Cerca nel blog

sabato 25 novembre 2017

VERGANTI “IL DISTACCO” È IL PRIMO BRANO DELLA BAND ROCK PROGRESSIVE CHE ANTICIPA L’ALBUM D’ESORDIO “ATLAS”



Il fascino di un racconto estemporaneo e leggendario viene rivestito di un sound ibrido che alterna musica classica e prog per un risultato del tutto innovativo ed accattivante.


"Il Distacco" è un brano che racconta l'evento epico della separazione tra il Dio Alieno e la sua amata, a causa dell'imminente Diluvio Universale. E' un pezzo che musicalmente si ispira da una parte alle arie melodrammatiche Pucciniane (in particolare alla Madame Butterfly) e dall'altra alla chitarra dolce ma penetrante dei primi King Crimson. Grande amore e forte tensione sono i sentimenti portanti di questa canzone interpretata da entrambi i cantanti del gruppo: Savino De Palo e Giulia Cardia.



"Atlas", che dà il nome al primo album dei Verganti, era il monte più alto dell'isola di Atlantide, presumibilmente il monte dove si stabilì il primo insediamento di alieni, che diedero vita proprio al regno Atlantideo. Secondo alcune versioni Atlas si può identificare con il paradiso terrestre dove nacquero Adamo ed Eva pro-genitori della razza umana.

L'album dei Verganti racconta la storia dell'arrivo degli alieni sulla terra e del Diluvio Universale che sommerse Atlantide, costringendo un gruppo di atlantidei a fuggire via mare verso nuove terre da colonizzare Atlas narra anche la storia d'amore fra il re alieno e una donna umana (forse la stessa Eva). È un album suonato e interpretato, ricercando il sound degli anni '70. Guardando a gruppi come i New Trolls di Concerto Grosso, alle Orme e agli Uriah Heep degli esordi. Ma anche al neo- prog di IQ, Steve Hackett, Steve Wilson. Da un punto di vista più strettamente musicale, Atlas rappresenta il tentativo dei Verganti di proporre musica "colta" in un mondo prettamente "usa e getta". Un obiettivo che, rispettando i canoni del rock progressivo, utilizza la melodia del cantato italiano come valore costante in tutti i pezzi. Questa scelta rende la proposta dei Verganti accessibile a un vasto pubblico, pur senza coercizioni di stampo "commerciale".


Lo studioso e storico Mauro Bigllino dice di loro: "i Verganti tracciano nel loro concept album "ATLAS", un percorso che svela, con parole, suoni ed emozioni, la strada che l'uomo ha percorso e che deve portare ad una nuova consapevolezza: la coscienza di chi siamo, al di fuori delle favole consolatorie che sono state elaborate per tenere l'umanità chiusa nei recinti che sono rassicuranti ma anche stringenti, perché ci impediscono una vera, piena e concreta realizzazione di noi stessi. I Verganti "vergano" cioè "bacchettano" le persone con gli occhi troppo chiusi, in modo che vedano la verità davanti ai loro occhi: un obiettivo davvero importante".

Autoproduzione

BIO

La Band si chiama "Verganti", formatasi nel 2015, ha trovato nel rock progressive di derivazione anni 70, una matrice forte e comune.   Atlas, loro primo album, è un "concept album", che attraverso dieci capitoli conduce l'ascoltatore indietro nel tempo, quando ancora l'uomo e la donna, come li conosciamo oggi, non esistevano. Tutto nacque dalla lettura di un vecchio libro "L'enigma di Atlantide". In un capitolo si accenna a teorie secondo le quali i fondatori di Atlantide fossero di fatto una colonia di alieni provenienti dallo spazio. Su quello spunto i Verganti hanno iniziato a immaginarsi una storia. Tempo dopo, uscì un altro libro fondamentale "LA BIBBIA NON PARLA DI DIO", scritto su basi storiche e scientifiche da Mauro Biglino, studioso e traduttore di lingue antiche. Questo secondo libro rappresenta una rilettura della Bibbia nella lingua originale in cui è stata scritta e afferma che la Bibbia non è un libro religioso o spirituale, ma un libro "storico". Ciò confermava ciò che la band stava immaginando e trascrivendo in musica.

I Verganti sono Adolfo Pacchioni composizioni, chitarre e cori; Gianni Vazzana tastiere e cori; Gigi Morello batteria e arrangiamenti ritmici; Giulia Cardia voce solista e cori; Paolo Bellardi basso; Savino De Palo voce solista.





Contatti e social



CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCKwv2EYcA-rf8wEUclLRN3Q?view_as=subscriber

FACEBOOK: https://www.facebook.com/verganti/









Open Campania Internazionale di Karate 2017: appuntamento ad Eboli



Open Campania Internazionale di Karate 2017: appuntamento ad Eboli
Mancano pochi giorni all' evento che chiude la stagione agonistica del Karate Fijlkam. Il PalaSele di Eboli, il più grande palazzetto dello Sport della Campania e fra i più capienti della nazione, ospiterà nei giorni 1-2-3 Dicembre 2017, la nona edizione dell'Open Campania Internazionale di Karate/14^ Memorial Baldini, con il patrocinio di Regione, Provincia, Comune di Eboli, Coni, Fijlkam e Csen e col supporto tecnico dell'Adidas. Le precedenti edizioni hanno riscosso notevole successo in termini di adesioni e per la qualità organizzativa dimostrata, quest'anno la Federazione ha incaricato a coordinare i lavori, il Gruppo Sportivo Karate Bracciante di Salerno. Al team che ha organizzato con grande professionalità numerosi eventi sul territorio il più importante dei quali è il Memorial Ciro Bracciante, è richiesto uno sforzo davvero straordinario e siamo sicuri che gli obiettivi verranno raggiunti, grazie anche al supporto della Consulta di Settore e alle società della Campania Unita che onorano la gara. L'auspicio di superare i numeri degli anni scorsi, numerosi atleti partecipanti, ai vertici delle classifiche internazionali, un folto gruppo di tifosi e tecnici al seguito, svariate delegazioni straniere e ottima posizione logistica a ridosso delle festività natalizie, creano la formula vincente per questa manifestazione che è ritenuta ormai da tutti "la classica di fine d'anno" che riesce a coniugare sport e turismo. 

La kermesse, intitolata al grande dirigente sportivo Cesare Baldini, è valida per l'accesso all'attività internazionale, e anche stavolta ospiterà grandi campioni di kata e kumite comprese le classi giovanili, seniores, master e diversamente abili. Domenica 3 Dicembre sfocerà in una grande festa dello sport con la " Coppa di Natale" riservata ai giovani karateka dai 4 ai 12 anni. Per info : www. opencampania.org Le iscrizioni dovranno essere inviate esclusivamente via mail: openkaratecampania@virgilio.it "

Potrebbe interessarti: http://www.salernotoday.it/social/open-campania-internazionale-karate-1-2-3dicembre-2017.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/SalernoToday/123077434434265







Dott. Giuseppe Gendolavigna

Addetto Stampa Karate Campania-Esperto in Psicologia del Lavoro- Tutor Formazione e Aggiornamento FIJLKAM Campania K
arate- Membro AIPS
80026 Casoria(Na) e-mail-gendolavigna@alice.it -cell.3389041187



venerdì 24 novembre 2017

ANDREA DI GIOVANNI “GOT TO BLAME” IL TERZO TASSELLO DEL PROGETTO INDIPENDENTE DELL’ECLETTICO ARTISTA



Prodotto con la collaborazione di Jamie Sellers (Alesha Dixon, Pixie Lott) presso il Run Wild Music di Londra, il brano incontra atmosfere che spaziano fra pop e dark portando a galla il tema della libertà come superamento delle catene espressive indotte dalla società.

Got To Blame è una canzone che parla dell'essere liberi, dell'esprimere se stessi, abbandonando completamente qualunque sentimento di vergogna o di giudizio imposto molto spesso dalla società in cui viviamo.

«Durante questi anni a Londra ho imparato a conoscere e comprendere molti aspetti della mia personalità che prima nascondevo per timore di essere troppo femminile, di essere giudicato e ho voluto scriverci un brano sopra. Il sound che ho scelto per questa traccia è il Dark/Pop; mi piace molto per l'intensità degli arrangiamenti insieme a testi molto scuri e profondi. Brani di riferimento usati nella produzione sono Dangerous Woman di Ariana Grande e The Hills, Earned It di The Weekend, sopratutto nella scelta del 6/8 come tempo». Andrea Di Giovanni


Guarda qui il video

Da un punto di vista di immagine, forte l'ispirazione a David Bowie nella scelta di un look androgino, proponendo l'immagine di un uomo moderno, in grado di abbracciare sia il lato maschile sia quello femminile.

«Un alter ego che ognuno di noi ha dentro sè ma che molto difficilmente mostra. Una parte nascosta dentro di noi che molto spesso è la matrice dei nostri più grandi successi. Altra personalità del mondo della moda che ho osservato a lungo è Adwoa Aboah con i suoi look artistici, avant-guard e sempre portatori di importanti messaggi culturali». Andrea Di Giovanni

Il brano è stato prodotto con Jamie Sellers (Alesha Dixon, Pixie Lott) agli studi Run Wild Music; le armonie nel brano sono di Lucrezia Perletti e Nadjibà Shabieva.

Autoproduzione

BIO

Andrea Di Giovanni è un giovane artista electro/dark pop, nato a Roma il 25 Giugno '94. Al momento vive a Londra, dove si è trasferito 4 anni fa e si è appena laureato in Creative Musicianship al British Institute of Modern Music. Nel 2011 studia canto con Stefania Calandra, la blueswoman italiana che ha all'attivo collaborazioni con molti grandi artisti, tra i quali Lionel Richie, Phil Collins, Zucchero, Giorgia e Alex Baroni. A settembre 2011, grazie alla pubblicazione sul suo profilo Facebook della sua audizione per le semifinali del Tour Music Fest, viene contattato dalla presidente dell'Associazione Amici del Trapianto di Fegato (AATF), Emanuela Mazza, per essere testimonial di una Campagna di prevenzione e informazione sul consumo di alcol e di sensibilizzazione sulla donazione degli organi rivolta ai giovani, realizzata, grazie al suo post, in collaborazione con il Tour Music Fest. Credici è il titolo della canzone, musicata dai Velvet, che Andrea scrive per la Campagna UBRIÀCATI DI VITA per lanciare il Concorso SONG 4 LIFE per il quale, nel 2012, gira il suo primo videoclip e il suo primo spot pubblicitario. A giugno vince il Concorso Hunting Stars. In qualità di testimonial di Song 4 Life, apre durante l'estate, Radio Rock Night e alcuni spettacoli dell'Estate Romana; ad Agosto è ospite al Festival canoro Dall'Isola Cantando a La Maddalena. A settembre partecipa, in Puglia, al Music Village Pop e a Novembre si esibisce come ospite e testimonial di SONG 4 LIFE, accompagnato dai Velvet, alla finale del Tour Music Fest, al Piper (Roma). Il 2012 rappresenta per Andrea una svolta anche relativamente allo studio del canto, scegliendo come insegnante Gabriella Scalise. A febbraio 2013 inizia la sua avventura ad Amici 12, dove si esibisce anche con il suo inedito Un altro no, scritto e composto da lui, con l'arrangiamento dei Velvet, che fa parte della Compilation di Amici 2013.

A luglio 2013 partecipa al GMG and Friends European Tour e apre il concerto di Arisa, in una delle tappe del suo AMAMI TOUR, a Porta di Roma, presentando alcuni suoi inediti del suo nuovo progetto artistico. A ottobre 2013 si trasferisce a Londra per frequentare la Tech Music School/BIMM London per prendere il Diploma in Popular Music Performance. A dicembre 2013 si esibisce in duetto con Tosca, a Roma, al Salone Margherita. Insieme cantano What a wonderful world. A Giugno 2014 si esibisce a Londra, sul palco dello Shepherd's Bush Empire per la Graduation con la Tech Music School. Per l'estate 2014 continua a fare serate in locali inglesi come PROUD Camden, Ping Bar (Earls Court) etc., come solista o con BAM, un gruppo da lui stesso fondato a Londra.

A Ottobre 2014 decide di iniziare il corso di laurea in Creative Musicianship alla BIMM London. A Dicembre 2014 si è esibito per lo Showcase di fine 1° trimestre della BIMM London al The 229-The Venue presentando il suo primo singolo Hold Me Once More. A febbraio 2015 produce due video presso i Gibson Guitar Studios per il famoso canale YouTube Ont'Sofa Session. A Marzo 2015 si è esibito live per lo Showcase di fine 2° trimestre della BIMM London al 02 Academy Islington presentando il suo secondo inedito Destroyed. A maggio 2015 comincia a esibirsi in diversi locali a Londra come The Chelsea Pensioner, The Workshop (Old Street), The Underbelly and The Troubadour (Live acustici e con la band) presentando inediti e cover. A Giugno 2015 si esibisce per il secondo anno al 02 Shepherd's Bush Empire per l'evento live per le lauree della BIMM London, presentando la sua terza traccia inedita: Save Me From My Tears. Durante tutto il 2015 Andrea con la sua band (Ollie Dixon alla batteria, Lucas Vezirian al basso, Carl-philip Olander alla chitarra, Becky Arundel alle tastiere e vocalist, Jessica Lovelock e Patrick Reis vocalist) ha lavorato al suo EP Soultrip, prossimamente in uscita. Tutte le tracce sono state arrangiate con la band e alcune di esse scritte in collaborazione con l'autrice inglese Becky Arundel. L'Ep, uscito a luglio 2016, è un viaggio nell'anima di Andrea e mostra le sue emozioni interiori, i suoi sentimenti nelle relazioni più importanti della sua vita. Il sound è una combinazione fra melodie pop e un background musicale electro/dance. Nella scrittura dell'Ep Andrea è stato profondamente influenzato da artisti come MØ,Rihanna e Sam Smith.

Ad agosto si è esibito in un Live Acustico al Thorpe Park grazie alla BIMM London. A febbraio 2016 si è esibito con la sua band al leggendario locale londinese Ronnie Scott's Jazz Club, presentando in anteprima I'll take care of myself, il singolo che è uscito a metà aprile, e altri brani del suo imminente EP 'Soultrip'. A giugno 2016 fa uscire il secondo singolo estratto dall'EP Soultrip, Hold Me Once More, che viene selezionato da MTV New Generation e si posiziona nella top 25 delle classifiche indie. A luglio 2016 esce Soultrip, che contiene i precedenti singoli più altre tre tracce. A marzo 2017 esce il terzo singolo Roads To My Heart, insieme al video musicale sul suo canale VEVO che raggiunge oltre le 170mila visualizzazioni, presentandolo live alla Bush Hall per lo showcase di fine term della BIMM. Il brano è prodotto insieme a Jamie Sellers (Pixie Lott, Alesha Dixon) agli studi Run Wild Music. Nello stesso periodo Andrea partecipa alla nota competizione Coffee Music Project, alla quale hanno partecipato artisti come Jessie J, Sam Smith e FKA Twigs, ed arriva alle finali, svoltesi al 229 - The Venue 1. A Giugno 2017, Andrea fa uscire il doppio singolo Close to the Dark/En La Oscuridad, raggiungendo più di 200mila visualizzazioni su VEVO, presentandolo sul palco dell'O2 Shepherds Bush Empire. Durante l'estate Andrea si esibisce prima al London LGBT Pride insieme ad altri artisti, presentando la traccia ufficiale della manifestazione, e poi al Brighton LGBT Pride sullo stage organizzato dalla BIMM, cantando i suoi inediti.


Contatti e social


SITO andreadigiovanni.it

FACEBOOK facebook.com/andreadigiovannimusic

TWITTER twitter.com/adigiovannioff

INSTAGRAM instagram.com/andreadigiovanni

SOUNDCLOUD soundcloud.com/Andrea-Di-Giovanni-2

CANALE YOUTUBE youtube.com/AndreaDiGiovanniVEVO

SPOTIFY open.spotify.com/artist/6LgSivOZVfHs4mY4TYobQa



Parte il progetto SPRAR del Comune di Cori, finanziato dal Fondo Nazionale con oltre un milione e mezzo di euro per il 2017/2020


Dopo l'aggiudicazione del bando comunale all'ente attuatore Cooperativa 'Il Quadrifoglio', il prossimo step consiste nella costituzione di una Banca Dati di appartamenti da adibire ad accoglienza dei richiedenti asilo sul territorio di Cori e Giulianello. Le domande dei proprietari interessati debbono essere presentate entro il 15 Dicembre.


L'Amministrazione comunale di Cori - Assessorato alle Politiche Sociali - ha predisposto l'avviso pubblico per la costituzione di una Banca Dati di appartamenti da adibire ad accoglienza dei richiedenti asilo sul territorio di Cori e Giulianello. Ciò in attuazione del progetto del Comune di Cori, finanziato dal Fondo Nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo, nell'ambito dello "SPRAR - Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati", per un ammontare complessivo che supera il milione e mezzo di euro, spalmato sulle annualità 2017, 2018, 2019, 2020.

La Cooperativa "Il Quadrifoglio", aggiudicataria del bando comunale, sarà l'ente attuatore dei servizi previsti. Si tratta di una realtà qualificata nel panorama degli attuatori locali, già impegnata nella realizzazione del sistema di accoglienza delineato dalle politiche integrative ministeriali. Al Comune di Cori il compito di predisporre la Banca Dati delle abitazioni disponibili, che presentino le caratteristiche previste dallo SPRAR, e renderla disponibile all'ente attuatore, favorendo l'incontro tra l'offerta e la richiesta di accoglienza.

L'ente attuatore selezionerà le strutture più idonee in base alle condizioni di fatto, alla vicinanza al centro del paese, alla presenza limitrofa di mezzi di trasporto e alla vicinanza con altri stabili già adibiti a tale scopo. I proprietari interessati dovranno presentare la domanda entro le ore 12:00 del giorno 15 Dicembre 2017, come indicato nell'avviso pubblico consultabile sul sito istituzionale www.comune.cori.lt.it nella sezione Amministrazione trasparente/Bandi di gara e contratti. Per maggiori informazioni e chiarimenti scrivere all'indirizzo email servizisociali@comune.cori.lt.it.

--


Marco Castaldi
Ufficio Stampa & OLMR

M. +39 328 020 7278
ufficiostampamarcocastaldi@gmail.com

castaldimarco@gmail.com

Sito web | Blog 

Twitter |Google Plus |LinkedIn

 

Il Comandante Alessandro Cartelli lascia il Comando di Polizia Locale di Cori


Dismetterà la divisa per svolgere un'altra attività, sempre all'interno della Pubblica Amministrazione, in provincia di Rovigo.

Il Comandante Alessandro Cartelli si accinge a lasciare il Comando della Polizia Locale di Cori (LT) e, contestualmente anche il Comando della Polizia Locale di Lariano (RM). La sue dimissioni volontarie, già protocollate nei due Comuni in data 21 Novembre, saranno effettive a partire dal 30 Novembre.

42 anni, originario di Pordenone e dottore in giurisprudenza, dopo la laurea conseguita all'Università di Bologna, il Maggiore Alessandro Cartelli dirigeva il Comando della Polizia Locale di Cori dal Giugno del 2013. Dall'Agosto del 2015 reggeva a scavalco anche il Comando della Polizia Locale di Lariano.

Le sue dimissioni sono il frutto della volontà personale conseguente ad una radicale scelta di vita che lo condurrà nella provincia di Rovigo, dove dismetterà la divisa controspallinata per svolgere un lavoro completamente diverso, sia pure della medesima responsabilità e sempre all'interno della Pubblica Amministrazione.

Ufficiale di comprovata competenza e grande attaccamento alla squadra, Alessandro Cartelli si è distinto anche per le sue doti personali. Simpatia, umiltà, disponibilità e uno smisurato amore per i cani: tanti ne ha salvati durante la sua permanenza sul territorio, dal quale si congeda con queste parole.

"Ringrazio le Amministrazioni per l'opportunità e chiedo scusa se non sono stato sempre all'altezza, ma il mio impegno e quello degli agenti è stato massimo. Insieme abbiamo raggiunto risultati importanti. L'unico cruccio è non essere riusciti sempre a far percepire la dedizione e la professionalità di tutto il corpo di Polizia Locale. Porterò con me tanti bei ricordi e lo splendido rapporto avuto con i colleghi."

Il Sindaco di Cori Mauro De Lillis e l'Assessore al ramo Ennio Afilani, unitamente al Sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti, esprimono l'apprezzamento e il ringraziamento per l'operato svolto dal Comandante Maggiore Alessandro Cartelli sui fronti dell'ordine e della sicurezza pubblica, della viabilità e della protezione civile, salutandolo con i migliori auspici per la sua nuova avventura. 

-- 


Marco Castaldi
Ufficio Stampa & OLMR

M. +39 328 020 7278
ufficiostampamarcocastaldi@gmail.com

castaldimarco@gmail.com

Sito web | Blog 

Twitter |Google Plus |LinkedIn

 

giovedì 23 novembre 2017

Sarà Carlo Spinelli il candidato presidente alla Regione Lazio per Italia dei Diritti

COMUNICATO STAMPA
 
Sarà Carlo Spinelli il candidato presidente alla Regione Lazio per Italia dei Diritti
 
 
 
Il  51enne castellano, responsabile provinciale di Roma, guiderà il movimento fondato e presieduto dal giornalista Antonello De Pierro alle consultazioni elettorali della prossima primavera
 
 
Roma, 23 novembre 2017 - Dopo un'attenta valutazione sulla situazione politica attuale e dopo un estenuante dibattito all'interno del direttivo regionale, il presidente dell'Italia dei Diritti Antonello De Pierro ha annunciato la deliberazione assembleare in merito al candidato presidente del movimento per le prossime regionali del Lazio. Il consesso, presieduto dallo stesso De Pierro, dopo che nei giorni scorsi aveva deciso all'unanimità la partecipazione solitaria alla competizione,  ha individuato in Carlo Spinelli, responsabile provinciale di Roma, l'uomo giusto per guidare il movimento alle regionali del 2018. Il cinquantunenne, marinese di nascita e da sempre residente ai Castelli Romani, ha già guidato l'Italia dei Diritti alle elezioni comunali di Ariccia dove, all'esordio elettorale, ha ottenuto un buon 3,4%. Dopo aver assunto il coordinamento provinciale è riuscito a creare un gruppo di lavoro compatto, composto da giovani volenterosi, onesti e con una passione viscerale per la politica, portando avanti quelli che sono i principi fondanti del movimento, con un'attenzione particolare alle classi sociali più deboli. Da sempre impegnato sul sociale, Spinelli è stato per anni volontario della Croce Rossa partecipando a numerose missioni tra le quali quella per il terremoto del centro Italia del 1997. Ha spesso messo a disposizione la sua passione per lo spettacolo, partecipando a numerose manifestazioni di beneficienza anche come organizzatore.
"E' un compito di grande responsabilità quello affidatomi dal direttivo e che il presidente Antonello De Pierro ha accolto con fiducia — ha esordito il neo candidato presidente subito dopo la sua investitura — che porterò avanti con i soliti passione e impegno che hanno caratterizzato questi anni di militanza nel movimento. Non sono un politico di professione ma lo faccio perché credo in quelli che sono i valori ed i principi che caratterizzano l'Italia dei Diritti.
Capisco cosa significa affrontare i problemi nella vita di tutti i giorni — ha poi continuato — provenendo da una famiglia umile dove io stesso già dall'età di 12 anni ho iniziato a lavorare cercando di coniugare lavoro e studio e per questo, dopo un'infanzia e un'adolescenza piuttosto dure ho imparato a rispettare gli altri, ad avere amore per la vita e ad accontentarmi di quello che la stessa ci offre. Sono sempre disposto ad aiutare gli altri e mi batterò nel consiglio regionale, una volta eletto, affinché vengano tutelati i diritti di tutti, vigilerò affinché la regione venga governata in maniera onesta, senza sprechi e soprattutto senza che a pagare siano sempre i cittadini.
Questo sarà il mio impegno — ha chiosato — e il consenso elettorale che riceverò sarà ricambiato facendomi portavoce dei problemi seri che ci attanagliano quotidianamente cercando di rendere il più possibile vivibile la nostra regione, cuore pulsante dell'Italia, una regione falcidiata da numerose calamità e spesso guidata senza tener conto dei reali bisogni dei suoi abitanti". 
 
 
Ufficio Stampa Italia dei Diritti
Capo Ufficio Stampa
Fabio Bucciarelli       
Via Peio, 30 - 00124 Roma
Tel. 333/4848726
e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it


MATTEO ROVATTI “L’ESTATE TORNERÀ” IL NUOVO SINGOLO IN RADIO DAL 22 settembre


Un ritmo cavalcante che accompagna atmosfere in crescendo accoglie un testo raccontato che fa del nuovo pezzo del cantante emiliano, già autore per i Nomadi, un crocevia di suoni ed emozioni incentrati sul concetto di speranza.


«Tutti noi sappiamo quanto a volte il vivere sia tormentato. Le paure e le incertezze sul futuro imminente ci lasciano spesso senza respiro; ma l'estate tornerà. Tornerà il tempo in cui tutto splenderà nuovamente. Tornerà l'estate dell'anima». Matteo Rovatti


"L'estate Tornerà" è un brano che rivela in musica il percorso emotivo di chi attraversa periodi bui ma continua a sognare rincorrendo l'alba di un futuro migliore.

La padronanza della comunicazione testuale emersa dal brano conferma le capacità autorali dell'artista già firma per i Nomadi.




Guarda qui il video


Matteo Rovatti: Voce

Maurizio Mancini: Tastiere

Mixato e Masterizzato da Maurizio Mancini

Fotografie: Enrico Coppola

Artwork: Giuseppe Lo Presti

Radio date: 22 settembre 2017


2017 Indian


BIO

Matteo Rovatti nasce a Sassuolo il 17 Agosto 1972 ed è autore e compositore di tutte le sue canzoni.

Nel Marzo del 2008 pubblica il suo CD "VEDERE" contenente cinque canzoni inedite.

Nel Luglio del 2008, con il suo singolo "VEDERE", partecipa alla tappa di Carpi del concorso "FAMMI SENTIRE LA VOCE" organizzato da Radio Bruno, ed arriva in finale alla tappa di Formigine vincendo il Premio Magazine.

Nell'Ottobre del 2009 partecipa al Teatro Carani di Sassuolo al concerto Africa Aid "WATER FOR CHILDREN" organizzato da Africa Nel Cuore e Croce Rossa Italiana.

Nel Giugno del 2012 apre il concerto dei "NOMADI" al Campo Sportivo di Castelvetro.

Nel Febbraio del 2015 apre il "XXIIIº TRIBUTO AD AUGUSTO_NOMADiNCONTRO" al Teatro Tenda di Novellara.

Matteo Rovatti è autore e compositore insieme a Giuseppe Carletti e Massimo Vecchi della canzone "TUTTO VERO" pubblicata nel nuovo disco di inediti dei Nomadi "LASCIA IL SEGNO" uscito il 19 Maggio 2015.

Nell'Ottobre del 2015 esce il suo nuovo singolo "VA DI VIVERE" pubblicato dai "NOMADI".

Nel Gennaio del 2016 annuncia il suo nuovo singolo "LONTANO" pubblicato dai "NOMADI".

Nel Febbraio del 2016 apre il "XXIVº TRIBUTO AD AUGUSTO_NOMADiNCONTRO" al Pala Enel Energia di Novellara.

Nel Maggio del 2016 apre il "XXVIIIº RADUNO NAZIONALE FAN NOMADI" al Teatro Tenda di Casalromano.

Nel Maggio del 2016 lancia il suo nuovo singolo "QUESTA VITA" pubblicato dai "NOMADI".

Nel Giugno del 2016 apre il "COME POTETE GIUDICAR TOUR NOMADI" a Mestrino di Padova.

Nel Giugno del 2016 apre la prima tappa del "FESTIVAL SHOW" a Udine.

Nel Luglio del 2016 partecipa al concorso "SULLA VIA (EMILIA) PER WOODSTOCK" vincendo il Premio Carlino D'oro messo in palio dal "RESTO DEL CARLINO".

Nel Luglio del 2016 apre la terza tappa del "FESTIVAL SHOW" a Brescia.

Nell'Agosto del 2016 apre la quinta tappa del "FESTIVAL SHOW" a Jesolo.

Nell'Agosto del 2016 apre il "XXVº RADUNO NAZIONALE ESTIVO FAN NOMADI" in Piazza San Bartolomeo a Castagnole delle Lanze.

Nel Novembre del 2016 si esibisce al "MAPEI STADIUM DI REGGIO EMILIA" durante l'intervallo della partita di Serie A TIM SASSUOLO-ATALANTA.




Contatti e social


Facebook www.facebook.com/matteorovatti


Youtube www.youtube.com/matteorovatti



Se il nero fosse bianco

Presentazione del libro

Anteprima gratuita: clicca qui

Sinossi

La seconda edizione del libro che tanto interesse ha suscitato in professionisti e fotoamatori. Il libro tratta con semplicità e chiarezza le teorie che stanno alla base della composizione e della sintassi fotografica. Introduce a formulazioni innovative come la sezione aurea applicata alla composizione fotografica. Il libro è ricco di fotografie che accompagnano il testo e mostrano come la teoria possa diventare poi una fotografia reale. Completano poi il contenuto del libro una ricca documentazione tecnica integrativa e un vasto glossario fotografico.




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


L'Appia Antica tra storia e leggenda

Presentazione del libro

Anteprima gratuita: clicca qui

Sinossi


Un tuor virtuale ricco di fotografie alla scoperta dei misteri, delle leggende, della storia, dell'arte e della cultura lungo la via Appia Antica a Roma. Accompagnati passo dopo passo con descrizioni fedeli e dettagliate dei luoghi e illustrate con ottime fotografie a colori. Il libro, il quinto della collana Vivere Roma, ci porta indietro nel tempo di secoli alla scoperta di sepolcri, mausolei, zone archeologiche, manufatti, catacombe, basiliche, terme, circhi e tant'altro che ancora costellano la via Appia Antica nel tratto urbano che va da Porta San Sebastiano fino all'area di Capo di Bove. Inoltre per coloro che non possono venire a Roma, descrive in grandi linee e con fotografie il tratto che va da Capo di Bove fino a Tor Carbone. Il libro poi fornisce informazioni utili sugli orari e le modalità di visita e come raggiungere la zona con i servizi di trasporto pubblico. Una passeggiata da compiere tra le pagine del libro, in uno o più giorni oppure venendo di persona a piedi o in bicicletta. Per coloro che vogliono realizzare questa escursione in loco, si rivela una fonte inesauribile e affidabile d'informazioni. Per coloro che non vengono a Roma di persona, si rivela come un magnifico tour virtuale da compiere stando comodamente seduti in poltrona.





Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


Fotografia: la storia dell'arte e dell'ingegno

Presentazione del libro

Anteprima gratuita: clicca qui

Sinossi

L'avventura della fotografia attraverso i suoi protagonisti, le tecniche, le scoperte, le relazioni personali e sociali.
Una storia che parte dalle prime intuizioni nel 5000 a. C e che lentamente si arricchisce di idee nuove e che nei primi decenni dell'ottocento vede produrre le prime immagini stabili nel tempo.
200 fotografie dell'epoca accompagnano i testi mostrando stili, tecniche e soggetti ritratti dai fotografi.
La fotografia fin dall'inizio è stata caretterizzata dalla continua applicazione dell'ingegno umano, ma è stata ed è anche arte.
La fotografia come documentazione oggettiva, la fotografia come imitazione dell'arte pittorica, ma sopratutto fotografia come forma di espressione dell'artista.
Il libro parla anche dei generi fotografici e movimenti artistici che sorsero attorno alla fotografia: dalla fotografia erotica alla fotografia spiritica, dal pittorialismo alla stereoscopia, in una girandola di invenzioni in un periodo in cui tutto era possibile.
Un libro scritto con il cuore da un professionista della fotografia.




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota