Cerca nel blog

mercoledì 27 luglio 2011

Il sogno di una seconda casa: acquistare grazie alla cessione del quinto della pensione

L'italiano investe nel mattone. La 'solidità' di un investimento immobiliare è da sempre preferita agli investimenti in titoli di stato o in azioni fatiscenti, col rischio, poi, di ritrovarsi con un pugno di mosche. Acquistare una seconda casa è il sogno di molti, coltivato durante gli anni spesi a lavorare e a pagare il primo mutuo, sperando poi un giorno di poter acquistare una casa al mare o in campagna dove potersi rifugiare per trascorrere gli anni della pensione. Andare in pensione, oggi, significa potersi dedicare a progetti nuovi ma anche crearsi una seconda e nuova vita. Un buon modo per iniziare, ad esempio, è 'fuggire' dalla città, dal caos e dalla vita frenetica per riscoprire le proprie passioni e il tempo del relax a lungo perduto. A differenza di quanto si ritiene comunemente, non è necessario investire liquidazione o tfr, una volta andati in pensione, per acquistare una nuova casa. E' sufficiente richiedere un prestito personale tramite cessione del quinto. La cessione del quinto della pensione. Il primo grande vantaggio della cessione del quinto della pensione risiede nella stessa natura di questo prestito personale: il rimborso del finanziamento avviene tramite trattenuta sulla pensione per un importo che non può mai superare il quinto della pensione. Responsabile della trattenuta è l'ente previdenziale presso il quale si è registrati, INPS o INPDAP. L'ente è anche garante del prestito personale tramite cessione del quinto della pensione: una garanzia solida che spinge gli istituti di credito e i distributori di prodotti finanziari a concedere tassi più convenienti di quelli applicati con altre forme di prestiti personali. Rata e tasso fisso  permettono ai pensionati di tenere sempre sotto controllo la spesa ed il budget mensile, in maniera automatica, chiara e trasparente. Il crescente ricorso alla cessione del quinto della pensione e dello stipendio ha provocato una proliferazione esponenziale di società finanziarie di diverso tipo, non sempre affidabili e professionali. Per questo occorre fare attenzione nella scelta del distributore di prodotti finanziari a cui affidarsi. Alcuni parametri da prendere senza dubbio in considerazione prima di chiedere la cessione del quinto della pensione, sono le convenzioni attivate nel quinto della pensione e la velocità della rete di consulenti dell'istituto. Tra i distributori di prodotti finanziari e prestiti personali più rapidi e convenienti che esistano sul mercato, ricordiamo il marchio Finanzio Facile. Il marchio Finanzio Facile distribuisce prestiti personali tramite cessioni del quinto della pensione fino a € 55.000,00 in convenzione con INPS e INPDAP, dopo aver studiato assieme al cliente il piano di rimborso più adatto alle sue esigenze e al suo budget. In maniera chiara e trasparente, i consulenti della rete a marchio Finanzio Facile assistono i clienti in tutte le loro richieste e risolvono i loro dubbi. Per essere ricontattati in tempo reale basta compilare il form online di richiesta di una consulenza. In sole due ore i consulenti del marchio Finanzio Facile  richiamano i clienti e fissano un appuntamento. Per chi preferisse, invece, parlare direttamente con i consulenti per un preventivo - assolutamente gratuito - è sufficiente chiamare il numero verde 800-818182, gratuito anche da cellulare.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota