Cerca nel blog

sabato 23 novembre 2019

La prevenzione alle droghe non si ferma





La prevenzione alle droghe non si ferma
I volontari continuano le loro attività per i informare i giovani studenti.

Sabato mattina, prima dell'inizio della scuola, i volontari dell'associazione Mondo Libero dalla Droga hanno consegnato agli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale "Filippo Corridoni" di Corridonia, centinaia di opuscoli informativi gratuiti di prevenzione sulle droghe.

Prevenire è il punto fondamentale per evitare il peggio. Il primo passo per affrontare il mondo della la droga è saperne di più. Spesso i ragazzi fanno uso di droghe per due o tre anni prima che i genitori si accorgano di quanto sta avvenendo. Gli insegnanti non sanno di avere in classe degli scolari che usano e, magari, spacciano droghe. Per affrontare un problema e per risolverlo è importante conoscerlo esattamente.

Per aiutare una persona a non divenire facile preda delle droghe, è essenziale che chi gli è più vicino capisca al più presto quando questa inizia a farne uso. L'abuso di droga inizia quasi sempre in età adolescenziale e giovanile. Interessa gli adolescenti ed i giovani di tutto il mondo. La migliore prevenzione contro la droga consiste nell'educare i ragazzi ad avere fiducia in se stessi e nelle proprie capacità di affrontare le difficoltà, piccole e grandi, della vita, dando loro attenzione e affetto costanti

"L'arma più efficace nella guerra contro le droghe è l'istruzione.", questo scrisse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard ed è questo il motivo per qui i volontari si sono resi disponibili anche a tenere delle conferenze gratuite istruttive sul soggetto accompagnate da una testimonianza, così che chiunque si possa rendere conto dei reali effetti delle droghe.

Inoltre la l'associazione Mondo Libero dalla Droga mette a disposizione gratuitamente il pacchetto informativo "La Verità sulla Droga" a insegnanti, leader di gruppi giovanili, amministratori scolastici, consiglieri, consulenti e forze dell'ordine.

Il pacchetto informativo contiene la Guida per l'Insegnante composta da lezioni complete e istruzioni per insegnare la verità su undici tipi di droga.

Il documentario "Storie Reali, Persone Reali" che è un film informativo che tratta le testimonianze per ognuna delle sostanze di cui si abusa più comunemente.

Il DVD contiene anche i premiati annunci di pubblica utilità (PSA), ognuno dei quali mette a fuoco le bugie più comunemente dette riguardo alle sostanze stupefacenti.

Ventiquattro set di tredici opuscoli informativi della serie "La Verità sulla Droga": ogni opuscolo si incentra su una droga smascherandone i miti tramite la verità sui relativi effetti a breve e lungo termine.

Undici poster, uno per ogni droga per l'uso in abbinamento alle lezioni.

Per maggiori informazioni scrivi a mondoliberodalladroga.mc@gmail.com

La sicurezza della tua azienda


Easy Consult
SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA
Vademecum sicurezza in allegato
EASY CONSULT da oltre 10 anni offre servizi di consulenza mirate alle aziende di tutte le dimensioni pubbliche e private affiancando gli imprenditori nella soluzione dei loro problemi con un'ampia gamma di servizi e attività.
EASY CONSULT offre ai suoi clienti strumenti e servizi per la crescita organizzativa aziendale in modo da garantire una corretta GESTIONE DOCUMENTALE costantemente aggiornata con la normativa vigente specifica per la tipologia di azienda analizzata realizzando e programmando per loro PERCORSI DI FORMAZIONE PERSONALIZZATI rispettando i loro tempi e urgenze lavorative.
EASY CONSULT si propone quale partner affidabile per i suoi clienti anche nell'ambito della consulenza per la progettazione di Sistemi di Gestione Aziendale finalizzati all'ottenimento di CERTIFICAZIONI garantendo ai suoi clienti un'assistenza costante fino al raggiungimento degli obiettivi condivisi.
EASY CONSULT è Internal Auditor, supportando così le imprese nel conseguimento dei propri obiettivi, identificando i rischi che possono pregiudicarne il raggiungimento e suggerendo i relativi adeguamenti degli strumenti di controllo.

I NOSTRI SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA DELLA TUA AZIENDA

Clicca qui per maggiori informazioni
CONSULENZA E CERIFICAZIONI ISO
Easy Consult s.n.c. - Via Cassala n. 60 25125 - Brescia (Bs) tel. 030 52.32.423 info@easy-consult.it


Nevrosi Latente - Spark Rocca - Comunicato Stampa

Nevrosi latente... Il mio ultimo lavoraccio mentale...
Ma la magia di creare delle melodie è imbattibile.
L'esecuzione dei primi fraseggi, dei soli... orgasmo! Ma se c'è un'idea che mi fa attizzare la fecondazione è avvenuta.
A volte la gestazione dura anni (ho brani in mente da registrare da non so quanto tempo... E continuano ad evolversi nella testa), a volte pochi giorni.
Il travaglio, poi, è come giocare una partita complicata ad un videogame...
Il parto è sempre doloroso... Poi un vuoto incolmabile... L'abbandono del figlio alle orecchie della gente che spesso non vuole neanche ascoltarlo, o comunque sia, sarà sempre qualcosa che non si aspetta di percepire e arriveranno critiche come se avessi offeso il loro Dio della Musica, infranto i loro schemi musicali da "non si può cambiare tonalità in questo modo", da "questo lo chiami cantare?", da "c'è qualcosa che non va ma non so cosa..." E arriveranno critiche comunque perché sono un fallito, un signor nessuno che tenta di fare cose di cui ha studiacchiato e rubacchiato solo su internet per poi stravolgere e interpretare tutto...
Ma la magia di creare qualcosa è imbattibile... 
Ma quei pochi che mi supportano e sopportano (stranamente) ci sono...
Ma la magia di creare qualcosa è imbattibile... 
Ma la magia di creare qualcosa è imbattibile... 
Ma la magia di creare qualcosa è imbattibile... 


Spark Rocca

Biodegradable artist for weak hearts. Italian folk-blues-songwriter.

Cantautore solitario, menestrello, giullare, scrittore, youtuber, imbrattatore di tele, pagliaccio della società e urinatore di corte.
Spark Rocca è siciliano, nasce in un villaggio borbonico in decadenza.
Di ambigua istruzione è dotto.
Si considera biodegradabile con la chiave di lettura del panismo, ermetismo, simbolismo e "contraddizionismo". Confutare se stesso e reinventarsi diventa una sfida personale senza fine, se non la fine mortuaria.

https://www.facebook.com/sparkroccaofficial/
https://www.youtube.com/c/sparkrocca
https://www.instagram.com/spark_rocca/
https://twitter.com/SparkRocca
https://sparkrocca.blogspot.com/
Google Play Store:  https://bit.ly/2oCZ62S
Spotify:  https://spoti.fi/2nCRuga
iTunes Apple music:  https://apple.co/35vnSTa


venerdì 22 novembre 2019

Fiere di Milano: ecco 7 tra le più importanti presentate da Emotiva


Emotiva S.r.l. ci accompagna in un viaggio alla scoperta degli appuntamenti più importanti del panorama meneghino.
Milano, Novembre 2019 – Milano è una città di respiro internazionale, una metropoli cosmopolita diventata un punto di riferimento a livello mondiale per moda, design ma anche cultura, innovazione e turismo. Sono dunque numerose le fiere che si tengono ogni anno in città e che rappresentano preziose occasioni non solo per fare business, ma anche per ampliare la propria rete di contatti e venire a conoscenza di novità e tendenze riguardanti i diversi settori di mercato. Emotiva Communication, importante agenzia di comunicazione con sede a Rho, alle porte di Milano e specializzata nella progettazione e nella realizzazione di allestimenti fieristici, spiega quali sono le fiere organizzate in città alle quali non si può proprio mancare. A cominciare dal Salone Internazionale del Mobile, che si svolge tradizionalmente nel mese di aprile e che rappresenta l'evento per eccellenza dedicato al mondo dell'arredamento e del design. 
Un'altra fiera molto importante a Milano è MCE (Mostra Convegno Expocomfort), il salone che rappresenta il futuro del comfort abitativo. Un appuntamento imperdibile per operatori del settore e stakeholders, ma anche per tutti coloro che vogliono saperne di più sulle ultime tecnologie per realizzare "case intelligenti". 
Cambiando settore invece, troviamo il My Plant&Garden la principale fiera professionale dell'orto-florivivaismo, del garden e del paesaggio in Italia. La prossima edizione si svolgerà dal 26 al 28 febbraio 2020 all'interno del più grande polo fieristico europeo: Fiera Milano, Rho.
Un appuntamento da segnare in calendario per chi si occupa di tecnologie per la lavorazione del legno e di componenti per l'industria del mobile è invece Xyexpo, patrocinata da Eumabois, la Federazione europea dei costruttori di macchine utensili per la lavorazione del legno. In scena biennalmente, sarà possibile visitarla o partecipare come espositori da 26 al 29 maggio 2020, sempre all'interno di Fiera Milano. 
Da non dimenticare anche eventi come Tutto Food, il Salone Biennale dell'Alimentazione, del Dolciario, del Prodotto Biologico, delle Bevande e del Prodotto di Marca; Made in Steel, appuntamento di riferimento a livello europeo per la filiera dell'acciaio e, infine, Host Milano, evento di portata mondiale dedicato al mondo della ristorazione e dell'accoglienza. Giunto quest'anno alla 41esima edizione, Host Milano 2019 ha registrato un vero e proprio boom di presenze, di cui il 40% internazionali. 

Supply Chain: implementata da Daikin Australia la soluzione Active Scale di Manhattan Associates



Daikin Australia, player del comparto climatizzazione, ha scelto di adottare la piattaforma Active Scale di Manhattan Associates presso il proprio centro di distribuzione Sydney Daikin Park. La solution adottata assicura a Daikin, oltre a una visibilità end-to-end in real time, anche un controllo totale delle operazioni, un elemento fondamentale per soddisfare al meglio le esigenze dei clienti.

Di recente, Daikin ha provveduto a concentrare 6 centri di distribuzione in un unico stabilimento pari a 33.000 metri quadri che, di fatto, è il più grande centro distributivo di condizionatori d’aria nel Paese oceanico. L’azienda australiana, dopo aver inaugurato il nuovo centro, necessitava di una nuova soluzione diretta sia a gestire in modo efficiente le operazioni che a potenziare la propria capacità di visualizzare e di condividere i dati della supply chain con i clienti.

In seguito, è nell’Ottobre 2019 che Active Scale è stata adottata e il sistema WMS leader di Manhattan ha permesso all’azienda di passare da un sistema di picking manuale incentrato su documenti cartacei a una catena di fornitura automatizzata, nel cui ambito le informazioni di magazzino

Continua su:
https://www.technoretail.it/news/item/2880-supply-chain-implementata-da-daikin-australia-la-soluzione-active-scale-di-manhattan-associates.html

Milonga felina per la prima volta a Genova: maratona di Tango per i Gatti del Nettuno





                      COMUNICATO STAMPA 
Milonga felina per la prima volta a Genova: maratona di Tango per i Gatti del Nettuno

Sabato 30 novembre dalle 17:00 alle 24:00, presso il Salone di rappresentanza del Circolo Unificato dell'esercito (Via San Vincenzo nr.68 Genova) per la prima volta a Genova, si terrà una Milonga solidale dedicata ai nostri amici felini. 

Sette ore ininterrotte di Milonga tradizionale durante le quali si avrà l'opportunità di conoscere ed apprezzare la magia del tango con due generosi ed apprezzati musicalizador:
TDJ Ignazio D'Arpa
TDJ Tino Giuseppe Iacovino
Dalle ore 17:00, in contemporanea, nella sala conferenze si terranno il seminario del Dott. Marco Colombo Veterinario " 4 chiacchere feline" una chiaccherata tra amici sul mondo-gatto e un 'incontro con le operatrici dell'associazione Archipet per farci conoscere l'importanza e i benefici della "Pet Therapy ".
Una imperdibile giornata tra musica, ballo e beneficenza da trascorrere tutti insieme per sostenere e aiutare l'associazione I Gatti del Nettuno

L'evento è organizzato da
I Gatti del Nettuno
Lutango
Cuore Solidale
Con il patrocinio ANMB.

Ingresso è ad offerta libera e per coloro che lasceranno una donazione ci sarà in omaggio il calendario dei gatti 2020.
Inoltre, sabato 23 alle ore 17:00 si inaugurerà la mostra fotografica permanente della giovane ph Caterina Florenzano che ha realizzato le foto del calendario, che saranno in mostra fino al 30 novembre.

Marco Orsola, a Vallepietra strada provinciale in completo abbandono e degrado

    
COMUNICATO STAMPA

Il responsabile dell'Italia dei diritti per la Valle dell'Aniene torna a parlare di manutenzione  stradale nei territori della provincia
ROMA, 22 Novembre 2019- Dopo l'appello del settembre scorso alle autorità locali per denunciare le pessime condizioni nelle quali versano le strade provinciali, Marco Orsola, sindaco di Saracinesco, nonché Presidente dell'Unione dei comuni della Valle del Giovenzano torna sull'argomento e focalizza l'attenzione sullo stato di totale deterioramento in cui versa la strada provinciale 45/a nel  tratto che collega il piccolo borgo al resto della vallata. "È questo un problema annoso per il comune di Vallepietra - afferma Orsola - conosciuto in tutto il centro Italia per ospitare il famoso santuario della SS Trinità, meta di pellegrinaggio e devozione per molti fedeli". Dopo i danni provocati dal maltempo dei giorni scorsi, verso i quali il rappresentante dell'Italia dei Diritti nella zona ha espresso piena solidarietà, i  problemi di dissesto presenti dal Km 22 hanno causato ulteriori disagi. "Cantieri permanenti, guard rail divelti e strade fatiscenti limitano la circolazione e consentono di viaggiare soltanto con senso unico alternato" afferma Orsola. "Già lo scorso anno - continua - a causa di una voragine all'altezza dei Monasteri Benedettini, le autorità avevano  disposto la chiusura del tratto che collega Subiaco a Jenne e Vallepietra.  Una situazione insostenibile per la popolazione che vive tale disagio con drammatica ciclicità". L'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro aveva già rivolto un appello alla Città Metropolitana e alla sindaca Raggi affinché sopperissero alle carenze tecniche e strutturali che rendono le strade provinciali pericolose per l'incolumità di chi le percorre.                        


UFFICIO STAMPA ITALIA DEI DIRITTI
http://www.italiadeidiritti.it/ 

giovedì 21 novembre 2019

App che aumentano le potenzialità del tuo apparecchio acustico: ecco le novità di Starkey

Le nuove soluzioni dell'azienda americana, leader mondiale nella produzione e nella fornitura di protesi acustiche, permettono di ricevere assistenza e controllare lo stato del proprio apparecchio acustico semplicemente attraverso un dispositivo mobile.
Milano, Novembre 2019 – Si chiamano Thrive Hearing Control e Hearing Care Anywhere i nuovi prodotti di Starkey Hearing Technologies, azienda statunitense punto di riferimento a livello globale per la realizzazione e la fornitura di soluzioni acustiche all'avanguardia. Entrambi nascono da una precisa esigenza: soddisfare al meglio le esigenze di una clientela che richiede prodotti sempre più personalizzati. Per soddisfare le richieste dei pazienti e, in particolare, le necessità di offrire soluzioni taylor made, Starkey ha messo a punto Thrive Hearing Control, un'applicazione disponibile per smartphone e tablet che consente di avere un controllo completo sui diversi ambienti d'ascolto. L'app si distingue per le sue numerose funzionalità, dall'ottima qualità del sonoro, unita alla possibilità di attutire il rumore di fondo e creare memorie geolocalizzate per i luoghi che il paziente frequenta più spesso, fino alla capacità di traduzione in 27 lingue e alla trascrizione delle conversazioni direttamente sul proprio dispositivo mobile, permettendo così all'utente di rileggerle in qualsiasi momento.
L'app Thrive Hearing Control è collegata a Hearing Care Anywhere, un pionieristico programma di teleassistenza che consente la programmazione a distanza delle proprie soluzioni acustiche. Se, per esempio, i pazienti desiderano richiedere modifiche, è sufficiente accedere al programma per effettuarle, senza fissare un appuntamento con un operatore. Grazie a Hearing Care Anywhere, i professionisti Starkey possono risolvere problemi e apportare cambiamenti ai dispositivi acustici, in modo rapido ed efficace. Tra i numerosi vantaggi che offre il programma, è inclusa anche la possibilità di vedere le nuove impostazioni in anteprima sullo smartphone, confrontandole con quelle attualmente in uso per rendersi subito conto della regolazione più adatta alle proprie esigenze. Hearing Care Anywhere funziona in modo molto semplice e intuitivo: nel momento in cui il paziente ha bisogno di assistenza, non deve far altro che inviare la richiesta tramite l'app Thrive Hearing Control. In poco tempo, l'audioprotesista invia il proprio feedback, garantendo così una risoluzione immediata del problema. 

Comunicato Stampa AiFOS: metodi e tecnologie per la formazione

Comunicato Stampa

Formazione salute e sicurezza: focus su nuovi metodi e tecnologie

 

Si è svolto il 19 novembre 2019 a Milano presso Palazzo Pirelli un convegno AiFOS in collaborazione con Regione Lombardia per presentare esperienze originali e approcci innovativi.

 

Perché la formazione alla sicurezza sul lavoro sia efficace è necessario che un docente formatore non sia solo competente, ma che conosca e sappia utilizzare anche le più recenti e utili metodologie per migliorare l'apprendimento.

Inoltre, il progresso scientifico nell'era dell'information technology mette a disposizione di enti di formazione e aziende una vasta gamma di nuove soluzioni tecnologiche che possono rappresentare utili strumenti di formazione. Tali soluzioni, però, a fronte di molti vantaggi possono presentare anche delle criticità che è bene conoscere per garantire il pieno successo dell'attività formativa.

 

Quali innovative metodologie didattiche si possono impiegare per migliorare la formazione? Che strumenti tecnologicamente avanzati sono oggi disponibili per integrare o sostituire la formazione in aula?

 

Proprio per rispondere a queste domande l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS), che lavora da oltre 15 anni analizzando i processi formativi e testando l'efficacia degli strumenti di apprendimento, ha organizzato per il 19 novembre 2019, un convegno dal titolo "Tecnologie e metodologie della formazione per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro". Grazie alla collaborazione con Regione Lombardia l'evento si è svolto nella prestigiosa cornice di Palazzo Pirelli a Milano.

 

Storytelling e mattoncini LEGO® per migliorare l'efficacia della formazione

In apertura dell'iniziativa l'Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, Melania Rizzoli, ha portato i saluti della Giunta Regionale lombarda e del Presidente Attilio Fontana assente per un viaggio istituzionale in Cina. Si è poi entrati nel vivo delle tematiche all'ordine del giorno con il moderatore avvocato Lorenzo Fantini (già Dirigente del Ministero del Lavoro Divisione Salute e Sicurezza) che ha dato la parola all'ing. Lucio Fattori (RSPP, Formatore e consulente aziendale) e al suo intervento dal titolo "Dal formatore allo storyteller: narrare la sicurezza sul lavoro".

Fattori ha incentrato la sua esposizione sulla necessità di incrementare l'efficacia della formazione e mantenere viva l'attenzione dei discenti in aula. La tecnica narrativa dello storytelling rappresenta la chiave per stimolare la partecipazione, intesa non solo come attività intellettiva ma anche empatica. Nella seconda parte dell'intervento, sotto la lente di ingrandimento la metodologia LEGO® SERIOUS PLAY®, che consiste nel costruire con le proprie mani modelli tridimensionali del tema in gioco, sia esso di carattere strategico, operativo o relazionale. Un modo per ottenere un elevato coinvolgimento dei partecipanti, una focalizzazione sul tema senza distrazioni e il raggiungimento degli obiettivi formativi.

 

La formazione di oggi nel mondo del lavoro di domani

La seconda relazione del pomeriggio è stata quella del Professor Rocco Vitale, Presidente AiFOS e sociologo del lavoro che ha affrontato il tema "E-learning partecipato: quando la formazione a distanza riesce a coinvolgere l'utente". La sua esposizione è stata utile per delineare vizi e virtù dell'introduzione di internet nei processi formativi, prima con la formazione a distanza e poi con l'e-learning. Ancora parzialmente inesplorate le potenzialità in termini di interazione totale e di apprendimento collaborativo: il sistema di fruizione, nonostante le innovazioni tecnologiche, rimane per molti aspetti quello della formazione a distanza improntato all'interazione one to one e all'apprendimento isolato. Nella visione di Vitale, gli ulteriori progressi tecnologici già in atto devono essere visti come "amici" dell'uomo e sfruttati per un nuovo approccio alla formazione. Grazie all'intelligenza artificiale e all'internet of things sarà possibile adottare nella formazione il modello della "comunità di pratica", creando ambienti dinamici entro i quali il partecipante costruisce il proprio corso in base alle proprie conoscenze ed ai propri obiettivi da raggiungere. Il grande scoglio? La normativa, ancora legata esclusivamente ad aspetti burocratici e formali.

 

Emozione e formazione: un binomio vincente

Un'esperienza unica nel suo genere quella esposta da Oriana Pozzi, Formatrice e consulente in materia di salute e sicurezza sul lavoro, che sulla scia dei tradizionali corsi di guida sicura ha avviato con successo il progetto "GAB Therapy – Guida Al Buio". Chiunque, in totale sicurezza, può provare le sensazioni e le emozioni di guidare un'automobile privato del senso principale – la vista – lungo un circuito. Utilizzata nel mondo del lavoro, questa terapia serve a responsabilizzare le persone, intervenendo sulla gestione emozionale e migliorando il controllo razionale delle situazioni, a tutto vantaggio del benessere psicofisico delle persone.

 

La tecnologia "internet of things" applicata alla sicurezza

Marco Magro, Formatore e consulente in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ha esposto le enormi potenzialità offerte dal cosiddetto "internet of things", vale a dire lo sviluppo di sistemi di interazione tra oggetti i quali si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri.

Il modello Universus già adottato presso l'omonimo ambiente dimostrativo di Frosinone rappresenta una impareggiabile possibilità di analisi dei comportamenti concretamente posti in essere dai lavoratori non solo in termini di analisi dei fabbisogni formativi, ma anche a livello di correzione in tempo reale delle pratiche scorrette. Un esempio? Dispositivi di protezione individuale dotati di tag possono "parlare" con il software di controllo e comunicare il mancato utilizzo da parte del lavoratore. A questo punto il software può comunicare (ad esempio tramite un palmare) allo stesso lavoratore il mancato utilizzo del DPI o può anche solo registrare ai fini statistici questo dato. In un secondo momento, il progettista della formazione avrà accesso a una banca dati di cattive abitudini sulle quali incentrare l'attività formativa. E questo è solo un piccolo esempio di quello che l'"internet of things" può rappresentare negli ambienti di lavoro di domani.

 

L'immagine per comunicare: un ritorno alle origini

Con le meravigliose opere di Leonardo Da Vinci si è concluso il pomeriggio a Palazzo Pirelli. Attraverso la relazione dal titolo "L'uso delle immagini nella formazione" lo psicologo del lavoro e formatore Andrea Cirincione ha ribadito l'importanza della parte iconica della comunicazione, che deve supportare e ampliare per quanto possibile il messaggio orale/verbale. Innumerevoli i vantaggi dell'uso di immagini metaforiche all'interno di corsi di formazione: aumentano l'interesse, implementano lo svolgimento del corso e permettono all'allievo di prendere parte alla lezione in una maniera più empatica. Chiaramente, sarà richiesto al docente un duplice sforzo nelle direzioni dell'insegnare e del comunicare per fare comprendere appieno il contenuto informativo dell'immagine proposta.

 

Chiudendo virtualmente il cerchio aperto con la prima relazione del convegno, Cirincione ha parlato delle immagini come elemento di "visual storytelling", una tecnica ancora più efficace rispetto allo storytelling per vari motivi: la mente processa più velocemente il segnale visivo rispetto a quello verbale, il messaggio è universale e non necessita di decodifica, tocca con maggiore forza il lato emozionale e salva dall'overload informativo tipico dell'information age.

 

Per visionare i materiali proposti dai relatori: http://bit.ly/37lOHdn

 

 

Sede nazionale AiFOS - via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595035 - fax 030.6595040 www.aifos.it  - info@aifos.it - convegni@aifos.it

 

21 novembre 2019

 

 

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

Siglata da Tesisquare la partnership con Tokema Consulting per espandersi in Francia



Nell’ottica di espandersi anche nel mercato francese, Tesisquare, player tecnologico operante nella progettazione e implementazione di ecosistemi digitali collaborativi, ha ufficializzato la partnership con Tokema Consulting, società di consulenza nei settori logistica e supply chain. 

L’importante accordo è finalizzato ad attivare sinergie ad hoc per proporre al mercato un’offerta all’insegna dell’innovazione diretta a migliorare la visibilità della supply chain.

Nel dettaglio, Tokema Consulting fornisce servizi di consulenza in ambito logistico con mirati a supportare le imprese nell’ambito sia del percorso di crescita che del miglioramento delle performance in ambito supply chain tramite l’implementazione apposite ed efficaci strategie digitali. 

In particolare, la value proposition di Tokema Consulting si abbina totalmente con l’approccio della Tesisquare Platform, la piattaforma per la collaborazione multi-impresa e la visibilità end-to-end della supply chain in ambienti non soltanto complessi, ma, allo stesso tempo, anche frammentati.

L’approccio sinergico insito nella partnership tra i due player permetterà di affrontare efficacemente le necessità relative alla creazione di ecosistemi digitali collaborativi in costante evoluzione.

Marco Sentieri a Sanremo Giovani con il brano sul bullismo "Billy Blu"



Tra i 20 artisti che si giocheranno la possibilità di essere tra le 5
Nuove Proposte a salire sul palco dell'Ariston a febbraio c'è il
cantante campano Marco Sentieri, con il brano "Billy Blu" che parla
della piaga del bullismo. L'artista, prodotto da Gabriela Serban - DIVAS
MUSIC PRODUCTION, è stato finalista di X-Factor Romania

Sanremo - Tutto si deciderà con la finalissima di Sanremo Giovani 2020,
prevista per il 19 dicembre. La canzone, che è stata scritta da
Giampiero Artegiani (compianto autore scomparso a febbraio di
quest'anno) affronta il delicato tema del bullismo ed è stata arrangiata
dal noto Maestro Adelmo Musso.

Alcuni passaggi del testo: "E lo chiamavi Billy Blu, pupazzetto animale,
gli sputavi tra i quaderni e lo spingevi per le scale, lui cadeva e tu
ridevi, ma la vita è un giustiziere, tutti bulli adolescenti poi
diventano quegli uomini dai mille fallimenti"

Marco: "Io vivo di Musica, con la mia band faccio oltre 150 serate ogni
anno, tra club, piazze e feste varie. Sanremo è un sogno... IL sogno! Se
venissi selezionato dedicherei la canzone ai miei due figli, a mia
moglie e a tutta la mia famiglia. Sono la mia forza e lo saranno sempre.
La canzone parla del bullismo, una parola che già di per se dice tutto.
Un grazie particolare al mio team che mi ha aiutato ad arrivare fin
qui."

Marco Sentieri si esibirà sabato 23 novembre nel salotto di "Italia Sì"
la trasmissione di RAI 1 condotta da Marco Liorni.

ALBENGA. GIOVEDì 28 AL VIA LA QUATTORDISCESIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL SU LA TESTA.

ALBENGA. GIOVEDì 28 AL VIA LA QUATTORDISCESIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL SU LA TESTA.

Giovedì 28 Novembre il sipario del Cinema Teatro Ambra di Albenga si aprirà per la serata inaugurale della quattordicesima edizione del Festival Su la testa.
Negli anni, la manifestazione, ha dimostrato di avere l'occhio lungo e l'orecchio fine sulla selezione dei partecipanti. È accaduto che molti artisti esibitisi sul palco della chermesse, da lì a poco abbiano infatti raggiunto il successo a livello nazionale. Zibba, Levante, gli Ex Otago e Raphael Gualazzi sono solo alcuni esempi.
Anche quest'anno il programma unisce artisti di qualità ad altri più mainstream:
Giovedì 28 Novembre
Messer DaVil, I miei migliori complimenti e Maria Gadù.
Venerdì 29 Novembre
Ivan Talarico, Mr. Puma, Giancane e Awa Ly.
Sabato 30 Novembre
Giulia Mei, Giacomo Toni, Alberto Bertoli e Bocephus King.
Edizione particolarmente votata all'internazionalità con ospiti di prima grandezza da Canada e Francia come l'istrionico Bocephus King che calerà in riviera con una vera e propria super band per il ventennale dei suoi tour italiani, la franco senegalese Awa Ly, delicatissima e intensa cantante ed attrice, attenta ai grandi temi e ai forti sentimenti.
Grande attesa soprattutto per Maria Gadù, l'artista brasiliana, vera e propria star internazionale e protagonista di tante battaglie civili contro l'omofobia e a difesa dei diritti degli indios, che ha inserito Albenga nel cuore del prestigioso tour europeo Pelle che farà tappa in Liguria dopo Lisbona, Madrid, Barcellona, Milano e Roma.
Giancane, I miei migliori complimenti e Alberto Bertoli difenderanno con onore il vessillo della nostra migliore canzone; i Messer Davil e Mr. Puma quello della migliore musica di riviera mentre a sparigliare le carte di un programma più che mai vario e colorato saranno il giovanissimo talento autorale di Giulia Mei, il poetico disincanto di Ivan Talarico e lo spiazzante punk pianistico di Giacomo Toni.
Come sempre Su la testa non è soltanto musica ma anche incontro, dibattito, arte, pomeriggi e notti infinite. Ci sarà la consegna del Premio Pisani, intitolato al ricordo del mitico patron dell'Ambra, e quest'anno consegnato al regista rivierasco Giorgio Molteni autore di moltissimi film tra cui Aurelia e il Servo ungherese.
Per tre giorni la sede dell'Associazione culturale Zoo si trasferirà a Palazzo Scotto Niccolari dove ci saranno incontri musicali con artisti come Ginez, Monica P e Roberta Carrieri; ci sarà anche lo storytelling di Giorgio Olmoti da Torino con il monologo "Mai fare a tappa con la realtà", la presentazione del libro di Renato Holfer Rossi "Il percorso contrario"  e la presentazione della mostra dell'artista genovese Melkio che ivi esporrà alcune opere per tutto il periodo del festival; è un artista che invita al gioco e alla condivisione tramite l'utilizzo del segno grafico utilizzato a fini evocativi di visioni oniriche e colorate. Le notti di Su la testa sono esse stesse spettacolo.
I biglietti sono in vendita on line tramite il sito Eventbrite e alla Libreria San Michele di Albenga. 

Io e la mia scimmia: comunicato stampa - invito I presentazione libro



Comunicato stampa - invito
prima presentazione del libro Io e la mia scimmia di William Silvestri
Argento Vivo Edizioni

Sabato 14 dicembre, ore 11:00, il Circolo Ufficiali della Marina Militare, via Cesare Console 3/bis, Napoli, organizza la prima presentazione del libro Io e la mia scimmia di William Silvestri, Argento Vivo Edizioni.

Relatori:
Peppino di Capri – Cantante
Mimmo di Francia – Compositore
Alessandro Derviso – Regista cinematografico
Raffaella Iuliano – Giornalista, conduttrice TV

Letture:
Lucio Allocca – Drammaturgo, attore e regista teatrale
Antonella Prisco – Attrice
Danilo Rovani – Attore

Modera:
Pietro Riccio – Direttore Responsabile di ExPartibus

Intervento dell’autore

Il libro:
Paul – che poi sarebbe Paolo Criscito – è un quarantenne originario di Caserta trapiantato al nord. Ma questo è solo il più piccolo dei suoi difetti: è anche razzista, omofobo, sessista, volgare, truffatore, adescatore di ragazzine, stalker seriale di donne sposate, tossicomane e ubriacone.
Paul è soprattutto un musicista fallito, riciclato in un improbabile impiego da bancario che detesta, e un fanatico dei Beatles: al punto che da una ventina d’anni convive con una scimmia in grado di parlare, suonare la chitarra elettrica e naturalmente fargli sia da compagno di bagordi, sia da mentore e da guida spirituale buona per ogni occasione. Questo perché John non è una scimmia come le altre, ma nientemeno che la reincarnazione di John Lennon. O, almeno, questo è ciò che sostiene Paul, insieme a un altro paio di invasati amici suoi.
In un crescendo di eventi in cui si manifesta l’anima autodistruttrice di Paul, la storia gode della colonna sonora dei dischi dei Beatles che accompagnano ogni avvenimento narrato, in un bipolarismo in grado di far esaltare o deprimere il protagonista nel giro di un accordo, fino al climax finale nel quale il lettore dovrà decidere: questa scimmia esiste o no? Ed è davvero John?

L’autore:
William Silvestri (Napoli, 1977) è uno scrittore e un formatore, dal 2017 direttore editoriale e responsabile dell’Academy di Argento Vivo Edizioni. La sua prima opera, il thriller esoterico Divina Mente, autopubblicato nel 2010, è stata finalista al Premio Cimitile. In seguito ha pubblicato altri due romanzi: Serial Kinder (Watson Edizioni, 2015) e Ci siete mai stati a quel paese? (Augh! Edizioni, 2017), intervallati dal saggio sulla storia e sulla simbologia delle religioni Chi ha paura del Serpente? (Prospero Editore, 2017). Collabora con il quotidiano ExPartibus, sul quale cura una rubrica di scrittura creativa intitolata Digito, ergo sum.
Io e la mia scimmia (Argento Vivo Edizioni, 2019) è il suo ultimo romanzo.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota