venerdì 4 novembre 2011

Appuntamento in Rue des Délices

Nasce la bottega on line dove acquistare le specialità e i vini più pregiati della gastronomia tradizionale francese.

 

www.rue-des-delices.com è l’indirizzo web che tutti gli estimatori dei migliori prodotti tipici francesi di alta qualità dovranno segnare in agenda. Perché Rue des Délices è l’esclusiva bottega on line dove acquistare vini e piatti da autentici gourmet!

 

Padrona di casa è Agnès, nata in Francia e giunta in Italia per seguire il marito, francese di origini italiane. A Cesena, Agnès ha trovato il gusto romagnolo del “mangiare bene”, molto simile a quello appreso dai genitori e che a sua volta si sforza di trasmettere ai suoi due bambini, piccoli divoratori di piadina. “Mangiare bene” significa cercare quei cibi che fanno bene alla salute, rispettano la Madre Terra e stimolano la curiosità per la diversità e la tradizione. Attraverso i piaceri della tavola e del cibo buono e sano si apprendono così valori importantissimi per il futuro.

 

Con questa consapevolezza, la giovane imprenditrice ha cercato i migliori Terroir di Francia, selezionando in essi prodotti di alta qualità dai requisiti precisi. Ovvero elaborati da piccoli produttori o artigiani, impegnati nella difesa del loro Terroir. Prodotti sviluppati in prevalenza da materie prime da coltivazioni biologiche o biodinamiche, lavorati in modo tradizionale e a misura d’uomo, seguendo antiche tecniche e ricette.

 

Nella sua boutique on line, Agnès propone con passione un’attenta selezione di specialità tipiche della Francia: foie gras e pâtés, piatti pronti e condimenti, caramello al burro salato e biscotti, vini, champagne e Cognac...

 

In più, tante informazioni sull’origine e la lavorazione dei prodotti, presentati con grande cura e trasparenza, com’è nello stile e nella filosofia di Rue des Délices. Agnès, parlando in prima persona dalle pagine del sito, promuove un nuovo tipo di commercio, basato su prezzi equi che consentono al produttore di continuare l’attività e al cliente un prezzo di vendita molto competitivo per questo genere di prodotti artigianali. Anche nelle scelte d’imballaggio e spedizione, la massima attenzione è data alle politiche di eticità e sostenibilità ambientale.

 

Agnès saprà accontentare i buongustai più esigenti con un’ampia offerta, studiando per ciascuno la soluzione più conveniente in termini di rapporto qualità/prezzo.

 

Cliccate su http://www.rue-des-delices.com e scoprirete una vetrina di delizie della migliore cucina francese!



--

Rifiuti speciali pericolosi a Padova, quando il business dell’incenerimento grava sulla salute pubblica e sui bilanci sanitari



Rifiuti speciali pericolosi nell'impianto di Padova, quando il business dell'incenerimento grava sulla salute pubblica e sui bilanci sanitari   

Padova, 4 novembre 2011. L'inceneritore di Padova brucerà i rifiuti speciali pericolosi, quelli che dovevano finire nei due nuovi inceneritori che Unindustria Treviso prevedeva di costruire a Mogliano e Silea: sindaci e popolazioni locali dopo lunghe battaglie li avevano stoppati, ma ora, l'assessore regionale della Lega Maurizio Conte preannuncia che quei rifiuti finiranno anche nelle linee d'incenerimento, opportunamente riconvertite, dell'impianto Acegas Aps del quartiere Forcellini. I motivi di salute pubblica che hanno fermato la costruzione dei due inceneritori degli industriali di Treviso non valgono per la popolazione della città di Padova e del suo territorio circostante. Ciò che interessa è non fermare il business dell'incenerimento: se le tre linee dell'impianto di Padova sono a corto di materiale lo si reperisce dai rifiuti speciali pericolosi ed è esattamente ciò che diciamo da tempo, ovvero quando il Comune di Padova con la sua municipalizzata Amniup e poi Acegas Aps decise di sovradimensionare il suo inceneritore per ragioni di bilancio e non di effettivo bisogno di smaltimento dei rifiuti del territorio.   
Padova è una delle città più inquinate d'Italia, inquinamento dell'aria significa malattia. I contribuenti veneti pagheranno una multa salatissima perché la Corte di giustizia europea ha stabilito che anche il Veneto non rispetta le leggi comunitarie sulle polveri sottili. Una amministrazione rispettosa della salute pubblica cercherebbe altre soluzioni, che ci sono, e soprattutto non prenderebbe in giro il comportamento virtuoso e solidale dei cittadini padovani che si impegnano con la raccolta porta a porta per sottrarre rifiuti all'incenerimento, peraltro un'operazione di propaganda poiché è condotta sul 3% del territorio cittadino.
Meno rifiuti si smaltiscono meno soldi si incassano e ci dicono che si tratta di bilanci di aziende che devono far quadrare i conti. Ma non è accettabile che i costi delle aziende sanitarie del Veneto, che drenano enormi investimenti anche per far fronte alle malattie da inquinamento atmosferico, debbano essere scaricati sui contribuenti.     
Maria Grazia Lucchiari

ADUC Associazione per i diritti degli utenti e consumatori – Padova
http://www.aduc.it




Pane. Dopo le polemiche sul pane rumeno, consigli per gli acquisti


Pane. Dopo le polemiche sula pane rumeno, consigli per gli acquisti

Roma, 4 Novembre 2011. Le polemiche dei giorni scorsi sul pane importato dalla Romania ci sollecita ad alcuni consigli per i consumatori. Un tempo si diceva "buono come il pane", per indicare un alimento nutriente, profumato e gustoso. Oggi spesso i consumatori masticano qualcosa che assomiglia ad un prodotto gommoso e privo di sapore. C'e' pane e pane, ovviamente, e questo dipende dalla qualita' del prodotto base, cioe' dalla farina, dall'acqua e dal lievito, nonche' dalla macinazione, lievitazione e cottura. Una farina con scarso glutine e' di minore qualita', il lievito puo' essere chimico e puo' lasciare un sapore sgradevole al pane, l'acqua di pianura puo' contenere residui chimici che interferiscono con il gusto, il macinato dovrebbe essere lasciato maturare per un mese ma viene trattato con "maturanti" chimici che ne diminuiscono la qualita', la lievitazione forzata da' luogo a odori sgradevoli, una cattiva cottura produce un pane di color chiaro decisamente meno saporito di uno scuro. Insomma tutti questi elementi contribuiscono o meno alla qualita' del nostro "pane quotidiano". Il consumatore dovrebbe indirizzare il mercato verso la produzione di un prodotto di qualita' ma spesso la fretta, l'ignoranza e la scarsa informazione vincono. Insomma non basta piu' dire "pane cotto nel forno a legna" (gia', quale legna?) ma sarebbe indispensabile fornire al consumatore le informazioni per scegliere. Con W si indica la qualita' della farina che per un buon pane dovrebbe essere superiore al numero 350.  Per un Paese che mira alla valorizzazione dei prodotti tipici queste notizie dovrebbero essere del tutto normali. Purtroppo ancora non lo sono.

Primo Mastrantoni, segretario dell'Aduc

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it – Email: aduc@aduc.it
Ufficio stampa: Tel.055290606



AMBIENTE: WWF E AUCHAN "PIANTANO UN SOGNO" CON LE SCUOLE




 

Roma, 4 novembre 2011


INVITO STAMPA

AUCHAN E WWF "PIANTANO UN SOGNO"

 

 

Mercoledì 9 novembre, alla presenza del Sindaco di Roma Gianni Alemanno, del Presidente Onorario WWF Italia Fulco Pratesi e del Direttore Generale Auchan Italia Christian Iperti,  i bambini della Scuola Giovanni Randaccio  di Casal Bertone pianteranno un albero di pesco come simbolo dell'impegno verso l'ambiente.

 

Un grande appuntamento nazionale, quello del 9 novembre, che parte dalla capitale e coinvolgerà 51 scuole elementari su tutta la penisola che metteranno a dimora 51 giovani alberi.

 

 

"Piantiamo un Sogno" è una iniziativa che vuole essere un simbolo concreto dell'impegno e della collaborazione che unisce Auchan e WWF nel promuovere presso il grande pubblico l'importanza di tutelare la natura anche attraverso semplici gesti quotidiani.

 

Questo evento, legato al grande progetto Panda Explorer - il programma WWF per le scuole dedicato quest'anno al mondo delle foreste - si rivolge ai bambini delle scuole primarie perché fin da piccoli è necessario far nascere l'amore e il rispetto verso ciò che ci circonda.

 

In tutte le scuole che partecipano all'iniziativa, si incontreranno gli esperti del WWF, le istituzioni locali e i direttori degli ipermercati Auchan, per assistere insieme alla messa a dimora di un albero (il ciliegio nelle scuole del nord, il pesco nelle scuole del centro e il mandarlo nelle scuole del sud) donato gratuitamente da Auchan, che diventerà simbolo del progetto Panda Explorer.

 

9 novembre – ore 10.30

Scuola Giovanni Randaccio 

Casal Bertone - Roma Est

 


Calore ed esclusività firmati MCZ per il nuovo spazio del lusso milanese SUITE N°8
for luxury life


Via Albricci 8 - 20122 Milano – opening 16 novembre, ore 18.30


Dall'idea di Massimiliano Vimercati e Luca Saldarini, nasce SUITE N°8 for luxury life, il nuovo spazio milanese dedicato al mondo del lusso per il contract. Uno showroom multifunzione che vuole essere al tempo stesso palcoscenico di prodotti, location per eventi e presentazioni commerciali, punto d’incontro tra partner selezionati che condividono l'obiettivo di fornire al cliente un servizio sempre più completo ed esclusivo. Dalla progettazione di spazi abitativi privati, all'arredo di yachts e design hotel, dalle decorazioni su misura a progetti d’illuminotecnica.

Uno spazio dove marchi prestigiosi creeranno una strategia integrata e orientata al settore contract, in una vetrina esclusiva, che verrà inaugurata mercoledì 16 novembre dalle ore 18.30.

In tale contesto, Gruppo MCZ, come partner del progetto, sarà presente con due prodotti di alto profilo, offrendo sempre una visione del fuoco sorprendente, quali Toba, la stufa a pellet dal design minimale, e Scenario, l’unico camino sul mercato che è anche TV, un raffinato complemento d’arredo che racchiude una fiamma viva.

Oltre MCZ, gli altri partner presenti alla serata inaugurale saranno: Egozeroventiquattro/Giustiportos, Demajo, Gessi, Oronotte, Dallari Concept, Rapid Mix, Giorgio Graesan & Friends.


Per informazioni:

www.mcz.it

0434 599599

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

Digital PR a cura di Blu Wom Milano

www.bluwom-milano.com

Invito a collegarsi su LinkedIn

 
LinkedIn
 
 
 
From MAURIZIO FERRAIOLI
 
Libero professionista Immobiliare
La Spezia Area, Italy
 
 
 

comunicato stampa,

Vorrei aggiungerti alla mia rete professionale su LinkedIn.

-MAURIZIO

 
 
 
 
 
 
You are receiving Invitation to Connect emails. Unsubscribe
© 2011, LinkedIn Corporation. 2029 Stierlin Ct. Mountain View, CA 94043, USA
 

Olio novello è "re" con BenvenOlio



Comunicato stampa

 

Sabato e domenica: visite scolastiche, raccolta di olive e degustazioni

BenvenOlio: incoronamento dell'olio

d'oliva a "re" della tavola mediterranea
Alcuni tra i migliori frantoi del Salento aprono le porte a studenti e

visitatori in un grande evento voluto da Coldiretti Lecce e Rep. Salentina

 

 

"BenvenOlio – diamo il benvenuto all'Olio Nuovo" è un evento concepito per accendere i riflettori su uno dei prodotti più importanti della nostra terra, l'Olio extravergine d'oliva. In tre weekend successivi, alcuni dei migliori frantoi del Salento, all'avanguardia nei processi produttivi e capaci di produrre un olio di gran pregio e di ottima qualità, aprono le loro sedi ed i loro uliveti agli studenti del territorio a ai visitatori per approfondire la conoscenza di questo importante alimento in tutte le sue sfaccettature.

 

L'evento è promosso da Coldiretti Lecce insieme al movimento di promozione territoriale "Repubblica Salentina", animato dagli studenti dell'Istituto Costa di Lecce. I frantoi che partecipano a questa prima edizione di BenvenOlio sono disseminati sulla penisola salentina e sono le aziende: Agricola Agrosì di Supersano, Agricola Settembre di Otranto, Cooperativa Agricola Nuova Generazione di Martano, D'Amato Agroalimentare di Veglie, Masseria Melcarne di Surbo, Masseria Stali di Caprarica, Oleificio Cooperativo Rifondazione Fondiaria di Nardò, Oleificio Coricciati di Martano, Oleificio sociale Sant'Anna di Vernole, Società Cooperativa ACLI di Racale.

 

Tra le iniziative in programma per questo fine settimana, 5 e 6 novembre, si parte con "A scuola di Olio" rivolta agli scolari e agli studenti di scuola elementare e media. Sabato mattina, infatti, i frantoi accoglieranno le scolaresche del territorio per mostrare loro gli strumenti e le tecniche di lavorazione delle olive nonché per metterli al corrente di tutte le proprietà organolettiche e salutari dell'olio extravergine d'oliva.

 

Tra le proposte personalizzate, la Masseria Stali di Caprarica propone per sabato sera alle 19 un incontro dal titolo "L'olio e le olive nella storia di Puglia e Salento" con una bella presentazione del prof. Gino Dimitri, a seguire la possibilità di cenare presso i locali della masseria con un menu che accentua l'uso dell'olio d'oliva. Mentre per domenica mattina l'evento "Andiamo a raccogliere …le olive", in cui tutta la famiglia prima va a raccogliere fisicamente le olive dall'albero e successivamente si porta il raccolto in frantoio e si assiste alla macinazione e alla produzione di olio novello. Per chi lo desidera, si potrà successivamente pranzare presso la masseria.

 

L'Oleificio sociale Sant'Anna di Vernole organizza, oltre ai percorsi guidati presso il proprio frantoio, una visita alla Masseria San Biagio di Calimera, dove si producono formaggi da latte di bufala, e al frantoio ipogeo di Vernole.

 

La Società Cooperativa ACLI di Racale ha in programma per domenica mattina l'evento "Festa in Famiglia" dove si potrà seguire tutto il percorso di lavorazione delle olive, a partire dalla loro raccolta in campagna fino alla loro macinazione. A seguire si potrà pranzare con pietanze tipiche salentine e soprattutto a base di olio extravergine di oliva "novello" (raccolta 2011-2012) presso la Trattoria "Spili" di Racale. Oltre alla degustazione di olio, è prevista inoltre la degustazione di vini locali prodotti dall'Azienda vitivinicola "Torre Ospina", sempre di Racale.

 

Alcuni riferimenti utili:

Sito dell'evento "BenvenOlio": www.BenvenOlio.it 

Sito di Coldiretti Lecce: www.lecce.coldiretti.it

Sito di Rep. Salentina: www.repubblicasalentina.it

 


...accoglienza e ospitalità in ottimo Stato!

Tel. 0832.306014 - Fax: 0832.303935

www.repubblicasalentina.it




Una crociera sul Mar Rosso tra storia, natura, cultura e arte

Cinque millenni di storia e leggende, incastonate in uno scenario unico, ricco di spiagge incontaminate e dune dorate che fuggono verso l'incantevole Mar Rosso, uno specchio d'acqua quasi completamente chiuso che è anche piuttosto profondo (ben 3mila metri nella parte centrale). Sul Mar Rosso si affacciano splendide e rinomate località del Sinai come Sharm el Sheik, Taba, Dahab, e Hurghada, Marsa Alam e Soma Bay sulla costa continentale. Una crociera sul Mar Rosso con Costa Crociere è un'esperienza indimenticabile, un percorso tra storia, cultura e natura di questo straordinario angolo di mondo che tocca Egitto, Giordania e Israele: culle di civiltà e scrigni di tesori dell'antichità.

Le vacanze sul Mar Rosso diventano così l'occasione per un'esperienza completa, che soddisfa ogni esigenza di viaggio. Si parte da Sharm el Sheik, luogo ideale per le immersioni e famoso per le sue barriere coralline, che danno rifugio a specie marine in via d'estinzione, e si prosegue poi con l'antica fortezza di Masada, considerata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. Dopo Eilat e il suo altipiano sopra il Mar Morto, nel mezzo di un suggestivo deserto roccioso, in Israele, c'è la possibilità di fare un'escursione all'interno della riserva naturale di Hai Bar. Nella tappa di Aqaba, in Giordania, sarà invece proposta l'escursione per visitare Petra, lo straordinario sito archeologico della città dei Nabatei, che qui si insediarono intorno al VI secolo a. C. Le ultime due tappe della crociera sul Mar Rosso sono invece in Egitto. Prima Safaga, da cui si raggiunge Luxor, che è il luogo dove sorgeva l'antica Tebe e il punto di partenza per le escursioni alla volta della vicina Valle dei Re. Infine il porto di Sokhna, ultima tappa, dal quale si parte alla volta de Il Cairo, la capitale egizia, la più grande città dell'intera Africa e del Vicino Oriente.

DENIS MASCIA VI PRESENTO DENI BEAT

Gentilissimi,

il presente per richiedere la vostra preziosa collaborazione nel voler pubblicare il seguente comunicato stampa

Ringrazio in anticipo per il Vostro aiuto

Alessandra Sironi - Ufficio Stampa Deni Beat

DENIS MASCIA: "VI PRESENTO DENI BEAT – IL MIO ALTER-EGO, CAMBIO IDENTITA'"

L'artista promette: "E non avete ancora visto nulla"

 

Dopo aver letto nel web svariati annunci sulla scomparsa di Denis Mascia dalle scene, ecco che il cantante tira la zampata finale con il colpo di scena: "Sì, Denis Mascia non c'è più, da oggi nasce Deni Beat". Il ragazzino timido che ricordiamo tra i banchi di scuola del reality "Amici", lascia spazio al suo alter-ego; sparisce quell'aria spaesata ed insicura e lascia il posto ad un nuovo artista, più maturo e consapevole, rinnovato completamente nel look, proiettato verso il futuro ed attento ai temi sociali attuali, ma anche alla voglia di celebrare ballando la vita. Il suo look parla da sé: ha una frequenza incisa tra i capelli, un originale taglio di barba che marca i lineamenti, più maturi rispetto al ragazzino di "Amici", un pantalone in pelle nera ed una maglia dal taglio asimmettrico stringata.

"DENI BEAT è la mia rinascita artistica" – dice – "Il beat non è solo quel termine tecnico con cui si indica la frequenza del ritmo, ma è anche il battito del cuore, un cuore che rinasce, il mio battito, ma anche quello della natura che ci circonda, e di chi la ascolta"

Come si tradurrà questo cambiamento in termini artistici? Ci sarà un nuovo singolo? Voci di corridoio parlano di una doppia uscita video e singolo per mostrarsi al pubblico e i fan lo reclamano a gran voce…Restiamo sintonizzati, l'impressione è che presto sentiremo un nuovo Beat!

Da parte del prof. Rocco Pierri - dottorato in ingegneria elettronica presentazioni del 9 p.v. ore 15:00.

Cari colleghi,
                    vi ricordo che il prossimo 9 novembre alle ore 15 presso il DII (sala seminari) si svolgerà la presentazione delle attività del Dottorato in Ingegneria elettronica.
Vi segnalo che, oltre alla presenza di MBDA, le attività di ricerca sono svolte spesso in collaborazione con Alenia, Corista, Selex Si, Irea-CNR, Ansaldo STS, CIRA e con alcuni prestigiosi centri internazionali di ricerca.
Queste presentazioni possono rappresentare un momento di scambio per comuni attività di ricerca.
Vi invito quindi a partecipare numerosi estendendo l'invito a tutti i vostri collaboratori.
Cordialmente
prof. Rocco Pierri

giovedì 3 novembre 2011

Società: i 60 anni oggi sono i nuovi 40 anni




AUMENTA IL GAP TRA CICLO BIOLOGICO E CICLO SOCIALE,
TRA ETÁ BIOLOLOGICA ED ETÁ MENTALE

Secondo il portale www.CougarItalia.com stiamo assistendo ad un graduale
sfasamento tra il ciclo biologico e il ciclo sociale della vita: i 40 anni oggi sono i nuovi 20 anni,
e così i 60 anni sono i nuovi 40 anni


La società sta vivendo oggi grandi cambiamenti: "40 is the new 20", proprio come sostiene Courtney Cox nel telefilm Cougar Town. «Da alcuni anni stiamo infatti assistendo ad uno sfasamento tra il ciclo biologico e il ciclo sociale della vita, tra l'età biologica e l'età mentale: i 60 anni oggi sono i nuovi 40 anni» puntualizza l'ideatore del portale www.CougarItalia.com.

Il "fenomeno Cougar" si riferisce proprio a questo: a donne ancora molto attraenti ma di età sopra ai 40 anni che preferiscono la compagnia di uomini più giovani di loro. E gli esempi sia nel mondo dei vip che in quello delle persone comuni sono talmente tanti da poter senz'altro affermare che quello delle Cougar non è un fenomeno circoscritto.

Il boom di iscrizioni al portale www.CougarItalia.com, che si rivolge appunto a tutte le donne mature desiderose di conoscere uomini più giovani di loro e a tutti gli uomini che vogliono incontrare una donna Cougar, conferma questa tendenza.


Federlazio e Filas: bandi regionali alle Pmi



COMUNICATO STAMPA

 

FEDERLAZIO E FILAS PRESENTANO NUOVI BANDI REGIONALI ALLE PMI

 

Roma, 3 novembre 2011

 
Si è svolto, presso la sede della Federlazio, un incontro riguardante la pubblicazione dei quattro bandi Por Fesr Lazio 2007 - 2013  ("Spin-off" - "Co-Research" - "Microinnovazione" - "Voucher''). L'incontro è stato organizzato per illustrare nel dettaglio i contenuti tecnici dei singoli bandi alle piccole e medie imprese intervenute per l'occasione. All'appuntamento hanno partecipato il Vicedirettore Generale della Federlazio Luciano Mocci, il Direttore Generale della Filas Laura Tassinari, il Responsabile marketing dei bandi Por Filas Michele D'Alessandro.

 

I nuovi bandi regionali prevedono numerose opportunità per le pmi laziali, a cominciare dalla possibilità di ottenere contributi a fondo perduto destinati a finanziare progetti tesi all'innovazione e alla crescita occupazionale. Si passa infatti dai 4 milioni di euro stanziati per il bando Spin-off più altri 4 per quello sul Voucher Innovazione, 20 milioni per il Co-Research e 30 milioni per il bando sulla Microinnovazione, per un totale complessivo di 58 milioni di euro di stanziamenti.

 

"Proprio in un momento di difficoltà economica tanto forte, oggi le pmi hanno un bisogno impellente di investire in innovazione per rimanere competitive sul mercato – ha dichiarato il Vicedirettore Generale della Federlazio, Luciano Mocci -. I bandi regionali appena pubblicati vanno esattamente in questa direzione: i contributi economici a disposizione potranno aiutare le imprese laziali ad effettuare quegli investimenti altrimenti impossibili da attuare in questo particolare periodo".



--

Uff Stampa FEDERLAZIO
Davide Bianchino, Tel: 06.54912362
 


Marco Simoncelli, quando la morte prematura diventa mitizzazione e leggenda

La morte genera sempre sconcerto, se poi a perdere la vita è un giovane, si rimane basiti, increduli. E quando a scomparire sono giovani famosi, sportivi, attori, musicisti, è facile che l’opinione pubblica li inserisca all’interno di un Olimpo, quasi innalzandoli a “divinità” da adorare e celebrare. Accade così, ad esempio, per Marco Simoncelli detto Sic, pilota 24enne di origini romagnole che domenica scorsa 23 ottobre ha perso la vita durante una gara, scivolando sulla pista di Sepang, in Malesia. Sono 50 i quaderni sui quali la sua città d’origine, Coriano, ha raccolto le firme di amici, conoscenti e fan per dimostrare l’affetto per il motociclista e lo sconvolgimento per la tragedia. E durante il funerale sono stati raccolti 16mila euro che verranno devolute ad associazioni locali che lottano contro l’autismo e alle quali Simoncelli era molto legato. E poi non mancano bigliettini, fiori, ricordi lasciati dagli ammiratori, i gruppi che ricordano il giovane pilota invadono Facebook, e molti utenti del noto social network hanno impostato come foto profilo proprio un’immagine di Sic. Ma non è tutto: il comune di Coriano sta pensando a un monumento commemorativo dedicato al pilota, mentre per ora è solo un'idea quella di dedicargli il Palazzetto dello sport. È già una certezza, invece, la nascita imminente di una fondazione dedicata a Simoncelli, che organizzerà eventi benefici in sua memoria. Questo tragico evento fa pensare a tutte quelle morti premature che hanno sconvolto il mondo, il pubblico, i fan, dal secolo scorso a oggi, e che i mass media hanno inevitabilmente contributo a enfatizzare. Dalla scomparsa di Brian Jones, chitarrista dei Rolling Stones, che annegò in piscina nel luglio 1969, a soli 27 anni, alla morte di Jimi Hendrix, solo due mesi dopo, a quella del rocker Janis Joplin, appena 27enne. Per non parlare della scomparsa di Jim Morrison, divenuto a tutti gli effetti leggenda, nel 1971. Di scomparse recenti, misteriose, tragiche e premature, ricordiamo quella dei cantanti Micheal Jackson e di Amy Winehouse, ma anche dell’italiano Pietro Taricone. Passando al settore sportivo, tra le morti celebri si ricordano quella di Fausto Coppi, nel 1960, ucciso da una malaria, e di Marco Pantani, morto forse per overdose a 34 anni nel 2004. E stessa età aveva Ayrton Senna, quando perse la vita tragicamente sul circuito di San Marino durante il Gp. “La morte”, spiega la psicologa Valeria Cani – psicoterapeuta del Team di Psicologo360.it - “per la nostra cultura rappresenta uno sconvolgimento, per quanto sia l’esito per natura normale della vita. Ma diventa ancor più traumatica e sconvolgente nel momento in cui si presenta inattesa e riguarda giovani famosi in cui il pubblico si riconosce. Scatta in automatico un meccanismo di immedesimazione e vicinanza, e ci si sente subito coinvolti nella tragedia, portando poi lo scomparso a un livello “altro”, superiore, come fosse un martire. I mass media mettono poi in moto il meccanismo di esasperazione e facendo rimbombare per giorni notizie e immagini nei programmi d’approfondimento, per cui negli spettatori si scatena il meccanismo dell’aumento di quel grande vuoto interiore e di quel senso di impotenza che lascia il pensiero della morte, tanto inaccettabile quanto vera e più vicina di quanto ognuno di noi abbia il coraggio di pensare e prenderne coscienza. L’idea di un giovane che muore è meno accettata di un vecchio che muore, da sempre è il giovane che seppellisce il vecchio e non viceversa. Ci sembra impossibile che un giovane famoso, ricco e fortunato incontri la morte sotto gli occhi di tutti, ci coinvolge e ci fa sentire più vicini al fatto, e la mente umana che solitamente tende ad allontanare il più possibile il pensiero della morte, diventa in questi casi più attenta nel sentire la morte così vicina e tangibile.” Per parlare di questo e altri temi delicati con un esperto attraverso il web, è possibile contattare psicologi e psicoterapeuti di Psicologo360.it, servizio di consulenza psicologica online che offre un preliminare orientamento o una consultazione che aiuti a sciogliere nodi e timori, e per fissare eventualmente appuntamenti di persona con psicologi e psicoterapeuti professionisti.

Aduc - Osservatorio Firenze. Il giardino pubblico appena rifatto aperto solo quando i bambini sono a scuola. Estenderne gli orari di apertura



Aduc - Osservatorio Firenze. Il giardino pubblico appena rifatto aperto solo quando i bambini sono a scuola. Estenderne gli orari di apertura


Firenze, 3 Novembre 2011. Il giardino pubblico sul Lungarno Santarosa, uno dei "cento luoghi" dell'Amministrazione Renzi, viene chiuso alle 17 durante i mesi invernali. E cosi', i bambini che frequentano la scuola materna e la scuola a tempo pieno non possono che ammirarlo dall'esterno, attraverso le sbarre della nuova recinzione.
Abbiamo apprezzato il rifacimento del parco giochi, uno spazio necessario per il quartiere di San Frediano precedentemente abbandonato all'incuria e alla sporcizia. Oggi, grazie ad un intervento ben fatto, quel giardino è una risorsa preziosa per le famiglie della zona.
Ecco perché non si capisce la scelta di tenerlo aperto proprio durante gli orari di scuola. Per chi è fatto un parco, se non per i bambini che presumibilmente vanno a scuola?  L'illuminazione del giardino è eccellente, difficile quindi giustificare la scelta di chiuderlo al calar del sole.
Invitiamo il Comune ad estendere l'orario di apertura serale, quantomeno fino alle 20, per permettere a tutti di usufruirne  durante tutto l'anno scolastico. Altrimenti, l'ottimo intervento di rifacimento sarà servito all'immagine di chi l'ha promosso più che agli utenti cui dovrebbe essere destinato.

Qui un immagine del giardino:
http://www.aduc.it/generale/files/image/2011/novembre/02112011704.jpg

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it  Email: aduc@aduc.it
Ufficio stampa: Tel.055290606


MAXIM smentisce la lavorazione del calendario 2012 con Belen Rodriguez




Milano, 03 novembre 2011: Maxim, il mensile maschile edito da Maxim Italia srl, smentisce le voci degli ultimi giorni che parlano della lavorazione e preparazione del calendario 2012 con Belen Rodriguez.


Foto e video apparsi su internet nell’ultima settimana mostrano erroneamente in anteprima il backstage del calendario Maxim 2012 con protagonista la soubrette argentina.


Paolo Gelmi, direttore del magazine Maxim, smentisce che Belen Rodriguez sarà la ragazza scelta per il calendario dell’anno prossimo soprattutto visto che per il 2012 non è stato previsto nessun calendario.


Per ulteriori informazioni:


Maxim Italia

www.maxim.it


Digital PR a cura di “Blu Wom Milano

http://www.bluwom-milano.com/clienti.asp

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

dottorato in ingegneria elettronica presentazioni del 9 p.v. ore 15:00.

Cari colleghi,
                    vi ricordo che il prossimo 9 novembre alle ore 15 presso il DII (sala seminari) si svolgerà la presentazione delle attività del Dottorato in Ingegneria elettronica.
Vi segnalo che, oltre alla presenza di MBDA, le attività di ricerca sono svolte spesso in collaborazione con Alenia, Corista, Selex Si, Irea-CNR, Ansaldo STS e con alcuni prestigiosi centri internazionali di ricerca
Cordialmente
prof. Rocco Pierri

comunicato stampa romanzo OLTRE IL CONFINE DI GIANFRANCO IOVINO

OLTRE IL CONFINE il nuovo sorprendente romanzo di Gianfranco Iovino
 
E' disponibile in tutte le librerie d'Italia "OLTRE IL CONFINE" nuovo attesissimo romanzo di Gianfranco Iovino, che affronta il tema della depressione cronica distimica, di cui è malata la protagonista per colpa delle sevizie e gli abusi sessuali subiti in età adolescente da parte del padre.
E' una storia cruenta, dalle tinte forti e spietate, che mette a nudo un problema sociale sempre in maggiore crescita: la pedofilia, che continua a mietere le sue vittime tra i silenzi, le paure e la vergogna di denunciare. Un libro scandalo che farà vivere l'odissea di Paola, una donna sull'orlo del suicidio, con una storia agghiacciante alle spalle che è quella di molte, troppe donne umiliate dalla violenza e la sottomissione.
Lo stile narrativo di Iovino continua ad essere coinvolgente e straordinario, nel saper imprigionare il lettore nel centro esatto della scena narrata, lasciandolo senza fiato e con la difficoltà di riuscirsi a staccarsi dalle pagine del libro.
Chi lo ha letto in anteprima parla di un grande romanzo, dal contenuto sconcertante e commovente, che non passerà inosservato nel panorama degli autori esordienti, nonostante Gianfranco Iovino, compositore e giornalista, è già insignito di riconoscimenti e attestazioni da parte della critica letteraria specializzata, che testimoniano e confermano il suo grande talento narrativo.

Oltre il confine, edito dalla casa editrice Sassoscritto di Firenze, per i temi trattati e la finalità a cui sono destinati i diritti d'autore, devoluti interamente alla Fondazione Onlus Luca Barbareschi per favorire la divulgazione e la maggiore sensibilizzazione alla Giornata Nazionale contro la Pedofilia e la Pedopornografia, ha ottenuto già patrocini e riconoscimenti che garantiranno visibilità e promozione ad un vero e proprio capolavoro dell'editoria minore, sempre più di qualità.

Con la prefazione di Gigi D'Alessio e la postfazione di Luca Barbareschi, "oltre il confine di Gianfranco Iovino" si candida a pieni voti come miglior romanzo nazionale nel saper descrizione e trasmettere, con accuratezza e genialità narrativa, i drammi di un male silenzioso e tremendo qual è la depressione.
 

Attrici e vip sopra i 40 anni rilanciano il modello Cougar



LE VIP RILANCIANO IL MODELLO COUGAR

Emmanuelle Seigner a 45 anni è all'apice del suo sex-appeal così come
Helen Mirren a 66 anni è diventata un nuovo sex symbol. Attrici e vip sopra
i 40 anni dimostrano un fascino naturale più intenso di quello delle donne più
giovani e continuano a sedurre gli uomini contribuendo ad affermare il
"modello Cougar" lanciato in Italia dal portale www.CougarItalia.com


La società ha oggi dei nuovi canoni estetici: "40 is the new 20", proprio come il motto della quarantasettenne Courtney Cox che nel telefilm Cougar Town interpreta una donna non più giovanissima che decide di rimettersi in gioco in campo amoroso con uomini sensibilmente più giovani di lei. 

Il "fenomeno Cougar" si riferisce proprio a questo: a donne ancora molto attraenti ma di età sopra ai 40 anni che preferiscono la compagnia di uomini più giovani di loro. E gli esempi nel mondo dei vip sono talmente tanti da poter senz'altro affermare che quello delle Cougar non è un fenomeno circoscritto. 

Madonna (53 anni) si è dimostrata Cougar per ben tre volte: con Carlos Leon (45 anni), con Guy Ritchie (43 anni) e poi ancora con la sua attuale fiamma che ha meno della metà dei suoi anni: il ballerino francese Brahim Zaibat (24 anni). E anche Liza Minelli (65 anni) si sposò con un uomo molto più giovane di lei: David Gest (55 anni).

«Ma il fenomeno non è isolato al mondo dello spettacolo: tra le cougar più distinte vi è perfino la Duchessa d'Alba che a 85 anni di età ha recentemente sposato un uomo di 25 anni più giovane» puntualizza Alex Fantini, ideatore del portale www.CougarItalia.com.

Tra le vip italiane vi sono Gina Lollobrigida (84 anni) che a 79 anni si fidanzò con l'imprenditore catalano Javier Rigau y Rafols di 34 anni più giovane,  Lory Del Santo (53 anni) che fino a quest'anno è stata fidanzata con Rocco Pietrantonio di 30 anni più giovane, Antonella Clerici (47 anni) il cui compagno Eddy Martens ha 13 anni meno di lei, Valeria Golino (45 anni) il cui compagno Riccardo Scamarcio ha 12 anni meno di lei.

Il boom di iscrizioni al portale www.CougarItalia.com, che si rivolge a tutte le donne mature desiderose di conoscere uomini più giovani di loro e a tutti gli uomini che vogliono incontrare una donna Cougar, mette in evidenza che il fenomeno Cougar non è un trend che riguarda solo i vip, ma tutti.

«Da alcuni anni stiamo infatti assistendo ad uno sfasamento tra il ciclo biologico e il ciclo sociale della vita, tra l'età biologica e l'età mentale: i 60 anni oggi sono i nuovi 40 anni» conclude l'ideatore del portale www.CougarItalia.com.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota