Cerca nel blog

venerdì 23 ottobre 2015

Scuola e impresa investono nella formazione dei giovani per combattere i furti.


Verona, 23 ottobre 2015 - Dalla collaborazione tra Hikvision,  azienda leader  nel settore delle tecnologie video  e la scuola veronese  Scaligera Formazione, è nato il progetto per formare, sui sistemi di videosorveglianza, otto giovani  elettricisti che sono alla ricerca di lavoro.

 

L'idea trova basi fondate in un settore che, negli ultimi dieci anni è in continua crescita. Colpa della crisi e del progressivo impoverimento della popolazione, anche nella nostra regione contiamo un triste primato, l'aumento più che raddoppiato dei furti nelle abitazioni civili ed industriali.

Una vera e propria emergenza, che ha registrato il boom di richieste di impianti di sicurezza e ha fatto impennare la domanda di tecnici specializzati in questi sofisticati sistemi.

 

Così Scaligera Formazione, scuola di Verona che nella sede di Villafranca prepara giovani a diventare operatore elettrico, ha realizzato un percorso ad hoc coinvolgendo la sede italiana del colosso mondiale Hikvision che ha aderito con entusiasmo alla proposta.

Una sinergia che coniuga alla perfezione il sapere della scuola con l'esperienza e le tecnologie all'avanguardia in capo all'azienda con il risultato di garantire una formazione altamente specializzata e quindi molto più spendibile sul mercato.

 

Grazie ad Alessandro Bolzan general manager di Hikvision Italia e al  tecnico Gianluca Isopo  che hanno messo a disposizione del progetto la loro professionalità, tecnologie ed esperienza, i ragazzi hanno potuto esercitarsi nell'installare e gestire innovativi sistemi di videosorveglianza di varie tipologie e livello tecnologico, da quelli analogici fino a sofisticati impianti digitali in grado di condividere i suoni e immagini con apparecchiature in remoto.

In più Hikvision ha allestito nella scuola un nuovo laboratorio di videocontrollo attrezzato con le migliori tecnologie dimostrando una particolare sensibilità verso i giovani e la loro formazione, creando le condizioni ideali per colmare il gap tra scuola e lavoro.

 

Così formati, gli otto ragazzi andranno in stage in altrettante aziende partner di progetto dove potranno completare il loro percorso e conquistare una professionalità altamente specialistica molto ricercata dal mercato.

 

"Sempre di più nella formazione specialistica risulta fondamentale la partecipazione delle aziende del settore e i risultati di progetti come questo ci danno ragione" dice la preside di Scaligera Formazione. "Impagabili sono anche  le esperienze che le aziende portano nella scuola attraverso personale tecnico specializzato che lavora sul campo e conosce le esigenze del mondo del lavoro. E coniugare queste esigenze permette di dare una marcia in più ai nostri ragazzi che si preparano ad affrontare il lavoro".

 

Per la stampa

Tiziana Origano

Scaligera Formazione scarl
scuola di formazione professionale

L’oro rosso di Cori. È iniziata la raccolta dello zafferano La novità: oltre alla pregiata spezia, la famiglia Marafini produce anche il miele allo zafferano

È iniziata la raccolta dell'oro rosso di Cori, il prezioso zafferano purissimo in stimmi di Quinto Marafini. La sperimentazione avviata nel 2009, già nel 2011 ha consentito di commercializzare il Crocus Sativus che ha trovato un terreno fertile sulle colline coresi, a circa settecento metri dal livello del mare, su un appezzamento utilizzato da quasi un secolo solo per pascolare bovini ed equini, trasformato in una piccola distesa viola.

La produzione dello zafferano avviene interamente a mano e nel giro di pochissimi giorni. I bulbi impiantati a primavera fioriscono, in base alle escursioni termiche, tra metà Ottobre e metà Novembre. In questo breve lasso di tempo vi è un lavoro incessante. I fiori vengono raccolti uno per uno e con gran cura al mattino presto, prima che si aprano, per evitare che l'esposizione al sole degli stimmi ne comprometta le proprietà.

Ben settemila sono stati raccolti solo mercoledì 21 Ottobre. Dopo la raccolta lo zafferano viene sottoposto a un lungo e delicato processo, prima di essere trasformato in spezia.  Tutto deve avvenire lo stesso giorno della raccolta perché la qualità diminuisce con il passare del tempo. Gli stimmi vengono separati dal fiore ed essiccati a 45°, diventando di colore rosso, e poi confezionati interi in vasetti di vetro sigillati.

Un tripudio di colori e di profumi ai quali si aggiunge anche la sorpresa di trovare le api all'interno dei fiori, dato che questa è l'unica fioritura di questo periodo dell'anno. Da qui l'altra originale produzione degli agricoltori di Cori, il miele allo zafferano. Una produzione naturale buona, pulita e giusta, in puro stile Slow Food: gustoso e piacevole, ma anche rispettoso dell'ambiente, della natura e dei lavoratori. Maggiori informazioni su www.zafferanodicori.it

iSpoon: L'AIRBNB PER IL LAVORO

Il Primo Opportunity Network per giovani, dedicato al mondo del lavoro occasionale

Ideato dal giovane imprenditore italiano Mauro Orso

Il progetto
iSpoon è un network semplice ed intuitivo che facilita l’incontro tra domanda e offerta nel mercato del lavoro a richiesta occasionale. Chi cerca lavoro può proporsi valorizzando tutte le proprie capacità, anche in diversi settori professionali, inserendo le proprie informazioni – competenze, esperienze, disponibilità - e raccontandosi attraverso un video-curriculum. Una volta registrato l’utente è reperibile da chiunque abbia bisogno del suo aiuto: rintracciabile tramite una ricerca dettagliata con i filtri ma soprattutto tramite geo-localizzazione, così da abbattere i costi e i tempi relativi allo spostamento. Chi cerca una risorsa, una volta individuata quella che più si addice alle proprie esigenze, invia una richiesta di disponibilità; in caso di risposta positiva dalla risorsa avrà accesso al suo profilo completo, sbloccando i contatti per accordarsi direttamente su tutti i dettagli relativi all’impiego. Ad esempio: potrebbe capitarti di doverti assentare da casa e non sapere a chi lasciare tuo figlio, o il tuo animale domestico, o a chi affidare la cura delle tue piante in giardino. Con iSpoon potrai trovare la risorsa più vicina a te, più affidabile (il sistema comprende anche un sistema di rating) e con le caratteristiche che preferisci. E questo per le più svariate professioni. Su iSpoon si potranno trovare camerieri, cuochi, hostess, steward, modelli, dj, baristi, sarti, idraulici…

iSpoon è un progetto finanziato al 75% da INVITALIA, la società del Ministero dello Sviluppo economico che crea i bandi ed i concorsi per i finanziamenti dell’Unione Europea

L'idea
Mauro, il fondatore di questo innovativo progetto, racconta così…
“L’idea mi è venuta lavorando nel mondo della comunicazione e dell'organizzazione di eventi. Molte volte mi é capitato di avere bisogno ad esempio di una hostess all'ultimo minuto e di non riuscire a trovarla in tempo o con le caratteristiche che il cliente aveva disposto, o di avere dalle agenzie interinali proposte di personale che non corrispondevano appieno alle mie aspettative. Ho sempre pensato che fosse paradossale, con tutti i giovani disoccupati in cerca di lavoro, non riuscire a trovare la persona giusta. Da lì alla formulazione di un'idea il passo è stato breve... è stata la concretizzazione del progetto ad essere un po' più impegnativa!”

Quali sono gli obiettivi di iSpoon?
Risponde direttamente il fondatore.
“iSpoon non è una piattaforma che permetterà di trovare lavoro a tempo indeterminato, sia chiaro. Esistono già piattaforme che si occupano di questo e non é la mission dell'applicazione. Tutto è nato dall'esigenza di colmare quel gap enorme che divide lo studente dal mondo del lavoro e facilitare i giovani all’inizio della carriera, che si dividono tra svariati lavori occasionali o a tempo determinato. A me piace definire iSpoon un "Opportunity Network" - un termine che ho coniato per definire questa nuova frontiera dei social e che ha dato vita al suo payoff - perché iSpoon offre nuove opportunità ed un nuovo metodo per mettere in collegamento cliente e risorsa, con una chiave di ricerca rivoluzionaria e tempestiva. L'obiettivo dell'applicazione è proprio questo: fare sì che per chiunque diventi immediato pensare …ho bisogno di una figura che mi aiuti..... ora la cerco su iSpoon!”

Ci sono costi per la ricerca?
No. Cercare ed iscriversi ad iSpoon è totalmente GRATUITO: solo chi ricerca una risorsa, dopo aver visionato profilo, video, feedback, e chiesto la disponibilità allo Spooner di suo interesse pagherà uno Spoon (un credito pari a 4 euro circa) per avere accesso al numero di telefono e la mail così da definire direttamente i dettagli del lavoro.

Perché pre-iscriversi subito?
Tutti gli utenti iscritti a iSpoon entro il rilascio della App saranno gli effettivi Spooner Fondatori e verranno premiati tramite la possibilità di passare gratuitamente a un profilo premium. Quindi correte tutti su iSpoon.it e pre-registratevi!

 

ENTRO FINE OTTOBRE SARANNO ONLINE LA PIATTAFORMA WEB E L’APP IOS. IN ARRIVO A FINE NOVEMBRE L’APP ANDROID

 

Banche: dove c'è credito c'è impresa

 

                                                                                                     COMUNICATO STAMPA

Banche: dove c'è credito c'è impresa

                       Come il marketing territoriale, la customer satisfaction e il CRM B2B possano generare aperture al credito?

 

Milano, 24 Ottobre 2015- Al via l'edizione 2015 del seminario direzionale “ A CACCIA DI BUONI AFFARI CON B2B - BANK TO BUSINESS OPPORTUNITIES – Non c'è banca senza impresa”, 24 Novembre ore 8,30 presso il centro congressi della Fondazione Cariplo. Il seminario è organizzato da Master Information in collaborazione con HQ – Gruppo 24 Ore e con il supporto dell'Università di Parma. Il seminario si propone di analizzare i presupposti per consolidare la relazione tra banche e imprese e creare solidi presupposti per un 2016 in effettiva crescita. Il primo presupposto è favorire l'erogazione del credito.

Il 31 Marzo scorso, l'ABI e le associazioni di rappresentanza delle imprese hanno sottoscritto l'Accordo per il Credito 2015 in favore delle PMI che prevede nuove misure finalizzate a promuovere l’accesso al credito delle PMI e a sostenere quelle imprese che si trovano in temporanea difficoltà finanziaria ma che presentano prospettive di continuità e sviluppo aziendale.

L'evento, rivolto ai top manager di banche italiane ed estere e alle imprese, sarà coordinato dai chairman: Morya Longo, Giornalista de Il Sole 24 Ore, Fabio Savelli, Giornalista del Corriere Economia, Lucio Di Gaetano, Economista The Huffington Post.

L'inizio dei lavori sarà preceduto dal saluto di un massimo esponente della Fondazione Cariplo, sede del seminario, dell'assessore Cristina Tajani, Assessore Sviluppo Economico, Comune di Milano e dell'Onorevole Emanuele Fiano, Deputato e Responsabile Nazionale del PD, invitato a partecipare. Un esponente della Banca d'Italia aprirà i lavori attraverso un intervento: L'accordo del credito 2015: scenari e prospettive.

 Durante il seminario si terrà una tavola rotonda tra top manager dei maggiori gruppi bancari italiani, le associazioni di categoria su:

  • Come è stata percepita dalle imprese questa iniziativa dell'ABI sul fronte del credito?

  • Quali tipologie di imprese hanno usufruito del credito?

  • Quante imprese si sono salvate dalla crisi e sono andate avanti?

  • Quali altre iniziative potrebbero aiutare il consolidamento della ripresa? 

  • Come gli opinion leader del banking, i responsabili dell'area mercato, delle risorse e dei processi potranno trovare delle soluzioni per supportare una “ vera “ ripresa?

  • Come le banche potranno valorizzare la loro rete di vendita attraverso il marketing territoriale, la customer satisfaction e il CRM B2B multicanale?

Hanno anticipato la loro partecipazione i direttori generali delle banche:   BCC di Roma, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare dell'Emilia Romagna, BNL -GRUPPO BNP PARIBAS, Banco di Desio e della Brianza, 
Cariparma - Crédit Agricole, CR San Miniato, Deutsche Bank, GMB Banca, Intesa Sanpaolo, CR Asti, Unicredit e Unipol Banca
. In rappresentanza delle imprese parteciperanno: Andrea Bianchi, Direttore Generale ArtigianFidi, Ernesto Ghidinelli, Responsabile Area Credito
Confcommercio Imprese per l'Italia, Franco Colombo, Presidente Confapi Industria Lombardia, Giorgio Rapari, Presidente Assintel Associazione
Nazionale Imprese ICT,
Claudio Bertoli, Presidente Advisory ANDAL Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari, Esponente CNA,
Esponente Confindustria e Esponente Ministero Sviluppo Economico. Nel corso della giornata, si terrà, anche, un confronto aperto tra azioni delle banche italiane verso lePMI e azioni delle banche estere attraverso il contributo
dell'
Associazione Italiana Banche Estere rappresentata dal Prof. Carlo Arlotta e coordinate da Lucio Di Gaetano, Economista The Huffinghton Post. Parteciperanno, altresì, i cattedratici: Prof. Francesco Cesarini, Economista, Prof. Fabio Sforzi, Università di Parma, Prof. Marco Riani, Università di Parma,
Prof. Franco Mosconi,
Università di Parma, Prof. Vincenzo Perrone, Università Luigi Bocconi di Milano. Infine, verranno presentati i primi risultati della Ricerca Microeconomica sull’andamento economico settoriale nei Poli territoriali che si propone di esplorare nel triennio
2015-2017 attraverso lo studio di tre gruppi di ricerca di altrettante Università:1) l’andamento delle dinamiche imprenditoriali; 2) i trend micro settoriali con la valutazioni di
ricaduta del valore aggiunto sul territorio; 3) l’andamento dei crediti alle imprese nel territorio con le previsioni del fabbisogno di sostegno ai settori che generano e prospettano
uno sviluppo futuro.
Chiuderà la giornata, un confronto tra IT Manager di banche sulla digitalizzazione delle filiali coordinata da Fabio Savelli, Corriere Economia. A proposito di Master Information Master Information costituita da un team di consulenti di dimostrata ventennale esperienza e specializzati in ricerche microeconomiche, analisi di mercato,
marketing territoriale e CRM. Ha come mission quella di fornire alle Banche, Assicurazioni e Finanziarie i supporti per pianificare azioni sul mercato e rilanciare il loro
asset fondamentale “ l’avviamento della rete di punti vendita”. Attraverso una consolidata metodologia di valore che si avvale di avanzate tecniche di analisi finanziaria e
di geomarketing, dello sviluppo di modelli, algoritmi e tools per la produzione di informazioni rilevanti, M.I. è in grado di presidiare il territorio delle reti bancarie con
grande efficacia. (www.master-i.com).
Addetto Stampa Valeria Rossana Volpe E-mail: pr@seminariob2b.it
Mobile:328 2010114

 

giovedì 22 ottobre 2015

Zini Prodotti Alimentari: un gesto di solidarietà per sostenere il Refettorio Ambrosiano

Nell'anno del Giubileo straordinario che Papa Francesco ha intitolato alla misericordia, Zini Prodotti Alimentari si impegna concretamente in un'opera dedicata ai bisognosi, in collaborazione con una delle realtà maggiormente rappresentative della cultura dell'accoglienza milanese.

In occasione del suo 60° anniversario, infatti, il pastificio con sede a Cesano Boscone (MI) fornirà gratuitamente la sua pasta per un anno a partire dal primo novembre al Refettorio Ambrosiano gestito da Caritas. Non è stato stabilito un tetto massimo alla fornitura: la stima è di offrire un quantitativo medio di circa 3/5.000 kg di pasta di diversi formati, che varieranno in funzione delle esigenze congiunte di Zini Prodotti Alimentari e del Refettorio. 

Fondata nel 1956, Zini Prodotti Alimentari rappresenta la pasta di Milano per eccellenza e nel corso dei suoi 60 anni di storia ha fatto della qualità, del gusto e dell'esportazione del "Made in Italy" nel mondo i suoi punti di forza. Da sempre sensibile alle iniziative di carattere sociale, oggi Zini incontra un altro esempio di eccellenza milanese, il Refettorio Ambrosiano: un progetto ambizioso, che ha profondamente coinvolto tutta l'azienda e l'ha spronata ad investire, rinunciando ad altre iniziative.

Martedì 20 ottobre sono stati illustrati tutti i dettagli della partnership in una conferenza stampa alla presenza di Maurizio Vezzani, CEO di Zini Prodotti Alimentari, Luciano Gualzetti, vicedirettore di Caritas Ambrosiana, e Don Davide Milani, responsabile comunicazione della Diocesi di Milano. 

All'evento è intervenuto anche Tomas Morazzini, chef pluripremiato che collabora attivamente con Zini e che ha sposato da tempo la qualità e il gusto dei prodotti del pastificio milanese. Morazzini, che al termine della conferenza stampa ha preparato agli ospiti alcune delle sue ricette esclusive a base di pasta, avrà un ruolo attivo nel corso di tutta l'iniziativa e parteciperà ad alcune serate cucinando per i più bisognosi che ogni giorno si rifugiano al Refettorio in cerca di un pasto caldo. Tomas Morazzini si inserisce così in un lungo elenco di prestigiosi chef che hanno offerto il loro contributo al Refettorio Ambrosiano: da Massimo Bottura, ideatore dell'intero progetto insieme al regista Davide Rampello, a Carlo Cracco e Alain Ducasse. A questi si aggiungono celebri nomi nel campo dell'arte, del design e dell'architettura che hanno collaborato nella ristrutturazione del vecchio teatro abbandonato del quartiere Greco di Milano, dove oggi sorge la mensa. 

L'incontro tra le due Realtà nasce nell'ambito di Expo Milano 2015: Caritas ha partecipato all'Esposizione Universale attraverso la promozione di una serie di eventi legati al cibo come diritto inalienabile dell'essere umano nei vari Paesi del mondo. A ciò si aggiunge l'iniziativa che ha visto protagonisti 40 tra i migliori chef del mondo, che hanno trasformato con la loro creatività le eccedenze alimentari raccolte ogni giorno in Expo Milano 2015 in piatti di alta cucina dedicati agli ospiti del Refettorio.  

Anche Zini Prodotti Alimentari ha partecipato attivamente a Expo Milano 2015: fin dal 1° maggio è infatti operativo il ristorante Zini Gourmet che offre primi piatti di qualità, genuini, anche senza glutine, ispirati al recupero della tradizione per contribuire alla diffusione del prodotto più rappresentativo della cucina italiana, la pasta, attraverso forme di consumo innovative, caratterizzate da un occhio di riguardo all'ambiente.   

"Gli chef che preparano il menù, gli artisti che hanno reso preziosi gli interni, i volontari che riempiono di calore umano questo spazio: tutti insieme contribuiscono a fare del Refettorio Ambrosiano non una mensa, ma un luogo di accoglienza dove ci si prende cura degli ospiti. In questo quadro si inserisce anche la partnership con le aziende di qualità che ci garantiscono la continuità del progetto", ha osservato don Davide Milani, responsabile della comunicazione della Diocesi di Milano.  

"L'iniziativa in collaborazione con il Refettorio Ambrosiano rappresenta concretamente la nostra attenzione al sociale e al sostegno di iniziative sul territorio – spiega Maurizio Vezzani, CEO Zini Prodotti Alimentari. Siamo onorati di far parte di questo straordinario progetto e siamo sicuri che la nostra partecipazione ci stimolerà ad una gestione sempre più attenta delle eccedenze, permettendo a tutti gli ospiti del Refettorio di conoscere la qualità della vera pasta fresca italiana".

La nuova Appliance di Arcserve porta sul mercato italiano

Milano, 21 Ottobre 2015 – Arcserve, LLC, azienda leader di soluzioni di protezione dati e software di recovery, annuncia che la nuova Appliance UDP 7000, che offre la più completa gamma di funzionalità integrate per la protezione dati del settore, è da oggi disponibile in Italia. Grazie alle caratteristiche di sicurezza e semplicità fornite, l’Appliance UDP 7000 riduce sensibilmente i tempi di backup, limita la quantità di storage necessaria e assicura una protezione completa su disco, su tape e nel cloud: il tutto ad un costo altamente competitivo. Il nuovo set di appliance, ruota attorno alla piattaforma unificata Unified Data Protection di Arcserve, di nuova generazione per ambienti fisici e virtuali, indirizzando principalmente il target delle piccole e medie imprese, confermando loro di poter attivare le operazioni di backup e ripristino, nella massima sicurezza e semplicità, grazie alle funzionalità di seguito indicate, quali:

 

-              5 modelli che offrono 3 diverse capacità di proteggere da 1 fino a 26 TB di dati sorgenti. Nuovi modelli con capacità più elevate che saranno disponibili sul mercato nei prossimi mesi;

-              Funzioni di deduplica globale, crittografia, compressione e replica della WAN ottimizzata;

-              Una nuova console web based decisamente semplificata per il setup che riduce i tempi del primo backup a meno di 15 minuti;

-              Un’appliance “all-in-one” assolutamente potente e semplice da gestire;

-              Una combinazione di drive SATA, SAS e SSD per ottimizzare le performance;

-              Opzioni multiple per la protezione offsite con inclusa la replica automatica verso la/e appliance UDP 7000 su cloud pubblico o privato, oppure da indirizzare a siti di uffici secondari o verso backup      su tape;

-              Backup Host-based e su piattaforma di VMware vSphere e Microsoft Hyper-V;

-              Opzioni di recovery sicure via cloud locali, remoti o virtuali, recupero completo dopo un errore irreversibile del disco, ripristino granulare delle applicazioni o semplice recupero di file.

 

“Come Arcserve, vogliamo offrire una valida alternativa a quelle realtà del mid-market che sono alla ricerca di una soluzione di protezione dati di classe Enterprise – sottolinea Rami Nasser, Regional Sales Director di Iberia, Italy & MEA di  Arcserve -  poiché anche queste organizzazioni subiscono gli stessi rischi di perdita dati. Inoltre, la  nuova appliance è particolarmente indicata per il mercato Italiano, un paese che vanta sicuramente il maggior numero di microimprese e di PMI nell’Unione Europea, e assicura funzionalità di backup e recovery agili, efficienti e flessibili, con modalità semplici da implementare e gestire e con il miglior rapporto prezzo/prestazioni disponibile sul mercato.“

 

Grandangolo Communications Srl

Via Sardegna, 19

20146 - Milano (MI)

phone +39 0247718627

 

La nuova Appliance di Arcserve porta sul mercato italiano

Milano, 21 Ottobre 2015 – Arcserve, LLC, azienda leader di soluzioni di protezione dati e software di recovery, annuncia che la nuova Appliance UDP 7000, che offre la più completa gamma di funzionalità integrate per la protezione dati del settore, è da oggi disponibile in Italia. Grazie alle caratteristiche di sicurezza e semplicità fornite, l’Appliance UDP 7000 riduce sensibilmente i tempi di backup, limita la quantità di storage necessaria e assicura una protezione completa su disco, su tape e nel cloud: il tutto ad un costo altamente competitivo. Il nuovo set di appliance, ruota attorno alla piattaforma unificata Unified Data Protection di Arcserve, di nuova generazione per ambienti fisici e virtuali, indirizzando principalmente il target delle piccole e medie imprese, confermando loro di poter attivare le operazioni di backup e ripristino, nella massima sicurezza e semplicità, grazie alle funzionalità di seguito indicate, quali:

-              5 modelli che offrono 3 diverse capacità di proteggere da 1 fino a 26 TB di dati sorgenti. Nuovi modelli con capacità più elevate che saranno disponibili sul mercato nei prossimi mesi;

-              Funzioni di deduplica globale, crittografia, compressione e replica della WAN ottimizzata;

-              Una nuova console web based decisamente semplificata per il setup che riduce i tempi del primo backup a meno di 15 minuti;

-              Un’appliance “all-in-one” assolutamente potente e semplice da gestire;

-              Una combinazione di drive SATA, SAS e SSD per ottimizzare le performance;

-              Opzioni multiple per la protezione offsite con inclusa la replica automatica verso la/e appliance UDP 7000 su cloud pubblico o privato, oppure da indirizzare a siti di uffici secondari o verso backup      su tape;

-              Backup Host-based e su piattaforma di VMware vSphere e Microsoft Hyper-V;

-              Opzioni di recovery sicure via cloud locali, remoti o virtuali, recupero completo dopo un errore irreversibile del disco, ripristino granulare delle applicazioni o semplice recupero di file.

 

“Come Arcserve, vogliamo offrire una valida alternativa a quelle realtà del mid-market che sono alla ricerca di una soluzione di protezione dati di classe Enterprise – sottolinea Rami Nasser, Regional Sales Director di Iberia, Italy & MEA di  Arcserve -  poiché anche queste organizzazioni subiscono gli stessi rischi di perdita dati. Inoltre, la  nuova appliance è particolarmente indicata per il mercato Italiano, un paese che vanta sicuramente il maggior numero di microimprese e di PMI nell’Unione Europea, e assicura funzionalità di backup e recovery agili, efficienti e flessibili, con modalità semplici da implementare e gestire e con il miglior rapporto prezzo/prestazioni disponibile sul mercato.“

 

Gaia Fusco

Grandangolo Communications Srl

Via Sardegna, 19

20146 - Milano (MI)

phone +39 0247718627

email gfusco@grandangolo.it

 

Euroconsulting rinnova la propria presenza online, lanciando un nuovo sito web

Euroconsulting, società di consulenza specializzata nel collegamento diretto tra le aziende e gli enti pubblici italiani e le istituzioni europee, lancia un nuovo sito web. Tra le caratteristiche principali, ottimizzazione per mobile e presenza di aggiornamenti quotidiani, con focus su aiuti di stato, politica agricola comune e finanziamenti europei.

Nuovo Sito Euroconsulting_600

Euroconsulting rinnova la propria presenza online, lanciando un nuovo sito web, più dinamico e di facile consultazione per i propri clienti, anche grazie all'ottimizzazione per i dispositivi mobile.

Tra le principali novità, una grafica rinnovata in grado di facilitare la consultazione delle numerose news, ora disponibili per tutti gli utenti e aggiornate quotidianamente, ma anche una disposizione più efficace dei contenuti, per render più immediata la comprensione dei servizi aziendali.

L'iscrizione alla newsletter e i servizi premium consentiranno inoltre agli utenti di esser costantemente aggiornati sulle principali novità nei temi di interesse, con un focus particolare suaiuti di statopolitica agricola comune e finanziamenti europei.

"Il nuovo sito è per noi non tanto una vetrina per mostrare informazioni sulla società e i suoi servizi - commenta il Presidente ed AD della società, Barbara Blasevich - ma soprattutto un canale privilegiato di contatto tra aziende, amministrazioni locali ed enti pubblici del nostro Paese e le istituzioni comunitarie. Un modo per mettere ancor più a frutto il know-how che Euroconsulting da sempre offre ai propri clienti"

"Del resto – continua Blasevich – la decisione di rinnovare la nostra presenza online è frutto dell'attenzione crescente al processo di digitalizzazione in atto anche nel nostro Paese, persino in un settore più legato alla "tradizione" come quello dell'agroalimentare e dell'agroindustria".

Euroconsulting offre da 20 anni consulenza tecnico-specialistica nel monitoraggio e nella selezione di opportunità di finanziamento a livello UE, nazionale e regionale (fondi diretti ed indiretti), supportando i propri clienti nell'attività di europrogettazione.

Grazie alla sede di Bruxelles, viene garantito un presidio costante presso gli uffici della Commissione Europea, del Parlamento Europeo e di tutte le Istituzioni e rappresentanze politiche e sociali, per fornire un servizio di assistenza tecnica di alto livello a funzionari e dirigenti regionali e ministeriali ed ad imprese operanti in ambito agricolo ed agroindustriale.

FONTE: Euroconsulting

Video – Trasporto animali vivi extra UE: un commercio crudele che deve finire



Comunicato stampa


Trasporto animali vivi extra UE: un commercio crudele che deve finire


Ieri Roma ha ospitato la tappa italiana di Cow on Tour, l'evento europeo di CIWF contro il trasporto di animali vivi extra UE.
La scultura di una vacca di dimensioni reali, in posizione sofferente, è stata esposta di fronte a Palazzo Madama. Decine di Senatori e sostenitori hanno apposto sull'animale la propria firma (vedi foto), creando così una petizione tridimensionale che sarà consegnata a Bruxelles, alla Commissione europea, per chiedere la fine del trasporto di animali vivi verso paesi extra UE.
Inoltre CIWF ha rilasciato oggi, anche in Italia, una video inchiesta che documenta ancora una volta le indicibili sofferenze e crudeltà a cui questi animali sono sottoposti per raggiungere luoghi in cui dovranno affrontare una morte orrenda.
Guarda la video investigazione
S
carica la galleria fotografica dell'investigazione
S
carica la galleria fotografica dell'evento al Senato 


Annamaria Pisapia, direttrice CIWF Italia Onlus
firma la scultura della vacca davanti al Senato
 
Cow on Tour è un evento itinerante di CIWF. La scultura di una vacca di dimensioni reali è stata esposta a Londra, Parigi, L'Aia, Varsavia, Praga e ha raggiunto oggi anche Roma. La postura della vacca, legata, in posizione sofferente, come spesso succede quando gli animali devono essere trascinati, è stata ispirata agli attivisti di CIWF da ciò che hanno potuto vedere coi loro occhi durante un'investigazione.
 
E questo è solo uno dei maltrattamenti che gli animali nati in Unione europea possono subire quando varcano i confini dei paesi extra UE, dove non ci sono nemmeno le norme minime presenti in Europa.
 
Con il Cow on Tour CIWF chiede con la petizione #StopLiveExports la fine dei trasporti di animali vivi verso paesi extra UE. Sono infatti 3 milioni ogni anno gli animali che sono costretti ad affrontare trasporti in condizioni agghiaccianti: senza pausa e riposo durante viaggi lunghi ed estenuanti, in condizioni atmosferiche estreme, privi di acqua e cibo a sufficienza, senza qualsiasi tipo di cura.
 
Video investigazione: le giovani vittime del trasporto extra UE. L'ultima investigazione di CIWF, realizzata insieme con  Animal Welfare Foundation e Tierschutzbund Zürich, non fa che confermare quello che purtroppo era già noto. Nelle immagini questa volta ci sono vitelli di poche settimane, strappati alle madri prematuramente e diretti con un viaggio di 4000 chilometri verso Israele.
 
Affamati ed esausti, i vitelli  vengono fatti viaggiare attraverso l'Europa per essere poi caricati su vecchie navi arrugginite. Quelli che muoiono durante il trasporto via mare, vengono spesso gettati in acqua. Mentre altri, indeboliti dal viaggio, muoiono poco dopo essere arrivati a destinazione.
 
Quelli che sopravvivono al terribile viaggio vengono fatti ingrassare in squallidi allevamenti, e poi macellati in Israele o a Gaza con pratiche crudeli e spietate.
 
Ecco la testimonianza di uno degli operatori: "Quando sono salito su un lato del camion e ho guardato attraverso le sbarre il mio sguardo è stato attirato da una vitellina accucciata, esausta, in un angolo. Sembrava avere non più di qualche settimana e ansimava terribilmente. Senza ombra di dubbio stava soffrendo. Ma valeva così poco che nessuno avrebbe chiamato un veterinario che si prendesse cura di lei. Mi sono sentito profondamente triste e mi sono chiesto se sentisse la mancanza della sua mamma, da cui era stata separata poco dopo la nascita."
 
In Italia sono più di 1000 gli animali che ogni anno vengono esportati fuori dall'Unione europea.
 
"La nostra ultima video inchiesta rappresenta l'ennesima prova di una situazione inaccettabile. CIWF Italia chiede che sia il Governo italiano che gli Europarlamentari italiani si facciano portatori della richiesta di divieto di trasporti di animali vivi fuori dall'Unione Europea", ha dichiarato Annamaria Pisapia, direttrice di CIWF Italia Onlus.  "Non è più tollerabile che anche un solo animale debba sopportare maltrattamenti come quelli inflitti a questi giovani animali. Invitiamo i cittadini a firmare la nostra petizione on line affinchè questo commercio crudele e inutile abbia fine al più presto."
 
Una recente sentenza della Corte di Giustizia Europa ha stabilito che la legislazione dell'UE di protezione degli animali vivi durante il trasporto dovrebbe essere fatta rispettare dall'inizio alla fine del viaggio, anche quando gli animali lasciano l'UE.  Ma questa investigazione dimostra che la sentenza viene completamente ignorata.

A questo proposito la Senatrice del PD Silvana Amati, intervenuta oggi all'evento, ha dichiarato: "Aderisco con convinzione alla campagna promossa da CIWF per sensibilizzare cittadini e istituzioni sulla crudele pratica del trasporto a lunga distanza di animali vivi. Le mozioni sul benessere animale approvate in Senato lo scorso 5 maggio includono impegni concreti per il Governo, perché promuova nelle sedi competenti l'adozione degli standard necessari a garantire la tutela  degli animali da allevamento e, in particolare, per porre fine alle sofferenze che affrontano durante i trasporti, dall'Europa a paesi terzi. Ribadisco il mio impegno a vigilare perché sia dato al più presto seguito agli impegni assunti."
 
 
Il viaggio in mare - Oltre al viaggio via terra, gli animali devono affrontare anche quello per mare, dove le condizioni peggiorano. Le associazioni di protezione animale israeliane Glass Walls e Israel Against Live Transport hanno documentato carcasse di vitelli e vacche sulle spiagge di Israele. E' un uso comune quello di gettare le carcasse degli animali che muoiono lungo il viaggio in  mare.
 
Non esistono dati ufficiali su quanti animali esportati dall'Unione europea muoiano in mare, ma un'agenzia israeliana parla di 32 carcasse di vitelli ritrovati su una nave arrivata in Israele quest'anno.
I dati ottenuti dai nostri operatori e dal gruppo israeliano mostrano che nella maggior parte dei "carichi" si verificano morti di animali nei recinti per la quarantena. E la sofferenza di tutti gli altri non viene registrata in nessun modo solo perchè questi animali sopravvivono. 
I nostri operatori hanno scoperto che gli animali che sopravvivono alla quarantena possono essere inviati in squallidi allevamento per l'ingrasso, con il minimo di visite da parte degli addetti, dove vengono lasciati affamati senza la possibilità che malattie e ferite vengano notate e curate da qualcuno.
 
Dopo tutta questa sofferenza gli animali devono anche affrontare una morte crudele. Sono condotti al macello in Israele, a Gaza e in Cisgiordania dove vengono maltrattati durante gli spostamenti con modalità che in Europa sarebbero illegali e dove viene loro tagliata la gola senza nessun tipo di anestesia.
 
Approfondimenti
 
Animali esportati fuori dall'UE nei primi 9 mesi del 2014
Francia – 74,254                                          
Germania – 40,166
Olanda – 9,102
Polonia – 7,015
Repubblica Ceca – 6,032
Italia – 1,084

Chi siamo

Compassion in World Farming (CIWF) Italia  Onlus è l'unica associazione italiana no profit che lavora esclusivamente per la protezione e il benessere degli animali negli allevamenti. La mission di CIWF è quella di porre fine all'allevamento intensivo. Nel fare ciò, CIWF promuove pratiche di allevamento rispettose del benessere degli animali, dell'ambiente e delle persone.  Si tratta di un approccio pluridisciplinare che mette in evidenza i legami esistenti tra benessere animale, salute pubblica, sicurezza alimentare e problematiche ambientali, proponendo alternative percorribili all'allevamento intensivo. Siamo affiliati alla ONG internazionale Compassion in World Farming, di cui condividiamo approccio e finalità.
 

Copyright © 2015 CIWF Italia, All rights reserved.
Comunicato stampa da CIWF Italia Onlus

mercoledì 21 ottobre 2015

CS- RASSEGNA SE RIDI VIENE MEGLIO - II EDIZIONE

SE RIDI VIENE MEGLIO – II/a EDIZIONE

 

Rassegna Short Comedy sul tema de: LA COPPIA

 

IL 24 25 OTTOBRE 2015

 

TEATRO ANTIGONE di Roma

 

Via A. Vespucci, 42 (zona Testaccio)

 

Debutta al Teatro Antigone di Roma sabato 24 ottobre alle ore 21:00 e domenica 25 ottobre alle ore 17:30 la II/a Edizione della Rassegna Short Comedy: SE RIDI VIENE MEGLIO.

Tredici short comedy scenderanno sul palco del Teatro Antigone, sei la prima sera e sette la seconda, per raccontare in modo ironico e divertente LA COPPIA, qualsiasi tipo di coppia.

 

 

Sabato 24 ottobre si "sfideranno" a suon di battute esilaranti le seguenti short comedy:

-       CHI E' DI SCENA

-       LA SEGRETERIA

-       L'AMOR VA PER STRADA

-       LA CRISALIDE

-       PUNTI DI VISTA

-       ADELE PAZZA D'AMORE

Sabato 25 ottobre si "sfideranno" a suon di battute esilaranti le seguenti short comedy:

-       HOPELESS

-       LE PATTINE

-       LA VITA E' UNA BILANCIA

-       BRANDY & BONBON

-       CENE…ROMPILA

-       MINNIE & TOPOLINO

-       LA COPPIA E'

Lo slogan della rassegna, come per la prima edizione è: << RIDERE E' UNA COSA SERIA, NON FATELO CON CHIUNQUE, FATELO CON NOI  >>.

 

Tutti i dettagli della seconda edizione della rassegna SE RIDI VIENE MEGLIO,  sul sito della compagnia Iposcenio (http://compagniateatraleiposcenio.oneminutesite.it)

 

ufficiostampaiposcenio@gmail.com  -  389-52.99.672

 

sito web_ compagniateatraleiposcenio.oneminutesite.it

ARTIGIANI DEL VINO │Fiera dedicata ai Vini Naturali │7 e 8 NOVEMBRE 2015 │TERME DI CARACALLA


Gentile Redazione,
segnalo un importante evento capitolino, la manifestazione Artigiani del Vino Fiera dedicata ai vini naturali che si terrà presso Vivai Le Mura _ Terme di Caracalla , il 7 e 8 Novembre 2015
In questa degustazione aperta al pubblico saranno presenti alcuni capostipiti del movimento che in questo ultimo decennio hanno portato alla definizione dei vini naturali e artigianali.
Protagonista anche il cibo con degustazioni culinarie sempre nell'ottica della sostenibilità, per apprezzare al meglio l'ottimo vino presente in fiera.

Sperando
di farle cosa gradita, le allego il comunicato stampa, la locandina dell'evento 
e la lista dei produttori partecipanti.
Resto a disposizione per eventuali informazioni, interviste od accrediti.

Buon Lavoro
Elisa Carifi _ 349.2502400



Artigiani del vino
fiera dedicata ai vini naturali

 7  e 8 Novembre 2015

terme di caracalla 
presso Vivai Le Mura  Via di S. Balbina 10   Roma


Metti insieme 50 produttori provenienti da diverse regioni italiane (con una sezione dedicata ad alcuni produttori francesi di vino naturale e champagne), aggiungi le loro storie ed il loro vino, lo scenario suggestivo delle Terme di Caracalla ed un gruppo di ricercatori che si incontreranno durante la conferenza di aperturaper progettare la costituzione di un disciplinare per i vini naturale, questo e molto altro è Artigiani del Vino, la fiera dedicata ai Vini Naturali che si terrà a Roma il 7 e l'8 Novembre.

In questa degustazione aperta al pubblico saranno presenti alcuni capostipiti del movimento che in questo ultimo decennio hanno portato alla definizione dei vini naturali e artigianali. Aziende storiche come ad esempio "Az. La Biancara di Angiolino Maule", "Collecapretta" "Az. Del Prete di Natalino Del Prete" ma anche altre giovanissime che testimoniano l'impegno crescente nei confronti dei vini naturali come "Cantina Ribelà" che con passione sta ridando nuova vita a vigneti storici, maltrattati da una produzione industriale, per la produzione di un vino conosciutissimo come il Frascati. Produttori che ricercano l'espressione del territorio nel vino evitando il ricorso a pratiche enologiche e all'utilizzo di sostanze chimiche.

I vini naturali ambiscono ad un disciplinare più rigoroso rispetto a quelli esistenti per il biologico e il biodinamico. Un disciplinare che cerca una sua strada e per il quale il motto "niente di aggiunto" è la via.

Non mancheranno degustazioni culinarie, un valore aggiunto perché non c'è niente di meglio che abbinare ad un buon vino un ottimo piatto, sempre nell'ottica della sostenibilità.

Il 7 novembre, in apertura, la conferenza: "In cerca di una denominazione: un progetto di ricerca per la definizione e la promozione del vino naturale cogliendo le opportunità di finanziamento date dall'UE".

Interverranno l'Associazione VinNatur con il suo Presidente Angiolino Maule, la ES-COM Agenzia per l'Integrazione Europea e il Dr. Stefano Zaninotti(agronomo VItanova). L'obiettivo è quello di giungere insieme alla creazione di una denominazione per i vini naturali, supportata da criteri scientifici. (Sabato 7 novembre 2015 ore 12:00)

Artigiani del Vino è una manifestazione a cura di SO2 Distribuzione in collaborazione con l'Associazione ARTINCONNESSIONE  e ARKE' di Francesco Maule.

 

Artigiani del Vino _ Fiera dei Vini Naturali
terme di caracalla  presso Vivai Le Mura  Via di S. Balbina 10   Roma
Apertura al pubblico: Sabato 7 Novembre 2015  dalle ore 10.30 alle 21.00 - Domenica 8 Novembre 2015  dalle ore 11.00 alle 19.00

Info: www.So2-distribuzione.com _ facebook: so2
Media Partner: Francesco Petroli www.intothewine.org

Comunicazione e Ufficio Stampa:
Artinconnessione  - Chiara Crupi  (M): +39.3932969668   - Elisa Carifi (M):  +39.3492502400 /
artinconnessione@gmail.com

                                  - Pamela Maestri (M): +39.3284325196pamelamaestri83@gmail.com

 




Cantina Ribelà

Monteporzio Catone (RM)

Lazio

Cantina Riccardi Reale

Olevano Romano (RM)

Lazio

Az. Agr. Mario Macciocca

Piglio (FR)

Lazio

Az. Agr. I Cacciagalli

Teano (CE)

Campania

Canlibero

Torrecuso (BN)

Campania

Cantina Giardino

Ariano Irpino (AV)

Campania

Az. Agr. Caragnano

Mottola (TA)

Puglia

Az. Agr. Del Prete

San Donaci (BR)

Puglia

Cantina 'A Vita

Cirò Marina (Kr)

Calabria

Az. Bio. Simeti/Taylor

Partinico (PA)

Sicilia

Etnella Soc. Agr. Presa

San Gregorio di Catania (CT)

Sicilia

Cantina Furlani

Vigolo Vattaro (TR)

Trentino

Az. Agr. Maule Angiolino ed Alessandro

Gambellara (VI)

Veneto

Cantina Vini Armani

San Polo di Piave (TV)

Veneto

Az. Agr. Costaldilà

Tarzo (TV)

Veneto

Az. Agr. Il Cavallino Maule Sauro

San Germano dei Berici (VI)

Veneto

Az. Agr. Daniele Portinari

Alonte (VI)

Veneto

Az. Agr. Cà dei Zago

Valdobbiadene (TV)

Veneto

Az. Agr. Monteforche

Zovon di Vò (PD)

Veneto

Az. Agr. Il Moralizzatore

Carmignano (PD)

Veneto

Cascina Roera di Claudio Rosso

Costigliole d'Asti (AT)

Piemonte

Soc. Coop. Agr. Valli Unite

Costa Vescovato (AL)

Piemonte

Az. Agr. Borgatta

Tagliolo Monferrato (AL)

Piemonte

Az. Agr. Erbaluna

La Morra (CN)

Piemonte

Az. Agr. Annibale Alziati

Rovescala (PV)

Lombardia

Soc. Agr. Pacina

Castelnuovo Berardenga (SI)

Toscana

Az. Agr. Colleoni

Montalcino (SI)

Toscana

Az Agr. San Bartolomeo

Montepulciano (SI)

Toscana

Az. Agr. Cinque Campi

Puianello di Quattro Castella (RE)

Emilia

Az. Agr. Alberto Anguissola

Casal Pozzino, Travo (PC)

Emilia

Tenuta Baroni Campanino

Assisi (PG)

Umbria

Piccolo Podere Il Ceppaiolo

Bastia Umbra (PG)

Umbria

Az. Agr. Tiberi

Montepetriolo (PG)

Umbria

Collecapretta Az. Agr. Mattioli

Spoleto (PG)

Umbria

Soc. Agr.  Rabasco

Pianella (PE)

Abruzzo

Az. Agr. Marina Palusci

Pianella (PE)

Abruzzo

Az. Agr. Feudo D'Ugni

Ortona (CH)

Abruzzo

ARKE' Distribuzione

Nana Vins et Cie / Les Briseau

Marcon, Jasnier / Coteaux du Loir

Loira

Cyril Le Moing

Anjou, Loira

Loira

Debout-Bertin

Faye d'Anjou, Anjou

Loira

Isabelle e Bruno Perraud

Vauxrenard

Beaujolais

Domaine des Rouges Queues

Maranges, Cote d'Or

Borgogna

Venti10 Importazione e Distribuzione:

Chapuis@Chapuis

Pommard

Borgogna

Domaine des Marnes Blanches

Sainte Agnes

Jura

Brand & Fils

Ergersheim

Alsace

Chateaux Bonnet 

Villaudric

Alta Garonna

Champagne Olivier Horiot

Les Riceys

Champagne

Champagne Charlot-Tanneux

Mardeuil

Champagne

Champagne Vincent Charlot

Mardeuil

Champagne

Champagne Eugene Prudhomme  

Festigny

Champagne

 

 



Comunicazione e Ufficio Stampa
Service audio luci strutture
Organizzazione di eventi

Elisa Carifi    +39.3492502400
Chiara Crupi  +39.3382006735

via C.Mezzacapo 12 - 00158 Roma (RM) - Italia
C.F. 97523080584 P.Iva 10736561001

http://www.artinconnessione.com 



Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota