Cerca nel blog

mercoledì 10 aprile 2024

Una conferenza online dedicata alla figura del mistico tedesco Bruno Gröning


Una conferenza online dedicata alla figura del mistico tedesco Bruno

Gröning

°°°

Un focus sulla figura di Bruno Gröning (1906- 1959) e sulla via da lui indicata per riconnettersi all' energia vitale primordiale,  per un' esistenza sana e gioiosa. Se ne parla nel corso di una 

conferenza informativa online, libera e gratuita, in programma domenica 14 aprile dalle ore 18 alle 19. L' incontro è incentrato  sulla figura del mistico tedesco di umili origini che ha dedicato la sua vita, a scopo del tutto benefico, al suo prossimo, per sollevarlo da disagi e sofferenze.  La sua attenzione era rivolta a donne, uomini, animali, piante, nel pieno rispetto per la 

natura, fonte di benessere e forza vitale.  Organizza il Circolo degli amici di Bruno Gröning', organizzazione internazionale

no profit, libera da appartenenze religiose e che nel 2013, ha ricevuto dalla

World Peace Prayer Society il riconoscimento internazionale "Polo per la Pace". 



"L' insegnamento di Bruno Gröning è incentrato su un sapere antico

e noto in tutte le epoche e culture, ma andato perduto - spiega

Graziella Marceddu, responsabile delle pubbliche relazioni del "Circolo degli

amici di Bruno Gröning" - una conoscenza racchiusa

in un' espressione, 

 "Heilstrom", che si può tradurre in  flusso vitale, energia benefica. Una forza cosmica

che pervade l'universo a cui attingere per raggiungere il pieno

benessere e dare senso e armonia alla propria esistenza.

In Cina è chiamata "Chi", in Giappone "Ki", in India "Prana", nell'antica Grecia

"Physis". Per poter attingere a questa energia benefica e

riappropriarsene Bruno Gröning ha indicato una via, un percorso spirituale, di cui si parlerà nel

corso degli incontri.



 Per partecipare occorre registrarsi dal seguente link: t1p.de/it-4.



°°°

Info: Graziella Marceddu

Telefono: 3295317004

e-mail: conferenzeita.bg@gmail.com

www.bruno-groening.org/italiano

https://www.facebook.com/brunogroening.org.it

https://www.youtube.com/user/BrunoGroeningItalia

https://www.instagram.com/circolodegliamicibrunogroening

mercoledì 3 aprile 2024

Black&White in Brera

A distanza di oltre dieci anni dalla prima esposizione incentrata sul rapporto tra il bianco e il nero, "Black&White. Astrazione negli opposti", tenutasi tra maggio e giugno del 2013 nella precedente location nel quartiere "Tortona", MADE4ART è ora lieto di presentare presso l'attuale sede in Via Ciovasso 17 a Brera, il quartiere dell'arte nel centro di Milano, una nuova selezione di opere, tra pittura, disegno, fotografia e installazione, create da cinque artisti che hanno affrontato il tema sulla base delle proprie sensibilità e specificità tecniche, artistiche ed espressive. 

Accanto ai lavori di Sergio Armaroli, già tra i protagonisti del primo progetto espositivo e ora in mostra con Disegni di transizione: sei nudini immaginari, inchiostri su carta del 2021 caratterizzati da uno spiccato ricorso alla sintesi e al dinamismo, spiccano le poetiche tecniche miste di Maddalena Barletta, dove la figura umana e la presenza della parola scritta e pronunciata, che supera la bidimensionalità grazie alla carta antica e al plexiglas, suscitano interrogativi e mute riflessioni, mentre l'armonico ed elegante trittico di Elena Borghi, opere generate da tele dipinte, ritagliate e ricomposte su legno, porta a compimento un'azione di rinascita a partire dall'atto di distruzione che l'ha preceduta. Il bianco e il nero si dimostra potente strumento di evocazione nelle fotografie della serie TRACCE di Giangiorgio Lombardo, il quale riconosce all'assenza di colore un ruolo quale porta d'ingresso da varcare per entrare pienamente nell'essenza dell'immagine, nella sua documentazione delle tracce che la vita ha impresso nei luoghi in cui è passata; mentre un rigoroso minimalismo è espresso nelle composizioni tridimensionali della serie Vuoti solidi di Stefano Paulon, realizzate con colori acrilici, pigmento puro e cera naturale su composto cementizio e strutture in legno, che rivelano la volontà dell'artista di indagare, attraverso lo studio delle superfici e della forma, l'ambiente, i suoi confini spaziali e gli equilibri armonici che li governano. 

L'esposizione presso MADE4ART permette ai visitatori di entrare in contatto con cinque differenti interpretazioni artistiche attraverso le quali si rapportano i due non-colori da sempre considerati opposti e complementari, investiti di significati simbolici che variano a seconda dei tempi e delle culture. Luce e oscurità, bene e male, candore e mistero, maschile e femminile, pieno e vuoto… rappresentati da contrasti netti oppure attraverso un delicato fondersi di gradazioni, talvolta con l'aggiunta di colori o l'inclusione di altri materiali. 

"Black&White in Brera" è accessibile dal 7 al 20 maggio 2024 con opening martedì 7 maggio dalle ore 18 alle 20; per gli altri giorni apertura al pubblico il lunedì dalle ore 15 alle 18, dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle 18 e il sabato dalle ore 15 alle 18. 

Black&White in Brera 
Sergio Armaroli, Maddalena Barletta, Elena Borghi, Giangiorgio Lombardo, Stefano Paulon 
 
7 - 20 maggio 2024 
Opening martedì 7 maggio ore 18 - 20 
Dall'8 maggio: lunedì ore 15 - 18, martedì - venerdì ore 10 - 18, sabato ore 15 - 18 
Ingresso gratuito, su appuntamento 
Si invita a verificare sempre sul sito Internet e i social network di MADE4ART eventuali aggiornamenti sugli orari e le modalità di accesso allo spazio 

MADE4ART 
Spazio, comunicazione e servizi per l'arte e la cultura 
Via Ciovasso 17, Brera District, 20121 Milano, Italia 
Fermate metropolitana Lanza, Cairoli, Montenapoleone 
www.made4art.it, info@made4art.it, +39.02.23663618 

martedì 26 marzo 2024

230 Studenti bolognesi delle scuole medie e superiori ripensano insieme il futuro del pianeta

Si è conclusa oggi, all'Opificio Golinelli, la prima edizione di  "Big Data & Climate Change" School Program, progetto nato dalla collaborazione tra Fondazione Golinelli e Fondazione Carisbo, che ha promosso competenze trasversali e capacità tecniche indispensabili per il futuro sui temi dei big data e del cambiamento climatico. Durante le attività è stato usato l 'approccio STEAM, che favorisce la didattica interdisciplinare e integrata, e stimola negli studenti creatività, spirito critico e la capacità di gestire problemi complessi. Questa prospettiva, dove coesistono sapere scientifico e umanistico, è anche uno strumento di orientamento: ha dato ai giovani partecipanti conoscenze e competenze che li aiuteranno ad approfondire e scegliere consapevolmente i percorsi formativi futuri più adatti ai loro interessi e attitudini.

Allo School Program, partito a novembre 2023, hanno preso parte 230 studenti, provenienti da otto scuole secondarie di I e II grado della Città metropolitana di Bologna. Tre i laboratori svolti, con l'obiettivo di prepararsi a diventare gli innovatori e gli attori chiave del cambiamento. 

Gli istituti coinvolti sono stati: I.C. 1 Bologna, IIS Manfredi Tanari, Istituto Comprensivo Centro di Casalecchio di Reno, Liceo Ginnasio Luigi Galvani, Liceo Leonardo Da Vinci, IIS Belluzzi Fioravanti, IC14 "A. Volta" e Ic8 Bologna Scuola secondaria di primo grado Guinizelli.

Nel primo incontro i partecipanti, divisi in gruppi, hanno ragionato sul concetto di clima come sistema complesso e non lineare, caratterizzato da dinamiche causa-effetto peculiari e da non semplificare quando si ragiona su proposte progettuali.

Nel secondo appuntamento il focus si è spostato sui dati, con una riflessione sulla loro narrazione mediatica e le evidenze a proposito del cambiamento climatico. «Gli studenti hanno cercato informazioni non solo sul clima, ma anche su altri fattori come le condizioni economiche e geografiche delle regioni interessate. Hanno lavorato in modo trasversale e da più prospettive, usando competenze di analisi e, allo stesso tempo, interagendo con partecipanti di diversa età e grado scolastico» ha affermato Michela Ciaralli, docente di tecnologie informatiche e sistemi e reti  dell'IIS Belluzzi Fioravanti che ha accompagnato i propri alunni all'incontro. «Esperienze così sono molto importanti per le nuove generazioni. In un mondo sempre più interconnesso, dove tutti produciamo e allo stesso tempo prendiamo dati e informazioni, è fondamentale comprendere l'importanza di questo processo. Insegnare ai più giovani come usare gli strumenti a nostra disposizione in modo responsabile e sostenibile potrà portarli a mettere in campo azioni integrate per risolvere problemi locali o globali legati al Climate Change».

Nel terzo laboratorio gli studenti hanno ragionato sui fenomeni che compongono la realtà quotidiana, grazie alle opportunità offerte dalla manipolazione dei dati. A partire da un inquadramento teorico sugli open data, su cosa sono e sulle loro potenzialità, divisi in gruppi di lavoro interclasse, hanno sperimentato  in prima persona i  dataset disponibili, presentando, al termine dell'esperienza, i risultati raggiunti ai tutor e gli insegnanti. «A scuola, in alcune attività in classe, adottiamo la stesso modo di operare del laboratorio a cui abbiamo partecipato nell'ambito dello School Program. Si tratta di un ottimo approccio soprattutto per le scienze» ha detto Marco Natale, docente di matematica e scienze accompagnatore degli alunni dell'IC14 "A. Volta". «Con gli studenti intraprendiamo percorsi di analisi di grafici di ogni tipo e cerchiamo di fargli capire quanto sia difficile avere un set di dati come quello presentato durante l'esperienza dello School Program, quanto tempo ci voglia per raccoglierli. Allo stesso tempo, uno strumento all'apparenza difficile come un grafico, una volta compresa la chiave di lettura, può dimostrarsi molto inclusivo, dando a tutti la possibilità di arrivare al nucleo dei concetti».

L'evento conclusivo di oggi ha coinvolto tutti i presenti in una giornata di racconti, testimonianze e dibattito aperta da Francesco Santini (Responsabile Ufficio Attività Istituzionale di Fondazione Carisbo) e Antonio Danieli (Direttore e Vicepresidente di Fondazione Golinelli). È stata inoltre l'occasione per parlare con tre esponenti dell'azienda AUSL di Bologna del legame tra ambiente e salute, un equilibrio che include le relazioni complesse tra l'uomo e gli ecosistemi naturali. Con le testimonianze di Paolo Pandolfi (Dirigente Medico), e Chiara Donadei (Dirigente Biologo Dipartimento Sanità Pubblica), i giovani partecipanti hanno potuto comprendere meglio gli effetti dell'inquinamento ambientale sulla salute umana e l'attuazione di programmi sostenibili di protezione ambientale e di tutela e promozione della salute che ne conseguono.  

A chiudere la giornata l'intervento dell'oceanografa Nadia Pinardi (Unibo e CMCC), che si è focalizzata su oceani e climate change.

«Dopo le esperienze dei Summer Camp siamo felici di continuare a constatare, con lo School Program, l'impegno e la creatività con cui gli studenti si sono approcciati a un nuovo modello di didattica orientativa, basata su contenuti tecnico-scientifici di grande attualità e rilevanza scientifica» hanno dichiarato il Vicepresidente di Fondazione Golinelli Antonio Danieli e il Segretario Generale di Fondazione Carisbo Alessio Fustini. «Il peer tutoring alla base del progetto, un approccio incentrato sullo scambio di conoscenze tra pari, ha rappresentato un'opportunità innovativa di aggregazione tra due gradi scolastici solitamente separati (secondarie di I e di II grado), il cui confronto è fondamentale in un'ottica di orientamento esperienziale e relazionale. I giovani partecipanti diventeranno portatori delle competenze tecniche, tecnologiche e digitali apprese su clima, dati e sostenibilità, amplificando così l'efficacia degli stimoli proposti nel percorso».


lunedì 25 marzo 2024

Grandi Festeggiamenti al Disco Penelope con la Sensuale Pornostar Martina Smeraldi


Grandi Festeggiamenti al Disco Penelope con la Sensuale Pornostar Martina Smeraldi

  

Sabato 6 Aprile è la data da segnare sul calendario per un evento indimenticabile al Disco Penelope di Pontedera, Pisa. Un grande party attende tutti gli amanti della musica e del divertimento, con la presenza speciale della bellissima Pornostar Martina Smeraldi e altre 30 affascinanti ragazze.


Il programma della serata è ricco di sorprese:


  • Ore 21:00: Inizio dell’evento con una Cena Spettacolo e animazione per intrattenere gli ospiti in un’atmosfera vivace e coinvolgente.
  • Ore 22:00: Apertura delle porte per tutti coloro che desiderano unirsi al party, con una consumazione inclusa per iniziare la serata nel migliore dei modi.

 

Martina Smeraldi nasce il 6 dicembre 1999 a Cagliari, si è fatta conoscere al grande pubblico come attrice e showgirl, grazie al suo talento e alla sua personalità vibrante. È stata scoperta da Max Felicitas, giovane attore e regista, che ha riconosciuto il suo potenziale nel mondo dell’intrattenimento.


Guarda la Foto Gallery di Martina Smeraldi


La sua carriera ha preso una svolta significativa nell’estate del 2019, quando è stata lanciata da Rocco Siffredi, icona del cinema internazionale. In un’intervista con Rocco, è stata paragonata alla leggendaria “Malena la Pugliese“, un confronto che Martina Smeraldi accoglie con gratitudine e determinazione.


Martina Smeraldi ha fatto il suo debutto televisivo a ottobre 2019 come ospite al popolare programma “Live Non è la D’Urso”, dove ha condiviso dettagli della sua vita con la padrona di casa, Barbara D’Urso. Il suo obiettivo è diventare una figura iconica nel mondo dell’intrattenimento, ispirandosi alla leggendaria Moana Pozzi.


Con una combinazione di talento, impegno e determinazione, Martina Smeraldi continua a conquistare il cuore del pubblico e ad affermarsi come una delle personalità più promettenti nel panorama dell’intrattenimento contemporaneo.


Ingresso con cena inclusa a partire da 30 €/ 15 € solo ingresso+consumazione.


Info & Prenotazioni: 3409707900 Telefono & WhatsApp.


Sito Web : https://www.penelopesexydisco.it/martina-smeraldi-al-disco-penelope/


venerdì 22 marzo 2024

Osservatorio Roaming 2024: Quanto pagano gli svizzeri per 1 GB roaming in Europa?

internet-offer.ch ha analizzato 22 operatori tra i più diffusi operatori mobili svizzeri raccogliendo le informazioni su 69 pacchetti dati roaming da usare in UE e ha individuato quelli più convenienti per diverse tipologia di utente. Scopri quale fornitore fa pagare meno il roaming in Europa!

Svizzera, Febbraio 2024 - Internet-offer.ch presenta la prima edizione annuale dell’osservatorio Roaming UE, un’analisi accurata e imparziale per identificare quanto si paga per ogni GB di dati internet in roaming di navigazione in Unione Europea.. In questa edizione inaugurale dell’osservatorio, il nostro team di esperti ha raccolto e schematizzato in forma tabellare le proposte di roaming dati supplementari offerte dai principali fornitori di servizi telefonici in Svizzera, generando classifiche separate per ogni tipologia di utente. 

Osservatorio Roaming: Quali tipologia di utente è stata analizzata?

L’analisi ha classificato le proposte degli operatori svizzeri a seconda della tipologia di utente classificate nelle seguenti categorie:

  1. Viaggiatore Occasionale: Un utente che effettua viaggi brevi in Europa poche volte l’anno. Questi utenti possono optare per un pacchetto annuale da 1 GB.

  2. Viaggiatori Frequenti: Utenti che viaggiano in Europa più volte nel corso dell’anno per lavoro o per raggiungere i propri cari. Il pacchetto ideale è un pacchetto roaming annuale con dati internet compresi tra 1 e 10 GB.

  3. Utenti in Vacanza: Utenti che spendono dalle 2 alle 4 settimane di fila in Europa trascorrendo le proprie vacanze al mare, in montagna o vicino ad una città d’arte europea. Per questi utenti è consigliabile un pacchetto di durata mensile o annuale con almento 10 GB.

  4. Viaggio singolo: Utenti che visitano in giornata o per un weekend una città europea. Solitamente per questi utenti conviene attivare un pacchetto giornaliero.

  5. Frontalieri: Utenti che quotidianamente attraversano la frontiera UE-CH per motivi di lavoro. In questo caso conviene un abbonamento illimitato con roaming.

Il Miglior pacchetto roaming per viaggiatori occasionali

Ecco i migliori 3 pacchetti di roaming con 1 GB di dati internet e scadenza annuale offerti attualmente dai principali fornitori mobili svizzeri:

  1. Galaxus Mobile - 9.90 CHF/GB

  2. Digital Republic - 10.00 CHF/GB

  3. SAK Digital - 10.00 CHF/GB

Oltre ai fornitori sopra citati sono state considerate le offerte roaming annuali di iWay, Mucho Mobile, Aldi Suisse Mobile, Sunrise, Swisscom, VTX, Quickline, Teleboy, M-Budget Mobile, Wingo, TalkTalk e Coop Mobile. Il prezzo medio dei pacchetti roaming da 1 GB è di 14.36 CHF.

Il Miglior pacchetto roaming per viaggiatori frequenti

Ecco i migliori 3 pacchetti di roaming compreso tra 1 e 10 GB di dati internet e scadenza annuale offerti attualmente dai principali fornitori mobili svizzeri:

  1. Digital Republic - 6.00 CHF/GB (30 CHF per 5 GB)

  2. SAK Digital - 6.00 CHF/GB (30 CHF per 5 GB)

  3. Aldi Suisse Mobile - 6.63 CHF/GB (19.9 CHF per 3 GB)

Altri operatori mobile confrontati sono: Swisscom, VTX, M-Budget Mobile, Wingo, Muchi Mobile, Sunrise, TalkTalk, Das Abo, Lidl Connect, Quickline e Salt. Il prezzo medio per unità di dati internet dei pacchetti roaming da 1 a 10 GB è di 9.45 CHF. Il prezzo minimo da pagare è di 19.9 CHF.

Il Miglior pacchetto roaming per utenti in vacanza

Ecco i migliori 3 pacchetti di roaming con almeno 10 GB di dati internet e scadenza mensile o annuale offerti attualmente dai principali fornitori mobili svizzeri:

  1. Lebara - 0.75 CHF/GB (45 CHF per 60 GB)

  2. yallo - 0.75 CHF/GB (45 CHF per 60 GB)

  3. Sunrise - 1.00 CHF/GB (59.9 CHF per 60 GB)

Oltre ai fornitori sopra citati sono state considerate le offerte roaming da almeno 10 GB di iWay, TalkTalk, Galaxus Mobile, Digital Republic, Swisscom, M-Budget Mobile, Wingo, TalkTalk, Das Abo, Lidl Connect e Salt.. Il prezzo medio dei pacchetti roaming da 1 GB è di 3.03 CHF. Il prezzo minimo per uno di questi pacchetti roaming è di 39.90 CHF per 10 GB.

Analisi Pacchetti Roaming completa

L’osservatorio roaming di internet-offer.ch vuole essere uno strumento utile per aiutare gli abbonati svizzeri nella scelta del miglior operatore che possa offrire risparmio in Svizzera così come all’estero nell’utilizzo del loro abbonamento. L’analisi è incentrata sui pacchetti roaming che possono essere acquistati in aggiunta al proprio abbonamento mobile. 

Le alternative all’acquisto dei singoli pacchetti roaming a scadenza lunga possono essere l’utilizzo di pacchetti giornalieri o l’acquisto di un abbonamento mobile con roaming incluso.

Nel caso dell’acquisto di pacchetti giornalieri possiamo osservare come swype offra il miglior rapporto CHF/GB con un prezzo di appena 0.30 CHF/GB. 

Lapo Zarina, portavoce di internet-offer.ch, ha commentato l’analisi dell’osservatorio roaming 2024: "Analizzando i costi dei pacchetti roaming offerti dai principali operatori telefonici svizzeri fa emergere quanto sia necessario considerare tutte le occasioni in cui verrà utilizzato il proprio abbonamento per essere sicuri di risparmiare. Con un abbonamento economico in Svizzera è possibile dover affrontare costi elevati quando ci si trova all’estero. Inoltre, considerare quante volte e con quale frequenza ci si recherà in Europa può aiutare a scegliere quale pacchetto roaming del proprio operatore acquistare per risparmiare."

Per ulteriori dettagli e per accedere al report completo dell’osservatorio, comprese le tabelle comparative, si prega di consultare il PDF allegato a questo comunicato stampa. Le informazioni pertinenti sono disponibili anche su internet-offer.ch nella pagina abbonamenti roaming UE.

Chi è internet-offer.ch: internet-offer.ch è una piattaforma leader di confronto in Svizzera, nata con l’obiettivo di fornire ai consumatori le ultime informazioni sulle offerte migliori sul mercato delle telecomunicazioni. Con una serie di servizi, guide e strumenti utili disponibili gratuitamente per tutti, internet-offer.ch è la risorsa di riferimento per chiunque stia cercando le migliori offerte mobile, internet, IPTV e molto altro per soddisfare le loro esigenze di connettività e intrattenimento. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare internet-offer.ch.

Pink Skies, il singolo new folk di Kimberly Genil

Image
COMUNICATO STAMPA con preghiera di diffusione 

 

Pink Skies, il singolo new folk di Kimberly Genil

 

Image

 

Dal 22 marzo esce per MTmusic in radio e in tutte le piattaforme digitali il singolo di Kimberly Genil: Pink Skies.

Kimberly Genil, anche autrice del brano, si propone al largo pubblico dopo svariati riconoscimenti sulla scena live, con un singolo leggiadro di matrice new folk.

 

Pink Skies (in italiano "Cieli rosa") ha volutamente un approccio musicale e vocale "senza tempo"che vuole rappresentare la sua personalità dolce, rispettosa e ottimistica verso il futuro. 

 

 

Per il singolo di esordio la lingua scelta è l'inglese, la sua prima lingua insieme al filippino.

 

Il brano di esordio di Kimberly è prodotto da Gianni Vancini, più volte nei primi posti nei primi posti delle classifiche NordEuropee e Americane nel mondo soul-jazz, per la label MTmusic.

 

Kimberly Camille Genil:

"Ho scritto Pink Skies durante un viaggio verso una nuova avventura musicale, mi sentivo ispirata da questo cielo tinto di rosa durante la partenza e mi regalava delle sensazioni di gioia, serenità, incanto, leggerezza, bellezza e stupore. Nel brano, tutte queste emozioni vengono associate a quelle che senti quando guardi qualcosa a cui ci tieni molto come ad esempio gli occhi della persona che ami, e parla del fatto che non vedi l'ora che arrivi questo momento speciale della giornata come non vedi l'ora di trovare questa persona. E non solo, può identificarsi anche in un sogno, un progetto che hai nel cassetto e che non vedi l'ora di raggiungere. È un brano che riflette tanta energia positiva che regala all'ascoltatore quell'attimo di leggerezza in un mondo così pieno di conflitti e problematiche"

 

 

_______

Kimberly Genil nasce nelle Filippine nel 1994. Dal 2007 vive a Treviso dove ha studiato e attualmente frequenta il Conservatorio. Fin dai primi giorni della vita ha vissuto la musica facendo parte di una famiglia di cantanti e musicisti. Nel 2017 comincia a partecipare in vari concorsi a livello locale come il 'Vota le Voci', un concorso a più tappe dove si aggiudica il primo posto. Nello stesso anno al concorso 'Canta in Giro' guidato da Fiorenzo Boccato,  si aggiudica il terzo posto e il premio speciale 'Best Vocal Skills' assegnato dai Jalisse presenti in giuria.

Fa regolarmente serate musicali cantando e accompagnandosi con ukulele e piano. Nel 2020 durante la pandemia partecipa al 'Song Web Contest di Canta in Giro' vincendo il premio Instagram assegnato al video con più interazioni social.
Nel 2021 Kimberly entra nel roaster MTmusic. Dopo varie selezioni, nello stesso anno Kimberly si aggiudica il primo posto di Vincitore Assoluto di A Voice for Europe alla finalissima 2021 di Riccione.

lunedì 18 marzo 2024

L'influenza accademica sulla transizione energetica: come la consulenza trasforma le teorie in azione

 

Secondo il Prof. Lanzafame, le agenzie di consulenza sono i catalizzatori essenziali per la Transizione Energetica delle aziende: supporto imprescindibile per intercettare i fondi del PNRR e RepowerEU 

Il Prof. Ing. Rosario Lanzafame, Ordinario di Sistemi per l’Energia e l’Ambiente presso l’Università degli Studi di Catania, intervistato da Ambra consulting, getta luce sull'importanza critica della consulenza specializzata per navigare la complessità della transizione verso un'efficienza energetica ottimizzata.

L'inarrestabile cammino verso una Transizione Energetica sostenibile è un viaggio che ogni nazione intraprende da un diverso punto di partenza, mirando a un obiettivo comune di decarbonizzazione. Il Prof. Lanzafame nel delineare questa marcia globale, enfatizza un concetto cruciale: la posizione iniziale 'A' di ogni paese è determinante per il successo nel raggiungimento del punto 'B', un futuro energetico sostenibile per tutti.

Il termine “Transizione” – spiega Lanzafame – è da intendersi in senso dinamico ed implica l’idea di una evoluzione attraverso un percorso, da attuare in un assegnato intervallo temporale, in cui sono determinabili 2 punti: il punto di partenza “A” e il punto di arrivo “B” o di fine percorso.
Nello specifico contesto europeo, il processo in atto, riguarda gli Stati Membri accomunati da una unica condizione: lo stato finale, ovvero il punto “B” è uguale per TUTTI. Da ciò discende chiaramente che giungere al termine del percorso nel tempo assegnato, dipende fortemente dal posizionamento iniziale di ciascun Paese dell’Unione, ovvero dalla collocazione del suo specifico punto di partenza “A”. Lo scenario che deriva da questa definizione conduce chiaramente ad una graduatoria che assegna percentuali di successo nel raggiungimento dell’obiettivo finale, via via decrescenti, in funzione della lunghezza del percorso che resta da coprire per arrivare al traguardo; in una parola, TUTTO dipende dalla posizione “A” occupata nella traiettoria da ciascun Paese.”

Secondo Lanzafame il termine “Energetica” chiarisce invece il tema della competizione. L’obiettivo principale è decarbonizzare (ovvero rendere minima l’anidride carbonica - CO2 - emessa in atmosfera, diminuendo progressivamente il ricorso al processo di combustione di idrocarburi nella produzione dell’energia). Impiegando energia decarbonizzata si elimina la CO2 (ma anche tanti altri composti gassosi e solidi, prodotti dalla combustione e noti come “gas climalteranti”) offrendo la speranza di liberarsi dai gravi effetti della crisi climatica.

“In estrema sintesi – continua Lanzafame – per arginare il problema della insostenibilità del modello di sviluppo fin qui coltivato, è imperativo attuare questa “transizione” abbandonando progressivamente l’economia basata sull’energia prodotta a partire da combustibili fossili (Per la cui formazione sono stati necessari milioni di anni) in favore dell’energia generata dalle Fonti “Rinnovabili” (la cui generazione avviene sincronicamente al loro consumo e comunque in tempi del tutto comparabili con la durata della vita del singolo uomo sul Pianeta). Per avere un’idea delle “molte” cose da fare per riguadagnare terreno perduto, si pensi alle posizioni occupate, in questa graduatoria, da Paesi come Svezia, Finlandia e Danimarca nel panorama energetico europeo”.

Con una visione chiara delle sfide interdisciplinari tecniche, economiche e gestionali che le imprese affrontano in questo percorso, il Prof. Lanzafame identifica l'alta consulenza scientifica come un fulcro centrale per una transizione energetica efficiente e minimamente onerosa.

“Le tecnologie per realizzare una transizione veloce, grazie alla ricerca scientifica, – specifica Lanzafame – sono tutte disponibili sia in ambito della sostenibilità dei trasporti (produzione di combustibili a credito di CO2 attraverso la generazione di idrogeno verde e materie prime pienamente rinnovabili – HVO, veicoli a trazione elettrica – ibrida) che in ambito residenziale e terziario (produzione di energia da tutte le fonti rinnovabili – solare termico , termodinamico, conversione fotovoltaica, eolico, cattura CO2 e metanazione, compresa la generazione di idrogeno verde per l’alimentazione delle fuel cell).
L’applicazione concreta di queste tecnologie si scontra, tuttavia, con le diverse sensibilità da parte dei cittadini, che più o meno informati, mostrano un’iniziale resistenza all’accettazione del cambiamento, alla totale sostituzione di paradigma, al nuovo modello energetico. Il maggiore problema però non è questo: è la burocrazia”.

Le agenzie di consulenza specializzate fungono da ponte tra le tecnologie disponibili e la loro applicazione e sono il motore che può superare la resistenza al cambiamento e alla burocrazia, due dei maggiori ostacoli.

“Malgrado gli sforzi profusi – spiega Lanzafame – la burocrazia rappresenta il maggiore ostacolo alla attuazione veloce della transizione; in secondo luogo, possiamo sicuramente osservare la non particolarmente avvertita necessità di cambiamento dell’italiano medio, che sconta una forte situazione di disagio economico conseguente gli attuali insostenibili costi energetici. Inoltre, sul fronte economico, occorrerebbe rimuovere il problema del maggior costo delle rinnovabili, attraverso una politica promozionale più efficace, capace di rendere economicamente vantaggioso il processo di transizione.”.

Secondo Lanzafame le aziende energetiche dovrebbero essere protagoniste della più efficace e veloce transizione energetica a favore dei cittadini, implementando la realizzazione di modelli energetici innovativi, sostenibili ed economicamente percorribili mediante l’attuazione di politiche energetiche “Tailored”.

“Le aziende si scontrano con una burocrazia in continua evoluzione, – afferma Lanzafame – che malgrado gli sforzi profusi, non riesce a semplificare efficacemente le procedure. “Sburocratizzare” deve essere la parola d’ordine”.

"L'unica risposta efficace può essere data dalla consulenza tecnico-scientifica olistica," sostiene il Professore, evidenziando il bisogno di squadre di professionisti specializzati che possano valorizzare le specificità di ciascun contesto energetico. Nel tessuto economico attuale, dove le aziende energetiche sono chiamate a essere le protagoniste di un modello energetico innovativo, le agenzie di consulenza incarnano il ruolo di orientamento per traghettare le imprese verso il successo, facilitando l'accesso ai fondi per i Certificati di Efficienza Energetica (CER) e promuovendo l'adozione di politiche energetiche su misura.

“Nel contesto che è stato fin qui brevemente tracciato – conclude Lanzafame – il ruolo della alta consulenza scientifica capace di indirizzare le scelte verso l’obiettivo da raggiungere con il minimo sforzo, è imprescindibile, attesa la elevata complessità dei problemi da affrontare e la loro interdisciplinarietà di natura tecnica economica e gestionale. È finito il tempo dei tuttologi; l’unica risposta efficace può essere data dalla consulenza tecnico-scientifica olistica, resa disponibile da squadre di professionisti altamente specializzati che possono valorizzare le caratteristiche tecniche specifiche, esistenti in ciascun contesto energetico, nobilitando il ruolo dei territori”.

 

Ambra Consulting

Ambra Consulting, parte integrante di un gruppo con una lunga e consolidata esperienza nel settore dell'energia e della sostenibilità, si distingue come partner di riferimento per aziende e comunità che ambiscono a un futuro più verde e sostenibile. Specializzata nella transizione verso l'Industria 5.0, offre una consulenza completa che abbraccia l'identificazione di opportunità di finanziamento, l'implementazione di progetti di energia rinnovabile, efficienza energetica e la formazione di Comunità Energetiche Rinnovabili (CER). Forte di un profondo know-how acquisito nel corso degli anni, è in grado di offrire soluzioni su misura che rispondono non solo alle esigenze del mercato ma contribuiscono anche al benessere delle comunità. Ambra Consulting è il partner ideale per chi cerca di navigare con successo nelle sfide dell'energia sostenibile e della digitalizzazione industriale, garantendo risultati tangibili e un valore aggiunto duraturo. Rivolgendosi a Ambra Consulting, le aziende e le comunità possono contare su un supporto efficace e su una visione all'avanguardia per realizzare progetti che incarnano i principi dell'Industria 5.0 e promuovono un futuro energetico equo e sostenibile.

 

Per ulteriori informazioni su come Ambra Consulting può assistere l’azienda nella transizione energetica, visitate [www.ambraconsulting.net].

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota