venerdì 22 settembre 2017

ActionAid: parte la campagna “Ogni Giorno Eroi” con l’obiettivo di garantire a tutti i bambini un’infanzia felice

COMUNICATO STAMPA

ActionAid: parte la campagna "Ogni Giorno Eroi" con l'obiettivo di garantire a tutti i bambini un'infanzia felice
Donazioni da rete mobile o fissa al numero solidale 45519

Tre settimane di mobilitazione e raccolta fondi, dal 22 settembre al 9 ottobre 2017, per coinvolgere pubblico e media e sostenere gli interventi di ActionAid in Ruanda a favore dello sviluppo dei bambini e delle loro famiglie.

ActionAid lancia la campagna "Ogni Giorno Eroi" con l'obiettivo di coinvolgere e far riflettere il grande pubblico sull'importanza di uno sviluppo sano nei primi anni di vita e di garantire un'infanzia felice ai bambini del Ruanda. Un'iniziativa a cui tutti possono partecipare dal 22 settembre al 9 ottobre con un gesto semplice: donando 2€ con un sms solidale al numero 45519 da cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali, oppure chiamando il 45519 da telefono fisso TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali per donare 2 o 5 euro e 5 euro con Vodafone, TWT, Convergenze e PosteMobile.

I fondi raccolti saranno destinati ai progetti di ActionAid in Ruanda. Nel paese, il 70% delle famiglie vive con meno di un euro al giorno, il 43% dei bambini sotto i 5 anni soffre di malnutrizione cronica e la maggior parte di loro abbandona la scuola nei primi tre anni di frequenza. Le poche scuole attive sono state danneggiate dalla guerra, spesso pericolanti e inagibili. Sono trascorsi 22 anni dal genocidio in Ruanda, ma ancora oggi la popolazione soffre per il trauma della guerra e vive in un contesto drammatico. A causa della morte di gran parte della popolazione maschile, oggi nel paese l'età media è inferiore ai 19 anni. Le donne sono la maggioranza; molte erano sostenute dagli uomini e oggi mantengono i figli da sole, senza avere alcun riconoscimento o ruolo attivo nella società.

Con i fondi raccolti, ActionAid interverrà in Ruanda nella regione del Ruheru (Distretto di Nyaruguru), per costruire un centro per la prima infanzia che migliori le condizioni dei bambini più vulnerabili e delle loro comunità. Nel Ruheru, c'è un solo centro medico e i bambini soffrono di vomito e diarrea, perché l'accesso all'acqua potabile è molto limitato. Il 38% dei bambini è colpito da rachitismo e il problema è aggravato dall'incremento della popolazione e della diminuzione della terra pro-capite. Non ci sono asili e l'educazione prescolare è a carico delle mamme, troppo impegnate a garantire la sopravvivenza della famiglia e senza strumenti per contribuire allo sviluppo dei propri figli.

Il centro fornirà cure, servizi educativi e igienici, e sarà dotato di cucina e serbatoi per l'acqua, rafforzando la capacità delle madri e della comunità di accompagnare lo sviluppo dei bambini più vulnerabili. L'obiettivo del progetto è anche quello di fornire terreni, sementi e strumenti per far fronte all'impoverimento della terra, in modo che i nuclei famigliari possano avere accesso a pasti regolari e occuparsi dell'educazione e della salute dei bambini. Lo scopo ultimo dell'intervento è rendere l'intera comunità autonoma nella gestione del centro per lo sviluppo dell'infanzia. A beneficiarne saranno 450 persone, di cui 75 bambini.

Una parte dei fondi raccolti durante la campagna andrà inoltre a finanziare "Nei Panni dell'Altra", un percorso didattico per le scuole secondarie italiane finalizzato a cambiare la concezione del ruolo di uomini e donne all'interno della famiglia e della società, eliminando stereotipi e pregiudizi di genere.
Momento centrale della campagna di ActionAid è la collaborazione con la Rai. Grazie al sostegno del Segretariato Sociale Rai, le reti dell'emittente pubblica promuoveranno la campagna "Ogni Giorno Eroi" dal 25 settembre al 1 ottobre con appelli a donare e spazi dedicati.
I testimonial di ActionAid – tra questi Enrico Bertolino, Amanda Sandrelli, Marco Delvecchio, Michela Cescon, Andrea Sartoretti, Giulia Vecchio, Alessio Vassallo, Daniela Virgilio, Massimiliano Bruno, Diane Fleri, Francesca Valtorta, Cristina Bowerman- accompagneranno i telespettatori in un viaggio alla scoperta del lavoro dell'organizzazione nel mondo e del loro impegno personale al suo fianco.
La campagna "Ogni Giorno Eroi" è sostenuta inoltre dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), che la promuoverà in occasione dell'incontro della nazionale con l'Albania in programma lunedì 9 ottobre.
Secondo l'Unicef[1], in mancanza di un'azione efficace e rapida, nel 2030 il 90% dei bambini in condizioni di povertà estrema vivrà nell'Africa sub-sahariana, oltre 60 milioni di bambini nel mondo saranno esclusi dall'istruzione primaria (più della metà nella regione sub-sahariana), circa 750 milioni di donne saranno costrette a sposarsi ancora bambine. Le vite di milioni di bambini sono a rischio per il solo fatto di essere nati in un certo Paese o in una data comunità. Con la campagna "Ogni Giorno Eroi" ActionAid ribadisce che, per realizzare un vero cambiamento, la crescita economica deve includere il rispetto dei diritti umani, la sicurezza alimentare, l'accesso democratico alle risorse e le dimensioni sociali e ambientali.
La campagna sui social
Segui la campagna sui Social con l'hashtag #OgniGiornoEroi #45519
FB https://www.facebook.com/ActionAidItalia/
Twitter https://twitter.com/actionaiditalia
InstaGram @actionaiditalia

Immagine della campagna: https://drive.google.com/file/d/0B7I6lAUVQrGtTEtXbkVDSDZORjA/view?usp=sharing
Foto della campagna disponibili al seguente link: https://drive.google.com/drive/folders/0B7I6lAUVQrGtZEJCYjlHRmJxSjg

Note per i redattori

ActionAid
ActionAid International è un'organizzazione indipendente impegnata in tutto il mondo nella lotta contro le cause della povertà e dell'esclusione sociale. Fondata nel 1972, è una federazione che lavora con oltre 15 milioni di persone in oltre 40 paesi in cinque continenti. ActionAid lavora a fianco delle popolazioni e delle comunità più emarginate attraverso programmi di sviluppo a lungo termine in Asia, Africa e America Latina per garantire un cambiamento sostenibile che duri nel tempo; dare alle persone la possibilità di organizzarsi e impegnarsi per rivendicare i diritti fondamentali; coinvolgere i governi, il settore privato e la società civile attraverso campagne di sensibilizzazione e mobilitazione; promuovere l'empowerment dei piccoli agricoltori, la lotta contro la volatilità dei prezzi e il diritto alla terra delle comunità più povere; combattere contro l'accaparramento delle terre da parte delle multinazionali. L'organizzazione mette le donne al centro della sua azione per la sicurezza alimentare, chiedendo che in ogni parte del mondo sia pienamente riconosciuto il loro diritto di accedere, possedere e controllare la terra che lavorano.

ActionAid in Ruanda
In Ruanda, ActionAid è impegnata, tra le altre attività, per garantire il diritto al cibo, all'acqua potabile, alle cure mediche; organizzare insieme alle autorità locali campagne di informazione e prevenzione dell'HIV/AIDS; migliorare l'irrigazione di orti e campi, anche grazie a nuovi pozzi e sistemi di pompaggio dell'acqua; ricostruire edifici scolastici e costruirne di nuovi vicini ai villaggi per aumentare le iscrizioni a scuola; sostenere la costituzione di associazioni di genitori e insegnanti per assicurare la corretta gestione delle scuole e assistere le donne nella lotta contro maltrattamenti e discriminazioni.

Per informazioni
Ufficio Pubbliche Relazioni e Media ActionAid Italia International
Barbara Antonelli, Deputy Head of Public and Media Relations Unit, Tel. 06 45200526 – Cell. 3385706446, Mail: <mailto:%20barbara.antonelli@actionaid.org> barbara.antonelli@actionaid.org<mailto:%20barbara.antonelli@actionaid.org>
Gabriele Carchella, Addetto Stampa, Tel. 06 45200526 – Cell. 3497603724, Mail: gabriele.carchella@actionaid.org<mailto:gabriele.carchella@actionaid.org>
Francesca De Santis, Addetto Stampa, Cell. 3407202483, Mail: francesca.desantis@actionaid.org<mailto:francesca.desantis@actionaid.org>
Fabiana Costantino, Placement TV e radio, Tel. 06 45200530 – Cell. 3333152052, Mail: fabiana.costantino@actionaid.org<mailto:fabiana.costantino@actionaid.org>


________________________________
[1] Unicef - The State of the World's Children 2016: A fair chance for every child

NOTA STAMPA ESET - Nuova variante di FinFisher utilizzato nelle campagne di sorveglianza: coinvolti alcuni Internet Provider






 NOTA STAMPA


Nuova variante di FinFisher utilizzato nelle campagne di sorveglianza: coinvolti alcuni Internet Provider
 
Secondo i ricercatori di ESET gli Internet Provider sarebbero utilizzati come vettore di infezione


Roma, 21 settembre 2017 – I ricercatori di ESET, il più il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell'Unione europea, hanno identificato alcune campagne di sorveglianza che utilizzano una nuova variante di FinFisher, il noto spyware conosciuto anche come FinSpy, acquistato dalle agenzie governative in tutto in mondo e utilizzato anche da regimi oppressivi. Sono interessati sette paesi (per questioni di riservatezza e sicurezza i ricercatori di ESET hanno deciso di non nominarli) e in due di questi molto probabilmente lo spyware si è diffuso attraverso un attacco Man In The Middle attraverso alcuni importanti Internet Provider.
Lo spyware FinFisher ha molteplici funzionalità di spionaggio, come la sorveglianza attraverso webcam e microfoni, il keylogging e l'estrazione di file. Nell'ultima versione sono stati introdotti alcuni miglioramenti tecnici, finalizzati ad aumentare le sue capacità di spionaggio. Lo spyware usa un sistema di virtualizzazione del codice personalizzato per proteggere la maggior parte dei suoi componenti, incluso il driver in modalità kernel. Inoltre, l'intero codice è pieno di "trucchi" anti disassemblaggio per superare il primo livello di protezione.L'innovazione più importante, tuttavia, è il modo in cui lo strumento di sorveglianza viene distribuito sui computer delle vittime. Quando l'utente da colpire sta per scaricare delle applicazioni famose come WhatsApp, Skype o VLC Player, viene dirottato verso il server dell'attaccante, scaricando un pacchetto di installazione infetto con il FinFisher. Dopo che l'utente clicca sul link per il download, il browser viene dirottato verso un pacchetto di installazione infetto ospitato sul server dell'attaccante che, dopo essere stato scaricato ed eseguito, non solo installa l'applicazione legittima ma anche lo spyware FinFisher. Il collegamento dannoso viene inserito nel browser dell'utente tramite un codice di risposta HTTP 307 che indica un indirizzamento temporaneo in cui il contenuto richiesto è stato spostato in un nuovo URL.L'ipotesi che in alcune campagne FinFisher si è diffuso attraverso un attacco Man In The Middle attraverso alcuni importanti Internet Provider è supportata da numerosi fatti: in primo luogo, secondo i materiali interni che sono stati pubblicati da WikiLeaks, il produttore di FinFisher ha offerto una soluzione denominata "FinFly ISP" da distribuire su reti ISP con funzionalità corrispondenti a quelle necessarie per eseguire un questo tipo di attacco MitM. In secondo luogo, la tecnica dell'infezione (che usa il reindirizzamento HTTP 307) viene implementata allo stesso modo in entrambi i paesi colpiti. In terzo luogo, tutti gli obiettivi interessati all'interno di un paese stanno utilizzando lo stesso ISP. Infine, lo stesso metodo e il formato di reindirizzamento sono stati utilizzati per il filtro di contenuti Web da parte degli Internet Provider in almeno uno dei paesi interessati dall'attacco. L'utilizzo di attacchi MitM a livello ISP non era mai stato rivelato – almeno fino ad ora. Se confermato, queste campagne FinFisher rappresenterebbero un sofisticato e furtivo progetto di sorveglianza senza precedenti per combinazione di metodi e di portata. Per ulteriori informazioni sulle nuove campagne FinFisher è possibile visitare il blog di ESET al seguente link:https://blog.eset.it/2017/09/le-nuove-campagne-di-sorveglianza-finfisher-sono-coinvolti-gli-internet-provider/

 
Elisabetta Giuliano
Communication Consultant
Mobile: + 39 3289092482


































giovedì 21 settembre 2017

COSA FAI OGGI - 30 SETTEMBRE

Buonasera,

 

Siamo la Delegazione FAI di Roma e vi scriviamo per una collaborazione promozionale. Avremmo davvero molto piacere che il nostro prossimo evento possa essere pubblicizzato sul vostro sito. Si tratterà di un’apertura straordinaria della residenza della madre dell’imperatore Costantino, Elena, presso S. Croce in Gerusalemme il 30 settembre, tra le 10.00 e le 19.00.

Sarebbe grandioso se poteste anche condividerlo sui vostri canali social con i seguenti hashtag: #CosaFAIOggiRoma #fairoma #failazio #FAIgers #santacroceingerusalemme

Grazie infinite in anticipo.

In allegato troverete il cs in word e un’immagine.

Ovviamente vi aspettiamo il 30 settembre!

 

Un cordiale saluto,

 

Delegazione FAI di Roma

Piazza Enciclopedia Italiana, 50

00186 Roma

Tel.06-6879376

Fax.06-6879149

 

Comunicato: Bio golf esempio per la gestione del verde al Flormart

Gentile redazione,

inviamo il comunicato relativo al progetto Biogolf

che sarà case study durante Flormart visto il grande successo nel risparmio idrico del 70%, la riduzione dei fertilizzati naturali dell’80% e l’azzeramento dei fitofarmaci, in ettari ed ettari di terreni prossimi al Parco Colli Euganei, che anche nel periodo di siccità della scorsa estate non hanno risentito delle altissime temperature.

Ringraziando per la diffusione che potrete dare rimaniamo a disposizione per ogni ulteriore dettaglio.

cordiali saluti

Ufficio stampa Monya Meneghini
dir. 338.8166555

 

Comunicato Stampa

IL BIOGOLF CASE STUDY A FLORMART, RISPARMIO IDRICO E NIENTE FITOFARMACI

Sabato 23 settembre alle 9.30 durante il Flormart di Padova (pad.1) il seminario “Esperienze di gestione sostenibile del verde: il caso studio Biogolf” sarà occasione per presentare e approfondire i primi risultati dell’approccio innovativo nella gestione dei tappeti erbosi, oramai attivo da anni al Golf della Montecchia. Il grande successo è il sostanziale risparmio idrico del 70%, la riduzione dei fertilizzati dell’80% e l’azzeramento dei fitofarmaci, caratteristiche che anche durante la siccità della scorsa estate hanno facilitato il golf nella manutenzione del tappeto erboso.

Natura, rispetto del territorio e dei più forti valori dello sport sono la base fondante del golf, concetti che il gruppo padovano PlayGolf 54 - che riunisce tre club dei Colli Euganei, Golf della Montecchia, Golf Frassanelle e Galzignano Course – promuove costantemente sia nella manutenzione del verde che nella gestione quotidiana.

Dal gennaio 2015 le terze nove buche del Golf della Montecchia, denominate Percorso Giallo, vengono gestite secondo i criteri indicati dal protocollo “Biogolf”, che prevede una manutenzione del tappeto erboso nel rispetto delle norme dell’agricoltura biologica: massima applicazione di corrette pratiche agronomiche, utilizzo di soli fertilizzanti organici, nessun impiego di prodotti chimici e individuazione di soglie di tolleranza.

Se il 2015 è stato l’inizio di una sperimentazione sul BioGolf, da anni comunque il Golf della Montecchia, anche in virtù della vicinanza con il Parco dei Colli Euganei, viene gestito secondo le regole della sostenibilità ambientale, come testimoniato dai numerosi riconoscimenti ambientali ricevuti sia a livello nazionale che internazionale. Il club ha ottenuto difatti i premi nazionali “Impegnati nel Verde” nel 2007 e nel 2012, la certificazione ambientale “Golf Environmental Organisation” nel 2013, riconfermata nel 2016 e nel 2014 la candidatura per lo “I.A.G.T.O. Environmental Awards”.

Questo è stato possibile anche grazie alla collaborazione con la Green Section della Federazione Italiana Golf e con le Università di Pisa, Torino, Bologna, Roma e Padova, con le quali sono state effettuate non solo delle prove sperimentali, ma anche delle dirette applicazioni sul percorso, che hanno interessato fauna e la flora spontanee, il patrimonio arboreo, le emissioni di CO2 e ovviamente il tappeto erboso. 

Alla luce della recente introduzione della Direttiva Europea 2009/128/CE, che prevede una drastica riduzione nell’uso dei fitofarmaci, l’impegno del Golf della Montecchia si è quindi concentrato sullo sviluppo del progetto “Biogolf”, avviato su stimolo dell’Istituto del Credito Sportivo dalla Green Section della Federazione Italiana Golf, da Golf Environmental Organisation e dalle principali organizzazioni che in Italia si occupano di ambiente, Legambiente, Federparchi e Fondazioni Univerde.

Il seminario a Flormart fa parte del ricco programma di iniziative di Play Golf54 all’interno di “Italy Golf & More 2”, promosso del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con il Patrocino della Regione del Veneto Assessorato al Turismo, di Golf in Veneto e del Consorzio Marca Treviso e ha il sostegno di Grundfos, HTS HiTurfSolution, John Deere e Universal Manure Company. 

“Tra i risultati più significativi, dopo i test di adattabilità sulle specie macroterme al di sopra del 45° parallelo, è stata la conversione dei tees e dei fairways del percorso da specie microterme a bermudagrass. Questa applicazione, la prima a queste latitudini, ha difatti consentito di ridurre i consumi di acqua del 70%, l’utilizzo dei fertilizzanti dell’80% oltre a eliminare l’uso dei fitofarmaci. Grazie a questa esperienza, numerosi percorsi di golf in Italia hanno avviato o stanno per avviare il programma di conversione del tappeto erboso di tees e fairways in bermudagrass. Sono state stabilite inoltre delle collaborazioni con dei Superintendent e degli Agronomi di Spagna e Portogallo, per verificare la possibilità di introdurre la bermudagrass anche in aree dove tradizionalmente vengono impiegate specie microterme” commenta Alessandro De Luca referente tecnico per la Green Section della Federazione Italiana Golf.

Per informazioni e accrediti al seminario tel. 348.4150248 adeluca@federgolf.it.

 


Mail priva di virus. www.avast.com

Comunicato Stampa AiFOS: aggiornamento dei coordinatori per la sicurezza

Comunicato Stampa

Aggiornamento per coordinatori: dalla teoria all'esperienza sul campo

 

A Brescia un corso di aggiornamento di 40 ore per coordinatori alla sicurezza affronta vari temi: le fasi evolutive dei cantieri, i piani di sicurezza, le attrezzature, le emergenze, gli appalti, l'organizzazione della cooperazione, i costi e le grandi opere.

                                                   

Nei cantieri edili, un settore lavorativo ancora connotato da un'incidenza molto elevata del fenomeno infortunistico, una delle figure più rilevanti per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori è il coordinatore per la sicurezza. È il Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008) a prevedere che il committente di un'opera edile - o il responsabile dei lavori da esso delegato – abbia l'obbligo di designare il coordinatore in fase di progettazione contestualmente all'affidamento dell'incarico di progettazione e il coordinatore in fase di esecuzione prima dell'affidamento dei lavori.

 

Per ricoprire un ruolo così rilevante in materia di gestione della sicurezza sono necessarie sia un'adeguata formazione che un continuo aggiornamento. Il 15 maggio 2018 scadrà il secondo quinquennio di aggiornamento della formazione per i Coordinatori alla sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione ai quali era stata riconosciuta la formazione pregressa (ante T.U.), i quali dovranno dimostrare di aver effettuato un aggiornamento di almeno 40 ore. 

 

Proprio in relazione a queste scadenze l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) organizza un corso rivolto a RSPP, ASPP, coordinatori alla sicurezza, formatori, ingegneri, architetti e geometri dal titolo "Le fasi evolutive di un cantiere: dalla formazione teorica all'esperienza sul campo".

Un corso di 40 ore che si terrà a Brescia con una lezione al mese da ottobre 2017 a maggio 2018 e che varrà come:

- 40 ore di aggiornamento per Coordinatori alla Sicurezza;

- 40 ore di aggiornamento per RSPP e ASPP;

- 16 ore di aggiornamento per formatori Qualificati prima area tematica e 24 ore seconda area tematica;

- 40 CFP per Geometri del Collegio della Provincia di Brescia;

- 40 CFP per Ingegneri.

Ed è in corso anche la richiesta per la validità del corso come CFP per Architetti.

 

Ricordiamo alcuni dei rilevanti compiti assegnati ai coordinatori alla sicurezza e assegnati dalla normativa in materia di sicurezza e salute:

- coordinatore della sicurezza in fase di progettazione (CSP): redazione del piano di sicurezza e coordinamento; redazione del fascicolo tecnico sulle procedure di sicurezza che dovranno osservare coloro che provvederanno alla successiva manutenzione dell'opera; coordinamento nelle fasi di progettazione per assicurarsi che vengano applicate le misure generali di salvaguardia della sicurezza nei cantieri;

- coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione (CSE): verifica, coordinamento e controllo di tutte le imprese e i lavoratori autonomi che partecipano all'esecuzione dell'opera.

 

Da ottobre 2017 a maggio 2018, dunque, l'Associazione AiFOS organizza il corso di aggiornamento "Le fasi evolutive di un cantiere: dalla formazione teorica all'esperienza sul campo" che si pone l'obiettivo di approfondire tutti gli aspetti principali della progettazione, realizzazione e gestione del PSC tramite una esperienza diretta all'interno di un grande cantiere, il cantiere di ristrutturazione del Palaleonessa a Brescia. Il palazzetto con un parterre di oltre 1.500 mq, ospiterà 5.200 posti disponibili su due livelli dove si svolgeranno gare di basket e pallavolo, con la possibilità di ospitare competizioni europee fino alla Champions League, ma anche concerti e spettacoli. La particolarità dell'opera sarà il soffitto: un grande caleidoscopio formato dalle 256 funi portanti rinnovate e portate alla luce eliminando l'attuale controsoffitto.

Quindi durante il percorso sarà analizzato e vissuto un caso reale attraverso una metodologia combinata tra videoconferenze, aula e sopralluogo in cantiere, che permetterà di affinare le conoscenze teoriche e pratiche per un serio e concreto aggiornamento per i Coordinatori della sicurezza nei cantieri.

 

Il programma del corso è composto di vari seminari e moduli.

 

Il primo SEMINARIO "Le fasi evolutive di un cantiere: problematiche e soluzioni" si terrà il 2 ottobre 2017 (9,30/12,30), presso Aifos Service, in via Branze n. 45 (Brescia). Questi gli interventi:

- Rocco Vitale, Presidente AiFOS, "Introduzione";

- Stefano Farina, Referente nazionale AiFOS costruzioni, "Gli aspetti più critici nella vita di un cantiere";

- Nicola Pasta, Consulente in materia di sicurezza con particolare riferimento ai cantieri edili,  "L'impresa affidataria: obblighi e responsabilità";

- Lucio Fattori, Formatore AiFOS e consulente in materia di sicurezza, "Le attrezzature ed i macchinari: principali errori e problematiche";

- Nicola Fumagalli, Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione Palazzetto PalaLeonessa, "Caso studio: Il cantiere di ristrutturazione del PalaLeonessa".

 

Nel modulo 1 (Il piano di sicurezza e coordinamento. Dal CSP al CSE) il corso si pone l'obiettivo di analizzare i principali aspetti del Piano di Sicurezza e Coordinamento previsti nella fase di Progettazione ed osservati poi nella fase di Esecuzione:

- VIDEOCONFERENZA: 18 ottobre 2017 - 16,30/18,30;

- SOPRALLUOGO: 21 ottobre 2017 - 9,00/13,00.

 

Nel modulo 2 (Macchinari ed attrezzature di cantiere) il corso si pone invece l'obiettivo di approfondire le principali attrezzature e macchinari presenti nei cantieri, la loro classificazione in relazione alla normativa ed i conseguenti obblighi e prescrizioni da rispettare:

- VIDEOCONFERENZA: 15 novembre 2017 - 16,30/18,30;

- SOPRALLUOGO: 18 novembre 2017 - 9,00/13,00.

 

Il modulo 3 (Emergenze nel cantiere) analizza poi la gestione delle emergenze all'interno di un cantiere edile considerando il rischio incendio e le procedure di Primo Soccorso fino al recupero in emergenza durante lavori in quota od in spazi ed ambienti confinati:

- VIDEOCONFERENZA: 24 gennaio 2018 - 16,30/18,30;

- SOPRALLUOGO: 27 gennaio 2018 - 9,00/13,00.

 

Veniamo al modulo 4 (Appalti, subappalti ed altre forme contrattuali) che si pone l'obiettivo di analizzare le tipologie contrattuali che più spesso si configurano nei cantieri temporanei mobili ed esaminare i rapporti tra le diverse parti coinvolte:

- VIDEOCONFERENZA: 14 febbraio 2018 - 16,30/18,30;

- SOPRALLUOGO: 17 febbraio 2018 - 9,00/13,00.

 

Con il modulo 5 (Organizzazione della cooperazione e del coordinamento delle attività) il corso ha l'obiettivo di approfondire gli strumenti e la documentazione a disposizione del Coordinatore della Sicurezza per l'organizzazione del cantiere, la gestione delle attività da svolgere ed il controllo dei compiti impartiti:

- VIDEOCONFERENZA: 14 marzo 2018 - 16,30/18,30;

- SOPRALLUOGO: 17 marzo 2018 - 9,00/13,00.

 

L'ultimo modulo, il modulo 6 (I costi della sicurezza), analizzerà nel dettaglio il processo di stima e gestione dei costi della sicurezza attraverso una LEZIONE che si terrà il 18 aprile 2018 dalle 14,00 alle 18,00.

 

Infine il 23 maggio 2018 il corso di aggiornamento si concluderà con il SEMINARIO (14,30/17,30) dal titolo "Le grandi opere: dalla sicurezza al taglio del nastro" che si terrà in via Branze 45 (Brescia).

 

Si ricorda che le videoconferenze potranno essere seguite da qualsiasi PC connesso ad internet ed i sopralluoghi saranno svolti presso il cantiere PalaLeonessa in via Caprera n. 5 a Brescia. Anche il modulo 6 si terrà a Brescia presso la sede AiFOS Service in via Branze 45.

 

Per avere ulteriori dettagli sul corso e iscriversi, è possibile utilizzare questo link: http://aifos.org/home/formazione/corsi-qualificati/aggiornamento_coordinatori_40/aggiornamento_coordinatori_40

 

 

Per informazioni e iscrizioni:

Direzione Nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - formarsi@aifos.it

 

 

21 settembre 2017

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

Se non vedi la newsletter, clicca qui

La storia della Pubblicità alla Magnani Rocca a Parma



Arhet Bed and Breakfast a Parma consiglia la Storia della Pubblicità alla Magnani Rocca a Parma.

Dal 9 Settembre al 10 Dicembre 2017, la Storia della Pubblicità alla Magnani Rocca arricchisce la proposta eventi a Parma 2017.

eventi parma 2017

La Storia della Pubblicità alla Magnani Rocca. Eventi a Parma 2017

Dai primi passi della storia della pubblicità prende avvio la mostra, a cura di Dario Cimorelli e Stefano Roffi e suddivisa in quattro sezioni, che, attraverso duecento opere dalla fine dell'Ottocento all'era di Carosello, si pone l'obiettivo di raccontare la nascita in Italia della pubblicità dalle sue prime forme di comunicazione semplici e dirette, all'introduzione dell'illustrazione come strumento persuasivo e spiazzante per novità e per fantasia, al rapporto tra illustrazione e messaggio pubblicitario attraverso i diversi media, dal più conosciuto manifesto, alla locandina, alla targa di latta e poi al packaging della confezione, fino all'arrivo della radio come strumento di comunicazione di massa.

La prima sezione racconta come i primi illustratori furono in primo luogo artisti e i loro bozzetti e manifesti fossero realizzati seguendo l'idea dell'illustrazione come elemento di comunicazione
La seconda sezione è dedicata al rapporto tra illustrazione e messaggio pubblicitario, attraverso marchi celeberrimi quali Barilla, Campari, Cinzano, Motta, Pirelli e molti altri, si indaga il mondo del manifesto in un incrocio virtuoso tra temi (la donna, gli animali, l'uomo etc.) i settori merceologici (bevande, moda, trasporti, turismo etc..) le scuole (le grafiche Ricordi, Richter, Chappius etc..) le prime agenzie pubblicitarie (Maga, Acme Dalmonte etc..) e i grandi maestri (fra i quali, Cappiello, Dudovich, Mauzan, Codognato, Carboni, Nizzoli, Testa).
La terza sezione riguarda tutti gli strumenti di promozione pubblicitaria che si sono sviluppati accanto al più conosciuto manifesto, come locandine, depliant, targhe in latta fino all'illustrazione della confezione.
La quarta e ultima sezione è dedicata ai nuovi strumenti di comunicazione che si affacciano dal 1920 in poi, la radio prima e poi la televisione fino al giorno in cui nacque Carosello, il primo passo verso un'altra storia.

Il martedì alle 15.30, il sabato alle 16.30 e la domenica e festivi alle 11.30, 16.00, 17.00 visita alla mostra Pubblicità! e all'evento su Francis Bacon con guida specializzata; è consigliato prenotare via email a segreteria@magnanirocca.it oppure presentarsi all'ingresso del museo fino a esaurimento posti; costo euro 15,00 (ingresso e guida).
Presentando il biglietto d'ingresso della Fondazione è possibile visitare lo Csac a prezzo scontato www.csacparma.it; in programma iniziative comuni fra Fondazione Magnani-Rocca e Csac.
Enti di riferimento:
Fondazione Magnani Rocca


comunicato stampa passaggio a livello non funzionante

A Velletri un passaggio a livello pericoloso

Parla il coordinatore provinciale romano dell'Italia dei Diritti Carlo Spinelli " un passaggio a livello che spesso non chiude le sbarre è pericolosissimo, si aspetta l'irreparabile per sistemarlo"?

Velletri:  In via  Redina Pennacchi contrada Rioli a Velletri vi è un passaggio a livello che non sempre chiude le sbarre al transitare del treno e questo crea grave pericolo per l'incolumità di chi la percorre su quattro o due ruote : " E' inaudito che ancora oggi con le tecnologie esistenti si debba ancora parlare di un passaggio a livello che crea pericolo per l'incolumità di chi lo attraversa – a parlare è il coordinatore della provincia di Roma del movimento politico nazionale Italia dei Diritti – ed ancora peggio è che ancora nessuno è intervenuto per la risoluzione del problema nonostante più volte ( a quanto ci dicono i residenti ) sia stato segnalato. Competenza del comune? Di trenitalia? Sta di fatto che le sbarre a volte non si abbassano è attraversare i binari è veramente pericoloso. E' successo anche sabato 16 giugno intorno alle 15.30 – continua Spinelli - quando le sbarre sono rimaste alzate ed il treno ( forse il macchinista è stato avvisato del pericolo ) ha prima rallentato per poi arrestarsi completamente all'altezza dell'attraversamento. I residenti sono giustamente infuriati perché nessuno interviene, si aspetta la disgrazia? Purtroppo  succede spesso che in Italia ( e la nostra provincia non è da meno ) le stalle vengano chiuse dopo che i buoi sono fuggiti, ma qui si gioca con le vite umane. Quindi – conclude Carlo Spinelli -  quello che chiedo a gran voce e che i residenti e tutti coloro che abitualmente percorrono via Redina Pennacchi vogliono, è che chi di dovere intervenga tempestivamente per la risoluzione del problema affinchè si possano attraversare i binari in sicurezza senza rischiare di essere investiti dal treno.

Ufficio stampa provincia di Roma Italia dei Diritti

Aria nuova in cameretta? Le soluzioni accoglienti, di Agena, a misura di bambino, in rolli preincollati e lavabili. La collezione Tout Petit porta il buon umore in ogni stanza!

Avere una cameretta allegra ed accogliente è il desiderio di molti bambini, per questo, abbiamo numerose soluzioni di carte da parati che incontrano il loro gusto e le loro esigenze, ma anche quelle degli adulti: le proposte sono infatti pratiche da applicare alle pareti e lavabili.

Agena, produttore e distributore di carte da parati e tessuti d'alta gamma, presenta la nuova collezione “Tout Petit” pensata proprio per i bambini. Realizzate da Eijffinger, storica azienda olandese produttrice di carta da parati dal 1875, sono distribuite sul mercato italiano in esclusiva dall'azienda torinese. 

“Tout Petit” si ispira all’immaginazione dei bambini, avvolta in un mondo di fantasia. Una collezione piena di incanto, che porta sorrisi e buon umore ai grandi ed ai piccoli.

Il mondo dei bambini è fatto di gioco, sogni e creatività, le carte da parati pensate per loro presentano soggetti disparati: elementi naturali come soffici nuvole, simpatici animaletti come i cerbiatti e le volpi, cuori, piccole automobili, ma anche decori geometrici, tutti adatti a trasformare la stanza in un luogo da sogno, con proposte che assecondano il gusto femminile, più romantico, e quello maschile, perfette per i più piccini ma anche per i bimbi più grandi.

Le carte da parati per bambini vengono distribuite in rolli preincollati (di dimensioni variabili in base al soggetto), l’applicazione è più semplice di quella della carta da parati poiché è già applicata la colla, ed è quindi sufficiente bagnare il prodotto prima dell’applicazione diretta sulla parete. Oltre ad essere di facile posa, le carte di questa serie sono tutte lavabili, un’altra nota positiva per ambienti a stretto contatto con i bambini.

Le carte da parati che Agena propone per le camerette del pubblico più giovane si basano sulla creazione di un ambiente a misura di bambino, che regala colore e fantasia alle pareti delle loro camerette.

 


Mail priva di virus. www.avast.com

AL WANTED AMERICAN PUB DI PORTO POTENZA PICENA LA PRIMA SELEZIONE DEL SANREMO MUSIC AWARDS PER LA REGIONE MARCHE

Il 30.Settembre, a Porto Potenza Picena, nei locali del "Wanted American Pub" si terrà la prima selezione ufficiale del Contest del "Sanremo Music Awards". La selezione sarà valida per accedere alla finale nazionale che si terrà nel Febbraio.2018, nella settimana del Festival della Canzone italiana, proprio a Sanremo.

Gli Artisti per partecipare possono iscriversi compilando la scheda di adesione e il regolamento del concorso, oppure possono presentarsi direttamente nel locale, dove dalle ore 18.00 ci saranno i casting e dalle 21.00 in poi la selezione.

Coloro che passeranno le selezioni  andranno poi di diritto alla finale nazionale a Sanremo. L'organizzazione della selezione di Porto Potenza Picena è affidata a Roberto Felicioli, che collabora con il CAD (Centro di Ascolto del Disagio) delle Marche, l'ente che si occupa di organizzare le selezioni del Contest in tutta Italia, attraverso i centri presenti in tutte le province italiane.  Per maggiori info si può chiamare Roberto Felicioli 338.2608781

Il Sanremo Music Awards ha già iniziato a creare le prime "Nomination" per i Big italiani e stranieri che riceveranno l'Awards, ognuno per la propria categoria di appartenenza. La prima ad essere in Nomination è stata proprio "Zap Mama" nella persona di Marie Daulne e dal 15.Settembre, sul canale you tube della manifestazione, sarà possibilòe votare la propria cantante preferita, oltre che sui canali facebook e twitter.

Nei locali del Wanted American Pub quindi tutti gli Artisti partecipanti della provincia di Macerata saranno protagonisti dell'evento con le riprese di RTM che catturerà le immagini di tutti le Band e singoli in gara. Nella finale sanremese negli anni passati la manifestazione è andata in onda sulle reti Mediaset ed anche quest'anno la messa in onda è prevista con loro.

mercoledì 20 settembre 2017

ASSO-CONSUM - COMUNICATO STAMPA - RYANAIR: CANCELLAZIONI IMPROVVISE DI VOLI E PASSEGGERI AVVISATI VIA MAIL

COMUNICATO STAMPA


RYANAIR: CANCELLAZIONI IMPROVVISE DI VOLI E PASSEGGERI AVVISATI VIA MAIL


L'ASSO-CONSUM, ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI ED UTENTI RICONOSCIUTA DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, OGGI HA PRESENTATO UN ESPOSTO ALL' ANTITRUST NEI CONFRONTI DI RYANAIR PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE, IN VIOLAZIONE DEL CODICE DEL CONSUMO. LA COMPAGNIA IRLANDESE INFATTI, IN BASE ALLE NOTIZIE DEGLI ULTIMI GIORNI CHE RIPORTANO CIRCA 2.000 IMPROVVISE CANCELLAZIONI DI COLLEGAMENTI AEREI IN TUTTA EUROPA, AVREBBE VIOLATO I DOVERI DI DILIGENZA CAUSANDO ENORMI DISAGI AI CONSUMATORI CHE AVEVANO GIA' ACQUISTATO REGOLARMENTE IL BIGLIETTO E NON INFORMANDOLI ADEGUATAMENTE SUI LORO DIRITTI IN TAL CASO.

I CITTADINI COINVOLTI SONO INVITATI A RIVOLGERSI A NOI ATTRAVERSO L' INDIRIZZO MAIL assoconsum@gmail.com PER RICHIEDERE IL RIMBORSO.

 

 

ROMA, 20/09/2017

 

Ufficio Stampa Nazionale

Corso D' Italia, 11

00198 Roma

assoconsum.ufficiostampa@gmail.com

BORSE DI STUDIO: CONTRATTI DI EDIZIONE E DISCOGRAFICI, PRODUZIONE DI BRANI INEDITI



SI STANNO PER CHIUDERE LE ISCRIZIONI ALL'ANNO ACCADEMICO 2017/'18


DA OTTOBRE 2017 PRENDERANNO AVVIO I DUE CORSI A SCELTA DEL "CMA"


SONGWRITER'S e MUSIC PRODUCTION:


. Impara a scrivere una canzone o perfeziona la tua scrittura.


. Diventa un producer.


Serata assegnazione borse di studio2016/2017 https://youtu.be/yqXbOLgDgV0

Songwriter's lab 2016/2017 https://youtu.be/ZAH8Bot8hXs


Due percorsi di alta formazione professionale dove autori, cantautori, compositori possono incontrarsi, collaborare e migliorare la propria scrittura grazie a lezioni mirate tenute da grandi professionisti del settore: Giuseppe Anastasi, Giuseppe Barbera, Enrico Kikko Palmosi, Alfredo Rapetti Mogol (in arte Cheope), Antonio Vandoni.

Per saperne di più contatta la Segreteria di una delle due sedi:


LECCE:

DAMUS
Cell. 349 64 28 472 creativemusicarts@libero.it 

Sito: www.damusaccademia.it
Facebook: m.facebook.com/cmalecce/

 www.facebook.com/DamusAccademia/


MILANO:

Ass. Mirò Music School
Cell. 349 56 98 579 info@miromusicschool.com
Sito: www.miromusicschool.com
Facebook: miromusicschool.com/cma-creative-music-arts/

www.facebook.com/Miro.Music.School/?ref=bookmarks

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota