sabato 24 agosto 2013

Evento segnalato. Giovanna Lacedra e Roberto Milani in "L'ASPIRANTE" | Performance tratta da una poesia di Sylvia Plath | Amy-D Arte Spazio, Milano | 12/09/13 | h. 18.30


Segnialiamo alla vostra redazione il presente evento, richiedendone pubblicazione. Grazie.


La Galleria d'Arte Amy-d Arte Spazio 



è lieta di invitarla alla prima de

"L'ASPIRANTE"

da una poesia di Sylvia Plath la Performance di Giovanna Lacedra
con la partecipazione straordinaria di Roberto Milani




(Photo: Pablo Peron)


 "Nessuno mi aveva mai baciata così,
lasciandomi piena di brividi elettrici e di desiderio…"


[Sylvia Plath - DIARI - 1950-55]



Giovanna Lacedra e Roberto Milani in

"L'ASPIRANTE"

Live Performance:

giovedì 12 settembre 2013 ore 18.30

Amy-d Arte Spazio

via Lovanio 6, Brera District – Milano


+3902654872      +393480306211    info@amyd.it       www.amyd.it



Comunicato Stampa:


 "Nessuno mi aveva mai baciata così,
lasciandomi piena di brividi elettrici e di desiderio…"


[Sylvia Plath - DIARI - 1950-55]




L'AMORE

Quando è un inganno tradisce il sogno. Brutalmente lo lacera, e poi lo strappa.

Prima a colpi di silenzio. Poi di parole, affilate e taglienti.

Infine, arrivano le mani.

Non più setose e carezzevoli. Ma ruvide e graffianti.

Arrivano a marchiare il corpo di un malato e vile abuso di potere.

L'Amore-disamore. L'ossessione del possesso.

Un fraudolento sovvertimento di sogni e aspettative.

L'Amore-non-amore: cuore nero pulsante in una segreta domestica ovattata dalla paura.

Le parole, sferrate all'improvviso, colpiscono come coltelli.

Caustiche e trafiggenti, arrivano a squartare la carne dei sentimenti.

L'incredulità induce lei a pulirle e lustrarle, una ad una, con paziente devozione.

Bisogna lavare via l'orrore. Bisogna che l'amore sembri reale.

Domani tutto tornerà come prima.

Il sisma sarà passato. Il sogno ritroverà il suo nitore. E nulla sarà accaduto.

Ma quando poi sono le mani a ferire, quando sono quelle stesse mani che l'hanno amata a percuoterla, allora non esiste più menzogna alla quale aggrapparsi.

La scossa è istantanea. E le tracce dolorose ed indelebili di una violenza che non aveva scelto di sposare, gridano per voce propria.

Sono la voce con cui non urla. La voce con cui non chiama. La voce con cui non si ribella.

Sono la voce che non riesce a trovare.

Il tempo fluisce, il sogno si infrange. Ma nessuno deve sapere.

In fondo, ha giurato che gli sarebbe rimasta accanto nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, finché morte non li avrebbe separati…

 

«Non avevo mai denunciato nulla prima, avevo paura di lui»

(Anonima 2011)

«Mi ha picchiata ma lo amo…Lo amo ancora, credo che lui sia stato l'amore della mia vita».

(Anonima 2012)

"Non voleva farmi male. Ci amiamo e non vedevamo l'ora di andare a vivere insieme con nostro figlio".

(Anonima 2013)



Alle privatissime pagine dei suoi diari, Sylvia Plath – poetessa americana del filone Confessional, morta suicida nel 1963, all'età di soli trentun anni – confidava il timore di cadere nella trappola di una unione matrimoniale che, attraverso l'adempimento passivo ad un ruolo servile, avrebbe potuto costarle il caro prezzo delle proprie velleità, della propria identità e della propria dignità.

Perché anche questo è violenza.

 "L'ASPIRANTE" , una performance ideata da Giovanna Lacedra, nasce da una riflessione sul tema del maltrattamento domestico – psicologico e fisico – usato sulle donne, ieri come oggi. È frutto di una reinterpretazione della omonima poesia, scritta dalla Plath tra gli anni Cinquanta e Sessanta, e brillantemente tradotta da Giovanni Giudici nel 1976.

La rilettura, in chiave contemporanea, chiama in causa i soprusi – e i brutali abusi – subiti dalle donne in fragilissimo silenzio. Quando la relazione diventa disfunzionale. Quando la vita coniugale diventa luogo della sopraffazione di genere.

124 donne uccise in Italia nel 2012, e 47 tentati femminicidi.

Violenza generata da un atteggiamento prevaricante, prepotente e abusante. E da una visione della donna molto più prossima ad un oggetto da scegliere in base a determinate funzionalità, che ad un individuo dotato di una propria personalità.



Prima di tutto ce li hai i requisiti?
Ce l'hai
Un occhio di vetro, denti finti o una gruccia,
un tirante o un uncino,
Seni di gomma, inguine di gomma,
Rattoppi a qualcosa che manca?

(Sylvia Plath - L'Aspirante)



[Testo di Giovanna Lacedra]


Giovanna Lacedra  è nata  nel 1977 a Venosa (PZ).
Nel 2000 ha conseguito il diploma di laurea in pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze. Attualmente vive, insegna e lavora a Milano. Si è esibita in performance ideate da altri artisti ("La bara del Bastardo" di Daniele Alonge - 2011; "Yummy Good!" di Manuela De Merito - 2011). Dal 2011 al 2013 ha portato avanti, in un tour itinerante che ha toccato ben 11 tappe in Italia, la Performance Confessional "IO SOTTRAGGO. La Triangolazione Cibo-Corpo-Peso", un progetto autobiografico riguardante la patologia anoressico-bulimica. Come modella per progetti fotografici e/o video,  ha collaborato con artisti come Massimo Prizzon, Pablo Peron, Christian Zucconi, Marco Chiurato, Franco Donaggio. "L'Aspirante" è il suo nuovo progetto performativo.





Amy-D Arte Spazio

via Lovanio 6, Brera District – Milano

+3902654872      +393480306211   |    info@amyd.it       www.amyd.it




Partnership:



www.pabloperon.it
















Angelo Figuccia su regolamento ausiliari del traffico: importante opportunità per la Città.


Il 23 agosto è approdata presso la III Commissione Consiliare, la bozza del "regolamento per gli ausiliari al traffico" trasmessa dal Comando di Polizia Municipale di Palermo.
Rispetto all'operatività dei lavoratori in questione si intravedono novità legate sia alla formazione, che dovrebbe essere a cura della Polizia Municipale, che relativamente a divise e segni distintivi, che in realtà non sono mai stati utilizzati e dei quali invece viene espressa corretta necessità di utilizzo.
Mi auguro -afferma il Capogruppo del Partito dei Siciliani a Sala delle lapidi, Angelo Figuccia- che l'attenzione che in questo momento il Sindaco Orlando ha posto sulla questione della riorganizzazione del servizio di sosta tariffata, si concretizzi, come ho suggerito nei giorni scorsi, in un impegno fattivo nei confronti dei lavoratori e della cittadinanza.
Quest'ultima potrà così giovare di un processo di razionalizzazione delle zone di sosta in città, ottenendo una maggiore vivibilità della stessa.
Personalmente- continua Figuccia- contribuirò con una serie di emendamenti sul testo, che possano migliorare la gestione del servizio a favore dell'intera collettività.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Tares, approvati ieri sera regolamento e tariffe



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di sabato 24 agosto 2013

La nuova imposta potrà essere pagata in 3 rate (30 settembre 2013, 30 novembre 2013, 31 gennaio 2014) oppure in rata unica (30 novembre 2013)

Tares, approvati ieri sera regolamento e tariffe

Il dettaglio delle tariffe sarà presto disponibile sul sito ufficiale del Comune

Il Consiglio Comunale di Diano Marina ha approvato ieri sera all'unanimità il Regolamento per la TARES (Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi), insieme alle tariffe e alle scadenze per il 2013. La nuova imposta che sostituisce e ingloba la precedente TARSU potrà essere pagata in 3 rate (30 settembre 2013, 30 novembre 2013, 31 gennaio 2014) oppure in rata unica (30 novembre 2013). Come ha spiegato l'Assessore al Bilancio Luigi Basso "si tratta di una imposta determinata dallo Stato, per la quale i margini di manovra da parte delle Amministrazioni Comunali sono assai limitati, che ridetermina l'incidenza dei costi, basandosi sul numero di persone che compongono il nucleo famigliare e non solo sui metri quadrati. Abbiamo cercato di evitare, laddove ce ne è stata data la possibilità, gravi salassi a famiglie e imprese".

Il dettaglio delle tariffe sarà presto disponibile sul sito ufficiale del Comune.

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

venerdì 23 agosto 2013

Novità Estate 2013 Omia Laboratoires: il Non Sapone a base di Olio di Mandorla, il detergente per tutti i giorni.

L'estate 2013 di Omia Laboratoires si arrichisce di altri ottimi prodotti pensati per la tua bellezza e il tuo benessere; I 3 nuovi non sapone Mani Viso da 300ml (Mandorla, Argan e Jojoba) che si vanno ad aggiungere al Non Sapone all'Aloe Vera con la novità del dispenser erogatore senza parti metalliche a contatto con il prodotto, per preservare da contaminazioni di metalli pesanti.

erogatorenuovo - OMIA ECOBIOLOGICA - NON SAPONE 300ML - OLIO DI MANDORLA

Omia Non Sapone Mani e Viso Eco-Biologico all'olio di mandorla è un detergente fisiologico privo di sapone a base di Olio di Mandorla da agricoltura biologica certificata prodotti cosmetici eco bio da Icea, con formula a PH fisiologico.
Il prodotto contiene 0% SLES (Senza Sodium Laureth Solfato), parabeni (paraben free), PEG, coloranti sintetici, glicole propilenico. E' dermatologicamente testato al Nichel , Cobalto e Cromo.

Questo prodotto è particolarmente indicato per persone con pelli secche e delicate, in quanto la derivazione dell'olio di Mandorla Omia Laboratoires, utilizzato in questo prodotto, proviene esclusivamente da agricoltura biologica certificata e viene estratto senza solventi chimici. La sua speciale formula agisce sulla cute del viso e delle mani senza impoverirne le naturali difese.
Può essere usato in modo frequente e i risultati evidenti assicurano idratazione, luminosità ed elasticità per pelli secche.

Certificato di composizione Bio:
Certificato ICEA Eco Bio Cosmesi 255 BC 021.
Test Animali:
STOP AI TEST SU ANIMALI garantito da LAV, controllato da ICEA per LAV n° 040.
Formato:
Formato da 300 ml.

Olio di Mandorla
L'olio di Mandorle, ricavato dai noccioli contenuti al suo interno che, spremuti a freddo, forniscono una quantità di olio pari alla metà del loro peso, è costituito soprattutto da gliceridi dell' acido oleico e linoleico e viene utilizzato per la pulizia della cute sensibile e per il trattamento delle pelli secche e irritate.
E' uno degli olii più utilizzati in cosmesi perché è noto per le sue proprietà emollienti, nutritive e lenitive. Se applicato regolarmente aiuta anche prevenire la comparsa delle smagliature tipiche del periodo della gravidanza o successive a diete

Il Mandorlo, originario del medio oriente è ora diffuso nei caldi paesi del mediterraneo.

L'olio di Mandorla impiegato dai laboratori Omia Laboratoires proviene da agricoltura biologica certificata, viene estratto con metodi meccanici senza l' utilizzo di solventi sintetici.

Fonte: Omia Laboratoires

CALENDARIO VENDEMMIA 2013


 

VENETO, IL CALENDARIO DELLA VENDEMMIA 2013 

Ancora pochi giorni e anche nel Veneto prenderanno il via le operazioni di raccolta. Si parte con le varietà per le basi spumante. Il 4 settembre a Legnaro-Pd (ore 10,00) il tradizionale appuntamento sulle previsioni vendemmiali nel nord est d'Italia.

 

Se in Italia la vendemmia 2013 è iniziata ufficialmente ieri, nel Veneto bisognerà attendere ancora qualche giorno. Si comincerà con la vendemmia delle varietà per le basi spumante e nello specifico del Pinot Nero, presente a macchia di leopardo con punte nel trevigiano e veronese. Nelle cantine le date segnate sul calendario per il via dei lavori sono il 27 e 28 agosto, ma molto dipenderà dalle forti precipitazioni annunciate proprio per quei giorni. Uno slittamento di tre/quattro giorni si renderebbe infatti necessario proprio per permettere ai grappoli di riequilibrare gli zuccheri diluiti dalla presenza di troppa acqua.

In attesa del tradizionale appuntamento sulle previsioni vendemmiali nel nord est d'Italia, che Veneto Agricoltura organizzerà a Legnaro (Pd) il prossimo 4 settembre (ore 10,00), l'Osservatorio dell'Azienda regionale ha fatto il punto sul calendario della raccolta nel Veneto, in ritardo di una decina di giorni rispetto allo scorso anno.

La vendemmia delle basi spumante - oltre al Pinot Nero ricordiamo anche lo Chardonnay - dovrebbe dunque iniziare la prossima settimana, precipitazioni permettendo. Non si tratta di grosse produzioni quantitative, ma senz'altro importanti per la tradizione spumantistica veneta.

Nella prima decade di settembre, ma "senza fretta" come ci tengono a sottolineare i produttori in queste ore, partirà la vendemmia delle varietà precoci. Toccherà così al Pinot Grigio, presente in particolare lungo l'asta del Piave trevigiano e veneziano, ma anche nella pianura veronese, nel conselvano, ecc. e al Pinot Bianco.

Attorno al 18/20 settembre inizierà la vendemmia della varietà Glera (Prosecco DOC) in pianura - in particolare nei vigneti dove è stato possibile intervenire con le irrigazioni di soccorso - e del Merlot, una varietà quest'ultima che negli ultimi anni ha visto una drastica riduzione degli ettari coltivati. In collina, invece, nelle "miniere d'oro a cielo aperto" che sono i vigneti trevigiani del Prosecco DOCG, la vendemmia potrebbe iniziare attorno al 23 settembre.

Scorrendo il calendario della prossima vendemmia nelle principali aree viticole del Veneto arriviamo a fine settembre (ma potrebbe essere anche a inizio ottobre) con la raccolta dell'uva Garganega nel veronese, e poi attorno al 10 ottobre con la vendemmia dei Cabernet, delle Corvine e della Rondinella.

Ci siamo dunque. La prossima settimana prenderà il via una macchina produttiva gigantesca che nel Veneto coinvolgerà oltre 36.000 aziende vitivinicole. I quasi 77.000 ettari di vigneto potrebbero produrre ben 11 milioni di quintali di uva, superando così  i 10,8 milioni prodotti nel 2012, considerato che l'imminente vendemmia viene data in linea a quella dello scorso anno, ma con qualche punto percentuale in più.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


CLI_ "Perchè"_l'esordio italiano dal 26 agosto in tutte le radio

presenta

Cli

“Perché”

l’esordio italiano

dal 26 agosto in tutti i digital store

Scarica l’mp3 https://www.dropbox.com/s/dnmyz5j769bmsvm/cli%20master%20atstudio.mp3

 

Scarica il file wave https://www.dropbox.com/s/3nbobaxoy9dke8h/cli%20master.zip

 

La cantautrice Cli all’esordio italiano presenta il primo singolo “Perché”.

La sua musica ha già fatto il giro dell’Europa e del mondo portandola ad esibirsi dall’India al Brasile.

Con il suo primo lavoro discografico di brani originali in inglese CLI vanta collaborazioni internazionali come “World’s Heart”, unico brano italiano presente nel 2010 nell’album internazionale “HAITI – We are there for you”, ed il brano “Shine like a star” nato dalla sua collaborazione con la hindi rock band Vinapra (MTV India). 

Ora CLI torna a scrivere in italiano ottenendo già numerosi consensi: vince come cantautrice “Musica Controcorrente 2011”, “Premio Beatrice 2012”,“Festival del Piave 2013” e la rubrica “Mi piace 2013” del programma Citofonare Cuccarini RAI Radio1.

“Mi sono innamorata della musica prestissimo e, come quando ci si innamora, la voglia di conoscere l’amato è cresciuta in me sempre di più. Ho iniziato quindi a studiare la musica, a scoprirla ed è diventata giorno dopo giorno la mia “risposta” per la vita”.“Un linguaggio universale che mi permette di esprimermi scrivendo canzoni, un mezzo potente che ti fa di arrivare dritto a chi ti ascolta e a te stesso!”. “Perché” è una sorta di auto-promemoria nato in un periodo in cui nella mia testa e nel mio cuore frullavano tante domande e poche certezze; ho scritto questa canzone proprio per ricordarmi di queste certezze!”

anteprima il link del video: http://www.youtube.com/watch?v=MAOPUGUrR3A

 Per informazioni:

www.clibeltrame.com

www.rossoarancia.com  Michele Giardina 393/3304955   rossoarancia@gmail.com

rossoarancia.musicproduction@gmail.com

promozione radio e web: Guestar – arianna@guestar.it


Il trattamento dei Suoi dati viene svolto all'interno del nostro ufficio, nel rispetto del Decreto Legislativo n. 196/2003.I nostri comunicati Le vengono inviati per la Sua attività giornalistica, nell'ambito dei media e non sono da considerarsi oggetto di "spamming". In qualsiasi momento Lei potrà chiedere la cancellazione scrivendo all'indirizzo sopra indicato, se non ritenesse di Sua pertinenza le nostre comunicazioni.

 

 

 

SiciliAntica: una vergogna che l’antica Porta della citta’ venga utilizzata come supporto per cartelloni pubblicitari.

SICILIANTICA

Comunicato stampa

Termini Imerese. SiciliAntica denuncia: è una vergogna che l'antica Porta della città venga utilizzata come supporto per cartelloni pubblicitari

E' una vergogna che l'antica Porta della città venga utilizzata dall'Amministrazione comunale come supporto per cartelloni pubblicitari. E' quanto denuncia SiciliAntica, l'Associazione che si occupa di tutela e valorizzazione dei beni culturali e ambientali, che ne chiede l'immediata rimozione.

E' invalso l'uso da qualche anno – scrive SiciliAntica - di pubblicizzare il programma estivo del  Comune usando come sostegno i monumenti storici. E' il caso dell'antica Porta della città, da dove si dipartiva la strada verso il capoluogo, dove campeggiano due manifesti di "Termini estate" con i loro bravi sponsor: un bel biglietto da visita per i turisti che vogliono visitare i monumenti della città!

Quella di Porta Palermo è l'unica rimasta delle dieci porte che si aprivano nel perimetro fortificato della città, lungo circa 3,8 km, costruito nel Cinquecento durante il regno di Carlo V d'Asburgo, nel quadro del potenziamento delle fortificazioni delle città costiere siciliane.

L'antica struttura è una delle poche porte civiche ancora integre di tutto il territorio. Ma una scarsa attenzione ai monumenti ha ridotto l'interessante architettura ad un insignificante spartitraffico.

Invece di prevedere il restauro e la sua valorizzazione l'Amministrazione comunale non trova di meglio che destinarla a luogo di attacchinaggio per pubblicizzare le sue attività estive, deturpando ancora di più un monumento già in avanzato stato di degrado.

Questo attuale Sindaco e i suoi collaboratori – conclude SiciliAntica - con la loro palese incompetenza nel campo di beni culturali, sono stati una vera e propria sciagura per la memoria storica della città.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Calcio: prezzo bloccato per un anno


Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Mail-Maker

Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet o da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito web.
Qualora non desideriate ricevere in futuro comunicazioni dalla ditta scrivente, potete inviare un messaggio di posta elettronica all'indirizzo mittente con oggetto RIMUOVI o Cliccate qui per richiedere la CANCELLAZIONE dalla mailing list di www.corrieredelweb.it.

giovedì 22 agosto 2013

Comunicato stampa - Pozzallo (RG) - “Per il professore Luigi Rogasi”, ricordato ieri l'uomo, lo storico locale, lo studioso di La Pira


 Agli organi di Stampa

Pozzallo (RG), 22/08/2013


"Per il professore Luigi Rogasi", ricordato ieri l'uomo, lo storico locale, lo studioso di La Pira


Lo scorso ottobre a Firenze si è spento Luigi Rogasi, storico e apprezzato saggista. Ieri sera, Pozzallo lo ha ricordato con una sobria iniziativa, intitolata "Per il professore Luigi Rogasi", organizzata nello Spazio Cultura "Meno Assenza" dall'Associazione Giorgio La Pira "Spes contra spem" con il patrocinio del Comune di Pozzallo e della Camera di Commercio di Ragusa, presenti la moglie Franca, la figlia Maria Serena e i nipoti.

Luigi Rogasi (Pozzallo, 1925) dal 1951 insegnò a Firenze nelle Scuole secondarie. Membro del Consiglio scientifico del Comitato nazionale per il Centenario della nascita di La Pira, giornalista, ha pubblicato opere teatrali e di critica d'arte, saggi di storia locale e biografie.

A ricordare l'uomo, l'intellettuale, il maestro di vita sono stati il giornalista de La Sicilia Michele Giardina (moderatore), la presidente dell'Associazione La Pira "Spes contra spem" Grazia Dormiente e l'on. Natalino Amodeo. In apertura sono stati letti i messaggi inviati da Mario Primicerio, ex sindaco di Firenze e attuale presidente della Fondazione Giorgio La Pira, e Angelo Scivoletto, già direttore dell'Istituto di Sociologia dell'Università di Parma, legati a Rogasi da un'antica amicizia e da comuni interessi culturali.

Nel corso dell'iniziativa, il sindaco di Pozzallo Luigi Ammatuna ha conferito la cittadinanza onoraria alla moglie Franca Casalini Rogasi "per il saldo e profondo legame con la città e la comunità di Pozzallo unanimemente riconosciuto e testimoniato con la sua presenza turistico-vacanziera nella città del mare per oltre cinquanta anni, per la dialogante ed esemplare umanità consolidata dagli scritti del marito, per la promozione dell'amicizia tra Firenze e Pozzallo con la valorizzazione del retaggio storico-artistico, culturale ed umano della nostra terra con quella fiorentina nel segno del pozzallese Sindaco di Firenze, con cui la signora Franca ha condiviso le gioie battesimali dei suoi figli Pier Giorgio e Maria Serena".

Una targa alla memoria di Rogasi "apprezzato interprete della cultura iblea" è stata consegnata ai familiari dal commissario straordinario della Camera di Commercio di Ragusa on. Sebastiano Gurrieri.

"Non si tratta di una commemorazione, termine che non sarebbe piaciuto al nostro Rogasi - ha precisato Giardina - ma di un ideale incontro a quasi un anno dalla sua scomparsa".

Un incontro, ha affermato Grazia Dormiente, che nasce dalla "diffusa esigenza di saper custodire il catasto culturale, affettivo e sociale di un eminente figlio della comunità iblea".

La studiosa ha messo in luce le qualità umane del professore (la bontà, l'equilibrio, l'amicizia, il rispetto, la rara sensibilità) e i meriti culturali, sia nel campo della storia locale che degli studi Lapiriani. Se opere come Pozzallo uno sguardo nel passato (1982), Guida di Pozzallo (1987), Gli echi del passato e le voci del presente (1998) e I pozzallesi del XX secolo-cento nomi da non dimenticare (2003) consegnano alle nuove generazioni un pregevole contributo per riscoprire la storia, la memoria e l'identità della città mediterranea, i libri dedicati ai carteggi familiari di La Pira (Lettere alla sorella Peppina e ai familiari, Università Cattolica, Milano 1993; La Pira - un siciliano cittadino del mondo, 2006; La Pira- Lettere agli zii, 2008, pubblicati dalla Fondazione La Pira di Firenze nella collana "i Libri della Badia") assumono un'importanza particolare per l'amicizia personale, il rapporto privilegiato che lo legava al Sindaco santo di Firenze.

L'on. Natalino Amodeo ha ricordato le lunghe passeggiate, le interminabili chiacchierate sull'uscio di casa, in Via Garibaldi, d'estate, quando il professore tornava per le vacanze nella sua Pozzallo ("Il posto in cui si è nati, i luoghi dell'infanzia e della nostra gioventù – era solito dire – restano nella nostra anima e ne diventano parte essenziale"). Egli, ha concluso Amodeo, dedicò le sue opere storiche su Pozzallo sopratutto ai giovani e a quanti "chiamati dal bisogno e dal lavoro sono costretti a vivere lontani, pur restando legati alla loro terra attraverso un sentimento che ha radici profonde e robuste".


--
INpress ufficio stampa 
di Giovanni Criscione
p. iva. 01467520886
Via Assì 13, Modica (RG)
tel. 0932 752707
cell. 329 3167786

Zanoni plaude alla proposta del Ministro Orlando di chiudere con i termovalorizzatori

www.andreazanoni.it

Andrea Zanoni, deputato al Parlamento europeo

Comunicato stampa del 22 agosto 2013

Zanoni plaude alla proposta del Ministro Orlando di chiudere con i termovalorizzatori

Il Ministro all'Ambiente, Andrea Orlando, ha reso nota la volontà di rafforzare le norme sul riuso e il riciclo dei rifiuti e di arrivare ad una moratoria sulla costruzione di nuovi inceneritori. L'eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «Apprendo con soddisfazione il cambio di rotta annunciato. Sarebbe un primo passo per adeguarsi alle indicazioni dell'Europa in tema di rifiuti»

Il Ministro all'Ambiente, Andrea Orlando, ha annunciato il progetto di rafforzare le norme sul riuso e il riciclo dei rifiuti e di arrivare ad una moratoria sulla costruzione di nuovi inceneritori oltre a quelli già previsti, affermando che quelli già esistenti sono ampiamente sottoutilizzati.

Già all'inizio di luglio, il Ministro all'Ambiente aveva dichiarato che "nel medio periodo l'Italia avrà bisogno ancora di termovalorizzatori, ma in un periodo più lungo è ipotizzabile che l'attuale parco dei termovalorizzatori possa essere sufficiente o sovradimensionato". Dunque, secondo Orlando, i Piani Regionali dovrebbero tenere conto dell'evoluzione della produzione di rifiuti che si sta registrando: un sensibile aumento della raccolta differenziata, con la crescita degli impianti di compostaggio e  una riduzione della quantità di rifiuti che va ad incenerimento.

L'eurodeputato Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo ha accolto con soddisfazione la notizia: «Le intenzioni espresse dal Ministro sarebbero, se tradotte in pratica, un primo importante passo dell'Italia per adeguarsi alle indicazioni dell'Europa in materia di rifiuti. Il Parlamento europeo ha approvato la relazione sull'uso efficiente delle risorse che dice stop a inceneritori e discariche entro al 2020».

A Strasburgo, il 24 maggio 2012, il Parlamento europeo ha approvato la relazione di Gerben Jan Gerbrandy su "un'Europa efficiente nell'impiego delle risorse" che invita la Commissione europea "a razionalizzare la normativa in materia di rifiuti, tenendo conto della gerarchia dei rifiuti e della necessità di ridurre quelli residui fino a raggiungere l'obiettivo "RIFIUTI ZERO". Per questo, il testo "chiede alla Commissione di presentare proposte entro il 2014 allo scopo di introdurre gradualmente un divieto generale dello smaltimento in discarica a livello europeo e di abolire progressivamente, entro la fine di questo decennio, l'incenerimento dei rifiuti riciclabili e compostabili".

«Tra discariche illegali, conferimenti di rifiuti pericolosi in siti non appropriati e l'incenerimento di rifiuti in cementifici e inceneritori, stiamo avvelenando il nostro ambiente, la nostra aria e la nostra stessa salute - ha concluso Zanoni - La Commissione europea, lo scorso giugno, ha aperto una consultazione pubblica sulla revisione degli obiettivi di gestione dei rifiuti alla quale possono partecipare tutti i cittadini, le associazioni e gli enti pubblici. Con l'occasione invito cittadini, associazioni e autorità pubbliche ad esprimere le proprie opinioni fino al 10 settembre 2013. I risultati della consultazione pubblica contribuiranno all'elaborazione di una proposta legislativa nell'ambito della revisione della politica in materia di rifiuti».

La consultazione, disponibile QUI solo in inglese, è divisa in tre parti: singoli cittadini, Ong e associazioni, industrie e accademici. Le risposte dei cittadini verranno tenute in considerazione da Bruxelles nella stesura della  futura normativa.

 





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


mercoledì 21 agosto 2013

Giovanna Lacedra e Roberto Milani in "L'ASPIRANTE" | Performance tratta da una poesia di Sylvia Plath | Amy-D Arte Spazio, Milano | 12/09/13 | h. 18.30


La Galleria d'Arte Amy-d Arte Spazio 




è lieta di invitarla alla prima de

"L'ASPIRANTE"

da una poesia di Sylvia Plath la Performance di Giovanna Lacedra
con la partecipazione straordinaria di Roberto Milani




(Photo: Pablo Peron)


 "Nessuno mi aveva mai baciata così,
lasciandomi piena di brividi elettrici e di desiderio…"


[Sylvia Plath - DIARI - 1950-55]



Giovanna Lacedra e Roberto Milani in

"L'ASPIRANTE"

Live Performance:

giovedì 12 settembre 2013 ore 18.30

Amy-d Arte Spazio

via Lovanio 6, Brera District – Milano


+3902654872      +393480306211    info@amyd.it       www.amyd.it



Comunicato Stampa:


 "Nessuno mi aveva mai baciata così,
lasciandomi piena di brividi elettrici e di desiderio…"


[Sylvia Plath - DIARI - 1950-55]




L'AMORE

Quando è un inganno tradisce il sogno. Brutalmente lo lacera, e poi lo strappa.

Prima a colpi di silenzio. Poi di parole, affilate e taglienti.

Infine, arrivano le mani.

Non più setose e carezzevoli. Ma ruvide e graffianti.

Arrivano a marchiare il corpo di un malato e vile abuso di potere.

L'Amore-disamore. L'ossessione del possesso.

Un fraudolento sovvertimento di sogni e aspettative.

L'Amore-non-amore: cuore nero pulsante in una segreta domestica ovattata dalla paura.

Le parole, sferrate all'improvviso, colpiscono come coltelli.

Caustiche e trafiggenti, arrivano a squartare la carne dei sentimenti.

L'incredulità induce lei a pulirle e lustrarle, una ad una, con paziente devozione.

Bisogna lavare via l'orrore. Bisogna che l'amore sembri reale.

Domani tutto tornerà come prima.

Il sisma sarà passato. Il sogno ritroverà il suo nitore. E nulla sarà accaduto.

Ma quando poi sono le mani a ferire, quando sono quelle stesse mani che l'hanno amata a percuoterla, allora non esiste più menzogna alla quale aggrapparsi.

La scossa è istantanea. E le tracce dolorose ed indelebili di una violenza che non aveva scelto di sposare, gridano per voce propria.

Sono la voce con cui non urla. La voce con cui non chiama. La voce con cui non si ribella.

Sono la voce che non riesce a trovare.

Il tempo fluisce, il sogno si infrange. Ma nessuno deve sapere.

In fondo, ha giurato che gli sarebbe rimasta accanto nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, finché morte non li avrebbe separati…

 

«Non avevo mai denunciato nulla prima, avevo paura di lui»

(Anonima 2011)

«Mi ha picchiata ma lo amo…Lo amo ancora, credo che lui sia stato l'amore della mia vita».

(Anonima 2012)

"Non voleva farmi male. Ci amiamo e non vedevamo l'ora di andare a vivere insieme con nostro figlio".

(Anonima 2013)



Alle privatissime pagine dei suoi diari, Sylvia Plath – poetessa americana del filone Confessional, morta suicida nel 1963, all'età di soli trentun anni – confidava il timore di cadere nella trappola di una unione matrimoniale che, attraverso l'adempimento passivo ad un ruolo servile, avrebbe potuto costarle il caro prezzo delle proprie velleità, della propria identità e della propria dignità.

Perché anche questo è violenza.

 "L'ASPIRANTE" , una performance ideata da Giovanna Lacedra, nasce da una riflessione sul tema della maltrattamento domestico – psicologico e fisico – usato sulle donne, ieri come oggi. È frutto di una reinterpretazione della omonima poesia, scritta dalla Plath tra gli anni Cinquanta e Sessanta, e brillantemente tradotta da Giovanni Giudici nel 1976.

La rilettura, in chiave contemporanea, chiama in causa i soprusi – e i brutali abusi – subiti dalle donne in fragilissimo silenzio. Quando la relazione diventa disfunzionale. Quando la vita coniugale diventa luogo della sopraffazione di genere.

124 donne uccise in Italia nel 2012, e 47 tentati femminicidi.

Violenza generata da un atteggiamento prevaricante, prepotente e abusante. E da una visione della donna molto più prossima ad un oggetto da scegliere in base a determinate funzionalità, che ad un individuo dotato di una propria personalità.



Prima di tutto ce li hai i requisiti?
Ce l'hai
Un occhio di vetro, denti finti o una gruccia,
un tirante o un uncino,
Seni di gomma, inguine di gomma,
Rattoppi a qualcosa che manca?

(Sylvia Plath - L'Aspirante)



[Testo di Giovanna Lacedra]


Giovanna Lacedra  è nata  nel 1977 a Venosa (PZ).
Nel 2000 ha conseguito il diploma di laurea in pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze. Attualmente vive, insegna e lavora a Milano. Si è esibita in performance ideate da altri artisti ("La bara del Bastardo" di Daniele Alonge - 2011; "Yummy Good!" di Manuela De Merito - 2011). Dal 2011 al 2013 ha portato avanti, in un tour itinerante che ha toccato ben 11 tappe in Italia, la Performance Confessional "IO SOTTRAGGO. La Triangolazione Cibo-Corpo-Peso", un progetto autobiografico riguardante la patologia anoressico-bulimica. Come modella per progetti fotografici e/o video,  ha collaborato con artisti come Massimo Prizzon, Pablo Peron, Christian Zucconi, Marco Chiurato, Franco Donaggio. "L'Aspirante" è il suo nuovo progetto performativo.





Amy-D Arte Spazio

via Lovanio 6, Brera District – Milano

+3902654872      +393480306211   |    info@amyd.it       www.amyd.it




Partnership:



www.pabloperon.it







www.kritikaonline.com



Emanuele Beluffi



Kritikaonline


+39 338 35 45 289

Facebook LinkedIn
Contact me: Skype emanuele.beluffi







Ai sensi dell'art.130, comma 4 del Codice della privacy, D.lgs. N.196/2003, le vostre coordinate di posta elettronica da voi fornitemi nel contesto dei nostri precedenti rapporti saranno utilizzate per l'invio di comunicazioni o materiale pubblicitario nel campo dell'arte. Vi ricordo che potrete opporvi in ogni momento al trattamento in oggetto, mediante l'invio di una e-mail al seguente indirizzo emanuele.beluffi@gmail.com con OGGETTO: CANCELLAMI, nonché esercitare tutti i diritti di cui all'art.7 del d.lgs.vo n.196/2003 (tra cui i diritti di accesso, rettifica, aggiornamento, cancellazione. Ai sensi del D.Lgs. n.196 del 30.6.2003, si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio e nei suoi eventuali allegati sono riservate e per uso esclusivo del destinatario. Nessuno, all'infuori dello stesso,puo'copiare o distribuire il messaggio, o parte di esso, a terzi. Chiunque riceva questo messaggio per errore, e' pregato di distruggerlo e di informare il mittente.

The receiver of this message is required to check if he/she has received it erroneously. If so, the receiver is kindly asked to inform immediately the sender and - in consideration of the responsibilities arising from undue use and/or disclosure of the message and/or the information contained therein -destroy the original message and any copy or printout thereof.  E-mail transmission cannot be guaranteed to be secure or error-free as informationcould be intercepted, corrupted, lost, destroyed, arrive late or incomplete,or contain viruses. The sender therefore does not accept liability for any errors or omissions in the contents of this message which arise as a result of e-mail transmission. If verification is required please request a hard-copy version.














'NDRANGHETA A FALCOGNANA


'Ndragheta a Falcognana: il Presidio pretende chiarezza

ROMA - La leggerezza con la quale le istituzioni convolte, Regione e Comune, avevano dato il loro benestare per l'idoneità del sito ci avevano insospettito da subito, non a caso ci eravamo chiesti se Falcognana non fosse zona franca rispetto alle politiche pubbliche di bilancio tutte indirizzate al contenimento della spesa. Ora emergono inquietanti vicende legate alle scatole cinesi correlate alla vicenda proprietaria. Per siffatte ragioni abbiamo presidiato e continueremo a presidiare il sito individuato. Ora ci attendiamo che tutte le istituzioni coinvolte facciano la necessaria chiarezza su una vicenda che per mille motivi non ci ha mai convinti.

Il Presidio No Discarica Divino Amore ribadisce la contrarietà assoluta a qualsiasi discarica a Falcognana
.


Per contattare il Presidio No discarica al Divino Amore potete scrivere a
nodiscaricadivinoamore@gmail.com

martedì 20 agosto 2013

Venerdì Consiglio Comunale



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di martedì 20 agosto 2013

Si discuterà del Regolamento e delle tariffe TARES

Venerdì Consiglio Comunale

Convocato per le ore 18:00

E' convocato per venerdì 23 agosto, alle ore 18:00 il Consiglio Comunale di Diano Marina. All'ordine del giorno l'approvazione del Regolamento TARES (Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi), l'approvazione del piano finanziario, delle tariffe e delle scadenze per la TARES 2013, l'acquisizione a titolo gratuito al patrimonio comunale di alcune aree site in Strada Savoia.

Scarica l'ordine del giorno.

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

È ORA ONLINE PHYTOSEFAK.COM, IL NUOVO SITO DI PRODOTTI NATURALI E BIOLOGICI DERIVATI DALLA FITOTERAPIA

Sul sito phytosefak.com è disponibile una vasta gamma di prodotti composti da ingredienti naturali da agricoltura biologica, provenienti dalla fitoterapia, pensati per il benessere delle donne, ma anche degli uomini e dei bambini. 

Apre sul mercato italiano phytosefak.com; il nuovo sito offre prodotti per il benessere della persona, integratori alimentari, prodotti di cosmesi e per la colorazione dei capelli realizzati completamente con ingredienti naturali e biologici, che rispondono con fermezza alle severe specifiche delle etichette bio, ecologiche e alle certificazioni in materia.  

Oltre a tutti i prodotti per la bellezza e la salute delle donne, un'intera sezione del sito è dedicata alla cura dell'uomo, con articoli di cosmesi bio e per i problemi specifici maschili; molto interessante risulta il reparto specifico per i più piccoli, dove si possono trovare articoli certificati prodotti con ingredienti biologici per la cura della cute dei più piccoli, anche neonati, oltre a moltissimi accessori per l'allattamento selezionati tra i migliori sul mercato europeo, per offrire il meglio ai vostri figli.

È disponibile anche una vasta scelta di integratori alimentari naturali, studiati per diverse tipologie di disturbo.

"Oltre ad assicurarci che i nostri prodotti abbiano molti benefici per chi li utilizza, di qui la scelta di trattare solo prodotti naturali e biologici, una delle nostre grandi preoccupazioni è la salvaguardia dell'ambiente, perché niente va lasciato al caso", spiega la responsabile del sito. Infatti, nessuno dei prodotti in vendita è stato testato sugli animali, i composti sono tutti completamente biodegradabili, non lasciano residui e le confezioni sono realizzate con materiali riciclabili.

Da sottolineare, inoltre, il fatto che la maggior parte degli articoli provengono da case francesi, paese in cui la fitoterapia è molto diffusa: lo scopo di phytosefak.com è proprio quello di offrire la qualità di questi prodotti, i migliori in Europa, al pubblico italiano, offrendo assistenza e spiegazioni ai clienti per qualsiasi dubbio

Per festeggiare l'apertura del sito gli autori del progetto manterranno sconti considerevoli su tutti i prodotti in vendita.

A PROPOSITO DI NOI

Sefa Nature è una realtà dinamica ed innovativa con sede a Torino, specializzata nella vendita a distanza di prodotti tratti dalla fitoterapia, dall'agricoltura biologica, ecologica ed equosolidale
Attraverso il sito phytosefak.com si è voluto non solo mettere a disposizione di tutti la nostra passione ed il nostro amore per la natura, ma anche cercare di sensibilizzare le persone al suo rispetto e protezione. 
Alla realizzazione del progetto Phytosefak hanno partecipato appassionati specialisti del bio, tutti con un unico credo e motto: mettere a disposizione di tutti le meraviglie della natura.


Ulteriori informazioni su www.phytosefak.com o sul nostro blog

Oppure contattate il nostro ufficio stampa a: prphytosefak@gmail.com


--
Fabrizia Beltramone
Addetto stampa di Sefa Nature
tel 3480426254

Comunicato Stampa Jagermeister_Venerdì 23 agosto 2013_Steve Aoki al Diabolika by Jagermeister_Cocoricò_Riccione



Diabolika by Jägermeister @ Cocoricò
Jägermeister e Cocoricò Network ancorainsieme per un’estate ELECTRizzante
N.B. COMUNICATO STAMPA IN ALLEGATO

Yannick Ambord
D'Antona&Partners
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE

Via San Vito, 7
20123 Milano
tel. +39 02 8545701
fax. +39 02 85457077

http://www.dantonapartners.it


Due piloti friulani stabiliscono i record del mondo di parapendio


Comunicato stampa

Sono italiani, precisamente friulani di Gemona (Udine), il pilota e la
pilota che hanno stabilito i nuovi record mondiali di volo in parapendio
andata e ritorno.
Lui si chiama Arduino Persello, 45 anni, impiegato in un¹impresa meccanica,
lei Nicole Fedele, 28 anni, traduttrice, già nota come campionessa europea
in carica e detentrice della coppa del mondo. Hanno percorso rispettivamente
312 e 280 chilometri fino a tornare da dove erano decollati.
Il decollo è avvenuto a Sorica in Slovenia ad una settimana di distanza
l¹uno dall¹altra, ma il volo si è svolto quasi sullo stesso tracciato,
toccando punti salienti quali il Monte Nero, la diga del Vajont, il fiume
Piave, sorvolando le Alpi Giulie, le montagne di Gemona, il lago di Cavazzo,
la valle Agordina ed il maestoso panorama delle Dolomiti Friulane.
Arduino ha realizzato una quota massima di 2933 metri ed una velocità media
di 34,5 km/h, un dato notevole per un mezzo come il parapendio che nei
modelli più performanti non tocca i 70 km/h di velocità massima. Nicole si è
innalzata fino a 2942 metri, tenendo una media di 30 km/h. Entrambi hanno
impiegato circa nove ore e mezzo per percorrere gli interi tragitti.
Molte ore di volo per due record presto omologati dalla Federazione
Aeronautica Internazionale, a coronamento di infiniti tentativi, rinvii per
troppo vento o meteo avversa, calcoli e studi sulla rotta da seguire e,
soprattutto, sogni, tanti sogni.
Nel volo libero in deltaplano o parapendio stabilire un record su un
percorso andata e ritorno è tecnicamente più difficile e, di conseguenza,
ritenuto di maggior prestigio rispetto ad uno di distanza libera, vale a
dire senza l¹obbligo di tornare al punto di partenza. In questo caso gli
attuali primati mondiali ammontano a 507 km per il parapendio, stabilito in
Sud Africa, e quello texano di 768 per il deltaplano, mezzo più veloce del
primo. I piloti italiani, al vertice delle classifiche mondiali di entrambe
le discipline, sono pronti ad abbattere anche


--
Redazione del CorrieredelWeb.it


lunedì 19 agosto 2013

Realizza i sogni di un bambino!

Adotta un bambino a distanza e realizzerai i suoi sogni!

Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Per revocare l'iscrizione alla lista di www.corrieredelweb.it, cancellati qui.

Mail-Maker

Overshoot Day 2013: Lista Civica Italiana sfida i partiti italiani. Vogliamo una economia nei limiti del pianeta!





Lista Civica Italiana - Cittadini Protagonisti


 

 

Overshoot Day 2013: La Lista civica sfida i partiti italiani. Vogliamo una economia nei limiti del pianeta!

Il Global Foot Network, organizzazione non governativa che ha sede in California anche quest'anno lancia un segnale di allarme avvisandoci che oggi, 20 agosto 2013, è l'Overshoot Day ovvero il giorno del sovrasfruttamento e che occorrono provvedimenti urgenti.

L'umanità da oggi ha finito di consumare le risorse che il nostro pianeta è in grado di produrre in un anno in modo sostenibile e quindi, per arrivare al 31 dicembre, inizia a consumare le scorte o in altre parole il "capitale natura" impoverendolo.

Notare bene che ad andare "in rosso" abbiamo impiegato solo 8 mesi scarsi su 12 e quindi sarebbe necessario un'altro "mezzo pianeta" per fornirci le risorse per arrivare a fine anno!

Lista civica italiana, partito di recente formazione, è molto preoccupata notando che di anno in anno a fronte di un Overshoot Day che anticipa sempre la data (vedi nota), nessun partito prende di petto quello che dovrebbe essere uno dei problemi principali dell'Italia e del mondo.

Come si fa a parlare di uscita dalla crisi e di rilancio dell'economia - ammesso che ci sia un partito con delle proposte credibili - senza porsi allo stesso tempo il problema di come restare nei limiti del pianeta? Lista civica italiana è convinta che l'attuale crisi deve essere vissuta come una grande opportunità per riorientare il modo di fare economia cogliendo ogni occasione per diminuire gli sprechi e creare posti di lavoro sostenibili. Si pensi alla generazione di energia dal sole, all'isolamento termico degli edifici, alle filiere corte per la produzione di cibo biologico, alla progettazione che preveda un facile riuso alla fine del ciclo di vita e una altrettanto facile riparabilità, al ritorno al vuoto a rendere con centrali dislocate sul territorio per il recupero e redistribuzione dei vuoti, alla differenziazione spinta con il programma "Rifiuti Zero", all'abbandono dell'auto in proprietà passando al car sharing (auto in condivisione). C'è solo l'imbarazzo su come cominciare.

Purtroppo Lista civica italiana constata che a fronte di effimere parole di circostanza i partiti perseverano nel finanziare iniziative assurde come EXPO 2015, l'acquisto degli aerei da guerra F35 o un gran numero di "grandi opere" stradali che devastano il territorio italiano - una delle maggiori risorse nazionali - e puntano sul mantenimento del trasporto su gomma che è uno dei maggiori generatori di effetto serra e di cambiamento climatico. Non a caso Mathis Wackernagel - direttore del Global Footprint Network - dice che la riduzione delle emissioni di CO2 è uno dei passi più significativi da compiere per rientrare nei limiti del pianeta.


Nota: Nel 1987 l'Overshoot Day è caduto il 19 dicembre, nel 2000 il 1 novembre, nel 2008 il 23 settembre. La data si sposta sempre verso l'inizio d'anno!

La documentazione completa del Global Footprint Network  è reperibile al sito di Rete Civica Italiana ( www.retecivicaitaliana.it ) uno dei gruppi  che fa parte di Lista Civica Italiana.

Fine del comunicato


Per sostenere Lista civica italiana aderite andando su www.listacivicaitaliana.org

 (LCI)  LISTA CIVICA ITALIANA  - CITTADINI PROTAGONISTI è una formazione politica di recente formazione, creata da comuni cittadini e che si propone, senza "capi carismatici", di ridare potere e voce ai cittadini cambiando le modalità di fare politica, eliminandone i privilegi e gli sprechi e praticando la democrazia diretta al proprio interno (uno vale uno).  Una forza politica, dunqua,  nata per diffondere una nuova cultura politica dal basso.
LCI si propone l'attuazione della Costituzione italiana mettendo al centro dell'attenzione non i mercati bensì la Persona e le sue esigenze primarie per vivere serenamente: servizi fondamentali ai cittadini (scuola, sanità, trasporti pubblici ecc.), una riforma del sistema fiscale che sia equa e impedisca l'evasione. Si batte per per la  legalità, per  una economia libera dallo strapotere della finanza e che rispetti la salute e l'ambiente, per la creazione di nuovi posti di lavoro nei settori "sostenibili".

Sostieni Lista civica italiana con una donazione o aderisci (Contributo Minimo 10 euro;  Adesione Ordinaria  (AO) - 30 euro) con un versamento sul conto corrente postale intestato a Lista civica italiana - CCP n. 101 006 507 4

Per maggiori informazioni www.listacivicaitaliana.org

 




Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota