sabato 5 ottobre 2013

I QUATTRO VANGELI UNIFICATI


La Casa Editrice  YOUCANPRINT ha pubblicato nella Collana "Società e Religione"  :
          I QUATTRO VANGELI UNIFICATI

           e il Vangelo apocrifo di Tommaso 

A cura di  Mario Di Stefano

 Disponibile sia in formato cartaceo (€ 15; scontato: € 12,75) che in  e-book (€ 2,99) - Pagg. 258.

L'opera intende favorire la conoscenza e la divulgazione dei Quattro Vangeli mediante la loro integrazione in un unico racconto, ordinato cronologicamente, che per ogni episodio narrato da più evangelisti riporta la versione ritenuta più significativa. Quale preziosa integrazione, è riportato e commentato il Vangelo apocrifo di Tommaso con i suoi 117 detti in chiave esoterica attribuiti a Gesù, suggestivo "reperto archeologico" del Cristianesimo delle origini.

Nell'ampio saggio introduttivo l'Autore - in una visione laica e non dogmatica - ricerca le motivazioni profonde per credere nel Vangelo ed affronta alcuni fondamentali interrogativi posti dalla sua interpretazione e applicazione nel mondo occidentale e nella stessa Chiesa.

L'opera - arricchita dalle splendide rappresentazioni dei grandi maestri della pittura - intende essere di aiuto a persone, comunità e parrocchie per superare – in un'agile visione d'insieme, semplificata, scorrevole ma rigorosa - la frammentaria conoscenza che spesso si ha della parola del Maestro.

Per saperne di più e per acquistare il libro vai al link:

               http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/saggistica/quattro-vangeli-distefano.html

 

Dello stesso Autore: "ACQUA VIVA" per le Edizioni Fabbroni e "FEDE LAICA".

Granadilla de Abona e Diano Marina sono da oggi gemellate



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di sabato 05 ottobre 2013

I rappresentanti della cittadina canariense sono nel Golfo in occasione del Windfestival 2013

Granadilla de Abona e Diano Marina sono da oggi gemellate

Firmato questa mattina l'atto che sigla la partnership

E' stato firmato ufficialmente questa mattina l'atto di gemellaggio tra il Comune di Diano Marina e il Comune spagnolo di Granadilla de Abona Villaggio di El Medano (Isole Canarie), i cui più alti rappresentanti sono nel Golfo dianese in occasione del Windfestival 2013. Il Teniente de Alcalde Esteban Gonzalez e il Sindaco On. Giacomo Chiappori si impegneranno formalmente a mantenere legami permanenti e a favorire gli scambi in ogni campo di comune interesse, a sviluppare proficue relazioni non solo tra le amministrazioni comunali ma anche e soprattutto tra le rispettive popolazioni, che possano suscitare un vivo sentimento di solidarietà tra i popoli e consolidare il comune senso di appartenenza alla Comunità Europea attraverso iniziative mirate alla promozione e valorizzazione del patrimonio di ciascun comune. Punti di forza del gemellaggio saranno la promozione dello sport e del turismo ed in particolare degli sport legati alla presenza del vento (quali il windsurf, il kitesurf, la vela), la promozione di interscambi per la reciproca conoscenza della lingua, tra le associazioni sportive e ricreative per sviluppare il confronto interculturale, lo studio per lo sviluppo di iniziative per la valorizzazione del patrimonio locale e per la promozione del turismo. Presenti alla cerimonia, oltre alle massime autorità militari del golfo dianese, anche l'Assessore allo sport di Granadilla de Abona Marcos José Gonzalez Alonso, il vice Sindaco di Diano Marina Cristiano Za Garibaldi e l'Assessore allo Sport Francesco Bregolin, quest'ultimo, insieme a Valter Scotto organizzatore del Windfestival 2013, vero motore dell'iniziativa.

Scarica video intervista con Francesco Bregolin: https://dl.dropboxusercontent.com/u/4234348/2013-10-05%2012.27.26.mov

Galleria fotografica della cerimonia di gemellaggio http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/292

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

L'hosting di qualità passa da Keliweb

Con un set di servizi online rinnovati ed all'avanguardia, Keliweb è una delle principali e più attive realtà nel campo dei provider web italiani: con un datacenter di proprietà e l'opportunità per i clienti di registrare, rinnovare, trasferire o aprire siti web, opera da diversi anni non solo in Italia per fornire prestazioni sempre più valide e performanti.

Keliweb ti offre l'opportunita' di comprare un nome di dominio con una vasta gamma di servizi associabili, che vanno dalla basilare tecnologia condivisa fino alle potenti macchine dedicate, più un set di componenti aggiuntive opzionali come backup, IP dedicato, CDN, protezione + IP dedicato con SSL. In particolare la CDN (acronimo di Content Delivery Network) rende il sito più veloce, performante ed adatto a sostenere un carico di visitatori crescente nel tempo, grazie all'accordo con OnApp che fornisce il servizio in tutto il mondo. Keliweb è, peraltro, l'unico rivenditore nonchè PoP (Point of Presence) italiano, e questo pone un importante "ponte di collegamento" sul web per l'Italia, relativamente a questo tipo di tecnologie. I nostri servizi aiutano i webmaster non, quindi, nella realizzazione concreta dei siti web ASP/PHP, bensì offre un supporto hardware indispensabile per far funzionare al meglio gli stessi, facendo così in modo di valorizzare l'aspetto legato all'implementazione: Keliweb (gestita da Servernet Sas di Paolo Pellicori) permette ai propri clienti di avere server sicuri, robusti ed affidabili, ma fornisce anche un supporto in fase di allestimento e, su richiesta, l'assistenza agli stessi in fase di manutenzione. Il sito è responsabilità del webmaster, per quanto sia possibile usufruire di servizi managed richiedendoli a parte. 

Ispica (RG) - “Storie della mia terra”, sabato 12 si presenta il libro di Gina Capasso

Agli organi di Stampa

 

Ispica (RG), 05/10/2013

 "Storie della mia terra", sabato 12 si presenta il libro di Gina Capasso

 Sabato 12 ottobre alle ore 18.00 nei locali della Società operaia di mutuo soccorso ''Giuseppe Garibaldi'' (Corso Garibaldi) si svolgerà la presentazione del libro "Storie della mia terra" di Gina Capasso, (Castellammare di Stabia, 2011).

L'autrice, ex insegnante d'origine ispicese, ha raccolto nel suo libro aneddoti, momenti e figure di storia locale tra Otto e Novecento, sospesi tra autobiografia, memoria storica e invenzione letteraria. Ricordi di famiglia, accadimenti privati, tranches de vie dell'epoca e vicende d'amore e di guerra che incrociano spesso la grande Storia, sono per l'autrice il punto di partenza per costruire personaggi immaginari e novelle d'invenzione nelle quali, però, si continua ad avvertire il ritmo pulsante della vita che scorre.

Alla presentazione, preceduta dai saluti del presidente della Società operaia Natale Corallo e del presidente dell'Associazione Genius loci Sergio Giomblanco, interverranno Neria De Giovanni presidente dell'Associazione internazionale critici letterari di Parigi, lo storico giornalista e Giovanni Criscione, Franco Fronte studioso di storia locale e redattore della rivista Hyspicaefundus, la scrittrice e saggista Grazia Dormiente, Franco Monaca autore degli approfondimenti storici contenuti nel libro della Capasso e l'onorevole Innocenzo Leontini. Modererà Corrado Monaca. Sarà presente l'autrice. I relatori, discutendo del libro della Capasso e prendendo le mosse da esso, tracceranno un più ampio ritratto dell'epoca in questione tra storia e microstoria.  

L'evento è organizzato dall'Associazione culturale Genius loci, dalla Società operaia di mutuo soccorso e dall'Association Internazionale Des Critiques Littèraries.

 


Info e contatti

Inpress ufficio stampa

Tel. 3293167786

www.inpressufficiostampa.com

mail: inpress.ragusa@gmail.com

 


--
INpress ufficio stampa 
di Giovanni Criscione
p. iva. 01467520886
Via Assì 13, Modica (RG)
tel. 0932 752707
cell. 329 3167786

Il TAR di Catania rigetta ricorsi di AM Group per la costruzione di 71 villette all'Epipoli

Comunicato stampa

 

 

IL TAR DI CATANIA RIGETTA I RICORSI DI AM GROUP

PER LA COSTRUZIONE DI 71 VILLETTE ALL'EPIPOLI

 

Il TAR di Catania, con sentenza del 2 ottobre scorso, ha rigettato per infondatezza i ricorsi di Am Group contro l'Assessorato ai Beni culturali ed ambientali e all'identità siciliana per l'annullamento del provvedimento della Soprintendenza di Siracusa (n. 15118 del 20 settembre 2011), che negava il nullaosta per la realizzazione di 71 villette e di altre strutture ricettive all'Epipoli su un terreno di proprietà della società, e del decreto dell'Assessore regionale ai Beni culturali (n. 98 del 1 febbraio 2012) che disponeva l'adozione del Piano paesaggistico per il territorio della provincia di Siracusa.

Il TAR ha quindi dato ragione al Comitato regionale siciliano di Legambiente, intervenuto ad opponendum, sull'infondatezza del ricorso in seguito all'adozione del Piano paesaggistico della provincia di Siracusa che prevede, per l'area in questione, il massimo livello di tutela ed un divieto assoluto di edificazione. 

Nella sentenza si legge, inoltre, che la Soprintendenza, all'epoca del diniego del nullaosta, quando il Piano paesaggistico non era ancora stato adottato, aveva osservato che nell'area oggetto del ricorso risultavano compatibili, con il vigente vincolo archeologico indiretto, solo interventi connessi alla "ordinaria conduzione del fondo ed alle normali opere di trasformazione agricola eventualmente necessarie". 

Il TAR ha quindi sottolineato che in sede di approvazione del Piano regolatore generale sarebbe stata auspicabile una più attenta valutazione della compatibilità fra le previsioni di vincolo indiretto e i diritti di edificazione dei privati. La convenzione stipulata tra AM Group e il Comune di Siracusa nel marzo 2011 contemplava, infatti, il diritto della società di realizzare, previo rilascio di una o più concessioni edilizie, l'importante intervento urbanistico al centro del ricorso. 

Legambiente è stata rappresentata e difesa in giudizio dagli avvocati Marilena Del Vecchio e Corrado Giuliano, dello Studio legale Giuliano, e dall'avv. Paolo Tuttoilmondo.

COMITATO LA VIA MAESTRA BARI - COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA

Si è costituito a Bari il comitato cittadino delle associazioni e movimenti: "LA VIA MAESTRA - COMITATO DI BARI", per promuovere ed organizzare la partecipazione dei cittadini baresi alla manifestazione nazionale a Roma del 12 ottobre 2013, i cui promotori sono Lorenza Carlassare, Don Luigi Ciotti, Maurizio Landini, Stefano Rodotà, Gustavo Zagrebelsky.

 Dal manifesto "Costituzione - La Via Maestra":

"...non è uno stanco richiamo a un testo scritto tanti anni fa. Non è un assurdo atteggiamento conservatore, superato dai tempi. Non abbiamo forse, oggi più che mai, nella vita d'ogni giorno di tante persone, bisogno di dignità, legalità, giustizia, libertà? Non abbiamo bisogno di politica orientata alla Costituzione? Non abbiamo bisogno d'una profonda rigenerazione bonificante nel nome dei principi e della partecipazione democratica ch'essa sancisce?..."

 Il comitato promuove per il prossimo 7 ottobre 2013 – alle ore 18.00 – presso la Sala del "FORTINO" (Lungomare Imperatore Augusto) un incontro dibattito dal tema:

LA VIA MAESTRA: "COSTITUZIONE ED ETICA PUBBLICA"

Relatore: Prof. Nicola Colaianni (Ordinario presso l'Università degli studi di Bari "Aldo Moro" ).


Il Comitato, inoltre, si fa promotore della organizzazione di pullman per la partecipazione alla manifestazione del 12 ottobre a Roma, con partenza da Bari e rientro in giornata. Durante l'incontro del 7 ottobre al "FORTINO" verranno raccolte le adesioni di quanti vorranno essere a Roma alla manifestazione nazionale

 Per informazioni rivolgersi all'indirizzo: laviamaestrabari@gmail.com


 Al Comitato hanno finora aderito le seguenti associazioni/movimenti/comitati:

ALBA - BARI

ANCHE NOI - BARI

ARCA  - CENTRO DI INIZIATIVE DEMOCRATICHE

ARCI - BARI

ASSOCIAZIONE ANTIMAFIE RITA ATRIA - PRESIDIO DI BARI

DIFENDIAMO LA COSTITUZIONE - BARI

EMERGENCY - BARI

FIOM BARI

LIBERA PUGLIA

LIBERTÀ & GIUSTIZIA - BARI

MAGISTRATURA DEMOCRATICA - BARI

RETE DELLA CONOSCENZA - BARI


Email: laviamaestrabari@gmail.com

Sito fb del Comitato Bari: https://www.facebook.com/pages/La-Via-Maestra-Bari/245649208917561

Sito nazionale: http://www.costituzioneviamaestra.it/





venerdì 4 ottobre 2013

[microbo.net] OPEN2013 | Gli studi d'artista aperti al pubblico in occasione della Giornata del Contemporaneo



Open 2013
Guida agli studi d'artista che sabato 05.10.2013 
sono aperti al pubblico in occasione della Giornata del Contemporaneo!!! 

MONZA ASSEMBLEA CITTADINA 18 - 19 OTTOBRE GIORNATE NAZIONALE DI MOBILITAZIONE E DI LOTTA - UNIONE SINDACALE DI BASE

 

 

 

RICONQUISTIAMO IL PRESENTE

 PER GARANTIRCI IL FUTURO

 

La disoccupazione ufficiale è al 12% e quella giovanile è prossima al 40%. Il lavoro precario ha completamente soppiantato il lavoro a tempo indeterminato. Si delocalizzano le produzioni e si chiudono uno dopo l'altro i siti produttivi , intascando gli utili e lasciando le lavoratrici e i lavoratori sul lastrico. L'attacco allo stato sociale , alla sanità ,alle pensioni ed alla scuola fa sì che migliaia di persone abbiano smesso di curarsi,che i pensionati frequentino le mense pubbliche e che l'istruzione stia tornando ad essere privilegio di pochi.

 

BASTA! E' ORA DI LOTTARE E DI CACCIARE QUESTO GOVERNO

 

MERCOLEDI' 9 OTTOBRE 2013

ORE 21

SALA CIRCOSCRIZIONE 3

VIA D'ANNUNZIO QUARTIERE S.ROCCO MONZA

 

ASSEMBLEA PUBBLICA

 

ORGANIZZATA DA

 

USB UNIONE SINDACALE DI BASE  F.O.A. BOCCACCIO

CUB CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

 

La cucina italiana: storia di un successo tricolore

 

Non si può di certo dire che sia un argomento poco conosciuto: la cucina italiana è famosa in tutto il mondo in ognuna delle sue declinazioni, da quella più tradizionale ai più recenti connubi tra prodotti tipici e sperimentazione. Alla base di tutto ci sono semplicità ed ingredienti: se, infatti, i cuochi del Belpaese si distinguono per sapori netti e non complicati, è altrettanto vero che a fare la reale differenza sono proprio le materie prime, imitate ma mai eguagliati ad ogni latitudine.

 

Diversità e punti di forza: la cucina italiana nel mondo

 

La cucina italiana non si è mai fermata entro i confini nazionali: spunto per ristoranti di tutto il mondo, si esprime al meglio solo in patria, pur ricevendo consensi internazionali. Tante le differenze con le tradizioni culinarie degli altri popoli. In molti paesi, specialmente nell'area anglosassone, si pensa che la bontà di un piatto vada valutata sulla base di complessità e numero di ingredienti: una tendenza che si associa a quella di consumare un piatto unico a pasto, senza considerare quindi la tradizionale distinzione (tipica della cucina italiana) tra primo e secondo piatto.

 

Tra tradizione e futuro, la cucina italiana rimane la migliore

 

Pasta, pane, pizza: questo è soltanto l'inizio del lungo elenco di alimenti preferiti dagli amanti della cucina italiana. Il resto è un viaggio da un capo all'altro del paese, fatto di preparazioni a base di carne, pesce e formaggi, che termina con un infinito carrello di dolci. Secondo una recente ricerca dell'emittente statunitense CNN, la cucina italiana è la migliore al mondo: nota per la varietà a livello regionale, ci si può soltanto augurare che mantenga questa sua positiva tendenza, rimanendo sempre all'altezza delle aspettative.

 

 

 

Sicilia casa vacanze: soluzione pratica ed accessibile

Le ultime tendenze del mercato turistico della nostra regione lo confermano: la Sicilia e la casa vacanza è tra le soluzioni preferite di quanti intendano coniugare relax e costi comunque contenuti. Il campionario delle possibili scelte è vasto ed offre soluzioni adatte ad ogni necessità. Dal mare alla montagna, senza dimenticare campagne e zone decisamente urbane: un'abitazione temporanea, ma adatta alle diversi tipologie di turista, dai single alle famiglie.

 

Dove cercare? La Sicilia e la casa vacanza: li trovi sul web

Internet rimane il canale di accesso preferenziale per trovare una casa vacanze in Sicilia, sia attraverso siti specializzati sia attraverso inserzioni di privati. Una semplice ricerca su Google restituisce risultati numerosi e differenziati, suddivisi per località e categorie: in molti casi, inoltre, le pagine includono anche una sezione dedicata ai giudizi degli utenti, che possono fornire valutazioni e consigli.

 

I costi: quanto spendere per  la Sicilia e le sue case vacanze ?

Le diverse tipologie di offerte per la Sicilia e la casa vacanza si traducono in concreto in un ampio ventaglio di prezzi: se in alcuni casi il calcolo viene effettuato sulla base delle singole notti (partendo quindi da una spesa che va da 35 a 50/60 euro a notte), in altri si preferisce fornire direttamente un prezzo settimanale cumulativo. In una località come Sciacca, ad esempio, un appartamento in villa sul mare ha un costo che va dai 180 ai 320 euro a settimana.

 

Designing Warsaw Chopin Airport City


Caldaie a Pellet: scopri i pro ed i contro

Caratteristiche e vendita delle caldaie a pellet 

Le caldaie in generale sono degli impianti di riscaldamento che serve per la produzione di calore riscaldando un fluido senza portarlo ad ebollizione.

Tra le varie tipologie di caldaie quelle che possiamo definire essere “eco- friendly” sono quelle a pellet, utili per l’ uso sia domestico  che  di grandi impianti dal momento che sono capaci di produrre una grande quantità di energia.  I pellet sono dei cilindri di legno la cui lunghezza varia da 1 cm a 4 cm il diametro convenzionalmente compreso tra 6 e 8 mm e sono ricavati dagli scarti del legno naturale  come la segatura ed i trucioli che vengono essiccati e compressi ad alte temperature.

Hai mai pensato di sostituire la tua vecchia caldaia?

La vendita di caldaie a pellet è in costante crescita in questi ultimi anni,  grazie alle numerose politiche ambientali europee volte a supportare l’ utilizzo di risorse rinnovabili per la produzione di energia.

Le caldaie a pellet oltre ad essere rispettose dell’ ambiente, derivano  da una materia prima ovvero il pellet, prodotto di natura locale permettendo cosi di abbattere i costi di trasporto. L’uso del pellet nelle caldaie vanta anche di numerosi vantaggi dal punto di vista tecnico: infatti rispetto alla legna normale questo materiale ha un rendimento energetico nettamente maggiore.

Il vantaggio di avere una caldaia a pellet non è solo a livello di prestazioni e quindi e energetico, ma anche economico, grazie alla riduzione dei costi.

Tuttavia anche le caldaie a pellet presentano i loro difetti tra questi riscontriamo lo spazio: poiché è necessario avere  stanze di stoccaggio dimensionati in base al fabbisogno totale annuo e lo stoccaggio poiché il pellet  necessita di essere conservato in luoghi asciutti.

 

 

Ufficio comunicazione MoveUp – Palermo

Giorgia

 

Cura Cellulite: come curarla efficacemente

Quando si parla della cura della cellulite, bisogna necessariamente focalizzare il problema all’origine. Cos’è infatti la Cellulite, può aiutare a comprendere l’origine della problematica efficacemente  e allievarlo se non eliminarlo del tutto. La Cellulite è l’infiammazione cronica del tessuto adiposo causato dal ristagno dei liquidi che porta alla metamorfosi del grasso, che pare indurirsi in alcune zone, restituendo la classica pelle a buccia d’arancia.

Per  curare la cellulite nel migliore dei modi, ecco la strada da perseguire, ovviamente grazie al consiglio del dermatologo specializzato.

Cura cellulite, cominciamo dai cibi:

C’è un malinteso comune che dilaga sia su Internet così come anche nel pour parlare di tutti i giorni che collega l’insorgere  della cellulite a coloro che fanno un uso sproporzionato di fritture e carboidrati. Tutto ciò è corretto in parte, perché di fatto non sono loro a danneggiare la nostra pelle, ma bensì l’assenza di cibi che combattono la ritenzione idrica.

Ecco i cibi che ti aiutano a combattere la cellulite:

1.       Se mangi la carne, opta per le carni bianche quindi pollo o tacchino.

2.       Il pesce se lo devi mangiare, mangialo fresco  e preferibilmente a pranzo.

3.       Via purtroppo i formaggi e opta per lo Yogurt Magro.

4.       Frutta fresca e verdura a volontà

5.       Cereali e legumi

Questi e altri consigli come ridurre il consumo di sale oppure sciacquare con acqua fredda tutto ciò che sia in scatola, aiuterà a migliorare l’aspetto della vostra pelle. Nei casi in cui la cura della cellulite non faccia passi in avanti è necessario che il Dermatologo vi segua per un trattamento più adatto al vostro caso.

Oli Corpo Argan: Nutri la tua pelle con l’Olio di Argan firmato Omia Laboratoires

L'olio di Argan Eco Bio di Omia Laboratoires contiene un olio proveniente da agricoltura biologica certificata estratto a freddo con metodi meccanici senza l'utilizzo di solventi chimici. L'Olio corpo Eco Bio all'Olio di Argan Omia Laboratoires è certificato Eco-Bio cosmesi da ICEA, non contiene sostanze vietate, né OGM, ed è prodotto senza l'uso di radiazioni ionizzanti. Il prodotto è testato al nichel, cobalto e cromo.

Particolarmente indicato per persone con pelli aride e facilmente irritabili, l'Olio corpo Eco Bio all'Olio di Argan Omia Laboratoires combatte l'invecchiamento cutaneo e protegge la pelle dalle aggressioni esterne neutralizzando i radicali liberi. Profumato, dalle forti proprietà cicatrizzanti e dal peculiare effetto ringiovanente, l'Olio di Argan Omia Laboratoires ha un elevato contenuto di vitamina E, vitamina A ed è ricco di acido linoleico.
Ideale anche per sciogliere le contratture muscolari con il massaggio e per nutrire la pelle dopo il bagno o la doccia, l'Olio di Argan Omia è di facile assorbimento, non lascia tracce d'unto e restituisce alla cute elasticità e morbidezza.

Olio-di-Argan-Omia-Laboratoires

L'Olio corpo Eco Bio all'Olio di Argan Omia Laboratoires è confezionato in un flacone di PET marrone scuro di tipo farmaceutico, che aiuta a conservare le proprietà naturali dell'Argan e a preservare la sua fotostabilità, e di un nuovo sigillo di garanzia interno al tappo che impedisce il contatto del prodotto con l'aria, prevenendo ossidazione e manomissioni.

Logo

L'olio di Argan Omia Laboratoires proviene esclusivamente da Olvea Marocco, la quale sostiene lo sviluppo sostenibile dei popoli berberi in Marocco insieme all'Associazione Marocavie, che si dedica al supporto economico, sociale e ai progetti ambientali nella parte sud-occidentale del Marocco dove crescono gli alberi di Argan.

Marocavie è attiva nella lotta alla desertificazione e combatte l'esodo rurale attraverso l'istallazione di pompe d'acqua e di sistemi di irrigazione a tutela delle piantagioni di Argan. Marocavie opera anche nel settore dell'educazione costruendo scuole, connettendo villaggi alla rete elettrica, donando alle popolazioni locali attrezzature e servizi igienici. Acquistando i prodotti OMIA con Olio di Argan i clienti Omia sostengono il commercio equo e solidale, l'Associazione Marocavie e il Marocco.

L'argan, o Argania spinosa, cresce nelle zone sud-occidentali del Marocco, in particolare nella pianura del Souss. Il frutto di Argan è una bacca ovale giallo-bruna che contiene una noce estremamente dura al cui interno vi sono 3 noccioli. Da sempre utilizzato dalla donne berbere per la cura del corpo, della cute e dei capelli, l'olio di Argan nasce dalla spremitura a freddo dei frutti della pianta di Argan.

FONTE: Omia Laboratoires

Online il novo sito di Knuster Clothing Company

Finalmente online il nuovo sito di Knuster, il brand in piena espansione sull'intero territorio italiano e all'estero. Knuster è un marchio giovane che vanta già una grande esperienza in termini di produzione e commercializzazione di capi d'abbigliamento per uomo, donna e da oggi anche pet.

 

Da sempre presta particolare attenzione alla lavorazione dei suoi prodotti, usando tessuti e manifatture di qualità e collaborando con artisti del design per lo studio e la ricerca di grafiche accattivanti.

 

La nuova piattaforma online si presenta semplice ed essenziale, decisamente in stile Knuster, ed è navigabile da tutti i vostri supporti, smartphone, tablet e pc. In bianco e nero per lasciare tutto lo spazio al boom di colori dei capi Knuster, dai jeans alle t-shirt, studiati per chi desidera un look contemporaneo, moderno e cool.

 

Navigando sul sito di www.knuster.com è possibile trovare tutte le informazioni sul brand, sui suoi prodotti, le collaborazioni importanti e soprattutto su come aprire un Knuster Store in Franchising. La formula Knuster, è allo stesso tempo semplice ed efficace poiché consente la vendita di multipli di prodotto per tutto l'anno, saldi compreso, e sempre con la massima redditività per il negoziante.

 

Un'intera sessione è dedicata alla grafica delle t-shirt Knuster ed alle limited edition. Ma se questo non vi basta allora Knuster vi porta sul suo nuovo e-shop (knusterstore.bigcartel.com). Qui avrete la possibilità di consultare l'intera collezione del brand acquistando direttamente tutti i prodotti che vi piacciono di più.

 

Knuster Clothing Company vi aspetta sul suo nuovo sito www.knuster.com.

Ufficio rumoroso? Lavoratori meno concentrati

Mentre per alcuni lavoratori un ambiente di lavoro aperto è un ottima possibilità per socializzare e fare battute, per altri invece significa stare incatenanti alla scrivania, in un ufficio che ferve di attività, senza via di scampo dal rumore creato dai colleghi.

 

Jabra, leader mondiale nelle soluzioni di comunicazione audio e l'agenzia internazionale di ricerca YouGov hanno effettuato un sondaggio a livello mondiale* prendendo in considerazione 11,906 tra uffici e mobile worker per individuare e delineare quali siano attualmente le migliori abitudini e le principali questioni problematiche nell’ambiente di lavoro.

 

Secondo l'indagine il livello di rumore incide decisamente sul tasso di efficienza degli intervistati con il 35% dei lavoratori italiani che preferisce ricorrere alle e-mail piuttosto che usare il telefono per una breve conversazione. Inoltre, vi è una netta differenza tra gli utilizzatori di cellulari e telefonia con o senza auricolari: globalmente un terzo di coloro che non utilizzano cuffie o auricolari per le loro conversazioni telefoniche ha difficoltà di concentrazione, mentre le persone più serene e soddisfatte della qualità delle proprie telefonate sono, nel 70% dei casi, quelle dotate di un auricolare wireless.

 

Ciò che distingue gli utilizzatori di cuffie e auricolari wireless, è il fatto si essere molto più mobili e multitasking, viste le loro possibilità di uscire dalla stanza quando devono rispondere a una chiamata, appartarsi in un angolo tranquillo per non fare rumore oppure raggiungere i colleghi in una sala riunioni virtuale o reale diventando così “il centro del lavoro” invece che “centralini”. Il 68% degli intervistati ha confermato che la loro efficienza lavorativa è influenzata dal tipo di telefono che usano al lavoro e il 93% ha dichiarato di essere soddisfatto della propria cuffia o auricolare wireless.

 

Consentire la mobilità è fondamentale quando il 74% degli ha un raggio d’azione nel lavoro di più di 2,5 metri. La stragrande maggioranza degli impiegati deve eseguire diversi compiti mentre è al telefono e, ovviamente, è limitata nelle proprie mansioni dall’utilizzo di un telefono fisso. Gli intervistati che utilizzano un auricolare affermano di sentirsi più efficienti e riescono, dopo essere passati a cuffie e auricolari wireless, a rispondere al 75% di chiamate in più.

 

Inoltre l'auricolare (o la cuffia) si rivela uno strumento versatile con più possibilità di utilizzo,  come ad esempio l’ascoltare musica, il segnalare ai colleghi il fatto di essere occupati, o semplicemente l’attutire i rumori di fondo per creare il proprio spazio personale in un ambiente di lavoro rumoroso.

 

Questo in effetti è più difficile per le persone che utilizzano un telefono fisso con il 37% di coloro che lo usano che si vedono costretti ad alzare la voce per farsi sentire al telefono, a questi si aggiunge un 32% che ha difficoltà di concentrazione. Alla persone piace parlare nel luogo di lavoro - ma preferisco il suono della propria voce; quel che infastidisce maggiormente i dipendenti infatti non è il rumore della stampante o della macchina del caffè, ma il tono di voce elevato dei colleghi che parlano in ufficio!

 

 

Ufficio rumoroso? Lavoratoti meno concentrati

 

Mentre per alcuni lavoratori un ambiente di lavoro aperto è un ottima possibilità per socializzare e fare battute, per altri invece significa stare incatenanti alla scrivania, in un ufficio che ferve di attività, senza via di scampo dal rumore creato dai colleghi.

 

Jabra, leader mondiale nelle soluzioni di comunicazione audio e l'agenzia internazionale di ricerca YouGov hanno effettuato un sondaggio a livello mondiale* prendendo in considerazione 11,906 tra uffici e mobile worker per individuare e delineare quali siano attualmente le migliori abitudini e le principali questioni problematiche nell’ambiente di lavoro.

 

Secondo l'indagine il livello di rumore incide decisamente sul tasso di efficienza degli intervistati con il 35% dei lavoratori italiani che preferisce ricorrere alle e-mail piuttosto che usare il telefono per una breve conversazione. Inoltre, vi è una netta differenza tra gli utilizzatori di cellulari e telefonia con o senza auricolari: globalmente un terzo di coloro che non utilizzano cuffie o auricolari per le loro conversazioni telefoniche ha difficoltà di concentrazione, mentre le persone più serene e soddisfatte della qualità delle proprie telefonate sono, nel 70% dei casi, quelle dotate di un auricolare wireless.

 

Ciò che distingue gli utilizzatori di cuffie e auricolari wireless, è il fatto si essere molto più mobili e multitasking, viste le loro possibilità di uscire dalla stanza quando devono rispondere a una chiamata, appartarsi in un angolo tranquillo per non fare rumore oppure raggiungere i colleghi in una sala riunioni virtuale o reale diventando così “il centro del lavoro” invece che “centralini”. Il 68% degli intervistati ha confermato che la loro efficienza lavorativa è influenzata dal tipo di telefono che usano al lavoro e il 93% ha dichiarato di essere soddisfatto della propria cuffia o auricolare wireless.

 

Consentire la mobilità è fondamentale quando il 74% degli ha un raggio d’azione nel lavoro di più di 2,5 metri. La stragrande maggioranza degli impiegati deve eseguire diversi compiti mentre è al telefono e, ovviamente, è limitata nelle proprie mansioni dall’utilizzo di un telefono fisso. Gli intervistati che utilizzano un auricolare affermano di sentirsi più efficienti e riescono, dopo essere passati a cuffie e auricolari wireless, a rispondere al 75% di chiamate in più.

 

Inoltre l'auricolare (o la cuffia) si rivela uno strumento versatile con più possibilità di utilizzo,  come ad esempio l’ascoltare musica, il segnalare ai colleghi il fatto di essere occupati, o semplicemente l’attutire i rumori di fondo per creare il proprio spazio personale in un ambiente di lavoro rumoroso.

 

Questo in effetti è più difficile per le persone che utilizzano un telefono fisso con il 37% di coloro che lo usano che si vedono costretti ad alzare la voce per farsi sentire al telefono, a questi si aggiunge un 32% che ha difficoltà di concentrazione. Alla persone piace parlare nel luogo di lavoro - ma preferisco il suono della propria voce; quel che infastidisce maggiormente i dipendenti infatti non è il rumore della stampante o della macchina del caffè, ma il tono di voce elevato dei colleghi che parlano in ufficio!

 

 

Porta un Gavi a Firenze.

Il Gavi di Gavi della Tenuta Magda Pedrini approderà a Firenze il 10 ottobre in occasione della degustazione presso la splendida location di Villa Cedri, residenza cinquecentesca alle porte della città.

L’evento è organizzato da Vinodalproduttore.it, sito di e-commerce che propone vini di produttori italiani che si sono distinti nel tempo per la passione e la serietà del proprio lavoro.

Dalle ore 18:00 alle ore 21:00 sarà possibile assaggiare alcuni tra i più importanti vini della Tenuta, come La Piacentina, il Domino ed il Gavi è.

La partecipazione all’evento è GRATUITA, si richiede solamente l’iscrizione al seguente link: http://degustazionefirenze.eventbrite.it/

 

Il gemellaggio con Granadilla de Abona verrà formalizzato domani



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di venerdì 04 ottobre 2013

I rappresentanti della cittadina canariense sono nel Golfo in occasione del Windfestival 2013

Il gemellaggio con Granadilla de Abona verrà formalizzato domani

Appuntamento alle ore 12:00 presso la Sala Consiliare del Comune

Verrà siglato ufficialmente domani, sabato 5 ottobre, alle ore 12:00 presso la Sala consiliare, l'atto di gemellaggio tra il Comune di Diano Marina e il Comune spagnolo di Granadilla de Abona Villaggio di El Medano (Isole Canarie), i cui più alti rappresentanti sono nel Golfo dianese in occasione del Windfestival 2013. Il Teniente de Alcalde Esteban Gonzalez e il Sindaco On. Giacomo Chiappori si impegneranno formalmente a mantenere legami permanenti e a favorire gli scambi in ogni campo di comune interesse, a sviluppare proficue relazioni non solo tra le amministrazioni comunali ma anche e soprattutto tra le rispettive popolazioni, che possano suscitare un vivo sentimento di solidarietà tra i popoli e consolidare il comune senso di appartenenza alla Comunità Europea attraverso iniziative mirate alla promozione e valorizzazione del patrimonio di ciascun comune. Punti di forza del gemellaggio saranno la promozione dello sport e del turismo ed in particolare degli sport legati alla presenza del vento (quali il windsurf, il kitesurf, la vela), la promozione di interscambi per la reciproca conoscenza della lingua, tra le associazioni sportive e ricreative per sviluppare il confronto interculturale, lo studio per lo sviluppo di iniziative per la valorizzazione del patrimonio locale e per la promozione del turismo.

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota