Cerca nel blog

sabato 17 aprile 2021

Facciamo chiarezza sui siti di Fake news

Sono mesi che si susseguono posts, articoli e dibattiti sulla vera identità di "Davide Koster".

Capitali e Idee e di SOSAzienda persone e aziende descritte come segue :

 Colui che, nell'ambito di quella che ormai sempre più pare essere un'organizzazione dedita alle truffe verso le imprese in crisi in Italia ed Europa, riveste il ruolo di c.o.o.

Stiamo parlando di CAPITALI E IDEE BV che promuove in Italia i siti web sosazienda.com e capitalieidee.com.

Con il fine di irretire imprenditori in crisi, pronti a cedere la propria azienda perché impossibilitati a far fronte ai debiti.

La cosa non ci avrebbe coinvolto salvo capire che si tratta di una evidente

FAKE NEWS oltretutto diffamatoria e scritta da un anonimo su un sito FAKE

Il tutto riconducibile al noto truffatore Marco Melega 

 

ABBAIMO FATTO ALLORA LE NOSTRE VERIFICHE ..

Ecco cosa risulta :

SOSAzienda srl

  • Titolare di non troviamo nessun Davide Koster
  • L'azienda sana corretta ha un avvocato di esperienza decennale come Amministratore e Direttore .
  • Nessuna causa in Italia o all'estero nessuna denuncia nessuna azione da parte della GDF .
  • Visura protesti negativa
  • Visura pregiudizievoli negativa
  • Nessuna segnalazione di illeciti

Sembra veramente tutto in ordine

Capitali e Idee Italia SRL come sopra

Entrambe operano in uffici prestigiosi e di rappresentanza in centro storico .

Ha una rete di agenti gestiti da un Laureato in economia e Commercio e nessun nome straniero tra coloro che operano in Italia o dirigono la stessa ad eccezione di Jan Koster persona di assoluta integrità dedita alla formazione di figure professionali .

 

 

 

MA chi scrive sul fake site www.euroscammer.com ?

Abbiamo scoperto che l'anonimo personaggio che si nasconde dietro al sito FAKE di Euroscammer.com

altro non e' che tale Marco Melega personaggio ben noto alle cronache e che attribuendosi doti imprenditoriali sopravvive grazie a siti online truffa , vantandosi tra le altre cose di essere amico di noti personaggi tipo Mario Balotelli ed altri influencer tra cui albergatori gestori di porti nautici avvocati commercialisti .

Abbiamo anche scoperto che grazie a Lui molti di questi personaggi sono attualmente indagati ed alcune volte anche arrestati per complicità.

Sappiamo tutti che oggi basta fare un sito FAKE scopiazzare qualche autorevole testata online oppure mandare comunicati anonimi per creare FAKE NEWS salvo poi andare a vedere chi sono gli autori e scoprire che semplicemente non esistono infatti la prima cosa che abbiamo notato 'e stato proprio la firma :

 

By Anhonymous .. FAKE SITE e FAKE NEWS FAKE SIGNATURE

Copia i siti , passa le notti e le giornate a cercare online le notizie

Le filtra a suo piacimento

Le commenta

Ma non le firma … Marco Melega 'e anche " senza palle "

scusateci il francesismo non ha il coraggio di firmare col suo nome del resto il suo nome MARCO MELEGA appare su giornali e testate di mezza Italia ed Europa classificato come SPAMMER

 

Ma questa volta essendo stati coinvolti 3 siti abbiamo voluto capire meglio:

Ecco che scopriamo che Euroscammer.com si conforta con Scamadvisor.biz

Fake site del noto https://www.scamadviser.com

Sito ufficiale sul quale SOSAZIENDA e CAPITALI E IDEE

sono definite sicure ed affidabili.

 

 

 

 

Queste sono le FAKE NEWS su cui dobbiamo riflettere basta che un cretino qualunque per di più pregiudicato compra per 2 euro un sito ed ecco che parte la campagna diffamatoria.

Questi personaggi che nel nostro caso si chiamano Marco Melega ma che possono chiamarsi Rossi o Esposito o pinco pallino usano il web come una arma (aggiungiamo noi a salve) per intortellare i fessi come loro che ci cascano.

Infatti basta poco per scoprire una fake news si verifica chi l'ha scritta di cosa parla e si fanno ricerche incrociate del nome sul web.

Ecco che si scopre che l'azienda di consulenza opera in piena legalità da decenni, diversamente sarebbe stata gia chiusa e sequestrata proprio come le aziende del Marco Melega (Marashoping - Sottocosto ed altre ) che troverete nel verbale VERO ed Ufficiale della GDF  nei siti che Vi segnaliamo https://www.marcomelega.club

 

Ecco la differenza ! 

Tra scrivere cose inventate o peggio drogate di cattiveria e lati oscuri lasciati in sospeso come in un film dell'Horror ecco le NOTIZIE VERE.

Documentate scritte su verbali della GDF confermate dal Padre dello stesso TRUFFATORE Agostino Melega noto scrittore che forse ha in modo errato trasmesso tale passione al figlio scemo che la usa per fare siti in cui si autoelogia oppure per diffamare in forma anonima e vigliacca le persone che hanno scoperto e fermato le Sue Truffe.

Che sono talmente tante che non vale nemmeno la pena di riportarle :

scrivete su Google :

Marco Melega GDF

Marco Melega Cremona

Marco Melega Marashoping

Marco Melega Operazione doppio click 

Marco Melega Club

Marco Melega online

 

 

 

Dalle nostre Indagini le aziende segnalate dallo scrittore giornalista Anhonymous {magari non sa parlare nemmeno inglese e non sa che si scrive Anonymous ..) sui siti FAKE sono proprio le aziende e persone che collaborando con la GDF hanno fattivamente contribuito a fare scoprire le attività illecite

Non solo lo hanno pure denunciato, lo hanno portato in tribunale anche in Olanda e lo hanno costretto ad ammettere atti di riciclaggio internazionale e raggiri  a breve scommettiamo che lo arrestano di nuovo ?

Dulcis in fundo con grande soddisfazione delle Società da lui diffamate Marco Melega ha pagato anche le spese processuali.

Ma che bel genio Truffa accusa paga il padre Agostino Melega dovrebbe andarne fiero!

Presto nuove news dal vero e originale sito EUROSCAMMER.online

E ricordati le notizie vere le controlli online incrociando altre fonti .

Fare un sito scrivere comunicati stampa gratis su testate online che non verificano i loro iscritti sono capaci tutti .

Ciao alla prossima!

La redazione di Euroscammer.online 

 

 

Sent from Mail for Windows 10

 

La gamma Washing di Haier in classe A con la nuova etichetta energetica

Haier, brand che da sempre coniuga l’elevata qualità e la premiumness ad un approccio tailor made, esordisce con una performance in classe A durante il ciclo di lavaggio della nuova etichettatura degli elettrodomestici con tutta la gamma di lavatrici e lavasciuga.

 

A partire dal 1° marzo 2021, in accordo con la nuova regolamentazione Europea, gli elettrodomestici hanno infatti cambiato la loro classificazione di efficienza energetica. Una scelta che mira allo sviluppo di prodotti sempre più efficienti dal punto di vista energetico.

 

Nata per differenziare al meglio le caratteristiche degli elettrodomestici e fornire al consumatore un’informativa più trasparente - anche grazie all’introduzione di un database elettronico europeo (EPREL) su cui verranno inserite tutte le informazioni relative ai consumi e alle emissioni - la nuova etichetta energetica valorizza lo sforzo compiuto dalle aziende in termini di innovazione di prodotto e riduzione dei consumi e degli sprechi.

 

Un’occasione per valorizzare al meglio le caratteristiche del prodotto appena lanciato da Haier sul mercato italiano, la nuova lavasciuga Super Drum Series 9, che unisce un design raffinato all’intelligenza artificiale, per offrire ogni giorno risultati di lavaggio e asciugatura impeccabili. Estremamente intuitivo, il display Touch permette di gestire facilmente i programmi e le funzioni per adattarle alle necessità quotidiane e avere sempre il tuo bucato pronto in un solo tocco.

 

Esclusive unicità tecnologiche di questa lavasciuga, che l’hanno portata ad esordire immediatamente in classe A per la parte di lavaggio*, sono la tecnologia I-Refresh e il sistema ABT: grazie a un flusso di micro-vapore il bucato viene rinfrescato in modo estremamente efficace ed innovativo, rimuovendo gli odori, rimuovendo le pieghe ed eliminando il 99,9%** dei batteri con un ridotto utilizzo di acqua e nessun detergente.

 

“Haier è un brand premium - sottolinea Michele Bertacco, Brand Manager di Haier- che pone la massima attenzione non solo sul design e sulla tecnologia, ma anche e soprattutto sull’esperienza che i consumatori cercano e richiedono. Esordiamo in classe A con la gamma washing, a conferma della qualità e dell’eccellenza delle nostre soluzioni che oggi più che mai ci permettono di offrire a chi acquista un prodotto Haier di avere il meglio che il mercato possa offrire”.

 

*  la classe energetica del ciclo combinato di lavaggio e asciugatura è D

** certificato da VDE.




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


Ricerca Klarna: i consumatori italiani amano fare shopping, ma in modo consapevole

Da una recente ricerca condotta da Klarna, player specializzato in servizi di pagamento e di acquisto, emerge che i consumatori italiani amano fare shopping, ma, allo stesso tempo, sono attenti a non superare i propri limiti finanziari.

 

Nel dettaglio, se oltre 8 italiani su 10 non rinunciano allo shopping, la maggior parte di essi è attenta a non esagerare, tanto che l’89% degli intervistati ha confermato di riuscire a gestire entrate e uscite in modo da risparmiare tutti i mesi. L’indagine targata Klarna, quindi, evidenzia che i nostri connazionali amano fare acquisti, ma lo fanno tendendo conto delle proprie possibilità di spesa: difatti, appena il 4% si lascia andare allo shopping sfrenato.

 

Il 44% acquista ciò che piace, comunque facendo attenzione a non sforare il limite di budget prestabilito, mentre il 20% preferisce aspettare i saldi per soddisfare i rispettivi desideri. Il 18% ammette di cedere, qualche volta, alla tentazione, ma, poi, è capace di frenarsi negli acquisti successivi. Il 13% sembra, invece, essere particolarmente orientato al risparmio e si dichiara disposto a trattenersi e a comprare unicamente ciò che può effettivamente permettersi, se non, addirittura, il minimo indispensabile.

 

Si tratta, in generale, di comportamenti virtuosi tipici di una gestione attenta del denaro che porta 1 italiano su 2 a mettere da parte somme costanti su base mensile. Oltre a ciò, pur senza regolarità, il 38% del campione intervistato dichiara di riuscire comunque a...

 

Segue su:

https://www.technoretail.it/shopping-experience-2/item/4295-ricerca-klarna-i-consumatori-italiani-amano-fare-shopping-ma-in-modo-consapevole.html

 




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


giovedì 15 aprile 2021

JD Sports: nuovo contest e nuovo store

JD Sports, multinazionale britannica e player europeo nell'ambito della moda sportiva, incrementa la propria presenza sul territorio italiano con l'inaugurazione domani 16 aprile di un nuovo store a Lagundo, in provincia di Bolzano, all'interno del centro commerciale Algo Shopping Center.

L'inaugurazione del nuovo store porterà con sé anche una ventata di novità, a cominciare dall'impegno del retailer nel sensibilizzare il proprio target verso un consumo sempre minore della plastica. Infatti, durante l'evento, lo store omaggerà gli acquirenti di una borraccia in alluminio firmata JD.

Partiranno, inoltre, due attività rivolte ai consumatori:

·         Giveaway online: tramite un QR code presente sugli schermi del negozio, i clienti potranno registrarsi e partecipare al concorso "Vinci 12 paia di scarpe".

·         Gift card competition: verranno messe in palio 4 gift card del valore di 50,00 euro ognuna. Gli influencer del team JD, attraverso le loro IG stories comunicheranno una parola chiave. Il primo consumatore che entra in negozio rivelando la parola segreta vincerà la gift card in questione.

 

L'apertura del nuovo store vivrà anche con lo sviluppo di una campagna out of home della durata di due settimane e che prevederà l'istallazione di 14 pannelli pubblicitari e 33 inseriti nelle principali pensiline delle fermate degli autobus in moda da raggiungere un pubblico stimato di 200.000 persone.

 

La multinazionale britannica, una delle leader europee nell'ambito della moda sportiva, è nata nel 1981 a Bury, cittadina a 12 chilometri da Manchester, ed è presente in Italia dal 2015, anno della prima apertura a Roma. L'espansione di JD Sports nello Stivale proseguirà nel corso di tutto il 2021, durante il quale sono previste altre 4 nuove inaugurazioni di store che andranno ad aggiungersi ai 37 punti vendita che l'insegna inglese già controlla in 12 regioni italiane.

Pietro Comincini, Marketing Executive di JD Sports dichiara: "In queste settimane così particolari e di totale chiusura, abbiamo cercato di far percepire ai nostri clienti che, nonostante la situazione, eravamo vicini alle loro esigenze. Siamo lieti che i nostri consumatori abbiamo continuato ad avere fiducia in noi, infatti abbiamo assistito ad un incremento elevatissimo delle vendite relative all'e-commerce. Possiamo, invece, dire che questa nuova apertura presso l'Algo Shopping Center segna un nuovo inizio, finalmente potremo tornare a coinvolgere i nostri clienti fornendo loro consigli e supporto per tutte le esigenze e passioni per un vero stile tailor made".

Per la ripresa dei consumi, Compass lancia la soluzione digitale di credito Pagolight basata su smartPOS

Compass, società di credito al consumo appartenente al Gruppo Mediobanca, ha lanciato Pagolight, il servizio di “buy now pay later” che consente, presso gli esercenti convenzionati, di acquistare beni e servizi dilazionando i pagamenti e senza costi aggiuntivi.

 

Nel dettaglio, Pagolight offre al consumatore la possibilità di suddividere le spese di importo compreso tra i 60 e i 3mila euro in quote mensili che, in automatico, verranno addebitate sul rispettivo conto corrente e senza né interessi e né commissioni.

 

Tale soluzione è stata progettata per privilegiare la facilità e la rapidità del pagamento grazie a un iter totalmente digitale per l’immediata erogazione del credito e con una dilazione personalizzabile in base alle esigenze del cliente.

 

Di fatto, Pagolight è uno smartPOS evoluto e, al tempo stesso, simile a quello già...

 

Continua su:

https://www.technoretail.it/news2/item/4290-per-la-ripresa-dei-consumi-compass-lancia-la-soluzione-digitale-di-credito-pagolight-basata-su-smartpos.html

 




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


Concorso on line dei Marchi del Benessere: in palio, buoni spesa e un maxi premio finale

Con l’obiettivo di promuovere un’alimentazione sana e bilanciata, i Marchi del Benessere regalano buoni spesa da 50 euro e da 100 euro.

 

L’iniziativa loyalty, in essere fino al 3 Giugno 2021, prevede anche l’assegnazione di un maxi premio finale pari a 5.000 euro.

 

Per partecipare al concorso “Scegli i Marchi del Benessere”, occorre acquistare anche 1 solo prodotto a scelta tra i brand Céréal, Orzo Bimbo, Pesoforma, Novosal, Lecinova e Isostad e conservare lo scontrino.

 

In seguito, dopo essersi registrati sulla pagina dedicata MarchiDelBenessere.it e aver caricato i dati relativi allo scontrino d’acquisto, grazie alla modalità instant-win, si riceveranno in real time informazioni sull’eventuale...

 

Continua su:

https://www.technoretail.it/loyalty/item/4289-concorso-on-line-dei-marchi-del-benessere-in-palio-buoni-spesa-e-un-maxi-premio-finale.html

 




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


Editoria: debutta Business Celebrity, il primo magazine digitale dedicato al personal branding

Ormai da anni il personal branding è annoverato tra le soft skills che fanno la differenza nel mercato del lavoro: in un panorama competitivo sempre più affollato, anche professionisti, imprenditori e manager sono chiamati a creare una strategia di marketing e comunicazione sulla propria persona, sulla scia di quanto fanno le aziende. Quando però si va alla ricerca dei metodi più efficaci per consolidare la propria reputazione o di esempi di successo a cui ispirarsi, ci si imbatte quasi esclusivamente in contenuti pensati per le imprese. Chi è interessato a saperne di più sulle campagne milionarie di affermate multinazionali ha solo l'imbarazzo della scelta; ma difficilmente un avvocato, un ingegnere o un titolare di una microimpresa potranno ricavarne indicazioni utili per la propria attività. Proprio per colmare questo vuoto nasce Business Celebrity (https://www.businesscelebrity.it/), un nuovo magazine digitale interamente dedicato al personal branding.

"Lo smart working, l'isolamento e la pervasività della tecnologia stanno cambiando i fattori in gioco, facendo crescere nei professionisti, nei manager e negli imprenditori quel senso di smarrimento tipico di chi si trova di fronte a un bivio", dichiara il direttore responsabile Alessandro Dattilo, giornalista professionista e autore del libro "Scrittore vincente" (edito da Mondadori). "Ovviamente il personal branding non è nato durante la pandemia, sono anni che gli esperti di marketing e di comunicazione consigliano di 'metterci la faccia'. Ma durante il lockdown è emersa una nuova consapevolezza: i tuttologi e i timidi hanno le ore contate. Oggi vince chi si specializza, chi si racconta per far emergere il proprio talento, chi sa spiegare cosa c'è realmente dietro a un prodotto o a un servizio, chi collega la propria storia a concetti legati al benessere e alla sostenibilità".

"Le strategie di personal branding sono una fra le risposte più efficaci che possiamo adottare in momenti di pressione come questo, in cui molti hanno necessità di rilanciare il proprio business o reiventarsi partendo dalle proprie competenze", conferma il direttore editoriale Gianluca Lo Stimolo, Business Celebrity Builder e Ceo di Stand Out, la prima agenzia in Italia specializzata in servizi integrati di personal branding. "Un magazine in Italia che parlasse specificatamente di questi temi – di brand personali e di business celebrity – non esisteva ed era il momentodi farlo nascere. I social network sono ormai parte integrante della vita di ognuno e stanno facendo crescere a dismisura l'attenzione che ogni individuo dedica alla propria comunicazione personale. Non solo in termini di affermazione di se stessi, ma come strategia per costruire la propria carriera e garantire i messaggi aziendali nei confronti del pubblico di riferimento. Finalmente con Business Celebrity sarà presente sul mercato editoriale una testata di riferimento per tutti coloro che vogliono sviluppare il proprio brand personale con strumenti professionali e casi di successo a cui ispirarsi. Perché acquisire un vantaggio competitivo, ed emergere al di là delle nostre abilità tecniche, è un percorso che va studiato, aggiornato, confrontato con le storie, le strategie e le preziose informazioni che i lettori troveranno in questo magazine".

STAND OUT (www.standout.agency) è la prima società europea specializzata in servizi integrati di personal branding. Grazie a un percorso preciso di strategie e attività, come l'ufficio stampa strategico, la pubblicazione del tuo libro, la creazione del tuo sito/blog, il coordinamento dei profili social, Stand Out ti garantisce il miglior posizionamento nel tuo mercato di riferimento. Prima agenzia in Italia ad applicare i concetti e le strategie di branding alle persone e alle aziende, anche di piccole dimensioni, offre servizi di marketing integrato, ufficio stampa, organizzazione di eventi, Stand Out ed è anche casa editrice specializzata in biografie imprenditoriali e instant book su argomenti innovativi. I professionisti di STAND OUT hanno alle spalle significative esperienze in aziende del settore comunicazione e della formazione personale e professionale. 




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


martedì 13 aprile 2021

Ariana Grande, sfruttato l’audio di Positions per rubare le credenziali di Microsoft 365



            I consigli degli esperti di Odix per proteggere la posta elettronica da attacchi indesiderati

 

A fine marzo i ricercatori del team di Odix hanno individuato una estesa campagna di phishing che sfruttava un link alla riproduzione di Positions di Ariana Grande per rubare le credenziali di Microsoft 365 dei malcapitati utenti, pubblicandoli poi su un feed RSS.

La dinamica del phishing utilizzata in questo caso è comune a molte altre campagne di questo tipo: l'utente riceve una mail contenente un link alla riproduzione audio del brano Positions di Ariana Grande.

Cliccando sul link l'audio però non viene riprodotto mentre l'utente scarica un malware sul proprio dispositivo, in grado di indirizzare il malcapitato alla vera pagina di phishing. Quest'ultima simula in maniera molto credibile la schermata di accesso a Microsoft 365, invitando l'utente stesso ad inserire le proprie credenziali di accesso. Il gioco è fatto: le credenziali rubate dell'utente vengono a questo punto pubblicate sulla piattaforma RSS.app, anch'essa gestita dai cybercriminali.

Per evitare questa truffa e garantire che la posta elettronica sia pronta a difendersi da rischi informatici noti e sconosciuti gli esperti di Odix suggeriscono di:

Aggiornare le impostazioni di sicurezza e applicare le patch

Prima di considerare la tecnologia innovativa e gli approcci creativi per prevenire i rischi, è essenziale partire dalle basi della cybersecurity e aggiornare periodicamente le impostazioni di sicurezza, applicare patch e eseguire aggiornamenti di sistema. Tutti i processi tecnologici e avanzati del mondo non possono fare nulla se non si applicano le patch esistenti e non si aggiorna il software critico.

Informarsi sulle minacce informatiche comuni: pensare prima di fare clic!

La sicurezza informatica non è un processo intuitivo, implica la complessa intersezione di conoscenza e tecnologia per ridurre il rischio e creare un ambiente sicuro. Parte integrante della creazione di un ecosistema informatico dinamico e sicuro richiede un aggiornamento regolare del proprio know-how informatico e l'apprendimento dello stato dell'arte del rischio informatico.

Utilizzare i migliori prodotti legacy per la sicurezza informatica

Rimanere all'avanguardia è la chiave per stare al passo con gli hacker, tuttavia, comprendere metodi collaudati per proteggere il proprio sistema sarà sempre la chiave per mantenere un'efficace sicurezza della posta elettronica. Prodotti legacy come software antivirus, firewall, aggiornamenti di sistema pianificati e il divieto di installare software e app non approvati sui dispositivi aziendali possono garantire che queste soluzioni di sicurezza possano proteggerti al meglio dal malware.

Tenere gli occhi aperti su soluzioni tecnologiche innovative

Sebbene l'uso di sistemi legacy fornisca un livello significativo di sicurezza, è importante rivedere e monitorare i nuovi prodotti di sicurezza informatica, come la nuova gamma di soluzioni di ispezione approfondita dei file, per garantire che la propria rete abbia la protezione ottimale dalle minacce.

A livello aziendale, integrando il prodotto di ispezione approfondita dei file all'interno dell'applicazione di posta elettronica – come ad esempio la tecnologia TrueCDR di Odix - gli utenti dispongono di un processo automatico di sanificazione dei file e neutralizzazione delle minacce che impediscono al malware di entrare nell'infrastruttura critica.

Per ulteriori informazioni sull'argomento è possibile collegarsi al blog di Odix al seguente link:

https://www.odi-x.com/ariana-grande-audio-on-play-and-microsoft-365-credentials-hacked-in-rss-feed/





 


lunedì 12 aprile 2021

Aruba presenta il nuovo servizio di Database as a Service

Aruba S.p.A., il più grande cloud provider italiano e leader nei servizi di data center, web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini, presenta il servizio di Database as a Service (DBaaS) per offrire un ambiente tecnologico ideale per gestire in sicurezza dati in cloud e supportare ogni tipo di business application.

 

In quest'ottica, Aruba amplia la propria offerta di servizi Cloud nell'ambito del Platform as a Service (PaaS) con l'obiettivo di permettere a sviluppatori, consulenti IT, software house e IT Manager di disporre di un servizio  potente e flessibile per la realizzazione delle proprie applicazioni e concentrarsi sulle fasi di testing o sviluppo e, al contempo, avere a disposizione ambienti di produzione con risorse computazionali garantite, poiché le  fasi di setup e configurazione diventano gestibili con ancora più semplicità. Sono sempre di più le aziende ad aver compreso i benefici di tale soluzione, tanto che la componente Platform as a Service (PaaS) ha fatto segnare una crescita del +22% nel corso dello scorso anno[1].

 

La soluzione Cloud DBaaS di Aruba offre massima scalabilità in quanto consente di incrementare le risorse computazionali al crescere del proprio database. Si configura come un servizio gestito - poiché il cliente non dovrà occuparsi di configurazioni, aggiornamenti e backup, che avvengono in maniera automatica - ed è caratterizzato da costi chiari e trasparenti grazie ad un dettaglio della spesa monitorabile in qualsiasi momento. Inoltre, assicura prestazioni elevate, un'ampia disponibilità di risorse, sicurezza integrata e massima compatibilità.

 

Il servizio DBaaS di Aruba prevede due piani, entrambi a fatturazione mensile:

·        piano DBaaS Shared: ideale per ambienti di sviluppo e testing o anche per ambienti di produzione ma per applicazioni "non mission critical". Include risorse computazionali condivise, 1 Database con massimo 30 connessioni temporanee e 1 utente di default con permessi "lite-admin". Il modello di pagamento, in questo caso, dipende esclusivamente dallo spazio occupato, che può essere scalato in qualsiasi momento;

 

·        piano DBaaS Dedicato: ideale per ambienti di produzione con risorse computazionali garantite incluse nell'offerta; è possibile creare all'interno dell'istanza il numero di database necessari e di gestire utenti e permessi. In questo caso, il modello di pagamento è basato sulle caratteristiche dell'istanza dedicata ed è possibile incrementare le risorse computazionali (CPU e RAM) e lo spazio storage secondo la propria esigenza.

Entrambi i pacchetti prevedono l'utilizzo di un indirizzo IP pubblico, 7 backup giornalieri inclusi e backup on demand opzionali.

 

Nel dettaglio, con Cloud DBaaS, Aruba mette a disposizione due tipologie di database:

·        MySQL, il sistema open source che permette di archiviare, recuperare, modificare e amministrare un database, fornendo al suo interno un ampio set di strumenti integrato, per progettarlo e modellarlo in modo semplice e garantendo prestazioni elevate;

 

·        Microsoft SQL Server, il sistema ideale per sviluppare applicazioni semplici o complesse, che permette la gestione efficace di una grande quantità di dati, con performance eccellenti ed elevati standard di sicurezza.

"Sviluppatori, IT manager e consultant vedono sempre di più nell'utilizzo delle piattaforme cloud la via più agile per implementare nuove funzionalità e servizi essenziali per il business – ha commentato Gabriele Sposato, Direttore Marketing di Aruba -  Anche per questa ragione le soluzioni DBaaS sono in rapida evoluzione e Aruba è orgogliosa di offrire ai propri clienti i nuovi database in cloud estremamente scalabili, sicuri e convenienti progettati per supportare ogni tipo di business application".



[1] Fonte: report dell'Osservatorio Cloud Transformation (X edizione) promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


Andrea Amoretti è il nuovo Managing Director Italy di P3 Logistic Parks

P3 Logistic Parks, investitore a lungo termine operante nella gestione e sviluppo di immobili logistici in Europa, ha ufficializzato la nomina, con decorrenza dall’1 Aprile 2021, di Andrea Amoretti a Managing Director Italy.

 

Simultaneamente, cambia l’incarico per Jean-Luc Saporito che, nell’ambito della strategia di crescita di P3 Logistic Parks, si focalizzerà principalmente sul ruolo di Chief Development Officer per supportare lo sviluppo dell’azienda in Europa, passando, dopo oltre 6 anni, il testimone della gestione della branch italiana di P3 ad Andrea Amoretti.

 

In particolare, Saporito continuerà a occuparsi della gestione di tutte le attività di sviluppo in collaborazione con David Marquina, CoChief Development Officer dell’azienda.

 

Amoretti rientra in P3 Logistic Parks dopo 15 mesi in cui ha ricoperto un ruolo commerciale paneuropeo in qualità Client Solutions Director presso uno sviluppatore immobiliare logistico.

 

In precedenza, in P3, il manager ha svolto il ruolo di Head of Construction per l’area Europa Occidentale e, in qualità di Responsabile Tecnico di P3 Italia, ha assistito Saporito sia nell’acquisizione commerciale che nella costruzione di importanti

 

Continua su:

https://www.technoretail.it/imprese/item/4278-andrea-amoretti-e-il-nuovo-managing-director-italy-di-p3-logistic-parks.html




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


domenica 11 aprile 2021

Caso sosazienda.com. L'amministratrice Olinka Rebecca Koster condannata per omicidio.

Nuovi clamorosi sviluppi sul caso sosazienda.com, portato all'attenzione dei media da un'inchiesta giornalistica di qualche mese fa dal portale scamadvisor.biz.
Sosazienda.com e capitalieidee.com, sono parte integrante di una ingente presunta truffa promossa in Italia ed Europa dalla società olandese CAPITALI E IDEE BV.
Tramite un imponente invio di newsletters la società si rivolge all'immenso mercato delle imprese in difficoltà, promettendo di rilevarle e gestirne le relative liquidazioni tramite "professionisti e giuristi d'impresa".
Dall'inchiesta di scamadvisor.biz emergerebbe invece che CAPITALI E IDEE BV rilevi le società in crisi per il tramite di "teste di legno" prezzolate. Queste ultime favorirebbero lo svuotamento delle società in crisi ad unico vantaggio della società olandese. Il tutto ai danni di dipendenti, fornitori, erario. Quanto sopra, facendosi preventivamente pagare profumate consulenze dagli imprenditori in crisi, i quali interagirebbero con un responsabile commerciale dell'azienda che si presenterebbe con il fittizio nome di Davide Koster.
L'amministratore della società olandese CAPITALI E IDEE BV è Olinka Rebecca Koster, che dalle visure camerali risulta residente in Sud Africa. Degna d'attenzione è l'attinenza del cognome dell'amministratore con il sedicente Davide Koster, c.o.o. della medesima società.
Ma è proprio sull'amministratore che emergono clamorose rivelazioni.
Come riportato dal portale leccoonline.com e dal giornale La Provincia di Lecco, Rebecca Olinka Koster risulta condannata in Italia per omicidio. Non solo: risulterebbe irreperibile da tempo per le Procure Italiane.
Eppure la donna continuerebbe ad operare indisturbata in Italia ed Europa tramite la società olandese CAPITALI E IDEE BV con cui parrebbe perpetrare truffe ai danni delle numerosissime imprese in crisi già colpite dalla pandemia da Covid-19. Sia in Italia che in giro per il mondo.
Assurdo? Si. Ma purtroppo è la realtà dei fatti. Opererebbe indisturbata. Con la piena consapevolezza di risiedere lontano dagli eventuali attacchi delle Procure Italiane. Con la sfrontatezza di mostrare ai più uno stile di vita da nababbi, sfoggiando ville con piscina ed auto di lusso. Ma soprattutto con il beneficio degli ingenti proventi garantiti dalle proprie truffaldine attività.
Sprezzante dei parenti della povera vittima che non hanno ancora ottenuto giustizia per l'omicidio del proprio caro. Ma anche dell'erario Italiano, nonche delle centinaia di fornitori e dipendenti delle società rilevate da CAPITALI E IDEE BV, ovvero per il tramite delle proprie "teste di legno".
Ma vi è di più. Come riporta il portale euroscammers.com nel Febbraio 2015, qualcuno pensò bene di scrivere una mail a tutti i giornali locali tra cui il "Giornale di Merate". Proprio in occasione del processo a carico della Koster per omicidio. In tale email veniva comunicato da un certo "Eric Mayer" che l'imputata era deceduta. Fortunatamente, questo tentativo di depistaggio per evitare il raggiungimento di una sentenza di condanna nei confronti della Koster, non andò a buon fine.
Rispetto a quanto sopra ed all'interno delle progettualità di Olinka Rebecca Koster andrebbe approfondito il ruolo della consociata italiana.
CAPITALI E IDEE ITALIA SRL ha sede legale in un virtual office a Milano. La società è detenuta per un 20% da una coppia di coniugi comaschi (Paola Marcelli Flori e Luca Mario Frattini). Per l'80% da un tal Jan Lauren Herman Koster.
Il cognome "Koster" in questo gruppo appare avere una presenza a dir poco traboccante. Ma i coniugi comaschi nella "famiglia Koster" cosa c'entrano? Entrambi, dalle risultanze emerse e dalle testimonianze dei soggetti interpellati in seguito all'inchiesta di scamadvisor.biz, parrebbero avere un ruolo determinante. Soprattutto nell'approccio alle aziende in difficoltà del mercato italiano. Paola Marcelli Flori è inoltre consigliere delegato della stessa CAPITALI E IDEE ITALIA SRL.
E' possibile in questo contesto che i sigg.ri Frattini e Marcelli Flori:
  • siano all'oscuro rispetto alla condanna per omicidio dell'amministratore della holding olandese?
  • non sappiano chi si celi sotto l'alias di Davide Koster, sedicente c.o.o. della holding olandese?
  • non conoscano le "teste di legno" utilizzate dalla holding per acquisire le società in crisi?
  • siano all'oscuro dei reali intenti di sosazienda.com e delle dubbie operazioni che vengono messe in atto successivamente all'acquisizione delle società in crisi da parte della società olandese di Olinka Rebecca Koster?
Una cosa è certa: il giallo sosazienda.com si sta caratterizzando di sempre nuovi capitoli e colpi di scena. Vedremo cosa emergerà dalle prossime puntate.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota