sabato 10 settembre 2016

Appello al presidente Rohani

http://www.notiziebahai.it/comunicatostampa/la-bic-si-appella-al-presidente-rouhani-per-porre-fine-alla-sistematica-oppressione-economica.html

venerdì 9 settembre 2016

Rimborsabilità (classe A) Edoxaban prescrivibile anche in Italia

L'anticoagulante orale in monosomministrazione giornaliera edoxaban (Lixiana®) di Daiichi Sankyo prescrivibile in Italia in fascia rimborsabile.

Roma 9 settembre– Dopo Giappone, Corea del Sud, Stati Uniti, Germania, Svizzera e Regno Unito, l'anticoagulante orale in monosomministrazione giornaliera edoxaban (Lixiana®) di Daiichi Sankyo, da oggi sarà prescrivibile anche in Italia in fascia rimborsabile, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 198 del 25 Agosto 2016 della Determina 1105/2016 che classifica Lixiana in classe A.

Il farmaco, che inibisce in modo specifico, reversibile e diretto il fattore Xa, ha ottenuto il regime di rimborsabilità per la prevenzione dell'ictus e dell'embolia sistemica (ES) in pazienti adulti con fibrillazione atriale non valvolare (FANV), per il trattamento della trombosi venosa profonda (TVP) e dell'embolia polmonare (EP) e per la prevenzione delle loro recidive. La dose raccomandata di edoxaban è di 60 mg in monosomministrazione giornaliera, con dose ridotta a 30 mg in pazienti con insufficienza renale moderata o severa (clearance della creatinina 30-50 mL/min), peso corporeo uguale o inferiore a 60 kg, o uso concomitante di inibitori della glicoproteina P (ciclosporina, dronedarone, eritromicina, ketoconazolo).

"Siamo molto orgogliosi di annunciare che a partire da oggi sarà disponibile una nuova opzione terapeutica per prevenire efficacemente gli ictus nei pazienti affetti da fibrillazione atriale non valvolare e per il trattamento della trombosi venosa profonda. Edoxaban in monosomministrazione giornaliera offre, infatti, una combinazione estremamente valida di sicurezza, efficacia e facilità di somministrazione, persino per i pazienti più fragili, e può inoltre contare su una riduzione significativa dei sanguinamenti rispetto al trattamento a base di warfarin. – dichiara Massimo Grandi, Country Manager Daiichi Sankyo Italia – Questo innovativo anticoagulante orale è frutto degli ingenti investimenti che da sempre Daiichi Sankyo riserva alla ricerca e sviluppo in ambito cardiovascolare, e il suo ingresso in Italia conferma ancora una volta l'impegno profuso dall'azienda a rispondere ai bisogni non ancora soddisfatti dei pazienti di tutto il mondo".

Il piano terapeutico integrale di edoxaban è consultabile sul portale AIFA nella sezione "Registri farmaci sottoposti a monitoraggio"

Contatti

Daiichi Sankyo
Elisa Porchetti
Tel.+39 0685255-202
elisa.porchetti@daiichi-sankyo.it

FONTEDaiichi Sankyo

Gaetano Zoccatelli CEV, lampioni e punti luce resi più funzionali ed economici

Il Consorzio CEV, diretto da Gaetano Zoccatelli, ha attivato il Progetto "Piano della Luce" che consente ai Comuni di realizzare la messa a norma, la riqualificazione in tempi rapidi ed il mantenimento in efficienza degli impianti, ottenendo una significativa riduzione dei consumi, dei costi e dell'inquinamento luminoso. La convezione tra il Comune di San Bonifacio e il Comune di Spresiano rappresenta un caso di successo per questo progetto di illuminazione pubblica.

Blue lightnig

Tutti i lampioni e i punti luce della pubblica illuminazione, obsoleta e costosa divoratrice di energia, saranno resi più funzionali ed economici. E' quanto previsto dalla convenzione approvata tra il Comune di San Bonifacio e il Comune di Spresiano (Tv), che hanno aderito al Piano della luce promosso dal Consorzio Cev (Energia elettrica Veneto) per finanziare interventi di efficienza e risparmio energetico.

L'unione dei due Comuni, che hanno analoghe caratteristiche, consentirà di partecipare con maggiori possibilità al bando della Regione che prevede il finanziamento di questi progetti fino all'80-85 per cento in conto capitale a fondo perduto: un'opportunità che l'amministrazione comunale ha subito colto, considerando estremamente negativa la scelta fatta dalla precedente giunta. Infatti, quando in Consiglio comunale si è svolto il dibattito per l'approvazione della convenzione, nell'illustrarne i vantaggi il sindaco Giampaolo Provoli ha sottolineato che il precedente piano avrebbe pesato sulle finanze in quanto la durata eccessiva (18 anni) alla fine sarebbe costata 200mila euro in più.

Di diverso avviso il consigliere Alessandro Signorato (Lega nord), assessore nella passata amministrazione, e sostenitore della scelta fatta a suo tempo: «Assurdo revocare una gara d'appalto quasi arrivata a conclusione». E, prima di uscire dall'aula per non partecipare al voto, ha affermato: «Ne subirete le conseguenze, pagherete di tasca vostra».

Provoli gli ha obiettato: «E' meglio realizzare l'opera con un finanziamento regionale a fondo perduto o è più conveniente per il Comune pagare, per 18 anni, un mutuo al tasso del 6 per cento, quando oggi i tassi sono al 2 per cento? Attualmente», ha concluso il sindaco, «per la pubblica illuminazione paghiamo 580mila euro mentre, con l'altra soluzione, solo nel primo anno avremmo pagato 650mila euro». Michele Teatin (Movimento 5 Stelle) ha detto sì alla convenzione, che è stata approvata con una sola astensione, quella di Barbara Sommaggio.

Con l'occasione è stato reso noto che il caso del lampione «ubriaco», di piazza Costituzione, sollevato di recente su L'Arena e oggetto di ironici commenti anche in un precedente Consiglio comunale, è stato risolto con la «decapitazione» della telecamera che pendeva, antiestetica, sopra il lampione, e il raddrizzamento della base spesso colpita dalle auto in retromarcia dal parcheggio, ora evitata con una semplice fioriera.

FONTEL'Arena

Al via la collaborazione tra MOMODESIGN e FIVE di Bologna

È ufficiale la collaborazione tra il Gruppo FIVE, nato a Bologna per la produzione di veicoli elettrici leggeri e MOMODESIGN, marchio d’eccellenza per il design e lo stile italiano.

 

FIVE - Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici - fortemente motivata a coniugare l’innovazione tecnica con un design particolarmente ricercato e gradevole, ha stretto l’accordo con MOMODESIGN per la realizzazione di bici elettriche distribuite da Wayel, uno dei marchi del gruppo bolognese insieme con Italwin, Hinergy Bikes e LockBike.

Oltre alla qualità delle componenti e alla produzione made in Italy, FIVE punta ancora di più sullo stile e sul design della propria gamma, per offrire un prodotto elegante, caratterizzato da stile e carattere unici.

 

Il centro stile milanese MOMODESIGN rappresenta uno dei simboli italiani dell’eccellenza nella ricercatezza delle forme, riuscendo a distinguersi sempre, in ogni ambito merceologico, grazie a un'eclettica creatività.

La stagione 2017 segnerà la continuità con modelli di bici elettrica pensate per il contesto urbano, un esempio di combinazione vincente tra raffinata tecnologia, prestazioni ed eleganza: la City Bike 28’ da uomo, la City Bike 26’ unisex e la Full-suspension pieghevole unisex.

 

I prodotti saranno in vendita presso tutti i Wayel Store, la catena specializzata in mobilità elettrica, e presso i migliori rivenditori specializzati di bici elettriche.

 

Comunicato Stampa MIM: procedure per la gestione della security

Comunicato Stampa

Come migliorare la gestione della security nei luoghi di lavoro

Un nuovo strumento per i responsabili della security con le più idonee procedure e modelli di comportamento per la gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

È evidente come negli ultimi anni, anche in relazione agli eventi terroristici in vari paesi del mondo, sia aumentata fortemente l'attenzione verso il tema della security, della sicurezza dei cittadini, come risposta ai pericoli rappresentati da criminalità e terrorismo.

Criminalità e terrorismo che non riguardano solo le nostre case e le nostre città, ma anche tutti i luoghi di lavoro per i quali è necessaria un'attenta ed efficace gestione della sicurezza.

 

Qual è tuttavia oggi il livello di sicurezza dei luoghi di lavoro? C'è una sufficiente formazione e informazione degli operatori sulle procedure e sui comportamenti da attuare?

 

Purtroppo l'esperienza mostra come sovente gli operatori della sicurezza non ricevano preventiva e adeguata informazione sui modelli di comportamento da tenere, a fronte della grande varietà di situazioni, che possono verificarsi nel corso della normale attività operativa.

Si può andare da situazioni fortunatamente non frequenti, come la ricezione di una telefonata terroristica, sino a situazione assai più frequenti, che comportano la verifica dei documenti di identità del visitatore, oppure l'adozione di appropriate procedure per la gestione di chiavi critiche dell'insediamento.

Anche la ricezione della segnalazione di allarme, tramite un sistema antintrusione o di videosorveglianza, richiede la messa a punto di specifici modelli di comportamento, non solo in funzione della natura dell'allarme, ma anche in funzione della fascia oraria durante la quale l'allarme si è verificato.

 

In realtà una componente essenziale in qualsiasi progetto di gestione della sicurezza di un sito è legato proprio alla messa a disposizione degli addetti alla sicurezza di appropriate procedure.

 

Proprio partendo dalla constatazione che la grande maggioranza dei luoghi che necessitano di protezione, non dispongono di procedure articolate, aggiornate e condivise, Mega Italia Media srl, una delle aziende leader nella formazione alla sicurezza in Italia e nello sviluppo di applicazioni tecnologicamente avanzate per la formazione online, ha recentemente prodotto un nuovo strumento dal titolo "Procedure per la gestione della Security nei luoghi di lavoro".

 

Si tratta di una raccolta, prodotta da Mega Italia Media e realizzata da Adalberto Biasiotti, che mette a disposizione del responsabile della security (security officer) diversi modelli di procedure pronti all'uso. Procedure che corrispondono, nella maggior parte dei casi, a procedure efficacemente utilizzate in vari contesti industriali, produttivi, commerciali e culturali in varie parti del mondo.

Infatti perché la gestione della sicurezza in un sito sia efficace, ogni operatore deve essere consapevole delle procedure e delle buone prassi da attuare a fronte di qualsiasi emergenza!

 

Inoltre la necessità della elaborazione e messa a disposizione di queste procedure nasce anche dalle richieste del recente capitolato CONSIP, per i servizi di vigilanza attiva (vigilanza fissa, vigilanza ispettiva, vigilanza antirapina, telesorveglianza, tele vigilanza, ...) e passiva (portierato e accoglienza), un capitolato che comporta contratti del valore di centinaia di milioni l'anno.

Il capitolato impone infatti esplicitamente a tutti i vincitori del bando di gara, che articola la vigilanza su vari bacini territoriali d'Italia, di mettere a disposizione, prima dell'avvio del servizio, un manuale delle procedure di sicurezza, di cui il capitolato offre un ben articolato indice.

 

E dunque per venire incontro ai tanti professionisti della security, che vogliono allineare il proprio impegno professionale con questa fondamentale esigenza di sicurezza o che devono farlo per allinearsi con la prescrizione di capitolato, Adalberto Biasiotti ha elaborato una serie di procedure standardizzate, che ovviamente devono essere adattate allo specifico contesto, ma che mettono a disposizione una linea guida, ormai consolidata da decenni di esperienza in Italia nel mondo.

 

In "Procedure per la gestione della Security nei luoghi di lavoro" sono, ad esempio, presenti informazioni e procedure per l'organizzazione della sala operativa, per la gestione degli impianti di videosorveglianza, per la ricezione e gestione di allarmi e emergenze, per lo svolgimento di attività di vigilanza ispettiva, per l'uso di apparati portatili ricetrasmittenti, per il controllo accessi, per la gestione di serrature e chiavi, per la gestione di una telefonata terroristica o di un plico sospetto, per l'ispezione di bagagli, per la messa in sicurezza dell'insediamento, …

 

L'autore della raccolta di procedure, Adalberto Biasiotti - autore di numerosi volumi e articoli in materia di protezione da eventi criminosi e di tutela dei dati personali - cura da lungo tempo gli aspetti di prevenzione e protezione da atti criminosi ed accidentali, in difesa di beni materiali e immateriali. La sua costante partecipazione alle attività normative italiane ed internazionali, in qualità di rappresentante delle associazioni di consumatori presso il ministero dello sviluppo economico, gli permette di essere sempre aggiornato sulla evoluzione della regola d'arte.

Inoltre in qualità di esperto Unesco per la protezione dei beni culturali ha più volte collaborato alla difesa dei siti dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'umanità e come consulente della magistratura inquirente e giudicante, si è occupato di numerosi casi critici, afferenti alla protezione di beni e persone.

 

Questo il link per accedere a "Procedure per la gestione della Security nei luoghi di lavoro":

http://www.megaitaliamedia.com/modelli-di-documenti-Cec-4/privacy-security-Sec-6/procedure-per-la-gestione-della-security-nei-luoghi-di-lavoro-PRec-7281/

 

 

Per ulteriori informazioni su questi corsi scrivere a formazione@megaitaliamedia.it o contattare Mega Italia Media S.r.l. - Via Roncadelle 70A, 25030 Castel Mella – Brescia - Tel. +39.030.5531802 - http://www.megaitaliamedia.com/it/

 

 

09 settembre 2016

 

Ufficio stampa di Mega Italia Media

ufficiostampa@megaitaliamedia.it

http://www.megaitaliamedia.com/it/

Se non vedi la newsletter, clicca qui

“FUGA ROMANTICA” E “NO STRESS” AL PARADISE RESORT & SPA

Roma, 9 settembre 2016. Per un week end di fine estate o una settimana di assoluto relax il Paradise Resort & Spa di San Teodoro, in Sardegna, è la nuova meta per dedicarsi alla cura del corpo e della mente: appena inaugurato, il nuovo centro benessere e fitness del resort propone soluzioni adatte alle diverse esigenze per l'equilibrio e l'armonia.

E' possibile scegliere tra la "Settimana No Stress" e la "Fuga Romantica di Fine Estate", disponibili fino al 15 ottobre, periodo ideale per visitare la Sardegna lontano dal caos estivo e dedicarsi al proprio benessere prima di affrontare il freddo inverno.

La settimana "No Stress" prevede il cocktail di benvenuto all'arrivo ed un check up completo, seguito da un trattamento corpo "Himalaya Therapy" ad azione purificante; per i 3 giorni successivi un rituale Hydra Body al burro di Karité e massaggio posturale per riacquistare elasticità; gli ultimi due giorni saranno, poi dedicati a trattamenti per il corpo Tone Up con bendaggi tonificanti e massaggio drenante alle gambe (offerta speciale € 560 a persona anziché € 800).

Per un week end di coccole e benessere per la coppia la "Fuga Romantica di Fine Estate" prevede il cocktail di benvenuto all'arrivo, seguito da rituale di coppia con esfoliazione del corpo e del viso al miele caldo e trattamento viso Express Hydra Paradise per un'ora di profondo relax, mentre il secondo giorno è previsto il massaggio di coppia con olio essenziale di lavanda (offerta speciale per la coppia €380 anziché € 450).

Per il soggiorno il Paradise Resort & Spa offre diverse soluzioni (www.paradiseresortsardegna.com) e per chi sceglie la Junior Suite o Villa Suite in omaggio un massaggio Paradise a persona con ingresso incluso alla Spa; in più la possibilità di allenarsi grazie ai nuovi macchinari di ultima generazione Technogym.

Immerso in un'oasi naturale il Paradise Resort & Spa, si trova sulla costa nordorientale della Sardegna, a San Teodoro, di fronte alle acque cristalline della spiaggia di Lu Impostu, circondato dalla macchia mediterranea, un'oasi naturale nell'Area Marina protetta di Tavolara con il Monte Nieddu alle spalle, ideale per trekking o passeggiate a cavallo.

I 3 ettari di parco privato del Paradise Resort & Spa ospitano 111 camere e suite, caratterizzate da un'architettura pulita, in armonia con la natura, 2 ristoranti Verandah e Piccola Cucina, il Sunrise Bar con eleganti arredi Roda, saloni, terrazze ed ampi spazi per il relax, una piscina con solarium ed una piscina per bambini, spiaggia privata attrezzata, servizi dedicati ai bambini, attività sportive nelle vicinanze ed il nuovo centro benessere e fitness con 2 spogliatoi, 3 sale trattamenti con prodotti biologici certificati, una sauna finlandese a 90°, un bagno di vapore, 2 docce emozionali, una cascata di ghiaccio, zona relax con tisane, private spa e sala fitness con macchinari Technogym per l'allenamento polifunzionale.

Per eventuali informazioni e/o prenotazioni: Paradise Resort & SPA

Loc. Lu Impostu – San Teodoro, 08020 San Teodoro (OT) – Tel. 0784.1908000 – fax 0784.1908001

info@paradiseresortsardegna.com   www.paradiseresortsardegna.com

Ufficio Stampa: IMAGINE COMMUNICATION, Via della Giuliana 58 – 00136 Roma

tel. 06.39750290 – – info@imaginecommunication.eu   www.imaginecommunication.eu

Lucilla De Luca lucilla@imaginecommunication.eu cell. 335.5839843

Andrea Brusa a riflettori spenti. La finestra d’un uomo di cultura, un Autore ed Attore sensibile, sul mondo del Teatro e sulla vita in generale e sull'amore in particolare. E’ tutto lì, che freme dentro questo suo cuore pieno d’amore che piange la mancanza di sua moglie.

"Io credo che convenga spingersi oggi ad un massimo di riflessione, perché ci si è resi conto che ciò che oggi si chiama ricerca o nuovo teatro scarta da sé il concetto di avanguardia perché si rivendica ormai, anche se ovviamente com'è giusto in forme assai differenziate, uno statuto della forma teatro che si oppone alla tradizione e all'ufficialità appunto perché ingloba e supera la prima rifiutando la seconda come forma spuria, come scarto delle idee. Il post-moderno ha infine anche azzerato il valore del progetto o meglio ha ricondotto il concetto di progetto ai suoi giusti limiti laboratoriali, sottraendogli proprio quella cifra utopica che la modernità sembrava aver potuto portare verso una materialità quasi scientifica. Il decadimento della progettualità, del moderno è un segno preciso di indiscusso valore epocale. Di tale decadimento fanno parte, come si sa, l'eclissi del senso, l'abbandono di quella equatio rei et intellectus, ovvero della rinuncia a quei valori di onnicomprensività del linguaggio che hanno messo in causa la stessa conformazione strutturale del soggetto e rovesciato decisamente il principio di realtà per un realismo formalistico che si basa unicamente sull'eccesso del presente ma anche, e soprattutto, nella sua forma negativa (il termine negativo è ambiguo e sotto certi aspetti giustamente paradossale) sulle tecniche esclusive e totalizzanti della simulazione.
Ripensandoci, vedo come i cambiamenti avvenuti nella mia vita e nella mia personalità hanno influito sulla creazione dei miei testi sia editoriali che Teatrali. Le mie prime opere erano cupe e malinconiche, e rispecchiavano il dolore, la sofferenza e la disperazione che provavo. Poi, però, grazie alla Bibbia ho conosciuto il Creatore, le sue meravigliose qualità, la felicità che si prova lodandolo e le giuste norme da seguire nella vita. Mentre cambiavano i miei sentimenti, sono cambiate anche le mie opere.
Ho dedicato molto tempo a parlare del messaggio biblico ad altri, e lo faccio regolarmente. Parlare ad altri delle qualità di Dio, come pure del suo meraviglioso proposito di trasformare la terra in un paradiso sotto il dominio del suo Figlio, Gesù Cristo, mi riempie di gioia e soddisfazione. Questa attività basata sulla Bibbia mi stimola, e non posso fare a meno di prendere in mano la penna o mettermi al computer ed esprimere ciò che provo. E man mano che nel corso degli anni la mia felicità ha continuato a crescere, le mie opere sono diventate più luminose. Ovvio che oggi tutto e' cambiato con la perdita della mia famiglia e di mia moglie Chiara. Da quel momento la mia vita gli e' appartenuta e tutto cio' che scrivo e' solo per lei così da poterle regalare parole stupende che poi le possa portare in giro, così da sorprendersi, così da riempirsi d'amore. E forse non dico che sia tempo di non ascoltare più la mia testa presa da mille verbi, avverbi, aggettivi. Ma per una volta le parlo davvero con il cuore in mano, glielo trasformo in righe, le riempio, così che lei non possa piangerci sopra. Non ci sarà spazio per il male, questo cuore trasformerà solo il suo sorriso. Perché tutto questo è suo, è sempre stato suo e ora se ne scappa in questa carta straccia, e lei presto sara' lì a leggerlo, toccarlo, guardarlo. Voglio avvicinarmi a lei, farle sentire che non è finita l'era delle lettere d'amore, delle storie d'amore in cui credere, delle nostre speranze e dei nostri progetti, dei nostri sogni infiniti. E' tutto lì, che freme dentro questo cuore pieno d'amore che piange la sua mancanza. Ed ecco allora, che dedico a Chiara, mia moglie, questo cuore in tutte le mie opere".

Andrea Brusa a riflettori spenti. La finestra d'un uomo di cultura, un Autore ed Attore sensibile, sul mondo del Teatro e sulla vita in generale e sull'amore in particolare. E' tutto lì, che freme dentro questo suo cuore pieno d'amore che piange la mancanza di sua moglie.

"Io credo che convenga spingersi oggi ad un massimo di riflessione, perché ci si è resi conto che ciò che oggi si chiama ricerca o nuovo teatro scarta da sé il concetto di avanguardia perché si rivendica ormai, anche se ovviamente com'è giusto in forme assai differenziate, uno statuto della forma teatro che si oppone alla tradizione e all'ufficialità appunto perché ingloba e supera la prima rifiutando la seconda come forma spuria, come scarto delle idee. Il post-moderno ha infine anche azzerato il valore del progetto o meglio ha ricondotto il concetto di progetto ai suoi giusti limiti laboratoriali, sottraendogli proprio quella cifra utopica che la modernità sembrava aver potuto portare verso una materialità quasi scientifica. Il decadimento della progettualità, del moderno è un segno preciso di indiscusso valore epocale. Di tale decadimento fanno parte, come si sa, l'eclissi del senso, l'abbandono di quella equatio rei et intellectus, ovvero della rinuncia a quei valori di onnicomprensività del linguaggio che hanno messo in causa la stessa conformazione strutturale del soggetto e rovesciato decisamente il principio di realtà per un realismo formalistico che si basa unicamente sull'eccesso del presente ma anche, e soprattutto, nella sua forma negativa (il termine negativo è ambiguo e sotto certi aspetti giustamente paradossale) sulle tecniche esclusive e totalizzanti della simulazione.
Ripensandoci, vedo come i cambiamenti avvenuti nella mia vita e nella mia personalità hanno influito sulla creazione dei miei testi sia editoriali che Teatrali. Le mie prime opere erano cupe e malinconiche, e rispecchiavano il dolore, la sofferenza e la disperazione che provavo. Poi, però, grazie alla Bibbia ho conosciuto il Creatore, le sue meravigliose qualità, la felicità che si prova lodandolo e le giuste norme da seguire nella vita. Mentre cambiavano i miei sentimenti, sono cambiate anche le mie opere.
Ho dedicato molto tempo a parlare del messaggio biblico ad altri, e lo faccio regolarmente. Parlare ad altri delle qualità di Dio, come pure del suo meraviglioso proposito di trasformare la terra in un paradiso sotto il dominio del suo Figlio, Gesù Cristo, mi riempie di gioia e soddisfazione. Questa attività basata sulla Bibbia mi stimola, e non posso fare a meno di prendere in mano la penna o mettermi al computer ed esprimere ciò che provo. E man mano che nel corso degli anni la mia felicità ha continuato a crescere, le mie opere sono diventate più luminose. Ovvio che oggi tutto e' cambiato con la perdita della mia famiglia e di mia moglie Chiara. Da quel momento la mia vita gli e' appartenuta e tutto cio' che scrivo e' solo per lei così da poterle regalare parole stupende che poi le possa portare in giro, così da sorprendersi, così da riempirsi d'amore. E forse non dico che sia tempo di non ascoltare più la mia testa presa da mille verbi, avverbi, aggettivi. Ma per una volta le parlo davvero con il cuore in mano, glielo trasformo in righe, le riempio, così che lei non possa piangerci sopra. Non ci sarà spazio per il male, questo cuore trasformerà solo il suo sorriso. Perché tutto questo è suo, è sempre stato suo e ora se ne scappa in questa carta straccia, e lei presto sara' lì a leggerlo, toccarlo, guardarlo. Voglio avvicinarmi a lei, farle sentire che non è finita l'era delle lettere d'amore, delle storie d'amore in cui credere, delle nostre speranze e dei nostri progetti, dei nostri sogni infiniti. E' tutto lì, che freme dentro questo cuore pieno d'amore che piange la sua mancanza. Ed ecco allora, che dedico a Chiara, mia moglie, questo cuore in tutte le mie opere".

Il Lago Cantato. A Giulianello la XXIV edizione della rassegna dedicata alla cultura e alla civiltà contadina

In programma: Mattinata Ecologica, colazione contadina, mostre fotografica e d'arte, musica no stop, pranzo sociale, attualità con l'assemblea pubblica dedicata alla tutela del Lago di Giulianello e concerto degli Acquaragia Drom per il gran finale del 'Pé ì ndó'.

La terra, la memoria, la musica. Domenica 11 Settembre ritornano a Giulianello i canti e le tradizioni popolari, con l'ormai consueta iniziativa di fine estate Il Lago Cantato, la rassegna dedicata alla cultura e alla civiltà contadina, ideata da Raffaele Marchetti. Giunto alla sua 24^ edizione, l'evento organizzato dal MAG avrà luogo nella suggestiva cornice del Monumento Naturale Lago di Giulianello, circondato dagli ultimi lembi della campagna romana e dagli antichi tratturi della transumanza, attraversati fino alla metà del secolo scorso.

Un'occasione per discutere di ambiente e sviluppo sostenibile, per promuovere le tipicità enogastronomiche e le usanze del posto, tra convivialità e divertimento. La manifestazione inizierà alle ore 08:30 con la Mattinata Ecologica: armati di rastrello, paletta e secchiello, uniti contro l'inciviltà, l'indifferenza e la maleducazione, per dare una mano a tenere pulite le sponde del Lago e la strada Doganale, importantissima via di comunicazione fin dall'età preromana, che dalla SP Velletri Anzio I immette all'oasi.

Dopo la colazione contadina (panzanella, olive e biscotti) verranno inaugurate le mostre tematiche fotografica e d'arte a cura dell'Associazione Il Sipario e di Gianni Cupiccia. Dalla mattina al tramonto si esibiranno in ordine spontaneo le Donne di Giulianello, Francesca Trenta, i Canusia e gli altri artisti che interverranno nel corso della giornata, come I Poeti in Ottava Rima, Camillo De Felice, Antonio Tomei, Francesco Ciccone, i Fabbricastrofe ed Erasmo Treglia. Chi sa suonare può portare con sé il suo strumento.

Alle ore 13:00 il pranzo sociale (ognuno porti qualcosa). Nel pomeriggio spazio all'attualità con l'assemblea pubblica delle ore 15:30 dove si parlerà di 'Strumenti di Tutela del Monumento Naturale Lago di Giulianello. Le regole, la gestione e i progetti da attuare per la salvaguardia e la valorizzazione'. A seguire il laboratorio di cesteria per riscoprire un'antica tradizione: dal riconoscimento delle erbe spontanee alla loro trasformazione in cesti. Sarà allestito uno stand informativo del Comitato contro l'autostrada Roma-Latina e Cisterna-Valmontone.

Il 'Pé ì ndó: Festival di musica, radici e sentimenti (im)popolari', organizzato dall'Associazione culturale 'Zoo Concept', dall'ASBUC di Giulianello e dal Comune di Cori si concluderà a piazza Umberto I, alle ore 22:00, con il concerto degli Acquaragia Drom, gruppo storico della musica popolare italiana. Una miscela vibrante ed ironica, tra un saltarello molisano e un unza unza di stile balcanico, una serenata sinti e uno standard rock and rom di profumo contadino nell'originale stile forgiato dagli Acquaragia Drom.

Marco Castaldi

Addetto Stampa & OLMR

giovedì 8 settembre 2016

Gaetano Zoccatelli Vittoria: fidelizzare i clienti tramite proposte commerciali esclusive

"Il Gruppo Vittoria gestisce prodotti che hanno un'incidenza importante sulla quotidianità delle persone anche da un punto di vista economico (quali l'energia elettrica, il gas, i servizi assicurativi) – sottolinea il Presidente Gaetano Zoccatelli – per questo adottiamo un'operatività trasparente nella gestione di risorse umane, economiche, di processi e prodotti, e perseguiamo un modello di crescita e di sviluppo sostenibili".

Vittoria S.r.l., presieduta da Gaetano Zoccatelli e fondata nel 1994, controlla direttamente o indirettamente le società che al Gruppo fanno capo, operanti nel settore Investimenti/Sviluppo, Infrastrutture e Servizi, Produzione di energia elettrica ed efficienza energetica, e Innovazione/ Tecnologie, gestendo tramite la fornitura di servizi, la valorizzazione e lo sviluppo di aree, edifici e impianti.

"La diversificazione delle linee di business che caratterizza la compagine societaria, consente a Vittoria S.r.l. di offrire prodotti e servizi che soddisfano esigenze di un'ampia platea di utenti (Enti, Aziende, Persone)". Precisa Gaetano Zoccatelli Presidente del Gruppo Vittoria S.r.l. che aggiunge: "È stato adottato un modello di gestione efficiente, basato sulla gestione e condivisione degli investimenti e delle risorse umane, che ha garantito lo sviluppo costante delle performance economiche del Gruppo, proprio grazie alle sinergie che si sono sviluppate tra le varie società. Questo approccio ha determinato un importante abbattimento dei costi, favorendo una programmazione delle attività e delle necessità ad essa correlate rigorosa e coerente con le risorse".

Durante il 2016 nell'ottica di consolidare e sviluppare tutte le attività delle società del Gruppo e di fidelizzare i clienti tramite proposte commerciali esclusive, Vittoria S.r.l. ha rivolto particolare attenzione a tre settori strategici seguenti:

Energia: sviluppo attività di consulenza, incremento degli interventi di efficientamento energetico di impianti e strutture (a favore di enti, aziende e privati), realizzazione di nuovi impianti di produzione d'energia.

Ospitalità: ampliamento dell'offerta rivolta al segmento business con nuovi spazi dedicati e servizi speciali alle aziende per la gestione di meeting. Particolare attenzione sarà rivolta allo sviluppo di nuove modalità di ricettività per gestire un'ospitalità diffusa sul territorio, anche in ambiti delocalizzati rispetto alle strutture del Gruppo.

Agricoltura: consolidamento e sviluppo delle aziende agricole situate in Sicilia e Sardegna.

FONTEVittoria Srl

GIOVANNI FERRARIO ALLIANCE_annunciate le date del "Places Names Numbers Tour" per l'uscita del nuovo album

GIOVANNI FERRAIO ALLIANCE: le date del Places Names Numbers Tour
View this email in your browser
GIOVANNI FERRARIO ALLIANCE

Annunciate le date del "PLACES NAMES NUMBERS" TOUR 

Vertigo Concerti e WWNBB Collective annunciano le prime date del Places Names Numbers Tour per l'uscita del nuovo album di Giovanni Ferrario Alliance, previsto per il prossimo 7 ottobre per WWNBB
Places Names Numbers è disponibile in pre-order a questo link: 
http://bit.ly/2cpIW1K.
 
12.10.16 Forli @ Diagonal
13.10.16 Terni @ Mishima
14.10.16 Brescia @ Lio Bar
16.10.16 Varese @ Twiggy
04.11.16 Savona @ Raindogs w/ E. Sommacal, C. Malfatti
05.11.16 Vigevano @ Cooperativa Portalupi
10.11.16 Arezzo @Sottolive
11.11.16 Milano @ Macao w/ E. Sommacal e C. Malfatti
12.11.16 Torino @ Magazzino sul Po w/ E. Sommacal, C. Malfatti
11.12.16 Paratico (BS)  @  Belleville 
15.12.16 Roma @ Na Cosetta w/ E. Sommacal, C. Malfatti
16.12.16 Napoli @ Sound Music Club w/E. Sommacal, C. Malfatti
17.12.16 San Ginesio (MC) @ Auditorium S. Agostino w/E. Sommacal, C. Malfatti
07.01.17 Chiari (BS) @Taste Vin
 
Bio
Produttore, musicista e autore, Giovanni ha lavorato alla realizzazione di molti album sia in Italia che all'estero (tra gli altri, quelli di Le Luci della Centrale Elettrica, PJ Harvey & John Parish, Scisma, Morgan, GuruBanana, Sepiatone, Hugo Race & The True Spirit).
La sua carriera musicale, iniziata negli anni '80 con il progetto Views, prosegue nella seconda metà dei '90 con la fondazione dei Micevice, coi quali registra e produce tre album tra il 1998 e il 2004, mentre è del 2008 la pubblicazione dell'esordio solista dal titolo Headquarter Delirium. Negli ultimi anni Giovanni ha lavorato soprattutto come produttore artistico, collezionando nel frattempo molti brani, parte dei quali vanno a comporre la tracklist di PLACES NAMES NUMBERS. L'album è stato anticipato dai singoli "Costa" (cover di R. Wyatt e A. Benge) e "Brush", uscito in anteprima in Inghilterra (
http://bit.ly/2aGbQtk).
 
Link
Website: 
http://www.giovanniferrario.com 
Label: 
wwnbb.net 
Booking: 
www.vertigoconcerti.com
Pagina FB: https://www.facebook.com/Giovanni-Ferrario-117508981595066/ 
 

 

Ufficio Stampa: AstarteAgency _ www.astarteagency.it_
Nina 392/3772895 -
nina@astarteagency.it

Copyright © 2016 AstarteAgency, All rights reserved.

unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Email Marketing Powered by MailChimp

Comunicato Stampa AiFOS: sette workshop gratuiti a Bergamo

Comunicato Stampa

Sette workshop gratuiti per migliorare la formazione

 

Durante la manifestazione Safety Expo 2016, che si tiene a Bergamo dal 21 al 22 settembre, AiFOS organizza sette workshop sulle competenze dei formatori, sulle metodologie di formazione e sulle novità del nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016.

 

Per migliorare la qualità e l'efficacia della formazione alla sicurezza è necessario innanzitutto aumentare negli operatori, nei docenti formatori e in tutti gli attori della sicurezza aziendale la consapevolezza del ruolo, della funzione e delle potenzialità in materia di formazione.

 

In particolare è necessario aggiornare costantemente i docenti sulle più innovative tecniche e metodologie formative e sulle più importanti novità normative in materia di formazione. A partire dal nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 (entrato in vigore il 4 settembre 2016) finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione. Un Accordo che ha diverse conseguenze anche sui percorsi formativi di altri attori della sicurezza aziendale, a partire dagli stessi lavoratori.

 

Proprio per aumentare la consapevolezza e le competenze tra gli operatori in materia di formazione, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) partecipa alla manifestazione "Safety Expo 2016", una manifestazione che si tiene a Bergamo dal 21 al 22 settembre 2016 e che affronta gli aspetti della prevenzione incendi e dell'igiene e sicurezza sul lavoro.

 

A "Safety Expo 2016" AiFOS organizza sette workshop tematici gratuiti in cui presenta i frutti dell'ingente investimento, in termini di ricerca, risorse, idee, competenze, messo in campo in questi anni per migliorare la formazione alla sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

Questi i sette workshop organizzati da AiFOS:

 

LA PREVENZIONE SOGGETTIVA E LE COMPETENZE DEL FORMATORE QUALIFICATO

Mercoledì 21 settembre 2016 -  dalle 09.15 alle 11.15 - Sala corsi 1

La prevenzione alla sicurezza si sta sempre più spostando da "oggettiva", inerente quindi l'utilizzo dei dispositivi di protezione e l'applicazione di procedure di lavoro, alla prevenzione "soggettiva", che mira ad innalzare la cultura e il senso di responsabilizzazione di tutti i soggetti della sicurezza. Per far ciò è indispensabile che il formatore sia qualificato ed in grado di incidere sul modo di pensare del lavoratore, che agisca, cioè, sulla percezione del rischio e sull'educazione. Il formatore efficace deve essere quindi un "motivatore di cambiamenti".

A cura di: Adele De Prisco, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile sportello sicurezza e ambiente CISL Brescia

L'evento è valido per il rilascio di due crediti per l'aggiornamento di Coordinatore alla sicurezza, ASPP e RSPP, RLS, Formatori Area 3 (comunicazione)

 

IL DEBRIEFING COME TECNICA DI FORMAZIONE DEGLI OPERATORI

Mercoledì 21 settembre 2016 -  dalle 11.30 alle 13.30 - Sala corsi 1

Al termine di un avvenimento traumatico è importante fare un debriefing di ciò che è accaduto. Con il termine debriefing, si intende un momento di riflessione e di analisi di fatti, di pensieri ed emozioni allo scopo di eliminare o alleviare le conseguenze emotive generate da queste tipologie di situazioni.

A cura di: Rossella Torretta, psicologa, psicoterapeuta e psicoanalista; Stefania Ambrosio, psicologa e psicoterapeuta

L'evento è valido per il rilascio di due crediti per l'aggiornamento di Coordinatore alla sicurezza, ASPP e RSPP, RLS, Formatori Area 3 (comunicazione)

 

LA FORMAZIONE PER LA GESTIONE EMOZIONALE DELLE EMERGENZE con caso di studio

Mercoledì 21 settembre 2016 -  dalle 14.45 alle 16.45 - Sala corsi 1

Nelle situazioni d'emergenza vengono attivati da parte delle persone coinvolte diversi meccanismi che possono scaturire in situazioni negative o positive. È necessario dunque prestare attenzione alle reazioni individuali e collettive che si possono verificare di fronte a situazioni di pericolo. Un' idonea preparazione della squadra d'emergenze aziendale ed una formazione mirata di tutti i soggetti coinvolti permette di gestire al meglio questi interventi.

A cura di: Massimiliano Longhi, disaster manager e formatore qualificato AiFOS ; Rossella Torretta, psicologa, psicoterapeuta e psicoanalista; Stefania Ambrosio, psicologa e psicoterapeuta

L'evento è valido per il rilascio di due crediti per l'aggiornamento di Coordinatore alla sicurezza, ASPP e RSPP, RLS, Formatori Area 3 (comunicazione)

 

DIRE, FARE, ISPIRARE LA SICUREZZA

Giovedì 22 settembre 2016 -  dalle 09.15 alle 11.15 - Sala corsi 1

Gli interventi di tipo organizzativo agiscono direttamente sui fattori di rischio relativi al contenuto e al contesto del lavoro. Gli interventi a livello individuale mirano a promuovere efficaci strategie di coping e di resilienza individuale. Il workshop mira a presentare nuove pratiche di prevenzione, partendo dal concetto di "prevenzione soggettiva" (fattore umano, comportamenti sicuri, cultura della sicurezza, dinamiche di gruppo) e introducendo alcune tecniche del training teatrale, presentando case history, esercitazioni esperienziali.

A cura di: Elisabetta Maier, Responsabile Nazionale AiFOS settore Formazione Formatori, Psicologa del lavoro e delle organizzazioni

L'evento è valido per il rilascio di due crediti per l'aggiornamento di Coordinatore alla sicurezza, ASPP e RSPP, RLS, Formatori Area 3 (comunicazione)

 

METODOLOGIE DI FORMAZIONE

Giovedì 22 settembre 2016 -  dalle 11.30 alle 13.30 - Sala corsi 1

Il workshop è rivolto ai formatori che intendono sviluppare le capacità necessarie per una corretta conduzione dell'aula ed acquisire strumenti utili per la facilitazione dell'apprendimento. Un secondo obiettivo è incrementare la capacità di analisi dei bisogni formativi, per la progettazione di interventi sempre più orientati alle esigenze del cliente e dell'aula, fatto salvo il rispetto della normativa di riferimento.

A cura di: Nicola Corsano, Consigliere Nazionale AiFOS e formatore qualificato; Alessandra Marconato, Coach e Trainer nell'area del comportamento organizzativo

L'evento è valido per il rilascio di due crediti per l'aggiornamento di Coordinatore alla sicurezza, ASPP e RSPP, RLS, Formatori Area 3 (comunicazione)

 

FORMAZIONE ED AGE MANAGEMENT: PROSPETTIVE PER IL FUTURO

Giovedì 22 settembre 2016 -  dalle 14.30 alle 16.30 - Sala corsi 1

La popolazione lavorativa in Italia ed in Europa sta invecchiando e chi si occupa di salute e sicurezza sul lavoro deve considerare questo aspetto nello svolgimento delle attività di valutazione dei rischi. Nell'ambito della Campagna Europea della sicurezza 2016-2017 "Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età" il workshop si propone di fornire cenni per effettuare la valutazione di rischi che tenga conto del fattore età in relazione ai pericoli presenti sul luogo di lavoro e per sperimentare tecniche di formazione progettate per lavoratori giovani ed ageing.

A cura di: Nicola Corsano, Consigliere Nazionale AiFOS e formatore qualificato; Andrea Petromilli, Psicologo del lavoro, esperto di metodologie formative esperienziali e formatore qualificato

L'evento è valido per il rilascio di due crediti per l'aggiornamento di Coordinatore alla sicurezza, ASPP e RSPP, RLS, Formatori Area 2 (rischi tecnici)

 

FORMAZIONE FORMATORI / IL NUOVO ACCORDO STATO-REGIONI RSPP

Giovedì 22 settembre 2016 -  dalle 15.30 alle 17.30 - Sala A

Nell'ambito della propria attività, l'AiFOS ha formato in questi anni centinaia di formatori alla sicurezza. L'intento della riunione è di vivere un momento di incontro e dialogo con questi docenti utile per favorire lo scambio di idee e progetti futuri. Inoltre sarà presentato e commentato il nuovo Accordo Stato-Regioni che disciplina la formazione e aggiornamento dei RSPP e ASPP.

Con la partecipazione di Rocco Vitale, Francesco Naviglio, Elisabetta Maier, Paola Favarano, Alessandra Marconato

L'evento è valido per il rilascio di due crediti per l'aggiornamento di Coordinatore alla sicurezza, ASPP e RSPP, RLS, Formatori Area 1 (normativa)

 

 

Questo è il link per avere ulteriori informazioni:

http://aifos.org/home/eventi/fiere/fiere/safety-expo-2016

 

Ricordiamo che La partecipazione è libera e gratuita fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti (30 unità). Inoltre poiché non è possibile preregistrarsi alle attività, l'iscrizione dovrà essere effettuata direttamente in loco, presso il desk situato all'ingresso della sala eventi.

 

 

Per informazioni:

Sede nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it   - info@aifos.it  - convegni@aifos.it

 

 

08 settembre 2016

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

Se non vedi la newsletter, clicca qui

Giornata mondiale FA 2016 Screening Fibrillazione Atriale “Ascolta il tuo cuore”

A Milano e Napoli il 10 settembre si potrà effettuare gratuitamente la misurazione della pressione arteriosa e lo screening per la fibrillazione atriale

In Italia sono circa 600.000 le diagnosi di fibrillazione atriale, un'aritmia spesso asintomatica e quindi sotto diagnosticata, che può avere gravi conseguenze come ictus e tromboembolismo.Eppure diagnosticarla è semplice, iniziando dalla misurazione della pressione arteriosa con appositi strumenti elettronici che rilevano anche il ritmo cardiaco. Sabato 10 settembre, Feder-AIPA e Daiichi Sankyo scenderanno di nuovo in piazza per la celebrazione della Giornata Mondiale contro la FA.

 Milano, 8 settembre 2016 – In Italia sono circa 600.000 le diagnosi di fibrillazione atriale, l'anomalia del ritmo cardiaco più comune, e tuttavia sottostimata e sottodiagnosticata perché spesso asintomatica, almeno fino al momento dell'insorgenza di complicanze potenzialmente fatali quali l'ictus cerebrale e il tromboembolismo. Eppure diagnosticarla e trattarla non è difficile, si può iniziare dalla misurazione della pressione arteriosa con strumenti appositi che contemporaneamente rilevano il ritmo cardiaco, e confermare poi eventuali anomalie con un elettrocardiogramma. Per sensibilizzare gli italiani ancora troppo inconsapevoli dei rischi di questa patologia, l'associazione pazienti Feder-AIPA (Federazione italiana Associazioni Pazienti Anticoagulati) e il gruppo farmaceutico Daiichi Sankyo scendono di nuovo insieme in piazza in occasione della Giornata mondiale contro la fibrillazione atriale, la giornata istituita dalla Global Atrial Fibrillation Alliance, e celebrata con numerosi eventi nelle più importanti città del mondo, il secondo sabato di settembre.

La scelta, per questa terza edizione italiana, è ricaduta su Milano (Viale Gabriele D'Annunzio) e Napoli (Ansa San Carlo), dove il 10 settembre il pubblico potrà effettuare gratuitamente la misurazione della pressione arteriosa e lo screening per la fibrillazione atriale in stand aperti dalle ore 9,00 alle 18,00, grazie anche al supporto di medici specializzati e volontari che distribuiranno un'utile brochure informativa, creata ad hoc per dare una panoramica su pericoli, diagnosi e trattamento di questa patologia, e prevenzione di ictus ed eventi tromboembolici grazie a specifiche terapie anticoagulanti.

Un recente sondaggio europeo dell'agenzia internazionale OpinionHealth ha rivelato una notevole disinformazione degli italiani rispetto alla fibrillazione atriale. Il 45% dei pazienti intervistati nel nostro Paese, infatti, non ne aveva mai sentito parlare prima della diagnosi, e tra quelli che la conoscevano la metà non aveva cognizione dei sintomi ad essa legati. E' considerata una patologia subdola proprio perché spesso asintomatica, in particolare se la frequenza cardiaca non risulta accelerata, tanto che il 34% dei pazienti non aveva riscontrato alcun sintomo precedente. Il 38 % di essi non era ancora consapevole del legame tra FA e ictus, eppure 1 ictus su 5 è causato da FA, proporzione che aumenta significativamente con l'età, e il rischio di sviluppare ictus è tra le 3 e le 5 volte superiore in chi è affetto da questa patologia. La carenza di informazione emerge anche dalla necessità, manifestata dalla metà dei pazienti, di avere consigli utili sulla gestione quotidiana della patologia, e sul comportamento da adottare in merito, ad esempio, a dieta ed esercizio fisico.

"I più recenti studi e sondaggi ci dicono che sono ancora molti gli italiani e persino i pazienti già diagnosticati che non conoscono sufficientemente la fibrillazione atriale e i rischi ad essa connessi, non sanno ad esempio che questa aritmia, che colpisce soprattutto gli anziani, può diventare l'anticamera di un ictus se non trattata adeguatamente. C'è molta disinformazione anche su prevenzione e terapie, e noi come associazione pazienti abbiamo il dovere di dare il nostro contributo per una informazione il più possibile completa e capillare, quindi ogni anno in questa occasione scendiamo in piazza per gli screening gratuiti, in città sempre diverse, con il supporto di tutte le istituzioni e i privati che ci offrono generosamente la loro disponibilità", ha spiegato Nicola Merlin, Presidente Feder-A.I.P.A.

Anche questa edizione, in continuità con le precedenti, sarà ispirata alla musica e all'arte, grazie ai diversi studi che hanno riconosciuto il ruolo che queste attività possono svolgere nella cura e nel trattamento di numerose malattie, incluse quelle cardiovascolari. Coloro che si recheranno in piazza a Milano e Napoli potranno quindi godere di originali performance dal vivo, proprio mentre effettueranno lo screening per la pressione arteriosa e la fibrillazione atriale.

L'iniziativa è realizzata grazie al contributo incondizionato di Daiichi Sankyo e il supporto tecnico di Microlife.

Per maggiori informazioni, visita il sito http://www.giornatafibrillazioneatriale.it/e il sito Feder-A.I.P.Ahttp://www.federaipa.com/


FONTE
Daiichi Sankyo

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota