sabato 9 febbraio 2013

Comunicato stampa candidato Pd al Senato della Repubblica Renzo Di Sabatino

Comunicato stampa: L'agenda elettorale del candidato Pd al Senato Renzo Di Sabatino

Gli appuntamenti di domani, domenica 10 febbraio

TERAMO – Il candidato del Partito Democratico al Senato della Repubblica, Renzo Di Sabatino, domani domenica 10 febbraio, alle 8.30 incontrerà cittadini e simpatizzanti del comune di Isola del Gran Sasso a San Gabriele dell'Addolorata.

Alle 10.30, sarà invece a Giulianova per l'iniziativa 'Il contributo dei Socialisti, Bersani premier' organizzata dal coordinamento regionale del Partito Socialista Italiano. Interverranno, fra gli altri, gli Onorevoli Tommaso Ginoble e Anna Paola Concia (rispettivamente candidati del Partito Democratico in Abruzzo alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica), i rappresentati provinciali del Psi, il segretario regionale dei Socialisti, Massimo Carugno, il segretario provinciale del Pd, Robert Verrocchio, il sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro, e l'assessore del Comune di Giulianova, Alfonso Vella. L'iniziativa si terrà all'Hotel Don Juan (Lungomare Zara 97).

Alle 13 Di Sabatino parteciperà al pranzo di autofinanziamento dei circoli Pd della montagna a Crognaleto, presso il ristorante La Rocchetta in località Cerrone. Saranno presenti anche gli altri tre candidati teramani del Pd al Parlamento (Tommaso Ginoble e Stefania Ferri per la Camera dei Deputati, Manola Di Pasquale per il Senato della Repubblica).

Alle 18, infine, Di Sabatino sarà nel 'suo' comune, Bellante (Renzo Di Sabatino è stato sindaco di Bellante dal 2006 al 2011) per un 'aperitivo democratico' con i suoi concittadini. L'iniziativa, 'Renzo per l'Italia Giusta', si terrà nel Palazzo Marrancone a Bellante Stazione. Parteciperanno anche gli altri tre candidati teramani del Pd alle prossime elezioni del 24 e 25 febbraio.

Teramo, 09 febbraio 2013

                                   

Cittadini della rete

La campagna elettorale è partita con fermento e decisione e tutti sono pronti a correre e vincere, mentre molti puntano sulla classica campagna,altri diventano attivi sul web con una linea nuova e innovativa, con proposte e idee
future per far si che idee e opinioni, congiungono è da notare l'iniziativa
del on.Fabrizio Santori presidente commissione sicurezza ,membro dell politiche sociali e della commissione turismo e consigliere del comune di roma candidato come consigliere regionale nella lista di Francesco Storace che ha intrapreso una rivoluzione;come ci spiega lui
stesso:

"Nell'epoca del 2.0 ormai quasi tutte le informazioni viaggiano in rete, per
questo abbiamo bisogno di divulgare
 le idee, i progetti,  video e le mie foto per farmi conoscere a tutto l'universo social e ottenere
il massimo dei consensi.
Cercami su facebook e diventa mio amico, condividi i miei post e suggerisci
agli amici la mia amicizia.
Condividi le mie foto e i miei video.
Seguimi su Twitter e diffondi i miei messaggi retweettandoli; il nostro hashtag è: #santori2013;
Divulga il materiale: scaricalo dal sito internet nell'apposita sezione;
contatta lo Staff Filodiretto SANTORI per avere il materiale direttamente a casa.
Inoltra le mail: iscriviti alla mia newsletter; inoltra le mie mail, i miei video, le mie iniziative e il materiale elettorale via mail per dar
voce alla mia passione politica;
Prendi un caffè con Santori: contattami a Filo diretto Primarie per organizzare
 un incontro con me e un gruppo dei tuoi amici per conoscerci personalmente,
scambiarci idee ed opinioni;
Scrivimi: resta sempre in contatto con me. Manda osservazioni, idee e
segnalazioni
a scrivimi@santori2013.it
Diventa Portavoce nel Tuo quartiere: distribuisci il materiale;
 partecipa ai nostri banchetti; organizza eventi/iniziative sul tuo territorio.
Partecipa: partecipa ai nostri eventi,ed iniziative sul territorio.
Inviami mail e contatti: inviami mail contenenti contatti dei tuoi amici e conoscenti
affinchè possa aggiornarli quotidianamente sulle mie iniziative.
Ricevi i miei sms: iscriviti per ricevere i miei sms:
 http://www.smssender.net/moduli_iscrizione/santori/"
Oltre a queste iniziative punta sulle priorità per Roma Capitale tra cui la sanità,il lavoro,i giovani,per l'abbattimento dei costi dei politici,per la trasparenza delle pratiche burocratiche e per far ripartire la green economy con la detassazione alle imprese.
Si è impegnato nella realizzazione del progetto "cittadini della rete" nell'ambito di insieme per l'europa promosso dalla commissione europea
nell' azione programma europeo dei cittadini ideato da Mauro Delle Chiaie
"citzen journalist " che vede il coinvolgimento dei media,dell'europa, e dei cittadini al fine di promuovere un portale a contatto diretto ed un interazione con la stessa Europa con temi come il lavoro,la formazione,la sanità,
la green economy, i media,i cittadini.
"Un iniziativa che stà avendo un ruolo ed un avallo tra partner e istituzioni e che anche altri movimenti si stanno unendo all'idea".




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


LETTERA AL DIRETTORE. RIFORMA FORENSE ED ESAMI DI ABILITAZIONE

LETTERA AL DIRETTORE. RIFORMA FORENSE ED ESAMI DI ABILITAZIONE

Sig. Direttore,

a parlar di sé e delle proprie disgrazie in prima persona, oltre a non destare l’interesse di alcuno pur nelle tue stesse condizioni, può farti passare per mitomane o pazzo. Non sto qui a promuovermi, tanto chi mi conosce sa cosa faccio anche per l’Italia e per la sua città. Non si può, però, tacere la verità storica che ci circonda, stravolta da verità menzognere mediatiche e giudiziarie. Ad ogni elezione legislativa ci troviamo a dover scegliere tra: il partito dei condoni; il partito della CGIL; il partito dei giudici. Io da anni non vado a votare perché non mi rappresentano i nominati in Parlamento. A questo punto mi devono spiegare cosa centra, per esempio, la siciliana Anna Finocchiaro con la Puglia e con Taranto in particolare. Oltretutto mi disgustano le malefatte dei nominati. Un esempio per tutti, anche se i media lo hanno sottaciuto. La riforma forense, approvata con Legge 31 dicembre 2012, n. 247, tra gli ultimi interventi legislativi consegnatici frettolosamente dal Parlamento prima di cessare di fare danni. I nonni avvocati in Parlamento (compresi i comunisti) hanno partorito, in previsione di un loro roseo futuro, una contro riforma fatta a posta contro i giovani. Ai fascisti che hanno dato vita al primo Ordinamento forense (R.D.L. 27 novembre 1933 n. 1578 - Ordinamento della professione di avvocato e di procuratore convertito con la legge 22 gennaio 1934 n.36) questa contro riforma reazionaria gli fa un baffo. Trattasi di una “riforma”, scritta come al solito negligentemente, che non viene in alcun modo incontro ed anzi penalizza in modo significativo i giovani. Da venti anni inascoltato denuncio il malaffare di avvocati e magistrati ed il loro malsano accesso alla professione. Cosa ho ottenuto a denunciare i trucchi per superare l’esame? Insabbiamento delle denunce e attivazione di processi per diffamazione e calunnia, chiusi, però, con assoluzione piena. Intanto ti intimoriscono. Ed anche la giustizia amministrativa si adegua. A parlar delle loro malefatte i giudici amministrativi te la fanno pagare. Presento l’oneroso ricorso al Tar di Lecce per contestare l’esito negativo dei miei compiti all’esame di avvocato: COMMISSIONE NAZIONALE D'ESAME PRESIEDUTA DA CHI NON POTEVA RICOPRIRE L'INCARICO, COMMISSARI (COMMISSIONE COMPOSTA DA MAGISTRATI, AVVOCATI E PROFESSORI UNIVERSITARI) DENUNCIATI CHE GIUDICANO IL DENUNCIANTE E TEMI SCRITTI NON CORRETTI, MA DA 15 ANNI SONO DICHIARATI TALI. Ricorso, n. 1240/2011 presentato al Tar di Lecce il 25 luglio 2011 contro il voto numerico insufficiente (25,25,25) dato alle prove scritte di oltre 4 pagine cadaune della sessione del 2010 adducente innumerevoli nullità, contenente, altresì, domanda di fissazione dell’udienza di trattazione. Tale ricorso non ha prodotto alcun giudizio nei tempi stabiliti, salvo se non il diniego immediato ad una istanza cautelare di sospensione, tanto da farmi partecipare, nelle more ed in pendenza dell’esito definitivo del ricorso, a ben altre due sessioni successive, i cui risultati sono stati identici ai temi dei 15 anni precedenti (25,25,25): compiti puliti e senza motivazione, voti identici e procedura di correzione nulla in più punti. Per l’inerzia del Tar si è stati costretti a presentare istanza di prelievo il 09/07/2012. Inspiegabilmente nei mesi successivi all’udienza fissata e tenuta del 7 novembre 2012 non vi è stata alcuna notizia dell’esito dell’istanza, nonostante altri ricorsi analoghi presentati un anno dopo hanno avuto celere ed immediato esito positivo di accoglimento. Eccetto qualcuno che non poteva essere accolto, tra i quali i ricorsi dell'avv. Carlo Panzuti  e dell'avv. Angelo Vantaggiato in cui si contestava il giudizio negativo reso ad un elaborato striminzito di appena una pagina e mezza. Solo in data 7 febbraio 2013 si depositava sentenza per una decisione presa già in camera di consiglio della stessa udienza del 7 novembre 2012. Una sentenza già scritta, però, ben prima delle date indicate, in quanto in tale camera di consiglio (dopo aver tenuto anche regolare udienza pubblica con decine di istanze) i magistrati avrebbero letto e corretto (a loro dire) i 3 compiti allegati (più di 4 pagine per tema), valutato e studiato le molteplici questioni giuridiche presentate a supporto del ricorso. I magistrati amministrativi potranno dire che a loro insindacabile giudizio il mio ricorso va rigettato, ma devono spiegare non a me, ma a chi in loro pone fiducia, perché un ricorso presentato il 25 luglio 2011, deciso il 7 novembre 2012, viene notificato il 7 febbraio 2013? Un'attenzione non indifferente e particolare e con un risultato certo e prevedibile, se si tiene conto che proprio il presidente del Tar era da considerare incompatibile perchè è stato denunciato dal sottoscritto e perché le sue azioni erano oggetto di inchiesta video e testuale da parte dello stesso ricorrente? Le gesta del presidente del Tar sono state riportate da Antonio Giangrande, con citazione della fonte, nella pagina d'inchiesta attinente la città di Lecce. Come per dire: chi la fa, l'aspetti? 

Dr Antonio Giangrande

Presidente dell’Associazione Contro Tutte le Mafie e di Tele Web Italia

www.controtuttelemafie.it e www.telewebitalia.eu

099.9708396 – 328.9163996

Autorizzati alla pubblicazione gratuita senza diritto di corrispettiva remunerazione.

Si prega comunque di citare l’autore dell’articolo, non come giornalista, ma come esperto della materia.

Non è spam. Il recapito del destinatario  è pubblico ed incluso in nostro elenco riservato. L’invio dell’e-mail contenete l’articolo/lettera/inchiesta è amicale e non esclusivo. Il contenuto dell’e-mail è diretto a 1500 redazioni locali e nazionali che ne curano la pubblicazione. Non vi è interesse economico ma spirito di collaborazione al fine di una completa informazione. Il contenuto della presente ha valenza di interesse generale nazionale e non ha scopo di lucro o di cooptazione ideologica o religiosa. Il contenuto non è opinione personale, ma frutto delle segnalazioni pervenuteci in sede di una associazione antimafia conosciuta e stimata in tutta Italia. Se disturbo basta rispondere “CANCELLA”. 

 

 

Congresso Internazionale S.I.S Dal castrato alla rock star

VI CONGRESSO INTERNAZIONALE della Società delle STORICHE ITALIANE

padova - 14-15 febbraio 2013 Università degli Studi
Palazzo Bo, via VIII febbraio, 2

Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell'Antichità - DiSSGeA
via Vescovado, 30P
DiSSGeA II piano, Aula Magna ore 16-18
Dal castrato alla rock star. Percorsi trans-vocali tra erotismo e identità di genere 
Coordinatrice: Simonetta Chiappini (soprano)Relatori: Raffaella Bianchi (Suleyman Sah University, Istambul),
Simonetta Chiappini (soprano), Serena Guarracino (Università dell'Aquila), Roberto Ignacio Diaz (University of Southern California)
Discussant: Massimiliano Locanto (Università di Salerno) 



Simonetta Chiappini
via A. Oriani, 13
50134 Firenze
tel. 055/490894
cell. 3290159741
Monte Marcello
tel. 0187/1500466

venerdì 8 febbraio 2013

UNIONE SINDACALE DI BASE - NUOVA RETROMARCIA DELL’INPS: SI PUO’ ANDARE IN PENSIONE DI VECCHIAIA CON 15 ANNI DI CONTRIBUTI SE MATURATI AL 31/12/1992

     

LAVORO PRIVATO

 

 

 

 

COMUNICATO

 

NUOVA RETROMARCIA DELL'INPS: SI PUO' ANDARE IN PENSIONE DI VECCHIAIA CON 15 ANNI DI CONTRIBUTI SE MATURATI AL 31/12/1992

 

Con la Circolare n.16 del 1/2/2013 l'INPS chiarisce che, nonostante la L.214/2011 (riforma Fornero), si può andare in pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi se questi sono stati maturati prima del 31/12/1992 oppure se prima l'assicurato è stato autorizzato ai versamenti volontari prima del 16/12/1992. Con questa circolare l'INPS corregge l'interpretazione restrittiva, apparsa a molti incostituzionale, adottata in ben 3 precedenti circolari (la 35, 36 e 37 del 2012). Restano invece confermati i nuovi requisiti anagrafici dettati dalla L.214/2011.

 

Per informazioni consulta i patronati USB www.usb.it

 

Il documento completo è disponibile al seguente indirizzo: http://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%20numero%2016%20del%2001-02-2013.htm

 

 

USB Lavoro Privato Monza Brianza

 Monza, il 8 febbraio 2013

 

 

A San Vittore, Agenzia Promoter organizza la presentazione del libro "Dieci Uomini per Marylin Monroe" di Enrico Monti e Morgana Montermini

AGENZIA PROMOTER ORGANIZZA PER I DETENUTI DEL CARCERE DI SAN VITTORE LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “DIECI UOMINI PER MARILYN MONROE” DI ENRICO MONTI E MORGANA MONTERMINI

 

Grande partecipazione da parte dei detenuti del San Vittore, a Milano, che, grazie all’organizzazione di Salvo Nugnes, relatore dell’evento e Direttore di Agenzia Promoter, hanno assistito alla presentazione del libro “Dieci uomini per Marilyn Monroe” degli autori Morgana Montermini ed Enrico Monti.

 

L’incontro si è tenuto durante la mattinata di Giovedì 7 Febbraio 2013, presso il noto carcere, dove i due scrittori, da sempre appassionati della grande Diva, hanno offerto ai reclusi, un momento ricreativo e di svago, raccontando uno spaccato della vita di Marilyn, riflesso nelle storie di dieci uomini che durante la sua straordinaria, quanto breve esistenza, l’hanno amata o semplicemente avuta. Da Joe di Maggio al Presidente John Kennedy, da Frank Sinatra al commediografo Arthur Miller e gli altri, che hanno impresso un sigillo significativo nel suo percorso esistenziale.

 

Non solo parole, ma anche musica. Infatti, insieme ad Ermanno Bellucci, Enrico e Morgana, che oltre che scrittrice è pure cantante, hanno dato un assaggio dello spettacolo teatral-musicale omonimo al libro, nel quale vengono descritti aneddoti, episodi e vicende su Marilyn Monroe, come una sorta di diario di bordo, recitando, in accompagnamento con la chitarra acustica, una poesia di Pierpaolo Pasolini a Lei dedicata.

 

 

 

RoboBusiness Europe 2013- Comunicato stampa

 

 

EH Publishing, Innovability e ClickUtility in partnership su

RoboBusiness Europe

la prima manifestazione europea dedicata alla robotica business-to-business prevista a Genova, l’11 e il 12 Aprile 2013.

Il partenariato tra americani e italiani è finalizzato a dar voce al comparto della robotica professionale in Europa applicando il modello della “Conference & Expo” già testato negli States con otto edizioni.

 

Genova, 08 Febbraio La prima edizione europea della manifestazione per lo sviluppo dell’industria europea della Robotica si terrà al Centro Congressi Porto Antico di  Genova l’11 e il 12 Aprile.

Aprirà l’evento una general overview sul mercato attuale e potenziale della robotica in Europa, seguita poi da sessioni specialistiche: robotica medica, industriale, robot per soccorso, sicurezza e ambienti pericolosi, Venture Capital-Financing.

Autorevoli esperti internazionali hanno già confermato la presenza alla Conference, tra cui i rappresentanti di: International Federation of Robotics (IFR), European Factories of the Future Research Association (EFFRA), il Karlsruher Institut für Technologie (KIT), l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), l’Associazione Italiana di Robotica e Automazione (SIRI).

 

Anche la Commissione Europea, nella Unit Robotics della DG CONNET, che rappresenta il massimo livello della Commissione per la robotica, ha già confermato la partecipazione a quello che vuole essere il “momento storico” verso il primo network europeo della robotica.

RoboBusiness Europe adotta il format americano della “Conference & Expo”: un susseguirsi di tavole rotonde, meeting, talkshow, networking, condivisione di esperienze e case history internazionali finalizzati al business.

Il target, al cento per cento professionale, si può ricondurre a quattro categorie:

·         Ricerca: università e centri tecnici d’eccellenza impegnati in soluzioni concrete come brevetti e spin-off;

·         Imprese produttrici di soluzioni robotiche ad ampio spettro;

·         End-user, anch’essi appartenenti al mercato delle imprese, dei servizi e degli utilizzatori;

·         Finanza: Venture Capitalisti, banche, fondi di investimento.

Le tappe del percorso che hanno portato oggi a tale affermazione sono molte, di cui tre fondamentali: la sottoscrizione della partnership tra EH Publishing e Innovability avvenuta a Pittsburgh alla fine di ottobre 2012; il coinvolgimento immediato di ClickUtility per l’organizzazione dell’evento; la realizzazione di un Think Tank avvenuto a Genova il 9 novembre 2012 al quale hanno partecipato trenta esperti provenienti da tutt’Europa per confrontarsi e validare i contenuti della manifestazione.

Il Think Tank ha dato vita all’advisory board di RoboBusiness Europe, una risposta operativa alla scelta strategica di EH Publishing di affacciarsi in Europa dopo otto anni di successi ottenuti dalla omologa manifestazione americana.

L’Italia è stata scelta come location della prima edizione perché Paese di lunga tradizione e di grandi progressi nella robotica. Non è dato noto a tutti, infatti, che il comparto italiano abbia compiuto cinquant’anni nel 2012.

La scelta di Genova, invece, ricade su un concentrato di eccellenze site nel capoluogo ligure, come l’Istituto Italiano Tecnologia, la Scuola Politecnica dell’Università e il Polo della Robotica.

 

Informazioni su RoboBusiness Europe: www.robobusiness.eu

Informazioni su Innovability e ClickUtility:

Innovability (www.innovability.it) è punto di riferimento italiano della filiera di operatori nel settore delle tecnologie ICT, in particolare wireless, mobile e multimedia; realizza eventi B2B e B2C di successo da oltre un decennio.

ClickUtility (www.clickutility) è specializzata in organizzazione eventi, formazione manageriale, marketing B2B, progetti europei; opera nei settori della mobilità e servizi pubblici locali, trasporti e logistica, energia e ambiente, Hi-tech.

Informazioni su EH Publishing Inc. / RoboticTrends Media Group - divisione di EH Publishing:

EH Publishing Inc. (www.ehpub.com) è leader nelle pubblicazioni, siti web, newsletter ed esposizioni per l'industria elettronica di consumo. EH Publishing Inc. raggiunge più di un milione di professionisti del settore e dei consumatori attraverso i canali multimediali dei prodotti di punta, compresi CE Pro, Commercial Integrator, Elettronica Casa e Media TechDecisions.

Robotics Trends Media Group è la prima società multimediale a servizio del mercato della robotica con Robotics Trends Publishing (www.roboticstrends.com), Robotics Business Review (www.roboticsbusinessreview.com) e Robotics Trends Events, che produce il RoboBusiness Leadership Summit (www.robobusiness.com) e le conferenze virtuali (www.robovirtualevents.com).

 

 

 

comunicato stampa: Osservatorio Mensile Febbraio 2013: festività natalizie all’insegna dell’austerità. Si salvano i saldi.

Osservatorio Mensile Febbraio 2013: festività natalizie all'insegna dell'austerità. Si salvano i saldi.



Gli italiani si risollevano con i saldi: il 65% dei consumatori ne sta usufruendo. Si tratta di un dato in linea con quello dello scorso anno. 
Nel corso delle festività natalizie appena trascorse, il 59% degli Italiani ha rinunciato a pranzi o cene al ristorante, il 53% a viaggi e vacanze e il 61% a nuovi capi d'abbigliamento.
A gennaio, in ogni caso, il grado di fiducia degli Italiani è leggermente aumentato rispetto a dicembre 2012, passando da 3,12 a 3,29 punti. 
E a risalire è anche la propensione al risparmio: il 12,3% dei consumatori aumenterà nel corso dei prossimi 12 mesi i propri risparmi, contro il 10,9% del mese precedente.


Quelle appena trascorse sono state delle festività natalizie all'insegna dell'austerità. Il 64% degli Italiani, ad esempio, ha rinunciato a spese alimentari eccessive, concedendosi le tradizionali ghiottonerie con la dovuta morigeratezza. Il 61% ha rinunciato a comprare nuovi capi d'abbigliamento, facendosi bastare quanto già c'era negli armadi di casa; il 53% non ha effettuato alcun viaggio o vacanza; il 59% ha preferito non recarsi a festeggiare in nessun locale. L'austerità delle festività appena trascorse era sotto gli occhi di tutti. L'edizione di gennaio dell'Osservatorio Mensile Findomestic sui consumi dei beni durevoli, ora la certifica.
E' andata meglio, nel raffronto con l'anno precedente, per i saldi. Se lo scorso anno, ad averne usufruito, era stato il 66% dei consumatori, quest'anno la quota si è stabilizzata al 65%, sostanzialmente in linea con i 12 mesi scorsi. Quanto all'entità dei saldi, i consumatori affermano che risultano interessanti ed appetibili solo gli sconti che vanno dal 32% in su. Mentre quelli che superano l'80% del valore del bene che si intende acquistare, risultano poco credibili.
Per quanto riguarda il grado di fiducia, a gennaio è risalito a quota 3,29 punti, contri i 3,12 rilevati a dicembre. La scala di misurazione – lo ricordiamo - va da 1 a 10, e ha nel 7 la sua soglia positiva. A livello macro-regionale, da segnalare il rimbalzo notevole del Centro Italia, con il grado di fiducia che supera i 3,5 punti. I più pessimisti, invece, sono a Nordest dove, come a dicembre, il dato resta inchiodato a quota 3.
Sul fronte della propensione al risparmio, così come avviene per il grado di fiducia, a gennaio si registra un aumento di quanti si dicono pronti, nel giro dei prossimi 12 mesi, ad aumentare i denari da mettere da parte: sono il 12,3% del totale, contro il 10,9% del mese precedente. 


Previsioni di acquisto a tre mesi

Elettrodomestici: previsioni negative per tutte e tre le categorie, in particolare per gli elettrodomestici bruni (TV e Hi-Fi).
Scende di  due punti percentuali la quota degli italiani disposti ad acquistare elettrodomestici bruni (dal 18,8 al 16,8%). Va meglio per gli elettrodomestici bianchi, le cui intenzioni di spesa passano da 13,8 a 12,7%. Si riducono di 0,5 punti percentuali gli interessati ad acquistare piccoli elettrodomestici nei prossimi tre mesi (da 24,9 a 24,2%)
Per ciò che concerne i livelli massimi di spesa che si intende sostenere, si registrano risultati positivi per gli elettrodomestici bianchi, che passano da 713 a 774 €. In calo, seppur lieve, la spesa prevista per gli elettrodomestici piccoli (da 187 a 175 €) e per i bruni (da 629 a 628 €)

Elettronica di consumo: in calo le previsioni di acquisto di telefonia, tablet e fotocamere. Stabili Pc e accessori 

Scendono le previsioni di acquisto per tre dei settori dell'elettronica: 18,7% telefonia (da 21,1%), 10,9% per fotocamere e videocamere (da 12,5), 10,8% tablet/ebook (da 11,8%). Resta stabile al 18,1% la percentuale di coloro che hanno in programma una spesa in PC e accessori.  Per quanto riguarda la spesa prevista, tablet e PC e accessori fanno segnare una riduzione degli importi medi (rispettivamente calati a 306 e 537 €). Stabile la previsione di spesa media per telefonia (276 €) e fotocamere/videocamere (282 €)

Auto e moto: sostanzialmente stabili le previsioni di acquisto di auto nuove e usate. Continua il trend decrescente dei motocicli

Sale in modo appena percettibile la percentuale d'italiani che nei prossimi tre mesi si appresta a comprare un'auto nuova (da 6,9 al 7,1% del mese precedente). In lievissima crescita anche la percentuale di coloro che intendono acquistarne una usata (da 7,1% a 7,3%). Cala invece (dal 5,1 al 4,2%) l'incidenza di quanti si apprestano a comperare una moto o uno scooter. Per ciò che concerne i livelli massimi di spesa, quelli per le due ruote scendono da 3.006 a 2.731 €, insieme a quelli previsti per auto nuove che passano da 19.423 a 18.919 €; mentre quelli per auto usate salgono da 6.900 a 7.916 €.

Casa e arredamento: diminuiscono le intenzioni di spesa per i mobili. Su le previsioni di ristrutturazione di immobili. Stabili le previsioni circa l'acquisto di case nuove

Scende al 14,7% la quota di Italiani che intendono comprare mobili nei prossimi tre mesi (contro il 15,1% del mese precedente) Cresce invece al 7,9% (rispetto al il 7,3 del mese precedente) la quota di chi vorrebbe ristrutturare casa. Stabili le intenzioni degli italiani che pensano di comprare una casa nuova nei prossimi tre mesi: 3,7%.

Tempo libero: stabili le intenzioni di acquisto di attrezzature fai-da-te; marcato il calo che interessa l'abbigliamento sportivo. Diminuisce la propensione all'acquisto di viaggi e vacanze

Scende al 28,5% la quota degli intenzionati a comprare un pacchetto vacanze nei prossimi tre mesi (contro il 29,4% del mese precedente). Lieve diminuzione anche per il fai-da-te, con la quota di intenzionati all'acquisto che passa dal 23,5 al 23,2. Più pesante il calo delle intenzioni d'acquisto per l'abbigliamento e l'attrezzatura sportivi: da 20,6 a 18,9 %.

Il presente comunicato e i precedenti sono disponibili on-line:

www.adhoccommunication.it     www.info.findomestic.it

Un impegno concreto per il porto di Civitavecchia. Mario Monti incontra Pasqualino Monti

Il candidato premier Mario Monti ha rimarcato l'importanza degli investimenti promossi dal presidente dell'AP di Civitavecchia Pasqualino Monti, un piano che dovrebbe essere applicato su scala nazionale

 

Monti incontra Monti. Si tratta di un vertice che si è tenuto lunedì scorso tra il presidente dell'Autorità portuale di Civitavecchia Pasqualino Monti e l'ex presidente del Consiglio Mario Monti. Un incontro nell'interporto di Orte dove sono stati presenti anche i rappresentanti della società e dei lavoratori. «La struttura – ha detto il candidato premier - contribuisce certamente alla crescita del territorio ma anche a quella di tutta l'economia italiana. Può rendere molto più funzionale il sistema dei trasporti e della logistica». 

Su un altro fronte la giornata è servita al senatore per sottolineare l'impegno al completamento dell'autostrada Civitavecchia-Orte, «una priorità – ha detto - per il porto di Civitavecchia e per il centro Italia, una necessità che il territorio merita di vedere realizzata e che il mercato richiede». Il prossimo passo sarà la sottoscrizione di un protocollo d'intesa.

Siamo in tempi di campagna elettorale e l'incontro ha un valore relativo. Comunque sia, la giornata è stata utile per far ricordare all'Autorità Portuale di Civitavecchia di essersi impegnata a finanziare con due milioni di euro, insieme all'Anas che ne investirà 400mila, la progettazione definitiva ed esecutiva dei 18 chilometri mancanti tra Monte Romano a Civitavecchia. E' stata anche lanciata una call europea per ottenere il co-finanziamento parziale. Come ha sottolineato Pasqualino Monti, questo protocollo servirà a «definire in tempi brevi l'apporto che ciascuno potrà offrire per la copertura dei 240 milioni di euro che saranno necessari per ultimare la Trasversale, con notevole risparmio rispetto ai 780 milioni preventivati con il precedente progetto».

Ma non c'è dubbio che dal punto di vista di Civitavecchia la giornata è stata ricca, confermando le sue ambizioni che partono da lontano e la porteranno, almeno sulla carta, a investire centinaia di milioni di euro in nuove infrastrutture, aprendo il porto verso nuovi settori di traffico, alcuni impegnativi come i container. In cosa consistono? Vediamo.

La società Compagnia Porto di Civitavecchia (ex Italpetroli e ora del gruppo Gavio insieme ad Enel e Unicredit) sta realizzando un investimento da 170 milioni di euro per la 'Darsena Energetico Grandi Masse', un polo di bunkeraggio con diga foranea, banchina multipurpose e 80mila metri quadri di piazzale disponibile. L'inizio dei lavori è previsto per il 2015. 

Verrà liberata la banchina 25 dai traffici crocieristici per trasformarla in terminal container con sei nuove gru. Per quest'anno si punta a movimentare 300mila teu, per arrivare a ben 700mila in qualche anno (nel 2011 sono stati 16mila). 

Per il 2015 è previsto il completamento della darsena traghetti. Costo: 193 milioni di euro (previsti nella Legge Obiettivo e finanziato dal Cipe e dall'Autorità portuale) per avere sei attracchi per cruise ferry ro-ro, due per navi da crociera e uno per i terminalisti. I primi due moli (27-28) saranno pronti già a giugno 2013.

11 milioni riguarderanno la riqualificazione del porto storico. 35 milioni sono previsti per la realizzazione di un museo marino e oceanario. Infine, a chiudere questa lista molto ambiziosa, altri 35 milioni di euro saranno investiti per realizzare un grande "terminal diffuso" in grado di movimentare fino a 36mila passeggeri contemporaneamente. La società concessionaria Rct realizzerà, per questo, una serie di terminal per servire fino a sei mega navi.

«Il porto di Civitavecchia è un esempio positivo per il Paese, in termini di sviluppo e di crescita infrastrutturale – ha concluso Mario Monti - che deve essere sostenuto con la realizzazione dei collegamenti mancanti». «Già da domani – ha replicato Pasqualino Monti - contatterò il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Antonio Catricalà con il quale sarà definito il contenuto del protocollo d'intesa, che sarà determinante per accorciare i tempi di progettazione dell'opera e per poi stabilirne la forma di realizzazione e gestione».

Fonte: Informazioni Marittime

Comunicato stampa candidato Pd al Senato Renzo Di Sabatino


Comunicato stampa

Edilizia, Di Sabatino: "Allentare i vincoli del patto di stabilità e rilanciare il grande cantiere della ricostruzione"

Ieri pomeriggio incontro all'Ance di Teramo con i costruttori, consegnato un documento a tutti i candidati teramani alle prossime elezioni. Le proposte del candidato teramano del Pd al Senato

TERAMO – Crisi dell'edilizia: "Allentare i vincoli del patto di stabilità che oggi 'strozza' gli enti locali impedendo di saldare i debiti con le imprese; inserire nei bandi e nelle gare pubbliche una quota fissa a carico degli enti per gli interessi in modo da non pesare sul privato nei casi di ritardato pagamento; puntare sull'edilizia urbana di comunità più che sulle grandi infrastrutture; e infine rilanciare il più grande cantiere d'Europa oggi fermo, quello della ricostruzione aquilana, dando nuovo impulso all'edilizia di questa regione soffocata dalla crisi". Queste in sintesi le proposte lanciate ieri pomeriggio dal candidato del Pd al Senato in Abruzzo, Renzo Di Sabatino, durante l'incontro voluto dalla Associazione Costruttori Edili – Ance di Teramo, per un confronto con i candidati teramani al Parlamento sulla situazione d'emergenza che sta vivendo la categoria edile e su quali azioni mettere in campo per uscirne in modo rapido.

'Dall'emergenza allo sviluppo' è appunto il titolo del documento consegnato ai candidati dal presidente dell'associazione, Armando Di Eleuterio, che ha elencato i numeri della crisi del settore: 3mila posti di lavoro persi solo nella provincia di Teramo dall'inizio della crisi  (360mila in Italia); 400 le imprese scomparse nello stesso periodo, 25 milioni di euro i crediti che le imprese aderenti all'Ance-Teramo vantano nei confronti della pa, transazioni immobiliari crollate del 13% nel 2011 e in forte discesa anche nel primo semestre del 2012, 22 infine i Comuni medio-piccoli del Teramano che nel 2013 saranno costretti a ritardare i pagamenti per rispettare il patto di stabilità esteso anche agli enti tra i mille e i 5mila abitanti.

 

"L'emergenza si è fatta drammatica – ha dichiarato Di Eleuterio - un intero settore sta scomparendo dal tessuto produttivo con gravi ripercussioni per l'occupazione e l'economia di questo territorio". Al grido d'allarme lanciato dal presidente dell'Ance teramana, il candidato Renzo Di Sabatino ha risposto mettendo sul piatto le sue proposte e quelle lanciate dal segretario Bersani nei giorni scorsi: un pacchetto di 50 miliardi in 5 anni per pagare alle imprese i debiti della pa e da finanziare con titoli di debito pubblico per 10 miliardi in cinque anni; il piano d'investimenti da 7 miliardi e mezzo in 3 anni per ristrutturare scuole e ospedali (finanziato per il 60% attraverso la riduzione delle spese militari e il resto con fondi strutturali). Ancora, ha aggiunto Di Sabatino, "nel nostro programma puntiamo ad ottenere un allentamento del patto di stabilità per gli enti locali, vanno poi rivisti strumenti per agevolare il credito come il factoring che scarica il peso degli interessi alle imprese e che invece vanno posti a carico degli enti appaltanti prevedendo una quota fissa per questo costo già nelle gare pubbliche per i casi di ritardato pagamento".

Tra le priorità indicate nel documento consegnato dall'Ance ai candidati, le più urgenti sono: un piano effettivo di smaltimento dei debiti pregressi della pa per i lavori eseguiti, una golden rule nelle regole del patto di stabilità per salvaguardare la componente d'investimento nei bilanci degli enti locali, un piano nazionale contro il dissesto idrogeologico, riattivare il circuito del credito per far ripartire il mercato dei mutui e un fondo di garanzia per le fasce deboli della popolazione, blocco degli aumenti dell'Iva sulla casa e revisione dell'Imu da eliminare dal magazzino delle imprese edili.

Teramo, 08 febbraio 2013

Comunicato stampa candidato Pd al Senato Renzo Di Sabatino

Comunicato stampa

Edilizia, Di Sabatino: "Allentare i vincoli del patto di stabilità e rilanciare il grande cantiere della ricostruzione"

Ieri pomeriggio incontro all'Ance di Teramo con i costruttori, consegnato un documento a tutti i candidati teramani alle prossime elezioni. Le proposte del candidato teramano del Pd al Senato

TERAMO – Crisi dell'edilizia: "Allentare i vincoli del patto di stabilità che oggi 'strozza' gli enti locali impedendo di saldare i debiti con le imprese; inserire nei bandi e nelle gare pubbliche una quota fissa a carico degli enti per gli interessi in modo da non pesare sul privato nei casi di ritardato pagamento; puntare sull'edilizia urbana di comunità più che sulle grandi infrastrutture; e infine rilanciare il più grande cantiere d'Europa oggi fermo, quello della ricostruzione aquilana, dando nuovo impulso all'edilizia di questa regione soffocata dalla crisi". Queste in sintesi le proposte lanciate ieri pomeriggio dal candidato del Pd al Senato in Abruzzo, Renzo Di Sabatino, durante l'incontro voluto dalla Associazione Costruttori Edili – Ance di Teramo, per un confronto con i candidati teramani al Parlamento sulla situazione d'emergenza che sta vivendo la categoria edile e su quali azioni mettere in campo per uscirne in modo rapido.

'Dall'emergenza allo sviluppo' è appunto il titolo del documento consegnato ai candidati dal presidente dell'associazione, Armando Di Eleuterio, che ha elencato i numeri della crisi del settore: 3mila posti di lavoro persi solo nella provincia di Teramo dall'inizio della crisi  (360mila in Italia); 400 le imprese scomparse nello stesso periodo, 25 milioni di euro i crediti che le imprese aderenti all'Ance-Teramo vantano nei confronti della pa, transazioni immobiliari crollate del 13% nel 2011 e in forte discesa anche nel primo semestre del 2012, 22 infine i Comuni medio-piccoli del Teramano che nel 2013 saranno costretti a ritardare i pagamenti per rispettare il patto di stabilità esteso anche agli enti tra i mille e i 5mila abitanti.

 

"L'emergenza si è fatta drammatica – ha dichiarato Di Eleuterio - un intero settore sta scomparendo dal tessuto produttivo con gravi ripercussioni per l'occupazione e l'economia di questo territorio". Al grido d'allarme lanciato dal presidente dell'Ance teramana, il candidato Renzo Di Sabatino ha risposto mettendo sul piatto le sue proposte e quelle lanciate dal segretario Bersani nei giorni scorsi: un pacchetto di 50 miliardi in 5 anni per pagare alle imprese i debiti della pa e da finanziare con titoli di debito pubblico per 10 miliardi in cinque anni; il piano d'investimenti da 7 miliardi e mezzo in 3 anni per ristrutturare scuole e ospedali (finanziato per il 60% attraverso la riduzione delle spese militari e il resto con fondi strutturali). Ancora, ha aggiunto Di Sabatino, "nel nostro programma puntiamo ad ottenere un allentamento del patto di stabilità per gli enti locali, vanno poi rivisti strumenti per agevolare il credito come il factoring che scarica il peso degli interessi alle imprese e che invece vanno posti a carico degli enti appaltanti prevedendo una quota fissa per questo costo già nelle gare pubbliche per i casi di ritardato pagamento".

Tra le priorità indicate nel documento consegnato dall'Ance ai candidati, le più urgenti sono: un piano effettivo di smaltimento dei debiti pregressi della pa per i lavori eseguiti, una golden rule nelle regole del patto di stabilità per salvaguardare la componente d'investimento nei bilanci degli enti locali, un piano nazionale contro il dissesto idrogeologico, riattivare il circuito del credito per far ripartire il mercato dei mutui e un fondo di garanzia per le fasce deboli della popolazione, blocco degli aumenti dell'Iva sulla casa e revisione dell'Imu da eliminare dal magazzino delle imprese edili.

Teramo, 08 febbraio 2013

Football Americano: il coach dei campioni del mondo americani valuterà i giovani giocatori italiani

 

COMUNICATO STAMPA

USA EXPERIENCE 2013 AL VIA: COACH TJEERDSMA, ALLENATORE DELLA NAZIONALE DEGLI STATI UNITI CAMPIONE DEL MONDO, VALUTERA' I GIOVANI GIOCATORI ITALIANI A MILANO

USA Experience 2013 al via. Il progetto della Fidaf per la formazione di giocatori e allenatori comincia domenica 10 febbraio con il "Combines Camp" di Milano, località Gorgonzola, campo di Via Toscana. Lo scopo è quello di valutare il valore tecnico e atletico dei giocatori per poterli poi indirizzare verso realtà americane adeguate al loro livello dove poter seguire un percorso tecnico e di studi, sia nelle high school sia nei college. I camp sono aperti a tutti gli atleti tesserati che rientrano nelle classi di età 1998-1989 (suddivisi nelle categorie High School: 1998-1995, College: 1994-1989). Dopo quello di Milano, ce ne sarà un altro a Roma il 17 febbraio. L'obiettivo è ridurre gli ostacoli al minimo per poter vivere un'esperienza di football negli Stati Uniti, che può andare dai 15 giorni a un intero anno accademico.

 A dirigere il lavoro di selezione sarà coach Mel Tjeerdsma, che è stato il coach della nazionale statunitense vincitrice degli ultimi campionati del mondo e che è una vera e propria leggenda a livello College, essendo l'allenatore più vincente nella storia della Division II. Il camp è aperto anche agli allenatori e nel pomeriggio coach Tjeersdma, ambasciatore AFCA (l'associazione di coach americani), spiegherà ai coach come fare per trascorrere un periodo negli Stati Uniti in qualità di osservatore-ospite. Coach Tjeersdma sarà coadiuvato in campo dagli allenatori del Blue team Senior e Junior.

 Gli atleti sosterranno prove di velocità, agilità, "position Skills" e sarano consigliati su come poter migliorare. A loro saranno poi presentate tutte le informazioni utili per partecipare al programma Usa Experience 2013. Ci sarà anche IMG Academy, società leader mondiale nella formazione dei giovani atleti, che presenterà la propria offerta. I video degli esercizi svolti dagli atleti e i risultati saranno pubblicati sul sito della Federazione e sulla pagina Facebook degli eventi, e costituiranno un primo, importante database nazionale da cui attingere informazioni.

Grazie a USA Experience alcuni ragazzi sono già riusciti a vivere un'esperienza di studio e di football negli Stati Uniti. Uno di loro, Denis Morlini, che ha vissuto un periodo a Citrus College in California, racconta: "E' stata un'esperienza ardua ma molto istruttiva dal punto di vista umano, scolastico e sportivo. La giornata tipo prevedeva sveglia alle 6.30, una corsetta e colazione. Poi 4 ore e mezza di lezione, pausa pranzo e un briefing con la difesa fino alle 15.30 in cui si analizzavano gli aspetti emersi durante l'allenamento del giorno prima. Infine l'allenamento vero e proprio sul campo. E' stata dura, a volte ho anche pensato di mollare, ma ho annegato i miei dispiaceri nel football e ne sono uscito più forte. Dei giocatori americani mi ha colpito il fatto che, al di là della loro stazza, hanno un grande impatto e sono più veloci e più tecnici. Ora mi sento migliorato nella tecnica, nella lettura delle situazioni di gioco e nei tempi di reazione. Consiglio a tutti i giovani italiani un'esperienza del genere, che è altamente istruttiva".
 
Luca Pelosi
Ufficio Stampa FIDAF
Per info: 3283238984

con preghiera di pubblicazione: Il Gusto dell'Italia a Roma | Cena con Spettacolo alla Città del Gusto

Roma, Il 14 Febbraio alla Città del Gusto per provare i sapori tipici della cucina siciliana e assistere nello stesso locale, ad un piacevole spettacolo teatrale


Parte il 14 Febbraio "Il Gusto dell'Italia", una seria di cene con spettacolo per assaporare la cucina e l'arte italiana. Ogni mese sarà dedicato ad una regione, dalla cucina tipica all'arte delle nostre terre. Le cene e gli spettacoli si svolgeranno presso Il Wine Bar situato al quarto piano della Città del Gusto. Una serie di eventi molto originali rivolti ad un pubblico selezionato, amante dell'arte e sopratutto della buona cucina. In una città come Roma, ricca di eventi, il Gusto dell'Italia rappresenta sicuramente una valida alternativa alla classica cena in pizzeria del sabato sera.


Ecco qui di seguito alcune informazioni:

Il Gusto dell'Italia

Da un'idea di Ivan Moretti

Direzione artistica Ilenia Costanza


L'evento si ripeterà ogni giovedì, venerdì e sabato alle ore 21.00, ogni mese una regione diversa


L'idea è quella di una vera e propria rassegna che attraversi l'Italia, regione dopo regione, partendo dai cosiddetti piatti tipici per raccontare una terra, i suoi territori e la sua gente, attraverso la musica e le opere letterarie tra le più note.


Giovedì 14 Febbraio si parte dalla Sicilia

Uno Chef: Ivan Moretti

Una cantante: Lorena Vetro

Un'attrice: Ilenia Costanza

Lo Spettacolo: Unni ricchizza significa Amuri.


Cena 4 portate con il seguente menu:

ü Panelle; Cazzilli; Sarde alla beccafico


ü Timballo di anelletti con piselli, ragout e formaggio ragusano


ü Calamari ripieni alla siciliana con caponata


ü U cannolu tu inchi tu


Prezzo biglietti: Euro 85 per persona

Se ci si iscrive alla newsletter si hanno agevolazioni e sconti


Gli Eventi

Per 21 mesi, una regione al mese, il pubblico potrà conoscere luoghi e sapori, usanze e costumi, nonché agricoltura e quotidianità delle terre d'Italia, attraverso una performance che vedrà protagonisti uno chef, un musicista e un attore, i quali, tra una portata e l'altra, illustreranno ed interpreteranno le pietanze e la loro origine: i come e i perché delle abitudini alimentari di un popolo, diversissimo dalla Sicilia al Friuli, ma accomunato appunto dal "Gusto"… che sarà poi anche il gusto del bello, il gusto dell'arte, il gusto della satira, il gusto dell'autoironia.

Dai limoni siciliani, che narreranno la nascita della granita accompagnata dal pane fresco, si giungerà alle mandorle e ai pistacchi, o alla pasta con le sarde, per raccontare un popolo nato da cento contaminazioni, descritto da Pirandello o Buttitta e cantato dai Cuntastorie e le loro chitarre. Dai rigatoni cacio e pepe agli stornelli romaneschi e alle poesie di Trilussa; dalla Pizzica al Negroamaro e le friselle; dal fegato alla veneziana ai personaggi di Goldoni; dalla focaccia genovese a De Andrè… e poi Cagliari, Firenze, 'O Sole mio e O mia bella Madunina, su e giù per lo stivale, tra gioie e dolori, odori e sapori, per raccontare nella Città del Gusto un tricolore fatto di basilico, spaghetti e pomodoro e un popolo che risolve tutto a tavola!


Il Winebar @ Città del gusto

Via Enrico Fermi 161, 00146 Roma

Mobile: 3401229303 | Tel: +39 06 55112264 | Fax: +39 06 96708738

E-mail: info@ilwinebar.it |Web: www.ilwinebar.it


Ufficio Stampa Online

myPressLab.com

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab


--
Un saluto dalla redazione di myPressLab!

Seguici su Twitter! www.twitter.com/mypresslab
Visita la nostra pagina Facebook! www.facebook.com/socialmediaexpert.italia
skype: mypresslab
mob. 345.160.29.94

www.mypresslab.com - the Social Media Expert


----------
Ai sensi del D.lgs n. 196 del 30.06.03 (Codice Privacy) si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate e ad uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La preghiamo di eliminarlo senza copiarlo e di non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie

This message, for the D.lgs n. 196/30.06.03 (Privacy Code), may contain confidential and/or privileged information. If you are not the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must not use, copy, disclose or take any action based on this message or any information herein. If you have received this message in error, please advise the sender immediately by reply e-mail and delete this message. Thank you for your cooperation.

Enel, tre parole per l'America Latina: demography, democracy e development

Tratto da: http://linterruttore.wordpress.com/2013/02/08/enel-leuropa-e-le-americhe/

Nella difficile congiuntura economica globale molte riposte e opportunità per l'Europa vengono dal dialogo con l'altra riva dell'Atlantico. È il giudizio condiviso dei partecipanti all'incontro-dibattito "Le due Americhe e la ripresa possibile", promosso a Roma il 5 febbraio da Aspen Institute Italia ed Enel.

Organizzato presso l'Auditorium Enel in occasione dell'uscita dell'ultimo numero della rivista Aspenia dedicato a "Il vento delle Americhe", l'incontro ha visto intervenire, tra gli altri, Robin Niblett, direttore di Chatham House, Marta Dassù, sottosegretario del ministero italiano degli Affari esteri, e Charles Kupchan, senior Fellow and director European studies del Conucil on Foreign relations, insieme all'ad e al presidente di Enel, Fulvio Conti e Paolo Colombo.

L'incontro ha preceduto di pochi giorni il discorso sullo stato dell'unione del presidente Usa Barack Obama cogliendo la concomitanza per analizzare i nuovi scenari che si aprono nelle relazioni tra Stati Uniti ed Europa e riflettere sui riflessi per l'Ue del crescente ruolo internazionale dei Paesi latinoamericani.

Dalla sponda americana dell'Atlantico arrivano segnali importanti per l'economia mondiale, alcune lezioni utili per l'Unione europea e molte opportunità di crescita e sviluppo. Se da un lato gli Usa oggi indicano all'Ue la via per un'integrazione economica e politica sempre maggiore, e impostare la strada di una reale ripresa, dall'altro i Paesi dell'America Latina stanno vivendo una crescita economica vorticosa alla quale il vecchio continente può partecipare.

Nel suo intervento di saluto il presidente di Enel, Paolo Colombo, ha sottolineato segnali positivi che arrivano dagli Stati Uniti e le possibili lezioni che Bruxelles e i Paesi Ue ne possono trarre: "La crisi ha avuto origine in Usa, però ora, grazie alla politica economica, ci sono i primi segnali di ripresa. Uno fondamentale è la remanufacturing, il ritorno di produzioni industriali e manifatturiere che erano state delocalizzate, come nel caso della Apple".

Da Washington arriva inoltre una lezione per l'Ue in cerca di identità e orizzonti. "Gli Stati Uniti, a differenza dell'Europa, sono una federazione con una moneta unica da molti anni" ha ricordato Colombo. "Seguendo il loro esempio è necessario fare un passo in avanti verso l'integrazione politica e economica per non essere schiacciati tra la resilienza americana e le nuove potenze emergenti, come quelle del Sud America".

Come ha sottolineato nel suo intervento all'incontro l'ad di Enel Fulvio Conti "in Sud America ci sono opportunità enormi per intervenire per l'Europa". Partendo dall'esperienza del Gruppo in realtà come Perù, Brasile, Cile e Colombia, l'amministratore delegato di Enel ha sottolineato che i Paesi dell'America Latina oggi "si aspettano che l'Europa partecipi al loro sviluppo".

Il Gruppo è già presente da tempo e continuerà ad esserci. Conti ha infatti ricordato che Enel "investe sia negli impianti di produzione e distribuzione dell'energia, per portarla a tutti quelli che ancora non sono raggiunti dalla rete, che nella diffusione dei nostri valori per creare una crescita responsabile e sostenibile". Il Gruppo ha infatti come obiettivo quello di "portare nei Paesi dell'America Latina le tre D: demography, democracy, development", ha affermato Conti sottolineando anche che "rispetto agli Usa, l'Europa paga un ritardo nel rapporto con l'America Latina con uno scambio commerciale che è meno della metà di quello statunitense".

Da Enel arriva inoltre l'esperienza di presenza e attività strategiche anche negli Stati Uniti. Il Gruppo infatti "investe  soprattutto in settori avanzati  portando tecnologia applicata alle reti di distribuzione e alla produzione". Conti ha ricordato ad esempio le soluzioni integrate nel settore delle rinnovabili che hanno visto Enel importare konw-how innovativo negli Usa e realizzare impianti unici al mondo come la centrale di Stillwater in Nevada, primo progetto di energia rinnovabile che unisce la capacità di generazione continua della geotermia a ciclo binario a media entalpia con la capacità di picco del solare.

Le Americhe insomma rappresentano un'insieme di partner strategici per l'Europa dove sviluppare tecnologie, intercettare nuovi mercati, maturare esperienze e ricevere anche qualche lezione come quella che il Cile, la Colombia e il Perù impartiscono all'Ue e all'Italia: "Sono Paesi dove la regolazione funzione bene – ha ricordato Conti – e le amministrazioni forniscono risposte chiare e veloci". Insomma sono realtà e mercati dove investire e crescere è più semplice che nel vecchio continente.

Convegno Erickson: Faccio io! Autonomie personali e sociali nella disabilità. Trento 22 e 23 marzo 2013

Il Centro Studi Erickson presenta la prima edizione del Convegno Faccio io! Autonomie personali e sociali nella disabilità (Trento, 22 e 23 marzo 2013): un percorso ideato per accompagnare i partecipanti (insegnanti, genitori, operatori sociali e psicologi) alla scoperta dei metodi, degli strumenti e delle strategie operative utili per saper progettare e impostare un percorso funzionale e realmente vicino ai bisogni delle persone disabili, a scuola e nella società.

I relatori affronteranno la comprensione e attuazione di un Progetto di vita, offrendo le conoscenze utili per poter predisporre le azioni necessarie, prevedere le varie fasi di lavoro, gestire i tempi, le risorse, i pro e i contro, comprendere obiettivamente la fattibilità dei vari progetti e, al tempo stesso, crederci veramente e percepire la «possibilità» reale di intraprendere il viaggio verso l'acquisizione delle autonomie.

Le due giornate si suddivideranno in incontri in plenaria, dove i concetti di autonomia e inclusione verranno affrontati da alcuni tra i maggiori esperti italiani del settore come Dario Ianes (Università di Bolzano, cofondatore del Centro Studi Erickson), Anna Contardi (Coordinatrice nazionale Associazione Italiana Persone Down), Flavia Caretto (Associazione CulturAutismo) e Mauro Mario Coppa (Direttore dei servizi riabilitativi Lega del Filo d'Oro), e 3 workshop di approfondimento a scelta del partecipante.

Faccio io! è un Convegno progettato per fornire strumenti di immediata efficacia operativa, ma va inteso anche come «un invito a pensare in una prospettiva futura che in certi momenti vuol dire anche immaginare, fantasticare, desiderare, aspirare ma, al tempo stesso, anche volere e osare».

Il Centro Studi Erickson svolge a livello nazionale attività di formazione e aggiornamento per insegnanti, dirigenti scolastici, pedagogisti, operatori sociosanitari e educatori professionali: ogni anno organizza corsi di formazione in servizio, seminari, corsi on line e convegni internazionali.

Per maggiori informazioni:

http://www.erickson.it/Formazione/Pagine/Faccio-io.aspx

Segreteria organizzativa
Centro
Studi Erickson
Via
del Pioppeto 24, fraz. Gardolo38121 Trento
tel.
0461 950747 - fax 0461 956733
e-mail: formazione@erickson.it

www.erickson.it

giovedì 7 febbraio 2013

Enel Green Power: entra in esercizio in Italia un nuovo impianto eolico

Enel Green Power ha collegato alla rete il nuovo impianto eolico di Bagaladi, in provincia di Reggio Calabria.

Bagaladi Motta Montebello, che è costituito da 33 turbine eoliche da 0,85 MW ciascuna per una capacità installata totale di 28 MW,  sarà in grado di produrre a regime oltre 50 milioni di KWh all'anno.

Con Bagaladi Motta Montebello, la capacità eolica installata in Italia da EGP sale a oltre 700 MW.

Complessivamente Enel Green Power, la Società di Enel per lo sviluppo e la gestione delle fonti rinnovabili in Italia e nel mondo, vanta in Italia una capacità installata di circa 3 mila MW di diverse tecnologie.

 

Enel Green Power è la società del Gruppo Enel interamente dedicata allo sviluppo e gestione delle attività di generazione di energia da fonti rinnovabili a livello internazionale, presente in Europa e nel continente americano. Con una capacità di generazione di energia da acqua, sole, vento e calore della terra pari, nel 2012, a più di 25 miliardi di kWh – una produzione in grado di soddisfare i consumi di circa 10 milioni di famiglie e di evitare l'emissione in atmosfera di più di 18 milioni di tonnellate di CO2 - Enel Green Power è leader di settore a livello mondiale, grazie a un mix di tecnologie ben bilanciato, con una produzione largamente superiore alla media del settore.  L'Azienda ha una capacità installata di circa 8 mila MW, con un mix di fonti che comprende l'eolico, il solare, l'idroelettrico, il geotermico e le biomasse. Attualmente, gli oltre 700 impianti operativi di EGP sono collocati in 16 paesi in Europa e nel continente americano.

 


--
Enel Sharing è la voce di Enel sui Social Media

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota