Cerca nel blog

sabato 11 settembre 2021

11 settembre: Pirillo (Circolo Saragat Matteotti), sentito e doveroso ricordo del Presidente Salvador Allende, eroe del socialismo e martire della rivoluzione Cilena

Roma, 11.09.2021:- "In questo giorno non si può tralasciare un commosso omaggio alla memoria del Compagno Salvador Allende, ventinovesimo Presidente del Cile, già Ministro della Sanità e delle Politiche Sociali, Presidente del Senato, Segretario generale del Partito Socialista del Cile, insignito del Premio Lenin per la pace nel 1972, brutalmente assassinato dai golpisti del generale Pinochet l'11 settembre del 1973!" –cosi Enzo Pirillo, Presidente del Circolo Culturale Saragat-Matteotti di Roma-


"Ricordiamo l'importanza storico politica della figura di Salvador Allende, primo uomo politico dichiaratamente marxista ad esser stato eletto democraticamente alla carica di Presidente di un qualsiasi paese delle Americhe e, secondo alcuni, addirittura del mondo. Allende s'impegnò nella progressiva e pacifica conversione della società cilena in una di stampo socialista, attraverso un particolare programma di governo battezzato <<la via Cilena al socialismo>> e anche per questo Suo impegno politico, sociale e culturale viene unanimemente riconosciuto come uno tra i pochi rivoluzionari non violenti."

"Deposto con la forza da un golpe militare, appoggiato dalla CIA e dall'amministrazione del Presidente degli Stati Uniti d'America Nixon, venne artatamente <<suicidato>> per mano dei golpisti e della stessa CIA, mentre difendeva strenuamente ed eroicamente il palazzo presidenziale! Allende era amato dal Popolo –conclude Enzo Pirillo- sostenuto degli operai e degli studenti, dalla borghesia progressista e del mondo intellettuale! Come tutti i grandi Uomini era inviso ai poteri economici mondiali, proprio perché amava il Suo Paese ed era amato dal Popolo. Con Lui si è spenta una delle stelle più luminose del Socialismo e della politica del 900. Rivolgo un sentito pensiero al Compagno Presidente Salvador Allende, ora e sempre presente nei nostri cuori!"

 

Vincenzo Pirillo, Presidente del Circolo Culturale "Saragat-Matteotti"


 

__________________________________________________________


Circolo Culturale "G. Saragat - G. Matteotti"

__________________________________________________________


Corrispondenza: via Giuseppe Benedetto Dusmet 15/a - 00168 Roma

Sede storica: via Rosa Guarnieri Carducci - Roma

email: segreteria@CircoloSaragatMatteotti.it

sito web: www.CircoloSaragatMatteotti.it

Facebook: @CircoloSaragatMatteotti

mobile: +39.329.032.35.17

__________________________________________________________

 

venerdì 10 settembre 2021

Compleanno Sen. Segre: Pirillo (Circolo Saragat Matteotti), affettuosi auguri ad una Donna straordinaria, nostra roccia e riferimento.


Roma, 10.09.2021:- "A nome del Circolo Culturale Saragat Matteotti, formulo i più cari e sentiti auguri di buon compleanno alla Senatrice a vita Liliana Segre, nostra Presidente onoraria e, con l'occasione, rinnovo pubblicamente i più profondi sensi di stima, apprezzamento e riconoscenza per il Suo impegno divulgativo, la Sua opera di tutela della Memoria storica, ed i Suoi costanti insegnamenti: un esempio che porta sulla via della Pace tra le persone e tra i popoli. Ancora grazie carissima Presidente Segre, affettuosissimi auguri di buon compleanno!"


Vincenzo Pirillo, Presidente del Circolo Culturale "Saragat-Matteotti"


 
__________________________________________________________

Circolo Culturale "G. Saragat - G. Matteotti"
__________________________________________________________

Corrispondenza: via Giuseppe Benedetto Dusmet 15/a - 00168 Roma
Sede storica: via Rosa Guarnieri Carducci - Roma
email: segreteria@CircoloSaragatMatteotti.it
sito web: www.CircoloSaragatMatteotti.it
Facebook: @CircoloSaragatMatteotti
mobile: +39.329.032.35.17
__________________________________________________________

Estate nell'aria musicale a San Lazzaro di Savena con Claudia D'Ippolito e Luca Troiani

Lunedì 13 settembre alle 18:30 presso la Fattoria Belvedere a Castel dei Britti - via Piombarola 1/a, un viaggio musicale che attraversa tutto il Vecchio Continente
Un viaggio musicale che inizia dal Nord dell'Europa e tocca i vari stati dell'Est, del Centro per poi terminare nell'area mediterranea e all'Italia.
Verranno eseguite musiche di Grieg, Mozart, musiche balcaniche e klezmer, brani famosi come la Czarda di Monti, il Carnevale di Venezia o il Concerto De Aranjuez.
Luca Troiani - clarinetto Claudia D'Ippolito - pianoforte
Al termine sarà offerta ai partecipanti la ciambella alla lavanda accompagnata dall'infuso alla cedrina.
Gratuito ma con prenotazione obbligatoria al numero 3404867821.
In caso di pioggia il concerto si terrà in un locale dell'azienda al chiuso e non verrà annullato.
Per accedere allo spettacolo sarà necessario esibire la Certificazione verde COVID-19 (green pass).

Mail priva di virus. www.avast.com

giovedì 9 settembre 2021

Gaming: quando la realtà si mette in gioco. Al via la quarta stagione di AGO Modena Fabbriche Culturali. Dal 17 settembre otto eventi dal vivo


Gaming: quando la realtà si mette in gioco. Al via la quarta stagione di AGO Modena Fabbriche Culturali. Dal 17 settembre otto eventi dal vivo
Installazioni interattive, laboratori di robotica, performance artistiche, lezioni e conversazioni con esperti: la programmazione di AGO Modena Fabbriche Culturali riprende da venerdì 17 settembre a domenica 10 ottobre con una quarta stagione dedicata al connubio originario tra gioco e digitale. Tra gli ospiti il filosofo e critico cinematografico Pietro Montani, il "ludologo" Andrea Ligabue insieme alla scrittrice e gamer Marina Pierri, l'esperto di modernizzazione Raffaele Alberto Ventura, il matematico e bibliotecario digitale Andrea Zanni. Gli eventi saranno col pubblico in presenza presso il complesso dell'Ex Ospedale Sant'Agostino di Modena e gli appuntamenti di parola disponibili anche in diretta streaming e online su sito e social di AGO

Vedere, toccare, ascoltare: i sensi al tempo del digitale passano attraverso monitor ad alta definizione, schermi touch screen, auricolari con e senza filo. Dal design accattivante, semplici nell'uso e immediatamente fruibili, i tool digitali generano interazione e aumentano la possibilità della percezione, consentendo una radicale gamificazione del mondo. E' Gaming la parola chiave della stagione autunnale di AGO Modena Fabbriche Culturali, al via dal 17 settembre, che si focalizza sul connubio originario tra gioco e digitale e sulla nuova combinazione tra i sensi (touch, screen, scrittura, auricolari). La stagione prosegue fino al 10 ottobre  otto appuntamenti tra esperienze, performance e l'intervento di esperti dei diversi settori: si mostrano così in modo ravvicinato le potenzialità di dialogo tra l'innovazione tecnologica e quella culturale. 
 
In questa stagione tutti gli eventi si svolgono finalmente dal vivo, con posti limitati prenotabili online. Gli appuntamenti di parola - conversazioni e dibattiti - possono anche essere seguiti online, in diretta streaming sul sito e sulla pagina facebook di AGO.
 
Esperienze e azioni
Giochiamo senza costrizioni? Siamo consapevoli delle regole o in grado di modificarle? Un percorso esperienziale e innovativo, tra gioco e videogioco, in occasione di festivalfilosofia consente di esplorare il complesso rapporto tra gioco e libertà. Gioco: spazio di libertà è un percorso a cura di FEM (Future Education Modena) presso l'ex Ospedale Sant'Agostino, organizzato in cinque installazioni che conducono i partecipanti attraverso i temi della libertà individuale e partecipativa (venerdì 17 e sabato 18 settembre dalle 16:30 alle 21:30; domenica 19 settembre dalle 10:30 alle 13 e dalle 14 alle 16).
Il weekend successivo, venerdì 24 e sabato 25 settembre, in occasione di Modena Smart Life, si prosegue con Oìkos, una performance-laboratorio che coinvolgendo attivamente il pubblico in una sperimentazione multisensoriale, riflette sulla capacità degli individui di modificare gli ambienti. Dopo una prima parte di poesia, recitazione e musica i partecipanti vengono invitati a sperimentare l'azione trasformativa di respiro, voce e suono in un'azione collaborativa e di gruppo affidata alla registrazione su onde radio. (venerdì 24 e sabato 25 settembre alle 21 presso la Sala Ex Cappella dell'Ex Ospedale Sant'Agostino, in collaborazione con Modena Smart Life con la partecipazione di Radio FSC).
L'installazione La Gabbia, a cura di auroraMeccanica, rimane aperta al pubblico dall'1 al 10 ottobre presso la Chiesa di San Nicolò ed è parte di un percorso di visita che comprende la mostra auroraMeccanica. Figura presso il Museo della Figurina. Al centro di una stanza buia una gabbia per uccelli scende dal soffitto chiamando il pubblico a interagire con lei. Sarà solo grazie al tocco dei visitatori sulla gabbia che l'installazione si attiverà: il gesto dei partecipanti sarà la vera azione artistica che libererà l'ombra di un uccellino sulle pareti della Chiesa di San Nicolò. (da venerdì 1 ottobre a domenica 10 ottobre. Orari: mercoledì, giovedì, venerdì dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16:00 alle 19:00; sabato, domenica dalle 11:00 alle 19:00. Chiesa San Nicolò, Ex Ospedale Sant'Agostino, in collaborazione con FMAV).
Cosa accade nella "mente" di un robot quando gli viene data un'istruzione? Come impara a muoversi in modo intelligente nello spazio e a riconoscere oggetti? Il team di ricercatori del Laboratorio AImageLab dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e del Centro Interdipartimentale DHMoRe spiega al pubblico attraverso il laboratorio interattivo Nella mente dei robot, come l'AI insegna ai robot a navigare, all'interno della Farmacia Storica dove i visitatori possono sperimentare metodi di ricostruzione 3D e le più avanzate tecnologie di navigazione indoor (sabato 9, domenica 10 ottobre alle 15:30 e alle 17:30, Farmacia Storica, Ex Ospedale Sant'Agostino).
 
 
Lezioni e conversazioni
Le conversazioni - tutte alle 18, dal vivo presso la Sala Ex Cappella su prenotazione e in diretta streaming su agomodena.it - prendono il via martedì 28 settembre con Andrea Zanni, che accompagna in un viaggio attraverso le interfacce digitali dedicate al sapere e le loro dinamiche "gamificate": in questa logica rientrano le biblioteche digitali, archivi di sapere condiviso e, per citare il più famoso, l'enciclopedia libera e partecipata Wikipedia, tra i siti più visitati al mondo nel 2020.
Si prosegue martedì 5 ottobre con Raffaele Alberto Ventura e una conversazione che esplora la necessità di vestire il reale con rappresentazioni e finzioni, una tendenza costante che vede l'uomo giocare con il mondo e che ha trovato nell'era di internet e dei social network il terreno di gioco ideale.
Giovedì 7 ottobre è la volta del "ludologo" Andrea Ligabue che si confronta con Marina Pierri, scrittrice e gamer, sulle nuove modalità d'intrattenimento: seriale, addicting e multischermo. I due esperti riflettono sulle dinamiche ludiche e gli espedienti in grado di catturare l'attenzione degli utenti incollandoli a schermi e joystick.
Venerdì 8 ottobre il filosofo e critico cinematografico Pietro Montani tiene una lezione sui "nuovi sensi" sviluppati dall'umano in relazione all'avvento del digitale. Siamo di fronte a una nuova "tecno-estetica" sorta all'interno del web: un nuovo linguaggio che induce l'uomo a sviluppare un inedito apparato sensorio digitale. 
 
Per partecipare agli eventi dal vivo è necessario prenotarsi dal sito www.agomodena.it. Per accedere alle platee è necessario essere in possesso di una Certificazione verde. 
Tutte le lezioni e conversazioni saranno visibili anche sulla pagina Facebook di AGO Modena Fabbriche Culturali (@AGOModenaFaCultura) e sul sito www.agomodena.it 
 




--
www.CorrieredelWeb.it

Un autunno pieno di attività per bambini, studenti e famiglie con Fondazione Golinelli

Con la riapertura delle scuole Fondazione Golinelli continua il suo impegno a favore della formazione e divulgazione in ambito scientifico, tecnologico, artistico e nei campi dell'innovazione e della sostenibilità, per la crescita culturale dei più giovani. Sono numerose le attività messe in campo nei mesi autunnali tra laboratori, corsi, eventi, workshop e iniziative dedicate, online e in presenza, per oltre 5000 partecipanti tra bambini e bambine, ragazzi e ragazze e le loro famiglie fino a Natale.

Molte le collaborazioni previste tra cui quelle con realtà istituzionali come il CNR, l'Università di Bologna, La Biotech Week, la rete europea DAFNE, il Comune di Bologna, e aziende quali YOOX NET-A-PORTER GROUP, Alce Nero ed expert.ai

«Il nostro programma di attività per il pubblico di bambini, giovani e famiglie si ispira ai risultati della ricerca didattica e delle sperimentazioni sul campo che portiamo avanti da sempre insieme al mondo della scuola e a numerosi partner istituzionali, scientifici e aziendali - ha dichiarato Eugenia Ferrara, Vice Direttore di Fondazione Golinelli, - il nostro obiettivo è quello di creare occasioni di conoscenza, apprendimento e sperimentazione che stimolino in particolare i giovani a ricercare e coltivare i propri talenti, a proiettarsi nel futuro e a mettersi in gioco nell'apprendere in modo aperto e creativo, confortati dalla consapevolezza che ci sono attori, anche esterni al contesto scolastico, che possono accompagnarli in questo viaggio all'insegna della scoperta e della crescita personale.»

Si parte il 17 settembre con  Aspettando la notte dei ricercatori, in cui, negli eventi online Bee digital camp e Minecraft Education, un rifugio a basso impatto, i partecipanti, tra i 7 e i 13 anni, lavoreranno sulla sostenibilità ambientale in chiave ludica con Scratch e Minecraft Education

Non mancheranno, come ogni anno, cicli di webinar a cadenza settimanale come Oltre la Pandemia, in partenza online il 29 settembre, rivolto a tutti e dedicato a virus e corretta informazione, con docenti e ricercatori che illustreranno i tanti aspetti, non solo scientifici, legati al mondo degli agenti infettivi. Il primo appuntamento sarà parte della Biotech Week settimana di eventi e incontri a livello mondiale per raccontare le biotecnologie a un pubblico vasto ed eterogeneo.

Nel ciclo Science & Tech on Saturday, a partire da sabato 16 ottobre e rivolto a bambini e bambine dai 6 ai 10 anni e a ragazzi e ragazze dagli 11 ai 13 anni, lo staff di Fondazione Golinelli affronterà, presso l'Opificio, tematiche legate alla scienza e alle nuove tecnologie in maniera giocosa e interattiva.

Tra le proposte di ottobre troviamo la Giornata Europea delle Fondazioni (1 ottobre) dove, in presenza all'Opificio Golinelli,  bambini e ragazzi, dai 7 ai 13 anni, verranno a contatto con gli aspetti più ludici, scenografici e creativi della chimica con i laboratori Il bingo degli elementi e Trasformazioni fisiche e chimiche in cucina.

Lo stesso mese, dall'11 al 15, nel periodo in cui ogni anno la FAO celebra la Giornata mondiale dell'alimentazione, si terrà La Scienza in Tavola, una settimana di eventi gratuiti per le scuole primarie e secondarie di I e II grado sui temi di sostenibilità ambientale e alimentare, scienze della nutrizione e alimentazione, tecnologie applicate al cibo, benessere e salute delle persone e del pianeta.

In partenza in autunno anche Golinelli STEAM Club programma di attività online, sincrone e asincrone, dedicato alle giovani e ai giovani che desiderano appassionarsi alle scienze e alle tecnologie, e  Obiettivo Università, percorso annuale che aiuterà studenti e studentesse nel consolidamento delle competenze STEAM e nell'orientamento alla scelta universitaria, in cui poter rapportare le proprie esperienze e conoscenze con una community di ragazze e ragazzi, esperti e tutor da tutta Italia.

A chiudere la stagione autunnale, dal 13 al 21 dicembre, l'Ora del Codice, rivolto alle classi II e III di scuola secondaria di primo grado e alle classi I di scuola secondaria di secondo grado su tutto il territorio nazionale. L'appuntamento, giunto alla quinta edizione, è parte di Hour of Code, il più grande evento internazionale di apprendimento tecnologico, che ogni anno coinvolge decine di milioni di studenti in tutto il mondo e promuove l'interesse per l'informatica. 

Per maggiori informazioni sul programma completo e iscrizioni alle singole iniziative è possibile consultare il sito ufficiale di Fondazione Golinelli: www.fondazionegolinelli.it 


martedì 7 settembre 2021

Machupicchu è la prima attrazione turistica al mondo a emissioni zero

Il Perù ospita la prima meraviglia del mondo moderno certificata come Carbon Neutral, offrendo a tutti i suoi visitatori un'esperienza climaticamente responsabile e coerente con le grandi sfide del settore turistico e del pianeta 

Settembre 2021 – Dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità nel 1983 e considerato una delle sette meraviglie del mondo moderno, Machupicchu è il sogno di molti viaggiatori. Questo magico Santuario Storico, testimonianza unica della civiltà Inca ed esempio di armonica interazione tra uomo e ambiente naturale, ha ottenuto la certificazione dalla Green Initiative come prima destinazione turistica al mondo a zero emissioni di carbonio.

Infatti, dopo un periodo molto complesso per il turismo mondiale, per il Perù la sfida è stata quella di tornare ad accogliere i turisti in uno dei luoghi più sognati del mondo riducendo le emissioni di CO2. È così che diversi attori pubblici e privati hanno scelto di collaborare dando vita ad un'alleanza strategica che ha lavorato all'ambizioso programma di sviluppo sostenibile MP Carbon Neutral che porterà Machupicchu a ridurre le emissioni di carbonio del 45% entro il 2030, e a raggiungere le cosiddette emissioni nette zero (o neutralità carbonica) entro il 2050, secondo le linee guida dell'Accordo di Parigi.

Diverse azioni sono già state realizzate per raggiungere questo obiettivo, tra cui l'installazione dell'unico impianto di trattamento dei rifiuti organici del paese - un impianto di pirolisi che trasforma i rifiuti in carbone naturale (biochar) - e l'avvio di un impianto di trasformazione del petrolio che produce biodiesel e glicerina da oli vegetali scartati da case e ristoranti della zona, contribuendo anche allo sviluppo dell'occupazione locale. Allo stesso tempo, si è lavorato per gestire e ridurre l'utilizzo della plastica all'interno del sito archeologico ed è stato avviato un processo di riforestazione che prevede la distribuzione di ben un milione di alberi di specie originarie della zona.

Rendendo Machupicchu una meta turistica ecologica e sostenibile, il programma vuole fissare un nuovo standard per lo sviluppo del turismo in Perù e costituire un punto di riferimento internazionale per tutte le meraviglie del mondo. Allo stesso tempo, il programma MP Carbon Neutral vuole essere uno stimolo alla collaborazione intersettoriale per rilanciare l'economia del turismo, mettendo insieme capacità e obiettivi per rispondere a una sfida comune di rilevanza globale: il contenimento del cambiamento climatico. I viaggiatori che sceglieranno di visitare Machupicchu prenderanno così parte a questa rivoluzione sostenibile praticando un turismo diverso, responsabile e consapevole.

Il programma MP Carbon Neutral è portato avanti da un'alleanza strategica formata dal Comune Distretto di Machu Picchu, Inkaterra, AJE Group e il Servizio Nazionale delle Aree Naturali Protette (SERNANP), accompagnato da alleati della Commissione per la Promozione del Perù per l'esportazione e il turismo (PromPerù) e il Ministero dell'Ambiente.

 

Guarda il video Machu Picchu - First Carbon Neutral Wonder of the World

Per scaricare le immagini in alta risoluzione clicca qui

 

lunedì 6 settembre 2021

Dreamland

a cura di Vittorio Schieroni, Elena Amodeo
MADE4ART, Via Ciovasso 17 a Brera, Milano
17 settembre - 2 ottobre 2021

 

In occasione di Photofestival 2021, MADE4ART è lieto di presentare presso la nuova sede in Via Ciovasso 17 a Milano, nel cuore di Brera, un progetto espositivo dal titolo Dreamland, a cura di Elena Amodeo e Vittorio Schieroni, con opere degli artisti fotografi Achille Ascani, Gianni Otr, Bruno Samorì, Andrea Tirindelli, Stefano Tubaro.


In un tempo in cui a causa della pandemia è ancora difficoltoso spostarsi e incontrare persone liberamente si avverte uno stravolgimento della nostra percezione nei confronti di luoghi e contesti conosciuti e sconosciuti, che ci appaiono in qualche modo diversi a causa del cambiamento in atto nel mondo e nella nostra interiorità. Cinque artisti fotografi indagano il tema del rapporto con l'ambiente circostante da prospettive personali e sulla base della propria sensibilità. Dagli onirici e stranianti scorci di città italiane di Achille Ascani alle sovrapposizioni di impronta surrealista e metafisica di Gianni Otr, dalle poetiche e "impossibili" composizioni di edifici medievali ideate da Bruno Samorì alla natura riflessa, ampliata e rivelata contenuta nelle fotografie di Andrea Tirindelli, fino agli ambienti di luce, geometria e illusione sapientemente studiati Stefano Tubaro: nei loro scatti luoghi di sogno e visione, ipotizzati dall'occhio del fotografo che documenta ciò che vede, altera la realtà, suggerisce interpretazioni.


Dreamland sarà aperta al pubblico dal 17 settembre al 2 ottobre 2021, visitabile prenotando il proprio appuntamento con una mail a info@made4art.it. Per i collezionisti e per coloro che desiderassero ricevere maggiori informazioni sulle opere o una consulenza per arredamento e interior design sarà anche possibile fissare un colloquio telefonico o tramite videochiamata Skype.

 

Dreamland
Achille Ascani, Gianni Otr, Bruno Samorì, Andrea Tirindelli, Stefano Tubaro
a cura di Elena Amodeo, Vittorio Schieroni


17 settembre - 2 ottobre 2021
Venerdì 17 settembre preview su invito riservata ai collezionisti ore 15 - 20
Lunedì ore 15 - 19.30, martedì - venerdì ore 10 - 19.30, sabato ore 15 - 18
Esposizione visitabile su appuntamento
Si invita a verificare sempre sul sito Internet di MADE4ART eventuali aggiornamenti
sugli orari e le modalità di accesso allo spazio


MADE4ART
Spazio, comunicazione e servizi per l'arte e la cultura
Via Ciovasso 17, Brera District, 20121 Milano, Italia
Fermate metropolitana Lanza, Cairoli, Montenapoleone
www.made4art.it, info@made4art.it, +39.02.23663618

 

Concerto al tramonto 🌅 e degustazione di oli extravergine sui colli? E' tutto pronto per l'evento 'Grazie Henghel!'
L'appuntamento è il 7 settembre, alle 18.30, nell'azienda agricola Bonazza in via del Pozzo 2, dove è in programma un concerto omaggio a uno dei più grandi clarinettisti jazz italiani del '900, attraverso un progetto musicale nuovo, con arrangiamenti unici e personali, con Luca Troiani al clarinetto e Gabriele Falchieri alla chitarra.
👉A seguire degustazione guidata di oli extravergine di oliva
❗Ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria al numero 3398952270.
👉In caso di pioggia l'iniziativa si terrà in un locale dell'azienda al chiuso
Per maggiori informazioni: https://bit.ly/3jD1PDb

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota