Cerca nel blog

sabato 5 dicembre 2015

Servizio Volontario Europeo: Partire e formarsi all’estero con il Programma Erasmus+ L’esperienza del progetto “YOUTHink Rural” e le opportunità di volontariato internazionale per i giovani. Informazione e testimonianze su un progetto di volontariato europeo per la rivitalizzazione di luoghi abbandonati e aree rurali tramite la partecipazione giovanile, realizzato dall’Associazione Futuro Digitale.

Giovedì 10 Dicembre 2015, alle ore 18:30, presso la biblioteca comunale 'Elio Filippo Accrocca' di Cori, verranno presentati i risultati del progetto di Servizio Volontario Europeo "Youthink Rural", giunto alla fine della mobilità. L'Associazione che lo ha realizzato è Futuro Digitale che, in quella giornata, informerà i giovani sulle opportunità e le modalità di partecipazione a futuri progetti di Servizio Volontario Europeo di mobilità e formazione internazionale.

I quattro volontari coinvolti nel progetto "Youthink Rural" – uno di loro è il corese Francesco Maria Ciotti – sono stati impegnati in Spagna per 11 settimane in attività di riqualificazione e rivitalizzazione del piccolo villaggio La Aldea del Portillo de Busto, nella Provincia di Burgos, dove hanno lavorato con l'altro partner spagnolo del progetto, l'Associazione Culturale Imágenes y Palabras.

Nell'incontro saranno presenti tutti e quattro: Alessia, Ernesto, Francesco e Sara, che racconteranno l'esperienza del proprio volontariato in Spagna. Inoltre, porteranno i loro saluti istituzionali il Sindaco di Cori Tommaso Conti; l'Assessore alle Politiche Sociali, Politiche Giovanili, Associazionismo, Chiara Cochi; il Presidente del Consiglio dei Giovani di Cori-Giulianello, Miguel Marafini. Sarà presente anche l'Associazione culturale Arcadia, che ha supportato l'organizzazione logistica dell'evento.

Quanto agli interventi, la presentazione di Futuro Digitale sarà affidata a Marco De Cave, che parlerà di "Partire, formarsi, ritornare: mobilità europea in Erasmus+ e l'impegno dell'Associazione Futuro Digitale nell'ambito di progetti 'in entrata e in uscita'", con la testimonianza degli stagisti Pedro e Diego, coinvolti in un altro progetto di mobilità a Cori. Francesco Zaralli invece spiegherà "Come e perché partecipare a un progetto Erasmus+". Il Coordinatore SVE Futuro Digitale, Antonio Rossi, illustrerà il progetto "YOUTHink Rural": ideazione, realizzazione e risultati del sondaggio SVE.

Al termine dell'incontro verrà illustrato il prossimo progetto SVE dell'Associazione Futuro Digitale, aperto a tutti i giovani interessati a vivere un'esperienza di volontariato europeo interamente finanziata.

 

comunicato concerto gospel

COMUNICATO STAMPA

Lunedì 7 dicembre 2015

Presso

AIDM

Piazza San felice da Cantalice 21, Roma

ALL OVER GOSPEL CHOIR

In concerto

AIDM teatro, piazza San Felice da Cantalice 21, inaugura lo spazio artistico con un suggestivo concerto degli ALL OVER GOSPEL CHOIR dall'aria prenatalizia che va ad aggiungersi alle attività dell'accademia istituita al suo interno e attiva tutto l'anno. Il coro, accompagnato rigorosamente dal vivo, creerà atmosfere rilassate e spirituali ma allo stesso tempo vivaci e d'impatto capaci di coinvolgere completamente il pubblico in sala.

Il progetto "ALL OVER GOSPEL CHOIR" nasce nel 2008 dal desiderio del direttore artistico, maestro GIOVANNA LUDOVICI, di far conoscere e diffondere il repertorio gospel americano moderno. Numerose le partecipazioni, anche a carattere benefico (AVIS, AMNESTY INTERNATIONAL, AGIRE, COOPI, PROVINCIA FATEBENEFRATELLI …) affiancando grandi nomi quali FIORELLO, i NERI PER CASO, GIGI D'ALESSIO, CHARLIE CANNON, BARAONNA  e HAROLD BRADLEY.

Oltre ai numerosi concerti, il coro è anche promotore del progetto "NOTE IN LIBERTA'", volto all'insegnamento a scopo riabilitativo del canto gospel rivolto alle detenute della casa circondariale di Rebibbia, sfociato in un incredibile concerto, con la partecipazione delle ragazze impegnate nel laboratorio Gospel.

Dal 2013, la formazione ridotta degli ALL Over Gospel Choir, composta da nove coristi e la band di quattro elementi, si esibisce nei locali più prestigiosi della capitale riscuotendo un grande successo di critica e pubblico.

Per info e prenotazioni

aidmusical@gmail.com – 324 8618151

COSTO BIGLITTI:

INTERI 10,00 euro

Grande successo della Giornata Nazionale 4 dicembre: ora il MIUR ci riceva


PROVITA - GENERAZIONE FAMIGLIA: GRANDE SUCCESSO DELLA GIORNATA NAZIONALE "PRIMA LA FAMIGLIA", ORA IL MINISTRO CI RICEVA

"La prima Giornata Nazionale per il Diritto di Priorità Educativa della Famiglia ha registrato uno straordinario successo in tutta Italia: chiediamo al Ministro di ricevere quanto prima i promotori dell'iniziativa per dare risposta al disagio di centinaia di migliaia di genitori, preoccupati per l'ingresso nelle scuole dell'ideologia Gender". Lo affermano in una nota congiunta Filippo Savarese, portavoce dell'associazione pro-family Generazione Famiglia, e Alessandro Fiore, portavoce di ProVita Onlus, co-promotrice dell'evento insieme ai Giuristi per la Vita e Voglio la Mamma di Mario Adinolfi, associazioni promotrici anche del Family Day dello scorso 20 giugno a Roma.

Dai siti delle associazioni promotrici sono state scaricate infatti migliaia di lettere da inviare al Ministro Giannini con la richiesta di un incontro ufficiale, e da tutto il territorio arrivano migliaia di segnalazioni via mail e social network di adesione allo "sciopero dei banchi": una giornata di assenza di bambini e ragazzi per ribadire il diritto di priorità della famiglia nell'educazione sessuale e affettiva dei figli.

"Ci auguriamo – aggiungono Savarese e Fiore – che il Ministro non sottovaluti questa grande adesione, perché noi continueremo l'attività quotidiana di monitoraggio e denuncia dei casi concreti nelle scuole, e non escludiamo l'idea di una manifestazione delle famiglie direttamente sotto il Ministero dell'Istruzione", concludono.

Lo rende noto l'ufficio stampa di ProVita Onlus.

http://www.notizieprovita.it




--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 4 dicembre 2015

Postcards from … ‘Chi dice donna’ presenta il calendario 2016 L’appuntamento dell’8 Dicembre, alle ore 18:00, presso il centro ‘Il Ponte’ di Giulianello inaugura il cartellone di eventi #NONSOLONATALE

Per il quinto anno consecutivo, l'Associazione culturale 'Chi dice donna' ha firmato il suo calendario. Il filo conduttore dell'edizione 2016 è il paesaggio, anzi i suggestivi e caratteristici paesaggi di Cori, Giulianello e Rocca Massima, territorio di provenienza delle associate, un gruppo tutto al femminile dal 2010 impegnato nella promozione del paese, la riscoperta e la valorizzazione del dialetto e delle tradizioni, l'integrazione delle comunità straniere.

L'opera è ideata e realizzata dalla fotografa Sofia Bucci. Il formato più piccolo ne agevolerà l'ingresso nella vita quotidiana delle famiglie e l'esposizione in ogni angolo della casa o del posto di lavoro. È impaginato come una cartolina – 'Saluti da …'  - e verrà presentato ufficialmente al pubblico martedì 8 Dicembre, alle ore 18:00, nella sala polifunzionale del centro socio culturale 'Il Ponte' di Giulianello e il 12 Dicembre, alle ore 21:00, a Cori, presso la Chiesa di S.Oliva, nell'ambito della rassegna di musica dal vivo InKiostro.

L'appuntamento dell'Immacolata inaugurerà il cartellone di eventi #NONSOLONATALE che accompagneranno la comunità di Giulianello fino all'Epifania ed organizzati da 'Chi dice donna' in collaborazione e con la partecipazione del Consiglio Giovani Cori-Giulianello, l'Associazione culturale 'La Stazione', i boy scout di Giulianello CNGEI - Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani, con il patrocinio del Comune di Cori.

IL PROGRAMMA COMPLETO. Domenica 13 Dicembre, ore 15, giardino di via della Stazione, Mercatini Natalizi; ore 16, sede dell'ASD Burraco Giulianello, torneo natalizio di Burraco. Venerdì 18, ore 21, centro 'Il Ponte', spettacolo teatrale 'Assalti verbali'. Sabato 19, ore 16, saggio di Natale 2015 del Condominio dell'Arte; ore 16, sala lettura 'G. Canale', 'La fattoria Democratica', monologo teatrale di Leonardo Montagnani. Domenica 20, ore 16, Babbo Natale aspetta le letterine dei bambini; ore 17, mercatini natalizi e concerto di Natale 'Giulianello in musica' presso l'oratorio (ex asilo); ore 21, centro 'Il Ponte', spettacolo teatrale 'Artena in Act II'. Domenica 27, ore 17:30, centro 'Il Ponte', Lumina Vocis in concerto. Lunedì 30, ore 16, centro 'Il Ponte', Tombolata. Domenica 3 Gennaio, ore 18:30, oratorio (ex asilo), concerto di Buon Anno 2016. Lunedì 4, ore 16, centro 'Il Ponte', Tombolata. Martedì 5, ore 21, parrocchia S. Giovanni Battista, Concerto di Natale con i cori 'Schola Cantorum' e 'Trivium Music Work in Progress'. Mercoledì 6, ore 15:30, il Bacio del Bambinello e la Befana aspetta tutti in piazza.

Мы любим Россию - новостной портал

Ситуация в стране, Россия и современный мир, государство и общество, экономика, социальная политика, молодежная политика, культура, наука, духовность, религия http://we-love-russia.ru

giovedì 3 dicembre 2015

‘Cori: dell’Olio e delle Olive’. Nella vetrina dell’olivicoltura locale e dei suoi oli extravergini di oliva di qualità verrà presentato il primo sito ufficiale del turismo di Cori

Dopo aver valorizzato il vino con la manifestazione Sky Wine, è la volta di un'altra eccellenza e secolare vocazione agricola del territorio. Il 6, 7 e 8 Dicembre Cori si trasformerà in una grande vetrina promozionale dell'olivicoltura locale e dei suoi prodotti, con l'evento 'Cori: dell'Olio e delle Olive', organizzato, per il Comune di Cori, dall'Ass.re alle Attività Produttive Mauro De Lillis, dal Delegato alla Promozione del Territorio Paolo Centra e dalla Delegata all'Agricoltura Sabrina Pistilli, insieme all'Associazione Capol e con la collaborazione della Pro Loco Cori. Sarà un ricco ponte dell'Immacolata, l'occasione giusta per una piacevole passeggiata nella città d'Arte, lungo un affascinante itinerario che, sulla scia dell'olio, attraverserà l'ampio panorama delle tradizioni, non solo culinarie, tra bellezze paesaggistiche e tesori culturali. Il programma completo è sul sito istituzionale del Comune di Cori www.comune.cori.lt.it e sull'evento Fb https://www.facebook.com/events/924601030955472/

L'olio extravergine d'oliva di qualità sarà il filo conduttore che legherà le degustazioni gratuite delle tipicità enogastronomiche ed agroalimentari, adattate anche per i ciriaci, rese possibili dalla partecipazione di numerose attività produttive di Cori; i concorsi per le aziende olivicole locali (3^ ed. 'L'Olio delle Colline a Cori' e 1^ ed. 'I consumatori premiano l'olio dei produttori coresi'); i contest per i giornalisti e gli operatori del settore (Trova l'intruso); i laboratori per gli studenti del 'Chiominto' (Scuola di extravergine); gli incontri tematici con professionisti e rappresentanti dell'ASPOL e della LILT Latina, dove si parlerà degli aspetti nutrizionali e salutistici dell'olio extravergine di oliva Itrana, di analisi organolettica ed assaggio professionale dell'olio. Il tutto sarà esaltato dalla suggestiva storicità della location, piazza S.Oliva e dintorni, e dalla millenaria cultura corana, in parte custodita nel Museo della Città e del Territorio che aprirà a visite guidate gratuite a cura dell'Associazione culturale Arcadia. Non mancherà il folklore della bandiera con gli Sbandieratori di Cori.

Spazio anche ai ristoratori locali che saranno i protagonisti dei Cooking Show, coordinati da Burro&Bollicine, dove si potrà assistere alla preparazione e gustare i piatti tipici della cucina corese. Nel gran finale di martedì, ancora gioie per i palati, con l'incontro tra l'olio extravergine d'oliva di qualità e il Nero Buono di Cori, antico e pregiato vitigno autoctono, offerto dalle cantine coresi. In apertura della prima giornata, il 6 Dicembre, dopo i saluti istituzionali, tra gli altri, del Sindaco di Cori Tommaso Conti e del Presidente del Capol Luigi Centauri, verrà presentato il primo sito ufficiale del turismo di Cori, Scoprirecori.it, voluto e finanziato dal Comune di Cori e realizzato da giovani competenze coresi. Sarà una cartolina e una prima guida alla scoperta del paese e offrirà al turista un'esperienza a tutto tondo tra arte, cultura, buona tavola e natura. Viaggiando tra le cinque sezioni Scopri, Vivi, Gusta, Conosci e Organizza, si avrà a disposizione il necessario per organizzare una visita a Cori e Giulianello. Il sito prevede anche una versione in inglese.

Sicurezza Giubileo: attacchi terroristici con i droni? Ecco come fermarli

Roma, 03 Dicembre 2015 - Dopo gli ultimi attentati di Parigi, il Ministro degli Interni Angelino Alfano ha parlato dei rischi per la sicurezza derivanti da attacchi condotti per mezzo di droni, in special modo a Roma durante il prossimo Giubileo: "Una particolare attenzione viene dedicata al rischio che l'attacco terroristico
possa essere portato dall'alto utilizzando anche dispositivi aerei a pilotaggio remoto, meglio conosciuti come droni" ha affermato Alfano.
Già nel 2013, durante un comizio, la Cancelliera Angela Merkel si sia trovata a tu per tu con un drone non identificato, che poi è atterrato a pochissimi metri dal palco. In quel caso il drone aveva solo una telecamera, ma la sua presenza ha colto tutti di sorpresa. All'inizio di quest'anno poi a
Washington D.C. un appassionato di droni è riuscito a farne atterrare uno addirittura dentro i giardini della Casa Bianca, scatenando ovviamente la reazione del servizio segreto.
I droni oggi sono alla portata di tutti, si trovano nei supermercati a meno di 50 Euro, mentre quelli da appassionati possono costare fino a 1.500 Euro. Quello degli APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) per uso civile è un mercato in forte espansione; secondo i dati dell'ultima ricerca CEA nel solo 2015 si prevede una vendita globale di 425.000 unità, mentre secondo il report di RnRMarketResearch nel 2021 il settore potrebbe fatturare complessivamente 4,8 miliardi di dollari. I droni commerciali sono facili da reperire, relativamente facili da pilotare, possono essere adattati per trasportare pesi e volano a un'altitudine estremamente bassa. Un incubo per chi finora aveva inteso la protezione dello spazio aereo come un compito da condurre attraverso il lancio di missili intercettori.
Secondo Luca Sambucci, Direttore delle Operazioni di ESET, Il primo compito di un'operazione anti-APR sta nell'individuare il drone, questa fase si chiama STA, Surveillance and Target Acquisition. Benché piccoli, i mini-droni non sono invisibili ai radar, ed emettono segnali termici dal motore ed acustici dalle eliche. Possono inoltre essere individuati attraverso contromisure elettroniche che captano il link video o di comando e controllo, consentendo in molti casi di determinare anche la posizione del pilota. Una volta individuato il drone è possibile tracciarlo e, in caso, attaccarlo interferendo con il suo funzionamento. Le contromisure cinetiche tuttavia (stiamo parlando in buona sostanza di missili) sono quasi sempre da escludere. I possibili danni derivanti dal lanciare un missile a bassa quota su un centro
abitato sono facilmente immaginabili. Esistono però alternative più mirate e proporzionate.
I droni commerciali, visti i costi e la produzione di massa, sono generalmente costruiti con componenti standard. Le frequenze tipiche per il controllo remoto e il link video sono sempre le stesse: 433MHz, 900-915 MHz, 1,3 GHz, 2,4 GHz e 5,8 GHz. Con queste informazioni non è difficile mettere in atto contromisure
di jamming che interrompano il collegamento radio fra il drone e il pilota. Inoltre, poiché alcuni droni sono dotati di un dispositivo GPS e di una funzione "return to home" che si attiva automaticamente nel caso si interrompa il collegamento, sarebbe anche possibile seguire il drone che fa ritorno alla base, scoprendo quindi il punto da cui è stato lanciato (e - con esso – probabilmente il pilota). Alcune aziende hanno già sviluppato apparati che difendono dai mini-droni come quelli che, che tramite una termo-camera ad alta definizione e un attacco elettronico riescono a intercettare i droni, prendendone poi il controllo e facendoli atterrare in maniera sicura.
Le contromisure esistono, anche se ora vanno provate in azione e in situazioni non sempre ottimali. Come ad esempio un drone con un payload sospetto che vola sopra una folla, oppure un drone che sfrutta barriere come alberi o monumenti per evitare di essere intercettato. Il pericolo è relativamente recente e resta da vedere come sarà affrontato in situazioni di emergenza.

EDIFICI AD ENERGIA QUASI A ZERO: I NUOVI DECRETI SULLA TRASMITTANZA TERMICA E SUL FATTORE SOLARE.

La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato le nuove disposizioni in merito alla disciplina degli Edifici ad Energia Quasi a Zero e al relativo Attestato di Prestazione Energetica. Le Regioni italiane dovranno rispettare da subito i nuovi limiti relativi al fattore solare. Il discorso è leggermente diverso per quanto riguarda i valori della trasmittanza termica: gli edifici pubblici dovranno adattarsi entro il 2019, mentre gli edifici privati entro il 2021. Solo in questo ultimo caso la Regione Lombardia gioca un ruolo da protagonista all’interno del nuovo scenario dell’efficienza energetica, è la prima in Italia ad approvare i nuovi valori rispetto al resto del Paese.

 

Il mondo delle finestre è coinvolto nel cuore della rivoluzione delle prestazioni energetiche degli edifici; proprio a seguito delle difficoltà segnalate in questo settore, sono state approvate le nuove metodologie di calcolo all’interno del Decreto Requisiti minimi, che delinea il quadro prospettico per il 2019/2021 entrato in vigore il 1° ottobre 2015. L’obiettivo è introdurre in Italia il concetto di “Edificio a Energia Quasi Zero”, ovvero un edificio ad altissima prestazione energetica, che rispetti i nuovi limiti del fattore solare e che ottenga, negli anni a seguire, un drastico taglio ai valori della trasmittanza termica dei componenti finestrati. Il cambiamento energetico riguarderà tutti gli edifici: pubblici, privati, nuovi e riqualificati.

 

È necessario far chiarezza per evitare di incappare in errori di valutazione e quindi effettuare interventi non corretti. Prima di tutto bisogna sottolineare le tempistiche: la nuova procedura di calcolo, per quanto riguarda il fattore solare, deve essere rispettata da subito in tutta l’Italia; per quanto riguarda la trasmittanza termica, invece, le regioni italiane dovranno applicare i nuovi requisiti prestazionali degli “Edifici ad Energia Quasi Zero” entro il 2021, fatta eccezione per la Regione Lombardia, in quanto la nuova normativa entrerà in vigore dal 1° gennaio 2017.

 

In secondo luogo vanno spiegati gli elementi considerati all’interno di questa riforma.
La prima parte del decreto riguarda la drammatica e rapida discesa dell’Uw (valore di trasmittanza termica del serramento finito). È fondamentale capire che il valore limite U interessa le chiusure tecniche trasparenti e opache e dei cassonetti, inclusi gli infissi rivolti verso l’esterno e verso ambienti non climatizzati. In termini più semplici, questa categoria comprende al suo interno: finestre, portefinestre, vetrine e porte d’ingresso, incluse le parti trasparenti e/o opache che le compongono.

 

Di seguito alcuni numeri per capire meglio di cosa si tratta:

 

Nuove costruzioni

 

Zona climatica

U (W/mqK)

E

1,40

F

1,10

 

Ristrutturazioni

 

Zona climatica

U (W/mqK)

E

1,40

F

1,00

 

Per aver maggior chiarezza sui nuovi requisiti, è possibile consultare i testi del Decreto ed i relativi allegati, nella loro interezza, sul sito del Cened Certificazione Energetica degli Edifici. All’interno è possibile visionare: le norme in merito all’applicazione dei requisiti minimi di prestazione energetica, sulla base delle diverse tipologie di intervento sugli edifici e sugli impianti; il metodo di calcolo e i titoli dei professionisti abilitati alla certificazione energetica.

 

La seconda parte del decreto, che coinvolge da subito tutta l’Italia, riguarda il fattore solare, ovvero la frazione di energia del Sole che penetra in un ambiente interno rispetto all’energia incidente sulla finestra (fattore solare della vetrata). L’obiettivo è evidente: siccome nel periodo estivo si hanno i maggiori consumi di elettricità rispetto l’intero anno, è necessario provvedere a sistemi in grado di limitare l’ingresso del calore, senza limitare la luminosità negli ambienti abitati.

 

Nel dettaglio: il valore limite da rispettare riguarda solo le finestre posizionate da EST a OVEST passando per il SUD. Sono escluse, pertanto, quelle posizionate a NORD, NORD EST e NORD OVEST in quanto non sono esposte all’irraggiamento estivo. Inoltre, vengono considerate nel calcolo solo le schermature solari ombreggianti (Veneziane, Tende, Frangisole); sembrerebbero escluse le tapparelle e le persiane, a meno che non si tratti di persiane a stecca aperta o con lamelle orientabili. Gli scuri classici e le tapparelle verrebbero quindi considerati sistemi oscuranti e non sistemi di controllo solare. Su questo punto si attendono però maggiori delucidazioni da parte degli organi competenti.

 

In parole povere, ogni nuova finestra posata in riqualificazione dovrà essere dotata o di un sistema di controllo solare che “abbatta” il fattore G della vetrazione, oppure di un vetro selettivo con fattore solare G < a 0,35. 

 

Tutte le zone climatiche

fattore di trasmissione solare totale ggl+sh

2016

<0.35

2021

<0.35

 

 

Questo nuovo decreto rappresenta una svolta decisamente importante nel settore del serramento. In particolar modo per coloro che operano nella regione lombarda, visti i tempi molto ristretti per adeguare le conoscenze, le tecnologie e i prodotti a disposizione. Il primo inevitabilmente effetto, per adeguarsi correttamente, sarà un aumento dei consumi di tripli vetri e di distanziatori a bordo caldo per vetri isolanti. A seguire ci sarà una ampia diffusione di telai a bassi valori di trasmittanza termica Uf. Intanto, tutto il Paese dovrà rapidamente adeguarsi ai nuovi valori del fattore solare.

 

Pavanello Serramenti è pronta ad affrontare questa nuova sfida! L’azienda attualmente possiede le conoscenze tecnologiche e i prodotti in grado di rispondere a qualsiasi esigenza del mercato, nel totale rispetto dei nuovi limiti stabiliti dalla nuova normativa.

Per informazioni scrivere a info@pavanelloserramenti.it o telefonare allo 0425/474515.

 

 

Anna Pisano

Ufficio Stampa L'Ippogrifo®

Tel. +39 040 761404

Skype pisano.ippogrifo

www.ippogrifogroup.com

 

Cardinale Bertone Cep, il testo integrale in Italiano della relazione

La prima relazione all'Assemblea plenaria della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli (Cep), che si è aperta ieri (vedi Fides 27 e 30/11/2015), è stata tenuta dal Cardinale Tarcisio Bertone sul tema "Coscienza Ecclesiale e Capacità Evangelizzatrice nelle Chiese Giovani".

Tarcisio Bertone

"Le Chiese Giovani con i loro problemi e i loro difetti – ha evidenziato il Cardinale Tarcisio Bertone- , ma con le loro risorse di vocazioni sacerdotali e religiose e di entusiastica adesione al Vangelo, sono diventate soggetti di missione per le vecchie Chiese, soprattutto europee, in un interscambio di persone e di opere da un continente all'altro".

Accennano quindi al lavoro di inchiesta fatto dalla Cep in vista dell'Assemblea plenaria, che ha interessato 1.120 soggetti missionari, ha proseguito: "Riguardo alla coscienza ecclesiale e alla capacità evangelizzatrice, le 262 circoscrizioni prese in considerazione dall'inchiesta hanno evidenziato nel decreto Ad gentes le idee-motrici sintetizzate in sei parole chiave: missione, testimonianza, annuncio, catechesi, apostolato, inculturazione".

Parlando della capacità di evangelizzare, il Cardinale Bertone ha indicato una serie di elementi da considerare centrali: l'affermazione del primato di Dio, l'entusiasmo di far conoscere Cristo, il coraggio di dare testimonianza, l'opzione per i poveri, il dialogo, il rendere visibile la Chiesa nella promozione umana, il vivere il senso autentico della comunità, il buon rapporto tra Chiesa e Stato, la progettazione della formazione alla missione, la collegialità episcopale, la prevalenza del clero autoctono, il senso del dovere di evangelizzare, la collaborazione con le Pontificie Opere Missionarie, l'appartenenza alla Chiesa locale.

"Dobbiamo coniugare l'annuncio con una comunicazione accessibile e convincente e con una vita santa, ma nello stesso tempo con la piena condivisione della vita di coloro a cui annunciamo" ha detto nella conclusione il Cardinale Bertone. (CE) (Agenzia Fides, 01/12/2015)

Il testo integrale della relazione del Card. Bertone (in italiano)

Fonte FIDES

Comunicato stampa: Booob, l'e-commerce di lubrificanti apporta importanti novità

Salve, 
vi invio questo comunicato stampa con gentile preghiera di pubblicazione. 
Cordiali saluti. 



TITOLO: Booob, l'e-commerce di lubrificanti apporta importanti novità


Cambiano i tempi e cambiano pure i lubrificanti. In un'era pervasa da stravolgimenti epocali e cambiamenti repentini, anche il mondo dei motori e tutto quello lo riguarda non poteva rimanere indenne. Ed ecco dunque che per molti si presentano difficoltà oggettive nella scelta degli oli motore e dei vari lubrificanti da utilizzare per soddisfare le esigenze di automobili, moto, scooter, ecc. Con motori altamente tecnologici, fra loro molto differenziati non è infatti più possibile – rispetto al passato – standardizzare l'offerta dei lubrificanti. Ogni veicolo esige il suo lubrificante, con la sua viscosità, le sue specifiche e il suo sistema di additivazione. È per questo motivo che l'e-commerce 
www.booob.it ha deciso di inserire un sistema di ricerca semplice e intuitivo capace di consigliare con assoluta sicurezza il prodotto specifico per l'oggetto a cui si vuole applicare. "L'universo dei motori è molto cambiato – dice Claudio Betti dallo staff di Booob – Oggi sbagliare la scelta dell'olio motore per la propria auto può essere molto rischioso perché i vari costruttori richiedono caratteristiche specifiche che alcuni prodotti garantiscono e altri invece no". Sulla barra di sinistra del sito è infatti possibile selezionare la marca desiderata, digitare il nome e le caratteristiche del vostro mezzo e accedere alla ricerca guidata del prodotto che vi serve. Tutto semplicemente  in pochi clic, con la sicurezza di star comprando il lubrificante che davvero vi serve. "Se dovessi dare un consiglio – continua Betti – suggerirei al cliente chiaramente di provare questo nostro nuovo sistema e di guardare con attenzione ad Eni, un marchio italiano capace di soddisfare tutti gli appetiti". Proprio così. La nota società che ha le sue radici nel bel paese è infatti il brand che in assoluto più di tutti copre tutta la gamma di motorizzazioni, dalle auto alle moto, passando per trattori e barche. Inoltre, solo su Booob, è possibile trovare i prodotti di questo brand a prezzi incredibilmente vantaggiosi, motivo in più per sperimentare questo sistema di ricerca. "Siamo molto soddisfatti per questa scelta – conclude Betti – Abbiamo deciso di entrare nello sconfinato mercato online cercando di garantire qualcosa in più rispetto agli altri. Il nostro obiettivo non è solo vendere ma accompagnare il cliente nella scelta dei prodotti conferendogli maggiore sicurezza. E sono convinto che questa nostra ambizione si rivelerà molto utile per tantissimi utenti". 

--
Pistoiese Lubrificanti S.r.l
via Croce Rossa, 16 Montale (PT)


BOCUSE D'OR 2016 SELEZIONE ITALIANA

Selezione Italiana del Bocuse d’Or

Ecco gli chef in gara!

 

Si è appena conclusa la presentazione della Selezione Italiana del Bocuse d’Or, l’evento che si svolgerà ad Alba il 31 gennaio e il 1° febbraio 2016. Il Bocuse d’Or è il più importante e prestigioso concorso di cucina internazionale. Partecipano decine di nazioni di tutto il mondo e si svolge ogni due anni a Lione. Prima della Finale di Lione, gennaio 2017, c’è il passaggio obbligato della qualificazione europea a Budapest, 10-11 maggio 2016.

 

Chi rappresenterà l’Italia? Oggi conosciamo chi sarà in gara.

Questi i 12 Chef candidati: Marco Acquaroli, Lorenzo Alessio, Riccardo Basetti, Debora Fantini, Francesco Gotti, Vincenzo Guarino, Andrea Alfieri, Giovanni Lorusso, Michelangelo Mammoliti, Leonardo Marongiu, Giuseppe Raciti, Diego Rigotti. Riserva Daniele Lippi.

 

La presentazione è stata condotta da Luigi Cremona con a fianco Giancarlo Perbellini, presidente del Bocuse d’Or Italia, Enrico Crippa, presidente di Giuria. Ha introdotto Florent Suplisson di GL Events società che organizza il Bocuse d’Or a livello mondiale. “Il territorio e la città di Alba sono pronti ad accogliere l’importante Concorso, che si svolgerà nel bellissimo Teatro ottocentesco”, hanno detto Marco Scuderi e Daniela Di Giovanni (Turismo Langhe Roero) che hanno poi consegnato agli chef il benvenuto del territorio.

 

Partner dell’evento: Città di Alba, ATL Langhe Roero e Regione Piemonte.

 

Con  l’occasione è stato presentato anche il Club dei Supporter della Selezione Italiana. Al momento hanno aderito: Pastificio dei Campi, Lavazza, Mepra, Ceretto, Bragard, Calvisius Caviar, Metro, Valrhona, Tartuflanghe, Pentole Agnelli, San Pellegrino.

 

Sono stati anche comunicati i temi delle due ricette: per il pesce lo storione con il caviale, per la carne il cervo. Quest’ultima ricetta dovrà essere montata su un vassoio da portata. Ed in effetti sono stati consegnati ai vari chef in gara i bellissimi vassoi eseguiti per l’occasione da Mepra e firmati da Paolo Barichella, ed ancora le pentole personalizzate fornite da Pentole Agnelli, ed infine omaggi di caviale e tartufo da parte di Calvisius e Tartuflanghe, e omaggio di pasta di Gragnano da parte del Pastificio dei Campi.

 

In allegato: i profili degli chef in gara.

 

Segue il link di riferimento per le foto di presentazione del Bocuse d’Or selezione italiana

 

https://www.flickr.com/photos/aromicreativi/sets/72157659581831004

 

Restiamo a vostra completa disposizione per qualsiasi informazione e chiarimento,

 

Ilaria Prosperi

Ufficio Stampa Witaly

Largo dei Librari 89

00186 Roma

Tel 3277507201

 




Avast logo

Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


Accessori bagno

Quando si deve arredare un bagno, l'importanza di colori, rivestimenti,

arredamento e accessori è fondamentale. Prima di tutto sarà necessario

inquadrare esattamente lo stile che si vuole dare alla stanza: se

tradizionale, con colori sobri, o se più eccentrico, magari con qualche

particolare combinazione tra diverse tonalità.

La scelta dei colori chiari consente di avere maggiore luce, di rendere

anche questa stanza più luminosa e accogliente, mentre l'idea di

rivestimenti e arredo scuro permette di giocare maggiormente sullo stile

chic e raffinato.

Il rivestimento del bagno può poi essere di vari materiali, dal marmo alla

ceramica, con qualche variazione che esalti ulteriormente colori e

tonalità. A seconda del tipo di rivestimento scelto, dell'arredamento

preferito, e delle varie colorazioni compatibili, si potranno scegliere gli

accessori per il bagno.

Se si tratta di un bagno di piccole o medie dimensioni, la scelta sarà

limitata all'essenziale: porta asciugamani, porta sapone o dispenser per

sapone, bicchiere per spazzolini e porta scopino. Se lo spazio lo

permette, si possono inserire anche comodi ganci per appendere

accappatoi e asciugamani.

Se invece il bagno in questione è grande, e lo spazio non manca, sarà

possibile acquistare una miriade di accessori, dagli ampi cestoni per la

biancheria sporca, perfetti per tenere la casa più ordinata, ai cestini, da

collocare vicino al lavandino, passando per mobili o pensili, che sono

utilissimi per riporre il necessario per il bagno, compresi i ricambi, così da

avere tutto a portata di mano.

Nella categoria dei dispenser e dei porta sapone, ad esempio, esiste una

grandissima varietà di accessori bagno, dai più classici, in bianco, grigio e

nero, ai più colorati e creativi, per chi vuole ricreare anche in questa

parte della casa un'atmosfera giocosa e divertente. Fiori, decorazioni

particolari, forme originali: anche i portasapone possono essere un accessorio fondamentale che esprime personalità e cura per il dettaglio.

La scelta tra dispenser e porta sapone dipende essenzialmente da ragioni

pratiche: il portasapone, sicuramente più gradevole dal punto di vista

estetico, viene spesso sostituito o affiancato dal comodo dispenser, più

facile da pulire.

Un altro elemento che spicca in un bagno è il porta asciugamani: doppi o

singoli, fissi o mobili, sono accessori che richiedono la massima

attenzione nella scelta. Prendere dei porta asciugamani di design fa la

differenza, e rende un bagno distinguibile fin da subito. In acciaio, ottone

cromato, o in altri materiali resistenti e pregiati, è un accessorio che

conferisce stile ed eleganza, rendendo l'ambiente ancora più elegante.

Ma gli accessori per il bagno sono anche molto altro: tende per doccia,

tappeti, spazzolini: avere tutto coordinato è il sogno di molti, soprattutto

di chi ama l'ordine e la precisione. Realizzarlo non è difficile, soprattutto

se si decide di affidarsi ai marchi leader in questo settore. Anche la scelta

dei tappeti e delle tende da doccia richiede la considerazione di alcuni

aspetti importanti, primo fra tutti quello della praticità. Scegliere gli

accessori giusti permette quindi di vivere al meglio anche questa parte

della casa, rendendola più vicina ai propri desideri, e più accogliente per

gli ospiti.
Il link va inserito nella parola accessori bagno ed è il seguente:
Attendo pubblicazione e link per visionarlo.
Grazie
Saluti



mercoledì 2 dicembre 2015

Piscopo: Rai Pubblicità, Mezzo Digitale dell'Anno agli NC Digital Awards 2015

Premiata l'innovazione costante di Rai Pubblicità negli ultimi anni. A breve il lancio di un nuovo formato preroll integrato nelle pagine dei siti internet Rai: la soddisfazione dell'AD Piscopo.

fabrizio-piscopoRai Pubblicità, la concessionaria guidata dall'amministratore delegato Fabrizio Piscopo, si è aggiudicata agli NC Digital Awards 2015 il Premio dell'Editore "Mezzo Digitale dell'Anno" assegnato, in accordo con la giuria, al mezzo pubblicitario digitale che si è particolarmente distinto per qualità ed efficacia.

"Qualità dei contenuti e un'offerta integrata su otto piattaforme diverse, tv generalista, tv specializzata, radio, web mobile, smart tv, televideo e cinema", si legge nella motivazione, "hanno permesso di offrire alle aziende inserzioniste la possibilità di pianificare su target trasversali e sempre più profilati. A risultare vincente è stata, in particolare, la scelta di puntare sul potenziale digitale della radio integrandola con le altre piattaforme favorendo il raggiungimento di importanti risultati commerciali. Nel 2015 il mezzo radiofonico ha fatto registrare un fatturato pubblicitario a doppia cifra a fronte, anche, di importanti investimenti tecnologici e di contenuto".

"Un premio alla voglia di innovare che continua costante da tre anni", ha esordito Piscopo ad ADVexpressTV: "Stiamo puntando sempre di più sul digitale, un driver fondamentale per la crescita sia a livello editoriale sia per la raccolta pubblicitaria. È inoltre previsto per l'anno prossimo il lancio di diversi formati digitali innovativi, che si saldano alle nuove piattaforme digitali e al restyling dei siti allo studio da parte di Rai".

"Tra i nuovi formati adv in arrivo, un preroll integrato nella pagina", ha precisato l'AD. Piscopo ha inoltre ricordato il debutto di Rai nel Programmatic avvenuto lo scorso settembre quando Rai Pubblicità aveva annunciato la decisione di mettere a disposizione degli inserzionisti italiani, tramite la piattaforma di Rubicon Project, le inventory Rai di alta qualità di tutti i portali Rai.tv e Rai.it e le offerte di app, per renderne più efficace e automatizzato l'accesso.

"Le linee guida della strategia digitale di Rai Pubblicità", ha detto infine Piscopo, "si rifanno a una politica conservativa, visto il successo dei formati pubblicitari. I preroll, ad esempio, funzionano benissimo registrando un overbooking costante. Non resta dunque che spingere per un ulteriore incremento delle visite ai siti internet Rai. Complice l'overbooking costante e l'elevata richiesta di spazi, in questa fase la politica di Rai Pubblicità è quella di ridurre lo sconto. E i kpi positivi sono già di per sé una politica commerciale".

SARA LORENI_ Si al crowdfunding, se sostiene la musica a 360°

View this email in your browser

SARA LORENI

Sì al crowdfunding, se supporta la musica a 360° e non solo quella del singolo artista. 
 

Comincia oggi il crowdfunding di Sara Loreni, diventata celebre dopo il suo addio a X-Factor e attualmente in tour per la promozione del debut album Mentha.
Per la sua campagna, che consiste nella raccolta di fondi destinati alla creazione di un nuovo videoclip tramite il supporto diretto di fan e amanti della musica, ha scelto Ulule, partner di Helloplay!.
"Grazie a Ulule e a Helloplay! oggi c'è un nuovo modo di raccogliere fondi, un sistema che sostiene davvero la musica, esordiente e non. Oltre alle classiche ricompense, è possibile infatti contribuire economicamente ai progetti dei musicisti semplicemente ascoltando canzoni su Spotify, Deezer, Soundcloud e Last Fm. Ogni ascolto, di un qualsiasi progetto di ogni genere e provenienza, viene trasformato in moneta reale da Helloplay!. È totalmente gratuito e si basa solo sulla condivisione della musica. Così, mentre ascolto e/o condivido le canzoni che amo, accumulo fondi per supportare il mio progetto ma anche quello di chi verrà dopo di me. Cosa c'è di più bello ed etico?"
 

Link alla campagna
http://it.ulule.com/sara-loreni/
https://www.helloplay.it/it/projects/mi-piaci
https://www.facebook.com/saraloreniofficial/


Un sistema anti-crisi dunque, che permette a chiunque, anche a chi non dispone di grandi somme, di contribuire in modo importante alla diffusione della musica e della cultura.
 
Per sostenere il progetto di Sara e di tanti altri musicisti è possibile acquistare una ricompensa tramite la campagna Ulule, come nel reward-based crowdfunding classico, o semplicemente iscriversi a HelloPlay.it e ascoltare musica. Si accumuleranno coins che potranno essere utilizzati per sostenere ogni progetto musicale (o correlato alla musica, dalle radio ai festival) di Ulule ed HelloPlay! fino a 500 a settimana a persona.




Ufficio Stampa: Astarte Agency www.astarteagency.it
nina@astarteagency.it (392 3772895)

 
Copyright © 2015 AstarteAgency, All rights reserved.

unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Email Marketing Powered by MailChimp

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota