sabato 17 settembre 2016

Apre a Polignano a Mare la prima TV visibile in tutto il SUD isole comprese si chiama "CANALE SUD"

Si chiama "CANALE SUD" ed è la prima tv visibile in tutto il sud Italia - isole comprese - l'emittente ha già attivato un sito internet all'indirizzo:   Http://CanaleSud.AlterVista.Org
inoltre ha gia un motto che è   "Tutti i colori del sud"  e un logo con il sole al centro "Il sole del sud" come potete vedere
sarà visibile anche via satellite tramite partner ed anche sul digitale terrestre a diffusione locale

inoltre ha attivato una web radio ascoltabile cliccando il tasto radio all'interno del sito





AMA-TRICIANA COL CUORE a Cori: raccolti 5.206 euro per le popolazioni terremotate. Si replica sabato 24 Settembre.

La somma verrà depositata su un conto corrente, di cui sarà reso noto ogni movimento in entrata ed in uscita. Una delegazione si recherà ad Accumoli per raccogliere le esigenze primarie degli accumolesi. La lista delle priorità verrà poi stilata tenendo conto anche della volontà del popolo di Facebook. Nuovo appuntamento sabato prossimo a piazza Signina.

Ammonta a 5.206 euro l'incasso complessivo dell'AMA-TRICIANA COL CUORE, l'iniziativa solidale che si è svolta a Cori e Giulianello venerdì sera per continuare a sostenere la ricostruzione delle zone colpite dal terremoto. In centinaia si sono dati appuntamento per un piatto di Amatriciana e un bicchiere di vino nelle strutture aderenti: i centri anziani 'Argento Vivo' e 'Il Ponte'; le Taverne di Porta Ninfina, Porta Romana e Porta Signina; l'Accampamento.

La somma verrà depositata su un conto corrente, di cui sarà reso noto ogni movimento in entrata e in uscita, garantendone la gestione trasparente e la partecipazione, anche social, dei cittadini. Affinché questi soldi vengano utilizzati in tempi rapidi, dove e per quello che servono effettivamente, una delegazione si recherà ad Accumoli per raccogliere le esigenze primarie degli accumolesi. La lista delle priorità verrà poi stilata anche in base alla volontà del popolo di Facebook.

L'appello e l'impegno alla solidarietà non finiscono qui, come annunciato dagli hastag #Corinonsifermae #insiemesifadipiù, solo per citarne alcuni. Tempo permettendo, sabato 24 Settembre, dalle ore 20.00, a piazza Signina, presso lo stand della Protezione Civile di Cori, con 5 euro si potrà ancora una volta contribuire per le popolazioni terremotate degustando la tipica pasta amatriciana e il vino donato dalle cantine Cincinnato, Marco Carpineti e Pietra Pinta.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Cori, di concerto tra Amministrazione comunale e Comando di Polizia Locale, è stata caratterizzata, oltre che dall'immancabile generosità popolare, nonostante le condizioni metereologiche avverse, da una straordinaria mobilitazione dell'associazionismo del territorio che ne ha permesso la realizzazione, mettendo a disposizione i locali e le materie prime, cucinando e servendo ai tavoli.

La città, con le sue istituzioni, associazioni e cittadinanza si erano già date da fare nelle scorse settimane. Presenti ad Accumoli subito dopo le scosse del 24 Agosto per prestare i primi soccorsi e allestire il campo base, dal paese sono stati poi trasportati al centro reatino due carichi di donazioni in generi di prima necessità, a cui si aggiungono le 26 sacche di sangue raccolte dalla sezione Avis di Cori. 

Marco Castaldi

Addetto Stampa & OLMR

Il Duo pianistico Claudia D'Ippolito e Luigi Moscatello in concerto alla rocca sforzesca di Dozza

Giovedì 24 novembre 2016 ore 21.00
Presso la Rocca Sforzesca del Comune di Dozza (Bo)

Concerto Pianoforte a 4 mani
Claudia D'Ippolito e Luigi Moscatello (pianisti)

Programma : Trascrizioni per pianoforte a 4 mani ,

Edvard Grieg - Peer Gynt Suite No.1
Pyotr Ilyich Tchaikovsky - Suite da "Lo Schiaccianoci"
Amilcare Ponchielli - Danza delle ore

Wolfgang Amadeus Mozart - Ouverture da "Le nozze di Figaro"
Vincenzo Bellini - Ouverture da "La Norma"
Gioacchino Rossini - Ouverture da "La Gazza Ladra"
Giuseppe Verdi - Ouverture da "Il Nabucco"

Ingresso ad offerta libera
Organizzazione e Info: Fondazione Dozza Città D'Arte
0542 - 678240 / rocca@comune.dozza.bo.itwww.fondazionedozza.it
Patrocinio Comune di Dozza

BIOGRAFIE

Claudia D'Ippolito 
Nata a Bologna nel 1985, ha studiato pianoforte al Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini - Bologna, sotto la guida del maestro Franco Agostini con il quale si è diplomata al Conservatorio nel 2004 ottenendo il massimo dei voti con lode e menzione d'onore. Ha conseguito nel 2007 il Diploma accademico di 2° livello sotto la guida della Maestra Florenza Barbalat con la valutazione di 110 e lode. Si è specializzata in Accademie internazionali di musica con i maestri Piero Rattalino, Antonio Ballista, Pavel Vernikov, Alain Meunier, Guido Corti, Alessandro Specchi, Boris Baraz, Piotr Janowski. 
Ha vinto premi in numerosi concorsi tra cui il premio Magone 2004 e Hans Bauer conferito dal Soroptimist International Club di Bologna per il miglior laureato dell'anno 2003-2004. 
Ha effettuato recital solistici e musica da camera in teatri e sale da concerto in Italia Bologna, Venezia, Milano, Mantova, Piacenza, Modena, Rubiera, Ferrara, Torino, Recco, Alassio, Piana Crixia di Savona, Senigallia, Ostra, Busseto, Cervia, Budrio , Cento, Ischia a Villa Walton, Adria, Villa Verrucchio .... e all'estero Germania, Francia e Repubblica Ceca. Nel 2001 ha preso parte alla performance delle Variazioni Goldberg di Bach al Teatro Comunale di Bologna. Nel 2005 ha collaborato con M. ° Borgonovo in prima esecuzione assoluta delle opere musicali del M. ° Grandi nel chiostro dell'Archiginnasio dell' Alma Mater Studiorum di Bologna. 
Nel 2003 e 2007 ha eseguito il Concerto per pianoforte e orchestra op. 15 n. 1 di Ludvig Van Beethoven accompagnata dall'Orchestra del Conservatorio "G.B. Martini "di Bologna e nel 2010 ha eseguito il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 di Frederick Chopin trascrizione per pianoforte solo e quintetto d'archi nella Biblioteca Storica della Basilica di San Francesco a Bologna. 
Nel 2011 nella Basilica di Santa Maria dei Servi di Bologna, ha eseguito il Requiem K626 di W.A. Mozart versione di C. Czerny per pianoforte a quattro mani, con i solisti ed il coro del Teatro Comunale di Bologna. 
Nel 2014 ha eseguito il Concerto per pianoforte e orchestra K466 di W.A. Mozart trascrizione per pianoforte e quintetto d'archi presso la Sala Silentium di Bologna e presso il Museo di "Arti e Mestieri" a Pianoro ed il Concerto per pianoforte e orchestra n ° 1 di J. Brahms trascrizione per pianoforte e sestetto d'archi presso la Sala Silentium di Bologna e presso la Sala dei Concerti della Libreria Civica Musicale "Andrea Dalla Corte" di Torino. 
Ha collaborato più volte con l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e con l'Orchestra Mozart sotto la direzione di Claudio Abbado. 
Svolge un'intensa attività concertistica e didattica.

Luigi Moscatello
Si è formato sotto la guida della Prof.ssa Valentina Berman, la quale lo ha preparato fino al conseguimento del diploma, ottenuto brillantemente presso il Conservatorio "G.B. Martini" di Bologna nel 1999, con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore e si è laureato con la Prof.ssa Bruna Bruno ottenendo nel 2007 il Diploma Accademico di II livello di Pianoforte, con 110 e lode. Dal 2000 al 2004 si è perfezionato con il grande pianista Lazar Berman, diplomandosi all'Accademia Pianistica Internazionale "Incontri col maestro" di Imola.
Ha ricevuto diversi premi in altrettanti concorsi nazionali e internazionali, tra cui: Primo premio assoluto al Concorso Pianistico Nazionale "G. Rospigliosi" di Lamporecchio (PT), "Città di Albenga" (SV), Festival delle Arti di Bologna, "Città di S. Giovanni Teatino" (CH).
All'età di dodici anni ha eseguito il Concerto in re maggiore di Haydn, al Teatro Comunale di Imola con l'Orchestra di Forlimpopoli.
Nel 2005 h eseguito il concerto n°1 di F.Liszt con l'orchestra filarmonica di Kaunas (Lituania) presso la Klaipėda Concert Hall.
Si è costantemente esibito come solista e in formazione da camera per diversi enti e associazioni: Accademia Pianistica di Imola, Università, Museo della Musica, Accademia Filarmonica di Bologna, Emilia Romagna Festival, Lyceum Club Internazionale di Firenze, Conservatorio di Milano (Sala Verdi), Consolato Italiano e Istituto di Cultura Italiana di Shanghai (Cina), Associazione italo-tedesca di Oldenburg e Istituto di Cultura Italiana di Wolfsburg (Germania), Sony Italia (Madesimo Music Festival), Museo del violino di Cremona."

venerdì 16 settembre 2016

Nota stampa. Bayer-Monsanto: M5S, No a invasione pesticidi e Ogm in Italia

Nota stampa


Roma, 16.09.2016 – "Il Governo non faccia da sponda agli interessi del colosso Bayer-Monsanto, la cui produzione punta su Ogm e pesticidi e la cui fusione rischia di creare un vero e proprio monopolio nella vendita delle sementi del settore agricolo". Lo affermano i deputati del M5S della Commissione Agricoltura insieme con il parlamentare 5stelle, Mirko Busto. "Diversi finora infatti i segnali preoccupanti: il Governo italiano si è astenuto durante il voto nelle sedi Ue per il rinnovo all'autorizzazione del glifosato, il pesticida più usato al mondo prodotto proprio dalla Monsanto e definito 'potenzialmente cancerogeno' dall'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, mentre il decreto del ministero delle Politiche Agricole, che doveva vietare il glifosato, in realtà ha revocato solo 85 composti su 173 composti a base del contestato fitosanitario e ha ridotto, rispetto al precedente decreto ministeriale del 2004, le aree vulnerabili in cui lo si può usare. Non vorremmo che fossero solo l'inizio di una politica prona agli interessi del colosso Bayer-Monsanto". "In questi giorni inoltre – aggiungono i deputati 5stelle Massimiliano Bernini e Silvia Benedetti – è in discussione alla Camera in Commissione Agricoltura lo schema di decreto legislativo 324 per il recepimento della direttiva Ue che potrebbe consentire alle singole Regioni italiane di autorizzare la coltivazione di Ogm. Ricordiamo che lo scorso 27 ottobre il Parlamento ha approvato la nostra mozione che impegna il Governo a vietare, davvero, il glifosato e metta in campo tutte le azioni necessarie per un'agricoltura sostenibile in Italia. L'Esecutivo rispetti il voto del Parlamento e applichi la nostra mozione". 




--
www.CorrieredelWeb.it

Press Day Unitre Milano anno accademico 2016/2017


A settembre riapre i battenti l'Università UNITRE MILANO, l'unica Università di Milano "aperta" liberamente fruibile da parte di chi (quale che sia l'età ed il titolo di studio di partenza) si associa.
Con la tessera UNITRE, il cui costo massimo è di 250 Euro, il corsista può liberamente e senza ulteriori oneri frequentare tutti i corsi e tutte le iniziative (incontri, mostre, spettacoli, eventi, ecc.) realizzati da UNITRE fino a fine settembre 2017.
L'offerta di corsi, laboratori ed iniziative è amplissima: oltre 1.000 opportunità realizzate giornalmente dalle 9.00 di mattina alle 23.00 di sera e poi, nei giorni festivi, ulteriori momenti di cultura, formazione e socialità ed una miriade di occasioni di crescita culturale, ampliamento del
sapere e sviluppo dei rapporti umani e sociali.
La partenza dell'anno accademico 2016-2017 avverrà ai primi di ottobre e sarà preceduta, il                       20 settembre  a partire dalle ore 14.30 dall' OPEN DAY UNITRE, che prevede, presso la SEDE DIDATTICA UNITRE, un ricco carnet di manifestazioni (culturali, musicali, teatrali, didattiche) tendenti a far conoscere alla cittadinanza le nuove proposte dell'UNITRE per il 2016-2017.
Per iscriversi all'UNITRE MILANO o per avere informazioni rivolgersi in:
Segreteria – Via Ariberto n. 11  –  tel. 02-58102458 – 02-89415017 -  02-89422307
orario continuato da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 21.00 o consultare il ns. sito: www.unitremilano.com


Comunicato stampa LiiT_formazione

COMUNICATO STAMPA

Riprendono i corsi della Lega Italiana Improvvisazione Teatrale

presso NEWSTAZ (Stazione di Confine)_Via Attavante 5,zona Ponte a Greve

Formazione dell'attore

attraverso il metodo dell'improvvisazione teatrale.

Il corso è tenuto da Fiamma Negri,

assistente Caterina Zaccaria

Mercoledì 12 ottobre ore 21.00 presentazione dei corsi e  lezione di prova

Verranno effettuate dimostrazioni di lavoro con i nostri allievi e lezione di prova per sperimentare gratuitamente la metodologia di lavoro. Per partecipare è sufficiente contattarci: non è necessario avere esperienze teatrali, indossare abiti e scarpe comodi.

Percorso formativo:

Due anni di formazione attraverso l'improvvisazione teatrale: un metodo completo che va dalle tecniche dell’attore alla drammaturgia elaborato dalla LiiT fin dal 1998.

Il terzo anno scrittura e messa in scena di un testo.

Percorsi: tecnica dell’attore e studio del personaggio, training fisico e consapevolezza di sé, costruzione "all'improvviso" di spettacoli teatrali, analisi del testo e lettura ad alta voce, scrittura e drammaturgia.

Stage tematici, scambi di lavoro fra i vari gruppi e due spettacoli: uno a metà del percorso, uno a fine anno.

Durata annuale: da ottobre a giugno lezioni settimanali di 2h.30

Info:3485433828  -   direzioneartistica@liit.it

Contatti anche su www.facebook.com/LiiT.TeatroFormazione  e Twitter @Liit_Teatro



LiiT
direzioneartistica@liit.it
www.facebook.com/LiiT.teatro
@LiiT_Teatro
www.liit.it

Domani alle Piazze dei Sapori, l'Amatriciana benefica per la ricostruzione

Comunicato Stampa Confesercenti Vicenza


“Un’Amatriciana per Amatrice”: domani alle Piazze dei Sapori

un primo piatto per aiutare le imprese nelle zone colpite dal sisma

 

L’iniziativa di solidarietà Confesercenti e di Associazione Città del Vino.

Domani, sabato 17 settembre dalle 19 alle 22 a "Le Piazze dei Sapori 2016", mostra mercato dei prodotti della tradizione italiana ed europea proposta da Confesercenti Vicenza in Piazza dei Signori e Piazza Biade, sarà possibile contribuire alla raccolta fondi per Amatrice e le zone colpite dal terremoto, gustando presso lo stand gastronomico un piatto di pasta all’Amatriciana. L’offerta che si chiederà è di 5 euro, somma che sarà interamente devoluta alla ricostruzione delle zone colpite dal sisma, sostenendo così il Fondo di Solidarietà per le imprese commerciali e della ristorazione e aiutando concretamente la ripresa lavorativa di quei territori.

L’iniziativa verrà realizzata grazie alla partecipazione dell’Istituto Alberghiero Almerico da Schio di Vicenza e a un gruppo di studenti delle classi quarte e quinte che si sono resi disponibili per la preparazione del piatto e la distribuzione. Li accompagneranno alcuni docenti ma saranno i ragazzi a concretizzare questa bellissima azione di solidarietà, utilizzando strumenti e ingredienti messi a disposizione da Confesercenti Vicenza.

 “Siamo contenti di essere riusciti a far partire questa iniziativa, non è stato semplice ma è per noi un impegno importantissimo. Ora speriamo che la città di Vicenza risponda a questo invito, gustare la Pasta all’Amatriciana ha un valore duplice, in primis, domani vuol dire aiutare i territori colpiti dal sisma ma significa anche ripartire dalla grande tradizione, dalla storia e dalla cultura che quelle città e quei luoghi racchiudono in sé” spiega Vincenzo Tamborra Presidente di Confesercenti Vicenza

Questa iniziativa trova forma proprio nella settimana tra il 12 e il 18 settembre, in cui in tutta Italia molti ristoratori offriranno nel loro menu, una amatriciana per la ricostruzione. Tutti i clienti che in quella giornata ordineranno il piatto, contribuiranno a sostenere la ripartenza delle imprese delle zone colpite: l’importo pagato, infatti, verrà devoluto interamente dai ristoratori in un fondo (IBAN IT 23A 03127 03200 000000015000) finalizzato alla ricostruzione e al sostegno delle attività della ristorazione, del commercio e della ricettività dei comuni di Amatrice, Accumuli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto. E’ questo l’obiettivo di “Un’Amatriciana per Amatrice” (#UnAmatricianaPerAmatrice), il progetto di solidarietà messo in campo dagli imprenditori di Confesercenti in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città del Vino, che riunisce i 450 comuni a vocazione enogastronomica del nostro Paese, per dare un contributo concreto alla ripartenza delle attività del territorio colpito dal sisma, dalle cui tradizioni è nato uno dei piatti più noti e rappresentativi della cultura e sapienza enogastronomica italiana. L’auspicio è di arrivare a servire oltre 100mila amatriciane. L’iniziativa è aperta a tutti i ristoratori, non solo italiani. Per aderire sarà sufficiente registrarsi online su www.unamatricianaperamatrice.it per ottenere le locandine ed il materiale informativo relativo alla procedura da adottare, in italiano e anche inglese.

L’Amatriciana. Simbolo di Amatrice e una delle ricette italiane più conosciute al mondo, è un piatto fortemente identitario, quasi un “vino” per la sua forte espressione territoriale. Ricetta dalle origini contadine a base di guanciale Amatriciano e formaggio pecorino, nel tempo l’Amatriciana si è identificata anche come primo piatto tipico della cucina romana e in generale laziale, in particolare nell’800 con la migrazione verso la città. Il condimento era preparato dai pastori con ingredienti a loro disposizione durante la transumanza: guanciale e pecorino, ancora prodotti ad Amatrice. Anticamente l'Amatriciana era bianca ma dopo la scoperta del pomodoro, arrivato dall’America, nacque la versione in rosso.

Confesercenti. La Confesercenti è un'associazione di imprese che riunisce le piccole e medie imprese italiane del commercio, del turismo e dei servizi. Associa oltre 350 mila imprese italiane, per una occupazione di circa 1 milione di addetti. È articolata in 70 federazioni professionali, 20 sedi regionali, 120 sedi provinciali ed oltre 1000 fra sedi locali e sportelli. È firmataria, per parte datoriale, di diversi contratti collettivi nazionali, fra i quali quello del comparto Terziario, Distribuzione e Servizi e del comparto Turismo.

Città del Vino. L'Associazione Nazionale Città del Vino, fondata a Siena il 21 marzo 1987, riunisce circa 450 Comuni italiani a forte vocazione vitivinicola. Presente in tutte le regioni italiane opera per la promozione e la valorizzazione dei territori del vino attraverso progetti di marketing territoriale, enoturismo, qualità ambientale e urbanistica. L’Associazione è anche membro di Recevin, la Rete delle Città del Vino Europee.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domani a Selvazzano il Triatlon che fa cambiare sport agli atleti 4 TEAMS for CHILDREN

COMUNICATO STAMPA

 

DOMANI A SELVAZZANO IL TRIATHLON

CHE FA CAMBIARE SPORT AGLI ATLETI

 

4 TEAMS for CHILDREN - 1° TORNEO RVC CONTEST
in ricordo di Marta Magosso

sabato 17 settembre dalle 15 Impianti Sportivi Ceron di Selvazzano Dentro

 

Sarà la voce di Vittorio Munari, giornalista della Gazzetta dello Sport e commentatore per Sky e recentemente per DMax, a raccontare le prodezze degli atleti che si cimenteranno in questo Triathlon fuori dagli schemi. Atleti versatili e con il con il cuore grande della solidarietà per una sfida a Rugby Touch, Beach Volley e Calcetto, in ricordo della piccola Marta mancata a inizio anno. Dalla collaborazione di TEAM FOR CHILDREN ONLUS e TEAM FOR MARTA con il Patrocinio del Comune di Selvazzano, nasce il primo Torneo RVC con quattro squadre appunto 4 Teams for Children.

Così vedremo rugbisti del calibro di Mauro Bergamasco, Luca Martin, Riccardo Piovan, Matteo Piovene, Vittorio D’Anna, Filippo Rampazzo, Marco Baroni e Nicola Benetti, affrontare la palla tonda, mentre campioni del calcio come Pippo Maniero, Dan Thomassen, Claudio Ottoni, il Mister Parlato, Carlo Perrone e Fulvio Simonini dovranno invece usare solo le mani per gestire il gioco della pallavolo. Dal volley arriveranno tra gli altri Maurizio Vianello, Davide Tovo, Andrea Garghella e Loris Basso pronti a trattenere la palla ovale o ad usare solo i piedi. 

Le quattro formazioni, composte in maniera equilibrata da calciatori, rugbisti e pallavolisti, potranno schierare in campo solo la metà di atleti pratici della disciplina che si andrà a giocare, che avranno quindi letteralmente l’onere di guidare i compagni in campo. Ogni squadra è stata battezzata con il nome di un bimbo attualmente in cura presso l’Ospedale Oncoematologico Pediatrico di Padova, al quale saranno destinati i fondi raccolti: Alice, Aurora, Nicolò e Sara sono i piccoli guerrieri, testimonial per il proprio team. 

A sostegno dell’iniziativa Baap Bergamaschi di Selvazzano, le Cantine Monteversa, Racing Bike, Carrozzeria Nuova Milano, Pavimenti Rivestimenti In Out, De Bona Motors, United Sports Equipment, Pagin Utensili, Birra Antoniana e Dueffe Sport.

“Ci sarà sicuramente da divertirsi” se la ridono gli organizzatori Enrico Ravazzi, Enrico Callegaro e Stefano Scanferla “abbiamo cambiato le carte in tavola, anzi i ruoli in campo, togliendo a super atleti quelli che sono sempre stati i loro punti di riferimento, nel proprio sport. Tutti hanno accettato la sfida senza timori ma con lo spirito sportivo e solidale che li contraddistingue, per noi sono già vincitori. Premieremo la squadra vincitrice, ma altri premi andranno al miglior rugbista-non rugbista, al miglior calciatore-non calciatore e al miglior pallavolista-non pallavolista, chissà che qualcuno di loro non trovi una nuova vocazione sportiva” scherzano gli ideatori dell’evento.

Il programma del pomeriggio è decisamente ricco, dalle 14 per il pubblico c’è il Bike Test per provare gli ultimi modelli di biciclette e i giochi gonfiabili per i bambini. Alle 17.00 appuntamento con la Running Teolo la passeggiata sugli argini di Selvazzano e Teolo per ben 12 km e alle 17.30 Mondo Cane una bella passeggiata di 5 km con gli amici a quattro zampe. Per concludere la serata con musica e danze, alle 21.00 il concerto degli Heart Beats. La partecipazione è libera e gratuita, tutte le info su Facebook 4 Teams for Children e sul sito www.teamforchildren.it

 

Ufficio Stampa Team for Children Onlus
Studio MeMo Monya Meneghini 338.8166555 monya@studiomemo.net

 

Milano. Carlo Migliorini. C’est la Vie

a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo

M4A-MADE4ART, Milano
12 - 24 ottobre 2016 | Inaugurazione mercoledì 12 ottobre, ore 18.30
Giornata del Contemporaneo AMACI sabato 15 ottobre

In occasione della Dodicesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani, lo spazio Made4Art di Milano presenta una mostra personale di Carlo Migliorini con una selezione di lavori rappresentativa della sua più recente produzione artistica.

Irriverente e colto sperimentatore, Migliorini ci conduce nel suo particolarissimo universo artistico ricco di riferimenti e omaggi ai grandi Maestri dell'arte moderna e contemporanea con un approccio ludico e autoironico, che fa emergere tutta la forza e la freschezza della sua creatività. Carlo Migliorini, che ha scelto come nome d'arte Sélavy, gioco di parole e pseudonimo utilizzato anche da Marcel Duchamp, espone presso Made4Art una serie di opere pittoriche dove le geometrie, le linee e i colori, le inclusioni di materiali e di oggetti fondono astrazione a figurazione, Cubismo a Surrealismo, dotte citazioni a ricerca artistica.

C'est la Vie, a cura di Elena Amodeo e Vittorio Schieroni, è un'originale interpretazione dell'Arte, dei suoi linguaggi, delle tecniche e dei significati a essa correlati portata avanti da un suo profondo conoscitore, un artista a tutto tondo che mai cessa di creare, di sperimentare, di osare.

La mostra, con data di inaugurazione mercoledì 12 ottobre 2016, rimarrà aperta al pubblico fino al giorno 24; un evento M4E-MADE4EXPO ed Expo in Città.

In occasione della Dodicesima Giornata del Contemporaneo AMACI, lo Spazio Made4Art rimarrà aperto al pubblico sabato 15 giugno dalle ore 16 alle ore 19.

Carlo Migliorini. C'est la Vie
a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo

12 - 24 ottobre 2016
Inaugurazione mercoledì 12 ottobre, ore 18.30
Lunedì ore 16 - 19, martedì - venerdì ore 10 - 13 / 16 - 19
In occasione della Dodicesima Giornata del Contemporaneo AMACI
apertura speciale sabato 15 ottobre ore 16 - 19

Catalogo della mostra - Collana Made4Art
disponibile in sede in copia cartacea o scaricabile dal sito Internet in versione digitale

M4A-MADE4ART
Spazio, comunicazione e servizi per l'arte e la cultura
Via Voghera 14 - ingresso da Via Cerano, 20144 Milano
www.made4art.it, info@made4art.it, t. +39.02.39813872

Media partner Espoarte
Un progetto M4E-MADE4EXPO
Un evento Expo in Città

 

La rassegna "All'Esquilino, un incontro con gli artisti della Scala C "


Cari tutti,


siamo lieti di annunciarvi la ripresa della rassegna "All'Esquilino, un incontro con l'artista.." nella sua seconda stagione, nonché entusiaste di inaugurarla con gli artisti della Scala C di via Bixio, 41. 

Onde creare una giusta atmosfera  conviviale,  un eno-contributo e/o degli snack  saranno accolti con grande contento.


la rassegna "All'Esquilino, un incontro con l'artista....." è lieta di presentarvi

Francesco Impellizzeri, Alecci e Di Paola, Gianluca Esposito e Mikele Abramo

Giovedì 22 settembre 2016 alle ore 18.30 in via Bixio 41.
Per prenotarsi scrivere a: noidiesquilino@gmail.com 


Un verdeggiante cortile conduce verso la SCALA C del condominio di via Bixio 41,  ed è proprio da questo rettangolo di cemento che Francesco Impellizzeri e Fabio Maria Alecci nel 1994 hanno iniziato ad esercitare la loro cratività "Esquilina" arredandolo con le piante del loro terrazzo di Monte Verde Vecchio.
Col passare degli anni altri artisti hanno operato all'interno di questa oasi (Primarosa Cesarini Sforza, Nicole Voltan, Sandra Hauser) ed attualmente Gianluca Esposito e Mikele Abramo contribuiscono alla densità ceativa del nostro quartiere.

Francesco Impellizzeri (Trapani, 1958) ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Roma ed è un pittore/performer che nelle sue prime esposizioni ha privilegiato una ricerca sul segno/colore in rapporto alla musica e dal 1990, attraverso installazioni, pittura, musica, foto e video, ha raccontato la sua visione critica della nostra società in chiave ironica e ludica.
Nelle ultime opere il colore della ricerca cromatica iniziale si fonde con testi dipinti, aggiungendo al suo lavoro una valenza concettuale e poetica.
Attraverso installazioni i testi, dipinti con colore argento anche su cristallo, vengono presentati come proiezioni luminose arricchite da suoni o performance musicali.
Oltre che nelle principali gallerie romane (Il Ponte Contemporanea, la Nuova Pesa, Pio Monti, ecc.) e musei (Palazzo delle Esposizioni, MACRO, ecc.) ha partecipato a rassegne espositive in Italia (Castello di Rivara (TO), Palazzo delle Papesse (SI), Villa Manin (UD), ecc.) che all'estero (Museo Reina Sofia, Madrid / Istituto Italiano di Cultura, Strasburgo / DA2, Salamanca / Museo del Barrio,New York/ ecc.)
Dal 1997 al 2007 ha esposto presso la galleria Espacio Minimo di Madrid.

Fabio Maria Alecci (Catania, 1965) ha frequentato l'Istituto d'Arte di Catania aprendo in seguito un laboratorio di costumi teatrali. Trasferitosi a Roma nel 1989, ha collaborato con alcuni artisti contemporanei e, sperimentando nuovi materiali, ha partecipato con le sue originali realizzazioni a mostre ed eventi in gallerie, musei e fiere nazionali come il Palazzo delle Esposizioni, Galleria dei Serpenti, Temple Gallery, Galleria d'arte Moderna, Galleria il Mascherino e altre ancora. Nel 2001 ha fondato lo studio "Alecci e Di Paola" con Walter Di Paola (Roma 1970) i cui studi di Interior Design, fanno si che Il lavoro si articoli tra arte e design d'interni. Si occupano di Recupero e Riciclo, rivisitando vecchie strutture esistenti, dandone una nuova interpretazione e una nuova veste, oppure progettano opere, arredi e sculture con l'uso di materiali spesso contrastanti tra loro,. Sono attratti e ispirati dalla natura, dal mondo animale e vegetale, rielaborati in versione fantastica, giocosa, ironica e a volte anche inquietante. In questi anni hanno partecipato a fiere, mostre ed eventi in Italia e all'estero, tra le quali; Parigi alla Selective Art Gallery, Amsterdam Gofashionfair, Fuori Salone di Milano, Bontadosi Gallery di Montefalco e  Riscartifestival di Roma.

Gianluca Esposito (Roma 1976) dopo l'esordio come attore teatrale si orienta sempre più compiutamente verso le arti figurative, muovendosi prevalentemente tra scultura (in terracotta e materiali di recupero) ed illustrazione. Il suo fare creativo punta a far propria la disponibilità assoluta del gioco infantile, nella sua inesauribile capacità di ri-funzionalizzare l'esistente oltre i limiti del prevedibile. Nel 2012 allestisce la sua prima personale dal titolo " L'Incredibile ed altre circo-stanze" presso Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, che patrocina l'evento insieme all'Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio e all' Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale. Ad essa seguono altre esposizioni, personali e collettive, in Italia (galleria Monty &Co di Roma, museo MAAAC di Cisternino etc) e all'estero (galleria Selective art di Parigi). Tiene regolarmente laboratori di lavoro creativo per ragazzi, individuali e di gruppo.

Mikele Abramo (Roma, 1971) è un cantante lirico, musicista e grafico, diplomato in fumetto realistico. Dal 2001 al 2013 ha diretto la Corale Polifonica San Leone I di Roma, con attività concertistica in Italia e all'estero. Attualmente collabora con importanti tipografie del circuito romano.
Nel 2013 ha creato, con Francesco Impellizzeri, "ARTE CLANDESTINA" un originale progetto di eventi pittorico/musicali (in cui vengono messe in evidenza le carenze culturali di questo ultimo ventennio attraverso una visione critica, giocosa e propositiva), che è stato proposto inizialmente nel loro studio romano, e in seguito ospitato presso gli studi di altri artisti a Milano, in puglia e anche dal Museo delle Trame del Mediterraneo di Gibellina (TP).
Nel 2015, con Impellizzeri, è stato ideatore e protagonista di "InCANTO ITALIANO", un video/concerto realizzato, in occasione della Settimana della Cultura Italiana nel Mondo, per il Consolato Italiano di JEDDAH in Arabia Saudita.


giovedì 15 settembre 2016

comunicato stampa Trapani per il futuro: RECUPERO DEL CAMPETTO DI RIONE CAPPUCCINELLI


Giovedì 15 settembre l'Associazione Trapani per il Futuro ha ultimato la sistemazione di due nuove porte da calcio, regalate ai ragazzi del Rione e della città tutta. L'iniziativa si inserisce in un più ampio percorso di recupero degli spazi urbani e restituzione degli stessi alla cura degli abitanti del luogo.
Principali destinatari dell'attività sono i ragazzi del quartiere, che in questi mesi non hanno giocato il semplice ruolo di spettatori, ma hanno mostrato interesse e passione, dando una mano sia nella fase di pulizia del campo che in quella successiva del collocamento delle porte. 
L'Associazione Trapani per il Futuro invita tutta la cittadinanza ad assistere presso il campetto di Rione Cappuccinelli alla partita amichevole inaugurale in data 19/09 alle ore 18.00 per ringraziare i giovani aiutanti e per un momento di piacevole condivisione.



--
www.CorrieredelWeb.it

Quando il gioco online crea dipendenza ed espone i dispositivi al rischio sicurezza: i dati della nuova ricerca di ESET

Secondo lo studio, il 53% dei giocatori sono disposti a rinunciare alla sicurezza del proprio dispositivo pur di poter giocare


Roma – 15 Settembre 2016 – Che si tratti di Pokémon Go, Grand Theft Auto o World of War Craft, i giochi online possono creare una certa dipendenza e una nuova ricerca sulla sicurezza Internet firmato da ESET lo conferma. Secondo lo studio, condotto ad Agosto 2016 da Google Consumer Surveys per ESET su un campione di oltre 500 giocatori del Regno Unito, circa l'83 % degli intervistati gioca più o meno due ore al giorno, il 10% ammette di giocare tra le due e le quattro ore ogni giorno, e un preoccupante 3% ammette di giocare più di dieci ore in una giornata. È interessante notare che quando è stato chiesto agli intervistati se fossero ossessionati dal gioco solo il 14 % ha confessato di esserlo.

Giocare è molto coinvolgente e non c'è da stupirsi se molti degli intervistati hanno ammesso di giocare per così tanto tempo. Tuttavia bisogna essere in grado di bilanciare bene il tempo dedicato al gioco con quello da destinare agli obblighi familiari, scolastici e ai rapporti con gli amici.

Quando è stato chiesto agli intervistati se utilizzassero dei software di sicurezza sui loro computer di gioco, ben il 53 % ha risposto di no per le seguenti ragioni:

Per il 12 % rallenterebbero il loro computer
Per l'8 % interromperebbero la loro esperienza di gioco
Per il 20 % non ce n'è bisogno
Il 13 % non apprezza le finestre pop up

Altri studi hanno rivelato che quando agli intervistati è stato chiesto se avrebbero disattivato il loro software di sicurezza nel caso in cui questo rallentasse i loro computer, il 36 % di loro ha risposti sì. Inoltre, quando agli intervistati è stato chiesto se fosse più importante la sicurezza o il livello di frame-rate, il 32 % ha risposto il frame-rate.

Secondo gli esperti di ESET non è sicuramente opportuno disattivare una soluzione di sicurezza perché si pensa che questa possa interrompere la sessione di gioco. Come per qualsiasi giocatore, la maggior parte dei giochi richiede di investire diverse ore di lavoro e di impegno e se diminuisce il livello di protezione del dispositivo aumenterà esponenzialmente il rischio che possa essere infettato da un malware in grado di sottrarre informazioni riservate come le credenziali di accesso alla piattaforma di gioco. I criminali informatici potrebbero poi utilizzare l'account di gioco per i loro scopi malevoli che potrebbero includere la creazione di botnet e il commercio illegittimo di oro e oggetti. Anche se c'è una buona probabilità di poter recuperare il proprio account quando questo viene bloccato, fornendo le prove che questo sia stato compromesso, ciò non riduce il fastidio provocato dal lungo periodo di inattività. Gli esperti di ESET ricordano come la sicurezza Internet è la tua prima linea di difesa e non dovrebbe mai essere disattivata o rimossa.





Quiz: Hai una dipendenza da gioco?
1. Qual è il tempo massimo che hai trascorso a giocare di seguito a un video game?
a. Fino a due ore
b. Da due a cinque ore
c. Oltre cinque ore

2. Quanto tempo al giorno trascorri a giocare?
a. Fino a due ore
b. Da due a cinque ore
c. Oltre cinque ore

3. Se il software di sicurezza sta rallentando il tuo computer lo disattiveresti per giocare meglio?
a. No – non comprometterei mai la mia sicurezza per un gioco
b. Dipende dal gioco
c. Certamente. Gioco al primo posto, sicurezza al secondo

Risultati:

Maggior parte di risposte A: Giocatore tranquillo – Ti piace il tuo gioco preferito, ma dopo un paio d'ore inizi ad annoiarti. Dopo tutto il mondo reale è molto più interessante.
Maggior parte di risposte B: Giocatore smodato – Adori le lunghe abbuffate di gioco, ma sai che quando è troppo è troppo.
Maggior parte di risposte C: Dipendente dal gioco – Assolutamente nulla si può mettere tra te e il tuo gioco preferito. Puoi trascorrere felicemente tante ore al giorno incollato al tuo controller senza aver nessuna percezione di quello che sta accadendo nel "mondo reale" intorno a te.

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link sul nostro blog:
http://blog.eset.it/2016/09/quando-il-gioco-online-crea-dipendenza-ed-espone-i-dispositivi-al-rischio-sicurezza-i-dati-della-nuova-ricerca-di-eset/






ESET, fondata nel 1992, è uno dei fornitori globali di software per la sicurezza informatica di pubbliche amministrazioni, aziende e utenti privati. Il software ESET NOD32 Antivirus fornisce una protezione in tempo reale da virus, worm, spyware e altri pericoli, conosciuti e non, offrendo il più elevato livello di protezione disponibile alla massima velocità e con il minimo impiego di risorse di sistema. NOD32 è l'antivirus che ha vinto il maggior numero di certificazioni Virus Bulletin 100% e dal 1998 non ha mai mancato l'individuazione di un virus ItW (in fase di diffusione). ESET NOD32 Antivirus, ESET Smart Security e ESET Cybersecurity per Mac rappresentano le soluzioni per la sicurezza informatica più raccomandate a livello mondiale, avendo ottenuto la fiducia di oltre 100 milioni di utenti. L'azienda, presente in 180 Paesi, ha il suo quartier generale a Bratislava e uffici e centri di ricerca a San Diego, Buenos Aires, Singapore, Praga, Cracovia, Montreal, Mosca. Per quattro anni di seguito ESET è stata inclusa fra le aziende Technology Fast 500 EMEA da Deloitte e per dieci anni consecutivi fra le aziende Technology Fast 50 Central Europe. Per maggiori info: www.eset.it

FUTURE TIME è il distributore esclusivo dei prodotti ESET per l'Italia, nonché suo partner tecnologico. Fondata a Roma nel 2001, Future Time nasce dalla sinergia di due preesistenti aziende attive da anni nel campo della sicurezza informatica. Future Time, con Paolo Monti e Luca Sambucci, fa parte della WildList Organization International, ente no profit a livello mondiale composto da esperti e aziende antivirus che hanno il compito di riportare mensilmente tipologia e numero dei virus diffusi in ogni Paese. Per maggiori info: www.eset.it

Comunicato Stampa AiFOS: workshop e convegni ad Ambiente Lavoro di Bologna

Comunicato Stampa

Ambiente Lavoro: convegni e workshop per far crescere la sicurezza

 

Dal 19 al 21 ottobre l'associazione AIFOS organizza ad Ambiente Lavoro di Bologna convegni, workshop, corsi ed eventi per migliorare la formazione e aumentare la sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

 

A dimostrare la necessità di tenere alta l'attenzione sulla tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro sono i dati degli infortuni e delle malattie professionali nel 2015. A fronte di un leggero calo del totale delle denunce di infortunio sul lavoro, rispetto al 2014, sono invece aumentati gli infortuni mortali e continuano ad aumentare le denunce di malattie professionali.

In questa situazione è più che mai necessario non solo trovare strategie più efficaci di tutela, ma anche migliorare la qualità di uno dei pilastri della prevenzione: la formazione di tutti gli attori della gestione della sicurezza aziendale, a partire dagli stessi lavoratori.

 

E proprio per offrire strumenti per migliorare la formazione, la sicurezza e la prevenzione in Italia, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) parteciperà anche quest'anno all'edizione 2016 della manifestazione "Ambiente Lavoro", il più importante "Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro" in Italia che si terrà a Bologna dal 19 al 21 ottobre 2016.

AiFOS porterà a Bologna i frutti del continuo investimento dell'associazione - in termini di ricerca, risorse, idee e competenze - con nuovi convegni, proposte, workshop su tematiche emergenti o rilevanti.

 

Veniamo ad una breve presentazione delle tante iniziative, molte gratuite, presentate dall'Associazione dal 19 al 21 ottobre a Bologna.

 

Workshop: LA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

Capire come affrontare la multiculturalità, le differenze linguistiche, come rapportarsi a diverse credenze, abitudini. Il buon formatore che si trova di fronte ad un'aula con la presenza di stranieri, deve saperla gestire nel migliore dei modi, tenendo conto che interculturalità e diversità culturale possono influenzare i comportamenti sicuri o insicuri.

Workshop - A pagamento previa iscrizione.

Mercoledì 19 ottobre 2016 - 09:15 - 11:15 - Sala Mameli - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per una delle seguenti categorie: RSPP/ASPP, RLS, CSE, CSP.

 

Convegno: CAMBIA MARCIA: L'IMPORTANZA DELLA GUIDA SICURA PER LA TUTELA DEL LAVORATORE

Ogni giorno sulle strade milioni di lavoratori circolano con diversi mezzi di locomozione e diverse finalità, trasporto privato, logistica, spedizioni, ecc. Il manto stradale si configura come un vero e proprio luogo di lavoro e come tale è soggetto a tutti i rischi e pericoli connessi. È un dovere delle Istituzioni creare azioni preventive che riducano gli infortuni sul lavoro e in itinere aumentando la consapevolezza anche attraverso una corretta formazione. Nel convegno si farà il punto su queste tematiche e verranno illustrati anche i vantaggi ed il risparmio di cui l'azienda può usufruire relativamente alla compilazione del modulo INAIL OT24.

Evento gratuito con iscrizione obbligatoria.

Mercoledì 19 ottobre 2016 - 14:00 - 17:00 - Sala Puccini - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento per la figura di formatore alla sicurezza area tematica 2 rischi tecnici e per RSPP/ASPP.

 

Workshop: LA "CERTIFICAZIONE" DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

L'importanza assegnata alla gestione sistematica della sicurezza è una delle novità introdotte dal Testo Unico. La gestione dei processi e delle attività lavorative non è fatta per aggiungere ulteriori fardelli spesso inutili, ma serve a razionalizzare nonché ad assicurarne la coerenza. Nell'ambito del corso verrà presentato un percorso metodologico capace di condurre l'Azienda a certificare il proprio sistema di gestione della sicurezza in conformità alla norma BS OHSAS 18001:2007.

Workshop - A pagamento previa iscrizione.

Giovedì 20 ottobre 2016 - 09:15 - 11:15 - Sala Mameli - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per una delle seguenti categorie: RSPP/ASPP, RLS, CSE, CSP.

 

Workshop: PROGETTI E BUONE PRASSI PER LA GUIDA IN SICUREZZA

In assenza di riferimenti normativi sul tema, AiFOS e gli esperti coinvolti nel progetto, intendo promuovere e sviluppare le buone prassi relative alla guida sicura fornendo delle proposte operative per la formazione dei soggetti della sicurezza.

Workshop - A pagamento previa iscrizione.

Giovedì 20 ottobre 2016 - 11:30 - 13:30 - Sala Mameli - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per una delle seguenti categorie: RSPP/ASPP, RLS, CSE, CSP.

 

Workshop: IL RUOLO CARDINE DEL COORDINATORE ALLA SICUREZZA

Il workshop mette in luce il ruolo cruciale del Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori. Saper valutare e gestire i diversi rischi che le attività da svolgere in un cantiere comportano sia all'interno dello stesso che interferendo con le ordinarie attività lavorative è un compito assai complesso. Spetta al Coordinatore della sicurezza - in accordo con il Servizio Prevenzione e Protezione, la committenza e la direzione lavori - redigere e far rispettare un crono-programma dettagliato che tenga conto di tutti gli attori presenti nello sviluppo di un cantiere temporaneo e mobile.

Workshop - A pagamento previa iscrizione.

Giovedì 20 ottobre 2016 - 13:45 - 15:45 - Sala Mameli - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per una delle seguenti categorie: RSPP/ASPP, RLS, CSE, CSP.

 

Convegno: L'EFFICACIA DELLA FORMAZIONE E IL MONITORAGGIO DELL'APPRENDIMENTO

A distanza di quasi 5 anni dalla pubblicazione dell'Accordo Stato Regioni 21/12/2011 inerente la formazione lavoratori, preposti, dirigenti e datori di lavoro, AiFOS da sempre impegnata nella diffusione della cultura e della sicurezza intende far luce sull'effettiva efficacia della formazione svolta. Quanto è rimasto ai partecipanti delle ore trascorse in aula? come valutare l'apprendimento post corso? a queste ed altre domande i relatori presenti cercheranno di rispondere nel corso dell'evento.

Evento gratuito con iscrizione obbligatoria.

Giovedì 20 ottobre 2016 - 14:00 - 17:00 - Sala Puccini - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento per la figura di formatore alla sicurezza area tematica 3 comunicazione e per RSPP/ASPP.

 

Workshop: APPROCCIO "EU-TECNO" E SMART WORKING

Il workshop si propone l'obiettivo di analizzare le nuove tecnologie e metodi di lavoro agile, come bisogna muoversi per tutelare la salute e la sicurezza riferita a questa nuova forma di lavoro? Qual è l'uso in ergonomia dei nuovi strumenti digitali? Di tutto ciò si parlerà nell'approccio eu-tecno presentato da AiFOS.

Workshop - A pagamento previa iscrizione.

Venerdì 21 ottobre 2016 - 09:15 - 11:15 - Sala Mameli - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per una delle seguenti categorie: RSPP/ASPP, RLS, CSE, CSP.

 

Convegno: CAMBIA LA COSTITUZIONE: PROBLEMI E PROSPETTIVE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

Alla luce del referendum costituzionale, la riforma proposta si propone di superare il bicameralismo che caratterizza l'assetto istituzionale italiano. Con la riforma, una ventina di materie tornano alla competenza esclusiva dello stato. Tra queste: l'ambiente, la gestione di porti e aeroporti, trasporti e navigazione, produzione e distribuzione dell'energia, politiche per l'occupazione, sicurezza sul lavoro, ordinamento delle professioni. Quindi, cosa cambia e cosa rimane invariato per gli addetti ai lavori? Scopriamolo durante le relazioni degli esperti.

Evento gratuito con iscrizione obbligatoria.

Venerdì 21 ottobre 2016 - 10:00 - 13:00 - Sala Puccini - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento per la figura di formatore alla sicurezza area tematica 1 normativa e per RSPP/ASPP.

 

Workshop: GESTIONE EFFICACE DELLE RIUNIONI

Il workshop si pone l'obiettivo di approfondire gli elementi essenziali per la gestione di una riunione in team: comunicazione, atteggiamento, capacità di utilizzo delle risorse e problem solving sono gli elementi fondamentali per una buona riuscita. L'attività sarà svolta con la modalità della formazione esperienziale.

Workshop - A pagamento previa iscrizione.

Venerdì 21 ottobre 2016 - 13:45 - 15:45 - Sala Mameli - Pad. 36

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per una delle seguenti categorie: RSPP/ASPP, RLS, CSE, CSP.

        

Il 20 ottobre ad "Ambiente Lavoro" si terrà inoltre anche, come ogni anno, l'assemblea dei soci e dei Centri di Formazione AiFOS con cena associativa.

 

Questo è il link per avere informazioni e iscriversi agli eventi:

http://aifos.org/home/eventi/fiere/fiere/fiera_ambiente_lavoro_2016

 

Ricordiamo che anche nelle iniziative gratuite (previo pagamento della quota d'ingresso ad Ambiente Lavoro) per poter partecipare è comunque necessario registrarsi agli eventi.

 

Al 17° salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro AiFOS sarà presente anche con uno stand espositivo dedicato ai soci, alle aziende, ai CFA (Centri di Formazione AiFOS) e a tutti coloro che vogliano conoscere le attività di questa attiva realtà associativa.

 

 

Per informazioni:

Sede nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it   - info@aifos.it  - convegni@aifos.it

 

 

15 settembre 2016

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

 

Se non vedi la newsletter, clicca qui

Comunicato: SABATO A VILLA GHISLANZONI IL RIGOLETTO PER LA FONDAZIONE SAN BORTOLO

COMUNICATO STAMPA

 

SABATO A VILLA GHISLANZONI IL RIGOLETTO PER LA FONDAZIONE SAN BORTOLO

Sabato 17 settembre dalle 18 a Bertesinella, Concerto con drink di benvenuto

 

Nella magnifica cornice di Villa Ghislanzoni a Bertesinella sabato 17 settembre dalle ore 18 la Fondazione San Bortolo Onlus ha scelto di mettere in scena IL RIGOLETTO in esecuzione concertante. Continua così l’Omaggio a Verdi e alle sue opere, dopo il bellissimo successo della “Traviata” dell’anno scorso. La serata inizierà con un drink e buffet di benvenuto, offerto da Serenissima Ristorazione, per accogliere il pubblico e proseguire poi con il suggestivo spettacolo realizzato dal Complesso Strumentale Città di Galzignano Terme composto da oltre 40 musicisti guidati dal Maestro concertatore Franco Buson, affiancato dal Coro Arsamanda, diretto dal Maestro Pierangelo Zoso. Direzione scenica a cura di Maurizia Piva, arrangiamento di Lorenzo Pusceddu e coordinamento organizzativo di Franco Scanagatta.

Sul palco, per una appassionante versione del Rigoletto, si esibiranno Milo Buson che interpreterà proprio il protagonista Rigoletto, il soprano Paola Burato in Gilda mentre Cristiano Langaro sarà il Duca di Mantova e il mezzosoprano Ornella Silvestri sarà Maddalena. La rappresentazione sarà resa ancor più coinvolgente dagli attori in costume che ricreeranno le scene dell’epoca, grazie al contributo dell’Associazione Culturale Artistica Arsamanda L’arte Da Amare. La voce narrante di Antonella Fioraso guiderà il pubblico nello svilupparsi della storia, tra le arie più amate, mentre Francesca Gheller accompagnerà il pubblico americano.

Villa Ghislanzoni è generosamente messa a disposizione dalle famiglie Curti e Da Porto, la serata ha il Patrocinio dell’Ulss6, la collaborazione della ProLoco Bertesina e il sostegno di Cereal Docks. La grafica è realizzata dallo Studio Barbara Galvan.

Lo spettacolo ha l’obbiettivo benefico di sostenere le varie iniziative in cui è ora impegnata la Fondazione San Bortolo a favore di diversi reparti dell’ospedale, in primis la collaborazione per l’acquisto di un Angiografo salva-vita per Cardiologia, c’è necessità poi di un intervento a sostegno di Oncologia e Neuroradiologia e di acquistare un software specifico per Oculistica, urgente anche l’allestimento di ambulatori di odontoiatria per disabili nell’Unità operativa Maxillofacciale.

A sostegno di questi obbiettivi, per la serata viene richiesta un’offerta di 15 euro, per ogni informazione è possibile contattare la Fondazione San Bortolo al 345.6233464 o sul sito internet www.fondazionesanbortolo.it o su facebook. In caso di maltempo l’evento sarà posticipato a domenica 18 settembre sempre alle 18.

 

Gaetano Zoccatelli, CEV partner GEO SEE rivolto all'Ambiente e all'Energia

Da sempre il Consorzio CEV, diretto da Gaetano Zoccatelli, è impegnato nell'applicazione delle politiche comunitarie, rivolte all'ambiente e all'energia. Tale impegno si è esplicitato nella partecipazione in qualità di partner al progetto GEO SEE al fine di sperimentare usi innovativi delle risorse geotermiche a bassa entalpia.

Finanziato dal programma South Est Europe, il progetto coinvolge 11 partner provenienti da Italia, Slovenia, Croazia, Serbia, Macedonia, Bulgaria e Romania.

land area in Europe the night

Le risorse geotermiche a bassa entalpia (<150) sono molto diffuse, ma il loro potenziale per scopi energetici non è stato ancora adeguatamene verificato. GEO SEE intende sviluppare approcci innovativi per la produzione di elettricità in usi combinati. Nell'ambito del progetto, partito ufficialmente il 14 dicembre 2012, il Consorzio CEV, diretto da Zoccatelli, selezionerà un Comune Socio per la realizzazione della fase sperimentale del progetto. www.geosee.eu

Si riporta integralmente l'articolo da Rinnovabili.it

Dimostrare la fattibilità tecnico-economica di impianti geotermici a bassa e media entalpia (T<150°C) nel sud-est Europa combinati con altre energie rinnovabili quali le biomasse ed il solare per la produzione di energia elettrica valorizzando la sostenibilità ecologica di questi impianti.

Con questo obiettivo nasce GeoSEE, progetto che coinvolge otto stati del Sud-Est Europa (Slovenia, Italia, Romania, Bulgaria, Croazia, Serbia, Repubblica di Macedonia e Ungheria) ed è basato sullo studio di applicazioni reali in ciascun paese coinvolto. I casi studio si basano su tecnologie che permettono l'utilizzo del ciclo ORC (ciclo Rankine a fluido Organico), un ciclo termodinamico che permette di sfruttare al meglio le fonti a bassa temperatura per produrre energia elettrica sostituendo un fluido organico all'utilizzo dell'acqua, migliorando così l'affidabilità, la durabilità dell'impianto e diminuendo le emissioni.

Nel caso di studio italiano si sono individuate due aree localizzate a Galzignano Terme e Battaglia Terme in provincia di Padova. Attraverso un'analisi tecnica ed economica, è stata verificata la fattibilità degli impianti ibridi e sono state valutate sia la sostenibilità finanziaria del progetto sia l'entità degli investimenti necessari.

I risultati ottenuti, hanno evidenziato che l'uso di sistemi ORC permettono l'utilizzo ibrido in maniera fattibile della risorsa geotermica con altre fonti rinnovabili. Infatti, è emerso che un impianto ibrido in zone geotermiche con basse temperature, come potrebbe essere il caso dell'area dei Colli Euganei, sarebbe in grado di sviluppare energia sufficiente per soddisfare la richiesta energetica di circa 4.500 abitazioni, pari alla necessità di 10.000 persone o di illuminare un numero pari a circa 18.000 punti luce di impianti pubblici.

Infatti, un'ulteriore applicazione di questa impiantistica a sistema ibrido è la reintroduzione dell'energia prodotta nel sistema a scopo di vendita, riducendo così lo spreco energetico e valorizzando le azioni di riqualificazione energetica.

È stato inoltre sviluppato un sistema informativo geografico online (WebGIS), che permette di avere indicazioni sul potenziale uso combinato dell'energia geotermica con impianti solari e a biomassa, permettendo così di comprendere la disponibilità di risorse rinnovabili per le specifiche aree geografiche analizzate. Tale strumento ha lo scopo di fornire informazioni sulla possibilità di creare impianti ibridi nelle zone oggetto di studio.

Infine, sono stati eseguiti degli studi di accesso al mercato basandosi sull'analisi dell'attuale struttura, sul potenziale futuro e sul rischio, congiuntamente all'identificazione dei possibili benefici ambientali e sociali. Il progetto ha costantemente coinvolto tramite più eventi gli stakeholders con lo scopo di divulgare, tra gli altri, i benefici di riduzione delle emissioni di CO2, la possibilità di diminuire la dipendenza dai combustibili fossili ed i possibili finanziamenti comunitari; concentrandosi anche sulla necessità di una legislazione più chiara e programmatica in favore dell'applicazione e la progettazione di impianti ibridi ad energie rinnovabili.

Un obiettivo non secondario del progetto è stato la diffusione di queste informazioni, non solo ai tecnici, ma anche al cittadino comune, attraverso i più comuni mezzi di comunicazione online, soprattutto per quanto concerne i benefici derivanti dall'uso ibrido delle energie rinnovabili e i loro risvolti pratici, come la creazione di nuovi posti di lavoro nelle aree rurali e la possibilità di un secondo reddito per i proprietari nel rispetto della sostenibilità dei siti degli impianti. Per ulteriori approfondimenti consultare il sito: http://www.geosee.eu

FONTERinnovabili.it

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota