sabato 17 giugno 2017

"Ninna Nanna" arriva nelle sale cinematografiche dal 29 giugno

Con l'arrivo della bella stagione il cinema italiano indipendente non si ferma, anzi, nel mese di giugno porta ben due film nelle sale cinematografiche. Dopo l'uscita di Girotondo, distribuito da SeDici Cinema srl in uscita il 21 giugno, Tonino Abballe questa volta in veste di produttore esecutivo, porta al cinema con Plumeria Film srl "Ninna Nanna" una pellicola diretta da Dario Germani ed Enzo Russo, girata in Sicilia tra Gibellina, Castelvetrano Selinunte e Tre Fontane in uscita al cinema dal 29 giugno.

Nel cast troviamo Francesca Inaudi, Nino Frassica, Fabrizio Ferracane, Manuela Ventura, Guia Jelo, Salvatore Misticone, Maria Rosaria Omaggio, Massimiliano Buzzanca e Luca Lionello. La bellissima colonna sonora, invece, è firmata da Francesco Kekko Silvestre (Modà).

La storia di "Ninna Nanna" racconta un tema attuale: "Cosa accade spesso alle donne dopo una gravidanza, sia a livello psicologico che a livello fisico? Perché alcune volte il bambino diventa una minaccia alla propria felicità? Ce lo racconta Anita (Inaudi) una giovane enologa talentuosa, amata ed innamorata di suo marito Salvo (Ferracane). Anita aspetta una bambina che non vede l'ora di conoscere e di cantarle la ninna nanna che ha preparato appositamente per lei. Dopo il parto, però, crede di aver passato il peggio e di essere pronta per il suo nuovo ruolo di mamma ma, in realtà, la presenza della bambina incrina la sua vita serena ed equilibrata fino a diventare una "minaccia" per la sua felicità e per la sua relazione con Salvo. Questa situazione porterà Anita a riportare a galla i fantasmi del passato e a dover fare i conti con se stessa.

Trailer del film https://youtu.be/2ToPs2g6ijY

Greenbet.it scommesse sportive e casinò online


Greenbet.it
Scommesse sportive e casinò online

Sei alla ricerca di un nuovo sito di scommesse sportive o casinò? Eccolo!
Se sei curioso e vuoi saperne di più, clicca sulle immagini!
Mettiti alla prova!
Greenbet.it è il nuovo portale di scommesse online, casinò e casinò live. Ti potrai divertire giocando con scommesse sportive, sport live, betexchange, casinò, casinò live, bingo, ippica, virtuals, skill games, fantasysport, lotterie e tanti altri giochi online. Da oggi il nostro sito è ottimizzato anche per versione mobile! Le tue scommesse con noi hanno più valore.

            

venerdì 16 giugno 2017

Saligia | Andrea Chisesi | ex Chiesa del Carmine |18 giugno | Taormina |

COMUNICATO STAMPA


"SALIGIA" mostra personale di ANDREA CHISESI
a cura di Marcella Damigella
Domenica 18 giugno, ore 19.00, ex Chiesa del Carmine a Taormina

Il Comune di Taormina, in collaborazione con
l'Associazione TraOrmina Forum e l'Atelier Andrea Chisesi
inaugurano la mostra "SALIGIA"


Domenica 18 giugno, alle ore 19.00, negli spazi della ex "Chiesa del Carmine" di Taormina, si terrà l'inaugurazione della mostra Saligia dell'artista Andrea Chisesi, organizzata dal Comune di Taormina, e realizzata in collaborazione con l'Associazione TraOrmina Forum e l'Atelier Andrea Chisesi.
L'esposizione, dal titolo altamente enigmatico (è l'acronimo dei 7 vizi capitali) racconta, attraverso 36 opere, dislocate tra nicchie e cappelle antiche, quanto complessa e connotata sia già la percezione della debolezza umana nel sentire comune. Accidia, superbia, lussuria, sono davvero vizi o non piuttosto opportunità di felicità per l'uomo e la donna?
La mostra, che durerà fino al 20 agosto, è ospitata nell'ex Chiesa del Carmine di Taormina. Edificata in stile barocco, nel 1666, a pianta centrale, fu più volte saccheggiata dai saraceni. Molto più tardi, dopo essere stata radicalmente distrutta dai bombardamenti del 1943, fu ricostruita e da quel momento sconsacrata, diventando sede di mostre prestigiose. L'anno scorso è stata oggetto di uno scavo archeologico durante il quale è emersa una cripta antica che ospiterà la prima istallazione dell'artista.                                                                                              
Bio
Andrea Chisesi nasce a Roma nel 1972. A Milano, nel 1998 apre lo studio "Andrea Chisesi photografer". Inizialmente si occupa di fotografia ma comincia già a sperimentare quella tecnica che lui stesso definirà "Fusione", l'unione di pittura e fotografia.  Dopo 10 anni, apre il suo primo atelier di pittura a Milano, solo nel 2013 si trasferisce a Siracusa dove apre la sua galleria e tuttora vive.

Durante la serata Andrea Chisesi sarà disponibile a incontrare i giornalisti per le interviste.

Info
Saligia. Mostra di Andrea Chisesi.
18 giugno – 20 agosto
Ex Chiesa del Carmine, Taormina
Orari: aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 24.00

Contatti
atelierchisesi@gmail.com
http://www.andreachisesi.com
Via Capodieci 43 Siracusa, Italia

DIREZIONE ITALIA, DISTASO: PRIMO CONGRESSO NAZIONALE ALL'INSEGNA DI UN CENTRODESTRA COERENTE E ALTERNATIVO AL CENTROSINISTRA

Dichiarazione del deputato pugliese di Direzione Italia, onorevole Antonio Distaso:


"Il congresso nazionale di un partito è sempre un momento importante, per Direzione Italia lo è doppiamente perché la nostra proposta politica oggi più di ieri pone il centrodestra italiano di fronte a una scelta: essere davvero alternativi al centrosinistra o prestarsi a compromessi e inciuci. Noi, grazie al nostro leader Raffaele Fitto, abbiamo scelto di essere coerenti con i nostri valori, rinunciando a poltrone e coraggiosamente ricominciando dai territori.
La Puglia ci ha premiato domenica scorsa: al debutto nelle urne alle elezioni di domenica scorsa,ad appena 5 mesi dalla nostra nascita, gli elettori hanno dimostrato di apprezzare una linea politica seria e coerente. In molti centri importanti come Lecce e Canosa abbiamo ottenuto un risultato straordinario, 18 e 20 per cento, così come in diversi Comuni di Taranto e provincia e del Barese, confermando un radicamento territoriale sempre vivo.
Domani, forti di di questo risultato, saremo a Roma a sostenere il progetto di un nuovo e più forte centrodestra che può tornare unito attorno a regole chiare su legge elettorale e Primarie" 

Roma, 16 giugno 2017


Direzione Italia, il gruppo regionale domani al primo congresso nazionale "Importante momento per la vita del partito. Andiamo a Roma forti di un vero radicalmente sul territorio"

Direzione Italia, il gruppo regionale domani al primo congresso nazionale
"Importante momento per la vita del partito. Andiamo a Roma forti di un vero radicalmente sul territorio"


Domani, 17 giugno, il gruppo regionale di Direzione Italia (Ignazio Zullo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola) parteciperà al primo congresso nazionale del partito, nato solo meno di cinque mesi fa, che si terrà a Roma all'Auditorium della Tecnica.
"È un momento importante per la vita di Direzione Italia - sostengono - veniamo da una tornata elettorale che ha visto il nostro simbolo debuttare nelle urne e confermare in Puglia un forte radicamento territoriale. In molti Comuni abbiamo raggiunto consensi a due cifre, come a Lecce, Canosa, Casarano, Castellaneta, Martina Franca, Mottola, Sava. Siamo il primo partito del centrodestra in Puglia a conferma della validità del progetto politico del nostro leader Raffaele Fitto, impegnato, con noi, nella costruzione di un nuovo centrodestra alternativo al Pd e al centrosinistra. Un centrodestra, che come recita lo slogan del congresso, vuole essere libero da inciuci e inganni"


PREMIO BINDI Annunciati gli 8 finalisti: Buva, Roberta Giallo, Antonio Langone, Lorenzo Marsiglia, Mizio, Molla, Andrea Tarquini, Luca Tudisca



Il festival organizzato dall'associazione Le Muse Novae con il contributo economico di SIAE, Comune di Santa Margherita Ligure e Regione Liguria, si terrà il prossimo luglio nei giorni 7-8-9 a Santa Margherita Ligure nell'Anfiteatro Bindi sotto la direzione artistica di Zibba. Quest'anno riserverà uno speciale omaggio a Ivan Graziani nel ventesimo anniversario dalla sua scomparsa.


Sono Buva, Roberta Giallo, Antonio Langone, Lorenzo Marsiglia, Mizio, Molla, Andrea Tarquini e Luca Tudisca i finalisti del Premio Bindi 2017.

Il Premio è uno dei festival italiani più importanti nel panorama della canzone d'autore emergente. Nasce nel 2005 da un'idea di Enrica Corsi con il contributo economico del Comune di Santa Margherita Ligure ed è ovviamente dedicato a Umberto Bindi.

Un evento formato da tanti piccoli tasselli: un appuntamento e una vetrina musicale per i nuovi talenti che si muovono nel panorama della musica e della canzone d'autore legata al territorio italiano, i quali partecipano al concorso che è il fulcro della manifestazione e che si tiene in una delle tre giornate del festival; un happening per la promozione di progetti di qualità; un'occasione per le nuove realtà musicali di confrontarsi su un palco prestigioso, davanti ad una giuria di esperti e di addetti ai lavori; un festival con ospiti di prestigio che si esibiscono nelle serate, a significare la continuità artistica tra artisti affermati e cantautori emergenti.

La storia del Premio Bindi è fortemente legata a due figure di spicco della musica italiana che sono state negli anni alla direzione artistica: Bruno Lauzi e Giorgio Calabrese, i quali hanno portato, con la loro personale storia artistica, credibilità, forza e valore ad un premio storicamente giovane ma fortemente incentrato su una passione autentica per la canzone d'autore, ritenendola parte integrante della storia e della cultura musicale del nostro paese.

Il Premio Bindi è inoltre un'occasione di incontro, di scambio e di crescita artistica per i nuovi talenti, che hanno la possibilità di incontrare, durante la manifestazione, musicisti professionisti, autori, giornalisti, critici musicali, manager, uffici stampa, promoter di eventi musicali a livello nazionale, molti dei quali presenti in giuria.

Caratteristica fondamentale del Premio Bindi è quella di non premiare una singola canzone ma l'artista nel suo complesso. Infatti ogni finalista, nella giornata dedicata al concorso, l'8 luglio, si esibirà due volte. Al pomeriggio proporrà due propri brani in versione acustica. Poi in serata, sul palco dell'anfiteatro Bindi, si esibirà con l'interpretazione di una cover di un cantautore italiano e di un proprio brano.


Le scorse edizioni del Premio sono state vinte da artisti che si sono spesso poi affermati nel mondo della musica: Lomè (2005), Federico Sirianni (2006), Chiara Morucci (2007), Paola Angeli (2008), Piji (2009), Roberto Amadè (2010), Zibba (2011), Fabrizio Casalino (2012), Equ (2013), Cristina Nico (2014), Gabriella Martinelli (2015), Mirko e il cane (2016).


Per l'edizione 2017, la giuria del Premio Bindi sarà come sempre composta da addetti ai lavori tra i più accreditati del settore. Ecco i nomi ad oggi confermati: Roberta Balzotti (Rai); Armando Corsi (musicista); Enrico de Angelis (giornalista e storico della canzone); Stefano De Martino (Premio Lunezia); Daniela Esposito (ufficio stampa); Guido Festinese (critico musicale); Elisabetta Malantrucco (RadioRai); Lucia Marchiò (La Repubblica); Francesco Paracchini (rivista L'Isola che non c'era); Paolo Pasi (Rai); Andrea Podestà (saggista e segretario di giuria); Massimo Poggini (giornalista/direttore Spettakolo.it); Maurizio 'Rusty' Rugginenti (Rusty Records); Paolo Talanca (Il Fatto Quotidiano); Margherita Zorzi (saggista). Inoltre ci saranno un rappresentante per la SIAE e Roberto Razzini, Managing Director di Warner Chappell.


PARTNER DELL'EDIZIONE 2017

Il Premio Bindi sarà sostenuto dal contributo del Comune di Santa Margherita Ligure, della Regione Liguria e della SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.


Mainpartner: Warner Chappell Music Italiana.


Partner: Rusty Records, L'Altoparlante, UnipolSai Annichiarico Assicurazioni, Gruppo Albergatori S. Margherita Ligure e Portofino, Akamu, Storti Strumenti Musicali, Spettakolo.it.


Contatti e Social


www.premiobindi.com


www.facebook.com/premio.bindi


info@premiobindi.com

Nota stampa - Trasporti: M5S, nomine illegittime in Calabria. Governo ci dà ragione

Roma, 16 giugno – "Il Governo ci dà ragione sulle nomine illegittime a capo dell'aeroporto di Lamezia Terme, in Calabria, e annuncia una diffida entro il prossimo 30 giugno se la società di gestione dello scalo calabrese, la Sacal s.p.a., non avrà provveduto nel frattempo a sanare l'anomalia". Così i deputati del MoVimento 5stelle della Commissione Trasporti insieme con la deputata 5stelle calabrese, Dalila Nesci, commentano la risposta  all'interpellanza urgente in Aula alla Camera. "Siamo quasi commossi dal fatto che il Governo ammetta le criticità rilevate in una regione a guida Pd di cui l'Amministrazione è responsabile in quanto partecipa insieme con altri enti pubblici locali a rimpinguare le casse della società aeroportuale con i soldi pubblici – incalzano i parlamentari 5stelle Michele Dell'Orco e Dalila Nesci a margine dell'interpellanza -  Le anomalie che abbiamo denunciato riguardano in particolare le nomine del Consiglio di amministrazione, con cui, oltre a violare le norme sulla parità di genere tanto osannate dal Pd visto che sono tutte al maschile, sono avvenute senza alcun avviso pubblico come previsto dalla legge né, come dichiarato dal Governo in Aula, nella persona della sottosegretaria dell'Economia, Paola De Micheli, sono state comunicate nell'apposita piattaforma web. Speriamo che ora l'Esecutivo passi dalle parole ai fatti e ripristini la legalità nello scalo calabrese, già interessato da una precedente inchiesta giudiziaria che ha portato alla dimissione dei gestori indagati. Non c'è più spazio per altre operazioni truffaldine". "«Adesso – conclude Nesci – il governo nazionale targato Pd prenda atto dell'assoluta pericolosità amministrativa del governatore Pd Mario Oliverio, protagonista di questa brutta vicenda di illegalità».



---
MoVimento 5 Stelle Camera dei Deputati
Ufficio Comunicazione


Metanodotto SNAM in FVG. Serena Pellegrino ( SI – POSS): Equivoche politiche energetiche del Governo, che promuove la costruzione delle reti, poi si vedrà se agganciarle a futuri rigassificatori o centrali nucleari su faglia sismica.

Comunicato stampa. 16 giugno 2016

"Dal petrolio al gas: il mantra nel nostro Paese è sempre lo stesso, fossili fossili fossili."
Questo il commento della parlamentare Serena Pellegrino (Sinistra Italiana – Possibile) vicepresidente della Commissione ambiente sulla notizia del decreto del Ministero dell'Ambiente che stabilisce la compatibilità ambientale del progetto del metanodotto tra Trieste, Grado e Villesse. Un progetto della SNAM rete Gas spa che è strettamente connesso al procedimento autorizzatorio del rigassificatore di Zaule: riconoscere la compatibilità ambientale del metanodotto la dice lunga sulle intenzioni per il rigassificatore.
La Regione Friuli Venezia Giulia è contraria a questo progetto e bene ha fatto sottolineando che se non è strategico il rigassificatore, come dichiarato dal ministro Calenda, non lo è nemmeno il metanodotto. La rete serve per collegare la fonte all'utente. Se manca la fonte dov'è la strategia? Sotto l'etichetta "strategico" il Friuli Venezia Giulia, ma non solo, paga un prezzo altissimo alle equivoche scelte governative in materia di energie fossili. Un esempio chiaro è l'elettrodotto Terna Udine – Redipuglia, un devastante monumento frutto di queste politiche: una rete che collegherà le utenze italiane alla pericolosissima e vetusta centrale nucleare di Krsko."
Conclude Serena Pellegrino: "In un mondo che cerca di trovare soluzioni innovative per la riduzione dei consumi energetici le due economie vanno in rotta di collisione: quella della produzione che mira ogni giorno al segno più e quella dei consumi che procede per la strada opposta.
Nel mezzo, le politiche di governo nazionale e regionale che intanto promuovono la realizzazione delle reti poi si vedrà dove agganciarsi, pazienza se sia una centrale nucleare o un rigassificatore. E intanto le centrali a biogas e i campi fotovoltaici vengono bypassati da Terna e SNAM. Il modello delle inutili infrastrutture, che producono utili solo a chi le realizza, e del dominio delle fossili procede imperante."

 

Angelo Figuccia: "Amat, fuori i mercanti dal tempio"

Consiglio Comunale

FORZA ITALIA

Piazza Pretoria n.1 c.a.p. 90133

Tel. 0917402418 - fax 091 7402443

 COMUNICATO STAMPA


ANGELO FIGUCCIA: "AMAT, FUORI I MERCANTI DAL TEMPIO"

         

"Passata l'euforia delle elezioni, adesso tutti i comandati ad altre mansioni dell'Amat escano fuori dalle loro comode poltrone e tornino ai compiti originali per i quali furono assunti". Lo afferma Angelo Figuccia, consigliere comunale di Forza Italia, che prosegue: "Ogni giorno, l'azienda di via Roccazzo accusa vuoti giganteschi nelle figure più importanti per la propria sopravvivenza, ausiliari del traffico ed autisti, molti dei quali, in questi ultimi anni, hanno cercato riparo in riposanti uffici, approfittando della compiacenza di sindacati e consiglieri comunali consociati visti.

Adesso, è arrivato il momento di dire basta a questo modus operandi in vigore nella prima repubblica, dove, in maniera gattopardesca, tutto cambiava per poi non cambiare niente.

Il sindaco Orlando, subito dopo la vittoria di domenica sera, ha affermato "urbi et orbi" che la macchina organizzativa delle aziende partecipate deve essere all'insegna dell'efficienza e dei servizi ai cittadini. Mi auguro che queste parole vengano trasformati in fatti e non restino, come spesso avviene, soltanto mere promesse svuotate di qualunque significato, sport di cui il nostro sindaco è notoriamente un recordman".

 

Palermo, 16 giugno 2017 


DOMENICA 18 GIUGNO GIORNATA DELLO SPORT INTITOLATA A MARIO PAPPAGALLO

Il 18 giugno, presso il prestigioso Stadio dei Marmi "Pietro Mennea" a Roma, si terrà la prima edizione della "Giornata dello Sport Mario Pappagallo", manifestazione organizzata dal Comitato Provinciale Csen Roma in onore del suo ex Presidente, scomparso prematuramente il 31 maggio dello scorso anno.

Mario Pappagallo, anche Vice Presidente Nazionale Csen e membro della Direzione Nazionale, è stato uno dei fondatori dell'Ente, artefice e ispiratore delle politiche di crescita che hanno portato lo Csen a diventare il primo Ente di Promozione Sportiva in Italia per numero di tesserati.

Oltre ad un punto di riferimento e una guida nello sport e nella vita di quanti abbiano lavorato al suo fianco, è stato un bravissimo insegnante di Educazione Fisica, sempre attento alle esigenze dei più deboli e in prima linea nella promozione di iniziative rivolte agli sportivi diversamente abili.

Come avrebbe voluto, la "Giornata dello sport Mario Pappagallo" sarà una festa dello sport e dell'inclusione sociale, organizzata con la partecipazione dei Referenti Tecnici Csen di molte discipline, sportive e non, e il sostegno delle associazioni che hanno collaborato con il Centro Sportivo in questi anni. L'invito è rivolto a tutti i tesserati, i tecnici e le Associazioni Csen in modo gratuito.


La giornata si aprirà alle h. 9:00 con l'esibizione delle Miss Shake Cheerleader. Dalle h. 9:30 nelle varie zone inizieranno le attività sportive, culturali e olistiche. Nello Stadio vi saranno, in contemporanea, lezioni ed esibizioni di danza, ginnastica artistica, fitness. Ampio il programma di arti marziali, con la presenza dei settori Judo, Karate, Ju Jitsu, Kali Kalasag, Hilot Saoma, Kung Fu, Aikido, Krav Maga, Sport da Combattimento, Muay Thai, Tang Su Do, Judo e Ju Jitsu integrato. E poi ci saranno tornei di Minivolley, Scacchi, esibizioni di Calcio Free Style, Rope Skipping e Scherma Storica. Al centro, nel campo appositamente allestito, si disputeranno le partite di Football integrato, lo sport nato dai progetti europei di integrazione sportiva e interamente targato Csen. Ad alternarlo saranno le partite di Calcio a 5 a cui parteciperanno i ragazzi provenienti da alcune comunità per minori del "Centro Astalli" ,"Il Fiore del Deserto" ed "Il Tetto". Per i più piccoli, l'Associazione "La via del Fare" proporrà i laboratori culturali di "Educazione ambientale", nel quale la cultura del riuso verrà trasmessa attraverso un laboratorio pratico di riutilizzo della carta, e "Giochiamo con l'arte", laboratorio collettivo di pittura e arte figurativa con il quale potersi esprimere e confrontare con gli altri. Per le attività olistiche e la sezione benessere, lezioni di Yoga Feet Up, Tai Chi Chuan, Qi Gong, Ashtanga Yoga e trattamenti gratuiti di massaggio del benessere, sportivo e shiatsu a cura dei tirocinanti del Centro Nazionale di Formazione Csen Roma.

Nel pomeriggio, alle h. 16:00, il Responsabile Nazionale Cinofilia Massimo Perla farà scendere in pista alcuni dei suoi migliori esemplari per le dimostrazioni di Agility Dog e Disc Dog. Alle 17:00, sul circuito esterno inizieranno le gare di Atletica, con le competizioni di 80 mt. Cadette, 100 mt. maschili e femminili Assoluti, 300 mt. Cadetti e 400 mt maschili e femminili Assoluti. 

All'interno della manifestazione, alle h. 13:00, è previsto il momento dedicato al saluto delle autorità e all'intervento dei quanti, in ricordo di Mario e della sua visione di sport educativo e inclusivo, vogliano esprimere il proprio pensiero. Attesi il Presidente del Coni Lazio Riccardo Viola, il delegato del CIP Lazio Giuseppe Andreana, il delegato della Regione Lazio dott. Roberto Tavani, il Presidente Fijlkam Lazio Silvio Di Francia, la compagna e i figli di Mario Pappagallo, oltre al Presidente Nazionale Csen Francesco Proietti, il Presidente Csen Roma Henrika Zecchetti, il Presidente Csen Lazio Giampiero Cantarini e tutta la dirigenza dei Comitati Provinciali Csen di tutta Italia. 


La manifestazione è patrocinata dal Coni, dal Coni Lazio dal Cip, dalla Regione Lazio, dal Comune di Roma, dal II Municipio, dalla FIJLKAM e dalla FIDAL Lazio, in sede sarà presente uno stand informativo AMA per la sensibilizzazione alle tematiche ambientali e sarà attiva una collaborazione di media partnership con Radio Rock.

A tutti i partecipanti verranno distribuiti gadget in ricordo dell'evento, appuntamento che vuole tenere viva la memoria di un grande uomo e dirigente del mondo sportivo, ma soprattutto i suoi ideali, i suoi valori e la sua visione di sport sano, finalizzato al divertimento, alla socialità e alla crescita globale dell'individuo.




Debora Zamillo

Responsabile Comunicazione CSEN Roma

Via Pietro Mascagni, 138 - Roma

Tel. 06.86201061 – 328.8151687

www.csenroma.it - FB: Csen Roma

giovedì 15 giugno 2017

Due inaccettabili decisioni cervellotiche di Trenitalia che fa partire il Benevento-Roma da Foggia, ma privo di passeggeri, e il Bari-Roma “bypassando” la stazione di Foggia!

Da avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

Due inaccettabili decisioni cervellotiche di Trenitalia che fa partire il Benevento-Roma da Foggia, ma privo di passeggeri, e il Bari-Roma "bypassando" la stazione di Foggia!

Il nuovo collegamento ferroviario Benevento-Roma è l'ennesima beffa per la Capitanata. Non solo Trenitalia non ha risposto all'esigenza manifestata dal territorio di avere un collegamento diretto per la capitale con partenza di mattina, ma il "Frecciargento" partirà comunque da Foggia, ma completamente vuoto, per poi arrivare a Benevento dove potranno salire i primi passeggeri.

E' questo il primo di una delle due decisioni cervellotiche ( inaccettabili in quanto penalizzanti senza giustificazioni e senso alcuno il vasto e popoloso territorio di Foggia e la sua importante stazione) che si ricavano dalla lettura della recentissima pubblicazione del nuovo orario estivo di Trenitalia, in cui viene istituito un nuovo collegamento, con partenza da Benevento alle 5:55 ed arrivo nella capitale alle 7:42.

La illogica decisione di Trenitalia non ha alcun senso in quanto è la dimostrazione che quel treno è sempre esistito e che partirà comunque da Foggia, ma vuoto!

L'attivazione del collegamento tra Benevento e Roma, il cui convoglio partirà vuoto da Foggia, è una decisione senza alcun criterio.  Non può che considerarsi incomprensibile la volontà di tagliare fuori il  territorio della Capitanata da quello che sarebbe un collegamento aggiuntivo con la Capitale, di cui la provincia di Foggia ha bisogno per poter arrivare a Roma entro le 8 del mattino. E  va considerato  grave che il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, non abbia dato seguito alle sollecitazioni giunte dal territorio sulla vicenda.

Una volontà, quella di Trenitalia tanto più incomprensibile se sarà proprio la stazione di Foggia a fornire un fondamentale supporto logistico a quella di Benevento. Che senso ha far partire da Foggia vagoni vuoti, rinunciando così ad intercettare un ulteriore flusso di passeggeri?

Seconda incongruenza e ulteriore decisione cervellotica: dal 29 giugno sarà attivato il Bari- Roma che salta, anche questo,  Foggia. Come annunciato, e nonostante le proteste (evidentemente inascoltate) il Bari – Roma è pronto a partire. Con il nuovo orario estivo, infatti, il collegamento diretto dal capoluogo pugliese per la Capitale sarà attivo dal prossimo 29 giugno al 9 dicembre. Il treno non farà fermate a Foggia, ma attraverserà la Capitanata lungo il bypass.

Evidentemente Foggia ed il territorio di Capitanata non sono tutelati a livello politico e continuano ad essere presi a schiaffi come per quanto riguarda l'attivazione dei voli e dell'aeroporto Gino Lisa , da anni fermo inspiegabilmente.

Eppure le soluzioni per venire incontro ai numerosi passeggeri della popolosissima e vasta provincia di Foggia, che hanno la necessità di raggiungere la Capitale al primo mattino,ci sono come quella, per esempio, di  anticipare la partenza di 10 minuti del treno FAST Bari – Roma, prevista con il servizio che sarà attivo da prossimo 29 giugno, dalle ore 06,24 anticipandone la partenza alle 6,14, con arrivo a Foggia e programmando una fermata del nuovo treno veloce alla Stazione di Foggia alle ore 7,11 e ripartenza alle 07.20 con conseguente  arrivo a Roma, come previsto, alle ore 9,58!

La politica ed i politici foggiani, locali e parlamentari, hanno ora il dovere di intervenire in modo fermo ed autoritario per evitare questo duplice  sfregio fatto all'intero territorio di Capitanata obbligando Trenitalia a rispondere quanto prima  ed a dare conto a livello pubblico su che utilità ci sia nel far partire, nel caso del Benevento-Roma, il treno da Foggia senza passeggeri, ed ancora nella decisione di "bypassare" , nel caso del Bari-Roma , uno dei più importanti nodi ferroviari d'Italia qual è da sempre la stazione di Foggia!!!

 

Foggia, 15 giugno 2017                                            avv. Eugenio Gargiulo

 

 

 

 

 

 

IL CORO DELLE DETENUTE DI SAN VITTORE (MI), PROMOSSO DA AUSER LOMBARDIA, IN CONCERTO IL 21 GIUGNO 2017 CON I PROFESSIONISTI YLENIA LUCISANO E RENATO CARUSO

La musica che salva, che rieduca, che va "oltre le mura": mercoledì 21 giugno presso la Casa Circondariale di San Vittore (MI) si terrà un concerto molto speciale, che avrà come protagonista il coro gospel della sezione femminile del carcere milanese accompagnato dalla cantautrice YLENIA LUCISANO e dal chitarrista RENATO CARUSO (ingresso per accreditati ore 14.30 – inizio concerto ore 15.30).

 

Il progetto del coro è stato avviato nel mese di marzo 2016, promosso da Auser Regionale Lombardia in collaborazione con la Camera del Lavoro Metropolitana di Milano e con il supporto di Yamaha Music Europe Branch Italy – che ha concesso una tastiera elettronica professionale – e di Auser Bergamo (la rete delle associazioni bergamasche di Auser ha effettuato una donazione a copertura delle spese vive dell'iniziativa).

 

Responsabili artistici del progetto sono Matteo Magistrali, cantante solista e in ensemble, direttore di diverse formazioni corali, compositore pluripremiato a livello nazionale e internazionale e Sara Bordoni, giornalista da sempre appassionata di musica e canto, oltre che soprano solista in diversi ensemble musicali. La supervisione per l'aspetto musico-terapeutico è di Marco Bianchi, ingegnere, musico-terapeuta e direttore del coro gospel "Jesus, Love and Blue Sky".

Una decina le detenute attualmente nel gruppo vocale.

 

«Le ragazze sono eccezionali – spiega Matteo Magistrali – studiano anche durante la settimana e hanno una velocità d'apprendimento impressionante. L'unico problema è il turn over, nel senso che il trasferimento da San Vittore ad altri istituti è frequente e dunque è nostro compito, oltre a regalare un po' di serenità alle detenute, è mantenere sempre la stessa buona qualità di esecuzione dei brani nonostante la formazione corale non sia fissa. L'idea è sempre stata quella dell'educazione alla bellezza, alla cooperazione, al buonumore: sono tutti elementi che la piccola comunità del coro garantisce, ma soprattutto dissemina».

 

Il coro ha permesso di accrescere in ogni partecipante il senso di responsabilità, l'attitudine all'ascolto dell'altro, la propensione a uscire dalla solitudine e realizzare qualcosa di positivo e gratificante con altri. Il genere gospel ha fatto scoprire alle ragazze anche l'attenzione all'espressività e la capacità di cantare da soliste accompagnate dalle voci delle compagne, educandole all'introspezione che restituisce emozione. I brani pop introdotti in repertorio – sempre con una cura particolare nella scelta dei testi – hanno aperto ulteriori orizzonti comunicativi all'interno del gruppo delle coriste di San Vittore. Non c'è alcun dubbio sui benefici psicofisici derivati dalla musica, veicolo potentissimo di benessere, e sul miglioramento nell'interazione positiva tra le ragazze.

 

Gli ottimi risultati qualitativi avuti finora dalle coriste di San Vittore hanno portato a una collaborazione con l'agenzia "Parole e Dintorni" di Riccardo Vitanza, una delle più importanti realtà dell'ambiente musicale italiano: Vitanza ha generosamente messo a disposizione alcuni artisti professionisti che affianchino le ragazze per lezioni straordinarie e concerti benefici all'interno del carcere. 

Il 21 giugno gli ospiti professionisti saranno la cantautrice YLENIA LUCISANO e il chitarrista RENATO CARUSO, che si esibiranno sia da soli che unendo voce e suono al canto delle ragazze detenute. "Tutte le cose belle vanno fatte, ho detto sì all'istante alla proposta di collaborare al progetto – commenta Vitanza -. È inutile raccontare finalità e utilità, sono evidenti ed è sicuro che anche la musica possa contribuire al reinserimento sociale dei detenuti. Progetti come questo sono encomiabili e vanno sempre sostenuti, per me sono una priorità".

 

Del medesimo parere gli artisti coinvolti: «È incredibile che ragazze così giovani abbiano già un passato così pesante sulle spalle – dice Ylenia Lucisano, riferendosi alle detenute con cui canterà – Entrare in carcere non capita tutti i giorni; il bello del mio mestiere è anche potermi mettere a disposizione per un guadagno esperienziale ed emotivo, ciò che vivremo il 21 giugno sarà sicuramente fonte di ispirazione e insegnamento per tutti noi».

Ne è convinto anche Renato Caruso: «Sono originario di Crotone, il contesto sociale è complesso e mi è capitato di conoscere persone che hanno provato il carcere, ricordo l'espressione nei loro occhi e in quelli dei loro familiari. Mi aspetto che le ragazze a San Vittore ascoltino con attenzione la nostra musica e che magari nasca in loro una forma di libertà»

 

·         IL CONCERTO SARÀ APERTO AI GIORNALISTI
(INGRESSO: ORE 14,30 PER I CONTROLLI – 15,30/16,30 EVENTO MUSICALE)
PURCHÉ MUNITI DI TESSERA PROFESSIONALE.
È POSSIBILE SCATTARE FOTOGRAFIE E REALIZZARE VIDEO,
SEGUENDO LE INDICAZIONI DEI RESPONSABILI IN LOCO.
PER CONFERMARE LA PRESENZA SI PREGA DI INVIARE UNA E-MAIL A SARA.BORDONI@AUSER.LOMBARDIA.IT ENTRO MARTEDÌ 20 GIUGNO


Mail priva di virus. www.avast.com

Invito piccola mostra di Antonio Finelli


"Cari amici,

vi invio in allegato l'invito ad una mia piccola mostra. Si tratta di una rassegna di alcuni miei lavori dedicati al Sud del Marocco che viene ospitata in una piccola ma accogliente enoteca sita in via Bixio, 93 -Roma.

L'inaugurazione avverrà lunendi' 19 giugno alle ore 19. Un caro saluto,

Antonio Finelli

PRIMO CONGRESSO NAZIONALE DIT, FITTO: UN CDX SENZA INCIUCI E SENZA INGANNI

Tutto pronto a Roma, sabato prossimo, per il  primo congresso nazionale di Direzione Italia

 

 

"Né inciuci, né inganni. Né grillini né nazareni" ma liberi di costruire un nuovo centrodestra coerente e liberale alternativo al Pd e a Renzi. Sono questi i capisaldi di un partito, Direzione Italia, che il leader Raffaele Fitto, porta  al primo congresso nazionale in programma sabato prossimo, 17 giugno, a Roma (ore 13.30, Auditorium della Tecnica – Eur).

Oggi a Roma la conferenza stampa per presentare l'importante appuntamento politico.

"Il congresso – ha spiegato Fitto - è  il completamento di un percorso che ci ha visti impegnati in tutto il territorio nazionale, prima di sabato siamo stati su tutto il territorio, abbiamo celebrato 20 assemblee regionali e domenica scorsa abbiamo tenuto il debutto nelle urne per le Comunali, ottenendo un risultato decisamente soddisfacente da Nord al Sud: dal 2.2% di Genova, dove esistiamo da pochissimi mesi, al 18 di Lecce.

"Ma il congresso – ha continuato l'eurodeputato - è  un'occasione per lanciare una prospettiva politica chiara: Direzione Italia è chiaramente impegnata nella costruzione di un centrodestra coerente, che abbia un programma vero, fortemente liberale, che possa costruire una prospettiva che recuperi milioni di elettori che si sono allontanati. Penso soprattutto ai lavoratori autonomi, alle partite Iva, agli artigiani, ai commercianti, alla parte positiva e produttiva del pubblico impiego. C'è un mondo che ha bisogno di avere una rappresentanza adeguata nelle istituzioni e noi ci proponiamo di rappresentarlo dando voce alle loro tematiche.

"Le ultime Comunali hanno dimostrato che il centrodestra unito è vincente, Direzione Italia – conclude Fitto – è dell'idea che si può anche a livello nazionale tornare a stare insieme, ma per farlo bisogno avere la volontà di ricreare le condizioni di una coalizione. Se si sostiene una legge proporzionale si punta evidentemente a tenersi le mani libere e quindi a giungere a un accordo di carattere differente. Noi siamo decisamente alternativi al Pd di Renzi. Siamo nati contro il patto del Nazareno, e abbiamo votato contro le riforme costituzionali e contro quella sciagurata legge elettorale. Con coerenza, quindi, abbiamo sostenuto queste tesi sin dal primo momento. Torniamo a stare insieme ma con regole chiare: legge elettorale maggioritaria e primarie"

 

Il congresso nazionale potrà essere seguita in diretta:

sul sito del partito www.direzione-italia.it

sulla pagina facebook di Raffaele Fitto https://www.facebook.com/fittoraffaele/

seguendo il live tweeting sul profilo @RaffaeleFitto

 

 

Roma, 15 giugno 2017



Tonino Abballe porta sul grande schermo i sentimenti con il suo "Girotondo"

Si è tenuta questa mattina la presentazione del nuovo film di Tonino Abballe che, dopo l'esperienza siciliana con il film "Ninna Nanna" torna a far parlare di se con il film "Girotondo", una storia che racconta con grande delicatezza temi e storie di tutti giorni vissute da uomini e donne come la violenza fisica e psicologica. Il percorso della vita narrato attraverso le figure di Erika e Loredana, che danno immagine alla violenza subita dal proprio partner o da uno sconosciuto per strada, alla sofferenza patita durante una separazione oppure da un tradimento, alle decisioni difficili da prendere e alle conseguenze subite. Vicende di uomini e donne comuni, ma che, nonostante tutto, ancora credono nell'amore. La figura maschile è silenziosa e senza volto per rappresentare il sesso maschile nella sua generalità e nelle sue sfaccettature: quell'uomo possessivo, violento e condotto da una passione irrazionale, lascia poi il posto a quell'uomo che subisce tradimenti e lotta per il proprio figlio.

La complessità della vita, il contrasto tra sofferenza e gioia che essa porta, ma soprattutto la molteplicità dei punti di vista e la soggettività del concetto di ragione o torto nelle relazioni sentimentali.

All'incontro stampa hanno partecipato i tre protagonisti: Erika Marconi, Massimiliano Buzzanca e Rosaria Razza. Nel film sono presenti anche Loredana Di Pentima, Antonella Ponziani, Armando De Razza, Valentina Ghetti, Simone Giaccaglia.

 

Prodotto e distribuito da SeDici Cinema S.r.l., uscirà nelle sale cinematografiche dal 22 giugno.

 

Gli anni 80 e i loro misteri in Musical 80, il giallo di Nicola Gervasini

Gli anni 80 sono per tutti gli anni delle musica di plastica, delle attrici maggiorate nei film soft-erotici, degli splatter, dei politici pronti ad arraffare tutto prima del terremoto di Mani Pulite e della crisi economica degli anni novanta. Vecchi stereotipi che ostacolano le indagini del commissario varesino Paolo Manfredi, impegnato nelle strade di Urbino e Roma per risolvere un difficile caso di omicidio nel nuovo romanzo di Nicola Gervasini.

Esce per WLM Editore Musical 80, primo romanzo giallo di Nicola Gervasini, giornalista musicale e autore già noto per il romanzo storico/musicale Rolling Vietnam (Pacini Editore) del 2010. Il libro racconta in maniera ironica e decisamente anticonvenzionale le vicende di un atipico commissario in servizio ad Urbino, costretto suo malgrado a rovistare negli ambienti del cinema e della musica degli anni 80 romani. Al Teatro Sanzio di Urbino si sta allestendo Musical 80, opera su musica e costumi dei tempi, quando una delle attrici viene trovata morta nel suo appartamento di Fossombrone. Manfredi intraprende così un viaggio nella vita di una ex attricetta nota con il nome di Zara Blacks. Un percorso che da Urbino e i suoi vicoli arriva fino ai salotti dei politici romani e alle mura della Rocca di San Leo. Svogliato, superficiale, non sempre politically correct, e con un evidente conflitto da risolvere con il mondo femminile, Manfredi è un uomo che vive con il rimpianto di una carriera di scrittore mai veramente tentata, un matrimonio appena fallito, e un perpetuo senso di inadeguatezza al suo ruolo di eroe. Il libro è adatto per tutti i palati, anche non necessariamente cultori dei noir, del quale Gervasini utilizza i clichè in maniera del tutto personale. Musical 80 è ordinabile in tutte le librerie di Italia e subito acquistabile online nei principali rivenditori web (Libro.co e Amazon ). Per info www.wlmedizioni.com o seguite la pagina Facbook di Musical 80 

«Commissario, mi risparmi la sociologia culturale. Gli anni ottanta sono stati una parentesi, un momento di lucida e colorata follia prima di una nuova depressione...»

mercoledì 14 giugno 2017

MAURO PINA feat. ROSALINDA CELENTANO “SEI FANTASTICO” È IL NUOVO COINVOLGENTE SINGOLO DEL CANTAUTORE COMASCO IN COLLABORAZIONE LA NOTA ATTRICE



La canzone autobiografica dal ritmo trascinante e solare del musicista pop-rock, annuncia il ritorno della Celentano dopo 27 anni di lontananza dal panorama musicale.


«La canzone nasce da un'esperienza personale a metà degli anni novanta. La situazione è tra le più classiche...lui lei e ...l'altro. È espressamente dedicata ad un personaggio che in quel periodo si fingeva "amico vero" e che poi invece da persona viscida cercava con mezzucci stupidi di soffiarmi la ragazza. La canzone è venuta così di impulso, piena di doppi sensi che fanno capire però in maniera chiara di che tipo di personaggio parlo e come lo definisco...ironicamente...SEI FANTASTICO!» Mauro Pina




Guarda qui il videoclip


Il singolo è estratto dall' album "L'ho scritto io" di prossima uscita. Il video è stato girato al Castello di Vigoleno (Pc) e vede la partecipazione straordinaria sempre della Celentano come guest e la partecipazione per la prima volta in un video clip di Matteo Catelli, figlio di Gabriella Carlucci. Gli autori e compositori del brano sono invece Mauro Pina e Patricia Stancich.

Radio date: 26 maggio 2017

BIO


Mauro Pina (nato a Erba - Co - l'11 giugno 1966) è un cantautore, polistrumentista e paroliere italiano. Il suo genere musicale spazia tra pop, rock & roll e soft rock.

Compone interamente le sue canzoni suonando personalmente tutti gli strumenti (percussioni, basso, chitarra, pianoforte, armonica, voce). Mauro scrive personalmente gli arrangiamenti di tutte le sue canzoni, registra tutte le voci e le interpreta con uno stile particolare.

A tre anni inizia a cantare sui brani dei dischi di papà, con il giradischi preparato dalla nonna al ritorno dall'asilo. Negli anni suona, come se lo avesse sempre avuto, ogni strumento musicale che per caso entra in casa, tra regali a lui o ai fratelli. Le sue melodie preferite sono quelle degli anni '60. Diventa beatlesiano e lennoniano. A 13 anni è già frontman della sua prima band ed esegue le prime cover rock. I suoi mentori saranno sempre i Beatles.

Inizia presto anche a comporre, e anche durante il servizio militare la sera in camerata i commilitoni gli chiedono di suonare i suoi pezzi. La musica affianca per molti anni l'altra sua grande passione, il calcio, al quale rinuncia a seguito di un infortunio sul campo.

Sottopone le sue composizioni a diverse case discografiche ed addetti ai lavori, ma difficilmente si esibisce in pubblico, proponendole.

Nel 1995 vince premi partecipando ad esibizioni in TV locali ed inizia collaborazioni musicali.

Dal 1998, per circa un anno e mezzo, frequenta musicalmente Dario Baldan Bembo che arrangia un suo pezzo che farà parte di una compilation.

Nel 2002 conosce Lucio Dalla che si interessa ai suoi pezzi e gli propone la registrazione di un ep, (quattro suoi inediti), ma non può sostenere l'investimento economico richiesto.

Nel 2005 il suo tributo ai Beatles lo porta a Londra a registrare un disco nei mitici Studi di Abbey Road con altre 24 Beatles band italiane. In Italia, viene considerato il migliore, ad interpretare i Fab4 dalla rivista nazionale "Chitarre".

Nel 2006 apre la sua agenzia musicale, la Dreamcastle, con la quale inizia collaborazioni per organizzazioni di concerti ed eventi musicali con comuni, enti pubblici ed artisti di fama.

Frontman di diverse band musicali propone musica rock e brani di cantautori italiani e stranieri durante le sue serate.

Il suo tributo a Lucio Battisti riempie sempre piazze e teatri e successivamente alla scomparsa dell'artista sarà la sua band a cantare e suonare durante la kermesse musicale a lui dedicata a Molteno. Sono concerti con migliaia di persone.

Nel 2014 collabora come speaker per una radio locale siciliana (Radio Carini).

I suoi pezzi "nel cassetto" aumentano e la sua vena musicale si arricchisce di esperienze e di vita. Cantautore e musicista a tempo pieno.

Nel 2015 l'incontro con un'amica d'infanzia. Lei lo sostiene nel primo progetto musicale: la registrazione di un album di inediti, e come autrice con Mauro, scrivendo buona parte dei testi delle sue canzoni.

In fine, grazie alla conoscenza di Efrem Sagrada (ex Celentano's-Club) il sogno del progetto musicale si concretizza con la pubblicazione di un album con special guest Rosalinda Celentano, nel pezzo di punta del disco: proprio la ciliegina sulla torta.



Contatti social


Facebook www.facebook.com/mauropinasinger

Instagram www.instagram.com/mauropinasinger

YouTube www.youtube.com/channel/UCOn06FZVkEROJYsgZajYgSw?view_as=public

Twitter: twitter.com/mauropinasinger

Web Site: www.mauro-pina.com



I CHEYENNE “INSIEME” È IL SINGOLO DI LANCIO DELLA ROCK BAND SARDA

Un'esperienza forgiata da vittorie e partecipazioni ad alcuni dei più importanti contest d'Italia (Italia Wave, Olbia Rock, Sanremo Music Awards) conduce i tre ragazzi di Iglesias a presentare un brano solido e maturo che affronta la tematica della ricerca dell'impossibile.


«Il riferimento al personaggio più bello di Tolstoj riassume certamente come possa essere insito nella natura umana ricercare di continuo qualcosa di nuovo, di diverso…

Questa continua ricerca, che spesso parte dall'insoddisfazione, può allontanarci da quello che abbiamo, per tentare di raggiungere qualcosa che, troppo spesso, è solo fatuità. In questo "mondo nuovo" il desiderio sfrenato dell'essere umano di cercare qualcosa di nuovo e di diverso ha perso ogni freno, ogni limite». I Cheyenne


La positività del ritornello, tuttavia, racchiude un significato di profondo amore, che arriva a farsi speranza. Il rapporto con un'altra persona, se inteso nella sua totale purezza, viene disegnato infatti come salvifico.






L'album, al quale la band sta ancora lavorando, verrà pubblicato dopo l'estate col titolo di "Luci e oscurità".



BIO


I Cheyenne si formano nel settembre del 2006 ad Iglesias (Provincia del sud Sardegna). Nel corso degli anni tra il 2007 ed il 2012 i Cheyenne suonano in moltissimi palchi importanti in tutta la Sardegna.

L'intensa attività live porta il gruppo a scrivere diversi pezzi che andranno a comporre il loro primo album. Il primo cd intitolato "MAESTRALE" è uscito nel Giugno 2010. L'album contiene 11 canzoni il cui tema è strettamente connesso all'attualità del territorio iglesiente.
Per quanto riguarda l'attività live del gruppo in questi anni vanno sicuramente ricordate molteplici partecipazioni a Festival e Concorsi importanti
l'ItaliaWave 2011 (2° posto), l'Artes et Sonos 2011(3° posto), l'OlbiaRock 2011 (2° posto), il Guspini Music Contest 2011 (1° posto). Nella Primavera del 2011 esce su Youtube il nuovo singolo "La mia energia", accompagnato da un video di protesta contro il nucleare e a favore delle energie rinnovabili. Il video riscuote molte critiche positive e ottiene molte visualizzazioni. 
Nel Febbraio del 2012 i Cheyenne partecipano alle
selezioni di Sanremo Music Awards e arrivano alla finale a Sanremo durante la settimana del Festival vincendo poi il concorso nella categoria Miglior Band Rock Blues. Nell'Agosto del 2012 si classificano, per la seconda volta consecutiva, al secondo posto dell'Olbia Rock, vincendo così la possibilità di suonare a Faenza il mese successivo. 

A Settembre partecipano alla finale del Premio Pavanello a Trento e al Mei Supersound a Faenza. Nel Novembre dello stesso anno girano ad Olbia il video del nuovo singolo "La Canzone del Poeta" che uscirà a Gennaio del 2013. 

Il nuovo album "Il giardino del tempo" esce il 20 Dicembre 2013.
13 tracce di indie rock denso nelle musiche e intenso nei testi, che parlano del ciclo della vita e di come l'essere umano può oltrepassare i limiti del tempo con il proprio intelletto e la capacità di continuare a sognare.

Nell'estate del 2014 vincono l'Olbia Rock. Nel 2017, con la canzone "Insieme", vincono il "Radiolina special contest" e suonano sul prestigioso palco del Poetto Fest.


Contatti e social



Facebook: www.facebook.com/iCheyenneOfficialPage

Youtube: www.youtube.com/c/icheyenneofficial

Instagram: www.instagram.com/icheyenneofficial/




Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota