lunedì 17 luglio 2017

RADIOLONDRA “PUTTANE” È IL NUOVO SINGOLO DEL PROGETTO GUIDATO DA FRANCESCO PICCIANO



Indie pop e musica d'autore s'incontrano in una canzone d'amore agrodolce, prodotta e arrangiata da Max Monti, Francesco Picciano e Carlo Rinaldini.


La canzone parla di una storia che finisce, ma non finisce.

«Finisce "sul confine" come quando devi fare gol su rigore al 90° e lo sbagli, e perdi la finale dei Mondiali. Finisce anche se non doveva finire, perché era una storia perfetta, perché una volta "ti bastava qualche mia cazzata per sentirti bene", ma ora "non ti basta più" perché siamo diventati grandi, e tu vuoi i progetti, le avventure, e io non ti so accontentare, sono bloccato dai miei "attacchi di paure" e "tu non ce la fai più", perché il tempo stringe e mi hai aspettato anche troppo, e hai ragione. E quindi va tutto a puttane, e chi l'avrebbe mai detto, e tanto non ci crediamo che ce lo diciamo mentre ci facciamo un giro per Bologna, dove tutto è cominciato, dove tutto sarebbe dovuto proseguire, dove tutto invece si perde. Ma è una di quelle storie strane, non c'è un lieto fine, ma non c'è neanche una fine, perché si respira nell'aria e nella musica che non può finire, che c'è un volersi bene che va oltre il nostro addio, che ci guarderemo da lontano, che chissà il futuro cosa ci riserva». RadioLondra


Ph: Nicola De Luigi



Guarda qui il videoclip



Il progetto si inserisce nell'attuale filone dell'indie pop italiano, RadioLondra è una scatola da cui esce musica libera, diretta, che racconta le cose che succedono, senza retorica e senza paura di mostrare le proprie debolezze/fragilità.

Etichetta discografica: MM2

BIO


RadioLondra è un progetto che prende vita nel 2009, guidato da Francesco Picciano, già vincitore nel 2007 del Festival Musicando di Fano, presieduto da Max Gazzè.

RadioLondra è una scatola da cui esce musica libera, diretta, che racconta le cose che succedono, senza paura di mostrare le proprie debolezze/fragilità. La produzione RadioLondra spazia dall'indie pop alla musica d'autore, a volte con qualche venatura di rock, mantenendo un sound semplice all'ascolto. Nel 2009 RadioLondra, che nei live vede la presenza assodata di Carlo Rinaldini alle chitarre, Filippo Zoffoli al basso e Pietro Beltrani alle tastiere si esibisce con Terra Naomi a Bologna e Rimini, nel primo tour della cantautrice statunitense resa celebre dalla rete e dal brano "Say It's Possible". Nel 2010 RadioLondra è tra i finalisti del Festival Musicultura con il brano "Certe Volte", che va subito in rotazione su Radio1 Rai e viene scelto come singolo di apertura della compilation di Musicultura 2010. Nel 2011 il progetto è nuovamente tra i finalisti del prestigioso festival marchigiano, questa volta con il brano: "Amore sei tornata finalmente", che viene messo in rotazione su diverse radio locali e nazionali. Il 13 maggio 2011 esce il primo EP dal titolo: "Quello che c'è", presentato con un concerto al Teatro del Mare di Riccione, che fa registrare il sold out e viene ripreso dalle telecamere del Tg2 per la rubrica Mizar. Successivamente è selezionato dalla commissione artistica di Sanremo 2012, per partecipare alle audizioni di Sanremo Social, tenutesi in diretta televisiva su Rai 1, alla presenza della commissione stessa, presieduta da Gianni Morandi. Dopo alcuni anni di lavoro di ricerca sul suono, nel 2015 esce "Certe Volte rework", partendo da ciò che è stato, con un vestito nuovo, per affrontare un altro viaggio. Il brano che è la title track del nuovo EP, è stato lanciato attraverso un video clip sulla pagina Facebook dei Radio Londra e in una settimana ha realizzato 16.959 visualizzazioni. Nel 2017, esce il nuovo singolo "Puttane", scritto da Francesco Picciano e prodotto e arrangiato da Max Monti, Francesco Picciano e Carlo Rinaldini.



Contatti e social


FB: RadioLondraofficial

Instagram: @rlofficial

Youtube: Radiolondra Official


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota