Cerca nel blog

sabato 26 settembre 2015

FRECCIAROSSA, DICHIARAZIONE DELL'ON. FITTO


"Ora basta,  incazziamoci veramente!!!

Il rinvio dell'incontro tra il presidente della Regione Puglia,  Emiliano, e l'amministratore delegato di Trenitalia, Elia,  pone due  serie questioni.

La prima: il tentativo di rinviare in altra sede e non in Puglia un confronto urgente per risolvere il problema del collegamento fino a Lecce del  Frecciarossa.

La seconda : la totale mancanza di rispetto per le nostre Istituzioni. Il presidente Emiliano, al di là delle appartenenze politiche, è il presidente della Regione ed oggi avrebbe rappresentato le istanze di tutte le istituzioni ( sindaci , presidente provincia, consiglieri regionali e parlamentari nazionali ed europei riuniti questa mattina a Lecce) snobbare tutto questo è molto grave.

Ho telefonato ad Emiliano poco fa e gli ho chiesto di incazzarsi" .



--
www.CorrieredelWeb.it

[Stampa - Nazionale] C.s. coordinamento NO-TRIV su referendum


COMUNICATO STAMPA

REFERENDUM NO TRIV: 7 REGIONI LO CHIEDONO, ALTRE DECIDERANNO NEI PROSSIMI GIORNI.

PRIMO VERO RISULTATO DEI MOVIMENTI

25 settembre 2015. Sette Regioni hanno già detto sì ai referendum promossi dal Coordinamento Nazionale NO TRIV contro le estrazioni petrolifere in mare e su terra ferma e in favore della democrazia.

Basilicata, Puglia, Marche, Molise, Sardegna, Abruzzo e Veneto, hanno deliberato a riguardo all'unanimità o a maggioranza assoluta. A queste potrebbero aggiungersi la Campania e la Liguria (il 29 settembre).

I referendum abrogativi riguardano norme che consentono le estrazioni petrolifere in mare, alcune disposizioni dello Sblocca Italia sui procedimenti per il rilascio dei titoli minerari nonché altre norme che tolgono voce e decisione ai cittadini ed agli enti locali sulle politiche energetiche che riguardano i loro territori. Se coronati da successo, porranno in modo definitivo la parola "fine" ad ogni tipo di marcia indietro da parte del Governo sul divieto di attività estrattive entro il limite delle 12 miglia.

A dispetto della moral suasion portata avanti negli ultimi giorni dal Governo nei confronti delle Regioni e di singoli consiglieri regionali, di fronte all'ampio spiegamento di forze sceso in campo a dar man forte alla proposta del Coordinamento Nazionale No Triv, quello ottenuto è il primo risultato concreto e positivo in tanti anni di rinnovata verve petrolifera.

Si tratta di un'iniziativa nata dal basso, che ha visto grandi mobilitazioni di piazza, l'attivazione di oltre 200 associazioni, organizzazioni e movimenti e di decine e decine di personalità del mondo culturale, accademico, politico, artistico e che sta via via convincendo sempre più organizzazioni sociali e politiche che vedono in un modello di sviluppo sostenibile la via per uscire dalla crisi ambientale ed economica. A fronte dei mutamenti climatici in atto è infatti anacronistico favorire le energie fossili, che ne sono la causa principale, anziché puntare sulle rinnovabili che oltre ad essere gratuite, potrebbero creare centinaia di migliaia di posti di lavoro.

Il Coordinamento No Triv nel mese di ottobre inviterà tutti i cittadini e le organizzazioni interessate, a partire dalle 200 organizzazioni che si sono raccolte attorno a questa iniziativa, ad una Assemblea Nazionale per costruire un comitato referendario aperto e inclusivo che possa portare la maggioranza degli italiani a votare.

I Referendum NO TRIV stanno assurgendo a simbolo del rinascente desiderio dei cittadini e degli enti locali di riconquistare il diritto di poter decidere sulla tutela dei propri territori, dei mari, della salute dei cittadini, del paesaggio e delle economie locali che da questi dipendono.

Questa iniziativa potrebbe essere l'inizio di una prossima stagione referendaria promossa dal basso: in via di discussione ci sono referendum abrogativi di norme dell'Italicum, della riforma della scuola, del Job Act, e di ulteriori norme dello Sblocca Italia in tema di ambiente, rifiuti, ed acqua pubblica.

Come previsto dalla Costituzione, a seguito della richiesta di 5 o più Regioni di referendum abrogativi, si procederà, il 30 settembre, al deposito della richiesta referendaria presso la Corte di Cassazione da parte dei delegati regionali eletti dai rispettivi Consigli. In ottobre inizierà il controllo dell'Ufficio centrale sulla regolarità dei referendum. Poi toccherà alla Corte costituzionale pronunciarsi con sentenza entro il 10 febbraio. A quel punto il Presidente della Repubblica potrà indire formalmente il referendum in una domenica compresa tra il 15 aprile e il 15 giugno 2016.

Coordinamento Nazionale NO TRIV



--
www.CorrieredelWeb.it

FRECCIAROSSA LECCE, ANCI PUGLIA: INQUALIFICABILE ATTEGGIAMENTO TRENITALIA

Il presidente di Anci Puglia sen Luigi Perrone​​, a nome dei sindaci pugliesi, esprime forte dissenso in merito al comportamento di Trenitalia, che ha annullato l'incontro di ieri con il presidente della Regione e con i sindaci, sulla questione del prolungamento del Frecciarossa fino a Lecce, rimandandolo a dopo l'audizione del prossimo 29 settembre in Parlamento.

"Atteggiamento sconcertante e inqualificabile – ha dichiarato il presidente Anci Puglia – specialmente da parte di chi rappresenta una azienda pubblica che dovrebbe se non altro conoscere e rispettare il galateo istituzionale e dovrebbe provare a contemperare gli obiettivi economici con l'interesse pubblico, con le esigenze di un territorio in continua crescita turistica, a cui comunque, bisogna garantire il diritto primario alla mobilità. Evitare l'incontro con il governatore e con i sindaci significa rifiutare il confronto con le comunità pugliesi che hanno fatto quadrato contro  l'assurda decisione di Trenitalia, mobilitandosi in varie iniziative di protesta,  per rivendicare il sacrosanto diritto alla mobilità e alla accessibilità. Sono certo che tutti i rappresentanti parlamentari pugliesi sapranno intervenire nei confronti del Governo per evitare di privare la Puglia e il sud di un servizio che può rivelarsi strategico per il futuro."

Bari, 26 settembre 2015




--
www.CorrieredelWeb.it

DANIELA BIANCHI (GRUPPO PD): PULIAMO IL MONDO, CON CAMMINI PER RISCOPRIRE TERRITORIO


COMUNICATO STAMPA

DANIELA BIANCHI - CONSIGLIERA REGIONALE GRUPPO "PD"

GIUBILEO: CON SCOPERTA CAMMINI CI RIPRENDIAMO IL TERRITORIO

LA CONSIGLIERA INSIEME AI VOLONTARI LAMASENA PER INIZIATIVA "PULIAMO IL MONDO" SU VIA FRANCIGENA

PRESENTAZIONE "SISTEMA CAMMINI DEL LAZIO" SEGUE DIREZIONE PROPOSTA DI LEGGE SU RETE ESCURSIONISTICA

FOTO EVENTO A QUESTO LINK 

-Riprendiamoci il nostro territorio, riscopriamone la bellezza, l'identità e la ricchezza percorrendo i suoi mille km di cammini storici e religiosi. E' questo il messaggio che stamattina ho condiviso con i tanti volontari del circolo di "Lamasena" di Legambiente in occasione dell'iniziativa "Puliamo il mondo".

Così Daniela Bianchi, consigliera regionale del Lazio gruppo "PD" e vice-presidente della Commissione Cultura alla Pisana, intervenuta all'iniziativa "Puliamo i Cammini" organizzata stamattina in Provincia di Frosinone dal gruppo Lamasena - Legambiente.

-Cittadini di tutte le età hanno ripulito i tratti della via Francigena e della via Benedicti,  per poi ritrovarsi nei pressi dell'Abbazia di Casamari, una delle cattedrali storiche più belle e importanti d'Italia. In collaborazione con le amministrazioni locali di Veroli, Strangolagalli, Boville Ernica e Monte San Giovanni Campano, hanno dimostrato che c'è la voglia di raccontare un'idea nuova territorio, che fa dei cammini un punto centrale.

-In Regione siamo consapevoli che i cammini sono una risorsa per lo sviluppo del Lazio e da mesi stiamo lavorando alla loro valorizzazione. Proprio oggi il Presidente della Regione Nicola Zingaretti e il vice-Presidente Massimiliano Smeriglio hanno presentato il "Sistema dei Cammini del Lazio", che metterà in connessione i percorsi della via Francigena del nord e del sud, dei cammini di San Benedetto e San Francesco. Un piano straordinario di interventi  che permetterà a migliaia di pellegrini in arrivo per il Giubileo di conoscere passo a passo la storia e i sapori di tutta la regione. Nascerà il marchio la "Bisaccia del pellegrino" che contraddistinguerà solo prodotto locali a km zero. Inoltre sono previsti lavori per la manutenzione dei percorsi (1,7 milioni per la sola via Francigena)  e una serie di servizi informativi come le App per smartphone, sezioni dedicate sul sito "Visit Lazio" e canali youtube.-

-Il progetto regionale - spiega la Consigliera -  va nella direzione auspicata dalla Proposta di Legge presentata nei mesi scorsi che punta alla costituzione della REL, Rete escursionistica del Lazio. II testo ha l'obiettivo di riconoscere il valore storico, culturale ed economico di tutti i percorsi regionali e prevede un catasto dei cammini, un'unica segnaletica, una gestione condivisa con enti e associazione e un piano triennale di investimenti. In tutto questo, il Giubileo sarà la scintilla di una nuova identità del Lazio, su cui giocare il futuro anche economico dei territori. 

L'annuncio dell'anno Santo  e la figura di Papa Francesco stanno dando un grande slancio alla riscoperta dei cammini. Lo stesso pontefice ha ricordato la centralità del camminare a piedi nella ricerca della fede.  Gli esperti ci dicono che arriveranno pellegrini da tutto il mondo, con un volume di presenze paragonabile a quello del Giubileo del 2000. Per questo dobbiamo farci trovare pronti, come cittadini e come istituzioni. La giornata di oggi è un chiaro esempio di questa voglia di accogliere e di raccontare un territorio diverso rispetto a come è stato fatto oggi.-





--
www.CorrieredelWeb.it

PATTO PER IL SUD, DICHIARAZIONE DI FITTO ALLA FESTA DELL'UNITA'


Festa dell'Unità – San Ferdinando di Puglia – confronto tra on. Fitto e on. Boccia

 

"Piano per il Sud, al momento sono solo parole. Il Governo doveva fare la battaglia in Europa per non conteggiare nel patto di stabilità la quota di cofinanziamento nazionale e non l'ha fatta. Ha parlato di un master plan per il Sud , temo, solo per rintuzzare mediaticamente i dati Svimez . Ma serve un colpo d'ala. Nel mondo si discute delle 'Zone economiche speciali', dove sperimentare politiche di grande alleggerimento fiscale e burocratico. Qui vedo vecchie ricette che ripropongono modelli superati", così il leader dei Conservatori e Riformisti, on. Raffaele Fitto, intervenendo alla Festa dell'Unità a San Ferdinando di Puglia, in un confronto con il presidente della Commissione Bilancio della Camera, on. Francesco Boccia

San Ferdinando di Puglia, 26 settembre 2015




--
www.CorrieredelWeb.it

COMUNICATO Fsi “Il disastro del pronto soccorso del Vittorio Emanuele: Infermiera aggredita riporta la frattura di un dito”


Fsi "Il disastro del pronto soccorso del Vittorio Emanuele: Infermiera aggredita riporta la frattura di un dito"

 

26 settembre - Siamo costretti ad intervenire per l'ennesima volta denunciano i sindacalisti Calogero Coniglio Segretario Regionale del Coordinamento Nazionale Infermieri della FSI e Vincenzo Messina Segretario Territoriale della FSI Federazione Sindacati Indipendenti - il disastro è sotto gli occhi di tutti. Personale minacciato, maltrattato e malmenato, ore di attesa, carenze di infermieri, medici e personale di supporto, reclami e litigi continui per i ritardi nelle visite, pazienti nei corridoi, malcontento, paura e demoralizzazione tra il personale.

 

Ieri, notte particolarmente caotica e codici rossi al pronto soccorso del Vittorio Emanuele di Catania. L'episodio si è verificato attorno alle 22, un' infermiera del pronto soccorso dell'ospedale Vittorio Emanuele di Catania è stata aggredita da un paziente che era in attesa di essere visitato, e al quale era stato assegnato un codice verde. Stanco di aspettare è andato sulle furie ha cominciato a gridare, insultare e minacciare di morte le due infermiere assegnate al triage.

 

Una di loro per paura tenta di chiudere la porta d'ingresso, ma il paziente strattonandola con forza riesce ad entrare, chiude violentemente la porta e all'infermiera rimane incastrata la mano fratturandosi il quarto dito. Soccorsa dai suoi colleghi l'infermiera è stata giudicata guaribile con una prognosi di 30 giorni.

 

L'aggressore, che ha motivato il gesto con i lunghi tempi di attesa, è stato fermato dagli agenti della polizia recatisi sul posto immediatamente chiamati con il pulsante collegato direttamente alla Questura. L'uomo è stato identificato e denunciato.

 

Personale altamente qualificato, al quale non può e non deve essere attribuita nessuna colpa" – dichiarano Calogero Coniglio Vincenzo Messina sindacalisti della FSI.

 

 "A pagarne le spese e subire i maggior carichi di lavoro fisici e psicologici, rischiando aggressioni e denunce, purtroppo sono sempre gli stessi infermieri assegnati e che ruotano nella postazione del triage – conclude Calogero Coniglio - abbiamo inviato alla direzione una nota il 18 marzo 2015 per chiederne i motivi e per far ruotare e distribuire equamente il carico di lavoro e di stress a tutti i 50 infermieri assegnati al pronto soccorso, la direzione con una nota del 21 maggio 2015 rispose di aver segnalato ai responsabili del pronto soccorso la grave anomalia per la risoluzione del problema, ma nonostante i continui solleciti a distanza di mesi nei turni nulla è cambiato".



--
www.CorrieredelWeb.it

Comunicato Stampa: Bawer Olimpia Matera, buona prova di carattere nell'ultima amichevole prima del campionato





Comunicato Stampa
 #508       

 
Bawer Olimpia Matera, buona prova di carattere nell'ultima amichevole prima del campionato

A nove giorni dal fischio d'inizio del campionato di A2 di basket, il roster di coach Cadeo supera l'Agropoli in casa (89:68).
La squadra sarà presentata al pubblico materano il prossimo 2 ottobre alle 19.00 (Hotel San Domenico Matera).
Cordoglio, da parte della società sportiva, per la scomparsa
del giornalista Stefano Mele.
 
  
 
Data del Comunicato
Sabato, 26 settembre 2015
Si conclude nel migliore dei modi la serie di partite amichevoli che ha visto impegnata la Bawer Olimpia Matera in queste ultime settimane. La squadra è ormai in procinto di cimentarsi, a partire dal prossimo 4 ottobre 2015 con la prima in casa con Treviglio, nella straordinaria avventura della serie A2 - Girone Est di Basket.

Venerdì sera il Palasassi di Matera ha visto impegnati i padroni di casa contro la BCC Basket Agropoli, che affronterà il medesimo campionato, questa volta sul versante occidentale. Il risultato finale, 89 a 68 per la Bawer Olimpia Matera, è dato dalla sommatoria degli score dei quarti, che sono stati azzerati ad ogni ripresa: 24:15 (Q1) - 21:24 (Q2) - 22:15 (Q3) - 22:14 (Q4). Una prova piuttosto confortante per coach Giulio Cadeo, finalmente libero di disporre di una rosa quasi completa di giocatori, inclusi gli ultimi due innesti internazionali di Stan Okoye e di Ashley Hamilton, che si sono uniti a Guarino, Zaharie, Mastrangelo, Bertocco, Corral, Cantagalli e Santarsia, oltre al calabrese Giovanni Rugolo.

"Direi che l'amichevole è stata utile per avere indicazioni come poter sviluppare il nostro gioco e prendere conoscenza di quelli che potranno essere in futuro gli automatismi migliori." - sono le parole di coach Cadeo - "Altre considerazioni sono difficili da fare visto che tutti insieme abbiamo fatto un solo allenamento. Detto ciò, mi pare una prova positiva."

Prova di riscaldamento anche per un pubblico di media presenza, partito tiepidamente e rincuorato man mano da azioni oggettivamente generose, giocate con il massimo impegno dai ragazzi in casacca biancoazzurra.

Sottolinea Daniele Mastrangelo, guardia friulana con il numero 9 sulla maglia: "Il pubblico avrà apprezzato il fatto che ci abbiamo messo il cuore e ci siamo buttati su tutti i palloni. Abbiamo fatto di tutto per portare a casa il risultato e così è stato. Abbiamo giocato la prima partita con i nuovi compagni di gioco stranieri, penso che si siano inseriti bene. Dobbiamo ancora perfezionarci in attacco e anche in difesa, e comunicare di più, ma siamo sulla buona strada".

Le due squadre si sono cimentate in un duro confronto senza esclusione di colpi, caratterizzato da marcature oppressive su entrambi i fronti. Un costante arrembaggio al canestro avversario, da parte degli uomini di Cadeo, ha rappresentato il motivo principale del confronto, con un break soltanto nel secondo quarto, conclusosi a favore degli ospiti (21:24). Prova di carattere per i locali nel terzo quarto, cominciato con un passivo di 10 punti (12-2) subito ribaltati da una strenua reazione che ha permesso all'Olimpia di sovvertire addirittura il finale del quarto, concedendo agli uomini di Paternoster un ulteriore incremento di sole tre misure sul break precedente (22:15). Tra i più convincenti, un Hamilton già in forma, pronto a giocare a tutto campo sia a sostegno delle fasi di attacco, sia al rimbalzo, e sovente affiancato da Okoye. Ottima prestazione da parte di Mastrangelo, rocambole infaticabile, di Zaharie e Corral, entrambi in tiro. Anche Bertocco è apparso in crescita. Insomma, una prestazione di forza, anche piuttosto cattiva e determinata, che ha aiutato tutti a ritrovare la fiducia per un campionato che si annuncia ricco di insidie e dai risultati per nulla scontati.

In ogni caso, il play Francesco Guarino preferisce contenere l'entusiasmo: "Onestamente siamo un po' in ritardo sulla tabella di marcia anche perché tra nove giorni inizia il campionato... e lì non si scherza. E' vero che si è vista una buona Bawer, dobbiamo ancora lavorare tanto ma forse la strada è quella giusta. Siamo una squadra giovane, ci sono giocatori alla prima esperienza con un ruolo importante in un campionato di A2. Partendo svantaggiati dal punto di vista dell'esperienza, dobbiamo sopperirvi con l'agonismo e la voglia di combattere su ogni pallone; con questo atteggiamento alla fine potremo toglierci qualche soddisfazione."

Il campionato è ormai alle porte, e comunque questa infusione di ottimismo aiuterà certamente la squadra a trovare la compattezza giusta per misurarsi con coraggio e unità in tutti i prossimi impegni.

Intanto, la società sportiva informa che la presentazione ufficiale della squadra avverrà venerdì prossimo, 2 ottobre 2015, con inizio alle ore 19.00, presso l'Hotel San Domenico di Matera (in precedenza era stata comunicata la data del 28 settembre).

Infine, tutta la Bawer Olimpia Matera esprime profondo dispiacere per la scomparsa di Stefano Mele, decano dei giornalisti sportivi della città dei Sassi. Ai suoi familiari la società sportiva formula l'espressione del più sentito cordoglio.

Angelo Tarantino
Quick Links

Disclaimer

L'utilizzo delle immagini fotografiche pubblicate all'interno di questo comunicato è consentito ai blog e alle testate giornalistiche, a condizione che sia mantenuta visibile l'evidenza del copyright e del nome dell'autore. Ogni altro diritto è riservato.
Per informazioni:
 
 
 
 
Bawer Olimpia Matera
Via Lazazzera s.n. - Piano Rialzato
(di fronte Caserma GdF) 
Tel. 0835/388298
75100 Matera
 




--
www.CorrieredelWeb.it

La Farmacia Monari e l’impresa Ferreri Costruzioni nel segno della tecnologia con il sistema innovativo della società CareFusion

FARMACIE 2.0: ADDIO SCAFFALE DA BANCO

IL PRESENTE È TOUCH SCREEN

 

 

La Farmacia di corso Traiano 158/b è la prima a Torino ad aver installato la vetrina virtuale Rowa VmotionTM e tra le prime in Italia a disporre del magazzino automatizzato Rowa Vmax®, macchinari di ultima generazione che rivoluzionano il mondo dei servizi farmaceutici.

 

 

CareFusion ha sviluppato una nuova soluzione in grado di rendere l'area di vendita più funzionale: il Rowa Vmotion è una vetrina virtuale che, attraverso monitor multifunzione touch screen, permette di presentare i farmaci da banco in linea con le esigenze della clientela e le tendenze stagionali, senza preoccuparsi di rifornire continuamente lo scaffale e attingendo direttamente dal magazzino automatico. Il Rowa Vmax, con tecnologia brevettata HD-Multipicking, è in grado di prelevare fino a otto confezioni in un solo passaggio.

 

«Con un'esperienza quasi ventennale e oltre cinquemila aziende clienti in tutto il mondo – spiegano gli esperti di CareFusion – conosciamo le esigenze delle farmacie e le sfide che si trovano ad affrontare. Il nostro obiettivo è proprio quello di proporre soluzioni innovative in grado di aiutarle a gestire al meglio il punto vendita e a offrire sempre più valore al paziente».

 

Il Rowa Vmotion è utilizzato insieme al magazzino automatico compatto Rowa Vmax, che soddisfa i più elevati requisiti di affidabilità e di efficienza grazie alle sue eccezionali caratteristiche di velocità e capienza. Il Rowa Vmax è certificato TüV e Gs, e garantisce la massima flessibilità in quanto a dimensioni, posizionamento del carico, sistema di trasporto ed eventuali accessori.

 

«Abbiamo voluto aprirci alla soluzione sul mercato attualmente più innovativa per il nostro settore – spiega il dott. Federico Boidi TrottiLa tecnologia Rowa ci ha portato a ottimizzare la gestione dello spazio, migliorare l'efficienza dei processi ma soprattutto è un grandissimo aiuto per quanto riguarda il servizio al cliente-paziente, al quale possiamo dedicare davvero il tempo che merita».

 

A realizzare la ristrutturazione con il supporto al montaggio del nuovo sistema, è stata l'impresa di costruzioni generali e ristrutturazioni Ferreri Costruzioni Srl che, con la direzione lavori dell'Arch. Monica Semeraro, gli allestimenti di Mobil-M e il posizionamento prodotto di Vivendo Bellezza, ha restituito un locale rinnovato e tecnologicamente avanzato in meno di un mese.

 

«Sappiamo quanto sia importante oggi stare sul mercato sfruttando le più recenti tecnologie – spiega Giacomo Ferreri, titolare di Ferreri Costruzioni Srl Così siamo sempre a disposizione delle aziende e degli architetti che vogliano coinvolgerci in progetti così tecnologicamente avanzati. La nostra esperienza di costruttori si avvale proprio di queste sfide: ogni nuovo lavoro è un'opportunità di crescita a cui ci dedichiamo con passione».

​ 

INFORMAZIONI TECNICHE

 

Magazzino automatizzato Rowa Vmax

Dimensioni: lunghezza 10,37 x profondità 1,63 x altezza 2,6 metri

Colore: nero

Capienza: ca. 28.000 confezioni

Optional: secondo gruppo di presa per velocizzare le operazioni di carico e di scarico simultanee

Installazione al piano inferiore

 

Vetrine virtuali Rowa Vmotion

N. 4 monitor touch screen installati al piano terra

 

Ristrutturazione

Lavorazioni: demolizioni e smaltimenti, costruzioni, cartongessi, pavimenti e rivestimenti, serramenti e porte interne, opere da fabbro e decorazione

Durata complessiva dell'intervento: 3 settimane

Metratura: c.a 150 mq al piano terra; c.a 30 mq al piano interrato

 

PARTNER

 

Produttore: CareFusion | Rowa – www.rowa-italia.it

Installazione: CareFusion Italy 327 Srl – www.rowa-italia.it

Impresa di ristrutturazioni: Ferreri Costruzioni Srl – www.ferrericostruzioni.com

Studio architettonico: Studio Monica Semeraro Architetti – www.monicasemeraro.com

Allestimenti: MobilM – www.mobil-m.it

Posizionamento prodotti: Vivendo Bellezza Srl – www.vi-vendo.it


 

 

Questo messaggio ed ogni file allegato sono confidenziali e si intendono riservati ai soli destinatari. Se ha ricevuto questo messaggio per errore, per cortesia avvisi subito il mittente e distrugga l'originale ed ogni copia della comunicazione, ai sensi delle vigenti norme di legge relative al trattamento dei dati personali. Il titolare del trattamento dei dati ha adottato opportune policies in conformità con quanto previsto dal Provv. del Garante della Privacy del 1° Marzo 2007; pertanto si precisa che questo messaggio ha natura non personale e le relative risposte potranno quindi essere conosciute e/o visualizzate nell'organizzazione di appartenenza del mittente. L'utilizzo, la diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, ai sensi dell'art. 616 c.p., del vigente D. Lgs. n. 196/2003 e delle successive modificazioni. Nel caso in cui la presente comunicazione sia stata erroneamente inviata a causa di un virus, decliniamo qualsiasi responsabilità per eventuali perdite di dati o altri danni causati al vostro sistema informatico dalla nostra comunicazione. Il testo completo dell'informativa Art. 13 D.Lgs. 196/2003 è consultabile al seguente link: http://www.ferrericostruzioni.com/it/informativa.pdf












venerdì 25 settembre 2015

Giornata Mondiale del cuore 2015, Daiichi Sankyo Make your heart feel good

Daiichi Sankyo partecipa alla Giornata Mondiale del Cuore con la campagna di sensibilizzazione "Make your heart feel good" (Fai star bene il tuo cuore), con una serie di video che mostrano al pubblico, anche meno giovane, come prendersi cura del proprio cuore in modo divertente e rilassante.

Giornata Mondiale del cuore 2015

Roma, 24 settembre 2015 – Le malattie cardiovascolari costituiscono la prima causa di morte nel mondo, causando 17,3 milioni di decessi prematuri ogni anno, eppure l'80 % di queste patologie potrebbe essere evitato o controllato modificando lo stile di vita e le cattive abitudini quali: fumo, dieta non sana e soprattutto inattività fisica e stress. Questi ultimi fattori sono determinanti nell'insorgenza dell'ipertensione, una patologia che colpisce un miliardo di persone nel mondo ed e è responsabile di circa 9,4 milioni di decessi ogni anno.

E sono proprio l'attività fisica e la gestione dello stress le parole d'ordine di "Make your heart feel good", la campagna di sensibilizzazione promossa da Daiichi Sankyo in occasione della Giornata Mondiale del Cuore con i programmi educativi di danza e Tai Chi, che hanno ricevuto il sostegno dell'Atrial Fibrillation Association (AFA), della Società Italiana Per la Prevenzione Cardiovascolare (SIPREC) e dellaEuropean Heart Rhythm Association (EHRA), come metodi utili, piacevoli e accessibili a tutti, per prendersi cura della salute del proprio cuore. Da oggi è possibile vedere i video con sottotitoli in italiano direttamente online o ordinarli gratuitamente in formato DVD sul sito makeyourheartfeelgood.eu.

Il Programma di Danza

Ispirato al fenomeno televisivo Strictly Come Dancing, che nel 2011 ha conquistato i cuori dei telespettatori di tutto il mondo, il programma si avvale degli stessi protagonisti, la ballerina professionista Flavia Cacace e la celebrità britannica Russell Grant, per mostrare agli spettatori quanto sia facile e divertente ballare, con movimenti facili e multidirezionali che incrementano mobilità e flessibilità del corpo, a prescindere dall'età di chi li esegue.

A presentare e sostenere il programma di danza, con un breve video introduttivo, c'è anche il Prof. Massimo Volpe, primario di cardiologia e direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare dell'Università "La Sapienza" di Roma: "Le ricerche dimostrano come l'esercizio fisico regolare sia estremamente importante per tutti coloro che desiderano prevenire l'insorgenza di problemi cardiovascolari, e ballare è una forma di attività fisica benefica e divertente, anche quando si svolge da soli" .
Il video è fruibile con sottotitoli in italiano nella sezione Dance Programme Videos del sitomakeyourheartfeelgood.eu.

Il Programma Tai Chi di Rilassamento

Il Tai Chi è l'antica arte della meditazione in movimento, le cui origini risalgono alla Cina del XIII secolo. Questa pratica ha diversi benefici, tra i quali quello di essere accessibile praticamente a chiunque e quello di aiutare a calmare la mente e ridurre lo stress.

In nove video di pochi minuti ciascuno, l'istruttore senior di Tai Chi, Christopher Allen, mostra allo spettatore come rilassarsi attraverso una serie di movimenti gentili e a basso impatto su muscoli e articolazioni. Gli esercizi, eseguibili anche da seduti, sono utili anche per coloro che non possono alzarsi o stare in piedi per lunghi periodi di tempo.

A supportare il programma di Tai Chi è la Dott.ssa Sabine Ernst, membro della Società Europea di Cardiologia e cardiologa al Royal Brompton & Harefield NHS Trust del Regno Unito: "Quest'attività è praticata in tutto il mondo, a prescindere dall' età, ma è di beneficio soprattutto alle persone in età avanzata grazie ai pochi limiti che essa pone. E' ampiamente riconosciuto, inoltre, che in caso di ipertensione, oltre al trattamento farmacologico, bisogna intervenire a livello cognitivo-comportamentale per ridurre lo stress fisico e mentale, e tali modifiche risultano molto più efficaci se applicate con tecniche di rilassamento".

Il programma è fruibile con sottotitoli in italiano nella sezione Relaxion Videos del sitomakeyourheartfeelgood.eu

Make your heart feel good

I programmi educativi creati da Daiichi Sankyo rispettano le raccomandazioni formulate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, che suggeriscono agli adulti di età compresa tra i 18 e i 65 anni di svolgere fino a 150 minuti a settimana di attività fisica aerobica tra moderata e vigorosa, mentre gli adulti over 65 dovrebbero prolungare la stessa attività fino a 300 minuti a settimana.
Ai pazienti si raccomanda comunque di consultare il proprio medico o specialista prima di intraprendere qualsiasi forma di esercizio fisico.

Fonte: Daiichi Sankyo Italia

G.F. NARCISI: in 12 mesi le vendite dei pannelli solari crescono del 15%

Impennata nelle vendite dei pannelli solari per l’azienda G.F. Narcisi. Un numero sempre più significativo di persone predilige l’acquisto on line di questa tecnologia presente sul mercato ormai da molti anni. Un sistema che presenta sempre più vantaggi: flessibilità, economicità, personalizzazione

 

Una volta erano considerati un bene di lusso e in qualche modo un prodotto elitario, costruiti con tecnologie estremamente sofisticate e costose richiedevano un personale specializzato per il montaggio e la posa in opera. Parliamo dei pannelli solari, ovvero di quella tecnologia in grado di riscaldare un ambiente utilizzando l’energia del sole.

Oggi però i tempi sono cambiati e questi rivoluzionari sistemi hanno cambiato volto: le tecnologie si sono via via affinate e il prodotto è diventato sempre più flessibile. Sono aumentati i modelli disponibili sul mercato ma soprattutto – grazie all’avvento della rete – ciascun utente ha potuto scegliere prodotti sempre più personalizzati e sempre più facili da installare.

Tra le marche leader del settore Cordivari propone soluzioni ad alta tecnologia e materiali di pregio a prezzi decisamente competitivi.

A cambiare nel tempo però – oltre alle tipologie di pannelli – è stato proprio l’approccio del cliente: un nuovo consumatore più attento e informato in grado di distinguere le caratteristiche delle diverse soluzioni e di scegliere in autonomia il prodotto adatto alle sue esigenze.

Si potrebbe quasi dire che per molti clienti acquistare oggi un pannello solare è come acquistare una caldaia a gas.

Una rivoluzione anche in termini culturali quindi: potremmo dire che il pannello solare si avvia a diventare un prodotto “per la casa” alla stregua di altri come le stufe, gli scaldabagni e i camini.

Ma non basta. Addentrandosi via web nelle proposte delle diverse aziende, analizzando le diverse soluzioni, adattando il prodotto ai propri bisogni di ambiente e di vita, potendo persino prevedere i costi di consumo l’utente con il passare del tempo ha iniziato a prediligere l’acquisto online.

Un metodo sicuro che garantisce gli stessi servizi dell’acquisto in negozio ma in un’ottica di risparmio. Di questo fenomeno parlano chiaramente i numeri: tra il 2013 e il 2014 le vendite dei pannelli solari on line per G.F. Narcisi è aumentato del 15%, nel periodo 2009 – 2014 il valore si attesta su un +40% considerando sia i sistemi a circolazione naturale che quelli a circolazione forzata e nell’arco dello stesso tempo un aumento del 10% dei sistemi personalizzati (con bollitori e pannelli solari differenti dallo standard).

Inoltre nel tempo questi prodotti sono diventati molto più semplici nell’installazione e quindi possono essere montati e resi operativi facilmente sia nell’ambito di nuove costruzioni che in quello delle ristrutturazioni.

Ma oggi il consumatore è incentivato anche da un altro fattore importante: la detrazione IRPEF al 65% infatti permette un consistente risparmio senza parlare dell’agevolazione del conto termico che prevede un vero e proprio rimborso da parte del gestore.

“Il processo di sensibilizzazione del Paese ormai è avviato”, ha affermato il Titolare dell’azienda Marco Narcisi “le persone iniziano a comprendere che i pannelli solari rappresentano non solo un risparmio economico ma anche una scelta etica. Se il nostro Pianeta raddoppiasse l’utilizzo di questa tecnologia potremmo davvero ridurre in modo consistente l’inquinamento ed avere un mondo più pulito e intelligente.

I pannelli solari sono davvero prodotti positivi e tecnologicamente avanzati. La nostra grande soddisfazione è vedere che negli ultimi anni le persone hanno iniziato ad aumentare i loro acquisti on line presso la nostra azienda: un segno forte e incoraggiante che ci regala fiducia e voglia di proseguire nel nostro progetto che non è solo commerciale ma anche sociale.”

G.F. Narcisi è presente nel settore della termoidraulica dal 1993 e distribuisce i propri prodotti su tutto il territorio nazionale. Dal 2006 entra nel mondo dell’ e-commerce con il sito www.gfnarcisi.it, il negozio on line di prodotti termoidraulici più certificato in Italia: SSL EV (per proteggere i dati inseriti e garantire la massima tutela della privacy), AICEL (Associazione Italiana Commercio Elettronico), dal Registro delle Imprese, Certire, marchio della Italsoft Group Spa, a sua volta azienda certificata ISO 9001. La G.F. Narcisi è, inoltre, partner ufficiale dell’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici).

Marta Zacchigna

 

Cyberbullismo: nasce intreccio.eu, “informare per prevenire”

Adolescenti e smartphone, un binomio inseparabile. Ma cosa fanno i ragazzi quando navigano?. Secondo l'ultima analisi di Save the Children: "Tra i comportamenti più diffusi in rete tra gli adolescenti, il 68% indica quello di chiedere il contatto Facebook o Twitter a qualcuno conosciuto da poco, il 44% quello di inviare e il 40% quello di ricevere messaggi a sfondo sessuale (corpo e affettività). Il 39% quello di dare il proprio numero di cellulare a qualcuno conosciuto in rete".

Ma quali sono le conseguenze? Cyberbullismo o sexting?

Essere informati è l'unico modo per prevenire alcuni fenomeni sociali, spesso sconosciuti o scambiati, che nascono e si sviluppo in rete ma che hanno conseguenze reali nella vita dei ragazzi. Intreccio.eu è il nuovo blog che affronta il problema con i diretti interessati.

Ma Cosa significa cyberbullismo?

Per cyberbullismo, o bullismo on line, s'intendono tutte le forme di violenze perpetrate attraverso Internet.

Perché intreccio.eu?

"La scelta di analizzare un fenomeno sociale in evoluzione, quale il cyberbullismo- afferma Cetty Mannino, autrice del blog- nasce dalla curiosità di approfondire il fenomeno, che per quanto diffuso si muove ancora in silenzio. Il blog si propone dunque di osservare il cyberbullismo da diverse angolazioni e con diversi esperti in materia ed intreccio.eu è una "piazza virtuale" dove ogni punto di vista; quello dei ragazzi, dei genitori, degli insegnanti e degli esperti, è importante per cercare di comprendere il fenomeno".  

"Il cyberbullismo, però -continua Mannino- divide il popolo della Rete, e non solo, in due fazione: coloro che ritengono il fenomeno un'emergenza inesistente e coloro che invece lo reputano un pericolo da fermare. Intreccio.eu, dunque, è aperto a tutti nel massimo rispetto della sensibilità altrui. Chiunque, quindi, potrà interagire ed esprimere la propria opinione". 

Alcuni dati

Secondo lo studio Fosi, Family Online Safety Institute, denominato "The Realities of Cyber Parenting: What Pre-teens and Teens Are Up To Online", in collaborazione con Intel Security, la preoccupazione più grande per un genitore è quella che il figlio chatti con un pedofilo, lo sostiene il 28% degli  intervistati, mentre il 21% dei genitori teme che i ragazzi possano interagire con degli sconosciuti, in generale.

Fosi ha esaminato i comportamenti on-line e le abitudini dei pre-adolescenti e degli adolescenti, di età compresa tra gli 8 e i 16 anni, sui social network, e osservato le preoccupazioni dei genitori.

Le paure dei genitori sembrano essere, ad ogni modo, fondate. Il 27% degli adolescenti e dei pre-adolescenti, infatti, hanno dichiarato di aver realmente incontrato o pensato di incontrare qualcuno conosciuto on line.

Di contro però mentre i genitori sono preoccupati per pedofili e predatori e meno per il cyberbullismo, il 35% dei giovani dichiarano che sono vittime di bullismo sui social media. Coloro che hanno maltrattato gli altri (cyuberbullo), il 61% lo ha fatto perché la persona era cattivo con loro mentre il 26% ha detto di esserlo perché non gli piaceva la persona.

giovedì 24 settembre 2015

PSR PUGLIA 2014/2020, FITTO INTERROGA LA COMMISSIONE EUROPEA SULLO STATO DELL'ARTE


PROGRAMMA SVILUPPO RURALE 2014/2020, FITTO INTERROGA LA COMMISSIONE EUROPEA: "LA PUGLIA RISCHIA DI PERDERE 210 MILIONI DI EURO, A CHE PUNTO E' L'INTERROGAZIONE?"

Dichiarazione del leader dei Conservatori e Riformisti, on. Raffaele Fitto

 

La Puglia che nella conferenza Stato-Regioni coordina la commissione Agricoltura potrebbe essere paradossalmente l'unica Regione d'Italia a perdere in modo definitivo la prima tranche di 210 milioni di euro relativa alla prima annualità del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Il governo regionale ha annunciato che il Psr della Puglia, presentato alla Commissione europea un anno fa con tre mesi di ritardo, va  riscritto entro la fine di questo mese "per essere competitivi con le altre Regioni" e per "scongiurare il rischio che si crei una sorta di concorrenza sleale da parte delle altre Regioni avvantaggiate dai fondi comunitari".

Come eurodeputato sento il dovere sia di fare chiarezza sia sui fatti avvenuti e sulle relative conseguenze. Per questo ho presentato un'interrogazione al Parlamento Europeo per fare chiarezza sullo stato dell'arte del PSR Puglia 2014/2020 e degli effettivi tempi di approvazione, tenuto conto che l'agricoltura pugliese non può certamente perdere i finanziamenti previsti dalla prima annualità del Programma.

Basti pensare che ben 11 Regioni hanno già avuto il via libera e altre lo stanno per ottenere. La Puglia è stata "bocciata", cioè non è stata in grado di presentare un documento di qualità in grado di intercettare le variegate esigenze del tessuto agricolo e rurale pugliese. La Commissione circa sei mesi fa ha rimandato il testo con ben 640 osservazioni, delle quali pochissime sono state corrette ad oggi.

La mia richiesta di far chiarezza in sede europea, quindi, nasce dalla preoccupazione che i 210 milioni di euro (prima tranche PSR) non arrivino mai in Puglia e quindi individuare possibili soluzioni perché in caso contrario sarebbe un disastro per tutto il settore agricolo, ma anche per l'indotto, aggravando una crisi del settore che potrebbe avere conseguenze nefaste sull'intera economia pugliese.

 

Bruxelles, 24 settembre 2015


Angelo Figuccia: "Prostitute dentro la Favorite: basta con questi tristi spettacoli, subito una soluzione"



Città di Palermo

Consiglio Comunale

FORZA ITALIA

Piazza Pretoria n.1 c.a.p. 90133

Tel. 0917402418 - fax 091 7402443

COMUNICATO STAMPA

ANGELO FIGUCCIA: "PROSTITUTE DENTRO LA FAVORITA: BASTA CON QUESTI TRISTI SPETTACOLI, SUBITO UNA SOLUZIONE"

 

 "Il fenomeno della prostituzione dentro il parco della Favorita è ormai atavico, tanto che ormai da anni il più grande polmone verde della città è un vero e proprio postribolo a cielo aperto". Lo afferma il consigliere comunale di Forza Italia Angelo Figuccia, che prosegue: "Anzi, a dire il vero, tranne qualche rarissimo blitz delle forze dell'ordine, sembra quasi che le istituzioni pubbliche abbiano deciso di imitare le famose tre scimmiette: non vedo, non sento e non parlo.

Ormai, però, la misura è colma: i palermitani sono stanchi di convivere con certi spettacoli, che purtroppo da tempo si svolgono anche sulle strade del centro cittadino, soprattutto nella zona della stazione centrale, senza che nessuno alzi un dito per contrastare questo fenomeno.

Io non ci sto, non voglio essere considerato quasi un connivente di questa situazione. E' arrivato il momento di dire chiaro e forte che è necessario mobilitare tutte le risorse a nostra disposizione affinchè i palermitani possano tornare alla normalità. Non è più possibile che chi vive nel centro storico, la sera debba stare barricato in casa per evitare di vedere questo triste spettacolo o, peggio ancora, rischiare di rimanerne coinvolto.

A distanza di decenni, forse è arrivato il momento di cominciare a pensare di regolamentare la prostituzione anche attraverso l'utilizzo di strutture confiscate alla mafia, dove chi esercita il mestiere più vecchio del mondo può continuare a farlo senza rischi e senza arrecare disturbo ai residenti, e contrastare in maniera sempre più incisiva il feroce fenomeno dello sfruttamento".  

 

 Palermo, 24 settembre 2015 


Ekom, a Torino l'apertura del nuovo punto vendita

Genova, 24 settembre 2015 – Apre i battenti giovedì 24 settembre a Torino, in Corso Vigevano 46 (angolo Via Gressoney), un nuovo punto vendita Ekom, l’insegna discount del Gruppo Sogegross, tra i primi dieci operatori italiani nell’ambito della grande distribuzione organizzata.

Nonostante la crisi economica continui a farsi sentire in Italia – afferma Giuseppe Marotta, direttore generale Ekom - la nostra è un’azienda sana, che continua a lavorare e a investire.
Lo testimonia questa nuova apertura, che rafforza la nostra presenza sul territorio piemontese, dove raggiungiamo i diciassette punti vendita. Così siamo riusciti ad esprimere la nostra proposta commerciale, incrementando, oltretutto, i livelli di occupazione nella zona
.

Uno degli obiettivi che stiamo perseguendo è rafforzare la rete di vendita, anche con nuovi insediamenti – continua Marotta - per proporre al consumatore una formula di discount di qualità, accogliente e conveniente, rendendo i negozi sempre più adatti a soddisfare le esigenze dei clienti, tra cui la possibilità di offrire un ottimo rapporto tra qualità e prezzo ”.

La formula di Ekom propone un’offerta commerciale particolarmente competitiva: “permette ai clienti di fare la spesa in un modo nuovo, abbinando prodotti di primo prezzo a prodotti di marca, con una forte attenzione ai reparti freschissimi, che rappresentano la base della nostra alimentazione, e con una particolare spinta alle offerte promozionali. Ampio spazio viene dato anche alle produzioni locali, rispettando la tradizione e la ricchezza del territorio. Una proposta commerciale di forte convenienza quindi, che consente di risparmiare, senza rinunciare alla qualità” conclude Marotta.

Il negozio impiega 15 addetti e si articola su una superficie di vendita di circa 1.200 mq. 

Presenti tutti i principali reparti: macelleria e salumeria, anche in formato take-away, pescheria, ortofrutta, panetteria e un ampio spazio dedicato ai prodotti del territorio e all’assortimento salutistico, con prodotti dedicati alle intolleranze alimentari.

Il negozio, dotato di ampio posteggio scoperto, con oltre 70 posti auto, rispetta orario continuato da lunedì a sabato, dalle 8.00 alle 21.00 e domenica dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 20.

Dal 24 settembre al 4 ottobre i clienti potranno approfittare di un’offerta speciale e, inoltre, in occasione dell’apertura, saranno distribuite in omaggio delle borse riutilizzabili e dei mestoli da cucina.

Con Ekom, format nato nel 1993, il Gruppo Sogegross ha realizzato un’importante scelta strategica, con un ulteriore sviluppo su territori extra locali e la costante diversificazione dei canali di vendita, con un modello di discount assolutamente innovativo. Ekom non si è limitato ad adottare le tradizionali formule del discount, ma ha sviluppato un format inedito che, sfruttando appieno i severi standard logistici garantiti dalla tecnologia e dal know how del Gruppo, è in grado di offrire alti livelli di qualità e un’ampia scelta di prodotti confezionati e freschi a prezzi in linea con il settore discount. 

L’insegna Ekom conta circa 120 punti vendita con superfici tra i 300 e i 1.500 mq, dislocati fra Liguria, Piemonte, Lombardia, Toscana, Emilia e Valle d’Aosta, di cui 48 di proprietà diretta del Gruppo Sogegross e la rimanente parte in Franchising.

 

Per ulteriori informazioni: Benedetta Basile b.basile@americomunicazione.it

 

mercoledì 23 settembre 2015

Trivelle, M5S: "Chiede la moratoria chi ha dato il via alle perforazioni"

Roma, 23 settembre 2015 - «Finalmente il Presidente della Commissione ambiente della Camera dei deputati, nonché Presidente onorario di Legambiente, Ermete Realacci, sembra essersi accorto, con colpevole ritardo, dell'insensatezza delle politiche del governo Renzi in tema di trivellazioni petrolifere», è il commento dei deputati della Commissione Ambiente del M5S.

 

«Siamo d'accordo con la proposta di moratoria  - dice il deputato M5S Massimo De Rosa - ma ricordiamo che il famigerato decreto SbloccaItalia, che ha portato a nuove concessioni avallate da unacommissione VIA illegittima, scaduta e con palesi conflitti di interesse, è stato scritto dalle lobby del petrolio e sostenutostrenuamente da questa maggioranza di cui Realacci fa parte. Ora che il movimento diprotesta sui territori è montato e che ben cinque regioni hanno già approvato la proposta di referendum sulle trivellazioni, magicamente ci si riscopre ambientalisti. Se questa improvvisa folgorazione può portare ad una moratoria ben venga, ma non ci si può esimere dal sottolineare che la sudditanza mostrata dai sedicenti ambientalisti del PD nei confronti di questo governo fossile rappresenta un'umiliazione e una sconfitta per tutta la politica».



Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota