sabato 12 luglio 2014

Comunicato stampa

Contabilità: Ridurre i costi aumentando i servizi con il noleggio online di ModuloWeb (una vera spending review).

Il Kit di ModuloWeb consente alle piccole Aziende di avere la propria procedura di contabilità sempre disponibile, e ovunque, senza doversi preoccupare della installazione, della gestione tecnica, degli aggiornamenti e delle copie di sicurezza dei dati.

Chi noleggia ModuloWeb  si  collega al servizio attraverso Internet , un po' come si fa con il conto corrente online.
Lo può fare con qualsiasi tipo di PC, tablet o smartphone purché  connesso ad Internet.

Inserisce Username e Password e i suoi dati sono sempre disponibili.

Non ha più bisogno di Tecnici e gode di un' assistenza online per ogni problematica.

Versa un modesto canone di noleggio e, per la tenuta della contabilità Aziendale, non deve preoccuparsi di niente altro.

Può gestire, se vuole, il magazzino, i preventivi, la fatturazione, gli ordini, la prima nota, i bilanci e tutto quanto serve per una corretta amministrazione.

I vantaggi sono davvero tanti, sia tecnici che economici (leggi qui).

A chi piace risparmiare ed avere la vita facile, troverà in ModuloWeb la soluzione ideale!


ModuloWeb viene proposto da Idea Soft con la formula del noleggio on-line.
Nel "pacchetto" sono compresi:
1) Programma ModuloWeb sempre aggiornato
2) Hosting su server Linux presso le piu' importanti WebFarm
3) Copie di BackUp dati giornaliere
4) Possibilità di esportazione dei dati da database MySql
5) Assistenza online

Si può noleggiare con canoni trimestrali, semestrali o annuali.

Per maggiori informazioni:
Tel.   38 94 47 50 01

TV - Questa sera, alle 19.45, 'Look da Regina' è in TV



 

QUESTA SERA

alle 19.45 su NuovaRete - canale 110 del digitale terrestre
 
Grande attesa questa sera per la messa in onda alle 19.45 su NuovaRete (canale 110 del digitale terrestre) di 'Look da Regina', il mini-show della soubrette Rossella Regina, affermatasi davanti al grande pubblico grazie alla fortunata esibizione alle finali di 'Italia's got talent' 2013 (che le valsero, per altro, l'appellativo di 'parrucca rosa').

Le prossime puntate dell'apprezzata serie, pubblicata in anteprima online sul portale del quotidiano 'Il Resto del Carlino' nello scorso mese di giugno, sono previste per i prossimi giovedì di luglio (17, 24 e 31) alle 12.45 su 7Gold (canale 13 del digitale terrestre), con tanto di replica al sabato, stesso orario (12.45) e stessa Rete.
Lo Staff di Look da Regina

| Fashion Stylist
FABIO CASERTA |
| Videomaker
LORENZO DALLE DONNE |
| Fotografi
LILLY TSCHANTRET - FRANCESCA RUGGERI - LUCA GAMBERINI | 







Stasera al M&T Andy Sheppard con Lost in the Jungle,


Golfo Dianese • Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di sabato 12 luglio 2014

In calendario spettacoli e mercatino a tema dal 6 al 13 luglio in Piazza Torre Santa Maria

Stasera al M&T Andy Sheppard con Lost in the Jungle,

Si avvia alla chiusura la manifestazione che lancia l'estate di San Bartolomeo al Mare

Galleria foto M&T 2014 aggiornata http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/321


Oltre 3000 persone e Piazza Torre Santa Maria gremitissima ieri sera a San Bartolomeo al Mare per il concerto di Alessandro Errico, poeta, musicista, cantante, noto al grande pubblico per aver cantato a Sanremo "Il grido del silenzio". Una serata calda sotto tutti i punti di vista per il M&T Festival di San Bartolomeo al Mare che sta proponendo quest'anno una qualità artistica molto elevata.

Il M&T Festival 2014 (6-13 luglio, ore 21:30, ingresso libero), diretto quest'anno da Gianni Branca, batterista, compositore e arrangiatore con oltre 20 anni di esperienza sulla scena musicale italiana e internazionale e considerato uno dei batteristi italiani più apprezzati, prosegue questa sera con il talentuoso sassofonista britannico Andy Sheppard, che sarà lo straordinario accompagnatore dei Lost in the Jungle, una band formata da musicisti di fama internazionale che scaturisce dall'omonimo disco registrato un anno fa negli USA dal batterista Gianni Branca e dal chitarrista Dario Chiazzolino insieme a  Bob Mintzer, Russel Ferrante, Jimmy Haslip, ossia una buona parte degli Yellowjackets, la più longeva e creativa fusion band della storia. La band, oltre che da Branca e Chiazzolino è composta da Fabio Vernizzi (piano) e da Davide Liberti (electric bass). Attraverso un repertorio intenso e coinvolgente, che abbraccia sonorità al confine fra il Jazz e la Fusion con largo impiego dei ritmi latin, afro e funk, Lost in the Jungle fa dell'improvvisazione e del gioco collettivo la propria arma espressiva.

Domenica, grande chiusura con il cantautore Danilo Amerio e il suo spettacolo "Circus", in cui musica e voce si intrecciano con le evoluzioni del gruppo di circensi "Chapitombolo" di Milo e Olivia e il corpo di ballo di Susi Amerio. Il concerto ripropone le composizioni ormai senza tempo di Amerio, da "Donna con te" a "Gli uomini non cambiano", da "Gente di mare" a "Bisogno d'amore", per arrivare agli
ultimi album dell'artista. Regia di Alfia Bevilacqua – Milo e Olivia e Il gruppo di circensi "Chapitombolo".

"Abbiamo proposto un programma molto ricco e qualificato - ha spiegato parlando del M&T 2014 il Direttore Artistico Gianni Branca, batterista, compositore e arrangiatore con oltre 20 anni di esperienza sulla scena musicale italiana e internazionale e considerato uno dei batteristi italiani più apprezzati - cercando di accontentare tutti i palati. Spazieremo dalla musica pop, con Carlot-ta, Alessandro Errico e L'Eccellenza di Danilo Amerio, al Jazz moderno e alla musica d'autore, con artisti come i Lost in the Jungle (guest star Andy Sheppard), dalla World Music con Armando Corsi "La chitarra di De André", alle radici del jazz con Livio Zanellato, e non per ultimo Fabio Vernizzi con la sua maestria pianistica. Anche il pubblico sarà protagonista con il Drumcircle". "Il M&T è uno dei fiori all'occhiello del nostro programma manifestazioni - gli fa eco il Sindaco di San Bartolomeo al Mare, Valerio Urso - ed è per noi un motivo di orgoglio aver conosciuto Gianni Branca e poter valorizzare il suo programma. Da domenica 6 a domenica 13 luglio, M&T Festival 2014 proporrà 8 serate straordinarie, all'interno di un calendario estivo - grazie all'ufficio IAT - molto denso, peraltro coordinato insieme agli altri Comuni del Golfo".

Il M&T (San Bartolomeo al Mare, Piazza Torre Santa Maria, 6-13 luglio, ore 21:30, ingresso libero) prevede anche un Mercatino a tema, tutti i giorni dalle ore 17:30 sino a notte, e una attività di Drumcircle sulle spiagge e anche in acqua, dalle 10 alle 12 e dalle 17:30 alle 18:30.

Scarica il pdf del Programma
Scarica il pdf del Manifesto
Scarica il pdf della presentazione di Gianni Branca


Galleria foto M&T 2014 aggiornata http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/321

Per ulteriori informazioni:
Ufficio IAT San Bartolomeo al Mare
Piazza XXV Aprile, 1
Tel. +39 0183 400200 - Numero Verde 800 813 012
infosanbartolomeo@visitrivieradeifiori.it

------------------------------------------------

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio Stampa del Comune di San Bartolomeo al Mare
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
ufficiostampa@fcea.it
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Terra dei fuochi, aderiscono al Comitato per la Salute il movimento di don Aniello Manganiello, la Lilt e la Uil Campania. A Caivano la seconda riunione degli Stati Generali

TERRA DEI FUOCHI, ADERISCONO AL COMITATO

PER LA SALUTE IL MOVIMENTO DI DON ANIELLO MANGANIELLO, LA LILT E LA UIL CAMPANIA

  A CAIVANO LA SECONDA RIUNIONE DEGLI STATI GENERALI

 

 

"Terra dei Fuochi - Comitato per la Salute", ricca di spunti e di iniziative la riunione degli Stati Generali delle Associazioni e dei Comitati aderenti (quasi un centinaio), che si è tenuta a Napoli lo scorso giovedì 10 luglio. "Terra dei Fuochi - Comitato per la Salute" è costituito da una task force del Terzo Settore, che si pone l'obiettivo di agire concretamente in favore delle popolazioni residenti nella Regione Campania con la realizzazione di campagne mirate alla prevenzione, alla diagnosi precoce e alla comunicazione sanitaria.

Alla riunione hanno partecipato i rappresentati di tutti gli organismi che fanno parte della task force, su iniziativa del dottor Antonio Marfella, oncologo, componente dell'Associazione Isde Medici per l'Ambiente, nonché presidente dell'Osservatorio Regionale del Comitato per la Salute, il quale ha annunciato la presentazione di tale organismo il prossimo 24 luglio 2014, nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso l'Istituto Pascale di Napoli.

Presenti all'incontro anche il dottor Maurizio Montella (direttore Unità Operativa Complessa di Epidemiologia del Pascale, referente per il Pascale del Registro Tumori regionale e segretario Lilt Regione Campania), il professor Giuseppe Comella (oncologo, presidente Isde Provincia di Napoli) e il dottor Sergio Canzanella (manager per l'Italia Meridionale dell'European Cancer Patient Coalition e Direttore Generale del Comitato per la Salute).

Al Comitato per la Salute ha pienamente aderito anche il movimento dell'Agro Nolano, guidato da don Aniello Manganiello, e proprio il sacerdote unitamente al dottor Canzazanella hanno creato le condizioni per realizzare una sinergia su tutto il territorio regionale, coinvolgendo anche associazioni e comitati che operano nel Nolano e in Irpinia. Il Comitato per Salute, inoltre, si arricchisce di altre prestigiose adesioni, come quella della Lega Italiana Lotta ai Tumori, presieduta dal professor Francesco Schittulli, e quella della Uil Regione Campania, guidata dalla segretaria regionale dottoressa Anna Rea.

Il primo appuntamento dedicato alla prevenzione oncologica è già stato fissato per i giorni 18 e 19 luglio 2014, dalle ore 10.00 alle ore 18.00, presso la Chiesa del Parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli. Verranno effettuate gratuitamente visite specialistiche ed esami diagnostici a bordo degli Hospital Car, per contrastare le patologie che colpiscono la tiroide, la pelle, gli occhi, il seno, la prostata, il cuore e il polmone, il tutto integrato da Moc e spirometrie. Inoltre, i Laboratori Fumo saranno a disposizione, con personale e attrezzature, per prelievi ematici e per il rilevamento dei markers tumorali e per la misurazione della glicemia.

Nel corso della riunione, inoltre, si è stilato un nuovo programma di interventi e di iniziative da realizzare nei prossimi mesi. Dal 26 al 29 di settembre si terranno a Napoli "Le quattro giornate del benessere", che saranno dedicate alle tematiche riguardanti l'acqua, il fuoco, l'agricoltura e la salute. All'iniziativa parteciperanno i sacerdoti don Aniello Manganiello e don Maurizio Patriciello, e anche padre Alex Zanotelli, il prelato da sempre impegnato nelle lotte ambientaliste e in favore della salute delle comunità. Sarà poi istituito un banco alimentare a Caivano presso la Parrocchia di Parco Verde, guidata dallo stesso don Patriciello.

La task force sosterrà anche l'importante progetto di ricerca scientifica promosso dal professor Giuseppe Palmieri, ricercatore del Cnr e presidente dell'Associazione Umana, con la somministrazione di questionari per la valutazione dei fattori di suscettibilità ai tumori, nel corso delle giornate di prevenzione che si terranno sul territorio campano. Altra decisione di fondamentale importanza riguarda il progetto di istituire la Rete Oncologica Regionale, che si pone l'obiettivo di creare una piattaforma, alla quale concorrono anche Asl e Medici di Medicina Generale, per il rilevamento dell'incidenza delle patologie tumorali in ogni Comune campano.

Il programma di iniziative sarà ratificato il prossimo martedì 15 luglio, in occasione del secondo incontro operativo di tutte le Associazioni e dei Comitati aderenti al Comitato per la Salute, che si svolgerà a Caivano, alle ore 19.00, presso la Chiesa del Parco Verde.

CORRIGE 11-07-2014 - Gela. Lavoratori dell’ospedale, del petrolchimico e cittadini abbandonati da governo regionale e nazionale


11-07-2014 - Sulla giornata di dura protesta contro l'Asp 2 di Caltanissetta al presidio ospedaliero di Gela indetta dalla segreteria provinciale territoriale di Caltanissetta è intervenuto Calogero Coniglio delegato regionale della FSI e segretario regionale del CNI Coordinamento Nazionale Infermieri aderente alla Federazione Sindacati Indipendenti  – Le istituzioni hanno abbandonato la Sicilia, su tutti i versanti. Ne sono la dimostrazione i continui tagli alla sanità, che costringono spesso i cittadini a rivolgersi alla sanità privata per non soggiacere alle lunghe liste di attesa relative alle prenotazioni di visite e prestazioni specialistiche. Ma il problema purtroppo non riguarda solo la sanità. 

L'indifferenza del Governo nazionale e regionale sulla rottura dell'accordo ENI, che ha ritirato 700 milioni di investimenti dal progetto siciliano sul petrolchimico di Gela, annulla di fatto il programma di riqualificazione produttiva, bonifica e di tutela ambientale per il territorio gelese, problema che si ripercuoterà a cascata sulla salute dei cittadini. 

L'obiettivo dell'ENI è chiaro – continua Calogero Coniglio - limitare l'attività in Sicilia all'estrazione del petrolio, spostandone la raffinazione al Nord d'Italia. Questa scelta comporterebbe consegue molto gravi poiché l'aumento secco dell'attività petrolifera senza gli investimenti economici collaterali per la bonifica e il monitoraggio ambientale, aumenterebbe il grado di inquinamento del bacino idrico e dei terreni, e causerebbe gravi danni per l'agricoltura , il mare, l'ambiente, e per tutta la catena alimentare. Il rischio più grave è quello dell'incremento di malattie serie, tra cui varie forme di cancro, per non parlare dell'ulteriore aggravio delle spese sanitarie per i cittadini e per il SSN, l'ospedale di Gela non sarebbe più in grado di far fronte alle cure dei pazienti con simili patologie. Tutto sulla pelle dei cittadini, con l'aggravante della perdita di centinaia di posti di lavoro e con il rischio che il fenomeno possa allargarsi altre raffinerie siciliane. 

La FSI provinciale di Caltanissetta e la segreteria regionale FSI, organizzazioni sindacali di lavoratori, danno massima disponibilità a sostegno dei lavoratori e delle loro famiglie, e invitano i siciliani a compattarsi i questa nuova lotta per il posto di lavoro e per la salute propria e delle proprie famiglie". 

Tante le rivendicazioni della FSI Caltanisetta e dei lavoratori del presidio ospedaliero gelese. 

La carenza di personale infermieristico e sanitario nell'Asp 2 Caltanissetta sta determinando livelli assistenziali non più sostenibili dal restante personale in servizio, in particolar modo il presidio ospedaliero di Gela, discriminato dai vertici aziendali rispetto al presidio S. Elia.  A denunciarlo è la F.S.I. Federazione Sindacati Indipendenti.  

L'allarme riguarda tutti i reparti  – spiega nel dettaglio Salvatore Ballacchino, segretario territoriale provinciale F.S.I. -  il personale non ce la fa più: pochi infermieri, tecnici e turni massacranti, riteniamo inaccettabile, sia come operatori che come utenti di questa struttura sanitaria l'idea di accorpare reparti e servizi già dimezzati rispetto a quanto previsto dalla rete ospedaliera  in un momento particolare come quello della stagione estiva dove a Gela si registra un aumento del 40% della popolazione. Nel concreto la carenza di personale infermieristico, ostetrico e ausiliario, gli eccessivi carichi di lavoro e le criticità riguardano il dipartimento chirurgico e materno-infantile, nel dipartimento di emergenza, con una particolare criticità presente nell'U.O. di MCAU dove l'astanteria spesso è gestita con "il fai da te" con pesanti ripercussioni sia per il personale  che per l'utenza. 

"Tecnici di Radiologia e di Laboratorio lavorano con carichi proibitivi – continua Salvatore Ballacchino dirigente sindacale FSI - organizzati come a "giochi senza limiti", in questi ultimi cinque anni si è passati da 2/3 Ausiliari per ogni U. O. a 2/3 U. O. per ogni Ausiliario, e ancor più grave nella rianimazione dove la presenza di Infermieri e Ausiliari è commisurata per assistere meno pazienti di quelli assistiti, Una gestione del personale miope, poco efficace e poco attenta alle esigenze dell'utenza e al benessere organizzativo dei dipendenti che operano nelle corsie. 

"Una gestione del personale che non riesce a fronteggiare le assenze del personale – commenta Giovanni Giardina dirigente sindacale FSI – sono assenti quelle figure professionali pre-dirigenziali, denominate posizioni organizzative e coordinamenti Infermieristici, utili a facilitare la gestione e le problematiche legate alla programmazione delle attività assistenziali e del personale dedicato ad esse, posizioni già individuate e regolarmente bandite dalla direzione generale dell'Asp, nel mese di ottobre 2013 e le graduatorie, ad oggi sono rimaste segrete. 

"L'assenza di personale di supporto come gli OSS nelle corsie provoca la snaturalizzazione di molte professionalità come Infermieri, Tecnici, Ostetrici e Ausiliari – continua Paolo Balsamo dirigente sindacale FSI – non c'è sta una programmazione delle ferie estive anno 2014 ed un programma per l'azzeramento del residuo ferie anno 2013, vorremmo una direzione generale più vicina a questo Presidio, oramai abbandonato. 

In conclusione il Sindacato chiede un intervento tempestivo: un incontro al fine di poter garantire un adeguato numero di personale medico, infermieristico e di supporto in ogni singola unità operativa, "Vogliamo – conclude Coniglio – assunzioni immediate, lavoro per i precari e i disoccupati, il  presidio ospedaliero di Gela bistrattato, pesa l'assenza di 50 posti di Infermiere sui 67 vacanti in tutta l'Asp e la direzione aziendale indice dei bandi di concorso per assunzioni a tempo determinato e chiama 26 su 29 infermieri al S. Elia di Caltanissetta. 

Cordiali Saluti 

Calogero Coniglio

 

 Federazione Sindacati Indipendenti  

Segreteria di Coordinamento

COORDINAMENTO NAZIONALE INFERMIERI-CNI

00155   Roma  Viale  E. Franceschini   n. 73   Tel. 06 42013957    Fax   06 4200367     www.cninazionale.it  -  info@cninazionale.it   –  www.fsinazionale.it   –  COORDINAMENTO   NAZIONALE   INFERMIERI   SICILIA    Via    Gigi   Macchi,   20   C.O. UPIA  –  95100   Catania     (Adiacente    P.zza   Lanza)   Tel/Fax   095  439506   –  338 8629354 sicilia@cninazionale.it   -   cniregionesicilia.blogspot.com 

 


c.s. Sabato 19 luglio alle ore 21.30 al Museo del Sottosuolo di Napoli serata da Le Mille ed una nota con Mario Romano Quartieri Jazz Trio ed Orkestrine e le tammorre di Gianluca Mercurio

Gentili Colleghe/i

Sabato 19 luglio alle ore 21.30 il Museo del Sottosuolo di Napoli (ingresso da piazza Cavour 140, lato Rione Stella) si animerà con una serata da "Le mille e una nota" grazie al neapolitan gipsy jazz di Mario Romano Quartieri Jazz nella duplice formazione del Trio e dell'Orkestrine.

A 25 metri nel sottosuolo, tra le spesse pareti tufacee custodi di storia e memoria, arriva la "banda al completo".

Mario Romano alla chitarra manouche, Gianluca Capurro alla chitarra classica, Luigi Esposito alla melodica, Caterina Bianco al violino, Martina Mollo alla fisamonica, Ciro Imperato al basso ed Emiliano Barrella al cajon.

Ma non finisce qui... Infatti la chitarra manouche incontrerà le percussioni etniche delle tammorre di Gianluca Mercurio, pronte ad "incendiare" l'atmosfera.

La serata comprende ingresso con visita libera al Museo del Sottosuolo, concerto e calice di vino offerto dal partner, il Wine Bar Scagliola. La quota di partecipazione è di 12 euro.

La prenotazione è obbligatoria  e va effettuata mandando una mail all'indirizzo e-mail booking@ilmuseodelsottosuolo.com (specificando almeno un nome e cognome di riferimento, un indirizzo e-mail se diverso da quella di invio, un recapito telefonico per comunicazioni urgenti ed il numero totale dei partecipanti alla serata).

Per avere maggiori informazioni sulle attività generali de Il Museo del Sottosuolo è possibile mandare un'email all'indirizzo info@ilmuseodelsottosuolo.com o visitare il sito internet www.ilmuseodelsottosuolo.com

L'occasione è gradita a me, a tutta la Band Mario Romano Quartieri Jazz ed a tutto il Team de La Macchina del Tempo - Il Museo del Sottosuolo per ringraziarVi per la costante attenzione e la fattiva e preziosa collaborazione ed augurarVi una serena giornata e buon lavoro.

Tania Sabatino


In allegato:

 - il c.s. completo in formato word
 - la locandina della serata
 - una foto di Mario Romano in concerto
 - una foto di Mario Romano Quartieri Jazz Trio
 - una foto di Mario Romano Quartieri Jazz Orkestrine
 - Una foto di Gianluca Mercurio in concerto



c.s. Sabato 19 luglio alle ore 21.30 al Museo del Sottosuolo di Napoli serata da Le Mille ed una nota con Mario Romano Quartieri Jazz Trio ed Orkestrine e le tammorre di Gianluca Mercurio

Gentili Colleghe/i

Sabato 19 luglio alle ore 21.30 il Museo del Sottosuolo di Napoli (ingresso da piazza Cavour 140, lato Rione Stella) si animerà con una serata da "Le mille e una nota" grazie al neapolitan gipsy jazz di Mario Romano Quartieri Jazz nella duplice formazione del Trio e dell'Orkestrine.

A 25 metri nel sottosuolo, tra le spesse pareti tufacee custodi di storia e memoria, arriva la "banda al completo".

Mario Romano alla chitarra manouche, Gianluca Capurro alla chitarra classica, Luigi Esposito alla melodica, Caterina Bianco al violino, Martina Mollo alla fisamonica, Ciro Imperato al basso ed Emiliano Barrella al cajon.

Ma non finisce qui... Infatti la chitarra manouche incontrerà le percussioni etniche delle tammorre di Gianluca Mercurio, pronte ad "incendiare" l'atmosfera.

La serata comprende ingresso con visita libera al Museo del Sottosuolo, concerto e calice di vino offerto dal partner, il Wine Bar Scagliola. La quota di partecipazione è di 12 euro.

La prenotazione è obbligatoria  e va effettuata mandando una mail all'indirizzo e-mail booking@ilmuseodelsottosuolo.com (specificando almeno un nome e cognome di riferimento, un indirizzo e-mail se diverso da quella di invio, un recapito telefonico per comunicazioni urgenti ed il numero totale dei partecipanti alla serata).

Per avere maggiori informazioni sulle attività generali de Il Museo del Sottosuolo è possibile mandare un'email all'indirizzo info@ilmuseodelsottosuolo.com o visitare il sito internet www.ilmuseodelsottosuolo.com

L'occasione è gradita a me, a tutta la Band Mario Romano Quartieri Jazz ed a tutto il Team de La Macchina del Tempo - Il Museo del Sottosuolo per ringraziarVi per la costante attenzione e la fattiva e preziosa collaborazione ed augurarVi una serena giornata e buon lavoro.

Tania Sabatino


In allegato:

 - il c.s. completo in formato word
 - la locandina della serata
 - una foto di Mario Romano in concerto
 - una foto di Mario Romano Quartieri Jazz Trio
 - una foto di Mario Romano Quartieri Jazz Orkestrine
 - Una foto di Gianluca Mercurio in concerto

Consiglio dal Medico sostiene il COSV

Consiglio dal Medico sostiene il COSV

 L'app Consiglio dal Medico ha avviato un'importante collaborazione per sostenere le attività del COSV, l'attività di volontariato senza fini di lucro, che realizza progetti in Africa, America Latina, Asia ed Europa. Il COSV nasce come Comitato di Coordinamento delle Organizzazioni per il servizio Volontario nel 1968 e da allora ha realizzato oltre 400 progetti in 32 paesi nel Mondo.

 Anche Consiglio dal Medico, la prima App in Italia che permette di fare delle domande a un dottore via chat e di avere 24 ore su 24 in tutti i giorni della settimana un bacino di medici pronti a dare consigli e rispondere a dubbi sulla saluta propria o dei propri cari, vuole dare il suo piccolo e tangibile contributo per supportare le attività di COSV attraverso un gesto semplice, ma che concretizzato da ciascuno può diventare grande.

La modalità di  donazione è semplicissima e attuabile in 2 piccole mosse:

1. acquista su App Store l'applicazione a 1,99€ dal tuo device Apple
2. registrarti con un nickname e password dentro la app Consiglio dal Medico, inserendo alla fine del tuo nickname la parola: COSV
 (esempio: luigirossiCOSV).

L'iniziativa è valida fino al 30 settembre 2014.

Ecco fatto, il tuo piccolo contributo insieme agli altri piccoli contributi, diventerà un grande contributo che permetterà al COSV di incrementare i sostegni economici per la realizzazione dei suoi importanti progetti solidali. Basta solo un download per aiutare lo staff sanitario di COSV nel mondo.

Allo stesso tempo, attraverso la app, potrai avere a disposizione un network di medici specialisti a cui fare le tue domande mediche: consulta i profili degli esperti, conoscili e interagisci con loro semplicemente toccando lo schermo del tuo telefono. Dopo i primi 4 mesi di attività le statistiche rilevano che in media per ogni domanda arrivano 3-4 risposte da differenti medici e la prima risposta, in più del 30% dei casi, arriva entro mezz'ora. Un servizio semplice e innovativo per decisioni più consapevoli ed informate riguardo la tua salute, ogni giorno. Per  prendersi cura di sé e degli altri e attraverso un semplice download che ti farà sentire più sereno e cosciente.

www.consigliodalmedico.it

www.cosv.org

Monia Zarba

MOMA P.R.
Ufficio Stampa e R.P.
Mobile + 39 349 7809878
monia.zarba@gmail.com

venerdì 11 luglio 2014

GALLERIA FOTOGRAFICA WHIRLPOOL


Cari colleghi,
per vostro utilizzo vi invio alcune immagini della sede europea di Comerio (Va) e della fabbrica di Cassinetta (Va) di Whirlpool Emea.
Per scaricarlee basta cliccare sui link elencati qui di seguito
Buon lavoro

Centro Europeo Comerio
http://www.eoipso.it/include/comunicati/getfile.cfm?file_ID=1481

Fabbrica Cassinetta
http://www.eoipso.it/include/comunicati/getfile.cfm?file_ID=1483

Linea Forni Fabbrica di Cassinetta
http://www.eoipso.it/include/comunicati/getfile.cfm?file_ID=1485

Whirlpool Europa, Medio Oriente e Africa 
Con circa 10.000 dipendenti, una presenza sui mercati di oltre 30 paesi in Europa, Medio Oriente e Africa, e siti produttivi in sette paesi, Whirlpool Europe, Middle East & Africa (EMEA) è una società interamente controllata da Whirlpool Corporation, l'azienda leader a livello mondiale nella produzione e commercializzazione di grandi elettrodomestici. Nel 2013, Whirlpool Corporation ha avuto un fatturato annuale di circa19 miliardi di dollari, 69.000 dipendenti e 59 centri di produzione e di ricerca tecnologica in tutto il mondo. L'azienda commercializza i marchi Whirlpool, Maytag, KitchenAid, Jenn-Air, Amana, Brastemp, Bauknecht e altri importanti brand quasi in ogni paese del mondo. Il Centro Operativo Europeo di Whirlpool si trova in Italia, a Comerio (VA). Per ulteriori informazioni sull'azienda, www.whirlpoolcorp.com e www.whirlpool.it

Facebook: https://www.facebook.com/WhirlpoolEMEA
Youtube: http://www.youtube.com/channel/UCYp5DzqdN7I8fgrRGsOztrg
LinkedIn: http://www.linkedin.com/company/whirlpool-emea
Slideshare: http://www.slideshare.net/EMEAHQ

Pierre Yves Ley // Media Relations Manager, Whirlpool Europe
Office +39 0332 759112 // Mobile +39 335 7277266 //pierre_ley@whirlpool.com // Whirlpool Corporation //www.WhirlpoolCorp.com

Ufficio stampa Whirlpool Emea: Eo Ipso srl 
Info: Marco Calini - Cell. 339.1544973, ufficio 0331 594166 - Mail:mcalini@eoipso.it

CONFERENZA STAMPA ORTOFRUTTA ITALIA: PESCHE E NETTARINE DI STAGIONE: QUESTO E' IL MOMENTO GIUSTO LA QUALITÀ ITALIANA GARANTITA DALLA NATURA - Roma, 15 luglio 2014


 

CONFERENZA STAMPA

PESCHE E NETTARINE DI STAGIONE: QUESTO E' IL MOMENTO GIUSTO

LA QUALITÀ ITALIANA GARANTITA DALLA NATURA

Roma, 15 luglio 2014, Via XX Settembre 4


Al via la prima campagna di promozione e comunicazione istituzionale dell'Organizzazione Interprofessionale ORTOFRUTTA ITALIA a sostegno dei consumi di pesche e nettarine italiane con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

Parte da metà luglio la prima campagna italiana di promozione e comunicazione di sistema a sostegno dei consumi di ortofrutta. L'intera filiera di settore - riunita dall'Organizzazione Interprofessionale ORTOFRUTTA ITALIA - si schiera dalla stessa parte per promuovere i consumi di pesche e nettarine nazionali perché il settore possa essere realmente competitivo rispetto alla concorrenza estera.

Martedì 15 luglio 2014 alle ore 13,00 a Roma in via XX Settembre 4, alla presenza del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina, l'Organizzazione Interprofessionale dell'ortofrutta italiana ORTOFRUTTA ITALIA presenterà alla stampa la campagna di promozione e comunicazione dedicata alla pesca, uno dei frutti simbolo dell'estate stessa, con gli interventi del Presidente Nazario Battelli, del Vice Presidente Marco Pagani e del Coordinatore del Comitato Pesche e Nettarine Gabriele Ferri.

L'iniziativa si articolerà da metà luglio a metà settembre con la presenza i nei punti di vendita di tutte le principali catene della Distribuzione Moderna, in tutto il territorio nazionale, di locandine, rotair e altro materiale similare che con lo stesso layout richiameranno l'attenzione del consumatore alla stagionalità, alla territorialità e alla qualità, ma anche all'impegno comune della filiera ortofrutticola italiana e del Ministero dell'agricoltura.

«Siamo orgogliosi di promuovere questa iniziativa, innovativa e concreta – spiega il Presidente di ORTOFRUTTA ITALIA Nazario Battelli – da tempo concordata e pianificata in sede interprofessionale, espressione di una volontà di cambiamento nei metodi, nella tempistica e complessivamente nei rapporti dell'intera filiera, che allea tutti i rappresentanti di interessi del settore uniti nell'obiettivo di stimolare il consumo di frutta e verdura di stagione, conviti della comprovata ricaduta benefica sulla salute dei cittadini che questo comporta. A maggior ragione in un momento in cui – come rivelano gli ultimi preoccupanti dati Istat e come conferma la pesante crisi stagionale di mercato, con realizzi assolutamente insufficienti per i produttori – i consumi delle famiglie, anche alimentari, si attestano a livelli pari a quelli di 10 anni fa, a discapito anche della qualità».

ORTOFRUTTA ITALIA è l'unica Organizzazione Interprofessionale riconosciuta a livello nazionale ed è costituita dalle maggiori Organizzazioni nazionali di rappresentanza suddivise in due parti - Agricoltura da un lato, Commercio/Distribuzione/Industria dall'altro - che si rapportano con il criterio della pariteticità.

Rappresentata così l'intera filiera ortofrutticola nazionale, che confronta e porta a sintesi gli interessi di 390.000 Aziende agricole singole o associate, 850 Cooperative agricole, 260 Organizzazioni di Produttori, 300 Imprese commerciali, 700 Grossisti, 40 Aziende della Distribuzione Moderna e 160 Industrie alimentari.

In particolare il comparto di pesche, nettarine e percoche vanta in Italia una produzione annuale di 1,3-1,5 milioni di tonnellate, confermando il nostro Paese leader a livello europeo, dove la produzione complessiva varia da 3,5 a 3,9 milioni di tonnellate.

Nell'ultimo decennio la superficie destinata a questo prodotto particolarmente strategico è diminuita di 17.000 ettari, principalmente negli areali produttivi del Centro e del Nord Italia. Tale riduzione non ha modificato le quantità prodotte e ha confermato il Sud del Paese principale area di coltivazione con più del 50% delle quantità complessive.

Le esportazioni di queste importanti drupacee rappresentano mediamente un quarto della produzione e da questo si evince l'importanza del consumo nazionale che, a fronte di una riduzione complessiva dei consumi di ortofrutta, fa registrare una leggera crescita per le nettarine.

L'importante rinnovamento varietale di questi anni ha infatti permesso un significativo miglioramento qualitativo in grado di rispondere alle attese dei consumatori.

 

 

Ufficio Stampa: tel. 0642452275 

Tel: +39 06 20368560  -  Fax: +39 06 20368559

Email: info@ortofruttaitalia.it  -  Web: www.ortofruttaitalia.it

 


Gela. Lavoratori dell’ospedale, del petrolchimico e cittadini abbandonati da governo regionale e nazionale


Sulla giornata di dura protesta contro l'Asp 2 di Caltanissetta al presidio ospedaliero di Gela indetta dalla segreteria provinciale territoriale di Caltanissetta è intervenuto Calogero Coniglio delegato regionale della FSI e segretario regionale del CNI Coordinamento Nazionale Infermieri aderente alla Federazione Sindacati Indipendenti  – Le istituzioni hanno abbandonato la Sicilia, su tutti i versanti. Ne sono la dimostrazione i continui tagli alla sanità, che costringono spesso i cittadini a rivolgersi alla sanità privata per non soggiacere alle lunghe liste di attesa relative alle prenotazioni di visite e prestazioni specialistiche. Ma il problema purtroppo non riguarda solo la sanità. 

L'indifferenza del Governo nazionale e regionale sulla rottura dell'accordo ENI, che ha ritirato 700 milioni di investimenti dal progetto siciliano sul petrolchimico di Gela, annulla di fatto il programma di riqualificazione produttiva, bonifica e di tutela ambientale per il territorio gelese, problema che si ripercuoterà a cascata sulla salute dei cittadini. 

L'obiettivo dell'ENI è chiaro – continua Calogero Coniglio - limitare l'attività in Sicilia all'estrazione del petrolio, spostandone la raffinazione al Nord d'Italia. Questa scelta comporterebbe consegue molto gravi poiché l'aumento secco dell'attività petrolifera senza gli investimenti economici collaterali per la bonifica e il monitoraggio ambientale, aumenterebbe il grado di inquinamento del bacino idrico e dei terreni, e causerebbe gravi danni per l'agricoltura , il mare, l'ambiente, e per tutta la catena alimentare. Il rischio più grave è quello dell'incremento di malattie serie, tra cui varie forme di cancro, per non parlare dell'ulteriore aggravio delle spese sanitarie per i cittadini e per il SSN, l'ospedale di Gela non sarebbe più in grado di far fronte alle cure dei pazienti con simili patologie. Tutto sulla pelle dei cittadini, con l'aggravante della perdita di centinaia di posti di lavoro e con il rischio che il fenomeno possa allargarsi altre raffinerie siciliane. 

La FSI provinciale di Caltanissetta e la segreteria regionale FSI, organizzazioni sindacali di lavoratori, danno massima disponibilità a sostegno dei lavoratori e delle loro famiglie, e invitano i siciliani a compattarsi i questa nuova lotta per il posto di lavoro e per la salute propria e delle proprie famiglie". 

Tante le rivendicazioni della FSI Caltanisetta e dei lavoratori del presidio ospedaliero gelese. 

La carenza di personale infermieristico e sanitario nell'Asp 2 Caltanissetta sta determinando livelli assistenziali non più sostenibili dal restante personale in servizio, in particolar modo il presidio ospedaliero di Gela, discriminato dai vertici aziendali rispetto al presidio S. Elia.  A denunciarlo è la F.S.I. Federazione Sindacati Indipendenti.  

L'allarme riguarda tutti i reparti  – spiega nel dettaglio Salvatore Ballacchino, segretario territoriale provinciale F.S.I. -  il personale non ce la fa più: pochi infermieri, tecnici e turni massacranti, riteniamo inaccettabile, sia come operatori che come utenti di questa struttura sanitaria l'idea di accorpare reparti e servizi già dimezzati rispetto a quanto previsto dalla rete ospedaliera  in un momento particolare come quello della stagione estiva dove a Gela si registra un aumento del 40% della popolazione. Nel concreto la carenza di personale infermieristico, ostetrico e ausiliario, gli eccessivi carichi di lavoro e le criticità riguardano il dipartimento chirurgico e materno-infantile, nel dipartimento di emergenza, con una particolare criticità presente nell'U.O. di MCAU dove l'astanteria spesso è gestita con "il fai da te" con pesanti ripercussioni sia per il personale  che per l'utenza. 

"Tecnici di Radiologia e di Laboratorio lavorano con carichi proibitivi – continua Salvatore Ballacchino dirigente sindacale FSI - organizzati come a "giochi senza limiti", in questi ultimi cinque anni si è passati da 2/3 Ausiliari per ogni U. O. a 2/3 U. O. per ogni Ausiliario, e ancor più grave nella rianimazione dove la presenza di Infermieri e Ausiliari è commisurata per assistere meno pazienti di quelli assistiti, Una gestione del personale miope, poco efficace e poco attenta alle esigenze dell'utenza e al benessere organizzativo dei dipendenti che operano nelle corsie. 

"Una gestione del personale che non riesce a fronteggiare le assenze del personale – commenta Giovanni Giardina dirigente sindacale FSI – sono assenti quelle figure professionali pre-dirigenziali, denominate posizioni organizzative e coordinamenti Infermieristici, utili a facilitare la gestione e le problematiche legate alla programmazione delle attività assistenziali e del personale dedicato ad esse, posizioni già individuate e regolarmente bandite dalla direzione generale dell'Asp, nel mese di ottobre 2013 e le graduatorie, ad oggi sono rimaste segrete. 

"L'assenza di personale di supporto come gli OSS nelle corsie provoca la snaturalizzazione di molte professionalità come Infermieri, Tecnici, Ostetrici e Ausiliari – continua Paolo Balsamo dirigente sindacale FSI – non c'è sta una programmazione delle ferie estive anno 2014 ed un programma per l'azzeramento del residuo ferie anno 2013, vorremmo una direzione generale più vicina a questo Presidio, oramai abbandonato. 

In conclusione il Sindacato chiede un intervento tempestivo: un incontro al fine di poter garantire un adeguato numero di personale medico, infermieristico e di supporto in ogni singola unità operativa, "Vogliamo – conclude Coniglio – assunzioni immediate, lavoro per i precari e i disoccupati, il  presidio ospedaliero di Gela bistrattato, pesa l'assenza di 50 posti di Infermiere sui 67 vacanti in tutta l'Asp e la direzione aziendale indice dei bandi di concorso per assunzioni a tempo determinato e chiama 26 su 29 infermieri al S. Elia di Caltanissetta. 

Cordiali Saluti 

Calogero Coniglio

21 LUGLIO, ore 10.00, presso Naap Academy, workshop gratuito di gioiello 3D (Rhinoceros).

Lunedì 21 Luglio | ore 10.00

presso Naap Academy, in Via Cervignano 32 – Catania

Workshop gratuito di GIOIELLO 3D

con il Direttore del dipartimento orafo Prof. Gianfranco Strano.

 

Le nuove tecnologie legate al CAD e alla progettazione 3D trovano ampio impiego anche nel settore del design del gioiello grazie al notevole risparmio di tempo nella progettazione dei prototipi di anelli, orecchini, collane a altri gioielli.

Rhinoceros, in modo particolare, consente di poter progettare, modellare, realizzare e presentare progetti altamente  realistici, con la possibilità di intervenire su modifiche e miglioramenti con notevole risparmio di tempo rispetto al lavoro manuale.

Durante il workshop verrà eseguita una dimostrazione di come sviluppare un prototipo in 3D, in modo da  comprendere come la creatività del designer possa essere supportata da una tecnologia che consente di modellare l’idea in maniera tridimensionale, fino ad arrivare al gioiello finito.

 

Verranno presentati anche i corsi di oreficeria di Naap Academy per apprendere questa e altre tecniche.

Il workshop è gratuito, per partecipare è necessario prenotarsi inviando una mail a info@naapacademy.it.

 

Per maggiori info su questo e gli altri workshop estivi di Naap Academy vai sul sito www.naapacademy.it alla pagina MyNaap!

 

 

Cordiali saluti,

Segreteria


Via Cervignano, 32 
95129 Catania 
Tel. +39 095 2163357 
www.naapacademy.it
www.facebook.com/naapacademy

 


Ai sensi del D.lgs n. 196 del 30.06.03 (Codice Privacy) si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate e ad uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La preghiamo di eliminarlo senza copiarlo e di non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie

This message, for the D.lgs n. 196 / 30.06.03 (Privacy Code), may contain confidential and/or privileged information. If you are not the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must not use, copy, disclose or take any action based on this message or any information herein. If you have received this message in error, please advise the sender immediately by reply e-mail and delete this message. Thank you for your cooperation.

 

 

 

 

 




Questa e-mail è priva di virus e malware perché è attiva la protezione avast! Antivirus .


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota