mercoledì 22 marzo 2017

In arrivo il ransomware parlante che blocca lo schermo del cellulare chiedendo un riscatto



                                                                
Individuato dai ricercatori di ESET con il nome di Android / Lockerpin, è opera di una banda di cyber criminali molto giovani

Roma, 22 Marzo 2017 – Una voce femminile che arriva dal vostro smartphone o tablet Android si è appena congratulata con voi? Purtroppo non si tratta né di uno scherzo né di un’app all’ultima moda, ma di un nuovo tipo di ransomware che ha bloccato lo schermo del vostro smartphone e vi sta chiedendo un riscatto.
I ricercatori di ESET hanno individuato il ransomware, che fa parte della famiglia dei malware Jisut, con il nome di Android / Lockerpin, considerata la sua altra caratteristica distintiva, ovvero la possibilità di reimpostare il codice PIN di blocco dello schermo. 


Il ransomware parlante si diffonde tramite un dropper malevolo utilizzato per decodificare ed eseguire il malware. Il processo di infezione si attiva nel momento in cui l’utente apre manualmente l’app dannosa in cui è nascosto il ransomware e tocca il pulsante “Clicca per l’attivazione gratuita”. Successivamente viene richiesto alla vittima di concedere i diritti di amministratore, rendendo impossibile la rimozione o la disinstallazione dell’applicazione malevola. A questo punto una voce parlante avvisa l’utente che il dispositivo è bloccato e che sarà necessario pagare un riscatto, mentre le istruzioni sul come procedere al pagamento appaiono sullo schermo del cellulare. Non c’è via d’uscita: se l’utente riesce in qualche modo a chiudere la sessione non fa che peggiorare le cose. La funzione di sicurezza del dispositivo infatti – il blocco del PIN – si reimposta automaticamente, in maniera ovviamente sconosciuta all’utente. 
Non tutte le varianti di questo malware sono impostate per chiedere un riscatto alla vittima ma semplicemente cercano di vendere l’applicazione infetta o il suo codice sorgente. Le varianti che chiedono il pagamento di un riscatto mostrano un QR code che può essere utilizzato dall’utente per effettuare il pagamento.
La maggior parte dei malware della famiglia Jisut hanno solo l’effetto di infastidire l’utente, cambiando lo sfondo del dispositivo o riproducendo un suono di sottofondo. Questo rafforza la convinzione che questo tipo di malware non è stato creato unicamente per motivi economici ma per creare fastidio e beffare l’utente. 
La famiglia dei malware Jisut è diffusa in particolare in Cina ed è probabilmente opera di una banda di cyber criminali molto giovani, di età compresa tra i 17 ed i 22 anni. 

Per ulteriori informazioni sul ransomware parlante è possibile visitare la pagina del blog di ESET Italia al seguente link: 
https://blog.eset.it/2017/03/in-arrivo-il-ransomware-parlante-che-blocca-lo-schermo-del-cellulare-chiedendo-un-riscatto/




ESET, fondata nel 1992, è uno dei fornitori globali di software per la sicurezza informatica di pubbliche amministrazioni, aziende e utenti privati. Il software ESET NOD32 Antivirus fornisce una protezione in tempo reale da virus, worm, spyware e altri pericoli, conosciuti e non, offrendo il più elevato livello di protezione disponibile alla massima velocità e con il minimo impiego di risorse di sistema. NOD32 è l’antivirus che ha vinto il maggior numero di certificazioni Virus Bulletin 100% e dal 1998 non ha mai mancato l’individuazione di un virus ItW (in fase di diffusione). ESET NOD32 Antivirus, ESET Smart Security e ESET Cybersecurity per Mac rappresentano le soluzioni per la sicurezza informatica più raccomandate a livello mondiale, avendo ottenuto la fiducia di oltre 100 milioni di utenti. L’azienda, presente in 180 Paesi, ha il suo quartier generale a Bratislava e uffici e centri di ricerca a San Diego, Buenos Aires, Singapore, Praga, Cracovia, Montreal, Mosca. Per quattro anni di seguito ESET è stata inclusa fra le aziende Technology Fast 500 EMEA da Deloitte e per dieci anni consecutivi fra le aziende Technology Fast 50 Central Europe. Per maggiori info: www.eset.it 

FUTURE TIME è il distributore esclusivo dei prodotti ESET per l’Italia, nonché suo partner tecnologico. Fondata a Roma nel 2001, Future Time nasce dalla sinergia di due preesistenti aziende attive da anni nel campo della sicurezza informatica. Future Time, con Paolo Monti e Luca Sambucci, fa parte della WildList Organization International, ente no profit a livello mondiale composto da esperti e aziende antivirus che hanno il compito di riportare mensilmente tipologia e numero dei virus diffusi in ogni Paese. Per maggiori info: www.eset.it

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota