giovedì 15 settembre 2016

Quando il gioco online crea dipendenza ed espone i dispositivi al rischio sicurezza: i dati della nuova ricerca di ESET

Secondo lo studio, il 53% dei giocatori sono disposti a rinunciare alla sicurezza del proprio dispositivo pur di poter giocare


Roma – 15 Settembre 2016 – Che si tratti di Pokémon Go, Grand Theft Auto o World of War Craft, i giochi online possono creare una certa dipendenza e una nuova ricerca sulla sicurezza Internet firmato da ESET lo conferma. Secondo lo studio, condotto ad Agosto 2016 da Google Consumer Surveys per ESET su un campione di oltre 500 giocatori del Regno Unito, circa l'83 % degli intervistati gioca più o meno due ore al giorno, il 10% ammette di giocare tra le due e le quattro ore ogni giorno, e un preoccupante 3% ammette di giocare più di dieci ore in una giornata. È interessante notare che quando è stato chiesto agli intervistati se fossero ossessionati dal gioco solo il 14 % ha confessato di esserlo.

Giocare è molto coinvolgente e non c'è da stupirsi se molti degli intervistati hanno ammesso di giocare per così tanto tempo. Tuttavia bisogna essere in grado di bilanciare bene il tempo dedicato al gioco con quello da destinare agli obblighi familiari, scolastici e ai rapporti con gli amici.

Quando è stato chiesto agli intervistati se utilizzassero dei software di sicurezza sui loro computer di gioco, ben il 53 % ha risposto di no per le seguenti ragioni:

Per il 12 % rallenterebbero il loro computer
Per l'8 % interromperebbero la loro esperienza di gioco
Per il 20 % non ce n'è bisogno
Il 13 % non apprezza le finestre pop up

Altri studi hanno rivelato che quando agli intervistati è stato chiesto se avrebbero disattivato il loro software di sicurezza nel caso in cui questo rallentasse i loro computer, il 36 % di loro ha risposti sì. Inoltre, quando agli intervistati è stato chiesto se fosse più importante la sicurezza o il livello di frame-rate, il 32 % ha risposto il frame-rate.

Secondo gli esperti di ESET non è sicuramente opportuno disattivare una soluzione di sicurezza perché si pensa che questa possa interrompere la sessione di gioco. Come per qualsiasi giocatore, la maggior parte dei giochi richiede di investire diverse ore di lavoro e di impegno e se diminuisce il livello di protezione del dispositivo aumenterà esponenzialmente il rischio che possa essere infettato da un malware in grado di sottrarre informazioni riservate come le credenziali di accesso alla piattaforma di gioco. I criminali informatici potrebbero poi utilizzare l'account di gioco per i loro scopi malevoli che potrebbero includere la creazione di botnet e il commercio illegittimo di oro e oggetti. Anche se c'è una buona probabilità di poter recuperare il proprio account quando questo viene bloccato, fornendo le prove che questo sia stato compromesso, ciò non riduce il fastidio provocato dal lungo periodo di inattività. Gli esperti di ESET ricordano come la sicurezza Internet è la tua prima linea di difesa e non dovrebbe mai essere disattivata o rimossa.





Quiz: Hai una dipendenza da gioco?
1. Qual è il tempo massimo che hai trascorso a giocare di seguito a un video game?
a. Fino a due ore
b. Da due a cinque ore
c. Oltre cinque ore

2. Quanto tempo al giorno trascorri a giocare?
a. Fino a due ore
b. Da due a cinque ore
c. Oltre cinque ore

3. Se il software di sicurezza sta rallentando il tuo computer lo disattiveresti per giocare meglio?
a. No – non comprometterei mai la mia sicurezza per un gioco
b. Dipende dal gioco
c. Certamente. Gioco al primo posto, sicurezza al secondo

Risultati:

Maggior parte di risposte A: Giocatore tranquillo – Ti piace il tuo gioco preferito, ma dopo un paio d'ore inizi ad annoiarti. Dopo tutto il mondo reale è molto più interessante.
Maggior parte di risposte B: Giocatore smodato – Adori le lunghe abbuffate di gioco, ma sai che quando è troppo è troppo.
Maggior parte di risposte C: Dipendente dal gioco – Assolutamente nulla si può mettere tra te e il tuo gioco preferito. Puoi trascorrere felicemente tante ore al giorno incollato al tuo controller senza aver nessuna percezione di quello che sta accadendo nel "mondo reale" intorno a te.

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link sul nostro blog:
http://blog.eset.it/2016/09/quando-il-gioco-online-crea-dipendenza-ed-espone-i-dispositivi-al-rischio-sicurezza-i-dati-della-nuova-ricerca-di-eset/






ESET, fondata nel 1992, è uno dei fornitori globali di software per la sicurezza informatica di pubbliche amministrazioni, aziende e utenti privati. Il software ESET NOD32 Antivirus fornisce una protezione in tempo reale da virus, worm, spyware e altri pericoli, conosciuti e non, offrendo il più elevato livello di protezione disponibile alla massima velocità e con il minimo impiego di risorse di sistema. NOD32 è l'antivirus che ha vinto il maggior numero di certificazioni Virus Bulletin 100% e dal 1998 non ha mai mancato l'individuazione di un virus ItW (in fase di diffusione). ESET NOD32 Antivirus, ESET Smart Security e ESET Cybersecurity per Mac rappresentano le soluzioni per la sicurezza informatica più raccomandate a livello mondiale, avendo ottenuto la fiducia di oltre 100 milioni di utenti. L'azienda, presente in 180 Paesi, ha il suo quartier generale a Bratislava e uffici e centri di ricerca a San Diego, Buenos Aires, Singapore, Praga, Cracovia, Montreal, Mosca. Per quattro anni di seguito ESET è stata inclusa fra le aziende Technology Fast 500 EMEA da Deloitte e per dieci anni consecutivi fra le aziende Technology Fast 50 Central Europe. Per maggiori info: www.eset.it

FUTURE TIME è il distributore esclusivo dei prodotti ESET per l'Italia, nonché suo partner tecnologico. Fondata a Roma nel 2001, Future Time nasce dalla sinergia di due preesistenti aziende attive da anni nel campo della sicurezza informatica. Future Time, con Paolo Monti e Luca Sambucci, fa parte della WildList Organization International, ente no profit a livello mondiale composto da esperti e aziende antivirus che hanno il compito di riportare mensilmente tipologia e numero dei virus diffusi in ogni Paese. Per maggiori info: www.eset.it

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota