giovedì 31 dicembre 2015

Codacons su cenone Capodanno sprechi





COMUNICATO STAMPA 
Cronaca nazionale 
31 dicembre 2015


CAPODANNO: 1/5 DEL CENONE FINISCE IN PATTUMIERA

I CONSIGLI DEL CODACONS PER EVITARE SPRECHI E RISPARMIARE IL 30% SULLA SPESA DEL CENONE 





Famiglie italiane alle prese oggi con il cenone di Capodanno. Mentre cresce la spesa media per alimenti e bevande,  il Codacons ricorda che 1/5 di quanto si metterà oggi sulle tavole,  finirà in pattumiera. 
Per evitare o limitare gli sprechi l'associazione dei consumatori diffonde oggi una guida, che consentirà di risparmiare fino al 30% sull'acquisto dei prodotti alimentari legati al canone di Capodanno:


1) Meno etti. E` bene sapere che un quinto di quanto acquistato per il cenone di Capodanno viene buttato. Da qui l`importanza di ridurre i quantitativi. Comprate pure tutti i tipi di affettati che volete ma ricordatevi che dopo tre giorni non è più così buono. Non fatevi cogliere dal panico che manchi tutto. Anche per la carne nulla vieta di fare mezzo cappone. 

2) Dove acquistare. E' importante scegliere con cura il negozio in cui fare gli acquisti. Ricordatevi che, per i prodotti alimentari, gli esercizi commerciali più convenienti sono: hard discount (si risparmia fino al 50% rispetto al negozio tradizionale), mercato (- 30/35% rispetto al negozio), ipermercati (-20/25%), supermercato medio (-10/15%) e negozio tradizionale. A Capodanno, comunque, è importante la qualità e non sempre ad un prezzo basso corrisponde merce buona. Specie nel discount non si trovano le marche alle quali siamo abituati. Se avete un negoziante di fiducia potete anche decidere di spendere qualcosa in più (ma non esagerate) in cambio di buoni consigli e della certezza di avere acquistato prodotti freschi di qualità. L`importante è sapere che il risparmio è possibile.

3) Andate con la lista dettagliata della spesa e obbligatevi a rispettarla. Avete tutto il tempo per prepararla senza scordare nulla e decidere i relativi quantitativi. Eviterete sprechi e acquisti inutili. Segnate tutto e conservate la lista della spesa. Così ogni anno saprete quanto avete comprato l'anno precedente e se le cose erano poche (ne dubitiamo) o erano avanzate (probabile). Vi servirà per ridurre le dosi la prossima volta ed evitare acquisti inutili. Non vi consigliamo di andare da soli a fare la spesa evitando di andare con tutta la famiglia come se fosse una scampagnata: sappiamo che a Capodanno sarebbe un consiglio inutile ed impossibile da seguire.

4) No alle primizie. In questo periodo i banchi dei fruttivendoli si riempiono dei frutti più strani e singolari che provengono da tutti i paesi possibili ed immaginabili. Se proprio volete provarli, fatelo più avanti, risparmierete. Ci siamo ormai abituati a trovare prodotti in ogni periodo dell'anno, ma sarebbe indicato acquistare frutta e verdura di stagione: arance, mandarini, mele, pere... Le primizie, oltre ad essere meno buone, sono molto più costose: abbiate pazienza arriverà anche il loro turno.

5) Attenzione al peso. Chissà perché quando ordinate gli affettati, chiedete un etto e mezzo e ve ne danno due, salvo dirvi: "signora sono 1 etto e 90, va bene lo stesso??".  Sarebbe bello rispondere qualche volta: "no è troppo, tolga!". Approfittano e sfruttano la vostra fretta e la confusione generale per farvi spendere di più. Il consiglio è osservare il taglio e bloccare in tempo: "Ecco basta così grazie". Quando acquistate salumi, formaggi o carne, verificate che nella bilancia il riquadro della tara sia acceso ed indichi il peso della carta. Se, come sempre accade, il negoziante è così rapido da non farvi vedere niente, provate a chiedergli: ``scusi non sono riuscita a vedere il peso, mi fa vedere anche quant'era la tara``. Non sarà molto il risparmio, ma perché pagare la carta al prezzo del prosciutto?

6) Attenti alle scadenze. In questi giorni si ha fretta di acquistare ed inevitabilmente non si presta attenzione a molte cose, come la scadenza dei prodotti. Nei supermercati i prodotti che scadono prima sono messi sempre davanti (o sopra) e mai dietro (o sotto). Provate ad allungare di più la mano. Attenti anche ai pacchi regalo, spesso contengono prodotti che stanno scadendo.

7) Riscoprite prodotti più semplici e naturali: provate a comprare la classica veneziana senza farciture e creme particolari. Siete sempre in tempo, in settimana, ad arricchirlo con una crema fatta in casa. In tal modo avrete ottenuto due veneziane al prezzo di una ed eviterete di buttare quanto è avanzato.

8) Cenone. Mangiate pure, non ingrasserete per uno strappo alla regola. Come dicono i dietologi si ingrassa dalla Befana a Natale e non viceversa. Sappiate, comunque, che per assaggiare tutto dovete ridurre i quantitativi. Inoltre ricordatevi che le feste finiscono nei giorni feriali: non proseguite con i lauti pasti e con i vari dolciumi fino alla Befana. Dopo mangiato non stendetevi, cercate di smaltire una parte delle calorie con una passeggiata in compagnia. Digerirete anche più facilmente.

9) Brindisi. Ci sono ottime marche di spumanti italiani a prezzi ragionevoli. Non sempre le marche note sono le migliori. Fatevi consigliare da qualche amico che se ne intende.

10) Riciclate gli avanzi. Se vi siete stufati di mangiare per 4 giorni di seguito gli avanzi, ricordatevi che un tempo le nostre nonne con gli avanzi ci facevano le polpettine o una insalata.


mercoledì 30 dicembre 2015

RIFORMA ASL TOSCANA, “CGIL, CISL E UIL TRADISCONO I PROPRI ISCRITTI”



COMUNICATO STAMPA

RIFORMA ASL TOSCANA, "CGIL, CISL E UIL TRADISCONO I PROPRI ISCRITTI"

 

Giannoni del Nursind, "All'indomani dell'approvazione della legge regionale 33 Cgil, Cisl e Uil dichiarano di aver già trovato un accordo soddisfacente per i lavoratori. 
Ma il territorio è a corto di 2000 infermieri e le graduatorie sono bloccate"

 

Firenze, 30 dicembre 2015

 

"A pochi giorni dall'approvazione della legge regionale 33, con cui la Regione Toscana ha seppellito la raccolta di firme per il referendum contro la riforma sanitaria, le tre sigle sindacali principali dichiarano di aver già trovato un accordo soddisfacente con il governo regionale: ma nell'interesse di chi?". Giampaolo Giannoni, coordinatore regionale Nursind, sindacato autonomo degli infermieri, attacca duramente Cgil, Cisl e Uil, a seguito di alcune notizie uscite sulla stampa.

 

"In Toscana mancano 2.000 infermieri – sottolinea Giannoni – e molti colleghi preferiscono emigrare in altri paesi d'Europa, piuttosto che aspettare lo scorrimento di graduatorie di fatto bloccate o l'adeguamento dei livelli stipendiali".

 

"Con quale coraggio oggi – domanda il coordinatore regionale Nursind - CGIL, CISL e UIL si ergono a difesa dei lavoratori, quando non si sono mai pronunciate sull'impianto della riforma voluta dalla Regione?". Giannoni esprime dubbi anche sul merito dell'accordo "che non dice nulla, non è mai stato condiviso nelle assemblee e ha l'unico scopo di spalleggiare la Regione nella distruzione del Sistema Sanitario Regionale".

 

"L'impatto della riorganizzazione sarà enorme – aggiunge Giannoni – mentre il demansionamento è ormai la consuetudine per gli infermieri: in molte aziende sanitarie toscane le principali sigle sindacali hanno firmato accordi assurdi per l'istituzione della pronta disponibilità in ambiti in cui non è prevista. Ma ciononostante, alla luce dell'entrata in vigore della legge 161/2014, che impone il rispetto dei turni di riposo, non riusciamo più a garantire i servizi. Di fronte a questa situazione – conclude Giannoni - l'unica soluzione soddisfacente per lavoratori del settore e cittadini che usufruiscono del servizio sanitario sarebbe l'apertura di nuove graduatorie per l'assunzione". 

 

 

SAVE THE DATE: 8 GENNAIO 2016 - IL COMUNE DI TIRANO INAUGURA LA BANDA ULTRA LARGA



SAVE THE DATE

 

l'8 Gennaio Il Comune di Tirano inaugura la Banda Ultra Larga

 

Tirano ora è uno dei Comuni con la connessione più veloce in Italia

 

La fibra ottica è arrivata senza problemi per i cittadini grazie anche alla rete del teleriscaldamento esistente

 

 

Tirano 30 Dicembre 2015

 

Sarà inaugurata a Tirano l'8 Gennaio alle ore 10,30 presso la sala Consiliare del Comune, con una cerimonia aperta al pubblico, la connessione ultra veloce in fibra ottica (BUL - Banda Ultra Larga).

 

A schiacciare il pulsante che attiverà il servizio per tutto il territorio comunale sarà l'Assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile della Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi alla presenza del Sindaco Franco Spada, dell'AD TCVVV Walter Righini, del Presidente di R.S.E. Stefano Besseghini ed altre personalità e rappresentanti delle istituzioni locali valtellinesi.

 

Tirano di fatto diventerà il primo Comune della Lombardia, sotto i 10.000 abitanti ad essere dotato di una connessione ultra veloce in fibra ottica con tecnologia FTTCab (Fiber To The Cabinet), con notevoli vantaggi in termini di servizi per la cittadinanza e le imprese locali.

 

Tutto è stato reso possibile dagli sforzi congiunti di Regione, Comune e Teleriscaldamento, permettendo di arrivare con ben 5 anni di anticipo rispetto alla scadenza prevista dall'Agenda Digitale Europea che fissa al 2020 il rispetto dei suoi obiettivi.

 

A seguito dell'inaugurazione ci sarà un importante momento di incontro e confronto con giovani Tiranesi e Valtellinesi operanti nel settore della tecnologia, condotto da Maurizio Melis, giornalista di radio 24



--
www.CorrieredelWeb.it

35a Maratona di sci di fondo nella perla francese di Termignon

La Alpine Pearl francese di Termignon, caratteristico villaggio alpino a 1300 metri di quota nel cuore del Parco Nazionale della Vanoise, ospita il 9 e 10 gennaio 2016 la 35esima edizione della maratona internazionale di fondo di Bessans, evento che attira fino a 1500 partecipanti da tutta Europa. Il villaggio di Bessans, raggiungibile da Termignon con un servizio shuttle gratuito, con i suoi di piste di fondo tra paesaggi magici è un vero paradiso per gli amanti dello sci nordico. Quest'anno molte le prove e le distanze in programma, dal percorso di 2,5 km per i più piccoli ai 42 km in stile classico o skating. 
Da più di 35 anni la Maratona internazionale di Bessans è un appuntamento immancabile per tutti gli amanti dello sci nordico. Già avvenimento di primaria importanza in Savoia, oggi la Maratona ha acquisito notorietà a livello internazionale, grazie soprattutto alla sua inclusione nel prestigioso circuito della Euroloppet. Nel cuore di un altopiano ideale per lo sci di fondo e in un paesaggio eccezionale, tutto è preparato affinché ciascuno si diverta, esprimendosi su un percorso adatto alla sua età e al suo livello tecnico.

(Ufficio Stampa Alpine Pearls Italia: OfficineKairos.it)

Tel. + 33 (0)479 054284

La top5 dei malware del 2015: le minacce rilevate da ESET a livello globale





 
Sicurezza digitale: le minacce rilevate da ESET nel 2015 a livello globale
 
Roma, 30 dicembre 2015Il 2015 ha registrato un inevitabile aumento del cyber crimine a livello globale, sia in termini numerici che di gravità degli attacchi; tra questi emergono i trojan bancari, costantemente rilevati dalla telemetria di ESET per tutto il 2015 ed in previsione di aumento per il 2016, insieme ai temibili ransomware, pericolosi software usati per codificare i dati delle vittime per poi ricattarle.
Insieme a queste, ESET ha stilato una classifica delle principali minacce rilevate nel 2015 a livello globale grazie a Live Grid, l'esclusiva tecnologia Cloud di ESET che identifica le minacce informatiche globali per numero di rilevazioni:

1.       PUA (applicazioni potenzialmente non desiderate)
Per PUA (o grayware) si intende una vasta categoria di software di per se legittima il cui intento non è esattamente o inequivocabilmente pericoloso - come succede per altri tipi di malware come virus o cavalli di troia – ma che potrebbe installare ulteriori software non desiderati, cambiare il comportamento del dispositivo o effettuare delle attività non approvate o non richieste dall'utente.
Tra le categorie che possiamo includere nei grayware troviamo i software per mostrare pubblicità, i wrapper per i download, varie toolbar per i browser, i software dal comportamento ingannevole, i trackware o i software che usano pratiche commerciali illecite o eticamente discutibili (pur mostrandosi come legittimi) e che potrebbero essere ritenute indesiderabili da un utente, nel caso in cui fosse informato su ciò che ne comporta l'installazione.
2.       VBA/TrojanDownloader*
VBA/TrojanDownloader* è il nome della rilevazione dei malware che di solito infettano i file di Microsoft Office usando del codice dannoso scritto in "Visual Basic for Applications" (VBA). Per aprire il documento e vederne il contenuto, la vittima deve abilitare l'esecuzione dei contenuti VBA, che permette al codice dannoso di eseguire e scaricare altri processi pericolosi. Questo tipo di malware si diffonde prevalentemente attraverso email con allegati infetti.
3.       HTML/ScrInject e HTML/Iframe
Vengono rilevati quando un sito web (pericoloso o legittimo, ma compromesso) contiene una parte – tipicamente un iframe o uno script – che tenta di scaricare dei contenuti da un server presente nelle blacklist di ESET.
4.       LNK/Agent*
Nelle segnalazioni che iniziano con il prefisso "LNK/", ESET rileva i file collegamento pericolosi (*.lnk) che i cyber criminali creano come esca e che puntano a un – solitamente nascosto – eseguibile dannoso.
5.       Estensioni pericolose dei browser
Si tratta di un trojan che si diffonde come estensione per un browser e consente, per esempio, attacchi di tipo "man-in-the-browser" che permettono a un cyber criminale di modificare le pagine web o i contenuti delle transazioni o di inserire transazioni aggiuntive invisibili alle vittime.
 




Cori canta Napoli. Le più belle canzoni napoletane di tutti i tempi coi Latinapoli

Martedì 5 Gennaio 2016, alle ore 20:00, 'Cori canta Napoli'. Al Ristorante Sette Camini di via Fontana del Prato, si esibiranno per la prima volta nel centro lepino i Latinapoli con un excursus delle più belle canzoni napoletane di tutti i tempi.

I Latinapoli sono musicisti di diversa estrazione e provenienza, ma accomunati da una grande passione: la canzone classica napoletana. Un repertorio musicale che va dagli inizi dell'Ottocento all'immediato secondo dopoguerra, spingendosi fino agli anni '60 con Renato Carosone e Domenico Modugno.

La straordinaria voce di Silvia Salvatori, la voce e i ricami chitarristici di Mimmo Di Francesco, le sinuose linee melodiche della fisarmonica di Roberto Zorzo, la possente e accattivante sezione ritmica di Raffaele Mazzarella alle percussioni, Emanuele Corbi alla batteria e Raul Cardoso al basso elettrico, si incontrano sul palco per riproporre i grandi temi della canzone napoletana, utilizzando le più disparate contaminazioni provenienti da culture e generi musicali diversi.

Brani come Luna rossa, Malafemmena, Tu si na cosa grande, Rumba scugnizza, Canzone appassiunata, Dicitencello vuje, E spingule francese, Guapparia, Indifferentemente, Na sera 'e maggio, Tammurriata nera e tanti altri, saranno offerti al pubblico in chiave moderna, spesso ballabili e mai scontati. I Latinapoli hanno all'attivo numerosi concerti in teatri e piazze del centro Italia. Per informazioni: 06.9679536.

Salute e prevenzione. La Farmacia Nobili dona un defibrillatore all’ASD Montilepini Cori

Festività natalizie all'insegna della solidarietà anche per la scuola calcio A.S.D. Montilepini di Cori che nei giorni scorsi ha ricevuto in dono dalla Farmacia Nobili un defibrillatore semiautomatico, strumento indispensabile per affrontare in modo adeguato le emergenze sanitarie e il primo intervento sia dentro che fuori dal campo, un patrimonio della comunità disponibile non solo per fini sportivi ma anche nei casi di pubblica necessità.

L'omaggio, oltre che un apprezzamento per il meritevole lavoro sociale e aggregativo che la neonata società di calcio a 5 sta svolgendo con i giovani di Cori, garantendo al contempo la formazione continua di dirigenti ed educatori in materia di salute e prevenzione, ha dotato la squadra del defibrillatore, dopo che 5 membri del suo staff hanno appena acquisito l'abilitazione al suo utilizzo, ed altri 3 la conseguiranno a Febbraio.

L'A.S.D. Montilepini, nata nella stagione 2014/15, è affiliata all'U.S. Latina Calcio e fin dall'inizio ha instaurato una stretta collaborazione con il dott. Aldo Grauso, psicologo dello sport e consulente della FIGC per le nazionali Under 16 e Under 17, che oltre a monitorare le metodiche d'insegnamento, cura la relazione allievo-educatore e allievo-allievo per programmare gli esercizi individuali e di gruppo con la massima efficacia.

Quest'anno inoltre la Montilepini ha ottenuto anche l'affiliazione tecnica e il riconoscimento di Academy del circuito internazionale Coaching Calcio con stage mensili per i propri allenatori con i formatori di Coaching Calcio Italia. A Settembre 2015, per la prima volta nella storia calcistica di Cori, ha iscritto una prima squadra al campionato di serie D di calcio a 5 o Futsal, con tutti ragazzi di Cori.

Durante le feste la Montilepini ha partecipato anche a due eventi benefici. Il Trofeo a favore di Save The Children ONLUS e 'Natale in campo', quadrangolare tra le forze dell'ordine per raccogliere fondi per il reparto oncologico del 'Santa Maria Goretti'. Entrambi conclusi con un festoso terzo tempo, ormai una caratteristica comportamentale per gli atleti della Montilepini, che specie negli impegni casalinghi, usano sedersi a tavola con gli avversari nel post gara.

Comunicato Stampa: I dieci anni di Farelive





FARELIVE
 Produzioni Discografiche dal vivo

Farelive 

 
Comunicato Stampa
#539
 
I DIECI ANNI DI FARELIVE

Celebrato a Matera il primo decennio di produzioni discografiche professionali
 
Data del Comunicato Stampa
Martedì 29 dicembre 2015
Nel mondo della musica digitale e delle autoproduzioni, si è affermata nello scenario musicale italiano una etichetta discografica indipendente, completamente nata a Matera, frutto di un'esperienza professionale apprezzata e richiesta da più parti: è "Farelive", che a dicembre 2015 ha compiuto dieci anni di attività.
 
Nata dall'intesa di Eustacchio Montemurro - general manager e sound engineer titolare di Audionova - e Peppino Barberio - grafico pubblicitario e creativo di Phibrilla, Farelive ha immediatamente interrotto il consueto preambolo delle produzioni ad uso e consumo territorialmente "ristretto", emergendo per la particolare eccellenza delle sue produzioni in un mercato scevro da improvvisazioni e campanilismi di sorta. Ne è scaturita una serie di prodotti, spesso di nicchia, commissionati da artisti reali e non solo aspiranti tali.
 
"Il nostro mercato principale è rappresentato dalla Puglia" - dichiara Montemurro. "Non tanto per la vicinanza, piuttosto per il benefico passaparola che le nostre prime produzioni hanno generato tra gli artisti di quella regione. Per un'organizzazione di Matera, non è per niente semplice entrare nelle grazie di committenti riconosciuti, contraddistinti da una puntigliosa esigenza di qualità".
 
Sette collane musicali, una ventina di produzioni (3 di pop, 3 di jazz, e 14 di classica), oltre cento artisti coinvolti per più di 12.000 CD stampati: sono i numeri di Farelive, che nella produzione dal vivo - evocata dallo stesso brand - ripone il maggior credito verso una diffusa clientela.
 
"Per facilitare l'approccio con il nostro sistema di produzione audio, abbiamo realizzato uno studio di produzione discografica a Sammichele di Bari, in Puglia." - prosegue l'ingegnere del suono. "la nostra decisione è stata finora premiata dalla crescente richiesta prodotta in tutta la regione, anche da artisti molto noti".
 
"Non siamo "fuggiti" da Matera" - precisa Barberio. "Piuttosto abbiamo pensato di avvicinarci laddove la domanda di servizi come il nostro è più corposa, la competizione è alta e qualificata, e dunque i nostri investimenti trovano una giustificazione economica che tra le nostra mura domestiche avrebbe maggiore difficoltà di realizzo. Infatti non disdegniamo di lavorare anche con gli artisti lucani, soltanto è evidente che l'ago della bilancia del nostro fatturato penda molto più a Levante, anche in termini di potenziale di crescita."
 
Non è un caso che nessuna delle cinque lavorazioni in corso sia nata in Basilicata: "Come addetti ai lavori, ci siamo fatti ovviamente un'idea sul perché di questo divario. La Puglia investe sulle nuove produzioni musicali, spesso finanziando piccole iniziative per la finalizzazione produttiva di tanti pretendenti. Queste attività di sostegno, pur con tutti i limiti tipici della Pubblica Amministrazione, il più delle volte rappresentano il cambio di marcia tra l'essere un bravo artista apprezzato localmente e diventare un valente professionista richiesto dal mercato discografico."
 
Ma quali sono le produzioni in cantiere, con cui Farelive festeggerà i suoi primi due lustri di vita? Risponde Peppino Barberio: abbiamo in uscita, una singolare produzione, unica nel suo genere. E' una raccolta dal titolo "Scomposizioni" dell'attore e musicista Vincenzo Failla. L'artista interpreta alcune delle più belle e famose canzoni italiane recitandole da par suo, dando a questi testi una dignità artistica che va oltre la musica, e rendendo quindi un omaggio ai più grandi parolieri italiani, come Mogol, Bardotti, Calabrese, Costanzo, Limiti, Califano e tanti altri. Oltretutto tra un brano e l'altro ci saranno dei brevi intermezzi musicali originali di Gianni Coscia: il decano dei fisarmonicisti italiani. Poi, abbiamo Pat Girondi, che viene da Chicago, Illinois: il suo "Orphan's Cure" è un progetto blues di particolare suggestione, arricchito anche dalle sonorità di Enzo Matera, che della città dei Sassi ha i natali e il cognome; e questa, è una contaminazione che ci piace molto. Vincenzo Cipriani, è docente al Conservatorio di Matera e compositore sinfonico emergente, dalle proiezioni musicali cristalline e coinvolgenti. Ancora, Giulia Buccarella e Romolo Bruno; violinista e concertista internazionale la prima, e tenore molto apprezzato il secondo. Fortunatamente la lista è ancora lunga, ed è come uno scrigno di piccoli gioielli, ciascuno dei quali con un alto potenziale di gradimento".
 
"Molte persone considerano speciale il nostro lavoro" - conclude Eustacchio Montemurro - "ma per noi si tratta del normale fare quotidiano; ciò nonostante, riconosciamo di dedicare una rigorosissima attenzione alla qualità delle nostre produzioni sonore: ciò avviene sia per rispetto degli artisti che a noi affidano il loro successo, sia perché il nostro operato rappresenta il miglior strumento di marketing per potenziare la nostra attività - come peraltro questi primi dieci anni di vitalità dimostrano."
 
Negli ultimi mesi, Farelive ha esteso l'offerta della sua produzione agli scenari "liquidi" tipici dell'era digitale, includendo le sue proposte nei vari network tematici, tra cui iTunes, Amazon, Google Play e Spotify.
 

Scheda Sintetica Farelive

Farelive® è una Etichetta Discografica nata a Matera nel 2005 ed attualmente sul mercato discografico con una vendita e promozione diretta a seguito di una esperienza ventennale sviluppata nel campo delle Produzioni Discografiche e del Publishing attraverso l'Audionova.it e Phibrilla.com production.
 
L'azione permanente di promozione e pubblicizzazione delle proprie produzioni ha prodotto unanimi apprezzamenti dalla critica e nel 2012 l'etichetta ha partecipato al Medimex di Bari come espositore ospite nello stand n° 100 del Comitato Matera 2019. Nel 2015 l'Etichetta è approdata nel mercato Discografico Digitale sui maggiori Network tra cui iTunes, Amazon, Google Play e Spotify.
 
Lo staff di produzione, coadiuvato da Eustacchio Montemurro - general manager e sound engineer dell'etichetta discografica e da Peppino Barberio - graphic designer, ha all'attivo oltre 500 registrazioni effettuate sul territorio nazionale e si avvale sia di uno studio mobile che di uno fisso da poco inaugurato nella nuova sede operativa di Sammichele di Bari.
 
Ad oggi, a seguito di un alto standard qualitativo sia di registrazione che di produzione, sono state realizzate e pubblicate 16 Produzioni Discografiche in CD nella collana Principale, 2 produzioni in CD nella collana Demo ed 1 produzione in CD nella collana Memo, tutte collocate sul mercato discografico. Di recente la distribuzione conto terzi di pubblicazioni d'autore nella collana Meta.

 
 Farelive Produzioni Discografiche

Collana Principale
 
*             FL 001 - Associazione Euterpe Corato (BA) - 8° Concorso Euterpe
*             FL 002 - A. Perpich/P. Camicia - 1886 Frank/Brahms/Grieg
*             FL 003 - Pro Loco "G. Tritto" Santeramo (BA) - Notti Magiche in Concerto
*             FL 004 - Associazione Euterpe Corato (BA) - 10° Concorso Euterpe
*             FL 005 - Chalumeau Trio - Dedicato
*             FL 006 - Jazz Collective - Sunday
*             FL 007 - Fiatinsieme Orchestra - Grancassa
*             FL 008 - Cantori Materani - Sassincanto
*             FL 009 - Damiano D'Ambrosio - Da una partita all'altra
*             FL 010 - LJP Big Band/G. Delre - Joy to the World
*             FL 011 - Orchestra Saverio Mercadante - Seirenes
*             FL 012 - Open Jazz Quartet - A day will come
*             FL 013 - Martina Lorusso & Orchestra Saverio Marcadante - The Breaths
*             FL 014 - Romolo Bruno & Nicola Marasco - Incantevoli Amori
*             FL 015 - Pat Girondi - Orphan's Cure
*             FL 016 - Giulia Buccarella & Giuseppe Campagnola - Virtuose
 
Collana Demo
 
*             DFL 001 - BSide - Live at Paradise Lost
*             DFL 002 - Reggatta - Spirits de blanc
*            
Collana Memo
 
*             MFL 001 - Coro della Polifonica Materana - Coramore
 
Collana Meta
 
*             FDPN 001 - Mahathera Ensemble - Sono Vita senza Confini
*             FDPN 002 - Complesso Cameristico Lucano - Serenata per la Cucina Italiana
*             FDPN 003 - Orchestra Sinfonica del Festival Duni - Il Canto dei Sassi
 
Di prossima Pubblicazione nella Collana Principale
 
*             FL (017) - Vincenzo Failla - Scomposizioni -  con Gianni Coscia
*             FL (018) - Banda Croce Rossa - Marce Inni e Musiche dall'Europa
*             FL (019) - Vincenzo Cipriani - Eclectic Inside
*             FL (020) - Francesco De Santis - Monografia
*             FL (021) - Orchestra Saverio Mercadante - Tuttotò

 
Per informazioni:
 
Farelive
FARELIVE PRODUZIONI DISCOGRAFICHE DAL VIVO 
Via della Croce, 18
75100 Matera (Italia)
Eustacchio Montemurro | +39 338 9035486 | info@farelive.com 

_____________________________________________________________________________
 
Ufficio Stampa: 
ServiziStampa by Resolvis 

ServiziStampa™ by Resolvis

Via Passarelli, 50
75100 Matera (Italy)
Telefono +39 0835 331871 - Fax +39 0835 1820303
Angelo Tarantino - Mobile: +39 348 8515452
- Internet u.r.l.: www.servizistampa.it
 
ServiziStampa™ e Resolvissono marchi depositati. Tutti i diritti sono riservati.

Rel. 1.03
_____________________________________________________________________________





--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 29 dicembre 2015

Comunicato Capodanno a Rebibbia




 TRA CIELO E TERRA 2015

       STREET ART E STREET THEATRE

 

Area adiacente Stazione Metro Rebibbia Via Tiburtina

31 dicembre 2015 dalle ore 18,00

 

 

L'Associazione Culturale Alcatraz specializzata in organizzazione e realizzazione di eventi culturali e spettacoli dal vivo e teatro da strada, presenta: Tra Cielo e Terra 2015.                        La manifestazione è realizzata con il sostegno di Roma Capitale ed è un progetto vincitore dell'Avviso Pubblico di Roma Capitale "Notte di S. Silvestro in periferia 2015"

La stazione metro di Rebibbia, centro di interscambio di viaggiatori, diventerà durante la notte di San Silvestro un centro di aggregazione dove saranno previste ed allestite tre differenti aree spettacolo con tre diversi intrattenimenti appositamente realizzati per l'occasione. Gli scenari di Rebibbia si trasformeranno in un grande palcoscenico  a cielo aperto, un punto d'incontro di tutte le forme d'arte: evoluzioni aeree, teatro da strada, danza, macchine sceniche, proiezioni speciali, effetti pirotecnici, parate, street urban dance, dj set, video mapping estremamente coinvolgenti, saranno un'occasione di divertimento per il pubblico del quartiere Rebibbia e non solo dalle ore 18,00 per aspettare la mezzanotte ed oltre e festeggiare insieme  il 2016. Lo spettacolo prevede anche l'allestimento di un „murales" verticale interattivo, dove in vari momenti si esibiranno artisti, ballerini alternati da interventi di teatro da strada, parate, video mapping e grandi proiezioni e musica elettronica oltre  ad un importante spettacolo finale per festeggiare il Capodanno. Un appuntamento unico dove performances video, di teatro urbano, street dance e  dj set si alterneranno per festeggiare insieme l'arrivo del nuovo anno in un unico grande show ed animazione dove oltre quaranta artisti  si esibiranno per festeggiare con noi l'anno che verrà.

Alle ore 18,00 apriranno le danze alcune crew dance esibizioni di danza e con lo spettacolo LA STRADA IL MIO PALCO; a seguire DALLA TERRA AL CIELO, rappresentazione di teatro da strada con animazione di forte impatto visivo; tutti potranno ballare con la musica della DJ ATRIM e poi seguire  l'esibizione itinerante di Teatro da Strada LO SPIRITO DEL NATALE e lo spettacolo aereo di nouveau cirque tessuti e trapezio IL CERCHIO DELLA VITA SENZA MISURE. Si continua con RENEGADE URBAN DANCE CONTEST dove tutte le crew dance di Roma e non solo sono state invitate a partecipare e a sfidarsi a suon di coreografie. Aspettando la mezzanotte seguiremo un grande allestimento di spettacolo di Teatro da Strada e Nouveau Cirque con trampoli, trapezisti, macchine sceniche, giochi di fuoco, costumi ed effetti pirotecnici  in  FANTASIA DI CAPODANNO  a cura della compagnia Piccolo Nuovo Teatro già Atmo per  poi  brindare tutti insieme con  NEW YEAR ROYAL Videomapping e Visual DJ  con MARCO CASALE

Chiuderà la rassegna il  dj CHRISTIAN MARRAS con SOLO SANO SUONO e  trasformerà Rebibbia nella dance floor  all'aperto più in voga del momento.

Dj che hanno suonato in alcuni delle più prestigiosi locali  di tendenza internazionali come El divino, Titos, Bm, Ocko, Pacha, Muccassassina, GIAM, Planet,  Matisse,  Mamma Mia, Dresscode, BlackBetty, Criminal Candy. 

Oltre alla presenza di un caracteur imbonitore, l'evento sarà presentato da un ospite d'eccezione il bravo ed irriverente RAFFAELE PANDOLFI che ci terrà compagnia in questa lunga kermesse di Capodanno alla stazione di metro Rebibbia .

E poi dicono che i giovani d’oggi … Cena a sorpresa per gli anziani del centro ‘Argento Vivo’ di Cori

Gustosa e frizzante sorpresa di Natale per gli anziani che frequentano il centro 'Argento Vivo' di Cori valle. Alla vigilia delle festività natalizie e all'insaputa di tutti, un gruppetto di giovani coresi ha bussato alla porta della struttura socio culturale e ricreativa di via Insito, con un sacco sulle spalle pieno di vettovaglie e tanta voglia di regalare ai nonni un momento diverso e qualche ora di sana compagnia e spensierata allegria.

Vittorio e Massimo, il primo appena diciottenne con la passione per l'arte culinaria, il secondo originario di una famiglia di ristoratori, assistiti da Lauro ed Enrico, hanno organizzato dalla A alla Z una briosa serata conviviale. Hanno preparato e addobbato la sala, imbandito e colorato la tavola, cucinato e servito eccezionali specialità locali a base di cinghiale, con uno squisito dolce semifreddo finale, accompagnando ogni portata con un carico di divertimento.  

Alcune volte le cose fatte di getto, spontaneamente, e soprattutto con il cuore, non solo si concretizzano alla perfezione, ma riescono a lasciare il segno, a commuovere e a consolidare il rapporto tra le generazioni. Un bellissimo gesto di solidarietà che ha lasciato di stucco e senza parole i padroni di casa. Anzi in realtà una frase ha più volte riecheggiato nel corso della cena – "E poi dicono che i giovani d'oggi …".

8° Concorso ‘Il Principe dell’Olio’ – ‘L’Olio delle Colline a Sonnino’ Le domande di partecipazione entro il 7 Gennaio 2016. Possono partecipare olivicoltori e produttori di olio prodotto esclusivamente da oliveti ricadenti nel territorio del comune di Sonnino

L'Amministrazione comunale di Sonnino e l'Associazione CAPOL (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina), in collaborazione con l'ASPOL (Associazione Provinciale Produttori Olivicoli Latina) hanno indetto l'8ª edizione del Concorso "Il Principe dell'Olio" - L'Olio delle Colline a Sonnino, concorso locale", con lo scopo di valorizzare e promuovere l'olio extra vergine di oliva itrana prodotto nel territorio del comune di Sonnino oltre che stimolare il miglioramento della qualità.

Possono partecipare olivicoltori e produttori di olio in proprio, singoli o associati, che dovranno far pervenire insieme alla domanda di partecipazione un campione di olio di dimensione minima di 0,50 litri di prodotto, entro le ore 13:00 del 7 Gennaio 2016. Le partite di olio dalle quali provengono i campioni che partecipano al concorso devono essere prodotte esclusivamente da oliveti ricadenti nel territorio del comune di Sonnino.

La domanda va presentata insieme a un campione di olio in un contenitore di dimensione minima di 0,50 litri provenienti da partite di almeno 50 litri di prodotto. Il regolamento e la scheda di domanda possono essere consultati e scaricati dal sito istituzionale del Comune di Sonnino http://www.comune.sonnino.latina.it/…/ottava-edizione-del-…/ oppure presso i Frantoi oleari locali. Per maggiori informazioni: 3403160208. 

La fase finale, con la cerimonia di premiazione degli oli finalisti e la consegna degli attestati a tutti i partecipanti, si terrà il 10 Gennaio, alle ore 17:00, presso l'Auditorium San Marco di Sonnino.

A Cori ‘Un 2016 con buonumore’ Due concerti nella Chiesa di S.Oliva. Il 2 Gennaio ‘Sanremo Revival’. Il 3 Gennaio ‘Tostiana’

L'associazione culturale 'Il Corace' – in collaborazione con l'associazione culturale 'Il Buonumore' e con il contributo e patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Latina e del Comune di Cori – organizza a Cori (Latina) 'Un 2016 con buonumore'. 

La manifestazione prevede due concerti ad ingresso libero presso la Chiesa di Sant'Oliva: il 2 gennaio alle 17.30 sarà proposto 'Sanremo Revival', mentre il 3, sempre alle 17.30, sarà la volta di 'Tostiana'.

Il concerto 'Sanremo Revival' propone brani interpretati da Paolo Gatti, tratti dalle varie edizioni del Festival di Sanremo: da 'Nel blu dipinto di blu' a 'Zingara' passando per 'Una lacrima sul viso' e 'Quando quando quando'. L'attore/cantante sarà accompagnato dalla pianista Maria Teresa Conti.

Invece, in occasione dei 100 anni dalla morte e i 170 dalla nascita di Francesco Paolo Tosti, il duo 'Una voce un pianoforte' – formato dal  baritono Giorgio Gatti e dalla pianista Maria Teresa Conti –  presenta 'Tostiana', una selezione di alcuni brani del celebre musicista: da 'Sogno' a 'Malia' passando per ''A vucchella' e 'Ideale'.

 

A Forni di Sopra la Befana cul firâl

Nella Alpine Pearl friulana di Forni di Sopra, ogni anno la sera del 5 gennaio un numeroso pubblico si raduna in grande attesa per il ripetersi dell'evento: la Befana scende dal Campanile della Chiesa Parrocchiale della frazione di Cella portando una gerla piena di doni per tutti i bambini presenti.
La Befana munita di scopa, gerla e Firaal (antico lampioncino) viene "aiutata" a scendere dal campanile per mezzo di una teleferica inclinata dai volontari del Soccorso Alpino di Forni di Sopra, i quali intrattengono il pubblico con ardite e suggestive discese in corda doppia lungo le pareti del campanile. L'arrivo della Befana viene annunciato con uno spettacolo di fuochi artificiali senza botti.
Il Campanile di Cella è il più alto della Carnia con i suoi 46 metri. E´ stato recentemente ristrutturato e le tre grandi campane sono state sostituite nel 2006. L'evento ha inizio alle ore 18:00 con la Santa Messa nella Chiesa Parrocchiale, al termine della quale, non appena tutta la gente è uscita dalla chiesa, la Befana inizierà la sua discesa.
Questa suggestiva manifestazione, evento unico nel suo genere in Regione, richiama ogni anno a Forni di Sopra un migliaio persone provenienti da Friuli e Veneto. Sovrastata dalle splendide vette delle Dolomiti Patrimonio UNESCO, Forni di Sopra è una delle più belle località turistiche della Carnia. Forni si trova nel cuore di un'ampia conca soleggiata all'interno del Parco delle Dolomiti Friulane ed è circondata da bellissimi boschi e prati fioriti. Il Parco è un paradiso geologico, ambientale e naturalistico, uno scenario ideale per attività all'aria aperta a stretto contatto con la natura, sia in estate che in inverno.

(Ufficio Stampa Alpine Pearls Italia: OfficineKairos.it)

Turismo FVG - Forni di Sopra
Via Cadore 1 - 33024 Forni di Sopra (UD)
Tel.: 0433 886767 Fax: 0433 886686

Comunicato Stampa AiFOS: il bilancio del 2015 e gli eventi AiFOS del 2016

Comunicato Stampa

Sicurezza sul lavoro: carenze del 2015 e prospettive del 2016

Il bilancio del 2015 e gli auspici e i futuri eventi di AiFOS per un 2016 caratterizzato dalla qualità dell'offerta formativa e dal miglioramento della prevenzione di incidenti e malattie professionali

È indubbio che in questi ultimi decenni ci siano stati molti miglioramenti nell'attività di prevenzione degli infortuni professionali: nuove leggi, nuove linee guida, minor numero di incidenti e di infortuni mortali. Tuttavia molto è ancora da fare. Ad esempio per migliorare la qualità della formazione erogata in Italia e facilitare il corretto rispetto dei molti adempimenti normativi. Specialmente dopo il 2015 che, secondo le stime Inail del primo semestre, vede una inversione di marcia riguardo ai dati relativi alle denunce di infortuni mortali (+ 13,5% rispetto al 2014).

In questa situazione è sempre più importante il lavoro dell'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS), un'associazione senza fini di lucro nata nel 2003 per valorizzare il ruolo della formazione per lo sviluppo della cultura della prevenzione, della salute e della sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro.
 
Abbiamo chiesto dunque al Prof. Rocco Vitale, Presidente di AiFOS, di raccontare che anno è stato il 2015 per AiFOS e per la cultura della tutela della salute e sicurezza in Italia...
 
Il 2015 è stato un anno straordinario per l'AiFOS e per i propri soci. Tante cose positive ma, anche, la convinzione che - soprattutto da parte delle istituzioni - si poteva osare e fare qualcosa di più. La prima, grande delusione, riguarda la mancata revisione dell'Accordo Stato Regioni per i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione che andava a sostituire il precedente del 26 gennaio 2006.
Una storia grottesca, per non dire drammatica del sistema della legiferazione, del nostro paese.  La necessità di una revisione del vecchio Accordo, non era solo sentita ma, era prevista dall'ultimo paragrafo dell'Accordo del 25 luglio 2012 delle Linee Applicative del precedente accordo del 21 dicembre 2011.
Una bozza di testo è iniziata a circolare in maniera poco ortodossa: prima sulla stampa di settore e poi trasmessa alle parti sociali. Anzi aver dato notizia e dominio pubblico, per la precisione da "Punto Sicuro", è stato il momento che ha fatto scatenare nuovo interesse e impulso ad una situazione che andava languendo. Un testo pronto da mesi, discusso e modificato, dormiente e dimenticato.
Però non se ne è fatto nulla. Non si sa bene come funzionino queste cose: chi deve scrivere, chi deve proporre, chi deve chiudere e chi deve approvare.  L'unica cosa certa è che non funzionano!
E così pensare di proporre oggi un testo vecchio di due anni non servirebbe a dare chiarezza e semplificando norme e prassi ormai, ritenute da tutti, obsolete e inefficaci. Basta per tutti il Modulo B del corso per RSPP che con le sue varianti da B1 a B9 ha solo aggiunto confusione a confusione. La proposta indicata nelle bozze dell'accordo "che non c'è" prevedeva un bel passo in avanti con un modulo di base generale e solo 4 aree specifiche. Altre buone cose erano previste nell'accordo salvo alcuni aspetti di carattere generale, normativo e istituzionale che non risolvevano vecchi ed annosi problemi: dai bilaterali ad una seria semplificazione di riduzione della carta. Insomma sempre una serie di adempimenti formali e non incidenti sulla sostanza della formazione.
 
E le conseguenze del "Jobs Act"?
Anche i decreti attuativi del "Jobs Act" hanno lasciato qualche delusione ed amaro in bocca. La delega al Governo prevedeva la possibilità di rivedere la normativa sulla sicurezza, leggasi modifiche al D. Lgs. 81/2008. Così non è stato. Il Jobs Act è, come ho scritto, un importante strumento di politica del lavoro che, inevitabilmente, andrà ad incidere sulla sicurezza e la salute sul lavoro. Forse valeva la pena affrontare qualche modifica e revisione al D. Lgs. 81/2008 rimaneggiato in questi anni con commi, articoli e tanti "bis" che andavano rivisti, revisionati ed unificati in un concerto normativo semplice e funzionale.
Ma il "Jobs Act" è li che ci aspetta. Valuteremo se e come verrà costituito l'Ispettorato Nazionale del Lavoro e come, diversi aspetti del lavoro andranno a incidere sulla prevenzione e la sicurezza. Il lavoro che cambia per cambiare anche la sicurezza.
 
Come va l'associazione AiFOS?  
L'economia sta facendo qualche piccolo passo in avanti ed il lavoro riprende. Per l'Associazione si chiude un anno positivo ricco di lavoro e di successi. Un bilancio positivo fatto prima di tutto dai numeri. Sono aumentati gli iscritti ed è in continua ascesa la credibilità che AiFOS ed i suoi soci si sono conquistati e meritati.
AiFOS ha organizzato oltre 50 eventi, convegni, seminari e workshop, ai quali si sommano quelli organizzati dai singoli Centri di Formazione AiFOS sul territorio. Ai nostri eventi hanno partecipato circa 5.000 persone. Un numero talmente alto che si commenta da solo. Questi numeri, però, indicano anche qualità in quanto i convegni di AiFOS, di norma, sono svolti per non più di 100 persone ed i seminari vanno da 20 a 30 partecipanti. Un sistema di convegni e incontri, non di massa, ma a tema e specifici dove si dialoga con i partecipanti.
A tutta questa attività si devono aggiungere i corsi per la formazione dei formatori svolta direttamente da AiFOS presso la sede centrale o in collaborazione con molti C.F.A. (Centri di Formazione AiFOS) che svolgono i corsi di formazione qualificati. Dobbiamo infine aggiungere tutta la formazione svolta sul territorio dai nostri Centri di Formazione, diretta emanazione dell'AiFOS sul territorio.
Un grande e meticoloso lavoro, che ha comportato assidue verifiche e controlli con alcune determinazioni di espulsione e denuncia ad alcuni CFA. Decisioni non sempre facili ma che sono state fatte a tutela delle migliaia di soci e di aziende che lavorano con noi e dove il lavoro di qualcuno rischia di danneggiare tutti noi.
Un grandissimo successo ha riscosso e continua tutt'ora a riscuotere la formazione in e-Learning. Molti sono i CFA che hanno personalizzato la propria pagina fruendo dei corsi dell'AiFOS, che si contraddistinguono per innovazione tecnologica e sistemica. Un nuovo modello formativo che, ad esempio, è stato scelto ed utilizzato dalle due più grandi Università italiane.
Deve anche essere segnalato il ruolo che l'AiFOS svolge in Confcommercio-Imprese per l'Italia. Siamo una associazione nazionale di categoria (al pari di Federalberghi, FIAVET, delle ASCOM territoriali, ecc.) ed in questo ruolo svolgiamo una azione sindacale di tutela e sviluppo delle aziende associate. Tutti i nostri CFA hanno, per quanto riguarda la parte specifica della formazione, la certificazione di qualità rilasciata da RINA.
Ma, certamente, la formazione dei formatori rappresenta il focus della mission dell'Associazione. Sempre nuove attività e servizi per i formatori con lo sviluppo della formazione esperienziale e dei nuovi modelli formativi su macchine e attrezzature dove all'aula viene aggiunta la formazione sul campo. Una linea di tendenza quella volta ad "uscire dall'aula" che sta riscuotendo un grande successo. Ciò non significa non riconoscere il valore della formazione frontale che, anzi, nel prossimo anno verrà arricchita dal sistema della videoconferenza: corsi con classi virtuali con un massimo di 25 partecipanti. Corsi di alto profilo culturale come la prima edizione del "Circolo Kurt Lewin" dove solo 12 saranno i partecipanti a fronte di 50 domande di iscrizione.
 
Infine che anno sarà il 2016 per il paese e per AiFOS?
Il 2016 sarà, o dovrebbe essere, un anno di grandi cambiamenti istituzionali. Il Parlamento dovrebbe approvare in via definitiva, per poi passare alla fase referendari, l'abolizione della legislazione concorrente tra stato e regioni che tanti disservizi e confusione hanno generato nell'ambito della sicurezza sul lavoro. A questo proposito le novità non mancheranno.
L'AiFOS, intanto, porterà avanti i suoi progetti ed impegni. Continuerà il progetto "Coltiviamo la sicurezza" nell'ambito del dopo EXPO e tutti gli altri progetti come Orizzonti di Scuola, AiFOS Mare e AiFOS Montagna, Cantieri e costruzioni, Formazione dei Formatori, nonché il rinnovato Comitato Donne AiFOS "Sofia". Tanti servizi gratuiti per i soci che riceveranno in omaggio i "Quaderni della Sicurezza" diretti dall'avv. Lorenzo Fantini e la possibilità di iscriversi ai Registri professionali per l'attestazione di qualità.
Nei prossimi mesi inizierà la nuova campagna europea laddove AiFOS ha vinto un premio sulla buona prassi nella scorsa edizione. Il tema sarà "Ambienti di lavoro sani e sicuri a tutte le età" e l'AiFOS sta lavorando sul segmento dell'invecchiamento.
 
 
Per informazioni e iscrizioni a AiFOS:
Sede nazionale  AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it   - info@aifos.it
  
 
 
29 dicembre 2015
 
Ufficio Stampa di AiFOS
 
Se non vedi la newsletter, clicca qui

lunedì 28 dicembre 2015

Unione Naz. Consumatori su energia bollette: ottima notizia calo prezzi ma urge bonus maggiore


COMUNICATO STAMPA DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI  DEL 28-12-15

ENERGIA: BOLLETTE, ELETTRICITÀ -1,2%, GAS -3,3% 

UNC: OTTIMA NOTIZIA, ORA PERÒ VANNO ABBASSATE LE IMPOSTE 

TARIFFE LUCE: IL BONUS SOCIALE VA AMPLIATO PRIMA DI GENNAIO

Dal 1° gennaio per la famiglia-tipo la bolletta dell'elettricità registra un ribasso dell'1,2%, mentre la bolletta gas scende del 3,3%, con un risparmio, nei dodici mesi, di 60 euro. Sono i dati dell'Authority.

"Ottima notizia. Dopo gli incomprensibili aumenti di ottobre, +3,4% la luce e + 2,4% il gas, riprende la discesa dei prezzi dell'energia. Per le famiglie un sospiro di sollievo" ha dichiarato Pieraldo Isolani, esperto del settore energia dell'Unione Nazionale Consumatori.

"In ogni caso, è giunto il momento che il Governo abbassi le imposte, in particolare sul gas, dato che pesano per il 37,69% sul prezzo finale. Decisamente uno sproposito!" ha proseguito Isolani.

"Inoltre, considerata la riforma delle tariffe elettriche che entrerà in vigore il 1° gennaio 2016, che rischia di determinare un aumento dei prezzi per le fasce più deboli, ossia anziani e pensionati, è urgente un ulteriore potenziamento del bonus sociale attualmente previsto, sia rispetto alla spesa sia rispetto all'Isee necessario per ottenere lo sconto" ha concluso Isolani




--
www.CorrieredelWeb.it

CAPODANNO; EUR, SANTORO: PER EVENTI ATTESE 20 MILA PERSONE, DISPOSITIVO SICUREZZA AD HOC

Strade pedonali all'Eur e Laurentino, oltre 100 agenti in campo, 9 presidi con ambulanze. Ama subito al lavoro per decoro


«Non solo concertone. Per la prima volta la notte di San Silvestro richiamerà in Municipio IX oltre 20mila persone che parteciperanno agli eventi in programma, dall'Eur al Laurentino. Un flusso eccezionale che abbiamo deciso di gestire con la massima attenzione insieme alla Prefettura di Roma, mettendo a punto un dispositivo di sicurezza dedicato che prevede l'impiego di 100 unità fra agenti della Polizia Locale, Polizia di Stato, Carabinieri». Lo ha annunciato Andrea Santoro, presidente del Municipio IX, al termine del Tavolo di Osservazione Locale che si è tenuto questa mattina negli uffici di viale Silone.
«I principali eventi che allieteranno la notte di San Silvestro sono tre - ha spiegato Santoro -. In particolare, abbiamo concentrato le maggiori attenzioni sugli eventi che richiamano i più giovani. Si tratta degli spettacoli proposti dalle discoteche dell'Eur che, con un biglietto unico, permetterà ai partecipanti di spostarsi da Spazio 900 al Salone delle Fontane a Room 26.
Qui, anche grazie ad uno sforzo straordinario degli organizzatori, dispiegheremo il massimo delle risorse disponibili e, per gestire meglio le attività di sicurezza, pedonalizzeremo dalle 19 alle 4 tutte le strade limitrofe alle discoteche, e quindi: via Ciro il Grande, viale Civiltà del Lavoro (dal Colosseo Quadrato a viale Cristoforo Colombo), via Chopin, via Bizet, via della Previdenza Sociale, largo V. Testa, piazzale Adenauer.
Saranno presenti nell'area del Pentagono – ha aggiunto il Presidente -, oltre agli agenti del Gruppo IX della polizia Locale diretti dal comandante Massimo Fanelli, 20 stewart messi a disposizione dall'organizzazione degli eventi. Nove le ambulanze che presidieranno l'area compresa tra le discoteche e piazzale dell'Agricolutra, individuato come punto di passaggio.
In tutto il perimetro pedonale, a partire dalle 2, Ama scenderà in campo con 3 squadre di operatori e i mezzi necessari per garantire il decoro delle strade. Mentre, sul fronte dei trasporti, dalle 20 del 31 dicembre alle 4 del 1 gennaio saranno deviate 13 linee.
Il secondo evento, promosso dal Campidoglio, si terrà alla stazione metro Laurentina – ha spiegato ancora Santoro - . Qui dalle 20.30 alle 2 si terranno installazioni, performance teatrali, musica dal vivo, video proiezioni e dj set; dalle 18 alle 20.30 teatro di strada e racconti multimediali per ragazzi. Qui, dalle 12 di mercoledì 30 dicembre alle 9 di venerdì 1 gennaio, verrà chiusa al traffico via dell'Aeronautica tra via dell'Arte e via delle Montagne Rocciose, con modificazioni nei percorsi di 8 linee di trasporto.
Ultimo evento in programma, è la serata-spettacolo al Palazzo della Civiltà del Lavoro che, per l'occasione, proporrà una illuminazione scenografica del Colosseo Quadrato – ha concluso il presidente del municipio, Andrea Santoro».


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota