sabato 4 luglio 2015

FOOTBALL AMERICANO, Seamen campioni d'Italia. Battuti i Panthers nel XXXV Italian Bowl. 4500 spettatori al Vigorelli

COMUNICATO STAMPA

 

SEAMEN MILANO CAMPIONI D'ITALIA, BATTUTI I PANTHERS PARMA NEL XXXV ITALIAN BOWL: 4500 SPETTATORI AL VIGORELLI

 

Secondo titolo consecutivo per i Seamen Milano, che vincono il XXXV Italian Bowl battendo 24-14  i Panthers Parma in una bellissima finale disputata in un ancor più bello scenario: quello del Vigorelli di Milano che, con ben 4500 spettatori sulle tribune, ha fatto rivivere il clima dei campionati europei di due anni fa. Non è stata una finale dominata come quella dello scorso anno da parte dei Seamen, ma la vittoria è ugualmente meritata per la migliore qualità di gioco che senza dubbio la squadra di coach Mutti ha saputo esprimere in campo. MVP ex aequo Stefano Di Tunisi (autore di ben 18 punti, tra TD e calci) e Jonathan Dally.

 

La partita inizia con un intercetto di Parma da parte di Diaferia, annullato però da un'infrazione della difesa bianconera. Una corsa di Dally porta subito i Seamen vicini alla end zone avversaria. Ed è lo stesso Dally, a 8'33" dalla fine del primo quarto, a tirar fuori un TD-pass per Di Tunisi che dà il vantaggio ai Seamen. 7-0, perché Di Tunisi realizza anche la trasformazione. I Seamen recuperano presto il possesso, ma perdono Santagostino, che si fa male al ginocchio dopo una bella ricezione ed è costretto a lasciare il terreno di gioco. Davvero sfortunato il ricevitore dei milanesi, rientrato dal Messico apposta per questa partita. I Seamen continuano comunque a guadagnare terreno grazie a due belle ricezioni di Vezzoli e ancora sull'asse Dally-Di Tunisi realizzano il secondo touchdown a 1'45" dalla conclusione del primo quarto. Di Tunisi trasforma ed è lui ad aver realizzato tutti i 14 punti di Milano, mentre Parma è ancora ferma a zero. La formazione bianconera si affida molto alla velocità di Malpeli Avalli ma ha qualche difficoltà nei passaggi. Il primo quarto si chiude sul 14-0, nel secondo, caratterizzato da due intercetti per parte, i Panthers mettono in difficoltà i Seamen con la difesa ma non riescono ad andare a segno e l'unico tentativo di passaggio in end zone viene intercettato da Turrin a 4'09" alla fine del secondo periodo.

 

I Seamen a quel punto pensano soprattutto, con successo, a far correre il cronometro e a poco più di un minuto dalla conclusione del secondo periodo arriva un altro duro colpo per i Panthers: l'espulsione di Michele Canali per targeting. Le squadre vanno quindi al riposo sul 14-0 per i Seamen, che nel terzo quarto controllano abbastanza agevolmente la situazione grazie a una difesa che tiene sempre gli avversari a distanza di sicurezza. Anzi, se non fosse per un intervento decisivo di coach Papoccia, che come spesso è accaduto durante la stagione ha dovuto mettere se stesso in campo, sarebbe arrivato anche il terzo touchdown per i Seamen, che iniziano il quarto decisivo ancora avanti 14-0.

 

Spalle al muro, i Panthers producono il loro massimo sforzo e proprio nel momento più difficile Monardi tira fuori una giocata degna della sua fama, con un bel passaggio per Finadri, che porta i bianconeri a poche yards dalla linea di meta. Lì Monardi si affida a Malpeli Avalli che sigla il touchdown che riapre i giochi, dopo la trasformazione di Diaferia: 14-7 e ancora 10'20" da giocare. La difesa dei Panthers, peraltro, sembra tenere botta, ma all'improvviso viene bucata da una corsa di Dally che porta i Seamen a ridosso della end zone. Lì i biancoblù non riescono a trovare il touchdown, ma con un field goal di Di Tunisi si riportano a più di un possesso di distanza: 17-7 e 5'36" sul cronometro. La resa di Parma arriva nei due drive successivi: infruttuoso quello offensivo dei bianconeri, mentre dall'altra parte Mattia Binda sigla un meritatissimo touchdown con una corsa di 11 yards che, con la successiva trasformazione realizzata sempre da Di Tunisi, fissa il punteggio sul 24-7. Ma forse è proprio lì che i Panthers dimostrano per l'ennesima volta di essere una grande squadra, non mollando fino alla fine e prendendosi la meritata soddisfazione di un touchdown realizzato a un minuto dalla fine da Joe Martinek su passaggio di Monardi. Diaferia trasforma e fissa il punteggio sul 24-14 finale. E lì può iniziare la legittima festa dei Seamen.

Le foto sono di Giulio Busi

 

MVP Italian Bowl: Stefano Di Tunisi e Jonathan Dally

 

MVP Stagionali

Fair Play: Luca Vidali (Grizzlies Roma)

Best rookie: Simone Cerini (Marines Lazio)

Quarterback: Tommaso Monardi (Panthers Parma)

Wide receiver: Stefano Di Tunisi (Seamen Milano)

Running backs: Alessandro Malpeli Avalli (Panthers Parma)

Offensive Line: Alessandro Vergani (Rhinos Milano)

Defensive Line: Simone Bernardoni (Panthers Parma)

Linebackers: Roman Vikhnin (Dolphins Ancona)

Defensive backs: Andrea Zini (Seamen Milano)

Special teams: Francesco Diaferia (Panthers Parma)

Atleta USA: Paul Morant (Giants Bolzano)

QB USA: Chaz Todd (Marines Lazio)

 

Albo d'oro

1981 Rhinos Milano

1982 Rhinos Milano

1983 Rhinos Milano

1984 Frogs Busto Arsizio

1985 Doves Bologna

1986 Warriors Bologna

1987 Frogs Legnano

1988 Frogs Legnano

1989 Frogs Legnano

1990 Rhinos Milano

1991 Giaguari Torino

1992 Pharaones Milano

1993 Lions Bergamo

1994 Frogs Legnano

1995 Frogs Legnano

1996 Phoenix Bologna

1997 Phoenix Bologna

1998 Lions Bergamo

1999 Lions Bergamo

2000 Lions Bergamo

2001 Lions Bergamo

2002 Lions Bergamo

2003 Lions Bergamo

2004 Lions Bergamo

2005 Lions Bergamo

2006 Lions Bergamo

2007 Lions Bergamo

2008 Lions Bergamo

2009 Giants Bolzano

2010 Panthers Parma

2011 Panthers Parma

2012 Panthers Parma

2013 Panthers Parma

2014 Seamen Milano

2015 Seamen Milano



Luca Pelosi
Ufficio Stampa FIDAF
Per info: 3398597185 

FOOTBALL AMERICANO, Seamen campioni d'Italia. Battuti i Panthers nel XXXV Italian Bowl. 4500 spettatori al Vigorelli

COMUNICATO STAMPA

 

SEAMEN MILANO CAMPIONI D'ITALIA, BATTUTI I PANTHERS PARMA NEL XXXV ITALIAN BOWL: 4500 SPETTATORI AL VIGORELLI

 

Secondo titolo consecutivo per i Seamen Milano, che vincono il XXXV Italian Bowl battendo 24-14  i Panthers Parma in una bellissima finale disputata in un ancor più bello scenario: quello del Vigorelli di Milano che, con ben 4500 spettatori sulle tribune, ha fatto rivivere il clima dei campionati europei di due anni fa. Non è stata una finale dominata come quella dello scorso anno da parte dei Seamen, ma la vittoria è ugualmente meritata per la migliore qualità di gioco che senza dubbio la squadra di coach Mutti ha saputo esprimere in campo. MVP ex aequo Stefano Di Tunisi (autore di ben 18 punti, tra TD e calci) e Jonathan Dally.

 

La partita inizia con un intercetto di Parma da parte di Diaferia, annullato però da un'infrazione della difesa bianconera. Una corsa di Dally porta subito i Seamen vicini alla end zone avversaria. Ed è lo stesso Dally, a 8'33" dalla fine del primo quarto, a tirar fuori un TD-pass per Di Tunisi che dà il vantaggio ai Seamen. 7-0, perché Di Tunisi realizza anche la trasformazione. I Seamen recuperano presto il possesso, ma perdono Santagostino, che si fa male al ginocchio dopo una bella ricezione ed è costretto a lasciare il terreno di gioco. Davvero sfortunato il ricevitore dei milanesi, rientrato dal Messico apposta per questa partita. I Seamen continuano comunque a guadagnare terreno grazie a due belle ricezioni di Vezzoli e ancora sull'asse Dally-Di Tunisi realizzano il secondo touchdown a 1'45" dalla conclusione del primo quarto. Di Tunisi trasforma ed è lui ad aver realizzato tutti i 14 punti di Milano, mentre Parma è ancora ferma a zero. La formazione bianconera si affida molto alla velocità di Malpeli Avalli ma ha qualche difficoltà nei passaggi. Il primo quarto si chiude sul 14-0, nel secondo, caratterizzato da due intercetti per parte, i Panthers mettono in difficoltà i Seamen con la difesa ma non riescono ad andare a segno e l'unico tentativo di passaggio in end zone viene intercettato da Turrin a 4'09" alla fine del secondo periodo.

 

I Seamen a quel punto pensano soprattutto, con successo, a far correre il cronometro e a poco più di un minuto dalla conclusione del secondo periodo arriva un altro duro colpo per i Panthers: l'espulsione di Michele Canali per targeting. Le squadre vanno quindi al riposo sul 14-0 per i Seamen, che nel terzo quarto controllano abbastanza agevolmente la situazione grazie a una difesa che tiene sempre gli avversari a distanza di sicurezza. Anzi, se non fosse per un intervento decisivo di coach Papoccia, che come spesso è accaduto durante la stagione ha dovuto mettere se stesso in campo, sarebbe arrivato anche il terzo touchdown per i Seamen, che iniziano il quarto decisivo ancora avanti 14-0.

 

Spalle al muro, i Panthers producono il loro massimo sforzo e proprio nel momento più difficile Monardi tira fuori una giocata degna della sua fama, con un bel passaggio per Finadri, che porta i bianconeri a poche yards dalla linea di meta. Lì Monardi si affida a Malpeli Avalli che sigla il touchdown che riapre i giochi, dopo la trasformazione di Diaferia: 14-7 e ancora 10'20" da giocare. La difesa dei Panthers, peraltro, sembra tenere botta, ma all'improvviso viene bucata da una corsa di Dally che porta i Seamen a ridosso della end zone. Lì i biancoblù non riescono a trovare il touchdown, ma con un field goal di Di Tunisi si riportano a più di un possesso di distanza: 17-7 e 5'36" sul cronometro. La resa di Parma arriva nei due drive successivi: infruttuoso quello offensivo dei bianconeri, mentre dall'altra parte Mattia Binda sigla un meritatissimo touchdown con una corsa di 11 yards che, con la successiva trasformazione realizzata sempre da Di Tunisi, fissa il punteggio sul 24-7. Ma forse è proprio lì che i Panthers dimostrano per l'ennesima volta di essere una grande squadra, non mollando fino alla fine e prendendosi la meritata soddisfazione di un touchdown realizzato a un minuto dalla fine da Joe Martinek su passaggio di Monardi. Diaferia trasforma e fissa il punteggio sul 24-14 finale. E lì può iniziare la legittima festa dei Seamen.

Le foto sono di Giulio Busi

 

MVP Italian Bowl: Stefano Di Tunisi e Jonathan Dally

 

MVP Stagionali

Fair Play: Luca Vidali (Grizzlies Roma)

Best rookie: Simone Cerini (Marines Lazio)

Quarterback: Tommaso Monardi (Panthers Parma)

Wide receiver: Stefano Di Tunisi (Seamen Milano)

Running backs: Alessandro Malpeli Avalli (Panthers Parma)

Offensive Line: Alessandro Vergani (Rhinos Milano)

Defensive Line: Simone Bernardoni (Panthers Parma)

Linebackers: Roman Vikhnin (Dolphins Ancona)

Defensive backs: Andrea Zini (Seamen Milano)

Special teams: Francesco Diaferia (Panthers Parma)

Atleta USA: Paul Morant (Giants Bolzano)

QB USA: Chaz Todd (Marines Lazio)

 

Albo d'oro

1981 Rhinos Milano

1982 Rhinos Milano

1983 Rhinos Milano

1984 Frogs Busto Arsizio

1985 Doves Bologna

1986 Warriors Bologna

1987 Frogs Legnano

1988 Frogs Legnano

1989 Frogs Legnano

1990 Rhinos Milano

1991 Giaguari Torino

1992 Pharaones Milano

1993 Lions Bergamo

1994 Frogs Legnano

1995 Frogs Legnano

1996 Phoenix Bologna

1997 Phoenix Bologna

1998 Lions Bergamo

1999 Lions Bergamo

2000 Lions Bergamo

2001 Lions Bergamo

2002 Lions Bergamo

2003 Lions Bergamo

2004 Lions Bergamo

2005 Lions Bergamo

2006 Lions Bergamo

2007 Lions Bergamo

2008 Lions Bergamo

2009 Giants Bolzano

2010 Panthers Parma

2011 Panthers Parma

2012 Panthers Parma

2013 Panthers Parma

2014 Seamen Milano

2015 Seamen Milano



Luca Pelosi
Ufficio Stampa FIDAF
Per info: 3398597185 

La Maura trotto - Timone Ek vince il Gran Premio Nazionale

Comunicato stampa

Timone Ek vince il Gran Premio Nazionale

Il maschio baio oscuro, guidato dal driver Federico Esposito, ha battuto Testoro degli Dei e Tulim – Tuscania Pal, con il driver Davide Di Stefano -  ha vinto il Gran Premio Nazionale Filly, corsa di Gruppo 2 per sole femmine, battendo Tiffany Caf e Tessa Ob Sonic – Oltre 2.100 gli spettatori presenti

MILANO – Il Gran Premio Nazionale, prima corsa di Gruppo 1 disputata all’ippodromo La Maura di trotto, è stato vinto da Timone Ek, guidato dal driver Federico Esposito e appartenente alla scuderia Luigi Lettieri.

   Dopo due edizioni disputate a Torino, il Gran Premio Nazionale è tornato nella sua originaria città di Milano, e ha mantenuto tutte le attese riservando agli oltre 2.100 spettatori emozioni degne di una corsa di Gruppo 1. La corsa è dedicata alla Memoria di Gianni Ferraris, storico proprietario e allevatore italiano.

   Anche se la temperatura elevata ha costretto i guidatori a imporre un ritmo blando alla prima parte della corsa, i fuochi d’artificio sono partiti alla curva finale, finale quando Tesoro degli Dei, guidato da Pietro Gubellini e che aveva condotto in testa fin dalla partenza, è scattato verso il traguardo.

   Subito si è affiancato Tarim, guidato da Antonio Di Nardo, che ha iniziato un serrato testa a testa ma che  improvvisamente ha “rotto” l’andatura passando al galoppo, con conseguente immediata squalifica. Tesoro degli Dei ha però subito trovato un nuovo avversario in Timone Ek, che non ha commesso errori, lo ha sorpassato dall’esterno e ha conquistato il Gran Premio Nazionale di trotto. Tesoro degli Dei ha conservato il secondo posto, alle sue spalle nell'ordine Tulum (con il driver Massimiliano Castaldo), Tom Ford Bi (Vincenzo dell'Annunziata)  e Thor di Girifalco (Davide Di Stefano). Per Timone Ek si tratta della 10ma vittoria nelle 16 corse disputate in carriera.

   Arrivo spettacolare anche nel Gran Premio Nazionale Filly – Memorial Eva e Aldo Vecchioni, corsa di Gruppo 2 riservata alle sole femmine di tre anni: retta d’arrivo che sconvolge le prime posizioni, Teresita Wise e Tentation Abs che conducevano il gruppo sono state sorpassate dalle trottatrici in arrivo dalle retrovie. Il premio è stato consegnato dal figlio di Gianni Ferraris, Alessandro.

   Tiffany Caf, con Davide Di Stefano in sulky, si è portata davanti a tutti e si è lancia verso il palo d’arrivo, ma nell’ultimissimo tratto da centro pista è spuntata Tuscania Pal che ha passato Tiffany Caf appena prima della linea del fotofinish. Al terzo posto Tessa Ob Sonic, con Casillo di Gennaro alle redini.

  Alla premiazione del Gp Nazionale Filly era presente il cantautore Roberto Vecchioni, che ha consegnato il premio al vincitore.

   “Puntavo a un piazzamento, Timone Ek è un ottimo cavallo ma la pista di Milano non è facile da affrontare – ha detto Federico Esposito, driver del cavallo vincitore – Ho creduto di poter vincere quando mi sono trovato nei primi cinque posti in retta d’arrivo, appena ho visto uno spazio aperto davanti ho lanciato Timone e lui è stato bravissimo a scattare subito. Meglio così, mi piacciono gli arrivi spettacolari…”

   Nel pomeriggio di oggi è stato presentato al pubblico de La Maura un calco dell’impronta dello zoccolo anteriore destro di Varenne, il grande campione del trotto mondiale, presa nel centro di allevamento “Il Grifone” a Vinovo, in provincia di Torino: il calco sarà esposto all’interno dell’ippodromo.

   Con il Gran Premio Nazionale si chiude la stagione primaverile di corse all’ippodromo La Maura, che ora chiude per la pausa estiva: la stagione autunno-inverno inizierà nell’ultimo fine settimana del mese di agosto.

Milano, 4 luglio 2015

 

Relazioni esterne e ufficio stampa Società Trenno Srl

Valeria Baiotto – Tel. +39.02.4821.6254 – Cell. +39.334.600.6818 – e-mail valeria.baiotto@snai.it

Giovanni Fava – Tel. +39.02.4821.6208 – Cell. +39.334.600.6819 – e-mail giovanni.fava@snai.it

Luigia Membrino – Tel. +39.02.4821.6217 – Cell. +39.348.9740.032 – e-mail luigia.membrino@snai.it

 

Le fotografie allegate sono di libera pubblicazione e prive di copyright citando la fonte: Photo De Nardin – Trenno

-          Arrivo del Gran Premio Nazionale, con la vittoria di Timone Ek.

-          Timone Ek con il driver Federico Esposito

-          La premiazione del Gran Premio Nazionale di trotto

-          Giro d’onore per il team di Timone Ek

-          Arrivo del Gran Premio Nazionale Filly, con Tuscania Pal che “stampa” Tiffany Caf sul palo d’arrivo.

-          Premiazione del Gran Premio Nazionale Filly

-          Giro d’Onore per il team di Tuscania Pal, vincitrice del Gran Premio Nazionale Filly

-          Il calco dell’impronta di Varenne

 

***************************
AVVISO DI RISERVATEZZA
Il testo e gli eventuali documenti trasmessi contengono informazioni riservate al destinatario indicato. La seguente e-mail e' confidenziale e la sua riservatezza e' tutelata legalmente dal Decreto Legislativo 196/03. La lettura, copia od altro uso non autorizzato o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate.

Se pensi di non essere il destinatario di questa mail, o se hai ricevuto questa mail per errore, sei pregato di darne immediata comunicazione ad abuse@snai.it e di provvedere immediatamente alla sua distruzione. Questo messaggio rappresenta l'opinione del mittente e non necessariamente l'opinione della societa'.

Comunicato del 4/07/2015 relativo allo spettacolo LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

Comunicato del 4/07/2015

Relativo allo spettacolo

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

di martedì 7 luglio 2015 ore 20.30

Piazzale Atleti Azzurri d’Italia – Romans d’Isonzo (Go)

 

A Romans d’Isonzo arriva Pinocchio

Al via la rassegna Insegui la tua storia con la direzione artistica di Ortoteatro

 

martedì 7 luglio 2015

ore 20.30 – Piazzale Atleti Azzurri d’Italia – Romans d’Isonzo (Go) in caso di maltempo  Auditorium E. Galupin, piazza Candussi

Rassegna INSEGUI LA TUA STORIA

Un progetto del comune di Romans d’Isonzo Assessorato alla Cultura

Organizzazione e direzione artistica di ORTOTEATRO

Comuni partecipanti: Romans d’Isonzo, Farra d’Isonzo, Fiumicello e Villa Vicentina, Mariano del Friuli, Medea, Moraro, Sempeter-Vrtojba, Villesse

Compagnia Il Cerchio Tondo di Lecco presenta

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

spettacolo di burattini

Uno spettacolo nato con l’intento di essere fedele al testo originale di Collodi, per immergerci attraverso il burattino in un mondo epico, pieno di sfumature, di colpi di scena, di incontri.

La storia è ambientata in una grande baracca di legno, con due animatori, fondali ispirati a quadri di Van Gogh, burattini di legno in stile con il racconto.

Lo spettacolo nella prima parte è incentrato sulla nascita di Pinocchio e sulle sue esperienze interiori, rappresentate nell’ambiente casa. Poi  Pinocchio attraverso la fuga scopre il fuori, i personaggi si moltiplicano, gli ambienti cambiano. Il ritmo diventa incalzante e la trasformazione coinvolge persino la baracca, per giungere  all’epilogo con finale a sorpresa.

I personaggi già noti a tutti i bambini vengono attesi e riconosciuti, come in un rito che diviene catarsi.

“C’era una volta... ... un re! direte voi. Eh no!  Avete sbagliato, c’era una volta un pezzo di legno...”

Supervisione: Walter Broggini

Animatori:  Marco Randellini e Maura Invitti 

Ingresso gratuito.

Info: Ortoteatro 338/4944582 o 348/3009028 www.ortoteatro.it 

o Comune di Romans 0481/67012 o 333/8537636.

 

Prossimi appuntamenti:

 

mercoledì 8 luglio 2015

dalle ore 20 – Viale della Repubblica - Fiume Veneto (Pn)

ASCOM, Comune, Pro Loco e Associazioni di Fiume Veneto organizzano

SHOPPING SOTTO LE STELLE

ORTOTEATRO organizza

Compagnia Il Cerchio Tondo di Lecco presenta

UN CARICO DI GIOCHI

 

giovedì 9 luglio 2015

ore 20.30 – Parco del Centro Residenziale S. Maria della Pace – Via Armando Diaz 10 - Medea (Go) in caso di maltempo  Sala ricreativa e teatrale del Centro Residenziale

Rassegna INSEGUI LA TUA STORIA

Un progetto del comune di Romans d’Isonzo Assessorato alla Cultura

Organizzazione e direzione artistica di ORTOTEATRO

ORTOTEATRO presenta

COME PIERINO DIVENTÒ PIERONE E INCONTRÒ LA STREGA BISTREGA

 

Corinaldo Jazz Festival 2015 – XVII Edizione

L'Associazione culturale Roundjazz, con la collaborazione del Comune di Corinaldo - Assessorato alla Cultura presenta :

CORINALDO JAZZ FESTIVAL 2015 – XVII Edizione
Dal 3 all' 11 agosto 

Con l'aria d'estate arriva come ogni anno, puntuale e sempre ricco di stile, il calendario dei concerti di Corinaldo Jazz, l'amato festival organizzato dall'associazione culturale Round Jazz  nello scenario di uno dei borghi più belli d'Italia.
Siamo alla diciassettesima edizione e le serate da segnarsi sull'agenda sono tre, nel mese di agosto, tutte con inizio alle 21.45 e, come tradizione vuole, seguite da jam session imperdibili per gli appassionati di jazz e di buona musica in generale, ai 9 Tarocchi.

La rassegna si apre lunedì 3 agosto nel luogo più scenografico di Corinaldo, la scalinata della Piaggia, con ingresso libero: l'affascinante pianista e cantautrice Mala Waldron si esibirà con Alessandro Napolitano alla batteria e Maurizio Rolli al basso elettrico. La Waldron, newyorkese con radici che affondano nell'R&B, porterà sul palco l'eredità del padre recentemente scomparso, il grande Mal Waldron, leader e pianista nelle formazioni di miti del jazz come Charles Mingus e John Coltrane. Mala, nuova al palco europeo, omaggerà il grande jazz, la madrina Billie Holiday e regalerà alcuni inediti di grande intensità.

Il 5 agosto, mercoledì, presso la Piazza del Terreno, il concerto del Joey Calderazzo Trio, con Joey al piano, Justin Faulkner alla batteria ed Jasper Somsen  al contrabbasso (ingresso 10€). Di origini calabresi, Calderazzo è nato negli Stati Uniti nel 1965 e a sette anni già muoveva i primi passi musicali: la vera rivelazione per lui, dopo anni di rock, fu ascoltare la musica di Oscar Peterson e Chick Corea. Negli anni 80 si rivela uno dei migliori talenti del piano jazz, collabora con i migliori musicisti fino a quando Brandford Marsalis lo chiama per sostituire il leggendario Kenny Kirkland. Il suo stile spettacolare, di classe, mescola grande lirismo e profondità, soprattutto nei pezzi a piano solo, a uno swing istintivo e deciso. Da segnalare alla batteria il funambolico Faulkner, giovanissimo ma adorato dalla critica internazionale.

Ultimo appuntamento quello di martedì 11 agosto, sempre nella Piazza del Terreno, ingresso a 10€, con Steve Kuhn al piano, Steve Swallow al basso elettrico e Joey Baron alla batteria. La serata finale, notte di stelle, vedrà brillare Kuhn e i suoi 55 anni di carriera, un vero maestro (come disse Gary Burton: "Due musicisti mi hanno veramente illuminato: Miles Davis e Steve Kuhn"), scelto nel 1960 da John Coltrane per il suo quartetto e uno dei massimi esponenti della new thing degli anni 60. Genialità e classe in lui si sposano con uno stile che parte dal classico per lanciarsi in un'esplorazione musicale senza limiti. Ottimi, ovviamente, i suoi partner sul palco, entrambi americani, che vantano collaborazioni con i migliori jazzisti viventi.

In caso di pioggia i concerti si terranno presso il Teatro Goldoni 

INFORMAZIONI:   tel. 071-67782 int. 236 (Uff. turistico iat)  -  329 4295102 



( Cinzia Sabbatini - Comunicazione eventi  Corinaldo Jazz Festival )

Tutto pronto per il M&T Festival 2015, domenica il via


Golfo Dianese • Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di sabato 04 luglio 2015

La prima serata sarà dedicata alla memoria di Gianni Branca, recentemente scomparso

Tutto pronto per il M&T Festival 2015, domenica il via

Lunedì il concerto degli Asuma Brazilian Quartet


Tutto pronto a San Bartolomeo al Mare per l'inizio del M&T Festival 2015, che quest'anno, oltre ai consueti appuntamenti con gli spettacoli in Piazza Torre Santa Maria e alle ormai irrinunciabili sessioni di Drumcircles in spiaggia, aggiunge anche le Jam Session nei locali di San Bartolomeo al Mare e, soprattutto, la Rassegna Rovere Jazz, una tappa successiva al M&T tradizionale, ad inizio agosto.

Il programma della prima serata (Piazza Torre Santa Maria, domenica, ore 21:15) prevede una esibizione di drumcircle e il concerto della JB Band, in onore di Gianni Branca, musicista recentemente scomparso, Direttore Artistico della precedente edizione del M&T e Presidente della Associazione "La Ritmica", la quale prosegue la sua attività nel solco del percorso da lui tracciato, grazie alla spinta e all'entusiasmo di Alex Nicoli, che ne è stato il collaboratore più stretto.

Il drumcircle (un progetto caratterizzante dell'attività artistica e concertistica di Gianni Branca) è uno spettacolo innovativo nel quale il pubblico viene coinvolto in una trascinante "street performance" e partecipa alla musica con la sua creatività utilizzando le percussioni. La JB Band (la big band fondata da Branca insieme all'arrangiatore Alberto Borio) presenterà invece un repertorio che spazia dallo swing classico al latin con arrangiamenti moderni, molto jazz e un po' di blues. Si presenterà domenica composta da ben 15 elementi: Giulio Piola, Dario Avagnina, Igor Vigna, Alberto Borio, Dodo Giunta, Maurizio Rosa, Simone Arlorio, Simone Garino, Daniele Bergese, Marco Tardito (Sezione fiati), Federico Bonifazi (Pianoforte), Simone Caputo Atzori (Chitarra), Davide Liberti (Contrabbasso), Alex Nicoli e Carlo Bellotti (Batteria e percussioni).

Per la seconda serata invece (Piazza Torre Santa Maria, lunedì, ore 21:15) il programma prevede il concerto degli Asuma Brazilian Quartet (Enzo Antonicelli voce, Fabio Gorlier pianoforte, Alessandro Fassi basso elettrico e Massimiliano Simini batteria) un viaggio musicale alle radici della storia del Brasile, che ha in sé non solo la sapienza nera, ma anche quella europea e quella degli indigeni, densa di contaminazioni che nel tempo hanno dato forma ad una musica multiforme, con ritmiche straordinarie ed estremamente vive: la cosiddetta musica popular brasileira. La scelta del repertorio, frutto dello stupore e della ricerca nei meandri della storia della musica brasiliana, cerca di cogliere e portare al pubblico alcune perle sconosciute ai più, spaziando dagli anni sessanta ad oggi. I brani presentati si discostano dal repertorio di musica brasiliana normalmente proposti, con composizioni del Brasile più nero e dei suoi stati più interni.

Questo il programma completo del M&T Festival:

Concerti in Piazza Torre Santa Maria
Domenica 5 luglio 2015 -
ore 21,15 Memorial Gianni Branca – JB band e Drumcircle
Lunedì 6 luglio 2015 –
ore 21,15 Asuma brasilian jazz
Martedì 7 luglio 2015 –
ore 21,15 Giorgio Re in concerto
Mercoledì 8 luglio 2015 –
ore 21,15 Manomanouche duo – gipsy jazz
Giovedì 9 luglio 2015 -
ore 21,15 Teatro del Banchero
Venerdì 10 luglio 2015 -
ore 21,15 Giulia Ottonello band
Sabato 11 luglio 2015 -
ore 21,15 Zibba & Almalibre
Domenica 12 luglio 2015 -
ore 21,15 Valjean musical

Drumcircle in spiaggia
A cura di Alex Nicoli e Andrea Luongo
Dal 5 al 12 luglio

Jam Session nei locali

Venerdì 10, Sabato 11 e Domenica 12 Luglio 2015

Rovere Jazz
Sagrato del Santuario di NS della Rovere
Venerdì 7 Agosto 2015 ore 21,30 – Mingus Project
Sabato 8 Agosto 2015 ore 21,30 – Sainato-Sezzi Duo
Domenica 9 Agosto 2015 ore 21,30 – Lost in the Jungle

Tutti gli spettacoli saranno a ingresso gratuito

SCARICA LA CARTELLA STAMPA COMPLETA: http://tiny.cc/j2vizx
SCARICA IL MANIFESTO JPEG AD ALTA DEFINIZIONE: http://tiny.cc/n8vizx
SCARICA IL MANIFESTO JPEG A BASSA DEFINIZIONE: http://tiny.cc/28vizx


Per ulteriori informazioni:
Ufficio IAT San Bartolomeo al Mare
Piazza XXV Aprile, 1
Tel. +39 0183 400200 - Numero Verde 800 813 012
infosanbartolomeo@visitrivieradeifiori.it • eventisanbart@gmail.com

------------------------------------------------

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio Stampa del Comune di San Bartolomeo al Mare
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
ufficiostampa@fcea.it
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota