Cerca nel blog

mercoledì 3 novembre 2021

Ercole Pignatelli. Germinazioni

Dopo il successo della mostra dedicata al pittore russo Alexander Belyaev che lo scorso marzo ha inaugurato la sede in Via Montebello 30 a Milano, Belyaev Art Gallery presenta ora l'esposizione monografica di un grande Maestro italiano, Ercole Pignatelli (Lecce, 1935), con una selezione di opere che delinea il suo lungo e articolato percorso artistico insieme a un nucleo di lavori inediti realizzati su materiale di recupero frutto della sua più recente produzione.

«La mostra personale Germinazioni», afferma Vittorio Schieroni, Curatore del progetto e Consulente artistico di Belyaev Art Gallery, «vuole mettere in luce le straordinarie evoluzioni dell'arte di Ercole Pignatelli, che attraversando fasi e periodi differenti ha sempre mantenuto una profonda coerenza tale da rendere ogni opera immediatamente riconducibile alla sua mano dispensatrice di colore e poesia, al suo immaginario onirico e pieno di energia che emerge dalla superfice. La natura, nel suo incessante nascere e svilupparsi, procreare e rigenerare se stessa, si presenta ai nostri occhi sotto forma di frutti turgidi e pieni, di paesaggi meridionali asciugati dal sole e figure femminili dove la carne si offre allo sguardo con tutta la sua sensuale promessa di fecondità. Poco cambia se ad essere protagonista del dipinto è una foresta rigogliosa oppure una creatura animale, un essere umano: sono tutte germinazioni prodotte da un'unica misteriosa, infinita forza vitale».

Presso Belyaev Art Gallery saranno presentati lavori su tela o carta realizzati da Pignatelli a partire dagli anni Cinquanta, in un cammino quasi antologico che approderà fino agli ultimi dipinti su oggetti di uso quotidiano e di scarto. Un insieme di opere che, nel suo complesso, sembra richiamare un'acuta definizione dell'amico e Maestro Lucio Fontana: «Il connubio uomo-artista è in lui sempre operante. Perciò, la sua pittura risulta sempre unitaria, anche nelle varianti di discorso».

L'esposizione sarà visitabile dal 24 novembre 2021 al 7 gennaio 2022 con inaugurazione su invito in data mercoledì 24 novembre alle ore 18. Sarà possibile fissare un appuntamento riservato tramite l'invio di una mail con i propri riferimenti a belyaevart.gallery@gmail.com.


Ercole Pignatelli
Germinazioni
a cura di Vittorio Schieroni

24 novembre 2021 - 7 gennaio 2022
Inaugurazione su invito mercoledì 24 novembre alle ore 18
Lunedì ore 14.30 - 18.30, martedì - venerdì ore 10.30 - 13 e 14.30 - 18.30; sabato e Festivi su appuntamento

Belyaev Art Gallery
Via Montebello 30, 20121 Milano
Fermata metropolitana Turati
www.belyaevartgallery.art, belyaevart.gallery@gmail.com
+39.388.4263063, +39.02.91672207

Comunicazione della mostra a cura di
Vittorio Schieroni Press e Comunicazione
info.vittorioschieroni@gmail.com

CS: Esce Smart Working per Italian Groove Collective

Image

COMUNICATO STAMPA

L'Italian Groove Collective esce con Smart Working

Arriva il singolo del Collettivo Nazionale  dei Musicisti Professionisti uniti dalle sonorità Funk-Soul-Jazz

Venerdì 29 ottobre esce in radio e nei digital store per MTmusic il singolo “Smart Working”, brano ideato e realizzato durante il secondo lockdown dall’Italian Groove Collective, inedito collettivo di Musicisti Professionisti che come denominatore comune hanno il Groove come ritmo innato.

L’Italian Groove Collective è un ambizioso progetto Italiano che è un vero e proprio marchio rappresentativo di ben 54 Musicisti che si sono riuniti per dare voce un ritmo che quotidianamente siamo abituati a chiamare Groove, ma che fino ad ora non era riconosciuto in uno specifico stile musicale.

 

“Il brano Smart Working è il primo pezzo composto pensando a un collettivo italiano che si rifacesse a sonorità Jazz-Funk.  

Gli autori (Costantino Ladisa e Gianni Vancini) nel corso del lockdown dell’inverno scorso, dopo una prima stesura, hanno inviato il brano ad ogni musicista che ha partecipato mettendoci le proprie idee e il proprio gusto personale, registrando nei propri studi. 

E il titolo non poteva non essere che un chiaro riferimento al lavoro a distanza: complicato ma anche molto stimolante e produttivo. Appunto “Smart Working”.

Soddisfatti dell’opera svolta, si è iniziato a pensare a un progetto più ampio che comprendesse una selezione di musicisti legati al “Groove” fino ad arrivare all’idea di un album con 12 tracce (9 brani originali e tre cover) e più di 50 musicisti “

 

Gli artisti italiani che formano il collettivo sono di grande fama ed esperienza nei palchi più prestigiosi, hanno al loro attivo numerose pubblicazioni che vanno dal pop al soul al jazz. Vi è la partecipazione di alcuni “outsider” stranieri legati all’Italia. Tutti uniti dal Groove

 

Tra i fondatori dell’ IGC, Costantino Ladisa (Presidente della Nazionale Italiana Jazzisti e sax con collaborazioni  internazionali di rilievo alle spalle) e Gianni Vancini (una delle stelle Italiane del sassofono, considerato da molti “L’Ambasciatore Italiano del Jazz Contemporaneo”. Con i suoi album è stato più volte nei primi posti in classifica negli USA,Canada, Netherlands, Sweden e Switzerland Top Jazz Charts; insieme al produttore Greg Manning ha composto Top Down, dichiarata Best Song of The Year 2019 della Billboard Smooth Jazz Chart). Altri prestigiosi sassofonisti: Donato Sensini, Enzo Anastasio, Carlo Maria Micheli.

Gli altri protagonisti del progetto Italian Groove Collective divisi per strumento che li rappresenta:

Batteria: Cristiano Micalizzi, Luca Trolli, Lucrezio De Seta, Andy Bartolucci, Ricky Roma, Bruno Farinelli, Paolo Rubboli

Basso: Lorenzo Feliciati, Francesco Puglisi, Matteo Carlini, Carlo Bianchi, Alessandro Benedetti, Marco Dirani, Diego Imparato, Christian Capasso

Tastiere: Danilo Riccardi, Antonio Iammarino, Emiliano Pari, Jacopo Carlini, Michele Bonivento, Mario Nappi, Andrea Bonetti.

Chitarra: Alfredo Bochicchio, Federico Luongo, Maurizio Grondona, Stefano Profazi, Stefano Zaccagnini, Lorenzo Salvatori, Elia Garutti

Fiati: Sandro Comini, Fabio Baù, Giancarlo Ciminelli, Sergio Vitale, Ambrogio Frigerio, Pietro Pellegrini, Alessandro Tedesco, Gianfranco Campagnoli, Luca Giustozzi, Gabriele Pistilli, Davide Vicari

Percussioni: Daniele Leucci

Voci: Valentina Ducros e Francesca Silvi

Archi: Rossella Zampiron (Cellos), Elisa Semprini (Violins)

Programmazione Archi: Vittorio Giannelli

Come outsider stranieri con legami al Groove inoltre: Stan Sargeant al basso, Matt Backer e Soren Reiff alle chitarre e l'icona disco Leroy Gomez Santa Esmeralda alla voce.

 

 

Italian Groove Collective: Ben 54 Musicisti Professionisti per la prima volta riuniti per dare voce al Groove.

Contatti:

https://www.facebook.com/ItalianGrooveCollective

Email: italiangroovecollective@mtmusic.it

Tel: (+39) 377 2085423


Ufficio Stampa: stampa@mtmusic.it 

SI RINGRAZIA FIN D'ORA PER LA PUBBLICAZIONE DELL'ARTICOLO

Ufficio Stampa MTmusic

Tel 377/2085423, Email: stampa@mtmusic.it, Sito Web: www.mtmusic.it 

martedì 2 novembre 2021

Shipmatic integra il Machine Learning nella logistica

É tempo di novità in Shipmatic!


L'azienda di logistica per e-commerce del Bolognese ha iniziato una nuova sperimentazione con l'obiettivo di impiegare il Machine Learning nel proprio modello logistico e migliorare la qualità del servizio consegne dell'ultimo miglio.


Una nuova idea estremamente all'avanguardia che evidenzia le radici nel campo dell'informatica dell'azienda e il suo slancio verso l'automatizzazione dell'intera supply chain.


Curiosi di sapere come Shipmatic ha impiegato le funzionalità e gli automatismi del Machine Learning per ottimizzare i processi delle consegne dell'ultimo miglio? 


Il CEO di Shipmatic lo descrive così:


"Il Machine Learning, funziona secondo una serie di logiche che recuperano i dati dello storico delle spedizioni effettuate e consente di identificare quegli ordini che hanno la maggiore probabilità di incontrare problemi al momento della consegna. Il Machine Learning ci consente di intervenire a priori e contattare direttamente il destinatario per confermare i dati dell'indirizzo di consegna e concordare un giorno per il ritiro della merce all'indirizzo indicato."


Grazie ai vantaggi del Machine Learning e all'intervento dell'assistenza clienti di Shipmatic, vengono risolti due grandi problemi del mondo della logistica: gli errori di consegna e le giacenze in magazzino.

Oltre a questi due, i clienti finali degli e-commerce che si appoggiano ai servizi di Shipmatic potranno, per la prima volta, fare esperienza di un servizio di logistica all'avanguardia che li coinvolge direttamente e porta al 100% la percentuale di consegne al primo tentativo.

Shipmatic i dimostra ancora una volta la sua voglia di testare e integrare novità tecnologiche con lo scopo di migliorare i propri servizi di logistica.


Per ulteriori informazioni visita il sito https://www.shipmatic.io/

Seguici su: Facebook, Linkedin


Pubblicazione e presentazione del volume “Respiro”, racconto di Vittorio Schieroni

Un fotografo alla ricerca di un'immagine presente nella mente e nel cuore di uno sconosciuto, un viaggio di scoperta nelle Marche senza una meta precisa, inseguendo la possibilità di un nuovo inizio. Vittorio Schieroni, curatore e critico d'arte a Milano, racconta una storia dove vita e arte, amicizia e amore, memoria e futuro vanno di pari passo e riescono a trovare una profonda inaspettata armonia. "Respiro" vuole essere un messaggio di speranza nei confronti del futuro in un periodo di incertezze e difficoltà legate alla pandemia che sta ancora affliggendo il mondo e noi con esso, a un anno di distanza dalla pubblicazione della raccolta di poesie "La Torre d'Avorio - pensieri al tempo del lockdown" (Amazon KDP, 2020).

Un inno alla vita, che si manifesta all'improvviso e nei modi più imprevedibili, sfidando preoccupazioni e abbattimenti, aprendo la mente, donando libertà e nuove energie, possibilità di rinascita, vita che si rivela quasi magicamente nelle grandi e piccole cose per trasmettere questo inspiegabile irresistibile soffio, un respiro che è anche il nostro. Il mare, che fa da sfondo a questo racconto, è metafora di tale grandezza accogliente e benefica, apparentemente sempre uguale e invece in continua trasformazione, uno specchio che regala immagini talvolta imperfette ma autentiche, fotografie dell'anima.

Il volume verrà presentato lunedì 15 novembre 2021 alle ore 17 presso la Libreria Bocca in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, Locale Storico d'Italia con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Medaglia d'oro della Camera di Commercio di Milano, in presenza con firmacopie e con una diretta streaming attraverso la SOCIAL TV della Libreria Bocca; interverranno Vittorio Schieroni e Giorgio Lodetti (Libreria Bocca).

 

"Respiro", racconto di Vittorio Schieroni

KDP, 2021, 78 pagine, versioni cartacea con copertina flessibile e Kindle

Disponibile on-line ( > CLICCA QUI < )
oppure presso la Libreria Bocca (Galleria Vittorio Emanuele II 12, Milano)
Informazioni e contatti: Vittorio Schieroni Press e Comunicazione -
info.vittorioschieroni@gmail.com
www.vittorioschieroni.com

 

Back to the Origins: la cucina peruviana dagli chef stellati alle varietà regionali

Non solo un’eccellenza gastronomica a livello internazionale ma anche e soprattutto ricerca di sapori autentici e tradizionali per onorare il cibo in quanto strumento di relazione e condivisione

 

 

L’incoronazione del Perù come miglior Destinazione Culinaria del Sud America ai World Travel Awards ha nuovamente confermato la posizione del paese come destinazione leader nel mondo della gastronomia. L’eccellenza gastronomica del Perù e la sua consacrazione a livello internazionale negli ultimi anni è stata dimostrata anche dalla ricorrente presenza di 3 ristoranti peruviani nella classifica dei 50 migliori al mondo - il Central di Virgilio Martinez, anche miglior ristorante del Sud America nel 2021, il Maido di Mitsuharu Tsumara e l’Astrid & Gastón, del famoso chef Gastón Acurio – e, più recentemente, dall’incoronazione di Pía León, chef e proprietaria di Kjolle, oltre che co-proprietaria del Central, come miglior chef donna del mondo a soli 30 anni secondo ‘50 best’ 2021.

Negli ultimi anni però, l’attenzione del mondo della ristorazione peruviana si è sempre più spostata verso la tradizione, nel tentativo di riscoprire le origini e le radici delle molteplici cucine regionali che oggi danno vita a una gastronomia riconosciuta e affermata in tutto il mondo.

Durante un viaggio in questo affascinante paese ci si accorge subito di quanto il cibo sia una componente imprescindibile dell’esperienza, nonché inestimabile valore aggiunto capace di raccontare storie e dar vita a momenti indimenticabili. La cucina peruviana, considerata una delle più rinomate al mondo, ha ereditato dalla ricca storia di questo paese il suo ingegno, le sue commistioni e il suo sapore, rinchiudendo oggi al suo interno influenze spagnole, africane, cinesi, giapponesi e italiane riconoscibili ad ogni boccone.

Le cucine regionali

Quando si viaggia tra i diversi ecosistemi del Perù, dalla costa, alle Ande, all’Amazzonia, si procede anche in un viaggio tra le diverse cucine regionali.  Lima ha saputo senza dubbio conquistarsi un’eccellente e meritata fama come una delle migliori capitali gastronomiche del mondo ma la cucina andina non è da meno, con i suoi chupes, le zuppe, le carni e i deliziosi dolci a base di mais, latte e frutta. Qui nasce anche la cucina Novoandina, un nuovo stile culinario che propone di tornare alle abitudini alimentari del passato preispanico per ricreare e, quindi, riscoprire molti degli ingredienti nativi. E ancora, la cucina dell'Amazzonia peruviana non solo ci accoglie con i suoi piatti esotici, ma attira anche il viaggiatore con la sua grande varietà di delizie culinarie, come la carne di manzo, di pollo, di pesce, di agnello e di maiale. Infine, il clima caldo della Costa nord del Perù offre un’ampia scelta di frutti di mare e pesce.

L’incredibile varietà di prodotti locali

La possibilità di poter contare su un’immensa varietà di prodotti locali è infatti una delle fortune più grandi della cucina peruviana. L’estensione geografica e la varietà di microclimi hanno permesso lo sviluppo di una vasta ricchezza di prodotti e ingredienti, tra i quali si contano ad esempio più di tremila tipi di patate diverse o centinaia di specie di peperoni, quinoa, un’enorme varietà di mais di tutti i colori e molto altro. Tra i principali prodotti del Perù, esportati in tutto il mondo e famosi per le loro caratteristiche pregiate spiccano i celebri Super foods, una dispensa inesauribile di frutta, cereali e verdure, insuperabile per il gusto e proprietà benefiche. Dal 2017 ad oggi, la marca Super Foods Peru si è distinta durante eventi e fiere alimentari più rappresentative a livello internazionale. Super Foods Peru evidenzia le qualità dell’offerta peruviana e i benefici apportati alla salute da alimenti come il Cacao, originario della maestosa Amazzonia e con il quale i popoli sudamericani hanno un legame davvero millenario, il Caffè, i cui chicchi pregiati nascono tra le valli e le catene montuose del Perù, e la bevanda nazionale, il Pisco, orgoglio peruviano ad ogni sorso.

 

 

 

Double Pause: l'artista digitale che immortala la riluttanza all'esposizione

Double Pause, ovvero “Doppia Pausa”. L’artista digitale che nelle proprie opere rappresenta l’inesorabilità della macchina fotografica che immortala il soggetto riluttante.

Come la vita ed il tempo che scorrono incuranti dei vari e vani tentativi di controllo da parte di tutti noi. Come gli eventi, cuciti negli arabeschi di un destino che ci viene imposto. Come gli strumenti che il sistema ci da a disposizione per consentirci la sensazione di essere padroni del nostro percorso.

Double Pause, nella semplicità delle sue opere digitali è questo. Ma non solo. L’artista propone i propri pezzi unici digitali, ovvero NFT (Non fungible tokens) su rarible.com/doublepause. Le opere sono acquistabili solo in ETHEREUM, ovvero in cryptovaluta e promettono di essere un ottimo investimento, viste le speculazioni che stanno governando l’ambito delle crypto.

La potenzialità dell’anonimato del metaverso che si sta realizzando in blockchain consente la massimizzazione dell’espressività di tanti nuovi talenti che scelgono i nuovi strumenti e piattaforme digitali per esprimersi.

Il futuro è già in mezzo a noi. E non lo vediamo.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota