sabato 13 luglio 2013

ETNA, DANNI E ALLARME FISCO - LUNEDI' CONVEGNO AD ACIREALE

 

Lunedì 15 luglio, 9.30, direzione generale Credito Siciliano via Sclafani, 40 Acireale

ETNA, AGEVOLAZIONI FISCALI ERUZIONE 2002

 

Lunedì 15 luglio, 9.30, direzione generale Credito Siciliano via Sclafani, 40 Acireale

ETNA, AGEVOLAZIONI FISCALI ERUZIONE 2002

DIETROFRONT DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Sarà presente anche il ministro della Funzione Pubblica Giampiero D'Alia

 

 

ACIREALE (CT) – Tre diverse espressioni dell'associazionismo (professionale, imprenditoriale e intellettuale) sollevano una questione di rilevante importanza per le sorti di tante famiglie e imprese che vivono e operano alle pendici dell'Etna. Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, Confindustria e associazione "Amici dell'Università di Catania" insieme organizzano un convegno che chiama a raccolta alcuni tra i più importanti rappresentanti istituzionali, del mondo professionale e accademico per approfondire la duplice problematica della certezza del diritto, sul piano generale e su quello dei criteri fiscali, da applicare alle provvidenze a seguito di calamità naturali.

«Un terremoto, un maremoto, un'inondazione, una colata lavica sono eventi dannosi per cose e persone e, in virtù del principio di solidarietà nazionale, lo Stato interviene per indennizzare chi subisce il danno – commenta Antonio Pogliese, economista e presidente "Amici dell'Università di Catania" - mi riferisco ad esempio al terremoto di S. Lucia del '90, quando venne stabilita la sospensione dei pagamenti fiscali e previdenziali e l'abbuono del 90% dell'importo sospeso, o a quello del 2002, legato all'eruzione dell'Etna, quando vennero congelati contributi e imposte con l'abbuono del 50% del sospeso. A fronte di due fattispecie identiche, l'Agenzia delle Entrate ha assunto posizioni contrastanti, notificando ai contribuenti gli avvisi di accertamento per il recupero - a tassazione - delle differenze relative ai vari provvedimenti di sospensione a seguito del sisma del 2002, con l'applicazione delle sanzioni di legge e degli interessi».

 

Una vicenda che ha alle spalle due interrogazioni alla Camera e una all'Ars risalenti all'anno scorso, e che ancora non smette di suscitare allarme sociale: sono tredici i Comuni colpiti dalla calamità (Belpasso, Ragalna, Nicolosi, Santa Venerina, Zafferana Etnea, Aci Catena, Linguaglossa, Giarre, Milo, Sant'Alfio, Acireale, Castiglione di Sicilia, Piedimonte Etneo) sui quali incombe l'ipotesi di restituire gli importi non pagati grazie alle agevolazioni della Legge finanziaria del 2007, passando di fatto dal sostegno finanziario a una penalizzazione gravosa per la popolazione e per le imprese costrette alla chiusura.

 

Se ne parlerà approfonditamente in occasione del convegno di lunedì 15 luglio, alle 9.30, nella sede della direzione generale del Credito Siciliano ad Acireale (via Sclafani 40), con il coordinamento del giornalista Carlo Lo Re , interverranno: il direttore generale Credito Siciliano Saverio Continella, il presidente Odcec Catania Sebastiano Truglio, il presidente Confindustria Catania Domenico Bonaccorsi di Reburdone, l'economista e presidente Associazione Amici dell'Università Antonio Pogliese, il vicepresidente nazionale di Confindustria Ivan Lo Bello, il ministro della Funzione Pubblica Giampiero D'Alia, il sottosegretario ministero della Giustizia Giuseppe Berretta, il sottosegretario ministero delle Politiche Agricole Giuseppe Castiglione, il deputato Basilio Catanoso, i sindaci di Catania e Acireale Enzo Bianco e Nino Garozzo, il presidente Coordinamento Personale Commissioni Tributarie Enzo Priore, il docente universitario Salvo Muscarà, l'avvocato Vincenzo Taranto, la tributarista Maria Elisabetta Pogliese, il presidente della Commissione Tributaria regionale di Palermo Umberto Puglisi.

 

Durante il convegno verranno forniti numeri e dati relativi agli avvisi di recupero fiscale da parte dell'Agenzia delle Entrate di Catania

DIETROFRONT DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Sarà presente anche il ministro della Funzione Pubblica Giampiero D'Alia

 

 

ACIREALE (CT) – Tre diverse espressioni dell'associazionismo (professionale, imprenditoriale e intellettuale) sollevano una questione di rilevante importanza per le sorti di tante famiglie e imprese che vivono e operano alle pendici dell'Etna. Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, Confindustria e associazione "Amici dell'Università di Catania" insieme organizzano un convegno che chiama a raccolta alcuni tra i più importanti rappresentanti istituzionali, del mondo professionale e accademico per approfondire la duplice problematica della certezza del diritto, sul piano generale e su quello dei criteri fiscali, da applicare alle provvidenze a seguito di calamità naturali.

«Un terremoto, un maremoto, un'inondazione, una colata lavica sono eventi dannosi per cose e persone e, in virtù del principio di solidarietà nazionale, lo Stato interviene per indennizzare chi subisce il danno – commenta Antonio Pogliese, economista e presidente "Amici dell'Università di Catania" - mi riferisco ad esempio al terremoto di S. Lucia del '90, quando venne stabilita la sospensione dei pagamenti fiscali e previdenziali e l'abbuono del 90% dell'importo sospeso, o a quello del 2002, legato all'eruzione dell'Etna, quando vennero congelati contributi e imposte con l'abbuono del 50% del sospeso. A fronte di due fattispecie identiche, l'Agenzia delle Entrate ha assunto posizioni contrastanti, notificando ai contribuenti gli avvisi di accertamento per il recupero - a tassazione - delle differenze relative ai vari provvedimenti di sospensione a seguito del sisma del 2002, con l'applicazione delle sanzioni di legge e degli interessi».

 

Una vicenda che ha alle spalle due interrogazioni alla Camera e una all'Ars risalenti all'anno scorso, e che ancora non smette di suscitare allarme sociale: sono tredici i Comuni colpiti dalla calamità (Belpasso, Ragalna, Nicolosi, Santa Venerina, Zafferana Etnea, Aci Catena, Linguaglossa, Giarre, Milo, Sant'Alfio, Acireale, Castiglione di Sicilia, Piedimonte Etneo) sui quali incombe l'ipotesi di restituire gli importi non pagati grazie alle agevolazioni della Legge finanziaria del 2007, passando di fatto dal sostegno finanziario a una penalizzazione gravosa per la popolazione e per le imprese costrette alla chiusura.

 

Se ne parlerà approfonditamente in occasione del convegno di lunedì 15 luglio, alle 9.30, nella sede della direzione generale del Credito Siciliano ad Acireale (via Sclafani 40), con il coordinamento del giornalista Carlo Lo Re , interverranno: il direttore generale Credito Siciliano Saverio Continella, il presidente Odcec Catania Sebastiano Truglio, il presidente Confindustria Catania Domenico Bonaccorsi di Reburdone, l'economista e presidente Associazione Amici dell'Università Antonio Pogliese, il vicepresidente nazionale di Confindustria Ivan Lo Bello, il ministro della Funzione Pubblica Giampiero D'Alia, il sottosegretario ministero della Giustizia Giuseppe Berretta, il sottosegretario ministero delle Politiche Agricole Giuseppe Castiglione, il deputato Basilio Catanoso, i sindaci di Catania e Acireale Enzo Bianco e Nino Garozzo, il presidente Coordinamento Personale Commissioni Tributarie Enzo Priore, il docente universitario Salvo Muscarà, l'avvocato Vincenzo Taranto, la tributarista Maria Elisabetta Pogliese, il presidente della Commissione Tributaria regionale di Palermo Umberto Puglisi.

 

Durante il convegno verranno forniti numeri e dati relativi agli avvisi di recupero fiscale da parte dell'Agenzia delle Entrate di Catania

venerdì 12 luglio 2013

Evasione fiscale: Lista civica italiana auspica la riforma fiscale e l'introduzione di nuovi reati



Lista Civica Italiana - Cittadini Protagonisti


Comunicato Stampa
12 luglio 2013 Evasione fiscale: Lista civica italiana auspica la riforma fiscale e l'introduzione di nuovi reati

La lotta all'evasione fiscale sinora condotta si è dimostrata un fallimento: oltre al danno tocca subire anche la beffa. Il povero cittadino italiano, soprattutto se pensionato o lavoratore 
dipendente, oberato di tasse che si 'mangiano' una bella fetta di quello che guadagna con il suo lavoro, è costretto, da uno Stato inefficiente a compensare in prima persona un'evasione fiscale 
di proporzioni gigantesche.

Per Lista Civica Italiana la lotta all'evasione fiscale non si combatte solo riformando profondamente il sistema fiscale secondo l'Articolo 53 della Costituzione (ovvero in modo progressivo in 
rapporto alla capacità contributiva effettiva), ma anche adottando una serie di misure specifiche, come ad esempio il ripristino delle norme sul falso in bilancio, l'inserimento del reato di 
autoriciclaggio, la semplificazione dei sistemi per il calcolo delle imposte e facendo partecipare di più i cittadini alle scelte pubbliche grazie alla democrazia diretta.

Per Lista Civica Italiana la lotta all'evasione fiscale deve costituire uno dei primi punti dell'agenda di governo. Secondo quanto infatti riportato dai documenti consegnati alla commissione 
Finanze della Camera dal ministero dell'Economia, dal 2000 al 2012 sono stati evasi 807,7 miliardi di euro e di questi lo Stato ne ha recuperati solo 69,1. In teoria si dovrebbero reperire ancora 
545,5 miliardi, di cui però 107,2 miliardi riguardano aziende in fallimento, dunque più difficili da riscuotere. Secondo le analisi la maggior parte dei debitori deve corrispondere all'agenzia delle 
Entrate una cifra pari o superiore a mezzo milione di euro. Il dato più scoraggiante è constatare che circa l'80% degli evasori la fa franca. Come si può chiedere ancora soldi ai cittadini, 
tramite nuove tasse dirette e indirette, quando il sistema tributario fa acqua da tutte le parti?Considerato che sono i grandi evasori checon maggiore facilità riescono ad eludere le maglie del 
fisco, sarebbe davvero il caso di stringerle queste maglie, affinandole armi, ormai spuntate, di cui si serve lo Stato per recuperare i crediti che gli spettano.


Numerosi studi dimostrano infine che quando i cittadini sono coinvolti nella gestione della cosa pubblica grazie alla democrazia diretta, pagano più volentieri le tasse.


Lista Civica Italiana - Lista Giornalisti


Agenzia Promoter: alla "Milano Art Gallery" la camaleontica Amanda Lear inaugura la mostra "Visioni"

Comunicato Stampa




Salvo Nugnes inaugura la mostra "Visioni" di Amanda Lear alla Milano Art Gallery

 

 

L'esclusivo contesto della storica "Milano Art Gallery Spazio Culturale" in via Alessi 11 a Milano, accoglie la straordinaria mostra personale di Amanda Lear dal titolo "Visioni" dal 31 luglio al 24 agosto 2013, con l'organizzazione del manager Salvo Nugnes Direttore di Promoter Arte. Il vernissage inaugurale si svolgerà mercoledì 31 luglio alle ore 18.00, con ingresso libero al pubblico. Sarà un evento cultural mondano davvero imperdibile con la presenza di noti esponenti istituzionali e personaggi famosi, tutti radunati per celebrare il talento artistico della grande Amanda, che in questa prestigiosa esposizione vuole raccontare il suo eterogeneo percorso di ricerca stilistica e sperimentazione pittorica.

 

Volendo individuare delle parole chiave, che simboleggiano l'arte della Lear, certamente l'eleganza e la raffinatezza sono elementi identificativi prioritari, ma emergono anche l'intensa gioia di vivere e la capacità di assaporare la vita in tutte le sue sfumature, impresse sulle tele attraverso l'uso di colori vivaci e radiosi, che diventano più tenui e delicati a seconda dei soggetti rappresentati, dello stato d'animo e dello spirito dell'artista al momento della realizzazione.

 

Nelle opere si coglie un profondo significato di valenza trascendentale e di allegoria mistica, che cattura l'osservatore stimolando suggestioni e riflessioni interiori.

La natura assume una connotazione onirica e viene rievocata con bouquet floreali lievi e fragili o animati da tonalità cromatiche accese e con paesaggi pittoreschi veri o immaginari i cui colori trasportano la fantasia dentro boschi dalle fiabesche vegetazioni.

 

L'organizzatore Salvo Nugnes dichiara "di Amanda mi hanno colpito la spontaneità espressiva e il camaleontico e poliedrico trasformismo nella ricerca stilistica, che la rendono eclettica e originale. Poi apprezzo molto l'appassionata voglia di mettersi in gioco, poiché da tutti è conosciuta come la musa e icona ispiratrice del grande maestro Dalì, ma ha voluto affermarsi anche come talentuosa artista, evidenziando un altro interessante aspetto della sua significativa presenza nel mondo dell'arte per regalarci piacevoli e sorprendenti emozioni".

 

 

 

 

comunicato 15

Con preghiera di diffusione

Comunicato del 12/07/2013

Relativo allo spettacolo

Senti che musica!

del 15/07/2013 ore 21

a Pordenone, parrocchia di Vallenoncello


Senti che musica con Ortoteatro

A Pordenone prosegue la rassegna estiva


Va in scena lunedì 15 alle ore 21 nella parrocchia di Vallenoncello di Pordenone “Senti che musica!”, spettacolo di Ortoteatro dedicato alle canzoni d'autore, raccontate con la voce di Fabio Scaramucci e la musica dal vivo del M° Fabio Mazza.

Il cantastorie è una figura tradizionale della letteratura orale e della cultura popolare, che si

spostava nelle piazze e raccontava con il canto una storia, antica, spesso in una nuova

rielaborazione, o riferita a fatti e avvenimenti contemporanei.

I cantastorie spesso si aiutavano con la raffigurazione delle principali scene descritte. La loro

opera veniva remunerata con le offerte degli spettatori oppure con la vendita di copie delle storie.

La collana “Illustrati” delle edizioni “Gallucci”, sembra uscire proprio da questo contesto: canzoni

d’autore con una forte matrice narrativa, riproposte ad un pubblico di bambini (ma non solo…)

grazie alle illustrazioni di grandi autori come Luzzatti, Evangelista, Altan e altri.

Sono testi e temi conosciuti dal grande pubblico, come “Vengo anch'io? No, tu no!", o "La ballata

di Geordie”, passando anche per “Samarcanda” e così via.

Ortoteatro, prendendo spunto proprio da queste edizioni, fa sì che in scena le storie vengano raccontate, cantate e “giocate” con l’aiuto del pubblico, senza mai cadere nella

banalità, perché anche il gioco può diventare poetico, emozionante e divertente.

La musica dal vivo e le immagini arricchiscono l’evento, coinvolgendo occhi, orecchie e cuore del pubblico.

L'ingresso è gratuito ed è prevista un'alternativa coperta in caso di pioggia.

Il calendario completo degli spettacoli lo potete trovare sul sito www.ortoteatro.it.


Per info:


Ortoteatro

0434/932725

348/3009028

info@ortoteatro.it


Prossimi spettacoli:


17 luglio ore 21

Fiume Veneto

Nell'orto delle fiabe


19 luglio ore 21

Flagogna di Forgaria nel Friuli

Acque scure acque chiare


--
ORTOTEATRO Soc. Coop.


Clio Campagnola

t. 0434/932725
f. 0434/961052
c. 366/7203619
www.ortoteatro.it

AGENZIA PROMOTER: GABRIELE CONTINI PARLA DELLE SUE CREATIVE PERFORMANCE

AGENZIA PROMOTER: GABRIELE CONTINI PARLA DELLE SUE CREATIVE PERFORMANCE

 

 

Diventato performer negli anni '90, a seguito di uno studio sui metodi espressivi del gesto e del corpo, il poliedrico artista contemporaneo Gabriele Contini, non smette di stupire con le sue esibizioni creative e particolarmente impegnate. Di seguito l'intervista realizzata all'artista milanese.

 

 

IN CHE COSA CONSISTONO LE SUE PERFORMANCES?

Le mie performances si basano sulla presenza, quasi costante del crocifisso inteso come simbolo di una realtà esistenziale profonda ed incontrovertibile. E' il simbolo esistenziale dell'impatto formidabile. Ne faccio uso per decretare la mia volontà di assumere un destino - quello del dolore, della remissione - sopra le mie spalle.

 

PERCHÉ USA IL CROCEFISSO?

Mi piace scavare nella profondità del rito religioso restituendolo ad una dimensione estetica inedita.

 

IN CHE ANNO REALIZZA LE PRIME PERFORMANCES?

Dal 2004 iniziano le prime performances itineranti, in strada. Ho realizzato tre spettacoli in via Vigevano, a Milano. Del 2004 è "Io sono il Cristo crocefisso", del 2005 Corpo: I.n.r.i e Two religions.

 

CI DESCRIVA "IO SONO IL CRISTO CROCEFISSO".

Il tema ricorrente di queste performance era il crocefisso e il rapporto che ha il mio corpo con esso. Durante le performance, realizzate in via Vigevano, nell'aprile del 2004, camminavo con movenze pesanti, con il simbolo del cristianesimo attaccato alle gambe, col passo strascicato, e un altro crocefisso posto appena sotto al mento.

 

IL 12 MAGGIO 2005 HA REALIZZATO, SEMPRE IN VIA VIGEVANO, CORPO: I.N.R.I. . IN CHE COSA CONSISTEVA?

Durante la performance mi muovevo con due crocifissi in mano, in una sorta di danza, con esito sconcertante. Liberi movimenti in marciapiede che vanno da via Vigevano, a Porta Genova.

 

QUALE IL SIGNIFICATO DI CORPO I.N.R.I.?

Corpo I.n.r.i. è una performance che riguarda il gesto, il corpo e il simbolo sacro del cristianesimo. Il corpo viene usato come veicolo del destino e della sofferenza umana, nel contempo c'è uno scavalcamento, un rifugiarsi in un atto ludico, gioioso che da conto della relatività di qualunque immagine.

 

LA PERFORMANCE È STATA RIPROPOSTA ANCHE AL PADIGLIONE D'ARTE CONTEMPORANEA A MILANO?

Si, nell'aprile 2007.

 

LE SUE PERFORMANCE SONO DOCUMENTATE?

Il video è visibile su Youtube oppure sul mio sito internet: www.gabrielecontini.it.

 

HA IN PROGETTO UN'ALTRA PERFORMANCE AL PAC?Mi piacerebbe proporre "La teoria dell'infelicità", una performance del tutto particolare. Potremmo ricostruire al PAC un ambiente di lavoro impiegatizio, un ufficio; lì dentro io mi muoverei e svolgerei l'attività inerente alla funzione di amministrativo, scrivendo al computer, scrivendo su fogli, telefonando, prendendo un caffè. E' una situazione di visibilità del triste e routinario compito degli impiegati ed è uno spaccato del lavoro come si svolge in epoca attuale.  

 

Comunicato stampa








Interferenze e Omaggio a Machiavelli

Vaiano, Museo della Badia

6 luglio - 17 settembre 2013

 

 "Interferenze" e "Omaggio a Machiavelli". Due esposizioni parallele nel calendario dell'Estate Vaianese e delle notti dell'archeologia 2013 promosse dalla Regione Toscaca. Un unico contenitore: il Museo della Badia di Vaiano in provincia di Prato. Iniziamo dalle notti dell'archeologia con l'apertura straordinaria del Museo da venerdì 5 a domenica  14 luglio, in orario serale dalle 21 alle ore 23. Con il titolo "Interferenze" il Museo propone un dialogo tra le opere rinascimentali e gli arredi sacri della Badia e l'are contemporanea. La mostra, a cura di Adriano Rigoli, presenta una campionatura di opere di pittura, scultura, disegni, acquerelli e grafiche di una ventina di artisti di diverse generazioni e linguaggi espressivi. Ad accogliere il visitatore "Porta cosmica" di Anna Salvati e le opere di Pino Spagnolo, di ampio respiro cromatico e di forte impaginazione compositiva, tratte  dal ciclo la donna nell'arte. Si continua con i lavori su carta di Nuccia Amato Mocchi, le incisioni di Vincenza Costantini e i disegni di Fabio Santori, sulla ricerca della luce e delle forme. Al vero si ispirano anche Vincenzo Esposito, Rosita Sfischio e Maria Ceccarelli, in arte Mac, che filmano, con grande naturalezza, la poesia della natura. A portare l'attenzione sulla pittura astratta due piccole composizioni materiche di Marco Diaco e le sculture di Beatrice Palazzetti  di sicura regia plastica. Opere che si uniscono ai capolavori rinascimentali e agli arredi sacri del Museo come i paesaggi di Selly Avallone, "Percorsi" di Antonella Pernarella,"Luna confusa" di Felixandro e "Attesa" di Livia Romano Proietti. E se la Cappella dell'Abate ospita "Maternità", scultura in creta bianca di Corina Proietti, lo studiolo dell'Abate accoglie "Mandala della pace", bassorilievo in ceramica raku di Maria Felice Petyx. Fanno da corona  due piatti in ceramica smaltata tratti dalla bottega di Nicola da Urbino di Fernanda Paianini, "Lussuria" di Anna Maria Altieri e "Cielo" di Susy Senzacqua, tre solide figure dell'arte nostra ultima. All'interno della rassegna la sezione "Omaggio a Machiavelli" per il V centenario della nascita del principe: Paul De Haan pone l'accento sul ritratto di Machiavelli rappresentato come una star; Giovanna Gallo trasforma "Il principe" in un piccolo libro di artigianato artistico, Stefano Sorrentino si sofferma, invece, tra scrittura e  poesia visiva. Dello stesso artista la mostra espone "Totem" collocata al centro della macchina processionale in legno dorato del tardo settecento. Infine di Cristina Messora "La natura umana". L'artista testimonia l'opera storica e politica di Machiavelli in quattro  dipinti su carta realizzati con la tecnica del collages: "Ingrati", "Volubili" "Simulatori, dissimulatori, fuggitori dè pericoli", "Cupidi di guadagno".




Email inviata con   Logo MailUp
Unsubscribe   |   Disiscriviti

Rovere d'Oro 2013: oltre cento partecipanti, le prove dal 23 al 27 luglio


Golfo Dianese • Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di venerdì 12 luglio 2013

Dopo un anno di sospensione a causa dei lavori di ristrutturazione dell'edificio scolastico

Rovere d'Oro 2013: oltre cento partecipanti, le prove dal 23 al 27 luglio

I concerti di premiazione si svolgeranno sul Sagrato della Rovere, il 24, 25 e 28 luglio

Galleria fotografica http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/108


Saranno oltre cento i partecipanti al Rovere d'Oro e al Concorso Giovani Talenti, che si terranno a fine luglio a San Bartolomeo al Mare, provenienti da Italia, Francia, Germania, Svezia, Corea, Kazakhstan, Romania, Uzbekistan. Un numero più che dignitoso, se si considera la crisi generale e quella dei concorsi musicali in particolare. Il Rovere, peraltro, torna quest'anno dopo un'assenza forzata dovuta ai lavori di messa in sicurezza realizzati nel plesso scolastico dove vengono effettuate le prove. I giovani musicisti sosterranno le prove dal 23 al 27 luglio, i concerti di premiazione sono in programma il 24, il 25 e il 28 luglio alle 21:00 sul Sagrato del Santuario di N.S. della Rovere.

A presiedere le sezioni del prestigioso Concorso è stato chiamato il Maestro Andrea Talmelli, autore di 140 opere musicali sia cameristiche che sinfoniche o teatrali, che ha operato lungamente nel campo della sperimentazione didattica. Per il Concorso Rovere d'oro (25-27 luglio) i Commissari saranno: M° Marlaena Kessick, M° Federico Vozzella, M° Josè Scanu, M° Hyo Soon Lee, M° Caterina Bergo.

Il Concorso, giunto quest'anno alla 27ma edizione, verrà come sempre organizzato dall'Associazione Rovere d'Oro (Presidente Onorario Maria Teresa Verda, Presidente Rita Romani Arimondo, Direttore Artistico Marcella Crudeli), in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il Ministero del Turismo, la Regione Liguria, la Provincia di Imperia, la Prefettura di Imperia e - ovviamente - il Comune di San Bartolomeo al Mare.

Direttore Artistico del Concorso Internazionale Premio Rovere d'Oro e Giovani Talenti è il M° Marcella Crudeli, considerata dalla critica internazionale uno dei più eminenti rappresentanti del concertismo italiano.

Per ulteriori informazioni: www.roveredoro.org


Galleria fotografica http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/108

Per ulteriori informazioni:
Ufficio IAT San Bartolomeo al Mare
Piazza XXV Aprile, 1
Tel. +39 0183 400200
infosanbartolomeo@visitrivieradeifiori.it

------------------------------------------------

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio Stampa del Comune di San Bartolomeo al Mare
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
ufficiostampa@fcea.it
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Comunicato Stampa: "Dal Cristo delle Vette al Cristo degli Abissi"



Modica (RG) - “Il dono” di Rossana Ragusa dal 19 luglio in mostra a Palazzo Grimaldi


Agli organi di Stampa


Modica (RG), 11/07/2013


"Il dono" di Rossana Ragusa dal 19 luglio in mostra a Palazzo Grimaldi



La personale "Il dono" di Rossana Ragusa, inaugurata lo scorso 8 giugno nella Galleria Lo Magno, prosegue dal 19 luglio all'11 agosto nei locali della Fondazione Grimaldi (Corso Umberto I, 106).

Il successo di pubblico e di critica fatto registrare dalla mostra della giovane artista modicana ha convinto gli organizzatori a prolungarne l'apertura. Con alcune importanti novità.

La prima riguarda il cambio di location: la mostra si sposta dalla Galleria Lo Magno al centralissimo Palazzo Grimaldi, così da consentire una più ampia fruizione.

La seconda concerne il programma: l'atto performativo dell'artista, inizialmente previsto per il finissage della mostra (13 luglio), si terrà invece in occasione dell'inaugurazione, venerdì 19 luglio alle ore 19,00 a Palazzo Grimaldi. La Ragusa, accompagnandosi con la chitarra, eseguirà tre brani musicali intimamente legati alle opere, per ricreare le contaminazioni percettive, le vibrazioni sonore e le sinestesie della sua pittura "musicale". A conclusione della performance, è previsto anche un intervento del maestro Sandro Bracchitta sul "mondo" della Ragusa e sul significato della sua arte.

La terza novità è che l'allestimento, curato da Elisa Mandarà, rispetto al precedente si arricchirà di opere inedite e di altre tele provenienti da collezioni private. Saranno esposte oltre trenta lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta a Franco Battiato.

Rossana Ragusa (Ragusa, 1980), un diploma in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), si è specializzata in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.

La mostra, organizzata dalla Galleria Lo Magno e dalla Fondazione Giovan Pietro Grimaldi, osserverà i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 20.00.



Info e contatti:

Fondazione G.P. Grimaldi
Corso Umberto I, 106, Modica (RG)
Tel: 0932 757459
Web:http://www.fondazionegrimaldi.it/index.php


--
INpress ufficio stampa 
di Giovanni Criscione
p. iva. 01467520886
Via Assì 13, Modica (RG)
tel. 0932 752707
cell. 329 3167786

(SOTITUISCE) Teresa Mannino chiuderà RiDiano 2013 mercoledì 28 agosto


Diano Marina • Golfo Dianese • Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di venerdì 12 luglio 2013

La talentuosa siciliana porterà in scena due ore di divertimento

(SOTITUISCE) Teresa Mannino chiuderà RiDiano 2013 mercoledì 28 agosto

Carpano: "E' la ciliegina sulla torta"

Galleria foto Teresa Mannino http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/283

Teresa Mannino chiuderà RiDiano 2013, mercoledì 28 agosto. La talentuosa siciliana, comica, cabarettista, attrice e conduttrice televisiva, presentatrice di Zelig 2013, porterà in scena a Diano Marina lo spettacolo "Terrybilmente divagante", scritto con Giovanna Donini e Federico Basso, scene di Francesca Pedrotti per la regia di Marco Rampodi: due ore di divertimento con Teresa Mannino che racconta, sorride, graffia, con la dolce consapevolezza del "fuori luogo", con la spontaneità di chi si trova su un palcoscenico ma conserva la stessa immediatezza che avrebbe in un salotto, senza pretese di mondanità. Come se gli spettatori non avessero prenotato un biglietto, ma avessero suonato il citofono per una visita improvvisata.

"Lo spettacolo di Teresa Mannino sarà la ciliegina sulla torta", dichiara soddisfatto Davide Carpano, Consigliere delegato alle manifestazioni del Comune di Diano Marina. "Al suo secondo anno di vita, RiDiano è giù apprezzatissimo dagli addetti ai lavori. Aver iniziato con Gioele Dix e chiudere con Teresa Mannino è per noi motivo di grandissima soddisfazione".

"Questa data è stata possibile solo grazie ai rapporti che siamo riusciti ad instaurare con Zelig e Bananas che sono i due interlocutori più importanti del settore", spiega Stefano Senardi, promoter della manifestazione insieme a Alessandro Fasano. "Ci auguriamo che lo spettacolo di Teresa Mannino aiuti a prolungare il più possibile questa stagione estiva iniziata in ritardo a causa del maltempo".

Per informazioni: +39 380 1463252

Prevendite:
DIANO MARINA gestioni municipali, libreria biblos, edicola scoop
SAN BARTOLOMEO AL MARE gianna viaggi
IMPERIA il giogo, libreria ragazzi, tuttomusica
ALASSIO casa del disco
ALBENGA casa del disco
SANREMO popoff
online: www.ticketone.it

Galleria foto Teresa Mannino http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/283

Per ulteriori informazioni stampa:
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Comunicato stampa - LEONARDO E CESARE DA SESTO NEL RINASCIMENTO MERIDIONALE

LEONARDO E CESARE DA SESTO

NEL RINASCIMENTO MERIDIONALE

 

6 luglio – 30 settembre 2013

Complesso monumentale di Santa Maria del Rifugio, Piazza San Francesco, Cava de' Tirreni (SA)

 



Una mostra di notevole interesse scientifico che vede coinvolto il grande genio di Leonardo da Vinci assieme ad uno dei suoi maggiori seguaci, il Maestro Cesare da Sesto.

Si tratta di un evento epocale che vede esposta la bellissima "Tavola Lucana" , custodita presso il Museo delle Antiche Genti di Lucania, recentemente attribuita a Leonardo e la Madonna col Bambino di Cesare da Sesto, proveniente dalla prestigiosa collezione Cribiori di Milano.

La mostra ha luogo nei locali del Chiostro di Santa Maria del Rifugio e al Museo della Badia Benedettina a Cava de' Tirreni, dove si conserva il meraviglioso Polittico di Cesare da Sesto realizzato nel 1515 in collaborazione col meno noto artista Girolamo da Salerno, e oggetto in questa circostanza di uno studio riflettografico che ha consentito di riconoscere uno splendido disegno preparatorio assicurato in relazione con alcuni celebri fogli del maestro a New York e a Vienna.

Per meglio rappresentare le genialità di Leonardo sono state esposte una serie della macchine più belle dei codici leopardiani ed una sezione di pannellature sugli studi anatomici.

Orari della mostra:

Il costo del biglietto per visitare la mostra presso il Complesso di Santa Maria del Rifugio è pari a € 5,00. Questi gli orari di ingresso: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 22.00, tutti i giorni della settimana escluso il lunedì. Quanto alla Badia, gli orari di ingresso per la visita al Museo vanno dalle ore 8.30 alle ore 12.00 di tutti i giorni della settimana, sia feriali che festivi.



--
Museo delle Antiche Genti di Lucania
Via Dinu Adamesteanu, Vaglio Basilicata (PZ)
Contatti:Tel.Fax. 0971487871 - e-mail: antichegentilucane@gmail.com
Sito : www.museoleonardiano.altervista.org
FaceBook: http://facebook.com/museo.antichegenti


Speriamo che le nostre mail siano di Vostro interesse, in caso contrario inviate una mail con oggetto "cancellami"

**** Riservatezza / Confidentiality ****

In ottemperanza al D.Lgs. n.196 del 30/6/2003 in materia di protezione dei dati personali, le informazioni contenute in questo elaborato  sono strettamente riservate ed esclusivamente
indirizzate al destinatario indicato (oppure alla persona responsabile di rimetterlo al destinatario). Vogliate tener presente che qualsiasi uso, riproduzione o divulgazione di questo  elaborato se non preventivamente autorizzato dal produttore o dal Funzionario responsabile  del settore  sotto il quale giace la responsabilità delle informazioni ivi contenute è severamente VIETATO.

Teresa Mannino chiuderà RiDiano 2013 venerdì 30 agosto


Diano Marina • Golfo Dianese • Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di venerdì 12 luglio 2013

La talentuosa siciliana porterà in scena due ore di divertimento

Teresa Mannino chiuderà RiDiano 2013 venerdì 30 agosto

Carpano: "E' la ciliegina sulla torta"

Galleria foto Teresa Mannino http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/283

Teresa Mannino chiuderà RiDiano 2013, venerdì 30 agosto. La talentuosa siciliana, comica, cabarettista, attrice e conduttrice televisiva, presentatrice di Zelig 2013, porterà in scena a Diano Marina lo spettacolo "Terrybilmente divagante", scritto con Giovanna Donini e Federico Basso, scene di Francesca Pedrotti per la regia di Marco Rampodi: due ore di divertimento con Teresa Mannino che racconta, sorride, graffia, con la dolce consapevolezza del "fuori luogo", con la spontaneità di chi si trova su un palcoscenico ma conserva la stessa immediatezza che avrebbe in un salotto, senza pretese di mondanità. Come se gli spettatori non avessero prenotato un biglietto, ma avessero suonato il citofono per una visita improvvisata.

"Lo spettacolo di Teresa Mannino sarà la ciliegina sulla torta", dichiara soddisfatto Davide Carpano, Consigliere delegato alle manifestazioni del Comune di Diano Marina. "Al suo secondo anno di vita, RiDiano è giù apprezzatissimo dagli addetti ai lavori. Aver iniziato con Gioele Dix e chiudere con Teresa Mannino è per noi motivo di grandissima soddisfazione".

"Questa data è stata possibile solo grazie ai rapporti che siamo riusciti ad instaurare con Zelig e Bananas che sono i due interlocutori più importanti del settore", spiega Stefano Senardi, promoter della manifestazione insieme a Alessandro Fasano. "Ci auguriamo che lo spettacolo di Teresa Mannino aiuti a prolungare il più possibile questa stagione estiva iniziata in ritardo a causa del maltempo".

Per informazioni: +39 380 1463252

Prevendite:
DIANO MARINA gestioni municipali, libreria biblos, edicola scoop
SAN BARTOLOMEO AL MARE gianna viaggi
IMPERIA il giogo, libreria ragazzi, tuttomusica
ALASSIO casa del disco
ALBENGA casa del disco
SANREMO popoff
online: www.ticketone.it

Galleria foto Teresa Mannino http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/283

Per ulteriori informazioni stampa:
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Martedì Consiglio Comunale a mezzogiorno


Golfo Dianese • Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di venerdì 12 luglio 2013

Durante la seduta verranno determinate le rate e le scadenze di versamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi per l'anno 2013

Martedì Consiglio Comunale a mezzogiorno

A seguire, verranno presentati alla stampa i lavori di via Roma e di via della Resistenza


E' convocato per le ore 12:00 di martedì 16 luglio il Consiglio Comunale di San Bartolomeo al Mare. Durante la seduta verranno determinate le rate e le scadenze di versamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi per l'anno 2013. A seguire, verranno presentati alla stampa i lavori di via Roma e di via della Resistenza.


------------------------------------------------

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio Stampa del Comune di San Bartolomeo al Mare
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
ufficiostampa@fcea.it
+39.392.970.91.24


ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Il Sindaco Chiappori denuncia le Istituzioni: "Ho le mani legate!"



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di venerdì 12 luglio 2013

"Siamo nelle mani di una burocrazia devastante che rallenta ogni tentativo di sviluppo"

Il Sindaco Chiappori denuncia le Istituzioni: "Ho le mani legate!"

"Chiederò agli altri Sindaci di unirsi a me per lanciare un grande urlo d'allarme: lasciateci lavorare!"

"Ho deciso di denunciare le Istituzioni. Non è uno sfogo, ma una denuncia vera e propria. Pur avendo i soldi, non posso fare l'allacciamento al depuratore, pur avendo i soldi non posso mettere in sicurezza un fronte franoso, pur avendo i soldi non posso pulire i greti dei torrenti. Sono un Sindaco nella mani di una burocrazia devastante, che mette i bastoni tra le ruote e rallenta anche ogni tentativo di sviluppo, anche nelle piccole cose. Mi sento come un pugile che sale sul ring con le mani legate dietro la schiena". Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina, ribolle di rabbia: "Continuo a combattere con tutte le mie forze, non mi rassegno, ma vincere un match in queste condizioni diventa sempre più difficile. Oggi fare il Sindaco vuol dire fare da parafulmine e pagare il conto per uno Stato distante dai cittadini, che mette regole che non aiutano ma anzi ... Chiederò anche agli altri Sindaci, che versano tutti nella mia stessa condizione, di unirsi a me e di lanciare un grande urlo d'allarme, lo stesso urlo che viene dai cittadini: lasciateci lavorare! E mi auguro che i mass media, anziché dare spazio al gossip della politica, ci aiutino ad amplificare questo urlo".

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota