sabato 26 ottobre 2013

Ragusa - Susanna Camusso in visita al Centro studi “Feliciano Rossitto”

Agli organi di Stampa

 

 

Ragusa, 26/10/2013

 

Susanna Camusso in visita al Centro studi "Feliciano Rossitto"

 

Il segretario nazionale della Cgil Susanna Camusso, accompagnato dal segretario provinciale Giovanni Avola, ha fatto visita questo pomeriggio al Centro studi "Feliciano Rossitto".

Il segretario nazionale della Cgil, che si trovava in provincia per un'iniziativa della Cgil sui migranti, ha approfittato della breve permanenza nel ragusano per far visita alla struttura intitolata a Rossitto, che della Cgil fu un esponente di rilievo nazionale.

La Camusso, nel suo discorso preceduto da un saluto del presidente del Centro studi, on. Giorgio Chessari, ha espresso apprezzamento e interesse per le attività culturali svolte dal Centro studi, per le sue innumerevoli e qualificate iniziative editoriali. Il segretario nazionale della Cgil ha visitato poi la struttura di Via Ducezio, la sala conferenze, la biblioteca e l'archivio, considerati dalla Sopraintendenza di rilevante interesse storico.

A seguire il presidente Giorgio Chessari e una delegazione del "Rossitto" hanno accompagnato la Camusso in un sopralluogo nell'area compresa tra Via Maiorana e Via La Pira, dove sorgerà il nuovo centro polifunzionale del Centro studi "Feliciano Rossitto". Secondo il progetto elaborato dai tecnici del "Rossitto" il centro polifunzionale dovrebbe ospitare anche un centro euro-mediterraneo di formazione per quadri sindacali. « È di fondamentale importanza – ha dichiarato Chessari – il raccordo con Cgil, Cisl e Uil per la realizzazione di questa struttura che si occuperà di formazione sindacale a livello euro-mediterraneo».

«Il Mediterraneo è un tema fondamentale per la Cgil – ha ribadito la Camusso – poiché attraverso il lavoro passano tutte le forme di relazione e di integrazione. Da parte nostra vi è la possibilità di interagire con questo progetto che si muove appunto nell'ottica della costruzione di una  cultura del Mediterraneo». 
da sx Chessari, Camusso., Avola

--
INpress ufficio stampa 
di Giovanni Criscione
p. iva. 01467520886
Via Assì 13, Modica (RG)
tel. 0932 752707
cell. 329 3167786

CUBA - MONZA - RIUSCITA L'ASSEMBLEA DI SOLIDARIETA' CON CUBA CON IL PROF. LUCIANO VASAPOLLO

COMUNICATO

MONZA - RIUSCITA L’ASSEMBLEA SU CUBA CON IL PROF. LUCIANO VASAPOLLO

Sala piena ieri sera a Monza, 25 ottobre, all’iniziativa per parlare dell’attuale fase economica che attraversa Cuba partendo dallo storico Bloqueo imposto, illegalmente, dagli U.S.A. La serata si è tenuta nel centro “Urban Center”.

Dopo la relazione fatta dal Prof. Luciano Vasapollo, economista dell’Università Sapienza di Roma e profondo conoscitore dell’America Latina, si è sviluppato il dibattito che ha appassionato le oltre 60 persone presenti, tra le quali un folto gruppo di giovani.

Questa iniziativa, che si colloca a due anni di distanza dal riuscitissimo convegno monzese organizzato dal coordinamento  Regionale Lombardo Italia Cuba, sempre con la presenza del Prof. L. Vasapollo, rappresenta un segnale importante circa la possibilità di crescita e radicamento della solidarietà con Cuba nella città di Monza e provincia.

Era la primavera scorsa quando le forze politiche e sociali presenti ieri sera decisero, durante le contestazione attiva (presidio e contestazione davanti al cinema Manzoni) contro la presenza della mercenaria Sanchez a Monza, di avviare un percorso collettivo di rafforzamento della solidarietà politica con la  Rivoluzione cubana programmando una serie d’iniziative. La prima, ieri sera, iniziativa tutta cittadina, ha ottenuto il suo primo successo.

Ringraziamo tutte la forze politiche (PRC – PDCI – PCL – Rete dei Comunisti) e il sindacato Unione Sindacale di Base (USB), forze aderenti all’iniziativa, per l’impegno profuso per l’organizzazione e la riuscita della serata.

Il 2014 sarà una anno in cui nuove iniziative saranno organizzate, sempre a Monza, per fare crescere la solidarietà con la Rivoluzione cubana.

Monza, 26 ottobre 2013

Franco Calandri (segretario del Circolo Italia Cuba Brianza “Fabio Di Celmo”)

 

 

 

Allo IULM l¹anteprima dei video in gara a Movi&Co. 2013

I lavori per la realizzazione dei progetti video che concorreranno alla decima edizione di Movi&Co., il concorso patrocinato dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO che mette in contatto giovani registi e marchi italiani e internazionali per la produzione di video aziendali e spot pubblicitari, sono ufficialmente terminati. I 36 video realizzati da altrettanti videomaker partendo dai brief delle 20 aziende Partner di Movi&Co. 2013, saranno presentati in anteprima il 21 Novembre alle ore 9.00 , nel corso della Giornata Didattica organizzata da Movi&Co. presso l’aula 502 dell’Università IULM di Milano.
 
Le aziende Partner (A2A, Acea, Ariston Thermo, Bricocenter, CDF, Cervino Tourist Management, ChiliTV, Dompé, Ducati, Editrice Giochi, Federutility, Ferrari, FPZ, Gruppo Alimentari Farchioni, Gruppo Hera, Il Giorno, IULM, Samsonite, Tenaris, Terre des hommes Italia) potranno ascoltare i preziosi commenti di Fabio Gasparrini dell’ADCI e dell’attore e regista Maurizio Nichetti, generando con loro uno stimolante dibattito.
Maurizio Nichetti è membro di giurie internazionali, direttore artistico, insegna allo IULM, è attore di teatro cinema e televisione, sceneggiatore di cartoni animati, regista (oltre che interprete e sceneggiatore) di numerosi lungometraggi tra cui Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare; i consigli, le critiche ed i suggerimenti saranno sicuramente un’occasione di crescita e formazione per i giovani videomaker di Movi&Co.
 
Il prossimo passo sarà la Premiazione dei video vincitori di Movi&Co. 2013 presso La Triennale di Milano giovedì 5 dicembre, che avverrà sulla base dei giudizi espressi da una Giuria Speciale composta da: il Regista Premio Oscar Gabriele Salvatores, il Fondatore e Presidente degli Young Director Award nonché Presidente dei Commercial Film Producers of Europe Francois Chilot, il Presidente della Commissione Nazionale Italiana dell’UNESCO Giovanni Puglisi, e ancora Karim Bartoletti, Socio ed Executive Producer di Filmmaster, Massimo Guastini, Presidente ADCI, Riccardo Trigona, CEO di Trion Pictures, Marisa Galbiati, VicePreside della Scola del Design del Politecnico, Gian Mario Benzing, ViceCaporedattore e Critico Musicale di Vivimilano-Corriere della Sera.

Sono ormai più di 200 le aziende e gli enti, anche no profit, che si sono messi in gioco nelle edizioni precedenti del Concorso Movi&Co. e molte hanno utilizzato le opere realizzate durante il concorso per la loro comunicazione interna o esterna. Tra questi: 3M, 18Month, A2A, ACEA, Ariston Thermo, Campari, CiAl, Danone, Dedicata, Derby, Editrice Giochi, Emisfero, Farchioni Olio, Federutility, Forum delle Risorse Umane, Gruppo Hera, Il Giorno, Ikea, IPER la grande I, Lancia, Legambiente, Mellin, Miami Ristoro, Olojin, Philips-Saeco, S4Web, Samsonite, Sinergy, SPI Servizi Promozioni Industriali Varese, Ramazzotti, Telecom, Telesia e Triennale Design Museum.
 
Movi&Co. è il concorso per giovani registi indipendenti che mette direttamente in contatto giovani videomaker (under 35) e aziende per l’ideazione e la realizzazione di prodotti audiovisivi per la comunicazione (spot e filmati aziendali). Dal 2003 Movi&Co. costituisce un’importante vetrina per tutti i partecipanti e rappresenta un’occasione di confronto professionale tra le aziende e i videomaker. La funzione dell’Associazione Movi&Co. non si esaurisce con il Concorso ma si apre ad un costante servizio offerto alle aziende e alle organizzazioni attraverso la proposta di un incubatore di giovani talenti del settore audiovisivo a cui attingere. Fra le aziende che hanno già sfruttato questa possibilità Assolombarda, JVC Kenwood, Caform e Avio Group.
Movi&Co è organizzato dall’Associazione Movi&Co. con il sostegno di Università IULM di Milano, Il Politecnico di Milano, Assolombarda, Avio, ,Filmmaster,  La Triennale di Milano, Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e con il patrocinio di Istituzioni, Enti, Media e Associazioni come IED, Scuole Civiche di Cinema Televisione e Nuovi Media di Milano, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Camera di Commercio di Milano, ADCI, YDA, Archivio Nazionale Cinema, Vivimilano, Smart-Shots
 

Per ulteriori informazioni
Luca Baroni | Swan&Koi – Ufficio stampa Movi&Co.
l.baroni@swankoi.com
press.movieco@swankoi.com

Residenza Barbaro - Moderno complesso residenziale ecosostenibile in classe B.

La Residenza Barbaro sorge in provincia di Treviso, a Paderno di Ponzano Veneto, in posizione centrale nel tessuto cittadino e a fianco della storica Villa Barbaro Bourbon dal Monte, da cui prende il nome.

Appartamenti in vendita e negozi

Il progetto propone un unico corpo di fabbrica, formato da un piano interrato e tre livelli fuoriterra, in cui i vuoti e i pieni, nei cambi di direzione, si intersecano e compenetrano in un continuum articolato.
Nel panorama immobiliare trevigiano Residenze Barbaro si collocano in posizione sicuramente privilegiata, proponendo abitazioni in acquisto di pregio.

Ecosostenibilità
Integrato sulla copertura del Residence, è stato installato un impianto fotovoltaico che produce l‘energia necessaria a coprire i consumi elettrici delle parti comuni, azzerando i relativi costi energetici.
Inoltre, sono stati installati pannelli solari per la fornitura di acqua calda alle singole abitazioni con contabilizzazione dei consumi. Le unità abitative sono costruite in classe energetica B.

Qualità e avanguardia

Nella Residenza Barbaro sono state impiegate le migliori e più avanzate tecnologie costruttive ed impiantistiche. Impianto fotovoltaico, pannelli solari, isolamento termo-acustico.
Nella ricerca compositiva dei volumi, nella scelta dei materiali, si è cercato, partendo dai caratteri tipologici e morfologici della tradizione architettonica veneta, di utilizzarli con un linguaggio contemporaneo rapportato con “dialogo” e “rispetto” al tessuto urbano e relazionandosi visivamente con il parco e la villa.

Gli appartamenti in vendita
I soggiorni non hanno delle semplici portefinestre, ma vere e proprie pareti aperte verso l‘esterno delimitate da serramenti scorrevoli rivolte verso i giardini o verso le ampie terrazze coperte dei piani superiori.
Residenza Barbaro dispone di ascensore, posti auto e di un garage al piano interrato. Gli appartamenti all'interno e all'esterno sono articolati in modo funzionale e orientati privilegiando le esposizioni al sole.

www.residenza-barbaro.it

Scomparsa di Zuzzurro, le condoglianze dell'Amministrazione Comunale



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di sabato 26 ottobre 2013


Scomparsa di Zuzzurro, le condoglianze dell'Amministrazione Comunale

L'Amministrazione Comunale di Diano Marina e tutti i dianesi salutano commossi la prematura scomparsa di Andrea Brambilla, il commissario del duo comico Gaspare e Zuzzurro, formulano le condoglianze alla famiglia e abbracciano l'amico Nino Formicola. "Sono stati varie volte ospiti della stagione teatrale del Politeama Dianese - spiega il Sindaco di Diano Marina, On. Giacomo Chiappri - e Zuzzurro aveva colpito tutti per la grandissima professionalità. Ricorderemo sempre le sue battute surreali".

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

venerdì 25 ottobre 2013

Domenica a Ceriana per la "Festa de Rustìe"


Comunicato stampa di martedì 22 ottobre 2013

Dal mattino mercatino dei prodotti agricoli tipici, nel pomeriggio via alle degustazioni

Domenica a Ceriana per la "Festa de Rustìe"

Animazione musicale a cura de "I Vagabondi" del Maestro Daniele Conio


Galleria fotografica con immagini ad alta scaricabili gratuitamente
http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/26

Appuntamento a Ceriana domenica 27 ottobre per la "Festa de Rustìe", la Sagra della Castagna, appuntamento che si rinnova ogni anno organizzato dall'Associazione Pro Ceriana, con la collaborazione del Comune e di tutte le Associazioni del paese. Al mattino dalle ore 9:30 apertura del mercatino dei prodotti agricoli tipici; nel pomeriggio dalle ore 14:30 degustazioni di rustìe (caldarroste), castagnaccio, frittelle di castagna, accompagnate da birra di castagna, vino novello e vin brulé. Animazione musicale a cura de "I Vagabondi", gruppo che propone musica e canti folkloristici e popolari, principalmente liguri, coordinato dal Maestro trombettista Daniele Conio. Funzionerà servizio navetta verso parcheggio al campo di calcio.

Festa de Rustìe su Facebook https://www.facebook.com/events/553657901374840/

Galleria fotografica con immagini ad alta scaricabili gratuitamente
http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/26

Per ulteriori informazioni stampa:
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
ufficiostampa@fcea.it
+39.392.970.91.24



ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

EuroTex RFId Fashion: il sistema di lettura radiofrequenza nella moda

Saronno (Varese) – 25 Ottobre 2013 - Siges srl, leader da oltre 30 anni nella tecnologia e nel gestionale al servizio della moda, fornisce  EuroTex RFId Fashion, il sistema di lettura dei capi o accessori tramite l’utilizzo dei Tag e permette all’azienda e al negozio di velocizzare e semplificare il lavoro quotidiano: dall’ingresso della merce, alla vendita e all’inventario fino alla prevenzione dei furti del prodotto.

 

Il Sistema EuroTex RFId Fashion velocizza le operazioni di carico di magazzino per gli arrivi merci, riduce notevolmente gli errori di spedizione e consente la “tracciabilita” di ogni singolo capo a cui è stato precedentemente applicato il Tag.

 

L’etichetta intelligente o Tag applicato su ogni singolo capo o accessorio trasmette in automatico al lettore la sua carta d’identità consentendo di identificare sia articolo, colore e taglia che memorizzare, gestire con rapidità e precisione ogni suo movimento.

 

I vantaggi del sistema EuroTex RFId Fashion sono:

-          Grande capacità di raccolta dati

-          Sicurezza delle informazioni

-          Identifica il prodotto a distanza

-          Ottimizza i tempi  di gestione

-          Riduce il caricamento manuale con abbattimento  dell’errore umano

-          Migliora l’accuratezza e del servizio al cliente

-          E’ affidabile nei dati di inventario

 

Il Tag viene utilizzato anche come sistema di antitaccheggio, riducendo così frodi, furti, contraffazioni e vandalismo. E’ una formula meno invasiva e molto più pratica rispetto al tradizionale sistema a placca che necessita di essere smagnetizzato e sboccato manualmente riducendo notevolmente il tempo impiegato dall’operatore.

 

EuroTex RFId Fashion oltre che a migliorare la gestione nell’azienda e nel negozio permette un’importante riduzione  dei costi ottimizzando notevolmente il servizio offerto alla clientela.

 

Siges srl

Siges srl, azienda del Gruppo Informatico Siges, opera nel campo della progettazione, realizzazione e manutenzione del software (sia applicativo che di sistema) e nel campo dei servizi tecnologici e delle telecomunicazioni è presente nel mercato da oltre 30 anni.

Nel corso degli anni, l’azienda si è sempre più specializzata nella realizzazione di soluzioni per il settore  Industria  (tessile, confezionisti, maglierie, tinto-stamperie, industrie metalmeccaniche e negozi).

L’obiettivo di Siges srl è quello di poter offrire una gamma di prodotti e servizi tale da potersi accreditare come fornitore unico ed evitare al Cliente  di doversi impegnare per seguire i diversi fornitori.

Le dimensioni e la solidità del Gruppo Siges sono espresse dalle oltre 1.500 installazioni in Italia, dal fatturato di gruppo di Euro 6,5 milioni e dal patrimoni netto di Euro 4,3 milioni i.v. nonché dal know how dei suoi 95 dipendenti distribuiti nelle due sedi: Saronno (Varese) e Roma.

 

Siges srl

Via G. Ferrari 21 – 21047 Saronno (Varese)

Tel. 02/96718.1 – Fax. 02/96718.426

www.sigessrl.it

e-mail: ufficiostampa@sigesgroup.it

skype: webmarketing.sigesgroup

 

.................................................................................................

Visita la sezione EVENTI & FIERE per venirci a trovare alle manifestazioni

Aggiornati con le nostre newsletter : www.ilcomputel.it  - www.sigesnews.it

.................................................................................................


Le informazioni trasmesse sono da intendere solo per la persona e/o società a cui sono indirizzate, possono contenere documenti confidenziali e/o materiale riservato. Qualsiasi modifica, inoltro, diffusione o altro utilizzo, relativo alle informazioni trasmesse, da parte di persone e/o società, diversi dai destinatari indicati, è proibito ai sensi della legge 196/2003. Se Lei ha ricevuto questa mail per errore, per favore contatti il mittente e cancelli queste informazioni da ogni computer.


This e-mail contain confidential information. Please do not read it if you are not the intended recipient(s). Any use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited. If you have received this e-mail in error, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without reading or saving it in any manner.

 

 

spero tutto va bene, il mio amico

dai un'occhiata

i migliori cellulari

iphone5s è qui

dare un'occhiata a: www.i4shop.com

 

Buca Cena, una promessa di relax per il palato



Comunicato stampa di venerdì 25 ottobre 2013

Da oggi il Ristorante del Circolo Golf degli Ulivi ha un nome

Buca Cena, una promessa di relax per il palato

"Soluzione simpatica e innovativa, ci consentirà di comunicare con leggerezza i numerosi eventi che realizzeremo a partire dalla prossima settimana"

La campagna di lancio di "Buca Cena" https://dl.dropboxusercontent.com/u/4234348/Avviso%20istituz%20BC1.jpg

Galleria fotografica con immagini ad alta scaricabili gratuitamente http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/295

Punta sulla simpatia e sulla promessa di relax la nuova campagna di comunicazione di "Buca Cena", il Ristorante del Circolo Golf degli Ulivi di Sanremo. Gestito dallo scorso giugno da Alberto Nattero e Davide Bisato, consolidata coppia che negli anni passati ha fatto molto bene al "Giuan" di Arma di Taggia, il Ristorante ha da oggi un nome, "Buca Cena", che unisce la location e la cucina, ligure, italiana, mediterranea, con incursioni in quella francese. "Abbiamo colto l'esigenza da più parti espressa di dare una identità anche visiva al Ristorante - spiegano Nattero e Bisato - per non appiattirlo troppo sul Circolo Golf, splendida location che ci ospita. "Buca Cena" è una soluzione simpatica, innovativa, che ci consentirà di comunicare con leggerezza i numerosi eventi che realizzeremo a partire dalla prossima settimana". Gli eventi avranno il compito di promuovere "Buca Cena" presso la clientela locale, primo grande bacino di utenza al quale il Ristorante del Circolo Golf si rivolge: si tratterà prevalentemente di eventi gastronomici, collegati al menu del periodo. "La clientela di Sanremo già ci conosce - spiegano Nattero e Bisato - vogliamo solamente ricordare che questa splendida location è a disposizione tutti i giorni, a pranzo e a cena, con una proposta di prezzo moderata e accessibile, per rilassare il palato di tutti".

Galleria fotografica con immagini ad alta scaricabili gratuitamente http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/295

Buca Cena
Buca Cena è un'oasi protetta all'interno del circolo da Golf degli Ulivi di Sanremo. È raggiungibile in cinque minuti ma è senza i rumori del centro, è circondata da prati verdi dove gli alberi prendono il posto dei soliti palazzi, è lontana dallo smog e da qualunque altro elemento possa disturbare un pasto perfetto. Buca Cena propone ai suoi ospiti una carta delle pietanze che contiene i grandi classici della gastronomia italiana e francese, nonché tutti i sapori tipici della cucina ligure così come da tradizione o rivisitati in chiave moderna al fine di stuzzicare occhi e palato. La filosofia di Buca Cena descrive la ristorazione come una sorta di food therapy alla ligure, cioè dal prezzo contenuto, per la quale l'atto stesso del mangiare diventa un formidabile antistress. La condizione affinché questa "terapia" abbia effetto, cioè affinché attraverso il palato si rilassino anche il corpo e lo spirito, è una sola: gustare dell'ottimo cibo lontani da ogni fonte di disturbo. In dialetto ligure "Buca Cena" significa "Bocca piena", nel gergo golfistico vuol dire aver fatto un ottimo punteggio.

Informazioni per il pubblico:
Ristorante Buca Cena
Via Campo Golf 59
18038 Sanremo IM
Tel. +39 0184 55 74 42
info@bucacena.it

La campagna di lancio di "Buca Cena" https://dl.dropboxusercontent.com/u/4234348/Avviso%20istituz%20BC1.jpg

Per ulteriori informazioni stampa:
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

ARCHIVIAZIONE DIGITALE - Tante esigenze, OPTICAL di Skynet finalmente le soddisfa

Oggi i sistemi di archiviazione digitale e conservazione sostitutiva devono essere in grado di soddisfare esigenze differenti:
  • semplicità di utilizzo per una maggiore efficienza;
  • sicurezza per evitare intrusioni, esposizione a non autorizzati di documenti aziendali, perdita di dati;
  • comode funzioni per rendere più semplice il lavoro sia in inserimento che in ricerca;
  • dettaglio nella classificazione dei documenti in fase di archiviazione;
  • ampia compatibilità con sistemi operativi, browser, dispositivi;
  • mobilità: il software dovrà essere ottimizzato anche per gli apparati mobili;
  • costi ridotti dimensionati in base alle esigenze.
Un prodotto che affronta e risolve queste esigenze può rendere l'archiviazione digitale uno strumento di ottimizzazione del lavoro e quindi di miglioramento dell'efficienza aziendale.
Non è semplice raggiungere tutti questi obiettivi, ma OPTICAL di Skynet ci è riuscito, unico nel panorama italiano ed ora si presenta in una triplice veste.
  • OPTICAL Online: per creare ed utilizzare il proprio archivio sul cloud privato di Skynet.
  • OPTICAL Box Archiver: sistema integrato software + hardware che rende subito operativi nella gestione documentale.
  • OPTICAL Box Signer: sistema integrato software + hardware che rende subito operativi nella gestione documentale, permettendo di eseguire la firma digitale e la marcatura temporale dei documenti, a norma di legge.
Il costo viene poi definito in base allo spazio e al numero di utenti che lo utilizzeranno, consentendo così di ottimizzare la spesa in base alle reali esigenze aziendali.
Inoltre OPTICAL non necessita di installazione o configurazione di software ed anche questo rappresenta un risparmio per l'azienda.
Sicuramente da provare e la demo è disponibile online.
Comodità, sicurezza, efficienza e prezzo finalmente tutti insieme. Una piccola rivoluzione.

Per ulteriori informazioni:
Enrico Marone - Skynet srl
www.skynet.it
tel. 0322 836487 - mail: marketing@skynet.it

--
firma-posta Cordiali saluti
Enrico Marone




Via Maggiate 67/A - 28021 Borgomanero (No)
tel. 0322-836487 - fax 0322-836608
www.skynet.it


Autorizzazione Ministeriale n.197
Iscrizione R.O.C. n.9.111
Associato a
FEDERPRIVACY 



Pensa prima di stampare


Le  informazioni  contenute in  questo messaggio sono riservate e confidenziali
ed è  vietata la diffusione
in qualunque modo  eseguita. Qualora Lei non fosse
la
persona a  cui il presente messaggio  è destinato, La invitiamo  ad   eliminarlo,  
dandocene   gentilmente
comunicazione. Rif. D.L. 196/2003

Cuore e cervello ci difendono dall'ictus

Il nuovo libro di Nicoletta Carbone e MariaGiovanna Luini spiega come difendersi dall'ictus.

 

In uscita in questi giorni per le edizioni IlSole24Ore "Con il cuore e con il cervello", saggio divulgativo a quattro mani della giornalista di radio24 Nicoletta Carbone e del medico-scrittore dell'Istituto Europeo di Oncologia (IEO) MariaGiovanna Luini. Grazie ai contributi di specialisti e agli interventi di personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport, le Autrici spiegano con parole semplici i fattori di rischio, la prevenzione, la cura di uno dei problemi più attuali e gravi per la salute degli italiani: l'ictus cerebrale.

 

Il tono e' quello del noto programma di Nicoletta Carbone, "Essere e benessere", ora diventato "Cuori e denari" in co-conduzione con Debora Rosciani, in onda da anni con notevole successo su Radio24: parole chiare, approccio discorsivo e vivace e molteplicità di opinioni. La cooperazione di Nicoletta Carbone con la divulgatrice scientifica e scrittrice MariaGiovanna Luini ha creato un libro per tutti, con tanti consigli utili... Perfino alimentari e di esercizio fisico. Cuore e cervello vittime dell'ictus, ma con cuore e cervello si può vincere grazie alla prevenzione e alla cura.

‘Non lasciatevi rubare la speranza’ incontro-festa per lanciare un messaggio di speranza ai giovani

Venerdì 25 ottobre alle 20.30 nel quartiere di Fuorigrotta, in piazza San
Vitale, si terrà un incontro-festa dal tema 'Non lasciatevi rubare la
speranza', una serata ideata, progettata e organizzata dai Parroci della
Forania di Fuorigrotta con l'ausilio tecnico e gratuito di Radio Marte, che
animerà la serata.
La serata 'Non lasciatevi rubare la speranza' si propone non solo quale reale
e importante momento di aggregazione per i giovani dai 14 ai 25 anni, ma
soprattutto quale occasione per lanciare un messaggio di speranza e di annuncio
ai giovani del quartiere attraverso il linguaggio universale della Musica.
La serata prevede l'esibizione di cinque giovani Band emergenti del quartiere
di Fuorigrotta, che daranno vita a una gara musicale animata da Radio Marte.
Le Band in gara sono: Le Fasi, Chestè, Onda33, Malandrachìa, Antonio Manco.

Info presso le 11 parrocchie di Fuorigrotta
Beata Maria Vergine Immacolata di Lourdes
Buon Pastore e S. Francesco da Paola
Sacri Cuori di Gesù e Maria
SS. Redentore e San Ciro
S. Giuseppe Calasanzio
S. Ignazio
S. Maria del Buon Consiglio
S. Maria Immacolata
S. Antonio Ardia
S. Paolo Apostolo
S. Vitale

giovedì 24 ottobre 2013

L'armonia e i colori dell'Umbria vissuti nel tuo Casale Todi


Casale Todi

 

La leggenda narra che molto tempo fa, il popolo dei Veii Umbri, una popolazione che abitava la valle del fiume Tevere, stava costruendo una città. Un giorno, mentre i lavori di edificazione proseguivano, un aquila scese tra questa gente, afferrò con i suoi artigli un drappo e lo portò in cima ad una collina. La gente che assistette alla scena la interpretò come il segnale divino che la città non doveva essere edificata dove la stavano costruendo in quel momento, ma su quella collina. E così fecero. Da lì, da queste origini mitiche, leggendarie, nacque la città di Todi, una città che ancora oggi possiamo ammirare in tutta la sua bellezza artistica e storica e che fu tra le più importanti in Centro Italia, raggiungendo il suo apice nel Medioevo divenendo "Libero Comune" e controllando vasti territori tanto da diventare successivamente "Signoria", prima di essere poi sottomessa allo Stato della Chiesa. Una città che è piena anche di arte e meravigliose architetture di tutte le epoche, dalle mura sia etrusche, romane e medievali alla "Piazza del Popolo" e al Duomo medievali fino alla Rinascimentale e magnifica "Chiesa di S.Maria della Consolazione", vero orgoglio artistico della città. Tutto questo è la città di Todi e tutto questo potrebbe essere a vostra disposizione ogni giorno solo aprendo la finestra di un magnifico Casale Todi con piscina e tutti i comfort moderni intorno alle colline di Todi, che offrono una vista sui monumenti,palazzi e chiese della città veramente incredibile e mozzafiato. Vivere in un Casale Todi è un'esperienza unica, chi ne ha uno ha sicuramente una gioiello che pochi nel mondo possono vantare, grazie anche alla natura incontaminata di questi posti, i colori umbri, magnifici in ogni stagione dell'anno e i panorami di una bellezza eccezionale e veramente molto rari da trovare al di fuori di queste terre. Un Casale Todi se siete amanti della Natura, dell'arte,della storia, dell'architettura e molto altro, non può non essere vostro.

immobiliare Todi

Casale La Vecchia Casella

villa Todi

Casale Colle dei Cerri

Alcuni dei magnifici posti che ci circondano

Todi Orvieto, la valle del Tevere

Todi Orvieto

Todi Orvieto La Valle del Tevere, lungo la quale sorgono rinomate cittadelle ricche di storia aste e cultura, costruite su alture, spesso poco accessibili che svettano prorompenti in mezzo ad aree poco abitate, dominando dall'alto il fiume, le vie di comunicazione e le poche costruzioni più piccole o più recenti.
La valle, situata al centro dell'Appennino, è contornata da zone collinari e montane, ricche di vigneti, oliveti e da una autentica macchia mediterranea nelle quali è possibile imbattersi ancora con scoiattoli, istrici, volpi, daini e caprioli, oltre a molteplici varietà di volatili.
È questo un territorio a circa 60 minuti da Roma, in una posizione strategica dove si concentrano entro pochi chilometri città d'arte come Todi Orvieto, Perugia, Assisi, Gubbio, Spoleto, Amelia, ecc., ma dove anche i paesini più piccoli e meno noti regalano piacevoli passeggiate nel passato, con storia, arte, cultura e natura, di incomparabile bellezza, apprezzati anche dai visitatori più esigenti. Tra le cittadelle di origine più antica e maggiormente note di questi luoghi, citiamo Orvieto, antica città etrusca, poi romana e cresciuta come fortificazione medioevale, nota anche come La Rupe di Orvieto, per la sua particolare conformazione a picco su una ripida altura rocciosa (rupe) e Todi, città pre-etrusca, poi fortezza romana ed avamposto medioevale, nota alla gente locale come Il Colle di Todi, per la sua posizione elegantemente adagiata sulla cima di un colle, nonché riconosciuta, pochi anni fa, come la città più vivibile del mondo.
Queste due cittadelle dominano la fertile area intorno al Lago di Corbara, creato artificialmente come centrale idroelettrica, che interrompe il corso del fiume Tevere, rendendo ancora più suggestivo il panorama circostante.
In questi luoghi si mescolano tra loro le tombe etrusche, i ruderi di città Romane, città d'arte e piccoli borghi Medievali più o meno noti, che conservano intatti i tratti tipici delle roccaforti, con stretti vicoli, piazzette e case dalla storia millenaria, circondati spesso da possenti mura e castelli che un tempo formavano un sistema difensivo particolarmente efficace ed articolato, o piccoli borghi su cui svettano imponenti castelli baronali, o ancora città ricche di palazzi e chiese rinascimentali, mentre sparsi un poco ovunque sorgono isolate torri di avvistamento e di difesa, in paesaggi di rara bellezza.
I casali rurali all'antica si spargono tra questi centri medievali, nel cuore del Parco Fluviale del Tevere, attraversati dalla strada etrusco-romana dei vini e da quella dell'olio d'oliva Umbro.
Queste non sono però le uniche bellezze che si possono trovare in questo territorio. La valle del Tevere è un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura, per i percorsi naturali (da fare a piedi, in mountain bike o moto), ma anche del relax assoluto, della tradizione e della buona tavola. Luoghi magnifici che uniscono fascino medievale, artigianato tipico e cultura enogastronomica, offrendo anche agli amanti della buona tavola di riscoprire il piacere di sapori antichi e tradizionali, troppo pregiati per subire la corrosione del tempo, come i prodotti norcini, il tartufo, i formaggi, l'olio d'oliva, ed il vino di Orvieto o di Montefalco.
Oltre ai prodotti classici più rinomati, durante tutto il periodo dell'anno, soprattutto in primavera-estate è possibile imbattersi in sagre dei prodotti culinari locali e feste in onore delle principali ricorrenze; tra questi citiamo, per sintesi, soltanto i più noti: l'Eurochocolate di Perugia (ogni ottobre), il Corteo del Corpus Domini ad Orvieto (55 giorni dopo Pasqua), la Fiera di San martino a Todi (ogni 11 Novembre), e l'Umbria Jazz di Orvieto (tra dicembre e gennaio).

Paesi circostanti:  Acqualoreto  Civitella del Lago, Todi, Orvieto, Baschi.

S. M. della Consolazione

S. Maria della Consolazione - Todi

Il Colle di Todi

Il Colle di Todi

Il Duomo di Orvieto

Duomo di Orvieto

Il Duomo di Orvieto

Colle di Orvieto e Duomo

Orvieto Sotterranea

Orvieto Sotterranea

La Valle del Tevere

La Valle di Orvieto


http://www.umbriadomus.it/country-umbria/casale-todi/


--


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario/i sopra indicato; pertanto, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che e' vietato l'uso, la diffusione, distribuzione o riproduzione da parte di ogni altra persona. Nel caso aveste ricevuto questo messaggio di posta elettronica per errore, siete pregati di segnalarlo immediatamente al mittente e distruggere quanto ricevuto (compresi i file allegati) senza archiviarlo e farne copia. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato del contenuto di questo messaggio costituisce violazione dell'obbligo di non prendere cognizione della corrispondenza tra altri soggetti, salvo piu' grave illecito, ed espone il responsabile alle relative conseguenze.

Confidentially notice This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information.Please do not read it if you are not the intended recipient(S); thus, pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, any unauthorized use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited, and you will be responsible for any breach of law. If you are not the intended recipient, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without saving or copying it in anyway.

Stefano Petrocchi nuovo direttore della Fondazione Bellonci

 


Roma, 24 ottobre 2013.
È stato rinnovato il mandato del consiglio di amministrazione della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci per il quinquennio 2013-2017. Il consiglio – composto da Antonio Augenti, Paolo Cirillo, Tullio De Mauro, Valeria Della Valle, Raffaella Morselli, Walter Pedullà, Gilberto Ricci, Sergio Santoro, Giovanni Solimine, Federico Sposato e Raffaele Tamiozzo – ha confermato nella carica di presidente della Fondazione Tullio De Mauro, succeduto ad Antonio Maccanico nel maggio 2012. Su proposta del presidente, il consiglio ha inoltre nominato direttore della Fondazione Stefano Petrocchi, il quale succede allo stesso Tullio De Mauro, che copriva anche la carica di direttore.

Il neo direttore ha ringraziato il consiglio, "con il quale ho iniziato a collaborare vari anni fa affiancando Anna Maria Rimoaldi nelle attività della Fondazione", e in modo particolare il prof. De Mauro "per il doppio gesto di generosità e apertura, che non è solo quello di aver fatto il mio nome, ma anche quello di avere introdotto, al momento della sua nomina nel 2007, un salutare criterio di rotazione della cariche, primo atto di una rivoluzione tranquilla che ha reso più dinamiche e trasparenti le strutture della Fondazione e del Premio Strega".  

Tullio De Mauro (Torre Annunziata, 1932), linguista di fama internazionale, ha insegnato nelle università di Roma "La Sapienza", Napoli "L'Orientale", Palermo, Chieti e Salerno. Ha presieduto la Società di Linguistica Italiana, la Società di Filosofia del Linguaggio ed è stato Ministro della pubblica istruzione nel governo Amato. Accademico della Crusca, socio dei Lincei, è doctor honoris causa dell'università Waseda di Tokyo e di diverse università europee. È autore di saggi tradotti nelle principali lingue straniere. Il suo libro più recente è Parole di giorni un po' meno lontani (Il Mulino 2012), premio Anghiari Città dell'autobiografia.

Stefano Petrocchi (Rieti, 1971), è stato coordinatore dal 2006 dei progetti di promozione della lettura della Fondazione Bellonci ed è segretario del comitato direttivo del Premio Strega. Ha curato la riedizione di varie opere di Maria Bellonci e la collezione edita da Il Sole 24 ORE "I capolavori del premio Strega".

 

Festa del Gioco! Inaugurazione della nuova Ludoteca Ludologos presso il Club Lanciani di Roma



INAUGURAZIONE

SPAZIO GIOCO

SABATO 26 OTTOBRE

dalle 16,00 alle 19,00

GRANDE FESTA
APERTA A TUTTI

Animazione, Baby-Dance,
Scultura dei Palloncini, Truccabimbi

e tantissimi giochi per i  Vostri bambini


INGRESSO GRATUITO

PER INFORMAZIONI:
348.9877244 - 06.86210771/88





Dibattito scienza e fede, il rapporto Continuo e Discreto il 25 ottobre a Roma

 

Istituto Superiore di Scienze Religiose                                              Conferenza Episcopale Italiana

"Ecclesia Mater                                                                              Servizio Naz.le per il Progetto Culturale

 

SEFIR 

"Scienza e Fede sull'Interpretazione del Reale"

Area di ricerca interdisciplinare

 
DIBATTITO PUBBLICO
Aspetti del rapporto Continuo/Discreto
nella filosofia e nella matematica dell'antichità

 

Roma – Venerdì 25 ottobre 2013

Pontificia Università Lateranense – Piazza S. Giovanni in Laterano 4

 

La realtà che ci circonda viene analizzata attraverso approcci matematici diversi, a seconda delle necessità.

In campo matematico, le equazioni differenziali modellizzano fenomeni CONTINUI, che paiono fluire senza interruzioni (come ad esempio il movimento di un aeroplano), mentre la matematica di Internet ha un approccio DISCRETO, che analizza cioè una successione di tanti eventi isolati.

               

CONTINUO e DISCRETO rappresentano due importanti paradigmi del pensiero scientifico (e non solo di quello) le cui radici sono molto profonde poiché risalgono alla matematica ed alla filosofia dell'antichità: in generale l'aritmetica si occupava di quantità discrete, la geometria di quelle continue.

Di Discreto (di numeri) si occuparono tutti gli autori di trattati aritmetici (della scuola pitagorica come Archita, Euclide nei libri aritmetici degli Elementi, Diofanto, Nicomaco), e di Continuo gli autori di trattati di geometria (Euclide nei libri geometrici degli Elementi, Archimede, Apollonio...). Non si tratta di approcci diversi ad uno stesso argomento, ma di due ambiti qualitativamente distinti e metodologicamente separati. Averne consapevolezza è molto importante anche per l'oggi.

               

CONTINUO/DISCRETO è il tema che l'Area di ricerca SEFIR (Scienza E Fede per l'Interpretazione del Reale) ha chiesto di approfondire a Monica Ugaglia, studiosa di storia della scienza, ricercatrice in fisica matematica e da tempo collaboratrice di SEFIR nel corso della conferenza pubblica fissata per venerdì 25 ottobre presso l'Università Lateranense. "Sefir - spiega il direttore Giandomenico Boffi - è molto interessata ad approfondire il significato di alcuni vocaboli molto frequenti nel discorso scientifico e tecnologico, poiché essi appartengono al linguaggio naturale, lo stesso che viene utilizzato in filosofia e teologia con significati differenti".

 

Programma

17.30 – Giandomenico BOFFI (direttore di Sefir) Apertura dei lavori
17.40 – Monica UGAGLIA (Università di Udine) - Relazione

18.20 – Dibattito

Iniziativa svolta in collaborazione con il Servizio Nazionale per il Progetto Culturale della CEI.

Ingresso libero

 

SEFIR  rappresenta una realtà che coagula decine di docenti e ricercatori di varie università e istituzioni, alcuni molto affermati, altri più giovani, alcuni cattolici, altri no, allo scopo di promuovere un dialogo interdisciplinare nei riguardi della realtà che coinvolga le scienze matematiche, fisiche e naturali, la filosofia e la teologia.
SEFIR si può vedere:
http://www.ecclesiamater.org/CategoryPage.aspx?cat=4#doc6

                                  

 

Rapporti con la stampa:

Paola Scarsi 347 3802307 3338601060

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota