sabato 9 aprile 2016

Avv. Gianluca Borelli: energia elettrica e offerta small business

Secondo l'Avvocato Gianluca Borelli a capo di SuisseGas, i consumi di energia elettrica rappresentano oggi più che mai un'importante voce di spesa in bilancio per tutte le imprese operanti nel settore delle small business.

Avvocato Gianluca Borelli

Fortunatamente grazie alla liberalizzazione introdotta dall'Unione Europea, dal 1° luglio del 2007, in Italia e nel resto dell'UE tutti i clienti, anche domestici, possono scegliere liberamente il fornitore di energia elettrica e di gas. Ed è in questo ambito che nasce ed opera SuisseGas .

Secondo l'Avv. Gianluca Borelli di SuisseGas, il più importante vantaggio venutosi a creare per i consumatori, e quindi per gli imprenditori, è la libertà di scelta reale che prima non c'era e che li trasforma da destinatari passivi di un servizio a protagonisti attivi sul mercato: essi possono infatti cambiare fornitore se riscontrano un servizio di cattiva qualità, se considerano eccessivo il prezzo offerto, se vogliono partecipare alla lotta contro i cambiamenti climatici, scegliendo energia da fonti rinnovabili oppure a basso tenore di carbonio.

Nel nuovo mercato liberalizzato Suissegas con a capo l'Avv. Borelli oltrepassa le frontiere nazionali nel settore dell'energia ed è in grado, così come gli altri fornitori, di accedere alla totalità delle reti di distribuzione e delle reti di elettrodotti, gasdotti e oleodotti in condizioni di parità.

SuisseGas vende elettricità direttamente a utenti industriali, utenti civili, come condomini, cliniche private, ospedali, e alle famiglie e mette a disposizione del cliente la possibilità di beneficiare di prezzi realmente competitivi.

Tra le offerte di fornitura e di servizi offerti da SuisseGas, voluto dall'avv. Gianluca Borelli, c'è anche quello dedicato all'energia elettrica "Small Business", dedicato alle piccole e medie imprese – PMI e al residenziale.

SuisseGas offre prodotti a prezzo fisso affinché i costi possano essere facilmente prevedibili e gestiti, oppure prezzi indicizzati a formule più moderne e competitive rispetto a quelle del mercato tradizionale.
In modo semplice e veloce si può iniziare chiedendo un preventivo gratuito a Suissegas. Un suo commerciale ricontatterà la persona interessata per proporre l'offerta di energia elettrica migliore per la sua attività.

Si tratta di una consulenza gratuita finalizzata ad indicare il piano tariffario di elettricità e gas più conveniente per l'azienda in questione. Non è prevista nessuna interruzione di energia elettrica in fase di passaggio dall'attuale operatore a Suissegas, così come non è previsto nessun intervento al contatore e nessun costo di passaggio a Suissegas.

Il Contratto infine è chiaro, completo e facile da compilare, in conformità alle direttive dell'Autorità che regolamenta il mercato (A.E.E.G).

Le fatture sono chiare e trasparenti per assicurare la massima comprensione di cosa si sta pagando e senza nessun costo nascosto.

"Suissegas – dichiara l'avvocato Gianluca Borelli – non è solo "fornitore" di energia e di gas, ma si occupa anche di servizi aggiuntivi come ad esempio il check up energetico che permette al cliente di consumare meno e meglio. Non appena passerai a Suissegas – continua l'avvocato Gialuca Borelli – comincerai a risparmiare in fattura tutelando l'ambiente e senza rinunciare a un servizio efficiente e di qualità".
Anche in Italia il mercato libero dell'energia elettrica è composto da operatori, come SuisseGas, fornitori di energia e gas specializzati per le varie esigenze.

E' possibile risparmiare nel costo di acquisto dell'energia elettrica ottenendo maggiore soddisfazione nel servizio di assistenza.

"Le nostre soluzioni – asserisce l'avv. Borelli di SuisseGas- si adattano alla specifica situazione del cliente, adeguandosi per esempio ai cicli produttivi, a eventuali auto-produzioni, al tipo di fornitura (in banda o a profilo), e così via. Le nostre offerte possono contare sul know-how maturato. Con grande flessibilità siamo in grado di adattare i servizi alle esigenze specifiche, cogliendo le opportunità di un mercato in continua evoluzione".

Con questa offerta SuisseGas si rivolge ad aziende artigiane (panificatori, pasticcerie, pizzerie, aziende elettromeccaniche, acconciatori e parrucchieri, saloni di bellezza, etc.) per proporre una fornitura energetica qualificata per tramite di Operatore Idoneo Grossista autorizzato dall'Autorità dell'Energia Elettrica e del Energia elettrica (AEEG).

L'Avv. Gianluca Borelli ricorda che l'opportunità che offre SuisseGas è quella di condividere con i suoi utenti i vantaggi economici del nuovo mercato libero. Impegno, serietà, chiarezza e precisione, sono tra le qualità che contraddistinguono l'operatore dell'Avv. Borelli e di SuisseGas e che gli permettono di acquisire molti clienti ogni mese.

Molti imprenditori non sanno che anche se hanno già sottoscritto un contratto con altri operatori dell'energia elettrica autorizzati nel libero mercato, o anche se partecipano a consorzi o gruppi di acquisto di energia elettrica ed energia, è loro diritto verificare in ogni momento e senza impegno proposte di fornitura più vantaggiose, come quelle di SuisseGas volute da Gianluca Borelli, al fine di scegliere nel mercato libero le tariffe migliori e competere con minor sforzo con i suoi concorrenti, considerando con personale competente al suo servizio il cambio di fornitore energia elettrica con convenienza e facilità.

Fonte SuisseGas

Intervista Spagnolo Rinnovabili.it: consentire un futuro sostenibile al pianeta

Siamo davvero pronti ad accogliere nelle nostre vite quotidiane i nuovi modelli di sostenibilità? L'economia circolare quanto impiegherà per sostituirsi a quella lineare? Il ruolo di sensibilizzazione dei cittadini può sopperire alla storica miopia della politica? Gli esiti della COP 21 hanno segnato seriamente un cambiamento di marcia o è stato l'ennesimo fuoco di paglia?
Sono solo alcune delle questioni di cui quotidianamente si occupa Mauro Spagnolo, Architetto e giornalista, nel raccogliere la sfida delle sfide: consentire un futuro sostenibile al nostro pianeta.


Chi è Mauro Spagnolo?
una persona divisa perfettamente in tre: 1 architetto, 2 giornalista e autore, 3 formatore.
Attività che ho sempre svolto contemporaneamente ed in strettissima relazione tra loro.

Di cosa ti occupi?
L'elemento che unifica le mie attività è la ricerca di un nuovo modello di sostenibilità ambientale.

– Come architetto: ho avuto la fortuna di firmare, nell'ambito dello studio associato Spagnolo Rocchegiani, molti progetti green. Ad esempio: il progetto della prima stazione solare per la ricarica della auto elettriche a Palermo Notarbartolo, la copertura della tribuna del primo impianto sportivo solarizzato a Trevignano Romano, la realizzazione del Centro Sociale Polivalente nella stessa località, il centro sanitario di primo soccorso per la Croce Rossa a l'Aquila, la scuola media Rossini a Formello (RM).

– Come giornalista: dopo molta gavetta come collaboratore per periodici e enciclopedie, ho fondato il quotidiano web Rinnovabili.it, del quale sono ancora direttore responsabile, giornale con diverse redazioni che si occupano di Energia, ambiente, mobilità, riciclo, greenbuilding, innovazione e tanti altri settori della sostenibilità. Ho scritto anche vari libri sull'integrazione del fotovoltaico in architettura e sui sistemi di efficienza energetica in edilizia.

– Come formatore: per anni mi sono occupato di corsi nell'ambito dell'ISES Italia (International Solar Energy Society), responsabile del master universitario, presso la facoltà di Ingegneria dell'università La Sapienza, "L'efficienza energetica nella progettazione edilizia", docente a contratto del corso "Impianti e compatibilità ambientale" presso la facoltà di Architettura La Sapienza.

Quali sono i Progetti che ti rappresentano?
Direi tutti, in un modo o nell'altro. Forse nella testata giornalistica Rinnovabili.it sono racchiusi e rappresentati un po'tutti gli aspetti di cui ho parlato.

A che Target ti rivolgi?
Essenzialmente a due:
– nelle attività formative: a professionisti, tecnici di Amministrazioni locali, imprenditori.
– nelle attività informative: alle famiglie e ai consumer.

Quali Canali Utilizzi per farti conoscere?
Le attività giornalistiche, specialmente sul WEB, sono già di per se una importante base multimediale. Sono poi particolarmente attivo su Linkedin, poco su Twitter, nulla su facebook. Ma la maggior attività mediatica la svolgo attraverso collaborazioni, attive da molti anni, con trasmissioni televisive e radiofoniche principalmente della Rai, ma non solo.

Un ultimo progetto di cui vai fiero?
Il mese scorso abbiamo inaugurato la nuova sezione su Riciclo ed Economia circolare all'interno del quotidiano Rinnovabili.it. Un tema ultra attuale che ci sta particolarmente a cuore.

A quali Eventi partecipi?
A tantissimi. Quasi quotidianamente. Un esempio? L'altro giorno abbiamo consegnato nella prestigiosa location del Senato, alla presenza del Presidente Grassi e nell'ambito di CETRI international awards, il premio speciale Rinnovabili.it ad un documentario ambientale "Bring The Sun Home" realizzato da due giovanissimi registi italiani. Una grandissima soddisfazione.

Progetti per il futuro?
Vorrei contribuire a realizzare una Fondazione per il sostegno concreto e reale di un nuovo modello di sviluppo sostenibile basato sull'economia circolare, sistema che velocemente deve sostituirsi a quello attuale, il modello capitalistico basato sui consumo di materie prime e sulla cosiddetta economia lineare.

Un messaggio a chi ci legge
I crescenti problemi ambientali del nostro pianeta stanno imponendo un'accelerazione al processo di sensibilizzazione della nostra società sulle questioni green. I tempi sono sempre più stretti ed il ruolo attivo del singolo cittadino è indispensabile. Svegliamoci ed usciamo dal nostro torpore se vogliamo davvero cambiare le cose.


Ufficio stampa Rinnovabili.it
ufficiostampa@rinnovabili.it
0686211947
www.rinnovabili.it

Cori: Corso di potatura degli olivi e di assaggio dell’olio

Anche quest'anno il Comune di Cori ospiterà il corso base per la potatura degli olivi, organizzato dall'Aspol - Associazione Provinciale Produttori Olivicoli Latina – e dal Capol - Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina - con il patrocinio dell'Ente Lepino.

L'iniziativa, rivolta ad olivicoltori, tecnici ed operatori del settore, vuole fornire utili aggiornamenti di olivicoltura, tecnica colturale e qualità dell'olio, e soprattutto contribuire a diffondere la formazione necessaria a creare delle professionalità della potatura, attraverso un approccio teorico e pratico.

Le lezioni si svolgeranno il 13, 14 e 15 Aprile, a Palazzetto Luciani la parte teorica, e presso l'Azienda Agricola Biologica Lauro Della Vecchia le esercitazioni pratiche. Docenti dei partecipanti saranno i dottori agronomi Alberto Bono, Pier Luigi Ricci e Carmine Parlapiano.

Il primo incontro (16:30/20:30) verterà sulla teoria: Basi fisiologiche della potatura. Scopi e principi della potatura. Innovazione nella tecnica culturale in olivicoltura (coltivazione, raccolta e potatura). Difesa fitosanitaria dell'oliveto, con particolare riferimento alle principali strategie di difesa contro la mosca dell'olivo.

Poi due giornate sul campo (14:00/18:00), per sperimentare la potatura di allevamento, la potatura di produzione e la potatura di riforma. Al termine, venerdì 15 Aprile, dalle ore 18:00 alle ore 21:00, presso il Ristorante Sette Camini, il Presidente del Capol, Capo panel Luigi Centauri parlerà di Qualità dell'olio e Panel Test, con Prove Pratiche di Assaggio.

A seguire la cena a tema 'Essenze di Extravergine d'Itrana in Cucina' con la consegna degli attestati di partecipazione. Per maggiori informazioni: cell. 3337212220 e/o aspollatina@libero.it oppure capol.latina@gmail.com

Euroconsulting, Barbara Blasevich commenta inaugurazione della 50 edizione

Barbara Blasevich, consigliere di amministrazione di Veronafiere e DesignWine, esprime profonda soddisfazione per l'intervento di apertura del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Vinitaly 2016, domenica 10 aprile. Una presenza che "esprime – se ancora ce ne fosse bisogno – l'importanza del settore vitivinicolo per l'intero sistema Paese".

Vinitaly 2016 Barbara Blasevich

"La presenza del presidente della Repubblica Mattarella all'inaugurazione dell'edizione 2016 di Vinitaly testimonia ancora una volta l'importanza del settore vitivinicolo e il suo contributo nel render grande il made in Italy nel mondo" con queste parole Barbara Blasevich, membro del CdA di Veronafiere e DesignWine, commenta l'inaugurazione della cinquantesima edizione di Vinitaly, che si apre domenica a Verona.

Oggi Vinitaly è un sistema a rete di cui fanno parte Vinitaly International, OperaWine, Vinitaly Wine Club, VIA – Vinitaly International Academy, wine2wine, Sol&Agrifood, Enolitech e i premi collegati.
Un insieme di relazioni e di attività che hanno portato il Governo italiano a riconoscere nel Vinitaly prima il player per organizzare ad Expo 2015 VINO – A Taste of ITALY, poi nell'individuarlo come piattaforma b2b per il settore attraverso l'inserimento nel Piano di promozione straordinaria del made in Italy che prevede attività congiunte su mercati esteri di interesse e l'incoming di buyer e operatori qualificati alla rassegna in Italia.

Un'attività che ha previsto investimenti diretti e indiretti per 8 milioni di euro solo per l'edizione 2016 tra incoming e miglioramento di strutture e servizi, a rafforzare una presenza estera già significativa con quasi 55mila operatori da 141 Nazioni (pari al 37% del totale dei visitatori).

Barbara Blasevich Vinitaly 2016


Barbara Blasevich
 è fondatrice e presidente di Euroconsulting, società di consulenza specializzata nell'assistenza tecnica e nella gestione dei rapporti tra Enti pubblici, Amministrazioni locali, aziende operanti nell'ambito agricolo ed agroindustriale e le istituzioni comunitarie.
Dal 2011 è consigliere di amministrazione e membro del Comitato Esecutivo di Cattolica Assicurazioni e siede nel CdA di Veronafiere, DesignWine e Fata Assicurazioni.

FONTEEuroconsulting

Mostra personale di Agnes Preszler - Prefettura di Frosinone - 10-17 aprile




S'inaugura domenica 10 aprile alle ore 10 la mostra personale della pittrice Agnes Preszler nella sala espositiva della Prefettura di Frosinone. 

I visitatori avranno un assaggio della sua ricca e costante produzione artistica che spazia dai ritratti e nudi alle nature morte e paesaggi. 

Immancabili le copie d'autore della collezione di grande successo "La Ciociaria nell'arte dei maestri dell'800" (recentemente arricchita di nuovi pezzi), che affiancheranno le opere originali dell'artista.

Durante la settimana l'accoglienza dei visitatori sarà curata dagli alunni del Liceo Artistico Anton Giulio Bragaglia, con orari 16-19, mentre nelle domeniche la mostra sarà aperta anche la mattina (dalle 10 alle 12.30) quando la pittrice realizzerà estemporanee nella piazzale antistante (Vittorio Veneto).

La mostra si inserisce nel progetto "Cerchiamo il centro" dell'Assessorato alla riqualificazione del centro storico del Comune di Frosinone (patrocinante della mostra) che avrà inizio lo stesso giorno con un programma molto ricco.

evento Facebook
www.ritrattista.eu/2016/04/personale-di-pittura-alla-prefettura-di-frosinone/

Leo Beggar artista tra surreale e sogno

Si è inaugurata ieri sera la mostra dell'artista Leo Beggar, ospitata nei locali del suggestivo Bar Migliorini di Firenze, in Via Gian Paolo Orsini, 20/r.  La mostra rimarrà aperta fino a tutto aprile.
Certo il sogno inteso come proiezione oltre il reale avvolge la metafisica delle varie opere esposte, legate tutte da un linguaggio poetico intimamente connesso al senso di riscatto della libertà. Una libertà non "condizionata" anche quando feroci sbarre la ingabbiano.
Poi il volo diventa un viaggio che si concretizza in sinergie ottenute con l'azione dell'action painting, dove l'artista si pone nudo a fronte dell'opera che inconsciamente prende forma e sostanza, trovando l'equilibrio nello spazio.
Nascono opere che raccontano di un viaggio dentro e fuori se stesso: un paesaggio di legno si associa a forme scintillanti d'acqua dove l'acqua pur non essendoci si percepisce bene nella sua impalpabile inesistenza. Direi una sorta di immaginifico autoritratto, sognato, dove l'autore gioca col fuoco e con l'acqua elementi a lui congeniali. Leggendo, tra i vari testi poetici esposti, l'autore ci da in sintesi un pensiero che percorre tutta la mostra: "Aggrappato ad un nulla che può diventare tutto."

Alfredo Allegri




venerdì 8 aprile 2016

Curiosità

http://levirtu.blogspot.it/2008/06/curiosita.html

Stefano Maria Toma: SalaStampa.it, pensato per tutti i giornalisti freelance

Stefano Maria Toma come giornalista è attento ad alcune realtà del settore. Toma infatti sul suo blog dedica un post a SalaStampa.it, progetto utile per far fronte alla crisi del mondo dell'informazione e pensato per tutti i giornalisti freelance che hanno avviato un'attività editoriale in proprio.

Stefano Maria Toma_ salastampaitaliana

Nasce salastampaitaliana.it, la prima agenzia stampa multimediale a portata di freelance e delle piccole realtà editoriali operanti sul web con limitate risorse economiche e che non usufruiscono dei contributi pubblici all'editoria. Politica, attualità e sport sono i settori attualmente seguiti dalle telecamere di Salastampaitaliana.it, a breve si aggiungeranno cultura e spettacoli e le dirette streaming.

Andrea Nicosia è il cofondatore e direttore. E' un progetto – riferisce una nota diffusa dall'associazione stampa romana – nato per rispondere concretamente alle esigenze delle attività editoriali on line. La piattaforma si pone l'obiettivo di aiutare i professionisti del settore a incrementare il numero di contenuti multimediali all'interno del proprio progetto giornalistico.

Il progetto porta la firma della Digit Communication Srls, in convenzione con il Gruppo Romano Corrispondenti (l'associazione di giornalisti che da anni gestisce la sala stampa italiana, storica struttura che offre assistenza logistica ai giornalisti che lavorano nella capitale per le testate non romane). Dal lunedì al venerdì, l'agenzia propone agli aderenti al servizio una vasta scelta di materiali grezzi (immagini, audio, video, dichiarazioni e interviste) da pubblicare direttamente nel proprio portale o da montare, secondo necessità, all'interno dei propri servizi giornalistici.

Il materiale fornito ai freelance e alle testate online è in alta definizione e senza watermark.Salastampaitaliana.it opera attraverso la piattaforma di archiviazione Google Drive, una scelta che consente – viene aggiunto – di veicolare le produzioni audio e video in modo facile, veloce e sicuro, oltre a permettere un drastico abbattimento dei costi tecnici, ovvero a portata economica dei freelance.

"L'obiettivo che vuole raggiungere questo progetto – dice il cofondatore e direttore Nicosia – è quello di dare uno strumento di lavoro in più a tutti quei colleghi che, per far fronte alla crisi del mondo dell'informazione, hanno avviato un'attività editoriale in proprio. Una collettività, quella dei giornalisti freelance, che ha ancora poche armi a disposizione per competere in un mercato del lavoro, come quello dell'informazione on line, diventato sempre più competitivo. E' proprio su questo campo che Salastampaitaliana.it vuole giocare la sua partita: dare un aiuto concreto alla professione giornalistica fornendo contenuti multimediali accessibili a tutti".

E per Manuela Boggia, vicedirettore e anche lei cofondatrice - "spesso uno dei problemi delle piccole testate on line è quello di non avere abbastanza fondi a disposizione per essere presenti in modo capillare sul territorio. Salastampaitaliana.it nasce per ovviare a questa situazione, mettendo quotidianamente a disposizione contenuti aggiornati che gli abbonati possono utilizzare per offrire ai propri lettori un'informazione puntuale e completa"

FonteStefano Maria Toma

SENATORE (INRI): esce oggi, 8 aprile, l'album "Bisogni Primari"

SENATORE: Bisogni Primari
View this email in your browser
SENATORE
Esce oggi l'album "Bisogni Primari",
con etichetta INRI
"Bisogni Primari" è l'album che segna la nascita  e contemporaneamente la rinascita dei SENATORE, band sabauda reduce da un corposo passato alle spalle sotto il nome di Garden of Alibis.

In uscita oggi, 8 aprile per INRI, "Bisogni Primari" è un album che si può definire pop, con un suono graffiante e articolato: ha un sound ben preciso, riconoscibile, ma sa di discendere da qualcosa di precedente, o meglio da diverse cose, miscelate.
Dentro c'è molto Indie d'oltremanica, ma anche un po' di Alternative-Rock americano, quello più sintetico dei Killers e quello più viscerale dei Kings of Leon. Ci sono la ritmica geometrica della musica dance e bassi grassi e potenti.

E' cantato in italiano, ma è la sintesi di un lavoro immaginato per gran parte in lingua inglese. Metriche serrate e beat incalzante.

Ci sono dentro immagini evocative, piuttosto che storie.
Un disco nato per farvi ballare tutta l'estate, senza sosta e di gran gusto.

Link alla splash page (si prega di NON diffondere):

www.metatrongroup.com/press/senatore-bisogni-primari/
password: senator3
 
 
 
 
Ufficio Stampa: Astarte Agency // Camilla 339 3015437 // camilla@astarteagency.it

Label: INRI www.inritorino.com info@inritorino.com  // press@metatrongroup.com

Bookingsteviesollazzi@hotmail.it
Copyright © 2016 AstarteAgency, All rights reserved.

unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Email Marketing Powered by MailChimp

COOPERARE PER INNOVARE: NASCE IL CONSORZIO INTEGRA


Costruzioni, impiantistica, servizi e ingegneria: le cooperative fanno squadra per vincere le sfide del mercato moderno. 119 soci di cui 3 finanziatori, oltre 50.000 gli addetti coinvolti.

 

Milano, 8 Aprile 2016 – Nasce oggi una nuova realtà, moderna e integrata, nel mondo cooperativo italiano, che mette insieme le eccellenze del mondo delle costruzioni con quello dei servizi e riscrive, adattandolo ai mutati scenari economici, un nuovo patto consortile: è Consorzio Integra, sede centrale a Bologna e presenza su tutto il territorio nazionale; un progetto industriale che si presenta con grandi numeri: capitalizzazione per quarantadue milioni di euro sottoscritta in meno di un mese, un portafoglio lavori di 2 miliardi di euro, un giro d'affari complessivo delle associate di circa 6 miliardi di euro, 119 soci di cui 3 finanziatori e un totale di oltre 50.000 addetti coinvolti.

 

La nuova struttura, che fungerà da punto di riferimento nel mondo delle costruzioni, degli impianti, dei servizi e dell'ingegneria, con il suo radicamento sul territorio, la sua composita base sociale, i suoi requisiti e la sua capacità di leggere il mercato, si pone l'obiettivo di completare e accrescere l'integrazione, anche tra settori diversi, nelle nuove sfide di mercato, promuovendo in tal modo lo sviluppo, sostenibile, delle cooperative associate.

 

Il nuovo Consorzio Integra nasce da un progetto del Consiglio di Gestione di CCC, Consorzio Cooperative Costruzioni, insediatosi lo scorso giugno 2015 sotto la presidenza dell'Ing. Vincenzo Onorato, con la volontà di tutelare e valorizzare il portafoglio lavori di CCC, con la consapevolezza dell'efficacia della struttura consortile sul mercato dei lavori pubblici, strumento di sostegno e sviluppo delle cooperative associate, per assicurare una crescita coerente con il valore della mutualità e della centralità del capitale umano. Il progetto imprenditoriale prende le mosse dalla volontà di assicurare uno sviluppo sostenibile al Consorzio, accrescere la base sociale sfruttandone la ricchezza in termini di capacità di risposta alle esigenze del mercato degli appalti pubblici, tutelare il patrimonio consortile.

 

Il Consorzio si muove in un'ottica di grande trasparenza: si è infatti dotato di uno statuto moderno, che sviluppa al massimo grado consentito dalla legge il ruolo attribuito al Consiglio di Sorveglianza, all'interno del quale è previsto che siedano almeno tre componenti indipendenti, nella tutela degli interessi dei soci. L'insieme di queste caratteristiche costituisce una indubbia novità nell'intero panorama delle società di capitali e cooperative che hanno adottato il sistema dualistico di amministrazione e controllo. Il Consiglio di Gestione, che mantiene l'esclusiva competenza gestionale, è formato da una squadra giovane composta dal presidente Ing. Vincenzo Onorato, dal vice presidente Avv. Adriana Zagarese e dalla consigliera Arch. Claudia Dal Poz.


"Non possiamo che ringraziare di tutto questo i soci che si sono impegnati in una rapida sottoscrizione del capitale – ha commentato Vincenzo Onorato, Presidente di Consorzio Integra, – la fiducia che le cooperative associate e i soci finanziatori ci hanno così dimostrato è un ottimo segno per il nostro immediato futuro e per i nostri obiettivi: significa che credono profondamente nel nostro progetto industriale. Siamo anche stati lieti di constatare di aver riscosso un'alta adesione nel Mezzogiorno, le cui cooperative costituiscono ben un terzo degli associati, a dimostrazione dell'apprezzamento per lo sforzo di radicamento compiuto in questi anni. È il nostro motto: "cooperare per innovare", in un mercato degli appalti pubblici che si è profondamente rinnovato. Il nostro attuale assetto, che fa della variegata base associativa un grande punto di forza, ci permette di rispondere in maniera efficace, sinergica e integrata alle esigenze competitive del mercato attuale."

"Sono molto contento di essere stato presente oggi alla nascita ufficiale di Consorzio Integra, si tratta di un progetto che dimostra come il fare squadra sia insito nel dna del mondo cooperativo – ha dichiarato Mauro Lusetti, Presidente di Legacoop Nazionale. – La competitività potenziale di questa nuova realtà è indubbia, soprattutto di fronte alle sfide che l'economia ci pone in termini di sharing economy e tutela del bene comune. Quello di Consorzio Integra è un esempio concreto di come ancora una volta il senso di appartenenza e la solidarietà di sistema siano state un fattore premiante".





--
www.CorrieredelWeb.it

Progetto ‘Memoria’: i nonni del ‘Bruschini’ raccontano la 2^ Guerra Mondiale agli studenti della scuola media di Cori

La Seconda Guerra Mondiale vissuta in prima persona e raccontata agli studenti della scuola media di Cori. Gli alunni delle classi IIIA, IIIB e IIIC hanno avuto per un giorno come insegnanti di storia tre nonni ospiti del Centro del Sollievo per Anziani Fragili 'Gaspare Bruschini'. Vincenza Moroni, Basilia Brugnoni e Lorenzo Di Fazio hanno preso posto nella Sala multimediale 'Piero Agnocco' dell''Ambrogio Massari' dove hanno tenuto la loro Lectio Avis davanti a una sessantina di alunni accompagnati dalle loro professoresse di lettere.

La signora Vincenza di Cori, all'epoca dei fatti aveva 16 anni e ricorda bene i bombardamenti e la vita in montagna. Ha parlato della povertà, la fame, il timore di nuovi cannoneggiamenti; la gioia all'arrivo degli Americani e la difficoltà di ricominciare dopo la fine del conflitto, con la casa ormai distrutta. La signora Basilia, residente ad Aprilia, le ostilità l'ha vissute a Gubbio, suo paese natale. Aveva 19 anni e tanta paura, soprattutto dei nazisti, che avevano catturato suo fratello e fucilato 40 eugubini in rappresaglia all'uccisione di 2 soldati tedeschi.

Il signor Lorenzo, di Cisterna, di anni ne aveva 5 e a quel tempo si trovava a Castel Nuovo Parano (FR): i genitori lo avevano incaricato di fare la guardia al fienile dove la famiglia aveva nascosto cibo e vestiti. I giovani hanno posto tante domande, incuriositi dalle loro storie. Hanno chiesto come si viveva nella quotidianità, come si passavano le festività comandate (Natale, Pasqua), se c'era la possibilità di curarsi, se il periodo più brutto è stato durante o dopo la guerra, se avevano visto morire qualcuno.

L'iniziativa rientrava nel Progetto 'Memoria' promosso dall'Istituto Comprensivo Statale 'Cesare Chiominto', con il coinvolgimento dei Servizi Sociali e dell'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cori e della Cooperativa Sociale Astrolabio di Latina che gestisce, per conto del Consorzio Parsifal, la struttura socio assistenziale che accoglie utenti del distretto ASL Latina 1 (Aprilia, capofila; Cisterna; Cori; Rocca Massima), ubicato nei locali dell'Ospedale di Comunità di Cori.

Il Progetto 'Memoria' punta a favorire la trasmissione e la conservazione della memoria storica attraverso l'interscambio generazionale e la reminescenza attiva come efficace strumento terapeutico e didattico allo stesso tempo. Quest'ultima contribuisce notevolmente ad accrescere l'autostima della persona anziana che spesso incontra difficoltà di vario genere nel relazionarsi con il contesto sociale, manifestando la tendenza ad isolarsi e ad autoescludersi, sentendosi inadeguata e ormai inutile. 


ACUTO – I BAHA’I IN PRIMA LINEA PER LA PACE

 



http://www.tg24.info/acuto-i-bahai-in-prima-linea-per-la-pace/

Riducono in Argentina le medicine gratuite per i pensionati

Riducono in Argentina le medicine gratuite per i pensionati

Buenos Aires, 7 apr (Prensa Latina) L'Istituto Nazionale dei Servizi Sociali per Pensionati dell'Argentina eliminò oggi un gruppo di farmaci dal suo elenco con 100% di sconto che implica meno medicine gratuite per questo settore della popolazione. 

 
Con il pretesto di stabilire un piano di ordine e trasparenza nel suo sistema di medicine, l'opera sociale dei pensionati (più conosciuta come PAMI) ha deciso di escludere i prodotti completamente sovvenzionati, passandoli a sconti tra il 50% ed l’80% del suo valore di mercato.
 
Secondo il PAMI, i farmaci sono stati esclusi dopo un'analisi congiunta con un'agenzia accreditata in valutazione di tecnologie sanitarie nel contesto di un accordo con l'Università di Buenos Aires, che rivelò l'esistenza di medicine la cui evidenza medica disponibile è insufficiente per determinare benefici clinici significativi. 
 
Segnala il quotidiano digitale Diario Registrato che benché ancora non si conoscano le nuove liste, si informò che molte medicine si toglieranno da questo mese dal gruppo di quelli che sono sovvenzionati totalmente. 
 
Il recente comunicato –ha detto – condonò i diritti ai pensionati, uno dei settori più danneggiati dalle politiche del governo di Mauricio Macri. 
 
In questo senso, il presidente della Scuola dei Farmacisti e Biochimichi della Capitale Federale, Claudio Ucchino, ha fatto notare che tra le medicine che non avranno oramai copertura del 100% ci sono antibiotici importanti come l'amoxicilina con ambroxol. 
 
Ucchino ha detto al quotidiano Pagina 12 che i farmacisti non sono stati consultati sulla misura, ed ha dichiarato che già attualmente ci sono pensionati che non possono pagare le medicine coi nuovi prezzi. 
 
Ig/abm   Fonte: http://italiano.prensa-latina.cu/index.php?option=com_content&view=article&id=89721:riducono-in-argentina-le-medicine-gratuite-per-i-pensionati&opcion=pl-ver-noticia&catid=39&Itemid=101

 


Questa e-mail è stata inviata da un computer privo di virus protetto da Avast.
www.avast.com

giovedì 7 aprile 2016

COM. STAMPA AVIVA | 2 PROGETTI DELL'EMILIA ROMAGNA TRA I VINCITORI DELL'AVIVA COMMUNITY FUND


 

 Comunicato Stampa

 

2 progetti dell'Emilia Romagna

tra i vincitori dell'Aviva Community Fund

 

Una donazione da 7.000 € per "Il Cortile" coop sociale (Salsomaggiore Terme)
e una da 3.000 € per l'associazione Laboratorio Mondo (Forlì)

 
 
 

7 aprile 2016 - Aviva, assicurazione tra i leader in Europa e presente in Italia dal 1921, ha annunciato i vincitori dell'Aviva Community Fund, un fondo benefico a favore delle organizzazioni non profit attive nelle comunità locali.

Tra i vincitori, nella categoria "sostegno alla salute", c'è anche la cooperativa sociale "Il Cortile" di Salsomaggiore Terme, assegnataria di una donazione da 7.000 euro. Per la sezione "valorizzazione della figura femminile", figura, invece, l'associazione Laboratorio Mondo di Forlì che ha ottenuto un finanziamento da 3.000 euro.

La cooperativa sociale "Il Cortile" di Salsomaggiore Terme impiegherà i fondi per la realizzazione del progetto "Prendi in mano il tuo futuro", dedicato al potenziamento del centro Kirikù, nato per aiutare bambini e ragazzi con autismo.

L'associazione Laboratorio Mondo di Forlì, invece, si dedicherà al progetto "(T)essere Insieme", che riguarda l'istituzione di un laboratorio di confezionamento tessile, che porterà alla fondazione di una impresa co-gestita dalle ragazze madri partecipanti.

"Siamo molto soddisfatti del successo dell'Aviva Community Fund, iniziativa che ha appassionato l'intera Italia, con la candidatura di oltre 550 progetti, più di 130.000 utenti registrati al sito e oltre 1.200.000 voti assegnati; segno evidente di quanto le associazioni non profit siano importanti per gli italiani e di quale ruolo prezioso svolgano. Noi di Aviva siamo davvero felici di aver dato un contributo a chi dona tempo e dedizione alla propria comunità." commenta Louis Roussille, Marketing, Communication and Digital Director di Aviva in Italia.

 

18 in totale i finanziamenti da 3.000 a 10.000 euro che sono stati messi a disposizione dall'Aviva Community Fund in favore di organizzazioni non profit italiane. Per partecipare all'iniziativa, ciascuna organizzazione ha candidato un progetto in una tra queste categorie: salute, infanzia e giovani o valorizzazione della donna. Dopo una fase di votazione online aperta a tutti, una giuria ha decretato i progetti assegnatari delle donazioni, tenendo conto di alcuni fattori tra cui impatto sulla comunità, sostenibilità e originalità.

 
Tutte le informazioni sui progetti vincitori sono disponibili al sito https://community-fund-italia.aviva.com
 
CATEGORIA CANDIDATUREDESCRIZIONE
Sostegno alla salute

Progetti orientati al sostegno della ricerca scientifica, alla promozione della salute e al supporto delle persone con disabilità.

In campo per l'infanzia e per i giovani

Progetti che, rivolgendosi a bambini e giovani, supportano le famiglie, favoriscono la formazione o l'inserimento lavorativo e sensibilizzano a temi di rilevanza sociale.

Valorizzazione della figura femminile

Azioni volte a favorire le pari opportunità, supportare l'imprenditoria in rosa e contrastare la violenza sulle donne.

 

Sono stati assegnati 6 finanziamenti per ogni categoria: 3 finanziamenti fino a 3.000 €; 2 finanziamenti fino a 7.000 €; 1 finanziamento fino a 10.000 €.

 
 Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito https://community-fund-italia.aviva.com
 

Note per i redattori

Chi è Aviva
Con oltre 300 anni di storia, Aviva è il principale Gruppo assicurativo in Gran Bretagna e tra i leader in Europa. In Italia dal 1921, la Compagnia vanta una capillare presenza sul territorio, grazie alle reti di agenzie plurimandatarie, broker e promotori finanziari e agli accordi con primari gruppi bancari del panorama italiano. Aviva opera sia nel ramo Vita che nell'area Danni, offrendo ai propri clienti soluzioni assicurative complete rivolte alla soddisfazione dei bisogni degli individui, della famiglia e delle imprese




--
www.CorrieredelWeb.it

“L'ULTIMO PENSIERO” É IL NUOVO SINGOLO DI Al. Ca. Fi

 
 
 
 
Il brano fa parte del progetto che prende le iniziali dai nomi di Alex e a quello dei suoi figli, Carlotta e Filippo.
 

 
Le parole di un padre alla figlia: L'ultimo pensiero” tocca un argomento che è purtroppo condiviso da tantissimi altri padri e che diventa giorno dopo giorno sempre più attuale.
 Il progetto “Al. Ca. Fi” è composto da sole due tracce di cui la seconda è interamente strumentale e si intitola “Privilegio”. Questa traccia è la colonna sonora delle più belle emozioni vissute da Alex finora, attimi indimenticabili che ha avuto il privilegio di vivere.
A questo progetto hanno lavorato grandi professionisti come Fabrizio Barale (chitarrista di Ivano Fossati), Guido Guglielminetti (bassista di Francesco De Gregori) ed Ermir Abeshi (straordinario violinista di fama internazionale). Artisti che ha avuto la fortuna di conoscere non solo sotto l'aspetto professionale, ma anche e soprattutto quello umano.
 
BIO
Alex Daperno ha 47 anni, fa il personal trainer e da sempre ha due grandi passioni: la ginnastica e la musica.
A 16 anni inizia a fare il dj, attività che ha svolto prevalentemente nei locali del cuneese per più di vent'anni. Poi dopo aver frequentato l'Isef (oggi Uism) è diventato un personal trainer e lavora in una palestra di Cuneo di cui, quattro anni fa, è diventato anche il presidente. Fin da bambino ha sempre subito il fascino della chitarra ma non ha mai avuto il tempo di studiare questo strumento in modo serio. Così ancora oggi suona la chitarra nei pochi ritagli di tempo che il lavoro gli concede. Ha due figli, Carlotta (18) e Filippo (14), allontanati al momento del divorzio senza che lui potesse far nulla, pur appellandosi a un pool di avvocati. I suoi figli sono stati portati a più di 500 km di distanza, con tutti i problemi che ne conseguono per quanto concerne il rapporto genitoriale da sempre ostacolato ed osteggiato dalla loro madre. Con Filippo è riuscito a mantenere un ottimo rapporto, mentre Carlotta ha subito in pieno un’alienazione genitoriale. Attraverso la musica Alex ha provato ad esprimere il dolore di un padre in questa situazione, pensando proprio di parlare a sua figlia, col desiderio di farle capire tutto il suo amore cercando di spiegarle come e perché è mutato il loro rapporto dovuto a circostanze di cui sono vittima.
 
 
 
CONTATTI & SOCIAL:
 
Facebook https://www.facebook.com/alex.daperno
 
 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota