sabato 19 marzo 2016

Materia e materiali: la linea del pensiero

Made4Art presenta Materia e materiali: la linea del pensiero, ideale anteprima del progetto organizzato dallo spazio d'arte e design milanese per il Fuorisalone del Mobile - Milan Design Week di "zona Tortona" (aprile 2016). Lo special art project vuole sottolineare l'importanza della ricerca tecnica e della sperimentazione sulla materia e sui materiali nel design e in arte, ambiti della creatività umana sempre più vicini e dai confini sempre meno definiti. Il progetto espositivo, che vede come protagonisti gli artisti Emilio Belotti, Marina Berra, Fiorenza Bertelli e Martino Brivio, nasce dalla volontà di presentare al pubblico alcuni significativi risultati di questa ricerca: ciascun artista, sulla base delle proprie specificità artistiche e tecniche, ha interpretato il tema seguendo una propria personale idea di progettualità.

Gli ideatori del progetto, Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo, hanno studiato per la presente esposizione un allestimento basato su richiami, analogie e contrasti, che trova la propria forza nell'eterogeneità dell'insieme. Dalle pitture e sculture polimateriche di Emilio Belotti, tecniche miste che ricorrono a inclusioni di materiali quali polistirolo, cartone, legno e ferro, alla serie di lavori su carta di Martino Brivio, supporto privilegiato per le sue delicate composizioni in bilico tra astrazione e figurazione, dalle opere pittoriche di Fiorenza Bertelli, dove le linee e i colori si fondono per creare inaspettate armonie e suggerire profili architettonici, ai "Materici" di Marina Berra, tele ricche di energia e vitalità con la forza della loro presenza cromatica. Quattro interpretazioni diverse dello stesso tema, tra arte e design, dove la presenza della linea, del tratto, del segno diventa simbolo dell'Idea, dei percorsi della creatività e delle evoluzioni del pensiero.

Materia e materiali, terza tappa del progetto di indagine su questo tema condotto da Made4Art, vuole essere un viaggio di scoperta all'interno del progetto e dell'idea che stanno alla base della realizzazione di un'opera d'arte, nei colori e nella materia pittorica, nei diversi materiali naturali e artificiali che ci circondano. La mostra, con data di inaugurazione venerdì 25 marzo alle ore 18.30, rimarrà aperta al pubblico fino al 1 aprile 2016.

Materia e materiali: la linea del pensiero
Emilio Belotti, Marina Berra, Fiorenza Bertelli, Martino Brivio

Art Project Made4Art

25 marzo - 1 aprile 2016
Inaugurazione venerdì 25 marzo, ore 18.30
Lunedì ore 16 - 19, martedì - venerdì ore 10 - 13 e 16 - 19, sabato su appuntamento

M4A - MADE4ART
di Elena Amodeo e Vittorio Schieroni

Spazio, comunicazione e servizi per l'arte e la cultura
Via Voghera 14 - ingresso da Via Cerano, 20144 Milano
www.made4art.it, info@made4art.it, t. +39.02.39813872

 

 

Il Comune di Cori istituzione amica di Toponomastica Femminile ‘Sulle vie della parità’: Donna Anna Francesca Prosperi Buzi Pecci la nuova proposta di intitolazione odonomastica della scuola media ‘A. Massari’

Il Comune di Cori diventa istituzione amica di Toponomastica Femminile. L'Ente lepino è ora socio dell'associazione fondata da Maria Pia Ercolini, che dal 2012 si batte per un 'riequilibrio di genere' nelle odonomastiche italiane, grazie all'iniziativa promossa dalla referente locale del gruppo Loretta Campagna e dall'Assessore alle Politiche Sociali Chiara Cochi.

L'amicizia istituzionale giunge al termine di un primo percorso didattico di ricerca storica e geografica sul territorio di Giulianello, volto ad individuare e valorizzare donne del paese meritevoli di entrare nella toponimia cittadina, che ha coinvolto studenti e docenti delle classi IIIE e IIIF della scuola media 'Salvatore Marchetti', con il supporto dell'Associazione culturale 'Il Ponte'.

Il loro studio, presentato lo scorso anno al Concorso nazionale 'Sulle vie della Parità', si è concretizzato l'8 Marzo 2016, in occasione della Festa della Donna, con l'intitolazione di Piazzale Rita Levi Montalcini e Largo Donne di Giulianello, rispettivamente nei pressi dell'impianto sportivo giulianese e della Delegazione comunale.

La stessa iniziativa, accolta dall'Istituto Comprensivo Statale 'Cesare Chiominto', è stata avviata anche a Cori all'inizio del nuovo anno scolastico, col sostegno del Consiglio Giovani. Alunni ed insegnanti delle classi IIIA e IIIB della secondaria inferiore 'Ambrogio Massari' hanno condotto la loro indagine, iscritta all'edizione 2015/2016 del Concorso nazionale 'Sulle vie della Parità'.

Il progetto ha individuato un'altra grande figura femminile corese, degna di rimanere impressa nella memoria collettiva con l'intestazione di uno spazio pubblico. Si tratta di Donna Anna Francesca Prosperi Buzi Pecci, sposa del conte Ludovico Pecci e madre di Papa Leone XIII, nata a Cori il 25 Dicembre 1772, da una nobile famiglia residente a Palazzo Prosperi Buzi, oggi sede della Biblioteca civica.

Oltre ad aver dato alla luce il Pontefice dell'enciclica 'Rerum Novarum', i giovani ricercatori hanno individuato altre caratteristiche meritevoli di essere ricordate come esempio per le persone di oggi e di domani. Grande cultura, dedizione alla famiglia, devozione religiosa, coraggio e generosità. Con il suo allevamento di bachi da seta anticipò l'odierna donna imprenditrice ed operaia. Morì il 5 Agosto 1824, a soli 51 anni.

EasyFarma.it Novità Jeunesse Ultrasonic Antiaging: Risveglia la tua pelle in 30 secondi!

Dalla ricerca Chrissie Cosmetics nasce il segreto per il ringiovanimento della pelle, Jeunesse Antiaging Novità assoluta in campo dermocosmetico.

Esclusivo dispositivo con tecnologia ad ultrasuoni in grado di portare in profondità della pelle bio molecole presenti negli attivi di Eau de Jeunesse.

Agisce da memoria molecolare cosmetodinamica, riattivando i ricettori della membrana cellulare per ricordare alla pelle le potenti sostanze funzionali dei trattamenti Chrissie precedentemente applicati.

La smart tecnology del prodotto atomizza le molecole in particelle nebulizzate capaci di aumentare il normale assorbimento cutaneo e rendere la pelle più recettiva, tonica e ridensificata.

I principi attivi contenuti in tutti i trattamenti Eau de Jeunesse sono performanti sostanze antiaging arricchite da Fiori di Bach che proteggono e favoriscono l'equilibrio osmotico cutaneo e da Note Aromatiche che stimolano i recettori neurosensoriali dando una profonda sensazione di benessere.

Su EasyFarma.it: Jeunesse Ultrasonic Antiaging!

Dispositivo portatile, elegante, prezioso che in soli 30° eroga la concentrazione ottimale di potenti biomolecole fondamentali a mantenere l'epidermide sempre idratata.

Risveglia l'attività cutanea combattendo il Chrono e il foto invecchiamento in qualsiasi momento della giornata, distende le rughe, aumenta la termoplasticità cutanea, idrata dona luminosità alla pelle cancellando i segni di stanchezza.

Adatto a tutte le età; Indicato per pelli miste ed acneiche; dona un immediata sensazione di freschezza; assorbimento ultra rapido; fissa e compatta il make up; adatto in qualsiasi stagione; Ideale anche per l'uomo!

La Bellezza … Sempre con te!


www.easyfarma.it - La Tua Farmacia Online!


EasyFarma.it presenta: Lytess Dermotexille Snellente Urto Leggins Ventre Piatto!

Il Leggings Snellente Urto Ventre Piatto permette di assottigliare la silhouette già dal 7° giorno.

Il siero cosmetico microincapsulato con +25% di principi attivi, è associato ad un tessuto in microfibra ultra delicato, leggero e fasciante.

Camminate, muovetevi. .. come di consueto.

 

Ad ogni sfregamento del tessuto sulla pelle, i milioni di microcapsule ancorate al cuore delle fibre tessili libereranno i loro principi attivi snellenti durante tutta la giornata per affinare la vostra silhouette.

 

Gli innovativi risultati ottenuti dagli ultimi lavori di Ricerca e Sviluppo dei laboratori Lytess hanno portato alla realizzazione di questo innovativo trattamento cosmetico che è stato oggetto dei più rigorosi controlli di qualità come i test clinici effettuati presso un laboratorio indipendente certificato ISO 9001.

 

LA MICROINCAPSULAZIONE : Una tecnologia innovativa e controllata.

Consiste nell'isolare una sostanza attiva all'interno di una sfera chiamata microcapsula, isolando i principi attivi dalla contaminazione di agenti esterni.

 

TESSUTO MODELLANTE

  • Maglia modellante a effetto levigante.
  • Tessuto seconda pelle per un confort ottimale.
  • Semi opacità per una maggior discrezione sotto gli indumenti

Siero snellente tripla azione

1.     COMBUSTIONE 
Forskolina e caffeina :  Attivano la combustione dei grassi.

2.     DRENAGGIO 
Estratto di pungitopo (Ruscus Aculeotus) 
e gingko Bilobo : Favoriscono l'eliminazione dei liquidi dai tessuti.

3.     ANTI·ACCUMULO 
Estratti di pepe di Sichuan e grano saraceno: Riducono l'accumulazione dei grassi.

COME FUNZIONA:  Lo sfregamento del tessuto sulla pelle rompe le microcapsule e rilascia progressivamente i principi attivi cosmetici microincapsulati.

 

Si consiglia di effettuare lavaggi a mano a 30°.

I principi attivi resistono fino a 30 lavaggi dopo i quali i prodotti possono essere usati come capi di abbigliamento di qualità.

 

www.easyfarma.it -  La tua Farmacia Online!

SOLIDARIETA' AI DELGATI FIOM - FCA TERMOLI CHE RISCHIANO L'ESPULSIONE DALLA FIOM CGIL PER AVERE ORGANIZZATO COORDINAMENTI UNITARI DI LAVORATORI.

 Sindacato Generale di Base -SGB

 

Immagine

 

sede naz.VIA MOSSOTTI,1- 20159 MILANO Tel.02.683751 – Fax 02.6080381


www.sindacatosgb.it
nazionale@sindacatosgb.it

 

Ai delegati Fiom del Coordinamento Lavoratori FCA


Ai compagni de Il sindacato è un'altra cosa – opposizione CGIL


a tutti i lavoratori

 


Le compagne e i compagni del Sindacato Generale di Base esprimono solidarietà incondizionata agli iscritti e ai delegati Fiom/Cgil che hanno animato il coordinamento lavoratori Fca e per questo rischiano di fatto l'espulsione dalla stessa Fiom/Cgil.


Una vicinanza e un sentimento particolare il nostro perché dalle anguste strettoie di meccanismi come questo che richiamano ad un ordine precostituito negando l'esigenza di unire nel conflitto di classe diverse identità e culture, ci siamo purtroppo già passati.


Una esperienza che ci ha rafforzato ancora di più nella convinzione che un sindacato di classe non può che essere democratico al suo interno se vuole realmente fare i conti con la complessità in cui vive la classe stessa.


Abbiamo tutte/i molto apprezzato l'intervento di Stefania all'assemblea del 31 gennaio a Milano quando eravamo ancora (per pochi giorni) in USB e i comunicati di solidarietà che ci sono giunti, che esprimevano un comune sentire.

Ora vogliamo salutarvi con quello che per noi è diventato, da poche settimane, qualcosa in più che un semplice slogan:


forza compagni, fuori c'è un mondo!

Conquistiamolo insieme.


Sindacato Generale di Base


Roma 9 marzo 2016



Powered by Joobi


Questa e-mail è stata inviata da un computer privo di virus protetto da Avast.
www.avast.com

venerdì 18 marzo 2016

Gaetano Buglisi, Eoloco fatta chiarezza sull’operazione finanziaria

Ieri la quarta sezione penale della Corte d'Appello di Milano, presieduta da Edoardo Veronelli, ha rimodulato la condanna sancita in 1° grado a Vito Nicastri, condannandolo a 2 anni e 6 mesi per evasione fiscale, riservandosi 90 gg per il deposito delle motivazioni. La stessa Corte ha assolto gli imprenditori Gaetano Buglisi, Pier Francesco Rimbotti e Roberto Saija dall'accusa di truffa ai danni dello Stato – scaturente dalla presunta evasione fiscale – perché "il fatto non sussiste" e comunque "per non aver commesso il fatto". Confermata anche l'assoluzione del primo grado per Ennio Fano, Antonino e Giacomo Scimemi.

Gaetano Buglisi eolico
Il fatto: da quanto emerso dal carteggio processuale e dal dibattimento, la compravendita è del dicembre 2007 (basato su un reato che comunque sarebbe stato prossimo alla prescrizione) e riguardava un impianto eolico da 67 MW in provincia di Trapani, sviluppato dal c.d. "re dell'eolico", Vito Nicastri, per conto del fondo australiano Babcock & Brown (il cui rappresentante per l'Italia, imputato nel processo, è deceduto lo scorso anno e quindi non si è più dato luogo e procedere) e del gruppo "Infrastrutture" del Rimbotti.

Il parco eolico (attraverso una società di scopo che deteneva i titoli autorizzativi), che ha visto in un primo momento come acquirente una società del gruppo di Gaetano Buglisi, è stato poi ceduto, per il tramite dello stesso Buglisi, al colosso belga "Electrabel" (poi GAZ DE FRANCE SUEZ e oggi ENGIE).

Il parco eolico "incriminato", ad oggi ancora di proprietà del Gruppo Gaz de France-Suez, ha un valore stimato di circa 220 ML di Euro e rappresenta, per il gruppo, uno degli impianti più grandi e performanti d'Europa.

Dapprima l'accusa, considerando l'operazione elusiva fiscalmente, ha accusato taluni imputati di reato di riciclaggio, per poi derubricarlo nel 2013 in reato fiscale.

Ieri, la sentenza della Corte di Appello di Milano ha posto fine ad una lunga e annosa vicenda giudiziaria, chiarendo, in via definitiva, che l'intera operazione contrattuale messa in atto dal gruppo GDF e da Buglisi, Rimbotti e Saija, era conforme al quadro normativo vigente e quindi non era, e non è, ravvisabile alcun reato.

Un legale di parte a una nostra domanda fatta dopo la lettura del dispositivo da parte del Giudice, ha commentato: "si pone fine a un processo che probabilmente non si sarebbe dovuto neppure iniziare".

FONTERepubblica.it

CORARTE, prendiamo l’Arte a Cuore. Ultimato il restauro delle due antiche tele ‘Madonna del Soccorso con San Francesco e Sant’Agostino’ e ‘Sposalizio della Vergine’

Sabato 19 Marzo, alle ore 18:00, presso la Chiesa di Santa Maria della Pietà, a Cori, verranno restituite alla comunità le due antiche tele restaurate su iniziativa dell'Associazione culturale CORARTE, grazie ai fondi raccolti con la campagna "CORARTE, PRENDIAMO L'ARTE A CUORE" e a quelli donati dall'ICN-NAICI in occasione dei suoi 25 anni di attività.

Le due tele saranno presentate al pubblico dalla storica dell'arte Antonina Ducci, dopo una breve introduzione di Don Angelo Buonaiuto. La prima tela restaurata, con il contributo dell'ICN-NAICI, è 'Madonna del Soccorso con San Francesco e Sant'Agostino', proveniente dalla chiesa di San Salvatore e datata alla seconda metà del '600.

Commissionata da Rosato Bucciarelli, probabilmente per il 150° anniversario dell'apparizione della Vergine alla piccola Oliva, l'evento che fece nascere il culto della Madonna del Soccorso, si caratterizza per il fatto di rappresentare Agostiniani e Francescani sotto la Vergine, come a voler ricordare a tutti l'appartenenza ad un'unica famiglia e il medesimo impegno per la pace.

La seconda tela, 'Sposalizio della Vergine', appartenente alla Chiesa di Santa Maria della Pietà, risale al XVIII secolo e può essere attribuita alla scuola del Cavalier Carlo Maratta. Entrambe le opere torneranno nel loro luogo originario, rispettivamente nella Chiesa di San Salvatore e nella Chiesa di Santa Maria della Pietà.

Il progetto rientra negli obiettivi di CORARTE, ossia restaurare le opere d'arte antiche di Cori e Giulianello e promuoverne la conoscenza e la valorizzazione. Se il restauro è importante per arrestare il degrado che distrugge un patrimonio prezioso per la comunità, altrettanto rilevante è la sua riscoperta da parte dei cittadini: conoscere le pagine di storia locale che le opere raccontano, permette di riappropriarsi di questo museo diffuso e sottrarlo all'incuria. 

Comunicato Stampa - Evento Siena -“Emorragia e trombosi in area vasta sud est” 19.03.2016

"Emorragia e trombosi in area vasta sud est", è il Convegno organizzato da Elleventi che si terrà a Siena domani Sabato 19 marzo 2016  alle 8:30 presso l'Hotel Mercure Degli Ulivi. Presidente del Convegno il Prof. Franco Laghi Pasini Direttore UOC Medicina Interna 2 Azienda Ospedaliera Universitaria Senese. Nel Comitato Scientifico il Prof. Roberto Cappelli UOS Angiologia-Centro Trombosi Azienda Ospedaliera Universitaria Senese. Ad aprire il Convegno Ranuccio Nuti, Professore Ordinario di Medicina Interna presso l'Universita' degli Studi di Siena ed il Dottor Giancarlo Castaman del Centro Malattie Emorragiche, Dipartimento Cardiotoracovascolare dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi a Firenze. Un incontro dedicato alle nuove frontiere della medicina ed in particolare all'emorragia e la trombosi nell'area aretina, grossetana e senese. Sei le sessioni in cui è articolato il Convegno che vedranno protagoniste svariate tematiche: dal ruolo del laboratorio nella valutazione dell'emostasi e della trombosi, alle terapie antitrombotiche e gli anticoagulanti orali; dalla gestione della terapia anticoagulante orale agli anticoagulanti nel DEA. Nel corso del Convegno saranno trattati nel dettaglio temi quali: la Bridging Therapy, la terapia della trombosi venosa profonda, la profilassi del tromboembolismo venoso, e poi ancora l'embolia polmonare, cardioversione e ablazione nella fibrillazione atriale, senza trascurare infine il paziente coronaropatico con fibrillazione atriale e lo stroke ischemico nel paziente anti coagulato. Il Corso è stato inserito nel Piano Formativo 2016 per la Formazione Continua in Medicina (ECM), ottenendo 8 crediti. Da non dimenticare infine, il contributo degli Sponsor: Bayer BioVIIIX, Boehringer Ingelheim, Dasit, Daiichi-Sankyo, Kedrion, Bristol-Myer Squibb, Pfizer, Sanofi, Siemens per la realizzazione dell'evento.

 

 

Pamela Menichelli

Ufficio Stampa Elleventi

www.elleventi.it





Cordiali Saluti 
Pamela Menichelli
Ufficio Stampa

Elleventi 
Viale Somalia, 133 - 00199 Roma

Tel 3474268452
Fax 06 94804075

www.elleventi.it















"Note Classiche a San Lazzaro di Savena"

Parte ad aprile "Note Classiche a San Lazzaro di Savena", la prima Rassegna musicale organizzata dal Comune di San Lazzaro di Savena e dall'Accademia Pianistica Internazionale "Ferruccio Busoni" , la scuola di musica sanlazzarese che nel suo progetto artistico e culturale affianca all'attività didattica, l'organizzazione di concerti promozionali aperti a tutti.
Sono 3 i concerti in programma.
Il 3 aprile alle ore 16,00 al Centro Socio-Culturale Malpensa in via Jussi 33, il clarinettista Luca Troiani e la pianista Claudia D'Ippolito, docente dell'Accademia, proporranno un programma molto interessante che spazierà dalla trascrizione di arie verdiane d'opera, come era frequente nell' '800 nei solotti borghesi e nobili, alla Sonata di C. Saint Saens, che condivide mescolanze di lirismo sereno a giocondità virtuosistiche, per arrivare poi alle note di G. Gershwin che mescolano generi blues e jazz alla musica classica.
Il 23 aprile alle ore 21.00, al Centro Socio-Culturale "La Terrazza" di Ponticella in via del Colle 1, il Duo Renoir con Claudia D'Ippolito al pianoforte insieme alla violinista Lavinia Soncini, prima scelta del maestro Riccardo Muti per l'Orchestra Cherubini, offriranno al pubblico presente un programma straordinario che andrà dalle meravigliose Danze Rumene di Bela Bartok al "Solo di violino dai Lombardi alla prime crociata" di G. Verdi per passare dalla Sonata n. 4 op. 23 di L.V.Beethoven e concludendosi con lo Scherzo della Sonata F.A.E. di J. Brahms.
Il 20 maggio alle ore 21,00 al Centro Socio-Culturale A.Tonelli in via Galletta 32, il quartetto composto da Alessandro Bonetti al violino, ManuelaTurrini alla fisarmonica, Roberto Salario al contrabbasso e Claudia D'Ippolito al pianoforte, porterà un omaggio al grande compositore argentino Astor Piazzolla, proponendo i suoi meravigliosi tanghi e milonghe.

PUNKREAS, si chiama IL LATO RUVIDO il nuovo album in uscita il 22 aprile.

PUNKREAS, fuori IL LATO RUVIDO il 22 aprile
View this email in your browser
PUNKREAS

Si chiama "IL LATO RUVIDO", il nuovo album in uscita il 22 aprile. A sostenerlo, tre etichette indipendenti:
Canapa Dischi, Rude Records e Garrincha Dischi.


Annunciati i feat: LO STATO SOCIALE,
MODENA CITY RAMBLERS, TITO FARACI e SHIVA.


ANTEPRIMA TOUR:
22 aprile: Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito, Milano
23 aprile: Centro Sociale Rivolta, Marghera (VE)
PER RICHIESTA MATERIALE scrivere a camilla@astarteagency.it
-----------------------------------------------

 "Con questo disco abbiamo semplicemente cambiato marcia e l'abbiamo fatto ripartendo da quello che, in fin dei conti, è sempre stato il nostro lato migliore: il lato ruvido". (Punkreas)


Si chiamerà IL LATO RUVIDO, il nuovo album dei PUNKREAS, in uscita il 22 aprile, che contiene 12 canzoni al vetriolo, abrasive e dal suono travolgente, ma sempre melodicamente irresistibili come nella loro migliore tradizione.
A sostenerlo, un 'consorzio' di tre etichette indipendenti: Canapa Dischi, Rude Records e Garrincha Dischi e distribuito da Edel Italy/The Orchard.


Registrato e prodotto da Riccardo Parravicini al Mam Recording Studio, con le voci riprese e prodotte da Ale Bavo presso lo stesso studio, mixato da Riccardo Parravicini e Ale Bavo e masterizzato da Giovanni Versari a La Maestà Mastering, questo disco è figlio di una fase particolarmente fertile per la band. Cippa, Paletta e Noise, accompagnati dallo storico batterista Gagno e dalla new entry Andrea "Endriù" alla chitarra, mettono a frutto un periodo di ritrovato entusiasmo, già trasmesso l'anno scorso durante il fortunato Paranoia Domestica Tour, realizzando un album che, per ispirazione e impatto, tiene certamente testa ai capolavori del passato della band.

Il disco vanta diverse collaborazioni e featuring importanti: LO STATO SOCIALE nel brano "In Fuga", MODENA CITY RAMBLERS nel brano "Modena – Milano", TITO FARACI, autore del testo in "Picchia più duro" e il giovanissimo rapper SHIVA, in "Va bene così".
Sarà proprio il singolo realizzato in collaborazione con LO STATO SOCIALE , "In Fuga", ad anticipare l'uscita dell'album.

IL LATO RUVIDO è un disco diretto, istintivo, irriverente e scanzonato allo stesso tempo, in cui ritorna a gran forza l'attitudine appunto "ruvida" dei primi PUNKREAS, che si sposa con un linguaggio musicale e lirico contemporaneo e moderno, riuscendo a fondere la primordiale e nota irruenza della band, all'odierna maturità artistica, ottenendo un connubio esplosivo e vincente.

Ecco la TRACKLIST:
1) Salta // 2) Mediterraneo coast to coast // 3) Dal tramonto all'alba // 4) In fuga // 5) Mi piace // 6) Il lato ruvido // 7) 800 588 605 // 8) E tu cosa vuoi? // 9) Modena - Milano // 10) Condannato alla realtà // 11) Va bene così // 12) Picchia più duro


Alla pubblicazione dell'album seguirà un lungo e intenso TOUR, anticipato da due date in cui, in anteprima assoluta, saranno presentati i brani del nuovo disco, insieme ai grandi classici della band: il 22 aprile, data di uscita del disco, saliranno sul palco del LEONCAVALLO Spazio Pubblico Autogestito di Milano, luogo simbolo per la band di Parabiago, mentre il 23 aprile saranno a Marghera (VE), presso il Centro Sociale Rivolta, che l'anno scorso ha festeggiato i propri vent'anni insieme alla band.

IL LATO RUVIDO SARA' DISPONIBILE SIA IN PRE-ORDER FISICO CHE DIGITALE SU TUTTE LE PIATTAFORME A PARTIRE DAL 25 MARZO.



CONTATTI
Ufficio Stampa: AstarteAgency // Camilla 339 3015437 -
camilla@astarteagency.it
Booking: Rollover Production per Tube Agency // Dario 335 8059072 - dario@tuberecords.it
Facebook: www.facebook.com/punkreasofficial
Twitter: @Punkreas_Band
Instagram: @punkreas_official
Copyright © 2016 AstarteAgency, All rights reserved.

unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Email Marketing Powered by MailChimp

giovedì 17 marzo 2016

A Brief Introduction to the Baha'i Faith

Otsuka Italia lancia ADPKD.it dedicato alla Malattia Renale Policistica Autosomica Dominante

Milano 15 Marzo 2016, Otsuka Pharmaceutical Italy S.r.l. lancia http://www.adpkd.it/, il primo sito italiano dedicato ai pazienti con Malattia Renale policistica Autosomica Dominante (ADPKD) e agli specialisti che hanno in carico la gestione della malattia, il nefrologo in primis.

Il sito ha una sezione liberamente accessibile dedicata ai pazienti e rispettive famiglie e una sezione riservata agli operatori sanitari con accesso attraverso le credenziali della piattaforma Medikey.

All'interno del sito sulla Malattia Renale Policistica Autosomica Dominante (ADPKD), sono disponibili informazioni sulla diagnosi e sulla storia clinica della malattia, con contributi di immagini e video di pazienti in Europa che raccontano il loro rapporto con le sfide quotidiane di questa malattia.

L'ADPKD è una patologia genetica, ovvero viene trasmessa dai genitori ai figli, come il colore degli occhi o dei capelli. La si eredita come un tratto definito autosomico dominante, ovvero se uno dei due genitori ha l'ADPKD la possibilità che la malattia sia trasmessa è del 50%.

L'ADPKD è la più comune malattia renale ereditaria, caratterizzata principalmente dallo sviluppo e dall'ingrossamento di numerose cisti piene di liquido nei reni. 1,2 La crescita e l'espansione delle cisti in entrambi i reni porta ad un lento deterioramento della funzione renale. Circa la metà dei pazienti raggiunge lo stadio terminale della malattia renale (ESRD) e necessita entro i 54 anni di una terapia sostitutiva della funzione renale (RRT) mediante dialisi o trapianto del rene. 3,4 L'ADPKD si posiziona al quarto posto tra le principali cause che portano, negli adulti 5, allo stadio finale della malattia renale.
Interessa inoltre il 10% circa dei pazienti che devono ricorrere ad una terapia sostitutiva della funzione renale (RRT). 6

A partire dalla diagnosi, i pazienti con ADPKD devono affrontare un futuro difficile.

Otsuka è impegnata a comprendere le sfide della gestione dell'ADPKD, investendo in ricerca, supportando la collaborazione tra esperti e portando innovazione e sostegno ai pazienti.

L'obiettivo di Otsuka è migliorare la qualità della vita a tutti coloro i quali sono affetti dalla malattia, cominciando dal principio.

Otsuka Pharmaceutical Co. Ltd. è una azienda farmaceutica guidata dalla filosofia 'Otsuka-people creating new products for better health worldwide'. La ricerca Otsuka sviluppa, produce e commercializza prodotti innovativi, con focus sulle esigenze mediche non soddisfatte, in particolare nelle aree della gastroenterologia, del sistema nervoso centrale, della nefrologia, endocrinologia ed oncologia.

  1. Torres VE, Harris PC et al. Tolvaptan in patients with autosomal dominant polycystic kidney disease. The New England Journal of Medicine. 2012;367 (25): 2407-2418
  2. Patel V, Chowdhury R et al. Advances in the pathogenesis and treatment of polycystic kidney disease. Current Opinion in Nephrology and Hypertension. 2009;18:99-106
  3. Takiar V, Caplan MJ. Polycystic kidney disease: pathogenesis and potential therapies. Biochimica et Biophysica Acta. 2011;1812(10):1337-43
  4. Alam A, Perrone RD. Management of ESRD in Patients With Autosomal Dominant Polycystic Kidney Disease. Advances in Chronic Kidney Disease. Vol 17, No 2. March 2010: pp 164-172.
  5. Masoumi A, Reed-Gitomer B et al. Developments in the Management of Autosomal Dominant Polycystic Kidney Disease. Therapeutics and Clinical Risk Management. 2008;4(2):393–407
  6. Thong KM, Ong ACM. The natural history of autosomal dominant polycystic kidney disease: 30-year experience from a single centre. QJM. 2013;2-8

otsuka

Fonte:
 adpkd.it

Comunicato Stampa AiFOS: seminario a Courmayeur sulla sicurezza in alta quota

Comunicato Stampa

Salute dei lavoratori e gestione delle emergenze in alta quota

Il 27 aprile a Courmayeur un seminario gratuito si sofferma sulla salute dei lavoratori e sulla gestione delle emergenze in alta quota con riferimento alla costruzione della funivia SkyWay Monte Bianco.
 
Tra i ghiacci perenni del Monte Bianco è stata vinta una formidabile sfida ingegneristica a 3500 m di altezza. In quattro anni di lavoro è stato possibile, attraverso il lavoro del cantiere delle nuove funivie SkyWay Monte Bianco, collegare Courmayeur a Punta Helbronner a 3.462 metri di altezza.
 
Sono state montate imponenti gru, sono stati impiegati circa 50 operai che hanno vissuto nel Rifugio Torino (a più di 3.300 metri) e si è lavorato in condizioni estreme in quello che può essere definito il cantiere più alto d'Europa.
 
Come è stato possibile lavorare a quell'altezza? Quali sono stati i rischi affrontati e gestiti durante il lavoro in cantiere? Quali sono le problematiche da affrontare nei lavori in alta quota per un'adeguata tutela della salute e sicurezza dei lavoratori?
 
Per rispondere a queste domande, raccogliere le buone prassi e migliorare la tutela della salute e sicurezza in tutti i cantieri con lavori in alta quota, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha organizzato – in collaborazione con il Centro di Formazione AiFOS "Antonella Grange – Sicurezza & Ambiente" - il seminario tecnico dal titolo "La sfida per giungere in vetta 2.0. AiFOS Montagna e la Sicurezza in cantiere: salute dei lavoratori e gestione delle emergenze in alta quota nell'esperienza SkyWay Monte Bianco".
 
Il seminario – proseguendo sugli spunti di riflessione emersi nel convegno che si è tenuto ad Aosta nel 2015 – si terrà il 27 aprile 2016 a Courmayeur – Pavillon du Mont Fréty, affronterà vari aspetti relativi alla sicurezza del lavoro in quota partendo da esperienze reali e presenterà il nuovo modello formativo AiFOS Montagna su cui sta lavorando uno specifico gruppo di professionisti al fine di individuare le migliori soluzioni per affrontare le criticità del lavoro in sicurezza degli ambienti montani.
 
Il lavoro ad alta quota - svolto ad altitudini pari o superiori a 3000 m sopra il livello del mare - comporta infatti diverse specifiche problematiche per la tutela della salute e sicurezza di un lavoratore. Ogni organismo necessita di un adeguato acclimatamento, di un adattamento alle particolari condizioni ambientali, ad esempio in risposta alla riduzione della pressione parziale di ossigeno che si verifica in proporzione alla riduzione della pressione barometrica.
 
Inoltre è necessario tener conto che oltre ai vari rischi correlati al lavoro in cantiere, in alta quota ci possono essere fattori di rischio rappresentati, ad esempio, dal particolare grado di impegno fisico necessario, dal dispendio energetico richiesto e dalle patologie caratteristiche dell'alta montagna. Ad esempio il mal di montagna acuto (AMS - Acute Mountain Sickness), l'edema cerebrale (HACE) e l'edema polmonare da alta quota (HAPE), le retinopatie e la cefalea (HAH - High Altitude Headache) e la tosse da alta quota. Patologie che, senza un'adeguata prevenzione, possono avere conseguenze anche gravi sulla salute dei lavoratori e sulla salute di coloro che si recano in alta quota per turismo.
 
Il convegno "La sfida per giungere in vetta 2.0. AiFOS Montagna e la Sicurezza in cantiere: salute dei lavoratori e gestione delle emergenze in alta quota nell'esperienza SkyWay Monte Bianco", organizzato da AiFOS si terrà dunque il 27 aprile 2016 a Courmayeur – Pavillon du Mont Fréty dalle 9,45 alle 12,45 presso la Sala Conferenze Pavillon du Mont Fréty (m.2173) - Funivia SkyWay M. Bianco.
 
Il programma del seminario:
 
Ore 09.15 Registrazione dei partecipanti
 
Ore 09.45 Apertura lavori
Moderatore Antonella Grange, Consulente in materia di Sicurezza sul lavoro, Direttore del Centro di Formazione AiFOS Valle d'Aosta, Responsabile Nazionale Settore AiFOS Montagna
 
Saluti istituzionali
- Arch. Ivette Clavel, Presidente SkyWay Funivie del Monte Bianco
- P.I. Efisio Porcedda, Vicepresidente AiFOS
- Dott. Francesco Naviglio, Segretario Generale AiFOS
- Geom. Stefano Farina, Responsabile Nazionale Settore AiFOS Costruzioni
 
Interventi
- Ing. Sergio Ravet, Coordinatore Sicurezza cantiere SKY WAY M. BIANCO
- Giuseppe Gambino, RSPP COGEIS S.P.A.: "Lavoro in alta quota e gestione delle emergenze – l'esperienza del cantiere SkyWay M. Bianco per la realizzazione del nuovo impianto"
- Dott. Guido Giardini, Medico Responsabile Centro di Medicina di Montagna - Ospedale Regionale "Umberto Parini" di Aosta e Dott. Giuseppe Taino, Medicina del Lavoro Fondazione Salvatore Maugeri di Pavia: "Dalla ricerca clinica alla prevenzione: linee guida nazionali sul lavoro in alta quota"
- Ing. Gianni Baldessari, Direttore Area Impianti Turistici Trentino Sviluppo: "Gestione in sicurezza di impianti di alta quota – l'esperienza del Trentino".
 
Dibattito
 
Ore 12.15 P.I. Efisio Porcedda, Vicepresidente AiFOS e Antonella Grange, Responsabile Nazionale Settore AiFOS Montagna: "Presentazione del Modello formativo AiFOS MONTAGNA".
 
Ore 12.45 Chiusura dei lavori
 
Inoltre alle 13.00 si terrà un pranzo al Pavillon du Mont Fréty (è richiesta la prenotazione) e alle 14.30 una visita guidata a Punta Helbronner (m. 3466).
 
Link per l'iscrizione al convegno:
 
Si ricorda che il convegno è gratuito, ma con iscrizione obbligatoria (dal sito www.aifos.it). I costi del biglietto della funivia e del pranzo sono a carico dei partecipanti.
 
A tutti i partecipanti al convegno verrà consegnato un Attestato di presenza valido per il rilascio da parte di AiFOS di 3 crediti di aggiornamento Formatori (area 2 - rischi tecnici) e 3 ore per Coordinatore alla Sicurezza.
 
 
Per informazioni e iscrizioni:
Direzione AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - convegni@aifos.it  
 
Centro di Formazione AiFOS Valle d'Aosta: GRANGE ANTONELLA, Sicurezza & Ambiente - Centro Direzionale I Prismi, Reg. Borgnalle, 12 - 11100 AOSTA –  Tel./Fax 0165 35661 - info@grangesicurezzaeambiente.com
 
 
17 marzo 2016
 
Ufficio Stampa di AiFOS
 
Se non vedi la newsletter, clicca qui

Cori illumina la Notte Italiana a Cracovia Grande apprezzamento per le eccellenze del territorio in mostra all’Istituto Italiano di Cultura

Notte Italiana all'insegna della Città di Cori e delle sue eccellenze, protagoniste dell'evento promozionale della Qualità e Bellezza Made in Italy, organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura a Cracovia, nella giornata di martedì 15 Marzo. Strepitosa l'accoglienza e l'ospitalità riservata alla Delegazione del Comune di Cori, guidata dal Sindaco Tommaso Conti e dalla Delegata all'Agricoltura Sabrina Pistilli, accompagnati dal dott. Pietro Vitelli, che da anni cura le relazioni tra Italia e Polonia, e da alcuni produttori dell'agroalimentare corese: Biscottificio Alessi, Pietra Pinta, Marco Carpineti, Cincinnato, OrtoCori e Le Bontà di Fabrizio Nardi.

A fare gli onori di casa c'erano il Direttore dell'I.I.C., dott. Ugo Rufino; la Console Italiana a Cracovia, dott.ssa Anna Boczar-Trzeciak; i rappresentanti della Camera di Commercio di Cracovia ed impresari locali. Presente anche Janusz Chwierut, Sindaco di Oświęcim, la cittadina polacca ormai prossima al gemellaggio con Cori. Ad attenderli un pubblico delle grandi occasioni che ha riservato loro un caldo benvenuto. I presenti hanno ascoltato con attenzione quanto detto durante la conferenza; con altrettanto interesse hanno guardato i video del paese lepino e sfogliato la guida cittadina. Ma soprattutto hanno apprezzato l'assortimento di prodotti tipici in degustazione.

La partecipazione all'iniziativa, preparata nell'incontro di Gennaio tra il Sindaco Tommaso Conti e il Direttore Ugo Rufino, e poi perfezionata dall'Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Cori e dalla Pro Loco Cori, ha offerto una prestigiosa ed importante vetrina per mettere in mostra tutte le ricchezze del territorio di Cori e Giulianello. In una città, Cracovia, che conta oltre mezzo milione di abitanti, di cui seimila parlano italiano, ed oggi è il principale centro culturale, artistico ed universitario del Paese. La Delegazione di Cori inoltre torna a casa con un prezioso bagaglio di contatti istituzionali ed imprenditoriali.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota