sabato 10 agosto 2013

On. Figuccia: Crocetta dove ci porti?

Cosa dobbiamo aspettare ancora ? Uomini delle forze dell'ordine feriti in manifestazioni come quella anti radar di ieri a Niscemi, continue prese di posizione da parte di cittadini, sindacati e associazioni di categoria che lanciano disperati appelli al Presidente incurante, denunce da parte dell'ordine dei giornalisti in merito all'ufficio stampa di Crocetta, comuni chiusi a causa delle riduzioni dei trasferimenti regionali, gente che muore di fame.

E ancora continui appelli da parte di Enti i cui dipendenti o ex dipendenti vivono situazioi di grande difficoltà dal'Ente Fiera di Messina al Cerisdi e al Ciapi di Palermo.

Per non parlare della finta riforma delle province, vicenda di fatto rinviata che ad oggi non propone suluzioni concrete per molti istituti scolastici e per partecipate come la Palermo Energia.

E ancora silenzio assordante su importanti riforme che riguardino lo sviluppo, il turismo e il sostegno alle famiglie meno abbienti.

Non sarà certo un caso se Il Governo Crocetta non ha più una maggioranza. Le sue contraddizioni continuano ad esplodere una dietro l'altra. Ma questo al Presidente non importa ed ormai è chiaro perché: così come ha abbandonato Gela per andare al Parlamento Europeo quando il compito era diventato arduo così lascerà la Sicilia al suo destino barattandolo con un posto sicuro a Roma lontano dalle responsabilità.

Crocetta cali la maschera, a lui non importa avere una maggioranza e dare stabilità ne al suo Governo ne ai Siciliani. A lui non serve la politica e non serve nemmeno risolvere i problemi. A lui serve solo andare avanti ancora qualche mese giusto per continuare con annunci a proclami attraverso cui  aumentarne la visibilità.

Ma non gli importa neanche durare ancora per troppo tempo. Sa bene che dovrà acchiappare presto un salvagente. E il salvagente per sua fortuna sta proprio arrivando con le imminenti elezioni politiche.

Ricordo ancora le immagini che qualche mese fa lo vedevano fotografato ammiccante accanto a Berlusconi. Vedrete dopo aver consumato il rapporto con il PD proverà ad avvicinarsi a chiunque altro nel Centro Sinistra sarà disposto a garantirgli un ruolo meno rischioso che lo accompagni alla pensione e all'uscita di scena dalle sabbie mobili della Sicilia, magari con un posto da sottoministro.

NO DISCARICA DIVINO AMORE



MISURE DI CONTENIMENTO DELLA SPESA PUBBLICA: FALCOGNANA (DISCARICA) ZONA FRANCA

ROMA, 10 agosto 2013 - Contro l'apertura della discarica a Falcognana questo Presidio svolge anche proposte e riflessioni lanciando dibattiti di interesse generale. A tal proposito, è emersa una questione che, inserendosi pienamente nel dibattito della politica economica nazionale, richiede valutazioni e chiarimenti da parte dei decisori pubblici.
In particolare trattasi dell'eccesso di pressione tributaria dovuta all'enorme debito pubblico accumulato dal nostro Paese e che richiede un continuo monitoraggio della spesa pubblica (non da ultimo la c.d. spending review) nonché tutti quei provvedimenti di stimolo alla ripresa economica.

Fra le tante proposte ventilate al contenimento del rapporto debito/PIL, si ricorderà anche quella riguardante la cessione di una parte del patrimonio immobiliare dello Stato.
Proprio in merito a questa tematica, il Presidio non comprende le ragioni di carattere economico in ordine alla scelta del sito di Falcognana. Una scelta che comporterà ingenti costi (si ricorda a tal proposito le recenti dichiarazione del Sindaco Marino e del Presidente Zingaretti sulle valutazioni tecniche ed economiche) dovuti alla trattativa fra la parte pubblica e privata.
In questo caso si andrebbe in direzione esattamente contraria a tutti gli indirizzi di politica economica generale e locale che richiedono il continuo monitoraggio della spesa pubblica e misure rivolte alla sua razionalizzazione.
Ma, come noto, le politiche pubbliche subiscono talvolta deroghe ed eccezioni: Falcognana zona franca?




Per contattare il Presidio No discarica al Divino Amore potete scrivere a
nodiscaricadivinoamore@gmail.com

500MILA EURO DALLA PROVINCIA SU ORATORI, CARITAS, SICUREZZA NELLE SCUOLE, AMBIENTE


<< Mezzo milione di Euro di investimenti diretti sul territorio e per la
completa e definitiva messa in sicurezza dei conti. La Provincia di Lecce
investe, e decide di farlo sulle sue risorse migliori, su associazioni, enti e
iniziative di particolare interesse sociale, con la ragguardevole spesa di ,
destinate ai progetti più svariati.
110mila Euro andranno all'attesa manutenzione straordinaria del Liceo Statale
"Siciliani" di Lecce, che da anni attendeva un intervento di cui si è reso
protagonista il Presidente Gabellone.
Nei trasporti rinnovati, nonostante le difficoltà finanziarie dell'Ente, i
contratti con le aziende di Trasporto Pubblico Locale (44mila Euro), mentre
20mila Euro saranno destinati ai più giovani, alla sicurezza sulle strade della
discoteca, con il progetto di trasporto notturno nei locali "DISCO IN BUS",
interamente finanziato e già all'insegna dei grandi numeri in questo avvio di
estate.
Nel settore ambiente il Governo Gabellone ha stipulato una convenzione con il
Comune di Calimera per la gestione del Centro Selvaggina Protetta (38mila
Euro), mentre nell'agricoltura, con 15mila Euro di investimento, sarà sostenuta
la competitività del comparto vitivivaistico salentino.
Nella politiche sociali il vero boom di finanziamenti, con una nuova trance di
contributi agli oratori, che saranno sostenuti nella loro meritoria attività
sociale con 96mila Euro; altri 20mila Euro saranno destinati alla Caritas
Diocesana di Lecce, in questo gravissimo momento sociale ed economico in prima
linea nell'affrontare le emergenze quotidiane di tanti nuovi poveri.
Nelle politiche culturali e giovanili sarà finanziata l'attività dello
sportello giovanile GAI, a sostegno delle iniziative di coinvolgimento sociale
delle giovanissime generazioni (10mila Euro), mentre rinascerà Palazzo Comi, a
Lucugnano, dove si terranno appuntamenti culturali e manifestazioni sostenute
con 15mila Euro di intervento di Palazzo dei Celestini.
Ma non ci sono solo contributi e investimenti: la Provincia ha infatti
"rastrellato" altri 130mila Euro di risorse necessarie al pagamento della TARES
degli immobili provinciali, finanze che confluiranno a beneficio del Comune di
Lecce, non appesantendo di ulteriori posizioni debitorie il prossimo Bilancio
della Provincia di Lecce >> .
ANTONIO GABELLONE
PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LECCE

venerdì 9 agosto 2013

COMUNICATO STAMPA - In Lombardia l'Inps manda in vacanza la lotta all'evasione!

 

Comunicato stampa – USB INPS Lombardia.

 

In Lombardia l’Inps manda in vacanza la lotta all’evasione!

 

 

Sospese tutte le missioni ispettive fino al 10 settembre.

Revocate anche quelle già programmate.

 

 

E’ questa la disposizione dettata dalla Direzione Regionale INPS della Lombardia che, per risparmiare sulle spese di missione e sugli straordinari degli Ispettori di Vigilanza, ha bloccato tutte le indagini in corso che richiedano sopralluoghi e uscite dalle Sedi INPS.

Di conseguenza gli Ispettori sono stati invitati a convocare, se proprio è necessario, gli utenti da controllare presso i loro uffici: una nuova, economica tecnica di indagine che si presume otterrà brillanti risultati, confidando nella autodenuncia degli evasori contributivi e dei lavoratori in nero, che sicuramente si presenteranno spontaneamente al cospetto degli Ispettori!

Con questa iniziativa la Direzione Regionale della Lombardia si distingue in Italia per aver trovato la sintesi tra le esigenze di risparmio dettate dalla Spending Review, e il rilancio di un nuovo rapporto di fiducia tra la Pubblica Amministrazione e il Cittadino (con particolare attenzione all’evasore!).

 

Il Coordinamento USB  INPS della Lombardia ritiene gravissima questa disposizione della Direzione Regionale, per le conseguenze sulla lotta all’evasione, che dovrebbe costituire uno dei compiti principali del nostro Istituto in un momento così drammatico sul piano sociale.

 

 

Il Coordinamento Regionale USB - INPS Lombardia

Milano, 9 agosto 2013

 

 

 

 

Per contatti: USB.Milano@inps.it                             Fonte: http://lombardia.usb.it/index.php?id=85&tx_ttnews[tt_news]=61611&cHash=c497fd0a36&MP=73-255 

 

RIFIUTI, M5S CAMERA: RISOLVERE SCEMPIO PARCO VESUVIO




RIFIUTI, M5S CAMERA: RISOLVERE SCEMPIO PARCO VESUVIO

 

ROMA, 9 ago "Non dimentico le lotte alle quali ha partecipato insieme a tanti cittadini e alle "Mamme vulcaniche" per evitare l'ennesimo scempio del territorio campano rappresentato dalla discarica nel Parco del Vesuvio. Oggi che la vicenda non è più un caso internazionale, oggi che i cittadini non sono più mobilitati quotidianamente, la vicenda è scomparsa dai circuiti dell'informazione mentre i problemi restano ancora tutti sul tavolo".

Lo dichiara il deputato del MoVimento 5 Stelle Luigi Gallo che, sul caso della discarica Parco del Vesuvio, ha presentato un'interrogazione rivolta al ministro dell'Ambiente.

"Deve essere ricordato - spiega Gallo -  che se oggi l'intera cava è ormai satura, le conseguenze di quell'atto scellerato sono tuttora presenti. Di sera, gli abitanti dei comuni limitrofi alla discarica sono costretti a restare sigillati in casa dal momento che i maleodori liberati dal sito sono insopportabili. Un problema questo che, per quanto annoso, non è paragonabile a quello dell'inquinamento che contamina i terreni, le acque e l'aria.

Per questa ragione noi del MoVimento chiediamo al ministro dell'Ambiente di rende conto del reale grado inquinamento dell'area citata, in modo tale da mettere in campo tutte le misure e gli interventi necessari per la messa in sicurezza e la tutela della salute delle popolazioni residenti .

Nell'interrogazione viene inoltre chiesto al ministro dell'Ambiente che vengano effettuati controlli sul territorio, con l'intervento del Nucleo Operativo Ecologico (NOE) e che, là dove si renda necessario, siano compiute bonifiche".


Libro

È ufficialmente in commercio 84 giorni, il primo romanzo di Daniele Pollero.

 

"Ragione e sentimento, razionalità e istinto, sogno e cruda realtà, Alìa e Greta sono gli attori che sembrano contendersi il ruolo principale nella vita di D., protagonista di questi 84 giorni. Una lettera puntata ad indicare il suo nome può bastare al lettore, chiamato a perdersi nelle atmosfere oniriche evocate in questo romanzo, senza chiedersi chi, dove e perché, solo abbandonandosi alla narrazione che fluente alterna momenti di lucida argomentazione a sprazzi di pura ilarità, per poi ripiegarsi nella cupa disperazione. Al centro della vicenda, più spettatore che reale attore, c'è D., trascinato dalla fragile ingenuità di Alìa, che sfugge e vuole essere catturata, e dalla crudeltà di Greta, che invece appare dal nulla per calare la sua spietata scure sul protagonista. Alìa e Greta, il sogno e l'incubo, così diverse in apparenza, contrapposte e compresenti, segneranno inesorabilmente il destino di D."

 

È stato definito in molti modi (da "fiaba gotica e surreale" a "pastiche postmoderno"), ma la sua novità fondamentale è piuttosto il suo carattere anomalo, inclassificabile e inusuale. Quasi una narrazione per immagini.

 

Non appartiene ad alcun genere riconosciuto. Il genere è l'autore stesso, in accordo alla sua visione dell'arte: la manifestazione compiuta dell'immaginario di un autore.

 


Se proprio dovesse essere accostato ad uno o più generi, non sarebbero letterari, quanto cinematografici o musicali, quegli stessi a cui attinge: dal dark pop al post-punk, dal decadentismo all'espressionismo.

 

Un libro per tutti e per nessuno, senza luogo, senza tempo e senza pace.

 

Un nuovo modo di raccontare.

 

 

 

Sito dell'autore:    http://www.ilfilo.eu/danielepollero/

 

Pagina Facebook dell'autore: https://www.facebook.com/84giorni?fref=ts

 

Dove acquistarlo:

http://www.ilfiloonline.it/index.php?page=shop.product_details&flypage=flypage.tpl&product_id=274457282&category_id=32&option=com_virtuemart&Itemid=176

 

Settimana di Ferragosto densa di eventi di qualità



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di venerdì 09 agosto 2013

Ricciarelli, Vernia, Fiordaliso, Costanzo, fuochi artificiali, lumini e molto altro

Settimana di Ferragosto densa di eventi di qualità

Carpano: "Per cullare nel miglior modo possibile i turisti che hanno deciso di passare le vacanze da noi"

"Una settimana di spettacoli ad altissimo livello, per cullare nel miglior modo possibile i turisti che hanno deciso di passare le vacanze da noi". Davide Carpano, Consigliere delegato alle manifestazioni del Comune di Diano Marina, presenta così i numerosi e qualificati eventi che l'Ufficio turismo ha programmato per la settimana di Ferragosto, dai fuochi artificiali di martedì 13 a Zelig Show giovedì 15, dal premio alla carriera a Katia Ricciarelli venerdì 16 al concerto di Fiordaliso lunedì 12. "Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato al calendario manifestazioni di questa stagione estiva - conclude Carpano - l'Amministrazione Comunale è molto soddisfatta".

Programma degli eventi principali (calendario completo sul sito del Comune all'indirizzo http://www.comune.diano-marina.imperia.it/comune/index.php?page=manifestazioni-agosto):

Lunedì 12 agosto 2013
Titolo: "2^ Estate Musicale Dianese" - Fiordaliso in concerto
Luogo: Villa Scarsella
Orario: ore 21,15
Concerto di una delle "signore" della musica italiana accompagnata dalla sua orchestra. Organizzazione a cura dell'Associazione Ritorno all'Opera in collaborazione con l'Associazione Amici della Musica del Golfo Dianese. Spettacolo a pagamento.

Martedì 13 agosto 2013
Titolo: Fuochi artificiali
Luogo: Specchio acqueo dianese
Orario: 23,00
Tradizionale spettacolo pirotecnico in occasione del Ferragosto.

Mercoledì 14 agosto 2013
Titolo: "2^ Estate Musicale Dianese" - Spettacolo di musica leggera con Costanzo Del Pinto ("Amici")
Luogo: Villa Scarsella
Orario: ore 21,15
Spettacolo di musica leggera con la partecipazione di Costanzo, talento di "Amici", popolare trasmissione televisiva su Canale 5. Organizzazione a cura dell'Associazione Ritorno all'Opera in collaborazione con l'Associazione Amici della Musica del Golfo Dianese. Spettacolo a pagamento.

Mercoledì 15 agosto 2013
Titolo: "RIDIANO" - 2° Festival della Comicità - "Zelig Show"
Luogo: Molo delle Tartarughe
Orario: 22,00
Cast: I Senso d'Oppio, il Mimo Barbato, Fabio Di Dario, Gianni Cinelli. Conduce Davide Paniate. Spettacolo gratuito.

Giovedì 15 agosto 2013
Titolo: "Lumini in mare"
Luogo: Specchio acqueo dianese
Orario: 21,30
20.000 lumini colorati illuminano le acque del Golfo Dianese nella serata di Ferragosto

Venerdì 16 agosto 2013
Titolo: "2^ Estate Musicale Dianese" - Premio alla Carriera Città di Diano Marina a Katia Ricciarelli
Luogo: Villa Scarsella
Orario: ore 21,15
2^ edizione del Premio alla Carriera Città di Diano Marina al soprano lirico di fama internazionale Katia Ricciarelli. Organizzazione a cura dell'Associazione Ritorno all'Opera in collaborazione con l'Associazione Amici della Musica del Golfo Dianese. Spettacolo a pagamento.

Sabato 17 agosto 2013
Titolo: "RIDIANO" - 2° Festival della Comicità - Giovanni Vernia
Luogo: Villa Scarsella
Orario: 22,00
Spettacolo a pagamento. Posto unico, ingresso intero € 15,00, ingresso ridotto (bambini sotto 12 anni) € 8,00, prevendita € 2,00. Info spettacoli +39 380 1463252

Domenica 18 agosto 2013
Titolo: "Note d'orchestra sotto le stelle"
Luogo: Circolo Ricreativo Gorlerese - frazione di Diano Gorleri
Orario: 21,00
7^ edizione "I Concerti della Rassegna nel Golfo 2013": OpenOrchestra - 30 giovani musicisti diretti dal M° Marco Reghezza, Luca Marzolla (violino), Mariano Dapor (violoncello). A cura dell'Associazione San Giorgio - Sez. Musica. Servizio di bus navetta gratuito con partenza alle ore 20,30 di fronte alla Chiesa Parrocchiale di Diano Marina e ritorno da Diano Gorleri al termine della manifestazione

Per ulteriori informazioni:
Ufficio IAT Diano Marina

Via Genala
Tel. +39 0183 496956
infodianomarina@visitrivieradeifiori.it

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

giovedì 8 agosto 2013

Cosa fare se l'iPhone cade in acqua.. ma vi auguriamo buon ferragosto!


Cosa fare se l'iPhone cade in acqua


Tempo di vacanze sole e mare. Se il vostro iPhone (o smartphone o telefonino) è caduto in acqua, non perdete subito le speranze.

Non tutto è perduto, non fatevi prendere dal panico! C'è, infatti, la possibilità di salvarlo ancora, se si sa cosa fare immediatamente.

>> Segui le indicazioni sul CorrieredelWeb.it





Auguri di buon Ferragosto dalla Redazione del CorrieredelWeb.it



L'AQUILA. CHIESA LAURETANA NON INCLUSA NEI BENI DA TUTELARE: M5S INTERROGA



Si trasmette l'interrogazione a risposta scritta, a prima firma Enza Blundo depositata oggi.

BLUNDO, MONTEVECCHI, SERRA, BOCCHINO, BENCINI, MARTON, CRIMI, AIROLA, BUCCARELLA, MUSSINI, CASALETTO, DE PIETRO, ORELLANA, ENDRIZZI, PUGLIA, MOLINARI, GAETTI, PAGLINI, VACCIANO, GIARRUSSO, MORRA, FUCKSIA, MANGILI, BERTOROTTA, TAVERNA, CATALFO, PEPE. - Al  Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo. - Premesso che:
l'evento del 6 aprile 2009, drammaticamente noto come il terremoto aquilano, ha interessato principalmente la città di L'Aquila ed alcuni centri limitrofi minori arrivando a devastare in diversa misura, ben cinquantasette comuni posti in un'area denominata tecnicamente come "cratere sismico";

considerato che:
con la legge 24 giugno 2009, n. 77, avente ad oggetto la "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 28 aprile n. 3, recante "interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nella regione Abruzzo nel mese di aprile 2009 e ulteriori interventi urgenti di protezione civile" si definivano prontamente le operazioni attraverso le quali far fronte all'emergenza post-sismica e che con successiva ordinanza n. 3761 e successive modifiche ed integrazioni è stata creata la funzione "Salvaguardia dei Beni Culturali", sotto la direzione del Vice Commissario delegato ingegnere Luciano Marchetti;

nel documento denominato "Rapporto dell'Attività della Struttura del Vice Commissario delegato per la tutela dei beni culturali a seguito del sisma del 6 aprile 2009 in Abruzzo", datato 28 gennaio 2010, nelle pagine 30 e 31 si elencano i beni culturali da salvaguardare. Nell'elenco non viene menzionata la Chiesa della Lauretana di L'Aquila, edificio di inestimabile valore in cui sono ospitate opere d'arte risalenti al 1607;

considerato inoltre che:
in data odierna non risulta ancora intrapresa alcuna azione di rivalorizzazione del complesso edilizio di cui sopra, né è dato conoscere l'inizio degli eventuali lavori di recupero della Chiesa della Lauretana, vera e propria perla del patrimonio artistico, culturale, storico e religioso della città di L'Aquila, collocata nell'omonima piazzetta dove gli annali indicano essere presente da sempre un edificio di culto mariano, risalente all'edificazione delle mura difensive cittadine di inizio tredicesimo secolo;

attestato che:
buona parte degli indennizzi pubblici, destinati al recupero degli immobili ospitanti istituti religiosi, non risultano essere stati ancora elargiti nonostante il Comune dell'Aquila abbia dichiarato con atto del 20 agosto 2010 (Protocollo 32358) l'area di interesse 'Area a "breve" - Ambito B, mediante avviso pubblico del 25 giugno 2009, in seguito all'intesa tra Sindaco e Commissario delegato alla Ricostruzione del 17 giugno 2010,  

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza di quale sia lo stato dell'arte in merito alla pratica di recupero del complesso edilizio denominato Istituto FMA Piazza Lauretana 2 comprendente la Chiesa della Lauretana in L'Aquila;

quali siano i tempi occorrenti e le somme destinate al recupero di detto complesso e quali le verifiche effettuate al fine di separare fisicamente la Chiesa seicentesca dall'immobile realizzato negli anni '60 del secolo scorso con gravi pregiudizi sia estetici che strutturali;

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza delle proposte attualmente all'attenzione degli organi competenti per il recupero urbanistico dell'area denominata Santa Croce – Lauretana e delle soluzioni all'esame per la riqualificazione dell'ornato della storica piazza, che vede insistere su un noto complesso settecentesco adibito fino all'aprile 2009 ad uffici della Provincia;

quali atti intenda porre in essere al fine di rendere meno dispendiose le lungaggini burocratiche relative alla ricostruzione degli immobili di interesse culturale  e religioso siti nel centro storico di L'Aquila.

Comunicato stampa dellOn. Giacomo Chiappori: "Sugli immigrati ha sempre avuto ragione Umberto Bossi"

Dichiarazione del Sindaco di Diano Marina (IM) On. Giacomo Chiappori
"Sugli immigrati ha sempre avuto ragione Umberto Bossi"

"Ancora una volta occorre dire che Umberto Bossi ha sempre avuto ragione: aiutiamoli a casa loro senza false ipocrisie, smettiamola di rapinarli delle loro materie prime, creiamo le condizioni affinché non debbano venire. Mi sta bene - se a Malta viene consentito di rifiutare l'ingresso delle navi nelle proprie acque territoriali - che l'Italia - per senso del dovere, per cultura e per carità cristiana - accetti di accogliere queste orde, andandosele addirittura a prendere oltre le acque territoriali, ma non mi sta bene che l'Europa non ci aiuti. Noi rispettiamo il PIL e accettiamo di essere sottoposti a controlli? Bene! Che l'Europa ci aiuti e che si rispetti la proporzionalità delle entrate, suddividendo chi arriva tra tutti i Paesi dell'Unione. L'uomo non può globalizzare l'uomo, il Signore ci ha creati e distribuiti su tutto il pianeta. Se l'Europa vuole che l'Italia li accolga, almeno ci aiuti a ridistribuirli".
On. Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina

--   Federico Crespi  +39-392-970-91-24  Federico Crespi & Associati | Sanremo IM Italy  www.fcea.it | f.crespi@fcea.it | skype: ciairina  FB http://it-it.facebook.com/pages/FCEAbook-Federico-Crespi-Associati/157985280921366  In network con ORCHEXTRA | in partner con EURADA    Rispetta l'ambiente. Non stampare questa mail se non è necessario.

Vertical Summer Tour, il SUP invade le spiagge iialiane

 Il 'Vertical Summer Tour 2013' comincia la sua seconda parte con tre giorni che si annunciano indimenticabili al Lido Sabbioso di Torre San Giovanni, nel cuore del Salento. Questo che solitamente è il regno del kite surf per tre giorni, dal 9 all'11 agosto prossimi, lascerà spazio anche al SUP, la nuova adrenalinica disciplina importata dagli USA e che sempre più appassionati sta trovando anche nel nostro Paese.
Lo conferma anche Daniele De Nuzzo, anima degli istruttori locali, che insieme ad Alessandro Limone (la loro attività si può seguire anche sui siti www.localscrew.it e www.kamisurf.it) si occuperà di insegnare tutti i segreti del SUP al Lido Sabbioso: «E' la location migliore, perché si tratta di una delle più belle spiagge pugliesi, attrezzatissima sia con la sue strutture che con l'accoglienza proposta, tipica della nostra gente. Il SUP in Puglia è arrivato da poco e non ha ancora attecchito, ma sono sicuro che grazie ad iniziative come questa potrà sfondare. Ecco perché abbiamo voluto fortemente portare il 'Vertical Summer Tour 2013' a Torre San Giovanni».
In effetti al centro del programma nel 'Vertical Summer Summer 2013' c'è proprio il SUP, una variante del surf, adatta a tutte le età e senza particolari abilità di base: bastano una tavola da cavalcare e una pagaia con la quale spingersi, il divertimento è assicurato. A Torre San Giovanni, come nelle altre tappe, ci sarà il supporto specialistico di BIC Sport, azienda leader nel settore che metterà in mostra il suo materiale tecnico da provare liberamente per tutta la giornata. In più ogni giorno, a metà pomeriggio, spazio alla 'BIC Sup Race', gara che prevede premi e riconoscimenti per tutti i partecipanti.
Il 'Vertical Summer Tour 2013' tappa dopo tappa (saranno otto in tutto) si sta confermando come uno degli eventi più riusciti dell'estate sulle spiagge italiane:  sport, divertimento, musica, degustazioni e voglia di stare insieme. Un'idea innovativa e coinvolgente di Event's Way, leader da anni nel settore, che è appoggiata da sponsor unici, da sempre abbinati al grande sport. Come UniCredit che proporrà anche a Torre San Giovanni l'iniziativa 'Subito Banca', per avere assieme ad un conto corrente a canone azzerato per 2 anni anche uno smartphone o un tablet Samsung a tasso zero. In più tanti gadget brandizzati UniCredit – UEFA Champions League per i migliori che si cimenteranno nel torneo di calciobalilla e al gioco del beach goal.
Una delle molte attività proposte sulle spiagge del 'Vertical Summer Summer 2013'. Ad arricchire le giornate ci saranno ancora una volta il torneo di Beach Volley e i momenti iDance Robolution abbinati a iRobot azienda leader mondiale nella produzione di robot domestici utili a facilitare le pulizie di casa. Previste anche dimostrazioni pratiche per testare l'efficacia dei prodotti iRobot dai più noti Roomba e Scooba al nuovo arrivato Braava.
Tutta la manifestazione ruoterà attorno al 'Vertical Summer Village' che dalle 9.30 sino alle 19.30 ospiterà balli di gruppo, animazione e divertimento assicurato, ma anche degustazioni originalissime. E' il caso dei prodotti Beltè, marchio notissimo del Gruppo Sanpellegrino, che offrirà le sue dissetanti bevande e tante piccole sorprese per allietare le giornate di mare di tutta la famiglia. Saranno così presenti i chioschi Beltè, colorati stand gonfiabili dove si potrà assaggiare il prodotto, ricevere in regalo numerosi gadget e partecipare a tanti e divertenti giochi come il "lancio del gavettone", il gioco estivo per eccellenza che farà divertire grandi e piccoli.
Anche a Torre San Giovanni non mancheranno le caramelle Rìcola, oltre ai sampling di prodotti perfettamente riconoscibili e buoni per tutte le stagioni e i suoi giochi che divertiranno adulti e bambini. Grande visibilità anche per le due aziende che abbigliano tutto lo staff del 'Vertical Summer Tour': da una parte Bear, marchio che è ormai una garanzia nel mondo dello sportswear, dall'altra Neon con i suoi occhiali da sole alla moda e originalissimi, oltre a Citroën che fornisce le vetture ufficiali al 'Vertical Summer Tour'.
Dopo il weekend a Torre San Giovanni, il 'Vertical Summer Summer 2013' continuerà il suo viaggio itinerante nelle regioni del Sud Italia e toccherà anche Marina di Eboli, Lascari e Porto Empedocle.

IL PROGRAMMA GIORNALIERO
09.30 Apertura Vertical Summer Village
10.00 Apertura Area Sport con iscrizioni SUP-Beach Volley-Calciobalilla
10.30 Lezioni gratuite di SUP
11.30 Beltè Beach Time
12.00 Beach Goal by UniCredit
12.30 Gioco Aperitivo by Rìcola
15.30 Torneo di Calciobalilla by UniCredit
15.30 iRobot Beach Cup
16.15 BIC SUP Race
17.45 Premiazioni
18.00 iDance by iRobot
18.15 Balli di gruppo e Gadget Time
18.30 Dj Set in spiaggia

LE PROSSIME TAPPE DEL SUMMER VERTICAL TOUR 2013
9-11 agosto        Torre San Giovanni (Le)    Lido Sabbioso
13-15 agosto    Marina di Eboli (Sa)        Bagno 38
17-19 agosto     Lascari (Pa)            Bagno Salinelle Beach
23-25 agosto    Porto Empedocle (Tp)    Kaeso Beach

Il successo di Orosei come meta per le vacanze

Tra le località turistiche costiere che stanno ottenendo più successo in Sardegna va annoverata Orosei, paese di circa 7mila abitanti che si affaccia sul golfo omonimo, nella costa centro-orientale dell'isola.

Andare in vacanza ad Orosei significa innanzitutto godere del relax e di posti incantevoli. Il borgo, non ancora inserito nei circuiti turistici di massa, ha fatto della salvaguardia del suo territorio la sua arma vincente. Ad Orosei, infatti, è possibile ammirare alcune delle spiagge più belle della Sardegna e dell'intero Mar Mediterraneo e l'elenco prosegue dirigendosi poco più a sud, nei pressi di Cala Gonone e Baunei, dove si possono ammirare Cala Luna, set del famoso film “Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto”, Cala Mariolu, Cala Sisine e Cala Goloritzé, con la sua enorme guglia di pietra che svetta tra il mare e la montagna.

Quello di Orosei è un paesaggio particolare, frutto dell'incontro tra il mare e la montagna: le spiagge sabbiose si alternano alle scogliere a picco sul mare, impreziosite da grotte che si aprono nella roccia. Tra le spiagge più gettonate, Cala Liberotto, con le sue rocce granitiche di colore rosa, Cala Ginepro, circondata da ginepri che emanano un intenso profumo e l'Oasi di Bidderosa, sottoposta a tutela e protezione per l'incredibile bellezza e impreziosita dallo stagno della Curcurica.

Sono diverse le soluzioni per chi è in cerca di un alloggio ad Orosei: hotel, campeggi, case vacanze Orosei e bed and breakfast. I prezzi sono sempre piuttosto contenuti, soprattutto se confrontati con quelli della vicina Costa Smeralda e prenotando abbastanza in anticipo o con la formula vacanze last minute Sardegna il risparmio risulta ancora maggiore. Quali attività si possono svolgere ad Orosei? Tantissime, a partire dagli sport tradizionali a quelli più particolari come lo snorkeling. Inoltre, viste le particolari correnti d'aria alle quali la zona è esposta, la pratica del surf e dello windsurf risulta davvero emozionante. Si possono poi fare tantissime escursioni a piedi, in bici, a cavallo o in barca, come quella che visita le calette più nascoste e misteriose di questo tratto di costa. La sera, poi, Orosei offre tanti divertimenti: oltre alle piacevoli passeggiate nel centro e nel lungomare, si può fare tappa in uno dei tanti pubs, gelaterie, chioschi, ristoranti e negozi vari.

Comunicato del 09/08/2013

Comunicato del 09/08/2013

Relativo allo spettacolo

Pirù Pirù

del 13/08/2013 ore 18

a Piancavallo, sala convegni

 

Il teatro va in montagna

Spettacolo per la rassegna Che Figura di Ortoteatro

 

Al via martedì 13 agosto alle ore 18.00 nella Sala Convegni di Piancavallo di Aviano il Festival del Teatro di Burattini, Marionette, Ombre e Contastorie “Che figura!”, organizzato da Ortoteatro in collaborazione con Provincia di Pordenone e Comune di Aviano all'interno della rassegna Musae - Percorsi Culturali in Provincia.

La Compagnia Walter Broggini  di Varese presenta “Pirù Pirù”, uno spettacolo di burattini “a guanto” in baracca, ispirato al repertorio del teatro popolare dei burattini.
Un genere di spettacolo rivolto al pubblico di ogni età, ove si narravano vicende e storie con temi semplici ed essenziali, legati alla vita quotidiana e al conflitto primi-genio tra il Bene e il Male; i protagonisti di queste storie erano abitualmente le “maschere” derivate dalla Commedia dell’Arte. “Pirù, Pirù” vuole essere un omaggio a questa tradizione, e nel protagonista Pirù si possono ritrovare i caratteri fondamentali comuni alle principali maschere del teatro europeo di burattini, Pulcinella, Punch, Polichinelle, Petruska, Kaspar, personaggi che incarnano la sensibilità, l’ironia, certa furbizia e acutezza d’ingegno ed il cinismo distaccato della gente semplice di fronte ai problemi dell’esistenza.

La trama dello spettacolo presenta Pirù, che mentre riposa in casa tranquillo viene visitato dalla Morte, invaghitasi di lui e che vuole condurlo via con sé; egli riesce a sfuggirle, ma per una serie di sfortunate e comiche coincidenze, la Morte finisce per rapire la moglie di Pirù, Elvira.
Pirù viene ingiustamente accusato della sparizione della moglie, arrestato e condannato, ma riesce a fuggire dal carcere grazie ad un patto stretto proprio con la Morte.
Quando quest’ultima ritorna per esigere che Pirù mantenga le promesse, egli rifiuta e tra i due si ingaggia una furibonda lotta che porterà infine alla vittoria di Pirù e alla liberazione di Elvira.
Lo spettacolo ha ricevuto nel 1991 il Premio “Fauno d’Argento”, a Silvano d’Orba (AI) ed é stato rappresentato in più di 500 repliche in Italia e nelle tournées estere della compagnia in Belgio, Croazia, Germania, Slovenia, Spagna e Svizzera.

L'ingresso è libero.

 

 

Prossimi appuntamenti:

 

15/08/2013 ore 17 a Barcis

A veglia col Fulesta

 

NO DISCARICA DIVINO AMORE

No discarica al Divino Amore - Tavolo tecnico


ROMA, 8 agosto 2013 - In merito ai lavori del tavolo tecnico, il Presidio No Discarica al Divino Amore nell'accogliere positivamente il coinvolgimento del Presidente Andrea Santoro come fortemente richiesto da questo Presidio, esprime contenuta soddisfazione per la scelta di proseguire i lavori istruttori di competenza. Tuttavia non può non esprimere forte malessere per il mantenimento del sito ECOFER di Falcognana al km 15,300 quale unico sito oggetto di approfondimento malgrado la proposta alternativa presentata da questo Presidio all'Assessore Estella Marino. La Proposta, in linea con le dichiarazioni del Ministero della Difesa, mira ad utilizzare i siti dismessi di poligoni militari e quindi di proprietà pubblica.. Da questo punto di vista il mancato accoglimento della proposta denota scarsa considerazione per le preoccupazioni sollevate dalla cittadinanza per gli impatti sulla salute pubblica. Rinnova pertanto la propria richiesta, avanzata in occasione dell'odierna manifestazione pubblica davanti al Ministero dell'Ambiente, di un immediato coinvolgimento del Ministero della Salute visto il rilevante impatto sulla Salute degli abitanti del quadrante Ardeatino e Laurentino limitrofi alla discarica Ecofer. Da ultimo stigmatizza l'assoluta assenza di trasparenza relativamente al luogo e orario di convocazione del Tavolo tecnico malgrado l'esplicita ed insistita richiesta.



Rispetto alla precisazione del Ministero dell'Ambiente, questo Presidio dichiara che la smobilitazione della protesta è avvenuta allorché il funzionario della segreteria del Ministro, alla presenza dei funzionari della questura, ha chiarito che attraverso apposita mail si attivava la normale procedura per l'incontro previsto a strettissimo giro. Essendo peraltro proseguiti fino a sera i contatti con la segreteria del Ministro e con quella del direttore Pernice non si comprende il senso del comunicato del Ministero dell'Ambiente che smentisce l'appuntamento per oggi.
Si resta pertanto in attesa di una pronta risposta sulla data dell'incontro con il Ministro dell'ambiente.



Per contattare il Presidio No discarica al Divino Amore potete scrivere a
nodiscaricadivinoamore@gmail.com

M5S: "PD e PDL HANNO BOCCIATO TUTTE LE PROPOSTE PER DIFENDERE COSTE E TERRITORIO"

Difendere il territorio e le coste: PD e PDL hanno detto no !!!


"Quanto accaduto ieri nell'aula del Senato ha fatto finalmente comprendere ai cittadini che gli unici a voler veramente tutelare le coste italiane siamo noi del MoVimento Cinque Stelle". A dichiararlo è la Cittadina al Senato Enza Blundo dopo la bocciatura di tutti gli emendamenti proposti dal gruppo, in sede di conversione in legge del "Decreto del Fare" pieno di proroghe e con parvenza di positività.
"Abbiamo avuto la concreta opportunità di bloccare l'assalto alle nostre coste e i profitti delle grandi multinazionali petrolifere - continua - e di realizzare i buoni propositi che in più occasioni anche i partiti del "modello unico", PD e PDL, avevano dichiarato in questi mesi, anche presentando dopo il mio Disegno di Legge N° 451, proprie iniziative legislative in materia, ma nel momento decisivo, quello del voto, in cui bisognava dimostrare di essere al fianco dei cittadini, dell'ambiente e del territorio hanno preferito fare un passo indietro nell'esprimersi per l'emendamento con il quale si chiedeva il ripristino del divieto di attivit à di ricerca e prospezione in mare entro 12 miglia dalla costa." Si sono espressi per il no anche nella successiva votazione, chiesta dalla Blundo per parti separate, escludendo la nuova Valutazione di Impatto Ambientale per i procedimenti concessori in corso.
"E' un'ulteriore dimostrazione della diversità politica del MoVimento Cinque Stelle in Parlamento. Noi presentiamo disegni di legge, emendamenti, interrogazioni, interpellanze accogliendo le istanze dei cittadini e portandole fino in fondo. Gli altri partiti spesso ripetono o assorbono le nostre proposte, dopo averle in molti casi ingiustamente criticate e derise, ma lo fanno per mettere a posto la loro coscienza, tirandosi puntualmente indietro quando l'obiettivo è a portata di mano" – conclude senatrice Senato Blundo.


Modica (RG) - “Colore uno. Nature e antinatura”, opere di Tommaso Chiappa in mostra al Palazzo Grimaldi

 Agli organi di Stampa

Modica (RG), 08/08/2013


"Colore uno. Nature e antinatura", opere di Tommaso Chiappa in mostra al Palazzo Grimaldi


Dal 30 agosto al 21 settembre il Palazzo Grimaldi (Corso Umberto I, 106) ospiterà la mostra "Colore uno. Nature e antinatura" di Tommaso Chiappa, a cura di Elisa Mandarà (vernissage venerdì 30 agosto ore 18,30).

La mostra, organizzata con il patrocinio della Fondazione Giovan Pietro Grimaldi e con il contributo dell'agenzia Andrea Licitra pubblicità, si annuncia come un'interessante novità in campo artistico per la provincia di Ragusa.

Con "Colore uno. Nature e antinatura", l'artista palermitano propone per la prima volta al pubblico ragusano un saggio della propria produzione pittorica, allestendo un percorso espositivo con circa quaranta opere di varie dimensioni, realizzate con tecniche ad acrilico tra il 2011 e il 2013, che tocca le principali tappe del suo cammino artistico (il viaggio come acquisizione di una nuova prospettiva, i non luoghi, l'individuo e la dimensione metropolitana, l'incontro-scontro tra l'uomo, le "prigioni" urbane, il ritorno alla essenzialità, la Natura vivente, ecc.).

Le ascendenze artistiche e culturali dell'arte di Tommaso Chiappa, come scrive Elisa Mandarà nel testo critico della mostra, vanno ricercate nella lezione surrealista, nell'attenzione del Pop al folclore urbano, nelle declinazioni fumettistiche e pubblicitarie del mondo esterno, nella riflessione intellettuale sulle valenze dell'immagine elaborata dall'Arte Concettuale negli anni Sessanta e nelle iconografie del Fotorealismo degli anni Settanta e, per la scelta del monocromo, nell'opera di maestri come Schifano.

L'impiego di un solo colore è una "reazione estetica" alla condizione contemporanea dell'uomo, "calato in un reale frammentato, parcellizzante, ove ogni situazione pare ammalata di contingente, ove le certezze archetipiche degli assoluti paiono essere inesorabilmente crollate". Ecco, dunque, che gli scenari urbani, umani, paesaggistici, le "nature" che l'occhio cattura, diventano "antinature" attraverso la loro trascrizione emozionale e simbolica, mentre il monocromo assurge al ruolo di "argine alla sensualità dei colori, in una ricerca di sintesi, di purezza di parola".

Tommaso Chiappa (Palermo, 1983) si è formato artisticamente a Milano, dove vive e lavora. Ha al suo attivo varie mostre personali e collettive in molte città italiane. La scelta tecnico-formale del monocromo, la pregnanza di alcune tematiche centrali attinte dal dibattito sulla contemporaneità, la tendenza all'interazione con altri linguaggi (es. video) sono alcuni tra i tratti distintivi della sua arte.

In occasione del vernissage l'Enoteca Fratelli Mazza di Ragusa offrirà una degustazione di vini.
La mostra osserverà i seguenti orari: lunedì-sabato ore 9.00-13.00 e ore 16.00-20.00, domenica chiuso.



Info e contatti

Fondazione Grimaldi
Corso Umberto I, 106 – Modica (RG)
cell. 389.7636586


---
INpress ufficio stampa 
di Giovanni Criscione
p. iva. 01467520886
Via Assì 13, Modica (RG)
tel. 0932 752707
cell. 329 3167786

Dl fare: auspicabile rapida approvazione della Camera. Contiene alcune misure utili all'agricoltura

La Cia commenta i contenuti del testo approvato al Senato: bene la riduzione delle accise sul gasolio da serra, la semplificazione per la vendita diretta, la norme per la prevenzione e la sicurezza delle aziende e per gli infortuni sul lavoro. Mancano però alcune regole per alleggerire il peso della burocrazia.


Il "Dl Fare" licenziato dal Senato deve ora, rapidamente, trovare l'approvazione della Camera. Il Decreto, anche se mancante di alcune norme necessarie per snellire il peso della burocrazia in agricoltura, contiene diverse misure utili al settore. Questo il primo commento della Cia-Confederazione italiana agricoltori, in vista della discussione del testo alla Camera.
Il Dl -spiega la Cia- prevede alcune misure fondamentali e migliorative per il comparto, come la riduzione delle accise per il gasolio da serra, semplificazioni in materia di vendita diretta e di infortuni sul lavoro, il nuovo sistema di applicazione dei fondi strutturali, agevolazioni in materia di prevenzione degli incendi per le imprese con spostamento di un triennio per la presentazione di documentazione di sicurezza, la presenza del Mipaaf nella cabina di regia per l'applicazione dell'agenda digitale. Ancora, agevolazioni per gli essiccatoi e le cantine in materia di emissione in atmosfera di Co2 e per l'abilitazione delle macchine agricole.
Il Dl fare -prosegue la Cia- accoglie proposte e indicazioni auspicate da tempo dalla Cia, ma all'appello mancano ancora misure necessarie per la semplificazione sia in materia di lavoro sia per gli aspetti connessi al sistema produttivo. Per questo la Cia proseguirà e rafforzerà il suo impegno nella direzione dell'ottenimento di uno snellimento del peso della burocrazia per le imprese agricole.
Nell'apprezzare quindi il lavoro del Senato che ha rapidamente approvato il decreto, senza manomissioni del testo giunto dalla camera, ma con aggiuntivi emendamenti migliorativi, l'auspicio -conclude la Cia- è che la Camera approvi senza indugio il testo tra oggi e domani in modo da avere la nuova norma operativa già dal mese di agosto.



mercoledì 7 agosto 2013

GABELLONE: IL SALENTO NON DIMENTICA IL SACRIFICIO DI MARCINELLES

"57 anni dopo il Salento non dimentica il sacrificio di 15 figli di questa
terra morti a Marcinelles mentre cercavano lavoro e dignità, come tanti, oggi,
cercano lavoro e dignità sullo sfondo di una precarietà dilaniante e di un'
economia che vive la maggiore crisi mondiale dal dopoguerra ad oggi.
Nel sacrificio di 2 concittadini tugliesi (Cosimo Merenda e Salvatore Ventura)
e di altri 10 salentini c'è l'immagine di un Salento operoso e dedito al
sacrificio, anche al costo estremo della vita.
Non dimenticare mai, Marcinelles, e onorare ogni giorno, con il lavoro, tutti
i morti del XXI secolo morti di lavoro o di condizioni di insicurezza sul
lavoro".
ANTONIO GABELLONE
PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LECCE

Angelo Figuccia: "Ingresso dei privati nella Gesap è un ottimo volano di sviluppo per il turismo"


ANGELO FIGUCCIA: "LE NOSTRE RICHIESTE SONO STATE ESAUDITE: L'INGRESSO DEI PRIVATI NELLA GESAP E' UN OTTIMO VOLANO PER RILANCIARE IL TURISMO"
 
"La delibera approvata ieri sera (martedì 6 agosto) dal Consiglio Comunale, che in pratica è l'avvio della privatizzazione della Gesap, la società che gestisce l'aeroporto "Falcone-Borsellino", rappresenterà sicuramente un ottimo volano per il rilancio del nostro turismo". Lo afferma Angelo Figuccia, capogruppo del Partito dei Siciliani-Mpa a Sala delle Lapidi, che prosegue: "Già da mesi avevamo chiesto con insistenza al sindaco di Palermo Leoluca Orlando e allo stesso Consiglio Comunale di accellerare i tempi per avviare la privatizzazione della Gesap, passaggio obbligatorio per attirare nuovi flussi turistici verso la nostra città, magari attraverso la stipula di convenzione con le compagnie aeree, così come hanno fatto altri scali aeroportuali".

MORBIDI AMICI IN SPECIAL PACK CON ASTUCCIO: TORNARE A SCUOLA E¹ DOLCE, COLORATO E DIVERTENTE





MORBIDI AMICI IN SPECIAL PACK CON ASTUCCIO:

TORNARE A SCUOLA E’ DOLCE, COLORATO E DIVERTENTE

Da settembre un astuccio in regalo nel pack promozionale da 12 pezzi










In allegato il testo dedicato.




Ada Agosti
Ufficio Stampa 
agosti@soluzionegroup.com
------------------------------------------------------
Soluzione Group Srl
Via Francesco Lana, 1
25020 - Flero (BS)

Tel. 030 35 39 159
Fax 030 35 82 476


Segui la nostra Sala Stampa su: 



A Member of Public Relations Network - www.pr-network.biz
Soluzione Group srl è un' azienda con sistema di gestione certificato da DNV - UNI EN ISO 9001:2008 

Il Vs. indirizzo e-mail è stato acquisito da banche dati di terzi o tratto da archivi e registri pubblici, da elenchi di pubblico dominio, dal web o da precedenti contatti. Nel caso in cui non vogliate ricevere ulteriori messaggi potete chiedere la rimozione del Vs. indirizzo scrivendo a agosti@soluzionegroup.com

Questo messaggio corredato dei relativi allegati contiene informazioni da considerarsi strettamente riservate ed è destinato esclusivamente al destinatario sopra indicato. Il suo contenuto, trasmesso con il presente strumento di e-mail, non è impegnativo da parte di Soluzione Group Srl ricordando comunque che i messaggi inviati a mezzo e-mail sono suscettibili di alterazioni e modificazioni. Chiunque ricevesse questo messaggio per errore o comunque lo leggesse senza essere legittimato è avvertito che trattenerlo, copiarlo, divulgarlo, distribuirlo a persone diverse dal destinatario è severamente proibito ed è pregato di rinviarlo immediatamente al mittente distruggendone l'originale. Soluzione Group Srl non può essere considerata responsabile per l'impropria o incompleta trasmissione delle informazioni contenute in questa comunicazione né per eventuali ritardi nel ricevimento o danneggiamenti del Vs. sistema. Soluzione Group Srl non garantisce che l'integrità di questa comunicazione sia stata mantenuta o che essa sia libera da virus, intercettazioni o interferenze. Grazie per la collaborazione.

P Please print this mail only if necessary

Fisco, bliz tra i vacanzieri. Zanoni: Controllare anche le barche di lusso italiane sconosciute al fisco ormeggiate in Croazia

L'eurodeputato Andrea Zanoni difende i controlli della Guardia di Finanza e invita le autorità italiane a contattare le autorità croate (nell'Ue dal 1 luglio) per controllare le migliaia di imbarcazioni italiane oltre confine. "Chi non ha nulla da nascondere non teme nulla. Le barche ormeggiate nei porti croati sono state dichiarate al fisco italiano?"



"I controlli fiscali della Guardia di Finanza nelle località turistiche del Nord Est sono sacrosanti. Chi non ha nulla da nascondere non ha nulla da temere. Anzi invito le autorità italiane a contattare quelle della vicina Croazia, nei cui porti ormeggiano migliaia di imbarcazioni di lusso italiane, per opportuni controlli fiscali". È il commento dell'eurodeputato Andrea Zanoni ai controlli degli ispettori del fisco nelle principali località turistiche del litorale veneto (e anche in altre parti d'Italia) compiuti in questi giorni. "Il porto di Rovigno, in Croazia, è gremito di imbarcazioni di lusso italiane. Invito le autorità ad avvalersi nei nuovi canali europei disponibili dall'annessione della Croazia all'Ue per verificare i patrimoni dei paperoni italiani ormeggiati oltre confine" (VIDEO).


"A Rovigno, come in altri porti della Croazia, ci sono molte bandiere, ma se ci si addentra a passeggiare nei moli del porto si sente parlare dall'interno delle barche solo italiano  – afferma Zanoni – A quanto pare molte imbarcazioni, che vanno da 70mila a un milione di euro, sono ormeggiate qui durante tutto l'anno. Il fisco italiano ne è a conoscenza?". (FOTO)


"Non solo contrastare l'evasione fiscale è sacrosanto in Italia ma anche oltre confine. La Croazia è dal primo luglio un Paese dell'Ue , quindi le autorità italiane hanno a disposizione nuovi canali per verificare, ed eventualmente punire, gli italiani che portano la propria barca di lusso oltre confine per non pagare le tasse".


"La condanna dei controlli del fisco fatta da qualche rappresentante di categoria e le affermazioni del Governatore del Veneto Luca Zaia, secondo cui in alcuni casi si evade il fisco per sopravvivere, è ridicola e fuori luogo – continua l'eurodeputato – Chi non ha nulla da nascondere non ha niente da temere. Punire gli evasori costituisce anche un gesto di rispetto per i tanti cittadini onesti che le tasse le pagano sempre".


"In Italia pagano tutti, operai, disoccupati, famiglie monoreddito. È ora che a pagare siano anche quelli che hanno questi beni di lusso tra l'altro inutilizzati per la maggior parte dell'anno – conclude Zanoni – Per questo farò un esposto al Ministero dell'Economia e delle Finanze italiano per dare un nome e cognome ai proprietari di questi mezzi di lusso e verificare se sono a posto con il fisco".

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota