sabato 30 aprile 2016

PREMIO INTERNAZIONALE TIEPOLO

MASSIMO PARACCHINI - PREMIO INTERNAZIONALE TIEPOLO

 A MILANO

 

E' un evento di rilevanza internazionale, un esclusivo riconoscimento che viene  assegnato annualmente ad importanti esponenti del mondo dell'arte e della cultura,  che  si sono distinti con  la loro attività, valorizzando l' arte Italiana contemporanea. Il prestigioso riconoscimento (pregiata targa personalizzata e pubblicazione sul catalogo "Premio Internazionale Tiepolo Arte Milano" )  è stato assegnato a Massimo Paracchini il 21 Aprile 2016 in occasione della cerimonia di premiazione che si è tenuta  a Milano nella sala Leopoldo Pirelli dello storico e famoso Palazzo Clerici. Il palazzo, situato nel cuore del capoluogo Lombardo, è considerato per la ricchezza e la bellezza dei suoi interni una sorta di Versailles milanese. Ricco di storia, è  tra le abitazioni private più fastose del periodo Asburgico e  al suo interno ospita la sede italiana della Christie's (la casa d'aste più importante e antica al mondo) e  la famosa Galleria del Tiepolo, risultato dell'armonia tra le varie forme d'arte. In occasione dell'evento vi è stata la video esposizione dell'opera di Massimo Paracchini che è stata selezionata dalla giuria. Ospite d'onore è stato  il curatore artistico e maestro Jose Van Roy Dalì, figlio del grande e famoso  maestro Salvador Dalì. Tra le  personalità presenti si annoverano  il critico d'arte Serena Carlino, il consulente artistico editoriale Rino Lucia, il consulente artistico Francesco Saverio Russo, il critico d'arte Salvatore Russo e l'Editore Sandro Serradifalco.  Il premio conferito avrà  una comunicazione a livello internazionale sia  grazie al catalogo "Premio Internazionale Tiepolo Arte Milano" sia grazie  alla pubblicazione sulla rivista Effetto Arte entrambi consultabili e visionabili in tutto il mondo grazie alla piattaforma web Calamèo ( http://www.calameo.com/read/00467118463316e41236e) e alla App scaricabile su tablet e smartphone, attraverso gli store  di Apple e Google.


OPERA PREMIATA AL PREMIO INTERNAZIONALE TIEPOLO

Autore : Massimo Paracchini      

 

Transatomizzazione  in Free  Sprinkling Overflowing e Sparkling di cavalli scalpitanti nei flussi di energia iperdimensionale dell'Universo. 

 

Olio su tavola 110 x 80

 

Attraverso il Free Sprinkling  Overflowing e Sparkling si può arrivare  anche alla fase della disgregazione cosmica iperdimensionale di qualsiasi mondo arcadico – euclideo,   con un kromometamorfismo alchemico e orfico dove non hanno più importanza i minuti, le ore e i giorni del vivere quotidiano, ma tutto nell'opera è come sospeso, cristallizzato, quasi eternizzato. Da qui il passo  è breve per giungere  alla fase finale che è quella del dissolvimento dell'immagine nel Kaos primordiale da cui tutto ha avuto origine,  compresi il tempo e lo spazio.

 

 

L'artista  dovrà cogliere in ogni opera tutte le vibrazioni dinamiche di un Universo oscillante in continua krometamorfosi alchemica, superando le classiche leggi di uno spazio arcadico – euclideo dalle tre dimensioni per raggiungere, attraverso una geometria globale iperellittica e iperdimensionale, una dimensione totalmente nuova, atemporale, infinita, eterna, cosmica  in cui la materia è sul punto di transatomizzarsi  nei puri flussi ondeggianti di energia kromatica come era all'inizio nel Kaos primordiale quando tutto ha avuto origine da un'onda adimensionale di energia fluente e vibrante.

 

                                                  Da  "Eidetica trascendentale dell'arte"      

di Massimo  Paracchini


COMMENTO DELL'OPERA

L'immagine viene come trasmutata in una pura visione, smaterializzata dall'artista nell'intento di superare la semplice rappresentazione arcadica della realtà, tramite un processo alchemico di krometamorfosi dinamica attraverso la tecnica del Free Sprinkling Overflowing e Sparkling, cioè una magica e libera aspersione di colore e con l'applicazione di un geometria iperellittica e iperdimensionale che indica il superamento di uno spazio euclideo dalle classiche tre dimensioni e il raggiungimento di una nuova dimensione atemporale, infinita, eterna, cosmica in cui la materia è sul punto di trasformarsi nei puri flussi di energia kromatica secondo un processo che viene definito dall'artista "Transatomismo cromatico primordiale" dove proprio tutto ha avuto origine da un'onda di luce fluente e vibrante di pura energia come nel Kaos primordiale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Premio Internazionale Tiepolo

Gent.ma  Redazione

invio tutto il materiale relativo al Premio Internazionale Tiepolo che ho conseguito il  21 aprile a Milano.


Cordiali saluti

Massimo Paracchini

Sulle Vie della Parità. Premiata l’Ambrogio Massari di Cori

Gli alunni delle classi IIIA e IIIB della scuola media 'Ambrogio Massari' di Cori, guidati rispettivamente dalle professoresse di lettere Sara Boni e Annunziata Agnoni, sono stati premiati alla fase finale del concorso nazionale 'Sulle vie della Parità', giunto alla sua III edizione. La cerimonia si è svolta martedì 27 Aprile, presso l'Aula Magna del Rettorato dell'Università degli Studi Roma Tre.

'Sulle vie della parità' è il concorso nazionale lanciato dall'associazione Toponomastica Femminile, presieduta da Maria Pia Ercolini, e dall'associazione italiana insegnanti FNISM, per promuovere un 'riequilibrio di genere' nelle odonomastiche italiane. Ancora oggi infatti in Italia il 91% delle strade è intitolato a uomini, il 4% a date importanti e solo il restante 5% a donne.

L'Istituto Comprensivo Statale 'Cesare Chiominto', col sostegno del Consiglio dei Giovani, ha partecipato al concorso con la proposta di intitolazione di uno spazio pubblico di Cori a Donna Anna Francesca Prosperi Buzi Pecci, sposa del conte Ludovico Pecci e madre di Papa Leone XIII, nata a Cori il 25 Dicembre 1772, da una nobile famiglia residente a Palazzo Prosperi Buzi, sede della Biblioteca civica.

Le classi IIIA e IIIB dell''Ambrogio Massari' hanno condotto per mesi un'accurata ricerca, individuando in Donna Anna alcune caratteristiche meritevoli di rimanere impresse nella memoria collettiva, oltre all'aver dato alla luce il Pontefice dell'enciclica 'Rerum Novarum'. Grande cultura, dedizione alla famiglia, devozione religiosa, coraggio e generosità. Con il suo allevamento di bachi da seta anticipò l'odierna donna imprenditrice ed operaia. Morì il 5 Agosto 1824, a soli 51 anni.

Un simile percorso didattico aveva coinvolto lo scorso anno le classi IIIE e IIIF della scuola media 'Salvatore Marchetti' di Giulianello, con il supporto dell'Associazione culturale 'Il Ponte' e grazie all'iniziativa della referente locale di Toponomastica Femminile, Loretta Campagna, sostenuta dall'Assessore alle Politiche Sociali Chiara Cochi. Il loro lavoro si è concretizzato con la recente intitolazione di Piazzale Rita Levi Montalcini e Largo Donne di Giulianello, mentre il Comune di Cori è stato riconosciuto istituzione amica di Toponomastica Femminile.

GRUPPO COR ANCHE AL COMUNE DI ANDRIA

Al COMUNE DI ANDRIA si costituisce il gruppo dei CONSERVATORI E RIFORMISTI. Si rafforza la presenza sul territorio della BAT della formazione politica che fa riferimento all'on. RAFFAELE FITTO

 

L'arrivo di  Francesco Lullo, da ieri più il capogruppo di Andria in Movimento, consente ai due consiglieri fittiani, eletti nella lista  "Oltre con Fitto", Pietro Sgaramella e Sabino Miccoli, di costituire ufficiale il gruppo consiliare che prende il nome dal partito fondato dall'eurodeputato Raffaele Fitto, Conservatori e Riformisti.

Il duplice annuncio durante una conferenza stampa con i deputati Antonio Distaso e Benedetto Fucci, il consigliere regionale Francesco Ventola, la coordinatrice cittadina del partito Maria Teresa Forlano.

Distaso ha sottolineato che "quello varato da Raffaele Fitto è un progetto che ha il suo caposaldo in Puglia ed è sicuramente destinato a crescere", mentre Fucci ha scandito: "Eravamo, siamo e saremo fortemente ancorati al centrodestra e al suo programma. Continueremo a sostenere in maniera convinta l'Amministrazione comunale, ma senza rinunciare a un ruolo di stimolo e di proposta".

"In questa fase politica di ricostruzione – ha osservato invece Ventola – è importante ragionare partendo da basi solide e persone coerenti con le proprie idee e il proprio impegno".

 

Bari, 30 aprile 2016



--
www.CorrieredelWeb.it

DA VENDOLA A EMILIANO, ZULLO: DOPO 11 MESI NON E' CAMBIATO NULLA. ANZI!

A 11 mesi esatti dalle ultime Regionali e dall'elezione di Michele Emiliano a presidente della Regione il presidente del gruppo dei Conservatori e Riformisti, Ignazio Zullo, traccia un bilancio impietoso della nuova legislatura regionale

 

Ad ogni tornata elettorale echeggia la parola cambiamento, senza mai capire se in meglio o in peggio, sono convinto, però, che questa volta la Puglia e i pugliesi si aspettassero da Emiliano magari non  il cambiamento totale delle politiche avendo, il suo Pd,  sostenuto Vendola  e condiviso le politiche messe in atto, ma almeno un cambio di passo.

Purtroppo con Emiliano non cambia nulla!

Non cambiano i problemi in Sanità: permane la tassazione, permangono i super-ticket, si allungano le liste di attesa, nessuna riduzione di sprechi e clientele, si diffonde sempre più la propaganda su assunzioni che poi non si materializzano, sul riordino ospedaliero che resta sempre sulla carta, sul potenziamento della medicina territoriale che resta una chimera, sulle verifiche dei Direttori Generali mai puntuali, sulle scelte fondate sulla tessera di partito e non sul merito, su gare perennemente ed illegalmente prorogate in barba ad ogni regola dell'anticorruzione. Tutto questo nel mentre le strutture sanitarie si depauperano sempre più di personale, cadono a pezzi per assenza di manutenzione ordinaria e per vetustà, vetustà che investe anche le dotazioni strumentali.

Non cambiano le dinamiche nell'Ambiente: la raccolta differenziata non decolla, le discariche sono colme e i rifiuti per strada, la tassa rifiuti in continuo aumento a carico dei cittadini, l'ecotassa che incombe e dissangua come un salasso, la chiusura del ciclo ormai dimenticata. Nella depurazione delle acque continuano ad essere impegnate ingenti somme derivanti dai finanziamenti europei e dalla tassazione AQP dei cittadini sulla depurazione ma di miglioramenti dell'efficienza depurativa nemmeno l'ombra.

Nessuna propulsione nelle dinamiche dello Sviluppo economico: ritardi nei bandi europei, nessuna riduzione dei tempi della burocrazia, nessuna attività di semplificazione di una legislazione regionale ipertrofica e poco chiara , nessuna decisione sul PPTR con settore dell'edilizia che non decolla, agricoltura trascurata, spesa dei fondi comunitari insufficiente. Ora addirittura Emiliano litiga con Renzi anche per i fondi comunitari e non firma per il patto per il Sud e siamo a posto.

Tutto invariato nella gestione del Personale: nessuna decisione sui precari, sui vincitori di concorso, sugli idonei non vincitori al concorso e sul personale delle Province e delle società da queste partecipate.

Tutto tace sullo Sport, sulla Cultura, sull'Istruzione e di scandali, disservizi  e aumenti deliziava Vendola nei Trasporti e negli Enti strumentali altrettanto copiose sono le cronache che quotidianamente leggiamo o ascoltiamo sui giornali, in rete o in tv con Emiliano.

Non cambia il senso del dovere e della responsabilità che un Presidente di Regione eletto dovrebbe sentire per  poter dare risposte alla collettività amministrata con un impegno a tempo pieno nell'esercizio delle funzioni. Vendola inseguiva il suo carrierismo politico lanciando sfide ai Presidenti di Consiglio di turno e a Bersani per contendere loro leadership nazionali, Emiliano altrettanto sta facendo con Renzi.

Con una differenza: mentre Vendola aveva saputo delegare ampi margini di autorevolezza e di autonomia decisionale ai suoi assessori, Emiliano li ha resi nulli, accentrando tutto su di sé che però è più presente in TV che in Puglia.

Di fatto balliamo tra Renzi che propaganda lo sblocca Italia ed Emiliano che blocca la Puglia.


Bari, 30 aprile 2016




--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 29 aprile 2016

Esposto di Asso-consum sul caso Morgan Stanley

Esposto di Asso-consum sul caso Morgan Stanley

 

L'Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini, componente CNCU, ha inviato un esposto alla procura della Repubblica di Roma e alla Corte dei conti del Lazio in merito alla faccenda che vede protagonisti il Mef e la banca d'affari Morgan Stanley.

Alcuni dirigenti del Ministero dell'Economia, i cui nomi sono tenuti all'oscuro, nel 2012 firmarono cinque contratti derivati con la banca in un accordo quadro del 1994. Le procedure adottate e le motivazioni sottese sembrano aver favorito indebitamente la banca.

Il danno erariale sembrerebbe ammontare a 3,8 miliardi di euro.               

Dunque l'associazione chiede venga messa in luce la relazione che la Commissione Finanze della Camera avrebbe dovuto fare e che si accerti:

1.se i dirigenti firmatari dei contratti abbiano seguito tutti i processi necessari ossia se abbiano fatto verifiche tecniche, amministrative etc;

2. se la Morgan Stanley abbia fornito ai ministri e funzionari tutte le informazioni utili alla valutazione della decisione più consona da prendere;

3. se il Mef abbia, firmando gli atti, verificato tutte le ipotesi.

4. se e che tipo di procedure di verifica e controllo interne abbia avviato il Ministro competente.

"Centinai di enti locali" aggiunge il presidente Aldo Perrotta "sono stati accusati di incapacità  a comprendere cosa fossero i derivati. La verità è  che la Morgan Stanley ne ha letteralmente nascosto la reale pericolosità a tutti. Perciò abbiamo deciso di denunciare la Morgan Stanley alla Procura della Repubblica di Roma per i derivati Ministeriali"

 

Ufficio Stampa

Asso-consum

M.Cifarelli

 

ASSO-CONSUM

Associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini

Sede nazionale, Via Lombardia, 30 – 00187 Roma

tel. 06 97 61 19 16 - fax 06 97 61 20 46 –

 assoconsum.ufficiostampa@gmail.com  assoconsum@pec.it  www-asso-consum.it

C.F. e P.I. 07950490636

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota