sabato 21 aprile 2012

Quale dei due "Luigi" vuoi essere?

Ciao,
anni fa ero a frequentare un corso sul blogging,
e con me c'era tra i partecipanti un ragazzino di
circa 20 anni....


All'epoca Luigi - uso un nome di fantasia  -
viaggiava quattro giorni a settimana da Milano
a Padova per andare a lavorare come impiegato
in una societa' specializzata in Marketing Online.


Il tutto per un (piccolo) stipendio.


Un suo amico (omonimo tra l'altro, quindi chiameremo
Luigi anche lui :-)) aveva anche lui iniziato a lavorare.


Entrambi avevano grossi sogni di gloria, di quelli
che si fanno a vent'anni. Ed entrambi promettevano
benissimo
, essendo estremamente svegli e con
delle abilita' enormi in campo informatico.


Sono passati sei anni.


Il primo Luigi e' oggi un consulente strapagato
e straricercato
. A 26 anni vive e lavora come
e quando gli pare
, al punto da affittare una casa
in trentino per passare tutto l'inverno a fare
snowboard o andarsene per settimane in Spagna.

Il secondo Luigi e' oggi esattamente come sei
anni fa
. Pieno di sogni di gloria ma senza alcun risultato.


La differenza tra i due?


Negli ultimi sei anni il primo Luigi ha dedicato
una parte consistente del suo tempo e della
sua attenzione alla pratica delle idee che ho
condiviso in un video e in questa pagina
.


Nessun segreto, nessuna ricetta speciale.


Solo la pratica quotidiana dei principi che
espongo nel corso Vita Ideale, uniti ovviamente
al suo potenziale
 e alle sue abilita' professionali.



A questo punto puoi ricercare scuse e 
eccezioni che giustificano questi risultati

(era giovane e senza responsabilita', lavora
in un settore nuovo, e' un genio, etc..)
.


Oppure puoi decidere che vuoi impegnarti
personalmente per raggiungere la tua 
Vita Ideale. Tocca a te.

Termini Imerese, 100 libri in 100 panchine. Iniziativa di SiciliAntica in occasione della Giornata Mondiale del Libro.




SICILIANTICA – SEDE DI TERMINIIMERESE

Comunicato Stampa

Termini Imerese: 100 libri in 100 panchine. Iniziativa di SiciliAntica in occasione della Giornata Mondiale del Libro

Lunedì 23 aprile 2012 i cittadini di Termini Imerese troveranno in 100 panchine della città un libro, che potranno leggere e lasciarlo sul posto, affinchè qualcun altro lo trovi e possa sfogliarlo, o portarselo e gustarselo tranquillamente a casa propria. E' l'iniziativa di SiciliAntica in occasione della Giornata Mondiale del Libro.

L'idea nasce per ricordare la Giornata indetta dall'Unesco che si celebra nel mondo il 23 aprile di ogni anno, data prescelta in omaggio a tre fra i più grandi autori di tutti i tempi, la cui vita si spense proprio in quel giorno del 1616: William Shakespeare, Miguel de Cervantes e l'Inca Garcilaso de la Vega. La tradizione ha avuto la sua origine in Catalogna dove, il 23 aprile, festa di San Giorgio, viene offerta una rosa per ogni libro venduto.

I libri che verranno lasciati sulle panchine, regalo di SiciliAntica, sono tutti dedicati a Luigi Pirandello, il grande drammaturgo, scrittore e poeta siciliano, insignito del premio Nobel per la letteratura nel 1934.

In sintonia con la Giornata Mondiale del Libro, l'iniziativa dell'Associazione termitana nasce proprio per incoraggiare i cittadini alla lettura e alla frequentazione di librerie e biblioteche e contemporaneamente far conoscere uno dei maggiori autori siciliani del Novecento.

"Siamo convinti, afferma Alfonso Lo Cascio, della Presidenza regionale di SiciliAntica, che il libro scandisca ancora, nonostante le tante difficoltà dell'oggi, il tempo della cultura, e rappresenta una occasione per favorire la crescita e stimolare la conoscenza della nostra realtà. L'iniziativa si prefigge di promuovere sempre più il piacere per la lettura, l'amore verso le opere di scrittura quale oggetto indispensabile per la crescita.  Sono soprattutto la riflessione, la ricerca e la capacità critica, le grandi armi che un libro può dare, per riuscire a costruire una terra più a misura d'uomo, più bella ma anche più giusta".


SICILIA:RUSS​O E MATTARELLA(PD), LOMBARDO DICA QUANDO SI DIMETTE


Palermo, 21 Aprile 2012

SICILIA: RUSSO E MATTARELLA(PD), LOMBARDO DICA QUANDO SI DIMETTE

"Sarebbe ora che l'onorevole Lombardo la smettesse di giocare con le parole offendendo l'intelligenza dei siciliani e provocando ulteriore indignazione. Continuiamo a chiedergli di dire con chiarezza quando intende dimettersi, al fine di consentire con le elezioni anticipate l'apertura davvero di una stagione riformista e di autentica discontinuita'". Lo dicono i deputati nazionale e regionale del Pd, Tonino Russo e Bernardo Mattarella, esponenti dell'area Bersani del partito in Sicilia,commentando le dichiarazioni del Presidente della Regione Raffaele Lombardo, sull'ipotesi di voto anticipato nell'Isola.  "In quest'ottica - proseguono- il Pd dovra' discutere di alleanze e candidature a partire dal rispetto del proprio statuto e dei propri organismi, con buona pace di chi pensa di distribuire le carte anche a casa nostra".

 

Economia, Beltrandi: il Ministero dell'Interno, con il Fondo edifici di culto truffa gli imprenditori? Beltrandi ha presentato un'interrogazione al Governo



Economia, Beltrandi: il Ministero dell'Iterno, con il Fondo edifici di culto truffa gli imprenditori? Beltrandi ha presentato un'interrogazione al Governo 

Dichiarazione di Marco Beltrandi, deputato radicale in commissione di vigilanza Rai

Ho letto con piacere, su autorevoli organi di informazione e agenzie di stampa, della vicenda che ha visto protagonisti il Ministero dell'interno e  l'imprenditore  veneto Bortoletto, che ha denunciato una truffa ai suoi danni con la partecipazione attiva del Fondo edifici di culto, cioè proprio il Ministero degli interni.
Sulla stessa vicenda, nei giorni scorsi, dopo aver conosciuto i fatti grazie ad un'intervista mandata in onda da Radio Radicale,  ho presentato un'interrogazione parlamentare ai ministri competenti, narrando gli stessi eventi denunciati dalla stampa.
Al Governo ho chiesto non solo della veridicità della presunta truffa denunciata e perchè l'imprenditore non sia stato pagato, ma ho anche chiesto un particolare a mio avviso significativo: il prestigioso 'appartamento ristrutturato a Venezia,  in pieno centro, a chi è stato locato? E perchè i lavori sono stati sollecitati così urgentemente dal Ministero?
Questa mia attività di sindacato ispettivo altro non è che la pratica prosecuzione dei tanti interventi istituzionali, fatti di proposte concrete, che sto conducendo da anni per la tutela degli imprenditori.
LA sistematica violazione dello stato di diritto nell'economia è fatta soprattutto di ritardi nei pagamenti, pubblici e privati, fenomeno che sta mettendo in ginocchio troppe PMI.
Su questo aspetto specifico e su molti altri connessi ho presentato in Parlamento numerosi disegni di legge perchè il destino di imprenditori e lavoratori non dipende solo dalle ,loro capacità, ma soprattutto dalla capacità della "politica" di risolvere i problemi "tecnici" che tanti  imprenditori inascoltati denunciano.


Il fattore chiave di ogni vendita e 3 strategie per applicarlo

Nei miei 15 anni di vendite e formazione ho lavorato duro
per individuare i concetti chiave che regolano ogni
trattativa di vendita.

Contrariamente a quello che ti hanno spiegato ai corsi
di formazione venditori, alla base di ogni vendita che
chiudi c'e' sempre UN SOLO elemento determinante.

Ho analizzato questo fattore chiave e la sua applicazione
pratica attraverso 3 strategie adatte a ogni situazione.

Scoprile nei dettagli in questo mio nuovo articolo,
clicca sul link qui sotto
http://frankmerenda.com/venditori-2/tecniche-di-vendita/e-piu-semplice-chiudere-una-vendita-o-perderla/
Rock 'n Roll!

Frank
-------------
Venditore Vincente(TM)

Books4You: Intervista a Luca Ciampichetti su TopTech Libri

Intervista a Luca Ciampichetti, fondatore di Books4You (www.books4you.it) nella trasmissione Live Tech Speciale Libri, trasmissione settimanale in diretta tutti i venerdì, dalle ore 13 alle 14, sul canale Top Tech (294 del digitale terrestre e, in streaming, su www.top-tech.it).

Books4You a TopTech Libri

Gianluigi Bonanomi e Maria Remi parlano di libri ed eBook a Live Tech Speciale Libri ospite Luca Ciampichetti di Books4you, social network e social talent letterario.

B - Cos'è Books4You?
Luca - Parto con il dire com'è nata l'idea!
L'idea nasce dall'incontro con uno scrittore, che mi spiegava qual è l'organizzazione necessaria per la promozione di un opera, i costi ed il tempo necessario per tutto questo, da qui l'idea di creare un social network tematico in cui pubblicizzare un opera presso un pubblico dedicato quindi editori, lettori e scrittori.

B - Il tutto è nato circa due mesi fa, qual è stato il riscontro in questo periodo?
Luca – In questo periodo diversi scrittori, ci hanno inoltrato diversi libri da pubblicizzare tra cui degli inediti, che sono scaricabili gratuitamente dalla nostra libreria sia in formato pdf che sfogliabile.

B. Chi valuta la qualità del libro e quindi decise se vale la pena o meno pubblicarlo?
Luca – Noi lasciamo che siano i lettori stessi attraverso i loro commenti a decidere in modo assolutamente democratico l'apprezzamento.

B. Chi ha realizzato il portale?
Luca – l'ideatore della struttura del sito sono stato io insieme ad un tecnico che ha curato lo sviluppo del sito.

B. In che senso voi aiutate uno scrittore a promuoversi?
Luca – Noi collaboriamo con una Agenzia di Stampa Web 2.0 che divulga sui 100 principali canali di Informazione Online, attraverso i quali riusciamo a diffondere informazioni circa nuove pubblicazioni o proposte letterarie da parte di autori emergenti.

B. Non fate solo libri ma anche audiolibri e video, di che cosa?
Luca – Video di presentazione di un autore, videointerviste e booktrailers.

B. Oggi, in anteprima assoluta, ci farai vedere il vostro video di presentazione.

Books4You a TopTech Libri

B. Oltre a questo, ci sono anche dei servizi aggiuntivi.
Luca – Il libro si sta spostando dal cartaceo al digitale. Noi offriamo supporto per la realizzazione di audiolibri e di medialibri che è un termine coniato da noi e che consiste nella realizzazione di libri attraverso un software nella quale possiamo riportare, oltre che un testo anche immagini e fotografie, rendendolo di fatto un Enhanced Book.

B. Ma non vi fermate qui, so che avete delle altre iniziative in ballo quali i concorsi.
Luca – Il social talent letterario nasce proprio con lo spirito di promuovere dei concorsi all'interno del social network e del portale. Al momento stiamo sponsorizzando dei concorsi ma a breve partiremo con dei nostri concorsi tematici, per genere argomento, e le opere potranno essere votate dagli utenti del social network. L'intento è di promuovere il vincitore e presentarlo a delle case editrici per un eventuale contratto. Vorremmo anche trasformare il concorso in audiolibri che potranno essere posti in vendita ed in parte regalati a dei centri per dislessici e non vedenti.

B. Per pubblicare qualcosa non si deve necessariamente aver scritto un libro ma si può pubblicare anche una singola poesia ad esempio.
Luca - Esattamente! Si possono pubblicare delle poesie nel nostro portale o inviandole alla redazione per essere pubblicate nella libreria, oppure nel proprio blog personale di cui gli utenti del social network possono disporre. Le stesse saranno pubblicizzate attraverso canali interni oppure tramite condivisione sui principali social network esterni.

B. Perché non pubblicare una poesia direttamente su un qualsiasi altro social network, Facebook ad esempio?
Luca – Perché Facebook non ha target di riferimento. Potrebbe cadere nel vuoto, l'opera potrebbe non essere giudicata o promossa come potrebbe.

R. I social network oggi danno più possibilità ad un autore di pubblicare un libro?
Luca – Sicuramente! Alla fine i veri scrittori saranno comunque sempre una nicchia, in quanto ci vogliono doti non da tutti ma il dare una possibilità di esprimersi al maggior numero di persone possibile è comunque un bene, alla fine anche questa è cultura.

Books4You
Redazione
www.books4you.it

Messa per padre Balducci a 25 anni dalla morte




22 APRILE: MESSA E MUSICA ANDINA PER PADRE BALDUCCI

Ore 11 alla Badia Fiesolana

 

Il 25 aprile saranno trascorsi 20 anni dalla morte di padre Ernesto Balducci.
Se ne è andato una sera, in seguito alle gravissime conseguenze di un incidente stradale alle porte di Faenza al ritorno da alcuni impegni pubblici.
Ma il suo pensiero e le sue omelie sono ancora oggi più che vive e presenti. 


Nel ventennale della sua scomparsa, Padre Ernesto Balducci sarà ricordato con una celebrazione eucaristica nella sua chiesa, la Badia Fiesolana, domenica 22 aprile alle ore 11.
La Santa Messa sarà concelebrata dai Padri Scolopi della Comunità della Badia Fiesolana insieme con Don Pierluigi Di Piazza, fondatore e responsabile del Centro di Accoglienza "Ernesto Balducci" di Zugliano del Friuli (Udine).

Durante la celebrazione eucaristica verranno eseguiti brani da parte del gruppo di musica andina Markahuasi.




IL LAVORO INVISIBILE?.. quello delle casalinghe


venerdì 20 aprile 2012

da Fabrizio Gilardi di Action Art-party anni80 e mostra3D

 
Gentili signore e signori, care amiche e amici,
vi propongo un' iniziativa di Action Art un po' diversa dalle precedenti, questa volta in collaborazione con il pub "La strada", Artstreaming e 3D Streaming : sabato 21 aprile 2012 dalle 22 in avanti, si svolgerà un party a tema anni 80 presso il pub "La strada" che sarà anche il vernissage della mostra "Fluo images exhibition" con performance photo 3D, personale del pittore Alfonso "Alfo" Villa da me curata.
Il tutto a Milano, in via Carlo Patellani 4 (zona università Bocconi).
Saremo lieti della vostra presenza alla serata.
La mostra rimarrà aperta fino a martedì 1 maggio 2012.
Il locale è aperto il lunedì mattina dalle 11 alle 13, da martedì a giovedì dalle 11 alle 1 della notte, il venerdì dalle 11 alle 2, il sabato dalle 18 alle 2; la domenica dalle 18 all'una della notte.
Per maggiori dettagli vedasi allegati.
Colgo l'occasione per ricordarvi che presso il pub "da Luca e Andrea" sito a Milano in alzaia Naviglio Grande 34, prosegue fino all' 8 maggio la mostra fotografica : "Patagonia : oltre gli orizzonti", personale di Edoardo Albisetti, organizzata da Action Art e Alessandro Rizzo.
Maggiori ragguagli sulle nostre attività al sito www.actionart.jimdo.com  e al sito personale www.fabriziogilardi.jimdo.com .
Ringraziando della cortese attenzione porgo distinti saluti.
 
Fabrizio Gilardi di Action Art.
 
 
Se non desiderate ricevere più comunicazioni delle nostre iniziative, fatecelo sapere al presente indirizzo mail. Grazie

iremida

IREMIDA a artexpo Arezzo con Memoli arte contemporanea. IREMIDA saranno p
resenti, con Memoli arte contemporanea, a arteXpo Arezzo dal 27 al 30 aprile 20
12. La materia per IREMIDA ha un sogno. Dalle mute profondità in cui la forza os
cura dei millenni centellina il tempo, la materia vuol tornare a farsi luce e sp
lendore, e il suo sogno è l 'oro. Lo sapevano bene gli alchimisti: come pastori
dell'essere provavano a istruire la chimica inconsapevole degli elementi a un pr
ogetto sovrano. Eliminare scoria e ritardo, raffinare dall' indifferente opacità
dei giorni l 'elemento nobile e filosofale per raggiungere l'eternità.
Aquifante

ACR. Filippi riconfermato Vicepresidente.

Massimiliano Filippi, Segretario Generale di FederFauna, e' stato oggi riconfermato Vicepresidente dell'Associazione per la difesa e la promozione della Cultura Rurale Onlus.

L'elezione, per la seconda volta all'unanimita', e' avvenuta durante la riunione del Comitato di gestione dell'Associazione, tenutosi oggi a Thiene (VI) presso la sede di Via Foscari.

Filippi ha ringraziato per la fiducia rinnovatagli da ACR e dichiarato che svolgera' il suo compito "sempre con il medesimo entusiasmo e con rinnovato impegno nel perseguire la tutela del mondo e della cultura rurale, l'unità dei suoi rappresentanti, la battaglia contro i loro nemici: impegno questo che ben si coniuga con quello sindacale in FederFauna".

Congratulazioni sono giunte dal Presidente Massimo Zaratin, secondo il quale "Massimiliano Filippi e' l'uomo giusto, per capacita' ed esperienza, per aiutarmi ad onorare la pesante eredita' lasciatami da Sergio Berlato, che in poco piu' di un anno ha saputo far assumere ad ACR un ruolo chiave nell'unione di tutte le forze rurali italiane".


Coppie “invisibili”, famiglie “di fatto”…



FAMIGLIA O "FAMIGLIE"?
 
Sono in aumento le convivenze "more uxorio", "famiglie di fatto" a tutti gli effetti ma che, per lo Stato italiano, semplicemente "non esistono", sono "invisibili".
"881mila" le coppie di fatto in Italia (di cui oltre "100 mila" unioni gay); "100 mila" i figli che ogni anno nascono al di fuori del matrimonio (e "100 mila" i bambini già cresciuti da coppie omosessuali); "2,5 milioni", nel complesso, i componenti delle nuove famiglia "non convenzionali" (dati Censis).
 
Numeri che fanno impressione e che ci impongono molti interrogativi:
Che cos'è la "famiglia" oggi?
Ha senso continuare a parlare di "famiglia" nel senso tradizionale del termine o, piuttosto, bisognerebbe parlare di "famiglie"?
Ha senso far discendere dal solo vincolo matrimoniale una serie di diritti, benefici, tutele, "privilegi" preclusi ad ogni altra forma di stabile convivenza?
Perché non offrire l'opportunità a quelle coppie di fatto che rifiutano il matrimonio di esser in qualche forma riconosciute (senza per questo rivendicare gli stessi diritti delle coppie sposate)?
Se è nel pieno diritto di ogni coppia eterosessuale accedere al matrimonio, perché condannare ogni coppia omosessuale all'"inesistenza giuridica" solo in ragione del proprio diverso orientamento sessuale?
Cosa giustifica il fatto che, per una coppia di giovani che decida di costituire una famiglia "al di fuori del matrimonio", vivere in Italia piuttosto che in Francia, Svizzera, Germania o Spagna ancor oggi faccia una grossa differenza?
E fino a quando l'Italia rimarrà "fanalino di coda" in occidente in materia di diritti civili?
 
Questi alcuni dei temi dibattuti nelle due analisi che pongo alla vostra attenzione:
-                     il saggio breve "FAMIGLIE, DI FATTO";
-                     e il dossier di denuncia "COPPIE, INVISIBILI".
 
 

EUROGIOCHI SRL, TUTTE LE NOVITA’ NEL CATALOGO 2012

Il nuovo catalogo di Eurogiochi Srl con tutte le novità è ora disponibile. Presenta la gamma completa di prodotti e servizi offerti

Eurogiochi Srl, con più di 10 anni di esperienza, specializzata nel noleggio di giochi da intrattenimento presenta il nuovo catalogo. Tra le prime pagine del catalogo si scoprono idee e spunti per organizzarsi e divertirsi nelle vostre feste (per qualsiasi stagione, senza limiti). Le proposte sono state ideate per incontrare i gusti e le esigenze di ogni cliente. Per chi desidera continuare a divertirsi con i nostri giochi già famosissimi, viene proposta una vasta gamma di "giochi gonfiabili, giochi sportivi e giochi acquatici", sempre aggiornati con le ultime novità, ideali per ogni tipo di festa.
Il catalogo di Eurogiochi incontra anche le esigenze dei più grandi, di chi desidera un'esperienza unica! Suggeriamo, uno dei nostri giochi meccanici,tra cui: toro meccanico, surf meccanico, ideali per gli appuntamenti all'aperto. Grazie ad alcuni livelli di difficoltà diventano ancora più divertenti. 
Casette in legno pieghevoli, piste di pattinaggio ecologiche, proiezioni su edifici, giochi in plastica, gonfiabili pubblicitari sono solo alcuni prodotti offerti da noi. Sfoglia il nostro catalogo e scopri le novità!




21 APRILE-ROMA- PERFORMANCE PER LIBERTE', EGALITE', SEXUALITE'

Libertè- Egalitè -Sexualitè


Performance di Nicola Mette


a cura di Ivo Serafino Fenu e Massimo Sgroi



Roma (luoghi vari) - 21 aprile 2012 dalle ore 10:00 alle 18:30



Il 21 aprile dalle ore 10.00 alle ore 18.30 le strade di Roma saranno lo scenario per Libertè, Egalitè, Sexualitè, la performance dell'artista sardo Nicola Mette, a cura di Ivo Serafino Fenu e Massimo Sgroi, con il patrocinio dalla galleria Artothèque de Rome. Tutta la giornata vedrà l'azione performativa svolgersi nelle zone più trafficate della capitale, dalla Stazione Termini, alla Fontana di Trevi al Vaticano, in un viaggio che coinvolge 15 performers e i casuali spettatori. I luoghi scelti da Nicola Mette per Libertè, Egalitè, Sexualitè entrano a far parte del concept della performance che pone l'attenzione sul mancato riconoscimento dei diritti sociali di lesbiche, gay, trans e sulla sessualità, anche quella etero, che si presenta più complessa di quando i modelli sociali vogliano imporre. L'itinerario, fissato sulla cartolina di invito, si presenta con un percorso attraverso un immaginario collettivo che vede Roma come luogo istituzionale e crogiolo di etnie e di sessualità differenti. La coesistenza di tanti elementi diversi dovrebbe essere caratterizzata dalla libertà, e dall'uguaglianza, come riportato dal titolo dell'azione performativa, invece Libertè, Egalitè, Sexualitè, attraverso il linguaggio universale dell'arte, pone l'accento sulla negazione di una reale e concreta parità sociale.

Articolo 3 della Costituzione Italiana:

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni sociali e morali.

Luoghi della performance: Stazione metro Marconi, Termini, Flaminio, Ara Pacis, Via del Corso,Piazza di Spagna, Via Condotti, Fontana di Trevi, Piazza Colonna, Piazza Venezia, Fori Imperiali, Colosseo, Campidoglio, Teatro Marcello, Ghetto ebraico, Campo de' Fiori, Piazza Navona, Vaticano, Castel S. Angelo


Ufficio Stampa


Graziella Melania Geraci


gm.geraci@libero.it



3475999666

 

collettiva GENERI 28 APRILE 2012

 

                                                                

 

 

 

 

 

A maggio scocca di nuovo l'ora: per 3 giorni il settore dell'arte contemporanea potrà esporre la sua multisfaccettata proposta alla ARTEKNE 2012- art business & exhibition forum (primo evento fieristico a carattere nazionale, che si propone di sensibilizzare all'arte e alla cultura contemporanea in Basilicata).

 

Tra i vai blocchi espositivi, il programma fieristico comprende anche il progetto di mostra "GENERI" che inaugura il 28 aprile 2012 in una location di grande fascino come Palazzo Coiro a Castelmezzano, nel cuore della Basilicata.

 

Un progetto espositivo a cura di Lucia Spadano (direttrice dell'Art Magazine - Segno), che include quattro dei sei  artisti emergenti scelti tra i progetti presentati dalle gallerie partecipanti alla scorsa edizione della fiera ARTEKNE 2011 :

  1. Mimmo Di Dio / Il ritrovo di Rob Shazar, Sant'Agata dei Goti_I
  2. Armando Fanelli / Galleria Marconi, Cupra Marittima_I
  3. Mimmo Rubino / Associazione Zoe, Potenza_I
  4. Giulio Telarico / Vertigo Arte, Cosenza_I

Il titolo della mostra – GENERI -  rimanda al termine di "genere" come concetto afferente la costruzione delle rappresentazioni sociali e delle identità di genere ed è utilizzato per descrivere il genere in cui una persona s'identifica (cioè, se si percepisce uomo, donna, o in qualcosa di diverso da queste due polarità).  Tuttavia il concetto nel tempo si è arricchito assumendo il significato di politiche a tutela dei diritti fondamentali connesse anche ad altri fattori di rischio-discriminazione. Ma il genere può essere anche una delle tradizionali divisioni delle forme artistiche in varie tipologie, in base a criteri di quella particolare forma (il genere religioso, mitologico, storico, allegorico, il ritratto, il paesaggio, la natura morta, …)

 

Da questa ambivalenza del termine il progetto espositivo GENERI parte per strutturare una mostra tesa ad un'interpretazione del termine e dei duplici preziosi spunti teorici che ne derivano, messi in relazione con la produzione artistica più attuale e con i processi sociali contemporanei, cercando nuove modulazioni semiotiche, formali, concettuali.

 

Il progetto espositivo, presenta gli artisti selezionati senza rigide distinzioni generazionali o operative; tra pittura, scultura, fotografia e video, in un incessante rimescolamento di stili e tecniche differenti, per un percorso o, più precisamente, un viaggio simbolico tra i vari "generi" artistici.

MUSICA JAZZ al Teatro Moriconi di Jesi con COOL JAZZ TRIO, domenica 22 aprile ore 19

 

Comunicato stampa

Jesi (AN) 21 aprile 2012

 

STRADE DEL JAZZ  -  13^ EDIZIONE

Cool Jazz Trio 

domenica 22 aprile 2012

Jesi � Teatro Studio "Valeria Moriconi" � ore 19.00

In collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini

 

Ultimo concerto della rassegna "Le Strade del Jazz", sostenuto dalla Provincia di Ancona, con la collaborazione dei Comuni ospitanti, e la direzione artistica e organizzativa di Spaziomusica. Si svolgerà domenica 22 a Jesi, al Teatro Studio "Valeria Moriconi", in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini. Si esibirà un trio dal nome collettivo "Cool Jazz Trio".

Il termine "cool jazz" non rimanda, in questo caso, all'originario movimento del 1949 introdotto da Miles Davis, Lennie Tristano, Gil Evans e altri, ma assume il significato di calmo, rilassato, elegante, caratteristiche che trasversalmente abitano in tutte le fasi storiche del jazz. Il trio è di recentissima realizzazione, ed è nato dalla collaborazione di tre eccellenti musicisti ben noti nell'ambiente nazionale.

Claudio Chiara è un altro esponente di rilievo nella folta schiera di altosassofonisti di valore mondiale che può vantare l'Italia da alcuni anni; ammiratore di Charlie Parker, ma continuatore di una linea "bianca" che passa per Phil Woods e Bud Shank, Claudio possiede, oltre ad una bellissima sonorità, la capacità rara di intendere l'assolo come una storia in cui le frasi si legano l'una all'altra con fervida propensione melodica.

Stesse modalità espressive si possono riscontrare nell'apporto di Moreno D'Onofrio, la cui ricerca timbrica è approdata ad un suono di purezza e nitore quasi inarrivabili. Avendo come mentore principale un chitarrista intimo come Jim Hall, Moreno preferisce situazione cameristiche, duo o trio, in cui il suo strumento riesce ad offrire il meglio di sé Infine Luciano Milanese, protagonista della storia del jazz in Italia, sarà la colonna portante di un repertorio che guarda soprattutto all'immenso patrimonio degli standard, scelti con sapienza e gusto impeccabili tra i più emozionanti mai composti, come testimonia il loro disco appena uscito, "Take 8.

Inizio del concerto, ad ingresso gratuito, alle ore 19, con distribuzione dei titoli d'ingresso un'ora prima.

 

Info su www.anconajazz.com .

 

Ufficio stampa:

Spaziomusica "Le Strade del Jazz", Andrea Piermattei tel 329.1238326

Fondazione Pergolesi Spontini, Simona Marini Tel. 0731.202944 - cell. 393.9570691, ufficiostampa@fpsjesi.com    www.fondazionepergolesispontini.com

 

 

 

Garage rock dalla Valle dell’Irno: si scrive Bidons, si legge “spassiamocela!”

Procuratevi una tavola di Crepax, un b-movie di Roger Corman, qualche fuzz, un paio di bretelle, occhiali da sole, qualche cassa di birra e mescolate il tutto in un bidone bello capiente.

Shakerate a lungo e quello che ne uscirà fuori vi farà ballare finché non cadrete a terra morti stecchiti!

Sono i Bidons (www.myspace.com/thebidons), sono in cinque (Albino Cibelli voce e autore dei testi, Nico Plescia ed Elia Prisco alle chitarre, Pino Trotta al basso al quale è subentrata la new entry Ezio Marinato e Giovanni Schirru alla batteria) e vengono dalla Valle dell'Irno, in Campania, dove si sono fatti le ossa suonando sui palchi dei club più disparati.

Cantano e scrivono in inglese, eppure sono italianissimi.

Influenzati da Sonics, Count Five, Kingsmen, Fuzztones, Cramps, Beatles, Strangeloves, per citarne solo alcuni, i Bidons hanno raccolto la pesante eredità di cui sopra e se ne sono appropriati, l'hanno capovolta, rimaneggiata, colorata, in un'unica parola: modernizzata, dandole un'impronta personale e riconoscibilissima, pur rimanendo legati al garage più puro, grazie anche all'utilizzo di strumenti vintage.

Assistere a un loro concerto è come starsene seduti su una cassa di dinamite: l'esplosione è sempre in agguato. E come se non bastasse, ne hanno tirato fuori un album al tritolo, da maneggiare con cura, se non si è abituati.

E' un aprile adrenalinico, altro che "dolce dormire"!

Il 21 aprile i Bidons si esibiranno in un mini showcase, nella nuova formazione, da Disclan (Corso V. Emanuele 100, SA - www.facebook.it/disclan) in occasione del Record Store Day 2012, evento mondiale a supporto dei negozi di dischi indipendenti. A fine mese uscirà, infatti, il primo CD, Granma Killer!!! – autoprodotto e distribuito da Area Pirata/www.areapirata.it e registrato sotto la direzione di Guido Torre all'HH Studio di Solofra (AV) – otto tracce belle corpose, fra cui due cover, impeccabili rivisitazioni in chiave "bidonsiana" di Nightime dei Strangeloves e Be a Caveman degli Avengers, il tutto presentato ufficialmente durante il release party del 29 aprile al Mermaid's Tavern (via Mare Ionio, 199 – Pontecagnano Faiano (SA) / www.mermaidstavern.it).

Il packaging del CD fornisce già qualche indizio su quello cui andiamo incontro: le foto di Marco Sabino (www.flickr.com/photos/malcomcircus) riproducono l'incontro/scontro con la pseudo granma Rosaria Longo, investita dall'allegra combriccola, il tutto inserito in una veste grafica d'ispirazione sixties con evidenti strizzate d'occhio ai b-movie anni '60.

S'inizia con la travolgente Out of my brain, il biglietto da visita perfetto: un minuto e quarantasei secondi di accelerazione pura, ideale per mettersi sulla strada a bordo di una mercedes strichacht, con lo stereo a palla e il vento sulla faccia. Straight ahead!, urlano i Bidons. Lasciate qualsiasi convinzione, formalità, dovere dietro le spalle per l'intera durata dell'album o è meglio che scendiate subito, sembra dirci l'intro.

Siamo partiti accelerando e procediamo senza freni con Too Much Fun e 2009 due pezzi che confermano che siamo nel posto giusto, al momento giusto e soprattutto, con la band giusta, se quello che cerchiamo è una serata da non dimenticare.

Con l'"epicurea" Too Much Fun, i Bidons ci annunciano che il divertimento non è mai troppo; la filosofia del pezzo è asciutta, precisata dall'ossessivo riff di chitarra e dalla batteria che sembra riprodurre colpi di pistola (Well, I'm a son of a gun, dopotutto!), come se fossimo davanti a un aut aut: divertimento o muerte!

2009 è una sorta di reprise della filosofia edonistica di Too Much Fun, in cui il concentrato tiratissimo di ritmo e melodia è attraversato da venature apertamente sarcastiche: è la scarica di fuoco amico che ci obbliga, ancora una volta, a divertirci e ad approvare tutto quello che i Bidons dicono.

Il potere persuasivo di cinque ragazzi dell'Irno Valley è quasi miracoloso!

Gli ululati e il ritmo ossessivo-compulsivo di Wolves of Saint August ci portano nel cuore della tracklist, in un'atmosfera da horror in bianco e nero. Un giro veloce a un festino di licantropi e siamo nuovamente on the road.

Con Granma Killer!!!, la traccia che dà il nome all'album, i Bidons fanno proprio sul serio. Freniamo un attimo, ma solo per chiarire un paio di cose: il mondo è crudele e tu devi esserlo di più se vuoi sopravvivere. Il nichilismo bidonsiano, però, non si riduce a una mera osservazione dell'oggettività: c'è l'ovvio, ma loro hanno la soluzione.

In altre parole: nessuna incertezza, nessun muro dietro al quale nascondersi, fai un falò di tutte le tue buone intenzioni e libera la mente! Il tempo scorre!

Quindi: piede sull'acceleratore e niente soste! Il passaggio martellante di chitarra che ci conduce verso la fine del pezzo, è, infatti, un inseguimento a sirene spiegate.

Ma il cadavere stecchito sulla strada è solo uno scherzo, la nonnina investita sta bene, i Bidons non prendono nulla sul serio, se non il divertimento: No!, dice la penultima traccia, nessuna distrazione! E infatti se non balli, sei fuori. Ma del resto è impossibile ascoltare i Bidons, senza provare l'irresistibile impulso di far parte della crew.

La filosofia di Granmakiller!!! è trascinante, come il suo suono.

Quindi balliamo, urliamo, uniamoci al gruppo!

E quando la musica sarà finita e la portiera si chiuderà, quando il motore rombando ripartirà e resteremo soli, sul ciglio della strada e nel cuore di una notte balorda, l'unico desiderio sarà salire di nuovo su quella macchina e ricominciare il viaggio d'accapo.

Segui The Bidons su:

Facebook: www.facebook.com/TheBidons

MySpace: www.myspace.com/thebidons


Angelica Elisa Moranelli
Ufficio Stampa - The Bidons

Il Centro Studi Erickson presenta: lo Sportello DSA - Il nuovo servizio di consulenza gratuita sui Disturbi Specifici dell'Apprendimento

Erickson presenta lo Sportello DSA (http://sportellodsa.erickson.it), un vero e proprio servizio di consulenza gratuita per le Scuole e le famiglie. I Disturbi Specifici dell'Apprendimento (dislessia, discalculia, disortografia, disgrafia) sono sempre più oggetto di interesse anche a livello legislativo, con la previsione di precisi obblighi a carico delle Scuole e il riconoscimento di specifici diritti per gli alunni e le loro famiglie.  Con lo Sportello DSA il Centro Studi Erickson vuole mettere a disposizione la competenza dei suoi esperti sui Disturbi Specifici dell'Apprendimento, maturata in
decenni di esperienza dedicata a queste tematiche.

Lo Sportello DSA permette di:
. trovare risposta ai dubbi e alle domande più frequenti sui DSA;
. consultare la normativa nazionale e locale;
. compilare una checklist di autovalutazione, che consente ai dirigenti scolastici di fare il punto della situazione rispetto alla gestione dei DSA nella propria scuola;
. scaricare video e contributi dei più importanti esperti in materia;
. scoprire tutti i prodotti editoriali, le proposte formative e i servizi Erickson sul tema DSA;
. contattare direttamente gli esperti Erickson per una consulenza personalizzata.

In particolare, il servizio di consulenza fornito gratuitamente via e-mail dagli esperti del Centro Studi Erickson offre:

Orientamento per famiglie e insegnanti su cosa fare in caso di dubbio riguardo alle difficoltà di apprendimento manifestate da un bambino; Guida ai materiali didattici, riabilitativi e di valutazione; Guida agli strumenti compensativi per i DSA e altre difficoltà; Orientamento riguardo agli aspetti normativi di tutela dei ragazzi con DSA (Legge 170, Decreti Attuativi, Leggi Regionali); Guida alla rilevazione scolastica delle difficoltà di apprendimento; Orientamento alla formazione (on-line,
servizio, in sede); Guida al supporto didattico ai ragazzi con DSA.

Lo Sportello DSA è accessibile dal portale Erickson ( www.erickson.it) o direttamente all'indirizzo www.sportellodsa.erickson.it



Per maggiori informazioni:
convegni@erickson.it

Edizioni Centro Studi Erickson
Via del Pioppeto 24
Fraz. Gardolo - 38121 Trento
Tel. 0461 950690 - Fax 0461 950698
www.erickson.it

giovedì 19 aprile 2012

Programma Narconon, soluzione al problema Droghe

Il Programma Narconon è un insieme di metodologie didattiche, disintossicazione e addestramento nelle abilità necessarie all'esistenza. William Benitez, il fondatore del programma Narconon, riconobbe che la tossicodipendenza è una forma di inabilità. Utilizzando tecniche sviluppate da L. Ron Hubbard diede inizio all'evoluzione di quello che sarebbe diventato un programma completo, mirato a risolvere l'inabilità della tossicodipendenza da droghe e alcol attraverso la riabilitazione delle capacità naturali del tossicodipendente.

Il programma è diviso in otto sezioni distinte ciascuna delle quali è indirizzata a un particolare problema che il tossicodipendente presenta. Nella sua globalità, il programma Narconon risolve la ragione per cui il tossicodipendente ha fatto uso di droga in primo luogo e quindi ne riabilita i principi etici e morali che gli consentiranno di vivere un'esistenza responsabile e libera dalla droga. Questo avviene su una percentuale alta di casi, come dimostrano le statistiche degli ultimi quarant'anni.

Eleggi la mamma più bella e dolce con "Son tutte belle le mamme del mondo"

Sono più di 300 le mamme che si contendono la corona di "più bella, più dolce e più simpatica" nel nuovo e coinvolgente concorso fotografico "Son tutte belle le mamme del mondo", lanciato dal circuito editoriale iNetweek, con le sue 34 testate locali tra Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, per festeggiare la Festa della mamma. C'è tempo fino al 30 aprile per votare sul sito www.tantiaugurimamma.it, che finora ha registrato ben 18mila preferenze.

La foto della mamma più votata vincerà un fantastico ciondolo e diventerà la copertina dello speciale inserto che i giornali del gruppo iNetweek pubblicheranno nella settimana della Festa della Mamma, con i messaggi di auguri che i bimbi delle scuole avranno scritto per loro. Inoltre, le prime tre più votate su tutto il circuito otterranno un ulteriore bellissimo regalo: la propria foto stampata in grande formato (50x70) su tela grazie al contributo di Stampafotoegadget di Pistoia (www.stampafotoegadget.com).

Come votare? E' semplicissimo: durante il concorso sarà sufficiente collegarsi al sito www.tantiaugurimamma.it, scegliere la preferita tra i partecipanti e cliccare su "vota". Non occorre né registrarsi e nemmeno un indirizzo e-mail.

 

E non dimenticatevi di fare un bel regalo alle vostre mamme. Se non avete idee, potrete trovare tantissime offerte speciali sul sito www.comincom.it, per ogni gusto: un momento di relax in un centro benessere, un set di pentole, cioccolatini e fiori con sconti imbattibili per rendere ancora più speciale questa festa!

Una cena romantica e scontata nella movida milanese

Una serata nella movida milanese. Il capoluogo lombardo è tornato ad essere la "Milano da bere" degli Anni Ottanta: finalmente la città si è svegliata dal suo torpore e la sua "movida" l'ha resa la città più trendy al mondo. E non soltanto per la moda dell'happy hour. Le insegne dei locali e le vetrine dei negozi illuminano la città anche dopo il tramonto, in tutti i quartieri, soprattutto quelli più signorili. Tanti sono i ristoranti in voga e da non perdere.

Non sarebbe fantastico poter fare una romantica cena per due in uno di questi raffinati ristoranti con un fantastico sconto? Un desiderio che si può immediatamente soddisfare, grazie a Com(iN)Com.

Una cena nel cuore della movida milanese, preparata dai migliori chef del panorama meneghino, un una location affascinante, antipasto e primo a scelta per due persone in offerta a soli 25 euro! Acquista subito il coupon su www.comincom.it e trascorri la tua serata nella movida milanese.

 

Associazioni iN ha premiato i migliori progetti di solidarietà

Non solo una premiazione e un momento di confronto, ma soprattutto un omaggio e una festa piena di emozione dedicata allo straordinario mondo del volontariato. Questo è stato il concorso benefico "Associazioni iN" e nello specifico la finalissima interregionale che si è svolta sabato 14 aprile presso il ristorante Saint Georges Premier di Monza, nella bellissima cornice del Parco della Villa Reale. Ma veniamo all'evento: i premi finali per i migliori progetti sono andati all'Associazione Amici di Claudio di Delebio (So), 5.000 euro, a Gli Amici di Giovanni di Venaria Reale (To), 3.000 euro, e alla Croce Bianca Brianza di Besana Brianza (Mb), 2.000 euro. L'associazione valtellinese ha vinto per il progetto "Acque sicure", che in ricordo di Claudio, un ragazzo di 15 anni morto nelle acque del Lago di Como, sta creando un presidio stabile sulle rive del Lario per evitare che altri possano annegare, come ha spiegato la presidentessa dell'associazione, nonché madre di Claudio, durante il ritiro del premio, un momento di grande emozione e commozione per tutti. Il progetto del sodalizio torinese, "Per Youssef, figlio della luna", ha l'obiettivo di offrire una vita più normale ad un ragazzo affetto da una rara malattia che non gli permette di esporsi ai raggi del sole, attraverso l'acquisto di una speciale tuta creata dall'agenzia aerospaziale europea e di altri prodotti che possano proteggerlo. Infine, la Croce Bianca brianzola punta su "L'importanza della formazione", acquistando un manichino che permetterà di insegnare a tutte le persone interessate le pratiche di rianimazione cardiopolmonare.

I progetti vincitori sono stati scelti dalla giuria composta da Roberta Orsenigo, responsabile del portale Associazioni.eu, e dai direttori editoriali del circuito iNetweek (Francesco Amodei, Angelo Baiguini, Giancarlo Ferrario e Piera Savio), che ha organizzato il concorso. Alla finalissima hanno potuto accedere 102 associazioni, le prime tre più votate per ognuna delle testate del circuito editoriale che hanno aderito al concorso, diffuse in Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta.

I premi alle tre associazioni vincitrici sono stati consegnati dall'editore del circuito iNetweek Gianluigi Viganò, dall'assessore alla Famiglia e Solidarietà sociale della Regione Lombardia Giulio Boscagli e dal presidente della Provincia di Monza e Brianza Dario Allevi.

Durante la mattinata è stata anche approfondita la tematica de "Il valore della donazione", sia di risorse economiche che di tempo e dedizione da parte dei volontari, grazie all'intervento di Franco Vannini, coordinatore del Comitato associati dell'Istituto Italiano della Donazione, e di Giuseppe Pagani, vicepresidente del coordinamento Csv (Centri di servizio per il volontariato) della Lombardia.

A tutte le associazioni partecipanti è stato donato un ricordo dell'iniziativa, molto apprezzato: un libro celebrativo del concorso con una pagina monografica dedicata ad ognuno dei 102 sodalizi arrivati in finale, realizzato con la collaborazione della Fondazione Cariplo.

Re Juan Carlos di Spagna chieda scusa anche per gli animali uccisi in Veneto



Comunicato stampa 19 aprile 2012

Re Juan Carlos di Spagna chieda scusa anche per gli animali uccisi in Veneto

Andrea Zanoni (Eurodeputato IdV) condanna l'uccisione di un elefante da parte del monarca spagnolo e lo invita a scusarsi anche per gli animali ai quali ha sparato nelle sue battute di caccia venete. "Deponga le armi o restituisca la tessera del WWF"



"Re Juan Carlos di Spagna ha chiesto scusa per l'elefante ucciso in Botswana? Bene, adesso faccia lo stesso per gli animali ammazzati illegalmente in Veneto". E' l'invito di Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV e vice Presidente dell'intergruppo Benessere degli Animali al Parlamento europeo. "Sua Maestà è avvezzo a battute di caccia in Veneto pur non avendo alcun tesserino venatorio regionale. Per caso il sangue blu lo mette al di sopra delle leggi a cui dobbiamo sottostare solo noi comuni mortali?".


Oggi Juan Carlos ha chiesto pubblicamente scusa per l'elefante ucciso a fucilate durante un safari in Africa. La caccia per il monarca è una vera passione. La Lega per l'abolizione della caccia del Veneto LAC (di cui Zanoni è presidente) aveva già denunciato la partecipazione del Re di Spagna a battute di caccia nell'Azienda Faunistico Venatoria di Valle Dragojesolo, nel comune di Jesolo in provincia di Venezia, azienda di proprietà dell'industriale trevigiano Giuseppe Stefanel, Zona di protezione speciale (ZPS) e Sito di importanza comunitaria (SIC) tutelato dalle direttive Ue Habitat e Uccelli. "Ci mancava che a sparare agli uccelli migratori del Veneto arrivasse il Re di Spagna, come se non bastassero già i 60 mila cacciatori veneti", attacca Zanoni. "Per questo invito Sua Maestà a scusarsi anche per gli animali ai quali ha sparato a sangue freddo in Italia, altrimenti saremo costretti a pensare che le scuse a proposito dell'elefante siano state solo di circostanza vista la bagarre mediatica che si è scatenata".


Zanoni si dice "scandalizzato che una persona capace di uccidere un animale in via d'estinzione per divertimento possa essere presidente onorario del WWF". "Mi auguro che o Juan Carlos si redima completamente o che gli venga tolta con disonore la presidenza di un'associazione che lotta tutti i giorni e in tutto il mondo per il benessere degli animali".



Dentiblu': "Vita di merda"



Comunicato stampa

Ad aprile preparatevi a "Vita di Merda"
Dentiblù porta in Italia il divertente fumetto divenuto cult in Francia


Ad aprile "Vita di Merda" anche in Italia! La casa editrice Dentiblù, porta nel nostro Paese il divertente e irriverente fumetto divenuto un cult in Francia, tratto dagli spassosi aneddoti raccolti nel blog aperto nel 2008 da Maxime Vallette viedemerde.fr.

Dopo il grande successo raccolto nella rete dal blog, che ha avuto circa quarantamila interventi nei soli primi due mesi, finalmente "Vita di Merda. Sex & Job" diventa anche cartaceo e arriva nelle librerie e nelle fumetterie italiane, per dipingere una quotidianità che appartiene ad ognuno di noi.

Dalla gaffe con la fidanzata, con la quale si rievocano momenti felici vissuti, invece, con l'ex, al poliziotto che fermando per un controllo una coppietta appartata scopre il tradimento della propria compagna, il libro racconta esilaranti disavventure di vario tipo collezionate a letto e a lavoro raccontate con un sapiente e immediato umorismo. Una sorta di specchio di noi stessi, che un po' tutti avremo sicuramente pronunciato la fatidica frase scelta come titolo.


Dentiblù è illustrazioni, disegno di fumetti, storyboard, character design, una fucina di idee creative, scrittura creativa, storie per fumetti, libri, progettazione di giocattoli e giochi, ma anche realizzazione di contenuti multimediali e per web. E' una casa editrice giovane, innovativa, che si sta imponendo nello scenario dell'editoria a fumetti italiana, anche acquisendo diritti di pubblicazioni internazionali di successo.
Tra le sue collane di fumetti, Zannablù, con le miniserie sulle avventure di Zannablù, il cinghiale ingenuo dalle zanne blu e gli Zannini, horror collection, parodie a fumetti di terrificanti film horror che hanno fatto la storia del cinema. I fumetti sono ideati da Stefano Bonfanti e Barbara Barbieri.
www.dentiblu.it

L’impegno di Eni per l’ecosostenibilità ambientale

Sarà Venezia ad ospitare, il prossimo 26 aprile, la conferenza mondiale sul cold ironing, il sistema di alimentazione elettrica delle navi in banchina, che consente di spegnere i motori ausiliari delle navi attraccate, azzerando così le loro emissioni. Ultimamente, notizie ed eventi di questo genere si susseguono a ritmo sempre maggiore, e testimoniano un aumento della sensibilità, da parte di industria, servizi, piccola e media impresa, rispetto al tema dell' ecosostenibilità ambientale. Eni, in qualità di azienda leader mondiale nei servizi petroliferi, è coinvolta sia nel processo di adeguamento degli obiettivi del mercato mondiale, che nello sviluppo di tecnologie e prodotti sempre più ecocompatibili.

Del resto, eco-sostenibilità ambientale vuol dire innanzitutto ridurre in maniera significativa i rischi e gli impatti locali su aria, acqua e suolo. Il tutto senza rinunciare alla competitività, ma anzi orientandola verso il raggiungimento di obiettivi condivisi e la salvaguardia del pianeta. D'altra parte, il Protocollo di Kyoto impone il contenimento delle emissioni di gas serra in tutti i settori di attività, vincolando fortemente il settore energetico che è basato sullo sfruttamento delle fonti fossili in cui è presente carbonio. Contenere le emissioni vuol dire ad esempio orientare gli approvvigionamenti energetici verso risorse come il gas naturale, una fonte che al pari del petrolio non è rinnovabile, ma che richiede una lavorazione meno costosa in termini di dispendio energetico e di prodotti di scarto. Un altro passo importante per l'ecosostenibilità ambientale è poi indubbiamente quello di dedicare risorse maggiori al carbon management e in particolare alla ricerca di nuove soluzioni tecnologiche per il confinamento geologico, la biofissazione della CO2 e lo sfruttamento delle fonti rinnovabili.

La prevenzione dell'impatto ambientale avviene anche e soprattutto grazie allo sviluppo di un know how adeguato. Una competenza tecnologica permette ad esempio di rilevare perdite minime di idrocarburi da tubazioni e serbatoi interrati e fuori terra, o di intervenire prontamente con operazioni di bonifica laddove si verificano casi di inquinamento. Eni è da sempre impegnata in prima linea in questa prospettiva di tutela e sostenibilità ambientale soprattutto attraverso i suoi studi, valutazioni ed investimenti in corso per raggiungere l'opzione "scarico zero".

Politica economica europea. Come il Concordia


Politica economica europea. Come il Concordia

Roma, 19 Aprile 2012. Scogliere in vista. Ma sembra che nessuno le veda. Ci riferiamo ai nostri governanti europei che non si accorgono, o non vogliono accorgersi, che a finire sugli scogli si fa la fine della nave Concordia. Il "Patto Fiscale" firmato dai leader europei, individua nella austerita' fiscale la risposta alla crisi europea. L'austerita' si e' tradotta in un aumento delle tasse, prevalentemente per i Paesi mediterranei. Si carica sul mulo tutto quello che e' caricabile e il risultato e' che il mulo crollera', cioe' la nostra economia crollera' sotto il peso delle tasse. E' notizia di oggi (1) che più di due terzi delle aziende risulta essere in ritardo sui versamenti fiscali, che viaggiano attraverso il canale del modello F24, il modello che consente di pagare imposte e contributi all'Agenzia delle entrate e Inps, il che significa che le imprese sono in crisi di liquidita' e gli imprenditori pagheranno le ritenute con ritardo.
Non si puo' uscire dall'euro, che sarebbe un evento traumatico, ma si potrebbero avviare politiche economiche espansive e di riduzione degli oneri finanziari, invece, si aumentano quest'ultimi e si aumentano le tasse. I risultati porteranno ad un aumento della depressione. Tempi bui per i contribuenti e per l'Europa che finira' per incagliarsi sugli scogli.

(1) ItaliaOggi.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc, Associazione per i diritti degli utenti e consumatori

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota