sabato 1 marzo 2014

VALLE DEL SACCO: PRESENTATA MOZIONE SU CONTRATTI DI FIUME


COMUNICATO STAMPA DANIELA BIANCHI

CONSIGLIERA REGIONALE GRUPPO "PER IL LAZIO" 

BIANCHI: CONTRATTI DI FIUME,  UNO STRUMENTO PER LA VALORIZZAZIONE DELLA VALLE DEL SACCO 

PRESENTATA DALLA CONSIGLIERA REGIONALE UNA MOZIONE PER RECEPIRE LA CONVENZIONE EUROPEA SUL PAESAGGIO

 

Fare dei bacini fluviali una risorsa su cui costruire il futuro economico e sociale della nostra Regione, con progetti condivisi a livello locale su agricoltura, green economy, cultura, turismo e manutenzione del territorio

Questo l’obiettivo della mozione presentata dalla consigliera regionale Daniela Bianchi del gruppo per il Lazio che mira ad impegnare la Giunta a riconoscere i “Contratti di Fiume” come forme di programmazione negoziata su tutti i bacini regionali.

 

Un intervento  che rientra  nel piano delle azioni sistemiche individuate dalla Regione per la valorizzazione e riqualificazione strategica della Valle del Sacco.  La sfida è quella di coordinare con una metodologia progressiva, un progetto di ampio respiro da sostenere in Europa, con una programmazione tra Sviluppo, Ambiente e Agricoltura in stretta collaborazione il tavolo di coordinamento istituito nella Commissione VIII del Consiglio Regionale.

 

-Con i contratti di fiume – spiega la consigliera - si passa ad una vera e propria gestione delle risorse paesistico ambientali. Questi sono degli accordi volontari  tra chi gestisce i bacini fluviali (le istituzioni) e tutti coloro che sono legati a quel territorio, come associazioni di categoria, enti locali privati e pubblici, agricoltori, industriali, ma anche semplici cittadini e associazioni ambientaliste.-



Sono due i principali vantaggi nell’adozione sistemica dei contratti di fiume: promuovono la partecipazione attiva alle decisioni dei territori e rendono più operative le azioni. Questo perché danno il via ad interventi legati ai “Piani di Gestione delle Acque”, ai “ Piani di Gestione del Rischio di Alluvioni”, e ai "Piani Paesaggistici" attraverso una  programmazione che punta allo sviluppo incoraggiando processi decisionali dal basso. Ma soprattutto, in un'area molto estesa, consentono di tenere nella giusta considerazione le singole peculiarità dei territori, consentendone la specifica valorizzazione.

 

Un modello vincente di gestione dei bacini adottato in molte regioni italiane ed europee che tiene dentro e responsabilizza tutti gli attori locali, ognuno con un ruolo attivo. I contratti di fiume, infatti, impediscono le sovrapposizioni di ruoli tra i vari enti, sburocratizzando l’iter dei progetti e rendono la gestione del territorio democratica e partecipata.

 

Si attuerebbe una visione comune e condivisa su cosa fare di un bacino fluviale: ad esempio, le operazioni per la messa in sicurezza delle sponde del fiume saranno collegate a quelle per l’agricoltura e la green economy. Un unico strumento, dunque, per raccogliere idee e progetti di riqualificazione in settori molti diversi tra loro ma tenuti insieme dalla stessa visione di futuro.

 

 

In questo la Regione potrà avere un ruolo di coordinamento e promozione, con la possibilità di fare dei contratti di fiume laboratori di progettazione europea sfruttando le leve della nuova programmazione 2014-2020 e dei fondi Horizon 2020 (quest’ultimi ammontano a circa 81 miliardi di euro).

 

Questo perché, attraverso i contratti di fiume, i progetti  saranno misurabili e creati direttamente dai territori. Il fiume e il paesaggio a cui è legato  diventerebbero così le infrastrutture naturali  a cui agganciare tanti interventi diversi.  Un approccio innovativo, richiesto da molte associazioni di cittadini, che fatto salvo il tema della bonifica, fa del fiume l’elemento centrale di un rilancio di tutto il territorio, come ad esempio dettato dal piano di Valorizzazione e Riqualificazione della Valle del Sacco, con azioni di prevenzione del dissesto idrogeologo, recupero della qualità delle acque e dei suoli, sviluppo di  attività agricole e promozione delle identità locali.

 

Consegnata una targa alla famiglia Bianchi Carenzo, per i 50 anni di propietà e gestione del Bar Sito



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di sabato 01 marzo 2014


Consegnata una targa alla famiglia Bianchi Carenzo, per i 50 anni di propietà e gestione del Bar Sito

Grande festa questa mattina al Bar Sito di Diano Marina, dove il sito On. Giacomco Chiappori ha consegato una targa in ardesia e una pergamena alla famiglia Bianchi Carenzo (Luigi Bianchi Carenzo, classe 1936 e Edda Pittaluga, classe 1939), in occasione del cinquantenario di proprietà e gestione del Bar Sito, in via Cairoli. Attorniati dalle figlie e da una moltitudine di famigliari ed amici, tra cui i numerosi collaboratori succedutisi in 50 anni di attività, Edda e Luigi hanno dapprima ringraziato gli intervenuti, non senza aver versato qualche lacrima, e poi cominciato a servire ai tavoli.

Mini galleria fotografica http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/308

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

sostituisce precedente - foto inaugurazione sede elettorale "Futuro In Teramo"

Gentili giornalisti,
inviamo in allegato le foto dell'inaugurazione della sede elettorale di Futuro In Teramo, che si è tenuta questa mattina alle ore 11 in Piazza Martiri Pennesi n.7 a Teramo.

Cordiali saluti

Futuro In Teramo
Segreteria: Via Nazario Sauro 100, Teramo - Tel. e fax 0861.243497
www.paologatti.com - stampa@paologatti.com

Foto inaugurazione sede elettorale "Futuro In Teramo"


Gentili giornalisti,
inviamo in allegato le foto dell'inaugurazione della sede elettorale di Futuro In Teramo, che si è tenuta questa mattina alle ore 11 in Piazza Martiri Pennesi n.7 a Teramo.

Cordiali saluti

Futuro In Teramo
Segreteria: Via Nazario Sauro 100, Teramo - Tel. e fax 0861.243497
www.paologatti.com - stampa@paologatti.com

venerdì 28 febbraio 2014

I Incontro di Orientamento per la Creazione di Impresa: "Come creare un'impresa di successo a basso rischio "

Come realizzare un’idea di business contenendo costi e rischi d’impresa? Quali sono gli steps per passare dall’idea all’azione? Ci sono possibilità di finanziamento per un progetto d’impresa?

A questi e a molti altri importanti quesiti sull’autoimprenditorialità risponderanno vari professionisti all’incontro gratuito Come creare un’impresa di successo a basso rischio, che si terrà a Foggia il 4  marzo 2014 alle ore 9.30 presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi, sala Auditorium Bruno Di Fortunato – sesto piano – Via Gramsci, 89.

Si affronteranno temi quali: valutazione di risorse personali e professionali per intraprendere un’attività autonoma, definizione e sviluppo dell’idea imprenditoriale, importanza di Business e Marketing plan, opportunità di finanziamento.

L’importante incontro informativo è organizzato dal Settore Orientamento, Tutorato e Diritto allo Studio dell’Università degli Studi di Foggia e dallo staff di Finanziamentipuglia.com, portale di informazione e consulenza sulla finanza agevolata, e dalla web agency Latuaimpresaconme specializzata nella consulenza marketing per pmi.

Agli aspiranti imprenditori presenti verrà offerta una consulenza al termine della presentazione da parte di professionisti esperti nella creazione e sviluppo d’impresa.

Chiunque volesse ulteriori informazioni in merito all’evento può rivolgersi a:

Università degli Studi di Foggia

Ufficio Stage e Placement

Dott.ssa Elena Lombardi

Tel 0881.338480        elena.lombardi@unifg.it

FinanziamentiPuglia.com  &  Latuaimpresaconme

_ Pasquale    329 / 2973816     info@finanziamentipuglia.com

_ Marco        347 / 7043686     info@latuaimpresaconme.it

Per prenotazioni clicca qui:

https://www.facebook.com/events/460464097386358/

L’avv. Eugenio Gargiulo spiega entro quanto tempo è possibile querelare il medico che ha commesso l’errore sanitario!

Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

 

L'avv. Eugenio Gargiulo spiega entro quanto tempo è possibile querelare il medico che ha commesso l'errore sanitario!

 

L'avv. Eugenio Gargiulo evidenzia che  il termine per proporre la querela e chiedere il risarcimento decorre dalla conoscenza, da parte del paziente, dell'errore del sanitario e non da quello dell'azione colpevole.

 

In caso di "Malasanità", contro il medico negligente è possibile proporre una querela e ottenere il risarcimento del danno, ma il termine entro cui il paziente può agire non comincia a decorrere dal giorno dell'intervento, della diagnosi o della cura eseguita in modo negligente, ma dal giorno (eventualmente successivo) in cui il paziente ha avuto effettiva conoscenza dell'errore.

 

A dirlo è una recentissima sentenza della Cassazione (Cass. sent. n. 9194/14 del 25.02.2014)

 

Secondo la Suprema Corte, la contestazione che il danneggiato dall'errore medico può sollevare nei confronti del sanitario, querelandolo per lesioni colpose, decorre dal giorno in cui egli è venuto a completa conoscenza del fatto-reato.

Tale conoscenza non può limitarsi alla sola consapevolezza dell'esistenza di una patologia quale conseguenza dell'errore medico, ma si deve trattare di una consapevolezza totale.

 

Egli, cioè, deve essere pienamente cosciente che tale patologia sia stata certamente determinata dagli errori di diagnosi o di terapia dei medici curanti.

 

In caso contrario, mancherebbe la consapevolezza dell'esistenza di un'ipotesi di reato: consapevolezza che non si realizza solo con il verificarsi del danno, ma è necessario che la persona offesa abbia coscienza, anche sommaria, della violazione di regole cautelari nel trattamento della patologia e del fatto che proprio da tale violazione sia dipeso il suo danno.

 

Insomma: perché inizi a decorrere il termine per poter querelare il medico non è sufficiente essere consapevoli delle conseguenze subite a causa del trattamento; ma è necessario avere completa cognizione che il danno sia dipeso proprio dal trattamento stesso.

 

Questo si riversa in un vantaggio per il danneggiato, il quale potrebbe prendere conoscenza certa, solo in un momento successivo, dell'errore del medico.

 

Ricordiamo che il termine per proporre querela per lesioni colpose è di tre mesi.

Foggia, 28 febbraio 2014                                            Avv. Eugenio Gargiulo 

 

Snai – Juventus verso l’Europa League, quota 3,25

 
Comunicato stampa

 

Snai – Juventus verso l'Europa League, quota 3,25

Napoli e Tottenham a 8,00 – Per la Fiorentina, prossima avversaria dei bianconeri, quota 12

MILANO – Era dal 2006 che tre squadre italiane non si qualificavano agli ottavi di finale di Europa League, e due di queste sono tra le favorite per vittoria della finale, in programma a Torino il prossimo 14 maggio.

   Dopo aver liquidato il Trabzonspor con un doppio 2-0, la Juventus è la principale candidata alla vittoria del titolo europeo, con quota 3,25. Prossima avversaria dei bianconeri la Fiorentina, che non ha avuto problemi nell'eliminare l'Esbjerg, ma che parte in netto svantaggio in questo scontro tutto italiano, con quota 12 per la vittoria della finale.

   Le principali avversarie della Juventus il Napoli e il Tottenham, entrambi quotati 8,00: negli ottavi dovranno affrontare rispettivamente il Porto (quota 16) e il Benfica (12). Più alte le quote per Valencia (14), Siviglia (18) e Basilea (30).

Milano, 28 febbraio 2014

Relazioni esterne e ufficio stampa

Valeria Baiotto – Tel. +39.02.4821.6254 – Cell. +39.334.600.6818 – e-mail valeria.baiotto@snai.it

Giovanni Fava – Tel. +39.02.4821.6208 – Cell. +39.334.600.6819 – e-mail giovanni.fava@snai.it

Luigia Membrino – Tel. +39.02.4821.6217 – Cell. +39.348.9740.032 - e-mail luigia.membrino@snai.it




Vincente Europa League

SQUADRA

QUOTA

Juventus

3,25

Napoli

8,00

Tottenham

8,00

Salisburgo

10

Fiorentina

12

Benfica

12

Valencia

14

Fc Porto

16

Siviglia

18

Basilea

30

Lione

40

Az Alkmaar

40

Betis Siviglia

40

Ludogorets Razgrad

66

Viktoria Plzen

66

Anzhi Makhachkala

100

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  ***************************  AVVISO DI RISERVATEZZA  Il testo e gli eventuali documenti trasmessi contengono  informazioni riservate  al destinatario indicato.  La seguente e-mail e' confidenziale e la sua riservatezza e'  tutelata legalmente  dal Decreto Legislativo 196/03.  La lettura, copia od altro uso non autorizzato o qualsiasi  altra azione  derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono  rigorosamente vietate.    Se pensi di non essere il destinatario di questa mail, o se hai  ricevuto  questa mail per errore, sei pregato di darne immediata  comunicazione ad  abuse@snai.it e di provvedere immediatamente alla sua  distruzione.  Questo messaggio rappresenta l'opinione del mittente e non  necessariamente l'opinione della societa'.  

E-TICKET: UNO DEGLI STRUMENTI PREFERITI DALLE AZIENDE E DAI CONSUMATORI



È il dono più gradito da ricevere perchè permette a chi ne beneficia di acquistare il premio
che preferisce.
Ed è molto vantaggioso per le aziende, grazie alle agevolazioni fiscali, la
fruibilità, l'adattabilità a qualsiasi
tipo di budget e di attività. La Diemme Marketing, società
milanese specializzata nelle manifestazioni a
premio, ha riscontrato il gran successo di questo
 tool d'incentivazione ai consumi e per il 2014 sono in
programma nuove campagne.

Rivolto ai diversi target, sia al trade (canale GDO e Buyer) sia al consumer,l'e-ticket è uno strumento
di grande efficacia che permette, a
fronte di un costo per l'azienda molto contenuto, di far sì che i
beneficiari possano ricevere un premio dal valore percepito molto alto.
Scegliendo tra numerose
categorie merceologiche, che spaziano dall'abbigliamento, alla tecnologia, al
settore alimentare, a quello
della bellezza e del benessere: la
Diemme Marketing ha creato un catalogo-premi con oltre 2.000 partner
convenzionati, in tutta Italia.
I buoni e-ticket, inoltre, possono essere anche permutati in buoni carburante,
oppure in buoni spesa, utilizzabili alla Coop, alla Conad, alla Rinascente e presso tanti altri
partner
della Diemme Marketing.
I vantaggi per le aziende sono considerevoli. A partire dalle agevolazioni fiscali,
(tassazione estremamente contenuta, pagamento dell'IVA agevolata e detraibile) e dall'adattabilità a ogni
tipo di
budget aziendale. Inoltre, usufruendo del network di Diemme Marketing, che comprende oltre 2.000
partner,
l'azienda ha a disposizione uno store on-line con oltre 2.000 prodotti. Con gli e-ticket il sell-in di
parecchie aziende
lo scorso anno ha conosciuto un importante incremento e i consumatori hanno tratto parecchi
benefici,per queste
motivazioni quest'anno si farà sempre più ricorso a questo formidabile strumento di
incentivazione, con grande
soddisfazione da parte di moltissimi consumatori italiani.


    
  

Roma4You e Asso Cral Italia, un connubio di eccellenza

Mesi di lavoro e di riunioni hanno concretizzato in questi giorni un importante accordo tra Roma4You e Asso Cral Italia, gruppo leader nel panorama della aggregazione associazionistica nazionale, per dare vita al circuito sconti più grande d'Italia. All'eccellenza di Roma4You si affianca un brand, Asso Cral Italia, che ha fatto del binomio qualità/competenza il proprio punto di forza, e la cui leadership è stata consolidata negli anni con l'inserimento di nuovi affiliati che hanno potuto apprezzare il valore e la quantità dei servizi offerti sia a livello nazionale che locale. Una partnership che si concretizzerà già da marzo 2014, attraverso la vendita congiunta di interessanti e vantaggiose card sconti nazionali, al costo di 30 euro per 24 mesi, per un totale di 1.500 convenzioni attive in tutto il Paese. "Siamo onorati dell'accordo che abbiamo stretto con Asso Cral, il network associazionistico numero uno in Italia, che da quattordici anni fornisce servizi di elevata qualità alle istituzioni, al terzo settore e ai privati", spiega con soddisfazione Flavio Mistretta – Project Manager di Roma4You – "Per ora abbiamo fatto il meno, apponendo le nostre firme sul contratto. Il vero lavoro è quello che andremo a svolgere nel prossimo futuro.  Sia noi che il Dott. Marcello Testai (Presidente Asso Cral Italia) abbiamo l'intenzione di mettere a disposizione tutte le nostre forze e le nostre competenze, perché siamo consapevoli di rappresentare il circuito sconti e convenzioni più grande d'Italia. Abbiamo una grande responsabilità verso tutti i fruitori dei nostri servizi. L'obiettivo è quello di soddisfare appieno le esigenze tanto delle aziende partner quanto quelle dei nostri tesserati", continua Cristian Di Nardo, Presidente di Roma4You Srl.
Roma4You: è un progetto trasversale contraddistinto da un'identità innovativa e tecnologica in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini, dei turisti e delle aziende; mira ad essere il mezzo di informazione e comunicazione con il miglior rapporto qualità-prezzo al momento presente.
Asso Cral Italia: gruppo di riferimento nel panorama della aggregazione associazionistica italiana, nasce nel 2000 come struttura apolitica e apartitica al servizio del cittadino. Attualmente può contare su 11 milioni di fruitori in tutta Italia e su 800.000 card sconti distribuite.
Per maggiori informazioni: www.roma4you.net e www.assocral.org

LE QUALITA’ DEL NIDO D’INFANZIA ALLA LUCE DELLE SFIDE DI OGGI”. E’ IL TITOLO DELLA GIORNATA DI STUDIO IN PROGRAMMA SABATO 1° MARZO, NELL’AUDITORIUM DEL REVOLTELLA, DALLE 9.30 ALLE 16.30

 

 

Una giornata di studio per confrontare esperienze tra Comuni: Modena, Torino, Milano, Trieste, per gestire al meglio i servizi all’infanzia, una nuova sfida in un periodo di forte crisi economica, è in programma sabato 1° marzo, nell’Auditorium del Museo Revoltella, a partire dalle 9.30 fino alle 16.30. Organizzata dal Comune di Trieste-Area Educazione, Università e Ricerca in collaborazione con la Cooperativa sociale Orsa, la giornata, mirata appunto su “Le qualità del nido d’infanzia alla luce delle sfide di oggi”, sarà introdotta dall’assessore comunale all’Educazione, Università e Ricerca Antonella Grim e dal consulente pedagogico della Cooperativa Orsa, docente universitario, già direttore dei Servizi per l’infanzia della città di Torino, Battista Quinto Borghi, e si avvarrà della presenza di autorevoli esperti dei vari Comuni ospiti, tra cui il direttore delle riviste “Bambini” e “Bambini d’Europa”, Ferruccio Cremaschi.
“Il Comune di Trieste gestisce 17 nidi d’infanzia, 1 nido aziendale e 3 spazi gioco – ha detto l’assessore Grim nel corso della conferenza stampa di presentazione, affiancata dai funzionari Patriarca, Bernini e Craievich – a questi servizi si aggiungono sul territorio comunale numerosi servizi per la prima infanzia, “0-3”, gestiti da soggetti del privato sociale e privati, tra cui 14 nidi d’infanzia e 5 nidi aziendali. Un patrimonio notevole, che risponde perfettamente ai parametri della convenzione di Lisbona con il 39% di risposta alle domande per il servizio educativo “0-3” e che contiamo di migliorare anche attraverso momenti di confronto come questo. La Cooperativa Orsa opera da anni a livello nazionale nel settore dei servizi culturali, sociali, ricreativi-educativi per minori e gestisce in ambito locale, numerosi nidi aziendali, tra cui quelli della Regione FVG, dell’Area Science Park e della Sissa”. La giornata di sabato – ha poi spiegato- vuole proporre una riflessione sulle principali opportunità e problematiche del nido nell’attuale contesto socio-economico e si rivolge in primo luogo a gestori di servizi per la prima infanzia, coordinatori pedagogici, educatori e genitori. “Il nido d’infanzia sta attraversando una fase di grande cambiamento, caratterizzato dalla diversificazione dei suoi gestori e dalla nascita di diverse formule organizzative.Da qui nuovi interrogativi e quindi nuove sfide che devono essere affrontate con la messa in campo di azioni concrete e condivise – ha aggiunto Grim – che saranno discusse in questa occasione da esperti qualificati del settore, anche provenienti da altre realtà municipali importanti e all’avanguardia”.

SAMET Vince il Premio IF DESIGN 2014 ,con il copricerniera colorato ELA!


Il copricerniera ELA, realizzato per SAMET dalla designer Defne Koz, é stato premiato con il ‘Product Design Award dell'IF DESIGN 2014

Creato con la collaborazione di SAMET - leader in Turchia e quinto gruppo mondiale nel settore ferramenta funzionale e accessori di arredamento - e i designer Defne Koz e Marco Susani, il rivestimento ornamentale elastico per cerniere ELA é stato premiato dalla giuria del rinomato IF DESIGN 2014 con il ‘Product Design Award’.

Istanbul, Febbraio 2014 - SAMET, che sin dal 1973 sviluppa e presenta i suoi prodotti innovativi con il motto “Diamo vita ai mobili”, ha vinto il Product Design Award dell’IF DESIGN 2014. Con questo premio il prodotto “ELA”, firmato dai designer Defne Koz e Marco Susani, riceve il secondo award dopo il successo all'IMM 2013 a Colonia, dove era stata vincitrice del premio “Innovazioni d’Interni”.

Sin dal 1953, il premio annuale tedesco iF DESIGN AWARD promuove i migliori progetti internazionali, in 3 principali ambiti: ‘Design Prodotto’, ‘Packaging’ e ‘Comunicazione’. Quest’anno la giuria, tra 4.615 progetti candidati di 49 designer internazionali da 55 paesi, ha selezionato i vincitori in base alla qualitá, design, materiali, livello d’innovazione, impatto sull’ambiente, funzionalitá, ergonomia, estetica dell’uso, sicurezza, valore di marca e design universale.

ELA”, Rivestimento ornamentale per cerniere, è un’assoluta novitá globale. Si tratta di una cover morbida ed elastica capace di coprire totalmente il corpo metallico della cerniera: trasforma l’aspetto meccanico dell'acciaio in un complemento estetico raffinato e femminile, permettendo movimenti perfetti di apertura e chiusura dell'anta grazie alla struttura sottile e flessibile.

Mettendo fine all'idea della cerniera come anonimo e freddo metallo, la rende completamente personalizzabile nel colore e può anche essere incisa con il brand del cliente. “Ela” porta nel mondo dell'accessorio funzionale del mobile un'attenzione estetica e un'esigenza di personalizzazione senza precedenti.

Il secondo premio vinto dall’azienda SAMET grazie al prodotto ELA, sarà consegnato in occasione della IF Design Award Night 2014 il 28 Febbraio a Monaco di Baviera, con la partecipazione dei professionisti del design da tutto il mondo.


Per info:
press@morenapiacentini.it
T. 030  6376274


-----------------------------------------


FOOTBALL AMERICANO, III Divisione: nella seconda giornata il derby tra Predatori e Pirates

COMUNICATO STAMPA

III DIVISIONE, SECONDA GIORNATA: DERBY TRA PREDATORI E PIRATES

Seconda giornata del campionato di III Divisione. Si parte domani alle 14.30 con i Sentinels Isonzo, sconfitti nella prima giornata dai Cowboys Selvazzano, che ospitano i Chiefs Ravenna, usciti invece vittoriosi dal confronto con i Berserk. E alle 20.30 si affrontano proprio Cowboys e Berserk, completando gli incroci del girone. Anche nel girone I s'incrociano vincenti e perdenti della prima giornata. Alle 15 i Thunders Trento cercano il riscatto in casa contro i Knights Persiceto, reduci dalla vittoria sui Doves che invece alle 16 fanno il loro esordio casalingo contro i Ravens Imola.

Alle 21 esordio assoluto per i Predatori Golfo del Tigullio, molto attesi e con un roster decisamente rinforzato, in un interessantissimo derby contro i Pirates Savona. Lo scorso anno ci fu una vittoria a testa in una sfida sempre sentita. L'altra partita del girone sarà quella che aprirà le gare domenicali, alle 14.30, tra Blitz Ciriè e Bills Cavallermaggiore. L'ultimo anticipo invece sarà invece quello delle 21 di Grosseto tra Veterans e Gladiatori Roma, due formazioni in cerca di riscatto dopo le sconfitte rimediate rispettivamente contro Terni Football e Black Hammers, che invece si affrontano a Ostia alle 16.30 nel match che chiude la giornata.

Nel gironeG, alle 15 i Lario Hammers, brillanti all'esordio a Piacenza, ospitano il Gteam Gallarate, mentre in  contemporanea i Gorillas Varese, a riposo nella prima giornata, faranno visita ai 65ers Arona. Completano il quadro le gare del girone D, entrambe alle 15: si affrontano le due formazioni vincenti nella prima giornata, Crabs Pescara e Jokers Pesaro, in un match che quindi potrebbe già essere di grande peso specifico, e le due sconfitte, Leones Poggiofiorito e Goblins Lanciano.

II Giornata

Sabato 1 marzo

Ore 14.30 Sentinels Isonzo-Chiefs Ravenna

Ore 15.00 Thunders Trento-Knights Persiceto

Ore 16.00 Doves Bologna-Ravens Imola

Ore 20.30 Cowboys Selvazzano-Berserk Riolo Terme

Ore 21.00 Predatori Golfo del Tigullio-Pirates Savona

Ore 21.00 Veterans Grosseto-Gladiatori Roma

Domenica 2 marzo

Ore 14.30 Blitz Ciriè-Bills Cavallermaggiore

Ore 15.00 Lario Hammers-Gteam Oratorian Gallarate

Ore 15.00 Crabs Pescara-Jokers Pesaro

Ore 15.00 Leones Poggiofiorito-Goblins Lanciano

Ore 15.00 65ers Arona-Gorillas Varese

Ore 16.30 Black Hammers Ostia-Terni Football

CLASSIFICHE

Girone A: Achei,  Eagles 1-0 Highlanders, Caribdes 0-1

Girone B: Patriots, Dragons 1-0 82ers, Mad Bulls 0-1

Girone C: Terni Football, Black Hammers 1-0 Gladiatori,Veterans 0-1

Girone D: Jokers, Crabs 1-0 Goblins, Leones 0-1

Girone E: Red Jackets, White Tiger 1-0 Storms 0-0 Trappers, Etruschi 0-1

Girone F: Pirates, Bills 1-0 Predatori 0-0 Mastifs, Blitz 0-1

Girone G: 65ers, Hammers 1-0 Gorillas 0-0 Wolverines, Gteam 0-1

Girone H: Chiefs, Cowboys 1-0 Sentinels, Berserk 0-1

Girone I: Knights, Ravens 1-0 Thunders, Doves 0-1

Luca Pelosi
Ufficio Stampa FIDAF
Per info: 3283238984

COMUNICATO STAMPA - L'Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe) sostiene lo spot di Amami e precisa

L'Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe) sostiene lo spot di Amami e precisa: «La nostra finalità è difendere i diritti dei pazienti e dei medici e migliorare la qualità del rapporto medico-paziente liberandolo da chi vuole sfruttare la malattia per bieche finalità di interesse personale»

In merito alle polemiche seguite alla grande risonanza che ha ottenuto la presentazione dello spot «Medici-Pazienti-Avvoltoi» di Amami, l'Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe), che è tra le firmatarie dell'iniziativa, ritiene opportuno fare alcune precisazioni: «Sosteniamo lo spot di Amami (Associazione per i medici accusati di malpractice ingiustamente) e ne condividiamo i contenuti. Tuttavia vogliamo prendere le distanze da alcune interpretazioni che sono state date, in particolare quelle in cui si identifica nella figura degli avvoltoi una sola categoria professionale» afferma Mario Pelle Ceravolo, vice-presidente dell'Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica.
«L'intento del messaggio pubblicitario di Amami è denunciare l'attività di una serie di persone che operano in diverse categorie, approfittando dei pazienti per ricavarne profitto. Quello che si vuole condannare quindi non è una particolare categoria professionale, ma un comportamento che è, purtroppo, trasversale. È erroneo quindi identificare gli avvoltoi dello spot con gli avvocati».
Conclude Pelle Ceravolo: «Ci sono due diritti importanti da difendere: quello dei pazienti, che devono essere curati da medici responsabili e conservare il proprio diritto ad ottenere la migliore qualità della cura, e quello dei medici, che devono essere posti nelle condizioni di esercitare la propria professione con coscienza e tranquillità senza avvoltoi intorno che possano disturbare ed inquinare il rapporto medico-paziente».

AICPE. L'Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica (www.aicpe.org), la prima in Italia dedicata esclusivamente all'aspetto estetico della chirurgia, è nata nel settembre 2011 con l'obiettivo di dare risposte concrete in termini di servizi, tutela, aggiornamento e rappresentanza. Ad Aicpe al momento hanno aderito oltre 200 chirurghi in tutta Italia, tra cui si annoverano professionisti di fama e docenti universitari. Membri di Aicpe possono essere esclusivamente professionisti con una specifica e comprovata formazione in chirurgia plastica estetica, che aderiscono a un codice etico e di comportamento da seguire fuori e dentro la sala operatoria. L'associazione ha elaborato e pubblicato le prime linee guida del settore, consultabili sul sito internet, in cui si descrive il modus operandi dei principali interventi. Scopo di Aicpe è tutelare pazienti e chirurghi plastici in diversi modi: disciplinando l'attività professionale sia per l'attività sanitaria sia per le norme etiche di comportamento; rappresentando i chirurghi plastici estetici nelle sedi istituzionali, scientifiche, tecniche e politiche per tutelare la categoria e il ruolo; promuovendo la preparazione culturale e scientifica. Tra gli obiettivi c'è anche l'istituzione di un albo professionale nazionale della categoria.

Ufficio stampa Aicpe: Eo Ipso
Info: Silvia Perfetti cel. 346 9488777 mail sperfetti@eoipso.it

Comunicato stampa: "Futuro In Teramo inaugura la sede elettorale'

Gentili giornalisti,
ci è stato segnalato che alcune redazioni non sono riuscite ad aprire il file allegato nel precedente messaggio inviato ieri pomeriggio. Rimandiamo l'allegato (in formato doc) con l'invito per la stampa all'inaugurazione della sede elettorale di Futuro In Teramo, in via Martiri Pennesi 7 a Teramo. L'inaugurazione si terrà domani, sabato 1° marzo, alle ore 11.

Ci scusiamo per il problema tecnico
Cordiali saluti

Futuro In Teramo
Segreteria: Via Nazario Sauro 100, Teramo - Tel. e fax 0861.243497
www.paologatti.com - stampa@paologatti.com

Scicli (RG) - "Ricordo di un angelo", domenica 2 marzo appuntamento con l'arte e la solidarietà

Agli organi di informazione

 

Scicli (RG), 28/02/2014

“Ricordo di un angelo”, domenica 2 marzo appuntamento con l’arte e la solidarietà

Domenica 2 marzo alle ore 18.30, il Caffè letterario “Vitaliano Brancati” in collaborazione con l’Associazione “Grazia Minicuccio” di Modica, organizza nei propri locali di Via Mormina Penna n. 14 la manifestazione “Ricordo di un angelo”, una serata dedicata all’arte, alla cultura e alla solidarietà.

L’obiettivo della serata consiste nel raccogliere fondi per la realizzazione di un blocco operatorio annesso alla Clinica Ginecologica a Butembo-Beni in Congo attraverso la vendita di una incisione del maestro Piero Guccione intitolata “Ricordo di un angelo” e ispirata a un affresco di Melozzo da Forlì (XV secolo). Si tratta di una cartella a tiratura limitata (60 esemplari, più 25 prove d’autore), tratte da un’opera a pastello che nel 2010 il maestro Guccione ha donato alla Onlus modicana.

Il programma dell’incontro prevede gli interventi dello storico e critico d’arte Paolo Nifosì e della presidente dell’Associazione “Grazia Minicuccio” Rosetta Minardo. Sarà presente il maestro Piero Guccione. Nel suo intervento Nifosì approfondirà, con l’ausilio di slide e immagini, le forme e i linguaggi dei d’aprés di Piero Guccione, cioè le personali rielaborazioni di opere celebri di maestri del passato che lo hanno idealmente accompagnato durante il suo cammino d’artista.

Rosetta Minardo illustrerà la natura e gli obiettivi dell’Associazione nata a Modica in memoria di Grazia Minicuccio, scomparsa prematuramente all’età di 21 anni. L’Associazione, che si occupa di difendere la vita fin dal concepimento e tutelare i diritti dell'infanzia e della famiglia, ha già realizzato una clinica di Ginecologia e Ostetricia a Butembo-Beni. Il ricavato della vendita sarà interamente devoluto alla realizzazione di un blocco operatorio, che completerà la dotazione ospedaliera di Ginecologia e Ostetricia della città africana.

 

 



--
INpress ufficio stampa 
di Giovanni Criscione
p. iva. 01467520886
Via Assì 13, Modica (RG)
tel. 0932 752707
cell. 329 3167786

giovedì 27 febbraio 2014

il duo "Renoir" Lavinia Soncini,violino-Claudia D'Ippolito,pianoforte e Martino Laterza,tenore in Concerto nella splendida cornice dell'Oratorio San Rocco di Bologna

VENERDI' 21 MARZO 2014 - ORE 21.00

ORATORIO SAN ROCCO - VIA CALARI 4/2 - BOLOGNA

LAVINIA SONCINI - VIOLINO

CLAUDIA D'IPPOLITO - PIANOFORTE

MARTINO LA TERZA - TENORE

PROGRAMMA

L. V. BEETHOVEN - SONATA OP. 23 N. 4

L. JANACEK - SONATA PER VIOLINO E PIANOFORTE

C. DEBUSSY - "BEAU SOIR"

C. GOUNOD - AVE MARIA

F. SCHUBERT - AVE MARIA

G. CACCINI - AVE MARIA

F. SCHUBERT - STäNDCHEN (serenata)

S. DONAUDY - O' DEL MIO AMATA BEN DI

F. P. TOSTI - A' VUCCHELLA

R. CIOFI - I ' TE VURRIA VASA'

 

OFFERTA € 7.00 PER PRENOTAZIONE POSTO (sarà possibile effettuare la prenotazione fino a

pochi minuti prima dell'inizio del concerto) - GRATUITA' PER BAMBINI FINO AI 12 ANNI - € 5.00

OVER 70

ORGANIZZAZIONE: ACCADEMIA MICHELANGELO

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: martino.laterza@libero.it - TEL 347 7210 874

CPO Veneto/amministrative e doppia preferenza: le candidate a scuola di comunicazione politica

Alle prossime elezioni amministrative, 345 Comuni veneti al voto:

per la prima volta con attenzione alla rappresentanza di genere

Rivolto alle donne che intendono candidarsi, al via la seconda edizione del

CORSO DI FORMAZIONE SULLA COMUNICAZIONE POLITICA

promosso dalla Commissione regionale Pari opportunità.

Iscrizioni online entro venerdì 28 febbraio.

 

Venezia, 27 febbraio 2014 – Sono 345 i Comuni in Veneto chiamati alle elezioni amministrative il maggio prossimo. In 132, che hanno oltre 5000 abitanti, si voterà per la prima volta con il sistema della doppia preferenza di genere, importante novità sulla rappresentanza di genere introdotta nel 2012 dalla legge 215 del 23 novembre intitolata “Disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei consigli regionali. Disposizioni in materia di pari opportunità nella composizione delle commissioni di concorso nelle pubbliche amministrazioni”. Per i Comuni al di sotto dei 5.000 abitanti il riequilibrio di genere è garantito unicamente dalla rappresentanza di entrambi i sessi nelle liste dei candidati (circolare n.30 del 25 marzo 2013).

 

Per dare maggiore supporto alle donne che desiderano candidarsi (grazie alla sopracitata legge) e per fornire strumenti efficaci affinché possano presentarsi in maniera convincente ed efficace all’elettorato - ma anche per colmare il loro eventuale svantaggio rispetto a chi la politica la “mastica” da anni e per professione, come accade per molti uomini -, la Commissione regionale Pari opportunità promuove la seconda edizione del percorso di formazione sui temi della comunicazione politica ed elettorale.

Sono ad oggi 71 le partecipanti: più della metà ha tra i 45 anni e i 64, circa il 50% di loro è in possesso di una laurea; ad oggi, la quasi totalità non ha mai ricoperto un incarico politico, oltre la metà non ha mai  avuto ruoli nella pubblica amministrazione. È possibile iscriversi gratuitamente entro venerdì 28 febbraio 2014 al sito http://www.regione.veneto.it/web/pari-opportunita/ (sezione “eventi e notizie”).

«L’iniziativa rientra nel nuovo programma di attività della Commissione Pari opportunità del Veneto, approvato dalla Giunta regionale con dgr 2373 del 16 dicembre 2013, - afferma Simonetta Tregnago, presidente della Commissione - e mira a ridurre il gap tra rappresentanza femminile e maschile nelle istituzioni, settore in cui predomina la presenza maschile a causa di un modello consolidato che li vede conservare le posizioni di maggior prestigio e potere in tanti settori lavorativi e sociali».

 

Il calendario di incontri si aprirà lunedì 3 marzo 2014 a Venezia presso la sala conferenze di Palazzo della Regione (Fondamenta S.Lucia 23 – Cannaregio) e si concluderà mercoledì 16 aprile 2014.

Il progetto si articola in un percorso di sette appuntamenti di approfondimento (tutti dalle ore 14 alle 18) che insegneranno alle partecipanti a comunicare e parlare in modo convincente in pubblico, costruire messaggi efficaci, analizzare caratteristiche e modelli della leadership di genere, comprendere il ruolo di internet e dei social network nella comunicazione politica ed elettorale, curare i contenuti e i metodi della campagna elettorale, articolare l’agenda e gli strumenti della campagna, valorizzare la comunicazione interpersonale e la capacità di ascolto. Gli incontri sono arricchiti da testimonianze di donne impegnate in politica.

I docenti sono esperti in comunicazione e fanno parte di FERPI – Federazione Relazioni pubbliche italiana: Giampietro Vecchiato (professore dell’Università di Padova), Francesco Pira (professore dell’Università di Messina), Mariapaola La Caria (professoressa dell’Università di Padova) e Mario Rodriguez (professore dell’Università di Padova e di Milano).

Il corso non prevede crediti formativi, né la frequenza obbligatoria a tutti gli appuntamenti.

 

Per informazioni: tel. 041 2794375 e 041 2794376; e-mail commissione.pari.opportunita@regione.veneto

Il dettaglio del programma è visitabile al link seguente:

http://www.regione.veneto.it/c/document_library/get_file?uuid=67afc27d-3bd1-482e-999a-560c139155cf&groupId=10785

 

 


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota