giovedì 30 marzo 2017

Gargiulo: Il Comune di Foggia vari quanto prima un progetto di ampliamento e restyling dello stadio Pino Zaccheria!

Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

Gargiulo: Il Comune di Foggia vari quanto prima un progetto di ampliamento e restyling dello stadio Pino Zaccheria!

In giornata il Sindaco di Foggia, Franco Landella, si è recato a Roma presso la sede del Coni per discutere in merito all'approvazione o meno , da parte del Comitato nazionale, della omologazione relativa allo stadio comunale Pino Zaccheria di Foggia.

L'importanza del parere positivo da parte del Coni alla omologazione dell'impianto sportivo foggiano è importantissima in quanto propedeutica ad un progetto necessario finalizzato all'ampliamento dell'attuale ridotta capienza dello stadio dauno.

Difatti , incassata la auspicata omologazione, il Comune di Foggia non potrà più fare a meno di procedere al varo di un progetto che miri ad ottenere una capienza quanto più vicina a quei 25.000 posti a sedere , ovvero a quella che era la capienza ufficiale dello Zaccheria negli anni '90 della serie A.

Il Sindaco Landella intervistato, in proposito, dalla redazione di foggiasport24 (http://www.foggiasport24.com/2017/03/foggia-calcio-sindaco-landella-oggi-al-coni-lo-zaccheria/) ha affermato che il Comune ha l'intenzione di rendere fruibile per gli impagabili tifosi foggiani e per la cittadinanza , tutti quei settori attualmente non ancora utilizzati in quanto non "omologati" e, nello specifico, il sotto curve nord e sud ed il sotto "gradinata", nonché di ampliare lo spazio in curva nord a disposizione della tifoseria riducendo il cd. "settore cuscinetto" rispetto a quello che è il settore riservato alle tifoserie ospiti.

Qualora tutto dovesse procedere per il meglio , tra omologazione del Coni e delibere comunali favorevoli ai lavori di ampliamento, la capienza dello Zaccheria di Foggia potrebbe toccare anche i 20.000 spettatori, ovvero una capienza più che dignitosa per poter sostenere anche l'auspicato prossimo campionato nella agognata serie cadetta.

Sull'argomento, tuttavia, interviene anche il noto legale foggiano –avv. Eugenio Gargiulo- storico tifoso dei "rossoneri" , il quale lancia al Comune di Foggia ed al sindaco l'idea di prevedere eventualmente anche un ulteriore possibile ampliamento della capienza dello Zaccheria attraverso dei lavori (non costosissimi) di congiungimento di tutti i settori dello stadio , a formare un unico anello, senza quegli spazi che attualmente separano tribune e curve. Se ciò venisse realizzato , si potrebbero infatti ricavare circa altri 6.000-7.000 posti , tali da rendere lo Zaccheria uno stadio degno anche di una futura ed auspicata serie A , con una capienza che, addirittura, potrebbe sfiorare i 30.000 posti a sedere!

Ed infine- conclude l'avv. Eugenio Gargiulo- non vanno dimenticate anche quelle opere di restyling che potrebbero rendere lo stadio ancora più bello e degno di una serie superiore come, ad esempio l'inserzione di un tabellone elettronico luminoso e l'eventuale copertura del settore Tribuna Est (gradinata) per renderlo analogo ,come fruibilità e comodità, alla opposta Tribuna Ovest.

"Con questi interventi  lo Zaccheria sarebbe davvero uno tra i più belli e comodi stadi d'Italia, grazie anche alla sua caratteristica fisionomia all'inglese della quale è dotato sin dalla nascita, e che lo rende uno dei palcoscenici calcistici più stimolanti ed attraenti d'Italia!"

Foggia, 30 marzo 2017                                              avv. Eugenio Gargiulo

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota