sabato 7 luglio 2012

Cambio di Proprietà Entropia Milano

A partire dal 10 Luglio 2012 la proprietà del locale passa al Sig. Anastasio Emanuele, nome gia' note nell'ambiente per i suoi svariati locali aperti in tutti il mondo. Tra le collaborazioni celibri si evidenziano quella col famoso chef scozzese Gordon Ramsey e il pluripremiato Marco Pierre White. Una bella svolta per questo locale che da 30 anni movimenta le giornate e le notte milanesi. Menu' completamente rinnovato e uno staff di eccezioni vi aspettano tutti i giorni in via de amicis nel cuore della Milano da Bere. 

Il Duo Luca Troiani,clarinetto e Claudia D'Ippolito,pianoforte in Concerto ad Alassio

Liguria in Musica - XII Stagione Concertistica - Luca Troiani,clarinetto e Claudia D'Ippolito,pianoforte in Fantasie e Variazioni sui temi di Rigoletto, Traviata, MachBeth e altre Opere . Alassio, ex Chiesa Anglicana, via Adelasia,10. Martedì 31 luglio, ore 21,15. a cura dell'Ass. Pantheon

CUBA CONVOCATE LE ELEZIONI GENERALE

Convocano ad elezioni generali in Cuba

Foto: Associazione di Amicizia Svizzera-Cuba (Tizino)

Foto: Associazione di Amicizia Svizzera-Cuba (Tizino)

Il Consiglio di Stato, come quanto stabilito nella Costituzione della Repubblica e nella Legge Nº 72, del 29 ottobre 1992, "Legge Elettorale", ha deciso di convocare gli elettori della Repubblica ad elezioni generali per scegliere i delegati alle assemblee municipali e provinciali del Potere Popolare ed ai deputati all'Assemblea Nazionale del Potere Popolare.

Le elezioni per scegliere per il termine di due anni e mezzo i delegati alle assemblee municipali del Potere Popolare si celebreranno la domenica 21 ottobre 2012, ed in secondo turno, la domenica 28 ottobre, in quelle circoscrizioni in cui nessuno dei candidati abbia ottenuto più del 50% dei voti validi emessi.

La data in cui avranno luogo le elezioni per scegliere, per il termine di cinque anni, i delegati alle assemblee provinciali ed i deputati all'Assemblea Nazionale del Potere Popolare sarà disposta posteriormente.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

La 2 Giorni del Mediterraneo. Pasqualino Monti presenta la sfida per lo sviluppo del Porto di Civitavecchia

La 2 Giorni del Mediterraneo. Pasqualino Monti presenta la sfida per lo sviluppo del Porto di Civitavecchia


Il Presidente dell'Autorità Portuale di Civitavecchia presenterà durante l'Evento i piani per il rinnovamento portuale: dalla nuova darsena traghetti al mercato crocieristico.

 

Un evento articolato su due giornate, la 2 giorni del Mediterraneo, patrocinato dall'Autorità Portuale di Civitavecchia, con una sessione di apertura dedicata alla nuova stagione di sviluppo del porto di Civitavecchia, come parte integrante di un sistema infrastrutturale e logistico in grado di favorire lo sviluppo accelerato di una vasta area di produzione e consumo e di porre idealmente le basi per un corridoio economico che colleghi Tirreno e Adriatico.

La prima sessione culminerà con la posa della prima pietra della nuova Darsena portuale,
simbolo di un nuovo sviluppo di rete in grado di porre a fattore comune, con il porto, le nuove autostrade, i collegamenti ferroviari e le capacità professionali.

La seconda sessione si focalizzerà su un approccio del tutto nuovo al mercato crocieristico, che oggi, specie in un Mediterraneo travagliato da profonde trasformazioni ma anche caratterizzato da eccezionali opportunità, richiede formule nuove di sviluppo. Civitavecchia, porto leader, propone la sua originale via allo sviluppo del turismo sul mare, con la presentazione di un laboratorio degli itinerari e il lancio dell'idea di un parco archeologico "made in Mediterraneo". La capitale mediterranea delle crociere si assume anche una responsabilità precisa.

Quella di fare del turismo sul mare un driver di sviluppo armonico sulle due sponde del Mediterraneo, favorendo attraverso lo sviluppo economico di filiera, anche quel dialogo "fra sponde" e fra culture che è il presupposto essenziale per una nuova stagione e una nuova centralità del Mediterraneo.

Crociere come strumento di pace, quindi, ma anche crociere come chiave di volta per l'Italia (questo il tema della quarta sessione) per mutuare gli schemi di efficienza e di affidabilità del prodotto crociere ed esportarli a terra in un mercato turistico nazionale, che continua a soffrire le conseguenze di un gap infrastrutturale e di carenze organizzative e logistiche che ne condizionano l'affidabilità e l'efficienza, mortificandone le potenzialità.

 

Fonte: ilNautilus.it

 

Il Giappone vuole comprare le isole Sensaku - Lavika Web Magazine

Lavika Web Magazine Il Giappone vuole comprare le isole Sensaku Lavika Web Magazine Il Giappone vuole acquistare parte delle Senkaku, isole nel mar Cinese orientale amministrate da Tokyo e rivendicate da Cina e Taiwan, allo scopo di rafforzare il controllo, in una mossa che pone le premesse per una dura reazione da parte di Pechino (e ... altro » [...]

Rassegna stampa dal 30 giugno al 7 luglio - La Voce della Russia

La Voce della Russia Rassegna stampa dal 30 giugno al 7 luglio La Voce della Russia Le proteste contro la lingua russa in Ucraina Gli oppositori pretendono la cancellazione della legge approvata, che ha accordato alla lingua russa uno status di riconoscimento in Ucraina. La manifestazione contro la lingua russa a Kiev si è spenta subito ... [...]

Bashar Assad non intende andarsene - La Voce della Russia

Bashar Assad non intende andarsene La Voce della Russia I discorsi sulla concessione dell'asilo politico in Russia al presidente siriano sono giudicati da Mosca come uno scherzo., Andrej Il'jašenko, Redazione Online. altro » [...]

(AGI) Giappone vuole acquistare isolette contese dalla Cina - AGI - Agenzia Giornalistica Italia

(AGI) Giappone vuole acquistare isolette contese dalla Cina AGI - Agenzia Giornalistica Italia (AGI) Tokyo - Si riaccende la tensione tra Giappone e Cina per la sovranita' delle varie isolette nel Mar della Cina orientale, disabitate ma ricche di gas naturale. Il premier giapponese, Yoshihiko Noda, ha annunciato che il governo sta valutando l'acquisto da ... altro » [...]

Ucraina: si ribalta pullman, almeno 14 russi morti - Ticino News

Almeno 14 persone, a quanto sembra tutte russe, sono morte e altre 22 sono rimaste ferite in un incidente stradale nel nord dellUcraina, dove un pullman con 41 persone a bordo è uscito di strada ribaltandosi.<BR> <BR>Lincidente - ha reso noto il ministero ucraino per le emergenze - è avvenuto stamani intorno alle 05:30 (le 03:30 svizzere) non lon [...]

venerdì 6 luglio 2012

Curatela Fallimentare Produzione Industriale Mobili Imbottiti SpA Matera






AVV. F. PAOLO PORCARI 
MATERA
CURATORE FALLIMENTARE
PRODUZIONE INDUSTRIALE MOBILI IMBOTTITI SPA
(EX NICOLETTI SPA)
MATERA

Comunicato Stampa 




EX NICOLETTI, LA RISPOSTA DELLA CURATELA FALLIMENTARE ALLE AFFERMAZIONI DELLA RAPPRESENTANTE UGL
Matera, 6 luglio 2012

La curatela del fallimento della ex NICOLETTI, nella persona dell'avv. F. P. Porcari, respinge le affermazioni della rappresentante del sindacato UGL che ha definito "confuse" e "approssimate" le iniziative assunte dalla Curatela a salvaguardia della condizione occupazionale dei lavoratori ancora in carico, e precisa al riguardo che nel verbale sottoscritto il giorno 29 giugno da Angela Cifarelli era scritto, a chiare lettere, che l'iniziativa della collocazione in mobilità degli oltre 300 lavoratori era subordinata alla eventuale mancata concessione della proroga della cassa integrazione, la cui richiesta era pendente. 
Considerato l'esito della riunione di ieri presso il Ministero del Lavoro, l'UGL dovrebbe quindi trarre la conseguenza che il licenziamento collettivo è per il momento scongiurato. Non è pertanto la Curatela ad essere incoerente o confusa, ma è piuttosto la memoria della rappresentante dell'UGL ad essere molto corta. Quanto alla mobilità, i sindacati saranno presto riconvocati dal Curatore per la valutazione dei presupposti per l'apertura di una nuova procedura su base non oppositiva, come peraltro già avvenuto in passato anche su accordo di UGL e nell'esclusivo interesse dei lavoratori.
Per informazioni:
Curatore Fallimentare
Avv. F. Paolo Porcari
Via Dante, 70
Tel. 0835/336777
75100 Matera

Rel. 2.0
 
Comunicato Stampa distribuito a cura di:
ServiziStampa by Resolvis S.r.l.
Via Passarelli, 50
75100 Matera
per conto
Avv. F. Paolo Porcari
Curatore Fallimentare Produzione Industriale Mobili Imbottiti S.p.A.


Assegnato all'Hotel Baia di Nora il Certificato di Eccellenza Tripadvisor 2012






L’Hotel Baia di Nora di Pula, in Sardegna, è stato insignito del Certificato di Eccellenza 2012 di Tripadvisor, il sito di recensioni turistiche più seguito dai viaggiatori.
Il prestigioso premio viene assegnato ogni anno a poche strutture, selezionate su scala mondiale, il cui trend di giudizi degli ospiti si sia mantenuto ad un costante livello di eccellenza negli ultimi dodici mesi. 

‘Incantevole’, ‘definitivamente bello’, ‘un tranquillo Paradiso’: basta leggere i titoli delle recensioni su Tripadvisor per capire la motivazione del premio.

Situato in uno dei tratti più insoliti ed affascinanti della Sardegna, questo hotel di Pula vanta camere e suite immerse nel verde che affacciano sulla sabbia bianca della spiaggia privata della struttura. Alla posizione di assoluto privilegio si aggiunge la professionalità di uno staff sensibile alle esigenze dei clienti e qualificato per l’organizzazione di meeting e matrimoni.

L’amore per l’accoglienza si manifesta nell’attenzione posta alle esigenze di ciascun visitatore, anche nella ristorazione: i piatti della tradizione sarda che hanno reso famoso il ristorante dell’hotel possono essere rielaborati in preparazioni senza glutine, affinchè anche il soggiorno degli ospiti celiaci sia il più squisito possibile.  

“L’apprezzamento dei nostri clienti ci gratifica enormemente, in quanto testimonia la percezione del costante impegno che lo staff profonde nella cura degli ospiti” afferma la dirigente Federica Sarritzu. “Ringraziamo i nostri ospiti uno ad uno. Il premio ricevuto è lo stimolo per continuare a cercare di offrire un servizio sempre migliore”.

Hotel Baia di Nora www.hotelbaiadinora.comStrada Statale 195, Località Su Guventeddu, Nora - 09010 Pula (CA) - SARDEGNA - ITALIA
Tel. + 39 0709245551 - Fax +39 0709245600 - E-mail: 
htlbn@hotelbaiadinora.com




6_07_2012 - La Vetrina dei Talenti: spazio ai giovani creativi


Milano, 6 luglio 2012. Un vero e proprio vivaio di talenti, questo è stato l'obiettivo raggiunto da Provincia di Milano e BIC La Fucina attraverso il progetto La Vetrina dei Talenti realizzato col sostegno di Fondazione Cariplo.
Grazie a questa iniziativa, avviata nell'ottobre del 2010, ai giovani creativi selezionati tramite il bando pubblico Diamo Casa a Dieci Idee Creative realizzato in collaborazione con Afol Milano, sono state offerte opportunità e spazi per dare visibilità alle loro idee, valorizzandole all'interno del contesto socio-economico locale al di là delle strette logiche di mercato.
I titolari delle prime dieci idee selezionate dal bando pubblico, oltre a ricevere un voucher premio del valore di 1.000 euro, sono stati inseriti in un programma di pre-incubazione presso l'Hub creativo "Creativity Place" di Via Soderini n.24 a Milano e hanno avuto a disposizione tutto il necessario per lo sviluppo dei loro progetti: postazioni di lavoro completamente attrezzate, sale riunioni, servizi di consulenza specialistica, workshop tematici.

"Concludiamo, con questo evento, le azioni previste dal bando Diamo Casa a Dieci Idee Creative – commenta Paolo Giovanni Del Nero, Assessore allo Sviluppo economico, Formazione e Lavoro della Provincia di Milano –, ma il nostro impegno e interesse nei confronti di questi giovani prosegue. Recentemente è stata realizzata una mostra che è nostra intenzione portare sul territorio in quanto rappresenta un'ulteriore occasione per i creativi, spunto anche per altri giovani che possono conoscere così le opportunità e capire l'importanza di mettere in gioco il proprio talento. L'esposizione, inoltre, è stata pensata per offrire un terreno fertile di confronto, visibilità e affermazione. Vettore, ci auguriamo, per facilitare l'incontro con possibili partner e stabilire sinergie che portino alla realizzazione delle idee selezionate."

"Obiettivo del progetto La Vetrina dei Talenti – sottolinea Andrea Mascaretti, Presidente BIC La Fucina – è quello di fornire ai giovani creativi nuovi spazi per esprimere la loro creatività, senza vincoli di tipo economico-produttivo. A questo scopo è stata organizzata una mostra itinerante di idee di giovani creativi ospitata all'interno dei centri commerciali di Coop Lombardia (si è appena conclusa con successo la prima tappa al Centro Commerciale di Piazzale Lodi a Milano, inaugurata il 18 giugno) ed è stato sviluppato un portale www.vetrinadeitalenti.it che si candida a diventare il punto di riferimento per i creativi che nel sito troveranno strumenti, contatti e relazioni per sviluppare i loro progetti."

Dopo la prima tappa continua il percorso della mostra dei giovani creativi che è ora ospitata presso l'Urban Center, in Galleria Vittorio Emanuele a Milano e vi rimarrà fino al 13 luglio.

Con la piattaforma www.vetrinadeitalenti.it i giovani creativi hanno inoltre a disposizione uno spazio dove poter generare, promuovere e condividere le idee, anche grazie alle segnalazioni e ai voti ricevuti dagli utenti. Per dare maggior visibilità ai progetti inseriti all'interno del circuito, ogni mese viene selezionata l'idea creativa che ha suscitato il maggior interesse tra la comunità risultando così la più votata.

Milano Metropoli Agenzia di sviluppo ha collaborato alla buona riuscita del progetto Diamo casa a dieci idee creative e ha deciso di proseguire nel suo impegno attraverso il progetto Inoplace.
"Inoplace – spiega Carlo Lio, Amministratore Delegato Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo  – è un intervento comunitario finanziato dal Programma Central Europe per supportare i giovani innovatori. Milano Metropoli, ha deciso di ospitare i vincitori del bando Diamo Casa a Dieci Idee Creative presso il proprio incubatore offrendo loro uno spazio ad uso ufficio o laboratorio dove possano continuare il loro percorso di incubazione."

BIC La Fucina
marketing@biclafucina.it
http://www.vetrinadeitalenti.it




------------------------------------------------------------------------------------------------------------

BIC La Fucina S.c. a r.l. regola l'uso della propria posta elettronica seguendo specifiche direttive interne,che sono rigorosamente rispettate all'interno dell'Azienda e che seguono i canoni previsti dal D.L. 196/03.Se desiderate informazioni o dettagli nel merito, per favore inoltrate questo messaggio a lafucina@biclafucina.it oppure chiamate il n° +39 02 24126605.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono confidenziali ed intese esclusivamente per l'uso della persona o Azienda a cui sono dirette o a loro delegati.Se il lettore di questo messaggio non è il destinatario inteso, si avverte di distruggere il messaggio e di non procedere ad alcuna copia, pubblicazione,trasferimento a terzi o uso alcuno di esso, proibito ai sensi di legge vigente ed a prevenire ogni azione penale inibitoria o risarcitoria.

Confidentially notice. This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information. Please do not read it if you are not the intended recipient(S).Any use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited.If you have received this e-mail in error, please notify the sender and destroy the originaltransmission and its attachments without reading  or saving it in any manner.

Trasporto animali feriti, Ue sollecita gli Stati membri




                                                                                                                                                                                                                                           

Comunicato stampa 6 luglio 2012


Trasporto animali feriti, l'Ue sollecita gli Stati membri


Il Commissario Ue Dalli risponde ad Andrea Zanoni (IdV) sul caso del trasporto animali feriti destinati ai macelli. "Le misure adottate da alcuni Stati membri non sono sufficienti". Zanoni: "Controlli e multe sono indispensabili per garantire il rispetto della legge"


"Nell'ottica della Commissione le misure adottate dagli Stati membri in proposito non sono sufficienti, come menzionato nella relazione della Commissione sulla protezione degli animali durante il trasporto adottata nel novembre 2011". E' la risposta del Commissario Ue John Dalli all'interrogazione presentata da Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV e vice presidente dell'intergruppo Benessere degli Animali, sul trasporto al macello di animali non idonei nell'Ue. "Le infrazioni sono ancora diffuse in tutta Europa, Italia compresa, come ha denunciato l'Ufficio alimentare e veterinario europeo nella sua inchiesta condotta nel marzo 2010".


Zanoni aveva chiesto alla Commissione europea di accertare che in tutti i Paesi Ue il trasporto di animali vivi avvenga in condizioni conformi al Regolamento (CE) 1/2005 che prevede adeguate cure veterinarie e standard di tutela. "Ciononostante gli animali feriti o malati vengono spesso trasportati lo stesso al macello venendo in questo modo esposti a gravi e inutili sofferenze". A questo proposito l'Eurodeputato aveva ricordato alla Commissione i risultati dell'indagine condotta in Italia dall'Ufficio alimentare e veterinario (FVO) nel marzo 2010 (rapporto 2010-8388).


"La Commissione ha inviato agli Stati membri una lettera sul trasporto di animali non idonei" ricevendo "informazioni da tre Stati membri". Si legge nella risposta di Dalli. Ma "le misure adottate non sono sufficienti". Per questo l'Esecutivo informa Zanoni che sono in programma ulteriori riunioni con le parti in cause "essendo necessari ulteriori interventi in tale ambito".


"Bene l'interessamento dell'Ue ma male le tutele non garantite dagli Stati membri – attacca Zanoni – Sono passati due anni e mezzo da quando nel febbraio 2010 la Commissione ha inviato una lettera agli Stati membri richiamando la loro attenzione sull'importanza di aumentare i controlli a livello di macelli per scoraggiare il trasporto di animali non idonei. Eppure ad oggi le irregolarità continuano, come testimonia il vergognoso caso delle mucche a terra in Italia". "Attendiamo con impazienza l'esito delle riunioni convocate dalla Commissione europea e speriamo che i Paesi che continuano a trasgredire a queste regole di civiltà siano puniti come prevede la legge comunitaria", conclude l'Eurodeputato.




Porto Tolle, carbone contro la Road map europea a basse emissioni




                                                                                                                                                                                                                                           

Comunicato stampa 6 luglio 2012


Porto Tolle, carbone contro la Road map europea a basse emissioni


Andrea Zanoni (Eurodeputato IdV) presenta interrogazione alla Commissione sulla riconversione a carbone della centrale di Porto Tolle (Rovigo). "Aperto contrasto con la Road Map per un'economia a basse emissioni di CO2"


"La riconversione a carbone della centrale di Porto Tolle, Rovigo, contraddice la tabella di marcia per un'economia a basse emissioni di CO2 recentemente approvata dal Parlamento europeo". Lo dice Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV e membro della commissione ENVI Ambiente, salute pubblica e sicurezza alimentare, presentando un'interrogazione scritta alla Commissione europea. "Enel, al 30% pubblica, produce da sola in Italia con le sue centrali a carbone oltre 26 milioni di tonnellate di Co2".


"Secondo stime accreditate, la nuova centrale a carbone immetterebbe in atmosfera ogni anno 10.530.000 tonnellate di Co2, pari a 4 volte le attuali emissioni annue di Milano. Inoltre la centrale funzionerà con carbone importato con navi oceaniche dall'Indonesia, il che comporterebbe un ulteriore aumento delle emissioni di Co2 in atmosfera - attacca Zanoni – La Commissione non considera tutto questo in aperto contrasto con la Road map per ridurre le emissioni di Co2 di quasi il 90 per cento entro il 2050 approvata dal Parlamento europeo il 15 marzo 2012?".


"E poi nel dicembre 2009 la Commissione europea ha conferito ad Enel un contributo di 100 milioni di euro per realizzare un impianto sperimentale CCS per la cattura e lo stoccaggio nel sottosuolo di parte della CO2 prodotta, ma questo sistema catturerebbe solo un decimo delle emissioni totali – aggiunge l'Eurodeputato – Una mossa per dare un'immagine falsamente pulita del carbone come sostiene giustamente Greenpeace".


Zanoni ha già portato il caso Porto Tolle in Europa e ha partecipato alla manifestazione nazionale contro il carbone. "Il carbone è una fonte di energia sporca che rappresenta il passato. Enel e la Regione Veneto guardino al futuro e alle rinnovabili".



CONCORSO PER IDEE “PXM – Progetti X Malpensa”: IN PALIO 10 MILA EURO PER LA MIGLIORE IDEA IN GRADO DI VALORIZZARE AEROPORTO E TERRITORIO A VANTAGGIO DELLA COLLETTIVITA’

Milano, 6 luglio 2012 – Sei uno studente o un ricercatore universitario, un creativo o un knowledge worker che vorrebbe realizzare un'impresa sociale? Sei un'organizzazione no profit con un'idea nel cassetto che generi valore per la collettività e crei occupazione per i giovani?

 

"PXM – Progetti X Malpensa" è il concorso che fa per te: dedicato al mondo del no profit e a chiunque desideri entrare nel campo dell'imprenditoria sociale, è aperto fino al 17 settembre 2012, data in cui scadrà la possibilità di presentare le proprie idee attraverso la piattaforma per l'innovazione sociale della Fondazione Italiana Accenture, ideaTRE60 (www.ideatre60.it).

 

Lo scopo è scatenare il talento e la creatività su idee e progetti innovativi ad alto impatto sociale, in grado di generare occupazione giovanile, attraverso la creazione di servizi alla persona e per la promozione del territorio, localizzati nell'area di Malpensa e nella provincia di Varese.

 

L'aeroporto non è più un semplice luogo di transito ma un vero e proprio luogo in cui si concentrano servizi di ogni tipo. Perché allora non rendere l'aeroporto di Malpensa ancora più funzionale, utile e fruibile anche e soprattutto a livello sociale, potenziandolo al tempo stesso nella sua funzione di motore di sviluppo per il territorio circostante?

 

Gruppo SEA e Fondazione Italiana Accenture, in collaborazione con Banca Prossima (Gruppo Intesa Sanpaolo) e con la partnership di Quaeryon e Startupbusiness, offrono attraverso il concorso "PXM – Progetti X Malpensa" la possibilità di realizzare una vera e propria impresa sociale.

 

In palio 10 mila euro per l'idea vincitrice e 2 mila euro per le quattro idee finaliste. Inoltre, la società di consulenza Quaeryon diviene a tutti gli effetti uno dei partner del concorso, grazie al suo impegno a mettere a disposizione in probono  il suo know how e le sue competenze per la realizzazione dei business plan che accompagnano i primi premi. Banca Prossima mette a disposizione dell'iniziativa vincitrice e delle idee finaliste i propri servizi finanziari, incluso Terzo Valore, qualora ne ricorrano le condizioni di sostenibilità creditizia, a insindacabile giudizio della banca.

 

Tutte le informazioni su PXM – Progetti X Malpensa e sul bando di concorso sono disponibili al seguente link:

http://www.ideatre60.it/node/13141



Subject to local law, communications with Accenture and its affiliates including telephone calls and emails (including content), may be monitored by our systems for the purposes of security and the assessment of internal compliance with Accenture policy.
______________________________________________________________________________________

www.accenture.com

SSN Toscana. Un mito? Si', ma solo nella fantasia di alcuni politici. Il caso CTO di Firenze

Firenze, 6 Luglio 2012. E' cosa risaputa che il Servizio Sanitario Nazionale, cosi' come erogato nella regione Toscana, sia di buon livello, al pari di quello della Lombardia e dell'Emilia Romagna. Dopo, pero'', alcuni episodi, c'e' qualcosa che ci sfugge in questa qualita'.
Episodi di cui ne sono stato protagonista in prima persona: mia madre, 91 anni, si e' rotta una spalla ai primi del mese di giugno cadendo grazie ad una cattiva manutenzione del marciapiede sotto casa sua, nella semiperiferia di Firenze. Portata al pronto soccorso, le e' stato messo un tutore e fissato un appuntamento per successiva visita di controllo dopo due settimane.
Il 16 giugno sono con lei al Centro Traumatologico Ortopedico (CTO di Careggi, seguendo le istruzioni riportate nelle ricette per le visite. Appuntamento alle 10,15 per l'accettazione per fare i raggi e appuntamento alle 11 per successiva visita. Mi presento con lei -91 anni- all'accettazione verso le 10 e dopo un'ora di coda mi danno il necessario, con cui andiamo a fare un'altra cosa di 20 minuti per fare i raggi e successivi 15 minuti per ottenere le lastre coi risultati. Con le quali ci spostiamo ad altro ufficio accettazione per la visita medica, coda di tre quarti d'ora e quindi assegnato il codice per la visita medica. Coda di un'oretta, visita medica di cinque minuti (ovviamente) a cui chiedo al medico come mai tutti queste procedure con tempi sballati. "Oggi c'e' una confusione terribile e manca il personale, e' un miracolo che riusciamo a soddisfare tutti...", mi viene risposto, fissandomi appuntamento per la successiva vista il 6 luglio.
Avendo compreso che gli orari con gli appuntamenti sono un elemento decorativo del foglio informativo, il 6 luglio (oggi) mi organizzo diversamente per cercare di far soffrire il meno possibile mia madre di 91 anni. L'appuntamento per l'accettazione questa volta era per le 9,36 (!!). Vado da solo alle 7,45 e quando, alle 8,30 ho l'accettazione per fare i raggi, telefono a mia sorella che mi raggiunga in ospedale con mia madre (ho risparmiato cosi' ad una donna di 91 anni la prima coda). Mezz'ora di attesa per fare i raggi e tre quarti d'ora per avere i risultati. Ma io -pensando di essere previdente- nelle varie attese lascio mia madre con mia sorella (ecco quindi perche' c'era bisogno di due accompagnatori, altrimenti non potevo lasciare la mamma da sola) e vado a prendermi il cartellino per l'altra coda di accettazione della visita medica, coda che -grazie al mio stratagemma- e' solo di una trentina di minuti. Infatti alle 9,50 siamo in fila per la visita medica. Passa il tempo, si conversa tra persone in attesa su scomode seggiole in un ambiente strapieno di persone in attesa, dove chi deambula male riesce a sedersi solo grazie alla gentilezza di altri piu' fortunati. Dopo 3 ore, verso le tredici, mi viene il sospetto che per un qualche errore la mia accettazione della visita non sia andata a buon fine; mi dico: "come mai non ci chiamano, 3 ore, va bene che ci possono essere persone piu' malconce di mia madre, ma una donna di 91 e' pur sempre una donna di 91 anni". Chiedo ad una infermiera se la mia registrazione risultava in lista, mi viene risposto affermativamente e, avendo fatto presente la precarieta' del paziente, vengo fatto subito entrare nello studio, col medico e l'infermiera che saltellavano da una stanza all'altra e, mentre guardavano le lastre di mia madre, contemporaneamente ne guardavano altre, dispensando contemporaneamente diverse indicazioni mediche. Mentre mi chiedevo cosa sarebbe stato quel posto nel caso di una emergenza tipo
terremoto, alluvione, etc chiedevo al medico se era sempre cosi', visto che la situazione, rispetto a due settimane prima, era peggiorata. Mi viene confermato che la situazione sta degenerando ed e' sempre piu' caotica: "pensi che se durante una visita ho bisogno di una lastra, siccome dove si fanno le lastre chiude ad una certa ora, io devo capire prima, analizzando le varie situazioni al computer, a chi devo dare la precedenza, altrimenti rimango senza lastre"; ed io gli dico: "una situazione in cui il 'worker friendly' ha piu' importanza del 'users friendly'.. il medico annuisce.
Che succede? Lo chiediamo ai politici (come anche ha detto -in modo pesante- il medico di cui sopra) e, soprattutto a chi organizza il sistema di accoglienza e registrazione. Che bisogno c'e', per esempio, di fare due file per le accettazioni, non basta che una volta fatte le lastre uno abbia gia' il numerino per la visita?
Certo, io parlo da "profano" e di un piccolo caso specifico, con un "consiglio" che potrebbe anche ignorare tanti problemi. Ma quando fra due settimane ci tornero', cosa trovero'?

Vincenzo Donvito, presidente Aduc
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori

SENTENZA DIAZ: SOLIDARIETA' A FILIPPO FERRI, UOMO DI GRANDE UMANITÀ E SEMPRE VICINO AI PIU’ DEBOLI



Firenze, 6 luglio 2012


SENTENZA DIAZ: SOLIDARIETÀ A FILIPPO FERRI, UOMO DI GRANDE UMANITÀ E SEMPRE VICINO AI PIU' DEBOLI


Dichiarazione di Matteo Pegoraro, co-presidente Gruppo EveryOne


Pur non contestando la sentenza della Corte di Cassazione, che ha confermato le condanne per falso di alcuni alti funzionari di polizia relativamente alle violenze alla scuola Diaz di Genova durante il G8 del 2001, mi sento di esprimere vicinanza e solidarietà all'amico Filippo Ferri, capo della squadra mobile di Firenze, che ho avuto l'onore di conoscere nella mia lunga permanenza in città. Filippo Ferri non è stato condannato per le violenze, ma per aver firmato i verbali di arresto di alcuni no-global. Tuttavia, è giusto che ognuno risponda di fronte alla giustizia dei propri errori, se sono tali: è un dovere morale e civile che riguarda ognuno di noi, dal quale nessuno può esimersi. Ma è altrettanto giusto - e altrettanto doveroso - riconoscere a ogni uomo i propri meriti, oltre che le proprie indiscusse capacità. Per quanto mi riguarda, ho avuto modo di conoscere la profonda umanità di Filippo Ferri, la sua dedizione nei confronti dei più deboli e il suo aiuto concreto verso chi aveva subito abusi di ogni genere. Sia con la mia militanza in Arcigay, sia con l'impegno umanitario quotidiano in EveryOne, organizzazione per i diritti umani di cui sono co-presidente, in molteplici occasioni ho trovato in Filippo Ferri un ottimo interlocutore, sempre disposto al dialogo e alla solidarietà vera verso chi è diverso, discriminato, isolato per la propria condizione: dagli omosessuali agli immigrati, dai senzatetto ai Rom. Filippo Ferri, prima che un alto funzionario di polizia - che ha servito con lustro, in molteplici altre occasioni, il nostro Paese - è un uomo, e come tale gli è consentito commettere errori. Mi auguro però dal profondo del cuore che gli errori del passato che gli vengono contestati non pregiudichino la sua permanenza nelle Forze di Polizia, perché Firenze e l'Italia perderebbero uno degli elementi più validi di cui si sono servite in questi anni per contrastare crimini e ingiustizie. Il mio augurio è che Filippo possa tornare a servire il nostro Paese, con la dedizione e la professionalità uniche che gli appartengono. 


Matteo Pegoraro
Co-Presidente EveryOne


Sanita': no ai contratti anno 2012 ai sensi del DCA n°68 dalle maggiori associazioni di categoria del settore per le attività riabilitative


COMUNICATO STAMPA

 

 

Sanità: no ai contratti anno 2012 ai sensi del DCA n°68 dalle maggiori associazioni di categoria del settore per le attività riabilitative

 

 

Anffas, Anisap, Anpric, Aspat, Aris, Confapi Campania Sanità, Fish e Foai

sottolineano il loro dissenso a firmare i contratti in attesa dell'incontro con il sub commissario ad acta

 

 

Napoli, 6 luglio 2012. Anffas, Anisap, Anpric, Aspat, Aris, CONFAPI SANITA' REGIONE CAMPANIA e Foai, Associazioni di categoria maggiormente rappresentative delle imprese impegnate in attività di riabilitazione, della salute mentale e socio sanitaria, unitamente alla FISH, associazione a sostegno degli utenti disabili, dichiarano il loro NO deciso alla sottoscrizione dei contratti per l' anno 2012, ai sensi del Decreto Commissariale n°68 del 22/06/2012 recante la definizione dei limiti di spesa e dei relativi contratti con gli erogatori privati.

Le sigle, convocate dal sub commissario ad acta per il 10 luglio, porteranno al tavolo i motivi della loro disapprovazione, per discutere delle criticità ed assicurare le imprescindibili condizioni per la sottoscrizione dei contratti e per la regolare operatività delle singole strutture del comparto. 

Di seguito i punti da discutere con il commissario Mario Morlacco definiti dalle Associazioni in una riunione tenutasi nella sede della Confapi Campania.

 

·         le  modalità di pagamento indicate dal decreto 68/12 concretizzano un significativo peggioramento rispetto alle condizioni dei precedenti contratti, segnatamente per quanto riguarda i  tempi di maturazione del diritto all'acconto, nonché l'incerta determinazione dell'entità dello stesso;

·         tali nuove modalità di pagamento non risultano essere state esposte, discusse, concordate, pattuite nei numerosi incontri con le Associazioni di categoria, né quantomeno - in altro modo - comunicate alle stesse, configurandosi a riguardo un pieno diniego alla prescritta, corretta e consolidata fase consultiva con le associazioni di categoria;

·         il prolungamento dei termini per la maturazione dell'acconto (dai 90 gg dello scorso esercizio agli attuali 150 gg.) risulta insostenibile per le strutture del comparto, già investite da una profonda crisi di liquidità e da possibilità sempre più residue e penalizzanti di accesso al credito;

·         lo stesso prolungamento dei termini di pagamento, non trova riscontro nello schema di contratto (previsto con DCA n°66/2012) per l'Assistenza Ospedaliera (acconto entro 90gg data fattura), realizzandosi così una indebita e penalizzante discriminazione tra le strutture private delle diverse macroaree , che erogano per conto del S.S.R. ;

·         le esposte nuove modalità di pagamento, sovrapponendo per alcuni mesi (segnatamente marzo, giugno, settembre e dicembre) i termini entro cui maturano i diritti  all'acconto e al saldo, di fatto annullano lo stesso diritto all'acconto, che trova il proprio fondamento  (logico e giuridico) nella certezza di un pagamento anticipato rispetto ad un saldo, senza che tale circostanza possa configurarsi e dispiegarsi come mera ed eventuale possibilità;

·         i nuovi termini di pagamento, tra l'altro, si pongono in stridente contrasto con gli ultimi indirizzi e previsioni in tema di riduzione dei tempi di pagamento da parte della Pubblica Amministrazione (vedasi gli ultimi provvedimenti del Governo Monti e soprattutto  la Direttiva Europea 7/2011 che all'art. 4 prevede che il termine entro il quale la P.A. effettui il pagamento dei propri fornitori sia di 30 gg. e solo eccezionalmente di 60 gg dal ricevimento della fattura);

·         le percentuali di acconto, stante il carattere " human intensive " delle prestazioni riabilitative e socio sanitarie, non possono in alcun modo essere inferiori a quelle previste per gli esercizi precedenti (90%), attesa l'elevata incidenza del costo del personale e dei costi fissi di struttura ed impiantistica, che esporrebbe le strutture a sostanziosi ed improponibili anticipazioni mensili, ovvero a pericolosi insoluti nei confronti dei lavoratori, fornitori ed enti previdenziali ;

·         la normativa sulla compartecipazione alla spesa socio sanitaria, così come prevista dai Decreti nn°77 e 81/2011 e dalla DGRC n°50/2012 e richiamata nel Decreto n°68 del 22/06/2012, risulta ancora inattuabile per la mancanza o per la difforme attuazione sul territorio regionale di alcuni adempimenti preordinati alla sua applicazione (in particolare la previa approvazione di convenzioni tra le AASSLL e gli Ambiti Territoriali Sociali, che preveda l'individuazione di forme comuni di contabilità e rendicontazione per ciascuna delle prestazioni), sussistendo a riguardo tutte le criticità già evidenziate dalle scriventi Associazioni nelle diverse note protocollate presso gli spettabili uffici in intestazione;

·         tali criticità non possono che tradursi nell'impossibilità attuale  di liquidazione e di negoziazione delle fatture relative alla quota di componente sociale, vessando - unitamente ai ritardati pagamenti per la componente sanitaria - in maniera insostenibile le strutture del comparto;

·         vi è un oggettivo interesse pubblico a risolvere con immediatezza le criticità esposte.

 

 


[Serpacus.com: Agenzia SEO]

<p>La Serpacus.com è una web agency che offre servizi di <strong>web
marketing (SEO, SEM, SMM)</strong>, e quindi si occuppa principalmente
di promuovere siti internet aziendali sul web.</p>
<p>Come Operiamo!!!!<br/>
Il primo steep che mettiamo in atto è quello di analizzare l'andamento
(passato, presente e futuro) online del mercato di riferimento in cui l'
azienda da promuovere opera.<br/>
Successivamente ne analizziamo la concorrenza diretta.<br/>
Fatto ciò iniziamo a valutare il sito web da realizzare o ristrutturare.</p>
<p>Nel caso in cui l'azienda non abbia un sito web, lo progettiamo e
realizziamo secondo i principi di ottimizzazione (SEO: Search Engine
Optimization) indispensabili per poter raggiungere le prime posizioni
nelle serp dei principali motori di ricerca (Google, Yahoo, Bing ….).<br/>
Nel caso il sito già esista, lo analizziamo, ed eventualmente
interveniamo per ottimizzarlo.</p>
<p>Una volta ottimizzato a dovere il sito web, operiamo in una triplice
operazione:</p>
<ol>
<li>costruiamo una link building ottimale, in modo da ottenere nel
tempo, un posizionamento costante nei primi posti dei motori di
ricerca;</li>
<li>nel frattempo che le operazioni SEO diano i loro frutti, applichiamo
campagne pay-per-click (SEM: Search Engine Marketing), come ad esempio
Google AdWords. Ciò per rendere immediatamente visibile il sito web sui
motori di ricerca. Ad ogni campagna AdWords, associamo una landing page
ottimizzata, specifica a secondo del prodotto/servizio che si desidera
pubblicizzare.<br/>
Il timing e la durata delle campgne PPC verranno concordate con i
clineti.</li>
<li>come Google, anche noi diamo molta importanza ai social network. Non
essere presenti con la propria azienda su es. Google+, Facebook,
Twitter, You Tube ……… vuol dire rimanere ai margini del business online,
e perdere numerosi clienti. Ecco perchè le nostre tecniche SMM (Social
media marketing) renderanno la tua azienda molto popolare sui maggiori
social network.</li>
</ol>
<p>Per trovare riscontro sul nostro lavoro, ovviamente installiamo
statistiche professionali, per monitorare e capire ulteriori operazioni
per aumentare il fatturato.</p>
<p>Molta attenzione la dedichiamo anche al mobile marketing. Infatti
sviluppiamo siti web in html5 e css3 per rendere il sito perfettamente
visibile sui dispositivi mobili. Altresi applichiamo tecniche di
internet marketing specifiche per gli utenti che navigano con dispotivi
mobile.</p>
<p>Rendiamo visibile il tuo sito web nell' oceano di internet!!!
Facciamo decollare il tuo business online!!!!!</p>
<p><a href="http://www.serpacus.com/agenziaseo/" title="Agenzia
SEO">Qui, tutti i <strong>servizi SEO della Web Agency</strong>:
www.serpacus.com</a></p>

Assoporti: Pasqualino Monti fa un passo indietro. Governerà insieme a Merlo

Assoporti: Pasqualino Monti fa un passo indietro. Governerà insieme a Merlo


Pasqualino Monti avrebbe probabilmente vinto il testa a testa, ma ha preferito fare un passo indietro privilegiando lo spirito unitario.


Una 'diarchia' alla guida di Assoporti, l'associazione dei porti italiani: Luigi Merlo (Genova) e Pasqualino Monti (Civitavecchia). Lo ha deciso oggi, all'unanimita', il direttivo di Assoporti, riunito a Roma, che ha approvato gli indirizzi strategici e la proposta per la presidenza, in vista dell'assemblea fissata per il 18 luglio prossimo. Merlo, che comincera' per primo, e Monti, che gli subentrera' tra un anno, si alterneranno alla presidenza per i prossimi due anni.
''Grazie alla disponibilita' di Luigi Merlo e di Pasqualino Monti, i due candidati che avevano raggiunto il numero massimo di designazioni - si legge in una nota diffusa da Assoporti -, si e' stabilito di proporre, in questa fase di transizione di due anni, una 'staffetta'. La presidenza sarà assunta per il primo anno da Merlo. Monti, che ha formulato tale proposta privilegiando lo spirito unitario, sara' vice presidente vicario. L' anno successivo sara' Monti ad assumere la presidenza dell'associazione, con Merlo vice presidente vicario''. ''In questo periodo - continua Assoporti - in cui si riprende la discussione sulla Riforma della Legge in tema di ordinamento portuale (L.84/94), in Senato approda la Legge sugli interporti, mentre il Governo sta assumendo provvedimenti importanti per il settore e sembra ancora indefinito il ruolo dell'Authority dei Trasporti in materia portuale, è necessario da subito imprimere un'accelerazione alla discussione ed al confronto con il Governo e il Parlamento''.

Fonte: Civonline

Spettatori a Jesi anche da Austria, Finlandia, Svizzera, Germania per Festival Pergolesi Spontini e Stagione Lirica del Teatro Pergolesi

 

Comunicato stampa

Jesi (AN) 6 luglio 2012

 

 

Gruppi e spettatori anche da Austria, Finlandia, Svizzera, Germania, per il XII Festival Pergolesi Spontini e per la 45esima Stagione lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi a cura della Fondazione Pergolesi Spontini.

Al via in anticipo il 9 luglio la prevendita dei biglietti per  "I Puritani", "Macbeth" e "Lucia di Lammermoor", le tre opere (date del turno C) della stagione lirica.

 

 

Mentre continua la prevendita dei biglietti e carnet del Festival e la campagna di rinnovo degli abbonamenti per la stagione lirica 2012 (turni A e B), si segnalano numerose richieste da parte di gruppi e di pubblico dall'estero (Austria, Finlandia, Svizzera, Germania) per l'acquisto di biglietti anche per le opere della stagione lirica (inizio prevendita dal 26 settembre).

 

Al fine di agevolarne l'acquisto la Fondazione ha deciso di anticipare al 9 luglio l'inizio della prevendita dei biglietti per le date fuori abbonamento del turno C (I Puritani 5/10; Macbeth 9/11; Lucia di Lammermoor 24/11) e parallelamente sarà attivata la prevendita on line dal sito www.helloticket.it e nel circuito Bancoticket (filiali Banca Marche).

 

Il costo dei biglietti singoli varia dai 15 euro di loggione (non prenotabile e acquistabile il giorno stesso delle rappresentazioni) ai 67 del posto di platea. Sono previste riduzioni riservate alle famiglie, agli over 65 e under 26, ai soci Coop, Ikea Family, correntisti Banca Marche, dipendenti del Gruppo Pieralisi, New-Holland, Moncaro, Leo Burnett e Starcom, per i Gruppi e i soci di associazioni convenzionate.

 

Tra le novità di quest'anno, la possibilità di acquistare fino al 2 settembre l'ABBONAMENTO "OPERA 2012" - TURNO C per le quattro opere prodotte dalla Fondazione Pergolesi Spontini: "La Fuga in maschera" del 2 settembre, "I Puritani" del 5 ottobre, Macbeth del 9 novembre e Lucia di Lammermoor del 24 novembre. I costi di tale abbonamento sono  i seguenti:  platea e palchi centrali € 208; palchi semicentrali posti di parapetto € 160; palchi semicentrali posti dietro € 112; palchi laterali posti di parapetto € 112; palchi laterali posti dietro € 80.

 

Agli abbonanti verrà dato in omaggio il libretto di sala del Festival e della Stagione lirica.

 

 

 

Informazioni:

Fondazione Pergolesi Spontini tel. 0731.202944 www.fondazionepergolesispontini.com

Biglietteria Teatro Pergolesi tel. 0731-206888

 

10:57 | 06/07 Cagliari, Cellino in Ucraina per Avelar - Calcio News 24

10:57 | 06/07 Cagliari, Cellino in Ucraina per Avelar Calcio News 24 Si trova in Ucraina il presidente Massimo Cellino, che dopo aver bloccato la trattativa per Davide Astori in Russia si presenta di persona per chiudere la trattativa di Danilo Avelar. Insieme con lui il suo avvocato e il direttore sportivo Marroccu. L'obiettivo di ... altro » [...]

Fmi, Lagarde: economia peggiora, bene progressi Ue, ma fare di più - oipa magazine

Fmi, Lagarde: economia peggiora, bene progressi Ue, ma fare di più oipa magazine La crisi non riguarda solo i Paesi avanzati, ma supera i confini europei e statunitensi e investe anche i principali mercati emergenti come Brasile, Cina e India perché "questa è una crisi globale. Certo, alcuni sforzi straordinari sono già stati fatti", ha aggiunto ... altro » [...]

Parigi, Hollande apre conferenza Siria - Affari Sul Web

Parigi, Hollande apre conferenza Siria Affari Sul Web 10.12 La Siria è una minaccia per la sicurezza internazionale. Così il presidente francese, Hollande, ha aperto a Parigi la conferenza dei Paesi amici della Siria. Hollande si è rivolto chiaramente alla Russia e ha chiesto sanzioni più severe co... altro » [...]

Come scegliere un cellulare

In base a che cosa scegliamo il nostro telefonino cellulare? E perché ancora oggi con l'avvento degli smartpone dovremmo preferire l'acquisto di un normale telefonino cellulare rispetto al più tecnologicamente avanzato e moderno telefonino multimediale?


Il motivo più ovvio che balza subito all'occhio è l'enorme differenza di prezzo che esiste tra i due tipi di telefonini, infatti il cellulare costa infinitamente meno rispetto ad uno smartphone. In secondo luogo vi sono ancora molte persone che sono del tutto allergiche alle innovazioni tecnologiche apportate dai così detti "telefonini intelligenti" e alle loro molteplici applicazioni preferiscono le semplici funzioni di chiamata e di messaggistica via SMS o MMS. Detto questo possiamo anche passare ad elencare quali sono gli aspetti fondamentali da valutare prima di acquistare il nostro cellulare e ricordare a tutti che i telefonini possono ormai essere acquistati rapidamente e a buon prezzo anche da Internet, attraverso dei veri e propri negozi online specializzati nella vendita cellulari.


Il primo punto fondamentale da valutare quando si acquista un telefono cellulare è senza dubbio il sistema di banda che esso adopera, ne esistono tutt'ora 4 e sono:

·         Il sistema GSM, lo standard di base adottato da tutti i telefonini italiani, che consente a tutti gli apparecchi mobili di comunicare all'interno dei nostri confini nazionali

·         Il sistema DualBand, che permette all'utente tramite il proprio telefonino di parlare all'interno dei confini dei paesi europei

·         Il sistema TriBand, che consente all'utente di parlare attraverso il proprio telefonino anche in America

·         Il sistema QuadriBand che addirittura permette all'utente di comunicare all'interno di alcuni paesi compresi nell'America Latina.

Insomma, per ogni tipo di necessità di comunicazione esiste il telefonino adatto e sul web è possibile trovare a prezzi stracciati anche dei modelli usati dei telefonini appartenenti alle marche più famose del mercato, basta solamente cercare sul web le migliori offerte cellulari.

Il secondo aspetto da tenere sott'occhio quando si acquista un telefono cellulare è sicuramente il sistema di trasmissione dati attraverso la rete Internet ed esso si divide in:

·         Sistema GPRS

·         Sistema Edge

·         Sistema UMTS

·         Sistema HSDPA

·         HSUPA

Ove il sistema HSDPA risulta di gran lunga il sistema di trasmissione e ricezione dati più veloce che ci sia, in quanto consente di trasmettere e ricevere dati ad una velocità di ben 10 Mbps.  Per quanto riguarda la navigazione Internet  i modelli di telefonini Samsung sono di gran lunga i migliori, in quanto forniscono delle velocità di connessione di gran lunga superiori alla media e per questo motivo molti utenti  ricercano sulla rete i prezzi migliori dei cellulari Samsung on line.

COMUNICATO STAMPA POST CONFERENZA UMBERTO VERONESI PER CULTURA PADOVA - 4 LUGLIO 2012 - PALAZZO DELLA RAGIONE - PD

 

MERCOLEDI' 4 LUGLIO "CULTURA PADOVA" HA OSPITATO IL PROFESSOR UMBERTO VERONESI PER RACCONTARE STORIE DI DONNE

                              

 

Mercoledì 4 Luglio, a "Cultura Padova" ha riscosso ampi consensi, l'incontro con il noto Professor Umberto Veronesi, presso lo storico Palazzo della Ragione, nel cuore del centro storico cittadino, che ha raccontato e si è raccontato, attraverso storie di donne, particolarmente intense e significative, nel suo percorso di vita, personale e professionale.

 

"Cultura Padova" è il Festival Artistico Letterario, ideato e organizzato da Salvo Nugnes, con personalità di spicco, come Margherita Hack, Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni, Corrado Augias e tanti altri nomi.

Gli eventi sono ad ingresso libero e l’obiettivo è quello di permettere il contatto diretto, con gli illustri ospiti e porre la cultura alla portata di tutti.

 

Il Professore, dinanzi ad un numeroso e attento pubblico, ha descritto vicende di donne, che si intrecciano tra loro e provengono, dal lontano passato del secondo conflitto mondiale, agli anni del secondo dopoguerra, così difficili e pieni di speranze e aspettative, fino al periodo contemporaneo, con le attuali problematiche.

Veronesi, con profondo coinvolgimento, ha parlato di donne, caparbie e coraggiose, che hanno lottato e combattuto, accomunate dall'inesauribile volontà di guardare sempre avanti, proiettandosi verso il futuro, con ottimismo e positività.

Dalla madre Erminia, figura imprescindibile, per la sua crescita e formazione, alla portinaia Angelina, che gli ha salvato la vita durante la guerra, alle tante pazienti curate, ognuna di loro ha rappresentato un importante riferimento e una figura femminile a modello.

 

Molteplici le tematiche affrontate: vita, amore, libertà, gioia e dolore, scienza e fede, alimentazione e vegetarianismo.

Non sono mancati momenti di vivace e interessante dibattito con i presenti.

Il famoso luminare ha risposto alle domande, con spontanea semplicità e chiarezza, dimostrandosi molto disponibile e rendendo comprensibili, anche argomenti complessi e articolati.

 

Veronesi afferma che "Penso ad una società condivisa, in cui le donne possano essere pienamente donne, con i loro talenti e non copie di uomini. Maschi e femmine non sono uguali. Hanno molto in comune, ma sono endocrinicamente fisicamente e psichicamente diversi".

 

 

 

Via Donizetti n. 55, 20122 Milano Tel. 02-76280638
Via della Chimica n. 12, 00144 Roma Tel. 06-54220848

Via Cavour n. 9, 36061 Bassano d.G. (VI) Tel. 0424-237636
www.agenziapromoter.it  info@agenziapromoter.it

 

INFORMAZIONI STRETTAMENTE CONFIDENZIALI

Ai sensi del D.Lgs 354/2003 in ottemperanza alla tutela dei dati personali, si avverte che le informazioni contenute in questo messaggio sono strettamente riservate ed esclusivamente indirizzate al destinatario indicato (o alla persona responsabile di immettere il messaggio al destinatario), tenedo presente che qualsiasi uso, riproduzione o divulgazione di questo messaggio è vietata. Nel caso in cui aveste ricevute questo messaggio per errore, vogliate avvertire il mittente al più presto a mezzo posta elettronica e subito cestinarlo.

P Rispetta il tuo ambiente, pensa prima di stampare questa e-mail

 

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota