sabato 5 maggio 2012

Cambiare il metabolismo per dimagrire.

Finalmente arriva la primavera e con l'arrivo della bella stagione
cresce la voglia di cibi leggeri e salutari per smaltire quei chili di
troppo che l'inverno ci ha lasciato sui fianchi e sull'addome.
D'altronde l'estate e alle porte e non vogliamo farci trovare troppo
fuori forma alla prova costume. Magari, agendo per tempo, vorremmo
evitare di sottoporci alle torture imposte dalle diete dell'ultimo
minuto. E allora cosa fare? Il dietologo? Costa e in questi tempi di
crisi sembra fuori luogo. Allora cosa fare. La dieta fai da te? Certo!
Ma per agire al meglio ed evitare l'effetto yo-yo bisogna seguire
alcuni semplici suggerimenti.
Vi ricordate quella vostra amica che rimane magrissima, mangiando
quello che vuole! Bene, è tutta una questione di metabolismo. Il suo
metabolismo è naturalmente accelerato mentre il vostro no. Il
metabolismo accelerato comporta che l'organismo bruci più calorie con
un conseguente minore accumulo di riserve (grasso). Ma come fare ad
accelerare il metabolismo?
Ecco alcune semplici regole per accelerare il metabolismo e dimagrire
senza sottoporsi a diete particolarmente restrittive.
1. Attività sportiva regolare 2/3 volte alla settimana per 30/45
minuti. Una corsetta leggera al parco in compagnia di un'amica è
perfetto. L'importante è non fermarsi ma semmai rallentare il passo.
Per ridurre l'impatto della corsa sulle articolazioni è meglio
prediligere percorsi sterrati evitando i fondi pavimentati o
asfaltati.
2. Modificare l'alimentazione evitando di assumere carboidrati dopo le
diciassette e mangiando verdure a volontà. Non bisogna fare la fame ma
saziarsi prediligendo verdura e frutta fresca.
I carboidrati sono trasformati in zuccheri semplici dall'organismo
prima di poter essere assimilati. Questo processo impegna l'organismo
per alcune ore e se il processo di assimilazione dovesse terminare la
sera, quando andiamo a dormire, non ci sarebbe più bisogno degli
zuccheri che quindi sarebbero immagazzinati (grasso). Ecco spiegato il
motivo per cui non dobbiamo mangiare pane, pasta e pizza dopo le ore
17.
L'altra indicazione è di mangiare verdure a sazietà. Questo perché le
verdure sono poco caloriche e contengono molte fibre (che saziano). Se
poi le verdure sono mangiate a crudo, contengono anche i preziosi
enzimi. Gli enzimi sono i catalizzatori del sistema biologico
(metabolico, digestivo, etc.). Gli enzimi sono quindi preziosi per
accelerare il processo metabolico. Assumerli ci potrà quindi fare
solo che bene. Una comoda alternativa al mangiare le verdure è berle.
Stiamo parlando dei centrifugati ma ancora migliore sarebbe utilizzare
gli estrattori a freddo. Rispetto alle centrifughe (estrattori a
caldo) gli estrattori a freddo preservano una maggiore quantità di
enzimi grazie al funzionamento a bassa velocità.
Insomma si può dimagrire senza fare la fame e quindi non ci sono più
scuse per rimettersi in forma!

Fonte: http://www.dimagrirevelocemente.info
http://www.centrifugamigliore.it

Progetto Regionale Vasi Comunicanti - Agevolazioni e servizi per “Progetti di creazione d’impresa femminile”

ROMA - Dal 23 aprile e fino al 13 maggio 2012 è disponibile l'Avviso pubblico per la
creazione di progetti d'impresa femminile, tramite l'assegnazione di contributi a fondo
perduto e servizi (tra cui mentoring individuale). L'iniziativa, connessa al Progetto Regionale
Vasi Comunicanti, è realizzata dall'ATS con capofila Eyes S.r.l. e con soggetto responsabile
dell'azione Business Value S.r.l..

Il comunicato stampa integrale è consultabile a questo link:

Comunicato Aicel

Parte la campagna associativa di Aicel per il 2012: "Dalla parte degli operatori e dei consumatori"

Desenzano, 4 maggio 2012 - Il mercato dell'e-commerce in Italia continua a crescere. Nel 2011 il giro d'affari del commercio elettronico è stato di 8,1 miliardi di euro, con una crescita sul 2010 del 21%.


Aicel, Associazione Italiana Commercio Elettronico, si pone accanto a tutti gli operatori del settore attraverso strumenti utili per definire regole di buon e-commerce a tutela sia degli operatori sia dei consumatori. E dà il via alla campagna associativa per il 2012.


Leggi il comunicato stampa su:

http://comunicati2012.blogspot.it/2012/05/parte-la-campagna-associativa-di-aicel.html

Provincia di Roma. Michele Pagano (Udc): “Obiettivo lavoro. E' questa la priorità degli Enti locali”.

"La centralità del lavoro deve diventare uno degli obiettivi da perseguire anche dalle Amministrazioni locali - dichiara Michele Pagano, Presidente del Coordinamento provinciale dell'Udc -. Questo a prescindere dalle ristrettezze di cassa che pure, oggettivamente, rendono difficoltoso ai Comuni di intervenire in maniera incisiva per tentare di contrastare la crescente disoccupazione. Andrebbero sviluppate sinergie con le Associazioni di categoria degli imprenditori e dei commercianti al fine di individuare percorsi, quanto più condivisi, di crescita del territorio. E sono da contrastare anche, con decisione, tutte quelle forme di abusivismo commerciale che determinano una concorrenza sleale alla rete distributiva ufficiale e mancati introiti fiscali allo Stato. Il rispetto delle regole è una delle condizioni per realizzare politiche di sviluppo dell'hinterland romano. Sviluppo che può determinare occasioni di lavoro soprattutto, ma non solo, per i più giovani".

Comunicato stampa integrale pubblicato su http://comunicati2012.blogspot.com

Massimo Sarmi: Il 5 maggio le Poste Italiane compiono 150 anni

Poste Italiane, guidata dall'AD Massimo Sarmi, compie 150 anni, una festa condivisa con tutti gli italiani. Il 5 maggio 1862 la Legge n. 604 di Riforma postale istituiva il servizio nazionale. Lo storico anniversario sarà celebrato con la mostra "150 anni dedicati al futuro": cupole hi-tech al Circo Massimo per raccontare in chiave multimediale il lungo percorso dell'azienda. L'area espositiva sarà inaugurata l'8 maggio dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Due leggere e avveniristiche cupole hi-tech poggiate nel cuore del Circo Massimo, luogo simbolo di Roma per suggerire emblematicamente la visione di un'azienda radicata nella storia del Paese e sempre lanciata in avanti. E raccontare così, con l'ausilio dei più avanzati sistemi multimediali, la storia, il presente, ma soprattutto il futuro di Poste Italiane.

Domani l'azienda compie infatti 150 anni e celebra lo storico traguardo con la mostra-evento "150 anni dedicati al futuro" per condividere con i cittadini e le istituzioni il percorso compiuto in più di un secolo, accompagnando la crescita dell'intera società italiana con spirito di servizio e idee innovative. Una mostra in cui convivono e dialogano il passato, il presente e la visione del futuro di Poste Italiane.

La mostra "150 anni dedicati al futuro" sarà inaugurata dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e sarà aperta al pubblico dall'9 al 20 maggio per poi toccare le più importanti città italiane. Festeggiare il 150° anniversario significa ripensare al ruolo di forza propulsiva e motore di innovazione che Poste Italiane ha svolto sin dalla sua istituzione, all'indomani della nascita dello Stato Unitario, e che prosegue con impegno costante.

"150 anni dedicati al futuro" è un viaggio attraverso la storia, i fatti, il nostro patrimonio culturale in cui l'evoluzione dell'azienda e quella del Paese si intrecciano indissolubilmente, in un continuo rimando di eventi, scoperte, cambiamenti. Il futuro è ragione essenziale della mostra a partire dalla forma stessa dello spazio espositivo: una struttura di nuova generazione da cui emergono due cupole, al tempo stesso solide e flessibili, in qualche modo metafora della missione di Poste Italiane, così concretamente radicata nel Paese, così agile e capace di rispondere alle molteplici esigenze della clientela.

La prima cupola (che misura 24 metri di diametro e 365 mq di superficie) ospiterà le sezioni dedicate al passato e al presente di Poste Italiane: l'anello perimetrale è dedicato alla storia dell'azienda, raccontata da un filmato realizzato da Corrado Augias. Il visitatore potrà inoltre dialogare in questo percorso con i più avanzati supporti multimediali con schermi touch screen che si alterneranno agli oggetti d'epoca (borse dei portalettere, macchine per l'affrancatura, telegrafi, primi calcolatori elettronici) che testimoniano l'evoluzione e rappresentano il connubio tra tradizione e assoluta modernità di Poste Italiane. Al centro della cupola un grande cubo touchless illustrerà il presente con tutti i servizi e i prodotti che l'azienda offre al pubblico, mentre sulla volta, scorre una proiezione immersiva che evoca lo scorrere del tempo attraverso le immagini accelerate di un cielo ripreso nell'arco delle 24 ore.

Nella cupola dedicata al futuro di Poste Italiane i contenuti saranno interamente digitali, a evocare la progressiva dematerializzazione dei servizi. Saranno descritti gli scenari futuribili della comunicazione con l'ausilio tecnologico di immagini e animazioni con cui il visitatore potrà interagire sfiorando le facce del cubo collocato al centro della cupola.

Oltre alla mostra "150 anni dedicati al futuro", Poste Italiane celebrerà l'importante anniversario lungo l'intero corso del 2012 con iniziative di comunicazione ed eventi dedicati agli studenti così da condividere con le giovani generazioni un patrimonio caro all'intero Paese.

FONTE: Poste Italiane

Lega Antipredazione. Propaganda alla donazione su Facebook


COMUNICATO STAMPA

ANNO XXVIII – n. 6

5 Maggio 2012

 

PROPAGANDA ALLA DONAZIONE SU FACEBOOK

E SELEZIONE DELLA SPECIE

 

Quella della donazione tramite Facebook è una americanata pericolosa, una sporca pubblicità alla donazione degli organi, tessuti e sangue, che non contempla l'opposizione perché in USA e nel Regno Unito, dove l'iniziativa ha preso il via, da sempre vengono segnati nei Registri ufficiali solo i donatori. Gli altri li lasciano in pace.

Una situazione che, pur truffaldina per la mala-informazione delle associazioni donazioniste, è più onesta e razionale di quella italiana dove siamo considerati tutti donatori (popolo gregge di aspiranti al "mondo dietro il mondo") salvo che si documenti per iscritto una opposizione della persona o, in mancanza, della famiglia, entro i tempi del prelievo.

 

Il robot Zuckerberg, ideatore dell'iniziativa e fondatore di Facebook, che non è un umano ma ferraglia, al servizio delle organizzazioni di espianto-trapianto/vivisezione umana/sperimentazione in vivo, ha creato una nuova funzione della rete di aggregazione sociale (social network) col fine di pescare facili adesioni alla donazione dall'allevamento della specie umana, indifferente che siano riti sacrificali praticati sulle classi meno abbienti, più disinformate e più destrutturate dal sistematico lavaggio del cervello.

 

Questa iniziativa dimostra che internet (Facebook ed altre reti), può essere pesantemente gestita e controllata dal sistema di sfruttamento capitalistico di Stato e privato, e può avere il ruolo di penetrazione di una soffice ma sanguinolenta dittatura sulla persona umana.

 

Non dobbiamo però preoccuparci oltre misura dell'iniziativa americana, primo perché in Italia siamo ben oltre nell'inganno e nel pieno caos legislativo, in quanto la legge 91 del '99, detta del silenzio-assenso, non è stata attuata per la dichiarazione di volontà dei cittadini, solo perché le autorità hanno timore dei NO. Secondo perché dalla non emissione del Decreto attuativo è esploso un groviglio di illecite e truffaldine Disposizioni transitorie, l'ultima delle quali firmata dalla Turco per coinvolgere i comuni nella donazione all'atto del rilascio della carta d'identità. Terzo perché in Italia si pescano più donatori con la donazione presunta e gli inganni, impedendo che il cittadino presenti formale opposizione secondo legge (art. 5). Per la similitudine dei fatti va però segnalato l'illecito delle associazioni pro-trapianto italiane che sollecitano donazioni on-line.

 

Per quanto attiene i cittadini USA e del Regno Unito, che non sono malmessi e predati come noi Italiani, riteniamo che nella rete di "donazione esplicita" cascherebbero solo i robot, gli utili idioti e quelli che non hanno autodifesa (forma patologica). In altre parole la si potrebbe vedere come una forma di selezione della specie nell'era della tecnologia invasiva che espropria dell'anima e della personalità ai fini della creazione della materia interscambiabile.

 

Nerina Negrello

Presidente

Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi

e la Morte a Cuore Battente

www.antipredazione.org

 

 

 

Immacolata Cusmai e Simona Trifirò (rispettivamente candidata sindaco e vicesindaco di Vittuone) due donne, alleate e compatte, che hanno saputo colorare di “rosa” Vittuone.

Care amiche, cari amici, cittadine e cittadini, vi ringrazio di essere qui questa sera.

 

Ho voluto chiudere la mia campagna elettorale, insieme a Simona Trifirò, capolista, Lucia Gambuto, Camilla Molinari, Lidia Croce, Angela Sibillano, Alfonso Rivolta, Antonio D'Ambrosio, Vito Lombardi e  Francesco Nutrito, coordinatore Udc Vittuone, in maniera sobria con un happy hour informale.

 

Inizio subito dicendovi che non ci sarà un cambiamento se non si uscirà e se non ci si rimescolerà con le persone, se non si aprirà un ponte "vero" con le giovani generazioni, se non si coglierà la saggezza degli anziani, la sensibilità e l'intuizione delle donne.  La politica ha bisogno di ritornare tra la gente per rilanciare gli stimoli e dare nuova linfa alla comunicazione tra cittadino e Comune di Vittuone. Siamo arrivati alla fine della campagna elettorale. Domenica 6 maggio e lunedì 7 maggio, ogni cittadino esprimerà un voto libero, che nasce dai suoi ideali, dalle sue aspirazioni e dalle mille speranze che serba nel cuore. Il voto libero è molto diverso dal voto che in modo strumentale viene chiamato "utile". Solo il voto libero è utile alla democrazia.

 

Durante questa campagna elettorale, vivendo il paese, parlando con le donne, gli uomini e soprattutto con i giovani, abbiamo capito che lo sforzo che ci verrà chiesto sarà quello di interpretare e rappresentare i bisogni delle persone, di formulare nuovi spazi di partecipazione, di trasformare le parole in corpo e sostanza. In questi anni, c'è stato un indebolimento economico e sociale del nostro Paese. Non è un caso che oggi si pongono con durezza le questioni della crescita e dei redditi familiari. Vogliamo dunque partire da noi stessi, partendo dal basso, dal nostro modo di fare, liberandoci dalle tante incrostazioni che in questi ultimi anni abbiamo accumulato e subito. Sono una donna che conosce da vicino cosa significa cominciare da zero e ho sempre pensato che le migliori risorse emergono proprio quando ci si ritrova affranti oppure apparentemente sconfitti. C'è sempre una buona ragione per continuare e proseguire, sempre. Dobbiamo avere la forza di creare un progetto nuovo capace di contribuire con la forza delle sue idee a una Vittuone che crede alla rinascita.

 

Quando è iniziata la campagna elettorale, quando abbiamo dato vita all'Unione di Centro erano pochi coloro che credevano nella nostra riuscita. Oggi il centro c'è. Il centro significa equilibrio, quell'arte di saper stare in equilibrio nonostante le avversità e le contraddizioni esistenziali. La politica spesso è ridotta a spettacolo; vuole catturare il consenso con l'immagine e le promesse e si dimentica di chi spera in una guida. La logica del voto utile fa dimenticare che nel mondo ci sono molte persone che muoiono di fame. Udc Vittuone ha voluto da subito seguire una campagna elettorale umile, girando per il paese, parlando con le persone e aprendo quel canale necessario per comprendere meglio le necessità, i bisogni, anche le critiche. Abbiamo appositamente evitato di allestire spettacoli o eventi dispendiosi, forti del fatto che per noi erano importanti le parole dei vittuonesi, non solo la loro sagoma, volevamo ascoltare i loro pensieri.

 

I nostri obiettivi prioritari:

  • Contrasteremo la povertà;
  • Rilanciaremo la crescita dell'economia mondiale;
  • Lavoro di gruppo per l'innovazione legata alla ricerca, alla scuola e alle università;
  • Occhio di riguardo al riequilibrio territoriale;
  • Tra le priorità, anche l'agricoltura, di cui nessuno parla;
  • Tutela del potere d'acquisto delle famiglie, dei salari e degli stipendi;
  • Integrare gli immigrati, attribuzione del voto alle amministrative;
  • Il mondo del lavoro che si divide sempre più tra tutelati e non tutelati;
  • I nuovi poveri: chi si separa cade spesso in un baratro
  • Donne sole con figli: voci trascurate.

 

A chi ci chiede cosa faremo dopo le elezioni, rispondo: vogliamo pensare ai poveri, questa sarà la prima priorità perché la dignità, di un uomo e di una donna, è sacra ed inviolabile. Il nostro impegno sarà quello di una forza ragionevole e gli elettori che vorranno veramente contribuire a cambiare Vittuone, avranno una possibilità: votare per noi.

 

Grazie a tutti.

Immacolata Cusmai

Nota stampa: Amministrazione della Giustizia e responsabilità civile dei magistrati.

Nota stampa: Amministrazione della Giustizia e responsabilità civile dei magistrati.

La posizione di un addetto ai lavori.

La verità di Matteo Di Giorgio. Il magistrato di Taranto arrestato dalla Procura di Potenza. Quello che la stampa non osa riportare. Così come fanno tutti i giornalisti locali e nazionali con il dr Antonio Giangrande, soverchiato da magistrati indegni della toga che indossano e coperti mediaticamente da giornalisti omertosi. La verità del magistrato Matteo Di Giorgio dopo l'arresto pubblicate in video ed in testi alla pagina territoriale di Taranto su www.telewebitalia.eu. Cose che Giangrande è da anni che le grida al mondo, accusando infami ritorsioni. Giudici contro. Della serie: anche i sostituti procuratori della Repubblica di Taranto provano l’onta dell’ingiustizia e subiscono la gogna mediatica. La voce agli imputati, presunti innocenti, in un sistema dove voce non hanno. La sua Verità di giudice arrestato e buttato nella bolgia infernale come i comuni mortali a provare la legge del contrappasso. Bene Matteo Di Giorgio ha dichiarato: «Il procedimento che mi riguarda prende le mosse proprio da una denuncia di Italo Pontassuglia, 22 settembre 2007. In questa denuncia, signori, si dice di tutto sul mio conto. Non si parla delle sciocchezze che sono emerse nell’ordinanza, perché poi vedremo sono comunque delle sciocchezze, anche se fossero vere e non lo sono. Ora, io non ho molto tempo per spiegarvi l’enormità, però devo far notare che quello che dice Pontassuglia è smentito da tutti gli atti del processo. Amministratore di fatto significa prendere le decisioni in luogo dell’amministratore formale, di colui il quale il Sindaco, o la Giunta, o il Consiglio Comunale, si sostituisse di fatto agli stessi. Ebbene. Signori sapete quante intercettazioni telefoniche ed ambientali hanno visto oggetto la persona del sottoscritto? Quasi cinquantamila. E io dico, meno male che ci sono le intercettazioni. Dico meno male che ci sono le intercettazioni, perché dalle intercettazioni non è emerso nulla. Perché la procura di Potenza, consentitemi da questa vicenda è strabica. Perché da un lato ha messo sotto processo Rocco Loreto per la minaccia rivolta a mio figlio, dall’altra ha arrestato me perché ho detto “ha minacciato mio figlio”. Io sono stato arrestato perché mi si dice “non è vero, tu hai diffamato Loreto, dicendo che ha minacciato tuo figlio”. Questo è l’oggetto dell’arresto mio, signori. Questo è. Ed è la prova che ho detto che c’è una certa contiguità tra gli investigatori ed i miei denuncianti. Volete un’altra prova? La disponibilità dell’ordinanza in originale. Questa è una copia dell’originale. E’ una copia che qualcuno ha avuto al più tardi il 18 novembre 2010, cioè una settimana dal mio arresto, quando l’ordinanza era coperta dal segreto istruttorio. E sapete da dove proviene questa ordinanza? Signori, sta scritto qua. E’ il signor Pontassuglia Italo: il mio denunciante. Questo è un avviso di accertamento tecnico irripetibile notificato il 15 novembre 2010 a Pontassuglia. Questo significa che Pontassuglia ha creato questo file, ha avuto l’ordinanza al più tardi il 18 di novembre 2010. Questo significa che una settimana dopo il mio arresto il mio accusatore aveva l’ordinanza. Chi gliel’ha data? Io certo no. Signori, questo è agli atti del processo, poi tutto il resto è inutilmente, perché a Potenza le porte sono chiuse. Questa è la prova che Pontassuglia ha una corsia preferenziale con Potenza, perché non può che averla ricevuta da Potenza. Non sono sospetti, questa è una prova. Io ho denunciato Potenza. Ci sarà un motivo se io ho denunciato gli Uffici giudiziari di Potenza. Perché a Potenza non sono tutelato. Io ho detto alla dottoressa Triassi, ho detto, quando mi ha fatto una valutazione giuridica, ho detto lei mi fa paura, ho detto. Come cittadino io ho paura di lei. Sapete perché? Perché quando la Cassazione ha annullato il capo d’imputazione della vicenda Coccioli, ha detto la Cassazione “me la date sta prova che Di Giorgio sta d’accordo con l’amministrazione comunale?”. E s’è rifatta l’udienza. Viene la dottoressa Triassi e dice “ecco la prova dell’accordo”. La prova dell’accordo è questo. In una telefonata tra il dottor Di Giorgio e l’assessore allo Sport, si tratta di Alfredo Cellammare, che nei 6 mesi successivi al fatto, in cui io ed Alfredo Cellammare parliamo di tutt’altra cosa. Non parliamo del contributo, parliamo di tutt’altro. E dice la dottoressa Triassi “ecco, questa è la prova che Di Giorgio e Cellammarre si conoscono. Io gli ho detto “guardi che avrebbe potuto chiedermelo, glielo avrei detto io, perché ci conosciamo da quando avevamo i calzoncini corti. Ma se la prova del concorso in un reato, scusatemi devo fare un discorso tecnico, risiede nel mero rapporto di conoscenza, allora io sono complice di tutti i reati commessi dai castellanetani, perché li conosco un po’ tutti. Quindi io verrò chiamato a rispondere in qualsiasi reato possa commettere un castellanetano. Questa è un anormità; un’aberrazione giuridica. E io alla dottoressa Triassi dissi” lei mi fa paura. Io ho paura di una che ragiona così. Come uomo”. Se parliamo dell’amministrazione della Giustizia dobbiamo uscirne, se ciascuno di noi recupera il proprio ruolo. Che cosa voglio dire: la nostra magistratura vive di correnti, di amicizie. Io non sono iscritto a nessuna corrente ed ho sbagliato, perché se fossi stato iscritto, non mi sarebbe successo niente. Ve lo dico!! Io sono difeso dal CSM, lo dico, dal dottor Marcello Maddalena, per chi è del mestiere sa che si tratta del Procuratore Generale della Corte d’Appello di Torino. Uno dei massimi magistrati italiani. Mi ha detto dopo che ho letto le carte, mi ha detto “io ho settantuno anni. Ne ho viste di cotte e di crude. Ho subito attentati. Ma io non ho mai letto quello che è accaduto a te. Io non so come tu faccia ad essere ancora così fiero, dignitoso ad andare avanti con la testa alta”. Ha detto “però ti dico, tu sei dalla parte sbagliata. Tu sei dalla parte sbagliata. Per questo stai passando guai. Se tu fossi stato dall’altra parte avrebbero detto che si vuole conculcare il diritto alla libera esplicazione delle proprie attività”. E non dico altro signori. No, forse bisognerebbe anche avere il coraggio in Italia, io lo dico contro tutta la categoria, di introdurre il principio della responsabilità civile del magistrato, perché io devo avere paura di sbagliare. Ci devo pensare cento volte prima di far qualcosa. Perché signori il magistrato ha il compito più alto: decide della libertà delle persone; ha in mano la vita delle persone. Tutti possono sbagliare, ma purchè ci sia la buona fede e purchè ci sia il rispetto di alcune regole. Spesso ciò non avviene. L’altro giorno a chi a detto, e rispondo a quest’avvocato, che il rinvio a giudizio, parlo dell’avvocato Giuseppe Clemente, faccio nome e cognome, Clemente, il quale impazza su Facebook contro di me dicendo delle cose invereconde, delle quali io mi vergognerei. Quest’avvocato ha detto che un rinvio a giudizio è praticamente una affermazione di responsabilità penale. Ecco vorrei ricordare all’avvocato Clemente che in Italia ancora esiste l’articolo ventisette della Costituzione e quindi la presunzione di innocenza, tecnicamente di non colpevolezza, e che questa presunzione vale fino al terzo grado di giustizia. Io ancora non sono stato giudicato e gli ricordo Raniero Busco. Ce l’ho qua. L’altro giorno. E’ stato condannato in primo grado a ventotto anni di reclusione. E’ stato assolto dalla Corte d’Appello. Buon per lui che non sia stato sottoposto alla misura cautelare. Però io vi voglio leggere soltanto un passo di un’intervista di Raniero Busco, che la dice tutta. “Cosa ha imparato da questo processo? Che in queste aule non si trova niente di umano. Ognuno è proiettato a salvaguardare la propria idea, la propria posizione. Nessuno è disposto a fare un passo indietro in nome della verità. Questa sentenza però mi restituisce un po’ di fiducia nella Giustizia”. Ed è quello che dico io: perché a fronte di tutto ciò che è emerso dal processo potentino, dei tentativi di inquinamento, dei tentativi di agganciare i testimoni, non è successo niente. Perché ciascuno si innamora della propria posizione e la difende fino alla fine anche contro l’evidenza dei fatti. E questo un magistrato non lo deve fare mai. Il magistrato deve avere l’onestà di dire “ho sbagliato, faccio un passo indietro” e non deviare da alcune regole che sono indefettibili e che a Potenza sono state violate. Io lo dico qua perché l’ho già detto, l’ho già scritto e non posso tediarvi, perché è tardissimo, se no lo farei volentieri. E vi dimostrerei tutte le violazioni che sono avvenute nel mio caso. Tutte.»

Ogni commento è superfluo: basta non essere dalla parte sbagliata

Autorizzati alla pubblicazione. Il contatto è pubblico ed amicale. Se disturbo rispondi “Cancella”.

Dr Antonio Giangrande

Presidente dell’Associazione Contro Tutte le Mafie e di Tele Web Italia

www.controtuttelemafie.it e www.telewebitalia.eu

099.9708396 – 328.9163996

 

 

Omia Laboratoires: Shampoo Luce e Volume lascia capelli morbidi, luminosi e volumizzati

Lo Shampoo Intensivo Luce e Volume di Omia Laboratoires è studiato per rendere morbidi e dare volume a capelli sciupati e privi di tono. Ecco perché la sua formula è arricchita con le proprietà energizzanti e fortificanti del Ginseng e con la lucentezza delle proteine di Perla. Agendo dalla radice, restituisce rinnovata idratazione e protezione attraverso l' azione sinergica di Ginseng e proteine di Perla.

Il Ginseng è una pianta bassa che produce piccole bacche rosse traslucide e cresce nella penombra delle foreste del nord della Manciuria e della vicina Corea. Nonostante la sua rarità, è molto ricercata per le molteplici virtù fortificanti ed energizzanti della sua radice.

Lo Shampoo Intensivo Luce e Volume di Omia Laboratoires è arricchito con Ginseng e proteine di Perla che agiscono sinergicamente per donare nuova vitalità e volume ai capelli sciupati e privi di tono. Agendo dalla radice, questo shampoo lascia i capelli morbidi, luminosi e perfettamente volumizzati.
Lo Shampoo Intensivo al Ginseng e proteine di Perla di Omia Laboratoires è formulato senza Sodium Laureth Solfato (SLS free) e NON contiene parabeni, caratteristica che rende il prodotto delicato sui capelli e sul cuoio capelluto.
È possibile completare il trattamento Intensivo Luce e Volume con:

  • Balsamo Intensivo
  • Crema Style 3 in 1
  • Spuma Volumizzante

EVOLUTION è la linea di tricologia professionale di Omia Laboratoires studiata per rispondere a tutte le esigenze di cura e stile di tutti i tipi di capelli.
I prodotti della Linea Evolution sono tutti ad alto contenuto naturale, innovativo e tecnologico.
Naturale: le funzionalità sono garantite in ampia parte da principi attivi, oli ed estratti, di origine naturale (come l'olio di Argan). I prodotti non contengono parabeni e non sono testati su animali, l'utilizzo di allergeni e coloranti sono specificati ove strettamente necessario.

Innovativo: offre una gamma completa di prodotti per l' igiene, la cura ed il trattamento dei capelli, shampoo, balsamo e maschere condizionanti, trattamenti intensivi quali sieri, cristalli liquidi, lozioni e fiale e prodotti per la cura dello stile, gel, spume, condizionanti e stilizzanti istantanei.

Tecnologico: le formulazioni rispondono ai più moderni concetti di tricologia che assicurano performance di eccezionale livello.
Il sito produttivo OMIA Laboratoires ha ottenuto la certificazione ECO BIO ed i prodotti aderiscono allo standard NON TESTATO SU ANIMALI controllato da ICEA per LAV.

Segui Omia Laboratoires su Facebook e Twitter

Fonte: OmiaLaboratoires

La Timoshenko resta in Ucraina ma curata da medici tedeschi - Romatg24.it

Romatg24.it La Timoshenko resta in Ucraina ma curata da medici tedeschi Romatg24.it KIEV, 5 Maggio – L'ex premier ucraina Yulia Tymoshenko, condannata a 7 anni di carcere per abuso di potere, ha accettato di ricoverarsi in un ospedale Kharkiv e sarà curata da Karl Max Einhaeupl, presidente della Charité, il più grande ospedale ... altro » [...]

Sulla ISS scoperti i cristalli di plasma - Blog Zazoom RSC

Blog Zazoom RSC Sulla ISS scoperti i cristalli di plasma Blog Zazoom RSC Le agenzie spaziali dei cinque partner della Iss (Stati Uniti, Russia, Canada, Europa e Giappone) si sono confrontate con centri di ricerca pubblici e privati sulla intensa attività anche di ricerca che conducono gli astronauti a bordo. altro » [...]

Lanvin celebra Alber Elbaz a Pechino in Cina - International Business Times Italia

International Business Times Italia Lanvin celebra Alber Elbaz a Pechino in Cina International Business Times Italia Questa volta la griffe francese si sposta in Cina, precisamente a Pechino, dove per l'occasione è stata organizzata una meravigliosa sfilata, ricca di invitati, tutti vestiti rigorosamente Lanvin come Fan Bing Bing, Zhou Dong Yu, Ni Ni, Dong Die, ... altro » [...]

In piazza a Roma per dire stop al massacro dei cani in Ucraina - Romatg24.it

Romatg24.it In piazza a Roma per dire stop al massacro dei cani in Ucraina Romatg24.it ROMA, 5 Maggio – In piazza per dire NO al massacro dei cani randagi in Ucraina. La manifestazione si svolgerà della mattinata di oggi in Piazza del Phanteon a Roma, con lo slogan "Il calcio fermi la strage dei randagi in Ucraina". altro » [...]

Russia, mostra la maxi pozzanghera in tv e ci finisce dentro - La Repubblica Firenze.it

Russia, mostra la maxi pozzanghera in tv e ci finisce dentro La Repubblica Firenze.it Così grande da inghiottire l'auto di un tassista che stava prestando servizio a Kirov, in Russia. Oltre al danno la beffa: mentre stava mostrando la profondità della buca alla troupe televisiva accorsa sul posto, l'uomo ha perso l'equilibrio ed è ... altro » [...]

Modica (RG), modelli educativi classici e contemporanei a confronto in un convegno organizzato dal Liceo “T. Campailla”

 Agli organi di Stampa


Modica (RG), 05/05/2012

Sulle spalle dei giganti, modelli educativi classici e contemporanei a confronto in un convegno organizzato dal Liceo "T. Campailla"

Venerdì 11 maggio alle ore 17,30, il Teatro Garibaldi (Corso Umberto I, 207) ospiterà il convegno di studi "Sulle spalle dei giganti", organizzato dall'Istituto d'istruzione superiore "Tommaso Campailla" in occasione del mese dedicato alla promozione della lettura da parte del Ministero della Cultura e dal Centro per la Lettura sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica.

Il convegno, giunto alla seconda edizione, intende offrire una riflessione sugli attuali paradigmi educativi attraverso un confronto storico, pedagogico e sociologico con i modelli classici della Ratio studiorum. Il titolo del convegno riprende il celebre aforisma «Siamo nani sulle spalle di giganti» attribuito da Giovanni di Salisbury al filosofo Bernardo di Chartres (XII secolo), per dare il senso di una riflessione sul patrimonio culturale ereditato dai secoli precedenti, ma anche sulla necessità di andare oltre l'auctoritas nel costruire l'edificio del sapere.

Particolarmente ricco il programma degli interventi.

Dopo i saluti del dirigente scolastico dell'Istituto Alberto Moltisanti, aprirà i lavori del convegno Giuseppe Barone preside della Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Catania. Seguiranno gli interventi di padre Francesco Beneduce rettore del Centro di studi ignaziani di Palermo, Amalia Margherita Cirio docente di Lingua e Letteratura Greca all'Università "La Sapienza" di Roma, Silvio Maria Medaglia docente di Filologia Classica all'Università di Salerno. Il convegno proseguirà con gli interventi di Domenico Castronovo già dirigente scolastico del secondo Circolo didattico "Piano Gesù", Ottavio Manenti, Lucia Trombadore e Tania Belluardo, docenti di Materie letterarie, Latino e Greco al Liceo "T. Campailla". Le letture saranno affidate all'attore Alessandro Romano, titolare di un laboratorio di scrittura creativa e performance teatrale rivolto agli studenti degli indirizzi classico e artistico inserito nel progetto "Leggere per leggersi", di cui anche il convegno fa parte. Modererà Teresa Floridia docente di Storia e Filosofia nel Liceo classico "Campailla" e presidente della Fidapa di Modica.

L'iniziativa è realizzata con il contributo della locale sezione della Fidapa, il Banco di Credito Siciliano e Conad Sicilia.


in allegato 

- comunicato stampa 

- locandina dell'evento



Info e contatti

Inpress ufficio stampa

Cell. 329 3167786

Inpress.ragusa@gmail.com



Personale di pittura di Agnes Preszler - Non solo ritratti - Speciale Cinema Ciociaro



Alatri (FR), Palazzo Conti Gentili (piazza S.Maria Maggiore)

dal 5 maggio a 13 maggio 2012
inaugurazione 5 maggio ore 17:00
orari 10-13 e 16-19

Un centinaio le opere tra ritratti, nudi, nature morte e paesaggi.
Speciale Cinema Ciociaro
Ritratti di attori di origine ciociara, tra cui Nino Manfredi, Marcello Mastroianni, Vittorio De Sica; di registi come Anton Giulio Bragaglia, Carlo Ludovico Bragaglia, Rocco Mortelliti e Stefano Reali.
Scene dal film "La Ciociara" con Sofia Loren e molto altro.


L'artista sarà presente e farà delle estemporanee. 
E' possibile farsi ritrarre, approfittatene!

https://www.facebook.com/events/319645334767869/


In preparazione una mostra a Frosinone e una minimostra a Cassino

https://www.facebook.com/events/301289513281680/
https://www.facebook.com/events/332483630152756/
--
 
Agnes Preszler
portrait painter - pittrice ritrattista
www.ritratti.tk

www.ritrattisti.eu

www.pagnes.tk

www.ungherese.tk


329/6494754 388/7587211







     

Uomo più alto Usa cerca fondi per scarpe taglia 56 - Gazzetta del Sud

Uomo più alto Usa cerca fondi per scarpe taglia 56 Gazzetta del Sud 05/05/2012 - L'uomo più alto degli Stati Uniti, Igor Vovkovinskiy, 29 anni, originario dell'Ucraina ma residente in Minnesota, è alto circa 2 metri e 40 non può muoversi perchè e ha disperato bisogno di scarpe taglia 56, non in commercio e che fatte su ... altro » [...]

venerdì 4 maggio 2012

Ester Mistò - inviti maggio

Buongiorno,

GIOVEDì 10 maggio 2012, ore 21.00: Chiesa antica di San Marco e San Gregorio - Piazza XI Febbraio - Cologno Monzese (MI)
Durante una serata in cui
protagonista sarà la donna nell'Arte, presenterò le collane di libri d'arte che curo.

VENERDì 11 maggio 2012, ore 20.00: SpazioA - Via Maestri del Lavoro - Sesto San Giovanni (MI)
- FINISSAGE della Mostra "Interazioni" di Rossana Curci a cura di Ester Mistò;
- PRESENTAZIONE delle 3 antologie di racconti "365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO"  "365 RACCONTI HORROR PER UN ANNO" e "365 RACCONTI SULLA FINE DEL MONDO"  a cura di Franco Forte, Delos Books;
- CONCERTO del duo I COSI e del gruppo i PARADOS, all'interno della rassegna ScanzonArte 2012 curata da Lorenzo Rai.

DOMENICA 13 maggio 2012, 9.30-18.00: Biblioteca Comunale e Ristorante Serra (0141-919155 e 349-1824818) di Odalengo Piccolo (AL)
"Passeggiare Poetando": 5° Festa Annuale della Poesia con improvvisazioni poetiche, presentazione del libro
di Gianna Baucero "In viaggio con il Cardinale" (epopea di un grande italiano) e delle collane di libri d'arte che curo, letture di poesie di Wislaza Szymborska premio Nobel per la Poesia, consegna di premi e diplomi ai poeti partecipanti.

I miei libri:

365 RACCONTI SULLA FINE DEL MONDO, antologia di racconti di Autori Vari a cura di Franco Forte, Delos Books (maggio 2012);
LUCI E MATERIA, quadri di Anna Trapasso, ARTE a cura di Ester Mistò, Digital Print (aprile 2012);
ESSENZE, quadri di Jung Hee Lim,  DI ARTE a cura di Ester Mistò, Gelmini Edizioni (marzo 2012);
HOMO PAVONIS, quadri di Marco Ceccarini, I LIBRI D'ARTE a cura di Ester Mistò, EDB Edizioni (marzo 2012);
NEL TEMPO, foto di Ester Mistò, I LIBRI D'ARTE, EDB Edizioni (dicembre 2011);
SUL NAVIGLIO,
foto e poesie di Livia Corona, I LIBRI D'ARTE a cura di Ester Mistò, EDB Edizioni (dicembre 2011);
ALFABETO ANIMALE, antologia di poesie di Autori Vari a cura di Eloisa Guarracino, Fondazione Zanetto (novembre 2011);
256K, antologia di racconti di Autori Vari a cura di Massimo Baglione, BraviAutori.it Edizioni (novembre 2011);
365 RACCONTI HORROR PER UN ANNO, antologia di racconti di Autori Vari a cura di Franco Forte, Delos Books (giugno 2011);
SUSSURRI, quadri di Jung Hee Lim, I LIBRI D'ARTE a cura di Ester Mistò, EDB Edizioni (marzo 2011);
365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO, antologia di racconti di Autori Vari a cura di Franco Forte, Delos Books (giugno 2010);
BIENNALE DI PERO - QUARTA EDIZIONE, catalogo d'arte a cura di Ester Mistò, Arte e Creatività Edizioni (marzo 2010);
SIPARIO SU PERSONAGGIO NOTO. LE OMBRE DI DON ABBONDIO, dramma storico, Edizione Odissea (ottobre 2009);
DALLE 8 ALLE 5. OGNI RIFERIMENTO A FATTI LUOGHI E PERSONE E' PURAMENTE CASUALE, burlesque noirEdizione Odissea (ottobre 2009);
TI PARLERO' DI ME..., antologia di racconti di Autori Vari a cura di Max Luciani, Edizioni Nuove Scritture (ottobre 2008);
UN PUGNO DI FIORI BLU, dramma contemporaneo in 3 atti unici, Apollo e Dioniso Edizioni (ottobre 2008);

Un abbraccio
Ester
www.estermisto.it

p.s. Se non siete interessati a ricevere altre comunicazioni, vi prego di comunicarmelo. Sarà mia cura cancellarvi dalla mailing list.

Maikii prosegue l'espansione in Europa e investe sul web

Dopo aver chiuso il 2011 con un incremento del 30% nel fatturato e del 95% nel numero di pezzi venduti, Maikii conferma anche nel primo trimestre del 2012 un trend di costante crescita. Forte di una posizione di leadership in Italia nel mercato delle chiavette USB promozionali, l’azienda punta ad un’ulteriore espansione nel mercato europeo anche grazie ad un sito web dalla nuova veste grafica, in un mercato in cui l’online rappresenta una direttrice di primaria importanza nell’acquisizione di quote di mercato.

Il nuovo sito www.maikii.com utilizza una rinnovata esposizione dei prodotti che consente di effettuare un rapido confronto tra tutti i modelli disponibili e di calcolare un preventivo personalizzato in soli 2 minuti. Le chiavi USB così ordinate possono essere consegnate a partire da sole 24 ore con il servizio di consegna rapida.

L’azienda italiana si è fatta apprezzare negli anni grazie ad un prodotto di qualità e un servizio senza paragoni, a prezzi molto contenuti. Il continuo investimento in ricerca e sviluppo e nel servizio al cliente dimostra l’intenzione di affermarsi in breve tempo ai vertici del mercato in tutta Europa.

DOLA J. CHAPLIN: in radio con “WHAT I CARE”

In rotazione su oltre 400 radio italiane.
"What I Care" è il primo singolo di DOLA J. CHAPLIN.

In uscita l'atteso esordio firmato VOLUME! Records


Il viaggio. Un tema caro a DOLA J. CHAPLIN, singer songwriter che sceglie in arte un nome ricco di immagini e di storia. Un esordio di grande qualità tecnica e artistica. In rotazione radiofonica il singolo "WHAT I CARE".

Ricco di anteprime e riscontri positivi da parte della critica il primo video teaser "Nothing To Say" brano registrato live in una vecchia cucina, tra le rovine di un antico borgo lontano dal tempo.

Prodotto da Paolo Tocco per la Protosound Polyproject, il disco sarà pubblicato per VOLUME! Records e CRAMPS Music, distribuito dalla EDEL in uscita in tutti i negozi a Maggio 2012.


WHAT I CARE è il bisogno di semplicità, il bisogno di tornare alle origini, il bisogno di sentire radici ovunque si è...oltre ogni tipo di futile ricchezza, che ci resti intatto l'amore, sempre vivo, sempre vicino...ovunque ci porti il grande viaggio della vita.


WHAT I CARE è anche la colonna sonora del Film Documentario THE LAST CAPITALIST di Enrico Bernard...


WHAT I CARE (Reprise) è anche un semplice video diffuso su YouTube...video non ufficiale su una versione acustica del brano registrata in studio per la pre-produzione del disco, interpretazione che Dola J. Chaplin ha scelto di usare come traccia di chiusura del disco.


Aspettando il disco: "To The Tremendous Road" a maggio in tutti i negozi di dischi e negli store digitali.



WHAT I CARE (Reprise) – on YouTube

http://www.youtube.com/watch?v=n_dQhdOHRGM


NOTHING TO SAY – Video Teaser

http://www.youtube.com/watch?v=3mYYdk885jg&feature=relmfu



ufficio stampa

VOLUME! Records

PROTOSOUND POLYPROJECTwww.protosound.net

L'ALTOPARLANTEwww.laltoparlante.it



______________________________________________________________________

 Via Marvin Gelber 44 - 66100 – Chieti Scalo (CH)
 HOME PAGE - WWW.PROTOSOUND.NET 
 Tel. +39.340.49.13.196
 Mail. ufficiostampa@protosound.it


FERRAIOLI : DAL GOVERNO SI RICHIEDE MAGGIORE ATTENZIONE AI BISOGNI DEI NOSTRI TERRITORI

La Spezia,lì 04 Maggio 2012
 
Spettabile redazione,
di seguito Vi trasmetto una mia nota stampa.
Nel ringraziarVi per la Vostra sempre gentile
attenzione, colgo l'occasione per salutare distintamente.
Maurizio Ferraioli
Tel.329-8256232
 

FERRAIOLI : DAL GOVERNO SI RICHIEDE MAGGIORE ATTENZIONE AI BISOGNI DEI NOSTRI  TERRITORI.

La decisione del Ministero di interrompere i servizi concessi all'ATI 5 Terre è scandalosa e denota l'ennesima politica basata sui numeri ma che non tiene conto della situazione di un territorio già martoriato dalla recente alluvione, non tiene conto dell'inizio della stagione estiva che potrebbe portare un po' di respiro alle esangui casse degli esercenti, non tiene conto delle famiglie che vivono offrendo un servizio essenziale, non tiene conto dei turisti, non tiene conto che fare politica vuol dire ottimizzare i costi ma anche porre in essere e conservare mezzi adeguati per lo sviluppo o quantomeno per la conservazione dell'esistente. Osceno è il fatto che il Governo composto da Professoroni non abbia tenuto conto di quanto premesso ma abbia utilizzato solo il pallottoliere e delle norme alle quali avrebbero dovuto in maniera zelante mettere mano. Una gara Europea? Certo quella è la strada ma come mai non si è pensato prima a tale soluzione anticipando i tempi? Sono tutte risposte che chi Governa dovrebbe dare ai Cittadini, ai Lavoratori ed a tutta una Terra che si aspetta persone che la valorizzino e non che la mettano in ginocchio. Quello che mi aspetto nell'immediato è un provvedimento di Urgenza che consenta di salvare la situazione e consentire una corretta gestione della stagione estiva ormai alle porte.

news ed eventi Maggio 2012 Centro Ottava


in allegato la programmazione di Maggio
cordiali saluti 
 
Grazia Barberini
ufficiostampa@centrottava.it
twitter @centrottava
Cell +39 3931472736
Tel +39 069083157
Skype grazia.barberini

con preghiera di divulgazione: The Showcase! Saggio canoro degli allievi di Mary Setrakian

-------------------------------------

Ultima tappa di un percorso formativo canoro, lo Showcase è per i cantanti che hanno frequentato il master class di canto con Mary Setrakian l'occasione per mostrare al pubblico i risultati raggiunti in soli quattro giorni di lavoro intensivo.

Lunedì 7 maggio  2012, ore 21.00
Felt Club, Via Degli Ausoni, 84 (S.Lorenzo), Roma


Ingresso 10 euro con tessera e consumazione inclusa

Spesso con gran sorpresa degli amici intervenuti alla serata che trovano un inaspettato repertorio che va dalla lirica, al jazz, al musical, al pop italiano e straniero trovando gran divertimento nelle sempre coinvolgenti performance. Ogni artista si esibirà in uno o due brani studiati, a volte con inediti duetti e singolari interpretazioni. L'accompagnamento pianistico valorizza le canzoni interpretate e dà grande supporto agli artisti.

Sullo stesso palco si sono esibiti attori e cantanti famosi o esordienti così come persone che non intendono fare una professione del canto ma non per questo sono meno in grado di trasmettere la loro grande passione e che hanno studiato con l'insegnante in modo rigorosamente professionale.
Nella stessa serata ci si trova a fare il tifo per i debuttanti assoluti così come a rimanere catturati dalle esibizioni degli artisti di livello già avanzato.

I numeri di chiusura lasciano definitivamente il segno grazie alla voce incantevole e all'interpretazione affascinante di Mary Setrakian che si esibisce in qualche brano del suo repertorio che spazia dalla lirica, a Broadway, al jazz, ai classici di Mina.
Alla fine dello show è sempre tangibile la soddisfazione degli artisti e del pubblico che dopo oltre sei anni di masterclass in Italia segue oramai con affetto e interesse questo tipo di spettacolo.


--
Un saluto dalla redazione di myPressLab!

Seguici su Twitter! www.twitter.com/mypresslab
Visita la nostra pagina Facebook! www.facebook.com/socialmediaexpert.italia
 
skype: mypresslab
mob. 345.160.29.94

www.mypresslab.com - the Social Media Expert


 
----------
 
Ai sensi del D.lgs n. 196 del 30.06.03 (Codice Privacy) si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate e ad uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La preghiamo di eliminarlo senza copiarlo e di non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie
 
This message, for the D.lgs n. 196/30.06.03 (Privacy Code), may contain confidential and/or privileged information. If you are not the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must not use, copy, disclose or take any action based on this message or any information herein. If you have received this message in error, please advise the sender immediately by reply e-mail and delete this message. Thank you for your cooperation.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota