Cerca nel blog

venerdì 28 ottobre 2016

Segnalazione concerto "Trascrizioni per pianoforte a 4 mani con Claudia D'Ippolito e Luigi Moscatello" Domenica 4 dicembre ore 16:30 - San Lazzaro di Savena (da Nika Bologna)

Domenica 4 dicembre dalle ore 16:30 alle ore 18:00 - Ingresso libero

Centro Sociale Fiorenzo Malpensa - via Jussi 33, 40068 San Lazzaro di Savena

L'Accademia pianistica e la scuola di musica "Ferruccio Busoni" con il Comune di San Lazzaro di Savena presentano al Centro socio-culturale ANCESCAO "Fiorenzo Malpensa" , via Iussi 33 a San Lazzaro di Savena:

Concerto di pianoforte a 4 mani con

Claudia D'Ippolito e Luigi Moscatello (pianisti)

Programma : Trascrizioni per pianoforte a 4 mani

Edvard Grieg - Peer Gynt Suite No.1
Pyotr Ilyich Tchaikovsky - Suite da "Lo Schiaccianoci"
Amilcare Ponchielli - Danza delle ore
Wolfgang Amadeus Mozart - Ouverture da "Le nozze di Figaro"
Vincenzo Bellini - Ouverture da "La Norma"
Gioacchino Rossini - Ouverture da "La Gazza Ladra"
Giuseppe Verdi - Ouverture da "Il Nabucco"

Gaetano Zoccatelli, S.Biagio - L'Energia arriva dal Sole

Accordo con il Consorzio Cev diretto da Gaetano Zoccatelli per il primo impianto fotovoltaico di S. Biagio

Energia Fotovoltaico Zoccatelli

Articolo da Oggi Treviso del 3 agosto 2010

SAN BIAGIO – L'amministrazione sanbiagese investe nel sole. Grazie al progetto avviato in stretta collaborazione con il Consorzio Cev, diretto da Gaetano Zoccatelli, entro la fine dell'anno verrà installato sul tetto della scuola media di San Biagio di Callalta un impianto fotovoltaico per produrre 55 kilowatt di energia.

Una quantità, questa, in grado di coprire buona parte del fabbisogno energetico del plesso di via II Giugno. "Si tratta del primo impianto con pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici sanbiagesi" annuncia l'assessore all'Ambiente Roberto Pillon.

L'intervento alle medie sarà a totale carico del Consorzio Cev nell'ambito del progetto "1000 tetti fotovoltaici su 1000 scuole".

Il Consorzio CEV gestirà l'impianto per vent'anni, dopodiché il Comune avrà l'opzione per la sua eventuale acquisizione.

In un primo tempo l'energia prodotta dai pannelli sul tetto delle scuole medie doveva essere di 20 kilowatt.

Di recente la Cev ha ottenuto dagli organi competenti il permesso di innalzare la potenza dei propri impianti a 55 kilowatt.

E di recente la giunta Pinese ha dato il proprio parere favorevole al progetto di realizzazione di un grande parco fotovoltaico al Sud Italia. A San Biagio di Callalta arriveranno 20 kilowatt di energia.

FONTEOggi Treviso

Parcheggi in aeroporto: Ecco il nuovo sito di ParkinGO

Il sito di ParkinGO è tutto nuovo: dopo questo accurato restyling il portale del famoso network italiano di parcheggi vuole offrire ai suoi utenti una nuova esperienza di navigazione, multilingua e multi location.

nuovo-sito-parkingo-parcheggi

Il 2016 è stato un anno pieno di novità per ParkinGO: nuove località si sono aggiunte ai parcheggi presso i porti ParkinGO Cruise, è stato lanciato ParkinGO Art Project per sostenere l'arte e la creatività, il parcheggio all'aeroporto di Linate è stato totalmente rinnovato… e finalmente anche il sito www.parkingo.com esce allo scoperto dopo un accurato lavoro di restyling e rinnovamento.

Ma non si tratta semplicemente di un restyling grafico. Certo, la nuova home page salta subito all'occhio, con il suo concept visivo ben definito e una migliore reperibilità dei contenuti. L'obiettivo del network italiano di parcheggi è principalmente quello di offrire una nuova esperienza di navigazione, multilingua e multi location.

Una nuova esperienza di navigazione perché…
Contenuti più fruibili, caricamento veloce delle pagine, pochi clic per scegliere il tuo parcheggio in aeroporto e prenotare: per ParkinGO l'esperienza di navigazione sul sito degli utenti è importante tanto quanto quella di soggiorno presso i nostri parcheggi. Professionalità e attenzione al cliente sono le parole d'ordine di ParkinGO anche online!

Un sito multilingua perché…
ParkinGO è in crescita e il bacino di utenti,provenienti da vari paesi d'Europa, va ampliandosi. Per questo abbiamo voluto realizzare un sito multilingua in italiano, inglese, tedesco e spagnolo per abbracciare utenti internazionali che si spostano di frequente, per lavoro o per piacere, e che sono alla ricerca di soluzioni dinamiche per la mobilità off airport. Basta con l'identificazione lingua/paese, sì alla liberta di scegliere in che lingua navigare il sito. ParkinGO con il suo nuovo sito vuole esprimere lo stesso dinamismo dei viaggiatori che scelgono di prenotare il loro parcheggio in aeroporto da noi.

Un sito multilocation perché…
L'espansione di ParkinGO, oltre che linguistica, è soprattutto territoriale. Ogni anno nuove località si vanno ad aggiungere al nostro network di parcheggi in aeroporto e presso i maggiori porti italiani, e non solo. Dal 2015 ParkinGO gestisce anche 7 parcheggi in aeroporto nelle maggiori città della Spagna e sta per partire con un progetto analogo rivolto ad altri paesi, in primis Germania.

Un sito mobile friendly perché…
Gli utenti che si collegano da mobile sono in continuo aumento e ParkinGO vuole offrire un'esperienza di navigazione da mobile facile, veloce, intuitiva e che si adatti a tutti i tipi di dispositivi, smartphone e tablet. E non dimentichiamo ParkinGO App, l'app gratuita per prenotare i parcheggi tramite dispositivi Android e iOS. Anche i pagamenti, sia da desktop che da mobile, sono ancora più sicuri grazie a Braintree, che consente di scegliere tra varie modalità di pagamento in assoluta sicurezza.

ParkinGO non è solo una piattaforma per prenotare i parcheggi in aeroporto o presso i porti, è una nuova esperienza di navigazione che soddisfa le esigenze dei suoi clienti, dinamici e sempre in viaggio. Segui l'evoluzione di ParkinGO sul sito, altre innovazioni sono in arrivo!

Fonte: marketinginformatico.it
Ufficio Stampa ParkinGO
Silvio Cavallo
s.cavallo@parkingo.com

CS_PROSSIMI EVENTI SPECIALI

Buon giorno, 
data la ricca programmazione d Teatro Libero, spero di farvi cosa gradita attraverso questo invio multiplo.

Domenica 6 novembre inaugura il nuovo ciclo di appuntamenti della domenica mattina ZaTL (Zona aperitivi Teatro Libero) col primo evento: "PER BACCO!", reading a tema enogastronomico con accompagnamento musicale dal vivo e degustazioni.

Nel weekend dall'11 al 13 novembre riprende la rassegna di teatro "PALCO OFF, attori, autori e storie di Sicilia", con lo spettacolo "Terra di Rosa"

In allegato comunicati stampa e foto.
Gli artisti restano a disposizione per interviste.

--
Francesca Romana Lino

Ufficio Stampa
Teatro Libero - Milano
02/45497296 - 339/1865033

stampa@teatrolibero.it 
www.teatrolibero.it

Comunicato Stampa AiFOS: un libro per formare all'uso delle attrezzature

Comunicato Stampa

Le grandi escluse: come migliorare la formazione sulle attrezzature

 

Pubblicato dall'associazione AiFOS un libro che indica i tempi e contenuti della formazione per 44 attrezzature di lavoro non comprese nell'Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012.

 

Molti degli infortuni che avvengono quotidianamente nei luoghi di lavoro sono correlati all'utilizzo di attrezzature di lavoro e spesso dipendono, come rilevato da diverse sentenze civili e penali in materia di salute e sicurezza, anche da comportamenti errati dei lavoratori e dalla mancanza di idonee procedure.

 

Per ridurre questi fenomeni è dunque necessaria un'attività educativa e formativa che comporti nei lavoratori non solo una maggiore consapevolezza dei rischi, ma anche un miglioramento delle conoscenze delle buone prassi idonee per utilizzare le attrezzature in sicurezza.

 

E proprio per migliorare la prevenzione e diminuire il numero di infortuni sul lavoro, il 22 febbraio 2012 è stato approvato, in Conferenza Stato-Regioni, un Accordo che prevede una specifica abilitazione per l'uso di attrezzature di particolare pericolosità e complessità come, ad esempio, le piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE), le gru a torre, le gru per autocarro, i carrelli elevatori semoventi con conducente, i trattori agricoli o forestali, le pompe per calcestruzzo e le macchine movimento terra. Tutte attrezzature correlate ad un elevato numero e ad un'elevata frequenza di infortuni.

 

Vi sono però numerose altre attrezzature che presentano sensibili rischi per i lavoratori e che per le quali non esiste - ad oggi - una indicazione normativa specifica che individui modalità e contenuti della formazione. Per queste attrezzature, che possiamo chiamare le "grandi escluse", le modalità, i contenuti ed i tempi della formazione vengono lasciati al buon senso dei datori di lavoro.

 

Proprio a partire da questa considerazione e dalla necessità di migliorare la formazione e l'attenzione di lavoratori e aziende verso i rischi di tutte le attrezzature di lavoro, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha avuto l'idea di utilizzare la conoscenza, esperienza e competenza di alcuni dei tecnici associati per arrivare ad una descrizione dei percorsi di formazione e addestramento da garantire qualora le aziende utilizzino tipologie di attrezzature "non comprese" nella regolamentazione dell'Accordo del 22 febbraio 2012.

 

Ne è nata una pubblicazione - dal titolo "Le Grandi Escluse" e a cura di Stefano Farina - che ha l'ambizione di indicare che tipo di approccio educativo occorre avere verso gli operatori ai quali si chiede di utilizzare attrezzature sui luoghi di lavoro. Tali indicazioni esemplificative sono il frutto di esperienze consolidate e che hanno dato buona prova nei contesti aziendali in cui sono state applicate e costituiscono l'opinione di chi da anni si trova ad affrontare questo tipo di problematiche si nelle aziende.

 

La pubblicazione "Le Grandi Escluse" - prenotabile entro il 31 ottobre 2016 ad un prezzo scontato - si sofferma su 44 attrezzature di lavoro comunemente utilizzate in 4 settori lavorativi:

 

- edilizia e costruzioni, in relazione ad attività che si svolgono prevalentemente in cantieri temporanei o mobili. Possono essere: attrezzature ordinarie, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono prevalentemente la presenza di un operatore addetto al suo funzionamento; carico, scarico, movimentazione materiali con operatore a bordo, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono prevalentemente la presenza di un operatore a bordo macchina (con o senza sedile); attrezzature particolari, ovvero attrezzature particolari che per il loro funzionamento prevedono obbligatoriamente la presenza di un operatore;

- agricoltura e foreste, in relazione ad attrezzature che si utilizzano in maniera indifferenziata in più settori. All'interno del settore agricoltura e foreste sono state identificate le seguenti tipologie di attrezzature: attrezzature ed accessori a motore indossabili o portatili, ovvero attrezzature indossabili, portatili o facilmente trasportabili (senza utilizzo di ulteriori attrezzature per il trasporto/movimentazione) e che per il loro funzionamento prevedono un'attenzione particolare da parte dell'operatore e l'adozione di specifici DPI; attrezzature ordinarie, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono un'attenzione particolare da parte dell'operatore e l'adozione di specifici DPI; attrezzature trainate, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento necessitano l'utilizzo di un'altra attrezzatura (es. trattore) alla quale devono essere collegate attraverso l'albero cardano;

- industria e logistica. All'interno del settore industria e logistica sono state identificate le seguenti tipologie di attrezzature: carico, scarico, movimentazione materiali con operatore a bordo, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono obbligatoriamente la presenza di un operatore a bordo macchina; carico, scarico, movimentazione materiali con/senza operatore a bordo, ovvero attrezzature che a seconda del modello e della tipologia possono essere con o senza operatore a bordo; attrezzature per il sollevamento e spostamento materiali, ovvero attrezzature che vengono utilizzate per il sollevamento e lo spostamento di materiali e che sono fisse o scorrono su binari, carri gommati, ecc.

- altri settori, con riferimento specifico alle attrezzature per le attività di montagna ed in particolare in presenza di neve.

 

"Le Grandi Escluse" è dunque una pubblicazione che riporta in modo completo e chiaro la descrizione delle caratteristiche delle attrezzature sulle quali svolgere formazione e addestramento e la definizione di processi educativi non solo rispettosi del quadro normativo vigente ma soprattutto sostenibili, replicabili ed efficaci. Processi educativi che AiFOS mette a disposizione dei lettori, quale strumento di conoscenza, ausilio e crescita professionale.

 

A questo link è possibile ricevere ulteriori informazioni e prenotare le copie del libro (fino al 31 ottobre con un prezzo scontato):

http://aifos.org/home/news/int/nostre_attivita/le-grandi-escluse-news

 

E cliccando su questo ulteriore link è possibile visualizzare una demo sfogliabile del volume:

http://aifos.org/inst/aifos/public/data/general/sfogliabili/grandi_escluse/index.html

 

 

Per informazioni:

Direzione Nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - editoria@aifos.it

 

28 ottobre 2016

 

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

 

Se non vedi la newsletter, clicca qui

giovedì 27 ottobre 2016

Note Classiche a San Lazzaro di Savena

L'Accademia pianistica e scuola di musica "Ferruccio Busoni" con il Comune di San Lazzaro di Savena presentano:

Domenica 20 novembre dalle ore 19:00 alle ore 20:30

Il Trio Schiassi-Troiani-D'Ippolito 

Centro Sociale-Culturale La Terrazza
via del colle 1, 40068 San Lazzaro di Savena

Il Trio 
Ginevra Schiassi - soprano
Luca Troiani - clarinetto
Claudia D'Ippolito – pianoforte

Il Trio formato da Ginevra Schiassi alla voce, Luca troiani al clarinetto e Claudia D'Ippolito al pianoforte nasce alla fine del 2015 per affrontare e approfondire il repertorio appositamente scritto per questa formazione. Il Trio ha avuto il suo battesimo a Bologna all'apertura della V° edizione di "Fascino tra le Note del Classico" rassegna di musica colta nel Quartiere San Vitale.

Programma

G. Meyerbeer - Hirtenlied 
L. Spohr - Sechs deutsche Lieder op. 103H. 
H. Wolf - Verborgenheit dai Morike Lieder n. 12 (soprano e pianoforte)
J. Wassermann - Des Wandrers Nachtlied von Goethe
R. Vaughan Williams - Three vocalises (soprano e clarinetto)
R. Schumann Fantasie-Stucke op.73 n.3
J. Holbrook - Taliessin's song op.73 n.1
F. Schubert - Der Hirt auf dem Felsen D965 - op. post. 129


Sabato 26 novembre dalle ore 21:00 alle ore 23:00

 Il Trio "The Mallets" in concerto

Annalena Tonelli - Centro Sociale Culturale Ricreativo
Via Galletta 42, La mura San Carlo - 40068 San Lazzaro di Savena

Il Trio nasce qualche anno fa per riproporre grandi classici in chiave soft jazz.
Sassofono e basso vengono amalgamati dal caldo suono del vibrafono. Il repertorio prevede standard jazz e bossa nova come difficilmente vengono ascoltati: l'assenza di batteria crea un'atmosfera particolare nella quale la scansione del tempo viene lasciata più libera, le note si mischieranno fra loro creando un tappeto musicale molto delicato specialmente in alcune ballads come "Stella by Starlight" o la bossa "Desafinado". 

THE MALLETS:
Sassofoni - Davide Degli Esposti
contrabbasso - Pedro Judkowsky 
Vibrafono - Marco Emilio Metti


Domenica 4 dicembre dalle ore 16:30 alle ore 18:00

Trascrizioni per pianoforte a 4 mani con Claudia D'Ippolito e Luigi Moscatello

Centro Sociale Fiorenzo Malpensa
via Jussi 33, 40068 San Lazzaro di Savena

Concerto di pianoforte a 4 mani con

Claudia D'Ippolito e Luigi Moscatello (pianisti)

Programma :

Edvard Grieg - Peer Gynt Suite No.1
Pyotr Ilyich Tchaikovsky - Suite da "Lo Schiaccianoci"
Amilcare Ponchielli - Danza delle ore
Wolfgang Amadeus Mozart - Ouverture da "Le nozze di Figaro"
Vincenzo Bellini - Ouverture da "La Norma"
Gioacchino Rossini - Ouverture da "La Gazza Ladra"
Giuseppe Verdi - Ouverture da "Il Nabucco


INGRESSO LIBERO A TUTTI GLI EVENTI

Inaugurata la personale di pittura di Filippo Chiappara a Roma

È stata inaugurata sabato scorso presso la Galleria Frammenti d'Arte Monteverde Vecchio in via A. Colautti 6/8 a Roma la mostra premio di Filippo Chiappara, vincitore del concorso "Arte, dalla Sardegna alla penisola 2015" a cura di Domenica Sanciu.

L'esposizione curata nei particolari da Romina De Lisio titolare della galleria con la collaborazione del poeta Ciro Cianni, si compone di una serie di dipinti principalmente astratti , dove risulta palese  la predilezione dell'artista per la natura.

La prof. Rosalba Falzone, artista, critico e storico dell'arte ha curato l'intervento critico, la quale ha messo in evidenza la profonda sensibilità e le formidabili doti dell'artista, caratteristiche che  hanno consentito di costellare il suo percorso di numerose soddisfazioni.

I presenti all'inaugurazione della mostra, accolti da un cocktail di benvenuto, hanno posto lo sguardo sui dipinti, capaci di creare un dialogo diretto con l'osservatore, per l'equilibrio tra i soggetti riprodotti, i ricchi e vari cromatismi che danno al colore un aspetto fondamentale. Numerosa è stata l'affluenza di pubblico.

Filippo Chiappara (Aragona 1962), vive a San Cataldo. Dotato di  un corposo curriculum di studi e di esperienze: consegue il titolo di Maestro d'arte e nel 1982 il Diploma di Maturità d'Arte Applicata, frequenta l'Accademia di Belle Arti e consegue nel 1987 il Diploma sez. pittura. Aderisce a numerose collettive nazionali e internazionali conseguendo prestigiosi riconoscimenti pubblicati su quotidiani, riviste d'arte, cataloghi, annuari e siti web.

La mostra è visitabile sino al 29 ottobre, dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle 13 e dalle 15:30 alle 18

Bari ospita la prossima tappa del Roadshow 2016

Roma, 26 ottobre 2016 – Il Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” torna nuovamente al sud per una tappa dedicata alle Reti di impresa.

L’incontro di Bari è l’ultimo dei quattro in calendario per il 2016 che hanno previsto un focus per illustrare le opportunità derivanti da questo contratto.

Le reti rappresentano uno strumento giuridico - economico di cooperazione fra imprese che, attraverso la sottoscrizione di un contratto, detto appunto “Contratto di rete”, si impegnano reciprocamente a collaborare, realizzando in comune determinate attività attinenti l’oggetto di ciascuna impresa. La rete consente così di sviluppare la capacità innovativa e la competitività sul mercato delle imprese partecipanti, proponendosi come un ulteriore strumento a sostegno delle piccole e medie realtà produttive che, insieme, possono vincere sfide importanti, come l’internazionalizzazione.

A ottobre 2016, si annoverano 3.144 contratti di rete con 15.704 imprese coinvolte; in Puglia quelle che hanno stipulato un contratto di rete sono 957.

 

Il Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico e organizzato dall'ICE-Agenzia in collaborazione con RetImpresa e Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani, partner territoriale dell'evento.

La partecipazione è gratuita, previa registrazione sul sito http://www.roadshow.ice.it/it/eventi-in-programma/bari.

 

L’accredito è previsto dalle ore 8.30. A dare i saluti di benvenuto sarà Domenico De Bartolomeo – Presidente Confindustria Bari e BAT, cui seguirà l’apertura dei lavori a cura di Loredana Capone - Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia.

La sessione tecnica vedrà Claudio Colacurcio - Prometeia Specialist aprire la panoramica a livello internazionale, seguita dall’intervento di Fulvio D’Alvia - Direttore RetImpresa.

Ad introdurre e moderare i contributi dei rappresentanti di ICE-SACE–SIMEST, ci sarà Veronica Ferrucci - Vicario dell'Ufficio Internazionalizzazione delle imprese della Direzione Generale per la promozione del sistema paese del Ministero degli Affare Esteri e della Cooperazione Internazionale.

 

Gli strumenti nazionali di supporto all’internazionalizzazione saranno illustrati da Antonino Laspina - Direttore Ufficio di Coordinamento Marketing di ICE-Agenzia, Mauro Pasqualucci - Responsabile Puglia Basilicata Calabria e Molise di SACE e Carlo De Simone – Area Manager Marketing e Business Development di SIMEST.

 

L’impegno delle istituzioni a livello regionale nel promuovere percorsi di internazionalizzazione sarà presentato da Giovanna Genchi – Dirigente Sezione Internazionalizzazione Regione Puglia e da Matteo Casagrande – Responsabile servizio Business Development e Coord. Direzione Marketing BdT Intesa Sanpaolo.

La Rete di imprese “Gradita”, che riunisce cinque colossi dell'industria alimentare italiana con l’obiettivo di  rappresentare il made in Italy e diffondere la dieta mediterranea nel mondo, sarà la protagonista della testimonianza aziendale di successo, presentata da Francesco Divella.

Nella fase pomeridiana, dalle 13.00 alle 18:00, gli imprenditori presenti avranno la possibilità di partecipare ad incontri individuali con i funzionari dell’ICE, di RetImpresa e delle altre organizzazioni che collaborano all'iniziativa, per individuare strategie di internazionalizzazione studiate sulle singole esigenze.

 

Il Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all'ICE-Agenzia, a SACE e a SIMEST, l’evento si avvale della collaborazione di Confindustria, Unioncamere e di Rete Imprese Italia. 

 

 

 

 

I servizi di mobile payment in aumento in tutto il mondo

GFT, il fornitore globale di servizi di advisory, business consulting, IT e servizi software per il settore dei servizi finanziari, annuncia oggi il lancio di un whitepaper che delinea lo sviluppo del mobile payment su scala globale e indica importanti suggerimenti per il settore finanziario nel suo complesso.

 

Le soluzioni di mobile payment continuano ad avere sempre più rilevanza a livello internazionale, con alcuni pionieri, nell’emergente settore, nell’Asia-Pacifica e nelle regioni Africane, dove solo pochi individui possiedono un conto corrente tradizionale. All’interno dell’Europa: Regno Unito, Spagna e Italia sono considerate all’avanguardia nell’innovazione del mobile payment, mentre in Germania, c’è ancora la necessità di ottimizzare l’esperienza nel retail e di un cambiamento di mentalità da parte del consumatore, che deve ancora approcciarsi al mobile payment. Il whitepaper GFT, intitolato ‘Mobile Payments 2016: un’analisi del mercato attuale, impatti e suggerimenti per il settore bancario’ mostra una completa panoramica in otto mercati chiave: Germania, Svizzera, Spagna, Italia, Regno Unito, USA, Brasile e Cina. Nel paper, GFT analizza l’evoluzione di questi mercati chiave, raffrontando i progressi che sono stati fatti rispetto a quanto riportato da GFT nel precedente report del 2012, relativo ai trend nei pagamenti mobile. Come si è sviluppato il mercato da allora e dove è determinante agire nel settore bancario? La nuova analisi fornisce risposte precise.

 

Bernd-Josef Kohl, Executive Director di GFT Germania, commenta: “Il futuro delle operazioni di pagamento è determinato da catene di creazione di valore in evoluzione, che stanno continuamente crescendo e diventando più complesse". In molti paesi, nuove aziende stanno entrando sul mercato, e non appartengono solo al settore finanziario. Da un lato, ci sono i produttori di smartphone che uniscono la loro posizione dominante sul sistema operativo mobile a idee di business dirompenti, mentre dall’altro lato, potenti internet company provenienti dagli Stati Uniti (e sempre più dalla Cina) sono particolarmente interessate alla monetizzazione dei dati dei loro clienti attraverso un mobile wallet. Kohl continua, "Ulteriori competitor nel settore bancario delle transazioni di pagamento, sono le start-up Fintech, sempre più numerose".

 

Una grande opportunità di mercato per le banche - ma il tempo stringe

In tutta Europa, molti paesi hanno già adottato alcuni meccanismi di pagamento contactless. Entro il 2020 in Germania, tutti i terminali POS dovranno supportare questa tipologia di pagamenti. Questo implica, per il settore bancario, una vasta gamma di nuove opportunità di business. Kohl continua, "Grazie alla loro infrastruttura e a molti anni di esperienza nei servizi di pagamento, gli istituti di credito hanno le condizioni ottimali per assumere un ruolo fondamentale nel futuro ecosistema mobile". Le principali istituzioni finanziarie possono anche incrementare la consolidata fiducia instaurata con i loro clienti - soprattutto in termini di tutela della privacy. Secondo un sondaggio* recentemente pubblicato, tre consumatori su quattro si fiderebbero maggiormente di un'applicazione sviluppata dalla propria banca per lo svolgimento di un'operazione di pagamento mobile con il proprio smartphone, rispetto a solo un consumatore su 10 relativamente ad un provider del settore IT o internet.

 

Inoltre, il mercato dell’Eurozona sarà esposto ad un’ulteriore dinamica attraverso l'introduzione di nuovi servizi di instant payment. Entro il 2018, i pagamenti in tempo reale dovrebbero essere possibili nell’Eurozona - inizialmente tra le imprese e i consumatori. I requisiti di legge, con cui l'Unione Europea intende rafforzare la competitività e la sicurezza nel mercato del mobile payment, creano un’ulteriore pressione sugli istituti di credito. Con l'attuazione della Direttiva Europea sui Servizi di Pagamento (PSD2), tali imprese saranno obbligate a garantire che i fornitori terzi abbiano libero accesso ai conti dei clienti che essi detengono, un cambiamento importante per la attuale natura di “protezione” del rapporto con il cliente.

 

Grazie alla profonda comprensione dei trend di mercato emergenti e alla completa conoscenza delle aziende operanti nel settore finanziario, GFT ha delineato numerosi suggerimenti relativi ai modelli di business, alle opportunità di accesso al mercato e ai potenziali modelli di cooperazione. Kohl spiega, "L'attenzione deve chiaramente essere concentrata sull’esperienza dell'utente finale. Il corretto contatto con il cliente rappresenta un elemento fondamentale nella creazione di servizi vincenti di mobile payment. È l'esperienza degli utenti, in particolare, che decreta la differenza tra il successo di mercato e un fallimento clamoroso - e questo si traduce, in modo determinante, in fidelizzazione della clientela o perdita totale dei clienti”.

 

Il nuovo whitepaper GFT offre valutazioni molto utili per quanto riguarda lo sviluppo atteso dei sistemi di pagamento mobile e dei volumi previsti nei prossimi anni: può essere scaricato qui http://www.gft.com/it/it/index/discovery/thought-leadership/mobile-payment-market-analysis-2016/

 

Ufficio stampa GFT

Paola Sinigaglia, mobile: +39.340.1065021, skype: paola.sinigaglia1, mail paola@paolasinigaglia.it

Marzia Romeo, mobile: +39.339.4896886, skype: marzia.ro, mail marzia@paolasinigaglia.it

 


Controllo malware effettuato

QNAP lancia la serie NAS TES-x85U di classe enterprise, caratterizzata da un processore Intel Xeon D e opzioni dual OS

QNAP® Systems, Inc. ha presentato oggi la potente serie NAS TES-x85U di classe enterprise, comprendente il TES-1885U da 18 bay e il TES-3085U da 30 bay. Entrambi i modelli sono alimentati da un potente processore Intel® Xeon® D ad elevate prestazioni e alto risparmio energetico, oltre a fornire la possibilità di scelta di dual OS all'interno di un singolo rackmount NAS. Gli utenti potranno scegliere di installare il sistema operativo QES di archiviazione business oppure il sistema operativo QTS basato su app, a seconda delle esigenze. La serie TES-x85U con QES rappresenta l'archiviazione in backup ideale per Enterprise ZFS NAS (ES1640dc) dual-controller.

TES-1885U e TES-3085U abilitati SAS da 12Gb/s adottano un avanzato processore SoC 14nm Intel® Xeon® D da 64-bit con PCH integrato (6-core e 8-core rispettivamente). Entrambi i modelli sono dotati di due porte SFP+ da 10GbE integrate per supportare, in modalità nativa, ambienti di rete da 10GbE, migliorando ulteriormente le prestazioni di sistema con l'espansione PCIe Gen.3 per altri adattatori 10GbE/40GbE e SSD PCIeNVMe. Il TES-3085U ad alta densità risulta particolarmente utile per fornire una soluzione di archiviazione all-flash ultra veloce che offre fino a 24 vani unità e 6 vani SDD dedicati per la cache.

Il TES-x85U fornisce la flessibilità di due sistemi operativi, il QES basato su FreeBSD per l'archiviazione di livello enterprise con continuità aziendale massimizzata oppure QTS basato su Linux per ottenere maggiori funzionalità nell'archiviazione tramite applicazioni. "Grazie a un hardware di qualità in grado di fornire un'elevata espandibilità e affidabilità, oltre a una potente gestione del software, TES-x85U è perfettamente idoneo per applicazioni e attività di calcolo significative," ha affermato David Tsao, Product Manager di QNAP, aggiungendo che"l'estrema flessibilità di scegliere fra due sistemi operativi consente alle aziende anche di fornire sistemi operativi validi su più TES-x85U, in base alle esigenze e gli obiettivi nelle differenti fasi."

QES è caratterizzato da ZFS, il miglior file system per l'archiviazione di dati aziendali e supporta varie funzioni avanzate per l'archiviazione aziendale high-end, inclusi RAID-Z per la protezione dati, un numero quasi illimitato di istantanee, SnapSync, deduplicazione dei dati e compressione in linea per prestazioni di archiviazione VDI ottimizzate, riparazione automatica e molto altro. Con SnapSync, TES-x85U può essere usato come efficiente sistema di backup per QNAP Enterprise ZFS NAS per ripristinare immediatamente tutti i dati sottoposti a backup a livello locale ed eseguire operazioni e servizi con tempi di attività massimizzati.

TES-x85U con QTS viene eseguito come soluzione NAS all-in-one. La tecnologia Qtier di QNAP potenzia il TES-x85U con la ripartizioneautomatica che consente di ottimizzare continuamente e in modo efficiente l'archiviazione su unità SSD e SAS/SATA, fornendo il più efficiente centro di archiviazione. Una soluzione di ripristino di emergenza completa è dotata di varie opzioni di backup, fra cui istantanee volume e LUN, RTRR, rsync e backup di archiviazione su cloud. Gli utenti possono creare macchine virtuali Windows®, Linux®, UNIX® e Android™ per applicazioni estensive su NAS utilizzando Virtualization Station oppure possono inizializzare container LXC e Docker® e lo sviluppo IoT con Container Station. QTS fornisce servizi per diversi server di applicazione (inclusi server Web, server VPN e server FTP), mentre App Center include centinaia di app con installazione on-demand per espandere la funzionalità NAS (inclusa Surveillance Station per la videosorveglianza, Qcenter per gestire centralmente più QNAP NAS e molto altro).

La serie TES-x85U è certificata per VMware® vSphere™ 6.0 e supporta VAAI, fornisce compatibilità per Microsoft® Hyper-V® con supporto per ODX e Windows Server® 2012, oltre a supportare Citrix® XenServer™ 6.0 per massimizzare la distribuzione e la gestione flessibile negli ambienti di virtualizzazione.

La serie TES-x85U scalabile consente di connettere fino a 8 alloggiamenti di espansione QNAP (REXP-1620U-RP e REXP-1220U-RP) per aumentare flessibilmente la capacità raw. Con VJBOD (Virtual JBOD), gli utenti possono anche usufruire della capacità di archiviazione inutilizzata da altre unità QNAP NAS su TES-x85U e creare pool di archiviazione virtuali e volumi per i servizi NAS operativi, come in caso di utilizzo di unità locali.

Specifiche principali

TES-1885U: Processore Intel® Xeon® D-1531 2.2 GHz 6-core; DDR4 RAM, espandibile a 128 GB; 12x unità SAS e SATA da 2.5" / 3.5" sulla parte anteriore, 6x slot 2.5" SATA 6Gb/s SSD sulla parte posteriore

  • TES-1885U-D1531-16GR: RAM ECC da 16 GB (8GB RDIMM x2)
  • TES-1885U-D1531-32GR: RAM ECC da 32 GB (8GB RDIMM x4)

TES-3085U: Processore Intel® Xeon® D-1548 2.0 GHz 8-core; DDR4 RAM, espandibile a 128 GB; 24x unità SAS e SATA da 2.5" sulla parte anteriore, 6x slot 2.5" SATA 6Gb/s SSD sulla parte posteriore

  • TES-3085U-D1548-16GR: RAM ECC da 16 GB (8GB RDIMM x2)
  • TES-3085U-D1548-32GR: RAM ECC da 32 GB (8GB RDIMM x4)

Entrambi sono modelli rackmount 2U; 2 porte SFP+ da 10GbE; 4 porte Gigabit; 4 slot PCIe.

Disponibilità

TES-1885U NAS è già disponibile. TES-3085U NAS sarà disponibile in Novembre. Per maggiori informazioni e per visualizzare la linea completa QNAP NAS, visitare www.qnap.com.

 

 

Ufficio Stampa QNAP

Paola Sinigaglia, mobile: +39.340.1065021, skype: paola.sinigaglia1

Marzia Romeo, mobile: +39.339.4896886, skype: marzia.ro

press@paolasinigaglia.it

 


Controllo malware effettuato

Metamorfosi - La luce del cambiamento: esce il terzo singolo "Light"

Con gentile richiesta di pubblicazione

Cordiali saluti

 

Ufficio Stampa Blob Agency Bologna

Frank Lavorino 3396038451

www.facebook.com/BlobAgency




Metamorfosi: esce il nuovo singolo Light.

Terzo estratto dall'album Chrysalis della band laziale, un piccolo elogio indie pop a tutte quelle cose in grado di portarci oltre la superficie.

Genere: indie/rock

Etichetta: Mauna Loa

Distribuzione digitale: Believe


Light - https://youtu.be/y61uacFej9I


Immagina di trovarti in una caverna buia dove il tuo unico punto di riferimento è un piccolo spiraglio di luce, ecco quella è Light.

Light è un piccolo elogio a tutte quelle cose in grado di portarci oltre la superficie. Il mondo corre e si rincorre senza una meta precisa e invece abbiamo bisogno di fermarci a cogliere le sfumature, ascoltare la nostra anima, cercare la nostra meta, la nostra "Light".

La melodia di questo brano, come racconta la band, è nata tempo fa giocando attorno al tema di Blue In Green di Miles Davis e Bill Evans. In fase di arrangiamento poi v'era il desiderio di trovare qualcosa che spezzasse il mood del resto del disco in registrazione.

"Volevamo un groove sostenuto e un riff sbilenco, un qualcosa di più cattivo che ci ricordasse i Muse. Alla fine è venuto fuori un pezzo schietto e diretto che si distacca dagli altri brani del disco ma che incarna allo stesso tempo tutte le sfaccettature e gli eclettismi che la critica ci ha riconosciuto anche negli ultimi mesi. Ancora una volta la voglia di avvicinare mondi che sembrano lontani."

In questi tempi in cui si vive tutto in diretta live, tutto viene postato, si entra gli uni nelle realtà degli altri, le Metamorfosi hanno deciso di fare un video in cui il set potesse essere la loro di realtà. E quale realtà migliore di una metropoli come Londra per raffigurare le gabbie contemporanee nelle quali siamo tutti un po' rinchiusi.

"Abbiamo girato il nostro video con una stecca selfie e alla metà del tempo perché il mondo corre ma noi no. La scenografia che ci ha regalato Londra e le sue persone è unica ed irripetibile in ogni scena e l'abbiamo trovata perfetta per questo pezzo. Qualcuno si è fatto qualche domanda vedendoci con chitarre e bacchette in mezzo alle strade trafficate e di certo ci siamo beccati le occhiatacce della polizia."


Credits

Low-fi production, selfie stick, iphone 5

Regia: Metamorfosi

Montaggio video: Antonio Zannone


Metamorfosi sono:

Sarah D'Arienzo - voce

Tyron D'Arienzo - chitarra

Gianluca Manfredonia – batteria


Chrysalis https://open.spotify.com/album/07jiIbryFhoha0hQ4E5rwN

L'ultimo disco Chrysalis, come suggerisce il nome, segna per la band un passaggio, un'ulteriore metamorfosi, forse quella finale, chissà. "È un lavoro che sentiamo cucito addosso e che ci racconta in una fase di cambiamento radicale." - afferma il gruppo laziale - "Un disco in cui ci siamo esplorati, spogliati e messi alla prova. Lo consideriamo fondamentale perché è l'inizio dell'esperienza internazionale e perché ci sta stimolando a farne un altro."

Presto il trio cambierà nome e assumerà nuova forma. "Stiamo esplorando nuovi paesaggi sonori e pensiamo già al nostro nuovo album... Stavolta suonato completamente in trio, più minimale, più diretto e con più elettronica."

Bio: Metamorfosi come mutamento inteso, come trasformazione in altra natura. A giudicare dalla storia del gruppo traspare come sia stato il nome a sceglierli, e non il contrario: un intrecciarsi e combinarsi di personalità artistiche e sensibilità diverse, un avvicendarsi di estro e individualità, ognuna delle quali ha contribuito, in modo diverso, alla maturazione della band, tuttora in divenire. Dal 2005 al 2010 il progetto vive una prima fase embrionale in cui la personalità dei giovani musicisti e la formazione stessa prenderà forma. Lavorano ai primi inediti e da subito si confrontano in contesti importanti in tutta Italia, tra cui ItaliaWave, Music Village, BolognaMusic Fest, Sanremo Rock Festival, Rock Targato Italia, la partecipazione a Salaprove di RockTv. Nel 2010 scrivono il primo album con l'ingresso di Sarah D'Arienzo alla voce che costituirà il tassello della band fino ad allora mancante. Vincono il Caserta Rock Festival, vengono invitati da G. Fasano al Festival Arte dell'Incontro di Trento. Nel 2011 sono finalisti del Festival Pub Italia. Nel 2012 pubblicano Chimica Ormonale, album interamente auto-prodotto, e contemporaneamente presentano l'omonimo singolo/videoclip ufficiale trasmesso anche su Italia 2 nella rubrica 16mm, vengono intervistati dal TgRegione Rai 3 per la rubrica Talenti vulcanici e sono ospiti dell'antico Teatro napoletano Trianon. Nel 2013 intraprendono l'avventura dell'1M Festival che li inserirà tra 700 gruppi in tutta Italia e li porterà sul palco del 1° Maggio a Roma trasmesso sulle reti Rai. Nel 2014 pubblicano il secondo singolo/videoclip Nuda e nel dicembre il singolo/videoclip autoprodotto Profondo. Nell'estate 2015 aprono il concerto di Max Gazzè nel suo "Coast To Coast Tour" e quello di Carmen Consoli nel "Meeting del Mare"; vincono il 1° premio dell'Ugo Calise Festival ad Ischia (NA) e il LazioWave, durante il quale aprono ai Marlene Kuntz. Sono ospiti delle rassegne "La Fabbrica Dei Mostri" a Oratino (CB), il Festival dei Teatri del Mediterraneo (LT), e "Rock Sotto Il Castello" di Maenza (LT). Nell'ottobre 2015 partecipano alle selezioni per Sanremo - Giovani Proposte, con il brano "Essenza (un gioco semplice)" e vengono inseriti nei 60 semifinalisti tra oltre 600 proposte in tutta Italia. Nel dicembre 2015 le Metamorfosi pubblicano il videoclip di "The Moon is Kiddin' Me", prima anticipazione dal nuovo album Chrysalis uscito il 12 febbraio 2016 volto all'esplorazione di nuove sonorità immerse in territori più ampi e lontani, per la prima volta in lingua inglese.

Nel 2016 la band apre ai concerti di Riccardo Sinigallia e Zibba, rispettivamente il 2 aprile e il 6 settembre @ Freedom Lounge Bar di Coreno Ausonio (FR), e a luglio/agosto è protagonista di un tour londinese che ha toccato il St.Moritz, il Fiddler's Elbow, il Nambucca, il CrossFest e l'Alley Cat.


Foto

https://db.tt/chpODpdv

https://db.tt/PIz7rUym

https://db.tt/OqlIA0us


Contatti

www.facebook.com/lemetamorfosi

www.metamorfosiband.com


Press Media Office

www.blobagency.com

www.facebook.com/BlobAgency


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota