sabato 25 ottobre 2014

COMUNICATO CLAAI+ FOTO_25.10.14

CON GENTILE RICHIESTA DI PUBBLICAZIONE
 
 
 
 

Ufficio Stampa CLAAI - Libera Associazione Artigiani e Imprenditori Casertani
Silvana Narducci
cell. 338 26 84 304

IO SONO BANCA! Una nuova piattaforma web per far incontrare investitori privati e PMI

Oggi nasce una nuova iniziativa web, www.iosonobanca.it, con due obiettivi convergenti:
aiutare le piccole e medie aziende sane e dinamiche, anche se indebitate, a sottrarsi alla morsa dei rating bancari e creditizi e dei costi proibitivi del denaro;
offrire un'alternativa interessante agli investitori privati, stanchi degli scarsi rendimenti e delle vessazioni del sistema creditizio che incassa gabelle, costi e tasse anche quando non produce profitti o causa perdite.

Questa piattaforma nasce con l'idea di fondere queste due diverse necessità in una singola operazione che soddisfi i soggetti coinvolti, consentendo loro di essere parte attiva nella costruzione di un'operazione finanziaria nata dall'incontro tra due soggetti con lo stesso potere contrattuale e soggetti alle stesse regole.

Questo innovativo approccio alla raccolta di finanziamenti ed all'investimento di denaro ha il pregio di consentire a chi ne farà uso, su qualunque delle due sponde si trovi, di negoziare i termini del finanziamento/investimento in base alle proprie necessità plasmandoli insieme ad una controparte che ha il medesimo interesse a negoziare a differenza del sistema creditizio che può imporre proprie regole, propri modelli, propri costi ed è in grado, per legge, di cambiare regole modelli e costi in qualsiasi momento ed a propria discrezione.

IOSONOBANCA! potrà essere utilizzata proficuamente, dal lato finanziamenti, da qualunque aziende il cui scopo non sia quello di ripianare le proprie sofferenze col sistema bancario. Questo non significa che possano accedervi solo aziende senza debiti ma solo che la vigilanza e gli strumenti per impedire di utilizzare questa piattaforma per spostare i debiti dalle banche al mercato, saranno estremamente rigorosi. Prassi assurta agli onori della cronaca con il caso Parmalat su tutti.

Dal lato investimenti, potranno trarre vantaggio dalla piattaforma quegli investitori forti di conoscenze approfondite di uno o più settori economici che consentiranno loro di valutare con cognizione di causa le operazioni proposte (a differenza, per esempio, di quel che accade con certi prodotti finanziari complessi, molto invitanti per i rendimenti promessi che ad oggi hanno arricchito solo le banche.

Tutto questo dal punto di vista legale avviene con il solo ausilio di strumenti previsti dalle leggi attualmente vigenti in Italia e non sfruttando vuoti normativi o interpretando a proprio vantaggio norme nate con altri scopi (come avvenuto per crowd funding e social lending) . Questo rende le operazioni che verranno originate da questa piattaforma web estremamente solide, consentendo a chi vi aderisce di concentrarsi solo sull'essenza dell'operazione.

Ed ora l'obiettivo è quello di creare, in pochi mesi un database di aziende e di investitori il cui incrocio possa essere in grado di generare un piccolo contributo alla tanto auspicata ripresa economica delle imprese italiane.

Solidarietà a (R)esistenza Anticamorra

In queste ore un fatto molto grave è avvenuto, un 'associazione (CGD Coordinamento Genitori Democratici Nazionale sezione napoletana) riconducibile ad esponenti del PD di Scampia (Na) (Mario Maffei e Salvatore Napoli) ha presentato ricorso contro la momentanea gestione del primo fondo rustico confiscato a Napoli da parte dell'associazione (R)esistenza Anticamorra. L'attacco sapendo leggere dietro le righe in realtà è stato mosso per colpire il sindaco Luigi de Magistris, che prima del bando pubblico per l'assegnazione del bene, bando che da tempo si aspetta, ha provveduto ad affidarlo temporaneamente a tale associazione. Oggi da tutt'Italia stanno arrivano attestati di stima e di solidarietà verso la cooperativa (R)esistenza Anticamorra per come ha gestito il fondo. Noi vorremmo parlarvi del presidente di tale associazione, Ciro Corona, che nonostante sia giovane ha un curriculum di attività sociali molto denso, a partire da quando ancora studente si recava nelle case degli spacciatori e altri delinquenti che operavano di notte e che quindi la mattina non avevano le capacità di mandare i figli a scuola, figli che Ciro tutte le mattine andava a prendere e preparare per portarli a scuola. La cosa fantastica è che si è innescata una reazione a catena ed i bimbi, oggi cresciuti, aiutati da Ciro adesso vanno loro a prendere altri bimbi piccoli con difficoltà familiari per portarli a scuola. Poi altro passo importante è stata l'apertura dello sportello anticamorra, e soprattutto nel periodo in cui a Scampia operava l'ufficiale Spina la collaborazione è stata molto fruttifera riuscendo a far chiudere le famigeratissime piazze di spaccio che connotavano (e nei telefilm ancora connotano) il quartiere Scampia. Realtà bellissime che però nessuno racconta perché non fanno audience.
Il Movimento Agende Rosse - gruppo Paolo Borsellino - Campania esprime la propria solidarietà a (R)esistenza Anticamorra.

Il comunicato lanciato da (R)esistenza Anticamorra per tale vile attacco è il seguente:

IL FONDO RUSTICO AMATO LAMBERTI SOTTO MINACCIA LANCIA LA VENDEMMIA ABUSIVA

 Per 13 anni il bene confiscato di Chiaiano è stato illegittimamente occupato da camorristi nonostante la confisca, nel totale silenzio delle forze politiche comunali e locali. Con la costruzione di un percorso insieme alle forze dell'ordine e all'attuale presidenza della Municipalità siam riusciti a liberare quel Fondo e a gestirlo, rendendolo produttivo, in attesa di un bando pubblico. Il Sign Maffei, referente politico del Pd Scampia, che per diversi anni pur avendo il potere politico di cacciare i camorristi è stato in silenzio, da quel momento comincia a farci guerra. L'ultimo atto è un ricorso al TAR di un'associazione satellite (Genitori Democratici di Napoli) per l'illegittimità' dell'assegnazione. Il TAR senza chiamarci in causa decreta la revoca dell'assegnazione definendola illegittima. Oggi servi di quel potere viscido ci denominano come "ABUSIVI". Per noi è abusivo chi lascia un bene confiscato nella mani della camorra per 13 anni, chi da due anni non riesce a preparare un bando, chi è al servizio delle collusioni tra politica deviata e camorra. Oggi il bene confiscato ospita 6 detenuti in affidamento al lavoro, 3 comunità alloggio per minori, un protocollo col dipartimento di giustizia minorile, 350 ragazzi che da tutt'Italia vengono a formarsi e a lavorare nel periodo estivo... Un bene confiscato diventato modello di sviluppo e di (r)esistenza. Perché non lavorare tutti insieme affinché si faccia un bando? forse a qualcuno interessa che quel posto torni abbandonato? Che sia chiaro a tutti quei politici servi della camorra, il fondo rustico Amato Lamberti oltre ad essere il primo bene confiscato agricolo della città  di Napoli diventerà il primo bene confiscato occupato d'Italia, da qui senza bando pubblico non andiamo via, ce lo chiede il Quartiere, ce lo chiede la storia di questi territori, ce lo chiede la RESISTENZA. 

DOMENICA 26 FAREMO LA PRIMA VENDEMMI ABUSIVA PER RIBADIRE CHE QUEL POSTO è DEL POPOLO E NON DELLA POLITICA!

Ore 10.30 in Via Tirone... ARRESTATECI TUTTI PER ABUSIVISMO!

Cooperativa (R)ESISTENZA


www.facebook.com/notes/ciro-corona/comunicato-il-fondo-rustico-amato-lamberti-sotto-minaccia-lancia-la-vendemmia-ab/10152428732501569


Movimento Agende Rosse Campania

Invio presentazione libro " Rivoglio la mia costola "




 Rivoglio la mia costola, firmato da Adamo in persona e scritto da Marmunno, pseudonimo, che poi sarei io, è stato nei scorsi mesi un buon successo in versione ebook  sui maggiori Store.Adesso è appena uscita la versione cartacea. Dal titolo e dai primi capitoli potrebbe sembrare il solito libro umoristico scanzonato irriverente  e per un certo verso potrebbe anche essere così, ma  assicuro che qualche pagina, quella dedicato a Caino per esempio, mi ha commosso fino alle lacrime e qualche altra, quella in cui si accenna alla solitudine di Dio, allietata solo da qualche visita serale del suo patriarca preferito con il quale ama intrattenersi tra un sigaro cubano, un calice di rum e qualche canzone dei nostri migliori cantautori, mi ha turbato gettando su di me una profonda tristezza. C'è anche molto altro che va oltre il suo genere, certamente il testo non è fedele all'originale ma non è mai irrispettoso, anzi.
Saluto e ringrazio  pubblicazione della scheda del libro con un un capitolo o un estratto scelto da voi. Allego scheda libro e dati autore , copertina e libro versione digitale.
DI MUNNO Ciro, generalità da non pubblicare 

 

























venerdì 24 ottobre 2014

TIA Formazione Internazionale - Convegno "Formazione di Genere" Lunedì 3 Novembre 2014

CONVEGNO "FORMAZIONE DI GENERE E BEST PRACTICES IN EUROPA"

Gentilissimi,

l'Ass. TIA Formazione Internazionale, in collaborazione con l'Ass. Corrente Rosa, è lieta di invitarvi al Convegno "Formazione di Genere e Best Practices in Europa" che si terrà lunedì 3 novembre nella Sala Monumentale di Roma sita in Largo Chigi 9, dalle ore 15.00 alle 17.30                            Il Convegno è un'occasione per approfondire i temi che costituirannole proposte formative TIA Formazione sulla cultura di genere e pari opportunità nel bienno 2014-2015

"C'è un attimo in cui non si ha nulla, mentre quello successivo offre più di quanto non si riesca ad accettare"

Paulo Coelho - Undici Minuti

Convegno “Formazione di Genere e Best Practices in Europa” Lunedì 3 Novembre 2014

Scarica il Programma del Convegno del 3 novembre 2014

Comunicato Stampa “Formazione di Genere e Best Practices in Europa Lunedì 3 Novembre 2014″

Scarica il Comunicato Stampa del Convegno “Formazione di Genere e Best Practices in Europa”

Protocollo di Intesa

Presidenza

 

Partner

 

Cordiali saluti

Ass. TIA Formazione Internazionale

TIA Formazione Internazionale. Via Toscana 30, 00187 Roma tel. 0664824136 www.tiaformazione.org 
per info comunicazione@tiaformazione.org

Per Disiscriversi dalla Newsletter Clicca Qui
newsletter

COMUNICATO STAMPA - Le società di chirurgia e medicina estetica italiane: «Dal Tg5 solo disinformazione e inesattezze. I trattamenti estetici non sono da demonizzare»

Gentili colleghi,
invio una nota congiunta delle principali società scientifiche italiane di chirurgia e medicina estetica in merito alle considerazioni che sono state fatta a margine della notizia che ha riguardato l'attrice Renée Zellweger e i suoi interventi estetici.
Grazie

COMUNICATO STAMPA

 

«Dal Tg5 solo disinformazione e inesattezze

I trattamenti estetici non sono da demonizzare»

AICPE, SICPRE, AITEB, SIME, SIES e Agorà - le principali società scientifiche italiane di chirurgia e medicina estetica - intervengono dopo il servizio mandato in onda nel Tg5  delle 20 di giovedì 23 ottobre sulle attrici che “rincorrono il mito dell’eterna giovinezza”

 

«Abbiamo assistito all’ennesimo caso di disinformazione mediatica su un tema importante e che riguarda molte migliaia di persone nel nostro Paese. Tramite un servizio denso di inesattezze e gravi errori scientifici, la testata giornalistica ha cavalcato l’onda del preconcetto e dello scandalo, mostrando un servizio sulle star hollywoodiane sottoposte a trattamenti estetici che vengono definite con termini quali “volto reimpastato” o addirittura “mostri”. Un atteggiamento quanto meno irrispettoso nei confronti delle protagoniste. Ma il punto è che il Tg5 attribuisce più volte la responsabilità dei cambiamenti di espressione dei volti delle star agli incauti interventi di chirurgia plastica e ai trattamenti a base di tossina botulinica: e questo è falso. Tutti i medici che lavorano in campo estetico sanno benissimo che i veri pericoli dei trattamenti iniettivi non nascono dal botulino, il quale - ed è ampiamente provato da circa trent’anni di ricerche scientifiche – ha un profilo di sicurezza elevatissimo. Gli operatori del settore sanno altresì che le moderne tecniche di chirurgia plastica – purché applicate da professionisti seri e preparati- sono capaci di offrire i miglioramenti richiesti senza creare né mostri né caricature».

AICPE, SICPRE, AITEB, SIME, SIES e Agorà, le principali società scientifiche italiane di chirurgia e medicina estetica, non ci stanno alla disinformazione mediatica del Tg5 di prima serata di giovedì 23 ottobre. E congiuntamente hanno deciso di intervenire sulla questione perché «viene da chiedersi se un servizio così tendenzioso non sia frutto di una vera e propria volontà di sfruttare l’arma dello scandalo pur di fare audience. L’unica alternativa, infatti, è che il servizio sia frutto di semplice ignoranza, come dimostrerebbe indicare il continuo utilizzo del termine Botox, che è il nome commerciale di una singola tossina botulinica, peraltro non in commercio in Italia per uso estetico. Che si tratti di volontà mistificatoria o di mancanza di conoscenza del tema, non è comunque accettabile che servizi di così scarso valore informativo vengano proposti al pubblico italiano, che ha il diritto ad una corretta informazione su temi che lo riguardano così da vicino come la salute».

«Il processo di invecchiamento è e deve essere vissuto come naturale. Tuttavia, naturale è anche la voglia di rallentarlo tramite pratiche mediche che, se effettuate con l’aiuto di professionisti preparati, sono sicure per la salute e molto efficaci per il benessere, anche psicologico, delle persone che vi si sottopongono».

«Il discredito gettato sulla medicina e chirurgia estetica è assolutamente fuori luogo e immotivato -proseguono AICPE, SICPRE, AITEB, SIME, SIES e Agorà -. Secondo tutti i nostri codici etici, l’azione del professionista in tema di ringiovanimento non può e non deve stravolgere l’aspetto del paziente. Scopo fondamentale è quello di prevenire, educare e solo poi correggere. E la correzione deve esclusivamente aiutare i pazienti a portare bene la propria età, oltre che correggere esclusivamente le imperfezioni: qualsiasi stravolgimento non fa parte della buona pratica clinica delle specialità che  agiscono in estetica. I trattamenti estetici sono una realtà importante per la salute psicologica di molte migliaia di persone in Italia e nel mondo, occorre maggiore rispetto nel trattarli, anche mediaticamente. Quando si affrontano argomenti così delicati, che coinvolgono molti pazienti, crediamo sia dovere dei media considerare le posizioni delle Società Scientifiche di riferimento, che sono sempre a disposizione per poter diffondere notizie corrette in maniera adeguata».

«Importante è sottolineare che in Italia i medici estetici ed i chirurghi estetici opportunamente preparati, che agiscano secondo le linee guida delle rispettive società scientifiche, operano in modo equilibrato rispettando l’aspetto estetico legato all’età del paziente, rendendo naturale il risultato del trattamento o dell’intervento proposto. Tale aspetto non viene sempre considerato con altrettanto rigore in altri Paesi e in altre culture, portando ad eccessi che possono risultare poco naturali. I trattamenti di medicina estetica e di chirurgia estetica sono una realtà importante per la salute psicologica di molte migliaia di persone in Italia e nel mondo, occorre maggiore rispetto nel trattarli, anche mediaticamente».

 

Mario Pelle Ceravolo - AICPE (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica)

Fabrizio Malan - SICPRE (Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica)

Maurizio Priori - SIES (Società Italiana di Medicina e Chirurgia Estetica)

Massimo Signorini  - AITEB (Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino)

Alberto Massirone - AGORÀ (Società Scientifica Italiana di Medicina ad Indirizzo Estetico)

Emanuele Bartoletti - SIME (Società Italiana di Medicina Estetica)

 

 

Ufficio stampa EoIpso

Info: Marco Parotti cell. 340 9665279, mail mparotti@eoipso.it
Silvia Perfetti cell. 346 9488777, mail sperfetti@eoipso.it

Comunicato stampa del 24 ottobre 2014 > Su Unica Radio nasce il nuovo format Unica Replay

Su Unica Radio prende vita Unica Replay, il nuovo format radiofonico condotto da Anna Ferreli dedicato ai migliori eventi, interviste e approfondimenti della webradio degli studenti dell'Università di Cagliari. La prima puntata andrà in onda lunedì 27 ottobre 2014 alle ore 18 e vedrà tra gli ospiti alcuni dei protagonisti della manifestazione letteraria Marina Café Noir svoltasi lo scorso settembre a Cagliari.

Scopo del programma è quello di riproporre le produzioni radiofoniche che l'emittente universitaria realizza in occasione di eventi, rassegne teatrali, concerti e contest musicali. Ampio spazio sarà inoltre dato al mondo della ricerca e dell'innovazione a Cagliari e non solo.

La prima puntata ospiterà il conduttore radiofonico Massimo Cirri, il giornalista di Repubblica Marco Mathieu e gli scrittori Maurizio De Giovanni e Michela Murgia.

Il debutto sarà impreziosito dalla messa in onda del programma sull'emittente radiofonica laziale Elleradio ogni giovedì dalle 13 alle 14 all'interno del progetto High School Radio.

Sarà possibile riascoltare le puntate di Unica Replay direttamente sul portale di UnicaRadio (www.unicaradio.it) e attraverso l'applicazioneufficiale per smartphone di Unica Radio scaricabile gratuitamente sugli store Apple e Android. Dopo la messa in onda verranno messi a disposizione i podcast delle puntate all'indirizzo www.unicaradio.it/podcasts e sulla PAGINA UFFICIALE DEL PROGRAMMA.


Cambia la tua sottoscrizione

Safe Unsubscribe

Powered by Joobi

Secondo appuntamento con Antonio Ballista




Buon pomeriggio,  in allegato il Cs e una immagine del secondo appuntamento con Antonio  Ballista, previsto per il 30 ottobre prossimo.    Grazie per l'attenzione    Francesco    --    Francesco Malcangio  Ufficio Stampa, Digital e Social Media  Teatro Franco Parenti  Via Vasari,15  20135 - Milano  tel. 02 59 99 52 17  cel. 346 417 91 36 - 339 23 26 159  http://www.teatrofrancoparenti.it      Twitter @teatrofparenti  Facebook /teatrofrancoparenti  Linkedin  http://www.linkedin.com/in/fmalcangio      







Questa e-mail è priva di virus e malware perché è attiva la protezione avast! Antivirus .


ALMA e METRO Italia Cash and Carry: prosegue il road show negli Istituti Alberghieri italiani per il “progetto scuola” di EXPO 2015. Lunedì 27 ottobre appuntamento a Stresa presso l’Istituto Maggia


Una lezione per gli studenti dell'I.I.S. Maggia di Stresa (VB) per favorire il dibattito attorno al tema Expo "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita", che vedrà l'intera Italia protagonista nel 2015.

Continua il "progetto scuola" di EXPO 2015 che vede impegnate ALMA e METRO Italia nell'organizzazione di incontri per gli studenti degli Istituti di istruzione superiore per la gastronomia e l'ospitalità alberghiera su tutto il territorio nazionale


Lunedì 27 ottobre Stresa e l'Istituto Maggia sono protagonisti del road show che vede impegnate ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, assieme a METRO Italia Cash and Carry in numerosi Istituti Alberghieri del Paese per sensibilizzare gli studenti, e anche i professori, sul tema, sui contenuti e sullo svolgimento di EXPO 2015, Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita che si terrà da maggio a ottobre 2015.


Il progetto - sviluppato da ALMA in partnership con METRO Italia - con gli Istituti di istruzione superiore per i servizi per la gastronomia e l'ospitalità alberghiera vuole rendere più vivace e utile il rapporto di vicinanza e di scambio proprio con le scuole che creano i futuri professionisti della ristorazione e del mondo Horeca. Si tratta di un programma che rientra nel progetto scuola www.progettoscuola.expo2015.org stipulato tra EXPO 2015 Spa e MIUR, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il programma educativo che EXPO 2015 dedica a tutte le scuole italiane, per favorire tra gli studenti di ogni grado e ordine lo studio e il dibattito attorno ai temi della prossima Esposizione Universale e per promuovere al tempo stesso l'innovazione della scuola italiana.


"La partnership con METRO diventa ancor più strategica in vista di EXPO 2015 – afferma Andrea Sinigaglia, Direttore Operativo di ALMA - a favore di una maggior consapevolezza che gli istituti alberghieri italiani possono avere relativamente alla filiera e alla tracciabilità dei prodotti e delle materie prime".


"L'incontro con gli studenti degli Istituti Alberghieri su un tema così rilevante come quello che anima l'EXPO 2015 rappresenta un'ottima opportunità per i ragazzi e un ulteriore passo avanti per METRO Italia, già impegnata in attività di coinvolgimento e di formazione dei futuri protagonisti dell'Horeca con il progetto METRO College, realizzato sempre in collaborazione con ALMA. – spiega Claude Sarrailh, Amministratore Delegato di METRO Italia Cash and Carry – Nell'ambito delle lezioni che coinvolgeranno migliaia di studenti in tutta Italia ci soffermeremo su uno dei fiori all'occhiello del settore agroalimentare italiano e della cucina di qualità che rappresenta l'Italia in tutto il mondo: i prodotti locali. L'Italia detiene un patrimonio vero e proprio se consideriamo la quantità, la varietà e soprattutto la qualità dei "localismi", che esprimono al meglio il territorio, la sua storia e le sue tradizioni e che hanno un grande potenziale in termini di sviluppo dell'economia dei singoli territori. METRO Italia, in tutti gli store, offre molto spazio ai prodotti locali e regionali affinché tutti i giorni sulle tavole di bar, ristoranti, hotel si possano gustare anche le più ricercate specialità tipiche, espressione di una cultura e di una tradizione uniche da mantenere vive. Una scelta a favore innanzitutto dei professionisti della ristorazione che hanno così una ulteriore opportunità per migliorare la loro competitività e per innalzare la qualità dei piatti offerti".


 Il Progetto Scuola nella sua completezza si articola attorno ad alcuni "pilastri" o "moduli" principali:

Expo in School – L'inserimento dei temi e dei valori di Expo Milano 2015 nel percorso formativo degli studenti

School for Expo – Il contributo di insegnanti e studenti alla costruzione dell'offerta dell'Esposizione Universale

School in Expo – La partecipazione fisica o virtuale di studenti e famiglie ad Expo Milano 2015

L'innovazione per la Scuola - L'innovazione come "motore" del binomio Expo–Scuola, e come eredità al termine dell'Esposizione

I pilastri del progetto rappresentano elementi distinti di unico percorso per gli studenti, i quali, a partire dai banchi di Scuola, avranno l'opportunità prima di apprendere ("Expo in School"), poi di sperimentare ("School for Expo") e infine di osservare in prima persona ("School in Expo") i valori e i contenuti educativi legati al tema di Expo. Tutto ciò all'interno di un ambiente fortemente innovativo ("L'innovazione per la Scuola"), che attraverso l'utilizzo intelligente delle tecnologie digitali consentirà di massimizzare il valore della didattica, dell'apprendimento e del divertimento.

*****

ALMA (www.alma.scuolacucina.it) è il più autorevole centro di formazione della Cucina Italiana a livello internazionale. Sotto la guida del Rettore Gualtiero Marchesi ALMA forma cuochi, pasticceri, sommelier e manager della ristorazione provenienti da ogni Paese per farne veri professionisti grazie ai sui programmi realizzati con insegnanti altamente qualificati. ALMA ha sede nella splendida cornice della Reggia di Colorno (Parma).


METRO Italia Cash and Carry, parte di METRO Group, uno dei maggiori gruppi distributivi internazionali, è oggi presente sul territorio nazionale con 49 punti vendita all'ingrosso in 16 regioni, e uno staff di oltre 4500 dipendenti. Vanta oltre 1.200.000 clienti professionali attivi e più di 30.000 prodotti in assortimento, suddivisi in oltre 10.000 referenze per il settore alimentare (food) e oltre 20.000 referenze nel settore non alimentare (non food). Per maggiori informazioni si prega di consultare il sito www.metro.it


METRO Cash & Carry è presente in 29 paesi con oltre 750 punti vendita self-service all'ingrosso. Con più di 120.000 dipendenti in tutto il mondo, l'Azienda ha raggiunto un fatturato di circa € 31 miliardi nell'esercizio 2012/2013 (dato previsionale). METRO Cash & Carry è una divisione di METRO Group, una delle aziende di vendita al dettaglio più grande e più internazionale. Nell'esercizio 2012/2013 il Gruppo ha raggiunto un fatturato di circa € 66 miliardi (dato previsionale). Grazie a un organico di oltre 265.000 dipendenti, l'Azienda è presente con circa 2.200 punti vendita in 32 paesi


Contatti:

Ufficio Stampa METRO Italia Cash and Carry

Tel. 02.51712 437; e-mail: ufficiostampa@metro.it


Ufficio Stampa ALMA la Scuola Internazionale di Cucina Italiana

Benedetta Benecchi

Tel. 340.2386337; e-mail benecchi@binariocomunicazione.it

Elena Mazzali

Tel. 345.7209722; e-mail emazzali@binariocomunicazione.it


COMUNICATO STAMPA - Diritto d'autore: Altroconsumo, Assoprovider-Confcommercio e Movimento Difesa del Cittadino inviano una diffida all'AGCOM e alla Corte dei Conti

Diritto d’autore. Altroconsumo, Assoprovider-Confcommercio e Movimento Difesa del Cittadino inviano una diffida all’AGCOM ed alla Corte dei Conti

 

Le associazioni: “L’AGCOM sospenda la costosa applicazione del Regolamento all'esame della Consulta per non pregiudicare i diritti costituzionali di cittadini ed  imprese"

 

 Altroconsumo, Assoprovider e Movimento Difesa del Cittadino(MDC) hanno inviato oggi una diffida all’Autorità Garante delle Comunicazioni per intimare la sospensione del Regolamento in materia di tutela del diritto d'autore che il Tar, su ricorso delle Associazioni, ha rinviato alla Corte Costituzionale per valutarne la legittimità.

Un atto doveroso per le Associazioni poste di fronte alla dichiarata volontà dell'Autorità di continuare ad applicare provvedimenti in base ad un regolamento che potrebbe rivelarsi lesivo di diritti costituzionalmente sanciti di cittadini ed imprese.

Le associazioni, cui il Tar Lazio ha riconosciuto il diritto di tutelare i propri associati dalle violazioni alla libertà di espressione, al diritto all’informazione e all’accesso alla rete, lesi da provvedimenti incostituzionali, invitano l’AGCOM ad attendere la Sentenza della Corte.

Per Altroconsumo, Assoprovider e MDC, l'attuale formulazione del Regolamento permette  l’inibizione dell’attività dell’utente del web senza un previo accertamento della violazione del diritto d’autore da parte dell’Autorità Giudiziaria Ordinaria e questo in contrasto con quanto sancito dalla Giurisprudenza Comunitaria e dalla  Costituzione Italiana.

 “Se l’Autorità prosegue nell’intento di applicare le norme del Regolamento, le ricadute in termini economici – dichiarano le associazioni – potrebbero essere molto  pesanti. Innanzitutto i provvedimenti inibitori provocheranno altrettante possibili opposizioni al Tar Lazio degli interessati e un aggravio di lavoro per l’Avvocatura dello Stato, per non parlare del dispendio di denaro e risorse dell’Autorità che ha già disposto il trasferimento di  circa  533.958,88  euro alla Fondazione Bordoni per la gestione informatica delle procedure in odore di incostituzionalità.

Altro aspetto sottolineato dalle Associazioni è che, qualora fosse accolta la questione di legittimità Costituzionale proposta, l’Autorità potrebbe essere costretta al risarcimento dei danni da lesione di diritti costituzionalmente tutelati di tutti i soggetti colpiti dagli ordini di rimozione e degli operatori costretti in base alla norma ed a proprie spese al blocco dei contenuti. Per questi motivi  l’AGCOM deve sospendere in autotutela l’applicazione del Regolamento”.

I mittenti  hanno inviato la diffida anche alla Fondazione Bordoni e alla Sezione Centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato della  Corte dei Conti,  a cui le Associazioni chiedono l’acquisizione di tutti i documenti inerenti l'applicazione del  Regolamento all'esame della Consulta.

 

 

Contatti per la stampa: Marco Liss cell. 348 3302475

 

 

ASSOPROVIDER

L’Associazione Assoprovider, agisce con una costante azione a tutela della libertà d'Impresa, di auspicata parità di trattamento e concorrenza tra operatori delle telecomunicazioni, oltre che la conseguente difesa dell'interesse generale degli utenti, specie di quelli che subiscono i fenomeni di esclusione digitale.

Seguendo questa linea si è imposta e ha ottenuto importanti risultati come il recepimento della normativa europea per l’adozione del wireless nell’ordinamento italiano (Decreto Landolfi 2005) e in tempi recenti l'abolizione del patentino per gli installatori (Dm314/92) e l'accesso non discriminatorio alle licenze di operatore nei vari ambiti delle TLC (destinazione Italia 2013), con notevole abbattimento dei costi precedente sostenuti che impedivano una condizione di libero esercizio di certe attività economiche (allegato 10 Codice delle Comunicazioni).

TIA promuove il Convegno FORMAZIONE DI GENERE E BEST PRACTICES IN EUROPA





COMUNICATO STAMPA

 

Convegno


FORMAZIONE DI GENERE E BEST


PRACTICES IN EUROPA

 

Lunedì 3 novembre 2014 ore 15.00


Sala Monumentale, Largo Chigi 19, Roma

 

Roma, 24 Ottobre 2014 – Si terrà lunedì 3 novembre a partire dalle ore 15.00 presso la Sala Monumentale di Palazzo Chigi a Roma il Convegno "Formazione di genere e best practices in Europa" promosso dall'Associazione TIA Formazione Internazionale, con l'obiettivo di incoraggiare un approccio europeo alle questioni legate ai temi di genere.

 

L'iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio del  Dipartimento Politiche Europee e del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, costituirà l'occasione per approfondire i temi che saranno alla base delle proposte formative di TIA Formazione Internazionale sulla cultura di genere e le pari opportunità per il biennio 2014-2015, oltre che per stimolare la riflessione sul tema della cultura di genere in una prospettiva europea.

 

Le buone pratiche sui temi di genere in Europa, formazione e social change in un'ottica di genere, il femminile e l'audiovisivo, il giornalismo e la comunicazione sui temi di genere, saranno alcuni degli argomenti affrontati nel corso del Convegno, che si avvarrà della partecipazione di numerosi esperti ed esperte di questioni legate alle pari opportunità in Italia e in Europa. Interverranno in particolare: Monica Parrella (Direttore generale, Coordinatrice dell'Ufficio Parità e Pari Opportunità del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri), Federica Di Sarcina (TIA Formazione, Docente di Storia moderna presso l'Università degli Studi e-Campus, esperta di temi di genere), Maurizio Mosca (European Institute for Gender Equality, Gender Expert - Labour Market), Paola Spadari (Presidente dell'Ordine dei Giornalisti del Lazio), Enrica Tedeschi (Docente di Sociologia presso l'Università Roma Tre), Mariarosy Calleri (Docente presso la Loyola University of Chicago, regista ed esperta di comunicazione e tematiche di genere), Rita Sassu (TIA Formazione, Punto di Contatto per il Programma Europa per i Cittadini presso il MIBACT, docente ed esperta di programmi europei), Serena Romano (Presidente di Corrente Rosa), Ludovica Tranquilli Leali (Segretario Generale del Coordinamento italiano della Lobby Europea delle Donne), Ines Caloisi (Presidente dell'Associazione TIA Formazione Internazionale).

 

Modera l'incontro: Monica Maggi (giornalista).

 

L'iniziativa è svolta in collaborazione con l'associazione Corrente Rosa, con EurOpinione.it e con il media partner WakeUpNews.eu.

 

Per partecipare all'iniziativa è necessario accreditarsi all'indirizzo mail tiaformazione@gmail.com.

 

Il programma del Convegno è consultabile sul sito web www.tiaformazione.org.

 

 

Informazioni e adesioni

 

tiaformazione@gmail.com

0664824136  -  3662433264

 

Ufficio stampa

ufficiostampa@tiaformazione.org

 

 

 

In collaborazione con


Corrente Rosa

EurOpinione.it


Media Partner


WakeUpNews.eu

 

 

 

 

 

TIA FORMAZIONE INTERNAZIONALE L'Associazione TIA (Transformation in Action) Formazione Internazionale, costituita nel febbraio 2011, nasce dall'esigenza di mettere in contatto diverse realtà di tipo associativo, istituzionale, politico, universitario. L'Associazione promuove, in armonia con il suo statuto, iniziative e progetti fortemente innovativi che abbiano l'obiettivo di stimolare una nuova fase di confronto culturale nel nostro Paese, vedendo nell'Europa e nel contesto internazionale il suo faro di ispirazione e motivazione. È Associazione di Promozione sociale dal febbraio 2013. 

Official website:    www.tiaformazione.org       English website:   http://formazioneinternaz.wix.com/tiaformazione

Ufficio Stampa  ufficiostampa@tiaformazione.org   Tel: 3662799351 / 3779840379 / 3662433264







Associazione di Promozione Sociale
TIA FORMAZIONE INTERNAZIONALE
Ufficio Stampa | ufficiostampa@tiaformazione.org
Tel. 3662799351 / 3779840379

COMUNICATO STAMPA Expo 2015: i produttori raccontano la loro storia dai maxi schermi

COMUNICATO STAMPA
Expo 2015: i produttori raccontano la loro storia dai maxi schermi
Grazie al progetto Rise2Up realizzato in Cascina Triulza, nel padiglione della Società civile, ci sarà la possibilità di portare la propria esperienza alla manifestazione

Un’opportunità unica per le piccole eccellenze del settore agroalimentare per partecipare a Expo Milano 2015. È quella che offre il progetto Rise2Up, che sarà realizzato nel padiglione della Società civile di Expo, Cascina Triulza, durante l’esposizione universale che si terrà a Milano da maggio a ottobre 2015. Il progetto è stato presentato dall’associazione “La libreria che non c’è” alla Call Internazionale promossa da Fondazione Triulza e Expo 2015 Spa per far parte del programma culturale del padiglione e prevede l’apertura di uno spazio dove anche le piccole realtà avranno la possibilità di raccontare la propria storia e le caratteristiche che le rendono uniche.

«Rise2Up è un progetto che nasce dal desiderio di far emergere le best practices, le eccellenze che si trovano nel nostro Paese – spiega Mirella Mastretti, presidente di “Talent4Rise”, associazione ideatrice del progetto e responsabile del programma culturale -. L’Italia è costellata di piccole aziende e realtà che realizzano cibi di alta qualità dai sapori unici e genuini, eccellenze spesso poco note e valorizzate. Expo rappresenta per loro una vetrina unica e irripetibile per farsi conoscere in tutto il mondo. Il nostro proposito è dare visibilità anche a quelle piccole realtà che, altrimenti, resterebbero escluse».

Obiettivo di Rise2Up è aumentare la consapevolezza di consumatori e rivenditori sulla qualità, sicurezza e sostenibilità dei prodotti agroalimentari italiani ed esteri, ma anche promuovere l’educazione alimentare. «Vogliamo favorire nuovi stili di vita, incoraggiando la partecipazione attiva dei consumatori valorizzando la conoscenza delle “tradizioni alimentari” come elementi culturali e favorendo l’incontro tra culture diverse nel significato più esteso del termine “diversità” - afferma la vice presidente di Talent4Rise, Paola Corradi -. Ci rivolgiamo soprattutto a giovani e adolescenti, per educare le nuove generazioni a un’alimentazione consapevole e sicura, mantenendo i gusti genuini in contrasto con gli aromi industriali».

Le aziende avranno la possibilità di realizzare dei video in cui raccontare la storia della propria azienda e i motivi di eccellenza: «Non è sempre facile capire cosa c’è dietro a un prodotto o a un servizio, quali scelte sono state fatte e quali criteri le hanno guidate: noi offriamo l’opportunità di farlo a una platea davvero variegata e numerosa» aggiunge Corradi. I filmati saranno poi proiettati da mega schermi interattivi installati all’interno dello stand del padiglione della Società civile, così da essere visibili ai visitatori di Expo 2015. La trasmissione avverrà in modo ciclico, per dare a tutti, compresi i più piccoli produttori, la possibilità di partecipare all’evento. Non solo: i video saranno caricati sui social network, così da avere una visibilità più amplificata, ma anche da promuovere la partecipazione, soprattutto delle nuove generazioni. Sarà infatti possibile votare il video preferito e i migliori saranno premiati.

Il progetto prevede inoltre dei workshop suddivisi per tematica, che coinvolgeranno stakeholder nazionali ed internazionali, in cui i produttori potranno raccontare la propria storia in prima persona. Partner tecnologico del progetto è Siseco, azienda leader nel settore IT che sviluppa soluzioni rigorosamente "Made in Italy”.


Rise2Up: ll progetto Rise2Up (www.expo2015-expose.com) nasce con l’obiettivo di  dare visibilità alle buone prassi delle aziende agroalimentari Italiane presenti in Italia e all’estero e di quelle estere. Obiettivo primario è quello di educare ad una corretta alimentazione per favorire nuovi stili di vita, incoraggiando la partecipazione attiva dei consumatori, in particolare giovani e adolescenti, valorizzando la conoscenza. Il progetto è stato presentato dall’associazione “La libreria che non c’è” alla Call Internazionale promossa da Fondazione Triulza e Expo 2015 Spa per far parte del programma culturale del padiglione della Società civile. È stato ideato dall’associazione Talent4Rise (www.talent4rise.com) che è responsabile anche delle attività culturali collegate al progetto. Partner tecnologico dell’iniziativa è Siseco, azienda leader nel settore IT che sviluppa soluzioni rigorosamente "Made in Italy”.

Ufficio stampa Rise2Up: Eo Ipso
Info: Silvia Perfetti cel. 3469488777; mail sperfetti@eoipso.it

VUOTO-pittura scultura-30/10 MILANO Isola

comunicato stampa

VUOTO
Solo il vuoto ha una dimensione infinita

Mostra collettiva di pittura e scultura

Milano, quartiere Isola. Giovedì 30 Ottobre si inaugura "Vuoto" con i più interessanti artisti sperimentali della attuale scena milanese.
Espongono: bLuigino, Angelo Conte, d-Egon, Lucio Forte, Martin Gerull, Alessandra Locatelli, Domenico Lombardo, Andrea Renda e Francesco Spatara
La mostra è curata dall' Arch. Lucio Forte ed allestita nell' elegante sede dello Studio Ambre Italia di via Garigliano 5.
Durante la serata di apertura incursione teatrale e canora di Rita Tekeyan e Giulio Valentini.
Aperta al pubblico fino al giorno 13 Novembre.
Dal Martedi al Venerdì dalle 15:30 alle 19:30.
Inaugurazione con rinfresco a partire dalle ore 18:00.
Evento realizzato in collaborazione con Mimade, arte e interiors.
Free entry.

Info

info@lucioforte.com
tel 347 7686415
www.studioambreitalia.eu
www.mimade.it
www.giuliovalentini.it


Testo Critico

Solo il vuoto ha una dimensione infinita.
Nascita e morte.
Eterno ritorno.
Noi non ci siamo.
In tutto l' infinito noi non ci siamo.
Teatro del nulla e di tutto per chi non vive.
Teatro dell' infinito, incommensurabile per una realtà estrema.
Interdipendenze gravitazionali.
L' unico protagonista è l' Universo, di cui noi non sappiamo.
L' unico protagonista è lo scambio di corpi non autocoscienti, in movimento altalenante diretti a differenti gradi di entropia.
Dare una definizione ad un disordine, un disordine è ciò che è complesso ed indefinibile.
Per noi che non sappiamo, l' Universo è entropia, caso limite della misura del disordine.
Solo il vuoto ha una dimensione assoluta.
L'unica vera protagonista è la morte, il non esistere.
Il solo vuoto possibile è assoluto.
Il vuoto è il solo senso possibile infinito.

Lucio Forte 2014


_____________________________________

ufficio stampa di
L U C I O L A R S F O R T E
A R C H I T E T T O  P I T T O R E
Via Corelli 34, MILANO
tel. 347 76 86 415

 

giovedì 23 ottobre 2014

Segnalazione evento a Castelfranco Veneto ( TV )

Gent. Sigg.,


vorremmo segnalarvi una iniziativa che stiamo organizzando a Castelfranco Veneto ( TV ) per l' 1 e il 2 Novembre, denominato "Convivio - Arti, Gusto e  BuonVivere".

Cordiali Saluti,

Ass. Il Gradino

AMY-D ARTE SPAZIO partecipa al Festival della Scienza di Genova

La galleria d'arte contemporanea Amy-d Arte Spazio di Milano (www.amyd.it, info@amyd.it) partecipa al Festival della Scienza di Genova con il progetto "SPILLOVER" a cura di Anna d'Ambrosio; artisti coinvolti Lorena Pedemonte Tarodo, Maria Wasilewska e Giulio Crosara.

Palazzo Ducale, Sala del Munizioniere, Piazza Matteotti 9, Genova.
Opening 24 ottobre 2014 alle ore 15.30.
Dal 25 ottobre al 2 novembre.
Orari: lunedì-venerdì ore 9-18, sabato-domenica ore 10-19.

Amy-d Arte Spazio di Milano (Via Lovanio 6)

www.amyd.it, info@amyd.it

PRESS Vittorio Schieroni

vittoschiero@tin.it

comunicato stampa

I montascale una delle soluzioni più diffuse per la mobilità degli
anziani nelle abitazioni.

Se fino a pochi anni orsono il destino delle persone affette da problemi
di deambulazione motoria era segnato dall'obbligo di dover scegliere
necessariamente abitazioni su unico livello o dover limitare forzatamente
il proprio spazio vitale in base allo spazio di movimento raggiungibile,
oggi la situazione è radicalmente cambiata. Grazie agli incentivi fiscali
ma soprattutto alle nuove tecnologie ora è possibile l'installazione di
montascale e servoscale motorizzate anche in ambienti particolarmente
complessi.

Salire più piani richiede solo pochi minuti ed il tutto in assoluta
sicurezza grazie a dispositivi tecnologicamente sofisticati ma al tempo
stesso facilmente utilizzabili anche da persone in età avanzata.

La presenza dell'ausilio peraltro appare poco invasiva vista la
possibilità di potersi richiudere ad utilizzo effettuato e grazie
all'ottimizzazione nelle installazioni lo spazio a disposizione rimane
ampiamente fruibile.

La salita e la discesa delle scale avvengono grazie a comandi estremamente
semplici ed il movimento è assolutamente sicuro e morbido, il comfort
assicurato dalle poltroncine è coadiuvato dai movimenti progressivi della
motorizzazione che si blocca in caso di anomalie o problematiche di
funzionamento.

Una volta raggiunto il punto di arrivo il montascale provvede
automaticamente all'arresto della corsa così come nell'operazione di
discesa. Ovviamente è prevista una funzione che permette il richiamo del
montascale qualora lo stesso dovesse trovarsi in un piano diverso rispetto
a quello dell'utente.

Fondamentale è la scelta del partner tecnico al quale affidare le
operazioni di installazione prima e di assistenza e manutenzione dopo, una
figura essenziale per la giusta definizione degli obiettivi da perseguire
e responsabile del corretto funzionamento dell'impianto. Dal sopralluogo
preventivo all'assistenza sulla produzione della documentazione necessaria
per l'accesso alle agevolazioni fiscali, il vostro installatore di fiducia
dovrà seguirvi passo – passo fino alla consegna chiavi in mano
dell'impianto. Un montascale dovrà rispondere non solo ad esigenze di
natura tecnica-funzionale ma dovrà integrarsi opportunamente all'interno
della configurazione architettonica dell'abitazione del cliente
rispettandone l'impostazione stilistica e garantendone una presenza
discreta.

Altrettanto importante sarà la presenza dell'installatore nel corso degli
anni per le necessarie operazioni di manutenzione ordinaria dell'impianto,
sicurezza ed efficienza potranno essere garantite nel tempo grazie alla
supervisione di tecnici altamente qualificati. Un impianto montascale
eseguito a regola d'arte può aumentare il valore del vostro immobile e
costituire un aspetto di valutazione importante per una parte del mercato
immobiliare sensibile alle problematiche legate alla mobilità.


Probabilmente in un prossimo futuro altre potranno essere le innovazioni e
le opportunità offerte dalla tecnologia al mondo della disabilità e
all'utenza costituita dagli anziani con problemi di mobilità, nuove
soluzioni che potranno ulteriormente migliorare la qualità della vita di
queste persone cio' che conta è che già da subito sia possibile offrire a
questa utenza i supporti migliori e più sicuri che il mercato in questo
senso è in grado di offrire.

Noal Mobility
installazione montascale e servoscale ed ausili per disabili e portatori
d'handicap

BeautyMed diventa una realta' nel campo dei Macchinari estetici e nella fotodepilazione

Beauty Med specializzata nel settore estetico per le forniture di arredamenti , attrezzature e macchinari ed accessori  per l'estetica professionale, in breve tempo è diventata punto di riferimento per tutti i professionisti del settore, proponendo prodotti sempre all'avanguardia. La novità è costituita dal macchinario per la fotodepilazione a luce pulsata IPL a raffreddamento aria/acqua. L'azienda ,inoltre, dispone di un vasto catalogo di prodotti professionali per la cura del corpo a partire dalla linea nailes e continuando con Linea SPA, Massaggi e Benessere. Oltre alla mera commercializzazione offre altresì servizi di formazione, assistenza, garanzia e pacchetti personalizzati in base alle diverse esigenze: nuove aperture dei Centri Nails Specializzati, la modernizzazione dei Centri Estetici e dei Saloni di Bellezza esistenti, lo start up di Centri Estetici o di Medicina Estetica. Chiunque voglia affacciarsi nel mondo dell'estetica o ampliare la propria offerta, può trovare in Beauty Med un punto di riferimento per avere supporto e consulenza.

Ufficio stampa
Estetiste e Spa
Beauty Med





 

Il Tasso Euribor non accenna a diminuire

La discesa libera del tasso Euribor è iniziata da tempo e ad oggi, dopo la prima metà del mese di ottobre, non accenna a fermarsi. Si tratta di un’ottima notizia per chi possiede mutui a tasso variabile, i quali vedranno un vero risparmio sulla rata mensile.

L’attestarsi del valore dell’Euribor a 3 mesi allo 0,08% e dell’Euribor a 6 mesi ad un valore tra lo 0,18 e lo 0,19%, è una condizione favorevole soprattutto per coloro che hanno un mutuo a tasso variabile contratto alle condizioni iniziali antecedenti alla crisi finanziaria ancora in atto. Coloro, ad esempio, che hanno stipulato un contratto di mutuo a tasso variabile nel 2008, hanno goduto di un tasso Euribor fissato attorno al 4,5%, con una media sui dati storici del 3%. Queste condizioni permettono ai titolari di un mutuo a tasso variabile di risparmiare, o addirittura guadagnare, essendo il tasso calcolato sottraendo (non sommando) allo spread il tasso Euribor di riferimento.

Una tale condizione di discesa libera del tasso Euribor si sta verificando in seguito ad alcune decisioni della BCE. In particolare quella di fissare il tasso di riferimento allo 0,05%, dal precedente 0,015%. Contestualmente anche di fissare un tasso di interesse negativo per quanto riguarda i depositi di liquidità effettuati dalle banche. Le banche sono state in questo modo incoraggiate a negoziare tra loro i depositi, facendo così scendere il tasso Euribor e permettendo alle famiglie italiane che hanno un mutuo a tasso variabile di risparmiare significativamente. Gli esperti ci rassicurano con le loro previsioni affermando che, anche nei prossimi anni, il valore del tasso Euribor non supererà l’1%.

Sei alla ricerca di un finanziamento per la tua casa? Sul sito prestitionline.com potrai trovare numerose tipologie di prestiti come: prestito prima casa, prestito ristrutturazione, prestito arredamento casa e molto altro ancora. Richiedi un preventivo gratuito, contattaci al numero verde 800.100.700

I pianisti Claudia D'Ippolito e Luigi Moscatello con il sestetto "Renoir" a Bologna con i concerti di J.Brahms

Quarta Edizione Rassegna "Fascino tra le Note del Classico" 

Sala Silentium - Vicolo Bolognetti,2 - Bologna 

Ingresso ad offerta libera

4 novembre 2014 – ore 21.00 - Presenta: Mara Petrosino

Claudia D'Ippolito e Luigi Moscatello (pianoforte)
In concerto con il "Sestetto d'Archi Renoir" ( Lavinia Soncini violino/Damiano Tognetti violino/ Carlotta Aramu viola/ Stella Degli Espostiviola/Sorayya Sorayya Russo violoncello/Giovanni Giovanni Quaresimacontrabbasso)

Programma

Serata Johannes Brahms

Concerto per pianoforte e orchestra N.1 in Re Minore op. 15
Concerto per pianoforte e orchestra N.2 in Si bemolle Maggiore op. 83

(appositamente trascritti per questa formazione da Paolo Campanini e Jeremy Liu)

CLAUDIA D'IPPOLITO, nata nel 1985, si è diplomata in pianoforte nel 2004 al Conservatorio G.B.Martini di Bologna con il massimo dei voti, Lode e Menzione d'onore. Ha conseguito nel 2007 il Diploma Accademico di II livello allo stesso Conservatorio con la votazione di 110 e Lode. Ha studiato con i Maestri Agostini e Barbalat e si è perfezionata presso Accademie internazionali con i Maestri Rattalino, Ballista, Gulyak, Vernikov, Meunier, Corti, Specchi, Baraz, Janowski. Ha vinto premi in vari concorsi tra cui il Premio Magone (2004) e Hans Bauer istituito dal Soroptimist International Club di Bologna per il miglior diplomato dell'anno 2003-2004. Ha tenuto recital solistici e cameristici in vari teatri e sale da concerto in Italia (Bologna, Venezia, Milano, Mantova, Piacenza, Rubiera, Ferrara, Recco, Alassio, Piana Crixia di Savona, Senigallia, Ostra, Cervia, Budrio, Cento, Ischia, Villa Verrucchio…) e all'estero (Germania, Francia e Repubblica Ceca). Nel 2001 e nel 2010 ha partecipato all'esecuzione delle Variazioni Goldberg di Bach al Teatro Comunale di Bologna e all'Auditorium della Chiesa Avventista di Bologna. Nel 2003 e nel 2007 ha eseguito il Concerto op. 15 n. 1 di Beethoven accompagnata dall'Orchestra del Conservatorio "G.B. Martini" a Bologna e nel 2010 ha eseguito il Concerto in fa minore di Chopin nella versione per pianoforte solista e quintetto d'archi nella Biblioteca storica della Basilica di S.Francesco di Bologna. Nel 2011 ha eseguito il Requiem di W.A.Mozart per solisti coro e pianoforte a quattro mani, nella Chiesa di Santa Maria dei Servi con la partecipazione del coro del Teatro Comunale di Bologna. Ha collaborato diverse volte con l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e con l'Orchestra Mozart sotto la direzione di Claudio Abbado. Dal 2013 collabora con la violinista Lavinia Soncini.
Svolge tutt'ora un'intensa attività concertistica e didattica.

LUIGI MOSCATELLO, si è formato sotto la guida della Prof.ssa Valentina Berman, la quale lo ha preparato fino al conseguimento del diploma, ottenuto brillantemente presso il Conservatorio "G.B. Martini" di Bologna nel 1999, con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore e si è laureato con la Prof.ssa Bruna Bruno ottenendo nel 2007 il Diploma Accademico di II livello di Pianoforte, con 110 e lode. Dal 2000 al 2004 si è perfezionato con il grande pianista Lazar Berman, diplomandosi all'Accademia Pianistica Internazionale "Incontri col maestro" di Imola.
Ha ricevuto diversi premi in altrettanti concorsi nazionali e internazionali, tra cui: Primo premio assoluto al Concorso Pianistico Nazionale "G. Rospigliosi" di Lamporecchio (PT), "Città di Albenga" (SV), Festival delle Arti di Bologna, "Città di S. Giovanni Teatino" (CH).
All'età di dodici anni ha eseguito il Concerto in re maggiore di Haydn, al Teatro Comunale di Imola con l'Orchestra di Forlimpopoli.
Nel 2005 h eseguito il concerto n°1 di F.Liszt con l'orchestra filarmonica di Kaunas (Lituania) presso la Klaipėda Concert Hall.
Si è costantemente esibito come solista e in formazione da camera per diversi enti e associazioni: Accademia Pianistica di Imola, Università, Museo della Musica, Accademia Filarmonica di Bologna, Emilia Romagna Festival, Lyceum Club Internazionale di Firenze, Conservatorio di Milano (Sala Verdi), Consolato Italiano e Istituto di Cultura Italiana di Shanghai (Cina), Associazione italo-tedesca di Oldenburg e Istituto di Cultura Italiana di Wolfsburg (Germania), Sony Italia (Madesimo Music Festival), Museo del violino di Cremona.

Organizzazione: Agenzia Spettacolo Nika, in collaborazione con Associazione Culturale Crescendo e Mob Molecole Bolognesi, con il Patrocinio del Quartiere San Vitale - Comune di Bologna

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota