sabato 17 ottobre 2015

Codacons su Expo 2015 prima causa risarcitoria per fila eccessiva



COMUNICATO STAMPA

Cronaca nazionale e di Milano

17 ottobre 2015

 

 

 

EXPO 2015: PARTE CAUSA DI RISARCIMENTO PER DANNI DA CODA ECCESSIVA

 

CODACONS PROMUOVE DINANZI AL GIUDICE DI PACE LA PRIMA AZIONE LEGALE CONTRO EXPO. TUTTI I CITTADINI IMPOSSIBILITATI A VISITARE I PADIGLIONI POTRANNO AVVIARE ANALOGA CAUSA

 

 

 

Mentre i potenti del mondo, ultimo Ban Ki-moon, godono le bellezze di Expo 2015 riuscendo ad accedere in modo privilegiato a tutti i padiglioni, il Codacons annuncia la presentazione della prima causa risarcitoria per danni da coda eccessiva presso l'Esposizione Universale.

L'associazione ha deciso infatti di assistere in giudizio un cittadino romano che, dopo aver acquistato un regolare biglietto di ingresso ed essersi recato nei giorni scorsi ad Expo 2015, ha dovuto rinunciare alla visita interna dei padiglioni a causa delle file smisurate ed insostenibili createsi presso la totalità delle strutture che ospitano le bellezze dei vari paesi.

"Si tratta della prima causa italiana contro Expo – spiega il Presidente Carlo Rienzi – e sarà presentata la settimana prossima dinanzi al Giudice di pace di Roma, città dove risiede il visitatore. Con tale azione si chiede al giudice di riconoscere il rimborso integrale del costo del biglietto in favore del consumatore, in relazione all'impossibilità materiale di usufruire del servizio acquistato - ossia la visita di Expo - per responsabilità contrattuale attribuibile all'organizzazione dell'evento, oltre al risarcimento del danno morale subito".

Il Codacons ha deciso inoltre di offrire assistenza legale a tutti quegli utenti che in questi giorni, pur avendo acquistato un regolare biglietto di ingresso, non sono riusciti a visitare i padiglioni di Expo a causa delle file eccessive. Sul sito www.codacons.it verrà infatti inserito un modulo standard di ricorso che ogni cittadino potrà autonomamente presentare al giudice di pace della propria città, anche senza l'assistenza di un avvocato, per chiedere il rimborso dei soldi spesi.




--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 16 ottobre 2015

CONSORZIO PIACENZA ALIMENTARE: AD ANUGA LE 16 CONSORZIATE CONQUISTANO I PALATI DI TUTTO IL MONDO



Piacenza, 16 ottobre 2015

ANUGA 2015:
A COLONIA LE AZIENDE
DEL CONSORZIO PIACENZA ALIMENTARE
CONQUISTANO I PALATI DI TUTTO IL MONDO

 

Sono i prodotti più invidiati e imitati del mondo, il Made in Italy agroalimentare si conferma un marchio capace di influenzare i mercati internazionali. Per il Consorzio Piacenza Alimentare, l’ente di promozione dedicato all’export più grande d’Italia, la presenza alla Fiera internazionale Anuga si è rivelata ricca di prospettive. “Un ottimo lavoro di squadra - ha commentato il Presidente Sante Ludovico - L’ingente sforzo economico, messo in campo dalle aziende consorziate per essere presenti all’Anuga, è stato premiato da importanti ritorni sia in termini di New Business sia in termini di ricerca e innovazione. Viaggiare per il Consorzio Piacenza Alimentare vuol dire aprirsi a nuove opportunità di business e all’innovazione.”
Quattro giorni passati nel cuore della Germania per partecipare ad una fiera che ha registrato numeri da record, superando gli oltre 160 mila visitatori provenienti dai 4 continenti. La 16 Aziende piacentine, presenti sotto la Bandiera del Consorzio, si sono confermate un unicum nel panorama nazionale: una strategia “collaborativa” ha avvantaggiato la visibilità dei prodotti del nostro territorio.
Piacenza, dunque, ben riconoscibile tra gli 7000 espositori presenti alla manifestazione, grazie all’immagine e alla promozione coordinata curata dal Consorzio Piacenza Alimentare.  Citres, Salumificio San Carlo, Salumificio San Michele, Molino Dallagiovanna, Valcolatte, Italfood, Polenghi Group, La Pizza+1, Ma-Vi Trade, Colla, ARP, Columbus, Copador, Steriltom, Serena, Torrefazione Musetti questo nutrito gruppo di imprenditori è tornato dall’esperienza tedesca  con ottime impressioni e risultati.
Ecco alcune dichiarazioni raccolte dalle aziende presenti:

Citres (Mariangela Belle´, resp. Marketing): prima partecipazione ad Anuga di grande impatto: ottima la visibilità della collettiva italiana, curata e ben identificabile. Ha tutte le premesse per dare buoni risultati.

Salumificio San Carlo (Anna Muselli, titolare): Anuga bella vetrina per promuovere i salumi piacentini, i quali per i mercati esteri costituiscono già in se`, dal punto di vista del consumatore finale, una novità accanto a salumi tipici italiani più blasonati come la Mortadella e il Crudo di Parma.

Salumificio San Michele (Daniele Cremonesi, titolare: Anuga fiera irrinunciabile per il proprio potenziale internazionale: tantissimi gli operatori asiatici nel giorno d`apertura (Vietnam, Cina, Hong Kong). Il Far East è appunto un`area su cui l azienda conta di investire nei prossimi anni.

Molino Dallagiovanna (Costanza Rizzi, resp. qualità): Buono il flusso nel primo giorno di fiera, grande successo dei preparati per Pizza che riscuotono grande successo di pubblico attraverso il lavoro degli Chef.

Valcolatte (Siro Rubbo, Export Manager): L´azienda cura il mercato tedesco da circa due anni e Anuga rappresenta una vetrina importante soprattutto per il nostro canale ho.re.ca., in cui la sfida è fronteggiare la competizione locale, aggressiva nei prezzi. Sicuramente parteciperemo di nuovo alla fiera alla prossima edizione e con investimenti maggiori.

Italfood (Mauro Micciché, titolare): La fiera offre sempre ottimi contatti, quest’anno ha visto una presenza massiccia di arabi e asiatici. La nostra azienda opera per lo più in ambito europeo, l’occasione è stata quindi preziosa soprattutto per consolidare le collaborazioni già avviate.

Polenghi Group (Maurizio Bernardi, export manager): Ho notato una crescita nella qualità dei visitatori, più selezionati e preparati. La nostra azienda ha lanciato nuovi prodotti ricettati per cucina ed il succo di bergamotto, tutti hanno riscosso grande interesse.

La Pizza+1 (Marco Nicora, direttore commerciale): Stabiliti contatti di rilievo, specialmente in ambito GDO e industria alimentare; non semplici scambi di biglietti da visita, ma colloqui approfonditi su cui contiamo di sviluppare a breve importanti collaborazioni.

Ma-Vi Trade (Marina Chiucchiuni, responsabile commerciale): Fiera interessante, per me personalmente era la prima edizione e l’ho molto apprezzata. Numerosi gli operatori intercettati da Nord ed Est Europa, Medioriente ed USA. Il Grana Padano nei diversi formati, specialmente a scaglie, è molto apprezzato nei mercati “maturi” come quelli europei.

Colla (Erika Colla, titolare): Ottima la qualità dei visitatori da tutto il mondo, dal Canada all’Australia, con buone prospettive di sviluppo.

ARP (Monica Milani, responsabile commerciale): Un’ottima occasione per approfondire incontri precedenti ed incontrare clienti con cui già lavoriamo e con cui continueremo a collaborare nella nuova ottica della fusione con Consorzio Casalasco.

Columbus (Cristina Martini, export manager):Anuga migliora ad ogni edizione! Per noi in particolare è stata una preziosa vetrina per pubblicizzare il nuovo formato “mini tetrakart” da 190 g, che incuriosisce molto e che speriamo abbia grande successo.

Copador (Filippo Tedeschi, export manager): Senza dubbio la più importante fiera in ambito europeo, ma di fatto in tutti i sensi ormai globale: tantissimi i contatti dal Far East.

Steriltom (Lorenzo Toffolon, responsabile commerciale): Nel food service, ambito in cui operiamo, è da apprezzare la sempre maggiore attenzione alla qualità del prodotto fresco, da  noi rintracciabile nella polpa. Grande successo anche per le nuove linee di sughi pronti.

Torrefazione Musetti ( Beatrice Guglielmetti, export manager): Una delle migliori fiere al mondo per il BtoB. Abbiamo sviluppato ottime opportunità di New Business sia con mercati consolidati come la Germania sia con nuovi stati emergenti come la Cina. Grande soddisfazione per la nostra nuova linea Biologica che ci ha aperto le porte dei mercati scandinavi.

Serena (Paola Farina, responsabile commerciale estero) Per un’azienda come la nostra, che si occupa di commercio di carni per uso industriale, il pubblico selezionato della kermesse di Colonia ci ha permesso di instaurare fondamentali rapporti di business con buyers ed importatori di tutto il mondo. Quest’anno la grande presenza di operatori dall’oriente ci ha permesso di ampliare i nostri orizzonti commerciali fino alla Cina.


cid:3405067915_868749

CONSORZIO PIACENZA ALIMENTARE
Piazza Cavalli, 35 - 29121 PIACENZA (Italy)
Tel. +39 0523 305928  - Fax: +39 0523 313854

www.consorziopiacenzalimentare.it

 

Membro ATS Piacenza per EXPO 2015

cid:1D57946E-90DE-4705-A588-D5AC3BD43910


Cinema. Briciole sul mare, tutta un'altra musica

Quando si parla di Loriana Lana (premio Massimo Troisi alla carriera), parliamo di una compositrice con una carriera variegata che vanta collaborazioni con grandi nomi della musica e che ha sperimentato vari generi musicali.

A dimostrazione di quanto detto, nel film "Briciole sul mare" di Walter Nestola, (uscita prevista primavera 2016), Lana attinge a piene mani alla melodia con la M maiuscola, allo swing, al pop, alla disco, al folk.

Lo splendido tema d'amore "Briciole sul mare", (stesso titolo della pellicola) nel fraseggio lieve degli archi regala un'esplosione d'emozioni che si sposano perfettamente con la storia e le immagini. Tutta la colonna sonora è una goduria all'ascolto, da Bedda Sicilia mia, interpretata dalla stessa autrice, a Davanti a un quadro di Chagall.

Una pellicola godibile che risulta ancor più nobilitata dalla musica della compositrice romana. Briciole sul mare di Walter Nestola, girato tra il Salento, la Sicilia e gli Stati Uniti, ruota attorno alla vicenda di un pescatore sordomuto.

Sogni, colpi di scena, amori impossibili, e scene grottesche, fanno di questa pellicola, un'opera delicata, curiosa ed emozionante.

Regia di Walter Nestola Scritto da Walter Nestola e Guido Cerniglia.

Con Walter Nestola, Guido Cerniglia, Lorena Noce, Nino Chirco e la partecipazione di Sergio Friscia.

Prodotto da Studio Chirco Edizioni Musicali e Cinema.

 

A cura di F.D. - CinemaNews - Comunicazione

ILVA, M5S: "SPUNTA UN NUOVO FINANZIAMENTO SU SOLDI VECCHI. È AIUTO DI STATO"

NOTA STAMPA 

ILVA, M5S: "SPUNTA UN NUOVO FINANZIAMENTO SU SOLDI VECCHI. È AIUTO DI STATO"

Roma, 16 ottobre 2015 – In Stabilità arrivano anche gli aiuti di Stato all'Ilva. «Infatti il "pacchetto Ilva" illustrato con le solite slide renziane, prevede che i commissari possano accedere a un finanziamento da 1,2 miliardi di euro per il risanamento ambientale. Ma come? Non erano già disponibili questi soldi?». La denuncia è dei parlamentari M5S delle commissioni Ambiente, Attività produttive e Industria.

«Appena a febbraio, durante l'approvazione dell'ennesimo decreto salva Ilva l'allora viceministro e oggi vicepremier Claudio De Vincenti ci assicurava che 1,2 miliardi potevano essere dissequestrati per il risanamento ambientale. E oggi scopriamo in Stabilità che quei soldi in verità non erano disponibili tanto che è necessario che i commissari stipulino un finanziamento ad hoc per questo. Con lo Stato – e quindi tutti noi cittadini – come garante. Non c'è un altro termine per dirlo: è aiuto di Stato».

In sostanza: lo Stato che si fa garante di un prestito per un'azienda su cui pende un sequestro di pari importo della garanzia dello Stato che lo Stato stesso mette a copertura nel bilancio. È una trappola, una disposizione ad aziendam e anche a favore delle banche. A rimetterci, come sempre, i cittadini.



--
www.CorrieredelWeb.it

PROGETTO TOP DEALER. AUMENTO DELLE VENDITE DEL 15% DA PARTE DEI RIVENDITORI

Il progetto Top Dealer compie solo 12 mesi e inizia già a dare risultati importanti sia sul fronte del marketing che su quello squisitamente commerciale. I meeting svoltisi in diverse città italiane hanno permesso a molti rivenditori distribuiti su tutto il territorio nazionale di fare rete, di creare preziose partnership e di aumentare le vendite. Un progetto innovativo ed efficace che rappresenta una risposta concreta in tempi di crisi.

 

In un periodo storico dominato da una difficile congiuntura economica, Pavanello Serramenti sceglie di stare accanto ai propri partner commerciali: è questa l’idea che ha dato il via al progetto Top Dealer. Un’iniziativa promossa dalla Pavanello Academy per permettere ai rivenditori di acquisire maggiori competenze commerciali e incrementare le vendite dei serramenti in legno targati Pavanello in tutto il territorio nazionale.

 

A questo scopo è stato creato il Top Dealer tour che si propone di “fare formazione” in diverse città (finora Torino, Roma, Palermo, Bologna e Milano). Durante il seminario - tenuto dal direttore commerciale Marco Pavanello e da Roberto Gasparetti, esperto di comunicazione consuasiva - vengono presentati materiali e strumenti utili per attrarre nuovi clienti e poi trattenerli nel punto vendita con l’obiettivo di farli acquistare il prodotto. Al termine del seminario i partecipanti che scelgono di diventare Top Dealer iniziano un periodo di formazione che innesta sinergie strategiche con il marchio Pavanello.

 

È passato un anno dalla nascita di questa iniziativa, ma i risultati sono già visibili e misurabili. La “formazione” messa in campo e la trasmissione di alcune tecniche commerciali hanno permesso a molti rivenditori distribuiti sul territorio nazionale di aumentare i contatti commerciali e di conseguenza la possibilità di chiusure contrattuali.  Una grande soddisfazione quindi per coloro che - come Paolo Azzoni - in un momento difficile del mercato, erano in cerca di nuovi strumenti commerciali.  “Nasco in una famiglia di falegnami” - afferma il titolare della ADue Serramenti di Noceto (Parma) - “quindi conosco bene il valore del serramento in legno e tutte le prassi produttive che lo rendono pregiato e altamente performante. Con il tempo tuttavia ho deciso di sospendere la produzione e di proseguire solo con l’attività di vendita. Conoscevo già molto bene la ditta Pavanello, la loro qualità e la loro filosofia, che ben si sposava con il mio ideale di eccellenza e cura del dettaglio che proveniva dal mio background di artigiano. Quando ho avuto poi occasione di conoscere personalmente Marco Pavanello, mi sono accorto che non c’era solo una sintonia professionale, ma anche umana, oltre che un comune bagaglio di esperienza: l’apertura della collaborazione è avvenuta in maniera davvero naturale. Ho subito aderito alla sua proposta d’investimento reciproco che rappresenta il cuore dello straordinario progetto Top Dealer. In effetti per me la parte commerciale era la più interessante: sono sempre stato convinto del fatto che gli strumenti avanzati del marketing e le potenzialità del web siano ormai imprescindibili per un imprenditore, anche perché ad oggi consentono di ottenere risultati misurabili e quindi di fare investimenti strategici e mirati.  Dopo il meeting ho acquisito molte più competenze e ho imparato molto sulle modalità con cui ci si può proporre ad un potenziale cliente. La conferma della validità della scelta che ho fatto aderendo al progetto Top Dealer è stata poi suffragata dai risultati: ho infatti registrato un sensibile aumento dei contatti commerciali (che si attesta intorno al 35%) e posso affermare che grazie all’attivazione di questa “sinergia” nel periodo tra maggio e settembre ho persino aumentato le vendite del 15%.”

 

“Avanti tutta!” - ha dichiarato con entusiasmo Marco Pavanello - “questo è solo l’inizio di una serie di operazioni di partnership sempre più mirate e strategiche che porterà avanti la Pavanello Academy nei prossimi tempi con la speranza non solo di crescere commercialmente, ma anche di continuare ad offrire ai nostri clienti prodotti di fattura eccellente.”

 

Per informazioni scrivere a info@pavanelloserramenti.it o telefonare allo 0425/474515.

 

 

Anna Pisano

Ufficio Stampa L'Ippogrifo®

Tel. +39 040 761404

Skype pisano.ippogrifo

www.ippogrifogroup.com

 

Codacons su scandali sanità: richiesta autority regionale


COMUNICATO STAMPA

Cronaca Lombardia

Venerdì 16 Ottobre 2015

 

 SCANDALI SANITA': OCCORRE UNA AUTORITY REGIONALE

 

IL CODACONS CHIEDE A MARONI L'ISTITUZIONE DI UN AUTORITY A LIVELLO REGIONALE CHE VIGILI L'OPERATO DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI

 

A RISCHIO L'INTERA SANITA', TRA APPALTI TRUCCATI ED OSPEDALI SEMPRE MENO FUNZIONANTI

 

 

Cronaca Lombardia: Il Codacons dice basta agli scandali riguardanti la sanità nella Regione Lombardia.

Occorre un'autority regionale che vigili sui bandi e sulle gare di appalto bandite, per evitare che le stesse vengano truccate a favore dei soliti noti.

I membri dell'autority devono essere super partes, e non venir scelti come al soliti tra politici o personalità dello stesso schieramento.

Maroni deve garantire l'imparzialità e la correttezza delle amministrazioni locali a livello regionale, e per farlo occorre intervenire in modo duro e deciso.

Altrimenti il rischio è quello di trovarci con l'intero settore sanitario che non si regge più in piedi, tra ospedali che non garantiscono la standard minimo di tutela ai pazienti.




giovedì 15 ottobre 2015

Passione Pigiami

Nasce il nuovo e-commerce Passione Pigiami. Un nuovissimo negozio virtuale che soddisferà la tua fantasia in fatto di pigiami. Il tuo pigiama è vecchio? E' ormai consumato dall'usura? Hai viglia di rinnovare il tuo abbigliamento notturno? Abbiamo quello che fa per te. Centinaia di modelli sia per lei che per lui, una vasta collezione di articoli di tutti i modelli, generi e colori per soddisfare le più estreme esigenze. Dalle vestaglie ai pigiami classici a due pezzi, dal classico pigiamone a singolo pezzo fino ad arrivare a pigiami sexy per notti romantiche o lasciare un marchio nella memoria di chi vi piace. In più trovate pigiami anche per i più piccoli, con numerosi articoli per bambini di ogni età. Trovate i pigiami delle vostre serie animate preferite e dei vostri super eroi che più adorate, come ad esempio Spiderman o Superman per lui e le sorelle di Frozen oppure Minnie per lei.

Insomma, un'infinità di modelli per tutta la famiglia  e per tutte le esigenze. Puntiamo a soddisfare qualsiasi richiesta e gusto con una ampia gamma di articoli per qualunque gusto o capriccio.

Il dormire ha una grossa importanza nella vita di ognuno di noi e non è giusto non considerare il suo lato estetico con un pigiama che ci piaccia e che soprattutto ci faccia sentire comodi e a nostro agio nell'andare a dormire, ma soprattutto ci riscaldi con il suo caldo abbraccio durante la notte.

Vuoi organizzare un pigiama party o devi andare dalla tua amica o i tuoi amici e vuoi far bella figura? Siamo aperti nel web a tutte le ore per poterti dare quello che cerchi, un pigiama nuovo, comodo e che faccia la sua bella figura.

Venite a visitare il nostro negozio virtuale, ne rimarrete soddisfatti.

Passione Pigiami fa parte del network di Intimania, dove potete trovare tutto l'intimo che volete per voi o per regali ai vostri amici e parenti.


Esordio in campionato per la serie C Spaggiari Team Volley Bollate

Comunicato stampa

Esordio in campionato per la serie C Spaggiari Team Volley Bollate

 

Alle 21.00 di sabato 17 si accendono i riflettori al Palazzetto Galimberti, via Varalli a Bollate

 

Bollate, 15 ottobre 2015 – Tutto pronto per il tanto atteso inizio del Campionato regionale di serie C. Archiviati i trascorsi in B2, modificati gli assetti societari, Team Volley Bollate punta in alto per questa nuova stagione, e soprattutto nuova avventura.

Salto di categoria per alcuni atleti delle giovanili di Team Volley Bollate (Lorenzo Ciocchini, Niccolò Pardini e Marco Ottobelli), che dalla serie D degli scorsi anni sono entrati nella rosa della neonata C.

Una Spaggiari che ha dimostrato fino ad ora il suo valore in Coppa Lombardia, dove ha passato le fasi preliminari come prima del suo girone.

E anche l'amichevole di martedì 13 contro Bulciago, anch'essa squadra completamente rinnovata, ha dato modo al coach Alessandro Rizzi di definire pregi e difetti dei suoi atleti. "Questa amichevole, chiesta da loro, è stata una gara interessante, finita 3 a 2 per Bulciago" - dice Rizzi – "dopo due set sotto ci siamo aggiudicati il terzo, e nel quarto ho provato un nuovo assetto, ho colto diversi spunti su cui lavorare. Un test importante per l'inizio del campionato, nonostante l'assenza del capitano Frasconi.".

Guidati da Rizzi come primo allenatore, Luca Torio come secondo, e Gianni Ciocchini in qualità di team manager, si attende quindi di vedere scendere contro Valtrompia Volley:

 

Numero

Cognome e Nome

Ruolo

 Anno

3

DE ANNA Mirko

Libero

11/04/1995

5

CIOCCHINI Lorenzo

Palleggiatore

01/08/1997

7

REALI Andrea

Palleggiatore

07/04/1992

8

SELMI Jacopo

Banda

12/05/1992

9

FRASCONI Michele

Banda

12/12/1988

10

PATRINI Nicolas

Centrale

08/06/1986

11

BRATTI Massimiliano

Opposto

07/08/1994

13

TUMIATI Davide

Banda

29/06/1989

14

PARDINI Niccolò

Banda

14/10/1997

15

FANGAREGGI Andrea

Centrale

28/11/1992

17

COZZI Tommaso

Centrale

09/08/1992

22

OTTOBELLI Marco

Opposto

30/07/1993

 

In bocca al lupo e buon Campionato!

 

 

Chi siamo

Team Volley Bollate è una Associazione Sportiva Dilettantistica senza scopo di lucro che nasce nel 2012 da uno staff con decennale esperienza nella pallavolo Maschile e Femminile. Affiliato al CONI e alla FIPAV, il Team Volley Bollate vanta un grande percorso di crescita tecnica che ha raggiunto il culmine con la promozione alla Serie B2, la conquista della Coppa Lombardia e dello Scudetto Regionale. Ad oggi la società disputa il Campionato Regionale di Serie C Maschile, oltre ai campionati provinciali per le squadre Under 15, Under 13 e Minivolley.


Basko lancia la nuova App e sviluppa il canale e - commerce

Genova, 14 ottobre 2015 – Basko aumenta i servizi a favore dei suoi clienti e rafforza ulteriormente la sua presenza nell'ambito Digital lanciando la sua nuova applicazione scaricabile gratuitamente su Iphone, Ipad, smartphone e tablet Android.

 

Da sempre per Basko lo sviluppo di nuovi canali di comunicazione è fondamentale nel rapporto con la clientela: un sito istituzionale dinamico (basko.it), un servizio di e-commerce sempre più evoluto ed apprezzato (laspesabasko.it), un mondo social in continuo sviluppo con i canali Facebook e YouTube, e da pochi giorni anche la nuova App.

 

Con la nuova APP Basko, in modo semplice e intuitivo, è possibile sfogliare  i volantini promozionali in corso, trovare il punto vendita più vicino, conoscere  gli orari di apertura e i servizi che mette a diposizione. Inoltre, i clienti possono compilare con facilità una lista della spesa personalizzata, grazie ad un sistema di compilazione agevolato ed essere costantemente aggiornati sulle attività di Basko.

L'applicazione permette anche di consultare il saldo punti della propria Prima Card (e dei propri sconti contanti Borsellino), i premi del catalogo e visualizzare in anteprima le offerte disponibili nei totem Io Sconto.

"La realizzazione della nuova applicazione Basko era una tappa obbligata nel percorso di crescita e sviluppo dei nostri canali di comunicazione – spiega il direttore generale di Basko, Antonio Mantero  – per poter offrire sempre il meglio ai nostri clienti, anche fuori dal tradizionale punto vendita."

 

Nella logica di soddisfare le esigenze della clientela, Basko ha inoltre arricchito la proposta del suo e-commerce, unico in Liguria, che negli ultimi mesi ha registrato una crescita importante sia per numero di ordini che per numero di clienti.

Da qualche settimana, grazie al nuovo servizio La Spesa a bordo, il cliente che ordina la spesa su www.laspesabasko.it, può scegliere tra due differenti opzioni di ritiro, ovvero farsi consegnare la spesa comodamente a casa nel giorno e all'orario che preferisce dagli addetti Basko con appositi furgoni refrigerati, oppure ritirare i propri acquisti direttamente presso il parcheggio dei supermercati di Genova in Via Emilia o in Via Sturla senza neppure scendere dalla propria auto.

 

Usufruire di questo nuovo servizio aggiuntivo è facile. Basta collegarsi al sito, scegliere i prodotti e la fascia oraria di ritiro e recarsi nel parcheggio del supermercato. Dopo aver passato la propria Prima Card davanti all'apposita colonnina e parcheggiato negli appositi posti riservati, l'addetto Basko caricherà i sacchetti direttamente nel bagagliaio dell'auto e riscuoterà il pagamento con bancomat o carta di credito.

 

"Quando siamo partiti con il servizio e-commerce nel 2003 - continua Mantero - pensavamo di rivolgerci principalmente a una nicchia di clienti, ma oggi i dati ci confermano un'evoluzione del consumatore inimmaginabile fino a pochi anni fa.

Questo è stato reso possibile anche grazie alla diffusione delle nuove tecnologie e della facilità di collegamento ad internet, oltre naturalmente all' aver scelto un sito semplice da utilizzare ma altamente funzionale in termini di gestione delle richieste di personalizzazione del singolo cliente. Chi ordina online può richiederci ad esempio lo spessore della fetta di un prosciutto o il grado di maturazione della frutta e avere un servizio accuratissimo. Oggi anche sulla consegna il livello di servizio si alza: per le spese più importanti e che è possibile programmare da un giorno all'altro offriamo la consegna a domicilio, per spese magari più piccole e soprattutto che servono in giornata il servizio La Spesa a Bordo consente di risparmiare tempo prezioso."

 

 

Su www.laspesabasko.it i prodotti sono oltre 6.000, tutti disponibili senza maggiorazioni rispetto ai prezzi applicati nel negozio in cui si prepara la spesa.

Il contributo per la consegna a domicilio è invariato dal 2006 ad oggi: 4 euro per tutte le spese che superano i 100€ e 6 euro per tutti gli ordini superiori ai 50 € (ordine minimo), mentre per gli over 65 anni e per i disabili la consegna è gratuita.

 

 

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota