sabato 22 marzo 2014

Comunicato stampa Eugenio Aceto Fratelli d'Italia - An Comitato di Rende

 

COMUNICATO STAMPA

 

Costantemente presente sul territorio di Rende, l’attivista del Partito di Fratelli d’Italia Rende, Eugenio Aceto, con manifesto disappunto propone soluzioni concrete.

«Girare nell’area industriale di Rende, che ancora non capisco cosa abbia d’industriale, mette tanta ansia e tanta angoscia. Come si può pensare che ci sia chi possa venire ad investire in un territorio che manca in cose primarie?

Non bisogna sempre battere sulle solite cose: immondizia, illuminazione, e servizi di trasporto, diventeremmo i soliti caproni che seguono la scia degli altri, basta muoversi con le macchine e capire che la situazione è ben più grave partendo da cose basilari, come la messa in sicurezza di alcune strade rischiose per la circolazione dei veicoli, perché se qualcuno decidesse di avventurarsi nell’area industriale, dovrebbe prima imparare a guidare un fuoristrada o peggio ancora dovrà portarsi i braccioli in auto.

È impensabile che ci siano dei corsi d’acqua non segnalati e, peggio ancora, in prossimità di traverse importanti, già segnalate per diverse cadute di auto che si sono ritrovate con ingenti danni, basterebbe un semplice murettino di contenimento come quello classico delle aiuole, alto poco più di venti centimetri, per impedire la caduta delle auto e un’adeguata segnalazione di strada sdrucciolevole, ma invece cosa si fa?

Niente, si pensa solo alla riscossione, quando un’opera del genere come appena specificata, porterebbe alla soluzione di tanti problemi, si potrebbe anche pensare di chiedere alle aziende che si trovano in queste traverse di farsene carico, magari sottraendo la cifra spesa, dalla “leggerissima” tassa sui rifiuti imposta dal nostro Comune. Non sono necessarie grandi opere edilizie o urbanistiche per risolvere alcuni banali problemi, basta solo averne voglia e non rimanere nascosti nel silenzio che ormai è diventato assordante, perché le nostre menti urlano dentro di noi, chiedendo solo una cosa, la rinascita e valorizzazione del merito.

La posizione da cui partirà la nostra linea elettorale, come Fdi, è di una rinascita del territorio, facendo rinascere il ceto medio, quello che ormai sembra defunto.

Basta, infatti, a liste che non vogliono schierarsi dietro ad un simbolo, che utilizzano il nome di lista civica, posizionandosi, invece, apertamente a sinistra, solo per accogliere nomi provenienti dai più strani movimenti e giochi politici, pronti a dichiararsi “contro” a chi li ha fatti diventare importanti. Improvvisamente, sono convinti di poter volare liberi nel cielo azzurro, e invece non si rendono conto che sono ancora chiusi nella loro gabbietta, e sono solo stati esposti al sole, cosa vorrebbero dimostrare? La vita insegna che bisogna aprirsi al dialogo, altrimenti si rischia di ricadere negli errori di sempre.

Basta a squadre composte di giocatori che, in cerca di un partito dove approdare, si dichiarano di un più ampio modo di vedere la politica al punto tale da non definirsi né di destra né di sinistra. Da quando esiste l’uomo, esiste un modo diverso di interpretare le idee del popolo, ragion per cui, siamo aperti al vero dialogo con le forze politiche della nostra area, pronti ad intavolare aperte e democratiche trattative».

 

Eugenio Aceto

Fratelli d’Italia – An Comitato di Rende

Le ville in Umbria



-- Cosa c’è di più emozionante di una villa in Umbria, nel cuore d’Italia? Immaginatevi di vivere in posti unici, che solo il paesaggio dell’Umbria può regalarvi, con i suoi colori intensi come non troverete in nessun altro luogo e panorami mozzafiato su tutte le grandi o piccole valli su questa terra, che si perdono a vista d’occhio. Potrete vivere in strutture storicamente importantissime per questi luoghi, come le vecchie fattorie e i casali che verranno poi ristrutturati rimodernati con tutte le moderne tecnologie e comfort come ville pur rispettando sempre lo stile architettonico umbro, infatti queste due tipologie costruttive sono state i centri nevralgici della vita dei contadini di queste terre per secoli, dal lavoro nei campi alla vita sociale. E una delle caratteristiche di questi luoghi, è che è possibile disporre di tutte le comodità della vita moderna pur rimanendo isolati se si ama la pace e la tranquillità che questi posti garantiscono, si può serenamente vivere in una villa su una piccola collina fuori da qualsiasi centro abitato e circondati dal verde, pur avendo per esempio piscina, il wi-fi o la vicinanza ai vari piccoli centri abitati forniti di piccoli minimarket e altri piccoli negozi con tutto il necessario per vivere senza essere costretti ad andare nelle cittadine più vicine distanti chilometri e chilometri. Inoltre, l’Umbria è una delle “regine” in Italia e forse nel Mondo, del vero olio extra-vergine d’oliva e del buon vino! Qui, se siete appassionati di questi prodotti, potrete per esempio affiancare alla vostra villa un meraviglioso oliveto o un bellissimo vigneto per la produzione di questi prodotti simbolo di questa regione e iniziare questa affascinante attività, magari aiutati dalla gente del posto che, anche solo per hobby, porta avanti con passione la produzione di olio e vino da generazioni. Tutte queste cose potrete trovare nella Verde Umbria, immersi in una incredibile tranquillità lontani dallo smog e dalle rumorose città e in paesaggi unici, dove potrete scegliere e creare la vostra villa in Umbria seguendo il vostro sogno, proprio qui.

http://www.umbriadomus.it/villa-in-umbria/


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario/i sopra indicato; pertanto, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che e' vietato l'uso, la diffusione, distribuzione o riproduzione da parte di ogni altra persona. Nel caso aveste ricevuto questo messaggio di posta elettronica per errore, siete pregati di segnalarlo immediatamente al mittente e distruggere quanto ricevuto (compresi i file allegati) senza archiviarlo e farne copia. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato del contenuto di questo messaggio costituisce violazione dell'obbligo di non prendere cognizione della corrispondenza tra altri soggetti, salvo piu' grave illecito, ed espone il responsabile alle relative conseguenze.

Confidentially notice This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information.Please do not read it if you are not the intended recipient(S); thus, pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, any unauthorized use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited, and you will be responsible for any breach of law. If you are not the intended recipient, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without saving or copying it in anyway.

Le abitazioni di lusso umbre



-- La sezione “ Abitazione di Lusso ” riguarda i nostri immobili di pregio, non solo ville e casali già esistenti di una bellezza unica con viste panoramiche mozzafiato, ma anche strutture antiquate che mediante dei rendering, possono diventare il vostro sogno fatto ”su misura” esclusivamente per voi, adattandolo ai vostri gusti e bisogni. Casali e vecchie fattorie ormai ridotte a cadenti ruderi possono diventare dei veri e propri capolavori seguendo semplicemente il vostro gusto personale pur seguendo una tipologia architettonica tipica del Casale umbro per farla diventare poi una effettiva Abitazione di Lusso. In questo catalogo di assoluto pregio si possono inoltre trovare Casali già finiti, rifiniti finemente e arredati con gusto giungendo poi ad un risultato veramente eccezionale, e anche ville magnifiche con piscina che si affacciano sullo splendido panorama delle colline e valli umbre. Edifici con tutti comfort moderni, come il wi-fi, la piscina privata o ad esempio la vicinanza a strade che portano ai piccoli paesi vicini forniti di tutto ciò che è necessario per vivere, pur rimanendo isolati e circondati dalla campagna Umbra. Infatti l’immersione nel verde Umbro è il vero pezzo forte dei nostri immobili, oltre alla bellezza e raffinatezza di questi particolari immobili, la vera “ Abitazione di Lusso” che possiamo offrirvi è proprio il paesaggio che circonderà la vostra abitazione, la vera rarità e pregio che darà un valore in più enorme al vostro casale o villa, grazie ai panorami che spaziano su colline e vallate immense, dai mille colori e su città d’arte magnifiche come Todi o Orvieto, che aggiungeranno quel fascino e emozioni in più di quanto già la vostra casa ne abbia, grazie ai loro palazzi e monumenti che anche dalle colline intorno si possono nitidamente vedere e ammirare in tutta la loro secolare bellezza. Un occasione che non potete perdervi.

http://www.umbriadomus.it/abitazione-di-lusso/


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario/i sopra indicato; pertanto, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che e' vietato l'uso, la diffusione, distribuzione o riproduzione da parte di ogni altra persona. Nel caso aveste ricevuto questo messaggio di posta elettronica per errore, siete pregati di segnalarlo immediatamente al mittente e distruggere quanto ricevuto (compresi i file allegati) senza archiviarlo e farne copia. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato del contenuto di questo messaggio costituisce violazione dell'obbligo di non prendere cognizione della corrispondenza tra altri soggetti, salvo piu' grave illecito, ed espone il responsabile alle relative conseguenze.

Confidentially notice This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information.Please do not read it if you are not the intended recipient(S); thus, pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, any unauthorized use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited, and you will be responsible for any breach of law. If you are not the intended recipient, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without saving or copying it in anyway.

Le aziende agricole in Umbria



-- Olio extra-vergine d’oliva e vino sono i prodotti alimentari più importanti e di lusso che l’Italia tutta, e soprattutto l’Umbria, può offrire al Mondo. Prodotti realizzati in modo ancora artigianale o semi-artigianale, in cui, specialmente nelle piccole aziende agricole a conduzione familiare umbre, vengono ancora utilizzate tecniche vecchie di secoli per quanto riguarda questi prodotti, garantendo una genuinità e bontà introvabile in qualsiasi altro posto. Avere la possibilità di produrre Olio e vino qui quindi è un privilegio e un vanto sicuramente, per questo vi offriamo una Vendita Azienda Agricola. Infatti, il vino prodotto qui è tra i più richiesti e pregiati del mondo come anche l’olio è sicuramente quello tra i più eccellenti, e avere la possibilità di produrli non è cosa da tutti. Tra animali e Natura, con ettari ed ettari di oliveti e vigneti sarà sicuramente il massimo per chi ama questa terra e vuole iniziare una attività del genere. Immaginatevi una azienda agricola immersa nel verde dell’Umbria, a fine Settembre, con ettari di verde dove poter far pascolare gli animali dell’azienda che produrranno altri prodotti come formaggio, latte e carne, e ettari di campi di oliveti e vigneti baciati dal sole di questa terra, mentre i vostri operai stanno raccogliendo, secondo la metodologia che dura da secoli, l’uva “a mano”, artigianalmente senza un processo meccanico o industriale, mentre altri si stanno occupando degli animali al pascolo o nelle stalle, e altri ancora stanno controllando e migliorando i vostri alberi di olivo per quando saranno pronte per essere colte le olive, per poter produrre il vostro olio. Immagini bellissime che una Vendita Azienda Agricola potrà regalarvi, tutte per voi. Una azienda agricola qui, in Umbria, nel cuore verde d’Italia, sarà di sicuro un investimento importante che vi renderà orgogliosi per tutte le soddisfazioni e emozioni che vi darà.

http://www.umbriadomus.it/vendita-azienda-agricola/


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario/i sopra indicato; pertanto, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che e' vietato l'uso, la diffusione, distribuzione o riproduzione da parte di ogni altra persona. Nel caso aveste ricevuto questo messaggio di posta elettronica per errore, siete pregati di segnalarlo immediatamente al mittente e distruggere quanto ricevuto (compresi i file allegati) senza archiviarlo e farne copia. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato del contenuto di questo messaggio costituisce violazione dell'obbligo di non prendere cognizione della corrispondenza tra altri soggetti, salvo piu' grave illecito, ed espone il responsabile alle relative conseguenze.

Confidentially notice This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information.Please do not read it if you are not the intended recipient(S); thus, pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, any unauthorized use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited, and you will be responsible for any breach of law. If you are not the intended recipient, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without saving or copying it in anyway.

Le fattorie umbre



-- Se siete amanti degli animali e della Natura, allora una Fattoria Umbria è quello che ci vuole per voi. La regione è piena di queste strutture, per lo più ormai ridotti a ruderi, ma sicuramente possiedono ancora un grande valore e prestigio. Infatti, chi ha una bel casale rimodernato con tutti i comfort e piscina, su una delle colline umbre, il tutto ristrutturato su quello che una volta era una Fattoria Umbria, ha sicuramente un qualcosa di grande bellezza e prestigio, in quanto stiamo parlando di una terra, quella dell’Umbria, veramente unica nel suo genere. Per non parlare del valore culturale del vivere in un ex Fattoria Umbria, che rappresentano la vera storia di queste terre, il posto in cui tutta la vita sociale, dal lavoro nei campi, al ricovero degli animali, al riposo dopo i duri lavori della giornata, ai divertimenti e alle lunghe veglie notturne davanti ad un fuoco in cui decine di persone si riunivano conversando, per secoli e secoli si è sviluppata. Potresti sentire e gustare quelle atmosfere in una di queste fattorie umbre rimodernate e restaurate secondo lo stile umbro, sentendo quasi la quotidianità e la vita di quei tempi. Ed oltre al valore storico o culturale, pensate al valore che ai giorni nostri può avere un Casale in Umbria con i suoi paesaggi, panorami veramente unici, con quei colori che in nessun altro luogo si possono trovare e nell’avere allo stesso tempo, insieme al Casale, la possibilità di possedere vigneti e oliveti, per produrre dell’ottimo vino e olio extra vergine d’oliva tipico, una bontà e un lusso che sicuramente può essere considerato un vanto ovunque nel Mondo. Tutto questo potreste trovare qui, nella verde Umbria, un Casale Umbria tutto per voi sarà sicuramente un qualcosa di assolutamente eccezionale e unico nel suo genere, vi farà innamorare di questa terra e dei suoi colori indissolubilmente.

http://www.umbriadomus.it/vendita-azienda-agricola/fattoria-umbria/


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario/i sopra indicato; pertanto, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che e' vietato l'uso, la diffusione, distribuzione o riproduzione da parte di ogni altra persona. Nel caso aveste ricevuto questo messaggio di posta elettronica per errore, siete pregati di segnalarlo immediatamente al mittente e distruggere quanto ricevuto (compresi i file allegati) senza archiviarlo e farne copia. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato del contenuto di questo messaggio costituisce violazione dell'obbligo di non prendere cognizione della corrispondenza tra altri soggetti, salvo piu' grave illecito, ed espone il responsabile alle relative conseguenze.

Confidentially notice This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information.Please do not read it if you are not the intended recipient(S); thus, pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, any unauthorized use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited, and you will be responsible for any breach of law. If you are not the intended recipient, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without saving or copying it in anyway.

I casali di Todi



-- La leggenda narra che molto tempo fa, il popolo dei Veii Umbri, una popolazione che abitava la valle del fiume Tevere, stava costruendo una città. Un giorno, mentre i lavori di edificazione proseguivano, un aquila scese tra questa gente, afferrò con i suoi artigli un drappo e lo portò in cima ad una collina. La gente che assistette alla scena la interpretò come il segnale divino che la città non doveva essere edificata dove la stavano costruendo in quel momento, ma su quella collina. E così fecero. Da lì, da queste origini mitiche, leggendarie, nacque la città di Todi, una città che ancora oggi possiamo ammirare in tutta la sua bellezza artistica e storica e che fu tra le più importanti in Centro Italia, raggiungendo il suo apice nel Medioevo divenendo “Libero Comune” e controllando vasti territori tanto da diventare successivamente “Signoria”, prima di essere poi sottomessa allo Stato della Chiesa. Una città che è piena anche di arte e meravigliose architetture di tutte le epoche, dalle mura sia etrusche, romane e medievali alla “Piazza del Popolo” e al Duomo medievali fino alla Rinascimentale e magnifica “Chiesa di S.Maria della Consolazione”, vero orgoglio artistico della città. Tutto questo è la città di Todi e tutto questo potrebbe essere a vostra disposizione ogni giorno solo aprendo la finestra di un magnifico Casale Todi con piscina e tutti i comfort moderni intorno alle colline di Todi, che offrono una vista sui monumenti,palazzi e chiese della città veramente incredibile e mozzafiato. Vivere in un Casale Todi è un’esperienza unica, chi ne ha uno ha sicuramente una gioiello che pochi nel mondo possono vantare, grazie anche alla natura incontaminata di questi posti, i colori umbri, magnifici in ogni stagione dell’anno e i panorami di una bellezza eccezionale e veramente molto rari da trovare al di fuori di queste terre. Un Casale Todi se siete amanti della Natura, dell’arte,della storia, dell’architettura e molto altro, non può non essere vostro.

http://www.umbriadomus.it/country-umbria/casale-todi/


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario/i sopra indicato; pertanto, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che e' vietato l'uso, la diffusione, distribuzione o riproduzione da parte di ogni altra persona. Nel caso aveste ricevuto questo messaggio di posta elettronica per errore, siete pregati di segnalarlo immediatamente al mittente e distruggere quanto ricevuto (compresi i file allegati) senza archiviarlo e farne copia. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato del contenuto di questo messaggio costituisce violazione dell'obbligo di non prendere cognizione della corrispondenza tra altri soggetti, salvo piu' grave illecito, ed espone il responsabile alle relative conseguenze.

Confidentially notice This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information.Please do not read it if you are not the intended recipient(S); thus, pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, any unauthorized use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited, and you will be responsible for any breach of law. If you are not the intended recipient, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without saving or copying it in anyway.

I casali orvietani



-- Avere un Casale in Umbria è sempre, ovunque lo si abbia in questa magnifica Regione, un prestigio e una importanza forse unica sia In Italia e anche nel resto del Mondo. Ma particolarmente importante forse è avere un Casale ai piedi o nelle piccole colline intorno alla città di Orvieto, sicuramente nella top ten delle città più belle dell’Italia centrale. E l’importanza di questa città in epoche passate la rende addirittura tra le più importanti d’Italia. Infatti Orvieto, città-stato di origine etrusca molto importante conquistata poi dai romani, fu nel Medioevo la città più importante dell’Italia Centrale dopo Roma, in alcuni occasioni anche più importante di quest’ultima. Infatti molteplici furono i papi che soggiornarono in questa città in quanto la consideravano l’erede naturale, per importanza, della città di Roma sede del papato. Infatti grandi avvenimenti storico-religiosi accaddero qui: Papa Innocenzo III dai pulpiti della chiesa di Sant’Andrea aveva proclamato la IV crociata; nel 1281, nella stessa chiesa, alla presenza di Carlo I d’Angiò, veniva elevato al pontificato Papa Martino IV e, nel 1297, nella chiesa di San Francesco, avveniva la canonizzazione di Luigi IX di Francia, presente papa Bonifacio VIII. Orvieto è inoltre famose per i suoi palazzi, monumenti e chiese di grande bellezza e importanza storica enorme, come il celebre Duomo: Non ci sono parole per descriverlo, basti pensare che fu iniziata nel 1290 e fu completata definitivamente nel 1591, è un’opera di architettura gotica tra le più importanti d’Italia nel genere e tra i più celebri e meravigliosi luoghi di culto del paese. Pensate ad un Casale Orvieto su una di queste colline intorno alla città, pensate a quando la nel tardo pomeriggio vi ritroverete ad ammirare i splendidi panorami tipici dell’Umbria che si vedono da qui, con la città e il color oro dei mosaici del Duomo illuminati dal sole che tramonta, rendendo il tutto un’atmosfera emozionante e sicuramente unica. Un Casale Orvieto sarà sicuramente il vostro più grande orgoglio e una perla di una bellezza tale che non ha eguali nel Mondo.

http://www.umbriadomus.it/country-umbria/casale-orvieto/


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario/i sopra indicato; pertanto, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che e' vietato l'uso, la diffusione, distribuzione o riproduzione da parte di ogni altra persona. Nel caso aveste ricevuto questo messaggio di posta elettronica per errore, siete pregati di segnalarlo immediatamente al mittente e distruggere quanto ricevuto (compresi i file allegati) senza archiviarlo e farne copia. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato del contenuto di questo messaggio costituisce violazione dell'obbligo di non prendere cognizione della corrispondenza tra altri soggetti, salvo piu' grave illecito, ed espone il responsabile alle relative conseguenze.

Confidentially notice This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information.Please do not read it if you are not the intended recipient(S); thus, pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, any unauthorized use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited, and you will be responsible for any breach of law. If you are not the intended recipient, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without saving or copying it in anyway.

La Country Umbria



-- Avete mai sentito parlare della Country Umbria? La Country Umbria è lo spirito genuino e rurale di questi luoghi, che ha invaso e condizionato non solo il modo di vivere, ma anche l’architettura. Casali e fattorie erano innanzitutto i posti dove si organizzava la vita dei campi e si trovava il bestiame, e le strutture erano realizzate con materiali resistenti ma poveri e fatte in modo tale che il nucleo familiare, il lavoro e anche i divertimenti fossero concentrate tutte in quelle mura. Infatti, tanti anni fa, i casali erano luoghi caldi dove si riposava dalle fatiche dei campi, in cui si svolgevano le tipiche scene di vita contadina, tra fieno, animali e pasti poveri ma caldi e risollevanti. Erano i centri principali della vita sociale in pratica, e lo sono stati per secoli fino a poco meno di 50 anni fa circa. In una di queste strutture, dopo le fatiche del giorno, la sera si riunivano tutti i contadini e le famiglie della zona e intorno ad un grande fuoco si raccontavano storie che si tramandavano da generazioni, piccole avventure e pettegolezzi e quando si avevano a disposizione poveri strumenti musicali come una fisarmonica e poco più, si organizzavano vere e proprie feste, in cui partecipava praticamente tutta la popolazione del posto, e si poteva ballare nella notte e bere del buon vino fatto in casa, scaldati da un grande fuoco in Inverno, o all’aperto sotto le stelle in Estate, dove erano all’ordine del giorno disavventure,scherzi e anche la nascita di storie d’amore. Oggi queste strutture sono ancora in piedi nella verde Umbria, pieni di queste storie di vita quotidiana fatta di gesti semplici ma vitali per ognuna delle famiglie che li abitavano. Ora avete la possibilità di rivivere quei momenti e sentire un po’ di quelle atmosfere con un Casale tutto vostro.

http://www.umbriadomus.it/country-umbria/


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario/i sopra indicato; pertanto, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che e' vietato l'uso, la diffusione, distribuzione o riproduzione da parte di ogni altra persona. Nel caso aveste ricevuto questo messaggio di posta elettronica per errore, siete pregati di segnalarlo immediatamente al mittente e distruggere quanto ricevuto (compresi i file allegati) senza archiviarlo e farne copia. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato del contenuto di questo messaggio costituisce violazione dell'obbligo di non prendere cognizione della corrispondenza tra altri soggetti, salvo piu' grave illecito, ed espone il responsabile alle relative conseguenze.

Confidentially notice This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information.Please do not read it if you are not the intended recipient(S); thus, pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, any unauthorized use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited, and you will be responsible for any breach of law. If you are not the intended recipient, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without saving or copying it in anyway.

Comunicato Stampa: Bawer Olimpia Matera, partita casalinga con Liomatic Group Bari



Comunicato Stampa
 #447    
 
Bawer Olimpia Matera, partita casalinga con Liomatic Group Bari

  

 

Data del Comunicato

Sabato 22 marzo 2014

  

 

 

 

Si terrà al Palasassi di Viale delle Nazioni Unite - domenica 23 marzo 2014, con inizio alle ore 18:00 - l'incontro di pallacanestro tra Bawer Olimpia Matera e Liomatic Group Bari, valido per la undicesima giornata del girone di ritorno (gara 26 su 30) del Campionato Nazionale di Basket LNP Adecco Silver. Per l'occasione, il prezzo unico del biglietto d'ingresso è stato fissato a 5 euro; restano invariate le altre modalità di accesso (abbonamenti e ingresso gratuito per i ragazzi di età fino a 12 anni).

 

La squadra materana condivide, con 28 punti al suo attivo, il terzo posto in classifica insieme a Ferrara e Mantova, a due lunghezze di distanza da Omegna (30 punti) e dodici dalla capolista Agrigento (40 punti e promozione in Gold quasi in tasca). Il roster barese occupa invece l'ultima posizione in classifica.  

 

Il coach della formazione di casa, Giovanni Benedetto, esprime parole di apprezzamento per i pugliesi: "I nostri avversari di Bari hanno dato prova di voler affrontare il campionato fino in fondo, contro mille insidie e dimostrando un carattere fuori dal normale; per questo motivo li affronteremo con il massimo rispetto e impegno.  Purtroppo non possiamo contare su Austin, squalificato per un turno, ma l'occasione sarà importante per regolare gli ingranaggi della squadra in vista del rush finale. Il secondo posto in classifica è alla nostra portata, e per di più Omegna è impegnata in una difficile trasferta a Mantova; occorre mantenere la concentrazione altissima e puntare dritti all'obiettivo."  

 

Il pivot Antonio Iannuzzi aggiunge: "Le ultime sconfitte con Reggio Calabria e Recanati sono giunte inattese, specie dopo una serie molto positiva di affermazioni nei confronti delle nostre dirette avversarie di alta classifica. Questo campionato è davvero complicato, e qualsiasi distrazione sul campo si traduce in un colpo basso difficile da assorbire. Ma la nostra squadra è molto motivata, e riteniamo di poter riprendere un andamento crescente che ci porterà, a fine torneo, a competere con le migliori nei playoff per giocarci fino in fondo l'accesso alla serie Gold." 

 

Arbitri della gara sono stati designati i signori Paolo Lestingi di Anzio (Roma), Riccardo Bianchini di Bagno A Ripoli (Fi), Marco Marton di Conegliano (Tv)

 

Anche in questa occasione la Bawer Olimpia Matera aderisce all'iniziativa "A canestro con Matera 2019" - promossa da TRM Network in collaborazione con il Comitato "Matera 2019" e la Camera di Commercio di Matera.


Infine, la società sportiva materana partecipa, insieme al mondo del Basket, alla Campagna Nazionale a sostegno della Lega Italiana Fibrosi Cistica: bastano 5 cifre per scendere in campo a fianco dei pazienti con Fibrosi Cistica per vincere insieme questa partita: 45592 è il numero solidale della Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus (LIFC), attivo dal 17 marzo all'8 aprile e supportato dall'attore Marco Bocci in qualità di testimonial dello spot. Il valore della donazione sarà di 1 euro per ciascun SMS da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca. Sarà di 2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TeleTu e TWT e di 2/5 euro chiamando da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

 

Angelo Tarantino

Disclaimer

L'utilizzo delle immagini fotografiche pubblicate all'interno di questo comunicato è consentito ai blog e alle testate giornalistiche, a condizione che sia mantenuta visibile l'evidenza del copyright e del nome dell'autore. Ogni altro diritto è riservato.
Per informazioni:
 
 
 
 
Bawer Olimpia Matera
Via Dante, 38/B
Tel. 0835/388298
75100 Matera
 


--
Redazione del CorrieredelWeb.it


COMUNICATO STAMPA - Medicina estetica, botulino ancora re dei trattamenti negli Stati Uniti

COMUNICATO STAMPA

Medicina estetica, botulino ancora re dei trattamenti negli Stati Uniti
Nel 2013 oltreoceano crescita del 15,6 per cento. «Una conferma dell'efficacia e della sicurezza della tossina botulinica», commenta l'Associazione italiana Terapia Estetica Botulino - AITEB

Anche per il 2013 la tossina botulinica si conferma il primo trattamento di medicina estetica praticato negli Stati Uniti. I nuovi dati dell'American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS) registrano un incremento pari al 15,6% rispetto all'anno precedente con oltre 3 milioni e 700mila trattamenti. «È la conferma non solamente dell'efficacia della tossina botulinica a fini estetici, ma anche della sua sicurezza», commenta il presidente dell'Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino - AITEB, Massimo Signorini.
Il botulino è il trattamento più praticato in medicina estetica negli Usa dal 2000. Secondo i dati ASAPS è il trattamento estetico sia più praticato sia nelle donne (89,8%) sia negli uomini (10,2%), vi ricorrono prevalentemente persone dai 35 ai 50 anni (46,6%) e nella fascia di età dai 51 ai 65 (30,8%), mentre viene praticato meno al di sotto dei 35 anni (14%).
Prosegue Signorini: «L'efficacia del botulino si dimostra soprattutto nell'attenuazione delle rughe perioculari, le cosiddette zampe di gallina, per le quali ha recentemente ottenuto il via libera dall'Agenzia del Farmaco italiana e per le rughe della glabella. Il successo di questo farmaco in medicina estetica per un così lungo tempo è testimone anche della sua comprovata sicurezza. Resta sempre la raccomandazione di affidarsi a medici esperti».
Le statistiche ASAPS posizionano tra i trattamenti di medicina estetica al secondo posto l'acido ialuronico, terza l'epilazione. In Italia, i dati del 2012 delineano una situazione invertita: i trattamenti con acido ialuronico precedono l'uso della tossina botulinica. Conclude il presidente di Aiteb: «In Italia ci sono molti pregiudizi ingiustificati verso il botulino che, invece, è una sostanza capace di dare risultati sicuri e naturali. Questi dati ne sono un'ulteriore conferma».

AITEB (www.aiteb.it). L'Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino è il primo sodalizio di medici chirurghi nato con lo specifico obiettivo di sviluppare le conoscenze in merito all'uso della tossina botulinica in medicina estetica. Scopo di Aiteb è coinvolgere tutti i medici italiani interessati allo sviluppo delle metodiche riguardanti la tossina botulinica in estetica e di diventare un punto di riferimento imprescindibile per i pazienti, la stampa e le autorità sanitarie interessate a questi temi. Aiteb vuole favorire la divulgazione delle conoscenze sulla tossina botulinica per uso estetico; sostenere e incrementare il livello qualitativo nell'impiego della tossina, a beneficio ultimo dei pazienti e dei medici stessi; contribuire alla ricerca e allo sviluppo tecnico e scientifico dell'uso e della terapia con la tossina botulinica; promuovere attività formative sull'utilizzo della tossina botulinica in ambito estetico, a favore degli operatori del settore; informare su rischi e benefici della terapia con tossina botulinica; promuovere gruppi di studio e di ricerca sull'utilizzo della tossina botulinica in ambito estetico. Tra gli obiettivi c'è anche la redazione di linee guida diagnostiche e terapeutiche nell'area della medicina estetica e con particolare riferimento alla tossina botulinica, ma anche la collaborazione con enti pubblici o privati per progetti o attività inerenti la tossina.

Ufficio stampa Aiteb: Eo Ipso
Info: Marco Parotti cell. 340 9665279, mail mparotti@eoipso.it
Silvia Perfetti cell. 346 9488777, mail sperfetti@eoipso.it

COMUNICATO STAMPA Chirurgia plastica: negli Stati Uniti spesi nel 2013 12 mld di dollari, la cifrà più alta dal 2008

CCOMUNICATO STAMPA
Chirurgia plastica: negli Stati Uniti spesi nel 2013 più di 12 miliardi di dollari, la cifra più alta dal 2008
«Anche in Italia il settore inizia a dare timidi segnali di crescita. Tecniche sempre più naturali e meno invasive tra i motivi che spingono un numero crescente di persone a investire in bellezza» afferma l'Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe)

Mai così bene dal 2008 a oggi. Negli Stati Uniti nel 2013 sono stati effettuati oltre 11 milioni di interventi di chirurgia e medicina estetica, per una spesa che supera i 12 miliardi di dollari, la cifra più rilevante dalla Grande Recessione del 2008. Di questi, 7 miliardi sono stati destinati a procedure chirurgiche e 5 miliardi a procedure non chirurgiche. È quanto emerge dai dati dell'American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS) che ha presentato i risultati del sondaggio relativo all'anno da poco concluso. «Quello che arriva dal mercato americano è un segnale positivo e importante - afferma Pierfrancesco Cirillo, segretario dell'Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe), equivalente italiano dell'Asaps -. Nel 2011 e nel 2012 in Italia, secondo i dati raccolti da Aicpe tramite un sondaggio tra i chirurghi plastici italiano, abbiamo registrato un segno negativo per quanto riguarda gli interventi di chirurgia, mentre la medicina estetica è sempre risultata in crescita. Il 2013 è andato meglio dei due anni precedenti, anche se non ai livelli americani. Ad aumentare è soprattutto la medicina estetica, che ha costi più accessibili: la gente non rinuncia a curarsi e, pur di farlo, si orienta verso trattamenti meno costosi. Il settore però è maturo e, non appena la situazione economica generale sarà migliorata, crediamo che quello della chirurgia plastica sarà uno dei settori in più forte crescita».
Insomma, come avviene negli Usa, la chirurgia plastica è un indicatore importante dell'economia del Paese. In attesa dei dati ufficiali italiani, raccolti da Aicpe a partire dal 2011 e in elaborazione per quanto riguarda il 2013, i segnali che arrivano dagli USA sembrano dunque positivi: «Gli Stati Uniti sono il primo paese al mondo per interventi di chirurgia plastica ed è naturale che siano guardati con attenzione da tutto il mondo - afferma il segretario Aicpe -. Tra i motivi c'è senza dubbio la ripresa dell'economia, che spinge le persone a investire su stesse, sul proprio aspetto e, più in generale, sul benessere. Ci sono anche motivazioni più tecniche, che riguardano metodiche sempre più avanzate, in grado di dare risultati più performanti e naturali. Il ventaglio di proposte in campo estetico si va sempre più allargando, con tecniche mini invasive che attraggono sempre più persone».
Per quanto riguarda gli interventi più praticati, al primo posto c'è la liposuzione (363.912 procedure, +16,3% rispetto all'anno precedente), al secondo posto l'aumento del seno, che perde il primato (313.327 operazioni, -5.2%); al terzo la blefaroplastica (161.389, +5.4%), "tallonata" da addominoplastica (160.077, +2.3%), mentre al quinto posto c'è la rinoplastica (147.966, +2.9%).
«Anche in Italia, la liposuzione è risultato l'intervento più praticato nel 2012, secondo i dati Aicpe, soppiantando così l'aumento del seno che è "scivolato" addirittura al quarto posto, preceduto da blefaroplastica (ringiovanimento dello sguardo) e lipofilling, il trapianto di grasso» considera Cirillo.
Da segnalare nel sondaggio Asaps, l'aumento della chirurgia intima femminile. Le correzioni sono sempre più richieste: rispetto al 2012 la labioplastica è cresciuta del 48% e il rimodellamento dei glutei ha registrato un incremento del 58%. In Italia si registra lo stesso trend: «Pur restando un fenomeno di nicchia, sta acquisendo sempre più importanza e il numero di interventi è decisamente in crescita anche da noi» conclude il segretario Aicpe.

AICPE. L'Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica (www.aicpe.org), la prima in Italia dedicata esclusivamente all'aspetto estetico della chirurgia, è nata nel settembre 2011 con l'obiettivo di dare risposte concrete in termini di servizi, tutela, aggiornamento e rappresentanza. Ad Aicpe al momento hanno aderito oltre 200 chirurghi in tutta Italia, tra cui si annoverano professionisti di fama e docenti universitari. Membri di Aicpe possono essere esclusivamente professionisti con una specifica e comprovata formazione in chirurgia plastica estetica, che aderiscono a un codice etico e di comportamento da seguire fuori e dentro la sala operatoria. L'associazione ha elaborato e pubblicato le prime linee guida del settore, consultabili sul sito internet, in cui si descrive il modus operandi dei principali interventi. Scopo di Aicpe è tutelare pazienti e chirurghi plastici in diversi modi: disciplinando l'attività professionale sia per l'attività sanitaria sia per le norme etiche di comportamento; rappresentando i chirurghi plastici estetici nelle sedi istituzionali, scientifiche, tecniche e politiche per tutelare la categoria e il ruolo; promuovendo la preparazione culturale e scientifica. Tra gli obiettivi c'è anche l'istituzione di un albo professionale nazionale della categoria.

Ufficio stampa Aicpe: Eo Ipso
Info: Silvia Perfetti cel. 346 9488777 mail sperfetti@eoipso.it

SIENA GUITAR FESTIVAL PRESENTA "ON THE ROAD BRASIL"MARCIO RANGEL/FLAVIO BOLTRO & LORENZO TUCCI

IENA GUITAR FESTIVAL presenta il 3 APRILE 2014 al TEATRO DEL COSTONE
Via del Costone, 9, Siena


Dopo lo straordinario incontro tra Siena Guitar Festival e il pubblico per l'edizione 2014, i Direttori Artistici invitano Lorenzo Tucci  batterista eclettico e apprezzatissimo collaboratore di grandi nomi come: Mario Biondi,Fabrizio Bosso,Tony Scott, Danilo Rea e tantissimi altri.


Apertura Teatro h.20.00 con Calice di benvenuto offerto dall'Azienda Vinicola TERRE DELLA GRIGIA.
Biglietto E.10.00
Info e prenotazioni: Michela D'Alessandro 3398125729 
CHECCACCI STRUMENTI MUSICALI Via Cesare Battisti, 10. Tel: +39 0577 44521 - 
E-mail: info@checcacci.it

 



Marcio Rangel è uno straordinario chitarrista e compositore brasiliano. Mancino, come già prima di lui Jimi Hendrix, Rangel suona la chitarra al contrario: utilizza una normale chitarra da destri suonandola rovesciata. Ne scaturisce un suono inconfondibile, più potente nei bassi e vellutato negli acuti. Nella sua carriera si è esibito con i migliori artisti della scena internazionale. 

Flavio Boltro è considerato uno dei più importanti trombettisti della scena jazz contemporanea. Ex componente del sestetto di Michel Petrucciani, nel '98 Boltro è stato citato da Wynton Marsalis fra i migliori trombettisti del jazz mondiale. Tante le collaborazioni internazionali: Boltro ha suonato con artisti come Richard Galliano, Cerri, Rava, Stefano Bollani, lo stesso Marsalis.Come compositore ha inciso con la prestigiosa etichetta mondiale Blue Note e, nel suo ultimo album «Joyful» vanta la collaborazione di Alex Ligertwoog, celebre cantante di Carlos Santana. 
Immagine in linea 1
Batterista e jazzista di origine abruzzese, romano di adozione, Lorenzo Tucci ha collaborato con grandi della musica internazionale da Tony Scott a Danilo Rea. Tra i fondatori degli High Five Quintet, considerata una delle migliori formazioni jazz degli ultimi dieci anni, Tucci collabora con i progetti del trombettista Fabrizio Bosso ed è impegnato nei tour di Mario Biondi. Co-leader del Dynamic Trio e di Ltc Trio, ha collaborato anche con il dj e produttore Nicola Conte e con la cantante brasiliana Rosalia De Souza.



venerdì 21 marzo 2014

Ecco quali sono le ipotesi in cui il questore può ammonire chi commette il reato di stalking !

Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

 

Ecco quali sono le ipotesi  in cui  il questore può ammonire chi commette il reato di stalking !

 

Il questore deve tener conto delle difese del soggetto accusato di stalking prima di ammonirlo. È quanto affermato da una recente sentenza con cui il Consiglio di Stato ha spiegato sulla base di quali prove il questore può ammonire la persona denunciata dalla vittima di atti persecutori. (Cons. di Stato, sent. n. 1067 del 5 marzo 2014)

 

La legge (art. 8 D.l. n. 11/2009 convertito in L. n. 38/2009) consente alle vittime di stalking, prima di presentare la querela per tale reato, di esporre i fatti all'autorità di pubblica sicurezza e chiedere al questore di adottare un provvedimento di ammonimento nei confronti dell'autore della condotta illecita.

 

Il questore, una volta ricevuta la richiesta, assume, se necessario, le informazioni dagli organi investigativi e sente le persone informate dei fatti.

 

Qualora, dalle prove assunte (per esempio testimonianze, prove scritte come email e sms minacciosi, registrazioni telefoniche ecc.), ritenga che l'istanza della vittima sia fondata, ammonisce oralmente il soggetto accusato, invitandolo a tenere una condotta conforme alla legge, con l'avvertenza che, diversamente, verrà deferito anche d'ufficio all'autorità giudiziaria.

 

Tra le prove da esaminare il questore non deve tener conto solo dei mezzi probatori proposti dalla vittima ma deve tentare di ricostruire un quadro probatorio che dia spazio anche alle difese dell'accusato.

 

Per esempio, egli deve sentire, tra le persone informate sui fatti, chi, non essendo stato chiamato a testimoniare dal richiedente l'ammonimento, potrebbe rilasciare dichiarazioni favorevoli all'accusato.

 

In alcuni casi potrebbe sussistere la necessità di sentire anche l'accusato stesso per ottenere una ricostruzione dei fatti il più possibile vicina alla realtà e sentire le difese di entrambe le parti.

 

In ogni caso la procedura di ammonimento non può essere equiparata ad un processo penale, pertanto l'accusato non ha diritto alla comunicazione di avvio del procedimento.

 

L'ammonimento ha solo effetto cautelare e serve a far "spaventare" l'accusato, distogliendolo dal commettere ulteriori atti persecutori. Lo stalking commesso dopo essere stati ammoniti viene infatti punito con una pena più elevata!

Foggia, 21 marzo 2014                                                           Avv. Eugenio Gargiulo

 

CASTING, CERCASI COMPARSE PER FILM D'EPOCA NEL RAGUSANO

gentili colleghe/i 


vi inoltro, con preghiera di darne massima diffusione, l'annuncio di un casting che si terrà nel ragusano dal 29 marzo al 2 aprile prossimo. La Archimede produzioni di Roma selezionerà varie comparse per un film in costume, ambientato nel XVII secolo, che sarà girato in alcune località della nostra provincia. Di seguito il testo dell'annuncio:



CASTING, CERCASI COMPARSE PER FILM D'EPOCA NEL RAGUSANO

 

Per un film in costume ambientato nel 1600, che si girerà a Maggio 2014 in alcune splendide località del ragusano, siamo alla ricerca di comparse e figurazioni speciali (il lavoro sarà retribuito per i selezionati).  L’invito a partecipare ai casting pubblici è esteso a uomini, donne e bambini, senza limiti d'età, dai 6 anni ai 75 anni (bambini accompagnati da un genitore). Siamo alla ricerca di volti interessanti, antichi, privi di elementi moderni, adatti ad animare scene di corte in età barocca. Non è richiesta nessuna abilità specifica, chiunque può partecipare presentandosi ai casting in uno dei luoghi e giorni indicati nell'annuncio, muniti di fotocopia di documento di identità (non serve prenotarsi anticipatamente):

 

  I CASTING SI TERRANNO A RAGUSA- MODICA-COMISO- VITTORIA - SCICLI NEI GIORNI:

 

Sabato 29 Marzo dalle ore 14 alle ore 19 a  RAGUSA c/o CENTRO SERVIZI CULTURALI  via Armando Diaz 56

Domenica 30 Marzo dalle ore 14 alle ore 19 a MODICA c/o AUDITORIUM TRIBERIO PALAZZO DELLA CULTURA- Corso Umberto 149

Lunedì 31 Marzo dalle ore 14 alle ore 19 a COMISO c/o TEATRO NASELLO - Piazza San Biagio

Martedì 1 Aprile  dalle ore 14 alle ore 19 a VITTORIA c/o TEATRO COMUNALE - Piazza del Popolo

Mercoledì 2 Aprile  dalle ore 14 alle ore 20 a SCICLI c/o CAFFE' LETTERARIO VITALIANO BRANCATI  via Mormina Penna 14

 

Unici requisiti da rispettare: NO TATUAGGI EVIDENTI-NO ACCONCIATURE MODERNE (non adatte tinte innaturali e rasature perché non in linea con l'epoca d'ambientazione del film).

 

per info: archimedecasting@gmail.com

 




---
INpress ufficio stampa 
di Giovanni Criscione
p. iva. 01467520886
Via Assì 13, Modica (RG)
tel. 0932 752707
cell. 329 3167786

I finti “box di autovelox”, installati in molti comuni, non sono a norma di legge!

Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

 

I finti "box di autovelox", installati in molti comuni, non sono a norma di legge!

 

Non sono a norma del codice della strada, e possono costituire un serio pericolo per la circolazione stradale, i finti box di autovelox utilizzati dai Comuni ai margini della strada, specie nei centri urbani. Si salvano solo quei presidi effettivamente impiegati per reali controlli di polizia. È lo stesso il Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi a dirlo personalmente sul proprio portale con una nota del 19 marzo 2014.


Attualmente, l'uso automatico e senza pattuglia dell'autovelox è permesso solo sulle autostrade e sulle strade di grande percorrenza.

Al contrario, se il controllo elettronico della velocità avviene nelle altre strade, e quindi per esempio nei centri urbani, è necessaria la presenza costante della polizia stradale, previa segnaletica che preavvisa l'automobilista della presenza del controllo elettronico.

 

Molti Comuni, però, utilizzano spesso numerosi box porta-autovelox anche sulle strade urbane. In realtà tali postazioni hanno principalmente una funzione di "dissuasori"; infatti la presenza sul posto dei vigili e l'attivazione dell'autovelox non è costante, ma saltuaria.

 

Il Ministero dei trasporti ha agevolato questa pratica con numerosi pareri. I manufatti porta autovelox, ha di recente specificato una circolare( Min. trasporti parere n. 1561/2013 ), non sono inquadrabili in alcuna delle categorie previste dal codice della strada. Allo stato attuale – ha chiarito il dipartimento per i trasporti terrestri – l'unico impiego consentito è quello che prevede l'installazione al loro interno di misuratori di velocità di tipo approvato. Spetterà agli organi di polizia provvedere all'impiego regolato, segnalato e presidiato dello strumento in mancanza della riconosciuta idoneità prefettizia all'accensione in modalità automatica.

 

Nonostante l'invito alla parsimonia, i Comuni hanno fatto abuso dei box porta-autovelox, disseminandoli un po' ovunque: si tratta di contenitori vuoti di varia forma colorata.

 

L'effetto, però, che tali strumenti possono determinare potrebbe essere inverso rispetto a quello sperato, ossia tutt'altro rivolto a preservare la sicurezza per gli automobilisti. Questi ultimi, infatti, spinti dal timore di una multa, tendono a frenare improvvisamente, costituendo ciò un pericolo altrettanto grave per il traffico.

 

Il Ministro si è reso conto di ciò e ha dichiarato che i finti autovelox non sono in regola e possono anche costituire un pericolo. Per il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, specifica Maurizio Lupi sul suo portale, gli armadietti porta autovelox "non sono inquadrabili in alcuna delle categorie di dispositivo o di segnaletica previste dal vigente codice della strada e pertanto non sono suscettibili né di omologazione né di approvazione o autorizzazione.

 

Dal ministero si aggiunge che i finti autovelox possono anche costituire un pericolo: la loro eventuale dislocazione a bordo strada dovrebbe considerare la possibilità che tali manufatti possano costituire ostacolo fisso, ancorché posti al di fuori della carreggiata.

 

In pratica al Ministro Lupi non convincono gli armadietti dissuasori di velocità. Tuttavia c'è chi ritiene che nessuna norma impedisca, allo stato attuale, al Comune di posizionare arredi urbani a margine della sua viabilità. Per questo motivo, sarà necessario prima o poi un intervento normativo a chiarire la questione!


Foggia, 21 marzo 2014                                               avv. Eugenio Gargiulo

 

In Puglia, Italy, the second edition of Miss Progress International


MISS PROGRESS INTERNATIONAL 2014 - Comunicato stampa N° 1

 

In Puglia anche la seconda edizione di Miss Progress International

 

Le Ambasciatrici del Progresso, provenienti da tutto il mondo, porteranno i loro progetti dedicati a Diritti Umani, Salute e Ambiente e scopriranno le meraviglie del Salento. Un premio speciale anche per l’Integrazione Culturale.

 

Sono ormai prossimi alla conclusione i lavori dell’organizzazione della seconda edizione di Miss Progress International, l’originale evento ideato e prodotto dall’Associazione Culturale In Progress di San Giorgio Ionico.

 

Dal 9 al 18 Maggio le concorrenti, cui viene simbolicamente assegnato il ruolo di Ambasciatrici del Progresso, attraverseranno in lungo e in largo la penisola salentina alla scoperta delle meraviglie naturali della zona e presenteranno a una qualificata giuria, presieduta dal direttore del concorso, Giuseppe Borrillo, i loro progetti sociali e umanitari che accomunano tutte loro nell’intento di rendere il mondo un posto migliore in cui vivere.

 

Anche quest’anno sono attese concorrenti da tutti e cinque i continenti, a dimostrazione di quanto questo format, che finalmente valorizza la donna ben oltre il suo aspetto esteriore, continui a raccogliere consensi a tutte le latitudini.

 

Tra i partner ufficiali si annoverano nomi prestigiosi come Skyteam, che offre sconti a chi vorrà volare verso l’aeroporto di Brindisi da tutto il mondo e Gil Cagnè, il cui direttore artistico Pablo, creatore di una sua linea di cosmetici distribuita dalla nota maison italiana, coordinerà il lavoro dei suoi visagisti che cureranno il make-up delle concorrenti.

 

Com’è noto, la prima edizione fu vinta da Julieth William Lugembe, tanzanese, che a Taranto conquistò i giurati grazie ai contenuti e alla fattibilità del suo progetto dedicato alla salvaguardia e all’integrazione degli albini che, nel suo Paese, sono oggetto di persecuzioni e vessazioni.

 

Base logistica di Miss Progress International 2014 sarà, quest’anno, il magnifico Hotel Messapia di Santa Maria di Leuca che ospiterà le concorrenti e la cerimonia di incoronazione di sabato 17 Maggio, trasmessa in mondovisione via web.

 

“La novità di quest’anno – dice Giusy Nobile, presidente del sodalizio – riguarda l’assegnazione della fascia dedicata all’Integrazione Culturale. Poiché elaborare un progetto specifico su quel tema è assai complesso, preferiamo che siano le concorrenti stesse, votandola, a scegliere la ragazza che meglio avrà impersonato il concetto di fratellanza e condivisione di usi, religioni e tradizioni tanto diverse tra loro.”.

 

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale dell’evento www.missprogressinternational.com che a breve sarà completamente rinnovato e arricchito da un blog attraverso il quale l’organizzazione racconterà le varie giornate della manifestazione.

 


Internet dallo Smartphone alla Tv? Senza fili con Smart Extension Display

Vuoi vedere il tuo film preferito dal tuo tablet o smartphone direttamente sullo schermo della tua televisione?  Ora è possibile senza nessun cavo con la Smart Extension Display ET 335 TV firmata Trevi.

Dal 4 aprile 2014 sarà disponibile in Italia la Smart Extension Display ET 335 TV di Trevi; semplice come una chiavetta usb ma con attacco HDMI che vi permetterà di "proiettare" il display del vostro smartphone, phablet o tablet sullo schermo della vostra televisione tramite la tecnologia Wireless, in modo del tutto semplice e veloce.

Grazie al duplicatore di display ET 335 TV visualizzerai in tempo reale e senza fili tutto ciò che mostra il display del tuo lettore multimediale: Internet, Foto, Video, Mail, Giochi etc...trasformando la tua tv in una smart tv.

La Smart Extension Display è facilissima da installare, basta solo che il vostro televisore sia dotato di una presa HDMI e che abbiate la possibilità di collegarvi ad una rete Wi-fi per creare il collegamento tra il vostro Tablet o Smartphone e la chiavetta ET 335 TV  Trevi.

Potrai sfruttare la connessione 3G per trasformare il tuo televisore in un Internet Tv.

Vedere i tuoi video musicali preferiti e giocare con le tue App direttamente sul grande schermo oramai è possibile: mai più cavi e collegamenti difficili, basta la tua rete wi-fi e una tv con porta Hdmi ed il gioco è fatto!

Collegati al sito http://bit.ly/1ilUUHb e scopri tutte le caratteristiche tecniche della Trevi ET 335 TV Smart Extension Display.

Internet sul Tv? Con Trevi ora puoi.

Maria Chiara Turino

Addetto Ufficio stampa

Trevi s.p.a.

Strada Consolare Rimini

47900 Rimini

email: mariachiara.turino@trevi.it

Tel cell. 348.8878277

Skype. m_chiaraturino

 

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota