Cerca nel blog

sabato 28 ottobre 2017

BAT PAT protagonista all'AUCHAN per HALLOWEEN

BAT PAT PROTAGONISTA ALL'AUCHAN PER HALLOWEEN

 

Il 31 ottobre all'Auchan di Vimodrone si celebra la festa più paurosa dell'anno in compagnia del tenero pipistrello Bat Pat!

 

 

Martedì 31 ottobre all'Auchan di Vimodrone dolcetti e scherzetti attendono tutti i piccoli visitatori!

 

In cinque diverse fasce orarie (15.30 – 16.30 – 17.30 – 18.30 – 19.30) i piccoli ospiti potranno infatti incontrare Bat Pat che darà loro il benvenuto all'interno di un'area gioco allestita per l'occasione e li inviterà a farsi truccare in modi "mostruosi" in occasione della festa di Halloween. Inoltre il simpatico pipistrello, protagonista dell'omonima serie animata comica e paurosa, sarà a disposizione per firmare i libri delle sue ultime avventure! Come per esempio Il Troll Puzzone, Il Mostro Mutandone e Romeo e Zombietta, tutti pubblicati da Edizioni PIEMME.

 

Del resto quale personaggio migliore per festeggiare Halloween? Perché Bat Pat, esperto di voli acrobatici e mostri di ogni tipo, ama scrivere storie da brivido ispirate alle avventure che vive a Fogville insieme ai suoi amici Martin, Leo e Rebecca. La sua specialità sono le storie di streghe, fantasmi, cimiteri. Ed ha sempre un sacco di avventure paurose da raccontare!

 

Domenica 19 novembre si replica l'esperienza Bat Pat presso l'Auchan di Rescaldina: ogni ora, a partire dalle 11.00 fino alle 19.00, Bat Pat allieterà con la sua presenza la Galleria del Centro Commerciale incontrando i suoi piccoli fan per un momento di abbracci e fotografie.

Gli eventi di Bat Pat sono organizzati da WarmUp Industry, licenziatario per l'Italia di tutte le attività di Entertainment e meet and greet di Bat Pat, e da Atlantyca Live, il dipartimento di Atlantyca Entertainment che si occupa dell'ideazione, la produzione e lo sviluppo di spettacoli dal vivo relativi a tutte le property di Atlantyca, che comprendono il brand di Geronimo Stilton e i suoi spin-off, Bat Pat.





--
www.CorrieredelWeb.it

INCENDI - BONELLI: IN PIEMONTE PROVVEDIMENTI PER PM10 E STOP IMMEDIATO ALLA CACCIA

INCENDI - BONELLI: IN PIEMONTE PROVVEDIMENTI PER PM10 E STOP IMMEDIATO ALLA CACCIA

"Dopo giorni che gli incendi stanno distruggendo il patrimonio boschivo delle Alpi, le centraline segnalano che a Torino oggi ancora una volta le centraline sono impazzite segnalando il superamento delle PM10 a 359, più di sette volte il limite a causa del fuoco." Scrive in una nota il coordinatore dei Verdi Angelo Bonelli, e prosegue:
"Continuiamo a chiederci come sia possibile che questa situazione continui da giorni senza alcun intervento risolutivo. Una situazione drammatica, non solo per i danni per quello che si annuncia come uno dei più grandi incendi sull'arco alpino di sempre, non solo per le polveri sottili che si stanno riversando sulla città di Torino, facendo salire alle stelle i livelli di PM10, con gravi rischi per la salute degli abitanti, ma anche perché a fronte di questa grave emergenza la LIPU denuncia che i cacciatori sono impegnati in una vera e propria carneficina, uccidendo i volatili che fuggono dagli incendi. Per questo chiediamo che la Regione Piemonte fermi la caccia immediatamente in tutto il Piemonte."
"Cosa si aspetta a dichiarare lo stato di emergenza?" si domanda in conclusione Bonelli "Sia per gli incendi, sia per l'inquinamento dovuto alle polveri sottili? Chi di dovere deve uscire dal mutismo e dall'immobilismo, mentre le Alpi bruciano, la salute dei torinesi e' seriamente compromessa dalle polveri sottili e la fauna delle Alpi, già pesantemente compromessa, viene sterminata dai cacciatori".

GIANFRANCO MASCIA
FEDERAZIONE DEI VERDI
CAPO UFFICIO STAMPA


--
www.CorrieredelWeb.it

31 ottobre 2017 al Museo del Tessile di Busto Arsizio, si festeggerà il Capodanno celtico!


Museo del Tessile - via Volta 6 – Busto Arsizio (VA)

HAPPY CELTIC NEW YEAR !!!

Dalle 17.30

 


Martedì 31 ottobre 2017, al Museo del Tessile di Busto Arsizio, si festeggerà la Quinta Edizione del "Capodanno Celtico – Samonios " organizzato dall'Accademia di Danze Irlandesi Gens d'Ys! 

Una notte di festa e di emozioni: musica, due concerti, danze, teatro, cibo e un grande falò. Un mix perfetto di modernità e antiche leggende.

Il racconto delle tradizioni vuole infatti che, in questa magica nottata, si celebrasse l'ultimo giorno del calendario celtico, un importante passaggio del ciclo delle stagioni e l'inizio del nuovo anno.

La festa inizierà nel pomeriggio con le danze irlandesi: saranno proposti due stage gratuiti di livello base, gestiti da insegnanti Gens d'Ys professionisti  (alle 17.30 lo stage sarà dedicato ai bambini, alle 18.30  agli adulti).

I partecipanti avranno modo di imparare i passi più importanti delle varie danze,  potranno così ballare e divertirsi nel corso della serata.

La spettacolo entrerà nel vivo, alle 21.00 con il concerto Adriano Sangineto che presenterà, in anteprima, il suo nuovo lavoro "Synantys".

A seguire sul palco, alle 21.30, l'allegria della musica del gruppo "Scottish Trio" coinvolgerà tutto il pubblico.

La festa a ballo proseguirà fino a mezzanotte, l'ora di mezzo tra due giornate, quando, tutti i presenti si uniranno in cerchio per accendere il "Grande Fuoco".

La tradizione si ripeterà: celebrare la fine dell'estate bruciando simbolicamente il vecchio,  per lasciare lo spazio al nuovo. Le note dell'arpa di Adriano Sangineto accompagneranno il momento magico.

Durante la serata l'atmosfera, sarà resa ancora più intensa  dai "Racconti Paurosi" interpretati da Daniela Iotti (Compagnia di Teatro Itinerante "Dramatrà") che, come un fantasma si materializzerà dal nulla, terrorizzando bambini piccoli e  bambini grandi.  La tensione durerà poco e il divertimento sarà assicurato.

A tutti sarà offerta la tradizionale zuppa di zucca, non mancheranno vin brulé e tè caldo e per spuntini a tutte le ore saranno disponibili "food truck" con diverse specialità e un piccolo mercato artigianale.

 

 

Scottish Trio (Scotland) Giovani scozzesi, molto noti sulla scena nazionale,  alla loro prima esibizione in Italia. 

Conal McDonagh 

Conal McDonagh è un suonatore di cornamusa e di whistle di Poolewe, un paese delle Highland nel nord-ovest della Scozia. Ha studiato al Conservatorio Reale di Scozia e all'Università di Limerick (Irlanda). Si esibisce regolarmente sia con artisti scozzesi che di tutto il mondo, sia giovani che famosi .
Sarah Markey

Sarah Markey è una flautista e cantante scozzese. In questo momento è una docente e musicista che suona regolarmente nella scena musicale folk di Glasgow, Scozia. Ha suonato musica irlandese e scozzese per gli ultimi 16 anni, esibendosi in diversi parti del mondo.
Shane McCartan

Shane McCartan è un chitarrista irlandese che in questo momento vive e studia a Glasgow dove è molto noto sulla scena locale. Ha suonato musica irlandese, per gli ultimi 16 anni esibendosi in molti paesi diversi. 

 

Programma e Informazioni :
Capodanno Celtico - Samonios
31 ottobre 2017 dalle 17.30
Museo del Tessile - Via Galvani 2 - Busto Arsizio
info@gensdys.it   www.gensdys.it

Ingresso 10 euro, bambini fino ai 12 anni gratuito

ore 17.30 Stage danze irlandesi per bambini
ore 18.30 Stage danze Irlandesi per adulti
ore 21.00 Racconti paurosi intorno al fuoco, ogni 30 minuti
ore 21.00 Concerto: Adriano Sangineto presenta il suo nuovo lavoro "Synantys"
ore 21.30 Festa a ballo, musica live con il gruppo  Scottish Trio (Scotland) serata danzante
ore 00.00
GRANDE FUOCO CON ACCOMPAGNAMENTO dell'arpa di Adriano Sangineto

- Dress code a tema consigliato ( streghe, maghi, elfi, creature fantastiche, etc…etc… travestimenti paurosi per scacciare "le creature" indesiderate)
- saranno presenti punti ristoro e stand artigianali
- zuppa di zucca offerta

La serata si svolgerà anche in caso di maltempo, grazie alle due sale al chiuso e all'area coperta.







 




 

venerdì 27 ottobre 2017

Vi offriamo la possibilita di incrementare i vostri introiti di 918 eur alla settimana.

Io sono HR manager di una grande compagnia internazionale.
La nostra azienda è alla ricerca di collaboratori intraprendenti alla carica di "rappresentante regionale".
Questo vacante è disponibile con pieno tempo e part-time, si sceglie.

La nostra azienda fornisce l'istruzione primaria gratuita e un salario stabile di 2.000-5.000 euro al mese.

Requisiti di base:
- Eta di 20 a 60 anni
- Conoscenza di base del computer.

Se Le interessa nostra offerta - si prega di visitare il nostro sito web:
http://vip.cryptmycoins.top/tracker?smart_link_id=2&aff_id=149


Con i migliori saluti,
HR Manager
Ufficio Internazionale

LUCA BASH “OLTRE LE QUINTE” È IL NUOVO ALBUM DEL CANTAUTORE INDIE


Un album che nasce come dedica ai musicisti e amici di sempre che hanno collaborato alla realizzazione dell'intero progetto.


Il CD di 15 brani, è stato scritto e prodotto in due lingue (italiano e inglese). L'LP in inglese è intitolato "Keys of Mine", mentre in italiano si chiama "Oltre le Quinte".


«"Keys of mine" è un gioco de parole: i mie amici in inglese si dice "Friends of mine", ma loro sono le chiavi di questo disco, dedicato a loro. Da qui il titolo. In italiano invece questo gioco di parole non era possibile, e il titolo sta semplicemente ad indicare che "oltre le quinte" del teatro di tutti i giorni che mi vede attore e spettatore esiste tutto ciò che si può trovare ascoltando questo LP». Luca Bash




Il progetto si è sviluppato senza direzione artistica, in maniera sequenziale, chiedendo ad ogni musicista di arrangiare e registrare in remoto nella propria città senza indicazione alcuna. L'LP è quindi una composizione dove ognuno ha fatto ciò che la sua arte e gusto gli ha indicato.


«Per quanto una persona possa partecipare ad un progetto per sperare che succeda qualcosa o per tentarle tutte, loro (i musicisti) sono gli unici che con un semplice gesto quale suonare e amare le mie canzoni, hanno di fatto reso possibile il dare una forma a quello che io semplicemente sono: uno stupido artista che non ce la fa a rassegnarsi a vivere senza fare ciò che lo rende felice». Luca Bash


https://www.youtube.com/watch?v=3nodxLCx4xQ&feature=share


BIO

Luca Bash inizia a studiare musica all' inizio degli anni '90, inizialmente con lo studio del violino, per poi passare nel '94 alla chitarra. Comunque aspetterà fino al '99 prima di scrivere la sua prima canzone, quando impatta in Dave Matthews, acquistando per caso il suo duo acustico "Live at Luter College". La volontà di comprendere la composizione chitarristica lo spinge ad iscriversi all' UM – Università della musica – a Roma, approfondendo la chitarra ritmica e l'armonia. Produce le sue prime 13 canzoni, tra cui "Dear John", che lui stesso riconosce come il primo pezzo da poter presentare al pubblico.

Nel 2006, Bash fu invitato a partecipare al Festival Internazionale di Piombino, rassegna che vinse in duo acustico, corredando il suo successo con il premio di miglior interpretazione. Formò in seguito una band, chiamata BASH, la quale in 5 anni produsse un LP, "On Air" e vinse diversi eventi nella realtà indie.

I BASH ruppero nel 2011 dopo che I suoi membri principali cambiarono città per motivi lavorativi, ma l'avventura di Luca Bash non terminò. Continuò a scrivere ma nel 2013 ebbe un grave incidente in moto, che lo debilitò per diversi mesi e cinque giorni di coma. Durante la riabilitazione Bash acquisì una coscienza diversa rispetto la sua musica, trainato dalla fortuna di poter di nuovo suonare la chitarra. Da qui, ricontattò da Torino, la sua nuova città, il suo amico e chitarrista storico Giova (Giovanni) Pes per iniziare un nuovo capitolo della sua storia musicale. Nel 2014, un interessante storia discografica prende piede: il progetto CMYK. Il duo ha realizzato 4 EP di canzoni acustiche: Cyan, Magenta, Yellow and Key Black. Ogni EP rappresenta uno dei colori base nella stampa grafica che, a differenza dei colori video, RGB, sono fondamentali per stampare ogni tipo di immagine. L' intento è quindi quello di fissare in maniera indelebile ciò che Luca Bash vuole esprimere dal profondo del suo io. Attraverso il progetto CMYK, la musica di Bash inizia a mettere piede nel panorama internazionale indie. Nel 2015 the duo realizzarono Single Drops, che raccoglie il singolo "Your Tomorrow" ed un brano favorito da ognuno dei 4 EP. La critica descrive questa nuova direzione al meglio: "Con una semplice base acustica, Pes aggiunge bellezza alle composizione di Bash attraverso la sua chitarra al fine di definire al meglio il proprio stile folk. Una sorta di fusione tra una chitarra latina e il country americano rendono unico il loro stile, specialmente per due italiani di provincia. Attraverso il suo viaggio musicale, Luca Bash è rimasto solido nella sua ricerca: cercare il link con il suo pubblico attraverso una vera e pura espressione della sua visione del mondo. Attraverso i suoi testi, che delineano il nocciolo di cosa significa essere ancora vivo, e grazie ai sui esperti manufatti chitarristici evidenti nei suoi brani, Bash continuerà la sua ricerca, provando nuove vie con ogni pubblicazione per collegarsi con i fan e gli amanti della vita. La ricerca è per un sorriso cosciente, un respiro profondo, un "Bravo!" e questo è più che sufficiente per guidare questo appassionato cantautore.


Contatti e social


FACEBOOK www.facebook.com/pg/lucabash.art/about/?ref=page_internal





SERGIO CASABIANCA “PRENDIMI LA MANO” È IL SINGOLO DEL “CANTA-ATTORE” RIMINESE ESTRATTO DALL’ALBUM “SORRIDO LIBERO” PUBBLICATO NELLA PRIMAVERA 2017



L'artigiano della musica che ha saputo fondere musica, prosa e cabaret, dopo prestigiose partecipazioni (Castrocaro, Sanremo Rock) e numerose collaborazioni (Zucchero, Irene Fornaciari, Paolo Vallesi, Marco Moretti, Marco Baldazzi ecc…), presenta un intimo e denso brano che abbraccia la sfera delle emozioni.



Il singolo, come tutte le intuizioni più vere, nasce in modo spontaneo in un momento particolare di riflessione, dove ogni certezza perde forma, rendendo l'autore vulnerabile all'attacco di quelli che il cantautore stesso definisce "lupi". Lupi che non gli permettono di raggiungere l'essenza delle cose. Ed ecco allora "Prendimi la mano", un grido rivolto ad un amore, ad un amico, ad una mamma…al destino, per ritrovare la forza di essere se stesso senza il timore di mettersi a nudo.


L'autore è convinto che tutte le richieste vengono raccolte da una forza universale che ci permette di vedere più lontano di dove siamo adesso e ci porta verso un posto più pulito dove non ci sono dubbi né incertezze, ma solo l'avversarsi del nostro sogno, pronti per accoglierne un altro.

L'arrangiamento ha una sonorità che naviga tra il latino e il reggae ed esprime gioia attraverso la sua ritmica, in cui la tromba canta la sua voglia di fare arrivare un messaggio profondo dentro il cuore di ognuno, mentre le percussioni danno un colore caldo e avvolgente.




Il brano è estratto dall'album, pubblicato la scorsa primavera, "Sorrido libero", diventato anche uno spettacolo musico-teatrale, presentato al teatro Novelli di Rimini sempre nella primavera 2017. Sorrido Libero è un messaggio, un modo di vivere la vita sapendo godere delle cose semplici ed essenziali, con la certezza che l'Amore spontaneo rimane la più grande forza dell'uomo. Quell'amore che giorno dopo giorno sembra perdere il suo significato più profondo. Un amore universale, l'amore per tutto ciò che ci circonda e per ogni essere vivente; il rispetto verso tutto ciò che non ci appartiene, ma che fa parte della nostra vita.


Testi e musica: Sergio Cenci (Sergio Casabianca)

Arrangiamenti: Francesco Montesi

Produzione: 3 Sound Record

Radiodate: 1 settembre 2017



BIO

Sergio Cenci, in arte Sergio Casabianca, è un cant-attore riminese. Comincia la sua carriera come cantante e cabarettista suonando la chitarra nei locali del riminese. Dotato di grande capacità comunicativa, insieme ad alcuni amici organizza a Rimini uno spettacolo dal titolo "Festival della musica sciancata", rassegna dedicata a musiche famose rivisitate in chiave ironica, presentato da Alessandro Greco. Dopo essersi proposto al pubblico interpretando cover di grandi artisti, comincia a dedicarsi alla composizione di suoi testi e musiche, esprimendo così appieno le sue doti.  Musicista da diversi anni, ha partecipato ad importanti manifestazioni come l'apertura del concerto  di  Zucchero  a  Parma,  Castrocaro,  Sanremo  Rock  e  altri  spettacoli  a  livello nazionale,  collaborando  con  grandi  artisti  della  musica quali  Giulio  Capiozzo  e  Paul Manners; vanta inoltre numerose collaborazioni artistiche con personaggi dello spettacolo quali: Irene Fornaciari, Filippo Graziani, Paolo Vallesi, Iskra Menarini, Cristina Di Pietro, Andrea Mingardi, Marco Della Noce, Alessandro Politi ed infine i Nomadi aprendo il loro concerto a Rimini nell'occasione del Rose & Crown summer festival 2017.

L'incisione del singolo "Che bambola" lo ha visto ospite di importanti trasmissioni televisive come "Il Senso della vita" con Paolo Bonolis e "Geo & Geo".

Pubblicherà successivamente i seguenti album:

Moda...no grazie! (2003)

Mendicante d'amore (2006)

E grida… il Mondo (2007)

L'indiano (2009)

Quando sarò grande (2011)

Sorrido libero (2017)

Il genere musicale appartiene alla tipologia dei cantautori, i brani sono scritti dallo stesso Sergio   danno voce all'amore e alle contraddizioni del mondo.  Per coltivare la sua passione per la musica e il suo forte impegno nel sociale (Sergio ha fondato e sostiene la Onlus "Una goccia per il Mondo" di Rimini), chitarrista e voce del suo gruppo musicale, si esibisce nelle piazze e nei teatri nazionali insieme alla sua band.

Personaggio poliedrico, dotato di mille risorse, da alcuni anni Sergio si è avvicinato anche al mondo del teatro scrivendo e interpretando, in collaborazione con i registi Marco Moretti e Marco Baldazzi, diversi spettacoli e ottenendo sempre un grande successo di pubblico.



Contatti e social


Facebook www.facebook.com/sergiocasabianca.it/

Sito www.sergiocasabianca.com

Player dell'album SORRIDIO LIBERO http://3sr.me/sorridolibero_player




MASSIMO PRIVIERO “ALL’ITALIA” È IL NUOVO DISCO CHE CELEBRA L’ATTESO RITORNO DE "L'UNICO ROCKER ITALIANO CHE VALE I MIGLIORI AMERICANI” (RS USA), “LA PIU' BELLA VOCE DEL ROCK D'AUTORE IN ITALIA” (BUSCADERO)


Un vero e proprio concept-album, in uscita il 15 settembre, che omaggia storie di vita degli Italiani di ieri e di oggi, parlando di rinascita, di rinnovamento, di forza.



In "All'Italia" Priviero fotografa storie scandite lungo la nostra strada comune dal Novecento fino ai giorni nostri. Un viaggio italiano vissuto fino in fondo, a volte con commozione ed altre con dolcezza, attraverso linguaggi ed approcci musicali diversi che tuttavia conservano una precisa ed uniforme sonorità acustica a sostegno di un'importante cifra letteraria. Si partirà da un pezzo d'Italia per dipanarsi in altri angoli di mondo o del nostro stesso paese e si conserverà sempre il tratto che accomuna tutte le storie che è nel grande amore verso gente sentita più cara proprio quando decide di mettere in gioco la propria esistenza. Cambiamento dunque. Con forza e con coraggio. Canzoni con dentro una speciale epica di fondo, che scavano tra ieri e oggi.




In occasione dell'uscita del nuovo album, Massimo sta preparando inoltre un giro di presentazione nei negozi di dischi, con annessa esibizione dal vivo. Sarà una sorta di tour gratuito nominato "Salvate il soldato disco", (collegato alla precedente iniziativa pubblicata sul sito ufficiale dove venne indetto un referendum che invitava le persone a votare il loro negozio di fiducia), che avrà l'obiettivo di valorizzare i negozi tradizionali come luoghi di incontro, di scambio e diffusione della musica.


Guarda qui il videoclip del primo singolo estratto "London":

https://www.youtube.com/watch?v=WpPr79G6t7k


"Priviero ha la rarissima dote di mantenersi sempre in equilibrio tra indole poetica e rock d'autore" (Fegiz - Corriere)


"La grandezza di Massimo è fatta di grande talento e di coerenza". (Cotto - Virgin)


"La voce più bella ed emozionante del rock d'autore italiano". (Caru - Buscadero)


"Una vera voce storica e vera del nostro paese in musica". (Vites - Sussidiario)


"Massimo ha una poetica degna dei migliori singer americani". (Marcoccia - Rockstar) 

comunicato stampa: LUDOVICO SECONDO LUDOVICO, dal 2 al 7 novembre TEATRO LIBERO


gentilissimi,

inviamo il comunicato stampa e un paio di foto dello spettacolo:

LUDOVICO SECONDO LUDOVICO

 

Viaggio nella mente di Ludovico II di Baviera


dal 2 al 7 novembre 2017 al Teatro Libero di Milano

 

scritto e diretto da Vittorio Bizzi

con Leonardo Lempi, Sarah Collu, Andrea Benvenuto, Nicolas Errico

assistente alla regia Jacopo Girardi


produzione Giorni Dispari Teatro | Compagnia in residenza TLLT

 

 

Ludwig II di Baviera: il re pazzo. Un mito che si rinnova tra follia e grandezza. Questa pièce si allontana dall'oggettività storica e propone una visione interna di Ludwig, portando fuori dal corpo del re il teatro magico delle sue visioni, materializzando l'inferno dei rapporti umani


cordialmente,
--
Simona Griggio
3288839902
Ufficio Stampa e promozione
Teatro Libero - Milano
02/45497296

stampa@teatrolibero.it 
www.teatrolibero.it

Cerchiamo collaboratori in vostra area.

Io sono HR manager di una grande compagnia internazionale.
La nostra azienda è alla ricerca di collaboratori intraprendenti alla carica di "rappresentante regionale".
Questo vacante è disponibile con pieno tempo e part-time, si sceglie.

La nostra azienda fornisce l'istruzione primaria gratuita e un salario stabile di 2.000-5.000 euro al mese.

Requisiti di base:
- Eta di 20 a 60 anni
- Conoscenza di base del computer.

Se Le interessa nostra offerta - si prega di visitare il nostro sito web:
http://vip.cointradercash.net/tracker?smart_link_id=2&aff_id=149


Con i migliori saluti,
HR Manager
Ufficio Internazionale

Michele di Palo. #newvisualexperience

a cura di Vittorio Schieroni, Elena Amodeo

MADE4ART, Milano 
7 - 20 novembre 2017 
Inaugurazione martedì 7 novembre, ore 18.30

MADE4ART di Milano è lieto di presentare #newvisualexperience, mostra personale dell'artista fotografo Michele di Palo (Minervino Murge, Puglia, 1983) a cura di Elena Amodeo e Vittorio Schieroni. Il progetto artistico comprende una selezione di scatti realizzati da di Palo nel corso degli ultimi anni nella campagna tra Puglia e Basilicata, terra di provenienza cara all'autore, luoghi di ispirazione, riflessione e ricerca estetica.

Questa terra ricca di vita e di memoria, ripresa nella piena potenza dell'estate o nel silenzioso raccoglimento invernale, si rivela, grazie all'obiettivo del fotografo, in immagini di grande bellezza e fascino, dove la vicinanza tra le diverse colture, i solchi tracciati dalle macchine agricole e un rapporto osmotico con il cielo danno origine a inaspettati incontri tra linee e colori diversi, un'armonica astrazione creata dalla natura e dal lavoro dell'uomo. La campagna pugliese e lucana diventa per Michele di Palo un pretesto per raccontare di sé e della propria vita, per fissare precisi istanti vissuti con emozioni e ispirazioni da ricordare, come dimostrano i titoli dei lavori, alcuni dei quali riportano anche il giorno e il mese dello scatto. Le immagini fotografiche di di Palo vanno oltre la mera descrizione visiva di un ambiente naturale, suggerendo all'osservatore una nuova esperienza visuale, più intima e completa, invitandolo a scendere in profondità dentro l'anima di questi luoghi, a indagare con attenzione nella propria interiorità.

#newvisualexperience, con data di inaugurazione martedì 7 novembre 2017, rimarrà aperta al pubblico fino al 20 dello stesso mese; media partner della mostra Image in Progress.

Michele di Palo. #newvisualexperience
a cura di Elena Amodeo, Vittorio Schieroni

7 - 20 novembre 2017 
Inaugurazione martedì 7 novembre, ore 18.30
Lunedì ore 15 - 19, martedì - venerdì ore 10 - 13 / 15 - 19, sabato ore 16 - 19 
La mostra resterà chiusa al pubblico in data venerdì 17 novembre

Catalogo della Collana MADE4ART
disponibile in sede e scaricabile gratuitamente dal sito Internet www.made4art.it

MADE4ART
Spazio, comunicazione e servizi per l'arte e la cultura 
Via Voghera 14, 20144 Milano 
www.made4art.it, info@made4art.it, t. +39.02.39813872

Media partner Image in Progress 

I Vini di Cori premiati in Qualità


Gli ultimi riconoscimenti all'azienda biologica e biodinamica Marco Carpineti e alla cantina Cincinnato pluri-premiano anche quest'anno la viticoltura corese, in primis i vini ottenuti dai vitigni autoctoni Nero Buono di Cori e Bellone, confermati ai vertici dell'enologia internazionale.


Anche nel 2017 numerosi i riconoscimenti alla qualità per i vini di Cori. Gli ultimi a Marco Carpineti dalla Guida Slow Wine 2018: Chiocciola Slow Wine all'azienda biologica e biodinamica per il modo in cui interpreta i valori organolettici, territoriali, ambientali, in sintonia con Slow Food; Premio Vino Slow al Kius Brut 2014 che riesce a raccontare il territorio, la storia e l'ambiente da cui proviene e Vino Quotidiano al Capolemole 2015. Da Vinibuoni d'Italia il Premio Ecofriendly 2017 per la sostenibilità.

In precedenza, al Kius Extra Brut Millesimato 2012 e 2013 sono andati i Cinque Grappoli Bibenda 2017 e 2018. Al Dithyrambus 2012 la Corona della Guida Vinibuoni d'Italia 2018, che ha assegnato pure 4 Stelle al Moro 2015, al Capolemole 2016 e al Capolemole 2014, quest'ultimo vincitore anche della medaglia di bronzo al Challenge Millésime Bio 2017 di Marsiglia. Il Kius Brut 2013 ha ottenuto le 5 Stelle dalla Guida 2018 de La Repubblica e il Capolemole 2015 l'Oscar Berebene 2017 di Gambero Rosso.

Lo stesso dicasi per la cantina Cincinnato, che festeggia 70 anni di storia. Il suo costante impegno nella ricerca dell'espressione più pura dei vitigni autoctoni, pilastri della promozione e della tutela dell'identità territoriale e culturale, è stato premiato di recente con le 4 Stelle dalla Guida Vinibuoni d'Italia 2018 Touring Club all'Ercole 2014 (4 Stelle anche dalla rivista ceca Wine & Degustation), al Pozzodorico 2015 e all'Arcatura 2015. Al Pozzodorico 2014 e all'Ercole 2013 l'Oscar Berebene 2017 Gambero Rosso.

The Wine Hunter Award per Illirio 2016, Pozzodorico 2015 e Ercole 2014. Dalla 16° edizione de La Selezione del Sindaco, le 2 medaglie d'oro al Castore 2016 e al Raverosse 2014 e l'argento all'Illirio 2016 a cui si aggiunge l'altro silver del Polluce 2015 al Sakura Japan Women's Wine Awards. Completano il medagliere di quest'anno il Premio Vinous per Ercole, Polluce, Castore e Raverosse; le 5 Star Wines di Vinitaly al Castore 2016 e i Due Bicchieri 2018 di Gambero Rosso al Pozzodorico.

--


Marco Castaldi
Ufficio Stampa & OLMR

M. +39 328 020 7278

ufficiostampamarcocastaldi@gmail.com

Sito web | Blog

Twitter |Google Plus |LinkedIn 

giovedì 26 ottobre 2017

LA NUOVA PROTAGONISTA DEL PROGETTO #SERIALDREAMERS DI HIP HOP È BEBE VIO, AL GRIDO DI: “LIVE LIGHT, DREAM STRONG”

La nuova puntata del progetto #serialdreamers di Hip Hop ha come protagonista un personaggio che non ha bisogno di presentazioni: BEBE VIO, conosciuta e amata, è ormai entrata da tempo nel cuore di tutti.

Famosa soprattutto per le sue esemplari imprese atletiche - è campionessa paralimpica e mondiale in carica di fioretto individuale - ma anche per il suo impegno e la sua tenacia nel sostenere e affrontare le problematiche legate alle disabilità fisiche e, ancora, per la sua infinita gioia di vivere.

BEBE VIO è la nuova "sognatrice seriale" voluta da Hip Hop per interpretare il terzo capitolo del progetto che ha già avuto come primi attori Luca Tommassini e Gianmarco Tamberi.

Ognuno, a proprio modo, portavoce di quella che è la filosofia del marchio di orologi, che ha fatto di ironia, colore, gioia, leggerezza e sogno i valori cardine del proprio dna.

La vita di Bebe è ricca di obbiettivi da realizzare. Non un solo grande sogno, ma tanti, tutti diversi tra loro ma tutti importanti allo stesso modo. Per trasformare i suoi sogni in obiettivi, Bebe Vio ha un piccolo segreto: scriverli in una lista, uno dopo l'altro, e ogni giorno provare a realizzarli tutti! Lei la chiama TO DREAM LIST.

Scopri la linea di orologi creati da Bebe Vio: https://www.hiphopwatches.it/it/serialdreamers/bebe-vio


HIP HOP È IMMAGINAZIONE

Gli orologi Hip Hop sono da sempre caratterizzati da una forte esplosione di fantasia creativa. Sono il frutto di immaginazione e visione stilistica. Si collocano in una sorta di dimensione onirica in cui tutto è possibile.

Proprio per questo, Hip Hop si sta divertendo a esplorare un territorio molto affine a questi concetti, quello del SOGNO. Il sogno si lega direttamente al tema dell'immaginazione e viene naturale trattarlo con un linguaggio fresco, giovanile e trasversale.


Da qui, la decisione di scegliere di raccontare le storie dei Dreamers, veri eroi moderni, che vivono le proprie passioni con impegno e dedizione, che faticano ogni giorno per raggiungere gli obbiettivi che si prefiggono, che se cadono si rialzano perché non si abbattono di fronte agli ostacoli che inevitabilmente si incontrano lungo il cammino.

Che diventano ambasciatori dei valori del brand e che danno vita a una community di strepitosi ''Sognatori Seriali''.

Scopri tutti i Serial Dreamers di Hip Hop: https://www.hiphopwatches.it/it/serialdreamers

Comunicato Stampa AiFOS: un bando per la promozione della sicurezza


Comunicato Stampa

Fondazione AiFOS: un bando per la promozione della sicurezza

 

Un plafond di 40.000 euro per il co-finanziamento di progetti con finalità sociali, culturali, sportive, educative, di prevenzione rivolti a giovani e adulti.

 

La Fondazione AiFOS, fondata dalla società cooperativa Aifos Service e da AiFOS, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro, persegue finalità di sostegno sociale e di sensibilizzazione nel settore della salute e sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro. Una realtà che ha l'obiettivo di promuovere e sostenere la cultura della prevenzione, nei settori dell'istruzione e della formazione, con particolare attenzione allo sviluppo ed all'uso di buone prassi.

 

Uno degli obiettivi della Fondazione prevede anche la realizzazione di bandi e progetti ed è stato recentemente lanciato un nuovo bando annuale, il Bando per la cultura della Sicurezza 2018

 

Lo scopo del bando è quello di fornire supporto economico alla realizzazione di progetti a scopo sociale, culturale, sportivo, educativo, di prevenzione diretti a giovani e adulti, con un particolare focus sul terzo settore, sulla protezione civile e sulle istituzioni scolastiche, universitarie e di ricerca.

 

I destinatari di questo nuovo bando sono infatti le organizzazioni del terzo settore quali Fondazioni, ONLUS, associazioni di volontariato, cooperative sociali, associazioni di volontariato di protezione civile, associazioni di promozione sociale, associazioni sportive dilettantistiche, associazioni dei consumatori e degli utenti, società di mutuo soccorso, organizzazioni non governative (ONG), imprese sociali, Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza, enti di patronato, enti confessionali ed istituzioni scolastiche.

 

In particolare i progetti finanziabili dovranno riguardare interventi promossi da enti del terzo settore o da istituzioni scolastiche, orientati alla promozione della cultura della sicurezza negli ambienti di vita e lavoro, anche tra le comunità giovanili, ed essere diretti a:

 

- accrescere la cultura dei giovani e degli adulti nell'ambito della salute e sicurezza nei luoghi di vita e lavoro, attraverso progetti formativi e informativi (esclusi quelli obbligatori ai sensi di legge), pensati appositamente per accrescere la consapevolezza ed il patrimonio di conoscenze in materia;

 

- migliorare le condizioni di salute e sicurezza all'interno delle comunità suddette con interventi di miglioramento degli ambienti di vita e lavoro, mediante l'implementazione delle strutture, dei sistemi, delle procedure di salute e sicurezza e di benessere, introduzione di nuovi materiali o strumentazioni volti al perfezionamento delle condizioni lavorative.

 

La Fondazione, che sostiene la realizzazione dei progetti con le risorse messe a disposizione per un importo massimo complessivo di € 40.000,00, monitorerà l'effettiva realizzazione del progetto con azioni di valutazione in itinere ed ex-post e diffonderà i risultati conseguiti dai singoli progetti al fine di sviluppare una più ampia conoscenza dei progetti ritenuti maggiormente meritevoli.

 

Riguardo ai contributi si segnala, come indicato nel regolamento del bando, che l'importo totale del progetto o di fase del progetto per cui viene richiesto il finanziamento, non deve essere inferiore a € 1.000,00 e non può superare €5.000,00. Il contributo erogato dalla Fondazione non potrà superare il 50% dell'importo del progetto medesimo o di fase dello stesso.

 

Veniamo alla presentazione delle domande.

 

Le domande di contributo devono essere presentate entro le ore 12.00 del 31 dicembre 2017, salvo eventuali proroghe. Ed è necessario scaricare dal sito della Fondazione il formulario del bando ed inviarlo, debitamente compilato, unitamente a tutta la documentazione richiesta all'Ufficio di Segreteria della Fondazione all'indirizzo info@fondazioneaifos.org.

 

I progetti saranno poi preselezionati da una Commissione composta complessivamente da almeno 4 membri e successivamente scelti dal Consiglio di Amministrazione sulla base della conformità dei progetti proposti ai seguenti criteri: aderenza alle finalità del bando; chiara individuazione di obiettivi, metodologie ed azioni; grado di innovatività del progetto; accuratezza dell'analisi del contesto d'intervento e dei bisogni dei beneficiari del progetto; sostenibilità economica/progettuale dell'iniziativa.

 

Ricordiamo, infine, che la Fondazione AiFOS dedica particolare attenzione allo sviluppo di attività e proposte rivolte ai giovani attraverso il coinvolgimento di istituzioni scolastiche, di realtà sportive e di altre forme di aggregazione sociale e di partecipazione.  E la fondazione promuove anche attività di tutela e valorizzazione del territorio, della natura e dell'ambiente, con particolare attenzione alla protezione civile.

 

Il link della Fondazione AiFOS per avere informazioni e scaricare il bando 2018: https://www.fondazioneaifos.org/bandi/bando-per-la-cultura-della-sicurezza/

 

 

Per informazioni:

Fondazione AiFOS - Palazzo CSMT - via Branze, 45 - 25123 Brescia - tel. 030.6595037 – https://www.fondazioneaifos.org/ - info@fondazioneaifos.org

 

 

26 ottobre 2017

 

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

Se non vedi la newsletter, clicca qui

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota