sabato 24 maggio 2008

24/05 JAN BEDNAR CONTINUA LO SCIOPERO DELLA FAME

e Newsletter
  honza.jpgcomunicato stampa 24/05

Le condizioni di salute di Jan Bednar, che insieme a Jan Tamas, è al 12° giorno di sciopero della fame si stanno aggravando giorno dopo giorno. E' soprattutto un'insufficenza al fegato a destare preoccupazione nei medici che lo seguono, che gli hanno consigliato, insieme agli amici e parenti, di interrompere lo sciopero della fame. Jan Bednar, tuttavia, ha deciso di andare avanti perché, "nè il governo ceco, nè il governo europeo hanno dato alcun segnale di voler aprire il dialogo."

Continuano le proteste, e gli innumerevoli digiuni di solidarietà contro l'occupazione silenziosa della Repubblica Ceca da parte degli Stati Uniti e la politica di riarmo nucleare europea a: Amsterdam, Berlino, Bologna, Budapest, České Budějovice, Copenhagen, Firenze, Londra, Malaga, Milano, Parigi, Tolosa, Trieste e Torino e trovano eco in America, Australia e Corea del Sud.

Continuano ad arrivare i messaggi di solidarietà da centinaia di organizzazioni e da personaggi quali:Noam Chomsky, Mikhail Gorbachev, Giorgio Schultze, Giulietto Chiesa (europarlamentare), Luisa Morgantini, vice-presidente del Parlamento europeo, Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, il vescovo francese Jacques Gaillot, il giornalista statunitense vincitore del Premio Pulitzer, Chris Hedges

Ad oggi fanno lo sciopero della fame ad oltranza Jan Tamas e Jan Bednar a Praga dal 13 maggio, Dino Mancarella a Trieste dal 14 maggio, Federica Fratini Isabel Torres, Eduardo Calizza a Roma dal 19 maggio, José Alvarez in Spagna dal 22 maggio, oggi si sono aggiunti: Joaquin Valenzuela a Bologna, Bruce Gagnon negli Stati Uniti, Sung-Hee Choi dalla Corea della Sud e Gareth Smith in Australia.

La tua sottoscrizione:

Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati


Powered by Joobi

1

Per informazioni: www.nonviolenza.net
Contatti:
Rep. Ceca: Jan Tamas +420 776 785 839
Italia: Dana Feminova +420 7777 1911

 

 

www.pressenza.org

comunicato stampa

l'ACCADEMIA ALFIERI al 14° FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA POESIA

Il Festival Internazionale di Poesia di Genova, è unanimemente considerato l'evento dedicato alla poesia più importante in Italia e uno dei più prestigiosi a livello internazionale. Nata nel 1995 da un'idea del poeta e scrittore Claudio Pozzani, questa manifestazione richiama a Genova decine di artisti da tutto il mondo, dai Premi Nobel e autori di grande popolarità, a nuovi autori internazionali, senza barriere stilistiche. Il Festival Internazionale di Poesia di Genova ha dato vita a numerose altre rassegne letterarie a Bruges, Monaco di Baviera, Helsinki, Tokyo, Parigi, LilleTra gli oltre 500 artisti che hanno partecipato al Festival nelle passate 11 edizioni possiamo ricordare i Premi Nobel Walcott, Soyinka, Milosz, e ancora Montalban, Benni, Mutis, Ferlinghetti, Houellebecq, Gutierrez, Luzi, Harrison, Maraini, Jodorowsky, e musicisti come Lou Reed, Glenn Hughes, Paco Ibanez, Vecchioni, Blixa Bargeld, Lydia Lunch, Gianmaria Testa, Morgan e Ray Manzarek, già tastierista dei Doors, che nel 2001 scelse il Festival di Poesia di Genova come unica data europea per celebrare il trentesimo anniversario della morte di Jim Morrison. La Grande Notte della Poesianei meravigliosi palazzi di Strada Nuova, con concerti, performance, visite guidate, letture, incontri e con le degustazioni poetiche-enogastronomiche , dove poeti, artisti e studiosi da tutto il mondo s'interrogano e propongono differenti chiavi di lettura e scenari futuriIl Festival Internazionale di Poesia di Genova, ideato e organizzato dal Circolo dei Viaggiatori nel Tempo e diretto dal poeta e scrittore Claudio Pozzani, è giunto all'QUATTORDICESIMA edizione, forte del crescente successo di pubblico e di critica.è ormai divenuto uno degli eventi chiave dell'estate culturale europea, grazie anche al coinvolgimento delle più importanti associazioni letterarie del continente e alla collaborazione di molti istituti italiani di cultura all'estero.Un'altra peculiarità che ha decretato l'ingresso di questo festival nel circuito internazionale delle più grandi manifestazioni poetiche, è il suo connubio quantità-qualità.Una delle caratteristiche del Festival è di presentare la poesia in tutte le sue forme e stili, dalla poesia classica alle sperimentazioni, dalla valenza letteraria della canzone d'autore alle ultime tendenze di rap e slam, dalla videopoesia alla poesia sonora, dalla poesia visiva alla performance, dai sonetti agli haïku, dai poeti del passato alle ultime generazioni di autori.Molto spesso gli autori presentano performance in esclusiva per il Festival o danno vita a collaborazioni inedite con altri artisti, ribadendo l'unicità di questa manifestazione e la sua capacità creativa. Tra le associazioni letterarie invitate al Festival c'è anche l'ACCADEMIA VITTORIO ALFIERI di Firenze che ha nel capoluogo ligure una sua sezione ,quest'associazione che quest'anno compie il venticinquennale è stata fondata nel 1983 dal poeta Dalmazio Masini con l'obbiettivo di promuovere interessi artistici dedicando particolare attenzione verso quelliletterari:poesia,canzone,teatro.L'ACCADEMIA ALFIERI sarà presente secondo il seguente calendario : venerdì 13 giugno ore 17 Caffè Letterario delle Erbe. Piazza Erbe
IL DOLCE STILE ETERNO - La poesia del terzo millenniocon i poeti dell'ACCADEMIA VITTORIO ALFIERI DI FIRENZEparte I: IL SONETTO 9 secoli di successo in tutto il mondo della più italiana delle forme poetiche (Testo di Elena Zucchini) sabato 14 giugno Ore 17 Caffè Letterario delle Erbe. Piazza Erbe
IL DOLCE STILE ETERNO - La poesia del terzo millenniocon i poeti dell'ACCADEMIA VITTORIO ALFIERI DI FIRENZEparte II: LA CANZONE dai provenzali a Petrarca, da Leopardi agli anni 2000 (Testo di Mario Macioce)
Domenica 15 giugno ore 16 Caffè Letterario delle Erbe. Piazza Erbe
IL DOLCE STILE ETERNO - La poesia del terzo millenniocon i poeti dell'ACCADEMIA VITTORIO ALFIERI DI FIRENZEparte III: IL RONDO' ITALIANO l'ultima frontiera della metrica italiana (Testo di Dalmazio Masini)gli incontri saranno preceduti da tre brevi vetrine di tre poetesse provenienti da diversi luoghi d'origine ognuna con una specifica originale identità
gli artisti presenti alla manifestazione sono , Dalmazio Masini ,Elena Zucchini , CurtI Tiziana ,Anna Cottini , Massimo Pinzuti ,Leonora Fabbri ,Mario Macioce Gioia Guarducci ,Vittoria Zedda.
per le vetrine prsenteranno le loro performance Maria Salomone , luciana Monteverdi ,GiannaCampanella .
( notizie recuperate dal sito di Claudio ,Pozzani )
 


Windows Live Messenger Non frenare la tua voglia di comunicare, prova Messenger!

venerdì 23 maggio 2008

24/05: DINO MANCARELLA - 240 ORE DI SCIOPERO DELLA FAME

e Newsletter
1
Comunicatto Stampa
Trieste, 24/05


140508_noscudo_ts_02_jpg.jpg DINO MANCARELLA DEBILITATO DA 240 ORE DI SCIOPERO DELLA FAME CONTINUERÀ IL DIGIUNO FINO A QUANDO NON RIUSCIRÀ A DAR VOCE ALLA CAMPAGNA DI PROTESTA CONTRO I PIANI DI ESTENDERE IL SISTEMA DI DIFESA MISSILISTICA USA


Allo sciopero della fame si aggiunge il triestino Cristhian Azzeglio che insieme a decine di altri "digiunanti" a Milano, Bologna, Firenze, Roma, Torino e in varie altre città d'Europa con questa forma di protesta nonviolenta metterà a rischio la propria salute fino a quando Giorgio Schultze, Portavoce europeo del Nuovo Umanesimo non sartà ricevuto dal Parlamento Europeo.

In Italia e in particolare in Friuli Venezia Giulia siamo esposti in prima persona a rischi di rappresaglie derivati da questa logica guerrafondaia:
  1. perchè c'è la base di aviano con una cinquantina di ordigni nucleari;
  2. perchè l'Italia ha siglato un accordo con gli stati uniti per installare a Rivolto il polo missilistico nazionale.
  3. perchè trieste e capodistria sono porti nucleari militari.

Le prossime iniziative del comitato triestino saranno:

Sabato 24 maggio
  • alle 11 presso il Comitato pace convivenza e solidarietà "Danilo Dolci" di via Valdirivo 30, partecipazione all'iniziativa che si svolge nell'ambito delle Giornate regionali sui Corpi civili di pace
  • nel pomeriggio avrà luogo un gazebo di raccolta firme in piazza Cavana dalle 17 alle 19, gli attivisti saranno travestiti da Jedi per simboleggiare la lotta contro l'Impero che sbaglia ancora.

La campagna NO ALLO SCUDO STELLARE è in solidarietà con la repubblica ceca, ma è anche un modo per mettere al corrente la popolazione di questi accordi che vengono presi alle sue spalle. ci rendiamo conto che quindi il tema del disarmo non è più solo un obiettivo dei singoli stati, ma deve essere perseguito dall'Unione Europea.

Ad oggi sono nel comitato promotore: Movimento Umanista, Sinistra Critica, Tavola della Pace del F.V.G., Centro delle Culture, Partito Umanista, La Comunità per lo sviluppo umano, Rifondazione Comunista di TS, Rete artisti contro le guerre, Arci, l'assessore provinciale alla pace Dennis Visioli, Zeleni Center e Asud F.V.G.

dino mancarella
www.dinomancarella.it
d.mancarella@umaninfo.org
+393477110281




 

La tua sottoscrizione:

Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati


Powered by Joobi

1

Per Info:

 

comunicato on.fiore

FORZA NUOVA

 

COMUNICATO STAMPA

 

OGGETTO: Detassazione straordinari approvata. Fiore(FN): meno straordinari, più occupazione e salari più alti

 

Nel pacchetto fiscale varato ieri dal Governo, spicca il provvedimento per la detassazione degli straordinari.

 

Alle ingenue motivazioni addotte dal Popolo della Libertà, per i quali detassare gli straordinari significa aumentare la busta paga e quindi aiutare i cittadini, Roberto Fiore, eurodeputato di Forza Nuova, fa notare che: "questo provvedimento, visto nel medio periodo, significherà meno assunzioni ed ulteriore radicalizzazione della precarietà. È un provvedimento che condanna tanti giovani e meno giovani alla disoccupazione o ad un accesso al lavoro estremamente difficile. È una mossa che incentiva non solo l'aumento smodato delle ore di lavoro, ma anche l'estrema competizione tra i lavoratori. E produrrà l'ennesima corsa al ribasso degli stipendi, che verranno calcolati considerando nel computo finale dell'importo anche le ore di straordinario. Con questa nuova norma, saranno gravemente penalizzate soprattutto quelle categorie – donne con figli piccoli, lavoratori con genitori anziani a carico, lavoratori di una certa età, ecc…- che non possono permettersi di protrarre l'orario di lavoro."

Prosegue Fiore: "Detassare gli straordinari significa incentivarli. Oltre a questo, non è una mossa che serve minimamente a fra crescere la produttività italiana. "

Per questo, secondo Fiore, "quella di detassare gli straordinari è una scelta populistica che ha già dimostrato in Francia la propria inadeguatezza. Il Governo dovrebbe, invece, preoccuparsi di ridurre la pressione fiscale ed aumentare i salari dei lavoratori dipendenti. L'Italia deve riappropriarsi della giusta concezione del lavoro, che non deve essere inteso come ragion di vita, ma come strumento per vivere meglio."



 

 

L'UFFICIO STAMPA DI FORZA NUOVA

VIA CADLOLO 90 ,TEL 06/35348636

www.forzanuova.org

www.robertofiore.org

 


giovedì 22 maggio 2008

Bassa marea sul palcoscenico

si allega comunicato stampa con preghiera di divulgazione e foto
saluti
daniela la chioma

MI 23/05: L'IMPERO SBAGLIA ANCORA!

e Newsletter
1
Milano, 23/05/08
COMUNICATO STAMPA


jedi.jpg
L'IMPERO SBAGLIA ANCORA!
L'EUROPA DICE NO ALLE GUERRE STELLARI


Venerdì 23/05 dalle ore 18.00 davanti al consolato americano in Piazza Donegani
Presidio mascherato promosso dal Partito Umanista
La manifestazione di pacifisti mascherati da "Jedi" sfilerà la stessa sera lungo i navigli per promuovere la campagna europea Contro lo Scudo Spaziale


Dal 13 maggio scorso decine di attivisti in tutta Europa stanno facendo lo sciopero della fame chiedendo che si rompa questo muro di silenzio
Il governo degli Stati Uniti vuole installare una base radar in Repubblica Ceca, come parte del sistema di difesa antimissile detto "Scudo spaziale".
Lo scudo spaziale è un'arma di offesa e uno strumento per il dominio globale attraverso la militarizzazione e il controllo dello spazio. L'installazione della base radar in Repubblica Ceca è solo il primo passo e ha già causato un aumento delle tensioni internazionali e la ripresa della corsa agli armamenti, ricreando un'atmosfera da "guerra fredda". Il progetto è avvolto in un alone di mistero, con accordi segreti tra gli Stati Uniti e vari paesi europei, tagliando fuori l'opinione pubblica e gli stessi Parlamenti, com'è avvenuto in Italia.

Dichiara Giorgio Schultze - Portavoce europeo del Nuovo Umanesimo: «... notizie di manifestazioni per il disarmo dovrebbero avere il massimo dello spazio nei media. La situazione mondiale va peggiorando di giorno in giorno. Lo scudo stellare nella repubblica ceca, in realtà è un'arma d'attacco e per questo in Russia e Cina è ripartita la corsa al riarmo aumentando la minaccia di una guerra nucleare terminale.»

PER FIRMARE LA PETIZIONE:
www.nonviolenza.net

Dichiarazione del portavoce europeo Giorgio Schultze
www.quintessenzanet.org


Prime adesioni alla campagna Europea: Giorgio Schultze, portavoce europeo del Nuovo Umanesimo, Niki Vendola - governatore pugliese, Giulietto Chiesa, europarlamentare, Luisa Morgantini, vice-presidente del Parlamento Europeo, Mondo senza guerre, Centro delle culture, La Comunità per lo sviluppo umano, Partito Umanista, Unaltromondo onlus, Sviluppo Umano, Cammini aperti, Comitato pace disarmo e smilitarizzazione Campania, Rete Lilliput (Vicenza), Sinistra Critica (Trieste), Rifondazione Comunista (Trieste), Tavola della Pace del Friuli Venezia Giulia, Rete artisti contro le guerre (Trieste), Arci (Trieste), Dennis Visioli (assessore alla pace della provincia di Trieste) Alfonso Navarra, Lega per il disarmo unilaterale, Mariella Cao, Comitato sardo Gettiamo le Basi, Alessandro Rizzo, Berretti Bianchi, Basilio Rizzo, consigliere comunale Uniti con Dario Fo (Milano), Rete No War Roma e Lazio, Comitato promotore Legge di iniziativa popolare sui trattati internazionali, le basi e le servitù militari, Rete semprecontrolaguerra, Disarmiamoli, Sinistra Critica (nazionale), MIR (Vicenza), DialogAr(t)e, Quintessenza Radio e TV.

 

La tua sottoscrizione:

Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati


Powered by Joobi

1

Per Info: Franca.banti 3357792718 banti@pressenza.org www.pressenza.org

TUTTE LE DONNE DEL PARLAMENTO Maschilisti contro la Carfagna

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

SU MODERATAMENTE.COM

 

TUTTE LE DONNE DEL PARLAMENTO

Maschilisti contro la Carfagna

 

 

 

"Siamo un Paese maschilista? A leggere i giornali di questi giorni e a sentire le chiacchiere nei bar, dovremmo dire proprio di sì". Nell'editoriale pubblicato oggi dalla rivista online 'Moderatamente.com', il direttore Francesco Sanseverino si riferisce alle critiche verso Mara Carfagna dopo la sua elezione a Ministro delle Pari Opportunità.  "La neo Ministro è stata vivisezionata, analizzata al computer, le foto della sua vita "precedente", da protagonista dello spettacolo televisivo, proposte e riproposte in tutte le salse. Quello che più mi ha stupito – prosegue - è stato ascoltare le chiacchiere delle altre donne, al limite del velenoso, in realtà era fiele puro, sulle presunte e ripeto presunte incapacità a gestire un dicastero come quello delle "Pari Opportunità"".

 

"Questo Paese ha avuto Ministri collusi con la mafia, tangentari, e non aggiungo altro per carità di patria, e ci sono voluti decenni per liberarsene ed ora ci scandalizziamo di due belle gambe oppure di un bel seno o di un bel viso. Tra l'altro – chiude Sanseverino su Moderatamente.com - chi la conosce dice di lei che ha un bel cervello e una buona preparazione culturale. Aspettare per commentare? Maschilismo a parte.

 

  

redazione@moderatamente.com

mercoledì 21 maggio 2008

Continua ad oltranza lo sciopero della fame a Roma

e Newsletter
1

Terzo giorno di sciopero della fame a Roma. Presidio a Piazzale Flaminio

 

Federica Fratini dichiara:

“Nonostante la pioggia e le intemperie, resistiamo e porteremo avanti il nostro sciopero della fame fino a quando le televisioni ed il governo non risponderanno al nostro appello: vogliamo un’informazione trasparente sul coinvolgimento dell’Italia nel progetto NMD (sistema di difesa missilistico nazionale USA). Lanciamo un appello a chiunque possa aiutarci a creare coscienza, diffondendo questa protesta, che ormai ha preso piede in tutta Europa.”

Oggi Federica è stata visitata dal medico e a parte un po’ di anemia il medico ha dichiarato che sta bene e può continuare.

Dall'estero è arrivato il sostegno di Noam Chomsky e di Dennis Kucinich, dall’Italia Giulietto Chiesa, Dario Fò, Lidia Menapace, Luisa Morgantini, Nichi Vendola, Rete Semprecontrolaguerra, Disarmiamoli, Sinistra Critica, USA Peace and Justice, WILPF e molti altri.

 

Altre informazioni su www.nonviolenza.net

Per interviste a Federica Fratini

335 5734803

Per contatti con la stampa

Monia Felli 338 3554609

Equipe medica

Dottor Carlo Olivieri 330 423264

Dott.ssa Alessandra Vitale 338 7746874

 

Dichiarazioni:·

"Considero la decisione di installare un nuovo sistema missilistico in Europa una delle più drammatiche manifestazioni della irresponsabilità totale di cui le classi dirigenti europee danno quotidianamente prova. Gli Stati Uniti continuano nella loro azione tesa a dividere e indebolire l'Europa, tenendola sottomessa. Ciò è noto, o dovrebbe esserlo. Chi afferma di non saperlo è o incompetente o bugiardo.
Quei missili, come chiunque può capire, non servono affatto a difendere l'Europa da missili inesistenti, ma servono a provocare la risposta russa e a mettere la Russia contro l'Europa.
Ogni azione che venga intrapresa per impedire una tale insensatezza è da sostenere. Per questo plaudo all'iniziativa di Jan Tamas e di Jan Bednar e sono con la maggioranza dei cittadini e delle cittadine, sorelle e fra telli cechi, ma anche europei, che sono contro l'installazione del radar sul loro territorio. E' anche una difesa della democrazia e un contributo alla nostra salvezza comune. Di questo dobbiamo ringraziarli.

Giulietto Chiesa - Europarlamentare

Luisa Morgantini, vice-presidente del Parlamento Europeo, ha mandato la sua adesione.

"Comunico la mia adesione alla campagna contro l'installazione di una base radar nella Repubblica Ceca al fine di evitare una corsa agli armamenti piuttosto che avviare un percorso di pace che tutta l'umanità si aspetta."

Nichi Vendola - Presidente della Regione Puglia

"Lo scudo spaziale è una delle iniziative militari e politiche unilaterali più inquietanti del corso aggressivo della politica dell'amministrazione Bush. Essa  insidia e nega qualsiasi forma di diritto internazionale, mettendo in moto una fase di selvaggia instabilità e militarizzazione del territorio europeo, con ciò minando le basi della sovranità, libertà e diritto a una pacifica esistenza del nostro continente. E' necessario che governi popoli associazioni e persone protestino e impongano la ragionevolezza dei rapporti diplomatici e il valore delle organizzazioni internazionali come le N.U. a tutela della pace e della libertà. Sono in gioco i fondamenti della civile convivenza internazionale  e si avvicina il rischio di una guerra devastante che può scoppiare persino per errore, o per provocazione."

Lidia Menapace

foto_presidio_piazzale_flaminio.jpg

             

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La tua sottoscrizione:

Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati


Powered by Joobi

1

Per contatti stampa: Monia Felli 3383554609

www.pressenza.org

Domani Le donne di Isabel Allende tra letteratura e flamenco.

Comunicato stampa
 
 
LE DONNE DI ISABEL ALLENDE RACCONTANO
 
Letteratura, teatro e flamenco

 

al

 

TEATRO COMETA OFF

 
 
DAL 22 AL 24 MAGGIO

 


 
 
 
In scena dal 22 al 24 maggio al Teatro Cometa Off (via Luca dela Robbia, 47, Roma) "LE DONNE DI ISABEL ALLENDE RACCONTANO", uno spettacolo di Manfredi Gelmetti e della compagnia Battito Flamenco. Ancora una volta Gelmetti e Battito Flamenco propongono una lettura nuova e coraggiosa del flamenco, coniugato con i grandi della letteratura e con il teatro.
 
Le parole di Isabel Allende si fanno danza per parlare, attraverso l'uso di due linguaggi differenti, di donne, delle loro speranze, paure, attese, della lotta che combattono quotidianamente con la vita e per la vita.
 
 
 
In scena al Teatro Cometa Off

Dal 22 al 24 maggio
Info: Via Luca della Robbia, 47 - 06 57 28 46 37 -  www.battitoflamenco.com
 
 
 
 
Scheda
 
ISABEL ALLENDE
"Per me la scrittura è sempre stata terapeutica, perché mi permette di esorcizzare alcuni dei miei dèmoni, trasformando in forza gran parte del dolore e delle sconfitte. Di certo scrivo perché mi piace, perché se non lo facessi la mia anima inaridirebbe e morirei"                                                                                                               (Isabel Allende)
 


Lo spettacolo nasce da un  percorso alla scoperta di questa donna straordinaria, scrittrice profonda, immensa e del suo mondo, dei personaggi a cui ha dato vita nel corso degli anni, della sua durissima lotta per un'esistenza segnata dalla prematura perdita della figlia e dell'immensa forza con la quale è riuscita a trasformare questo dolore attraverso la sua innata saggezza.
Isabel Allende è tra le scrittrici più apprezzate della narrativa contemporanea. Dai suoi libri emergono figure di donne straordinarie, con una storia ed un vissuto personale in cui è difficile capire dove finisce la realtà e comincia la fantasia.
Dall'infanzia alla morte, la scrittrice accompagna ogni sua eroina attraverso un percorso di vita fatto di avvenimenti, di incontri che sono anche lo specchio della storia del suo paese e della sua dinastia nel corso dei secoli. L'infanzia, l'ispirazione letteraria, l'impegno politico, il dolore per la morte della figlia, il bisogno di scrivere, l'amore per la  terra, per i libri, per la vita.
 
 
LO SPETTACOLO
Questi sono alcuni degli aspetti  proposti dallo spettacolo "Le Donne di Isabelle Allende" che introduce il pubblico nell'Universo femminile di una grande autrice, per cercare di coglierne la sensibilità, le sfaccettature e per esaltarne la fragilità, la ribellione, la dignità. Tante figure di donna, tanti i sentimenti, le psicologie, le dinamiche emotive, i drammi sviscerati attraverso il Flamenco, non un semplice ballo ma un modo di essere, una maniera di intendere e vivere la vita, come ci suggerisce Antonio Gades.
 
 
IL FLAMENCO
Il Flamenco nasce come complesso fenomeno musicale e fusione di stili e contaminazioni culturali. Dall'India all'Arabia, dalla Grecia attraverso la Turchia ed il nord Africa fino al Marocco, il Flamenco rappresenta il tentativo simbolico di ribellione da parte delle popolazioni nomadi alle persecuzioni arricchendosi, nel corso dei secoli, di suoni, di influssi culturali e divenendo nel XXI secolo.
 
 
Disponibili su richiesta immagini dello spettacolo.
 
Ufficio stampa
Alessandro Maola
Tel. 339.233.55.98
 

MI 25/05 AmaggioAbaggio festa di quartiere

e Newsletter
1
Comunicato stampa

 

Milano, 25/05/08

AmaggioAbaggio festa di quartiere
SOLO UN INCANTESIMO PUÒ TRASFORMARE BAGGIO?
Oppure ....la seconda edizione della festa di quartiere
AmaggioAbaggio, diritti umani diretti a tutti

amaggioabaggio rana.jpg
Domenica 25 maggio al Parco di Baggio Via Anselmo da Baggio dalle 10.00 alle 24.00 avrà luogo la seconda edizione della festa di quartiere AmaggioAbaggio promossa dal Centro Umanista Spazio Aperto e da Unaltromondo Onlus in collaborazione con le associazioni di quartiere: Dimensioni Diverse, Centro Giovani, Associazione a Piccoli Passi, Associazione Azione Solidale, la Cooperativa Sociale Tutti Insieme e la Croce Verde di Baggio.


Programma

- dalle 10.00 alle 13.00 torneo di "street basket" 3vs3

- dalle 15.00 alle 24.00 mostra dei lavori di alcune scuole elementari della zona 7 sul tema "I diritti dei bambini"

- dalle 15.00 alle 19.00 giochi vari e animazione.

- dalle 18.00 alle 19.00 arte interattiva

- dalle 19.00 alle 24.00 concerto con chicken chests|powns dj lone|brama| seventh star

Per tutta la durata della manifestazione sarà allestito uno spazio con mostre e spettacoli di arte interattiva, a cura dell'associazioni presenti sul tema dei diritti umani diretti a tutti. Sarà presente anche uno spazio ristoro.

Questa iniziativa è parte delle attività promosse dal Centro di servizio per il Volontariato per la provincia di Milano - Associazione CIESSEVI - e, come previsto dalla Legge 266/91, è possibile grazie al sostegno delle fondazioni di origine bancaria Carialo e Banca del Monte di Lombardia".




 

La tua sottoscrizione:

Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati


Powered by Joobi

1

Per Info: Infoline 339.2064547 (Maurizio) oppure puntoumanista@gmail.com

SU MODERATAMENTE.COM L'EUROPA DEI MIGRANTI

 
 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

SU MODERATAMENTE.COM

 

L'EUROPA DEI MIGRANTI

 

 

 

"La Commissione Europa ha adottato la decisione (n. 574/2007/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 maggio 2007) che fissa il Fondo per le frontiere esterne 2007-2013 il cui obiettivo è quello di contribuire allo sviluppo di un sistema di gestione di un confine comune integrato europeo. In particolare si vuole sostenere quegli Stati che tollerano - per il beneficio di tutta la Comunità - un gravoso e permanente onere finanziario derivante dalla realizzazione di standard comuni sul controllo e la sorveglianza dei confini esterni e del visto politico". Questo l'argomento affrontato dall'articolo di Pietro Maria Paolucci - pubblicato oggi sulla rivista online 'Moderatamente.com' diretta da Francesco Sanseverino – che risponde all'editoriale del 20 maggio scorso del direttore del quotidiano L'Unità Antonio Padellaro il quale vede le statuizioni comunitarie "come un 'ostacolo' da superare più che come delle magnifiche opportunità per gli Stati che ne fanno parte".

 

"La verità è che anche e soprattutto le professionalità presenti nelle pubbliche amministrazioni, più che i direttori di giornali, - chiude Paolucci - dovrebbero muoversi per sostenere la politica nelle scelte, specie se chi "paga", come in questo caso, è l'Europa".

 

 

 

redazione@moderatamente.com

 

"Di qui a cinque anni" dal testo di F.Garcia Lorca al Teatro dè Servi dal 27 maggio all'8 giugno

 
Buongiorno, 
ti  invio il comunicato dello spettacolo "Di qui a cinque anni" che andrà in scena al Teatro dè Servi  a Roma dal 27 maggio all'8 giugno di cui allego una scheda di presentazione.
Lo spettacolo è tratto dal testo surrealista di Federico Garcia Lorca "Así que pasen cinco años. Leyenda del Tiempo".
Trattasi di uno spettacolo che usa una compagnia di attori digitali e vede in scena un'unica attrice che con loro interagisce, la stessa attrice (Caterina Genta) interpreta vari ruoli proiettati sullo schermo danzando e cantando (è stato già inciso un cd delle canzoni dello spettacolo in spagnolo).  
 
Spero  di vederti a teatro , ti prego di farmi sapere se sei interessato o nel caso tu voglia intervistare uno dei due autori, o l'attrice.
 
Grazie e a presto,
Giovanna  Pipari 
 
 

DI QUI A CINQUE ANNI

dal testo di Federico García Lorca

 

uno spettacolo

di Caterina Genta e Marco Schiavoni

spettacolo multimediale con scenografie digitali e attori in video

 

con Caterina Genta

(attrice‑danzatrice‑cantante)

 

dal 27 maggio all'8 giugno al Teatro dè Servi a Roma 

 

Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone)

Info 06.6795130 - www.teatroservi.it

Prezzi: Platea Intero €  19 - Ridotto € 16 / Galleria Intero € 16 –Ridotto €  14

Spettacoli dal martedì al sabato ore 21 – domenica 17.30 – lunedì riposo

 

e con, in ordine di apparizione (in video):

Giacomo Rosselli, Hal Yamanouchi, Dominot, Marco Belocchi, Paolo Ricchi

e i burattini mossi da Giuseppina e Maria Letizia Volpicelli

con la voce di Camilla Rosselli

 

      scenografia digitale e arrangiamenti: Marco Schiavoni

musica originale e coreografie: Caterina Genta

 

 

L'ispirazione è partita dalla lettura del testo di Federico García Lorca "Di qui a cinque anni", una delle maggiori creazioni dei poeta spagnolo. L'opera, nuovissima per forma e contenuto, contiene tutti gli elementi dei teatro surreale di Lorca e si distinguono, nella complessa molteplicità dei suoi temi, la contemplazione erotico‑filosofica dei destino umano espressa nell'eterno giogo del tempo, il tema dell'amore e della morte e l'aspirazione dei poeta verso un teatro totale, puro.

Caterina Genta e Marco Schiavoni hanno realizzato uno spettacolo che fa uso di danza, musica, tecnologie digitali e immagini cinematografiche. In scena una sola attrice‑danzatrice‑cantante che interpreta in successione alcuni dei personaggi dei testo, dialoga con "attori digitali", ovvero attori che interpretano gli altri personaggi come in un film, proiettati su diversi schermi. Allo stesso modo anche l'interprete, nei panni di diversi personaggi "in video", dialoga con se stessa dal vivo.

Lo spazio scenico moltiplica le sue dimensioni e gli ambienti grazie agli spazi virtuali creati dagli schermi. Boschi, spiagge, salotti, armadi, biblioteche, stanze da letto, cieli e nuvole, su cui i personaggi si stagliano come figure ritagliatela partitura originale nasce direttamente dalle parole dei testo di Lorca. I riferimenti alla musica spagnola, al rock psichedelico, al tango vengono suggeriti in modo naturale dalle immagini dell'opera lorchiana, risultato di una ricerca che ha generato una colonna sonora che viaggia tra testo cantato e parola danzata.

 

Ufficio Stampa Compagnia:  studio Zobit - Giovanna Pipari 06 6380845 – 349 6337613 info@giovannapipari.net

Ufficio Stampa Teatro: Carla Fabi & Barbara Ghinfanti tel. 0687420388 – 0687420509 info@fabighinfanti.it

 

 

 

CATERINA GENTA

Autrice e interprete di coreografie, spettacoli e performance dal 1986. É diplomata alla Folkwang Hochschule con i maestri del Wuppertaler Tanztheater di Pina Bausch e laureata in Arti e Scienze dello Spettacolo. A Berlino ha conosciuto il Butô di Yumiko Yoschioka e a Roma ha collaborato con il coreografo giapponese Tetsuro Fukuhara.Ha danzato in Germania, Belgio, Olanda, Francia in coreografie di Susanne Linke, Josè Limon, Ria de Corte, Vivien Bridson e altri. Ha lavorato tra gli altri con Danio Manfredini e il Teatro Valdoca di Cesare Ronconi e nel cinema con Marco Bellocchio, Francesco Maselli, Giuseppe Bertolucci, Costanza Quatriglio, Luise Hüsler. Alla fine del 2005 ha prodotto e diretto il cortometraggio "Il maleficio della farfalla", libera riduzione da Garcia Lorca, con il contributo dell'IMAIE. Da anni collabora con la Compagnia Teleme Teatro diretta da Francesco Tarsi e con la Fondazione il Fiore di Firenze come danzatrice e interprete di poeti classici e contemporanei. Nel 2006 è iniziata un'intensa collaborazione artistica con Marco Schiavoni.

 

 

MARCO SCHIAVONI

Figlio di Fidia, esperto di musica classica e collezionista di dischi, cresce in un ambiente dove la musica è quotidianamente presente. Scrive musiche di scena per danza, prosa, mostre d'arte, radio, televisione, cinema dal 1979. Il cortometraggio "Senza Parole" di Antonello De Leo, di cui ha composto la colonna sonora, è stato candidato all'Oscar nel 1996. Ha collaborato -con Enti Lirici, Festival, Network nazionali ed europei. Sono oltre settecento le produzioni artistiche di cui ha curato le musiche. E' il riferimento costante di diverse compagnie italiane di danza classica e contemporanea, tra cui Balletto di Roma, Aton Dino Verga Danza, Compagnia Nazionale Raffaele Paganini, Spellbound Dance Company, Fondazione Teatro Nuovo di Torino, Balletto di Milano, ed altre. Parallelamente all'attivita di compositore, dal 1995 si occupa di immagini e tecnologie digitali per la realizzazione di cortometraggi, videoclip, videoinstallazioni e video-scenografie (Cenerentola, Livermore, Fondazione Petruzzelli 2002). Nel 2006, grazie a Caterina Genta, un nuovo impulso creativo lo spinge ad approfondire la ricerca di una immagine digitale poetica. 

 

 

 

 

 

LA COMPAGNIA DIGITALE

 

GIACOMO ROSSELLI

Attore autodidatta ha debuttato in teatro nel 1979 con la Compagnia Valeria Moriconi, regia di Franco Enriquez ed è stato protagonista del film "Improvviso" di Edith Bruck presentato alla Mostra del Cinema di Venezia. Tra i protagonisti della serie televisiva "I ragazzi della terza C". Ha lavorato inoltre in teatro con Cobelli, Reim, Tarsi, Però e altri, e con numerosi registi cinematografici e televisivi, tra i quali Vanzina, Castellano e Pipolo, Albano, Samperi.

 

HAL YAMANOUCHI

Attore, mimo, regista, autore giapponese, laureato in Lingua e Letteratura Inglese presso la Tokyo Gaikokugo Daigaku. Dal '75 si stabilisce in Italia lavorando in ruoli di primo piano con registi quali Tato Russo, David Haughton e molti altri. Coreografo di numerose opere e lavori teatrali, ha collaborato con registi quali Mauri, Ronconi, Albertazzi. É inoltre attore per numerosi registi cinematografici e televisivi tra i quali Salvatores e Celentano e protagonista del film "Fast Food" di Daniele Cini.

 

LA COLLEZIONE DI MARIA SIGNORELLI

Una preziosa collezione raccolta da Maria Signorelli, scenografa, costumista, studiosa, titolare della prima cattedra che il DAMS abbia mai avuto di animazione teatrale ma soprattutto burattinaia di fama internazionale. Cominciò prestissimo a raccogliere, ovunque fosse, burattini, marionette, quinte, maschere e copioni che accumulò nella sua casa e nel garage trasformato in un magazzino. La sua collezione è quindi un pezzo di storia delle spettacolo.

 

GIUSEPPINA E MARIA LETIZIA VOLPICELLI

Figlie di Maria Signorelli, muovono burattini, marottes e figure del teatro delle ombre da più di 30 anni. La Nuova Opera dei Burattini, fondata da Maria Signorelli, nasce nel 1947 conquistando platee nazionali e internazionali di grande prestigio. Da oltre 25 anni la direzione artistica è di Giuseppina Volpicelli.

 

CAMILLA ROSSELLI

La voce dei burattini è della piccola Camilla Rosselli, che all'età di cinque anni è alla sua prima esperienza di voce recitante. Ha debuttato alla fine del 2005 nel cortometraggio "il Maleficio della farfalla" di Caterina Genta.

 

DOMINOT

Attore trasformista, mimo, e cantante. Nasce a Tunisi e intorno ai vent'anni si trasferisce a Parigi, dove studia recitazione presso l'Accademia di Teatro con JacquesToulsa della Comédie Française. Nel 1958 incontra Federico Fellini, che lo scrittura per una parte nel film "La dolce vita". Negli anni Settanta si dedica al teatro d'avanguardia, con il regista teatrale Giancarlo Nanni. Nel 1984 apre un locale a Roma, Il Baronato Quattro Bellezze, dove si esibisce en travestì cantando il grande repertorio della musica francese d'autore.

 

MARCO BELOCCHI

Attore e regista, diplomato all'Accademia d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico", ha lavorato come interprete in più di 50 spettacoli collaborando tra gli altri con Ronconi, Trionfo, Però, Reim, Tarsi, spesso in ruoli di primo piano. Ha messo in scena una trentina di spettacoli f ra classici e contemporanei italiani e stranieri.Scrive inoltre testi teatrali e sceneggiature cinematografiche.

 

 

PAOLO RICCHI

Attore e autore diplomato all'Accademia d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico", iscritto alla SIAE dal 1985, ha lavorato in teatro tra gli altri con Ronconi, Calenda, Tarsi, Brogi, Cardone, come attore di cinema e televisione con Gassman, Schelotto, Taviani , in spettacoli di teatro danza con Renato Greco e Daniela Capacci e ha inoltre svolto attività come mimo lirico e attore radiofonico (Progetto Ronconi, regia di Tiezzi).

 

http://www.zobit.com/

http://www.caterinagenta.com/

http://www.diquiacinqueanni.com

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa Compagnia:  studio Zobit - Giovanna Pipari 06 6380845 – 349 6337613 info@giovannapipari.net

Ufficio Stampa Teatro: Carla Fabi & Barbara Ghinfanti tel. 0687420388 – 0687420509 info@fabighinfanti.it

 

 
 
_________________________________________________
Giovanna Pipari
tel fax 06 6380845 cell 349 6337613
skype: giopipari
 
 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota