sabato 17 novembre 2012

Associazione Kaleidos Invito








" L'opera partecipata" di ANNA SECCIA in mostra a Roma!/Atto finale

29 nov/12 dic 2012





L'originale progetto artistico della pittrice pescarese Anna Seccia raggiunge un successo sorprendente. Sinergie di fragmenta 100+1, lavoro realizzato durante l'happening pittorico diretto dall'artista negli spazi del Museo Michetti, a Francavilla al Mare, e poi smembrato in 100 moduli, inizia il suo "percorso" di opera d'arte partecipata. 100 collezionisti entreranno attivamente a far parte del progetto.


Durante la recente edizione dell'Artefiera di Padova, la Queen Art Studio ha presentato l'opera ad un colto pubblico spiegando le finalità e la singolarità del progetto evidenziando come ogni modulo di cm 20x20 risulti unico, con un proprio carattere espressivo, ma in relazione alla complessità del dipinto. 


Durante l'esposizione ad ArtefieraPadova nel Contemporary Art Talent Show l'opera Sinergie di fragmenta 100+1, è stata richiesta per essere esposta in una prestigiosa Rassegna che si terrà a Roma dal 29 novembre al 12 dicembre 2012 presso la sede dell'Ambasciata Araba d'Egitto.

La rassegna sarà inaugurata dall'Ambasciatore d'Egitto, Roberto Speraci editore, la dott-ssa Nicolina Bianchi critico d'arte e giornalista, la dott.ssa Mara Ferlacci titolare dell'agenzia stampa Ages.


Molte le richieste d'acquisto già pervenute per i 100 moduli, ampio il seguito di appassionati e non che stanno osservando da vicino le "vicende" di tutti i cento frammenti dell'opera.

 


<<Il mio sito internet, www.annaseccia.it, è stato letteralmente "preso d'assalto">>, fa sapere la pittrice, <<negli ultimi tempi è visitato soprattutto dai tanti collezionisti che sono interessati ad acquistare i moduli. Tutto ciò mi rende soddisfatta: vuol dire che il messaggio è arrivato. Per prenotare una parte di opera collettiva si deve visitare la sezione "prenota ora" e seguire le istruzioni>>.

Nel corso dell'esperimento pittorico che ha dato vita all'opera d'arte collettiva, il pubblico è stato invitato a partecipare ad una creazione senza pianificazione, seguendo la propria spontaneità e abbandonando riferimenti a modelli da seguire. É stato un modo per vivere, attraverso il gioco, i propri talenti, con la gioia del proprio sentire, lasciandosi ispirare dalla sonorità musicale e dall'energia che essa emana. L'artista, maieuta e sciamana ha evidenziato l'anima collettiva del gruppo che lo ha prodotto.


In una recente recensione cosi scrive Genziana Ricci: "Per un artista creare un'opera seguendo il flusso del proprio istinto è una cosa naturale come respirare: dalla sua parte ci sono esperienza, tecnica, retaggio culturale.

Ma concepire un'opera attraverso un happening pittorico nel quale un gruppo di persone vengono invitate a creare senza pianificazione, è tutt'altra questione: è necessario saper guidare le dinamiche relazionali e divenire mezzo di connessione tra le individualità."


Anna Seccia è nata a Ortona e vive attualmente a Pescara. Nel 1994 ha creato un progetto di arte sociale denominato "La stanza del colore", legato alla pratica relazionale che parte da una concezione dell'arte come attivazione di processi, che ha caratterizzato tutto il suo modo più recente di fare arte. Ha svolto un'intensa attività espositiva fin dagli anni '60 e la sua pittura è stata menzionata nel secondo tomo di "Generazione anni Quaranta", ( il sesto volume di "Storia dell'Arte Italiana del '900" del critico Giorgio Di Genova). Recentemente le sue opere sono state ospitate alla 54° Biennale di Venezia, nel padiglione dedicato all'Abruzzo, curato da Vittorio Sgarbi.




Video della creazione dell'opera su YouTube:
http://www.youtube.com/watch?v=OER_0e9HRCY






Titolo: "L'opera partecipata" di Anna Seccia si mostra a Roma!

Artista: Anna Seccia                 http://www.annaseccia.it/   

Luogo: Ambasciata Araba d'Egitto - Roma

Periodo: 29 nov/12 dic 2012

Inaugurazione: 29 novembre

Orario: da lunedì a venerdì dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle17,00, sabato su appuntamento-domenica chiuso.

Uff stampa: Kaleidos: info@artekaleidos.it   3387518834




--

Comunicato stampa/Invito








" L'opera partecipata" di ANNA SECCIA in mostra a Roma!/Atto finale

29 nov/12 dic 2012





L'originale progetto artistico della pittrice pescarese Anna Seccia raggiunge un successo sorprendente. Sinergie di fragmenta 100+1, lavoro realizzato durante l'happening pittorico diretto dall'artista negli spazi del Museo Michetti, a Francavilla al Mare, e poi smembrato in 100 moduli, inizia il suo "percorso" di opera d'arte partecipata. 100 collezionisti entreranno attivamente a far parte del progetto.


Durante la recente edizione dell'Artefiera di Padova, la Queen Art Studio ha presentato l'opera ad un colto pubblico spiegando le finalità e la singolarità del progetto evidenziando come ogni modulo di cm 20x20 risulti unico, con un proprio carattere espressivo, ma in relazione alla complessità del dipinto. 


Durante l'esposizione ad ArtefieraPadova nel Contemporary Art Talent Show l'opera Sinergie di fragmenta 100+1, è stata richiesta per essere esposta in una prestigiosa Rassegna che si terrà a Roma dal 29 novembre al 12 dicembre 2012 presso la sede dell'Ambasciata Araba d'Egitto.

La rassegna sarà inaugurata dall'Ambasciatore d'Egitto, Roberto Speraci editore, la dott-ssa Nicolina Bianchi critico d'arte e giornalista, la dott.ssa Mara Ferlacci titolare dell'agenzia stampa Ages.


Molte le richieste d'acquisto già pervenute per i 100 moduli, ampio il seguito di appassionati e non che stanno osservando da vicino le "vicende" di tutti i cento frammenti dell'opera.

 


<<Il mio sito internet, www.annaseccia.it, è stato letteralmente "preso d'assalto">>, fa sapere la pittrice, <<negli ultimi tempi è visitato soprattutto dai tanti collezionisti che sono interessati ad acquistare i moduli. Tutto ciò mi rende soddisfatta: vuol dire che il messaggio è arrivato. Per prenotare una parte di opera collettiva si deve visitare la sezione "prenota ora" e seguire le istruzioni>>.

Nel corso dell'esperimento pittorico che ha dato vita all'opera d'arte collettiva, il pubblico è stato invitato a partecipare ad una creazione senza pianificazione, seguendo la propria spontaneità e abbandonando riferimenti a modelli da seguire. É stato un modo per vivere, attraverso il gioco, i propri talenti, con la gioia del proprio sentire, lasciandosi ispirare dalla sonorità musicale e dall'energia che essa emana. L'artista, maieuta e sciamana ha evidenziato l'anima collettiva del gruppo che lo ha prodotto.


In una recente recensione cosi scrive Genziana Ricci: "Per un artista creare un'opera seguendo il flusso del proprio istinto è una cosa naturale come respirare: dalla sua parte ci sono esperienza, tecnica, retaggio culturale.

Ma concepire un'opera attraverso un happening pittorico nel quale un gruppo di persone vengono invitate a creare senza pianificazione, è tutt'altra questione: è necessario saper guidare le dinamiche relazionali e divenire mezzo di connessione tra le individualità."


Anna Seccia è nata a Ortona e vive attualmente a Pescara. Nel 1994 ha creato un progetto di arte sociale denominato "La stanza del colore", legato alla pratica relazionale che parte da una concezione dell'arte come attivazione di processi, che ha caratterizzato tutto il suo modo più recente di fare arte. Ha svolto un'intensa attività espositiva fin dagli anni '60 e la sua pittura è stata menzionata nel secondo tomo di "Generazione anni Quaranta", ( il sesto volume di "Storia dell'Arte Italiana del '900" del critico Giorgio Di Genova). Recentemente le sue opere sono state ospitate alla 54° Biennale di Venezia, nel padiglione dedicato all'Abruzzo, curato da Vittorio Sgarbi.




Video della creazione dell'opera su YouTube:
http://www.youtube.com/watch?v=OER_0e9HRCY






Titolo: "L'opera partecipata" di Anna Seccia si mostra a Roma!

Artista: Anna Seccia                 http://www.annaseccia.it/   

Luogo: Ambasciata Araba d'Egitto - Roma

Periodo: 29 nov/12 dic 2012

Inaugurazione: 29 novembre

Orario: da lunedì a venerdì dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle17,00, sabato su appuntamento-domenica chiuso.

Uff stampa: Kaleidos: info@artekaleidos.it   3387518834


















Questa e-mail, viene inviata in copia conoscenza nascosta a scopo informativo delle nostre attività culturali. Consapevoli del fatto che le e-mail informative sono oggetto di disturbo, ci scusiamo se la presente non è di Suo interesse. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di rispondere a questa e-mail indicando come oggetto: "cancellami". La informiamo altresì che, conformemente alla legge 675/96, abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail navigando in rete o da e-mail che l'hanno resa pubblica e che i Suoi dati sono trattati con riservatezza e non divulgati. Qualora arrivassero mail doppie gradiremmo essere avvisati rispondendo a questa mail con oggetto "ESUBERO". L'assenza di una risposta varrà come consenso alla spedizione delle e- mail sulle nostre attività artistiche e culturali. 










comunichiamo i vincitori del concorso 4 Minuti alla fine del mondo

Ecco i vincitori del concorso di trailer "4 minuti alla fine del mondo"

Il concorso per trailer cinematografici "4 Minuti alla Fine del Mondo" ha registrato un buon numero di partecipanti e i membri della giuria hanno impiegato, compatibilmente con i propri impegni di lavoro, il tempo dovuto per decretare il vincitore. La decisione non è stata semplice, visto l'ottima qualità di quasi tutti i video arrivati.  A breve i primi tre trailer classificati saranno visibili a tutti sul canale ufficiale di youtube del concorso "4MAFDM", patrocinato dall'associazione Alassioreurrection. I vincitori saranno contattati via mail per ricevere il premio stabilito dalla suddetta associazione patrocinante e per essere messi al corrente della data di premiazione che si svolgerà ad Alassio. Ci teniamo a precisare che la presenza dei premiati non è obbligatoria e durante la serata saranno trasmessi i video dei vincitori.


Primo classificato:
Titolo " Abat jour
di Giovanni Marceddu                       

Secondo classificato
Titolo "Taranto 'Nuestr
di Marco Aurelio

Terzo classificato
Titolo "Il sogno che non c'era
di Federico La Rosa

Complimenti a tutti i partecipanti.
Ringraziamo la giuria per la disponibilità e ci auguriamo che il concorso "4 Minuti alla Fine del Mondo" possa avere un seguito grazie soprattutto all'impegno della associazione AR, alla giuria e ai partecipanti. Più di tutto ci auguriamo che i video premiati abbiamo un futuro e che un domani grazie a questo premio possano diventare un lungometraggio.
  

In Italia la prima associazione non profit dedicata al Marketing Digitale

Milano, novembre 2012 – Lanciata ufficialmente lo scorso 16 ottobre Crazy for Digital Marketing è la prima associazione non profit italiana dedicata al Marketing Digitale che, grazie agli associati e alle attività di informazione, formazione ed eventi, desidera finanziare progetti solidali dal carattere scientifico per persone diversamente abili. L'aperitivo di ottobre, a cui hanno partecipato marketing manager di grandi aziende internazionali tra cui Roche, Laboratoire Boiron, Pirelly Tyre, Rocca Spa, il Sole24ore e Fondazione Accenture, insieme a studenti e appassionati di Digital Marketing, ha sancito la partenza di un'associazione che vuole soprattutto "Inspire your action", ispirare le proprie azioni.

Crazy for Digital Marketing nasce da un'idea di Paola Peretti e Tiziana Sanzone che, dopo aver lavorato insieme per due anni gestendo e coordinando il laboratorio sul marketing digitale di ASAM - Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, hanno capito l'importanza di unire formazione, evoluzione del digital e scopi benefici. "Abbiamo visto nel tempo che persone accomunate da idee, curiosità e passione naturale verso l'evoluzione del marketing sono alla ricerca di momenti in cui parlare, discutere, confrontarsi. E allora perché non mettere a disposizione il nostro tempo, le nostre competenze e la passione che ci contraddistingue per aiutare persone a cui il digital può cambiare la vita? – spiega Paola Peretti – "Crazy for Digital Marketing è nata proprio per questo: networking con una community online che si incontra anche offline, formazione, cultura e diffusione di idee, il tutto per finanziare progetti digital con fini molto speciali, migliorare la vita delle persone" – aggiunge Tiziana Sanzone.

Proprio in questo contesto e con questo spirito nel 2011 si è tenuta la prima edizione di "Tutti pazzi per il marketing digitale", evento da cui emersero l'importanza e l'efficacia del digital nel marketing e nella comunicazione, grazie a testimonianze, case study, esempi concreti e soprattutto tanta partecipazione e voglia delle persone e aziende di continuare il percorso iniziato sotto forma di incontri (aperitivi digital) e scambi di email personali e professionali.

Oggi dopo un anno di lavoro nasce Crazy for Digital Marketing, la cui mission si può sintetizzare in tre lettere D-I-P:

  • DIFFONDERE una corretta cultura del digital marketing

  • ISPIRARE le persone con esempi, analisi, casi e condivisione di informazioni, sfruttando la forza della rete di generare valore dalla conoscenza condivisa e portando il digital e i suoi strumenti, attraverso il finanziamento di progetti scientifici mirati che verranno realizzati ogni anno, a ...

  • ...PERSONE "SPECIALI" che potranno migliorare grazie a questi la loro vita.

L'aperitivo del 16 ottobre è stato l'inizio di un percorso che, attraverso tappe formative e meeting di approfondimento, porterà l'associazione a organizzare una conferenza con ospiti internazionali il 9 maggio 2013 a Milano.

Tra i prossimi appuntamenti a cui invitiamo aziende, studenti e veri appassionati di Digital due training formativi in collaborazione con BIC La Fucina di Sesto San Giovanni - il 29 novembre e l'11 dicembre dalle 17 alle 20 sui seguenti temi:

  • Digital marketing: come cambiano strategie e strumenti (lo scenario)

  • I principali strumenti digital per recuperare efficacia e generare valore (gli strumenti).

Le due lezioni del corso verranno offerte ad un prezzo di lancio.

Tutti i professionisti e gli appassionati in cerca di formazione, aggiornamento, networking per approfondire l'evoluzione del marketing digitale possono associarsi a Crazy for Digital Marketing e con la quota di 50 euro l'anno far parte della community, partecipare agli aperitivi digital con interessanti testimonianze e case study, e soprattutto avere accesso all'evento internazionale del 9 maggio 2013.

Possono associarsi anche le aziende a cui è riservata una quota ad hoc che prevede la possibilità di dare a più dipendenti e collaboratori l'accesso alle attività dell'associazione e di avere un'importante visibilità internazionale durante l'evento del 9 maggio 2013.

Per maggiori informazioni e per iscrizioni, visitate la sezione dedicata del sito Crazy For Digital Marketing o il Crazy Shop sulla nostra pagina Facebook!

Contatti:

Paola Peretti – 334.7510791

hello@paolaperetti.com - www.paolaperetti.com

Tiziana Sanzone: tiziana@crazyfordigitalmarketing.com


Sito: www.crazyfordigitalmarketing.com

Facebook: www.facebook.com/Crazy4digital

Twitter: @crazy4digital

Canale Youtube: crazy4digital


--
Francesca Concina

In ottemperanza al Dlgs 196/03 sulla tutela dei dati personali, le informazioni contenute in questo messaggio sono strettamente riservate e sono esclusivamente indirizzate al destinatario indicato (oppure alla persona responsabile di rimetterlo al destinatario), tenendo presente che qualsiasi uso, riproduzione o divulgazione di questo messaggio è vietata. Nel caso in cui aveste ricevuto questa mail per errore, vogliate  avvertire il mittente al più presto a mezzo posta elettronica e distruggere il presente messaggio. Grazie.

According to the Decree of 30 June 2003, n. 196 - "Code for the Protection of Personal Data, please note that the information contained in this document and any attachments are confidential and exclusive use of the recipient.If you are not the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must not use, copy, disclose or take any action based on this message or any information herein. If you have received this message in error, please advise the sender immediately by reply e-mail and destroy it. Thank you for your cooperation.

In giro per il mondo con i piatti e i vasi in vetro di Vetri delle Venezie: tappa a Singapore!

The Bear Knows, punto vendita di Singapore specializzato nel “contemporary european home furnishing” e noto per le caratteristiche e le qualità dei suoi articoli d’arredo, ospita al suo interno diversi brand Italiani, tra i quali Vetri delle Venezie. Il negozio propone numerose collezioni del brand, tra cui la linea Confetti, i piatti in vetro della serie Full Moon, la collezione di vasi Euforia, Amarillys e Ambrosia, oltre a molti altri complementi d’arredo.

"Popoli e Religioni Film Festival" - Terni 18-25 novembre



POPOLI E RELIGIONI FILM FESTIVAL 

VIII Edizione

(18/25 novembre 2012)


A Terni, il 18 novembre, con un omaggio alla figura di Don Pino Puglisi, POPOLI E RELIGIONI FILM FESTIVAL - presidente Krystof Zanussi e direttore artistico Arnaldo Casali - apre la sua finestra inter-culturale: una kermesse di mostre, incontri e proiezioni, per dialogare attraverso il cinema che si chiuderà domenica 25 novembre. Una festa popolare che vuole coinvolgere tutti, spostandosi nelle carceri con un'anteprima nella casa circondariale di Vocabolo Sabbione, aprendosi agli anziani con proiezioni agevolate, e coinvolgendo ogni anno più di 2000 studenti.

Il tema scelto per questa VIII edizione è la Famiglia, come emergenza e come risorsa, con una particolare attenzione al dialogo generazionale.

Fra i testimonial c'è Alessandro D'Alatri che sabato 17 al Museo Diocesano si è confrontato su questo argomento con Mons. Vincenzo Paglia, vescovo di Terni/Narni/Amelia, consigliere spirituale della Comunità di Sant'Egidio, ora nominato Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia e vero ideatore del festival.  Catherine Spaak, Simona Cavallari, Sebastiano Somma, Massimo Ciavarro, Francesco Salvi, Carmen Russo e Enzo Paolo Turci, sono fra gli ospiti previsti del gala di apertura, offerto da Vallantica, resort e SPA di Antonio Tacconi, con la collaborazione di Maria Tona.

Madrina della manifestazione è Maria Grazia Cucinotta. Altre presenze eccellenti saranno Liliana Cavani, con il documentario "Clarisse", la giornalista Maite Carpio, con il suo "La chiesa altrove", e il grande attore polacco Jerzi Stuhr (interprete amatissimo da Kieślowski e fra i protagonisti di Habemus Papam di Nanni Moretti), che riceverà il premio alla carriera 2012.

Il cinema è stato capace di raccontare la famiglia in vari modi e il Festival si è incaricato quest'anno di mostrarne alcuni aspetti significativi.  In particolare, verranno celebrate le grandi dinastie del cinema italiano, fra cui la famiglia Rossellini (con la proiezione di "Europa '51", a sessant'anni dall'uscita del film con Ingrid Bergman) e la famiglia De Curtis, con un omaggio a Totò di cui sarà protagonista Liliana De Curtis, figlia dell'attore.

Fatma Bucak e Sergio Fergnachino ("Quasi sposi", Italia 2012. doc), Nicola Santi Amantini ( "Non ci indurre in tentazione", Italia 2012),  Simona Cappiello ("Gli occhi più azzurri", Italia 2011), Guendalina Zampagni ("Quell'estate", Italia 2008), Paolo Bianchini ("Il sole dentro", Italia 2012) Federico Betta, Giacomo Cuva, Alice Campoli e Thomas Bugno ("Oro bianco", Italia 2011) Riccardo Tappo ("Inshallah", Italia 2012), Goran Paskaljević ("When day breaks", Serbia 2012), Emiliano Dante ("Limen", Italia 2012), sono i registi dei 9 film in concorso fra cui la giuria - composta dal presidente Angelo Longoni (autore e regista), Roberto Zibetti (attore e regista), Riccardo Leonelli (attore), Mario Dal Bello (critico) e Luca Manfredi (regista), sceglierà i vincitori.

Per la prima volta, ci sarà anche uno spazio dedicata ai cortometraggi, con un programma di proiezioni itinerante che coinvolgerà le città di Spoleto, Narni e Amelia. Il  concorso sarà articolato in 3 sezioni: Nazionale autori SIAE, Giovani e Internazionale.

 

Promossa da ISTESS (Istituto di Studi Teologici e Storico-Sociali) e da UVN - Umbria Vision Network, la manifestazione è realizzata con il contributo del Comune di Terni, della Regione Umbria, del MiBAC – Direzione Generale Cinema e della Fondazione CARIT.

 

Il focus è simbolicamente dedicato a una città dove convivono pacificamente quattro confessioni religiose: Sarajevo, con la proiezione del documentario  "Sarajevo Adesso" di Michael Spezzi, Michelle Crisantemi, Michele Annesanti. Interverà l'artista Igor Borozan


Segreteria: tel. 0744 424786 -  Fax: 0744 437336

www.popoliereligioni.com

 




--

IL GENIO DI PALERMO la bellezza salverà il centro storico


Il Genio di Palermo. La bellezza salverà il mondo:

Il Centro storico insieme per la coesione sociale e lo sviluppo economico

 

"Il Genio di Palermo. La bellezza salverà il mondo" ha come finalità  la realizzazione un Distretto Sociale Evoluto (DSE) che si origina dall'attuazione dei  concetti di coesione sociale, di convivenza interculturale,  di valorizzazione e sostegno alle risorse locali e dei talenti e la fruizione e messa a reddito del patrimonio culturale. Questa in sintesi la filosofia del progetto presentato questa mattina a Palazzo Arcivescovile da padre Giuseppe Bucaro, responsabile dell'ente capofila, alla presenza del cardinale Paolo Romeo e del presidente della fondazione CON IL SUD, Carlo Borgomeo.

 

"Si tratta - spiega padre Giuseppe Bucaro, Parrocchia San Mamiliano - di un intervento di sviluppo locale, della durata di 30 mesi e rivolto ai residenti dei quattro mandamenti più antichi di Palermo come Palazzo reale-Albergheria, Monte di Pietà-Capo, Tribunali-Kalsa, e Castellammare-La Loggia". Tra gli obiettivi del progetto la creazione di due cooperative d giovani che offriranno ai turisti tour alla scoperta delle realtà multi etniche, l'accompagnamento di giovani immigrate in attività artigianali, la realizzazione di un portale in cinque lingue per prenotare e acquistare biglietti on-line e applicazioni web da scaricare su dispositivi mobili. Saranno inoltre realizzati laboratori e sportelli polifunzionali per favorire l'integrazione sociale a soggetti disagiati".

E' un progetto, finanziato dalla Fondazione CON IL SUD (750mila euro più un cofinanziamento degli enti partners) e naturalmente veicola e favorisce valori di legalità sociali, di legalità di dignità, di amicizia, di lavoro e di futuro.


Start up di un intervento di sviluppo locale rivolto ai residenti del Centro Storico di Palermo, della durata di 30 mesi, coinvolge i quattro mandamenti più antichi e affascinanti di Palermo: Palazzo Reale - Albergheria, Monte di Pietà'- Capo, Tribunali - Kalsa e Castellammare - La Loggia.  Un sistema di coesione sociale, di sviluppo economico e culturale, ispirato dalle linee strategiche dell'Unione Europea, tracciate a Lisbona, che mira a creare l'interconnessione tra sistemi territoriali di welfare ed educativi, tra attività economiche e terzo settore, tra soggetti istituzionali e associazioni di cittadini, tra le diverse risorse umane e le capacità sociali di promozione e crescita.


L'intento dunque è di sostenere la partecipazione attiva della cittadinanza delle aree interessate alle scelte pubbliche del governo del territorio, favorendo l'integrazione dei residenti, per questo si utilizza la metodologia dei Territori Socialmente Responsabili (TSR®).  Ricostruire in modo partecipato i desideri delle Comunità locali significa, altresì, imprimere un impulso al cambiamento e allo sviluppo locale e, di fatto, ampliare il capitale intangibile. La leva culturale è sicuramente un attivatore sociale per coltivare il senso di virtuosa appartenenza alla comunità e valorizzare talenti, conoscenze, tesori storici, artistici e monumentali del territorio.


Tre dunque gli obiettivi del progetto che si muovono a loro volta su tre aree ben distinte (vedi schede: area della coesione sociale; area sviluppo economico e area culturale): promuovere la partecipazione attiva della cittadinanza alle scelte di governo pubblico del territorio; istituire reti stabili per sostenere il commercio di vicinato e l'artigianato tradizionale ed operare azioni comuni di marketing territoriale; creare il Circuito museale e culturale integrato del Centro Storico (CMCI) come strumento territoriale di attrazione turistico/culturale.


La cogestione del processo di cambiamento di un contesto socio-economico, fondato sulla partecipazione di diversi attori della comunità, inerisce, in modo "sinergetico", l'acquisizione da parte del singolo individuo di un pensare consapevole sulla propria condizione di vita e sulla qualità della relazione fra i molti della comunità.  La persona che pensa il cambiamento risuona in assonanza con quanti si muovono nella stessa direzione.

Pertanto la "scelta" del singolo, come atto volontario del cambiamento, diviene un agire condiviso perché a sua volta motivante lo sviluppo della comunità di riferimento. Dunque, ricostruire in modo partecipato i "desideri" delle "Comunità Locali" significa, altresì, imprimere un impulso al  cambiamento e allo sviluppo locale, coinvolgendo i residenti e le reti esistenti e, di fatto, ampliando il capitale intangibile. I beni, materiali ed immateriali infine, divengono "beni comuni" solo se la comunità esprime un processo di riconoscimento identitario del bene medesimo.

Un occhio di riguardo al patrimonio culturale delle aree interessate e dunque al turismo:  a partire da dicembre saranno disponibili delle app che permetteranno di visitare quattro siti artistici della città.



--

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota