sabato 1 ottobre 2011

Post Comunicato costituito il Forum Antiusura Bancaria

Ai Direttori e alle redazioni.

Gentili colleghi, con preghiera di pubblicazione. Grazie 

Cordialità - Sabrina Gianforte 393 93 72 277


Portavoce Regionale del Forum Nazionale Antiusura Bancaria Tutela

Consumatori e Contribuenti. 

 (Nella Foto da sx verso dx - Sabrina Gianforte,Murgo Francesco,Angela

 Randisi,Giuseppe Marino,Alfonso Panvini, Vittorio Gallina,Nicoletta Pellegrino, Ciro Gianforte  ) . 


POST COMUNICATO STAMPA

Palermo, 01 Ottobre 2011

PRESENTATO del FORUM NAZIONALE ANTIUSURA BANCARIA

TUTELA CONSUMATORI E CONTRIBUENTI

http://www.forumantiusura.it

COORDINAMENTO REGIONE SICILIA

–  Sabato 1 Ottobre - ore 10,45 – presso LE TERRAZZE DELLA RINASCENTE – 

4° piano

NELL'AREA PEPPE GIUFFRE' RESTAURANT

Via Roma 289, ingresso da Piazza S. Domenico – PALERMO   

 

  Si è costituitola sezione Regione Sicilia, del Forum Nazionale Antiusura Bancaria Tutela Consumatori e Contribuenti  -

  

In prossimità del convegno del 29 e 31 Ottobre che si terrà a Palermo dal titolo:

 "Finanza, banche ed etica: la sfida per una società moralmente, socialmente e responsabilmente vivibile, soluzioni possibili (secondo le più antiche tradizioni religiose mondiali)"   E' possibile un modello di banca innovativa, che operi con l'etica di prestare denaro dietro nessuna corresponsione d'interesse?"

Dichiarazione del Presidente Sicilia Giuseppe Marino Il 2012,dovrà essere l'anno del rilancio del sistema paese a tutti i livelli,e oggettivamente il governo di questa nostra Nazione dovrà per forza di cose,iniziare risanando le posizioni bancarie critiche,incagliate o in sofferenza,e con pignoramenti in corso,da parte di banche,società finanziarie,società di cartolarizzazione e/o altre entità. Non si tratterà di far fare un piano di rientro dei debiti, gonfiati di tutti gli orpelli illegali che gli intermediari finanziari(le banche sono chiamate così dalla banca privata d'Italia)quali interessi anatocistici, spese legali,commissioni varie ecc.  Proveremo,inoltre,a far rinascere una banca regionale con capitale pubblico/privato ai sensi dell'art.17 dello Statuto regionale.

Dichiarazione del Presidente Nazionale  Dott. On.le Domenico Scilipoti:  Anche in Sicilia da oggi un adeguato strumento per poter riscattare le ingiustizie che da troppo tempo i cittadini subisco davanti ad un potere contrattuale più forte , che sia la banca, l'ente di riscossione dei tributi, e tutte le altre istituzione che nell'organizzazione di un servizio hanno abusato di una posizione di prevalenza, non riconoscendo un adeguato servizio e pretendendo tariffe e compensi iniqui .  Da oggi non sono più soli e potranno trovare nel  Forum  Nazionale Antiusura Bancaria Tutela Consumatori e Contribuenti,   un alleato che ascolterà le loro istanze e li rappresenterà attraverso una rete capillare di tecnici ed esperti.

Ecco le nomine : Presidente Giuseppe Marino  - Vicepresidenti Alfonso Panvini, Rosetta Pergola,Nicoletta Pellegrino. Segreteria generale Randisi Angela - Segretario tesoriere ,Michele Iudica -Segretaria regionale e Portavoce   Sabrina Gianforte .Collegio dei revisori  Domenico Germolè, Salvatore Gurrieri,   Enzo messina, Agostino Cascio . Collegio dei probiviri, Mario Gorgone,   Vincenzo Zummo,   Francesca Damico.   Comitato esecutivo:  Giuseppe Marino  - Alfonso Panvini, Rosetta Pergola,  Nicoletta Pellegrino -  Gianforte Ciro -  Francesco Murgo  - Walter Rizzo  - Vittorio Gallina Tommaso Ferraro, Salvatore Acquario, Giuseppe Bordonaro, Rosanna Calì -   Segreteria Regionale Randisi Angela,  Sabrina Gianforte, Michele Iudica.  Comitato Direttivo:   Responsabili  Provinciali Ciro Gianforte (Palermo)  Salvatore Acquario(Caltanissetta) Alfonso Panvini (Enna)Gorgone Mario (Catania)Domenico Germolè(Messina) Roberta  Marino(Trapani)Walter Rizzo (Siracusa) Ferraro Tommaso( Agrigento) Raffaele Arezzi (Ragusa) Vincenzo Zummo,Enzo Messina, Sabrina Gianforte,  Francesca Damico, Giovanni Traina. Responsabili comunali Agostino Cascio città di Caltanissetta ; Francesco Murgo  città di Mineo; Rosetta Pergola città di Piazza Armerina; Vittorio Gallina di Santa Caterina di Villarmosa.

 

Info e contatti:

Portavoce  Regionale Dr. Sabrina Gianforte  393 93 72 277 -  Palermo  -  gianfortesabrina@tiscali.it  

Addetta Stampa Dott.ssa Angela Randisi   340 78 34 407 -  forumantius.sicilia.a.st@email.it




E' nata indoona: chiama, videochiama e messaggia Gratis.
Scarica indoona per iPhone, Android e PC

Lucia Goracci del TG3 presenta il libro di Ettore Masina sull'Arcivescovo Oscar Romero.


ANNULLA E SOSTITUISCE IL PRECEDENTE INVIO.

 

 

Il circolo Culturale Orbetellano "Gastone Mariotti" presenta un libro di Ettore Masina introdotto e commentato dalla giornalista del TG3 Lucia Goracci, dal titolo:

 

L'ARCIVESCOVO

DEVE MORIRE

OSCAR ROMERO E IL SUO POPOLO

 

SABATO 8 OTTOBRE 2011

Ore 17,30 Sala conferenze Oratorio di S. Antonio, Via Dante Alighieri, 21 ORBETELLO

 

"… E se denuncio e condanno l'ingiustizia è perché ciò è il mio dovere come pastore di un popolo oppresso e umiliato …"

 

Ettore Masina, traccia questa bella biografia di Romero, nella quale mette in evidenza le molte storie tragiche di quel piccolo Stato sudamericano. La storia di un popolo sfruttato ingiustamente, offeso e assassinato, che ha lottato e lotta ancora per la sua dignità e per la sua libertà. La storia di una Chiesa con le sue preoccupazioni e le sue divisioni interne che si interseca con la storia di un potere politico prepotente e senza scrupoli, portatore di ingiustizie, di violenza assoluta e di morte. Insomma, un libro che oltre a farci riflettere, può farci comprendere il mondo di oggi e permetterci di capire ciò che dobbiamo fare per avere un mondo migliore domani.

 

Cari amici ed amiche, consideriamo la presentazione del libro di Ettore Masina, per gli importanti contenuti e per la sua attualità un evento culturale di grande interesse, valorizzato dalla presenza della nostra concittadina Lucia Goracci e del sindaco di Orbetello Monica Paffetti.

 

Vi invito tutti ad essere presenti e a diffondere la notizia ad amici e conoscenti.

 

Edoardo Federici



Inaugurato il Nido Montessori di Ossona (MI)

Milano 1 ottobre 2011: la Provincia finanzia il nido Montessori di Ossona
(MI) IERI L'INAUGURAZIONE

Inaugurato ieri l'asilo nido di Ossona (MI), finanziato dalla Provincia di
Milano. Aumentano cosi', dopo Inveruno, i comuni dell'ovest milanese che
vedono, con il contributo di Palazzo Isimbardi, sorgere sul territorio
nuove strutture per l'infanzia.
Gia' in funzione dal 5 settembre, la struttura di via Ugo Foscolo è stata
ufficialmente inaugurata ieri alla presenza di Massimo Pagani, assessore
alle politiche sociali della Provincia di Milano. "L'impegno della
Provincia - dice Pagani - nella realizzazione di questo nido e' stato di
300mila euro, cifra importante, specie se contestualizzata nell'attuale
momento di difficolta' economica".
Il nido, dedicato alla memoria di Teresa Sarti Strada, fondatrice e
presidente di Emergency, sorge su 2.300 mq e dara' ospitalita' a 42
bambini di eta' compresa tra i 3 e i 36 mesi. "L'intervento recepisce -
continua - quelle che sono le richieste di un territorio come il
magentino, in cui i ritmi di lavoro sono tali da non consentire ai
genitori di accudire come vorrebbero i propri figli".
La struttura, che seguirà il Metodo Montessori, è gestita da Orsa – Grandi
per i Piccoli, società specializzata nella gestione di strutture per
l'infanzia. www.grandiperipiccoli.com

YOGA - Lezioni di prova gratuite

 

La TOPOS NEWSLETTER
Se non desideri più ricevere questa newsletter clicca qui

Lezioni di Prova GRATUITE aperte a tutti

YOGA

Francesca Magnone
Mercoledì 10,45/12,15
Mercoledì 18,30/20,00 (corso al momento completo)
Maria Marinaro
Giovedì 18.30/20.00

LEGGI DI PIU'

Dal 21 Settembre, tutto l'anno


Prenota la tua lezione gratuita via mail o per telefono

Chiedi le schede complete dei corsi con tutti i dettagli.



a TOPOS in Via Pinelli, 23 - Torino
nella nuova sede a due passi da Piazza Statuto
VEDI DOVE

Informazioni: 011/7600736 / 011/6699594 / topos@oasitopos.eu / 335/7513020 / 380/5128608
Vedi il CALENDARIO di tutte le attività a
TOPOS

www.oasitopos.eu
Facebook Oasi&Topos!


TOPOS è la sede corsi dell'Associazione Culturale OASI - Torino
Le attività di OASI presso TOPOS sono rivolte ai Soci. Associarsi a Oasi è gratuito.


Con il Patrocinio della Città di Torino

NOTA: il tuo indirizzo di posta elettronica proviene dall'elenco dei nostri amici simpatizzanti, oppure è stato recuperato nel web da liste che lo hanno reso pubblico, o recuperato da email inviate da amici che abbiamo in comune e verrà trattato ai sensi del D.Lgs 196/2003.
Se non desideri più ricevere questa newsletter clicca qui

Blackout Poste. Come chiedere i danni

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/blackout+poste+come+chiedere+danni_19523.php
----------------------------


Blackout Poste. Come chiedere i danni

Firenze, 1 Ottobre 2011. Nuovo blackout del sistema informatico delle Poste. Questa mattina in diversi uffici italiani ci sono state grandi code per il blocco e il ritardo dei servizi informatici elargiti da Poste spa. Ci giunge notizia che in diverse parti ci sono state proteste e disagi (1)
.
Dopo quanto accaduto ai primi di giugno scorso (2), evidentemente l'azienda del ministero dell'Economia non ha ancora messo a posto le cose. E proprio in virtu' di quanto accaduto a giugno, quando il disservizio si protrasse per diversi giorni, non possiamo essere in questo caso ottimisti. Indipendentemente dal giudizio che si puo' dare sull'irresponsabilita' di chi gestisce servizi in regime di monopolio, sono migliaia le persone che hanno subito un danno, e siccome non si tratta di una situazione determinatasi in seguito a calamita' o casualita', i motivi per ottenere un rimborso ci sono tutti. I danni li ha subiti, per esempio:
- chi doveva pagare una multa al codice della strada ed era l'ultimo giorno valido: gli importi sono raddoppiati;
- chi doveva pagare una utenza e nella prossima bolletta gli verranno addebitati interessi e more;
- chi doveva pagare una tassa comunale come Tosap, Ici o altro, dove le penali anche per un giorno di ritardo sono salatissime;
- chi doveva ritirare la pensione e il 1 ottobre non lo ha potuto fare, il 2 le Poste sono chiuse e chissa' cosa succedera' da lunedi' (domenica non lavorano anche i tecnici del software delle Poste?); pensioni le cui minime sono da fame e che gia' negli ultimi giorni del mese lasciano gli anziani con le tasche vuote, per cui anche pochi giorni di ritardi provocano disagi terribili;
- chiunque ha dovuto fare code incredibili, recandosi piu' volte alle Poste.
La strada da seguire e' quella della messa in mora individuale: ognuno puo' fare una raccomandata A/R indirizzata alla Poste in cui fa presente cosa e' accaduto, magari inserendo in busta anche fotocopia dei numerini che ha preso per fare le diverse file, precisa al centesimo i danni subiti (materiali, fisici e psicologici), intima il pagamento entro 15 giorni, altrimenti si rivolgera' alle autorita' giudiziarie.
Qui come fare la messa in mora: http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora_8675.php
Qui il modulo specifico: http://sosonline.aduc.it/modulo/disservizi+poste+italiane_19189.php
L'Aduc mette come sempre i propri servizi gratuiti di consulenza a disposizione:
- per telefono (usare il cellulare): 8959697997 dal lunedi' al venerdi' ore 10/18
. via mail attraverso il web: http://www.aduc.it/info/consulenza.php
- nelle nostre sedi: http://avvertenze.aduc.it/info/chisiamo.php
(la sede nazionale e' a Firenze, in via Cavour 68, orario consulenza dal lunedi' al venerdi' ore 15/18)


(1) http://www.aduc.it/notizia/black+out+alle+poste+denuncia+cisl_124053.php
(2) http://www.aduc.it/comunicato/disservizi+poste+come+farsi+rimborsare_19132.php

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it Email: aduc@aduc.it
Ufficio stampa: Tel.055290606

Torte Spettacolari di Sprea Editori: Cake Decorating… all’italiana

Trasmissioni televisive come "Il Boss delle torte" o "Le torte di Toni" hanno fatto appassionare tantissimi italiani all'arte di creare torte decorate in pasta di zucchero, detta anche "cake decorating" o "cake design".

Il fatto che le serie vengano dagli USA fa pensare che la decorazione di torte sia una forma d'arte arrivata in Italia di recente dall'America, ma non è così. Se è vero che oggi i più grandi artisti del settore (i "cake designer") sono americani, australiani e inglesi, è anche vero che i dolci decorati in pasta di zucchero e le decorazioni in zucchero erano presenti nei banchetti italiani sin dal Rinascimento. In un banchetto a Venezia tenutosi nel 1574 in onore del re di Polonia, per esempio, tutta la tavola era apparecchiata con suppellettili in zucchero: dalle posate, ai tovaglioli, al pane... ed erano realizzati con tanta arte che il re prese un tovagliolo per pulirsi la bocca solo per scoprire che era di zucchero!

A rivendicare la passione italiana per la decorazione delle torte è in edicola, dalla prima settimana di ottobre, Torte Spettacolari, la prima rivista di Cake Decorating tutta italiana, che spiega passo per passo come realizzare torte e dolcetti in pasta di zucchero in casa e senza essere dei maghi della pasticceria.

Torte Spettacolari è una rivista di Sprea Editori e nelle sue 112 pagine sono proposte tutte le tecniche per fare le torte decorate (da come fare la pasta di zucchero a come coprire le torte ai trucchi per fare decorazioni spettacolari in poco tempo) e sono illustrati 10 progetti di torte e 15 di dolcetti monoporzione, con le decorazioni mostrate passo per passo con foto e testi di spiegazione. La rivista insegna anche, sempre passo a passo con foto, come fare le rose e le scarpine per bimbo in pasta di zucchero, due tra i soggetti più amati tra i cake designer di tutto il mondo.

I progetti vanno dai più semplici, che può fare anche chi non sa cucinare e non ha mai preparato dolci, ai più avanzati, che richiedono un po' più di manualità ma che tutti possono imparare a fare seguendo le istruzioni della rivista.


Per informazioni e materiale fotografico
Barbara Perego
bperego@okustudio.com
tortedecorate@sprea.it

invio comunicato 1° ottobre 2011

COMUNICATO STAMPA
Frana di Fattucchia: al via i lavori di ripristino - Il 12 ottobre incontro pubblico di presentazione alla cittadinanza dell'iter dei lavori

        Il Comune di Bagno a Ripoli informa che lunedì 3 ottobre 2011 prenderanno avvio i lavori per il ripristino della frana di Fattucchia.
        La presentazione alla cittadinanza dell'iter dei lavori e del cantiere si svolgerà mercoledì 12 ottobre alle ore 18 nei locali della Parrocchia di San Giusto a Ema. Saranno presenti all'incontro il Sindaco Luciano Bartolini, l'Assessore ai Lavori pubblici Francesco Casini e Andrea Focardi, Dirigente del settore lavori pubblici.
        Il costo dell'intervento è di 308mila, ai quali vanno aggiunti i costi progettuali e della prima fase dei lavori per l'immediata messa in sicurezza dell'area per altri 37mila, euro per una spesa complessiva dell'opera di 345mila euro. I lavori, che saranno eseguiti dalle ditte A.T.I. Guidarelli Srl di Campi Bisenzio (FI) e Antonini Srl di Bastia Umbra (PG), sono finalizzati a ripristinare e consolidare la viabilità di Via di Fattucchia oggi interrotta all'altezza della villa di Vacciano a seguito della frana dell'estate 2010. Dettaglio degli interventi:
        opere temporanee necessarie per la successiva esecuzione in condizioni di sicurezza del nuovo muro in cemento armato e relative fondazioni di sostegno del terreno della scarpata;
        realizzazione del nuovo muro in cemento armato per circa 20 metri, con paramento di altezza di oltre 4 metri con fondazione su micropali;
        opere di regimazione delle acque superficiali, sia a monte che a valle del muro di sostegno;
        ripristino del corpo stradale a monte del muro di sostegno con rifacimento della fondazione e pavimentazione stradale in conglomerati bituminosi.
        Attraverso il bando regionale sono stati intercettati circa 20mila euro, a copertura dei costi del progetto. L'Amministrazione Comunale sta ancora lavorando con Regione Toscana e Provincia per l'ottenimento di un ulteriore finanziamento nell'ambito del bando regionale per la riduzione e il ripristino dei dissesti idrogeologici.
        "Consapevoli delle difficoltà che i cittadini stanno in questi mesi riscontrando – hanno dichiarato il Sindaco Luciano Bartolini e l'Assessore ai Lavori pubblici Francesco Casini - ci siamo assunti l'impegno politico di avviare comunque il ripristino della frana e della viabilità di Vacciano nei tempi più rapidi possibili. Per questo la Giunta nello scorso luglio ha predisposto una non semplice variazione di bilancio di 308mila euro, necessari a coprire il finanziamento dell'opera e avviare la gara. Il problema infatti non è tanto il reperimento – pur non semplice - delle risorse di bilancio, ma la possibilità di effettuare rapidamente i pagamenti. Questo a causa dell'attuale impostazione del Patto di Stabilità interno, che non lascia spazi di azione neppure per emergenze e calamità come quella che ha coinvolto l'area di via di Fattucchia, imponendoci 'risparmi forzosi e limiti alla spesa'. Per ovviare a questo problema - consapevoli che così facendo azzereremo ogni eventuale possibilità di effettuare altre opere pubbliche –, abbiamo fatto partire i lavori negli ultimi mesi del 2011 ed effettueremo i pagamenti a partire dal 1° gennaio 2012, quando, con il nuovo esercizio finanziario, si aprirà una limitatissima finestra di capacità di spesa. È  evidente che ottenere le risorse tramite bando regionale ci avrebbe permesso di avviare ancor prima l'intervento senza essere vincolati per l'avvio dei lavori dalla tempistica dei pagamenti. Si è trattato dunque, dati i tempi, di un processo non facile, anche se finalmente siamo ormai prossimi all'avvio dei lavori di ripristino".

L'ADDETTO STAMPA e PORTAVOCE
Enrico Zoi

Bagno a Ripoli, 1° ottobre 2011
L'ente locale deve un'informazione chiara e corretta al Cittadino (Art. n. 10 Decreto Legislativo 18.8.2000, n. 267, 'Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali').

www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it - E-mail: urp@comune.bagno-a-ripoli.fi.it
In caso di errata trasmissione chiamare Ufficio Stampa (tel. 055/6390.218)


Enrico Zoi

Addetto Stampa

Comune Bagno a Ripoli
Piazza della Vittoria n. 1
50012 Bagno a Ripoli (FI)
tel 055 6390.218 fax 055 6390.210 cell. 335.7632.243
e-mail enrico.zoi@comune.bagno-a-ripoli.fi.it



 _____  


Il presente messaggio, allegati inclusi, è personale, ed è rivolto unicamente alla persona a cui è indirizzato. Chiunque ricevesse questo messaggio per errore o comunque lo leggesse senza esserne legittimato è avvertito che trattenerlo, copiarlo, divulgarlo, distribuirlo a persone diverse dal destinatario è severamente proibito ed è pregato di rinviarlo immediatamente al mittente distruggendone l'originale. Grazie.








venerdì 30 settembre 2011

comunicato/invito - ANTONIO FIORE - UFAGRA': La cosmopittura neofuturista - Galleria Tartaglia Arte


COMUNICATO STAMPA/INVITO - SAVE THE DATE
con gentile preghiera di pubblicazione


La galleria Tartaglia Arte

 in concomitanza della 7a

 "Giornata del contemporaneo"

 presenta e Vi invita alla personale di

 

ANTONIO FIORE

UFAGRA': La cosmopittura neofuturista


 

La galleria Tartaglia Arte, in concomitanza della 7a edizione della "Giornata del contemporaneo" indetta dall'AMACI, inaugura, in sede, giovedì 6 ottobre 2011 ore 18,30, con l'intervento dello Storico dell'Arte Giorgio Di Genova, la nuova stagione con la mostra personale dell'artista Antonio Fiore  "UFAGRA'- La cosmopittura neofuturista": 24 opere tra acrilici e tecniche miste su tela e legno.

 Sarà presente l'opera "Unità d'Italia - 150 anni", reduce dall'esposizione a Palazzo Venezia, Padiglione Italia – Regione Lazio della 54. Esposizione d'Arte Internazionale della Biennale di Venezia, invitato dal Prof. Vittorio Sgarbi su segnalazione del Prof. Giorgio Di Genova.

In contemporanea con la mostra un'opera del Maestro verrà esposta, dall' 8 al 18 ottobre, visibile 24 ore su 24, nella Galleria Opera Unica, in via della Reginella 26, Roma.

La mostra, che intende onorare la celebrazione del 150° anno dell'Unità d'Italia, è corredata di un catalogo di 112 pagine, con l'introduzione di Riccardo Tartaglia, direttore della Galleria, e il saggio dello Storico dell'Arte Giovanni Lista. Nel testo, il Prof. Lista ricostruisce, argomentatamente, il tragitto artistico del Maestro dal 1978 ad oggi, evidenziando la continuità del movimento del Futurismo, scrivendo:

"…Sottoscrivendo la Dichiarazione di "Futurismo Oggi", Fiore incanala l'incisività e la vitalità del proprio segno pittorico all'interno di un progetto ideologico di esplosivo entusiasmo futurista, pervaso da volontà di rinnovamento, spinta ideale, ferrea volontà decisionale, intensa tensione verso il domani...

…Affermandosi come un rilancio continuo di riferimenti formali e suggestioni ideali al futurismo, l'esperienza di Antonio Fiore può considerarsi, in ultima analisi, come la stagione più attuale di una fase storica dell'arte italiana che dimostra di essere ancora viva e pulsante.

 Le celebrazioni per il centenario del futurismo hanno recentemente testimoniato della vitalità e dell'attualità creativa di un movimento che ha sigillato il momento di massima appropriazione dell'identità artistica nazionale. L'eredità del futurismo emerge ormai in tutta la sua pregnanza sperimentale e la sua esclusiva vivacità espressiva, continuando a nutrire e irrobustire un immaginario del dinamismo universale o delle modalità linguistiche che, avendo attraversato le contingenze storiche, possono nuovamente incanalarsi in soluzioni estetiche significative. Rimodellando secondo la vitalità e la freschezza del gusto contemporaneo, il lascito formale e l'impeto sperimentale di alcuni momenti chiave dell'esperienza futurista, in particolare la ricerca di Balla e la stagione dell'aeropittura, Fiore dà prova di straordinaria vivacità intellettuale, di profonda cultura d'avanguardia e di grande sensibilità poetica, coniugando audacia stilistica e tensione ideale, proponendosi così come una delle voci significative cui il pensiero futurista dà ancora oggi stimolo. Con la cosmopittura di Fiore, il futurismo dimostra, infatti, di poter andare oltre la residua impetuosità della propria mitologia, e di continuare a dare forma specifica a un'identità dell'arte italiana". (Giovanni Lista)

 

L'artista

 Antonio Fiore è nato a Segni nel 1938, dove vive e lavora. Inizia a produrre con maggiore continuità dal 1977, in seguito all'incontro con Sante Monachesi, di cui frequenta lo studio fino al 1984, aderendo e collaborando al Movimento Agrà. Tra il 1978 e il 1979 fa la conoscenza delle figlie di Balla, Luce ed Elica, con le quali manterrà un bellissimo rapporto e una lunga amicizia. Alla metà degli anni '80 aderisce alla dichiarazione di "Futurismo Oggi" redatta da Enzo Benedetto e firmata dai futuristi viventi. Ha partecipato a moltissime rassegne in Italia ed all'estero. Ha ricevuto vari premi. Le sue mostre sono state oggetto di servizi radiofonici, televisivi, Rai e online. E' presente su molte pubblicazioni d'arte tra cui: "Storia dell'Arte Italiana del 900 – Generazione Anni Trenta" di Giorgio Di Genova. Presente in numerosi archivi e biblioteche.

Hanno scritto sulla sua opera, oltre gli artisti futuristi E.Benedetto, S.Monachesi, O.Peruzzi, molti critici, tra gli altri: R. Bossaglia, F. Calzavacca, C. F. Carli, R. Civello, G. Di Genova, M. Duranti, E. Fabiani, D. Guzzi, G. Lista, A. Masi, G. Simongini, C. Strinati, L. Strozzieri, L. Tallarico, A. Valentini.

 

L'attività artistica

Con lo pseudonimo di Ufagrà, Antonio Fiore inizia il suo percorso artistico alla fine degli anni Settanta realizzando i "Quadri – messaggio" dove predominano le scritte "Pace" e "Amore" ed appare la contrapposizione tra Agrà, sinonimo di elevazione spirituale, e Degrà, sinonimo di violenza. Il tutto deriva dalla poetica, riferita ad un'arte agravitazionale, concepita da Sante Monachesi nei primi anni Settanta. Verso la fine degli anni Ottanta, Fiore avvia un duplice processo di approfondimento linguistico che prima lo porta a ricongiungere le forme cromatiche al disegno sovrapposto, secondo una libera reinterpretazione delle linee-forza, poi a considerare l'intera superficie del quadro come "campo totale" pittorico, sottratto alle zone inizialmente lasciate bianche per poter fare meglio risaltare le scritte.

Successivamente la serie dei "Quadri su legno sagomato" dà sostanza oggettiva alle forme dinamiche, inserendole al vivo nello spazio. Segue la produzione delle "Pitture cosmiche", delle "Procelle su Marte", delle "Foreste cosmiche" e relativa segnaletica. La scorta delle esperienze sagomate e tridimensionali, lo porta al superamento della stesura piatta attraverso l'illusione della tridimensionalità, arricchendo così il suo lessico con una pittura modulata da interventi a pois, a rigatino, a puntini che modulano la tessitura dei suoi paesaggi cosmici. Recente è la produzione delle "battaglie cosmiche" con l'inserimento nei quadri dell'acciaio che, come suggerito da Di Genova: "l'acciaio è imitativo, mimetico delle macchie di colore e della piattezza delle campiture. Si ha un riferimento mimetico, simbolico. Dà l'idea delle navicelle cosmiche e le frecce colorate con l'acciaio diventano armi con la punta. Assume il ruolo di durezza come le armi tra i colori. E' acciaio specchiante così da far diventare più ambigua la percezione: in un dentro/fuori, per un gioco percettivo visivo di andata e ritorno".

 

 

autore:  Antonio Fiore

titolo: UFAGRA': La cosmopittura neofuturista

testo di: Giovanni Lista

a cura di: Riccardo Tartaglia

sede:  galleria Tartaglia Arte, via XX Settembre, 98c/d Roma - Galleria Opera Unica, in via della Reginella, 26 Roma.

vernissage: 6 ottobre ore 18.30 con l'intervento dello Storico dell'Arte Giorgio Di Genova – ingresso libero – catalogo in galleria

periodo: galleria Tartaglia Arte dal 6 al 29 ottobre    Galleria Opera Unica dall' 8 al 18 ottobre

giorni e orario mostra: lunedì-venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00 –  sabato dalle 10.30 alle 19.00  -  domenica e festivi chiuso

in concomitanza: AMACI (www.amaci.org)

comunicato stampa: TAAR responsabile Regina Nobrez – reginanobrez@tartagliaarte.it, Mariangela Mutti

 Info:  tel. +39 064884234 - fax +39 0697999998 – ufficiostampataar@tartagliaarte.com

web:  www.tartagliaarte.com

-----------------

scarica l'invito

scarica il comunicato stampa su word

scarica l'immagine dell'opera


Facebook LinkedIn Twitter Delicious FriendFeed MySpace Bebo Digg



LinkBomb.it è il primo network dei migliori blogger italiani

Siamo felici di presentarvi LinkBomb.it, il primo network dei migliori blogger italiani.

L'obiettivo di LinkBomb.it è connettere tra di loro i blogger che offrono contenuti di alta qualità. Per richiedere la partecipazione al network LinkBomb.it è necessario iscriversi gratuitamente su http://www.linkbomb.it/webmaster/login.  Una volta perfezionata l'iscrizione, il nostro Team Editoriale valuterà attentamente i contenuti del blog proposto. Se il blog verrà approvato, è possibile generare un widget personalizzato per il proprio sito selezionando le categorie ritenute più adatte. Per aumentare le visite al proprio blog è necessario segnalare gli articoli migliori a LinkBomb.it. Per ogni articolo si deve indicare l'URL, il titolo, la descrizione, alcuni tag identificativi ed un'immagine. L'articolo verrà mostrato immediatamente all'interno del nostro widget presente su tutti i siti del network. In questo modo si aumenteranno in modo esponenziale le visite ed i visitatori al proprio blog.

LinkBomb.it sta riscuotendo un incredibile successo negli ultimi mesi. Alcuni blogger molto attivi sul network hanno incrementato le proprie visite del 630% senza il minimo sforzo e soprattutto in modo totalmente gratuito! Gli iscritti a LinkBomb.it aumentano quotidianamente ed attualmente sono presenti nel network oltre 30.000 articoli di qualità.

Iscrivi subito il tuo blog su LinkBomb.it e fai esplodere il traffico!

 

www.linkbomb.it

Giovedì 6 ottobre, dalle 19.00: FESTA-APERITIVO PORTA PARTY...e tante sorprese!

 

Ricordandovi che c’è tempo fino al 4 ottobre per presentare le vostre foto per il Concorso Fotografico Scatti di viaggio,

 

Vi aspettiamo numerosi Giovedì 6 Ottobre a partire dalle 19.00!

 

Cristina e Valentina

 

!

 

 

USB MONZA GIOVEDI' 13 OTTOBRE SCIOPERO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DELLA COOPERATIVA CESED

PER OTTENERE IL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI

                                                                         

GIOVEDI' 13 OTTOBRE

 

SCIOPERO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DELLA COOPERATIVA CESED

 

 

 

 

Da mesi le lavoratrici e i lavoratori della coop. Cesed non sono retribuiti. E, per anni, hanno sopportato spesso ritardi inaccettabili.

 

Con scrupolo, senza stipendio, stanno comunque garantendo i servizi – delicatissimi - che gli sono affidati: asili nido, sostegno e integrazione scolastica,… servizi indispensabili per centinaia di famiglie di Monza e della sua provincia.

 

Questa inaccettabile situazione non può continuare!

 

Per questo motivo siamo costretti a scendere in sciopero e chiediamo la solidarietà delle famiglie e di tutta la cittadinanza affinché tutte le parti in causa ( la cooperativa e gli Enti Locali che appaltano i servizi) rispettino fino in fondo gli impegni contrattuali che  le lavoratrici ed i lavoratori della Cesed, in questi anni, non hanno mai disatteso.

 

Ringraziamo tutti per la comprensione e solidarietà.

 

Non ci fermeremo fino a quando non otterremo il rispetto del diritto alla retribuzione, diritto valido per tutte le lavoratrici ed i lavoratori in un paese civile.

 

USB MONZA BRIANZA  -  FP CGIL MONZA BRIANZA

 

 

Monza, 3 ottobre 2011

 

Burocrazia - vignetta

Burocrazia - vignetta
Firenze, 30 settembre 2011. Ecco la vignetta di Joshua Held
http://www.aduc.it/vignetta/burocrazia_19522.php

Albergo convenzionato per la premiazione di Coppa Piemonte

Albergo convenzionato per la premiazione di Coppa Piemonte
Chi volesse giungere la cittadina termale già al sabato, potrà alloggiare, in mezza pensione, all'Hotel Acqui con prezzi convenzionati. La Fiera di Santa Caterina di domenica 20 novembre porterà in città molti turisti: ecco dove parcheggiare.

La hall dell'Hotel Acqui
30 settembre 2011 – Le premiazioni della Coppa Piemonte 2011, che avverranno domenica 20 novembre ad Acqui Terme (AL), hanno come scopo principale l'essere un momento di festa e di relax.

A tal fine si è quindi pensato di allargare questo momento di vacanza anche al sabato, offrendo la possibilità ai partecipanti alla premiazione di soggiornare nella cittadina termale già dal sabato, stringendo una convenzione con l'Hotel Acqui (www.hotelacqui.it) distante soli 300m dal Grand Hotel delle Terme, dove avverrà la premiazione.

All'Hotel Acqui si potrà soggiornare nella serata di sabato 19 novembre, con sistemazione in mezza pensione, a 77 Euro per ogni adulto, a 45 Euro per il primo bambino e 40 euro per ogni bimbo ulteriore.

Inoltre, domenica 20 novembre, ad Acqui Terme, sarà la prima giornata della Fiera di Santa Caterina, con bancarelle per le vie della città e al parco dei divertimenti, in occasione dei festeggiamenti del compatrono della città.
Questo festoso evento, molto sentito nell'Acquese e nell'Alessandrino, porterà molti turisti in città, limitando di fatto il parcheggio nel centro.

SI CONSIGLIA DI PARCHEGGIARE le proprie auto in piazza Don Paolo Dolermo, sita dietro corso Roma. La piazza, di grande capienza, è a soli 500m dal Grand Hotel delle Terme.
 

Residenze Sanitarie Assistenziali. Comune Livorno accoglie richieste Aduc: rette meno care

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/residenze+sanitarie+assistenziali+comune+livorno_19521.php
-----------------------------

Residenze Sanitarie Assistenziali. Comune Livorno accoglie richieste Aduc: rette meno care

Firenze, 30 Settembre 2011. Il Comune di Livorno ha deciso di calcolare le rette per il ricovero di anziani ultrassessantacinquenni in RSA sulla base del reddito del solo assistito, come prevede il d.lgs. 109/98.
Il 29 settembre 2011 e' stata infatti convocata –a seguito del digiuno di dialogo di 15 gg, attuato nel luglio scorso dal delegato provinciale Aduc, Gianfranco Mannini (1)- la seduta congiunta delle Commissioni comunali permanenti "Garanzia/controllo" e "Sociale" con un unico argomento all'ordine del giorno: il diritto alle cure degli anziani malati in regime di ricovero e la compartecipazione degli utenti ai relativi costi.
Nel corso della seduta, il Sindaco Cosimi ha preso atto che il TAR Toscana -con ordinanza depositata in data 8 settembre 2011- ha disposto la sospensione della delibera con la quale il Comune chiamava alla compartecipazione economica anche il coniuge e i parenti di primo grado dell'assistito e ha accolto la richiesta di "autotutela" avanzata dall'Aduc, concordando con l'assessore all'integrazione sociale Gabriele Cantù, di dare piena attuazione all'ordinanza, non solo per colei che aveva proposto il ricorso, ma anche per tutti gli altri assistiti. Già dal prossimo mese, la compartecipazione al costo del ricovero nella RSA, sarà dunque calcolata sulla base della situazione economica del solo assistito.
Mannini, nel suo intervento, dopo aver espresso soddisfazione per un quadro giurisprudenziale definitivamente orientato a favore delle famiglie, nel ricordare che la Procura della Repubblica ha avviato l'indagine sull'esposto denuncia su cinque episodi nei quali sono state negate le cure essenziali ad altrettanti anziani, tre dei quali nel frattempo sono deceduti, ha sollecitato il Sindaco nella sua qualità di Ufficiale Sanitario, a chiedere alla Regione Toscana il commissariamento per inadempienza della ASL livornese.

Plaudiamo alla scelta del Comune di Livorno che ha posto fine ad una situazione di illegalita' protrattasi sino ad ora ed ha agito responsabilmente dando prova –in questa circostanza– di voler tutelare i propri cittadini (e le loro tasche) due volte: interrompendo la prassi illegittima del computo dei redditi dei parenti ed evitando una pioggia di contenziosi, i cui costi sarebbero comunque ricaduti sui contribuenti.

Dopo le ultime pronunce del Consiglio di Stato (2) –infatti– e' ormai pacifico che le rette debbano essere calcolate con riferimento ai redditi del solo assistito ma la maggior parte dei Comuni d'Italia e' ancora inadempienti, costringendo i cittadini ad estenuanti processi amministrativi.
Ci auguriamo che l'esempio del Comune di Livorno sia seguito anche dagli altri Comuni che ancora oggi versano nell'illegalita', costringendo le famiglie italiane a sforzi economici ben oltre le proprie possibilita'.

(1) http://www.aduc.it/comunicato/rsa+livorno+comune+istituisce+commissione_19345.php
(2) http://avvertenze.aduc.it/osservatorio/residenze+sanitarie+assistenziali+pronuncia_18919.php


Qui il canale web dell'Aduc dedicato alle Rsa: http://salute.aduc.it/info/rettersa.php

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it Email: aduc@aduc.it
Ufficio stampa: Tel.055290606

FERRAIOLI(ITALIA DEI DIRITTI-LIGURIA): LE PRIMARIE UNO STRUMENTO DI DEMOCRAZIA NON UNA PROVA DI FORZA.

La Spezia,lì 30 Settembre 2011
 
Spettabile Redazione,
di seguito una breve nota stampa.
Nel ringraziarVi per la Vostra gentile
attenzione, colgo l'occasione per sa-
lutarVi distintamente.
Maurizio Ferraioli
Tel.329-8256232
 
NOTA STAMPA
 
FERRAIOLI(ITALIA DEI DIRITTI-LIGURIA): LE PRIMARIE UNO STRUMENTO DI DEMOCRAZIA NON UNA PROVA DI FORZA.

 

Per quanto riguarda l'utilizzo delle primarie, lo ritengo uno strumento utile, democratico e di confronto con i cittadini e dove richieste dovrebbero essere utilizzate consentendo a tutte le formazioni della coalizione del centro sinistra di appoggiare un candidato o proporne uno. Le cosiddette "Primarie" devono essere uno strumento di Democrazia e non una prova di forza con l'unico pensiero che il candidato Sindaco deve essere espressione popolare e rappresentare i Cittadini. Spero altresì, che sia una semplice provocazione la frase del segretario provinciale di genova dell'IdV De Simone quando propone "che ogni candidato, a dimostrazione della serietà del proprio impegno, versi alla coalizione trentamila euro" e prosegue, troppi? Non direi visto che ogni candidato che si rispetti dovrebbe avere dietro di se uno o più sponsor importanti(fonte Secolo XIX del 30.09.2011). Un concetto della politica forse pragmatico e realistico ma non è questa la politica che i cittadini vogliono. La partecipazione politica non deve tenere conto delle disponibilità dei candidati ma del loro valore e la dichiarazione riguardo al fatto che tutti abbiano sponsor importanti alle loro spalle continua ad essere un fattore negativo che induce i Cittadini a continuare a pensare che potrebbero essere in mano a persone che non faranno i loro interessi ma quelli dei loro sponsor. Un'idea, nell'eterna ricerca della trasparenza, non sarebbe bello se tutti rendessero pubblici i loro cosiddetti "sponsor" e la quantità di denaro ricevuta? I Cittadini sarebbero così in grado di ben comprendere se votando per un candidato, stanno  votando per la persona o per un gruppo lobbistico che orienterà le scelte dell'Amministrazione.

Come Italia dei Diritti continueremo a vigilare affinchè i principi della Democrazia siano rispettati e si ritorni presto ad un modo di fare politica che ritrovi quel senso del rispetto e nell'interesse unico dei Cittadini tutti.

In arrivo la III edizione di "Equo per tutti" di Altromercato

In allegato comunicato stampa completo della manifestazione nazionale “Equo per tutti” di Altromercato.

 

Ufficio stampa

Ombretta Sparacino

Cooperativa Chico Mendes

02.54107745 interno 20 - 347.9840747

www.chicomendes.it

 


 

A MILANO IL COMMERCIO EQUO SCENDE IN PIAZZA

CON LA TERZA EDIZIONE DI “EQUO PER TUTTI”

 

UN FILO DIRETTO TRA NORD E SUD DEL MONDO

PER PROVARE UN CIBO BUONO E GIUSTO FINO IN FONDO

 

“Tutti hanno diritto a una buona colazione”:
caffè, tè, marmellata, biscotti e cacao sono i prodotti simbolo del commercio equo e solidale
al centro della terza edizione della manifestazione nazionale di Altromercato.

Dall’8 al 23 ottobre in tutte le Botteghe del Mondo i consumatori responsabili
potranno assaggiare prodotti buoni, sani e giusti e conoscere le filiere equosolidali
con degustazioni, incontri con i produttori e tante promozioni!

 

 

 

 

Milano, 30 settembre 2011 – Arriva anche a Milano nelle Botteghe della cooperativa Chico Mendes – Socia del consorzio Ctm altromercato – la manifestazione nazionale “Equo per tutti”: dall’8 al 23 ottobre due settimane di eventi e promozioni per far conoscere ai “milanesi responsabili” uno stile di consumo più equo e sostenibile che rispetta i diritti dei produttori del Sud del mondo e l’ambiente. “Equo per tutti” è l’occasione per promuovere il concetto di filiera trasparente ed equosolidale, che dal produttore al consumatore è costruita sull’equità e il dialogo tra i soggetti coinvolti. Un filo diretto tra Nord e Sud del mondo per far conoscere ai consumatori attenti e responsabili un cibo buono per chi lo consuma e giusto per chi lo produce.

 

La manifestazione cade nel periodo in cui si celebra la Giornata Mondiale dell’Alimentazione (16 ottobre 2011), quest’anno dedicata al tema dei prezzi degli alimenti: il commercio equo – assicurando un compenso minimo ai propri produttori – da sempre contrasta i meccanismi di speculazione finanziaria che portano alla fluttuazione dei prezzi delle materie prime alimentari a discapito sulla sicurezza alimentare delle popolazioni più povere.

 

“Per chi è disponibile a capovolgere il proprio punto di vista si apre un mondo di esperienze, di partecipazione, di gusto, di qualità unico. E’ il mondo Altromercato,  è la possibilità di praticare uno stile di vita consapevole verso le comunità svantaggiate in Asia come in Italia,  verso l’ambiente e verso se stessi. I prodotti, i servizi, le storie, le informazioni Altromercato si possono incontrare nelle oltre 350 Botteghe Altromercato in Italia. Dalle banane ai biscotti, dal caffé ai detersivi, dalla cosmesi alle scarpe, dall’artigianato alla moda, dai viaggi alla finanza etica, ogni giorno chiunque può praticare un’economia di giustizia senza rinunce”. Paolo Palomba, DG di Altromercato.


 

CHICO MENDES ALTROMERCATO – 20 anni di commercio equo e solidale a Milano

 

Chico Mendes Altromercato è una cooperativa sociale senza fini di lucro fondata a Milano nel 1990 per diffondere il commercio equo e solidale sul territorio milanese. E’ un soggetto dell’economia solidale che propone prodotti, progetti e servizi con l’obiettivo di costruire una rapporto di solidarietà e di fiducia tra chi produce, chi distribuisce e chi acquista.

 

La Chico Mendes è socia del consorzio Ctm altromercato – la maggiore organizzazione di commercio equo in Italia – e di AGICES – l'Assemblea  Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale che monitora le organizzazioni di fair trade.

                       

 

 

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota