sabato 23 ottobre 2010

SARAH E SAETTA IL PRESIDIO ZOOANTROPOLOGICO DI AVETRANA

 
 
 

SARAH E SAETTA  IL PRESIDIO ZOOANTROPOLOGICO DI AVETRANA

clip_image002   clip_image004

Sarah e Saetta come l'eco della sua vita che è arrivata, violenta freccia scoccata troppo velocemente, diritta ai nostri cuori.

Sarah e Saetta come il nome della randagia che l'accompagnava ogni giorno per le strade di Avetrana.

Sarah e Saetta.

Sarah non c'è più.

Saetta è il ricordo di Sarah che vive.

Saetta sarà la mascotte del Presidio zooantropologico di Avetrana intitolato a Sarah.

 

CHILIAMACISEGUA PROGETTO CALENDARIO 2011

SARAH E SAETTA  IL PRESIDIO ZOOANTROPOLOGICO DI AVETRANA

Dall'orrore della morte di Sarah, ambasciatrice di speranza Saetta, nasce spontaneo e immediato, in rete il desiderio di realizzare il Presidio Zooantropologico di Avetrana, Sarah e Saetta, condiviso con commozione da Claudio Scazzi.

Chiliamacisegua, interpellata dai volontari, ha accettato di farsi promotrice di questo progetto, al quale devolverà, da parte sua, i ricavi della vendita del Calendario 2011.

Sarah, come si è appreso dalla cronaca, amava i randagi del suo paese,  e aveva legato con Saetta, che la seguiva ovunque e che forse, aspettandola invano proprio nei pressi del maledetto garage, è stato la prima a
capire e soffrire da subito, per lei.

L' obbiettivo di quest'anno del Calendario di Chiliamacisegua , dunque, vuole essere denso di significato: onorare la memoria della piccola Sarah, strappata all'affetto dei suoi cari, con un gesto di pietà e amore verso creature sfortunate e spesso maltrattate.

Chiliamacisegua ci prova, assieme a tutti voi e attraverso la raccolta fondi della vendita del suo Calendario e, a seconda dell'entità della cifra raccolta , si potrà  realizzare il Presidio Zooantropologico di Avetrana, Sarah e Saetta, per accogliere i randagi, oppure una Fondazione in memoria di Sarah.

Ovviamente saranno i benvenuti tutti coloro che vorranno condividere questo progetto. Associazioni, enti,professionisti, media e banche, imprenditori, cittadini, insomma tutti coloro che sentono questo progetto come proprio.

Chiliamacisegua , che ha già inoltrato richiesta formale di patrocinio al Comune di Avetrana e di Milano,è in contatto con sponsor che benedicano questo progetto e partecipino con cifre importanti, per dare ….mattone, cemento e prato al Presidio Zooantropologico di Avetrana, Sarah e Saetta.

Il  Calendario di Chiliamacisegua, realizzato con grande slancio da ogni componente e a titolo totalmente gratuito, mira ad orientare l'opinione comune verso l'adozione dei cani abbandonati, attraverso i canili, questi ultimi troppo spesso trasformati in eterne dimore per poveri animali randagi.

Il Calendario 2011 è composto da immagini, che fissano il binomio: meticcio senza razza…Nip e padrino di .......razza Vip.

Il padrino, un personaggio del mondo dello spettacolo, cultura e sport,  e il randagio insieme, sono esempio di altruismo e innocenza.

Esattamente quello che gli occhi degli animali sanno dire.

E gli uomini di cuore sanno percepire.

Il team che si occuperà di realizzare le fotografie a partire dal 27 di ottobre presso gli studi di via Tortona a Milano, è lo stesso dello scorso anno.

I professionisti di altissimo livello, dal Fotografo Antonio Bruschini, all'Art-director Michele Sfregola, da molti anni nell'elite del settore, con Fabrizio Balsamo e il suo staff che offriranno un valido supporto ai cani che debutteranno sul set fotografico,aderiscono con rinnovato slancio alla realizzazione del Calendario 2011.

Sanno che al loro fianco, quest'anno, avranno un angelo di nome Sara.

Chiliamacisegua

clip_image005

www.chiliamacisegua.org

 

 




 

 

 

 

Continua la protesta sul Web. Adesso si mobilita anche Facebook.

Continua la protesta nata nei giorni scorsi, che vede protagonista
Valentinastilista.
Valentina Puccio, fashion designer siciliana, ha realizzato una campagna
promozionale caratterizzata dalla presenza di materiale fotografico ritenuto da
molti inappropriato.
La modella Elisa Messina appare distesa, ritratta dal fotografo Salvatore
Teresi.
Nell'immagine vengono apposte una serie di linee verticali che richiamano l'
idea di una gabbia.
Scontri fra chi inneggia alla tutela delle donne e chi crede che la giovane
stilista abbia proposto del materiale inadatto al pubblico di teenager che la
segue e la idolatra nel web.
Il suo canale Youtube Valentinastilista risulta uno dei più seguiti.
Insegna a disegnare con tecniche non convenzionali, spronando i suoi alunni
virtuali a sperimentare, con lo scopo di inventare nuovi modi di fare arte, di
fare moda.
A preoccupare è il messaggio che trasmette a causa del notevole seguito che
la giovane ha su Youtube.
Siti, blog e giornali si stanno mobilitando.
Adesso arriva anche la Pagina su Facebook, una raccolta di pareri online:

http://www.facebook.com/pages/La-modella-in-Gabbia-Tu-cosa-ne-
pensi/171201149562282?v=photos#!/pages/La-modella-in-Gabbia-Tu-cosa-ne-
pensi/171201149562282?v=wall

Cioccolateria L'Artigiano di Gardini

 
Se non visualizzi correttamente la comunicazione clicca qui

 
 
 

Scopri le aziende della Romagna ospitale

L'Artigiano di Gardini …Cioccolateria Artigianale d' Autore
(Vecchiazzano di Forlì – FC)

Prosegue, dopo la presentazione delle Cantine Spalletti, l' appuntamento settimanale che si protrarrà sino al prossimo mese di maggio: il viaggio di scoperta in ciascuna delle aziende aderenti a Romagna Terra del Sangiovese, il circuito di eccellenza delle Strade dei Vini e dei Sapori della Romagna : strutture selezionate sulla base del disciplinare dell'Associazione, la "Carta della Qualità", concept di qualità globale. Ovvero qualità del prodotto, dei servizi, dell'accoglienza, del contesto ambientale, dei richiami all'identità…

L'AZIENDA


Sapete che anche il cioccolato può assurgere a forme di espressione artistica? Che può essere abbinato a svariati prodotti tipici della terra e del territorio, con risultati gustosissimi e lusinghieri? Che sta crescendo in Romagna un laboratorio di valore assoluto a livello non solo nazionale?

Visitate il laboratorio L'Artigiano di Gardini "Cioccolato artigianale d'autore" ed entrerete nel mondo magico e dolcissimo di questo prodotto : che la grande passione dei fratelli Gardini, la loro voglia di sperimentare cose nuove, la capacità di unire antiche lavorazioni apprese dal padre artigiano con la creatività e l'innovazione, hanno ora portato "L'Artigiano" ad affermarsi come una delle cioccolaterie più conosciute ed apprezzate !

La produzione artigianale è per i fratelli Gardini un valore assoluto da perseguire tenacemente senza intraprendere facili scorciatoie: all'interno dell' azienda non troverete, ancora oggi, linee automatiche di produzione. Solo così i prodotti creati possono vantare un' anima ed un cuore unici, una personalità inimitabile: nulla è lasciato al caso, dalla selezione accurata delle migliori provenienze di cacao alla lavorazione del cioccolato in purezza con spezie e prodotti del territorio!

OFFERTE SPECIALI / CALENDARI

Degustare / visitare

MODALITA' E COSTO DELLA DEGUSTAZIONE GUIDATA

Lo show room di via Ettore Benini, 38 a Forlì, dove ha sede anche il laboratorio di produzione, si è anche trasformato in un vero e proprio tempio del buon gusto dove poter conoscere i segreti legati a tutto il mondo del cioccolato... Qui i due fratelli Gardini tengono periodicamente serate di degustazione e seminari sui difficili abbinamenti con i vini mentre di giorno non è difficile imbattersi  in visite di gruppi e scolaresche interessati a conoscere ogni aspetto legato a questo mondo.  Un salotto del gusto insomma con tanto di piccola biblioteca a disposizione dei visitatori che sottolinea la passione che anima i due fratelli e giustifica il successo di ciò che esce dalle loro mani...

COSTO DELLA DEGUSTAZIONE
(a persona per gruppi di minimo 8 persone): Euro 10

Limite di persone a degustazione: 25 pax
La degustazione comprende: illustrazione della storia del cacao, delle sue origini e delle sue qualità, illustrazione dei processi produttivi, illustrazione delle tipologie di cioccolato ed in particolare della linea "Cioccolato ai sapori di Romagna". Degustazione guidata con 8 assaggi delle seguenti tipologie: cioccolato blend fondente, cioccolato blend al latte, cioccolato al sale dolce di Cervia, cioccolato al vino Sangiovese e Albana, cioccolato al formaggio di fossa, cioccolato alla mostarda cesenate, cioccolato alla saba, cioccolato all'olio Brisighello.

Eventuale degustazione gratuita: il showroom de L'Artigiano è sempre disponibile per assaggi gratuiti di varie specialità. In questo caso la degustazione non è guidata

La Cioccolateria L'Artigiano di Gardini sarà presente al Salone del Gusto di Torino - Dal 21 al 25 Ottobre 2010

Clicca qui per richieste disponibilità e prenotazioni presso le strutture ricettive del territorio

I SERVIZI ED I PRODOTTI


La gamma dei prodotti si è andata via via allargando...mai comunque è stata abbandonata l'idea che, per unire qualità e personalità, sia indispensabile la passione e la creatività artigianale : ecco così un vero e proprio universo di dolcezze che spazia dalle tavolette classiche extra fondente e finissimo al latte alle lastre con frutta secca, da una grande selezione di cru (mono origine), alle creme spalmabili, dalle miscele per cioccolato in tazza ai dragees, dalle praline speziate e fino ad alcune specialità di torrone veramente particolare....
Il vero fiore all'occhiello è la linea legata al territorio, una gamma di prodotti unici, dalla personalità inconfondibile per gli abbinamenti con prodotti del territorio di grande qualità dove l'eccellenza si unisce così all'eccellenza e che si è conquistata la Menzione Speciale al Premio Tavoletta D'oro 2010.
I prodotti che appartengono a questa gamma, significativamente battezzata "SAPORI DI ROMAGNA", sono: Il Cioccolato al sale dolce di Cervia, I Forlivesi, le praline al Formaggio di Fossa, quelle all'Aceto Balsamico di Modena igp e miele d'acacia, le praline alla "mostarda cesenate" e quelle alla grappa barricata e miele d'acacia.

LE ULTIME NOVITA'
L'universo di dolcezza creato da Fabio e Manuele Gardini si arricchisce di due proposte scaturite dalla inesauribile voglia di sperimentare che caratterizza da sempre i maestri cioccolatieri.
Pur con caratteristiche completamente diverse questi nuovi prodotti suggeriscono due diversi modi per gustare il cioccolato : PRALINE GOURMET per palati esigenti...ricerca che è stata premiata con la Menzione Speciale al Premio Tavoletta D'Oro 2010.
IL CIOCCOLATO DEL GIORNO : ...stra-ordinarie emozioni quotidiane! L'ultima creazione di casa Gardini apre la strada ad un nuovo modo di gustare il cioccolato…Fabio e Manuele  hanno creato infatti "IL CIOCCOLATO DEL GIORNO" ovvero  il primo cioccolato pensato su misura per essere gustato in tre specifici momenti della giornata….E' un approccio del tutto innovativo per avvicinarsi al cibo degli dei...

LE PERSONE


La straordinaria bontà e unicità dei prodotti nasce dalla immensa passione di Fabio e Manuele (nella foto accanto, mentre degusta...Sangiovese)  e di tutto lo staff di eccellenti collaboratori (con in testa la moglie di Fabio, Miriam, che coordina la commercializzazione anche internazionale dei prodotti).
I due fratelli sono stati "contagiati" dai genitori Gastone Gardini e Maria Gianfanti che da panificatori di Terra del Sole, mossi da una passione sempre più coinvolgente per il mondo dei dolci, aprirono nel 1976 la "Pasticceria Le Perle" nella riviera adriatica a Lido di Spina, ancora oggi punto di riferimento per tutti i golosi che trascorrono le vacanze nei lidi ferraresi....


COSA FARE E COSA VEDERE NEI DINTORNI..


La visita alla Cioccolateria L'Artigiano di Gardini può essere l'occasione alla scoperta della zona e del territorio. Ad esempio incontrare la magia della Fortezza Medioevale di Castrocaro , particolarmente suggestiva alla fine di ottobre (spettacoli di falconeria, con voli acrobatici di uccelli rapaci; feste medievali con spettacoli pirotecnici-musical-teatrali e ambientazioni notturne a lume di fiaccola...).

Così come - domenica 31 ottobre - ecco l'opportunità di vivere nel centro storico di Forlì la VII Giornata Nazionale del "Turismo a piedi": Forlì è infatti una delle 31 città italiane, dove le passeggiate urbane diventeranno "avventure sensoriali" (presso il Museo S. Domenico degustazioni della Strada dei Vini e dei Sapori). Ovvero, una partita a golf, o un po' di pratica di questo sport ecologico, presso il campo da golf I Fiordalisi, annesso all' agriturismo La Sarzola: magari partecipando al torneo "Romagna Terra del Sangiovese" che nelle domeniche di novembre (7 – 14 – 21 – 28) metterà in palio ai vincitori, prodotti tipici e ospitalità con percorsi wellness presso le Terme di Fratta
Clicca qui per richieste disponibilità e prenotazioni presso le strutture ricettive del territorio


INFORMAZIONI E CONTATTI : 

Cioccolateria L'Artigiano di Gardini
Via E. Benini 38, 47121 località Vecchiazzano Forlì
Tel 0543- 480375 - Fax 0543- 480375
Email info@lartigianoforli.it
www.lartigianoforli.it

Clicca qui per richieste disponibilità e prenotazioni presso le strutture ricettive del territorio

 
 


 _____________________________________

Roy Berardi

Giornalista - turismi emergenti - marketing territoriale

roybera@tin.it 

 

Relazioni pubbliche e coordinatore

"Romagna Terra del Sangiovese" 

______________________________________________________

 

Non è spamming.

Questa mail circolare - inviata in CCN - alle redazioni o persone a scopo informativo riguardo eventi culturali e turistici. Pur coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, la preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non è di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete o da e-mail che l'hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni la preghiamo di inviare una risposta all'indirizzo roybera@tin.it con oggetto: CANCELLA. Grazie.

 


Risparmio energetico - Azione UE ed Italiana prevalentemente sugli immobili- Jeremy Rifkin Forum Ambrosetti Taormina - Assoedilizia Colombo Clerici

A s s o e d i l i z i a


Intervenedo oggi ad un dibattito di Federlombarda il presidente di Assoedilizia, di Federlombarda e vicepresidente di Confedilizia Achille Colombo Clerici ha dichiarato:
« Settimana scorsa, nella sua relazione al Forum Ambrosetti di Taormina sul tema dello sviluppo sostenibile, Jeremy Rifkin, presidente della Foundation on Economic Trends USA, ha illustrato i "cinque pilastri" per un'azione efficace sul piano del risparmio energetico, nonche' del contenimento dell'inquinamento e delle emissioni di gas serra nell'atmosfera.

Il campo della industria, quello dei trasporti,quelli ancora dell'allevamento del bestiame/agricoltura, degli immobili e quello delle fonti energetiche rinnovabili.

Per ottenere qualche apprezzabile risultato è necessario intervenire con un'azione complessa e complessiva che coinvolga tutti e cinque i settori.

Non solo, ma anche sul piano mondiale tutti i paesi si debbono impegnare ad eguale livello, e non in modo disomogeneo ed asimmetrico.

Diversamente si va incontro ad una dispersione di energie e di risorse.

Queste considerazioni ci inducono a qualche riflessione.

A livello globale, purtroppo assistiamo alla latitanza dall'impegno "energetico" ,non solo degli stati emergenti del BRIC ( Brasile, India, Cina ), ma addirittura di paesi come gli USA che non possono perdere il passo della competitivita' con quegli stati che presentano un alto tasso di crescita economica.


L'Italia, sotto la pressione dell' U.E. la cui linea politica è ispirata da una burocrazia superattiva che teorizza spesso e volentieri, esente com'è dalla responsbilita' politica che ricade viceversa sulle spalle dei Governi nazionali, sta conducendo una azione alquanto disordinata ed affannosa.

Preme in quei campi in cui è più facile imporsi ( come quello immobiliare) rallentando o sospendendo l'azione dove maggiori sono le resistenze ( campo industriale ): ne risulta una forte asimmetria di interventi.

Il nostro Paese ad esempio finanzia con enormi costi sociali ed individuali pannelli fotovoltaici domestici, doppi vetri ed infissi, portoni d'ingresso e quant'altro, coibentazioni, sostituzioni di impianti perfettamente funzionanti,ed una serie di interventi qualitativamente polverizzati e poi taglia i fondi alla ricerca.


Una riflessione generale.

C'è una responsabilita' etica alla base di queste scelte europee.
I sacrifici ed i costi imposti sono proporzionati ai risultati che ci si prefigge di raggiungere o si tratta di una fatica di Sisifo?

Ma è legittima anche un'altra domanda.

Questa "politica degli ideali" implica anche dei limiti alla crescita: essa viene praticata prevalentemente dall' Europa, mentre non lo è da parte dei paese emergenti e da molti paesi leaders economici a livello mondiale.
Ed allora, non c'è il rischio che si accentuino gli squilibri e le sperequazioni e, se ci sara' un livellamento, questo avverra' per l'Europa verso il basso ?»

www.instat.wordpress.com
Sent from my BlackBerry® wireless device

[Inchiesta video] Affitti al nero - di Saverio Tommasi

Carissime/i,
vi invito a vedere la mia nuova inchiesta video. Mi sono finto studente fuori sede in cerca di un posto letto, documentando la piaga degli affitti al nero, di cui gli studenti sono le prime vittime: senza contratto e senza nessun risparmio sul prezzo dell'affitto. Le telefonate le ho effettuate a Firenze e provincia, ma la situazione è analoga a quella di tante altre città italiane.
Guardate e condividete il video inchiesta con i vostri contatti:
http://www.youtube.com/watch?v=9v-jMMIgIcM

Se volete scegliere fra tutti i miei video andate qui:
http://www.saveriotommasi.it/video

Dobbiamo contribuire alla nascita di nuove proposte e nuove parole che suscitino dibattiti, accendano speranze capaci di contagiare l'agenda dei partiti, cambiando mentalità e scelte politiche.
Ce la faremo? Non ci è dato saperlo. A noi è solo chiesto di provarci

Saverio Tommasi

Agenzia immobiliare Francavilla al mare: da Italia Affitti tante convenienti proposte di affitto.

Chi sta cercando un’agenzia immobiliare Francavilla al mare seria e affidabile può contare sulla grande esperienza nel ramo immobiliare del gruppo Italia Affitti. Italia Affitti è il franchising immobiliare leader nelle locazioni in Abruzzo che grazie alla professionalità e alle capacità del team interno riesce sempre a trovare le soluzioni ideali alle esigenze dei propri clienti. Il gruppo Italia Affitti è presente in Abruzzo con un’agenzia immobiliare Francavilla al mare, una a Pescara e un’altra a Montesilvano.
Non è necessario però recarsi direttamente in agenzia immobiliare Francavilla al mare per trovare l’immobile dei propri sogni perché Italia Affitti inserisce tutte le offerte disponibili nel proprio sito Italiaaffitti.it, permettendo a tutti di poter consultare le occasioni comodamente dal computer di casa. Un potente motore di ricerca presente in home page permette di selezionare i criteri che deve possedere l’immobile per avere una lista completa delle soluzioni che rispondono a tali criteri. Sul sito non ci sono immobili soltanto a Francavilla ma anche tanti affitti di case a pescara, Montesilvano e in tanti altri comuni.
Sul sito di Italia Affitti si trovano tante informazioni anche per chi vuole aprire un franchising nel settore immobiliare diventando affiliati. Con un programma di collaborazione davvero conveniente sarà possibile aprire un’agenzia immobiliare in franchising nella propria città con bassi costi d’investimento e ampi margini di guadagno.

 

Pompeo Pipoli
Area Web Marketing
pompeo.pipoli@italiaaffitti.com

Italia Affitti s.a.s
Corso Umberto I, n.18
65100 Pescara PE
Tel: 0854219081
www.italiaaffitti.it

Aduc-Osservatorio Lecce. Aggiornamento catastale e ICI. Il Comune chiede anche i tributi prescritti. E’ possibile opporsi

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/aduc+osservatorio+lecce+aggiornamento+catastale+ici_18276.php
------------------------

Aduc-Osservatorio Lecce. Aggiornamento catastale e ICI. Il Comune chiede anche i tributi prescritti. E' possibile opporsi

Lecce, 23 ottobre 2010. Il Comune di Lecce, tramite la SO.G.E.T. spa, sta chiedendo ai propri cittadini il pagamento dell'ICI gia' prescritta. La legge finanziaria per il 2004 consente ai Comuni, nell'ambito delle loro attivita' d'aggiornamento delle rendite catastali ed in deroga alle disposizioni fiscali vigenti, di applicare a ritroso l'eventuale maggiorazione del tributo, a partire dall'anno in cui la nuova rendita catastale doveva essere denunciata. Cio', tuttavia, non vuol dire che all'applicazione della rendita per gli anni precedenti corrisponda la possibilita' di esigere il tributo cosi' aggiornato senza limiti di tempo. La prescrizione, infatti, resta sempre ferma a 5 anni. Il comune di Lecce, invece, richiede anche i tributi per l'anno 2003 e per quelli precedenti fino ad arrivare, come c'e' stato detto dalla SO.G.ET., al 1997. Una negligenza imperdonabile per un amministrazione comunale evidentemente sempre piu' intenta a fare cassa
spremendo il cittadino, ormai considerato solo come un suddito al quale chiedere la gabella di turno, piuttosto che un utente con diritti e doveri.
Contro questo abuso e' comunque possibile reagire impugnando l'avviso di accertamento notificato. Nei prossimi giorni provvederemo a depositare i primi ricorsi per quei cittadini che si sono visti avanzare la richiesta illegittima. Il termine per impugnare l'avviso di accertamento e' 60 giorni. E' importante ricordare che i termini processuali sono sospesi dall'1 di agosto al 15 di settembre. E' probabile quindi che chi ha ricevuto l'avviso prima della pausa estiva sia ancora in tempo per opporsi.

Alessandro Gallucci, delegato Aduc-Lecce

tel. 339.7855670 fax 0832.245557 (servizio consulenza su appuntamento o mercoledi' ore 17-19), via di Porcigliano n. 46. E-mail a.gallucci@aduc.it

Liberta' di stampa. Silenzio e imbarazzo sulla tragedia dell'Italia nel rapporto di Reporter sans frontières

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/articolo/liberta+stampa+silenzio+imbarazzo+sulla+tragedia_18275.php
-----------------------


Liberta' di stampa. Silenzio e imbarazzo sulla tragedia dell'Italia nel rapporto di Reporter sans frontières

Firenze, 23 Ottobre 2010. E' dei giorni scorsi la pubblicazione del rapporto 2010 sulla liberta' di stampa nel mondo (1). Curato da "Reporter sans frontières", almeno a livello europeo, e' un punto di riferimento per calibrare come questo fondamentale livello di civilta' viene applicato nei vari Paesi.
Il nostro Paese non ha mai avuto una posizione brillante in questa classifica. Anche quest'anno ce lo conferma con il suo 49mo posto, piu' in alto -tra i Paesi Ue- solo a Romania (52mo), Grecia e Bulgaria (entrambe al 70mo) (2). Ma fa specie che l'Italia abbia il 49mo posto come il Burkina-Faso, e prima di lei ci siano, per esempio, Paesi come Tanzania, Suriname, Mali, Ghana, Namibia, Paesi che abitualmente non sono considerati punto di riferimento in materia di liberta'... ma evidentemente qualcosa non funziona nel nostro Stivale. Per capire la situazione, i primi sette posti, Finlandia in testa, sono nostri partner della Comunita' Europea.
In "compenso" l'Italia non e' considerata tra i nemici di Internet. Un Internet, pero', che e' poco usato, costoso e lento... e forse per questo che le grinfie del potere lo lasciano ancora "sciolto", tant'e' che non lo degnano neanche di leggi specifiche. Assenza di leggi che, per non farsi chiudere i siti web e affermare liberta' d'espressione e di opinione si puo' fruire solo dellla costosissima via giurisprudenziale (3).
La situazione inquietante, come commentano a "Reporter sans frontières", e' che in questa classifica diversi Paesi Ue continuino a perdere posizioni o a non migliorare.
La pubblicazione di una classifica del genere sarebbe stata occasione per avviare quantomeno una riflessione e un confronto sul 49mo posto del nostro Paese. Abbiamo aspettato, ma prendiamo atto che silenzio e, probabilmente, imbarazzo hanno avuto il sopravvento.
Perche'? Semplice. Si puo' considerare regime di liberta' di stampa quello in cui praticamente tutti i giornali hanno finanziamenti da parte dello Stato, anche grazie a finti organi di partito di altrettanti finti partiti creati dal parlamentare compiacente per avere il proprio media di riferimento? No! Da considerare, inoltre, anche i soldi che amministrazioni locali e regionali devolvono ai media locali. Fino al "problema" per eccellenza: il capo del Governo, da cui dipende la radio e la tv di Stato, che e' proprietario dei tre principali canali tv "non di Stato", di una pletora di radio e, grazie anche a leggi specifiche, si sta muovendo nello stesso modo nel digitale terrestre. A parte poche tv e radio regionali e locali che sono indipendenti, a livello nazionale l'unica tv che apparentemente non rientra in questo giro e' La7 di Telecom Italia... una Telecom Italia prona ai giochi di potere per non mollare la propria rete telefonica regalatagli quando era ufficial
mente
in regime di monopolio, e che per questo -bloccando il tutto- sta costringendo l'Italia ad essere agli ultimi posti nel mondo nella fornitura di banda larga.
Perche', quindi, ci dovrebbe essere un confronto? Visti gli attori e visto il metodo di spartizione che tutti accontenta, essenzialmente a discapito di qualita' ed economicita' per consumatori e utenti, il silenzio e' dovuto.
Aspettiamo il rapporto 2011?

(1) http://avvertenze.aduc.it/censura/notizia/liberta+stampa+retrocessione+dell+ue+rapporto_120585.php
(2) Nel 2009 era al sempre al 49mo posto, nel 2008 al 44mo, nel 2007 al 35mo.
(3) http://www.aduc.it/comunicato/internet+censura+vittoria+aduc+al+tribunale+viterbo_18271.php

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it
Email aduc@aduc.it
Tel. 055290606
Ufficio stampa: Tel. 055291408

venerdì 22 ottobre 2010

Comunicato stampa :I Radicali di Caserta: “Una giustizia più giusta!” con la parlamentare Rita Bernardini

Spett. Redazione,
inviamo il Comunicato stampa e il link sul nostro sito :
I Radicali di Caserta: "Una giustizia più giusta!"

http://www.radicalicaserta.com/index.php?option=com_content&view=article&id=158:i-radicali-di-caserta-una-giustizia-piu-giusta&catid=1:legalita-e-trasparenza&Itemid=75

--
Radicali Caserta
Via Cesare Battisti,69
81100 - Caserta 
 
mobile: +39 340 582 81 85
mail: info@radicalicaserta.com
web: www.radicalicaserta.com
skipe: radicali.caserta  
facebook: www.facebook.com/radicalicaserta
www.facebook.com/casertaradicale
www.facebook.com/coscionicaserta
                         
 


Calcio: le origini dei tornei europei per club

La Champions League e l'Europa League stanno ormai entrando nel vivo. Ma quanti conoscono veramente le origini di questi due tornei per club?

La Champions League e l'Europa League sono le due competizioni calcistiche più importanti a livello di club europei, e milioni di appassionati di calcio in tutta Europa seguono le gesta della propria squadra del cuore non perdendo nessuna delle partite Champions League e Europa League. Una passione contagiosa, da paragonare a quella che spinge i tifosi europei a seguire le partite dei tornei nazionali, anche se la storia dei tornei internazionali ebbe inizio un po' più tardi. La storia delle competizioni europee non comincia con la storia del calcio, né con i primi tornei nazionali, e l'idea di dar vita ad un torneo che coinvolgesse squadre appartenenti a nazioni diverse cominciò a balenare soltanto negli anni Cinquanta del Novecento, in particolare nel 1954. Risale a quell'anno una vivace disputa tra alcuni giornali francesi per determinare quale fosse la squadra europea più forte tra Real Madrid, Milan, Honvéd e Arsenal, le allora capolista rispettivamente in Spagna, Italia, Ungheria e Inghilterra. Mosso da questo dibattito, il quotidiano francese L'Équipe propose alla FIFA e all'UEFA di dar vita ad un torneo cui partecipassero i più forti team europei, e qualche tempo dopo, anche grazie all'interessamento dei dirigenti di molte società, il campionato tra club europei venne organizzato davvero, facendo nascere nei calciofili la passione anche per il calcio estero.

La prima partita della Coppa dei Campioni d'Europa (questo l'iniziale nome ufficiale della competizione) venne giocata il 4 settembre 1955 tra lo Sporting Lisbona e il Partizan Belgrado, e i primi vincitori furono gli spagnoli del Real Madrid. Inizialmente si trattava di un torneo diverso da quello che conosciamo ora, un torneo che prevedeva la partecipazione di una sola squadra per nazione (indicata dalle singole federazioni, che non erano tenute a scegliere necessariamente la squadra campione del torneo nazionale), e che sfruttava il meccanismo dell'eliminazione diretta. Con gli anni le regole della Coppa dei Campioni sono cambiate, come pure la denominazione stessa del torneo, il cui nome ufficiale è dalla stagione 1992-1993 UEFA Champions League.

Ancora più recente è l'origine della seconda competizione europea, ossia l'Europa League, che fino alla passata stagione era chiamata Coppa UEFA. L'allora Coppa UEFA venne istituita nel 1971, prendendo l'eredità della Coppa delle Fiere, competizione disputatasi tra il 1955 e il 1971. Rispetto alla Coppa dei Campioni, ma anche alla Coppa delle Coppe, la Coppa UEFA prevedeva la partecipazione di un numero maggiore di squadre, squadre che nei rispettivi campionati nazionali si erano classificate dietro a quelle che potevano partecipare alla Coppa dei Campioni. La prima squadra ad aggiudicarsi il torneo fu il Tottenham. Anche l'Europa League, come la Champions League, ha subito dei cambiamenti nel corso della sua storia; negli ultimi anni, in particolare, in concomitanza con l'allargamento della Champions League a più squadre, è stata notevolmente ridimensionata. Questo però non è andato a discapito del successo di tale competizione, che resta comunque un torneo blasonato, un torneo che attira molti spettatori e al quale le squadre sono onorate di partecipare. D'altra parte, fare un gol Europa League, come segnare in Champions League, è un'emozione unica per un giocatore, ma anche per il tifoso che guarda dagli spalti o dal salotto di casa.

Perché anche se si tratta di competizioni dalla storia relativamente recente, che hanno subito un ridimensionamento negli anni, i palcoscenici calcistici europei sanno sempre galvanizzare giocatori e tifosi.


Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – soddisfatti o rimborsati

 
Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

Via dal web la modella dietro le sbarre

Richiesta la sospensione della promozione di Valentina Puccio, la stilista
siciliana più discussa del web.
Finora si era limitata alla realizzazione di tutorial online, utilizzando
tecniche non convenzionali.
Valentinastilista è seguitissima da milioni di persone, con oltre 8mila
iscritti e 158564 visualizzazioni si pone al 6 posto nella sezione reporter con
più iscritti di Youtube (canale valentinastilista).
Crea tendenza nel web, ragazze da ogni parte d'Italia registrano video
"Unconventional" per ottenere il suo parere o semplicemente per renderle
omaggio.
Disegnare con qualunque tipo di materiale, togliere dal contesto originale i
materiali per regalare loro una nuova vita: una visione ludica del disegno,
della moda e dell'arte.
Madrina di eventi a scopo benefico e paladina della lotta contro la violenza
delle donne.
Si, ma questa volta proprio contro le donne appare la campagna realizzata a
Torrenova in collaborazione con Salvatore Teresi ed Elisa Messina.
La foto sotto accusa ritrae la modella in posa da pantera, dietro le sbarre.
"Semplice decorazione – afferma la stilista – ! Lo scandire irregolare delle
linee trasformano le sbarre in semplici segni grafici. Ho sempre realizzato
eventi contro la violenza sulle donne ed intendo continuare a lottare per
questa causa".
Le sue parole non sono riuscite a placare il popolo del web.

Artestudio:dal 25 Teatro Vulnerabile,rassegna di teatro sociale

Comunicato stampa

Festival Vulnerabile 10: la rassegna di teatro sociale presentata da Artestudio
Dal 25 al 31 ottobre presso il Lanificio 159, in via di Pietralata 159 a Roma

Realizzato con il sostegno dell'Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione di Roma Capitale

Dal 25 al 31 ottobre andrà in scena la terza edizione del Festival Vulnerabile 10, la rassegna di teatro sociale presentata dall'associazione Artestudio, con la direzione artistica di Riccardo Vannuccini e con il sostegno dell'Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione di Roma Capitale.

La manifestazione si propone come un teatro della prova, ovvero un teatro dove attore e spettatore sono entrambi partecipanti attivi. L'attore accompagnerà lo spettatore in un viaggio all'interno di quotidianità difficili. Gli spettacoli provengono, infatti, da luoghi del disagio, come il carcere, i centri di igiene mentale e una compagnia multietnica con rifugiati politici e immigrati, o da esperienze laboratoriali.

Data la natura interattiva della manifestazione, è previsto un numero contenuto di spettatori-partecipanti. Il costo del biglietto è di 5 euro.

Artestudio è un'associazione culturale fondata da Riccardo Vannuccini Della Pietra e Alba Maria Ungano Batoli che opera nel campo della cultura e del sociale da circa trenta anni. Tra i progetti dell'associazione figurano la realizzazione di spettacoli teatrali, laboratori, stage, mostre, video, incontri. Collabora con diversi Enti e Amministrazioni, tra cui, la Regione Lazio, il Comune e la Provincia di Roma, l'Università La Sapienza di Roma e il Ministero della Cultura.


A richiesta è disponibile il programma completo della manifestazione


Ufficio stampa
In Media Res Comunicazione srl
www.inmediarescomunicazione.it

Alessandro Maola Tel: 339.233.55.98
Arianna Fioravanti Tel: 338.999.33.73

Riforma professione forense e minimi tariffari: il ritorno del corporativismo. Autodenuncia preventiva

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/riforma+della+professione+forense+minimi+tariffari_18274.php
-----------------------------


Riforma professione forense e minimi tariffari: il ritorno del corporativismo. Autodenuncia preventiva

Firenze 22 Ottobre 2010. Lo scorso 20 ottobre, nell'ambito della riforma della professione forense, e' stata approvata in Senato una norma che in un solo colpo spazza via il cosi' detto patto di quota lite e reintroduce i minimi tariffari. Si eliminano quindi i piccoli benefici delle timidissime liberalizzazioni contenute nei decreti Bersani.
Si tratta d'una scelta sbagliata che sara' in grado di generare solamente illegalita'. Il danno piu' immediato ed evidente e' per i consumatori che non avranno piu' la liberta' di concordare con il proprio avvocato il compenso per l'incarico che questo andra' a svolgere. Non si comprende quale possa essere il nesso tra tariffe minime imposte per legge e qualita' del servizio offerto. E' fuorviante dire che cosi' cesseranno gli svilimenti della professione. Al contrario si produrra' un livellamento verso il basso per cui chi lavora male continuera' a farlo e si aggiornera' sempre di meno (a meno che non si voglia credere alla favola dei crediti formativi quale garanzia di preparazione). La beffa e' anche per tutti quei professionisti che dietro la scure delle sanzioni dell'Ordine di appartenenza saranno costretti, per restare sul mercato, a escogitare sotterfugi per non applicare la legge e non essere sanzionati. Una norma, quindi, che sara�
�� in
grado di generare illegalita'. La riforma e' un regalo -inutile- a quelle corporazioni che tutto vogliono purche' riportare l'avvocatura nell'ambito che le e' proprio: le professioni liberali. La riforma, fortunatamente, non e' ancora definitiva. Dopo l'esame del Senato dovra' essere approvata dalla Camera per diventare legge. Oggi, quindi, e' ancora possibile usufruire dei benefici introdotti dalla legge Bersani.
E' bene ricordare che l'Aduc, in collaborazione con la sen.Donatella Poretti, ha gia' proposto in Senato un disegno di legge sull'innalzamento dell'attuale valore (516 euro) entro cui una persona in giudizio puo' assistersi da sola (1), valore stabilito nel 1991 e mai modificato. Un metodo che condurrebbe giustizia e difesa a portata di chiunque, rispetto ad una situazione che oggi impone alla maggior parte dei cittadini in qualche modo civilmente offesi, a rinunciare a ricorrere in giudizio perche' i costi dell'assistenza legale quasi sempre sono maggiori di quelli della causa.
Se questa proposta dovesse diventare legge, io e i miei colleghi legali dell'Aduc ci opporremmo all'applicazione di norme illiberali e fortemente limitative delle liberta' individuali, continuando ad applicare l'attuale legislazione. L'auspicio e' che tanti altri avvocati, vincendo la paura della corporazione aderiscano alla nostra iniziativa.

Alessandro Gallucci, legale Aduc

(1) http://parlamento.aduc.it/proposta/disposizioni+riguardanti+competenza+civile+giudice_13654.php

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it
Email aduc@aduc.it
Tel. 055290606
Ufficio stampa: Tel. 055291408

ENEL ENERGIA INVITA A CONSEGNARE I MODULI PER OTTENERE LE AGEVOLAZIONI TARIFFARIE NELLE ZONE COLPITE DAL SISMA

Enel Energia nei prossimi mesi riprenderà la fatturazione, sospesa dal 5/4/09, dei consumi delle forniture elettriche e del gas nei Comuni colpiti dal sisma del 2009 e individuati dalle ordinanze 3754/09 e 3782/09 della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Per poter usufruire delle agevolazioni tariffarie stabilite dalla Delibera dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il gas ARG/com 185/09, i soggetti destinatari individuati in conformità alle previsioni della citata delibera[1] devono consegnare ad Enel Energia il modulo di istanza che hanno ricevuto, debitamente compilato e sottoscritto. In ogni caso, tutti i clienti possono inviare il suddetto modulo compilato così permettendo la conoscenza da parte dell’esercente della fornitura che si vuole mantenere attiva o cessare.

 

Se non è ancora pervenuto il modulo di istanza per le agevolazioni o se è smarrito, è possibile richiederlo presso gli sportelli Enel Energia o recuperarlo dal sito internet ENELENERGIA.IT

 

Per i clienti individuati dalla delibera, l’invio del  modulo, correttamente compilato e sottoscritto, è condizione obbligatoria per il riconoscimento delle agevolazioni tariffarie.

In mancanza del modulo correttamente compilato e sottoscritto, completo delle informazioni relative all’eventuale nuova abitazione, Enel Energia applicherà le agevolazioni tariffarie previste alle forniture che risultavano attive prima del sisma.

 

Informazioni e chiarimenti per la compilazione potranno essere richiesti agli stessi sportelli o al numero verde 800.900.860, da rete fissa attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, da cellulare il numero 199.50.50.65 (il costo della telefonata è quello applicato dal proprio operatore), dall'estero il numero non gratuito 06.64511012 attivo tutti i giorni, 24 ore su 24.

 

Di seguito l’elenco degli uffici dove sarà possibile ritirare il modulo:

 

Punto Enel L’Aquila  via Alessandro Volta 1; orario 8:30 12:00 dal lunedì al venerdì

Punto Enel  Teramo, viale Bovio 40; orario 8:30 12:00 dal lunedì al venerdì 

Punto Enel Pescara via Conte di Ruvo 5; orario dalle 8:30 12:00 dal lunedì al venerdì  

Punto Enel Chieti V.le Unità D'Italia, 96; orario dalle ore 8:30 alle 12:00 dal lunedì al venerdì

e presso tutti i punti Enel del Territorio nazionale

 

ENEL.SI Provincia dell’Aquila

 

Ecoenergia S.R.L., Strada Statale 17 32,  67100 L’Aquila

orario 09:00-13:00/14:00-18:00  dal lunedì al venerdì 

orario 09:00-13:00/15:30-19:30  Sabato

 

Elettra Servizi S.A.S., Via Xx Settembre 113/117, 67051 Avezzano

orario  09:00-13:00/15:00-19:00 dal lunedì al venerdi’

orario  09:00-13:00 sabato (chiuso pomeriggio)

 

Euroimpianti 2002 S.R.L., Via San Paolo Snc, 67039 Sulmona

 orario 09:00-13:00/14:00-17:00

 dal lunedì al venerdì (sabato chiuso)

 

 

ENEL.SI Provincia di Pescara

 

ECOPOOL AMBIENTE SRL, VIA TERAMO 13, 65100 PESCARA

orario 09:00-13:00/16:30/18:30 dal lunedì al venerdì lun - ven sabato 9-12 chiuso  orario  09:00-12:00 del sabato (chiuso giovedi e sabato pomeriggio)

 

SOTEC SRL    VIA VALIGNANI A.  76, 65100        PESCARA      

orario 09:30 -12:30/16:00 19:30 dal lunedi al venerdi (chiuso intera giornata sabato e lunedi' mattina)

 

 

ENEL.SI Provincia di Teramo

 

I.C.I. SRL, VIA DEI PASTAI SN-     64025- SCERNE DI PINETO

orario 08:00-12:00/15:00-19:00 dal lunedi al venerdi (Sabato chiuso)          

 

MONTI PASQUALE & C. S.N.C., VIA GRAMSCI, 72/74- 640021 GIULIANOVA    

orario 09:00-12:00/16:00-18:30 dal lunedi al venerdi (Sabato chiuso)

 

MONTI PASQUALE & C. S.N.C. (point),      VIA DEL MERCATO 7/9, 64100       TERAMO

orario 09:00-13:00/16:00-19:30 dal lunedi al venerdi

orario 09:00-13:00 sabato (chiuso pomeriggio)

 

ECOPOOL AMBIENTE SRL, VIA NAZIONALE 317 c/o negozio D'ELPIDIO, 64026 ROSETO DEGLI ABRUZZI    

Orario 08:30-12:30/15:00-19:30 dal lunedi al venerdi

orario  08:30-12:30/16:00-19:30 sabato

 

 

ENEL.SI Provincia di Chieti

 

SALERNO NINO VLE CAPPUCCINI 34, 66034 LANCIANO

Orario 08:30-13:00 dal lunedi al venerdi  

Orario 08:30–13:00/15:30-19:00 lunedi e giovedi (sabato chiuso)


[1]  Ai sensi della delibera 185/09 art. 5.2, i soggetti che devono presentare istanza ai fini del riconoscimento dell’agevolazione sono quelli di cui all’ art. 5.1 lett. b) e c) ovvero, rispettivamente, i soggetti titolari di forniture per l’alimentazione di moduli abitativi di durevole utilizzo e di alloggi di emergenza per permanenza temporanea e quelli titolari di forniture per l’alimentazione di un punto di prelievo diverso rispetto a quello utilizzato fino al 6 aprile 2009, anche in comuni diversi dai comuni colpiti dagli eventi sismici, su richiesta dei medesimi soggetti.

 

Biberon al Bisfenolo A. Il Canada lo considera tossico

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/biberon+al+bisfenolo+canada+considera+tossico_18273.php
----------------------------


Biberon al Bisfenolo A. Il Canada lo considera tossico

Roma, 22 Ottobre 2010. Il Canada ha classificato il Bisfenolo A (BPA) sostanza nociva per l'uomo e l'ambiente (1). Ricordiamo che il BpA e' il maggiore componente delle plastiche di policarbonato usate nei biberon ma anche in altri contenitori per alimenti (bottiglie per bibite con il sistema del vuoto a rendere, piatti e tazze, pellicole e rivestimenti protettivi per lattine e tini, ecc.). Il BpA puo' migrare nei cibi e nelle bevande conservati in materiali che lo contengono; inoltre puo' causare l'endometriosi nelle donne, con effetti sulla capacita' riproduttiva, una modificazione dello sviluppo fetale e danni ai neonati perche' altera l'attivita' del sistema endocrino. Sull'argomento siamo intervenuti piu' volte (2,3,4). I ministri della Sanita' e dell'Ambiente canadesi hanno definito pericoloso per la salute umana e l'ambiente il BisfenoloA in tutte le sue applicazioni e non solo per i biberon. Questa decisione contrasta con quanto deciso recentemente dall'Efsa, l'Age
nzia
europea per la sicurezza alimentare, che ha ritenuto accettabili i livelli di concentrazione di Bisfenolo A nei vari prodotti in commercio. Rammentiamo che i biberon al BPA non si usano negli Stati Uniti, sono proibiti in Danimarca e in Francia e il Canada, come detto, ne ha esteso il divieto per tutte le merci.


(1) http://www.ec.gc.ca/default.asp?lang=Fr&n=714D9AAE-1&news=74916A27-7F09-411E-B3AB-D1E8A596A2AC
(2) http://www.aduc.it/comunicato/biberon+al+bisfenolo+efsa+vanno+bene+come+sono+aduc_18192.php
(3) http://www.aduc.it/comunicato/biberon+al+bisfenolo+necessario+vietarli_17746.php
(4) http://www.aduc.it/comunicato/biberon+al+bisfenolo+necessario+vietarli_17746.php

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it
Email: aduc@aduc.it
Tel.055290606
Ufficio stampa: Tel.055291408

SI SPOSAMI AL BHR TREVISO HOTEL


BHR Treviso Hotel ospiterà anche quest’anno Sì Sposami nei giorni 24, 31 ottobre e 01 novembre 2010.
La fiera forte degli 8.000 visitatori della scorsa edizione, si conferma come appuntamento di nicchia in cui viene presentata un’offerta completa e qualificata, con eleganza e raffinatezza, in un contesto che lascia spazio a proposte da sogno, fantasia e suggestioni.
L’appuntamento si terrà nella location di elevato prestigio ed immagine del BHR Treviso Hotel presso il Centro Leonardo; S.R. 53 – Via Postumia Castellana, 2 - 31055 Quinto di Treviso.



Per ulteriori inforamazioni:
BHR TREVISO HOTEL
www.bhrtrevisohotel.com
Via Postumia Castellana, 2
31055 Quinto di Treviso (TV)
0422 3730
info@bassohotels.it

ContènTOUR a Padova - 3 Novembre 2010

Il ContenTOUR (http://www.contentour.it), iniziativa di divulgazione sul software libero promossa da Abstract Open Solutions, BioDec e RedTurtle Technology, approda a Padova in occasione del convegno "Software libero e riuso: come la Pubblica amministrazione puo' fare comunita'".

Il ContenTOUR cambia pelle e, ospitato dal Comune di Padova, si trasforma nell' Evento "Software libero e riuso - come la P.A. può fare comunita'": le Aziende del Content Tour animeranno l'evento e una sala-atelier dove incontreranno gli Enti Pubblici partecipanti.
Con il patrocinio di PloneGov Italia, il Comune di Padova ospita il ContenTOUR nella prestigiosa sede di Palazzo Moroni, dando vita all'evento "Software libero e riuso - come la P.A. puo' fare comunita'", convegno di una giornata dedicato al crescente ruolo del software libero, del riuso e della community PloneGov all'interno della Pubblica Amminstrazione.
L'evento, che impegnera' l'intera giornata,  conta sul supporto di Abstract Open Solutions, BioDec e RedTurtle Technology, che presenteranno relazioni ed animeranno la tavola rotonda conclusiva.
Il convegno intende dare evidenza al ben fare di Enti, tra cui il Comune di Padova, che - nel favorevole contesto culturale e normativo della Regione Veneto - hanno operato consistenti investimenti nella crescita tecnologica e culturale e si sono impegnati sul fronte del riuso di soluzioni FLOSS.
Il modello di PloneGov, comunità incentrata su una specifica tecnologia polivalente, verra' illustrato direttamente dagli Enti, con casi di studio ed esempi pratici di riuso e fruttuosa collaborazione. La giornata sara' conclusa dalla tavola rotonda "Il ruolo strategico del CMS nella Pubblica Amministrazione", moderato da Javier Ossandon di Ancitel, nel cui ambito si confronteranno Enti e Aziende, con la partecipazione della Italian Linux Society.

La partecipazione e' gratuita previa iscrizione on line all'indirizzo:  http://www.padovanet.it/dettaglio.jsp?schedatipo=E&tassid=616&id=14640, che ospita anche il programma aggiornato dell'evento.

Cesare Brizio
E-mail: cesare DOT brizio AT redturtle DOT net
Web Site:
http://www.redturtle.net
Mobile: +39 334 9529072
Phone: +39 0532 1915958
Fax: +39 0532 287070

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota