sabato 1 aprile 2017

COMUNICATO STAMPA

 

COMUNICATO STAMPA

E’ uscito “ROVERI”, il nuovo singolo degli “AMICI DELLO ZIO PECOS“

 

Un invito all’introspezione in uno scenario surreale

 

 

 

Ancona 1 aprile –

 

E’ uscito “Roveri”, il nuovo inedito della band anticonformista: “Gli amici dello zio Pecos”.

La canzone, caratterizzata da melodie sostanzialmente spensierate, nasconde, invece, un significato profondo che incita all’introspezione. Gli agenti atmosferici impersonificano le paure dell’uomo che lo inseguono lungo il suo viaggio vitale.

Le paure, a volte, sono anche stimoli per migliorarsi, per opporci a uno stato d’animo che non ci piace e da lì inizia il percorso per un’evoluzione interiore. Siamo noi che, come accade alla fine nel video, arriviamo a rincorrere le paure perché cerchiamo il cambiamento, il miglioramento, la crescita interiore e ci rendiamo conto che il ribellarci ai fantasmi dell’inconscio ci dà forza e autostima, uscendo così da uno stato di sottomissione nei loro confronti.

I timbri sonori suddividono il brano in substrati di colore: dal sintetizzatore che ci proietta in uno spazio sospeso nel vuoto quasi metafisico, al ritmo incalzante della batteria che richiama il senso del movimento e dell’evoluzione.

“Gli amici dello Zio Pecos” è un gruppo composto da quattro elementi uniti fin dall’età adolescenziale: Francesco Zagaglia, Thomas Bellezze, Luca Pucci e Nicola Emiliani. E’ una band musicale anticonformista, con un’identità ben definita, caratterizzata dalla volontà di esprimere il loro pensiero e quello del popolo, in riferimento ad una società che spesso lascia delle incognite, il tutto mantenendo leggerezza, spontaneità e toccando vari generi musicali: dal Pop al Rock’ n Roll, dallo Swing al Country, dal Cantautoriale al Commerciale.

Il video è stato girato nel piccolo e suggestivo borgo di Piticchio (Arcevia). Riprese e montaggio merito della band stessa con l’aiuto del regista Lorenzo Santoni, loro amico.

Disponibile su Youtube e tutti i digital stores.

https://www.youtube.com/watch?v=RMs_pkYm_GI

 

 

www.gliamicidelloziopecos.it

https://www.facebook.com/GliAmiciDelloZioPecos/?ref=ts&fref=ts&qsefr=1

 

Promozione e social: Astralmusic

Edizioni Musicali: Jois

Ufficio stampa: Giulia Cappella (Astralmusic)

 

 

 

 

 

 

Giulia Cappella

Marketing

ASTRALMUSIC Srl

GESTIONE FISCALE E ARTISTICA

P.IVA 02650160423

 

Milano ITALY

London U.K. - EUROPE

Doha QATAR - MIDDLE EAST

 

 

+39 0731 814981

www.astralmusic.it

www.astralmusic.me

 

venerdì 31 marzo 2017

Comunicato Stampa AiFOS: registri professionali e competenze in materia di sicurezza

Comunicato Stampa

I registri professionali per certificare le competenze

 

I registri professionali permettono di garantire la professionalità, certificare le competenze e aumentare la visibilità di chi lavora per la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

Di fronte al numero ancora troppo elevato di infortuni gravi e mortali che avvengono ogni anno nel nostro paese, il miglioramento della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori dipende anche dalla qualità degli operatori della sicurezza attivi nelle aziende, ad esempio dei docenti formatori, dei responsabili del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) e dei coordinatori della sicurezza che operano nei cantieri.

 

Ed è importante ricordare che, riguardo alla qualità dei formatori, in Italia è stato emanato nel 2013 un decreto interministeriale che ha introdotto i "Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro" e che raccoglie i requisiti minimi necessari a garantire la contemporanea presenza nel formatore di tre elementi: conoscenza, esperienza e capacità didattica.

 

Al di là dei requisiti minimi individuati dal decreto del 2013 esistono altre normative che possano favorire la professionalità dei formatori e di altri attori della sicurezza aziendale? Esistono registri professionali in grado di certificare le competenze di chi ne fa parte?

 

Con la Legge n. 4 del 14 gennaio 2013 sulle Associazioni professionali è stata data in Italia la possibilità ad alcune categorie di professionisti di riunirsi in associazioni riconosciute dal Ministero dello Sviluppo Economico per tutelare i consumatori, promuovere la conoscibilità e garantire la trasparenza e la qualità dei servizi professionali.

 

Ed è proprio con queste finalità che l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS), - riconosciuta come Associazione Professionale - ha promosso la creazione di tre diversi Registri Professionali.

 

L'Associazione AiFOS può attestare la qualità dei propri iscritti inserendoli nei seguenti registri:  

- formatori della salute e sicurezza: professionisti in possesso di competenze utili a gestire il processo educativo in materia di sicurezza sul lavoro - con riferimento al D.Lgs. 81/2008 e al Decreto interministeriale del 6 marzo 2013 - e che possono dimostrare in modo documentato una consolidata esperienza, in forma continuativa, in qualità di docente-formatore, presso o per conto di Organizzazioni pubbliche e/o private;

- responsabili del servizio di prevenzione e protezione (RSPP): persone in possesso di competenze, capacità, conoscenze e requisiti professionali utili e necessari per coordinare il Servizio di Prevenzione e Protezione;

- coordinatori della sicurezza nei cantieri: persone in possesso di competenze in riferimento alla gestione della sicurezza dei cantieri edili temporanei e mobili e delle competenze per il coordinamento della sicurezza durante la progettazione e l'esecuzione dell'opera e che possono dimostrare in modo documentato una consolidata esperienza, in forma continuativa, in qualità di coordinatore.

 

Quali sono i vantaggi per coloro che sono presenti nei diversi registri professionali di AiFOS?

 

I principali vantaggi sono:

- professionalità: a seguito di verifica dei requisiti richiesti dalla normativa viene rilasciato un attestato di qualità che certifica le competenze del professionista;

- visibilità: l'elenco degli iscritti ai Registri Professionali viene pubblicato on-line ed è visibile dagli utenti esterni;

- semplificazione: il professionista si presenta presso l'azienda cliente con un attestato rilasciato da un ente terzo che certifica le sue competenze, non avendo così l'onere di presentare tutta la documentazione a supporto e dimostrazione del possesso dei requisiti;

- prestigio: l'attestato rilasciato da un ente riconosciuto a livello nazionale come realtà competente e altamente professionale è sinonimo di pregio e qualità, dando al possessore un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza.

 

E come entrare a far parte del registro professionale?

 

Innanzitutto è necessario essere socio AiFOS e richiedere l'iscrizione a uno dei registri. Successivamente l'ufficio preposto effettua un'analisi dei documenti presentati dal candidato e ne attesta la rispondenza ai requisiti di legge. Dopo questa fase di verifica, e al di là di eventuali esoneri per chi ha già svolto esami di qualificazione AiFOS, avviene una valutazione con colloqui in presenza per approfondire e verificare le informazioni fornite e accertare il possesso delle conoscenze tecniche, delle competenze sui riferimenti normativi e sulle metodologie e tecniche applicative. E, in caso di esito positivo della valutazione, viene rilasciata al socio l'Attestazione di Qualità e Qualificazione Professionale ed il suo nominativo viene inserito nell'apposito Registro pubblicato sul sito internet dell'Associazione.

 

Si sottolinea, infine, che l'iscrizione ai Registri Professionali è una qualificazione della professionalità dell'associato e non è da considerarsi quale abilitazione al rilascio di attestati. Il formatore dovrà ad esempio verificare caso per caso la normativa che disciplina i corsi di formazione alla sicurezza sul lavoro per assicurarsi di poter organizzare in autonomia tali corsi o se per l'erogazione degli stessi sia invece necessario identificare un soggetto formatore specifico (ente di formazione) con cui collaborare.

 

 

Il link per approfondimenti e per la richiesta di iscrizione ai Registri Professionali AiFOS:

http://aifos.org/home/associazione/int/cosa_sono_registri_professionali

 

Per informazioni:

Sede nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - registri@aifos.it

 

 

31 marzo 2017

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

Se non vedi la newsletter, clicca qui

Cattolica Sabato 6 Maggio 2017 Steve Norman Spandau Ballet & Dj Claudio Ciccone Bros. Opening Act Alessia Ciccone.


Torna in Italia a Cattolica – Sabato 6 Maggio 2017 Steve Norman Spandau Ballet & Dj Claudio Ciccone Bros. Opening Act Alessia Ciccone.  





Pop Up Tour Of Italy 2017: Steve Norman, co-founder e sassofonista degli Spandau Ballet porta la sua Musica in Italia in un live set con Dj Claudio Ciccone Bros. La prima data della Tournee' 2017 della popstar degli anni '80 si terrà sabato 6 maggio a Cattolica.

Sonorità post romantic, elettropop soul & fusion.
Uno spettacolo che ha riscosso grande successo nelle precedenti esibizioni del Pop Up Tour Of Italy 2016 e che contempla anche i grandi successi degli Spandau Ballet in chiave Moderna del mito degli anni '80 Steve Norman.
 Un Moderno Flash-Back live set insieme a Dj Claudio Ciccone Bros, con cui Steve Norman ha ormai consolidato una collaborazione musicale e un affiatamento artistico che li porta a superare insieme in una chiave originale e mai scontata il pop anni '80 tutto sintetizzatori.
La serata sarà aperta da Alessia Ciccone in un opening act Fusion-dance-metropolitano, come ha già fatto nelle precedenti esibizioni italiane dal vivo, suonando il proprio repertorio originale "I Racconti di Ale"prodotta da Dj Claudio Ciccone Bros.
Sabato 6 Maggio 2017
Pop Up Tour Of Italy 2017
Steve Norman Spandau Ballet & Dj Set Claudio Ciccone Bros – 
Opening Act Alessia Ciccone 
Bikini Disco Dinner – Parco Le Navi, Corso Italia, 47841 - Cattolica RN 

Ingresso 40 euro con drink – Biglietto in prevendita su  Box Office Tickets Sale -

Info: 
Nunzio Ciccone cicconenunzio@hotmail.it 366 5356316
Emanuele Esposito stolealeopard01@gmail.com 3383603584 

Steve Norman è cofondatore nel 1979 degli Spandau Ballet, iniziando come chitarrista insieme a Gary Kemp. Dal terzo album, "True", diventa poi percussionista. Al contempo introduce il sassofono negli Spandau, che è diventato non solo il suo strumento identificativo nell'immaginario collettivo, ma ha conferito anche quella connotazione significativa alla musicalità del gruppo, che li ha fatti spiccare sulle altre boy band inglesi degli anni '80.

I Ciccone Bros provengono dalla naturale parentela con Luisa Veronica Ciccone (Madonna) originari di Napoli . Nascono artisticamente nel 1990 e sono tra i vincitori del United Rock for Europe di Ariccia patrocinato da Rita Pavone & Teddy Reno. Calcano il palco assieme a nomi importanti come Edoardo Bennato e Francesco Baccini e sono ospiti al Roxy Bar di Red Ronnie.  Nel 2000 si trasferiscono a Londra per tornare in Italia soltanto nel 2012. Nel 2014 esce il brano "I Racconti di Ale", deep house presente nella compilation Cafe' do' Friariell Vol.2 che registra il primo posto come Top Album su iTunes. Sono reduci dal successo del marzo 2016 con il brano "Il Tango Dell'Amore", che ha raggiunto la 26esima posizione nella Top 100 House New Release di BeatPort.

Pop Up Tour -Moderno FlashBack

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota