sabato 13 dicembre 2014

Com. St. GiroPuglia14 Manduria. Schittulli su Ilva e ambiente. La mia Regione risolve non sceglie


 
"ILVA e AMBIENTE – Lavoro e salute? La Regione risolve, non sceglie", sono stati gli argomenti affrontati da FRANCESCO SCHITTULLI nella quinta tappa del GIROPUGLIA14 in vista delle Regionali del 2015 che ha toccato la provincia di Taranto e in modo particolare la città di Manduria, al centro dell'annoso problema del depuratore."Per la tappa del mio GIROPUGLIA14 nella Provincia di Taranto, la scelta di Manduria non è casuale.
 
Qui volevo venire a parlare di uno degli argomenti più difficili per chiunque voglia governare non solo una REGIONE, ma un INTERO TERRITORIO: L'AMBIENTE", ha esordito Schittulli.E ha spiegato: "Perché parlo di INTERO TERRITORIO? Lo dico perché qui potrei avere anche una soluzione per il vostro depuratore, decidere se è meglio la condotta sottomarina o il riutilizzo delle acque reflue per usi irrigui, ma quello che mi sconvolge è che, in una delle insenature più belle della Puglia, con mete turistiche che richiamano centinaia di migliaia di turisti ogni anno - vale a dire da Campomarino a Gallipoli passando da Punta Prosciutto, Torre Lapillo, Porto Cesareo, Parco naturale regionale di Porto Selvaggio – facciano parte di una zona costiera NON SUFFIENTEMENTE SERVITA DALLA RETE FOGNARIA. Nel 2015 qui si va avanti con i pozzi neri che si avvalgono del servizio di autospurgo che se d'inverno riesce a soddisfare le esigenze della popolazione, d'estate si verifica una situazione che crea delle condizioni AMBIENTALI PRECARIE".
 
Di qui la denuncia: "E allora, non possiamo negare che è l'intero sistema che non funziona e che non può essere affrontato, di volta in volta, rincorrendo alle emergenze. Quello che alla Puglia è mancato è: uno studio strutturato e sistematico delle criticità dei territori e la loro conformità a quelle che sono le NUOVE STRATEGIE DI CRESCITA SOSTENIBILE IN LINEA CON  "EUROPA 2020", base della programmazione  dell'Unione Europea 2014-2020. E' questo il punto di partenza dal quale si dovranno attingere tutte le risorse possibili per realizzare UN'ECONOMIA A BASSE EMISSIONI DI CO2, solo così potremo essere più competitivi, tutelando l'ambiente e sue biodiversità, sviluppando nuove tecnologie e metodi di produzione verdi, introducendo sistemi di produzione energetica sempre più efficienti, efficaci ed appropriati".
Ma a pochi chilometri da Taranto, Schittulli ha voluto, per la prima volta, affrontare anche il problema dei problemi economico-industriale-sanitario della Puglia, l'ILVA. Dopo aver espresso perplessità per l'inerzia prima del Governo nazionale e poi Regionale che si sono svegliati tardivamente sia per difendere la Salute dei cittadini sia la loro occupazione, il professore prestato alla Politica ha fornito la sua "CURA", fornendo un modello da imitare: "La terza città più popolosa dell'Austria è Linz. Una città che sorge nel Nord del paese sul Danubio, famosa per l'elevata qualità della vita e la salubrità dell'aria. Eppure in città è presente l'acciaieria VoestAlpine (SLIDE CON FOTO). Acciaieria che è riuscita a mantenere la competitività rispetto alle industrie dei paesi emergenti grazie al recepimento nei propri impianti delle più moderne innovazioni tecnologiche che hanno, inoltre, permesso di minimizzare l'impatto ambientale.Applicando i risultati della ricerca, l'acciaieria austriaca, stando al passo con i tempi, ha adeguato ogni fase del processo alle migliori tecniche disponibili (Bat) diventando punto di riferimento normativo a livello europeo in materia ambientale. I benefici economici sono enormi".

La relazione completa sul blog www.francescoschittulli.it


AMA DONANDO: Evento benefico in favore degli ospiti della Casa Famiglia "Regina Apostolorum". Gaeta LT, Çirò Gallery Atelier, dal 14 dicembre 2014 al 10 gennaio 2015


Ama Donando 

Nell'ambito del progetto "L'Arte dell'Anima (più cuore nelle mani)" Edizione 2014

Çirò Gallery Atelier "La prima casa dei Graffialisti"

Gaeta LT, via della Indipendenza 289

dal 14 dicembre 2014 al 10 gennaio 2015

 

L'Associazione Artistica Culturale e di Promozione Sociale I Graffialisti, con il patrocinio del Comune di Gaeta, presenta "Ama Donando", evento rientrante nell'ambito del consueto progetto annuale denominato "L'Arte dell'Anima (più cuore nelle mani)".

Per questa edizione l'attività benefica dei Graffialisti sarà svolta in favore degli ospiti della Casa Famiglia Regina Apostolorum di Gaeta, realtà nata nello scorso agosto, grazie alla forte volontà del Sindaco dott. Cosmo Mitrano e dell'Amministrazione Comunale, dell'Arcivescovo S.E. Mons. Fabio Bernardo D'Onorio, dell'I.P.A.B. SS. Annunziata, della Fondazione Alzaia e di altri soggetti sensibili alle problematiche infantili e alla sentita esigenza di consentire la realizzazione di una struttura di accoglienza per bambini e adolescenti svantaggiati a Gaeta che si conferma città dalla grande vocazione solidale, artistica, storica e  culturale.

         Presso la Çirò Gallery Atelier, situata nel cuore del centro storico di Porto Salvo di Gaeta, nella caratteristica via della Indipendenza al civico 289, sarà possibile consegnare giocattoli, libri e materiale didattico per l'infanzia e l'adolescenza che, a cura dei volontari dell'associazione promotrice, verrà donato alla Casa Famiglia.

         Ognuno potrà dimostrare la propria generosità, regalando un sorriso ai bimbi e ragazzi ospiti della Regina Apostolorum e contribuendo concretamente alla loro formazione, in un ideale abbraccio affettuoso.

         Il presidente dell'associazione I Graffialisti, l'artista Antonella Magliozzi, nell'evidenziare l'importanza della solidarietà, soprattutto in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, si sofferma sul fatto che, spesso, molti giocattoli, libri e, in generale, oggetti per l'infanzia e l'adolescenza vengano buttati integri o, comunque, in buone condizioni di utilizzo.

In questo modo, prodotti destinati al macero tornerebbero a essere utili strumenti per altri bambini e ragazzi, costituendo gli anelli di una virtuosa catena del riciclo a fini benefici.

         Per l'occasione, la Çirò Gallery Atelier ospiterà una mostra d'arte contemporanea e il giorno 10 gennaio 2015, alle ore 17, rappresentanti de I Graffialisti saranno presenti a un evento di illustrazione culturale presso la Chiesa dei Santi Cosma e Damiano al Borgo.

         In vista delle festività natalizie, tutti sono invitati a consegnare giocattoli e materiale didattico in buono stato per contribuire al benessere degli ospiti del Regina Apostolorum.

I generosi donatori, preferibilmente, potranno consegnare: peluche (lavati e disinfettati), bambole, giochi per bambini e ragazzi, giochi di gruppo-scientifici-educativi, libri e materiale didattico in genere, strumenti musicali, etc.

La consegna potrà essere effettuata presso la Çirò Gallery Atelier, sino al 10 gennaio 2015, previo appuntamento (tel. 0771.1830029 - mobile 340.7259725; e.mail: sociale@graffialisti.com – sito web: www.graffialisti.com).

 

" … Una goccia nel mare i cui cerchi concentrici si spera arrivino fin'alle più lontane spiagge …"

_____________________________________________________________________

Evento benefico "AMA DONANDO"

nell'ambito del progetto "L'Arte dell'Anima (più cuore nelle mani)"- Edizione 2014

 

Promotore: Associazione Artistica Culturale e di promozione sociale de "I Graffialisti";

Patrocinio: Comune di Gaeta;

Sede dell'evento: Gaeta LT, Çirò Gallery Atelier "La prima casa dei Graffialisti", via della Indipendenza 289;

Periodo: dal 14 dicembre 2014 al 10 gennaio 2015;

orari (su invito o appuntamento): lun – ven 18/20; sab – dom 11/13 e 18/20;

Info e contatti: tel. (+39) 0771.1830029 – mobile (+39) 340.7259725; e.mail: sociale@graffialisti.com

Ingresso libero (su invito o appuntamento)












Comunicato stampa: "Oltre 120 opere per la prima antologica dedicata all’artista teramano Alberto Chiarini"

Gentili giornalisti,
in allegato si inviano cartella stampa e immagini della mostra antologica "Alberto Chiarini (1958-1988)" presentata questa mattina in anteprima alla stampa nella Pinacoteca Civica di Teramo in viale Bovio. L'inaugurazione dell'esposizione si terrà questo pomeriggio alle 18.30. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 25 gennaio 2015 (ingresso libero).

Cordiali saluti

Fabio Marini
Addetto stampa
Cell. 380.4165649
Skype: fabio.marini4


Comunicato stampa


Oltre 120 opere per la prima antologica dedicata

all'artista teramano Alberto Chiarini

 

La Pinacoteca Civica di Teramo ospita fino al 25 gennaio l'esposizione che ripercorre l'itinerario artistico del pittore scomparso nel 1988. In mostra in esclusiva anche i quadri messi a disposizione da collezionisti privati che hanno risposto all'appello della famiglia

 

TERAMO – Sono oltre 120 le opere di Alberto Chiarini in mostra per la prima antologica con cui la città di Teramo rende omaggio all'artista teramano scomparso prematuramente 26 anni fa. Un vero e proprio racconto attraverso dipinti, grafiche e immagini provenienti da istituzioni, collezioni private e dalla stessa famiglia, che raccoglie per intero l'intenso percorso artistico ed umano di Chiarini: dalle prime originali sperimentazioni durante il periodo dell'Accademia delle Belle Arti a Roma al sodalizio artistico con Guido Montauti e l'avanguardia del gruppo "Il Pastore Bianco" negli anni Sessanta, fino al realismo lirico della maturità. L'antologica "Alberto Chiarini (1958-1988)", presentata questa mattina in anteprima alla stampa, sarà inaugurata al pubblico alle 18.30 e resterà aperta  fino al 25 gennaio 2015 negli spazi della Pinacoteca Civica di Teramo (viale G. Bovio) che, per l'occasione, sarà interamente dedicata alle opere dell'artista. La mostra è stata promossa dagli stessi familiari di Chiarini attraverso l'associazione culturale "Il Prato Bianco", in collaborazione con i Musei Civici di Teramo, ed è curata da Marco Chiarini (regista teramano e figlio di Alberto) e Umberto Palestini (Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Urbino).

 

IL PERCORSO – Il percorso della mostra inizia con l'esposizione della grande tela "Il ritorno del figliol prodigo", gentilmente concessa dalla Biblioteca Provinciale "M. Dèlfico". La prima sala della Pinacoteca raccoglie invece i lavori realizzati all'Accademia di Belle Arti, il significativo bozzetto de "Il Giudizio Universale" (attualmente conservato nella sede del Comune di Teramo) risalente all'epoca dell'adesione al "Pastore Bianco" e una serie di sculture in terracotta e travertino che l'artista creò all'indomani dello scioglimento del gruppo avanguardista. La seconda sala ripropone quasi tutti i quadri della storica mostra del 1969 nella Villa Comunale di Roseto degli Abruzzi, esposizione che raccolse un significativo successo sia del pubblico che dei critici d'arte.  Al primo piano della Pinacoteca, tre pareti "immortalano" scorci dell'amata Teramo ma anche la vena contestatrice e polemica – comunque sempre originale e innovativa – dell'artista nei confronti delle scelte architettoniche e urbanistiche per lo sviluppo della città.

 

Due sale offrono invece un ampio excursus tra le opere (dal 1969 al 1988) incentrate su due temi molto cari all'autore: la figura femminile e le nature morte. Si passa poi al periodo 1986-1988 con la prevalenza degli originali pavimenti a scacchi, quindi alla rievocazione di un angolo del suo studio in Via Antica Cattedrale (Teramo) con l'esposizione, nell'ala sud, di 25 opere grafiche, tra acqueforti e litografie, e del torchio calcografico usato dallo stesso Chiarini per la stampa dei suoi lavori. Il percorso si chiude con gli ultimi paesaggi dell'artista nei quali spiccano i "rossi" e i "verdi a pastello", oltre agli evocativi "muri bianchi" e finestre che hanno reso riconoscibile l'arte dell'ultimo periodo di Chiarini. Esposti in quest'area anche alcuni affreschi montati su supporti mobili.

 

LE OPERE RECUPERATE E IL CATALOGO – L'antologica propone anche diverse opere di Chiarini messe a disposizione da collezionisti privati che hanno risposto all'appello lanciato dalla famiglia nelle scorse settimane in occasione della mostra. L'esistenza di alcuni di questi quadri era fino ad oggi sconosciuta agli stessi familiari dell'artista e saranno esposte al pubblico per la prima volta. L'esposizione è inoltre accompagnata da un catalogo di particolare pregio pubblicato dall'associazione "Il Prato Bianco" e curato da Marco Chiarini e Umberto Palestini, con la collaborazione di Gianni Chiarini. Oltre 200 pagine in cui sono raccolte tutte le opere del pittore, scritti di artisti e critici (Luca Cesari, Umberto Palestini, Gianfranco Spitilli, Maddalena Lenti  e Romolo Bosi), testi dello stesso Chiarini e testimonianze di giornalisti e personalità della cultura teramana (Tiberio Cianciotta, Gianni Gaspari, Franca Scagliarini, Giammario Sgattoni) che hanno conosciuto l'artista.

 

INFO E ORARI - L'esposizione sarà aperta al pubblico fino al 25 gennaio 2015 dalle ore 9 alle ore 13 , dalle ore 16 alle ore 19 (festivi ore 10-13 e ore 16 – 19) presso la Pinacoteca Civica in viale G. Bovio a Teramo. Ingresso gratuito. L'antologica "Alberto Chiarini 1958-1988" e il catalogo della mostra sono stati realizzati grazie al contributo della Regione Abruzzo, della Fondazione Tercas, al patrocinio della Città di Teramo e alla generosa sensibilità dell'architetto Giuseppe Cingoli.

Teramo, 13 dicembre 2014


In allegato le seguenti immagini:


a) immagini dell'esposizione e dell'anteprima per la stampa 

Rievocazione angolo studio di Alberto Chiarini

Rina Mattu, moglie di Alberto Chiarini, e Marco Chiarini

Alberto Chiarini

Nature Morte


b) opere di Alberto Chiarini in mostra: 

Collina, acquaforte tirata a mano, 1984 cm 25x15

Gerani alla finestra, pastello e acrilico su carta, 1986, cm 37x46

Persiana verde, acrilico su tavola, 1985, cm 60x80

Teramo distrutta, acrilico su tela, 1978 cm 80x90

 

 

Per ulteriori immagini o informazioni potete contattarmi al 380.4165649

Promemoria Invito Preview Stampa "Mostra Antologica Alberto Chiarini (1958-1988)"



PROMEMORIA INVITO STAMPA

PREVIEW MOSTRA ANTOLOGICA 

ALBERTO CHIARINI

sabato 13 dicembre 2014, ore 11

 

Gentili giornalisti, si invia promemoria della preview per la stampa della mostra antologica dedicata ad Alberto Chiarini (1958-1988) organizzata alla Pinacoteca Civica di Teramo dall'associazione culturale  "Il Prato Bianco" per commemorare la figura del pittore e artista teramano a 26 anni dalla sua scomparsa. L'anteprima si terrà questa mattina alle  ore 11 presso la Pinacoteca Civica di Teramo, in viale G. Bovio. La mostra sarà poi inaugurata ufficialmente lo stesso giorno, alle ore 18.30, e resterà aperta al pubblico fino al 25 gennaio 2015.


saranno presenti

Maurizio Brucchi  Sindaco di Teramo

Francesca Lucantoni Assessore alla Cultura del Comune di Teramo

Vincenzo De Nardis Vicepresidente Fondazione Tercas 

Paola Di Felice  Direttrice Musei Civici di Teramo

Marco Chiarini regista e figlio dell'artista

Umberto Palestini Direttore Accademia Belle Arti di Urbino 

Andrea Cingoli Cingoli Nicola & Figlio S.r.l.

 


Organizzatori: Marco e Gianni Chiarini

In collaborazione con: Musei Civici di Teramo

Curatori: Marco Chiarini e Umberto Palestini

Con il patrocinio di: Comune di Teramo, Regione Abruzzo, Fondazione Tercas

Supporter: Cingoli Nicola & Figlio S.r.l.

Partner: Neo Comunicazione


In allegato si invia anche invito all'inaugurazione ufficiale della mostra (Sabato 13 dicembre, ore 18.30)


Addetto stampa

Fabio Marini

fabio.marini4@gmail.com

Cell.380.4165649

Skype: fabio.marini4

UN NUOVO LUSTRO PER LA FONDAZIONE AUGUSTA PINI ED ISTITUTO DEL BUON PASTORE ONLUS

 

 

Comunicato Stampa

 

UN NUOVO LUSTRO PER LA

FONDAZIONE AUGUSTA PINI ED ISTITUTO DEL BUON PASTORE ONLUS

 

 

Bologna 13 Dicembre 2014, con delibera del 12 dicembre 2014, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Augusta Pini ed Istituto del Buon Pastore Onlus,

ha deliberato il nuovo Consiglio di Amministrazione per il prossimo quinquennio 2015-2019.

 

Il nuovo Consiglio di Amministrazione è composto da:

 

Presidente               Dott. Giorgio Palmeri

Vice Presidente      Avv. Vincenzo Florio

Consiglieri               Per.Agr. Gino Bergonzoni

Avv. Benedetto Graziosi

Dott. Pasquale Indulgenza

Dott.Agr. Guido Paganelli

Sig.ra Rosaria Porciello

Dott.ssa Mara Rosi

Avv. Francesca Vitulo

Il Consiglio di Amministrazione ha affidato al Dott. Pasquale Indulgenza l’incarico di Consigliere -già Direttore Clinico e Scientifico della Fondazione dal 2011.

Quest’incarico rappresenta inoltre il rinnovarsi dell’impegno di offrire servizi per i giovani e le loro famiglie in unione alla psicoanalisi lacaniana.

 

Dal 2011 ad oggi la Fondazione Augusta Pini ha difatti intensificato le attività di formazione e di servizi clinici erogate direttamente.

 

 

Per informazioni a approfondimenti:

Andrea Gori

Ufficio Stampa & Comunicazione - Fondazione Augusta Pini

ufficio.stampa@fondazioneaugustapini.it

Tel. 366.2978934 - Fax. 051.225958

Natale in una app

Buongiorno,

sono Michela Balestrini, responsabile comunicazione dell'Osservatorio Internazionale di tendenze di consumo Tiendeo Italia.

Qualche giorno fa vi ho inviato una mail su un breve articolo che abbiamo realizzato: le 5 app di Natale 2014.

Allego nuovamente il testo, nel caso non aveste avuto modo di leggerlo.

http://www.tiendeo.it/blog/le-app-di-natale-in-stile-tiendeo/

 

Non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni.


Cari saluti,

Michela Balestrini

Tel.: 93 553 24 16
c/ Mallorca, 188 entlo. 2ª
08036 Barcelona
 

To remove yourself from this email list click here

venerdì 12 dicembre 2014

La risurrezione di Lazzaro - libro di Fabio Ragusa

Don Fabio Ragusa

Tel. 331 - 1119587


www.fedecultura.com

Puoi acquistare il libro in libreria

oppure

 


 

 


Dati trattati secondo le norme Cee - informativa privacy
Se non volete ricevere più questo messaggio cancellazione sicura
   

ESM: Lotta alla Contraffazione del Farmaco Branded e Generico

EGA, Associazione Europea dei Medicinali Generici (di cui AssoGenerici rappresenta l'associazione nazionale italiana), aderisce allo European Stakeholders Model (ESM), facendo compiere un ulteriore passo avanti all'azione di contrasto della contraffazione intrapresa da tutta l'industria del farmaco.

EFPIA, Federazione Europea delle Industrie e delle Associazioni Farmaceutiche Europee, ed EGA, Associazione Europea dei Medicinali Generici (di cui AssoGenerici rappresenta l'associazione nazionale italiana) sono liete di annunciare oggi che EGA aderisce allo European Stakeholders Model (ESM), facendo compiere un ulteriore passo avanti all'azione di contrasto della contraffazione intrapresa da tutta l'industria del farmaco.

I medicinali contraffatti rappresentano una minaccia per la vita umana e minano la fiducia del pubblico nella filiera del farmaco nel suo complesso. Stime recenti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità indicano che circa l'uno per cento dei medicinali venduti nei paesi in via di sviluppo sono contraffatti e che in alcune aree di Africa, Asia e America Latina la quota dei falsi posti in commercio supera il 30%.

L'ESM è stato costituito per implementare la direttiva sulla contraffazione farmaceutica (Direttiva 2011/62/EU), riunendo gli stakeholder della filiera del farmaco impegnati a contrastare questo fenomeno criminale: EFPIAGIRP (European Association of Pharmaceutical Full-line Wholesalers), EAEPC (European Association of Euro-Pharmaceutical Companies), and PGEU (Pharmaceutical Group of the European Union). Una compagine resa ora più forte dall'ingresso di EGA.

L'ESM offre una soluzione tecnologica costo-efficace per ostacolare l'ingresso di medicinali contraffati nella catena logistica europea e assicurando la sicurezza delle forniture in tutto il territorio dell'UE, grazie a un codice a barre bidimensionale che certifica l'autenticità dei prodotti. Questo sistema di verifica dei medicinali paneuropeo sarà di grande utilità a porre fine alla penetrazione di medicinali rubati e contraffatti nella filiera legale.

Adrian van den Hoven, Direttore Generale dell'EGA, ha dichiarato che: "La European Generic Medicines Association è orgogliosa di unire nell'ESM le proprie forze a quelle di EFPIA, GIRP, EAEPC e PGEU. E' un passaggio importante nella lotta alla contraffazione farmaceutica. È venuto il momento che noi tutti si operi a supporto delle autorità dell'UE e nazionali per costruire e far funzionare al meglio il sistema, così da continuare a garantire ai pazienti europei un accesso sicuro al farmaco".

Richard Bergström, Direttore Generale dell'EFPIA, ha dichiarato: "È per me un piacere dare il benvenuto nell'ESM alla European Generic Medicines Association. Operando insieme possiamotutelare al meglio la sicurezza dei pazienti. Questa è una soluzione che avrà un rilevante impatto non soltanto in Europa ma anche a livello globale, perché la contraffazione farmaceutica è un problema globale. Credo che possiamo considerare questo giorno come una pietra miliare nello sviluppo dell'ESM, così come nell'opera di contrasto della contraffazione nel suo complesso svolta da tutta industria del farmaco".

FONTE: AssoGenerici

Comunicato stampa "Rinasce La Bottega Peter Maag"

Spettabile Redazione,

inviamo in allegato il comunicato relativo alla conferenza stampa di oggi, nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri, relativa alla rinascita de La Bottega Peter Maag.

Sono intervenuti:

Rosario Russo, presidente Commissione Cultura del Comune di Verona;

Nicola Guerini, presidente del Fondo Peter Maag e direttore artistico de La Bottega Peter Maag;

Piergiorgio Zingarlini, delegato del Banco Popolare, Responsabile Sviluppo Area Verona Centro;

Michele Antonelli, presidente e direttore artistico della Filarmonica Gioachino  Rossini;

Marica Franchi Maag, moglie del Maestro Peter Maag.


Veronica Sinardi
Fondo Peter Maag


MARCIO RANGEL (Solo) "BRAZILIAN STRINGS" @AlexanderPlatz Jazz Club - Roma Sabato 20 Dicembre 2014

    MARCIO RANGEL (Solo) "BRAZILIAN STRINGS" @AlexanderPlatz Jazz Club - Roma Sabato 20 Dicembre 2014
   L'Alexanderplatz Jazz Club presenta Marcio Rangel in concerto
MARCIO RANGEL - "BRAZILIAN STRINGS"
@AlexanderPlatz Jazz Club - Roma
Sabato 20 Dicembre 2014
ore,21,30

Il chitarrista ,con la sua tecnica innovativa,ci condurrà in un affascinante viaggio musicale dove abbraccia universi sonori,unendosi all'originalità e la creatività della cultura afrobrasiliana
ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB 
VIA OSTIA 9 ROMA INFO: 06/39742171 
www.facebook.com/alexander.platz.37

Marcio Rangel – chitarra
Marcio Rangel è uno straordinario chitarrista e compositore brasiliano. Mancino, come già prima di lui Jimi Hendrix, Rangel suona la chitarra "al contrario", utilizza cioè una normale chitarra da destri suonandola rovesciata. Ne scaturisce, così, una sonorità più potente nei bassi e vellutata negli acuti, che sviluppa il suo modo innovativo di suonare linee di accordi, diteggiature, arpeggi e le diverse tecniche dello strumento ottenendo un suono di chitarra inconfondibile.
Queste caratteristiche, unite a un talento purissimo, lo candida a raccogliere la pesante eredità di leggendari chitarristi brasiliani.
Compositore di primo ordine, le sue composizioni originali sono di rara bellezza estetica e grande lirismo, che, con coesione e personalità compositiva, aggiunge nuovi colori, con armonie e ritmi complessi e, allo stesso tempo, melodicamente accessibili al primo ascolto. Il suo eclettismo porta a un linguaggio universale che abbraccia una vasta gamma di stili musicali, incorporando influenze da molte culture, che si uniscono ad una superba tecnica e sensibilità non comune. Come compositore segue il percorso di un Brasile in evoluzione, senza mai perderne le radici, la vera essenza e la fantasia di un popolo che ha la musica nel suo Dna. Un Brasile nel quale Rangel intraprende un viaggio musicale, per poi tornare di nuovo fresco e vivace in ogni sua composizione. È inoltre frequente ospite dei maggiori festival nazionali ed internazionali. Già nota le sue collaborazioni con i grandi trombettisti italiani come Fabrizio Bosso e Flavio Boltro. Nel corso della sua carriera si è esibito con i migliori artisti dello scenario internazionale, come Bireli Lagrene, Frank Vignola, Joao Nogueira, Tommy Emmanuel, Monte Montgomery, Hermeto Pascoal, Elza Soares, Acoustic Strawbs, Bendy Pastorius Band, Darryl Jones, Tuck e Patty, Greg Cosh, Stephen Bennet, John Renbourn.
Marcio Rangel
Marcio Rangel | Listen and Stream Free Music, Albums, New Releases, Photos, Videos
 
 

CS - CDU CRITICA I TRANSFUGHI UDC

Milano, 12 dicembre 2014

 

COMUNICATO STAMPA CDU

 

DURO IL CDU CON I TRANSFUGHI DELL'UDC: «NON ESISTONO PUNTI CONDIVISIBILI CON LA LEGA NORD»

 

 

«Non esistono punti condivisibili tra la Lega Nord e la visione popolare/democristiana». Con queste secche parole Lorenzo Annoni, del partito CDU di Milano, ha commentato la decisione dei consiglieri Simone Di Gennaro (Zona 1) e Massimiliano Rositano (Zona 3), di fuoriuscire dall'UDC e passare tra le fila del Carroccio.

 

«Il recente cambio di fronte dei due consiglieri di zona - continua Lorenzo Annoni - non è il sintomo di un'attrazione verso la Lega Nord dell'elettorato centrista post democristiano, ma solo una scelta individuale dettata da considerazioni personali su una - da loro presunta - maggiore attenzione leghista verso lo stato di bisogno, in cui versa una parte della popolazione, e da loro calcoli su una eventuale scalata individuale in un partito, quello della Lega Nord, dato ora in forte crescita. Infine appare opportuno sottolineare - conclude Lorenzo Annoni - l'evidente contrasto tra l'origine calabrese di uno dei due consiglieri di zona, particolarmente legato alla terra natia, e il suo passaggio proprio alla Lega Nord...».

 

A stridere è anche la posizione di Matteo Salvini e dei suoi lumbard nei confronti dell'Europa e dell'euro. La famiglia dei popolari e democristiani europei ha sempre avuto una visione positiva e proattiva verso l'Europa, in termini di integrazione a livello sia economico sia istituzionale.

Le notevoli difficoltà economiche e monetarie dei nostri giorni non hanno fatto né venire meno né modificare questa visione di fondo. Al contrario, hanno portato a una serie di riflessioni sull'opportunità di raggiungere un maggiore coordinamento delle politiche finanziarie e di quelle tributarie, al fine di renderle omogenee a livello comunitario. Solo così si potrebbero verificare le condizioni per far ripartire la crescita economica, necessaria per risolvere l'emergenza disoccupazione e di conseguenza anche i deficit di bilancio dei singoli Stati. 

 

In tale ottica, le tesi della Lega Nord osteggianti l'euro e favorevoli alla reintroduzione della vecchia lira appaiono profondamente sbagliate, perché basate su ragionamenti superficiali, legati alle svalutazioni monetarie attuate fino a 25 anni fa e che oggi appaiono obsolete.  Un altro grave errore della posizione leghista è quello di dare la colpa delle nostre difficoltà economiche alla Germania e alle politiche di giusto rigore nella gestione dei conti pubblici sostenute dalla stessa e da altri stati nordici.  Infatti, la Germania è il traino della pur debole economia europea e, anche in un quadro di crisi economica mondiale, è riuscita ad espandere la sua economia fino a raggiungere non solo un basso livello di disoccupazione generale e giovanile in particolare, ma anche il massimo numero di occupati da quando è ritornata unita. E questo è stato possibile grazie a elevate e crescenti esportazioni, dovute alla qualità dei prodotti tedeschi e al livello di innovazione tecnologica in essi contenuti, e non certo ad una semplice riduzione del costo della forza lavoro, che anzi è ben retribuita oltre ad essere preparata e flessibile, come recentemente dimostrato dall'introduzione del salario minimo (Mindestlohn) pari a circa € 8,50 l'ora. 

CDU Milano Città  
E-mail:
 cdumilano@yahoo.it 


Ufficio Stampa PZ
Maurizio Zanoni

comunicato 16-12

Con preghiera di diffusione

Comunicato del 12/12/2014

Relativo all'evento

Schiaccianoci e il re dei topi

del 16/12/2014

a Cordenons, teatro Aldo Moro ore 17.00


Aspettando il Natale con Ortoteatro

Spettacolo all'Aldo Moro di Cordenons


Con una delle più belle fiabe natalizie Ortoteatro accompagna il suo pubblico martedì 16 dicembre alle 17.00 a Cordenons per lo spettacolo "Schiaccianoci e il re dei topi", messo in scena con il contributo della Biblioteca Appi di Cordenons.

La celebre favola di Hoffmann diventa un testo teatrale coinvolgente ed emozionante, dove divertimento e magia convivono felicemente.

In scena due narratori-musicisti, così innamorati delle dolci atmosfere natalizie, da poterle far rivivere al pubblico anche quando Natale non è!

Ed ecco un pacco regalo con dentro il regalo più bello: una storia da raccontare.

Era la vigilia di Natale. Nella grande sala, la mamma e il babbo stavano preparando un bellissimo albero, decorato con lustrini d'argento e candeline colorate. C'era una gran confusione, perché ad aiutarli erano arrivati anche i nonni e altri parenti, che facevano a gara nell'ammucchiare sotto l'albero i regali per i bambini. Anche la nonna, il nonno, e così via.

E i bambini erano dietro la porta, a spiare curiosi, attendendo il momento di entrare. Alla fine tutto era pronto, le luci dell'albero si accesero tutte insieme. Le porte della sala si spalancarono e i bambini entrarono di corsa dirigendosi verso l'albero. In testa, c'erano Clara e Fritz, i piccoli padroncini di casa. In seconda posizione i due gemelli, i chiassosi cuginetti di Clara. Nell'ultimo pacco i bambini trovarono uno Schiaccianoci a forma di soldato...

Una fra le più belle e coinvolgenti fiabe che ancora non manca di appassionare lettori e spettatori di ogni età.

Ingresso libero.


Potete trovare il calendario completo degli spettacoli sul sito www.ortoteatro.it.


Per info:

Ortoteatro

0434/932725

348/3009028

info@ortoteatro.it


Prossimi spettacoli:

Schiaccianoci e il re dei topi

20 dicembre a Pordenone, biblioteca


--
ORTOTEATRO Soc. Coop.


Clio Campagnola

t. 0434/932725
f. 0434/961052
c. 366/7203619
www.ortoteatro.it



Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota