sabato 1 marzo 2008

Disponibile su richiesta la guida 'IL TEMPO RITROVATO - Come conciliare lavoro, famiglia e vita privata' dedicata alle best practice europee

WOMEN ON BOARD OF LOCAL DEVELOPMENT. Disponibile su richiesta la guida 'IL TEMPO RITROVATO - Come conciliare lavoro, famiglia e vita privata' dedicata alle best practice europee 

Il progetto europeo "Women on Board of Local Development" ha coinvolto 16 Camere di Commercio di 12 Stati Membri, analizzando i temi della presenza femminile nei Board delle Camere di Commercio, della riconciliazione tra vita privata e professionale e dell'accesso alla finanza.

Il tema della conciliazione tempi di vita-tempi di lavoro in particolare il nodo cruciale attorno al quale si sono sviluppate le attivita' di Retecamere, referente del Gruppo di lavoro 2, insieme ai partner della Camera di Commercio di Aland (Finlandia), Camera di Commercio dell'Irlanda e della Romania. Partendo dai dati di un'indagine desk e di una field - condotta attraverso la somministrazione di questionari ai soggetti locali che sui territori sono impegnati sul tema e dal confronto scaturito durante un seminario di lavoro lo scorso 31 ottobre a Roma, e' disponibile la breve guida 'IL TEMPO RITROVATO' sulle best practices europee, nonche' su alcune interessanti chiavi di lettura del binomio 'donne e sviluppo locale', attraverso innovative e possibili azioni di conciliazione.

Per ricevere la guida 'IL TEMPO RITROVATO - Come conciliare lavoro, famiglia e vita privata' vi invitiamo a contattare Retecamere (riferimento Monica Onori) alla mail m.onori@retecamere.it


---
www.if-imprenditoriafemminile.it - il portale dei Comitati per la Promozione dell'Imprenditoria Femminile delle Camere di Commercio
















venerdì 29 febbraio 2008

COMUNICATO STAMPA

DA DUE AUTRICI DOC UN NUOVO ESILARANTE MUSICAL PER RAGAZZI

La supervisione artistica è di Enzo Garinei, una garanzia, il testo e le canzoni di Loriana Lana e Mariliana Montereale, nomi che, sosteneva uno slogan pubblicitario, vogliono dire fiducia. La collaudata coppia di sceneggiatrici, vincitrici del premio internazionale "Elsa Morante" per il Teatro, ritorna con un musical dal titolo accattivante: "Il mondo nello zainetto".

"E' la storia di una classe ben assortita, di una maestra brillante e di un computer magico in grado di materializzare un'infinità di personaggi. Poi ci sono un preside tutto d'un pezzo e un bidello invadente e piuttosto pasticcione, la compagnia è quella di sempre, "I Talenti", il nostro fiore all'occhiello", raccontano le due commediografe.

La Lana, già autrice al fianco dei premi Oscar Bacalov e Morricone, e la Montereale, formatasi con Pupella Maggio, saranno, in scena, dopo la fortunata tournée che ha toccato diverse città italiane, allo Stabile del Giallo di Roma dal 10 aprile.

"Il mondo nello zainetto", patrocinato dal XX Municipio di Roma ed edito da Multimedia San Paolo, è un musical coinvolgente, ricco di gag e colpi di scena che, oltre ai più piccoli, riuscirà senza dubbio a catturare anche il pubblico dei grandi.

Per le repliche romane, è già registrato il tutto esaurito.

http://www.lorianalana.it?
http://www.mymovies.it/biografia/?a=15069


mediapress - Roma

BERTINOTTI: C'E' SPAZIO A SINISTRA

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

SU MODERATAMENTE.COM

 

BERTINOTTI: C'E' SPAZIO A SINISTRA

 

Contro le ingiustizie, la distruzione della natura e dell'ambiente e l'impedimento al libero sviluppo delle attese dei giovani e delle donne. Questa è 'La sinistra l'Arcobaleno' secondo il leader Fausto Bertinotti, intervistato da Lorenzo Lo Basso per 'Moderatamente.com', rivista online diretta da Francesco Sanseverino. "Ci distinguiamo dalle altre forze politiche perché mettiamo al primo posto la critica al modello economico e sociale. Siamo l'unica forza politica presente nel panorama italiano che, non dico per la prima volta, ma certo adesso, è l'unica a  contestare  questo atteggiamento generale, cioè individua una causa generale alle ingiustizie, alla distruzione della natura e dell'ambiente, all'impedimento al libero sviluppo delle attese dei giovani e delle donne". Ammette che per le primarie non c'è tempo. "Quello che è certo è che ci sarà un maschio e una femmina, alternativamente in ogni lista, ci sarà una rappresentazione bisessuata del gruppo parlamentare – prosegue Bertinotti - e ci sarà una rappresentanza delle differenze di orientamento sessuale. Ci sarà, inoltre, una rappresentanza del mondo del lavoro".

 

All'interno di questa campagna elettorale prevale il tema dell'aborto. "Perché pesa duramente sulla vita delle persone, della famiglie perché la questione della nascita è così legata esistenzialmente al destino della donna; e le sue conquiste di autogoverno sono fondamentali per la civiltà".

 

Definisce il suo movimento un arcipelago. "Io penso che il principio liberale "una testa un voto" dovrebbe essere il fondamento di ogni democrazia civile. Trovo che sia uno scandalo il fatto che in Italia votiamo con una legge che dà il premio di maggioranza senza neppure determinare una soglia minima per averlo: peggio della legge fascista Acerbo, peggio della legge truffa. Siamo davvero in una condizione scandalosa, per cui io certamente penso che un sistema come quello tedesco sia incomparabilmente superiore come qualità della democrazia".

 

Infine l'economia e la possibilità di adeguare i salari al costo della vita. "Si avvicinano in questo momento delle vere e proprie tempeste economiche,  si mette troppo spesso la testa sotto la sabbia per non rendersi conto della gravità della situazione, e in questo caso – chiude Bertinotti su 'Moderatamente.com' le tempeste arrivano dagli Stati Uniti d'America. Possiamo dire che quando l'America prende il raffreddore… l'Europa prende la polmonite, e quella degli Stai Uniti oggi è una vera polmonite. E o si ha la capacità di alimentare la domanda interna, cioè creare un mercato forte interno per l'Europa e per l'Italia, evitando di lavorare solo per le esportazioni - e le esportazioni sono necessarie -  oppure questa bufera ci travolgerà,  travolgerà la condizione attuale di vita di milioni di persone.

 

redazione@moderatamente.com

INAUGURATO "DIRITTO DI POPPATA", PER GARANTIRE IL LATTE AI BAMBINI DI ROMA.

 
Comunicato stampa
 
INAUGURATO "DIRITTO DI POPPATA", PER GARANTIRE IL LATTE AI BAMBINI DI ROMA.
 
Inaugurata oggi in Via Attilio Friggeri alla Balduina la sede di Diritto di Poppata, il progetto dell'associazione Salvamamme e Gruppo Mercurio per garantire ai bambini di Roma il diritto al latte. Quando non e' possibile dare al proprio bimbo il latte materno, il latte in polvere diventa un problema a causa dei suoi alti costi, basti pensare che il più economico non costa meno di 9 euro alla confezione. Un prezzo proibitivo per tante famiglie e tante mamme che già sono in condizioni di difficoltà economica. E questo senza pensare al latte speciale per bambini con particolari patologie o intolleranze, che possono venire a costare anche fino a 50 euro.
 
Il progetto e' stato reso possibile grazie alla raccolta di fondi avvenuta in 52 supermercati di Gruppo Mercurio, nei quali da dicembre e' possibile aggiungere 1 euro alla spesa. Fino ad oggi sono stati raccolti ben 40.000 euro, ma ancora molto c'è da fare: la raccolta di fondi continua fino a giugno, l'elenco dei supermercati aderenti e' su www.gruppomercurio.it..
 
Presenti stamattina la madrina di Salvamamme Barbara De Rossi, il Presidente dell'associazione Grazia Passeri, il Vice Presidente di Gruppo Mercurio Veronica Marica, l'On. Roberta Angelilli, Deputato europeo e relatrice per il PE sui diritti dei minori, l'assessore Raffaella Milano, Isabella Rauti, Barbara Palombelli, che ha fatto pervenire un saluto.
 
In allegato la foto dell'inaugurazione.
 
Cordialmente,

--
Alessandro Maola
Relazioni pubbliche ed uffici stampa
Cell. 339.233.55.98
Tel. 06.452218.666
Fax 06. 233.202.802
Skype: alessandro.maola

www.alessandromaola.it
www.inmediarescomunicazione.it

COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA


LORIANA LANA OSPITE AL "PREMIO ELSA MORANTE"

Domani 1 marzo, alle 16,30 si terrà a Roma, presso le Sale del Museo Venanzo Crocetti, l'VIII edizione del Premio "Elsa Morante".

Loriana Lana, autrice di testi musicali e del recente "SMS diVersi" e Pino Ferrara, uno dei protagonisti de Il medico in famiglia, saranno ospiti-opinionisti di una serata all'insegna della musica e della poesia.

Appuntamento in Via Cassia 492.


Ufficio Stampa Mediapress - Roma

Hai troppe foto e non le guardi mai?

Se anche tu ti trovi con centinaia di foto digitali e mini filmati, e non riesci neanche più a guardarli una volta archiviati, sappi che qui c'è la soluzione!
Sul sito www.fotovive.net si realizzano film da guardare in televisione, comodamente seduto sul divano! Il formato lo scegli tu, la qualità è eccezionale e i prezzi (miracolo!) sono ben più che abbordabili!
Fatti un regalo, o fallo a chi ami: i momenti più belli trasformati in film...

DIRETTORE ORGANIZZATIVO DELLA COMMEDIA IL MONDO NELLO ZAINETTO DI MARILIANA MONTEREALE

REDUCE DAI SUCCESSI NEI TEATRI DEL MERIDIONE, APPRODA AL CENTRO ITALIA, PRESSO IL TEATRO STABILE DEL GIALLO, LA NUOVA COMMEDIA MUSICALE DI MARILIANA MONTEREALE, IL MONDO NELLO ZAINETTO.
GRANDE MERITO NELL'ORGANIZZAZIONE E NELLA SCELTA DEGLI ATTORI,
VA AL DIRETTORE ORGANIZZATIVO, IL DOTT. GIUSEPPE MARCHESINI.
GIUSEPPE MARCHESINI, NATO A MILANO, DIRETTORE GENERALE DI UNA IMPORTANTISSIMA BANCA DEL NORD, DECIDE DI LASCIARE IL PROPRIO
LAVORO PER INTRAPRENDERNE UN ALTRO, MOLTO PIU' VICINO AL SUO
ANIMO D'ARTISTA. DIVENTA DIRETTORE ARTISTICO DELLA SOCIETA' DI SPETTACOLO "I TALENTI SRL" e DIRETTORE ARTISTICO DEL TEATRO
"DEI TALENTI" DI ROMA. SCRIVE NUMEROSE CANZONI DI SUCCESSO, ALCUNE DELLE QUALI, CANTATE DAL FIGLIO ANNIBALE, VINCITORE DELLO ZECCHINO D'ORO. ATTUALMENTE STA CURANDO SCRUPOLOSAMENTE
LA COMMEDIA DI MARILIANA MONTEREALE " IL MONDO NELLO ZAINETTO " CON LA SUPERVISIONE ARTISTICA DI ENZO GARINEI, DIRETTORE ARTISTICO DEL TEATRO SISTINA DI ROMA

Gossip gratis con Vodafone FreeTime SMS





Scienziati ed Umanisti nella "Serenissima" tra Medioevo ed Età Moderna

Per la XVIII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica del MIUR -
Ministero dell'Università e della Ricerca,
la SISAEM - Società Internazionale per lo Studio dell'Adriatico nell'Età
Medievale, in collaborazione con Medioevo Italiano Project e Drengo Srl,
presenta il Seminario di studio
* Scienziati ed Umanisti nella "Serenissima" tra Medioevo ed Età Moderna *
rivolto agli Studenti delle scuole secondarie di II grado, delle Università
e a tutti gli interessati.

Nella settimana dal 3 al 9 marzo, il laboratorio telematico della SISAEM
propone testi e strumenti didattici nell'ambito delle scienze storiche e
della storia delle scienze. Obiettivo del laboratorio didattico è la
diffusione della conoscenza di alcune figure di scienziati ed umanisti
attivi nella Repubblica di Venezia, originari del Veneto, dell'Istria e
della Dalmazia. L'iniziativa si svolge interamente attraverso la rete
Internet; il sito web è raggiungibile a partire dall'indirizzo (URL)
http://www.sisaem.it/. L'adesione è gratuita, l'accesso all'area didattica
avviene con semplice procedura di registrazione.
Il convegno è organizzato in collaborazione con l'agenzia d'informazione
specializzata AGENSU, il periodico "Il Giuliano Dalmata" e le iniziative
telematiche Storiadelmondo, StoriaOnline, Medioevo Italiano.

Sempre nell'ambito della XVIII Settimana della Cultura Scientifica e
Tecnologica dal 3 al 9 marzo, il Medioevo Italiano Project promuove nelle
scuole secondarie di II grado e particolarmente negli istituti d'istruzione
superiore a carattere tecnico-scientifico e nelle Università la sesta
edizione del Forum Internet e Storia in corso sulla piattaforma
www.internetestoria.it fino al 15 marzo.

Con preghiera di pubblicazione.
Distinti saluti

Medioevo Italiano Project www.medioevoitaliano.it

SISAEM - Società Internazionale per lo Studio dell'Adriatico nell'Età
Medievale www.sisaem.it
V.le Oscar Sinigaglia, 48
00143 - Roma, Italia
Tel. +39.06.916501181
Fax +39.06.62277258

giovedì 28 febbraio 2008

Alberton Consulting – London branch

Alberton Consulting, società italiana da anni impegnata nella realizzazione di innovative strategie di comunicazione integrata, inaugura un nuovo ufficio nel cuore pulsante di Londra. L'obiettivo è allargare il raggio d'azione e affermare efficacemente la propria presenza accanto alle aziende italiane che si aprono al mercato internazionale.

 

Il progetto si è concretizzato in seguito alla recente partnership tra Alberton Consulting e Tradinvest, realtà internazionale fondata e diretta da Marco Macorigh per far emergere l'eccellenza italiana nel mondo.

 

L'unicità del 'made in Italy', data da un inimitabile intreccio di creatività e arte, tradizione e innovazione, cultura e natura, è la chiave del successo italiano nel mondo. Ed è proprio su questo valore che ha voluto scommettere Luigi Alberton, fondatore di Alberton Consulting.

 

"Londra" spiega Luigi Alberton "è trampolino di lancio per lo spirito imprenditoriale e creativo italiano, è punto di incontro e di scambio, volano di iniziative di marketing e di comunicazione strategica su scala internazionale, cassa di risonanza del 'made in Italy'."

 

I nuovi uffici londinesi si trovano presso l'International House, al numero 1 di St. Katharine's Way. Per ulteriori informazioni: www.albertonconsulting.it

Domani si apre Diritto di Poppata con Barbara De Rossi.



Invito alla stampa

 

Domani si apre Diritto di Poppata: finalmente a Roma il centro per garantire il diritto al latte dei neonati.

 

Partecipano Barbara De Rossi ed esponenti femminili della politica.

 

 

Finalmente si apre. Domani 29 febbraio alle ore 11,30 presso la sede del Salvamamme (Via Attilio Friggeri, 57 - 63) si apre "Diritto di Poppata", il centro che assisterà i bambini di mamme e famiglie in difficoltà per garantire loro il diritto al latte. Il centro, unico nel suo genere, e' stato reso possibile grazie alla raccolta di fondi ed all'assistenza organizzativa e logistica del Gruppo Mercurio.

 

In Italia, anche a Roma, ci sono centinaia di neonati denutriti o che rischiano la denutrizione. Molte mamme infatti non hanno assolutamente latte e non possono permettersi di acquistare il latte in polvere o latte "speciale", necessario per la crescita dei loro bambini alcuni dei quali portatori di patologie.

 

 "Diritto di Poppata" e' il progetto promosso da Salvamamme e Gruppo Mercurio che da dicembre ha raccolto fondi presso i 52 supermercati a marchio Sidis e Ser Franco, proponendo ai clienti di aggiungere 1 euro alla propria spesa. E tanti, tantissimi cittadini hanno risposto positivamente a questo invito, permettendo l'avvio della fase operativa che assisterà mamme e bambini, fornendo loro il latte necessario e tutte le cure  nei casi in cui è possibile il recupero del latte materno, in collaborazione con il Servizio Sociale necessario. L'Associazione non riceverà denaro direttamente ma servizi e latte.

 

Alla inaugurazione parteciperanno donne di tutti gli schieramenti politici e tante mamme e bebè del Salvamamme. I sigg.ri giornalisti avranno anche la possibilità di visitare il centro, i magazzini, i sistemi di archiviazione e di distribuzione, assistere al lavoro dei volontari, per verificare direttamente il lavoro dell'associazione Salvamamme e l'utilizzo dei fondi raccolti da Gruppo Mercurio.

 

Parteciperanno inoltre Grazia Passeri, Presidente di Salvamamme, Veronica Marica, Vice Presidente di Gruppo Mercurio e Barbara De Rossi Presidente onorario dell'Associazione.

 

Per accrediti, informazioni e per ricevere la cartella stampa, inviare una email a: info@inmediarescomunicazione.it.

 


--
Alessandro Maola
Relazioni pubbliche ed uffici stampa
Cell. 339.233.55.98
Tel. 06.452218.666
Fax 06. 233.202.802
Skype: alessandro.maola

www.alessandromaola.it
www.inmediarescomunicazione.it

martedì 26 febbraio 2008

Venerdì finalmente Diritto di Poppata, per garantire latte ai bambini a Roma.

Invito alla stampa

 

Si apre Diritto di Poppata, finalmente a Roma un posto per garantire il diritto al latte dei bambini.

 

Partecipa Barbara De Rossi e le donne di tutti gli schieramenti politici.

 

 

Finalmente si apre. Il prossimo 29 febbraio alle ore 11,30 presso la sede di Salvamamme (Via Attilio Friggeri, 57) si apre "Diritto di Poppata", il centro che assisterà i bambini di mamme e famiglie in difficoltà per garantire loro il diritto al latte. Il centro, unico nel suo genere, e' stato reso possibile grazie alla raccolta di fondi ed all'assistenza organizzativa e logistica di Gruppo Mercurio.

 

Anche in Italia, anche a Roma, ci sono centinaia di bambini denutriti o che rischiano la denutrizione. Molte mamme infatti non possono dare loro il proprio latte e non possono permettersi di acquistare il latte in polvere o quelli "speciali" , necessari per la loro crescita sana. "Diritto di Poppata" e' il progetto promosso da Salvamamme e Gruppo Mercurio che da dicembre ha raccolto fondi presso i 52 supermercati a marchio Sidis e Ser Franco, proponendo ai clienti di aggiungere 1 euro alla propria spesa. E tanti, tantissimi cittadini hanno risposto positivamente a questo invito, permettendo l'avvio della fase operativa che assisterà mamme e bambini fornendo loro il latte necessario.

 

Alla inaugurazione parteciperanno donne di tutti gli schieramenti politici e tante mamme e bambini di Salvamamme insieme a Barbara De Rossi, testimonial di Salvamamme.

 

I sigg.ri giornalisti avranno anche la possibilità di visitare il centro, i magazzini, i sistemi di archiviazione e di distribuzione, assistere al lavoro dei volontari, per verificare direttamente il lavoro dell'associazione Salvamamme e l'utilizzo dei fondi raccolti da Gruppo Mercurio.

 

Parteciperanno inoltre Grazia Passeri, Presidente di Salvamamme e Veronica Marica, Vice Presidente di Gruppo Mercurio.

 

Per accrediti, informazioni e per ricevere la cartella stampa, inviare una email a: info@inmediarescomunicazione.it.

 
Ufficio stampa
Alessandro Maola
Tel. 339.233.55.98

lunedì 25 febbraio 2008

Intervista al Presidente Del partito dei cacciatori

Intervista al Presidente Del partito dei cacciatori

 

Per chi crede nella politica, nei politicanti e in tutto ciò che abbia a che fare con argomenti correlati non può non tener conto ed ignorare, pur nella perenne confusione di partiti, alleanze ed aggregazioni ed  in vista del  "cosa voteremo alle prossime elezioni?", che un neo partito dedicato alla caccia e alla pesca ha in astratto un seguito che oscilla sulle 800.000 unità( tanti sono oggi i soli cacciatori) e, dunque, non può non tenersi conto di un fenomeno che, se dovesse decollare, potrebbe anche preoccupare una parte della politica.

 

Intervistiamo : Angelo Dente, Presidente del "Partito dei Cacciatori"  nuovo Partito nato da pochi mesi, che oltre alla caccia, pensa anche alla pesca ed alla natura, allora chiedo al Presidente innanzitutto di presentarsi: 

 

 Descriversi è sempre un compito antipatico e  difficile:il rischio è quello di nascondere i propri limiti e i propri difetti finendo  per esaltare doti e virtù che, probabilmente, neanche si posseggono.Angelo Dente è semplicemente un avvocato la cui giornata lavorativa inizia alle 7 e che tra i tanti impegni professionali riesce a ritagliare uno spazio innanzitutto  alla famiglia e, in secondo luogo, alla caccia  praticandola in compagnia dei suoi ausiliari:due splendidi setters inglesi.

 

Per vedere la presentazione video del partito

http://www.centrostudidiapason.it/video/html/cacciatori.html

 

 

PERCHE' IL PARTITO DEI CACCIATORI?

L'idea del partito dei cacciatori, completamente esente da  interessi e fini personali sia dei fondatori che dei propri aderenti, non nasce dalla troppo semplicistica esigenza di rappresentare e tutelare i cacciatori   nei tavoli ove si assumono decisioni inerenti alla regolamentazione della caccia. Difficilmente girare le piazze per raccontare ed  esaltare l'uccisione di un animale e chiederne poi l'assenso potrebbe sortire  i frutti sperati, al contrario essa allontanerebbe sempre di più il cittadino dall'immagine del cacciatore amante e rispettoso della natura.L'obiettivo è, quindi, quello di rappresentare un partito che persegua innanzitutto scopi di difesa ambientalistica a cui, in subordine,  collegare l'attività venatoria non più intesa come hobby, ma finalmente come sport.

E' ovvio che il discorso non può prescindere dal toccare il lato economico  collegato alla caccia attraverso lo sviluppo e l'analisi  degli interessi del mondo imprenditoriale e turistico.

Ricordo le lamentele di un carissimo collega milanese che amante della pesca subacquea trascorreva le vacanze sempre in costiera amalfitana fino a quando l'intera costa, divenuta parco marino, lo ha indotto a deviare i suoi itinerari vacanzieri.

Insomma, come autorevolmente ha scritto Marco Ramanzini, c'è bisogno di idee chiare e di unione, augurandosi che chi è preposto a farlo sappia trovare quello scatto di orgoglio necessario a ridare alla caccia la dignità che le spetta.

Questo compito, istituzionalmente spettante alle associazioni venatorie, non è stato mai coltivato dalle stesse, capaci solo di battagliare fra loro ( ne è esempio classico l'UNAVI ) per la spartizione di poltrone e privilegi vari.

Progetto ambizioso?Certamente! Ma sono sicuro che i cacciatori capiranno che questa è l'ultima spiaggia per salvarsi dai soprusi del Pecoraio Scanio di turno.

QUALI SONO GLI SCOPI DEL PARTITO?

3.Gli scopi del partito sono formalmente e giuridicamente quelli elencati nello statuto.Io, però, parlerei di obiettivi, anzi di uno e fondamentale: l'approvazione di una nuova normativa che, se in linea con le direttive europee, vedrebbe soddisfatte tutte le esigenze e le richieste che i cacciatori da tempo esprimono.L'emanazione della legge sarà chiesta seguendo la strada del colloquio con la politica o, in alternativa, mediante l'iter della proposta popolare.I cacciatori chiedono che essa contenga:

SUL PIANO ISTITUZIONALE

a) Un federalismo venatorio che, sia pure sotto il coordinamento di indirizzi nazionali,                consenta alle regioni di darsi proprie norme di caccia nel rispetto delle tradizioni locali e delle esigenze agricole ed ambientali;b)Una collaborazione tra cacciatori ed agricoltori;c)Una collaborazione  con tutte le istituzioni(nazionali ed europee) per essere partecipi alla formazione delle normative che si impongono

SUL PIANO NORMATIVO

Una  modifica  della legge 157/92 che comprenda: 1. una revisione delle specie cacciabili; 2. un adeguamento ai tempi di caccia in linea con quelli europei(28 febbraio); 3. un nuovo rapporto cacciatore-territorio; 4. Una modifica della normativa sui parchi che consenta la revisione delle aree in esubero nel rispetto dei requisiti ambientali previsti dalla legislazione vigente;5.La definitiva regolamentazione degli ATC quali ambiti addetti esclusivamente alla regolamentazione della  caccia alla selvaggina stanziale.

SUL PIANO DEGLI STRUMENTI

a)   Un ufficio legale a livello regionale per garantire il cacciatore da vessazioni e abusi. b)Un calendario venatorio che sia emanato con cadenze almeno triennali, salvo fatti imprevisti, improntato a regole di certezza per il cacciatore. c)Istituzione in ogni regione di un osservatorio sulle specie migratorie in grado di collaborare al monitoraggio eseguito dagli altri istituti nazionali. d)Un osservatorio a livello regionale con funzioni di consultazione preventiva per garantire  il rispetto delle superfici che non possono essere sottratte alla caccia

PERCHE? LE PRECEDENTI ESPERIENZE SONO FALLITE?

Non mi pare che vi siano state precedenti esperienze politiche poi fallite, eccezion fatta per alcuni movimenti che probabilmente, usando il paravento della caccia, avevano intenzione di perseguire altri e differenti fini.

L'unico organismo serio, preesistente al partito, è attualmente l'associazione CPA – Caccia Pesca e Ambiente, movimento presieduto da persona seria e competente e con la quale è in atto  il procedimento di fusione per la realizzazione di un solo grande unico e serio partito.

Come  accennato il progetto è difficile, il cammino tortuoso gli ostacoli sono tanti ma a parte l'ostruzionismo delle associazioni non vedo, forse peccando di presunzione, altri interessi contrari.

Non a caso alcuni autorevoli esponenti nazionali di  associazioni venatorie mi hanno contattato al fine di saggiare  i nostri scopi, la nostra forza i nostri intendimenti.E ciò a palese dimostrazione di come l'idea spaventa, provocando una naturale fibrillazione tra coloro che temono di essere eventualmente spodestati della poltrona.Certo che se il progetto dovesse fallire con esso fallirebbe l'immagine della caccia del cacciatore e, soprattutto, del sottoscritto.

Ma è una sfida che ho deciso di coltivare anche perché come avvocato mi dedico da sempre  allo studio del diritto fallimentare………….cercherò di trasferire l'esperienza professionale  fin qui accumulata per evitare " il dissesto".

SARETE PRESENTI GIA' ALLE IMMINENTI ELEZIONI?

Personalmente non ritengo sia giunto il momento di presentare nostri candidati, ma questa è una mia impressione, la decisione spetta democraticamente all'intero gruppo dirigente già convocato in tal senso.E' ovvio, comunque, che  laddove la linea di non presentare nostre liste dovesse prevalere in seno al consiglio direttivo,  i voti degli attuali 350.000 iscritti, saranno convogliati verso quella coalizione che ci garantisce e si impegna ad ascoltare ed accogliere le nostre richieste.

Per vedere la presentazione video del partito

http://www.centrostudidiapason.it/video/html/cacciatori.html

http://partitodeicacciatori.blogspot.com/),

Responsabile della comunicazione Tel 3200956483

comunicato AIFAM

Associazione Italiana Familiari Anti Mafia AIFAM

Comunicato Stampa



L’AIFAM esprime solidarietà a Francesco Giacalone, direttore artistico del Teatro Savio, per il suo coraggioso atto di denunzia delle richieste di pagamento del pizzo.

L’AIFAM manifesta, inoltre, il proprio apprezzamento per la decisa e significativa presa di posizione dell’Ispettoria salesiana sicula, nella persona di Don Domenico Paternò, che testimonia a tutti i cittadini di buona volontà, cristiani e non, la vicinanza della Chiesa a quanti lottano per la legalità e la giustizia.

Pippo Di Vita
3483820452
pidivita@libero.it




domenica 24 febbraio 2008

Nuova Associazione antimafia

Si trasmette comunicato stampa della neonata Associazione Italiana Famiglie Anti Mafia - AIFAM.
Per contatti Pippo Di Vita: 3483820452

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota