lunedì 21 agosto 2017

MARGHERITA ZANIN “TRAVEL CRAZY” È IL NUOVO SINGOLO TRATTO DALL’ALBUM D’ESORDIO DELLA CANTAUTRICE DI SAVONA



Il pezzo è stato scelto come sigla per l'ultima edizione della nota trasmissione tv in onda su Rete quattro "Donnavventura".


In pieno stile rock USA, il brano è un inno all'amore per la musica, compagna di viaggio unica e insostituibile di Margherita. Una presenza costante in ogni momento della vita: rock come segno di libertà. Musica come simbolo di vita.


Guarda il video su YouTube


Realizzato da Donnavventura Academy
Videoriprese di Margherita by Biscuitz@Gigi Coppola
Grazie alla gentile cortesia di Maurizio Rossi @Donnavventura



Ph: Anna Campolo


Si chiama "Zanin" il primo album di Margherita Zanin, la ventitreenne cantautrice ligure che ha esordito a metà marzo di quest'anno con una reinterpretazione del singolo "Generale" di De Gregori. Il disco, contiene 8 brani, due in italiano e sei in inglese:


"Non è un controsenso, ma una rappresentazione fedele di chi sono io oggi, del percorso che mi ha portata alla bella canzone italiana, attraverso un background blues internazionale che mi ha permesso di crescere", Margherita Zanin.


DICONO DI LEI


"Un buonissimo ascolto, un disco che fa dire "finalmente!!!" Isole felici in questo scenario italiano assai mediocre…a tutto gas!!!" Full Song

"Mescolando ogni cosa, dal pop fatto a modo e con stile al blues di certe radici gospel americane ecco saltar fuori un lavoro ottimamente prodotto". Loud Vision

"Un lavoro vissuto di anni di esperienza e di gradini saliti a suon di talento e carriera" Annalisa Nicastro, Sound 36

"Un'opera magistrale di tutto ciò che c'è di davvero popolare nella musica proveniente soprattutto dalle terre dell'ovest" Giancarlo Susa, Blog Music

"L'intero album ha una qualità eccelsa, sia per voce, musica, arrangiamenti e qualità, anche per quanto concerne la scelta delle cover. Potrei usare altre mille parole, ma sarebbero superflue. Quando un disco è bello, è bello. Punto. Assolutamente consigliato." Causa ed Effetto

"Un disco pregiato e prezioso, pregiato per i suoni e la produzione" Paolo Polidoro, Musicalnews

"Questo "Zanin" fa cultura per chi nella musica ricerca il momento pregiato, la soluzione di fino, il passaggio che cita ed il suono di classe." Gianluca Clerici, Just Kids Magazine

"Un disco davvero ricco di sensazioni e di pelle…da non perdere." Box Magazine

"Ci troviamo ben piantati nel presente, con freschezza e maturità, l'elettronica ha il suo peso e il mestiere di chi fa musica per davvero segna il passo e le regole del gioco." Exitwell

"Zanin" è un disco di grande spessore che mette in mostra il talento naturale della cantautrice e il suo gusto per suoni raffinati fra blues, folk e country." Piergiuseppe Lippolis, Music Map

"L'ascolto di questo esordio di Margherita Zanin mi lascia in più momenti felice e senza parole". Alessandro Riva, Musicletter

"Fa piacere sentire voci giovani così ispirate, capaci di partire per Londra e ritornare in Italia con una valigia piena di esperienze musicali positive". Alligatore

"Il titolo dell'album è semplicemente il cognome dell'artista, anche questo dettaglio rispecchia l'eleganza e la semplicità di questa cantante." Quadriproject

""Zanin", un esordio di spiccatissime qualità compositive e di produzione. " Marco Vigliani, Sound Contest

"Prima prova interessante per Margherita Zanin che, con circa mezzora di album, mette le carte in tavola su quella che è la sua proposta artisticacoerente nel cantato e nella produzione varia nella miriade di generi musicali toccati." Qalt, Mescalina

"Il suo è un lavoro che trasmette molta personalità". Sisco Montalto, Clapbands

"Uno straordinario esordio da parte di questa giovane cantautrice, spero di poter sentire presto dell'altro materiale". Vanni Versini, Onda Musicale

"Margherita Zanin è una bella sorpresa." Eleonora Montesanti, La Musica Rock

"Soul e blues si rincorrono per arrivare ad una sequenza ritmica dove il talento ne è il protagonista." Gloria Gargano, Sidella In the City

"Margherita Zanin è un'artista che va tenuta d'occhio, perché se queste sono le premesse iniziali, c'è da ben sperare per il futuro." Egle Taccia, Non Sense Mag

"Zanin è un disco maturo che già palesa una chiara direzione musicale." Albachiara Re, I Think Magazine

"Questo album è un esordio spettacolare, davvero raro se si fa riferimento a molte uscite commerciali nostrane." Giovanni D'Iàpico, Audiofollia

"Margherita Zanin ha la stoffa dell'artista determinata che sa quello che vuole. Il futuro è una continua conquista..." Viva Low Cost

"Grande eleganza soul, folk-rock e country, regalando sfumature narrative legate a riflessioni ed esperienze personali". Blog Foolk



Produttore Artistico: Roberto Costa _MUSITAL

Etichetta: PLATFORM MUSIC Milano

Si ringrazia la produzione di Donnavventura, nella persona dell'ideatore e fondatore Maurizio Rossi.


BIO

Margherita Zanin è nata a Savona nel '93 e dopo aver ascoltato in ambiente familiare da piccola, il blues dei primi anni '40, il folk country acustico di Gillian Welch, la musica americana woodstockiana ed il rock delle band inglesi dei primi anni '70. A 17 anni ha iniziato a studiare musica con Mauro Castellano pianista classico ed insegnante di conservatorio. Da giovanissima, ha avuto la possibilità di maturare esperienza nei live attraverso numerose serate in Italia e all'estero, accompagnata da diversi musicisti anche di fama internazionale quali Pippo Matino, Gigi Cifarelli, Stefano di Battista, Jorge Bezerra e di partecipare e numerosi festival musicali in Liguria. Dopo l'esperienza di Amici nel 2013 (ha superato tutti gli otto provini tranne l'ultimo) Margherita fa lunghe permanenze a Londra ed è proprio a metà strada tra l'Inghilterra e l'Italia che comincia a pensare al suo primo album. Nel 2015 incontra Roberto Costa, bassista storico di Lucio Dalla, già produttore dello stesso Dalla, Carboni, Ron, Gli Stadio, e insieme decidono che sarà il produttore del suo disco: 8 brani, due in italiano e sei in inglese. Pubblicato da Platform Music, neonata etichetta indipendente milanese, nasce così ZANIN, disponibile nei Digital Store.

L'album è stato preceduto da un singolo, una cover di Generale di Francesco De Gregori che ha ottenuto riscontri molto positivi dal pubblico e dai media.

Il nuovo singolo, uscito insieme all'album "Zanin", si chiama PIOVE ed è una ballata originale interamente scritta, testi e musica, da Margherita.

 


Contatti e social


Sito www.margheritazanin.com

  1. Fb https://www.facebook.com/Margherita-Zanin-206958566043234/

  2. Soundcloud https://soundcloud.com/margherita-zanin-meg

  3. Twitter https://twitter.com/zaninmargherita

Instagram https://www.instagram.com/margheritazanin_official/




RUBY feat. OTTONI ANIMATI “LA MIA ISOLA” È IL BRANO NATO DALL’INCONTRO FRA LA CANTAUTRICE E LA BAND ENTRAMBI DI ORIGINE SICILIANA



Un sound raggaeton contaminato da sfumature etniche abbraccia una canzone che omaggia la cultura sicula regalando una splendida fotografia dell'isola di Favignana.


Il brano "La mia isola" nasce da un idea di Ruby che scaturisce dal suo grande amore per la sua isola di provenienza. Per questo si avvale della collaborazione artistica del gruppo Ottoni animati (anch'esso del trapanese). Il risultato è un singolo fresco ed estivo sponsorizzato dal comune di Favignana, il cui video è girato tra il castello di Santa Caterina e le varie cale e location più suggestive delle Isole Egadi.



Guarda qui il videoclip


"La mia isola" racconta delle tradizioni isolane e descrive in pochi minuti la vita che la cantante ha trascorso sulla sua isola.



BIO


Rubina detta Ruby è una cantautrice siciliana di 35 anni di Favignana. Ha cominciato la sua vita da musicista da bambina suonando in una orchestra di sole chitarre classiche della provincia. Dopo gli studi al conservatorio nel 2000 comincia il suo percorso da cantautrice, scrive i primi brani insieme al maestro Gino De Vita e incide il primo disco dal titolo "Amore più non c'è" contenente 6 brani tra cui il fortunato "Il mare che va". Nel 2003 scrive il nuovo singolo "Compagnia 2003" e produce l'album "Dedica". Nel 2012/2013 arrivano invece il pezzo "Sento un sentimento" prodotto da Edit Music Italy, "Complicatamente semplice".

Molti sono i live in tutta l'Italia e nel 2009 anche negli Stati Uniti (è anche protagonista del "Lamborghini Tour" come musicista ufficiale). Ruby è anche l'insegnante di chitarra dell'attore Kim Rossi Stuart, in occasione del film che registra in Sicilia "Il commissario maltese".


Gli Ottoni Animati nascono nel 2008 da un'idea di Alessandro Mancuso e Alberto Anguzza. Sono il risultato di una continua ricerca tra i suoni tradizionali e la musica moderna. Il sound che viene da questo mix è spontaneo ed esplosivo. Il loro scopo è rilanciare la cultura siciliana attraverso il suono di strumenti musicali a fiato che ricordino le celebrazioni di paese. Il loro primo cd "La marcia del sud", pubblicato nel 2010 e prodotto da Terra nova srl, mostra con orgoglio la prima capacita di esprimere l'origine etnica della cultura siciliana, insieme ad una dimensione artistica che sia contemporaneamente locale e globale.

Collaborazioni: Nick the Nightfly, Spankers, Pat Rich, Ryamon Whrite, Marco Baldini, Vinicio Capossela.


Contatti e social


Facebook Ruby www.facebook.com/RUBY-CO-109812552397391/?hc_ref=SEARCH

Facebook Ottoni animati www.facebook.com/ottonianimatiofficial/



Perù e Colombia, hanno aperto la terza serata della 32° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino

Termina in un fiume di colori ed allegria la terza giornata dell'Estate Internazionale del Folklore e

del Parco del Pollino. La 32^ edizione del festival castrovillarese, che ha visto un cambio di

posizione del palco per favorire al pubblico una migliore visuale dello spettacolo, ha aperto la

serata con le coreografie di Daniele Nocera. un omaggio all'India e alla Cina, due delle diverse

comunità presenti sul territorio.

A seguire, sono stati i gruppi del Perù e della Colombia a coinvolgere la folla, come sempre

partecipata, presentandosi in Piazza Municipio con i propri canti e balli tradizionali. Il gruppo "Ballet

folklorico Amankay", con 12 tour internazionali alle spalle, diffonde e promuove le più antiche

danze e musiche del patrimonio popolare del Perù e, a Castrovillari, ha interpretato 6 coreografie

tipiche della regione del Cuzco e del Junin .

Il gruppo "Los Opitas" della Colombia, invece, è composto da ragazzi tra i 18 ed i 39 anni che

ballano danze folkloriche tipiche della regione del Huila, contribuendo alla conservazione delle

tradizioni popolari locali, divulgandole a livello internazionale anche attraverso le partecipazioni ai

vari festival del folklore in America latina.

La serata si è conclusa con le lezioni di danza in strada dei gruppi coinvolti, che hanno trascinato

tutti, in un vortice di ritmo e sorrisi trasformando le strade del centro in un luogo di pace e confronto

tra i popoli.


Mail priva di virus. www.avast.com

sabato 19 agosto 2017

Errata corrige: 5-12 settembre | Culla di roseo universo | Giuliano Cardellini | Spazio Mater | Roma

Roma 19 agosto

COMUNICATO STAMPA

Dal 5 al 12settembre 2017 Loft Gallery Spazio MatEr, in via Ludovico Muratori 11 Piazza Iside Roma, presenta "Culla di Roseo Universo", la prima mostra personale nella Capitale dello scultore romagnolo Giuliano Cardellini.

L'esposizione, a ingresso libero e gratuito, sarà visitabile dal martedì al sabato, dalle 15,30 alle 19,30, la domenica su appuntamento.

Info
Martedi 5 settembre alla ore 19.30 performance dell'artista.

LA MOSTRA
Il nuovo progetto espositivo dell'Artista romagnolo - di circa quattordici opere tra pittura e scultura - è l'incontro tra Materia, con ferro e acciaio, e Pittura, con un blu carico di infinito e sacralità, per rappresentare la sua più recente e profonda emozione, in riferimento al concetto dell'Universo. Il "Cosmo" di Giuliano Cardellini è simile ad un "notturno indiano", un viaggio tra illusione e specularità, dove l'intenso blu scuro - caratteristico dell'artista romagnolo - invade lo spazio creando - attraverso oggetti di uso comune e quotidiano, in un ready-made duchampiano - ingranaggi sacri della  Vita: bulloni, viti, chiodi, diventano gli elementi di mappe stellari di particolare splendore e di indiscussa unicità.
"Culla di Roseo Universo" sembra infatti reinterpretare in chiave contemporanea la più antica mappa stellare rappresentata nel Disco di Nebra ed il messaggio sociale e artistico che Giuliano Cardellini trasmette in questa prima esposizione romana è proprio quello di riuscire a conservare dentro noi quella capacità di meravigliarci davanti ad un cielo stellato,perché non siamo più abituati ad alzare lo sguardo e cercare un contatto con l'universo e la visione dello  straordinario tappeto di luci  andrebbe preservata così come la conoscenza diffusa dell'astronomia che per millenni ha connesso l'Uomo al  Cosmo.  In questa produzione Giuliano Cardellini compie una straordinaria azione intellettuale attraverso cui l'arte viene privata della sua finalità e caratterizzazione estetica, per configurarsi come un atto puramente psicologico grazie al quale l'artista eleva l'oggetto in una dimensione in cui è "arte in potenza" e l'atto che lo qualifica è la libera operazione mentale dell'artista, sostituendo il binomio di "pittura-pittura" con quello di "pittura-idea"

IL TESTO CRITICO
Come ci racconta la curatrice: "Attraverso un processo si rielaborazione della realtà, in cui la ricerca si fonde con la fantasia, Giuliano Cardellini conduce il suo pubblico in un viaggio nella "Coscienza". La Sostenibilità, l'Inclusione, l'Amore e la Bellezza sono la chiave di lettura di tutta la sua produzione. Il percorso espositivo è un viaggio sulle tracce intime dell'artista, sulla sua ricerca dell'amore universale. Cardellini esplora, con consapevolezza innovativa, linee e colori appassionanti e dal suo tocco originali.Come scrive la critica Emiliano sulle sua serie dei blu: "Egli utilizza oggetti residuali "rubati" alla meccanica come: viti, bulloni e dadi, accompagnando il pubblico all'interno di un racconto onirico. La materia, quindi, si adagia sulla tela cristallizzata e viene avvolta da un colore blu intenso, perde il suo peso specifico per definire un nuovo ruolo."

BIOGRAFIA
Giuliano Cardellini vive e lavora a Morciano di Romagna nel suo Atelier d'Arte GC. Sin da piccolissimo scrive poesie, disegna a colori e crea aforismi. Si appassiona, da fanciullo, di fotografia senza mai lasciarla. L'incontro, diversi anni fa, con le opere del conterraneo Raffaello Sanzio lo iniziano alla pittura,come la vicinanza ad Arnaldo Pomodoro e Umberto Boccioni originari di Morciano, da cui il suo approccio anche alla scultura". Ha pubblicato oltre trentacinque video sulla sua variegata attività artistica, due libri di poesia e vinti numerosi premi letterari. Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Italia e all'Estero: Venezia, Cattolica, Rimini, Verona, Gubbio, Pesaro, Osaka, Londra, Monte Carlo, Reggio Emilia e New York. www. giulianocardellini.com

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota