sabato 6 agosto 2016

Alba Service, Congedo (COR): “La Regione impedisca il licenziamento dei 28 assistenti sociali, i professionisti in umanità”

Alba Service, Congedo (COR): "La Regione impedisca il licenziamento dei 28 assistenti sociali, i professionisti in umanità"

Dichiarazione del consigliere regionale dei Conservatori e Riformisti, Erio Congedo

 

Gli assistenti sociali dell'Alba Service non sono dipendenti qualunque, sono professionisti in umanità. In questi anni al servizio della Provincia di Lecce hanno svolto un lavoro straordinario risolvendo o cercando di portare "sollievo" a vicende di sofferenza e disagio familiare. Per questo motivo oggi meritano da parte delle Istituzioni un supplemento di attenzione.

Per questo pur consapevole che non essendo dipendenti diretti della Provincia, ma di partecipate e quindi lavoratori che sono meno garantiti, invito il Governo regionale, in modo particolare l'assessore Nunziante, a verificare la possibilità di individuare ogni utile soluzione perché venga evitato il licenziamento di 28 assistenti sociali.

Invito anche il presidente Emiliano a sollecitare il governo nazionale a trovare una sistemazione nel Decreto Enti locali in modo che possa essere esteso anche ai dipendenti delle partecipate delle Province una sorta di mobilità fra le stesse partecipate.

I dipendenti non possono essere di Serie A e Serie B, anzi nel caso fosse così il governo, sia nazionale che regionale, dovrebbe essere tenuto a proteggere i più deboli




--
www.CorrieredelWeb.it

Cori, capitale lepina del folklore mondiale con il gran finale del Latium World Folkloric Festival 2016

Domenica 7 Agosto, alle ore 21:15, al teatro all'aperto di Pozzo Dorico, la chiusura ufficiale della kermesse. L'appuntamento è preceduto dalla Santa Messa animata dai gruppi internazionali, poi lo scambio dei doni con il Sindaco di Cori e l'attesa Giornata dell'Amicizia tra i Popoli. Poco prima delle esibizioni l'Intercultura in Festa e il dopo festival con la Gioventù del Mondo in Festa.

Sta per calare il sipario sul Latium World Folkloric Festival – CIOFF® 2016. Domenica 7 Agosto, dalle ore 21:15, presso il teatro all'aperto di Pozzo Dorico, la chiusura ufficiale. Sul palco la girandola finale del folklore internazionale con l'esibizione dei gruppi provenienti da Brasile, Georgia, India, Isole Marchesi, Polonia, Spagna, Sud Africa e Uruguay. Gli onori di casa affidati alla Compagnia Rinascimentale Tres Lusores e agli Sbandieratori Leone Rampante. Dalle ore 20:00, per Intercultura in Festa, degustazioni gratuite a base di vini e prodotti tipici di eccellenza del territorio di Cori e artigianato tipico del mondo. Nel dopo festival Gioventù del Mondo in Festa presso il piazzale delle scuole elementari.

Alle ore 10:30, nella Chiesa di Santa Maria della Pietà, don Gheorghe Lucaci celebrerà la Santa Messa animata dalle compagnie internazionali, con musiche e canti religiosi da tutto il mondo. Dopo la liturgia, il tradizionale scambio dei doni con il Sindaco di Cori Tommaso Conti. A seguire la Giornata dell'Amicizia tra i Popoli: gli artisti verranno accolti in casa dalle famiglie di Cori e Giulianello, che offriranno loro non solo il pranzo, ma l'opportunità di condividere un momento di vita quotidiana con gli abitanti del territorio. Un modo per creare ulteriori occasioni d'incontro e dialogo fra le genti di tutto il mondo, educandole alla cultura della pace e della fratellanza, per mezzo del potere unificante del folklore.

È stata come sempre un'edizione di elevatissima qualità, che ha visto esibirsi per 12 giorni 8 delle migliori rappresentative del folklore internazionale, provenienti da tutti i continenti, ed ospitate a Cori, cuore pulsante del festival e capitale lepina del folklore mondiale, dove si svolgono le giornate clou, le serate di gala e le iniziative collaterali. La manifestazione, che quest'anno ha ottenuto il prestigioso patrocinio del Giubileo della Misericordia, oltre al contributo di enti pubblici, istituzioni, fondazioni, associazioni e sponsor, è resa possibile grazie all'impegno, alla disponibilità e alla fatica di tanti giovani volontari, che hanno consentito la realizzazione del festival e degli altri appuntamenti che si sono susseguiti a partire dal 26 Luglio.

Tra questi: la Parata Mondiale del Folklore; la Serata Folklorica al Tempio d'Ercole; il Traditional Games Day; Scenaperta: C.A.L.A. – Contemporary Actions Loose Aesthetics; lo stage – spettacolo 'Ballo n'coppo o Tamburo: Tammurriata' di Marilena Gragnaniello; il concerto di Mimmo Epifani 'Mar da Lua'; la Conferenza 'Pellegrini, ponte tra mondi diversi' con Marco Aguiari e Chiara Lemma; la passeggiata 'Mille Passi lungo la Via Francigena'; il Mondo a Tavola. Oltre a Cori e Giulianello, i gruppi si sono esibiti a: Anagni (FR); Bassiano (LT); Città del Vaticano; Latina; Ninfa (LT); Paliano (FR); Pescorocchiano (RI); Piglio (FR); Roma; Segni (RM); Sezze (LT) e Valmontone (RM).

Marco Castaldi

Addetto Stampa & OLMR

venerdì 5 agosto 2016

RIPARTE IL FUTURO: ALLARME BCE SOLO CON LA LOTTA ALLA CORRUZIONE SI PUO’ CONTRIBUIRE AL RILANCIO DEL PAESE


Non si perda tempo: indispensabile subito la legge sulle lobby a tutela di chi opera con professionalità alla luce del sole

COMUNICATO STAMPA


Ad un più alto livello di corruzione corrispondono meno competitività, meno investimenti, meno produttività, meno progresso tecnico, meno innovazione, meno impresa e perciò più disoccupazione – è quanto emerge da un'analisi realizzata da Riparte il futuro e che trova conferma nell'ultimo Bollettino Economico della BCE.

Secondo l'Eurotower mettere mano alle riforme non è sufficiente per rilanciare la crescita: le economie dei Paesi in cui sono più scarse l'efficacia dell'azione di governo, la capacità di varare e mettere in pratica leggi per lo sviluppo economico, il rispetto della legalità e il controllo sulla corruzione tendono a ristagnare.

Nel rapporto si legge anche che "in presenza di istituzioni solide le società e i regolatori hanno maggiori probabilità di imporsi sugli interessi particolari e di portare avanti riforme che recano benefici alla maggior parte dei cittadini".  Senza istituzioni forti a vincere sono le lobby e una forte opacità nel campo della rappresentanza degli interessi minaccia seriamente la qualità delle nostre leggi favorendo fenomeni di corruzione e conflitti d'interesse. Per questo Riparte il futuro chiede  attraverso la petizione  "Occhi Aperti"  che si arrivi  anche in Italia alla regolamentazione e alla trasparenza nel settore delle lobby.

"Ci auguriamo che il Governo faccia tesoro delle evidenze rilevate da ultimo dalla BCE e che attui un processo di riforme anticorruzione efficace. Con la campagna #vocidigiustizia, che ha raccolto oltre 21.000 firme in due settimane, stiamo chiedendo al Senato di calendarizzare e discutere al più presto il disegno di legge sulla protezione dei whistleblower, coloro che si espongono personalmente nell'interesse collettivo segnalando casi di corruzione di cui sono testimoni. Si tratta di  passi piccoli ma concreti per promuovere una cultura anticorruzione seria in questo paese "  - sottolinea Priscilla Robledo di Riparte il futuro.

 




--
www.CorrieredelWeb.it

Viaggio nella poesia: La stesura di un poema. Una storia vera di immenso amore per la sua donna quella da cui parte il poeta/angelo Andrea Brusa.

"Voglio credere, credere in eterno, che il cielo è essere, una condizione di essere, e che il solo inferno è l'inferno di me stesso. Voglio bruciare il cielo con le sue stesse fiamme. Voglio vivere e amare ed essere amato; voglio lodare ed essere lodato, voglio dormire e destarmi, e considerare il mio sonno soltanto come un altro risveglio; voglio vivere e morire".

Dunque, che cosa sono questi suoi due ultimi libri, questo canzoniere, potremmo dire a puntate: non è appunto una raccolta, non è un diario nel senso in cui si può intendere romanticamente l'idea che il poeta riversa sulla pagina la propria soggettività, la propria anima, la propria interiorità, ecc... L'autore dice che questa è una costruzione, una narrazione, un continuum narrativo, naturalmente non articolato come può essere articolato un romanzo, ma un continuum fatto per frammenti: ogni pagina è una tappa, un capitolo di una storia, e si tratta di individuare il disegno di questa costruzione, quella che appunto lui chiama, parafrasando Baudelaire, "l'architettura segreta". La donna per l'artista diventa uno scintillio di tutte le grazie della natura concentrate in un solo essere; è una sorta di idolo che tiene i destini e le volontà sospese ai suoi sguardi. La donna è senza dubbio una luce, un invito alla felicità; ella è armonia generale.
Dice Andrea Brusa: "È così dura per me immaginare la mia vita senza di te.... Ci provo, ci provo davvero e ci son giorni in cui sono convinto di non averti pensato nemmeno una volta, ma nel momento in cui faccio questa considerazione fra me e me mi rendo conto di averti pensato proprio in quel momento di riflessione.... e capisco che come sempre ti ho solo messo per un attimo in un angolino.... ma tu occupi sempre uno spazio fondamentale dentro di me….  a me sembra praticamente impossibile provare quello che provo per te con un'altra.... e forse sarò davvero costretto a rivivere un'altra vita per ritrovarti, perché io possa vivere questo amore e allora vivrò e rivivrò tante vite quante saranno necessarie per ritrovarti.... Questa ormai non m'interessa più.... perché senza te Chiara, moglie mia, non ha senso...".
Anche nel caso della LA VIA DEI MIRACOLI come per "INVALIDO D'AMORE", è possibile parlare di annunciazione: l'angelo, "descendu du ciel des stupéfiants", si reca spontaneamente presso il poeta e lo sconvolge con la sua presenza divenendo un tutt'uno con lui ed imponendogli la stesura di un poema. La storia da cui parte Il poeta/angelo è una storia vera. Per raccontarla ha cercato un linguaggio a metà strada tra la rappresentazione e la narrazione. L'angelo si trova alla frontiera fra il visibile e l'invisibile, è "le premier front accessible de l'inconnu". Appartenente all'altro mondo, egli è strettamente legato alla Morte e alle Muse, di cui costituisce per certi versi il messaggero o il soldato ("Ange, soldat des neuf sœurs"). Il poeta e l'angelo hanno un rapporto privilegiato proprio per la loro vicinanza, osiamo dire, geografica. Se l'angelo si trova subito oltre lo specchio, il poeta per come è descritto dall'autore si trova anche lui a costeggiare il limite, ma dalla parte opposta. O forse, chissa', i due sono la stessa persona...

ALBERTO DE PRA
Scrittore e ghostwriter Freelance

Cori: Isole Marchesi, Spagna e Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori per la terza serata di gala del Latium Festival

Sabato 6 Agosto, alle ore 21:15, al teatro di piazza della Croce, si esibiranno il Te Oko O Te Henua Enana, il Gruppo Coros y Danzas de Ronda e gli Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori.

Per la terza serata di gala del Latium World Folkloric Festival CIOFF® 2016, sabato 6 Agosto, alle ore 21:15, sul palco del teatro di piazza della Croce, a Cori, si esibiranno i gruppi provenienti da Isole Marchesi (Polinesia francese) e Spagna, dopo gli onori di casa affidati agli Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori, nel pieno dei festeggiamenti del loro 40ennale. Per Intercultura in Festa, già dalle ore 20:00 sarà possibile degustare gratuitamente vini (Cincinnato, Marco Carpineti, Pietra Pinta), prodotti tipici locali e pietanze preparate dai gruppi internazionali del Festival e dalle Comunità etniche del territorio, ed assistere alle esposizioni di artigianato dal mondo. Nel dopo festival Gioventù del Mondo in Festa in piazza S.Oliva.

Creata nel 1993, l'Ensemble Te Oko O Te Henua Enana (tradotto L'Eco delle Isole Marchesi), con sede nella città di Punaauia e diretta da Changuy Cheung-Yan Lorenza, raggruppa una quarantina di persone originarie delle varie isole dell'arcipelago, ma anche di Tahiti, fortemente influenzata dalla stessa cultura tradizionale. L'obiettivo principale del gruppo è quello di promuovere e diffondere la cultura popolare e tutto ciò che rappresenta il folklore artistico polinesiano Marchesiano. Una cultura molto antica che l'Ensemble raccoglie dalle testimonianze degli anziani e riesce poi a diversificarla ed arricchirla attraverso canti, musiche, danze, artigianato, arte culinaria, tatuaggi, costumi.

Il Gruppo Coros y Danzas de Ronda diretto da Adela Ramirez Sabater, torna per la terza volta a Cori, a cui è legata oramai da più di 40 anni. Fondato nel 1950 per recuperare le tradizioni degli antenati del territorio di Ronda, in particolare i balli che rischiavano di perdersi, nel 1981 il gruppo viene incorporato nell'Associazione Culturale Folkloristica Abul-Beka, che istituisce una scuola di danza, dove oltre alle lezioni di ballo folkloristico e di flamenco, si insegna l'arte del balletto classico ed il balletto spagnolo. Da 32 anni, a Settembre, durante le Fiestas de Pedro Romero, l'Associazione organizza le Galas Folklóricas Internacionales  CIOFF®, la più antica manifestazione folkloristica d'Andalusia ed una delle più importanti di Spagna.

Marco Castaldi

Addetto Stampa & OLMR

Lord Alton: “La Resistenza Iraniana garantirà libertà ai cristiani nel futuro Iran

Lord Alton: “La Resistenza Iraniana garantirà libertà ai cristiani nel futuro Iran



Da molti anni la terribile situazione delle minoranze religiose in Iran, in particolare quella della comunità cristiana, è una questione prioritaria per me e per molti miei colleghi al Parlamento. Abbiano anche messo in evidenza la terribile situazione dei baha'i, che vengono uccisi, giustiziati, torturati o arrestati e delle decine di migliaia che hanno perso il lavoro, l'accesso all'istruzione ed altri diritti, unicamente a causa del loro credo religioso.

giovedì 4 agosto 2016

Nuova ondata di false app su Google Play. Raggiunto oltre un milione e mezzo di download delle false app di Prisma



Nuova ondata di false app su Google Play. Stavolta nel mirino c'è Prisma, il popolare programma per l'editing delle foto.

Raggiunto oltre un milione e mezzo di download delle false app di Prisma

 
Roma, 4 agosto 2016 - I ricercatori ESET, il più grande produttore di software di sicurezza digitale dell'Unione europea, hanno individuato su Google Play finte app Prisma di diversi tipi, alcune delle quali contenevano pericolosi Trojan Downloader in grado di inviare le informazioni del dispositivo a un server di comando e controllo, sottraendo informazioni riservate dell'utente. Dopo la segnalazione di ESET, il team di sicurezza di Google Play ha prontamente rimosso dallo store ufficiale di Android le false applicazioni, che avevano però già raggiunto oltre un milione e mezzo di download da parte degli utenti. 
La maggior parte delle false app Prisma che sono state trovate su Google Play non avevano funzionalità per modificare le foto, ma erano in grado solamente di mostrare pubblicità o proporre falsi sondaggi che inducevano l'utente a fornire le proprie informazioni personali o ad abbonarsi a falsi e costosi servizi SMS. Le app false di Prisma più pericolose erano invece dei Trojan Downloader, identificati da ESET come Android/TrojanDownloader.Agent.GY, che lavoravano dietro le quinte nascondendo le loro icone sul dispositivo, con l'intento di inviare le informazioni del dispositivo a un server di comando e controllo e su richiesta, scaricare moduli aggiuntivi ed eseguirli.
Dato il successo ottenuto da Prisma sulla piattaforma iOS, era prevedibile che questa app sarebbe stata particolarmente attesa dagli utenti di Android. Un piatto appetitoso quindi per i criminali informatici che, sfruttando l'entusiasmo degli utenti, hanno immesso su Google Store le false app di Prisma prima del rilascio ufficiale della versione per i dispositivi Android, utilizzando icone, nomi e immagini simili all'app originale, oltre che false recensioni. Lo stesso è successo poco tempo fa con le false app di Pokemon Go e di GTA 5, oltre che di My Talking Angela, Dubsmash e Subway Surfers, che sono state precedute da imitazioni che contenevano dei porn clicker.
Tentare di scaricare un'app famosa prima che venga rilasciata ufficialmente è quindi una pessima idea, in quanto la probabilità di scaricare un'app originale è davvero minima, mentre il rischio di scaricarne un'imitazione pericolosa è altissimo. E questo è vero persino effettuando il download da Google Play, pur con tutti i meccanismi di sicurezza messi in campo da Google.
Gli esperti di ESET ricordano le regole di base per scaricare le applicazioni evitando di incappare nella trappola dei cyber criminali:
-          Scaricare solamente da fonti attendibili
-          Controllare le recensioni degli utenti e concentrarsi sui commenti negativi, tenendo a mente che quelli positivi potrebbero essere stati creati ad hoc
-          Leggere i termini e le condizioni dell'app, concentrandosi in particolare sui permessi richiesti
-          Utilizzare una soluzione di sicurezza mobile efficace
Nel caso poi si tratti di una app molto attesa, è importante verificare attentamente il nome dell'app e quello dello sviluppatore, che devono corrispondere esattamente a quelle originali.
Per ulteriori informazioni sull'argomento è possibile visitare il blog Welivesecurity di Eset al seguente link: http://www.welivesecurity.com/2016/08/03/fake-prisma-apps-found-google-play/
 
 
Elisabetta Giuliano
Communication Consultant
Mobile: + 39 3289092482














































CLASSIFICA VELOCITÀ INTERNET IN EUROPA: ROMANIA IN TESTA, L’ITALIA DELUDE. I DATI DI TUTTI I PAESI.

Komparatore è un motore di comparazione di offerte ADSL e Fibra, tariffe di telefonia mobile, attivo dall'ottobre 2015. Consente il confronto tra le offerte proposte dagli operatori italiani con possibilità di attivare online il servizio selezionato o di richiedere una consulenza telefonica da parte di un operatore compilando il modulo di ricontatto.

Da un' analisi effettuata da Bee Web srl, società proprietaria del sito, emerge una notevole differenza fra le richieste prevenute nell'ultimo trimestre del 2015 e nel primo trimestre 2016 nell'ambito delle offerte telefoniche: la Fibra ottica ha registrato un aumento delle richieste del 15% a fronte di un calo del 10% di quelle relative al servizio ADSL.
Queste percentuali dimostrano che gli utenti hanno recepito positivamente l'attenzione da parte del governo e degli operatori telefonici all'importanza di una connessione internet all'avanguardia, che possa non solo semplificare processi lavorativi ma migliorare anche la qualità della vita. E' di inizio luglio la notizia dell'approvazione da parte dell'UE del piano per la banda larga in Italia, che prevede di fornire a tutti i cittadini una connessione internet veloce entro il 2020. L'aumento delle richieste per la fibra pervenute a Komparatore registra l'esigenza, da parte degli utenti, di avere una connessione internet veloce ed affidabile, nonostante i prezzi della fibra in Italia siano leggermente più alti di quelli relativi all'ADSL.
Il dato è molto interessante, soprattutto se paragonato al rapporto relativo alle infrastrutture distribuito da Akamai, azienda statunitense di "distribuite computing", che si occupa di CDN Content Delivery Network). L'attività di Akamai consente di ottenere molte informazioni che, raccolte in report trimestrali, forniscono importanti indicazioni sull'evoluzione delle infrastrutture internet nel mondo: proprio a proposito dell'Italia, i dati emersi per il primo trimestre del 2016 nel documento "State of Internet" confermano a pieno lo studio di Bee Web. L'aumento della velocità media del 9,8% rispetto al trimestre precedente e del 33% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno dimostra una situazione in netto miglioramento, percepita anche dai cittadini italiani che, in numero sempre maggiore, preferiscono la fibra ottica all'ADSL. In crescita sono anche le percentuali relative alla velocità media di picco, che in Italia è di 36,5 Mbps: questa velocità è infatti aumentata del 14% rispetto lo scorso trimestre e del 20% rispetto lo stesso periodo dell'anno scorso.
L'Italia è al 54esimo posto nella classifica mondiale relativa alla velocità media di connessione internet, che è di soli 8,2 Mbps e si posiziona al quart'ultimo posto nella classifica Europea davanti solo a Grecia, Croazia e Cipro: nonostante la crescita delle infrastrutture la situazione nel nostro paese rimane ancora precaria.
Forte dell'esperienza con Komparatore.it, Bee Web SRL, società rumena, ha deciso di lanciare il servizio di comparazione delle offerte telefoniche anche in casa propria, dove la situazione relativa alla connessione internet è decisamente migliore: stando proprio ai dati diffusi da Akamai relativi al primo trimestre del 2016, la Romania è, con 82,4 Mbps, al primo posto nella classifica dei paesi europei (al nono posto nella classifica mondiale) nell'ambito della velocità media di picco.
Per quanto riguarda la velocità di connessione media la Romania si attesta al nono posto in Europa e al 14esimo a livello mondiale con un valore di 16.1 Mbps.
Nonostante i valori registrati siano decisamente positivi, questi dimostrano anche una crescita delle infrastrutture nel paese: l'incremento della velocità media è stato infatti del 22% rispetto al trimestre precedente e del 31% rispetto allo scorso anno, mentre quello relativo alla velocità media di picco è stato rispettivamente del 12% e del 20%.
La nascita di
 Komparatorul.ro si pone dunque in un contesto dove le connessioni internet ad alta velocità si sono già imposte e sono ampiamente affermate: qui, infatti, il percorso è stato differente rispetto a quello italiano, dal momento che non si sono affrontati i costi e le difficoltà di modernizzare i vecchi impianti con cavi  in rame, ma si sono costruiti direttamente impianti di ultima generazione con la fibra. Le compagnie italiane hanno dovuto aspettare di recuperare i vecchi investimenti per modernizzare le infrastrutture, mentre nell'est Europa questo passaggio non c'è stato: l'adeguamento dei vecchi impianti alla banda ultra larga ha avuto in Italia un costo maggiore e tempistiche più lunghe della realizzazione, in Romania, di infrastrutture ex novo.
Le tariffe telefoniche in Romania sono decisamente più economiche rispetto quelle italiane ed offrono una connessione internet qualitativamente migliore, grazie ad infrastrutture più moderne ed all'avanguardia: molte delle offerte degli operatori rumeni prevedono, inoltre, tariffe flat per le chiamate verso Italia e Spagna, le due nazioni con la maggior presenza di rumeni oltre confine (Italia 1.131.839, Spagna 798.104 fonte wikipedia).

email: info@komparatore.it
sito: www.komparatore.it


--   Carmela Di Matteo    NDB Web Service Srl  Centro Direzionale Napoli  Via G. Porzio 4 is. B/3  80143 Napoli  Tel. 081.19560442  Mob. 3335015893  Skype: ca_dima 

Cabella mon amour

Comune di Cabella Ligure, Pro Loco Cabella

in collaborazione con

ECONOM_ART

AMY D arte spazio Milano

Presentano

Cabella mon amour

 

Progetto fotografico di Edoardo Miola

Intervento scultoreo di Lorena Pedemonte Tarodo

 

Evento espositivo 10 agosto h. 11.30

 

L'artista Edoardo Miola ha realizzato per il Comune di Cabella il progetto fotografico "Cabella mon amour",  un work in progress che consta di 46 scatti d'autore, di cui al momento ne  presentiamo 17, in due formati (16 scatti 60 x 90 cm) e 1 panoramica (45 x 150 cm) che riprendono la realtà locale e/o territoriale  nell'autunno-inverno 2016.

Il colore usato è il bianco e nero perché nostalgico e legato alla tradizione che il progetto vuole ripristinare con una ricerca di luoghi, volti e spazi legati al territorio ma che trascendono la semplice testimonianza di abbandono.

Gli oggetti rappresentati diventano così volani di nuove rappresentazioni con la volontà forte di ri-costruire un tessuto connettivo smembrato ma con radici ancora forti che reclamano cura e interventi site specific.

Alcuni scatti dell'artista (le scale, il matrimonio misto, il teatro) sono testimonianza e richiesta implicita di interventi di restauro, messa in sicurezza e valorizzazione territoriale di cui il comune di Cabella ha estremo bisogno.

L'artista cilena Lorena Pedemonte Tarodo, all'interno del progetto "Parlo con l'anima", presenta due lavori scultorei, "Tempo di attesa" 2013 (scultura/installazione 16 omini in filo ramato, cm 20h c/u x 8 m di filo continuo, ferro, filo ramato) e "Moltitudine setacciata" 2013 (scultura/installazione 23 omini in fil di ferro cm 20h c/u x 7 m di filo continuo, legno,  rete metallica, filo di ferro con retro illuminazione).

 

Progetti speciali futuri che gli artisti e AMY D Arte Spazio proporranno:

 

Parlo col territorio----progetto Land Art

Parlo col muro----progetto murales

Parlo con l'anima----progetto scultoreo

Parlo con le stagioni----progetto pittura

Altarini domestici----installazioni e wunderkammer

Poster Art----manifesti d'autore

Paesi luminosi----luminarie d'artista

 

L'artista – come mediatore tra cultura locale, nuovi impatti e visione – scelto in base alle caratteristiche e alla poetica del proprio lavoro, che nascono dalla mappatura dei "luoghi identitari" e dall'incontro con gli altri abitanti.

Con i Progetti Speciali si mira a promuovere un'identità del territorio, contribuendo alla creazione dell'immagine del territorio e alla sua promozione in ambito locale, nazionale e internazionale, attraverso una progettazione artistica diffusa, con intenti di riqualificazione e valorizzazione, con il coinvolgimento diretto degli abitanti del luogo.

Con essi si persegue l'obiettivo generale di miglioramento dell'attrattiva del territorio attraverso la sperimentazione di forme alternative di servizi culturali e le valorizzazioni, mediante canali non convenzionali, delle tipicità del territorio.

Si prevede la realizzazione di interventi di arte urbana e sociale, opere d'arte pubblica permanenti e temporanee, laboratori, residenze d'artista, eventi di promozione e valorizzazione del territorio, a partire dalla ricerca dei temi che costituiscono l'identità geografica, storica, antropologica, economica, ambientale dello stesso e in stretta correlazione con gli altri interventi effettuati dal Comune e dalla PRO LOCO.

Coinvolgendo artisti di fama internazionale con artisti locali e nazionali, ma anche e soprattutto creando una sinergia con i giovani residenti e gli abitanti tutti, si pensa all'ideazione di un "progetto madre" che germoglia da una necessità di scambio/comunicazione tra micro e macro, trans generazionale, trans geografico.

La diversità culturale tra autoctoni e "stranieri" diventa un catalizzatore; il "linguaggio del fare" è medium di tesori che sono solo da far riemergere; l'artista e il "popolo" creano in questi luoghi qualcosa che li identifica e che diventa attrazione, se vogliamo anche turistica.

 

A conclusione dell'evento "Cabella mon amour" si provvederà a redigere un report complessivo, con illustrazione del percorso effettuato e dei risultati, che verrà messo a disposizione della comunità locale per una sua eventuale pubblicazione e/o diffusione.

 

Press e Comunicazione Amy-d Arte Spazio:

Vittorio Schieroni

vittoschiero@tin.it

 

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota