Cerca nel blog

venerdì 18 settembre 2020

COA Napoli Nord, Mallardo: "Responsabilità o nuove elezioni"


comunicato stampa
COA di Napoli Nord, Mallardo invita alla responsabilità i consiglieri. "Altrimenti dimissioni e nuove elezioni"

Il Presidente del COA di Napoli Nord, Gianfranco Mallardo, chiede "un gesto di responsabilità ai suoi consiglieri". Alla luce dei recenti avvenimenti che hanno visto alcuni consiglieri del COA di Napoli Nord allontanarsi dalla seduta del Consiglio, impedendo di fatto la deliberazione su importanti questioni, appare forte il richiamo al senso di responsabilità da parte del Presidente Mallardo, "tralasciando ambizioni personali e pensando esclusivamente all'interesse di tutta la classe forense".

Sono tante le richieste e le istanze da parte dell'Avvocatura del Coa di Napoli Nord: approvazione del bilancio, istanze d'iscrizione e cancellazione dall'ordine, rilascio certificati di compiuta pratica forense, gratuiti patrocini, pareri di congruità, esoneri per gravidanza e malattia e rimborsi agli iscritti, tutti atti necessari e urgenti impediti da tale allontamanento dalla seduta.

"All'accusa di essere 'attaccato alla poltrona di Presidente' rispondo invitando alle dimissioni l'intero consiglio, andando subito a nuove elezioni. Dovranno essere tutti gli Avvocati, e non i giochi di poteri di pochi, a stabilire il nuovo Presidente e il nuovo Consiglio".

"Allo stato tale condotta pregiudica il regolare andamento del Consiglio e l'interesse dell'intera Classe forense, tanto che sono stato costretto, mio malgrado, a chiedere l'intervento del Consiglio Nazionale Forense", conclude Mallardo riprendendo una nota inviata a tutti i consiglieri in cui ha invitato gli stessi ad un gesto di responsabilità partecipando attivamente alla prossima seduta consiliare.




--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 17 settembre 2020

ANASTASÌA: “EX CARCERE BORBONICO, SI CONSERVI LA MEMORIA”


ANASTASìA: "EX CARCERE BORBONICO, SI CONSERVI LA MEMORIA"

Il Garante dei detenuti del Lazio, Anastasìa, al workshop sul recupero della prigione dell'isolotto di Santo Stefano invita a non dimenticare le sofferenze di chi vi è stato recluso

 

 "Partecipo al workshop promosso dalla commissaria straordinaria del governo Silvia Costa, perché si tratta di un momento importante nella condivisione del percorso di recupero e di valorizzazione del carcere e delle isole. Spero che ora,  grazie all'impegno della commissaria, possa finalmente diventare operativo il progetto di recupero del carcere borbonico sull'isolotto di Santo Stefano". E' quanto ha dichiarato il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale del Lazio, Stefano Anastasìa, a margine del workshop a inviti in corso di svolgimento sull'isola di Ventotene,  "Verso il progetto per Santo Stefano: integrato, partecipato, europeo".

 "Come Garante delle persone private della libertà della Regione Lazio - ha proseguito Anastasia - mi considero anche custode della memoria delle persone che sono state detenute nelle carceri della regione. Già in passato avevo chiesto al Capo di Gabinetto del presidente Zingaretti di fare tutto quanto nelle possibilità della Regione per il recupero di un luogo di inestimabile valore architettonico e culturale. Spero che ora, grazie all'impegno della commissaria del governo Silvia Costa, possa finalmente diventare operativo il progetto di recupero del carcere di Santo Stefano, augurandomi che ne possa essere valorizzata la funzione di memoria delle sofferenze umane che vi furono consumate".




--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 16 settembre 2020

NO AL TAGLIO DELLA DEMOCRAZIA! Il 20 e 21 settembre VOTA NO!


NO al taglio della democrazia
 
COMUNICATO DEL COMITATO PER IL NO - GROTTAGLIE
 
Giovedì 17 e venerdì 18 settembre, in piazza Principe di Piemonte, il Comitato cittadino per il NO al referendum costituzionale del 20 e 21 settembre organizza due comizi sulle ragioni del NO.
Giovedì, alle ore 19.55 interverrà Francesco Brigati, componente della segreteria della FIOM Taranto. Venerdì, alle ore 20.20 interverrà Francesco Maresca, componente del direttivo Cgil-Taranto, area di opposizione "Riconquistiamo tutto!".
 
Le organizzazioni Arci Grottaglie, Rifondazione comunista, Sinistra italiana, Sinistra anticapitalista, Sud in Movimento e associazione Sherwood, aderenti al Comitato, invitano la cittadinanza a partecipare raccomandando l'uso della mascherina oltre che il rispetto del distanziamento sociale.
 
PERCHÉ VOTARE NO.
 
I reali motivi della riduzione del numero dei parlamentari non hanno nulla a che fare nè con i costi della politica (ogni cittadino risparmierebbe solo 90 centesimi all'anno!) nè con la ricerca di una maggiore efficienza dell'azione di governo.
 
Questo per alcuni semplici motivi:
 
Se si volessero davvero ridurre i costi basterebbe ridurre di un terzo lo stipendio di deputati e senatori lasciandone invariato il numero e continuando così a garantire la rappresentanza politica e territoriale.
 
Una maggiore efficienza dell'esecutivo non può e non deve in alcun modo compromettere o limitare le funzioni dell'istituzione parlamentare che è al centro del nostro sistema democratico.
 
Una eventuale riduzione del numero dei parlamentari, unitamente alla presenza delle liste bloccate, cioè senza la possibilità di poter esprimere il nome di un candidato, non farà altro che aumentare la già enorme distanza tra "cittadini" e "istituzioni"
 
Sarebbe stupido pensare di poter combattere la "casta politica" rendendola un qualcosa di ancor più esclusivo ed escludente.
 
Il parlamento deve essere il luogo in cui la voce delle istanze territoriali e sociali trovano risposte attraverso la discussione tra le parti politiche.
 
Questa riforma mira, nascondendosi dietro una demagogia spicciola, a ridurre il parlamento a mero strumento di ratifica senza uno straccio di discussione delle decisioni prese dal governo di turno.
 
Un parlamento composto da un minor numero di eletti tutti nominati dai leader e dalle segreterie nazionali e a loro obbedienti non è più un parlamento ma solo un luogo in cui i partiti esprimeranno i loro rapporti di forza.
 
NO AL TAGLIO DELLA DEMOCRAZIA!
Il 20 e 21 settembre VOTA NO!
 
COMITATO PER IL NO - GROTTAGLIE
 
 




--
www.CorrieredelWeb.it

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota