sabato 23 aprile 2016

DELEGAZIONE DELL'UNIONE EUROPEA IN IRAN INCORAGGIATI A SOTTOLINEARE I DIRITTI UMANI

BRUXELLES –13 aprile 2016 –
La Baha’i International Community sta diffondendo informazioni sulla situazione dei diritti umani in Iran, compresa quella dei baha’i, mentre una delegazione dell’Unione Europea si prepara a visitare quella nazione. 

L’Ufficio della BIC a Bruxelles ha scritto a Federica Mogherini, l’Alto rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari esteri e ai commissari Elżbieta Bieńkowska, Tibor Navracsics e Carlos Moedas, che faranno parte della delegazione dell’Unione Europea che si recherà a Teheran per una visita bilaterale di due giorni il 16-17 aprile 2016. 

In una lettera all’Alto rappresentante, la BIC ha espresso la propria speranza che la signora Mogherini trovi l’opportunità di occuparsi, oltre che dei piani per lo sviluppo economico dell’Iran, anche del tema dei diritti umani, in modo da ricordare ancora una volta alle autorità iraniane l’importanza di questa questione per i popoli europei e i loro rappresentanti. 

La signora Rachel Bayani, rappresentante della Baha’i International Community a Bruxelles, ha detto: «Se non si rispettano scrupolosamente i diritti umani di ogni cittadino, le misure adottate in altri campi delle transazioni umane, dall’economia all’ambiente, pur encomiabili, non produrranno alcun risultato». 

In lettere separate indirizzate ai commissari, la Baha’i International Community ha chiesto loro di sollevare anche la questione dell’educazione e del diritto al lavoro per tutti sì che le autorità iraniane siano incoraggiate ad adottare misure concrete e tangibili per porre rimedio alla situazione. 

«Nessuna società può sperare di prosperare se ampie sezioni della sua popolazione sono relegate ai piani più bassi dell’economia e non hanno il permesso di contribuire alla sua prosperità e alla sua crescita e se a un significativo numero dei suoi giovani è impedito di contribuire al suo capitale intellettuale», ha detto la signora Bayani. Una risoluzione adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel dicembre 2015, esorta il governo dell’Iran a «eliminare, nella legge e nella pratica, tutte le forme di discriminazione, inclusa la chiusura di aziende, e altre violazioni dei diritti umani contro persone appartenenti a minoranze religiose riconosciute e non riconosciute». 

Fra le minoranze che reclamano i propri diritti in Iran vi sono i baha’i, che costituiscono la maggiore minoranza religiosa non musulmana del paese. Essi sono stati oggetto di un’implacabile campagna di persecuzione sponsorizzata dallo stato. Fra le altre cose per oltre 35 anni ai loro giovani è stato vietato l’accesso alle università. In una dichiarazione del 14 marzo 2016 alla XXXI sessione del Consiglio ONU per i diritti umani, l’Unione Europea ha espresso «gravi preoccupazioni per la situazione delle minoranze religiose in Iran, in particolare la continua e sistematica discriminazione delle persone che appartengono alla comunità baha’i». 

******************************************** 

Bahá’í International Community - Bruxelles

Bruxelles brussels@bic.org 
+32-2-644 6463 
www.bic.org/brus

S.E. Federica Mogherini 
Alto rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza e Vicepresidente della Commissione europea 
Bruxelles, 12 aprile 2016 
Caro Alto rappresentante e Vicepresidente della Commissione,
mentre Lei Si prepara a visitare l’Iran, la Bahá’í International Community vorrebbe parlarLe della situazione dei diritti umani e in particolare della situazione della comunità bahá’í del paese. Una risoluzione adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel dicembre 2015 esorta il governo dell’Iran a «eliminare, nella legge e nella pratica, tutte le forme di discriminazione, inclusa la chiusura di aziende, e altre violazioni dei diritti umani contro persone appartenenti a minoranze religiose riconosciute e non riconosciute». Fra le minoranze che reclamano i propri diritti in Iran vi sono i baha’i, che costituiscono la maggiore minoranza religiosa non musulmana del paese. Essi sono stati oggetto di un’implacabile campagna di persecuzione sponsorizzata dallo stato. Fra le altre cose per oltre 35 anni ai loro giovani è stato vietato l’accesso alle università. In una dichiarazione del 14 marzo 2016 alla XXXI sessione del Consiglio ONU per i diritti umani, l’Unione Europea ha espresso «gravi preoccupazioni per la situazione delle minoranze religiose in Iran, in particolare la continua e sistematica discriminazione delle persone che appartengono alla comunità baha’i». 
La sincerità dell’Iran nel suo impegno con la comunità internazionale e nel suo desiderio del benessere della sua popolazione può essere misurata in base alla disponibilità del governo ad allineare il trattamento dei suoi cittadini con i requisiti delle convenzioni internazionali di cui è firmatario. Confidiamo che Lei condivida l’opinione che nessuna società può sperare di prosperare se ampie sezioni della sua popolazione sono relegate ai piani più bassi dell’economia e non hanno il permesso di contribuire alla sua prosperità e alla sua crescita e se a un significativo numero dei suoi giovani è impedito di contribuire al suo capitale intellettuale. 
Pertanto nutriamo grandi speranze che durante la Sua visita Lei possa trovare il modo di occuparsi, oltre che dei piani per lo sviluppo economico dell’Iran, anche del tema dei diritti umani, inclusi quelli dei baha’i, in modo da ricordare ancora una volta alle autorità iraniane l’importanza di questa questione per i popoli europei e i loro rappresentanti e da incoraggiarle ad adottare misure concrete e tangibili per porre rimedio alla situazione.
Sinceramente sua, 
Rachel Bayani 
Rappresentante Bahá’í International Community – Ufficio di Bruxelles 
Allegati: 
-Rendiconto delle persecuzioni dei bahá’í in Iran 
-Relazione preparata dalla Bahá’í International Community intitolata: «Their Progress and Development are Blocked: The economic oppression of Iran’s Bahá’ís (Il loro progresso e il loro sviluppo sono bloccati: l’oppressione economica dei baha’i in Iran)».

info pubblicazione comunicati

Salve, un'ora fa ho inviato un articolo che vorrei fosse pubblicato mezzo mail. In che modo posso avere un riscontro? O sapere se è stato pubblicato o meno? C'è una tariffa da pagare o costi aggiuntivi per maggiore visibilità?

In attesa di un vs riscontro porgo cordiali saluti

Francesca Fortunato

GDO e Corner: Sempre più Sinergia

SOTTOCOSTO: SISTEMA INADEGUATO.  I SERVIZI HANNO LA MEGLIO


Francesca Fortunato – Roma, Sabato, 23/04/2016 


Andare al supermercato perché là si possono pagare bollette e ordinare farmaci e ricette. Scegliere proprio quel supermercato perché solo là è possibile spedire un pacco internazionale e inviare una raccomandata veloce: per l'utente si tratta di globalizzazione, per l'azienda è sinonimo di fidelizzazione.


Un esempio concreto lo è il progetto firmato SMS – Sportelli Multi Servizi, azienda nata a Roma e specializzata nell'offerta di servizi alla persona e Home Delivery: si tratta di un corner "tutto fare" pensato apposta per la GDO e strutturato in maniera tale da offrire quanti più servizi agli utenti, non solo presso il punto vendita, grazie alla sua presenza all'interno di questo, ma anche e soprattutto a domicilio.


Rileva Marco Pedroni, presidente di Coop Italia, "Il meccanismo delle promozioni è ormai inefficace, una sorta di droga che ormai crea solo dipendenza senza generare più alcun effetto  […] Bisogna rompere questo circolo vizioso". E ancora "Si torna a spendere, ma in modo diverso. Vincerà la qualità" dichiara Francesco Pugliese, a.d. Conad.


Infatti, il passaggio delle famiglie da centri di consumo a centri di reddito porta ad un cambiamento delle abitudini di consumo e ad una maggiore attenzione verso qualità e servizio. E come sostiene Maniele Tasca, direttore generale di Selex, "Il successo dei prodotti dedicati alla salute non è in contraddizione con il calo dei consumi […] Il consumatore compra quello che risponde alle sue esigenze, anche se più costoso, e taglia la spesa altrove; si tratta di una sorta di arbitraggio. Ciò avviene nel campo dell'elettronica con il successo dei prodotti della Apple, solo per citare il caso più clamoroso".


"La distribuzione che si definisce "moderna" non può rimanere cristallizzata in una formula, deve saper evolvere per rispondere ai bisogni di una società in veloce e tumultuoso mutamento" spiega la giornalista Manuela Soressi. E l'integrazione sempre maggiore di servizi all'interno dei supermercati è una chiara risposta alle rinnovate esigenze dei consumatori. Non è difficile trovare farmaci "senza ricetta" sugli scaffali dei supermercati, o la parafarmacia in loco, e sono diverse le insegne, nazionali e non, che hanno introdotto i servizi di pagamento bollettini e prenotazione libri di testo. Conad offre servizi assicurativi ed Esselunga fornisce il servizio a domicilio ormai da anni. Inoltre, alla Coop di Sesto-Fiorentino è persino possibile prenotare visite ed esami medici del servizio sanitario regionale.


In definitiva, la grande distribuzione organizzata dovrà accettare quanto prima l'attuale rivoluzione dei consumi e affrontarla ristrutturando la propria rete vendite in maniera tale da restare al passo con i tempi. Una soluzione di sicuro approfondimento è proprio l'integrazione di servizi freschi, utili e di standard elevato, come la consegna della spesa a domicilio, ormai divenuta un must, piuttosto che l'offerta di servizi postali, CUP e CAF all'interno del punto vendita sotto forma di sportello al servizio degli utenti, come appunto il corner tutto fare pensato da Sportelli Multi Servizi per la GDO (per approfondimenti puoi visitare sito ufficiale www.sportellimultiservizi.com). 


Francesca Fortunato


Ufficio Stampa Sportelli Multiservizi


sms.comunicatistampa@gmail.com


www.sportellimultiservizi.com

Cori: Teoria e pratica per la potatura degli olivi

Si è concluso lo scorso fine settimana presso il Ristorante Sette Camini con la consegna degli attesti di partecipazione il corso base per la potatura degli olivi, organizzato dall'Aspol - Associazione Provinciale Produttori Olivicoli Latina – e dal Capol - Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina - con il patrocinio del Comune di Cori.

Tre giornate formative dedicate alla fisiologia della pianta, le principali malattie, le esigenze nutritive, l'importanza della luce, le tecniche di potatura più usate. Novità di quest'anno l'approfondimento sulle caratteristiche organolettiche dell'olio extravergine di oliva, con prove pratiche d'assaggio, tappa fondamentale per garantire la qualità del prodotto e quindi la bontà del lavoro svolto a monte.

Dopo l'ascolto in aula, a Palazzetto Luciani, i 27 corsisti hanno sperimentato con mano l'arte della potatura negli uliveti dell'Azienda Agricola Biologica Lauro Della Vecchia. Le lezioni sono state affidate ad esperti come i dottori agronomi Alberto Bono, Pier Luigi Ricci e Carmine Parlapiano e il Presidente del Capol, Capo panel Luigi Centauri

L'iniziativa ha coinvolto rappresentanti di tutta la filiera olivicola, tra olivicoltori, tecnici ed operatori del settore, che hanno appreso utili suggerimenti su come far fruttare le piante riducendo l'alternanza delle produzioni, evitando il precoce invecchiamento della pianta, arginando le malattie da parassiti e migliorando la qualità delle olive prodotte e dell'olio.

La formazione è l'indispensabile punto di partenza per migliorare il prodotto e favorire il rilancio dei territori a forte vocazione olivicola, come il comprensorio di Cori. L'acquisizione da parte dei produttori di competenze sempre più specifiche è uno dei requisiti fondamentali per consentire il salto di qualità da semplice olivicoltore a imprenditore olivicolo. 

venerdì 22 aprile 2016

Taranto: Asso-consum parte civile nel processo contro le frodi assicurative.

Taranto: Asso-consum parte civile nel processo contro le frodi assicurative.

 

Lo scorso 11 aprile 2016 presso il tribunale di Taranto l'Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini, componente CNCU, rappresentata dall'Avvocato Eliana Baldo, è stata ammessa parte civile nel processo contro le frodi assicurative. Ad ammetterla il GUP, il dott. Pompeo Corriere.

150 sono le persone indagate all'interno del suddetto processo che coinvolge ben 17 compagnie assicurative truffate da una'associazione a delinquere formata da avvocati e medici – alcuni dei quali operanti all'interno dell'ospedale 'Santissima Annunziata' di Taranto -. La presunta associazione avrebbe simulato incidenti stradali al fine di defraudare le agenzie per un importo che supera i due milioni di euro.

Tra gli imputati, ora, ai domiciliari: Cosimo Ruggieri, portantino del pronto soccorso dell'ospedale (dipendente di una ditta privata); Vito Antonio Liddi, operatore volontario dell'associazione "La Misericordia", con compiti di autista di ambulanze; Vincenzo Aiello, ex dipendente di una farmacia di Taranto, gli avvocati Andrea Tagliente e Grottaglie Gianfranco Trani.

In carcere, invece, il "fondatore" dell'associazione: Saverio Palumbo.

Fissato al 7 luglio il rinvio a giudizio.

Ufficio stampa

Asso-consum

M.Cifarelli

 

ASSO-CONSUM

Associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini

Sede nazionale, Via Lombardia, 30 – 00187 Roma

tel. 06 97 61 19 16 - fax 06 97 61 20 46 –

 assoconsum.ufficiostampa@gmail.com  assoconsum@pec.it  www-asso-consum.it

C.F. e P.I. 07950490636

Sveva Bellucci, Arianna Bonamore, Primarosa Cesarini Sforza, Marisa Coppiano: SAVE ROOM FOR PICNIC




SAVE ROOM FOR PICNIC
Sveva Bellucci
Arianna Bonamore
Primarosa Cesarini Sforza
Marisa Coppiano

a cura di
Francesca Bertuglia e Marisa Coppiano

opening
7 - 8 maggio 2016


Nell'abitazione dell'architetto Francesca Bertuglia
al settimo piano di via Santa Croce in Gerusalemme, 91 – Roma.

Dal 9 al 26 maggio la mostra sarà visitabile su appuntamento.


Il picnic di primavera è un grande classico che torna ogni anno con la sua iconica tovaglia a quadretti bianchi e rossi e con tutto il suo corollario di riti, accessori e ricette.

Attraverso variegati linguaggi, le artiste daranno vita ad una collezione di complementi domestici ispirati al loro universo creativo:  veri oggetti da collezione, che coniugano grafiche innovative, immagini e illustrazioni oniriche con materiali e design del tradizionale abitare italiano.
Per il nostro PICNIC IN STYLE colori naturali e colori vivaci dialogheranno con stampe classiche, immagini pop e fiori romantici: più stili vivranno in una kermesse frutto della creatività delle quattro artiste.

L'attico con vista su S. Giovanni in Laterano che ospiterà la mostra è stato ristrutturato dall'architetto Francesca Bertuglia, accoglie periodicamente gli eventi organizzati da PARTY - l'arte da ricevere, un format che promuove un diverso modo di vivere l'esperienza dell'Arte, in spazi domestici, contaminati dalla presenza di chi li abita.

Sabato 7 maggio e domenica 8 maggio degustazione di caffè offerto da Blend Capsule.

Sabato 7 maggio dalle 18.30 un aperitivo curato da Tiziana Ciampetti di Wineart.

orario di apertura:
sabato 7 maggio ore 10.30- 13.00  e  15.30 – 20 30
domenica 8 maggio ore 11.00 -13.30   e 15.30 – 20.00

La mostra proseguirà fino al 26 maggio su appuntamento.

Contatti PARTY - l'arte da ricevere:
Francesca Bertuglia 348 3223031
                                                                                                                      
Sponsor: 
Blend Capsule, marchio specializzato in miscele e monorigini provenienti da tutto il mondo, the bio e biscotti artigianali, offre la possibilità di fare un viaggio alla scoperta del caffé e non solo. 
Wineart, enoteca di Tiziana Ciampetti che da alcuni anni, in via Bixio 93 a Roma,  sta sviluppando un progetto di valorizzazione di piccoli produttori e di diffusione di vitigni autoctoni.
Edilprima S.r.l., impresa edile romana, specializzata nella costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici privati e pubblici.

Metaphor, la nuova variante del malware Stagefright che colpisce i dispositivi Android

Roma, 22 Aprile 2016 - I ricercatori in Israele hanno rilevato un nuovo modo di sfruttare la vulnerabilità Stagefright, il peggior malware della storia di Android. La versione più recente di Stagefright, nota anche come Metaphor, invita l'utente a visitare una pagina web contenente file multimediali estremamente dannosi per il sistema operativo che, una volta ricevuti, infettano rapidamente il cellulare. Una volta contratta l'infezione il dispositivo sarà completamente alla mercé degli hacker, i quali avranno libero accesso a tutti i dati dello smartphone nel giro di appena 10 secondi, e potranno pertanto assumerne il controllo per accedere alle informazioni personali, oltre ad essere in grado di copiare i dati e utilizzare anche strumenti come il microfono e la fotocamera. Questa minaccia interessa i sistemi Android dal 2.2 a 4.0 e dal 5.0 a 5.1. Soprattutto, nelle ultime versioni, Metaphor può eludere anche l'ASLR, il cosiddetto "address space layout randomization" che viene usato per ostacolare le attività degli exploit impedendo attacchi di tipo buffer overflow.
L'exploit attacca il bug CVE-2015-3864, persino senza che l'utente abbia premuto "play" o visualizzato il video ed inizia a funzionare quando il browser web cerca e analizza il file. L'exploit funziona meglio sui dispositivi Nexus 5 ma è stato provato anche sui dispositivi HTC One, LG G3 e Samsung S5, anche se l'exploit si presenta in maniera leggermente diversa su questi brand.

In ogni caso, i ricercatori di ESET segnalano che questi exploit generati in ambienti di test spesso si presentano come problemi estremamente critici, ma successivamente si nota come il loro scopo attuale è limitato a determinati scenari. Questo attacco richiede inoltre l'esecuzione di JavaScript su un browser web e, come hanno scoperto i ricercatori, questo tipo di codice presenta diverse limitazioni.

Quindi niente panico. Gli utenti dovranno semplicemente mantenersi aggiornati sulle ultime novità e scaricare le patch rilasciate dal provider, oltre che verificare la vulnerabilità del proprio dispositivo tramite l'App ESET Stagefright Detector.






ESET, fondata nel 1992, è uno dei fornitori globali di software per la sicurezza informatica di pubbliche amministrazioni, aziende e utenti privati. Il software ESET NOD32 Antivirus fornisce una protezione in tempo reale da virus, worm, spyware e altri pericoli, conosciuti e non, offrendo il più elevato livello di protezione disponibile alla massima velocità e con il minimo impiego di risorse di sistema. NOD32 è l'antivirus che ha vinto il maggior numero di certificazioni Virus Bulletin 100% e dal 1998 non ha mai mancato l'individuazione di un virus ItW (in fase di diffusione). ESET NOD32 Antivirus, ESET Smart Security e ESET Cybersecurity per Mac rappresentano le soluzioni per la sicurezza informatica più raccomandate a livello mondiale, avendo ottenuto la fiducia di oltre 100 milioni di utenti. L'azienda, presente in 180 Paesi, ha il suo quartier generale a Bratislava e uffici e centri di ricerca a San Diego, Buenos Aires, Singapore, Praga, Cracovia, Montreal, Mosca. Per quattro anni di seguito ESET è stata inclusa fra le aziende Technology Fast 500 EMEA da Deloitte e per dieci anni consecutivi fra le aziende Technology Fast 50 Central Europe. Per maggiori info: www.eset.it

FUTURE TIME è il distributore esclusivo dei prodotti ESET per l'Italia, nonché suo partner tecnologico. Fondata a Roma nel 2001, Future Time nasce dalla sinergia di due preesistenti aziende attive da anni nel campo della sicurezza informatica. Future Time, con Paolo Monti e Luca Sambucci, fa parte della WildList Organization International, ente no profit a livello mondiale composto da esperti e aziende antivirus che hanno il compito di riportare mensilmente tipologia e numero dei virus diffusi in ogni Paese. Per maggiori info: www.eset.it

COMUNICATO STAMPA - #campidoglio: i social non premiano Raggi, meglio Meloni e Giachetti


COMUNICATO STAMPA

#Campidoglio: i social non premiano Raggi, meglio Meloni e Giachetti

Su Twitter poca interazione e appena 19 mila follower, meglio su Facebook

Sui social network Virginia Raggi va peggio di Giorgia Meloni e Roberto Giachetti. Lo dimostra un'analisi di www.ilsocialpolitico.it, il primo "social magazine" che indaga sull'attività 2.0 di politica, istituzioni, influencer e fenomeni sociali. Su Twitter la candidata grillina per il Campidoglio ha racimolato appena 19 mila follower, circa 4 mila in più dell'altro antipolitico in lizza, Alfio Marchini, ma molti meno rispetto a Roberto Giachetti (che ne ha oltre 44 mila) e, soprattutto, a Giorgia Meloni (252 mila follower).

Vero, Meloni e Giachetti sono politici di livello nazionale, ex ministro la prima, attuale vicepresidente della Camera il secondo, ma dalla candidata di un "partito" che fa propaganda soprattutto sul web ci si attende qualcosa di più. Anche a livello d'interazione le perfomance di Raggi non sono delle migliori. Negli ultimi 200 tweet il profilo della grillina ha menzionato solo 63 persone mentre 20 cinguetii contenevano risposte ad altri.

Facebook

Migliore la situazione su Facebook. La pagina fan piace a oltre 96 mila persone. Peggio di Meloni (oltre 550 mila like) ma meglio di Giachetti (più di 15 mila).

Chi siamo:  IlSocialPolitico.it è il primo "social magazine" che indaga sull'attività 2.0 di politica, istituzioni, influencer e fenomeni sociali.  Nato da un'idea dei giornalisti Luca La Mantia e Guido Petrangeli, il Social Politico è un portale d'informazione ed un osservatorio sui social media, intesi come i nuovi strumenti di comunicazione politica.

 

Parlano di noi: http://www.ilsocialpolitico.it/parlanodinoi/

 




--
www.CorrieredelWeb.it

Giulianello di Cori: l’Associazione Culturale ‘La Stazione’ presenta il mensile d’attualità ‘Locomotiv’

La Sala Lettura 'Gianluca Canale' di Giulianello compie quattro anni. Per l'occasione, l'Associazione Culturale 'La Stazione' che la gestisce ha organizzato una giornata di festa per domenica 24 Aprile. Il pubblico avrà la possibilità di conoscere i servizi e le attività della struttura e alle ore 17:30 verrà presentato il progetto editoriale dell'associazione, 'Locomotiv'. Un esperimento di scrittura che vuole provare a riempire un vuoto ed offrire una visione su temi solo apparentemente lontani.

L'idea nasce dalla maturata consapevolezza di non rendersi conto, spesso, di cosa accade intorno. La redazione ogni mese cercherà di cogliere l'essenza dei grandi temi socio-culturali della contemporaneità, senza alcuna presunzione e con la voglia di mettersi in gioco e di sfidare il pregiudizio, nella convinzione che un passo verso la riflessione riduca il gap di ignoranza e alimenti la voglia di emancipazione e di riscatto di una generazione dal pensiero atrofizzato. Una locomotiva dunque, lenta in partenza e spedita verso la meta, con la sua facciata che sarà ogni volta una fotografia di artisti che ci hanno creduto. Dentro i vagoni le storie, incolonnate su sedili ideati per distendere e non assopire. Pillole di sapere che magari non si sarebbe mai andati a cercare, per provocare e lasciare un piccolo segno, proprio come fa ogni viaggio.  

         La Sala Lettura 'Gianluca Canale' è ubicata al primo piano dell'edificio di via della Stazione, ex sede del casello ferroviario di Giulianello dal 1892 al 1958. È nata come un'iniziativa giovane, per assicurare al paese un servizio essenziale e permanente, con i soli mezzi dell'entusiasmo e del volontariato, grazie ad un impegno congiunto tra Amministrazione comunale – Politiche Giovanili, Associazione 'La Stazione' e Consiglio Giovani. Oggi si presenta come un accogliente e gradevole luogo culturale, dove poter leggere e studiare; ricreativo, ove si possono organizzare attività associative e didattiche; d'incontro e scambio intergenerazionale e multietnico; capace di erogare un servizio multifunzionale, con un'offerta qualitativa ampia e completa.

Welfare Aziendale e gli indicatori del CWI

Negli ultimi anni numerose aziende in Italia hanno scelto di investire in welfare aziendale e oggi si preoccupano di verificare quali siano i reali benefici generati dal proprio investimento in questo settore.

In risposta a quest'esigenza Eudaimon e il Network IEP (Imprese e Persone) hanno ideato CWI (Corporate Welfare Index): un sistema che consente di valutare i risultati effettivi dei propri piani di welfare, analizzando 3 dimensioni: persona, azienda ed efficienza complessiva.

Per determinare l'efficacia di un programma di welfare il CWI si basa su alcuni indicatori:

-        utilizzo dei servizi offerti da parte dei dipendenti

-        efficacia della comunicazione del welfare

-        risparmio economico e di tempo

-        aumento della produttività

-        valore che i lavoratori riconoscono ai benefit di cui usufruiscono

 

Un piano di welfare di successo viene sfruttato dal 70-80% dei dipendenti e consente loro di risparmiare fino a 150 euro al mese.

Grazie al CWI è possibile capire quali siano i punti di forza e di debolezza del proprio piano di welfare aziendale, al fine di ottimizzare il proprio investimento. Realizzare un piano di welfare efficace, infatti, non è solo una questione di ampiezza della proposta, ma anche e soprattutto di impostazione della stessa: tenere conto delle reali esigenze dei lavoratori e comunicare efficacemente i servizi proposti sono due step fondamentali per ricavarne risultati reali.

giovedì 21 aprile 2016

ANAGNI – WEEK-END PER LA PACE: IMPORTANTI RELIGIONI A CONVEGNO

http://www.tg24.info/anagni-week-end-per-la-pace-importanti-religioni-a-convegno/

Dal 21 al 25 aprile il Nord Ciociaria vedrà incontri e convegni religiosi ad altissimo livello.
I vertici dei Bahá’í con il segretario nazionale Puya Roshanian saranno ad Acuto per la LV Convenzione Nazionale, mentre i rappresentanti del mondo ebraico saranno a Fiuggi. Oltre agli aspetti specifici trattati nel corso degli incontri, si parlerà della situazione mondiale e delle possibili strategie per laPace.
Jackal

Federalberghi ed ESET insieme per garantire la sicurezza informatica del settore turistico ricettivo italiano



Federalberghi ed ESET insieme per garantire la sicurezza informatica
del settore turistico ricettivo italiano
 
 
Roma, 21 aprile 2016 - Federalberghi, la principale organizzazione imprenditoriale del settore turistico-ricettivo in Italia ed ESET®, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell'Unione Europea, sono lieti di annunciare una convenzione che consentirà ai soci di Federalberghi di beneficiare di un'offerta sui prodotti di sicurezza ESET nettamente migliorativa rispetto ai listini ufficiali.
Le strutture alberghiere associate a Federalberghi avranno così la possibilità di proteggere a prezzi agevolati i propri desktop, server e gli smartphone del personale, oltre che le postazioni nelle aree Internet a uso degli ospiti.
Questo accordo ribadisce l'importanza di tutelare in maniera adeguata le reti informatiche delle imprese alberghiere per preservarle dalle numerose minacce legate alla navigazione online - come l'attacco di pericolosi malware, il furto dei dati personali e le frodi – che spesso arrecano danni a livello infrastrutturale ed economico, oltre che spiacevoli perdite di tempo.
Facile da usare e con un'interfaccia grafica altamente intuitiva, il software ESET NOD32 Antivirus fornisce una protezione in tempo reale da virus, worm, spyware e altri pericoli, offrendo il
più elevato livello di protezione disponibile alla massima velocità e con il minimo impiego di risorse di sistema. ESET NOD32 Antivirus, ESET Smart Security e ESET Cybersecurity per Mac rappresentano le soluzioni per la sicurezza informatica più raccomandate a livello mondiale, avendo ottenuto la fiducia di oltre 100 milioni di utenti.
Per maggiori info e per l'offerta riservata ai soci Federalberghi visitare il sito web hotel.eset.it
 
















Esposto di Asso-consum a Guardia di Finanza contro i gestori delle Slot


Esposto di Asso-consum a Guardia di Finanza contro i gestori delle Slot

 

L'Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini, componente CNCU, ha inviato un esposto alla Guardia di Finanza  in merito al buco di 160 milioni di euro registrato ad oggi nelle casse dello stato riguardo la tassa stabilita dalla legge di stabilità del 2015 ai concessionari e gestori delle  slot.

Ai soggetti della filiera, ossia 13 concessionari, e quattromila gestori sparsi per tutta Italia spettava il pagamento di una tassa – la cui quota era diversa per gestore in base al numero delle macchinette- ammontante a  500 milioni di euro e da saldare entro ottobre dello scorso anno.

Ad oggi si registra un buco di 160 milioni. Ciò significa che qualche gestore sta temporeggiando in attesa che la situazioni cambi per poterla fare franca.

L'associazione chiede, dunque,di indagare e mettere in luce l'entità del danno all'Erario che tale evasione ha determinato e di prendere una precisa e forte posizione contro gli evasori.

 

"E' necessario" aggiunge il presidente Aldo Perrotta "che qualcosa cambi in quanto i gestori e i concessionari evasori troveranno, presumibilmente, un accordo con Equitalia pagando solo il 20% di quanto spetta loro. Cosa che risulterebbe ingiusta alla luce del fatto che i cittadini per qualche migliaia di euro ricevono pignoramenti e fermi amministrati. Perché lo Stato non inizia a pignorare queste "macchine" e a mettere loro fermi amministrativi come fa con le auto dei cittadini?

 Lo Stato risulta forte con i deboli e debole con i forti."

 

Ufficio stampa

Asso-consum

M.Cifarelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ASSO-CONSUM

Associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini

Sede nazionale, Via Lombardia, 30 – 00187 Roma

tel. 06 97 61 19 16 - fax 06 97 61 20 46 –

 assoconsum.ufficiostampa@gmail.com  assoconsum@pec.it  www-asso-consum.it

C.F. e P.I. 07950490636


Giulianello di Cori: ‘RIFLESSIoni Pittoriche’ inaugura ‘Revixit Ars’

L'inaugurazione della mostra di dipinti 'RIFLESSIoni Pittoriche' dell'artista giulianese Lorenzo Proietti, in programma per sabato 23 Aprile, alle ore 18:30, presso la Galleria d'Arte 'Il Sipario' di Giulianello, darà inizio al nuovo progetto artistico 'Revixit Ars – I protagonisti dell'arte a Giulianello tra il 1980 e il 1990'.

L'iniziativa ideata dallo storico dell'arte Domenico Bilà punta a recuperare quegli artisti locali che hanno rappresentato la cultura figurativa a Giulianello negli anni passati e a far rivivere quell'arte attraverso una serie di esposizioni, che non saranno semplicemente un'esibizione di opere, bensì lo spunto per una loro reinterpretazione attuale in chiave fotografica affidata ai vari fotografi nostrani che interverranno nel corso della manifestazione.

'Revixit Ars' coinvolgerà tre artisti. Inizia il già pluripremiato Lorenzo Proietti con i suoi quadri multitematici ad olio e smalti in controluce, realizzati negli ultimi 15 anni al cavalletto del suo atelier di Giulianello. Pennellate veloci e calcolate esprimono una pittura che sa essere intuitiva e riflessiva, e al contempo materica, naturalistica e descrittiva.

I soggetti, nature morte, scene di interni con figure, ritratti e ambientazioni urbane, sono raffigurati in ombra rispetto alla fonte luminosa principale, quasi sempre alle spalle. Ciò produce riflessi, intensità e trasparenze, stratificazioni di colore e bagliori di luce. 'RIFLESSIoni Pittoriche' rimarrà aperta al pubblico fino al 23 Maggio. Seguirà l'allestimento congiunto dei pittori Aristide Costantini e Raffaele Sciarretta.

La Galleria 'Il Sipario' opera a Giulianello da 7 anni, proponendo il lavoro di artisti locali e non, e contribuendo ad animare la vita sociale e culturale del paese. Parte rilevante della sua attività è rivolta alla valorizzazione del territorio, come dimostra il progetto 'Domicilio d'Artista', realizzato in collaborazione con il Comune di Cori e la partecipazione della fotografa internazionale Noel Jabbour.

Comunicato Stampa AiFOS: corso a Brescia per formare alla sicurezza partecipando


Comunicato Stampa

Officina delle esperienze: come formare partecipando

Un corso tra giugno e settembre per acquisire le competenze per formare e aggiornare i lavoratori e le altre figure della sicurezza con metodologie didattiche esperienziali e proattive.

Per formare efficacemente alla sicurezza sul lavoro non basta conoscere perfettamente la materia o essere un esperto formatore, ma è necessario anche utilizzare metodologie innovative e coinvolgenti.
Perché ogni strategia di prevenzione sia vincente è importante che tutti gli attori della sicurezza, a partire dai lavoratori, ne siano compartecipi, partendo proprio da una partecipazione attiva alle attività formative.
 
Partendo dalla convinzione che è necessario diffondere nuove metodologie in grado di migliorare la trasmissione delle conoscenze in materia di sicurezza, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha organizzato il 24 giugno, il 22 luglio e il 16 settembre 2016 a Brescia un corso di aggiornamento dal titolo "L'Officina delle esperienze" basato su metodologie didattiche esperienziali e proattive. Un corso destinato principalmente ai formatori, ma anche adatto a consulenti, RSPP, ASPP e a tutti coloro che intendono vivere una nuova esperienza di formazione.
 
Ricordiamo che la formazione esperienziale – sviluppata a partire da ricerche e indagini dell'associazione AiFOS sulla figura del formatore o sulle metodologie per migliorare gli apprendimenti alla sicurezza - parte dal presupposto che l'esperienza sia un fattore importante e significativo di sviluppo e apprendimento; un processo in grado di generare un reale cambiamento nelle persone, nei lavoratori, sfruttando le potenzialità di attività coinvolgenti come il gioco, l'osservazione e la riflessione sulle attività svolte.
Una metodologia che permette agli allievi di imparare anche attraverso la propria esperienza e le proprie emozioni, di apprendere attraverso attività ludiche che si affiancano alle normali attività di formazione in aula.
 
Il corso "L'Officina delle esperienze" si sviluppa attraverso tre diversi moduli.
I moduli di aggiornamento approfondiscono tematiche differenti toccando le tre diverse aree formative (normativa, rischi tecnici, comunicativa) e utilizzando una metodologia didattica attiva realizzata grazie alla collaborazione del gruppo di professionisti "Safety Experience".
 
Durante il corso verrà incentivato lo sviluppo di competenze utili a gestire l'aula e progettare percorsi formativi con elevato grado di compartecipazione da parte dei corsisti. I partecipanti si troveranno in prima persona a sperimentare tecniche formative esperienziali, esercitazioni, attività di team building, role play da riproporre nel proprio lavoro.
 
Ciascuna giornata sarà costruita sulla base del supporto didattico di riferimento che verrà lasciato al termine della formazione. Nel supporto sono presenti schede pratiche, esercizi e un innovativo quaderno didattico su cui riportare riflessioni, nozioni, dettagli delle attività, test di verifica e questionari di gradimento.
 
Si terrà dunque a Brescia – presso la sede di AiFOS in via Branze 45 – l'aggiornamento per i soggetti della sicurezza in modalità esperienziale dal titolo "L'Officina delle esperienze". Un corso della durata di 24 ore diviso in 3 moduli da 8 ore ciascuno (è possibile iscriversi anche ad un solo modulo).
 
I tre moduli:
 
- Modulo 1 – "Gestione efficace delle riunioni aziendali"
Il corso si pone l'obiettivo di approfondire gli elementi essenziali della riunione periodica (comunicazione, atteggiamento, capacità di utilizzo delle risorse, problem solving, ...) in vista
dell'aggiornamento dei lavoratori.
Il modulo si tiene il 24 giugno 2016 (9.00‐13.00/14.00‐18.00).
Valido come 8 ore di aggiornamento per ASPP e RSPP di tutti i Macrosettori ATECO
Valido come 8 ore di aggiornamento per formatori Qualificati terza area tematica
Valido come 8 ore di aggiornamento per formatori RLS
 
- Modulo 2 – "Ergonomia e sicurezza nella movimentazione manuale dei carichi"
Il corso si pone l'obiettivo di specializzare i professionisti della sicurezza approfondendo l'identificazione, la valutazione e le soluzioni connesse ai rischi dell'ergonomia, movimentazione manuale dei carchi e dei movimenti ripetitivi in vista dell'aggiornamento dei lavoratori.
Il modulo si tiene il 22 luglio 2016 (9.00‐13.00/14.00‐18.00).
Valido come 8 ore di aggiornamento per ASPP e RSPP di tutti i Macrosettori ATECO
Valido come 8 ore di aggiornamento per formatori Qualificati seconda area tematica
Valido come 8 ore di aggiornamento per formatori RLS
 
- Modulo 3 – "Near miss: prevenzione partecipata"
Il corso si pone l'obiettivo di specializzare i diversi professionisti della sicurezza al concetto di "near miss" individuando gli strumenti per la sua identificazione e gettando le basi per strategie di prevenzione partecipata in vista degli aggiornamento dei lavoratori.
Il modulo si tiene il 16 settembre 2016 (9.00‐13.00/14.00‐18.00).
Valido come 8 ore di aggiornamento per ASPP e RSPP di tutti i Macrosettori ATECO
Valido come 8 ore di aggiornamento per formatori Qualificati prima area tematica
Valido come 8 ore di aggiornamento per formatori RLS
 
Nei tre moduli sarà dunque svolta una formazione interattiva con studio di casi.
Le situazioni di vita reali verranno analizzate e valutate per mettere in atto comportamenti idonei alla soluzione dei problemi. Saranno inoltre realizzate attività di role play (i partecipanti svolgono il ruolo di attori o di osservatori di una interazione) e gruppi di lavoro per rinforzare le nozioni trasmesse durante la lezione e addestrare ad applicare le nozioni teoriche alla realtà concreta.
 
Al termine del corso verrà consegnato l'Attestato individuale ad ogni partecipante, numerato, rilasciato da AiFOS ed inserito nel registro nazionale della formazione.
 
Per avere ulteriori dettagli sul corso e iscriversi, è possibile utilizzare questo link: http://aifos.org/section/formazione/corsi_qualificati/corsi_aggiornamento/corsi_aggiornamento/officina-delle-esperienze
 
 
Per informazioni e iscrizioni:
Sede nazionale AiFOS - via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it  - info@aifos.it - formarsi@aifos.it
 
 
21 aprile 2016
 
 
Ufficio Stampa di AiFOS
 

Se non vedi la newsletter, clicca qui

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota